lunedì 14 aprile 2014

Roma, 29 maggio - Convegno presso il Senato della Repubblica


CONVEGNO
"I poteri di condizionamento della società e della politica"



Relatori

Solange Manfredi
Paolo Franceschetti
Fausto Carotenuto
Nino Galloni
Bartolomeo Pepe
Adriano Zaccagnini



29 maggio 2014
ore 9,30 - 13,00


presso il Senato della Repubblica
Sala Santa Maria in Aquiro
Piazza Capranica, 72
Roma



L'ingresso è libero, ma i posti sono limitati
È necessaria la prenotazione per l'accreditamento
Per prenotare, scrivere all'indirizzo mail del blog
drag-star@hotmail.it
indicando nome, cognome e data di nascita


Si ricorda che per gli uomini è obbligatorio indossare giacca e cravatta


- POSTI ESAURITI -

[ il convegno verrà filmato e pubblicato su Youtube ]








22 commenti:

Anonimo ha detto...

Vediamo se ho capito bene, c'è un convegno su "I poteri di condizionamento della società e della politica" che si tiene nientepopodimenoche in una sala del Senato della Repubblica!
L'ingresso è libero, ma poiché i posti sono limitati, invece di entrare ed assistere in forma anonima, occorre fornire nome, cognome e pure la data di nascita (e poi magari ci si sente rispondere che i posti sono esauriti), a me sembra un po' bizzarra questa cosa.

Stefania Nicoletti ha detto...

Il convegno si tiene al Senato perché è stato ideato e organizzato dal senatore Bartolomeo Pepe, che è anche tra i relatori. Per farti un'idea di che tipo di senatore "anomalo" sia, cerca su Google il suo nome.
Bartolomeo è soprattutto un attivista da tantissimi anni. Si occupava già prima di temi scomodi, e cerca di farlo anche adesso, anche se da senatore gli è più difficile. Si occupa principalmente di traffico di rifiuti tossici e delle conseguenze sull'ambiente e sulla salute. E' una persona eccezionale, non solo come politico e attivista, ma anche dal punto di vista umano; e ce ne fossero di politici così.
La settimana scorsa l'abbiamo avuto ospite a una trasmissione radio a cui partecipo, qui si può ascoltare il podcast: http://www.trsradio.net/media/com_podcastmanager/audio/forme_onda/Forme_d_onda_08-04-14.mp3
Ascolta e dimmi se può essere considerato un politico comune. Ha avuto questa idea di organizzare il convegno in una sala del Senato per cercare di scuotere un po' le coscienze.

Quanto al fatto di "entrare ed assistere in forma anonima"... Non è possibile, proprio perché si tratta di una sala del Senato. Occorre l'accreditamento.

Anonimo ha detto...

Io ho spedito i dati miei e di un mio amico come richiesto per la prenotazione all'indirizzo mail segnalato ma mi è arrivata questa mail:

"Ciao.

Purtroppo l'elevato numero di mail non ci consente più di rispondere a tutti. Per contatti urgenti potete chiamare il ....., preferibilmente di pomeriggio dei giorni feriali e in orario lavorativo. Negli altri casi impiegheremo diversi giorni a rispondere, ma in genere prima o poi rispondiamo. Se non arriva risposta vi chiediamo di perdonarci, ma vuol dire che non sappiamo la risposta, oppure che la mail ci è sfuggita nel qual caso magari provate a riscriverci nuovamente.

Un saluto e grazie.

Paolo Franceschetti"

Come devo interpretarla? È confermata la prenotazione? O devo telefonare al cell presente nella mail?

Stefania Nicoletti ha detto...

Quella è la mail di risposta automatica che abbiamo inserito da qualche mese, dato che spesso non riusciamo a rispondere per mancanza di tempo. Allora l'abbiamo impostata e viene inviata in automatico ogni volta che qualcuno scrive all'indirizzo mail.
Comunque la tua prenotazione è confermata :-)

Chiera Alberto ha detto...

Il convengo si tiene al Senato della Repubblica, perché in quei luoghi, nonostante ci venga detto tutto il giorno l'esatto contrario, esistono ancora persone di un certo spessore (sia etico che morale) che a fatica cercano di fare proposte concrete e di bene comune, evidentemente, la propaganda del momento queste cose non le dice…

Chiera Alberto ha detto...

Il convegno si tiene al Senato della Repubblica perché, in quelle sedi (nonostante la propaganda mediatica ci dica costantemente il contrario) esistono ancora pochi ma buoni personaggi di un certo spessore (sia etico che morale), numeri sicuramente minoritari rispetto alla masnada corrotta a cui siamo stati abituati…quindi forza e coraggio…!!!

gio ha detto...

Il convegno si tiene al senato perché Paolo s' é rotto e lo vuole fare strano

Paolo Franceschetti ha detto...

Il convegno si tiene al senato perchè bartolomeo pepe è un mio amico

Luca C. ha detto...

Al Senato della Repubblica?!
Ma così non si rischia di facilitare una sovraesposizione, e una manipolazione a opera dei mass media?

sabrina franchella ha detto...

Ciao a tutti..... ho prenotato il 15 aprile e non avendo avuto risposta negativa penso che la prenotazione sia confermata.
Interessantissimo convegno con persone degne....interessantissima sede e sicuramente avrà ripercussioni ... ho sete di queste manifestazioni ..... ma la cosa più bella è vedere Paolo che si mette in moto ora... malgrado tutto ..... COMPLIMENTI A TUTTI!

gio ha detto...

Mi rendo conto che la scelta della sede possa dipendere dalla richiesta di un amico, e sono certo della buona fede di B.P., ma io non chiedo manco la disoccupazione per paura che mi levino il figlio, ti pare che vengo a farmi riconoscere da quei delinquenti che ci stanno li dentro? Non ho bisogno della paranoia di Paolo per sapere che é meglio avere a che fare con le istituzioni il minimo indispensabile. Mi sono bastate le mie esperienze personali. Poi sinceramente il dresscode in rispetto alle istituzioni che mi ospitano.. diciamo che il massimo che possono meritare a livello di etichetta è una sputata dritta in faccia. Ovviamente ognuno fa e pensa quello che vuole, massimo rispetto. Ma la considero un po una bestemmia. Dopo aver preso la pillola rossa, non me la sento di ignorare quanto schifo fanno solo perché B.P. è un amico di Paolo e non è come gli altri. Buon incontro a tutti i partecipanti.

Anonimo ha detto...

Paolo, te lo dico da amico...al senato sono tutti malfattori, fatte li caxxi tuoi. on xazzi

Anonimo ha detto...

ma veramente per gli uomini giacca e cravatta per entrare???

Salvo Solaro ha detto...

La giacca e cravatta è solo per gli uomini, le donne hanno gia la farfallina

Luca C. ha detto...

D'accordo Franceschetti, Bartolomeo Pepe è un suo amico, ma il Senato della Repubblica non è la casa di Bartolomeo Pepe, che se ci invita e non ci si va poi si offende, o no?
Inoltre, scusi, come senatore della Repubblica Bartolomeo Pepe avrebbe facilmente agio di provvedere un altro spazio più modesto e appartato, che so, una sala parrocchiale, di una libreria, un cinema o un teatro che il giorno si affitta per le conferenze (ce n'è diversi a Roma), e tutto sommato è uno spazio che potevate forse trovare anche da soli, non è che ci voglia il senatore, mi sembra.

P.s. però piantatela, quelli che fanno gli schizzinosi perché non vogliono mettersi una giacca e una cravatta. Io nel posto dove lavoro ora devo indossarla tutti i giorni, non mi fa piacere ma vi assicuro che si sopravvive.

Stefania Nicoletti ha detto...

Ciao Luca C., ti rispondo io perché Paolo per ora non può.
Intanto grazie per i complimenti che mi hai fatto nell'altro post (quello di Border Nights).
Bartolomeo non è solo un amico ma, come ho scritto nel mio primo commento, è "uno di noi", perché da anni si batte per informare e per cercare di cambiare le cose, da molto prima di diventare senatore (è stato eletto l'anno scorso con il M5S, ora è uscito ed è nel gruppo misto).
Il convegno al senato l'abbiamo concordato insieme a lui. Lui ha avuto l'idea iniziale di organizzare un convegno al senato, proprio perché ha la possibilità di introdurre certi temi in un contesto istituzionale; ne ha parlato con Paolo, e poi con Fausto Carotenuto, e si è deciso insieme di organizzarlo.
Altri spazi certo che è possibile averli, sono già state fatte diverse conferenze in altri contesti, ma questo è importante proprio perché si svolgerà in una sede istituzionale. E verrà filmato, messo su Youtube e divulgato nel web.

Luca C. ha detto...

Continuo a non capire, Stefania. Anche gli altri convegni erano stati registrati e divulgati sul web. Ma a Palazzo Madama finireste per attirare l'attenzione di elementi che, specialmente se la conferenza dovesse riuscire bene, segnalerebbero la vostra attività al Ministro dell'Interno, al capo del Governo, al Presidente della Repubblica...
Risultato? In breve la vostra finora commendevole pedagogia finirebbe per essere assimilata, digerita ed espulsa dall'antipedagogia dei manipolatori televisivi: già vi vedo ospiti dei vari conduttori delle cosiddette trasmissioni di approfondimento politico.
Di qui a sei mesi, un anno, la vostra credibilità sarebbe completamente annullata. Datemi retta: annullate il convegno, siete ancora in tempo!

Paolo Franceschetti ha detto...

Luca, ti sfugge che nella società di oggi, con i mezzi elettronici che esistono, chiunque faccia informazione, divulgazione, o attività di qualche tipo è schedato e segnalato. Che si vada in senato o si stia nella taverna di casa mia il sabato sera, non è che cambi molto.

Luca C. ha detto...

Ma dovrà convenire, Franceschetti, che nella taverna di casa sua i giornalisti non entrano, se non sono invitati.
Comunque fate come vi pare, siete tutti adulti e vaccinati.

Et.Champion ha detto...

I complimenti più sentiti alla frequenza naturale con cui l'Avv Paolo Franceschetti sembra avvicinarsi alla tesi più giusta: dover cambiare il 99% del povero ed amato Gregge. Se l'1% lo facesse, la "Città" non sarà distrutta ;)

Nel suo libro"Sistema Massonico e Ordine della Rosa Rossa" (volumeIII) , a mio parere, centra ogni aspetto!..

Spero d'incrociarlo presto e di averlo Ospite Relatore di una delle ns Conferenze...

Cordiali saluti
Maurizio Sarlo

Anonimo ha detto...

Ma quando lo caricate il video della conferenza al senato?

Anonimo ha detto...

un po' troppi indizi che mi fanno sospettare che Paolo è finito dalla parte opposta..