venerdì 22 aprile 2016

Forme d'Onda - puntata 26. Ospite Carpeoro ("Il volo del pellicano")


In questa puntata è nostro ospite Giovanni Francesco Carpeoro, con cui parliamo del suo libro "Il volo del pellicano", che recentemente è stato ristampato dalle Edizioni Melchisedek. Si tratta di un thriller alchemico-esoterico, che tra antichi simboli e opere d'arte ci porta a scoprire i segreti dei Rosacroce. Insieme all'autore presentiamo il romanzo approfondendo i temi in esso contenuti.

http://www.spreaker.com/user/formedondaradio/forme-donda-26-puntata-21-04-2016



4 commenti:

Armando ha detto...


Vedi foto : https://plus.google.com/105664779213302980023/photos/photo/5702306221265806498?pid=5702306221265806498&oid=105664779213302980023

Faccio vedere questa foto perchè per me è ampiamente significativa , anche se non riesco ad esprimere in modo compiuto il suo significato. " non ci sono mai stato con la testa " se fossi una persona normale , sana , che si interessa degli argomenti di Franceschetti , per me non avrebbe nessun significato , ma purtroppo..

Stupidino ha detto...

Sicuramente il coordinamento deve essere a livello internazionale ..... quando avrete risposto alla domanda perchè ? ( alla quale nessuno mai risponderà ) avro la mente più chiara.

Perchè , perchè divulgate ??? e se lo fate voi con i "segreti" che dite .... chissà quanta roba c'è da tenere nascosta e che nessuno mai dira???? il 95 % forse ? di più ? di meno ? O forse no , si cerca trasparenza totale.... chi lo sa ?

A me la cosa che più mi sconcerata e come possano essere dei cannibali assassini che con la loro arte e bellezza poetica...... muovono i sentimenti e fanno venire le lacrime agli occhi.....

Perchè , delirando , le tesi estreme di alcuni " ricercatori indipendenti " [ sicuro ! ] sono corrette !!

Anonimo ha detto...

Trasmissione molto interessante...come sempre. Ma secondo Carpeoro anche lo scienziato italiano Maiorana era legato ai Rosacroce...o ai Gesuiti...vista la sua probabile morte in un convento in Calabria? Possibile o no?

Anonimo ha detto...

Curiosità:
Come fanno i Rosacroce a sapere la data della loro morte?
Possono sapere anche la data della morte degli altri?
Sanno anche come moriranno?
Sapere quando moriranno non gli crea angoscia?
Mozart se sapeva che doveva morire, ha scritto il Requiem per se stesso?
Fatemi sapere...