mercoledì 13 aprile 2016

Border Nights - puntata 193 (Roberta Ancona, Cristian Testa)


Nella prima parte affronteremo ancora il tema di quello che possono fare insieme singoli cittadini ma anche del web come strumento ed allo stesso tempo dimora del falso. Per parlarne sarà con noi Roberta Ancona di Assemblee Popolari Nazionali: "scenografa e comunicatrice, sin da piccola ha sempre avuto la passione del comunicare; e comunicare, si sa: è Arte. Attraverso interviste, format, creazione di eventi, l'ideazione di flash mob e tutto ciò possa essere impattante e sorprendente quanto rapido ed efficace, lei crea un modo per risvegliare le coscienze...eh già perché Roberta sente una "chiamata" : trasmettere alle persone quanto loro siano importanti e decisive per un cambiamento che deve poter partire dal singolo, protagonista ed artefice del suo presente, senza aspettare che altri facciano per lui. Insieme a lei ci saranno Debo Rah e Raffaele Gavuglio, Il tema di partenza sarà: "Il malanno del secolo dietro le maschere del web "

Nella seconda parte sarà con noi Cristian Testa Medico Chirurgo, Biologo, Naturopata, Iridologo e Maestro Yoga, esperto in aromatogramma e terapie a base di oli essenziali. Cultore della medicina olistica ha maturato una vasta esperienza nella conduzione di laboratori diagnostici venendo in possesso delle tecniche di indagine più moderne ed esclusive. Direttore Tecnico del laboratorio di batteriologia e virologia di Functional Point. Particolarmente interessante il suo intervento sul falso mito delle proteine.
Iscriviti al canale Youtube di Border Nights. Per intervenire: bordernights@webradionetwork.eu Border Nights va in onda in diretta ogni martedi alle 22 su Web Radio Network (www.webradionetwork.eu) gruppo Facebook Border Nights blog www.bordernights.it Skype: border nights

http://www.spreaker.com/user/bordernights/border-nights-puntata-193-roberta-ancona



1 commento:

Anonimo ha detto...

"Gli indizi ci sono tutti, e sono in abbondanza tale da rappresentare una certezza. Incominciamo con il dire che vista l'età, e l'aspettativa media di vita, Casaleggio sicuramente non è morto di vecchiaia nel proprio letto. Escludendo quindi questa probabilità tutte le altre sono in gioco, andiamo quindi per esclusione: È stata forse una morte accidentale, una morte cruenta, insomma, un incidente? Di certo no, quindi andando per esclusione siamo arrivati ad ipotizzare che il carissimo Gianroberto sia stato tolto di mezzo come in tantissimi altri casi analoghi avvolti tutt'ora nel mistero, come avvenne ad esempio per Litvinenko, o Chavez, un altro politico scomodo ai poteri forti, poteri forti che ne hanno deciso la morte in maniera analoga come è avvenuto anche per Casaleggio..."

Tratto da un forum del Movimento 5 Stelle...
Litvinenko e Chavez in effetti sono stati ELIMINATI in modo analogo dalla CIA...
E in più, come te, Paolo, Casaleggio aveva avuto ad inizio anno i bulloni delle ruote della propria auto SABOTATI... Notizia leggibile su QN.
Magari questi elementi possono mettere una ulteriore pulce nell'orecchio complottista di te e Fabio...chissà!?