mercoledì 6 luglio 2016

Spettacolo teatrale su Thomas Sankara. Raccolta fondi per il progetto


Sta per concludersi la raccolta fondi del dramma teatrale "SANKARA", che racconta la straordinaria epopea di Thomas Sankara, Presidente del Burkina Faso. Ancora 4 giorni per sostenere il progetto. Contribuendo alla raccolta fondi potrete rendere possibile il trasferimento dello spettacolo in Italia questo inverno.

Se la campagna supererà le 3000 sterline, tutto il ricavato sarà devoluto alla charity "Jubilee Debt Campaign", che si impegna a far conoscere il meccanismo del debito odioso dei paesi poveri. Il debito, contro cui Sankara si scagliava già 30 anni fa, è da sempre l'arma di dominazione planetaria più subdola e meno conosciuta.

Lo spettacolo si terrà il 18 e 19 agosto 2016 al Cockpit Theatre di Londra, ed è scritto e diretto da Riccardo Dujany, autore e regista di "Protocols", andato in scena a Londra lo scorso anno: un dramma teatrale sulle cure del cancro e sui danni della chemioterapia, basato sulla storia di Mariapaola.

Quest'anno Riccardo ha voluto dedicare il suo spettacolo a Thomas Sankara, per contribuire a diffondere la grandezza di questa figura purtroppo poco conosciuta alle masse.


Questo è il link della raccolta fondi:
https://www.kickstarter.com/projects/717367300/sankara



L'intervista di Stefania Nicoletti a Riccardo Dujany per Border Nights:







3 commenti:

il Baronetto ( Figio di puttana illeggittimo di Howard Stern) ha detto...

Ottima iniziativa mi felicito. Pero' paolo mi sa che mo fai incazzare i nazionalsocialisti.... Oh mamma mia che hai combinato... Hai messo la foto di un negro con lo sguardo battagliero oh mamma ma'... inammissibile.... E mo quelli di Forza nuova che fazio ti diranno... o cazzarola.... eh no... e mo sei davvero un massone.. e che cazz...

Paolo ha detto...

Paolo tenta semplicemente di far passare il suo messaggio e chi lo segue attentamente sa benissimo che il suo pensiero è alla continua ricerca della verità . Chi ha una mente aperta e non intossicata dalla politica sa benissimo che Paolo Franceschetti vuole distaccarci dai cavi dei "poteri forti" per farci capire che il mondo in cui viviamo non è come ce lo descrivono. Perciò alcuni commenti in riferimento ad una vecchia conferenza , per altro ben fatta e interessante, lasciano il tempo che trovano. Grandi Paolo e Stefania siete preziosissimi e continuate così!

Anonimo ha detto...

http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/2016/07/social-network-sotto-controllo-militare.html#more

Don Libertas