giovedì 25 aprile 2013

Border nights puntata 84


Puntata speciale dedicata in gran parte al fenomeno delle scie chimiche e della bioingegneria occulta con il lungo intervento di Rosario Marcianò, esperto italiano della materia. Dopo l'inizio con "Divenire" di Ludovico Einaudi e la sorpresa musicale per Paolo Franceschetti ("Abele" di Edoardo De Angelis), lungo collegamento con Marcianò seguito dall'imprevisto intervento di un giovane pilota commerciale che dice la sua sull'argomento. 

Poi ancora Paolo con le tradizionale domande e risposte. In particolare si commenterà il rigetto della domanda di revisione per il processo alle "Bestie di Satana".

Per commenti e opinioni: bordernights@virgilio.it gruppo Facebook: Border Nights


http://www.spreaker.com/user/bordernights/border_nights_puntata_84_23_4_2013



33 commenti:

Giorgio Andretta ha detto...

Se non avessi letto il libro che il sig. Rosario Marcianò ha scritto in occasione della morte del padre potrei anche rimanere affascinato del suo intervento in radio.
Ma fatemi il piacere!!!!!!

paso ha detto...

Un appunto tecnico, o più propriamente lessicale su quanto affermato da Rosario Marcianò: il trimetilalluminio non è esattamente un combustibile né tantomeno un comburente ma un additivo che aumenta l'infiammabilità di un carburante o di un combustibile ovvero è un carburante esso stesso.
(a differenza dei combustibili, i carburanti si miscelano spontaneamente e con grande facilità all'ossigeno che in pratica è l'unico comburente di riferimento. Il kerosene utilizzato per i motori a turbina è propriamente un combustibile)

Non è il mio campo ma mi permetto pure di precisare che la vitamina D non è l'unico "anticancro" che esiste, anche se forse uno dei più importanti e giustificazione stessa della diffusione forzata delle pomate che schermano l'effetto (benefico, entro certi limiti) della luce del sole sulla pelle...

paso ha detto...

Altro appunto lessicale (sono un noto pignolo) questa volta sulle dichiarazioni di Paolo:
Motociclista è colui che usa una MOTO, non qualsiasi altro improbabile veicolo a due ruote...

Fabro Fabietti ha detto...

Io sono ignorante sul tema. Ma che senso ha precisare che il trimetivattelapesca non è un combustibile ma un carburante? Ma che cazzo di differenza è?
ma non rompete i coglioni con queste sottigliezze e lasciate campare rosario in pace. Che palle!!!!!!!!!!!!1

paso ha detto...

@ Fabro Fabietti

guarda che forse non hai colto il tono costruttivo del mio intervento, lungi dal criticare negativamente l'impagabile lavoro di Rosario che peraltro apprezzo e conosco personalmente.

Sono precisazioni marginali ma che hanno la loro importanza, se non altro per non offrire appigli ai negazionisti delle scie chimiche.

In parole povere, si definisce "combustibile" qualsiasi materia si combini con l'ossigeno (contenuto nell'aria) sviluppando una fiamma. Questo è il caso del kerosene utilizzato per i turboreattori, del gasolio per autotrazione, della legna da ardere, ecc.
Nell'ambito dei combustibili, "carburanti" sono invece quelli - liquidi o gassosi - che si combinano spontaneamente all'ossigeno dando luogo ad una combustione ancor più intensa e vivace. La spiegazione non è del tutto corretta ma rende l'idea.

Sostanzialmente, il trimetilalluminio nei combustibili può essere considerato un additivo miglioratore della combustione che funziona anche come catalizzatore di reazione.
Un po' come il benzene o altri "octane booster" possono fare con la benzina.

Evidentemente non faccio incazzare solo Franceschetti, quando gli spiego al differenza tra le moto ed i custom.

Anonimo ha detto...

Il "pilota" è chiaramente un debunker

Anonimo ha detto...

Un interessante lettura sul caso Orlandi: http://www.blitzquotidiano.it/opinioni/nicotri-opinioni/emanuela-orlandi-fassoni-accetti-il-flauto-1542471/

Anonimo ha detto...

Per Paolo: a proposito di kit per educazione sessuale bambini
http://donna.tuttogratis.it/amore/educazione-sessuale-in-svizzera-il-kit-per-spiegare-il-sesso-ai-bambini/P191647/
http://www.studenti.it/educazione-sessuale/notizie/kit_per_spiegare_sesso_ai_bambini_svizzera.php
http://www.valdesidipignano.it/svizzera-iniziativa-discutibile-contro-leducazione-sessuale-a-scuola/
il più inquietante è forse proprio l'ultimo link...

Billy The Kid ha detto...

Marcianò prima di parlare male di Wilhelm Reich, dell'energia orgonica e di Ighina dovrebbe SCIACQUARSI LA BOCCA CON L'ACETO...
g

paso ha detto...

@Billy The Kid

Chi ha studiato seriamente il lavoro di Reich sull'orgone e conosce - per quello che si può conoscere - quello di Ighina, sa bene che l'energia orgonica esiste e "funziona" ma può poco o nulla contro una sospensione atmosferica di particolato metallico o parametallico, ionizzzato o non ionizzato che sia.

Almeno è sicuro che non può NULLA se (fintamente) convogliata con presunti chembuster come quelli suggeriti dal disinformatore Don Croft.

Ho condotto personalmente esperimenti con "chembuster" così concepiti (in varie fogge) concludendo che, lungi dall'essere dei chembuster erano degli oraccu ovvero semplici (e pressoché inutili) accumulatori d'orgone.

Ma a parte questo detaglio non da poco (la maggioranzxa degli orgonisti convinti sono deviati dal pensiero di Don Croft) è anche abbastanza facile capire, in base ad osservazioni sperimentali, che le Silfi non esistono: esistono solo nuvole di bario o quant'altro di igroscopico, in grado di disseccare nuvole composte da vapor acqueo e nient'altro.

Basandosi su dei falsi presupposti si raqggiungono false conclusioni, anche se si è intelligenti.

Democrito ha detto...

I combustibili sono sostanze formate di base da molecole di carbonio ed idrogeno. che possono partecipare al triangolo della combustione.
I carburanti sono i combustibili usati per il funzionamento dei motori a scoppio. La legna da ardere è un combustibile, ma non un carburante, mentre la benzina è un combustibile ed anche un carburante.
Per ottenere una combustione, cioè la trasformazione del combustibile in materiale altro, con relativo rilascio di energia termica, occorrono 3 condizioni indispensabili. Occorre un combustibile, cioè un derivato organico di H e C, occorre un comburente, l’unico conosciuto è l’ossigeno che è presente in quantità fissa nell’aria, ed occorre una fonte di calore esterna. Ogni combustibile ha una sua soglia nella quale inizia a bruciare, pertanto la fonte di calore deve essere commisurata al tipo di combustibile che si usa.
La fiamma non è altro che l’espressione visiva della combustione, che si manifesta con determinati combustibili in determinate condizioni, ma assolutamente non necessaria nel processo della combustione stessa.
Ci sono altri elementi non organici, in natura, che hanno la proprietà di bruciare, il principale dei quali è lo zolfo, ma non vengono considerati combustibili, dato il loro bassissimo potere di combustione e resa calorica in proporzione alle scorie rilasciate..
Il trimetilalluminio è un composto di alcool ed alluminio, che è usato per i processi di catalizzazione ed è un composto particolarmente instabile, cioè tende ad infiammarsi molto velocemente, cioè a scoppiare, ed ha una soglia molto ampia di calore dove il processo può avvenire.
Concludendo, mi sembra che, fatta eccezione per la parola comburente, inappropriatamente sfuggita a Marcianò nel corso dell’intervista, il resto sia verosimile, in quanto lo stesso Marcianò si premura di specificare che si tratta di additivi opportunamente trattati allo scopo e cita fonti documentali di cui non ho motivo di dubitarne l’esistenza.

paso ha detto...

Completamente d'accordo con Democrito che ha spiegato in maniera più completa di me ciò che volevo sottolineare.

C'è da aggiungere che l'alluminio stesso ove ridotto in polvere finissima o particolato, agli effetti pratici si può considerare un carburante vista la sua enorme predisposizione ad ossidarsi violentemente.

Non a caso, la polvere d'alluminio è uno dei due componenti fondamentali della termìte, l'esplosivo usato (anche) per demolire in maniera controllata ma spettacolare i tre edifici del WTC quel fatidico 11 Settembre.

Giorgio Andretta ha detto...

Mi era sfuggito che questo blog fosse diventato una riedizione della trasmissione RAI condotta dal maestro Manzi, sigg.Domocrito e Paso.
Forse non sapete che in rete si può compulsare Wikipedia?

Billy The Kid ha detto...

@ paso

E se il MELANOR di Reich coincidesse con questo particolato metallico di alluminio e di bario? Se si trattasse dello stesso fenomeno o di un fenomeno simile...?

g

Anonimo ha detto...

@Democrito

Togiti lo sfizio e premurati di controllarle gia' che ci sei, io l'ho fatto e non avete idea di cosa hanno inventato sti figli di madre ignota.

waLrus ha detto...

So che molti lo hanno già notato. Ma ecco un po' di dettagli sul 'folle' che ha sparato davanti palazzo Chigi

"si chiama Luigi Preiti, 49 anni è originario di ROSArno"

Paolo, hai qualcosa da aggiungere? :)

Andrea boboh ha detto...

Ora su Italia 1 stanno trasmettendo un servizio del programma Le Iene sugli abusi perpetuati nella comunità del Forteto. Consiglio di guardarlo, molto interessante.

paso ha detto...

@ Andretta

Manzi insegnava a leggere ed a scrivere ai tanti italiani analfabeti degli anni '60.
Tra questi c'ero anch'io ed infatti seguendo le sue trasmissioni sul canale unico nazionale imparai a leggere ed a scrivere da solo, senza l'aiuto di un insegnante.
Avevo quattro anni.

Da allora i miei interessi sono stati sempre più scientifici che letterari, visto che le lettere (intese come tecnica di comunicazione) furono per me "assolte" anzitempo.

L'approccio scientifico con la realtà è l'unico che permette di comporenderla RAPIDAMENTE per quella che è.
Per questo sono importanti TUTTE le sottolienature e le precisazioni di ordine tecnico.

Inutile cercare, infatti, di aprire gli occhi a qualcuno sulle verità che riguardano le Scie Chimiche oppure la vicenda delle Bestie di Satana adducendo costruzioni logiche, in quanto TUTTO è opinabile e... direi, "opinionabile".

Quando sono i riscontri scientifici ed oggettivi a parlare, non c'è opinione o arringa che tenga (sempre che se ne tengano conto...)

Perciò meno chiacchiere e più fatti e lasciamo le "verità" di Wikipedia - che invadono in maniera men che sospetta i motori di ricerca - a chi non è in grado o non vuole ricercare la realtà oggettiva.

Giorgio Andretta ha detto...

Appunto!!!"Inutile cercare, infatti, di aprire gli occhi a qualcuno sulle verità che riguardano le Scie Chimiche...", quanto alle Bestie di Satana ci stenderei un velo pietoso, il Nostro che le tratta confonde gli oceani e non sa dove collocare l'arcipelago delle Cayman, egr.Paso e lei non se n'è accorto non rilevando l'errore, comico dal momento che si definisce "pignolo".
O lo è a fasi alterne?

Gigi ha detto...

Paolo, ti è mai capitato di svegliarti durante la notte alle 3.33 ? sai qualcosa su questo fenomeno?

Gian ha detto...

cosa ne pensate ??
http://www.youtube.com/watch?v=Q7WvLwmgqn4

MYHEART ha detto...

Susate l'OT
Ieri, 29 aprile la chiesa commemorava Santa Caterina da Siena, patrona d'Italia. Mi è capitato di assistere ad una messa ed è stato tutto un: "Preghiamo per l'Italia perchè esca dalla crisi", "Preghiamo per questo governo affinchè riesca ad affrontare i problemi..." e così via. Quella che doveva essere una messa in suffragio ad un parente defunto, si è rivelata una messa per Letta e il suo governo. Allora ho pensato che non è stato un caso che il cattolicissimo governo Letta sia nato nei giorni dedicati a Santa Caterina da SIENA. In sostanza hanno chiesto la grazia alla patrona d'ITALIA e sperano nella sua intercessione affinchè gli risolva il problema del Monte dei Paschi di SIENA.

Fine OT

Billy The Kid ha detto...

Cossiga infatti è rimasto intrappolato in una dimensione parallela, dalla quale appare a Rotondi e ad altri dall'Aldilà...
g

Anonimo ha detto...

@Gigi

La risposta è la peperonata.

Anonimo ha detto...

Se Paolo potrebbe spiegare come si recita il "man mioho renge kyo"..quali benefici ha visto e alcune istruzioni ai profani come me che lo stanno provando ora.

Grazie.

http://downlod.it ha detto...

ma la verità più grande che c'è dietro ogni cosa è soltanto e unicamenteeeee una i sudditti ( I SOLDI ) pur di fare soldi non si fanno scrupoli a ucciderci tutti ma se non ci hanno ancora uccisi direttamente come nell' 800 e solo perchè i soldi glieli portiamo soltanto da vivi e non da morti ghgh schiavi a vita e nessuno che si ribelli mille suicidi per crisi e il governo litiga per chi dovernare un popolo che sta crepando ... il governo esiste perchè esistiamo noi IL POPOLO senza di noi non esisterebbe nessun potere. ricordatelo


by
http://download-game-consol.blogspot.com

BEPPE-BOLOGNA ha detto...

ANM1320,xche non provi ad recitare nam myo ho reng kyo in Italiano, che suona cosi(dipende da me, tutto ciò che accade),poi ci fai sapere come va,se funziona uguale ho anche meglio, il tuo subconscio dovrebbe recepirlo meglio, essendo una lingua ha lui famigliare.


GRAZIE & CIAO.

Paolo Franceschetti ha detto...

come recitare il nam myo ho renghe kyo


http://associazioneguerrierodragone.blogspot.it/2013/04/come-recitare-il-daimoku-o-nam-myo-ho.html

paso ha detto...

@ Andretta è lei che estende a suo vantaggio il senso di ciò che legge: ho scritto di essere noto come pignolo, non ho affermato di esserlo.

Io, tuttavia, nelle mie puntualizzazioni "tecniche", mi preoccupo di discutere eventualmente della luna, non m'interessa più di tanto parlare del dito che la indica.

Elius ha detto...

allucinante la serie di commenti contro Marcianò sulla pagina di download della puntata....

Giorgio Andretta ha detto...

Vivendo in numerosa compagnia e non come romita, egr.Paso, lei potrà sostenere qualsiasi cosa di se stesso, ma gli altri come la percepiscono?
Si è molto comprensivi e tolleranti quando si è giudici della propria persona, quindi sia leggero nell'addebitarmi un qualche auto-vantaggio.
Quanto al discorsivo può soffermarsi sulla luna od il dito che la indica, ma l'importante rimane l'impressione che si offre di sé, specialmente se tratta artatamente la semantica.

paso ha detto...

Si sbaglia Andretta, l'importante in questo contesto è il senso del messaggio, non il messaggero né la forma utilizzata: inutilmente forbita come la sua o essenziale come la mia.

Tecnica tipicamente disinformativa quella di spostare l'attenzione su aspetti non pertinenti delle questioni, per cui rispetto la sua impertinenza ma per quanto mi riguarda, quest'inutile battibecco finisce qui: non ho tempo da perdere con queste futilità.
Abbiamo inquinato già troppo questa rubrica dei commenti con le nostre inconcludenti diatribe.

Giuditta ha detto...

Il pilota o ci fa o ci è...