venerdì 24 giugno 2016

Un commento a caldo sul risultato elettorale inglese



I primi commenti relativi all’esito del referendum in Inghilterra, perlomeno da parte “complottista”, sono positivi. Finalmente qualcuno si stacca dall’UE, dando così un esempio positivo da seguire. I cittadini inglesi non ne possono più della burocratica, elefantiaca, lenta e inefficiente UE. Una vittoria di tutti i paesi dell’Unione.
Manco a dirlo esultano i politici antieuropeisti: Salvini dice “grazie Gran bretagna”, mentre Le Pen dice “ora tocca a noi”, ecc...

In controtendenza rispetto al mondo complottista, vorrei dire questo ricordando i punti essenziali della questione:




-          L’Inghilterra, anche se formalmente fa parte dell’UE, di fatto non ne ha mai veramente condiviso le sorti; basti ricordare che l’Inghilterra NON ha adottato l’Euro, ovverosia si è chiamata fuori fin dall’inizio dalla (disastrosa) sorte economica dell’Europa.
-          Pur essendo rimasta fuori dall’economia europea, l’Inghilterra ha sempre mantenuto e tuttora mantiene il 14,5% delle quote della BCE (solo la Germania ha una quota più importante); un’anomalia che nessuno ha mai rilevato a sufficienza, ma le cui ragioni erano chiare: l’Inghiterra si è mentenuta fuori dall’Euro, ma ha voluto mantenere ben saldo il timone della moneta europa, per poter essere sicura che l’affondamento fosse più efficace.
-          Chi, in passato, ha voluto uscire dall’UE, ha pagato un prezzo altissimo (vedi ad esempio la Grecia) e ha fallito nel suo intento; politici contrari in modo netto all’UE sono morti, come Jorg Haider in uno strano “incidente” stradale; Pim Fortuyn ucciso nel 2002 da un “estremista ambientalista animalista”; per non parlare del disastro aereo dell’aprile 2010, in cui persero la vita nell’aereo presidenziale polacco 89 passeggeri tra cui il Presidente polacco Kaczynski, il presidente della Banca Nazionale polacca e un nutrito numero di politici tutti schierati contro l’Euro; se l’Inghilterra è riuscita dove altri hanno fallito, è solo perché l’Inghilterra è la più forte (non solo economicamente ma anche dal punto di vista del peso politico) tra le nazioni dell’UE, e perché la sua uscita era preventivata probabilmente dall’inizio come tra poco diremo.
-          L’affondamento monetario ed economico dell’Italia fu deciso sul Panfilo Britannia, di proprietà della Regina Elisabetta, nel 1992, nelle acque del porto di Civitavecchia; in una riunione in cui c’erano importanti economisti internazionali tra cui per l’Italia Draghi, Prodi, Amato, Tremonti, la famiglia Agnelli Emma Bonino, e tanti altri. Come dire che l’attuale situazione economica fu voluta soprattutto dall’Inghilterra, che fu la regista dell’operazione, e che si è tenuta in disparte dall’Unione ben sapendo come sarebbe andata a finire. Del resto, poche ore prima del referendum, la stessa regina Elisabetta ha lasciato trapelare di essere a favore del Brexit; e fu lei a fare gli onori di casa sul Britannia, all’epoca della riunione; difficile, alla luce dei fatti del 1992, e alla luce delle sue ultime uscite pro Brexit, non pensare che tutto fosse preordinato fin dall’inizio, dato che il collasso dell'economia italiana era il preludio all'inttroduzione dell'Euro per far collassare l'Europa.
-          Il partito antieuropeista ha vinto di pochissimi punti percentuale; prima di dichiarare tale vittoria una epocale vittoria dei cittadini inglesi che hanno finalmente capito come funzionano le cose, ricordiamoci che, di fatto, si tratta di un risultato di parità, in cui solo per una questione formale di pochi voti ha prevalso il Brexit; quindi la verità è che i cittadini inglesi non hanno capito affatto come stanno le cose, come non l’hanno capito gli altri.
-          Orma l’Europa è arrivata ad un punto tale per cui sfaldarla sarebbe solo controproducente; la strada migliore sarebbe migliorare (ma veramente) quella esistente, con riforme economiche appropriate e possibili: sovranità monetaria dei singoli stati o, in alternativa, un controllo dei singoli stati sulla politica economica della BCE (cosa allo stato attuale della legislazione impossibile, essendo la BCE svincolata da qualsiasi potere, statale o europeo); reddito di cittadinanza, ecc...


Vediamo quindi quale sarà il probabile scenario futuro.
-          Aumenteranno, di molto, le istanze antieuropeiste nei vari paesi dell’UE;
-          aumenterà anche il caos politico; in Italia, ad esempio, già iniziano le contrapposizioni, con Renzi che dice che l’Europa è la nostra casa (a cui verrebbe da rispondere che se questa è la casa, tanto vale dormire sotto un ponte);
-          di fatto non avrà vinto nessuno, né gli europeisti (quelli veri, che credono in un’Europa unita per un miglioramento economico di tutti) né i nazionalisti, perché, perlomeno nel breve periodo, pensare ad una disgregazione totale dell’Unione Europea è un’utopia; la soluzione migliore sarebbe riformare l'UE in senso liberale e realmente democratico, soprattutto dal punto di vista della politica economica;
-          l’uscita dall’Inghilterra, quindi, servirà solo a destabilizzare ancora di più il quadro politico europeo;
-          ricordiamo infine che il referendum è solo consultivo, e non è detto che non ci aspetti qualche sorpresa; e che l’uscita dall’UE non è immediata e automatica, ma richiederà qualche anno di tempo; e potrà sempre intervenire qualcosa a cambiare il quadro complessivo della situazione.


Per concludere userei le parole di Gioele Magaldi, leader del Movimento Roosevelt e fautore di un’Europa Unita sì, ma ispirata a valori diversi rispetto all’Europa attuale:
“In fondo, ciò che accomuna gli antieuropeisti palesi (nazionalisti e conservatori) ai finti europeisti (e dunque cripto-antieuropeisti) che stanno guidando l’attuale UE è proprio l’avversione profonda a qualsiasi realizzazione di Stati Uniti d’Europa legittimati da una Costituzione elaborata e deliberata grazie al consenso del Popolo europeo sovrano”.

Concordo con le sue parole, le uniche finora in cui mi sono ritrovato in mezzo a questa marea di commenti che ho letto oggi. Non ha vinto nessuno, per oggi; ha vinto il partito del caos e della divisione. 


Per un riepilogo della vicenda Britannia:




15 commenti:

Anonimo ha detto...

https://sappilo71.wordpress.com/2014/08/28/e-vero-che-beppe-grillo-nel-1992-era-sul-britannia-mistero-risolto/

il Baronetto ha detto...

Personalmente tutto cio' fa parte di un progetto da parte dei "soliti noti" per portare una nuova e definitiva crisi economica, che ha come scopo l'inizio vero e proprio della terza guerra mondiale. Perche' hanno ucciso la Cox ? Tanti motivi, per vedere la reazione dell'opinione pubblica, per confondere le idee ai "complottisti" in modo da fargli credere che avrebbe prevalso il Remain, perché evidentemente non c'e' un unica elite, ma una lotta tra fazioni con chi vuole lo status quo, e chi vuole resettare la popolazione. Tanti motivi., credo che verso questo autunno e soprattutto il 2017 saranno periodi molto caldi.

Ciccio ha detto...

Probabilmente è giusto quello che dici, come è giusto il concetto di Magaldi. Ma io oggi sono contento per principio. Partendo dal presupposto che le èlites ci dominano e ci soggiogano sempre e comunque, sarebbe stato molto più triste leggere della vittoria del "remain".
Grillo era sul Britannia ??!!! Questa non la sapevo! Very interesting...

Ciccio ha detto...

...No, ma non c'era Grillo sul Britannia, d'altronde non avrebbe avuto senso perché nel '92 era ancora troppo presto e soprattutto perché, se anche fosse uno strumento dei potenti e la sua discesa in campo pianificata da tempo, non l'avrebbero invitato a discutere delle privatizzazioni, cioè di come mangiarsi l'Italia.

Atanor Orzowei ha detto...

Ottima analisi Paolone Nazionale...ma la popolazione europea ormai e' alla corda Italia in primis ...ci manca solo che i Russi ci attacchino e siamo in padella ...ormai siamo alla frutta dopo la dipartita di Gustavo Adolfo Rol qui tutto vacilla...speriamo in una diffusione a tappeto della kabbalaha e consigli di Franz Bardon...Vanno bene anche gli insegnamenti ermetici del maestro ermetico Stefano Mayorca trovabili gratuitamente sul tubo; se no qui passiamo in qualche campetto di rieducazione a Est...quello che stanno creando e che sta arrivando penso sia inimmaginabile..in confronto la seconda ...era una passeggiatina; la vedo scuretta...

Anonimo ha detto...

http://theunhivedmind.com/wordpress4/brexit-the-movie/

Anonimo ha detto...

Mi sembra abbastanza chiaro cosa sia la UE, come è organizzata e chi comanda davvero. Non ci sono complotti, ce lo dicono in faccia cosa vogliono fare. Fate un giro in rete e leggetevi le dichiarazioni della ministra dell'istruzione, della marchigiana stronza e del mortis, su come vorrebbero farci diventare. Questa è gente pericolosa e va fermata. BBerluscone pensava alla fica, diceva qualche barzelletta che faceva ridere solo lui ma era innocuo; questi si qualificano come di sinistra, moralmente superiori e ci hanno fottuto il futuro, nel vero senso della parola. Ma dobbiamo salvarci da soli, non vi fate venire grilli per la testa.

Anonimo ha detto...

Scusatemi l'intromissione. Fatico molto a spostarmi dal ruolo di osservatore ma una mia curiosità la voglio proporre.
Nessuno fin'ora ha parlato di Commonwealth: rete commerciale di origine coloniale che raccoglie 53 stati sparsi in tutto il mondo.
Con l'uscita della Gran Bretagna dall'Ue viene meno anche il collegamento tra Ue e il grande mercato del Commonwealth.
Commonwealth è Australia, Pakistan, e tanti altri paesi. Ma Commonwealth è anche Canada (i canadesi sono sudditi di Sua Maestà...).
E proprio il Canada potrebbe essere la porta attraverso la quale rientrare in contatto col mercato Commmonwealth.
Se così fosse mi preoccuperebbe non pocho il prezzo da pagare: l'adesione al Ttip.

Anonimo ha detto...

PERCHè NON SI FA UNA COMUNITA' DI STATI INDIPENDENTI COME SI FECE PER L'EX URSS? PERCHE' IL KOSSOVO,LAL CROAZIA, LA BOSNIA IL SUD SUDAN POSSONO SECEDERE E LA CRIMEA, IL DONBASS NO?
NO AGLI STATI UNITI D'EUROPA.

Anonimo ha detto...

ma basta con queste cose, altro che Stati unitideuropa Paolone, non appoggiare i passi verso il NWo..perché di fatto è questo. Magalli o meno. Non illudetevi che la sua ricetta sia veramente meglio.stiamo male ma staremmo peggio.

Anonimo ha detto...

Vorrei essere obiettivo, ma su quanto detto da Franceschetti in merito al fatto che l'uscita della Gran Bretagna e sul voto non mi trova molto d'accordo.
E' vero che la Gran Bretagna, nel passato sino ad ora ha fatto molti danni e che restando nella BCE, si è appropriata del 14,5% della creazione di moneta che, come sappiamo è andata alla Banca d'Inghilterra che come sappiamo è privatissima.
Già questo dovrebbe far comprendere che con il voto di uscita, di fatto viene a mancare tale introito per i banchieri della City...
Ora il fatto che Magaldi, gran bel massone, uno dei tanti che ha collaborato alla riuscita di tale indirizzo "UE - EURO", ci venga a dire che è fautore di un’Europa Unita sì, ma ispirata a valori diversi rispetto all’Europa attuale:
“In fondo, ciò che accomuna gli antieuropeisti palesi (nazionalisti e conservatori) ai finti europeisti (e dunque cripto-antieuropeisti) che stanno guidando l’attuale UE è proprio l’avversione profonda a qualsiasi realizzazione di Stati Uniti d’Europa legittimati da una Costituzione elaborata e deliberata grazie al consenso del Popolo europeo sovrano”.
Ora ci sarebbe da VERGOGNARSI di tali dichiarazioni, primo perché si cerca di modificare in corso d'opera una cosa voluta... cioè non scappata di mano ma deliberatamente creata.
Poi il top della STRAVERGOGNA è quando ci viene a dire che tale realizzazione è ripeto è stata deliberata grazie al consenso del popolo Europeo.
Mi chiedo ma ci prende per scemi? Lo sa o fa finta di non sapere che il popolo in questo caso Italiano visto che anche lui è "forse" italiano non ha e non può dire nulla contro un TRATTATO che per grazie ai suoi compari, è stato inserito nella nostra beneamata costituzione - art. 75.
Se questo è il buon giorno... sappiamo ora bene da che parte pende.

Anonimo ha detto...

giovanotti, nessuno di voi ha notato che brexit è avvenuto non il 23, né il 24. giugno, ma esattamente la notte tra il 23 ed il 24 giugno, notte di san Giovanni, quando la massoneria mondiale celebra i suoi riti !!!!

tutto programmato ed avvenuto !

svegliamoci ! meno fessbuc e app e più cultura, quella che ci difenderà ....

roberto ha detto...

Buon giorno a tutti. 2 piccole precisazioni:
la quota partecipativa all'euro della Gran Bretagna le garantisce anche il 14.5% dei proventi del signoraggio e non è poco. (a proposito avete notato come non si parla più di signoraggio?)
Il condizionamento della politica italiana da parte degli inglesi è roba vecchia. G. Fasanella ha scritto due libri, documentatissimi, che spiegano tutto: "il golpe inglese" e "colonia Italia". A mio avviso andrebbero resi obbligatori nelle scuole di ogni ordine e grado. Infine denuncio il fatto che le clausole segrete contenute nell'armistizio di Cassibile dell'8 settembre 1943 e quelle contenute nel trattato di pace di Parigi a distanza di 70 anni siano ancora ignorate dal popolo italiano. Col senno del poi non è difficile capirne il significato.

il Baronetto ha detto...

Forse qui non si e' ancora capito.... che quando un parassita si infiltra nel corpo ospite, e una volta averne usato e abusato di esso..... ed e' morente.... il parassita ha bisogno di un nuovo corpo per sopravvivere..... diciamo che il corpo morente sono gli usa, anzi,l'impero ultra secolare anglo-americano..... e che il nuovo ospite prescelto sia la Russia con la Cina...... il fatto e' drammatico... tra gli stessi "complottisti" al 90 % urlano che putin e' il nuovo salvatore..... proprio come 71 anni fa si idolatrava gli Usa..... Occhio a non parteggiare.... Che il parassita ha mille modi per insinuarsi e metterlo nell' ano. Si veda l'ultima news.. una nuova Disneyland in Cina.... Le infiltrazioni ci sono gia'..... E francamente..... 'zzi vostri..... Cosi' come nella stessa Russia..... Con la caduta degli zar... piccole particelle dello stesso parassita si insinuo'...Creando il comunismo..... Forse non si e' ancora capito che con il definitivo NWO...... il parassita troneggera' non negli Usa- Europa come erroneamente si crede... Ma nella Santa puttana Russia-Dragone.... Ci stanno tentando direte voi...... No..... L hanno gia' fatto..... proprio come il parassita finanzio' il nazismo per creare il mostro.... e farlo sconfiggere da un altra sua creazione... gli Usa... Lo stesso oggi accade con i mostri Usa Ue... per far trionfare i buoni Russia Cina..... La soluzione ? Non parteggiate... niente forza quello o forza quest'altro... siate fedeli a voi stessi... e non alle nazioni... che vi proporanno la stessa solita merda... Lavoro...Soldi.... Ormai siamo davvero vicini.

Tor ha detto...

Un passo verso la formazione dell'assetto politico "orwelliano", con gli inglesi che andranno con usa e aus a far parte di una simil-oceania?