lunedì 30 settembre 2013

Resana (TV). Il sindaco organizza convegni su signoraggio e scie chimiche

Il sindaco di Resana (TV), Loris Mazzorato, ha deciso di organizzare degli incontri pubblici per informare la popolazione su temi taciuti dai media, come signoraggio e scie chimiche.
I convegni si terranno il 1° e il 19 ottobre presso il centro culturale di Resana.

Abbiamo conosciuto Mazzorato nel marzo 2012, in occasione di una conferenza che il sindaco aveva sostenuto nonostante le critiche e gli attacchi.
Di lui abbiamo parlato in questo articolo: http://paolofranceschetti.blogspot.it/2012/04/due-esempi-politici-da-seguire-pier.html






Ecco i dettagli delle due conferenze:

http://www.comune.resana.tv.it/it/UfficioStampa/ArchivioNotizie/NotizieInEvidenza/Notizia131001-incontro.html

http://www.comune.resana.tv.it/it/UfficioStampa/ArchivioNotizie/NotizieInEvidenza/Notizia131019-incontro.html




giovedì 26 settembre 2013

Border nights, puntata 93.

Prima puntata della stagione 2013-2014 in onda ogni martedi alle 22 su Web Radio Network. Insieme a Paolo Franceschetti si parlerà ancora della vicenda Pantani, del ruolo dei parenti delle vittime nei fatti di sangue, degli strani delitti degli ultimi giorni.
Poi lettura di alcune delle 48 domande formulate a Paolo sul Mostro di Firenze.
Nella seconda parte ospite Rocco Bruno, autore del libro "Matrix - Una parabola moderna": realtà, sistema, condizionamento ecc.


http://www.spreaker.com/user/bordernights/border_nights_puntata_93_24_9_2013



venerdì 20 settembre 2013

Il caso Damien Echols e il caso Bestie di Satana.


Il caso Damien Echols.

Nel maggio del 1993 in un bosco di West Memphis in Arkansas vengono trovati tre bambini assassinati e orrendamente mutilati.
Per settimane la polizia brancola nel buio e i giornali ipotizzano piste sataniche ed esoteriche.
A giugno vengono individuati i feroci assassini che avevano commesso quel delitto senza lasciare tracce: si tratta di tre ragazzi, uno diciottenne e altri due minorenni.
Il diciottenne si chiama Damien Echols, gli altri due sono Jason Baldwin e Jessie Misskelley.
Come vengono individuati?
Grazie alla confessione di uno dei tre, Jessie, che all’epoca era non solo minorenne ma anche ritardato mentale.

domenica 15 settembre 2013

30 ottobre, Roma. Omaggio teatrale a Rino Gaetano



Il 30 ottobre ritorna Ouverture, sarà un ritorno speciale: in teatro.

David Gramiccioli e Paolo Franceschetti presentano una pièce teatrale in onore di Rino Gaetano, dal titolo "Avrei voluto un amico come lui".

Nessuno come il cantautore scomparso nel 1981 cantò le malvagità di questo paese. Incidente o omicidio?

Anche la vendita dei biglietti, prezzi popolarissimi, avverrà in pieno stile Ouverture visto che sarà possibile acquistarli sabato 28 settembre dalle 10,00 alle 13,00 presso il botteghino del Teatro delle Muse di via Forlì a Roma contando sulla presenza degli stessi autori. Vi aspettiamo.


Pagina Facebook dedicata allo spettacolo: http://www.facebook.com/omaggiorinogaetano





giovedì 5 settembre 2013

Il processo politico moderno e quello antico. Parte I: Le caratteristiche generali. Oscar Wilde e le Bestie di Satana.


Il processo politico, con particolare riguardo al caso Oscar Wilde confrontato con quello alle Bestie di Satana.


Paolo Franceschetti

1. Il processo politico. Definizione. 2. Le caratteristiche del processo politico. 3. Alcuni esempi di processo politico. 4. Il caso Oscar Wilde. 5. Dichiarazioni di Charles Manson al processo e dichiarazione di Nicola Sapone tratte dal film "In nomine Satan".

1. Il processo politico. Definizione.

Il processo politico, per definizione, è quel processo che non persegue l’ideale di giustizia e di applicazione della legge, ma che è dettato da ragioni “politiche”, cioè di governo. Normalmente quindi il processo politico è il processo che sfocia in un esito non giusto, ma in linea con le tendenze politiche dell’élite dominante.
Il processo politico, perseguendo finalità “politiche”, di governo, serve quindi da una parte a eliminare personaggi scomodi o mandar loro un messaggio (come nel caso di Berlusconi); dall’altra serve – in senso proprio letterale – a “governare”, cioè a indurre nelle masse determinati comportamenti, idee o credenze.