sabato 23 marzo 2013

In libreria: Sistema massonico e Ordine della Rosa Rossa




Prefazione.

Ordine logico degli articoli.

Questo libro raduna tutti gli articoli più importanti in materia di Massoneria e Rosa Rossa pubblicato nel mio blog. In linea di massima sono articoli miei, salvo due di Solange Manfredi e due di Stefania Nicoletti.

Ho preferito lasciare gli articoli in ordine cronologico, perché quello è l’ordine con cui dovrebbero essere letti per capire gradualmente il sistema in cui viviamo.

All’inizio, quando ho iniziato a fare ricerche in questo campo, la Rosa Rossa per me era poco più di un nome qualsiasi, di cui non sapevo nulla.

Negli anni le mie ricerche mi hanno portato a capire che non si trattava di un’invenzione, ma di un ordine di derivazione rosacrociana e massonica ben preciso, su cui è possibile reperire moltissimi materiali ufficiali, a cui appartengono almeno ufficialmente, anche personaggi del calibro di Bush, Clinton e altri ex Presidenti degli USA. E’ l’ordine più potente al mondo, almeno a quanto mi risulta, ed è quello che tesse le fila della maggior parte degli intrighi nazionali e internazionali.

Gli articoli quindi, dando conto delle ricerche effettuate, possono essere letti come una sorte di percorso di approfondimento graduale, che introdurranno il lettore piano piano all’interno del funzionamento del sistema della Rosa Rossa, ma possono ovviamente anche essere isolati separatamente l’uno dall’altro e in ordine casuale.

Precisazioni. Il mio pensiero sulla massoneria.

Una cosa mi preme precisare a tutti quei lettori che, massoni o appartenenti ad uno dei tanti ordini rosacrociani e templari, rimarranno un po’ scioccati dai contenuti di questo volume.

Le mie ricerche si sono dirette in questi anni al cosiddetto ramo deviato della massoneria. Ma è inevitabile che ovviamente mi sia occupato anche dell’altra parte, quella non deviata, nonché della storia di questa istituzione e della sua filosofia.

La convinzione che ho maturato è che l’umanità debba alla massoneria molte conquiste di libertà e di progresso; ripeto spesso che, se non era per la massoneria, attualmente l’Europa sarebbe ancora all’epoca dell’inquisizione, e noi vivremmo in un’epoca in cui ci sarebbe la galera per coloro che anche solo osassero dubitare che Cristo non sia morto in croce;  per lo stesso buddismo che io pratico devo ringraziare la massoneria e i primi studi di teosofi e rosacrociani, perché sono loro che hanno introdotto le discipline orientali in occidente.

Per sopravvivere alle persecuzioni della Chiesa Cattolica, i veri rosacroce, a partire da Dante Alighieri, per finire ad alcuni papi dell’età moderna, hanno dovuto agire nel silenzio e in segreto, rovesciando nei secoli le monarchie e la Chiesa, ma al tempo stesso occultando una gran parte della vera scienza e conoscenza al grande pubblico, che è rimasto ignaro dei reali giochi di potere che si facevano all’interno dei palazzi dei potenti.

Il risultato è stato che noi studiamo una storia monca, una letteratura monca, un’arte monca. Della storia sfuggono allo studente le connessioni, e le reali cause dei fenomeni, cosicché la storia viene letta quasi come un insieme di fatti casuali scollegati tra loro. Della letteratura sfugge il reale contesto culturale in cui l’opera è inserita, con il comico risultato che di Dante Alighieri si studia che assume come guida San Bernardo, in paradiso, perché era devoto alla Madonna e si trascura il fatto che san Bernardo fosse il creatore della regola templare.

Nell’arte sfugge il reale significato di molte opere di autori importanti come Botticelli, sol perché ci si ostina a non considerare la cultura rosacrociana dell’artista, alla luce della quale molti misteri sarebbero svelati.

Se tutto ciò che ha fatto la Chiesa Cattolica, la sua storia, i suoi simboli, la sua cultura, sono in bella evidenza ovunque, nella società in cui viviamo, al contrario tutto ciò che ha fatto la Massoneria, che della Chiesa è stata la titanica avversaria secolare, ed è uscita vincitrice dalla lotta, è rimasto nascosto. Cosicché oggi il 99% dei cittadini non conosce realmente il perché della realtà in cui viviamo, e non riesce a capire molti degli avvenimenti contemporanei, che sono in realtà la logica prosecuzione di quelli del passato.

È venuto il tempo, però, che la massoneria consegni all’umanità il suo patrimonio di conoscenze, e che la parte sana della massoneria, aiuti l’umanità ad evitare i danni della parte malata purtroppo molto più potente, oggi, rispetto a una volta.

Dedica.

Questo libro è dedicato:.

a Gabriella Carlizzi, perché senza di lei questo libro non sarebbe mai venuto alla luce. In fondo questo lavoro credo che lo avrebbe voluto (e dovuto) scrivere lei perché fu lei la prima a dare un nome a questi poteri occulti che poi tanto occulti non sono, quando si comincia a conoscerli.

a Daniela, alla parte sana dell'Italia, perché alcune delle cose più importanti di questo libro si devono a lei. Sperando che un giorno trovi la serenità.


Le lacrime che dai nostri occhi
Vedrete sgorgare
Non crediatele mai
Segni di disperazione
Promessa sono solamente
Promessa di lotta.
Alekos Panagulis



Per ordinarlo:

http://www.unoeditori.com/

148 commenti:

Jonny B ha detto...

salve,volevo sapere se questa e'la stampa editoriale del libro precedente, ordinabile dal blog:se contiene gli stessi articoli o se stato ampilato o meno...
ossequi
Jonny

Anonimo ha detto...

Bè allora forse nel titolo era meglio inserire Sistema massonico deviato non crede?
antonella

Materialista Storico Dialettico ha detto...

Gentile Dr. Franceschetti, dopo anni di ricerca e ragionamento ho scoperto cosa sia veramente la Rosa Rossa e anche la Croce per queste organizzazioni neoplatoniche. La Rosa Rossa è il Papavero da cui si estrae l'oppio che serve per l'iniziazione e per le mistiche visioni. La croce è il fungo allucinogeno che viene miscelato alla pozione e cioè l'Aamanita Muscaria. I Fedeli d'amore e prima di loro i Trobadori di Provenza erano cenacoli neoplatonici, probabilmente plagiati da Sufi che rivolgevano poesie e canzoni d'amore non già a donne reali e nemmeno a divinità come Venere o Diana etc ... Ma cantavano la loro "dipendenza" psicotropa dalle misture che ingurgitavano. Gli alchimisti si adoperavano essenzialmente nel controllare la giusta Misura (Fin Amor) delle sostanze usate e molte volte ci morivano come sembra accaduto a Paracelso e ad Averroe. Insomma riti orgiastici e sostanze allucinogene per avere un diretto rapporto con dio. Ottimo sistema per farsi controllare anche mentalmente da chi ti passa la roba. Marx scrisse che la Religione è l'oppio dei popoli. Si dovrebbe aggiungere che L'oppio è la Religione delle classi dominanti. Amen

Anonimo ha detto...

...Sistena massonico deviato....cos'è una battuta ?!?!?!? perchè esistono due sistemi massonici ?.....................................ha, ha, ha, ha, ha, ha, ha, ha,.ha, ha, ha, ha, ha, ha, ha, ha,

Giuditta ha detto...

Materialista Storico Dialettico ha ragione.
« Dio è una sostanza, una droga! » Gottfried BENN
http://soleilvert1.blogspot.gr/2012/10/le-saint-graal-retrouve-et-la-chair-des.html

Giuditta ha detto...

http://arcangeliedemoni.blogspot.gr/2011/04/il-fungo-sacro-la-croce-di-john-marco.html

Giorgio Andretta ha detto...

Mi congratulo, egr. Materialista Storico Dialettico, per la sua presa di consapevolezza quando dichiara:"L'oppio è la Religione delle classi dominanti."

Anonimo ha detto...

Buongiorno Paolo,
io consiglierei di mettere in vendita anche una edizione digitale acquistabile on line in modo da poterla leggere comodamente su un ereader.
Ciao

Fabio

Ivan ha detto...

Caro dott. Franceschetti, io la seguo da tempo e le confido tutta la mia profonda ammirazione. Una cosa però mi sfugge:

Lei considera il M5S come una parte del "potere", ovvero li lasciano fare perchè al ststema fanno comodo. Però io mi chiedo: lo stesso ragionamento non vale anche per Lei? Ovvero, se la pubblicazione di questo libro infastidisse qualcuno dei poteri alti, non ne censurerebbero la pubblicazione?

E' questo il nesso che mi sfugge. Forse non sono in grado di vedere le sottigliezze, ma in entrami i casi, Lei e il M5S, io intravedo un movimento di denuncia, che sia massoneria o casta politica. Perchè Lei non dobbiamo considerarla come "associato" mentre il M5S si?

Grazie e buon proseguimento.

Maria AA ha detto...

Il cuore di Roma coincide con quello di Firenze. La Grande Dama Rossa domina sulla cupola ed il suo Fuoco annientera' il mondo.
Non avete ancora inteso?
I papi non si dimettono,si ammazzano.

Anonimo ha detto...

Dire che la MAssoneria ha fatto qualcosa di buono vuol dire non aver studiato la Storia o fare il gioco della massoneria, mentendo a ripetizione. La verità storica é esattamente l'opposto!
Spero che Franceschetti sia solo ignorante (d'altra parte é un avvocato non uno storico o un filosofo), altrimenti non può essere che un confratello....

Comunque NON ESISTE ALCUNA MASSONERIA DEVIATA.... non prendiamo in giro la gente... la MAssoneria é marcia tutta, indifferentemente...

Chi nega l'esistenza di Dio, divinizza se stesso, perché tale conoscenza non é alla portata dell'umano... anche in questo caso l'ignoranza regna sovrana, normale per internet.... regno degli ignoranti che scrivono senza aver letto....

Paolo Franceschetti ha detto...

All'ultimo anonimo dico che la massoneria non nega affatto l'esistenza di Dio. basti pensare che per entrare in massoneria in molti tempi, e in molte obbiedienze, uno dei presupposti è aderire in un Dio unico. e tutte le riunioni di loggia, e i documenti uffficiali della massoneria, recano la scritta AGDAU (alla gloria del grande architetto dell'universo). Prima di dire che internet è il regno degli ignoranti, caro anonimo, guarda dentro te stesso. Ci troverai un regno di ignoranza ameno pari a quello che tu trovi all'esterno

Paolo Franceschetti ha detto...

Ivan certamente che lo stesso ragionamento vale per me. Mi hai mai sentito dire il contrario?
Le cose però non sono così semplici. Il bianco e nero non sono così netti. I buoni non stanno tutti da una parte e i cattivi anche.
Semplificando di molto la questione è logico che molti non vorrebbero la pubblicazione del mio libro ma molti, anche di parte deviata e nera, la vogliono per fini che in alcuni casi sono facilmente intuibili.
ma la reatà non è mai semplificabile in poche righe

Paolo Franceschetti ha detto...

Jonny, si il libro contiene gli articoli del blog dal 2007 al 2009. Il secondo volume conterrà quelli dal 2009 al 2011.
In altre parole per chi ha il tempo e la pazienza di andare a ritroso con gli articoli non c'è alcun bisogno di comprare il libro, o per chi ha seguito il blog dall'inizio.

BEPPE-BOLOGNA ha detto...

Paolone il prezzo quant e?.
E poi xche Solagne ha tutte queste difficoltà x il suo libro,che forse pare uscire ad settembre,non gli conviene stamparlo con l editore di quello,tuo?.


GRAZIE & CIAO.

BEPPE-BOLOGNA ha detto...

OKAY prezzo 15,73, trovato domanda annullata.

GRAZIE & CIAO.

Anonimo ha detto...

l'ignorante é colui che per pura arroganza vuole insegnare agli altri ciò che lui stesso non ha capito. Invece di fare il Professorino, Franceschetti dovrebbe fare un bagno di umiltà ed ammettere la propria insipienza...
Purtroppo é una vana speranza... continua a spargere menzogne che in loggia farai carriera...

Paolo Franceschetti ha detto...

gentile anonimo qui sopra... mettiamola così. Io insegno agli altri ciò che capisco, consapevole di avere ancora molto da capire. Se vuoi insegnarci qualcosa, scrivi un post e te lo pubblichiamo

Anonimo ha detto...

...se la pubblicazione di questo libro infastidisse qualcuno dei poteri alti, non ne censurerebbero la pubblicazione?...

...Semplificando di molto la questione è logico che molti non vorrebbero la pubblicazione del mio libro ma molti, anche di parte deviata e nera, la vogliono per fini che in alcuni casi sono facilmente intuibili...

Esternalizzazione della gerarchia?

Anonimo ha detto...

No Paolo, l'incrongruenza e' che secondo la visione complottista tu dovresti essere gia' morto e sepolto. Quindi, il fatto stesso che ancora respiri e' indice di non credibilita'. Almeno credo sia cosi, anche perche' molti sono morti per molto meno (es. Gatto Trocchi). Questa tua longevita' pertanto genera sospetti, ipotizzando che tu in sostanza sia un "portavoce" della massoneria, incaricato per rivelare alcune verita' (quelle che possono essere rivelate), e quindi funzionale al sistema. Se ti interessa conoscere il miop pensiero, devo dirti che mi trovo molto in sintonia con quanto hai detto sui meriti della massoneria: rivoluzione francese, l'illuminismo e molto altro.

Per concludere dedico una canzone a Lilith

http://www.youtube.com/watch?v=UFF1wJN75Z0

MaestroTemplare

Paolo Franceschetti ha detto...

no. esternalizzazione del fatto che la realtà è leggermente più complicata rispetto al dividere il mondo in due parti una buona e l'altra cattiva. Il discorso che fa l'utente maestro templare è semplicemente demenziale, perchè se la realtà fosse così semplice, per studiarla e capirla basterebbe un bignami di poche decine di pagine.

Ivan ha detto...

In effetti, lei potrebbe tranquillamente essere un massone e appartenere ad una società massonica. Anche fosse, non è certo questo che mi spaventa, così come non mi spavento se qualcuno viene a dirmi che Casaleggio è un massone. La questione semmai andrebbe discussa in maniera diversa, ovvero identificando la sua posizione all'interno del sistema, a chi fa comodo che il libro esca, a chi non fa comodo, chi si sente minacciato e chi no.

Chiaramente non posso pretendere che lei mi fornisca una risposta in tal senso (se apaprtiene ai buoni o ai cattivi, o nelle sfumature di mezzo) ma vorrei capire su quali basi ci si può fidare oltre all'intuito. Lei avrà capito che questo è uno dei suoi punti deboli, in molti l'attaccano per il motivo che non ci sono molte "prove" che lei appartenga ai buoni. Certo, le sue condanne verso certi individui sono chiare e scritte, così come illuminanti sono alcuni suoi pensieri, però c'è sempre quel alone di mistero intorno alla sua figura, che porta alla "confusione" ad un certo punto, un qualsiasi lettore del blog.

E la risposta credo sia proprio in quella frase che mi ha scritto: " Mi hai mai sentito dire il contrario? "
Se voglio regalare il suo libro a qualcuno che non la conosce, le prime domande che mi faranno sono: "Ma questo Franceschetti, che sa tutte queste cose, vuoi che non sia un massone anche lui? E se è un massone, quanto c'è da fidarsi?"

In un articolo precedente, lei ha scritto in merito alla sua conversazione con il massone "Carpeoro", dicendo : "..ha contribuito in modo notevole a farmi conoscere e capire un mondo a me estraneo.". Ecco io mi trovo personalmente nella stessa situazione, quindi anche fosse un massone, potrei solo dirle Grazie ;-)

P.S Forse il mio pensiero è un pò contraddittorio, forse in realtà non cerco nessuna risposta o probabilmente sto ancora cercando di inquadrarla nella gisuta sfumatura!!

Anonimo ha detto...

sof ha ucciso il blog

Giorgio Andretta ha detto...

Ma non sono io che: "ha ucciso il blog"? Egr.anonimo del 25 u.s. ore 01:35.
La concorrenza, data la mia anarco/autarchia, non ha mai goduto del mio favore.

Giorgio Andretta ha detto...

Le vorrei proporre un gioco, egr.pietro, segnalare i commenti che sfuggono all'egoarchia, batta un colpo per accettare.

Maria AA ha detto...

A sostegno di Franceschetti devo dire che Carmelo Carlizzi lo ha sempre sostenuto e difeso. Da parte mia ho chiesto prove sulle sue affermazioni riguardo alle accuse da lui mosse contro il Grande Magistrato, non sulla sua bonta' d'animo. Ritengo che il male sia ben distinto dal bene e che ora dobbiamo proprio scegliere, non sara' piu' possibile continuare con il gioco delle tre carte. Ma in cosa consiste il bene? Nell'abbandonarsi totalmente alla volonta' di Dio.

Maria AA ha detto...

Spesso mi sono chiesta se i Mostri non abbiano partecipato alle discussioni di questo blog nel corso di tutti questi anni e se si sono divertiti o dannati ancora di piu'.

BEPPE-BOLOGNA ha detto...

Maestro CON-TEMPLARE, ohi boh devo fare qualcosa, x dedicare una canzone ha LILITH che come dice GIAN sono IRRETITO.

Lilith beccati questa:

http://youtu.be/yRhq-yO1KN8

Immagina poi si vedrà, niente e perduto, siamo in divenire, l uomo non può fare a meno di trascendere se stesso.

E questa altra:

http://youtu.be/vdB-8eLEW8g


GRAZIE & CIAO.




Paolo Franceschetti ha detto...

Ivan, il problema non è a chi fa comodo il libro e a chi no. Il problema è: il libro dice cose corrette o no? Le mie analisi sono condivisibili, anche solo in parte?

Anonimo ha detto...

@Ivan Maestro Templare e per tutti coloro che vedono la realtà in modolità on/off, buono/cattivo, bello/brutto etc.:

Avete occhi e non vedete,
avete orecchie e non udite.

Il messaggio è più importante del messaggero.

Dovete rendervi conto che viviamo, soprattutto ai giorni nostri, una realtà dove siamo abituati sin da giovanissimi ad interpretare le cose della realtà secondo parametri preimpostati, non a caso Osho parlava di deprogrammazione.
Già, una consapevolezza di questo tipo può aiutare tanto.

Allora secondo i vostri discorsi, anche david icke, corrado malanga, per citarne alcuni dovrebbero essere già sotto terra oppure fare parte del sistema?

Una conclusione troppo infantile.

Leggete, piuttosto l'articolo di Franceschetti
X files, i rosacroce e l'avvio dell'era del complottismo.

Ah a proposito, Paolo, a rafforzare la tua teoria sulla scelta ben precisa di nomi e cognomi all'interno del cast di questa serie devi sapere che prima di gillian anderson, era stata scelta l'attrice Jillian Hennessy, che guarda caso ha nel nome la stessa radice della anderson, cioè giglio, cioè anche rosa nella lingua ebraica.






Maria AA ha detto...

Non e' una storia di quarant'anni fa. Il sangue di quelle donne non e' piu' il loro. Il loro sangue e' ricaduto sulle donne nate dopo e sulle loro foglie e sulle figlie delle loro figlie. Jack lo squartatore privava le donne dell'utero e ne avvolgeva gli intestini attorno al collo. Ed ancora il corpo delle donne. Erano prostitute, come prostitute venivano uccise quando il mostro di Firenze uccideva. Ed ancora il corpo delle donne. Erano donne e bambine Yara e Sarah. Era una donna Melania Rea. Ed ancora il corpo delle donne. Le donne non smetteranno di cercare il Mostro. Le donne si riprenderanno corpo ed anima e schiecceranno il serpente.

Anna ha detto...

Quello che molti qua dentro e anche fuori non hanno ancora ben chiaro nella capa è che il sistema agisce quando meno lo si aspetta, non va certo ad ammazzare uno solo perchè pubblica un libro in cui parla di Massoneria, sennò dovrebbe far fuori chiunque ne parli, incluso Icke.
E poi spesso non serve far fuori uno fisicamente, basta distruggergli la carriera, e Paolo Ferraro ahimè sta facendo esperienza proprio di questo.
Per cui l'equazione Franceschetti parla di Massoneria ma è ancora vivo=allora è Massone, è di un'idiozia senza pari, degna solo di menti che eccellono nella masturbazione protratta e continuata a danno dei collegamenti sinaptici.

Maria AA ha detto...

Ma che ce frega ma che ce 'mporta se l'oste al vino c'ha messo l'acqua e noi ie dimo e noi ie famo: ci hai messo l'acqua e nun te pagamo.

E' meglio il vino de li casteeeeeelli...

BEPPE-BOLOGNA ha detto...

Eh gia siamo lontani dalla serie KUNG-FU degli anni 70, soggetto scritto da BRUCE LEE Prima filosofo e poi maestro di arti marziali,cui doveva essere l attore principale,poi il "caso" ha voluto che gli fosse sottratto il soggetto e la parte, la serie rimane senza dubbio valida da punto di vista spirituale credo uno dei pochi se non unico telefilm che trattasse il tema della spiritualità anche se con Bruce lee avrebbe preso una versione molto più profonda del tema spirituale rendendolo un capolavoro assoluto.

Qua una raccolta delle sue frasi:

obiettivi.wordpress.com/.../raccolta-delle-migliori-frasi-di-bruce-lee-...


GRAZIE & CIAO.


Ivan ha detto...

Anna essere Massoni, non signifca di certo essere Bestie... Paolo l'ha spiegato più volte... c'è massoneria e massoneria! E lo ripeto, anche fosse un associato, per quel che mi riguarda, non ci vedrei nulla di male. A me interessani i scopi che uno vuole raggiungere. Qui si parla del LIBRO..e le mie domande sono inerenti allo scrittore e alla pubblicazione di tale testo.

Idem, rispondo all'Anonimo delle 12:27, so di cosa parli e non sono un interruttore, so bene cosa mi aspetta in questo percorso tortuoso di risveglio dai "parametri preimpostati" come li chiami tu.

Ma ad un certo tratto, quando ci si slega dai vecchi concetti, dalle idee consolidate mediante scuole/genitori/società, ci si trova in una zona pericolosa, dove invece che intraprendere la via maestra, s'intraprende una sua deviazione, per poi tornare al punto di partenza o finire in qualche buco nero (schizofrenia). Ecco perchè sto molto attento in questo periodo della mia vita, su tutto ciò che sento, leggo, apprendo... perchè c'è chi ha anche il ruolo di "confondere", di raccontare una verità parziale, anche appartenendo ad un'associazione bianca. E' da tempo remoto che la storia è piena di traditori, basta pensare che tra i 12 apostoli di Cristo, vi era un infiltrato.

Io ho profonda stima nel dott. Franceschetti, ma cerco anche di capire chi sostiene una verità diversa dalla sua (non parlo degli omicidi in particolare e su come funziona il sistema massonico) perchè non riesce a vedere in Franceschetti la persona pulita e trasparente al 100%. Per me al 99% lo è, ma tralascia quel 1% di mistero velato, e in certi suoi attacchi quel 1% mi sembra diventare un pò la classica zappa sui piedi.

Mi piacerebbe leggere un articolo del dott. Franceschetti nel quale lui si immagina di essere un comune lettore di questo blog, e si ponesse alcune domande, le quali vengono spontanee, cercando delle risposte. E lo stesso vale per il libro naturalmente. Mettersi nei panni del lettore, in questo modo magari, troverebbe la soluzione a quel 1% di cui accennavo prima. La mia non è una critica, ma semplicemente un invito (a tutti), a non inveire se qualcuno non riesce ancora a capire, e gli viene difficle immaginare questra cruda realtà, magari cercando dei chiarimenti in merito. Perchè il mio intervento, è partito proprio da una richiesta di chiarimento. Buon proseguimento!

RYU ha detto...

Ai detrattori di Francheschetti vorrei solo dire che

ALMENO IL SIG. PAOLO SI E' "SBATTUTO", HA PERSO TEMPO, HA RIFLETTUTO SU COLLEGAMENTI STORICI CHE NOI (LETTORI) NON ABBIAMO FATTO O QUANTO MENO NON ABBIAMO PERSO TEMPO PER ANALIZZARE E PUBBLICARE.
QUINDI, SE IL LAVORO DELL'AVVOCATO E' UNA MERDA IL TEMPO LO DIRA', MA PRIMA DI CRITICARE, FACCIAMO NOI QUALCOSA DI MEGLIO O QUANTO MENO DIAMO ALTERNATIVE!
Facile criticare e non fare un cazzo di meglio.

Ad ogni modo caro Paolo, qualora non lo avessi già letto ti consiglio, anche un ottima lettura di M.Blondet "cronache dell'anticristo".
io, da scettico, ho trovato molti collegamenti perlomeno "logici" negli scritti di Blondet.
in gamba, ciao!

Maria AA ha detto...

Ma secondo voi l'attuale papa e' bianco,nero o rosso?

Maria AA ha detto...

Ocra?

BEPPE-BOLOGNA ha detto...

MariAAA; Amante del calcio fin da bambino,PAPA Francesco FU Jorge Mario Bergoglio è da sempre tifoso dell'Atletico San Lorenzo, uno dei 5 club di Buenos Aires, i colori della maglietta sono ROSSO-BLU come quelli del Bologna,OLE.

GRAZIE & CIAO.

Anonimo ha detto...

Maria AA

E a bande rosse e nere no?

pietro villari ha detto...

@ Giorgio Andretta ore 09:11

Noto con piacere che ha raccolto il lemma indicatole. Lo trovo deliziosamente "mechant" quando usato con sottile ironia.

La sua proposta e' scandalosa in questo tempio dell'Amore e, se non stessero sognando di essere svegli altrove, i "parabolanti dell'egocrazia" avrebbero dovuto mondarle l'eresia...

Anonimo ha detto...

@ Maestro Templare & BEPPE-BOLOGNA.

A ragà, e quanno me dedicate 'na canzone non fate errori o specificate.....Se no COME FACCIO AD ASCOLTARLA ?!?

Mo' io vi dedico queste...:-)))

Paola Turci-Danza intorno al sole: www.youtube.com/watch?v=vYavK66tfWw

WAR-Gtpsy Man Full Version:
www:youtube.com/watch?v=5pFPqUb3ntE

Sweet-Love is like oxigen
www.youtube.com/watch?v=m1I-enDd4Mg


WAR-City,Country,City:
www.youtube.com/watch?v=DZmeFGmiQDI


Lilith

Maria AA ha detto...

Grazie BeppeBologna. Comunque non so sr ho capito male ma c'e' chi parla dei parabolanti dell'egocrazia con sfumature eretiche. Inoltre mi spigate perche' ogni volta che fa una confrtenza la Perrucchetti ci si riduce a battute da caserma? Con Solange nessuno si azzarda..paura eh?
Un saluto a te

Giorgio Andretta ha detto...

Prediligo gli scandali, egr.pietro, "tutto il resto è noia" anche se usato ironicamente.

Anonimo ha detto...

Mai lette tante buddanate.....il ramo deviato della massoneria? e' tutta deviata, e la solita pippa sul medioevo ed inquisizione, tra l'altro mai esistita cosi ' come e' raccontata dalla massoneria....dimostra il basso livello storico delle argomentazioni ...e poi ridotto a ringraziare la massoneria.
Vai Paolo , vai cosi...che ti risparmiano la vita.....ecco perche' sei ancora vivo...alla fine non fai altro che fare il megafono per la massoneria e naturalmente, l'anticattolico! E meno male che i tuoi vicini di casa dicevano che ti stavi ricredendo.....si vede!

pietro villari ha detto...

H@ visto, caro Giorgio, @bbiamo sc@ndalizzato. Bastava parabolare...

Anonimo ha detto...

Oh, avete fatto caso che nell'ottobre 2011 quando vennero assolti amanda knox e raffaele sollecito, durante i tg dell'epoca fu data la notizia di una turista americana, allison owens, investita mortalmente da un'auto pirata a san giovanni valdarno.
Ricordo molto bene che le due vicende seppur diverse venivano annunciate l'una di seguito l'altra, quasi a sottolineare in codice un collegamento.
Oggi cosa succede?
La stessa cosa.
Processo kercher da rifare, omicidio all'alba a perugia.
Da notare sempre la correlazione con cui vengono annunciati i due eventi.

Anonimo ha detto...

X Lilith............................
Femminismo separatistico e maschilismo mimetico: complementari e organici al capitalismo
di Costanzo Preve

Il patriarcalismo in Europa esiste solo come residuo di un tempo ormai trascorso, al di fuori forse di alcune comunità musulmane immigrate in cui padri-padroni cer­cano di imporre alle mogli e alle figlie le loro scelte reli­giose e matrimoniali. La tendenza generale della società capitalistica è quella del superamento del patriarcalismo, che pure ha caratterizzato non solo le società precapitali­stiche, ma anche la prima fase proto-borghese del capita­lismo stesso, in cui ci imbattiamo nel sospetto positivistico verso le donne (Comte, Nietzsche, Weininger), seguito dalla sistematizzazione psicoanalitica di Freud, che sareb­be stata impossibile al di fuori del contesto borghese e patriarcale in cui è stata concepita. Ma oggi il patriarcalismo, appunto per la sua natura vetero-borghese, è del tutto incompatibile con un dominio integrale della forma di merce, che non sopporterebbe tabù sorti in un’epoca precedente.

Il modo in cui oggi il capitalismo affronta la questione femminile è fondato su una mescolanza di maschilismo e femminismo. Lungi dall’essere opposte, queste determinazioni sono del tutto complementari. Il profilo “maschi­lista” prevale nel processo di accesso del sesso femminile a tutti i ruoli possibili all’interno della produzione capitalistica. Questo profilo semplicemente inserisce nei tradizio­nali ruoli maschili esseri androgini di entrambi i sessi. Il profilo “femminista”, che nulla ha a che fare con il vecchio e nobile processo di emancipazione femminile del perio­do eroico borghese e socialista, tende ad un vero e proprio obiettivo strategico della produzione capitalistica, la guer­ra fra i sessi e la correlata diminuzione della solidarietà fra maschi e femmine. Per questa ragione, sono veramente illusi coloro (penso a Immanuel Wallerstein) che inserisco­no il femminismo nel novero dei cosiddetti movimenti “antisistemici” e anticapitalistici. Al contrario, il femmini­smo rappresenta una delle correnti meno comunitarie e più organiche al capitalismo che esistano. Questa tesi può sembrare scandalosa e perciò occorre dilungarsi un po’ per motivarla. A questo scopo, bisogna risalire ab ovo, cioè agli inizi del processo storico (a mio avviso innegabile) di subordinazione del sesso femminile all’ordine maschile della società.

Due mi sembrano essere le concezioni teoriche che negano il carattere integralmente storico della subordinazione delle donne all’ordine maschile della società. ..."

Il resto dell'articolo,qui:http://www.uominibeta.org/contributi/femminismo-separatistico-e-maschilismo-mimeticocomplementari-e-organici-al-capitalismo/

pietro villari ha detto...

Ho dato uno sguardo a uominibeta.org: una goduria come l'ora della ri-creazione. Finalmente un sollazzo d'altri tempi.

Tanta gioia per cio' che vi ho appreso in pochi minuti. Ad esempio, che il movimento femminista siciliano, con grande onesta' intellettuale, si e' denominato "Fikasicula" e leggo che "uominibeta" (ovvero di serie B ?) gli esprime solidarieta' per degli inquitanti attacchi (di che tipo ? A, B o C ?) ai quali le aderenti sono soggette.

Poi c'e' il filmato di un tipo che oscillando a destra e a manca sulla sedia, quasi fosse in astinenza, spiega un po' impacciato da chissa' quali rimorsi il perche' le donne sono sessualmente avvantaggiate rispetto agli uomini.

E cosi' altro ancora.

Cio' premesso bisogna ammettere che in generale il sito e' gradevole, ha degli spunti interessanti, e' schietto come il vino del casale, non offre soluzioni e, comunque vada, per un po' fa senz'altro dimenticare i problemi che ci devastano.
Se gli autori raccogliessero gli scritti in un volume, venderebbero alla grande.

Giorgio Andretta ha detto...

Ci siamo spremuti tanto la testa, esimio pietro, e l'avevamo a portata..
Che meraviglia il web!!!

BEPPE-BOLOGNA ha detto...

MariAAA, ehh vedrai Solange ha una flotta di ROTTWEILER,ed pure armata, secondo te chi ha il coraggio di fargli un apprezzamento, oh io poi Solange con una gonna non lo mai vista si vede che non gli piace indossarle,poi ti faccio una confidenza x me e molto piu affascinate Solange che Enrica,ha quel fascino volitivo tipo da GESTAPO,oh Solange senza offesa il mio e un complimento strano ma sincero.

GRAZIE & cIAO.

Anonimo ha detto...

@ Maestro Templare & BEPPE-BOLOGNA.

Ragazzi, vi devo delle scuse......
Era colpa del mio PC impiastricciato e non vostra; per questo non venivano fuori le vostre canzoni ma altre strane cose.

Grazie ancora per le dediche.

Lilith

Anna ha detto...

Beato te Ivan, perchè io invece me ne frego altamente degli scopi di Franceschetti, così come di quelli di chicchessia. Che non lo sai che se tu non permetti a nessuno di raggiungere scopi che a tuo parere del tutto arbitrario e personale sono lesivi della tua libertà e dignità, quegli stessi scopi decadono?
Tieniti di ciò che dice Paolo ciò che reputi giusto e corretto per te, molla tutto il resto. Non è difficile, e tutto il resto è fuffa.

Maria AA ha detto...

BeppeBologna forse hai una sessuslita' un po' nazisadomasochistica,un po' alla Tempio di Seth...

Maria AA ha detto...

Blackout

Anonimo ha detto...


*** MO' NON SI PUO' PIU' CHIAMARE LE COSE CON IL LORO NOME ! !?! ! ***

Ha ragione Bacchiato, quelle lì non sono altro che TROIE....NON ci sono SCUSE che tengano.....e meno ancora TIRARE in BALLO il FEMMINISMO o il RISPETTO delle donne, che è un' altra ROBA.

E tanto per CHIARIRE, il FEMMINISMO, quello VERO, non c' entra una benemerita MINKIA con Carfagne e Buongiorno varie.....ci MANCHEREBBE; a queste interessa il potere come a qualsiasi altro PSICOPATICO con COMPLESSO d' INFERIORITA'.
Del FEMMINISMO a queste SUONATE non frega niente; non fanno altro che manipolare la questione, in combutta con i loro VANITOSI partner, mezzi-maschietti, per creare delle SADICHE DEMENTI: un IBRIDO di matriarche-patriarcali funzionali a 'sto sistema di PAZZI.

Cerchiamo di non fare confusione con lo scopo di portare acqua al proprio mulino....del cazzo !

Si tratta SEMPRE e COMUNQUE di "DIVIDI E IMPERA".

MA QUANN' E' CHE VE SVEJIATE ?!?!?!?

Lilith

pietro villari ha detto...


Non comprendo il fine dell'uscita sessualmente discriminante di Battiato. Forse e' l'inizio di una campagna elettorale delle piu' degeneri, priva di propositi necessari a salvare il salvabile in un Paese ormai socio-economicamente fallito.

Da sempre, in Parlamento si combatte quotidianamente una lotta per il potere, condotta senza scrupolo alcuno, e la prostituzione (tanto maschile che femminile, considerato anche il congruo numero di omosessuali e bisessuali) rientra tra i mezzi usati sin da tempi remoti.
Daltronde, e' solo la punta di un iceberg che coinvolge l'intero comparto lavorativo in qualsiasi luogo di questo pianeta.
Si tratta di un comportamento sessuale che ha basi probabilmente genetiche, noto agli etologi che studiano le relazioni sociali in diverse specie di mammiferi.

La prostituzione in se' non dovrebbe essere considerata un reato, se non effettuata coercitivamente e ledendo i diritti di persone terze.

Anonimo ha detto...


@Pietro Villari,

come non condividere il suo pensiero.

infatti ieri sera alla notizia da lei riportata ho pensato alle scimmie bonobo lo scimpanzè Pan paniscus

http://www.paniscus.net/dewaal.htm




Anonimo ha detto...

@ Paolo Franceschetti

Paolo, cosa ne pensi dello scontro in atto tra il procuratore Grasso e Giancarlo Caselli?

Maria AA ha detto...

Paolo volevo chiedere scusa per le incomprensioni che ci sono state fra noi, cio' che dici o fai non e' mio compito giudicare. E' tutto merito di Kung Fu panda che ho spesso guardato con mio figlio. Forse non ci incontreremo piu' e tutto cambiera' velocemente. Al di la' della materia lo spirito ci terra' uniti.

Anonimo ha detto...

@ pietro villari.


La prostituzione fu istituita dal regime patriarcale ( in matriarcato il sesso era libero, lo sapeva ? ), fondato dai nostri INVIDIOSI e VANITOSI antenati maschi, per SFUGGIRE alla REGOLA del matrimonio monogamico che loro stessi IMPOSERO BRUTALMENTE alle donne, per poter provare la propria paternità-deità, altrimenti NON SOSTENIBILE perché NON COMPROVABILE..... Non le devo spiegare il perché, NEVERO ?

Così che le donne si videro OBBLIGATE ad essere moglie di uno...... o di diecimila. ( "BELLA STORIA"....n' est-ce pas ?!? )

NON E' UNA QUESTIONE DI REATO ma di DIRITTO !
La prostituzione lede i DIRITTI della donna, che deve, in alcune circostanze, per SOPRAVVIVERE, prostituirsi; ovvero, SUBIRE la VIOLENZA di un atto, che PRESUPPONE il MASSIMO dell' ATTRAZIONE, con qualcuno che le suscita diversi gradi, se non il MASSIMO, di REPULSIONE.

Come ben disse qualcuno: "E' facile fare il frocio con il culo di un' altro"

Lilith

Anonimo ha detto...

Chiedo scusa per aver distorto il nome di Battiato, che è oltretutto il più intelligente e singolare cantautore presente.

Lilith

Anonimo ha detto...

@ BEPPE-BOLOGNA.


Checché ti dicano, sappi che sei "ER MEJIO".


Lilith

Anonimo ha detto...

Lilith,che ne pensi dello scritto di Preve?La mia e' solo curiosita'....mesi fa lodasti un suo articolo politico...

Anonimo ha detto...

@MARIAAA

Che senso ha alludere al vino annacquato che secondo lei viene dispensato dal nostro ospite per poi proporsi SEMPRE in modo criptico (o studiato?) ?
Dove trova il senso nel colpire, giudicare, quasi lei volesse alludere senza mai essere chiara, mai e poi mai una sola volta ?

Dove risiede il suo personale eroismo MariaAA, il suo personale contributo alla verità?
E’ SICURA DI NON ESSERE LEI STESSA UNA PEDINA (magari non del sistema, se lo è mai chiesto?) .

Francamente sembra che lei non se lo chieda. Peccato è il DUBBIO che ci fa proseguire e crescere, è il dubbio che ……spero abbia inteso.

Il tempo passa e tutto cambia velocemente…
Spero che lei risponda

Anonimo ha detto...

Anonimo 14:20.

Ti ringrazio. Ho apprezzato molti articoli di Costanzo Preve apparsi in questo blog, che credo tu abbia postato.

Ma ho come l' impressione che, in questo caso, la metta giù un po' troppo arzigogolata; mentre la questione è SEMPLICE, seppure con delle sottigliezze di cui però, FIDATI, tengo conto, in quanto conosco l' ASTUZIA del sistema e la sua abilità nel CAPOVOLGERE valori e credenze, diciamo pure TUTTO, a suo favore.

Il progetto FUTURO, d' isolare completamente l' uomo circondandolo di realtà puramente virtuali, prevede l' annientamento della famiglia.....Prima che ci si arrivi noi, c' arrivano SEMPRE "loro". Non a caso sono MAESTRI D' ASTUZIA.

Ma ancora ce ne vuole; e basta guardare TUTTI i programmi televisivi e le pubblicità; le religioni, i matrimoni gay ecc. ecc., per rendersi conto che ancora ci marciano sul matrimonio e sulle sue devianze.

Comunque, credo che Preve dovrebbe semplificare il suo linguaggio, renderlo più lineare; poiché, per il tipo di argomento, per il fine che si prefigge e per dove ricerca ascolto, non necessita di tanta ricercatezza.

Lilith

pietro villari ha detto...

@ Anonimo ore 11:39

Ho appena letto l'articolo di Frans de Waal sull'uso del sesso da parte delle femmine bonobo, e' molto interessante e la ringrazio vivamente per la segnalazione.

Scorrendo la lista degli articoli di quel sito, ho cliccato su "Vita da bonobo" di Lisa Maccari che mi e' piaciuto ancor piu'.
Dal sito quoto la descrizione de "L'organizzazione sociale nelle varie specie di primati" in cui gli umani vengono cosi' descritti:

"La societa' umana e' la piu' variegata tra tutte le societa' di primati. I maschi si uniscono per imprese collettive, ma anche le femmine stringono legami tra loro. Monogamia, poliginia e poliandria sono tutte presenti in evidenza".

Persi nel nostro alienante egocentrismo, noi umani abbiamo perso coscienza di chi siamo: apparteniamo al regno animale. Siamo mammiferi, primati, come i nostri lontani parenti bonobo, scimpanze', gibboni, gorilla e orangutan.

A ben rileggerla.

Maria AA ha detto...

La prima volta che lessi un articolo di Paolo Franceschetti fu come bere un bicchiere di vino rosso corposo che mi diede alla testa. Lessi "La massoneria e' una Harley Davison che non mi posso permettere. Ho accusato Paolo di essere cambiato, ma sono io ad essere cambiata ed in parte grazie a lui. I suoi articoli con il passare del tempo sono diventati per me sempre piu' leggeri, ma questo puo' essere considerato un male? Non ne sono piu' sicura. Il mio contributo a cosa? Al bene degli altri? Al mio? Sono confusa, ma sono certa del fatto che Paolo e' importante per me. In questo gioco sanguinario ognuno e' una pedina piu' o meno inconsapevole. La fede e' cio' che ci salvera'.

Maria AA ha detto...

Riguardo al mio essere criptica riguarda il fatto che ho paura di essere chiara, perche' vede caro lettore, quando si cerca la verita' a costo della vita stessa, il vero rischio e' quello di trovarla davvero. E poi che ci fai con tutta questa verita' ?

BEPPE-BOLOGNA ha detto...

Lilith;L amore come l ossigeno o l ossigeno come l amore senza non si VIVE.
I WAR grande BAND con genere Fanky-Jazz, gruppo degli anni 70,non li conoscevo, veramente notevoli ed x questo 1000GRAZIE.

A proposito di svegliarsi e che in giro ci sono un mucchio di sveglie ROTTE,ed cosi si continua ad dormire imperterriti.


MariAAA,no sai cose,e il fascino della divisa,la vedrei bene con una uniforme di UGO BOSS.

Ad questo interrogativo,"Comunque non so se ho capito male ma c'e' chi parla dei parabolanti dell'egocrazia con sfumature eretiche". Semplice e GIAN al secolo o forse meglio dire al millennio GI-orgio AN-dretta, che come al solito no scrive come mangia, e dire che e un gran buongustaio di cibo BIO-DINAMICO, ma scrive come pensa cioè CONFABULA.


Pietro Villari:Intervista radiofonica al fondatore del Movimento UominiBeta (uominibeta.org),Fabrizio Marchi.

http://it.1000mikes.com/app/archiveEntry.xhtml?archiveEntryId=297309

Mi ha illuminato su certe dinamiche
di manipolazione mentale, con un certo anima-centrismo, l'esaltazione del femminile e l'umiliazione del maschile, veramente una chicca, da non confondere con puro maschilismo seno si cade come sempre nel pregiudizio spicciolo.

GRAZIE & CIAO.

pietro villari ha detto...

@ Lilith ore 12:41

Senza entrare nel merito delle diverse motivazioni che spingono a intraprenderne la professione, in senso stretto la prostituzione e' mercificazione del proprio corpo in cambio di un utile.

Da cio' chiunque puo' dedurne che al primo posto della lista vi e' la stragrande maggioranza della popolazione del pianeta, che svolge attivita' lavorativa sottomessa al Potere privato o statale (che ormai coincidono).

La prostituzione sessuale e' un argomento ben piu' complesso di come lei lo banalizza.
Gran parte di quella che lei indica e' solo
stupro e sfruttamento da parte di delinquenti. E come tale dovrebbe essere gravemente punito.

Il termine prostituzione dovrebbe essere limitato ad una professione svolta in liberta' di scelta, della cui utilita' sociale vi sono molti esempi.
Tutti dovremmo ad esempio apprezzare l'esistenza, della prestazione sessuale professionale a favore di categorie di bisognosi molti dei quali colpiti da gravi handicap.

Credo profondamente incivile come una professione di cosi' grande importanza sociale, che dovrebbe essere oggetto di corsi di addestramento da parte di chi aspira praticarla, viene invece demonizzata e considerata illegale.

Non e' un caso che per i "pagani" vi erano anche forme sacre di libera prostituzione.

Giorgio Andretta ha detto...

Dire che sono basito, egr.pietro, è un eufemismo, il suo ultimo commento sul sesso e la prostituzione e addirittura provvedere alla soddisfazione dei portatori di gravi handicap mi lascia afasico.
L'eugenetica no eh?
Poi paragonare gli esseri umani alle scimmie è il colmo, essere faticosamente passati attraverso eoni di storia per finire ad ammirare le prestazioni accoppiatorie dei bonobo,
mai avrei pensato di ridurmi ad un così elevato livello.
L'altro giorno sono passato nei pressi della "Cappella degli Scrovegni" e non mi capacitavo del perché di quella folla di oranghi li presenti, leggendo gli ultimi commenti ho soluzionato l'arcano.

Giorgio Andretta ha detto...

Non è sufficiente che l'alimento sia generalmente biodinamico, egr.B.B., ci vuole ancora altro.

Anna ha detto...

Pienamente d'accordo con Lilith. Battiato ha detto una cosa sacrosanta e solo delle donnette squallide con la coda di paglia possono sentirsi offese da un dato di fatto puro e semplice.
Dice bene Villari, basta con i moralismi sulla prostituzione, meglio una donna adulta che decide liberamente di darla a chi vuole per soldi che usanze pedofile spacciate per cultura di una nazione come i matrimoni con bambine piccolissime tipico di certi paesi che tutti conosciamo.

Il vero schifo è considerare atti aberranti come infibulazione, matrimoni a 7 anni con uomini di 60 e amenità vomitevoli similari normali o "tradizioni", per poi sfondare i maroni con questioni risibili come il farsi pagare per il sesso con un estraneo.

pietro villari ha detto...

@ Giorgio Andretta ore 19:03

Sono incuriosito dalla sua reazione. Andiamo per ordine.

1) Scelga lei il modo di curare la sua momentanea afasia. Per quanto riguarda i portatori di handicap, gia' da parecchi anni in alcuni Paesi del Nord Europa (non Latini, ovviamente), vi e' un servizio statale di sessuologi specializzati nel fare prendere coscienza della propria sessualita' a determinate categorie di minorati psichici. Grazie a infermiere specializzate in trattamento sessuale, questi pazienti sono educati sessualmente. Cio' costituisce un supporto importante per le famiglie che devono affrontare il problema dell'insorgenza di esigenze sessuali nei loro congiunti.
A me sembra una risposta intelligente della societa', derivante da una Pietas degna di un alto grado di civilta'.
Forse lei avrebbe una soluzione migliore, diciamo casalinga, da suggerire a quei familiari che invece in Italia sono lasciati totalmente al loro destino?

Alcuni mesi fa ho visto un reportage al proposito alla televisione olandese. Sono rimasto molto ben impressionato dalla grande professionalita', umanita', dolcezza e comprensione di quelle infermiere che fanno quel lavoro anche per vero altruismo.

Quanto all'eugenetica le ricordo che e' "cosa vostra".
Difatti, gli studi per il miglioramento delle razze fu uno dei progetti fortemente sostenuti dalla massoneria di rito scozzese e dalla fondazione rockfeller sin dagli inizi del Novecento. Questo sforzo, sostenuto anche economicamente oltre che dai teorici dell'etica, influenzo' notevolmente teorie e pratiche in voga sopratutto in Inghilterra e in Germania (gia' nel ventennio prenazista) e in Italia (veda ad esempio le teorie del prof. Lombroso...).

Non paragono l'uomo alle "scimmie", esso e' un Primate tanto quanto bonobo, scimpanze', gibboni, gorilla e orangutan.
"Parenti" lontani che a differenza di quanto abbiamo fatto noi umani, non hanno sentito alcun bisogno di arrogarsi deliranti diritti criminali su tutto quello che esiste su questo pianeta, peraltro distruggendolo per pura incapacita' di riconoscerci parte della Natura e rispettarne le leggi dell'armonia.

Io trovo scandalosa la mancanza di gestione della prostituzione da parte dello Stato, mediante la creazione di centri altamente specializzati, igienicamente controllati.
E che non saltino adesso fuori i soliti puritani contrari ad una sessualita' liberamente espressa anche senza amore. Siamo Primati, che piaccia o no!

E' quanto le dovevo.

michiamoaldo ha detto...

@Giorgio Andreatta. "Addirittura (addirittura) provvedere alla soddisfazione dei portatori di gravi handicap". Se è un grave portatore di handicap, dica come ha risolto il problema. Se non è un grave portatore di handicap, con quali motivazioni banalizza?

Giorgio Andretta ha detto...

Anche per le sue ultime motivazioni mi rimangono indigesti gli olandesi, egr.pietro.
E mi attiverò sempre e comunque per contrastare questo tipo di società.
Cosa non è comprensibile quando dichiaro che sono per l'eugenetica astrale che evita che determinati spiriti non possano impossessarsi di fisicità?
Quando delle persone compiono crimini efferati e sfuggono alla "giustizia" terrena è proprio sicuro che l'abbiano fatta franca?
Più volte ho sostenuto che la società dovrebbe rilasciare la patente a tutti coloro che desiderino riprodursi, altra cosa è la palestra sessuale, la stessa società pretende che anche per raccogliere funghi necessiti di una qualche autorizzazione ed invece lascia liberi sulla scelta più influente nell'andamento di se medesima, no non condivido tale metodo.
Quanto alle parentele, ognuno si merita le proprie, quindi io non ho nulla in contrario se lei si sente intimamente legato biologicamente ai primati od a qualsiasi altro ordine animale, non mi riguarda; repetita juvant, gli animali li considero comunque miei "fratelli diversi", prova ne sia che non sono antropofago.
Delle convinzioni in proposito ed a sproposito di "cosa vostra", massoneria più o meno deviata, fondazione Rockfeller ed ogni altra organizzazione più o meno carsica non me ne può fregà de meno.
Considero demenziale Darwin e tutti i suoi adepti e non mi scandalizzo o strappo le vesti se loro contraccambiano amorevolmente nei miei confronti la stessa opinione, c'è posto per tutti, insistono anche i Nicolaiti in Italia.
Lei trova scandalosa la mancanza di gestione della prostituzione da parte dello Stato, a differenza, io trovo scandalosa l'esistenza stessa dello stato e non mi venga a dire che tale affermazione le suona come novità non avendo mancata occasione di ribadirla.
Sulla dissemina di contraddizioni contenute nel suo commento soprassiedo dal momento che lei stesso si definisce "Primate".
Ciò per pareggiare la partita doppia.

Anonimo ha detto...

Battiato libero!
di Fabrizio Marchi

Stupefacente!

A Battiato è stato revocato l’incarico di assessore alla Regione Sicilia per aver detto che nel Parlamento siedono o sedevano delle “troie” disposte/i a prostituirsi pur di fare carriera o ottenere posizioni di potere. Battiato, come peraltro ha spiegato, parlava in senso lato, per lo più metaforico, non si riferiva alle donne in particolare o a prestazioni sessuali (pensiamo solo all’”affaire” de Gregorio, solo per dirne uno). Ma non è stato sufficiente. La sua colpa è quella di aver comunque utilizzato un argomento, un lessico e una simbologia considerata un tabù per esprimere ciò che più o meno tutti/e pensano (e hanno ragione), e cioè che in ambito politico (quindi anche nel Parlamento), come in tutti gli altri ambiti, ci sono donne e uomini disposte/i a vendersi, nei modi più disparati, per ottenere favori, poltrone, posizioni di potere. Una verità elementare che oggi non solo non può essere detta, ma neanche deve essere pensata. Ma Battiato si è reso doppiamente colpevole, perché si è rifiutato di chiedere scusa, ribadendo le sue ragioni. Questa è una colpa imperdonabile.

Il bello, si fa per dire, è che per mesi e mesi è stato montato un casino, dalle stesse donne e dagli stessi uomini che ora gridano allo scandalo, nei confronti della Carfagna e della Gelmini accusate di essere state nominate addirittura ministre grazie ai favori sessuali generosamente elargiti all’allora premier Berlusconi. Non si capisce dunque per quale ragione si debba ora criminalizzare Battiato per aver detto delle cose che i suoi stessi attuali accusatori sostenevano con veemenza.

Il Parlamento, per anni da tutti/e individuato (in larga parte a ragione) come luogo dei peggiori intrighi e compravendite di deputati e senatori (in molti casi accertate), popolato da personaggi dubbi, spesso indagati per i reati più disparati, da piduisti, da saprofiti mangiapane a tradimento e da collusi con la mafia diventa improvvisamente immacolato, puro, come la Vergine Maria.

Questi sono i miracoli del “politicamente corretto” che si incarna oggi in figure come la Boldrini, che si scandalizza se Battiato dice che ci sono delle “troie” in Parlamento, ma fa orecchie da mercante di fronte ai bombardamenti “umanitari” sulla Libia (auspicando, in cuor suo, quelli, altrettanto “umanitari”, sulla Siria…).

pietro villari ha detto...

@ Giorgio Andretta ore 08:22

La sua risposta mi ha dato la forza per alzarmi dal letto e a fare un giro in un tale quartiere di Amsterdam.
Per buona sorte, esiste ancora un pub poco noto, quasi mimetizzato in un vicoletto. E' frequentato anche da prostitute di ogni eta', in pausa lavoro, poliziotti/e solitari con lo sguardo perso in una tazza di caffe', reduci anche loro da chissa' quali vicende notturne che li tengono ancora svegli, e gente varia a lei certamente invisa e che io invece percepisco veramente "umana".
Vado a bermi il mio caffe', anch'io in silenzio, dopo tanto orrore provato nel leggerla.

BEPPE-BOLOGNA ha detto...

Il POTERE e l IMMONDIZIA della storia degli UMANI.

GRAZIE & CIAO.

BEPPE-BOLOGNA ha detto...

Eh gia GIAN e questione di HARDWARE,io ho bisogno di potenziare la mia scheda MADRE, se no non ce la posso fare, e qua mi viene in soccorso il TRASUMANESIMO,EHEHEHEH.

Oh io in una società BONOBO mi troverei ha mi aggio, e che cacchio,saranno pure scimmie,ma ha livello sociale ci danno dei punti, anche se,pure un PETO darebbe dei punti alla società UMANA.

GRAZIE & CIAO.

Giorgio Andretta ha detto...

Forse il portatore di grave handicap è lei, egr.michiamoaldo?
Chiede lumi a me delle affermazioni altrui?

Giorgio Andretta ha detto...

E chi le vieta di scegliere una società bonobo, egr.B.B.?
Spesso la responsabilità è proprio della scheda madre inadeguata.
Buon software.

Giorgio Andretta ha detto...

Curioso! Lei, egr.pietro, prova orrore nel leggere le mie distinzioni dalle sue affermazioni, ma volentieri, per rinfrancarsi lo spirito, si accompagna con gente veramente "umana".
Quest'affermazione mi ricorda il rag.Fantozzi.
De gustibus non est disputandum.
Se gentilmente mi può indicare il toponimo di quel vecchio pub di Amsterdam gliene sarò profondamente grato, perché quando sono ospite di detta urbe non son mai riuscito a bere un caffè, quello che mi veniva spacciato come tale era l'avanzo di una lavatura di piedi.
Le sono debitore della sensibilità riservatami.

Giorgio Andretta ha detto...

Battiato non ha saputo scegliere la giusta location, se le sue esternazioni le rilasciava in questo consesso sarebbe stato centro d'infinito plauso, perché l'intelligenza del Nostro ospite è incommensurabile se confrontata con quella della presidentessa della camera dei deputati o con quella del presidente della regione Sicilia.
Questo è stato il suo peccato e quindi ne deve scontare la pena.

101 ha detto...

@ Giorgio Andretta:

ho vissuto per anni in Olanda, e per un periodo anche nel paesino che -per primo al mondo- introdusse il sistema della prostituzione per disabili. Di fronte al centro in cui si praticava ci passavo ogni giorno in bicicletta. Oltre ad essere un posto immerso nel verde, con un bel bosco nelle vicinanze e circondato da praterie dove pascolano liberamente mucche e cavalli, i volti delle persone che vi lavoravano mi son sempre sembrati sereni. Per quanto riguarda gli olandesi, beh, potrebbero anche starti antipatici per vari motivi, ma la loro onesta' e il loro rigore non ha eguali al mondo. Un esempio tra tanti: ho perso diverse volte il cellulare, una volta anche in un pub, e tutte le volte sono riusciti a rintracciarmi e a riportarmelo. Un altro evento a cui ho assistito: un tizio ha dimenticato di ritirare i soldi dalla macchinetta del bancomat dopo aver digitato il pin e ritirato la scheda, e' stato letteralmente inseguito dal cliente successivo che gli ha riportato i soldi, saranno stati circa 300 euro. Lezioni di onesta' di strada, onesta' che fa sentire fieri degli esseri umani che si hanno attorno, e che trasmettono gioia di vivere.

saluti,
101

Giorgio Andretta ha detto...

Mi scusi, sig.101, perché non è continuato a vivere in quel paradiso terrestre chiamato Olanda invece di tornare in questa cloaca definita "Bel Paese"?
Ho ripetuto alla nausea che nel paese dei tulipani non è abilitato l'uso dei bidet, proprio come nella società dei bonobo ma come in questa è in essere ogni esercizio funambolico sessuale e per non essere secondi a chicchessia, sotto il profilo democratico, nessuno deve sentirsi escluso.
Si accomodi.

BEPPE-BOLOGNA ha detto...

GIAN mi sa che dovrò aspettare la prossima reincarnazione, e vedrò se posso rincarnarmi in BONOBO e l unica.

I tulipani arancioni 100 e UNO, vivono nell antropocrazia x caso?,no xche se e cosi GIAN si trasferisce con armi e bagli e ULIVI in OLANDA e prende pure la nazionalità Olandese, e se non basta si sposa un olandese volate e mette su una serie di figli,ed non gli insegna l italiano, o anche se glielo insegna in Italia non li capirebbero lo stesso,xche e associabile ad un lingua straniera
sconosciuta.

GRAZIE & CIAO.

pietro villari ha detto...

@ Andretta

Ma si organizzi! Si porti la caffettiera, il caffe', la piadina farcita di bondola... e naturalmente anche il bidet (visto che frequenta alberghi e/o abitazioni che ne sono sprovvisti).

Si sbrighi, tra alcuni giorni in una piccola casa d'asta, poco frequentata, saranno battuti all'asta sette piccoli dipinti di fine Ottocento, ispirati al "Lucifero" di Vondel: sembra abbiano una provenienza molto interessante...

pietro villari ha detto...

@ Anonimo ore 08:53

Il suo commento su Battiato mi permette di intervenire per chiarire vicende siciliane poco note.
A molti siciliani, me compreso, che seguono quella politica regionale, era da subito sembrato che le nomine di Battiato e di Zichichi fossero una momentanea operazione d'immagine.
Era ovvio a tutti che si trattava di specchietti per allodole dietro i quali aspettavano il momento giusto ben altri personaggi.
E credo che i due assessori fossero ben consapevoli della situazione, altrimenti oggi sarebbero da considerare solo degli utili idioti.
Oggi il momento della pubblicita' e' passato, il potere di Crocetta e' stato consolidato con accordi e epurazioni, ed e' quindi l'ora di procedere con le nomine "vere".
Antonio Presti che probabilmente diventera' l'assessore ai beni culturali e' l'amico del cuore di Crocetta, uniti anche dalla condivisione di scelte di vita e passioni. E' nell'albergo di Presti che Crocetta trascorre gran parte del suo tempo, vi ha organizzato la sua campagna elettorale, riceve molti ospiti anche per motivi istituzionali.
Il nuove assessore al Turismo e' invece una docente dell'universita' di Catania, espressione di un potere forte, ben radicato nella "capitale" della Sicilia Orientale, che Crocetta omaggio' con una eloquente visita all'indomani della sua elezione a Presidente della Regione.
Vedra'che le sorprese non finiscono qui, anzi ne avremo un'altra razione subito dopo Pasqua.
Ed i grillini continuano a osservare il silenzio... Ecco un antipasto di cosa ci si potra' aspettare in tutta Italia dall'innovativo movimento popolare delle cinque stelle.

101 ha detto...

@ Giorgio Andretta:

cosa le fa pensare che io sia tornato in cotanto "bel Paese"? Non ci vivevo prima di trasferirmi in Olanda, e non ci vivo ora. Purtroppo ho il brutto vizio di voler conoscere posti nuovi e gente nuova, cercare di rubarne i pregi e capire il perche' dei difetti. Per la cronaca, esistono alternative anche piu' igieniche del bidet, del quale, comunque, personalmente non ne ho mai fatto a meno. Scoprirle te lo lascio come esercizio: non voglio privarti del piacere nel distinguere empiricamente eudemonismo da edonismo.

@ Beppe
purtroppo non ti saprei rispondere riguardo all'antropocrazia, di economia non capisco nulla: e' uno dei pochi argomenti per il quale vado fiero della mia ignoranza. E comunque sono anni che non vivo piu' ne' in Olanda ne' in Europa, e non saprei comunque dirti nulla circa gli ultimi sviluppi politici/economici :-)

tot ziens,
101

Giorgio Andretta ha detto...

Se ci fosse in essere l'antropocrazia nella società dei bonobo, egr.B.B., le garantisco che li mi trasferirei armi e bagagli.
Non si deve crucciare in quale reincarnazione riuscirà a realizzare i suoi desideri: il tempo non esiste.

Giorgio Andretta ha detto...

Non raccolgo alcuno dei suoi consigli, egr.pietro, perché comodamente a casa mia ho tutto ciò che mi serve, quindi non si sprema.
Quanto ai dipinti già di proprietà di Vondel con soggetto "Lucifero" forse mi ha scambiato per un suo specchio?
Con ciò dimostra di aver una conoscenza falsata sul soggetto in questione e quasi nulla su come si manovra una vela pur vivendo tra marinai.
Inoltre, anche per le sue ultime riflessioni, nutro ponderosi dubbi che riceva totalmente i post del Nostro ospite, lo davo per scontato ma ora devo rivedere le mie supposizioni.
Con simpatia.

Pseudonimo ha detto...

La differenza tra buoni e cattivi non solo è relativa al punto di vista, ma anche al tempo. E, visto che il cambio di punto di vista avviene assai più difficilmente di quello temporale, mi soffermerei proprio su quest’ultimo.

Per individuare bene il paradigma è necessario considerare in pieno l'isomorfismo che tiene filogenesi e ontogenesi in una sorta di caleidoscopio che rende congrue la crescita di un individuo e quella dell'umanità intera. E ovviamente la cosa può essere trasposta ad ogni specie vivente, tornando al cambiamento di punto di vista..

Tutto ciò è facilmente osservabile nell’evoluzione che il feto ha durante i mesi gestazionali e poi dopo la nascita l’uomo che diventerà. Infatti, durante i 9 mesi intrauterini ripercorre ESATTAMENTE la trafila evoluzionistica che l’entità genetica della specie cui appartiene ha percorso nei milioni di anni della sua evoluzione; di specie, appunto.

Quando il bambino nasce deve necessariamente prendere a calci la madre per uscire. Serve per forza un atto di rifiuto, ribellione, verso il corpo della madre perché questo individuo possa procedere con la sua evoluzione ontogenetica – come individuo – e, quindi, acquisire la propria individualità. Eppure la madre è stata tutto per lui nei mesi precedenti. Gli ha dato solo amore e nutrimento. Nonostante ciò, il bambino e la madre, per potersi dividere, necessitano di un atto di forza repulsivo reciproco che li allontani, perché solo divisi possono essere due individui quando prima ne erano solo uno.
Questo atto è conditio sine qua non. Quindi abbiamo in due momenti distinti pieno e incondizionato amore contrapposto al rifiuto. Non è strano?

Gli anunnaki - rettiliani, i nordici – biondi a sei dita pleiadiani – e le altre entità hanno i nomi degli angeli e dei cherubini, fratelli miei!

Hanno creato una specie di umanoidi, come scritto nella bibbia e nelle tavolette sumere da cui la bibbia ha preso tutti i contenuti, animali in cui la scintilla divina che noi intimamente siamo, figli del sole e “dell’uomo”, dell’adam kadmon, l’uomo primordiale, l’UP di Malanga, potesse fare esperienza in ordine al momento della nostra evoluzione.
Come il bambino che esce dalla madre, noi, come specie, dobbiamo, a questo punto della nostra evoluzione, ripudiare con lo stesso atto di forza repulsiva queste entità e tutta la schiera piramidale di servitori che loro hanno “illuminato”, è l’unico ed inevitabile modo per acquisire la nostra individualità. Siamo arrivati al nadir del nostro tondo perfetto, ora possiamo solo risalire il cerchio del nostro grande ciclo, che terminerà con l’unione, l’uno, l’amore, fuori dall’universo e dalla manifestazione, fuori dalla caverna platonica delle ombre, per essere senza manifestarsi, essendoci manifestati e avendone acquisito coscienza.

Non rallegratevi: la salita durerà come la discesa. E ci saranno innumerevoli incarnazioni. Ma tenete conto che nel cerchio della nostra evoluzione nessun punto è uguale all’altro eppure ogni punto sta a quello appena precedente come un qualsiasi altro punto sta a quello appena precedente. Ergo, la percezione che avremo nel procedervi sarà sempre quella di un guadagno; di consapevolezza e di qualità di vita. Come è stato fin ora, e lo potete vedere con facilità.

Vado a pelare le patate in cucina..

Anonimo ha detto...

@101 scrive:

"Purtroppo ho il brutto vizio di voler conoscere posti nuovi e gente nuova, cercare di [RUBARNE] i pregi e capire il perche' dei difetti".


Per quanto uno cerchi di nascondersi, prima o dopo si rivela. Insomma: Il BUONO lo FREGHI (senza dare NIENTE in cambio)......

E MANCO TE NE VERGOGNI ! !


Per capire le persone basta così POCO, a volte.





Anonimo ha detto...

@Pseudo.

Sai quante patate avresti potuto pelare nel tempo impiegato a scrivere quel "polpettone" indigesto?

Fidati amico, dedicati ad altro!

Democrito ha detto...

Andai da ragazzo in Olanda e una cosa che mi colpì fu il constatare come le biciclette fossero tutte parcheggiate in strada, senza alcun lucchetto.
Si trattava di dirittura morale della gente, che mai si sarebbe azzardata a toccare ciò che non le apparteneva, oppure di ricchezza diffusa, dovuta ai ladrocini perpetuati dagli olandesi ai danni di altre popolazioni, che rendeva poco attraente l’attività di ladro di biciclette?
Gli olandesi, al pari di tutti i popoli del centro-nord Europa, sono stati storicamente degli avvoltoi, pronti a nutrirsi delle carcasse di popoli più sfortunati o semplicemente più ingenui di loro, consumati mercanti, non solo di merci ma anche di uomini.
Perché mai perdere tempo a rubare biciclette, o i soldi del bancomat ad un distratto cliente, quando è tanto più redditizio rubare la vita alle persone? In questo modo si mantiene anche una certa rispettabilità e la nostra immagine non risulta compromessa, anzi, possiamo passare perfino per persone oneste.
Ci sono tornato non molto tempo fa e le biciclette ora sono tutte chiuse. Sarà colpa della crisi, o degli italiani che si rubano una bicicletta per il piacere di farsi un giro a gratis?
Comunque la sanno lunga. Se ti fai un giro per i coffee shop, non troverai un olandese nemmeno pagarlo. Sono tutti italiani e spagnoli, attratti dal mito della libera Olanda, dove si può fumare l’erba al bar e trombare legalmente con la mignotta in vetrina.
Non ci trovi un olandese li, perché loro sono mercanti e per loro si tratta solo di business. Alla faccia dei poveri pirla che vengono al luna park dal cattolico sud dell’Europa.
Due mentalità a confronto, da una parte i frustrati e repressi cattolici, dall’altra gli spregiudicati protestanti. Poco importa che la metà degli olandesi si definisce atea e vi sia una numerosa comunità cattolica, la mentalità di base è quella calvinista e quello è il modello di riferimento per comprendere come pensa questa gente.
Farne un modello di società è poco producente e rappresenterebbe una violenza per noi che abbiamo una mentalità meno spregiudicata e ci risulterebbero impossibili certe schifezze, mentre sarebbe difficile rinunciare alle nostre.
Meglio lasciare l’Olanda essere, nel nostro immaginario, ciò che è sempre stata, cioè un mito adolescenziale, tenendo ben presente che dopo i 25 anni l’adolescenza dovrebbe essere finita.

Anonimo ha detto...

@ pietro villari.


E MO' MI RACCOMANDO, DIMOSTRI COERENZA.

Dopo tali affermazioni immagino non potrà tirarsi indietro, se una portatrice di handicap richiederà, personalmente a lei, prestazioni sessuali.

E, naturalmente, da un vampiro moribondo che la supplica, si lascerà dare un morsetto sul collo per salvargli la vita......

L' estremismo spietato del nazismo fa schifo......ma il suo opposto non scherza.

NE' BUONI NE' CATTIVI. MA GIUSTI E CONSEGUENTI.......

Lilith

Anonimo ha detto...

L' Olanda è uno dei paesi ( anche il Belgio.....che ROBA ! ! !)più FARLOCCHI e TRISTI che abbia visitato.
Basta un mese per NON volerci tornare MAI PIU' ! ! !

La mentalità degli olandesi corrisponde alle loro case: All' esterno, graziose facciate con leggere tendine le decorano, sono infantili nell' insieme, come case di bambole. Ma le facciate interne - ALLUCINANTI - fredde, angosciose, piatte; alienanti...fanno pensare al suicidio.

In Olanda, ogni anno, quando prosciugano i canali, vengono ritrovate migliaia di biciclette.

Ruba, usa e getta ! ! !

Lilith

Anonimo ha detto...

W ITALY W

L' ITALIA è UNO dei paesi PIU' AFFASCINANTI del MONDO. E gli ITALIANI tra i popoli PIU' INTELLIGENTI, EMPATICI e BELLI.

Basta viaggiare per rendersene conto.

Lilith

101 ha detto...

@Anonima (ma mica tanto) delle 11:06:
Parlavo di "rubare" pregi. Mangia pure tranquilla, che a te 'un c'avrei niente da rubare.

@Democrito:
si le biciclette le rubano, e c'e' anche un discreto mercato di ricettazione, tenuto in piedi da non-Olandesi. Si, gli Olandesi sono esseri umani anche loro, e oltre agli innegabili pregi, hanno anche tanti difetti. Non ne ho mai fatto un modello di societa', anche perche' non modello societa' ne' di professione ne' amatoriamente, e non sono un teorico. Pero', nel mio piccolo da loro ho imparato tanto, soprattutto per quel che riguarda la correttezza, l'onesta' materiale & intellettuale, il rispetto dell'ambiente e delle persone.

ciao,
101

pietro villari ha detto...

Trovo istruttivo veder fiorire una cosi' forte e appassionata difesa dell'Italia e dell'Italianita' nei confronti di una piccola Nazione, l'Olanda, che tutti dichiarano di aver visitato o avervi vissuto per ... qualche anno.
Cosi', come per qualsiasi altra materia, i "tuttologi" della rete sono in grado di esprimere platealmente un giudizio esperto e sicuro.
Perche' quindi stupirci se si portano ad esempio di incivilta': la mancanza di un buon caffe' (quello olandese e' solo "diverso", e' una questione di gusto), la "esagerata" pulizia, l'assenza del bidet, le grandi finestre delle abitazioni attraverso le quali alla sera chiunque dall'esterno puo' assistere a qualsiasi tipo di scena familiare. Fino a giungere a chi tira fuori la pirateria o lo schiavismo operato secoli orsono da una societa' olandese che, come quella italiana di quei tempi, non esiste piu'.

E' proprio vero e lo si constata ovunque quotidianamente, che la difesa del proprio gruppo e del territorio e' molto forte nei Primati...

Purtroppo, quanto sopra dichiarato dagli "esperti" che frequentano questo blog, riflette il tipico aspetto dell'etnocentrismo. Un rifiuto nei confronti di qualsiasi elemento non consono ai propri usi e costumi, credenze religiose.

Si dovrebbe inoltre intuire, procedendo in una serie di incastri "a matrioska", che si tratta dello stesso atteggiamento nei confronti degli animali. Un approccio utile alle azioni criminali di sfruttamento, alle quali gli animali sono impunemente soggetti, in base a fantomatiche esigenze alimentari e commerciali invenzione del capitalismo. Una forma di utilizzo arrogante e prevaricatorio da parte dell'uomo, che coinvolge qualsiasi forma esistente su questo pianeta

Puo' piacere o meno, ma se si vuole vivere nell'Armonia, con gli "altri" bisogna vivere nel rispetto. E questo vale anche per le relazioni interpersonali, anche quando ci si ripara vigliaccamente dietro l'anonimato.

101 ha detto...

@ pietro villari:

in Olanda ci ho vissuto quasi 3 anni, dal 2005 al 2007 mi pare, formalmente sono rimasto residente per 5 anni. Qualcosina sul paese che m'ha ospitato per tanto tempo sarei anche in grado di dirla, sia nel bene che nel male. La mia esperienza con gli olandesi non si limita al periodo in cui vivevo li': di amici/amiche olandesi ne ho tanti/e e li/le frequento quotidianamente, e son tutti/e persone eccezionali, oneste e felici, per le quali nutro profonda stima e rispetto. Ovviamente sono solo un sottoinsieme limitato della popolazione, ciononostante e' un campione sufficiente a plasmare una -seppur irrilevalte- mia personalissima impressione.

tot ziens,
101

Democrito ha detto...

101@
condivido quello che dice Lilith sulle case degli olandesi. Sono lo specchio del loro carattere, belle e fiabesche fuori, ma fredde e angoscianti dentro.
Il rispetto delle persone e la correttezza sono la facciata che nesconde un animo votato al commercio ed al guadagno ad ogni costo.
Certo, ognuno ha i suoi difetti, ma così come gli spagnoli si macchiarono del più grande genocidio della Storia, gli olandesi, nati da una costola della Spagna, furono i più spietati trasportatori di schiavi che si conoscano.
Ai tempi gli arabi erano quelli che procuravano la materia prima, distruggendo e saccheggiando i villaggi africani, dopodichè gli schiavi erano venduti agli olandesi che si occuppavano del trasporto e della vendita all'ingrosso nel nuovo mondo, su commissione dei gesuiti, i quali si occupavano poi della vendita al dettaglio ai vari proprietari terrieri.
Fu così che si arricchirono. Nel XVII secolo l'Olanda era la prima potenza commerciale del pianeta ed il commercio degli schiavi il loro più importante business.
Ognuno avrà i suoi difetti, ma farli passare per onesti, corretti e rispettosi degli altri, mi sembra un po' eccessivo.

BEPPE-BOLOGNA ha detto...

Prima veniamo alla MIA LILITH;

"E gli ITALIANI tra i popoli PIU' INTELLIGENTI, EMPATICI e BELLI."
di cui Lilith e una fiera rappresentante di questi pregi,in più simpatici,Lilith a parte alcuni sul BLOB.

"In Olanda, ogni anno, quando prosciugano i canali, vengono ritrovate migliaia di biciclette."
Lilith quelle sono le conseguenze dei fumi del ALCOOL,finiscono nel canale con tutta la BICI.

Lilith mi fai un grosso piacere guarda questo video dura 1MNT, e la mia insegnate di YOGA la più brava al MONDO,sono sicuro che dopo vorrai iscriverti anche tu al suo corso di yoga.

http://youtu.be/91FcWkCwVpU



GIAN;"le garantisco che li mi trasferirei armi e bagagli." e ulivi no, sono sicuro che i BONOBO andrebbero pazzi x le sue olive anche se da OLIO.

"riuscirà a realizzare i suoi desideri: il tempo non esiste."
ottima osservazione cosi non avrò di che attendere.



100&1;"purtroppo non ti saprei rispondere riguardo all'antropocrazia, di economia non capisco nulla", male molto male, solo con l usurocrazia i conti non tornano e tu da appassionato di MATE-MAGO dovresti saperlo che fare di conti senza un operatore quelli non tornano MAI.



Villari;una osservazione sui TULIPANI-NERI,le cose buone in madrepatria,si rispecchiavano con quelle malvagie in SUD-AFRICA,APARTHEID.
Poi che ogni nazione occidentale,
ha i suoi scheletri non negli armadi ma nelle fosse comuni,questo la dice lunga sulla nostra ci-VILTÀ.
Io dell Olanda salverei solo il grande lavoro fatto con la selezione delle sementi della CANNABIS,veramente all avanguardia dovuta da 40anni di sperimentazione indisturbata dalla loro legge sempre x business.



GRAZIE & CIAO.









Giorgio Andretta ha detto...

Egr.101, ma lei è convinto che le mie giornate siano occupate ad intuire dove lei risiede?
Faccia un po' quello che crede.

Se ritiene di frequentare questo stallo perché ha delle cose da dire e conseguentemente da accettare, benvenuto!
Altrimenti "vade retro Satana"!!!

Giorgio Andretta ha detto...

Queste teorie di assiomi, egr.Pseudonimo, che continua a sfornare le trova incise sul retro della buccia delle patate?
Se si sofferma troppo in tale esercizio rischia di bruciare i tuberi che ha infornato.
Occhio!!!!

Giorgio Andretta ha detto...

Non sapevo che a Flevoland s'incastravano le matriosche, egr.pietro.
Dovrò accurare le mie conoscenze, ero rimasto che s'incistavano.
Dove le vede tutte queste orde di barbari italiani che scorrazzano tra Vlissingen e Delfijl?
Avendo lei abbandonato il cesello e preferito la mannaia non rientra oltre nei miei commenti.
Le auguro una migliore resurrezione.

Aisha Aichia ha detto...

@ Pseudonimo

Mio caro/a l'atto di rifiuto al momento della nascita non e' propria del solo feto: e' bensi' reciproco.

Il feto scalcia e la madre spinge.

Mi creda parlo con cognizione di causa, e non una sola univoca volta. Non vado oltre per eviatre spiacevoli "disguidi".

Cosi' e' la Natura,

Anonimo ha detto...

???????????

Anonimo ha detto...

@101


Sei de COCCIO o ce fai ?

Non fare il FURBO.....è l' atteggiamento mentale del "RUBARE" che NON va bene.......

Mo' l' hai CAPITO o ti OSTINI a fare lo GNORRI ???
T ostinerai, ti OSTINERAI..... perché è il SOLO metodo per portare avanti la MALA FEDE.


Lilith

Anonimo ha detto...

!!!!!!!!!!!!!!!!!

Pseudonimo ha detto...

Signori tutti,

per quanto possano apparirvi astruse le mie affermazione, tenete ben conto che quanto detto non origina in toto da me, ma prende le fondamenta della pura dottrina dei rosacroce, degli alchimisti e di tutte le scuole di esoterismo la cui conoscenza dovrebbe essere un requisito essenziale per poter rischiarare le argomentazioni che su questo blog si discutono e discutete.

Se vi risultano nuove, ahimè, questo requisito non è stato rispettato. Non si è letto e/o sperimentato abbastanza per capire davvero il perchè di rituali di sangue, massonerie etc. etc...
Pensate davvero che questa gente si riunisca per compiere omicidi efferati con estrema perizia di dettaglio in base ad un codice magico, solo perchè va di moda o fa vip?!!?

Non dico tanto, ma almeno un paio di libri di Salvatore Brizzi, che spiega tutto in modo chiaro ed estremamente semplificato, leggeteli.

Franceschetti, non aveva consigliato la stessa cosa in un post, tempo fa?

@anonimo mamma
se legge bene vedrà che io ho scritto espressamente circa la reciprocità dell'atto.

@andretta
cercare ostinatamente di scrivere forbito non fa di lei un intellettuale.

@anonimo delle patate
tu pela un po' di cetrioli..e almeno uno mangialo

Giorgio Andretta ha detto...

Cosa crede che contengano i bagagli, egr.B.B.?
Forse le mutande?
Se è stato assodato che in detta comunità non vengono usate!!??

Giorgio Andretta ha detto...

Se c'è una cosa che aborro con tutte le forze, egr.Pseudonimo, è l'intellettualismo in tutti i suoi risvolti e tutti i suoi epigoni.
I suoi assiomi l'hanno sommersa a tal punto che non è stato in grado di leggere che allo sfinimento ho dichiarato di essere un contadino.
Gentilmente mi evidenzia il tratto che unisce l'agricoltore con l'intellettuale?
Invece penso che non abbia azzeccato l'accostamento, come al solito!
D'altronde posso parzialmente giustificarla in considerazione alle letture che sostiene di aver compiuto.
Non ha evinto in queste che propalare menzogne ed inesattezze nell'aria ammorba il mondo spirituale?

Democrito ha detto...

Mi spiace caro Villari, che tu leggi le critiche all’Olanda come rigurgiti nazionalisti, perché così non è.
La realtà è che il mondo, sia gli individui che i popoli, hanno bisogno di un riscatto interiore. Non esistono paradisi terrestri,ogni popolo si è macchiato di crimini orrendi, sia i carnefici che le vittime.
È vero che sono passati molti anni dalle vicende citate, ma il crimine non è nei fatti, ormai diremmo in prescrizione, ma dalla mentalità che ha posto in essere i fatti citati, tuttora ben presente.
Nessuno di noi è direttamente responsabile dei genocidi, ma il coltivare una cultura che è stata la base teorica dei genocidi, è la garanzia che certi fatti si ripeteranno non appena ci saranno le condizioni per essere riproposti.
Non giriamoci intorno, l’Europa oggi è tutto un rigurgito di distinzioni razziali, etniche, nonché di una mentalità votata al guadagno e alla divinizzazione del denaro, o meglio dell’accumulo di capitale come estensione sensibile del proprio essere. Questa tendenza, già diffusa e teorizzata nel nostro paese, trova terreno fertile nelle genti del Nord-Europa, in quanto impregnati di una cultura calvinista, che vede nella predestinazione, senza possibilità di riscatto, il valore fondante della vita.
Poveri schiavi, burattini nelle mani di un Dio inesistente, che si vantano delle misere libertà che gli sono concesse, invidiati dai poveri fessi che non sanno distinguere la facciata dal resto della casa.

Mary ha detto...

Scusa Paolo, ma tu credi all'esistenza di Cristo? E secondo te come è morto? Secondo me hai sbagliato a dire "dubito che sia morto in Croce". Semmai potrai dubitare che sia Figlio di Dio. Come mai quando parli di Cristo sento un po' di rancore e superiorità nelle tue parole?

pietro villari ha detto...

@ Paolo Franceschetti

Caro Paolo, ho volutamente attirato l'attenzione sull'Olanda, per cercare di capire come una popolazione assai diversa dalla nostra "percepisce" gli Olandesi. Non e' una manipolazione, ma l'introduzione ad un argomento strettamente legato al tuo nuovo libro ed in generale alla lodevole ricerca da te svolta sulla massoneria.
Uno sforzo che mi interessa molto per i motivi personali che sai, per cercare di comprendere chi fosse quell'impressionante potere invisibile che mi aveva improvvisamente ridotto in una selva oscura nei miei trentatre anni.

Potrei dire casualmente, ma non ci credo molto, in una tarda serata della scorsa settimana, mi sono smarrito tra le viuzze di antichi quartieri di Leiden che pur conosco bene.
Per farla breve, mi sono ritrovato in una piazza deserta, illuminata da luce fioca ed innanzi ad un'antica chiesa, direi severamente imponente. Su un lato una schiera di tipiche casette Seicentesche, dall'altra la sede di un'antica associazione.

Non so se hai mai provato quel senso di smarrimento, misto a eccitazione per qualcosa che senti sta per accadere, e ti guardi attorno per comprendere cosa sta per arrivare.
Innanzi alla chiesa c'era un pannello esplicativo e aiutato da una minuscola ma efficace torcia che porto sempre con me (e' una mia strana abitudine, forse un po' paranoica, ma spesso utile) ho cercato di capire dove fossi.
Ed e' stato li' che ti ho pensato, mentre leggevo i brevi cenni della storia della chiesa, delle case e del quartiere agli inizi del Seicento.

All'indomani ho iniziato a documentarmi per saperne di piu' su quello che sembra un tassello importante per la comprensione delle vicende che hanno portato alla fondazione della Massoneria e anche delle attuali vicende internazionali.

In quel quartiere hanno vissuto gli antenati di molti Presidenti degli Stati Uniti d'America (Grant, Coolidge, Taylor, Roosvelt, Bush e Obama), ma anche illuminati uomini di scienza degli ultimi quattro secoli o loro antenati!...
Non solo, ma ho appreso che gli Obama sono imparentati con i Bush. Poi ti raccoltero' degli storici, un anglosassone e un olandese, che hanno pubblicato la ricerca per confutare la tesi di una origine irlandese e frisia degli antenati di Obama (dichiarando cosi' la sua legittimita' alla investitura in quanto provenienti dal "gruppo di Leiden"!)
Gli antenati bianchi di Obama, i Blossoms, appartenevano a una delle famiglie di profughi Inglesi scampati alle persecuzioni operate con estrema violenza dai cattolici. L'ultima rappresentante dei Blossoms si sposo' con un antenato dei Bush che, nel 1620, emigrarono negli attuali USA. E' interessante notare che affrontarono la stessa emigrazione anche le famiglie di profughi, abitanti in quel quartiere e unite da vincoli di solidarieta'. (segue)

pietro villari ha detto...

@ Paolo Franceschetti
(seconda parte)

La cosa interessante, che mi e' stata confermata da una mia fonte, e' che vi e' un fortissimo legame tra la massoneria di Leiden (e in generale olandese) e quella statunitense.
G. Bush senior effettuo' un viaggio in Europa visitando quella chiesa e il quartiere di Leiden, lasciando una emozionata dichiarazione ove ha dichiarato di essere profondamente legato a quel "quartiere e alla storia dei suoi avi".

A mio avviso questo getta una nuova luce sulla "democrazia" americana, sulle modalita' di scelta dei candidati alla Presidenza, sull'importanza dell'Olanda (e del Regno Unito, vedi Filippo di Edinburgo)nel gruppo Bildenberg, il gruppo dirigente della finanza internazionale.

Forse, per comprendere il motivo di tante vicende internazionali degli ultimi secoli, bisogna cercare negli archivi di Leiden. E" li' che agli inizi del Seicento una comunita' di profughi riusci' a perpetuare la tradizione di una associazione segreta.

Presumo che in parte dell'Olanda e certamente in Germania, fosse gia' da secoli presente una comunita' di famiglie di appartenenti ai Templari, che in seguito accolsero anche le famiglie ebree Portoghesi e Spagnole (anche Siciliane) che fuggivano dagli effetti del dilagante fanatismo cattolico nella penisola iberica e in Sicilia.

Grazie all'Olanda (e alla Germania dell'ordine teutonico) si salvarono saperi che furono di base alla identita' di una organizzazione segreta a mio avviso dal nome ancora ignoto alle masse. Agli inizi del Seicento queste comunita' decisero di porsi in salvo nell'America Settentrionale, fondando potenti centri commerciali e Stati uniti dalla comune discendenza dei loro leaders e associazioni segrete. Cosi' poterono tessere in segreto i presupposti della loro rivincita sui cattolici.

Mussolini e Hitler (come tutti i governanti che in Europa seguirono, famiglie reali incluse) e il potere finanziario che gli stavano dietro, dovettero scegliere se essere loro pedine o allearsi con i cattolici (molto ci sarebbe da scoprire sugli antecedenti alla Rivoluzione Francese e sul suo corso).

Oggi siamo nella stessa situazione di un secolo fa, solo che questa volta i dittatori sono stati accuratamente scelti e comunque controllabili.

pietro villari ha detto...

@ Paolo Franceschetti
(terza parte)

Ho quindi iniziato a esaminare Leiden sotto un'altra ottica.
I suoi monumenti, le iscrizioni sui palazzi, la pianta cittadina, le stragi, le insegne della borghesia incise sulle architravi delle abitazioni, ecc.

Tralasciando gran parte delle coincidenze simboliche, che potrebbero essere casuali, uno dei fatti che colpisce e' che nonostante sia solo una cittadina, vi ha sede una delle piu' antiche e rinomate universita' del pianeta. Ma ancora di piu' stupisce la presenza del famoso Museo Statale di Antichita' tra i piu' importanti al mondo, e stiamo parlando di una Nazione delle stesse dimensioni della Sicilia!
Questo Museo, assieme al British, al Louvre, a quello di Torino e ovviamente al Cairo, e' uno dei massimi contenitori e centri di studio dell'arte e della religione dell'Antico Egitto.

C'e' di piu'. Non mi ero mai saputo spiegare come mai, negli anni Settanta, gli Olandesi erano riusciti a ottenere i permessi dal governo egiziano, fare a pezzi, esportare e rimontare un intero tempio egizio nella grande sala dell'entrata del Museo di Antichita' di Leiden.
E' un fatto eclatante, o meglio avrebbe dovuto esserlo, eppure e' passato sotto silenzio, accettato senza fiatare dall'intera comunita' scientifica internazionale (la stessa che pero' si scandalizza per l'esportazione illecita persino di un collo di anfora romana). Questa grave esportazione di un bene archeologico immobile (!) e' un fatto stupefacente considerando che simili azioni, anche se intergovernative, sono ormai impossibili da effettuare in quanto ritenute illegali e contrarie a ogni etica da oltre un secolo!
(tralascio le stranezze riscontrate nell'orientamento dell'entrata del tempio e la sua antica funzione).

Per tornare alla grande importanza data dall'Associazione (il vertice della piramide) e in generale dalle Grandi Famiglie massoniche(la piramide tronca) ai cognomi, gli archivi e i fratelli archivisti servono per "non dimenticare", tanto il bene quanto il male ricevuto. Qualcosa di simile esiste (e l'appurai personalmente nell'estate del 1992)ad esempio presso il Sovrano Militare Ordine di Malta, alla direzione dell'immenso archivio del quale, sito in Roma, vi e' sempre stato posto un aristocratico che ha dedicato la vita alla conocenza della storia dell'ordine e l'araldica.

Non e' raro che gli appartenenti ad una "gens" attenzionata vengono aiutati o "tagliati" nella ascesa sociale anche a seconda dei meriti o dei torti ereditati dagli avi.
Forse, esaminando certi casi di persone "suicidate", di omicidi rituali per usare un termine investigativo, bisognerebbe analizzare non solo il nome-simbolo della vittima, le date, le simbologie lasciate dagli assassini sul luogo del crimine, ma anche cercare un eventuale collegamento tra il cognome e vicende storiche.

Non confuto l'esistenza dell'omicidio rituale come offerta del sacrificio ("fare sacro") di esseri viventi, ovvero di una particolare forma molto apprezzata di energia. Tuttavia mi sembra necessario comprendere la motivazione alla base della scelta delle vittime. In molti casi potrebbe trattarsi anche di progenie espianti torti perpetuati nei confronti di sette e associazioni segrete dagli avi dei prescelti.

Paolo Franceschetti ha detto...

Salve Villari. Molto interessante quello che dice. In effetti ci avevo pensato, specie perchè a volte mi sono imbattuto in persone che avevano avuto lutti, omicidi, in famiglia, troppo numerosi per essere casuali.

Paolo Franceschetti ha detto...

Ciao Mary. si forse nella trasmissione sono stato troppo precipitoso.

Dicendo credo non sia morto in croce significa che non credo, e non ho mai creduto neanche da bambino che Gesù fosse asceso al cielo dopo la resurrezione. In primo luogo perchè solo due dei 4 vangeli parlano di questa ascensione al cielo, e gli altri tacciono, il che è decisamente sospetto perchè mi riesce difficile capire come si possa tacere in un vangelo un fatto cosi importante. In secondo luogo perchè la descrizione dell'acensione al cielo è talmente frettoloso da sembrare un interpolazione. Quindi ritengo (non CREDO, perchè qui non si tratta di credere o meno, si tratterebbe di capire cosa sia successo) sia più plausibile la tesi secondo cui la vita di gesù dopo la crocifissione sia continuata altrove.

Ad ogni modo, ho sempre ritenuto demenziale l'accanimento di alcune parti della chiesa nel voler per forza sostenere alcune tesi a scapito di altre sulla morte di gesù. Ritengo che il messaggio di Cristo sia più importante rispetto ai dettagli sulla sua vita e spero che un giorno i cristiani adottino l'atteggiamento dei buddisti nei confronti delle fonti e delle ricerche sulla vita di Budda: le ritengono irrilevanti, concentrandosi sul messaggio.

Antonio Pignatiello ha detto...

E' un ottimo libro, letto tutto.
Complimenti.

Antonio Pignatiello ha detto...

La Rosa nasce nel XII secolo con il Sacro Romano Impero e c'è ancora, uguale ad allora.

Complimenti, veri e non per rafforzare ipocritamente, sinceri e ossequiosi, ancora per il libro a lei e chiunque l'ha aiutata e le è stata al fianco, Avvocato. Mi spiace non poter venire alla Conferenza a Roma.

Antonio Pignatiello

Paolo Franceschetti ha detto...

Grazie antonio. Appena posso ordino i tuoi libri che trattano l'argomento. Le recensioni sono molto positive, ho visto. :-)

Antonio Pignatiello ha detto...

Grazie Paolo della risposta. Attendo il Secondo Volume. E grazie della stima. Io scrivo per romanzi, non posso fare diversamente e tu lo spieghi bene il motivo. ;-)

il libro di solange ha ucciso il blog ha detto...

salve, volevo sapere quando esce il libro di Solange. Sono mesi che ne parlate ma in libreria non si vede. che c'è, state stampando le copie copiandole a mano una per una? Nel qual caso vi posso aiutare.

Anonimo ha detto...

@ BEPPE-BOLOGNA.

Grazie Beppe, sei DAVVERO tanto CARO.......

Per le lezioni però sono già apposto; eseguo degli esercizi chiamati "riti tibetani" ( simili a quelli yoga ), con cui mi trovo molto bene.

Comunque mi è piaciuta la tua insegnante, e ci sono cose interessanti nel blog, tra cui questa BELLISSIMA citazione del GRANDE Luigi Pirandello:
"Sapete cosa significa amare l' Umanità ? Significa soltanto questo: essere contenti di noi stessi. Quando uno è contento di se stesso, ama l' Umanità".

Lilith

Paolo Franceschetti ha detto...

Ciao Antonio. Si. La domanda sarebbe come hai fatto a sapere tante cose. Ma immagino che pubblicamente non potrai dirlo. Un giorno magari ci incontriamo

Antonio Pignatiello ha detto...

Sarebbe un onore. E un piacere. Ciao Paolo.

Anonimo ha detto...


Sono d' accordo con Demo quando scrive: "Non esistono paradisi terrestri,ogni popolo si è macchiato di crimini....."

E' proprio così, NON esiste una sola razza, cultura o paese che non abbia DEVIATO il GIUSTO corso della propria evoluzione. Guadagnando SI, ognuna, qualcosa comunque, ma pagandone il prezzo, o perdendone altre.

Ci sono però, luoghi un pochino più "favoriti".....e quel POCHINO fa una GRANDE differenza nel risultato delle nostre SINGOLE vite.

Sarebbe SAGGIO, a questo punto, capire che, per crescere, occorre ASSORBIRE ( e NON RUBARE come scrive qualche "generoso" ) da ogni razza e cultura ciò che di positivo ha imparato, costruito o conservato; TRALASCIANDO però tutto il BAGAGLIO NEGATIVO, incluso il PROPRIO.

Lilith

Anonimo ha detto...


*** BUONA PASQUA A TUTTI QUANTI.....o QUASI. ***

Lilith

BEPPE-BOLOGNA ha detto...

lilith buona Pasqua anche a TE, di CUORE.



Il libro di Solange esce a settembre,
affermato da lei in una intervista radiofonica, contento?


GRAZIE & CIAO.

Anonimo ha detto...

delitto del broletto a perugia anticipato dal libro di de angelis morto "casualmente" qualche mese prima.... da aggiungere all'elenco perugino delle morti "firmate".a te indagare

Antonio Pignatiello ha detto...

E' dura, durissima. La Rosa è molto peggio ancora. Lo so. Aggiungi pure i tubi della benzina staccati tra i fatti. E ci vuole fortuna, molta fortuna a uscirne vivi. Passa buone giornate Paolo.

Anonimo ha detto...

@ BEPPE BOLOGNA.

Beppe, solo adesso ho visto il video e ho capito........:-))
Ho il PC da cambiare, linko una cosa e me ne viene fuori un' altra.

Bellissimo, BRAVO Beppe, questo video mostra che la sai LUNGA sull' argomento: gli adulti devono imparare dai bambini, invece di CONTAMINARLI con le proprie BRUTTURE.

Ricambio gli AUGURI, e anche io di TUTTO CUORE.

Lilith

pietro villari ha detto...

@ Antonio Pignatiello ore 21:10

Non crede che si puo' tentare di dare la morte, ma l'esito dipende dalla divinita' (per usare un termine primitivo) alla quale l'uomo non puo' opporsi ?

Non crede che, una volta superata la prova della morte, le vittime possano essere tenute in vita, sottoponendole ad una vita di torture (paure, privazioni, malattie, dolori) si estrae maggiore energia ?

Non ricorda gli oppositori del "sistema" che, essendo sopravvissuti alla morte sono tenuti in carcere, in condizioni disumanizzanti, a vita ?
Eppure nessuno ne parla. Lei sa perche' ?

Antonio Pignatiello ha detto...

Per Pietro Villari

Nessuno, o quasi, ne parla semplicemente perchè ha paura di fare la stessa fine.
Oppure perchè è conveniente rinnegare una realtà capitata ad altri che vanno infamati e delegittimati. Sopratutto delegittimati.

Chi ne parla evidentemente no, anche perchè le ha subite, anche se ne soffre.

Poi vede Villari. Gli uomini non sono ferro e hanno sentimenti e sono fatti di carne e sangue e chi soffre prima o poi reagisce anche in malo modo e subito sranno tutti a dire: Ve l'avevo detto, è un folle.

I miei saluti

BEPPE-BOLOGNA ha detto...

Ant-Pignatielo:ho visto che ci sono 12 libri o +, da lei scritti, quali sarebbero i titoli più interre santi,mi sembra di capire che ce la trilogia su Wynck,Lui non esiste,Il caso Wrazsosky, Il falco non dorme con la civetta, I miei anni in sicilia e poi quale altro titolo e importante x approfondire i temi ricorrenti di questo BLOG,mi corregga se sbaglio i titoli in tema,se vuole fare lei una classifica dei libri + idonei.


GRAZIE & CIAO

Antonio Pignatiello ha detto...

Beppe rispondo con piacere.
Sono romanzi.

Il più importante è Lui non esiste dove concordo inconsapevolmente, nelle tesi in modo perfetto direi con lo splendido libro di Paolo Franceschetti che spiega benissimo con fatti reali e io ho messo tutto in romanzo.

per restare in tema attuale e Il Caso Wrazsosky ( la cui casa editrica ha lasciato dei refusi di cui mi scuso )

Poi la trilogia di Wynck nel medioevo dove nasce la rosa dal titolo Il lupo della Rosa.

Quindi Il falco non dorme con la civetta nela Berlino anni 40 dove operò La Rosa per la guerra.

Le mani sulla pelle pure ma ha anche venature erotiche e possono non piacere.
Disponibili alal Feltrinelli sul sito e su ordinazione.

Grazie di tutto Beppe, i miei migliori saluti

101 ha detto...

@Democrito: giuste osservazioni, pero' le colpe degli antenati non si ereditano. Salvo poi credere nella predestinazione, che e' poi la base di molte simbologie rituali.

@Pietro Villari: si l'esoterismo in Olanda e' "di casa". Basti pensare che una delle persone cardine nella comunicazione rosicruciana, James Haussen, era Olandese.

ciao,
101

pietro villari ha detto...

@ Antonio Pignatiello ore 15:07

Si, convengo con il senno del poi: bisognerebbe avere la forza, da subito, di non avere alcuna reazione e andarsene senza mai voltarsi indietro.
Ma come anche lei ha sperimentato, non e' possibile e loro lo sanno, e aspettano la progressione di passi falsi, aggiungendoci abbondantemente del loro.

Finche' pubblica "romanzi" (mi e' stato spiegato dopo averne scritto uno anch'io, anni fa) non vi sono problemi. Se invece inizia a scriverne quali fatti realmente accaduti, allora la cosa assume il tono di scontro grave che attende una grave punizione e puo' coinvolgere altri.

E poi, nessuno dovrebbe essere lasciato da "insider" in un ambiente criminale, qualunque esso sia. Due anni sono gia' troppi, cambiano giorno dopo giorno sia la personalita' che il modo di vedere la vita.
Non e' solo lo stress, quello che talvolta appena rietrati in casa fa vomitare.

Il peggio viene quando quelli che dovrebbero coprire le spalle, invece tradiscono e abbandonano come un appestato.
Non risulta di avere mai fatto quel lavoro, e se si inizia ad agitarsi si chiudono tutte le porte, bollati di mancanza di professionalita', esaurimento nervoso, e infine follia. A quel punto si puo' solo constatare la terra bruciata a 360 gradi. Non resta nessun amico o si preferisce non frequentarli per non coinvolgerli. E oltre al lavoro si e' persi per sempre anche moglie e figli.

Ad oggi non ho letto i suoi libri.
Per iniziare, come sa sono molto interessato a quelli che parlano della Sicilia. Puo' segnalarmi il sito dove possono essere acquistati?

Ricambio i saluti.

Anonimo ha detto...

((x dedicare una canzone ha LILITH ))
Beppe,impara l'italiano: le preposizioni non sono verbi.

BEPPE-BOLOGNA ha detto...

ANM Sarda; devi avere pazienza,dal alto dei miei studi elementari,5,non me la cavo poi cosi male,cmq sei vuoi darmi LZN in Italiano a gratis sei il benvenuto,ho nel frattempo puoi fare sempre il correttore ORTO-grafico dei miei testi,fai pure,che mi sembra cosa buona e giusta.

CMQ A ME MI PIACE PIU COSI,COME LO E SCRITTA, SE CE QUALCHE ERORE SCORREGGI PURE,TANTO NON MI OFFENDO.


GRAZIE & CIAO.

Giorgio Andretta ha detto...

Anonimo ha detto...

((x dedicare una canzone ha LILITH ))
Beppe,impara l'italiano: le preposizioni non sono verbi.
05 aprile 2013 08:44

Egr. Anonimo,
conosce le "licenze poetiche"?
L'internauta che si firma BEPPE BOLOGNA ne è la personificazione, come ha fatto a non capirlo finora?
E poi che agente dei servizi segreti sarebbe se non si loricasse con una improbabile sintassi?
O vuole ricevere anche lei l'invito di recarsi a cagare?

BEPPE-BOLOGNA ha detto...

GRAZIE GIAN a buon rendere,se sto VIRUS-ANM, continua ha menar il can x l aia,si troverà ad avere a che fare con LILITH, ED ALLORA SI CHE SONO CAZZI SUOI,VIRUS AVVISATO MEZZO SALVATO.

GRAZIE & CIAO.

Anonimo ha detto...

@ VIRUS.

A scemo, AVERCENE DI BEPPE ! ! !

Comunque non DISPERARTI se a noi ci fai un BEL BAFFO.....c' è sempre qualche tuo PARI in stupidità da contaminare....
Ma - CREDIMI - siete DESTINATI a PERIRE.....
Ancora SOLO un POCO, dopo di che, dove vi manderemo, dovrete MAGNARVI a vicenda ! !

Lilith


Linda ha detto...

I Gesuiti fanno parte dei rosa croce o cosa?

Io credo siano loro a tirare le fila!!