venerdì 7 marzo 2014

Viterbo, 20 Marzo: Presentazione del libro di Fausto Carotenuto



Viterbo
20 Marzo 2014

ore 18:00

FAUSTO CAROTENUTO
presenta il suo libro
"Il mistero della situazione internazionale"


presso Etruria Libri - Località Tribunale

Ingresso Libero
Per eventuali prenotazioni: etruriatribunale@libero.it - tel. 0761 270626



Fausto Carotenuto vuole svelare in questo volume il mistero della situazione internazionale e le dinamiche spirituali e materiali che si nascondono dietro gli eventi. Vuole comprendere i sistemi di manipolazione che agiscono in sfere sia spirituali che materiali chiedendosi se è possibile, attraverso una prospettiva spirituale, dare un senso anche alle cose difficili da comprendere.

Fausto Carotenuto offre in questo volume un’approfondita analisi delle dinamiche spirituali e materiali che si nascondono dietro gli eventi del mondo, e attraverso una prospettiva spirituale si interroga sulle grandi questioni della situazione internazionale con l’intento di dare un senso alle cose più complicate da comprendere. L’autore vuole capire il perché delle guerre, della povertà e delle violenze, svelare il Bene che ormai sembra tramontato dietro il Male nel mistero della situazione internazionale.


Una prospettiva spirituale che offre una visione profondamente diversa della situazione internazionale e permette di dare un senso anche alle cose che in apparenza sembrano incomprensibili. Fausto Carotenuto vuole scoprire le dinamiche spirituali e materiali che guidano gli eventi e offrire un’alternativa per osservare la situazione internazionale in modo più consapevole, immaginando che forse la realtà che si presenta a noi non rappresenta tutta la realtà ma che forse gli eventi drammatici sono solamente uno spettacolo virtuale costruito dai sistemi di manipolazione, come una rappresentazione misteriosa del mondo.

Il mistero della situazione internazionale può finalmente essere svelato se comprendiamo veramente le dinamiche spirituali che dominano gli eventi nel mondo. Dobbiamo acquistare un nuovo modo di osservare la realtà, uscire dal buio che ci circonda e colmare le lacune del nostro modo attuale di vedere la realtà e solo così riusciamo a dare un senso a tutto ciò che accade. Fausto Carotenuto sostiene che le forze in gioco sulla scena internazionale non si esauriscono con quelli apparenti, come i gruppi politici ed economici, ma sono le forze dell’interiorità il vero motore degli eventi che ci circondano.

Questo volume offre al lettore un viaggio alla ricerca del senso della realtà, un viaggio cosmico dietro le apparenze, dove l’autore si interroga sulle più grandi questioni della nostra esistenza come l’evoluzione del Bene e del Male e le loro rispettive strategie e le forse spirituali che accompagnano le nostre vite, avanzando l’ipotesi che forse la vita non è altro che uno spettacolo dove i sistemi di manipolazione non ci permettono di distinguere il Bene dal Male, il vero dal falso e il giusto dallo sbagliato. Un viaggio alla scoperta della realtà che si nasconde dietro le apparenze, una realtà che, una volta compresa ci può offrire gli strumenti per un risveglio, dandoci la possibilità di intervenire contro il Male.


L'autore è un esperto di politica e strategie mondiali con una diretta esperienza governativa per conto di organizzazioni internazionali. L'intento dello scrittore è di suggerire un modo diverso di osservare la situazione internazionale, ma soprattutto di considerare la crescita dell'anima e dello spirito.



10 commenti:

Anonimo ha detto...

Buonanotte a tutti!
Sto leggendo il libro e lo consiglio vivamente!
Sino a tre anni fa avrei detto che l'autore vendeva fumo e che "la stava sparando troppo grossa". In realtà non è così e mi sono ricreduto. Carotenuto ci vede bene, molto bene! Quanto meno ci da un modello in grado di: 1) spiegare fenomeni 2) cercare di prevederne altri. E' la base del pensiero scientifico, no? Credere non serve a nulla, sperimentare si.

Stefano da Ferrara

lightwarrior ha detto...

Buongiorno a tutti!!
adoro quest'uomo!! dice delle cose che risuonano al 99% dentro di me e le riconosco... grz fausto!!

Anonimo ha detto...

"Credere non serve a nulla, sperimentare si."

Quindi tu sperimenti tutto ciò che non è visibile agli occhi e fa parte del mondo occulto?
Eccone n'artro. Oh, non se ne salva più mezzo dentro questo blog... da quando sono andati via tutti i migliori, solo spazzatura!
Allucinante! Ma chiudete i commenti che ci fate solo bella figura! Basta con sta merda!

Sabrina Ficazzi ha detto...

La luna il dito e la Rosa Rossa:

http://prigioniero.tumblr.com/post/37234877342/la-luna-il-dito-e-la-rosa-rossa

Giuseppe ha detto...

Se c'è una persona che, secondo me, è completamente fuori strada è proprio Carotenuto. Le sue affermazioni ci riportano indietro di 1000 anni, inoltre non fa altro che vantarsi e ostentare i suoi molti anni di studio, che, per carità son importanti ma la verità non può essere "imparata" ma solo percepita...

Anonimo ha detto...

Buonasera,
abito troppo distante da Viterbo per partecipare alla presentazione. Spero che sia trasmessa online oppure registrata.
Inviato per conoscenza a etruriatribunale@libero.it
Grazie.

Paolo Franceschetti ha detto...

Giuseppe Carotenuto sarebbe fuori strada?
Attendiamo con ansia che la strada ce la indichi tu. Coraggio. In trepidante attesa...

Giuseppe ha detto...

io non ho nessuna verità in mano, ma il punto è proprio questo, Carotenuto pensa di averla! Anche tu Paolo(mi permetto di darti del tu), quando scrivi un articolo o parli in una conferenza, dai la tua visione delle cose ma fai capire che non sei "arrivato" e a volte dici di non aver ben chiari molti passaggi, insomma cerchi di capire e spiegare ciò che credi di aver capito ma non pretendi di insegnare niente a nessuno, anzi accetti le altrui considerazioni(quando ben argomentate)...In sintesi, sempre secondo me, Carotenuto è per se stesso molto più di quanto sia per gli altri!

Paolo Franceschetti ha detto...

Ok Giuseppe se mi dici che Carotenuto è molto sicuro del fatto suo, su questo ti do ragione. Ma un conto è dire che è sicuro di sè, un altro è dire che è fuori strada. Perchè se tu capisci che una persona è fuori strada allora devi pure indicare la strada giusta qual è. :-)

Giuseppe ha detto...

ok...mi riservo il diritto di riprendere la discussione quando avrò più strumenti per dibattere... ciao