sabato 31 ottobre 2015

Il truffatore pentito. Un curioso servizio delle Iene




La storia

Un servizio delle Iene, apparentemente come tutti gli altri, offre invece diversi spunti di riflessione se si analizzano attentamente alcuni passaggi della storia. Prima di segnalare questi spunti riassumiamo la storia:


venerdì 30 ottobre 2015

Forme d'Onda - puntata 7. Ospite Ambra Guerrucci



In questa puntata torna con noi Ambra Guerrucci, scrittrice e ricercatrice spirituale. Insieme a lei ci immergeremo nel cuore delle filosofie orientali, in particolare nell'antica tradizione indiana, anche in occasione dell'uscita del suo nuovo libro, "La Via della Saggezza Indiana" (Risveglio Edizioni). Non mancheranno altri temi correlati, sempre nell'ambito dell'evoluzione spirituale.

http://www.spreaker.com/user/formedondaradio/forme-donda-7-puntata-29-10-2015



mercoledì 28 ottobre 2015

Quello che non raccontano della giustizia


La giustizia italiana (ma anche estera) ha molti buchi neri, su cui non è possibile avere informazioni. Uno di questi buchi neri è stato un po' "chiarito" dalle Iene, il programma di Italia Uno. Teniamo presente che il funzionamento denunciato per il tribunale di Palermo non è un'eccezione, ma la regola, in quanto è il funzionamento di tutti i tribunali italiani.

A questo link potete vedere il servizio:

http://www.iene.mediaset.it/puntate/2015/05/14/viviani-il-lato-oscuro-dell%E2%80%99antimafia_9548.shtml



Border Nights - puntata 172 (Gennaro Francione, Bartolomeo Pepe)


Tema portante della puntata sono i processi sommari e gli innocenti in carcere accusati di gravi delitti e il sistema giustizia, partendo dal caso di Maurizio Iori, l'oculista in carcere da tre anni con l'accusa di aver prima addormentato l'ex compagna e la figlia di 2 anni somministrando 95 (!!!???!!?) pasticche di Xanax e poi aprendo il gas di alcune bombole di campeggio. Anche qui non ci sono prove tangibili...eppure sono già arrivate due condanne all'ergastolo. Ne parleremo con il blogger Flaminio Cozzaglia che ha sempre seguito a fondo il caso e con l'ex giudice Gennaro Francione autore insieme a Paolo Franceschetti del libro "Temi Desnuda" e fondatore del Movimento per il Neorinascimento della Giustizia. Nella seconda parte il filo diretto tra Gabriella Mereu e gli ascoltatori, la ruota libera con Paolo e l'intervista di Stefania con il senatore Bartolomeo Pepe (audio un po' disturbato, ce ne scusiamo). Border Nights va in onda in diretta ogni martedi alle 22 su Web Radio Network. Per intervenire: bordernights@webradionetwork.eu blog www.bordernights.it gruppo Facebook: border nights

http://www.spreaker.com/user/bordernights/border-nights-puntata-172-innocenti-in-c



domenica 25 ottobre 2015

Il concetto di Dio nelle varie religioni e nella spiritualità contemporanea. Video della conferenza del 19 settembre a Monticelli Terme (PR)



"Il concetto di Dio nelle varie religioni e nella spiritualità contemporanea"

Pubblichiamo il video della conferenza di Paolo Franceschetti tenutasi il 19 settembre 2015 a Monticelli Terme (PR) all'interno del Festival Olistico "Una Nuova Dimensione".


Per acquistare il libro "Le Religioni, un percorso Spirituale":

cartaceo http://www.lulu.com/shop/paolo-franceschetti/le-religioni/paperback/product-22121675.html

e-book http://www.lulu.com/shop/paolo-franceschetti/le-religioni/ebook/product-22121683.html









venerdì 23 ottobre 2015

Forme d'Onda - puntata 6 (Controstoria della Prima guerra mondiale)



In questa puntata è di nuovo ospite la prof.ssa Caterina Luisa de Caro, con la quale si parla della 1^ guerra mondiale, affrontando il tema dal punto di vista della controstoria: tutto ciò che è stato nascosto, travisato e manipolato nei libri di storia riguardo a questa immane e atroce tragedia che sconvolse l'umanità proprio 100 anni fa.

http://www.spreaker.com/user/formedondaradio/forme-donda-6-puntata-22-10-2015



giovedì 22 ottobre 2015

Il tumore al cervello della società si propaga al cervello di Papa Francesco.




E’ di questi giorni la notizia che Papa Francesco NON ha un tumore (per giunta benigno) al cervello. La domanda è: che notizia è? Ammesso e non concesso che la notizia sia vera, prima di darla su tutti i giornali e telegiornali occorrerebbe che essa sia certa (ma non lo è), altrimenti significa discutere del niente.
Inoltre, una notizia del genere potrebbe tutt’al più essere data tra le notizie secondarie, dedicandogli uno spazio breve.
Invece la notizia passa su tutti i TG e giornali, e le viene dedicato più spazio che a qualsiasi altra.

Analizziamo in dettaglio quello che viene proposto e come.

Iniziamo da chi ha dato la notizia. “L’abbiamo data – spiega il direttore del Quotidiano Nazionale che per primo l’ha diffusa – perché un capo di stato come il pontefice non ha diritto a una vita privata (e questo è giusto) e riteniamo che sia importante che i cittadini sappiano queste cose”. (Falso. Perché un tumore benigno non è una notizia di rilievo. Lo sarebbe se ci fosse un pericolo per la salute, o se questo influisse sull’agenda dei rapporti del Papa, il che però non è avvenuto).

Ammesso e non concesso che il direttore creda davvero a ciò che dice, la domanda è: perché una notizia come questa fa il giro dei mass media?

Vediamo allora come viene proposta da uno dei TG per capire il motivo per cui si è deciso di dedicarle tutto questo spazio.
La sequenza è questa: Prima si dà la notizia. Poi si dà la smentita. Dopodiché arriva un medico, che dà un parere sulle conseguenze dei tumori benigni sulla salute: “Può dare disturbi neurologici, ma in tal caso un’operazione chirurgica dà risultati eccezionali”, conclude il medico.

Dal Vaticano si parla di un intento manipolatorio, un attacco per condizionare il sinodo della famiglia. In altre parole, anche da parte vaticana si dice esplicitamente che la notizia nasconde un messaggio in codice.
A mio parere però il messaggio è ben altro ed è questo: Se il papa continuerà con certe esternazioni da matto, occorrerà rimediare “chirurgicamente”.


In fondo, Papa Francesco l’aveva detto qualche tempo fa: “Ancora due o tre anni e torno alla casa del Padre”.
E in un’altra occasione ha affermato: “Il mio sarà un pontificato breve, ma potrei anche sbagliarmi”; e, escludendo che la brevità sia dovuta alle sue dimissioni, il riferimento pare chiaro a quello di un’eliminazione fisica.

E padre Amorth, di recente, aveva espresso il timore che Papa Bergoglio facesse la fine di Papa Luciani.

Quale sia il pericolo che Papa Francesco rappresenti per una parte del Vaticano è difficile capirlo per un osservatore esterno; difficile capire, ad esempio, se la riforma dello IOR, che ha portato tra le altre cose a depennare almeno 1600 conti dalla Banca Vaticana, sia solo di facciata o anche sostanziale.

Ma quello che non può essere nascosto, e che invece è sotto gli occhi di tutti, sono i discorsi ufficiali, vere e proprie bombe senza precedenti, tra l’altro sempre lanciate proprio al centro degli obiettivi di cui il Papa si occupa, come il discorso sull’economia che uccide fatto proprio al Parlamento europeo, o il recente discorso fatto negli USA al Congresso.

Tra le tante cose che il Papa ha detto al Congresso, infatti, ricordiamo il riferimento al fatto che “nessuna religione è immune da inganni individuali o estremismo ideologico, quindi dobbiamo stare attenti ad ogni fondamentalismo religioso”, e poi il monito a fare “attenzione alla violenza in nome della religione e di Dio”. Una dichiarazione senza precedenti per un papa, con un chiaro riferimento alle guerre che spesso l’America scatena in nome di Dio (“Dio è con noi”, ripeteva Bush quando andava a fare un bagno di sangue in Iraq).
“Bisogna evitare di vedere il bene e il male e ogni forma di polarizzazione che potrebbe dividerlo; nel tentativo di liberarci dal nemico esterno potremmo alimentare il nemico interno; imitare l’odio e la violenza dei tiranni e degli assassini è il modo migliore di prendere il loro posto. La nostra risposta invece deve essere di guarigione, speranza, pace e giustizia”. Anche qui il riferimento è chiarissimo, alla politica americana, che vede nemici esterni ovunque, tranne che dentro se stessa, e che in genere si comporta con molta più ferocia di quei dittatori sanguinari che dice di voler combattere.

Aggiunge inoltre che “alcuni popoli non sono stati rispettati, e i contatti tra il popolo americano e altri popoli sono stati turbolenti; è però difficile giudicare il passato coi criteri del presente, ma non bisogna ripetere gli errori del passato” (il riferimento è chiaro ai nativi americani; ne furono sterminati 6 milioni, per poter fare strada al progresso della civilissima America).

E dopo aver detto che “un buon leader non deve conquistare spazi, ma deve cercare col tempo di evitare i conflitti armati”, Bergoglio aggiunge: “Armi mortali sono vendute a coloro che pianificano di infliggere sofferenze a intere società per denaro, intriso di sangue innocente; di fronte a questo vergognoso e colpevole silenzio è nostro dovere affrontare il problema e fermare il commercio di armi” (il riferimento è chiaro all’ISIS).

In effetti, fare questi discorsi al Congresso americano, al Parlamento europeo, o direttamente dal Vaticano (che di questi crimini è sempre stato complice non troppo defilato) è un po’ come inoculare un virus, o innestare un tumore che potrebbe propagarsi ovunque. 
Di qui il tumore al cervello che, per contrappasso, potrebbe colpire Papa Francesco se continuerà a “delirare”, mostrando questi seri disturbi neurologici. Deliri che non sono visti in modo positivo, perché potrebbero portare ad un terremoto nella Chiesa. Un terremoto pari più o meno a quello di Fukushima, in Giappone.
Ad ogni modo i fan del Papa possono stare sereni: il tumore è benigno... insomma, non è una malattia grave, e se il Papa tornerà nei ranghi, potrebbe persino regredire, senza fare la fine di Papa Giovanni Paolo I, e senza subire attentati come avvenne a Giovanni Paolo II.





mercoledì 21 ottobre 2015

Border Nights - puntata 171 (Stefano Montanari, Michele Proclamato)



Primo ospite della puntata è Stefano Montanari con il quale parleremo di vaccini: le sue ricerche hanno rinvenuto nanoparticelle inquinanti e molecole di metalli pesanti. Il problema dice non sono i vaccini che rappresenterebbero un'ottima scoperta ma il modo in cui vengono somministrati. Ed il discorso vale per tutti da quelli dei bambini a quelli per gli adulti. Si fa un accenno anche alla cosiddette scie chimiche: per Montanari sarebbero misurabili ma ancora nessuno è stato in grado di portargli un campione per poterlo analizzare davvero. Nella seconda parte spazio a Michele Proclamato con il quale parleremo di cerchi nel grano e legge dell'ottava. Breve incursione poi nella medicina ayurvedica con Fabiola Rondi. Dopo la ruota libera con Paolo Franceschetti, Stefania intervista l'imprenditore Eddy Bianchi sulla musica a 432 hz e accordatura. Border Nights va in onda in diretta ogni martedi alle 22 su Web Radio Network. Per intervenire: bordernights@webradionetwork.eu blog www.bordernights.it gruppo Facebook: border nights Skype: border nights

https://www.spreaker.com/user/bordernights/border-nights-puntata-171-stefano-montan



venerdì 16 ottobre 2015

La teoria Gender e l’essere umano ideale


Paolo Franceschetti

Sommario. 
1. Premessa. La teoria Gender. 2. L'origine della teoria. 3. Le ricadute pratiche. 4. L'applicazione della teoria e la realtà dei fatti. 5. A cosa serve l'introduzione della teoria Gender. 6. Conclusioni e possibili ipotesi di soluzione


Forme d'Onda - puntata 5. Roma e il caso Ignazio Marino



In questi giorni il Comune di Roma è nella bufera: dopo numerosi attacchi e dopo lo scoppio dello "scandalo scontrini", il sindaco Ignazio Marino si è dimesso. Ma cosa c'è veramente dietro a questa vicenda, che coinvolge non solo la Capitale ma tutto il Paese, e che avviene proprio a ridosso di un evento cruciale come il Giubileo? Se ne parla in questa puntata, cercando di capirne i retroscena, delineando i vari poteri che hanno in pugno Roma, e analizzando come sempre la manipolazione delle masse da parte dei media e del potere.

http://www.spreaker.com/user/formedondaradio/forme-donda-5-puntata-15-10-2015



giovedì 15 ottobre 2015

Perché il potere ha paura della spiritualità (articolo tratto dal sito "Libre")

tratto dal sito:

Oppio dei popoli? Sì, quando la religione “perde l’anima” e si trasforma in struttura di potere basata su oscuri dogmi. Ma se si indaga su Buddha, Cristo e Maometto, sull’Ebraismo e sull’Induismo, si scopre che il messaggio fondamentale – la potenza assoluta della dimensione spirituale – è stato regolarmente neutralizzato e rimosso, specie in Occidente, perché mette in crisi il nostro sistema basato sul dominio: «Un individuo che vive la sua spiritualità è più libero dalle paure, quindi meno controllabile: ecco perché la spiritualità è stata così accanitamente combattuta, anche attraverso le stesse burocrazie religiose». Il giurista e saggista Paolo Franceschetti sostiene di averne avuto conferma studiando le grandi religioni. Dall’India al Medio Oriente, tutti i leader religiosi originari hanno trasmesso il medesimo credo, assolutamente positivo e destabilizzante: la divinità è già presente in noi, bisogna solo imparare ad “attivarla”. La rivelazione: è possibile trasformare radicalmente la propria vita, aprire gli occhi e superare ogni problema “trovando Dio” innanzitutto con la meditazione. Una verità che l’élite mondiale conosce da sempre e che ha cercato di tenere nascosta, sostiene Franceschetti. Ma ormai “i tempi stanno cambiando”, come cantava il giovane Dylan. E il “grande risveglio” è già cominciato.
Avvocato e docente, Franceschetti ha da poco abbandonato l’avvocatura per sfiducia nella giustizia: clamorosa la sua denuncia dei misfatti del potere occulto, contenuta nel suo seguitissimo blog e in libri come “Sistema massonico e Ordine della Rosa Paolo FranceschettiRossa” (Uno Editori). La tesi: al vertice del potere si nasconde un clan oscuro, di formazione esoterica, dedito anche ad omicidi rituali come quelli del “Mostro di Firenze”, fino ai casi di cronaca più recenti, da Cogne a Yara Gambirasio, di cui i media omettono regolarmente i dettagli fondamentali che illuminerebbero il vero movente, quello dei sacrifici umani. Tutto cominciò quando Franceschetti venne chiamato, in carcere, da due giovani condannati all’ergastolo per il caso delle “Bestie di Satana”: «Avvocato, non pretendiamo di uscire di qui», gli dissero. «Vorremmo solo sapere perché siamo detenuti a vita, dal momento che non abbiamo mai ucciso nessuno». Dice Franceschetti: «Ho scoperto che le indagini erano state molto superficiali, e le condanne erano scaturite solo dall’ambigua confessione di uno dei presunti complici, in un contesto di fatti che non potevano reggere a una ricostruzione accurata».

mercoledì 14 ottobre 2015

Border Nights - puntata 170 (Giorgio Cerquetti, Francesco Raum, Lavinia Pallotta)



Primo ospite della puntata è Giorgio Cerquetti con il quale parleremo di pensiero positivo, mantra, sistemi di comunicazione moderni e potere di ognuno di noi. Nella seconda parte collegamento con Francesco Raum, membro di alcuni circoli magico-iniziatici. Si parlerà di magia, riti esoterici, eggregore, delitti rituali, rosa rossa, ecc. Stefania Nicoletti intervista la direttrice di X-Times Lavinia Pallotta con la quale si parlerà di ufologia. Paolo Franceschetti a ruota libera e la scheda di Maestro di Dietrologia sul caso di Ignazio Marino completeranno la puntata. Border Nights va in onda ogni martedi alle 22 in diretta su Web Radio Network. Per intervenire: bordernights@webradionetwork.eu blog http://bordernights.blogspot.it gruppo Facebook Border Nights

http://www.spreaker.com/user/bordernights/border-nights-puntata-170-giorgio-cerque



venerdì 9 ottobre 2015

Forme d'Onda - puntata 4. Si parla di cure del tumore con Riccardo Dujany e Paolo Franceschetti



In questa puntata si torna a parlare di cancro e cure ufficiali e alternative.
Ospiti Riccardo Dujany, autore e regista dello spettacolo teatrale "Protocols" che denuncia i danni di chemio e radioterapia, e Paolo Franceschetti, dalla cui esperienza con il tumore di Mariapaola è stato tratto lo spettacolo.

http://www.spreaker.com/user/formedondaradio/forme-donda-4-puntata-08-10-2015



mercoledì 7 ottobre 2015

Border Nights - puntata 169 (David Donnini, Mario Quaranta, Luigi Grimaldi)



Primo ospite della puntata David Donnini con cui parleremo del libro "Gesù il messia di Israele - La mistificazione storica della passione", di religione, spiritualità, ebraismo, ecc. Poi torneremo a parlare delle cosiddette scie chimiche con il ricercatore indipendente Mario Quaranta. Stefania Nicoletti intervista il giornalista Luigi Grimaldi su quanto sta accadendo nello Yemen. Saremo a ruota libera con Paolo Franceschetti (torneremo a parlare di tumori tra terapie tradizionali e alternative). Chiuderà la puntata il filo diretto tra Gabriella Mereu e gli ascoltatori con la sua terapia verbale. Border Nights va in onda in diretta ogni martedì alle 22 su Web Radio Network. Email: bordernights@webradionetwork.eu Blog: www.bordernights.it gruppo Facebook: Border Nights

http://www.spreaker.com/user/bordernights/border-nights-puntata-169-david-donnini-



martedì 6 ottobre 2015

Il controllo materiale e spirituale della società (parte 2). Video della conferenza del 16 settembre a Quarrata (PT)




"Il controllo materiale e spirituale della società" (parte 2)
e "Il risveglio nell'epoca attuale"


Pubblichiamo il video della conferenza di Paolo Franceschetti e Ambra Guerrucci, tenutasi a Quarrata (PT) il 16 settembre 2015.

La serata è stata organizzata da GIEMME Eventi e presentata da Maurizio Bargiacchi.








venerdì 2 ottobre 2015

Forme d'Onda - puntata 3. Ospite Carpeoro



3^ puntata della 3^ stagione di Forme d'Onda.
Ospite Carpeoro. Si parla delle sue ultime ricerche sulla funzione esoterica dei Tarocchi: la loro origine misteriosa, il loro significato nascosto, il loro ruolo nella comprensione delle nostre energie e di quelle cosmiche. Con approfondimenti su Massoneria, Rosacroce, Esoterismo.

http://www.spreaker.com/user/formedondaradio/forme-donda-3-puntata-01-10-2015