Psyops, 70 anni di guerra psicologica in Italia

Psyops, 70 anni di guerra psicologica in Italia
Dalla prima guerra mondiale al trattato di Lisbona

sabato 15 dicembre 2012

17 dicembre ore 18 ad Ouverture ospite Paolo Franceschetti



Link diretto per ascoltare la trasmissione in streaming:

http://www.radioromacapitale.it//modules/mod_rar_radio/tmpl/player/player.php?d=aHR0cDovLzYyLjE5Ni41Ni4xNDE6ODAzMC87LGh0dHA6Ly93d3cucmFkaW9yb21hY2FwaXRhbGUuaXQvLC9tb2R1bGVzL21vZF9yYXJfcmFkaW8vdG1wbC9pbWFnZW5lcy9sb2dvLmpwZyxwdWItODEzODM3MDUxNTU4OTIzNyxSYWRpbyBSb21hIENhcGl0YWxlLDQ2OCwwLDMsaHR0cDovL215ZG9tYWluLmNvbS90aXRsZS9jdXJyZW50U29uZy50eHQsUkFESU8gb2ZmLE5vIHRpdGxlcyxMaXN0ZW5pbmcgbm93Oiwx


Si parlerà di argomenti importanti, tra cui:
Cosa mangeranno a natale BERlusconi e BERsani (nati tra l'altro lo stesso giorno, il giorno di San Michele)?
Meglio il panettone o il pandoro per fare un simpatico regalo a chi vi invita al cenone?
Dove passare la festa di Capodanno?
E' Natale. Che ce ne frega delle 3 persone che scompaiono ogni giorno nel nulla in Italia e che nei giorni di Natale aumentano pure! Dieci consigli per lo shopping dell'ultimo minuto.
Le ricette del cenone per rimanere leggeri e fare bella figura al tempo stesso.

120 commenti:

Giuseppe ha detto...

Il programma mi sembra promettente ma spero che si diano anche dei consigli utili su come ci si deve vestire se fuori nevica. Tanto lo so gia' che i soliti trolls diranno che la neve fuori la vedono solo Franceschetti, Mazzucco e Tanker Enemy. .
Giuseppe, UK

Giuditta ha detto...

ciao Paolo! Per favore, puoi dire a David che io e un gruppo di amici di Angela Celentano (oggi)su facebook abbiamo dimostrato che la foto di Celeste Ruiz è una foto di Rosa Celentano grossolanamente modificata? Le prove su facebook e su TUTTOUNO: Celeste è Rosa. Spiegare il perché di questa farsa mediatica ti potrebbe interessare. Grazie

Paolo Franceschetti ha detto...

Ciao Giuditta. In realtà ti confesso (non me ne volere) che la storia di Angela celentano non mi interessa per niente, perchp quando - come in questo caso - è la famiglia la prima a disinteressarsi della sua scomparsa, la cosa perde di senso. scompaiono 3 bambini al giorno in Italia, e non se ne occupa nessuno. Occuparsi di un caso solo, quando la famiglia è contraria non so quanto possa essere utile.

lalla ha detto...

per Paolo, cosa ne pensi?

http://albatros-volandocontrovento.blogspot.gr/2012/04/livia-ed-alessia-ecco-cio-che-nessuno.html

Giuditta ha detto...

Ciao. Veramente io avrei pensato che la manipolazione della foto,potesse servire a dimostrare di cosa sono capaci per incantare le masse. Tanto peggio. Non roviniamo questo racconto di Natale. A proposito di questo caso io non lo sapevo (non ero in Italia nel 2004) ma c'e' di mezzo un'altarino: http://archiviostorico.corriere.it/2007/settembre/10/rapporto_Fbi_altarino_Angela_sospettato_co_9_070910029.shtml
Buona giornata e a stasera sulle onde radio.

Luigi ha detto...

Ciao Paolo, c'è un modo per seguirvi anche via web, ho provato direttamente dal sito della radio http://www.radioromacapitale.it ma non sembra accessibile, grazie Luigi

Anonimo ha detto...

Ciao Paolo sono alfredo, nn capisco perchè dici che è la famiglia a disinteressarsene, visto che in tutto e per tutto, da quando la figlia è scomparsa hanno fatto un casino, compreso lo sciopero della fame?
E poi vorrei dirti che nn si riesce a capire granchè, quando parli in trasmissioni tipo overture , spesso appena inizi un discorso interessante vieni interrotto per dire delle cose che nn fanno finire il discorso che hai cominciato, mi sembra una specie di porta a porta insomma ti fanno dire ma nn mai approfondire e meno che meno esaustivamente esporre. Non so' preferisco quando fai conferenze dove ininterrottamente esprimi quello che sai.

Anonimo ha detto...

quello che ti dicevo l'altra volta.ROMA – Manuela Marrone, la moglie di Umberto Bossi, “viveva in una mansarda, piena di libri di magia nera e astrologia”. A dirlo, secondo ‘La Repubblica’, sarebbe stata la segretaria amministrativa della Lega Nadia Dagrada in una telefonata con Francesco Belsito intercettata dalle procure che indagano sul Carroccio. Il dato non ha nulla a che vedere con le indagini, non ha rilevanza penale e certo non ha nessuna valenza politica. Appare solo un po’ strano che la moglie di uno dei leader politici italiani più importanti passi le sue giornate praticamente isolata in una mansarda a fare dell’esoterismo. Sempre che questo, naturalmente, abbia una fondamento nella realtà.

Nelle intercettazioni, secondo quanto riporta ‘La Repubblica’, si sentirebbe la Dagrada dire a Belsito: “Ma tu sei mai stato a casa di lei, a Gemonio, no? Sei andato a vedere dove dorme lei? Tu lo sai che su c’è una mansarda?”.

“Parli della moglie (Manuela Marrone) o dell’altra?”, chiederebbe Belsito intendendo con l’”altra” Rosy Mauro, soprannominata “la nera”. La Dagrada, secondo ‘La Repubblica’, gli avrebbe detto che si trattava della moglie: ”Se tu vai sopra alla mansarda, c’è una brandina, ma non sto scherzando, ci sono le foto. C’è una brandina di quelle che sembrano per bambini, un comodino ed una lampada. Per terra, piena piena, che prende tutta la stanza, libri di magia nera. Cartomanzia. Astrologia. Tutti eh!… Ma ce ne saranno almeno un centinaio, tutti per terra, non su una scrivania. Niente, lei vive lì, quando è in casa è lì, con quei libri”. ”E che cazzo fa? – avrebbe domandato Belsito – Eh allora non ho via d’uscita, non so né cartomante né mago”.

Gabriele ha detto...

Avvocato potrebbe spiegare la questione del BER(lusconi) e BER(sani)?
Sarebbe analogo al codice MOR della Carlizzi?
Grazie. Un saluto.
Gabriele

Anonimo ha detto...

Vorrei aggiungere un dettaglio non trascurabile, ma che non mi sembra essere mai emerso. Molto spesso le associazioni che si occupano della tutela dei minori, in realtà sono un centro di smistamento dove molti figli di puttana hanno la "materia prima" già disponibile.

jenseits ha detto...

Si potrebbe sapere di piu' sul significato del giorno di S. Michele?

NonMiFirmo ha detto...

Berlusconi e Bersani. Ma anche Bertinotti, Bertone, Berlinguer, Bertolaso, DiliBerto etc.

Nessuno impedisce di pensare che possano essere stati scelti anche in funzione del loro cognome...
Per comunicare con una parte profonda capace di decodificare inconsciamente l'origine ancestrale dei suoni e delle loro combinazioni, o i significati simbolici ad essi associati.
Del resto anche alcuni nomi del passato farebbero pensare.
Nella storia recente è avvenuto con gli "alchemici" Leone, Moro, Prodi, Draghi, Smaghi. Nella politica appena passata, per es. con M.Monti e la FornoNero.
(Senza considerare i vari espliciti La Loggia, La Torre, Lucifero, La Morte etc.)

Quindi perchè non provare a ragionare (e speculare) - solo per curiosità - anche sulla banda dei Ber. :)

Innanzitutto questi individui condividono la radice con uno dei termini più discussi della storia dell'uomo: Bereshit. Ovvero la prima parola della Bibbia. Il cui significato è: Principio.
Esisteranno biblioteche intere sulla ragione per cui la Genesi principi proprio con la 2a lettera degli alfabeti (Beth per quello ebraico) e non con la prima, Alef. (Questione interessante ma porterebbe a divagare troppo; magari in seguito...)
Già questa corrispondenza mi ha sempre lasciato un senso di ambiguità e doppiezza su tutti i Ber.
Oggi poi, con il possibile Bipolo Berlux-Bersan, il tentativo di un enorme alchemico BR (Balneum Roris) dai vapori incantatori appare ancora più evidente.
Ma andando oltre...

I BER sono: "splendidi, brillanti portatori di luce che si sacrificano sulla cima".
Sopportando anche il peso della gogna pubblica.
Tutto questo, ci comunicherebbe tale radice. Quindi persone di cui ci si può fidare. Quasi degli eroi e dei martiri.

Il Cavaliere BerLux poi, che il riferiemento alla luce lo ha ben due volte nel nome, di questi concetti ne ha fatto un mantra esplicito.

- In lingua indoeuropea bher,bhe,bhr è: portare, che porta, che conduce.
Ma anche in persiano bheris: portare.
Ed in inglese antico (ripreso anche da Tolkien) bera: portare.

-In germanico Bert,Berth,Beraht: luce, luminoso, splendente, che produce e porta lucentezza.

- La radice Ber in celtico: montagna, cima, elevazione [vd. Bergamo]. Ma anche montone, pecora.
- Ber (prelatino): sommità, roccia.
- Berha (gallico): sommità sacra.


Sembrerebbero significati lontani ma nonostante il carsico andamento intevallato da incroci appena intuibili essi sembrano riaffiorare tutti in un unico campo di valori. Tutti positivi e che rimandano ad un tempo fantastico...fatto di condottieri, nobili cavalieri portatori di fiaccola...montagne, Altezze e sacrifici.
La riprova si ha anche, per chi ricordi qualcosa delle lingue di Arda, nel mondo Tolkieniano. In realtà lingue mai completamente inventate ma proprio come quelle vere, impasti di differenti esistenti (gallese,inglese antico,celtico,scandivano ed anche greco,latino ed italiano).
Per es. Ber è condottiero, uomo coraggioso, guerriero prescelto. Dove Bert è il valore dell'uomo coraggioso.

Quindi come certi intrecci semantici possono essere creati consapevolmente in una mente, come quella di Tolkien, che ha imparato ad avere facile accesso al proprio mondo fantastico, leggendario e mitico (e quindi ancestrale)...allo stesso modo la scelta di particolari nomi da metterci innanzi, come dei prescelti, potrebbe essere tutt'altro che casuale.
Vi è comunque sempre la possibilità che la persona sia inconsapevolmente condizionata dal proprio nome. Berlux, per esempio, potrebbe proprio non riuscire a far a meno di essere il cavaliere portatore di luce che si immola sui Monti per noi! :)

In ogni caso è interessante notare come siano apparentemente involontari certi condizionamenti, se non ci si fa caso.
Per esempio riflettendo, nella Divina Commedia è San BerNardo di Chiaravalle che conduce Dante nella Luce eterna del Paradiso, nella parte più alta ad ammirare la candida rosa.

NonMiFirmo ha detto...

Proseguendo però si notano anche altri aspetti. Che potrebbero far percepire l'ambiguità.
Per quanto prescelti, si tratta sempre di B...di numeri 2 :)
Come ci tiene a ricordare ogni volta Travaglio chiamando il cavaliere, Mr B.
Versioni Beta. In prova, come in informatica. Sottoposti ad un giudizio Alfa.

Ed ecco che Ber può riferirsi così alla bassezza della tavola (dal lat.) in contrasto con le altezze.
Quindi critiche ed accuse di berciare, parlare forte in modo sguaiato. O di berlingare, ciarlare a lungo dopo aver gozzovigliato a tavola. O sempre riferito alla tavola, accuse di aver barato (al tavolo da gioco berlengo).
E finire così alla tavola della gogna. Alla Berlina.

Alla fine...cavalieri portatori di luce che, insistendo nella loro doppiezza e falsità, finiscono allo sBerleffo pubblico, come dei comuni Bertoldo,Bertoldino e Cacasenno qualsiasi.
Ma del resto ancora Tolkien chiama Berto uno degli stupidi troll di pietra...che salito sulla montagna, il montone se magna.

Poveretti i nostri Ber.
Illusi e spacciati per portatori di luce e valorosi si ritrovano ad essere manipolati. Fatti ascendere o buttati nel fango (usati) da qualche S.I. Alfa.


Hanno partecipato (per come ce li presentano e rappresentano :)

Berlusconi.......BerLux, due volte portatore di luce.
Ma alla bisogna BerLuscone, Ber 'portatore' di Lusco, ovvero guercio,mancante,losco,vecchio e rintronato :)

BerSani......conduce e guida in modo sanus...sano,santo e quindi sicuro.

Particolare che i due condividano il giorno di nascita e la radice Ber del nome, ma abbiano desinenze con significati opposti: Lusconi-Sani (entrambi al plurale). Nascono insieme ma divergono. Una Y.
Uno è Lusco mentre l'altro è sano.

BertiNotti...portatore di luce e tenebre (notti).

BerTone......un grande portatore di luce, ma anche che guida con (tonus) distensione, con musicalità e voce suadente.

BertoLaso....conduce (lasciando fare) poichè bramoso di voluttà. "Las" in greco è bramosia,voglia,voluttà.Da cui anche lascivia (benedetti massaggi allo sporting club :)

Berlinguer...conduce berlingando. Parlando tanto, ciarlando a lungo. Un oratore.

DiliBerto....conduce distinguendosi, dividendosi, creando separazioni. Come indica il prefisso "Di".


P.S.:
E' particolare anche il giorno in cui sono nati i due Ber (bicefali ad Y :). Come riporta Paolo,il giorno di San Michele.
E' già capitato di dire come sia una figura alchemica molto importante. Che porta in sé lo scontro degli opposti (principio maschile e femminile rappresentato dal Drago)...ma anche anche l'unione. Come testimoniano tutti i luoghi che hanno a che fare con esso.
Inoltre la stessa figura di S.Michele sarebbe legata alla lettera Beth (B) di apertura della Bibbia. Sia simbolicamente che allegoricamente.
Ma il discorso temo supererebbe di molto il "troppo" già occupato.

Stefania Nicoletti ha detto...

Come dice Luigi (commento del 16 dicembre, ore 12:57) il sito della radio non è raggiungibile.
Per ascoltare lo streaming andate al link diretto, che è questo:

http://www.radioromacapitale.it//modules/mod_rar_radio/tmpl/player/player.php?d=aHR0cDovLzYyLjE5Ni41Ni4xNDE6ODAzMC87LGh0dHA6Ly93d3cucmFkaW9yb21hY2FwaXRhbGUuaXQvLC9tb2R1bGVzL21vZF9yYXJfcmFkaW8vdG1wbC9pbWFnZW5lcy9sb2dvLmpwZyxwdWItODEzODM3MDUxNTU4OTIzNyxSYWRpbyBSb21hIENhcGl0YWxlLDQ2OCwwLDMsaHR0cDovL215ZG9tYWluLmNvbS90aXRsZS9jdXJyZW50U29uZy50eHQsUkFESU8gb2ZmLE5vIHRpdGxlcyxMaXN0ZW5pbmcgbm93Oiwx

Anna ha detto...

Meno male che c'è Nonmifirmo !!
Aribentornato.

Per Anonimo che dice che la famiglia Celentano cerca la figlia Angela disperatamente:

Si certo, peccato però che quando persone come Paolo dicono che i bambini che scompaiono sono per lo più vittime di sacrifici satanici voluti da quegli stessi individui che stanno all'interno delle istituzioni a cui loro chiedono aiuto, le famiglie stesse di quei bambini sono le prime a NON VOLERLA, LA VERITA' !!!
Il digiuno serve solo a disintossicare il corpo, non porta la consapevolezza in chi non è pronto.

La Verità non è per gli zombie che ancora ripongono fiducia in quello che è invece il nostro peggior nemico, il sistema in cui viviamo e che NOI creiamo e rafforziamo ogni singolo istante con la nostra imbecillità, e allora BENISSIMO fa Franceschetti a non voler interessarsi di questioni che le vittime stesse non amano sviscerare per timore che gli frani l'illusione terra sotto ai piedi.

Ad ognuno l'inferno che si è scelto, evidentemente lo preferisce all'alternativa della libertà che solo la verità anche scomoda, dolorosa, letale, quello che volete può portare.

Se avessi avuto un figlio scomparso me lo sarei cercato da sola facendomi aiutare da persone come Paolo, non sarei certo passata dalle forze del disordine e dalle pseudo istituzioni. E avrei accettato la Verità, cosa che faccio ogni giorno comunque.
Ma si sa che queste cose non possono mai accadere a persone consapevoli di certe realtà, e la fortuna qui non c'entra un bel niente.

Anonimo ha detto...

Ecco è tornato NMF con le sue tesi personali.

Qualcuno già un anno fa aveva dato una spiegazione sul significato di quei nomi e anche sulla figura di S. Michele: una spiegazione molto più sintetica ma più verosimile. Vedere il commento del 26 dicembre 2011 14:03 sul post "Sul Black out globale prossimo venturo. Articolo di Umberto Eco".

Bar è uno dei loro codici più importanti.
Andatevi a cercare le notizie dei morti che ci sono stati nel tratto di ferrovia tra Bari e Barletta o della palazzina che è crollata proprio li. Come incastra le sue tesi con questi fatti? lo chiedo senza voler fare polemica.

E poi c'è il caso del clamoroso errore, riportato anche da striscia la notizia qualche tempo fa, di un cartello con scritto "Welcome in Bari" anziché "Welcome to Bari".
Trattasi di errore o di messaggi subliminal-propiziatorio? personalmente propendo per la seconda.

Sapete Chi Sono

Maria AA ha detto...

Paolo
allora fra una disquisizione per zampone o cotechino, panettone o pandoro, bue e asinello assenti o mobbizzati,
perchè non provate a discutere anche del 28 dicembre 2012, della tredicesima luna dell'anno e del suo spettacolare colore blu?
E perchè non parlate anche di una piazza di Roma, piazza delle cinque lune.
E già, porca miseria, perchè le lune dovevano essere quattro ed invece sono cinque.
Colpa dello sfigato 2012.
E poi queste tesi di laurea su Moro che dagli ex parlamentari arrivano ai registi.
E queste lune..
non si sa mai quante sono e...
cosa possono provocare.

BEPPE-BOLOGNA ha detto...

Grazie NMF, grande analisi molto piu accurata di quella fatta tempo a dietro se non sbaglio.

GRAZIE & CIAO.

BEPPE-BOLOGNA ha detto...

Stefania niente da fare oggi il collegamento on-line non funziona,questa e la prima volta da quando seguo David su RadioRomaCapitale,incredibile,non posso crederci.

GRAZIE & CIAO.

Anonimo ha detto...

hahaha ciao Paolo! Troppo divertente quello che hai scritto! :)Ogni tanto bisogna prendere un po' in giro... Sei grande

Gabriele ha detto...

NonMiFirmo, grazie per la risposta. I suoi commenti sono sempre molto illuminanti....
Sono molto felice che Lei sia tornato...Grazie!
Un saluto.
Gabriele

ZN ha detto...

Anna, posso chiamarti “Anna Freak”? Giusto per distinguerti dall’altra Anna, che firma in basso e non ha profilo. Quindi se è vero che siete due utenti distinti e diversi, il fatto dell’anoressia e del tso effettivamente non ti riguarda. Scusa.

Chiarito questo, tuttavia la sostanza di quello che ti ho risposto nell’altro post comunque non cambia. Ciao.

Anonimo ha detto...

Complimenti Paolo Franceschetti per l'alto livello comunicativo raggiunto in quest'intervista, però sono rimasto un po' deluso perché mi aspettavo una ricetta di Capodanno per restare in forma e far bella figura al tempo stesso. A questo punto dovrò cercare altrove: se non ricordo male c'è un sito di culinaria che si chiama "Rosa Rossa" e che ti ha pure querelato, spero non tela prenderai se rivolgo li il mio interesse gastronomico.

Cordialmente.

Sapete Chi Sono

silvye ha detto...

Ho ascoltato incollata alla radio tutta la trasmissione.. sono rimasta rapita da questa lettura degli eventi sociali. Grazie a Roma Capitale e a David(e) e a te Paolo... hai aperto una finestra sul mondo.

Anonimo ha detto...

Veglia di Obama per le povere vittime USA, nella chiesa cattolica di Santa Rosa!

Anonimo ha detto...

la registrazione della puntata si trova da qualche parte?

Anonimo ha detto...

@NonMiFirmo

Complimenti. ho trovato molto interessante l'analisi sul BER

A questo punto sarei curioso di leggere lo sviluppo di questa parte

Esisteranno biblioteche intere sulla ragione per cui la Genesi principi proprio con la 2a lettera degli alfabeti (Beth per quello ebraico) e non con la prima, Alef. (Questione interessante ma porterebbe a divagare troppo; magari in seguito...)


Fausto

Anonimo ha detto...

Ma avete visto qui ?

http://lagrandeopera.blogspot.it/2012/12/exagente-mi5-armi-psicotronicheonde.html

Ettore Bernabei ha detto...

Egregio Sig. NonSiFirma,
il suo commento mi pare un po' troppo
ironico e scanzonato;
Le ricordo che a BERlino non si scherza !

SCS ha detto...

Le analisi di NMF sono come dieci frecce scagliate che colpiscono il BERsaglio senza però fare centro perfetto, mentre ne basterebbe una sola mandata a segno.
Ad esempio S. Michele per i Rosa+Croce, fondamentalmente ha una valenza diversa da quella da lui condivisa.
I 4 Arcangeli, Michele, Raffaele, Gabriele e Uriel (lucifero), non sono altro che diverse manifestazioni del "Rex mundi", l'antico demiurgo: ognuna di queste è legata ad un elemento, rispettivamente acqua, terra, aria e fuoco e controlla le relative schiere di spiriti, i famosi elementali.
Il dualismo Michele/Lucifero è puramente immaginario, in quanto sono la stessa entità, in oltre Michele non può essere sottoposto a Dio in quanto quest'ultimo non inizia nessuna gerarchia.
Solo in quest'ottica si possono capire alcune cose.

La capacità di sintesi è una grandissima dote, ma spesso le menti meno raffinate restano ammaliate dal suo opposto.

Sapete Chi Sono

Anonimo ha detto...

@SCS

leggi questa frase di nmf:
Quindi perchè non provare a ragionare (e speculare) - solo per curiosità - anche sulla banda dei Ber. :)

lui con queste cose gravi ci si diverte capisci!

Democrito ha detto...

Leggendo i commenti di NMF e di SCS, nonostante li trovi interessanti ed affascinanti, mi viene in mente sempre la stessa perplessità che ho sempre avuto, spesso esternata in questo blog, fin da quando ero poco più che adolescente.
Sembrerebbe infatti che gli avvenimenti e i fatti narrati siano inerenti al mondo fisico, o in alternativa, per i più smaliziati, in mondi paralleli, come per esempio i mondi astrali, causali, ecc. Cose accadute veramente, a cui si può credere o meno, ma sempre partendo da una supposta fisicità degli eventi.
Alla dissertazione di NMF sulle assonanze del cognome di BERsani e BERlusconi, si può credere per motivi sentimentali (dove per sentimentale si intende un termine tecnico che indica il fascino, il piacere, l’affetto per determinate letture della realtà, che ci inducono a voler credere in qualcosa piuttosto che a qualcos’altro), oppure si può dissentire adducendo questioni statistiche. Dal momento che siamo 63 milioni di italiani, non è così improbabile che in un ambiente ristretto si trovino contemporaneamente 2 persone che abbiano il cognome con la stessa radice (non lo stesso cognome) e considerando che i giorni dell’anno sono solo 365, lo stesso giorno e mese di nascita (ma non lo stesso anno).
Qualcuno potrebbe opporsi dicendo che nel panorama politico italiano sono comparsi non 2, ma almeno 10 politici di spicco che avevano il cognome con radice BER. È vero, ma purtroppo stiamo parlando di ere politiche diverse (quando Berlinguer iniziò a fare politica Bersani aveva ancora i pantaloncini corti ) e comunque la radice BER è una delle radici più comuni nei cognomi degli italiani, quindi le probabilità non sono così straordinarie se applicate a un centinaio di milioni di persone.
Le questioni interessanti sono che la Bibbia principi dalla lettera B e la breve dissertazione di SCS sui 4 arcangeli e sugli elementari.
Io so benissimo perché la Bibbia principi dalla lettera B e non da A, senza aver bisogno di leggermi tonnellate di libri inutili.
La questione è semplice e complessa allo steso tempo. Noi partiamo sempre dal postulato che ci siamo noi e c’è il racconto come altro da noi. Ci siamo noi e c’è la Bibbia, ci siamo noi e ci sono le lettere e i numeri, ci siamo noi e c’è l’Arcangelo Michele, ci siamo noi e c’è Dio. Non ci viene in mente che ci siamo noi e basta? Che la Bibbia e le varie interpretazioni delle gesta dell’Arcangelo Michele, o di Lucifero, siano solo mappe, scritte in linguaggio ermetico, per facilitare chi vuole intraprendere il sentiero interiore?
La cultura non serve a nulla, serve intraprendere il sentiero dello Spirito dell’Uomo.
Abbiamo nella nostra interiorità una ricchezza di gran lunga superiore a qualunque folle immaginazione, ma rimaniamo stupidi, scontati ed ignoranti, perché questo è quello che vogliamo essere. Questo è l’unico mistero: perché un essere che potrebbe avere tutto, si accontenta soltanto delle briciole? Me lo domando da tempo, ma non ho ancora trovato risposta e rimango stupido, scontato e ignorante.

Anonimo ha detto...

NMF è uno è immischia e fa tutto una pappa di menzogne e verità.Tipi così fanno più male che bene a siti come questo. Fra Cosimo

Anonimo ha detto...

@ NMF

Salve caro.

"Bereschit=Principio.......per cui la Genesi principi proprio con la 2a lettera degli anfabeti ( Beth per quello ebraico )e non con la prima Alef."

Forse perchè Alef non principia ma - è - eterna e sempre uguale a sè stessa; mentre Beth, che è creazione e quindi materia, ha un principio e una fine.....anche se continua ?!?

Cosa ne dici se aggiungiamo alla tua lista: Cyrano di Bergerac, Beretta, Berkeley; e poi Berta ( macchina per stampare o frantumare ), Bertesca ( riparo mobile a difesa delle fortezza ), Bertuello ( rete per catturare uccelli e pesci ). Potremmo mettere dall' inglese, anche se un tantino diverse: Born o Birth ( nascere ), Burry ( seppellire ), Burden ( caricare ), Berdon ( carro in sanscrito ), Burglar ( ladro ) e per ultimo Burn ( bruciare ).

E' sempre molto interessante ed è un piacere leggere quel che scrivi e come lo scrivi.

Lilith

Anonimo ha detto...

@ Sapete Chi Sono.


Si che lo sappiamo, la tua INVIDIA è una firma.

Come arciere poi.......lasciamo perdere che è meglio ! ! !

Lilith

ZN ha detto...

Osho sosteneva che in questi giochetti cultural/mentali si rischia soltanto di perdersi nella follia. Infatti quelli che hanno iniziato e poi continuato ad usare questi giochetti per i fini che conosciamo non sono forse impazziti? Certo conoscere questi giochetti può anticipare o comunque comprendere il loro gioco, ma pur sapendolo (la Carlizzi, ad esempio, conosceva alcuni di questi giochetti) e quindi riuscendo a prevedere qualche evento in anticipo, che cazzo puoi fare se non hai nessun potere (come la Carlizzi) di poter intervenire giacché essi hanno modo di impedirtelo? Perché chi dovrebbe intervenire per fermarli soggiace al loro volere e dominio. Sappiamo tutti, senza bisogno di usare la sfera di cristallo o interpretazioni varie, dove sta andando questa società mondiale. A che ci serve saper interpretare ad esempio un attentato quando ormai si è compiuto e comunque, anche se fossimo stati in grado di prevederlo, non avremmo potuto fare niente per impedirlo? Per dare soddisfazione al nostro ego? Per dirci quanto siamo stati bravi a prevedere ed interpretare? A parte il fatto che in questo modo alimentiamo energeticamente questa distonia, il loro macabro gioco, la loro follia. Si, perché seguire le orme di un folle rende il folle “normale”. Se io faccio clà clì clù, che non vuol dire un cazzo, ma tutti si mettono ad imitarmi facendo a loro volta clà clì clù, credendo che sia, chessò, una formula magica per diventare ricchi e potenti, capite che in questo modo diventa tutto normalmente folle?!! Perché giustificare e potenziare la loro follia interessandoci del loro DELIRIO??? Cazzo! Se fanno un attentato, facendo scontrare due treni in metropolitana uccidendo decine e decine di persone, c’è bisogno di stare ad analizzare l’ora, il giorno, l’anno, il cielo astrologico, e quant’altro???!!! E per fare ché??? Per godere del fatto che si è riusciti ad unire i puntini?????? Ma questi sono GIOCHI INFANTILIIIIIII. cazzo. Inutile perdere tempo ed energie su giochetti pseudo esoterico/magico/de sta cippa. Sperdendo ed alimentando gli stessi. Occorre una visione SEMPLICE e CHIARA ed ANDARE DRITTI AL SODO ed AGIRE, ovvero, una volta identificati i responsabili, isolarli affinché non nocciano più il prossimo, ed eventualmente CURARLI. Iniziando non da chi irraggiungibilmente sta ai vertici del comando, ma da chi abbiamo attorno a noi A PORTATA DI MANO, fino ad arrivare mano mano a stanare e prendere con LE NOSTRE MANI il burattinaio seduto nella stanza dei bottoni. La cima di una montagna si conquista centimetro per centimetro, non ragionandoci o pretendendo di saltarci su in un solo salto. SUPERMAN E WONDERWOMAN NON ESISTONO.

http://youtu.be/yVu_CgiHsXM

Anonimo ha detto...

A me quello di Nonmifirmo mi sembra più un post tra il serio e il faceto.Specialmente la seconda psrte.Anzi io ho sorriso tutto il tempo!Spero di non aver frainteso.
Per me voleva rispondere anche con dell'ironia a Paolo e magari rientrare nel blog anche in modo più leggero.Cmq ho notato anche gli accenni a cose sue vecchie più particolari. Mat

SCS alias Nessuno e tanti altri......bastaaaa ! Ricominci?!
Certo che sei fissato su NMF.Copi pure lo stile.

SCS ha detto...

"BEPPE-BOLOGNA ha detto...

Grazie NMF, grande analisi molto piu accurata di quella fatta tempo a dietro se non sbaglio."

Scusate se sono intervenuto una po' arrogantemente, ma qui mi si tirava in ballo apertamente.
Se dico una cosa state certi che è supportata da molti riscontri.

Vabbè va... comunque un simpatico saluto a tutti anche a Lilith e a NMF, in fondo che mi frega di fare il sapientone sul blog, credete pure a chi vi piace di più.

Sapete Chi Sono

Anonimo ha detto...

Sono daccordo con Demo e ZN i personaggi come NMF ei suoi valletti imitatori sono inuti e anche PERICOLOSI sostengo io.
Ma in particolare lo dicevo già all'epoca, quelli come NMF che si portano dietro pure gli altri. Infatti PUNTUALMENTE E' SUCCESSO. SCS se non è lui è un clone.
Vogliono affascinare con tutte le loro pseudo conoscenze per DEVIARE DAL VERO PERCORSO SPIRITUALE. ERa una benedizione quando NMF era sparito.
Forse non esiste nemmeno!! Ritengo che sia l'ombra karmica nera o di Paolo o del sito infatti ritorna a periodi.
Sicuramente proverà a fare danni.STATE ATTENTI!!

NOnmf&C.

Anonimo ha detto...

ZN hai ragione come al solito!
E' quello che ho sempre sostenuto, NMF e chi come lui sono volenti o non, dei traghettatori del pensiero, e lo portano sempre ad alimentare il problema.
MAI hanno dato delle soluzioni.
Meditate.

Cavaliere di Gran Croce ha detto...

Propongo un bel TSO per l'onorevole Giorgia Meloni.
durante il suo intervento alla manifestazione "Le primarie delle idee" ha detto:

"Sogniamo anche un'italia in cui la Massoneria (che ormai è OVUNQUE!) conceda almeno la par condicio a chi non è massone, perchè non ne possiamo più di essere discriminati per il fatto che non siamo massoni anche noi!"

http://www.youtube.com/watch?v=lbB138ZnP2s

lalla ha detto...

a ZN 18.42
finalmente qualcuno ha scritto quello che penso da anni ormai!!!!

cosa si può fare?????

Anonimo ha detto...

@ZN
"...chi abbiamo attorno a noi A PORTATA DI MANO, fino ad arrivare mano mano a stanare e prendere con LE NOSTRE MANI il burattinaio seduto nella stanza dei bottoni. La cima di una montagna si conquista centimetro per centimetro, non ragionandoci o pretendendo di saltarci su in un solo salto. SUPERMAN E WONDERWOMAN NON ESISTONO."

non credo ci arriveremo mai. Per iniziare a 'prendere' quelli intorno a noi, questi dovrebbero essere perlomeno coscienti dei famosi 6 piani di realta' di cui parlava il Franceschetti. Qui siamo al pian terreno se non scantinato, altro che comprensione del sesto piano.
Viviamo, letteralemente, non metaforicamente, in un Truman show, dove quelli che scappano, come nel film, non si sa che fine fanno. Forse finiscono qui (siti complottisti)? da una matrix ad un'altra.
Per fottere i burattinai dovremmo non usare Internet,men che meno il libro dei fessi (fess-b-hook) ne' i cellulari e possibilmente ne' il bancomat o la carta di credito e neanche viaggiare, perche' le telecamere sono dappertutto. Anche evitassimo tutto questo, se se se, rimarrebbero i nostri dati anagrafici etc etc, per non parlare di parenti ed amici piu' o meno 'complici' del 'sistema'.
bisogna ammettere la sconfitta. Hanno vinto 'loro'.
Sono d'accordo: non serve ad una mazza analizzare per mettere insieme i puntini, per ogni strage si possono trovare tot numero di analisi, divergenti eppure valide; poi l'eventuale compiacersi per averci magari azzeccato e' spaventoso.
piu' ne siamo affascinati piu' ne siamo intrappolati.
Ma ormai non ci rimane che quello. c'han fottuto ben benino.
Chi ha creato Internet? chi possiede Google?youtube? chi ha la capacita' di cambiare il tempo a piacimento? per non parlare della politica e dell'economia.
E come si inizia? dove si comincia?come li cambio quelli attorno a me? quelli a portata di mano? come?

ciao e grazie del tempo che dedicherai a leggermi (sempre se il Franceschetti o chi per lui mi pubblica)

l'esiliata

Anonimo ha detto...

zLA MALATTIA SI CURA ANALIZZANDO I SINTOMI PER POI, MAN MANO, RISALIRE ALLA CAUSA......Se non è già troppo tardi ! !

Solo tramite la conoscenza della montagna e acquisendo le OPPORTUNE capacità e MATERIALI adeguati per poterla AFFRONTARE, ecc., potrai CERCARE di scalarla fino alla cima. A volte basta l' ignoranza di pochi particolari, o qualche incapacità fisica, per finire sfracellati.

La vita mi ha insegnato che il massimo e il MEGLIO che si può fare ( oggi come oggi ), con i "RESPONSABILI A PORTATA DI MANO e NON" è, STARSENE alla LARGA per non farsi DANNEGGIARE e CONTAGIARE, e poi, sopravvissuto a ciò, RACCONTARLO.

La forza delle parole NON va SOTTOVALUTATA; san Paolo diffuse il cristianesimo per tutto l' impero romano SOLAMENTE con la parola......

ZN, tu vuoi STANARE e prendere con "LE TUE MANI" il burattinaio....chi sarebbe dunque il SUPERMAN o la WONDERWOMAN ?!?

Lilith

Billy The Kid ha detto...

Che ne dite dell'ultima reclame della Telecom, che con la scusa della Divina Commedia mostra SATANA con le corna proprio per la festa del Natale, sotto l'albero...?

g

Anonimo ha detto...

Io la diretta me la son persa, per favore youtube o podcast? Grazie!

Anna ha detto...

Conoscere a menadito come funzionano certi giochetti non serve infatti, capire in linea di massima i meccanismi che si celano dietro stragi, scelte di nomi di persone "chiave" del sistema e altri particolari e' invece importantissimo. Come dice Lilith, e' con una conoscenza adeguata che si possono scalare le montagne senza il rischio di cadere giu' e non raccontarlo.
Per arrivare alla coscienza il percorso e' assai piu' lungo e impegnativo e non necessariamente va di pari passo con la conoscenza, ma bisogna cominciare da qualche parte.

Altresi' evitare accuratamente tutti coloro che portano negativita' e sono pericolosi e' un obbligo morale verso noi stessi, se davvero ci vogliamo bene. Altrimenti ci becchiamo quello che ci viene dato e stiamo zitti.

D'accordo anche con l'esiliata, senza un'adeguata conoscenza di noi stessi e dei piani della realta' al massimo possiamo andare a pescare carpe e lucci, altro che burattinai.
Se non abbiamo ancora capito che i burattinai non sono di questo mondo e che noi non avremo MAI i mezzi per stanarli, stiamo freschi.
Il massimo che possiamo fare e' un atto di volonta' e respingerli al mittente, e allo stesso tempo occuparci delle uniche persone che possiamo cambiare e salvare: noi stessi.

ZN ha detto...

L’umanità, e quindi anche noi tutti, non ha scelta. Non può pretendere o sperare che la soluzione gli arrivi dall’alto, votando, manifestando, scioperando. Non deve fare processioni ma, puntando sulle proprie forze e capacità, iniziare un processo di liberazione a catena dal basso verso l’alto, usando i mezzi che già possiede. Non fare la guerra ma applicare conoscenza e giustizia a qualsiasi costo, senza violenza, ma con determinazione, malgrado la paura, il timore di non farcela. Con dignità e coscienza, anche rischiando la vita, posizione sociale, ritorsioni, umiliazioni, ricatti, consapevole che il fine è già presente in ogni singolo passo che compie, e che ogni sua azione, anche se individuale, contiene e si accompagna all’intera umanità. Non lasciamo che gente come Giordano Bruno sia morta invano perché ciò che hanno compreso e portato avanti con coraggio e determinazione l’hanno fatto anche tenendo conto, in caso di loro “fallimento”, delle generazioni future che siamo noi. Gente come Giordano Bruno non opera soltanto per i propri contemporanei ma, trascendendo tempo e spazio, anche per chi dopo di loro. Giordano Bruno è arso al rogo anche per noi. Infatti quel rogo, che è stato facile accendere, non si è riuscito più a spegnere... ancora arde per noi! Noi, che ridestandoci, possiamo trascendere tempo e spazio e portare la nostra presenza e il nostro amore anche tra le fiamme che stanno ancora bruciando il corpo di Bruno, facendogli sentire quella comunione, solidarietà ed amore di cui solo i veri esseri Umani sono capaci, per loro stessa natura. Non è erigendo statue di marmo che testimoniamo la grandezza, la verità, l’amore di gente come Giordano Bruno, ma riscoprendo lo stesso principio in noi stessi. Al contrario ce ne allontaneremmo, sicuramente con il cuore. Forse per questo Buddha chiese di non erigere statue in suo nome una volta che avesse lasciato il suo corpo...

Si parla tanto di Coscienza Civile, bene, applichiamola! Quando sulla nostra via incontriamo atti di ingiustizia e violenza operati su un nostro prossimo, bianco o nero che sia, non cambiamo strada, pensando che tanto se lo meritava (karma) o perché il prevaricatore la farebbe comunque e sempre franca, ma applichiamo sta cazzo di Coscienza, civile, religiosa o umana che sia, intervenendo con tutti i mezzi che abbiamo, e ne abbiamo molti. Ne abbiamo pochi riguardo al sistema mondiale, ma non riguardo al sistema locale in cui viviamo. Ricordiamoci che se è vero, ed è vero, che il sistema mondiale influenza il sistema locale, e altrettanto vero il contrario, cioè che il sistema locale influenza a sua volte quello mondiale.

Siamo nel periodo della natività. Natività coscienziale. In questo periodo le forze cosmiche favoriscono la nascita della coscienza di chiunque. In questi giorni, e questo è anche il l’augurio che faccio a tutti, lasciate che il vecchio e FALSO voi stessi muoia definitivamente, affinché finalmente possa risorgere quello nuovo e REALE, in grado di risollevare voi stessi, l’umanità e il mondo intero a una dimensione decisamente più umana. Siamo noi la fine del mondo, di questo mondo siffatto. Siamo noi l’apocalisse. Noi il NOW. Il Nuovo Ordine UNIVERSALE.

BEPPE-BOLOGNA ha detto...

Come diceva il filosofo BRUCE LEE:

CONOSCERE NON E SUFFICIENTE,BISOGNA METTERE IN PRATICA.DESIDERARE NON E ABBASTANZA BISOGNA FARE.

GRAZIE & CIAO.

BEPPE-BOLOGNA ha detto...

La Meloni ha fatto la battuta,e in fatti se la ride, vedere al MNT 12:13
al MMT 13:00 del video sopra postato, essendo lei una concubina di Berlusconi,AH Meloni a voglia mettere il RUM sopra U STRUNZO non diventa un BABA.

GRAZIE & CIAO.

carmelo maria carlizzi ha detto...

@ ZN a proposito di quanto scrive il 18 dicembre 2012 18:42, e in suo approfondimento, colgo l’occasione per precisare che per quanto riguarda l’agire sia pratico che teorico di Gabriella Carlizzi, ma lo stesso vale per quanti come lei si impegnano e e si espongono di persona in vicende di carattere criminale e/o esoterico, esso si è sviluppato sempre su vari piani, a volte distinti e a volte contestuali. Ad esempio, nel caso Moro, oltre vent’anni fa, Gabriella ha denunciato e firmato di persona, e direttamente in procura, quanto di volta in volta veniva a conoscere, sempre distinguendo quanto risultava da indagini e conoscenza di fatti, da quanto invece risultava a lei per studi e approfondimenti di carattere esoterico o d’altro genere. Quindi in procura portava necessariamente fatti concreti.
Questo ugualmente, sempre ventanni fa, per quanto ha riguardato le stragi Falcone e Borsellino, e poi quelle del Mostro di Firenze e più recentemente di Narducci. Analogamente è avvenuto con il caso di Meredith Kercher in cui accanto ai suoi studi e intuizioni ha prodotto al magistrato rilevanti elementi concreti che le erano pervenuti.
Ciò premesso, voglio far considerare il fatto che in tutti questi questi casi solo all’apparenza non ci sono stati risultati eclatanti o risolutivi. Sotto sotto sono avvenuti tremendi terremoti. E questo si spiega con le a tutti note connessioni tra i diversi poteri e interessi, nazionali e internazionali.
Lo smascheramento di quanto è nascosto è infatti servito ogni volta a contribuire a rendere fortemente scomodo il crimine e a far apparire il politico o il giornalista o lo scrittore o il magistrato corrotti o criminali per quello che sono, e non per salvatori della patria o scienziati. E in definitiva a scombinare equilibri malsani e obbligare di continuo i criminali a ripensare come delinquere.
Parlare di crimini e criminali è utile, perché fa uscire allo scoperto quanto è occulto. Certo non con la play station, ma con il proprio fegato e la propria faccia, per colpire e abbattere il male.
Arrivare ad afferrare con le nostre mani il “burattinaio” di una qualsiasi strage della portata dei casi appena detti, tutti connessi con interessi internazionali e spesso con poteri cosiddetti “assoluti” è un’ingenuità se per “nostre mani” ZN intende, ad esempio, le sue e le mie, o a suo tempo quelle di Gabriella. L’intento di Gabriella, e di Chi lei rappresenta, è stato sempre quello di educare ciascuno di noi a riconoscere i volti del Male in chiunque essi si manifestano e ovunque si insinuano, anche quando sono personificati e simulati in persone o istituzioni autorevolissime e di successo, che magari quotidianamente veneriamo e osanniamo. Ma anche quando si celano dietro combinazioni di numeri o assonanze di nomi, o elaborazione di codici che nella psiche malata di tanti mostri costituiscono poi spunti di morte.
“La cima della montagna” cui accenna ZN si sfalderà da sola e con tutto quello che le sta sotto, ma solo quando gli idoli e i parassiti che vi stanno appollaiati in vetta e tuttattorno si saprà riconoscerli come tali.

Gabriele ha detto...

@ NonMiFirmo
potrebbe approfondire il discorso sul principio della bibbia con la seconda lettera dell'alfabeto e il suo significato?
In che modo una questione quale quella del BER, può influire sul nostro profondo? Ha a che fare con il "centro" di Jung e Gurdjeff?
Grazie in anticipo.
Un cordiale saluto.
Gabriele

Democrito ha detto...

Concordo con ZN, i suoi post (specie il primo) sono molto azzeccati, ma mi sembra che nella sua risposta ESILIATA ponga le basi di una risposta a tutto campo che le è dovuta, non fosse altro che per la qualità e la lucidità dell’esposizione.
Dal mio punto di vista si deve tornare a concetti già esposti e approfondirli ulteriormente.
Dobbiamo per prima cosa chiederci qual è il risultato che vogliamo ottenere.
Se il nostro risultato ottimale è quello di vincere la piccola guerra, allora concordo con te. Hanno già vinto loro e da che mondo è mondo, chi vince fa bottino e massacra i vinti in una specie di carneficina generale. Non possiamo illuderci, la Storia ce lo insegna. Questi ci faranno a pezzi e finché avranno bisogno di noi, del nostro lavoro, sarà solo un macello della nostra mente, ma non appena non avranno più bisogno di noi, e il processo è già avviato, ci faranno fuori anche fisicamente.
Lo sapevi che gli Asini sono una specie a rischio di estinzione? Eppure, soltanto una settantina di anni fa anche solo ventilarne l’ipotesi avrebbe fatto sorridere i più. Noi siamo i somari del sistema, ma non appena non serviremo più, spariremo dal pianeta in molto meno tempo di quanto ci potremmo immaginare.
Scenario depressivo e senza speranza quindi, ma come sempre ci dimentichiamo che l’obbiettivo non era vincere la piccola guerra, ma vincere la Grande Guerra, il Mahabharata.
Per vincere la Grande Guerra occorre innanzitutto sapere che c’è una Grande Guerra da combattere. Se tutto tace, allora non sai che c’è una Guerra in corso e puoi anche illuderti che quella Guerra non esista. Esiste invece e al momento giusto scoppierà in tutta la sua violenza. È inevitabile. Poi serve sapere chi è il tuo nemico, quale sarà il luogo dello scontro, chi è il tuo alleato ed infine capire quale è la posta in gioco.
La piccola guerra va comunque combattuta. Non ci sono motivi di disperare, perché essa non è che una piccola parte, una piccola battaglia, all’interno della Grande Guerra.
Spero di non essere stato troppo criptico, ma credimi, non c’è modo di spiegare in modo semplice cosa sta succedendo. Non si tratta dei 6 piani di realtà, si tratta della visione globale della realtà fisica e metafisica, nei confronti della quale il termine complessità non necessita di ulteriori commenti.

PS
Fess-b-hook non è male.

Anonimo ha detto...

Le assonanze di BERsani e BERlusconi, ma anche BERlinguer, BERtolaso, le diceva già MDD almeno 3 anni fa.
:-)

Anonimo ha detto...

Tutti: "bla bla bla bla, non dobbiamo pensare ma dobbiamo agire senza considerare le conseguenze, bla bla bla bla, ecc. ecc...."

Fate i maestrini "spirituali", ma se foste davvero evoluti non direste certe bestialità. Si percepisce che qualcosa vi rode dentro, e finché non sarete in pace col mondo comunque questo sia, non sarete in pace ne con voi stessi ne con Dio, e continuerete a vivere immersi in una realtà che non accettate.

Cavaliere di Gran Croce ha detto...

BEPPE-BOLOGNA: oltre alla Meloni, anche Crosetto mi sembra un po' imbarazzato quando applaude (minuto 12:41) ...mi sa che sono entrambi assidui frequentatori delle orge di Piazza del Gesù :-))

Anonimo ha detto...

Ma nessuno ha qualcosa da dire sul 21/12/12???
Se se ne è parlato tanto dovrà pur essere una data importante anche per chi dirige gli spettacoli?


BEPPE-BOLOGNA ha detto...

Li stiamo circondando non hanno speranze e vie di uscite, e solo questione di tempo che tra l altro non esiste,quando avremo reso obsoleto questo schifo di sistema il resto verrà da se.

GRAZIE & CIAO.

Anonimo ha detto...

Cosa scatenerà mai, in alcuni, la presenza del gentile e intelligente NMF !?!

C' è chi lo vuole sputtanare in nome della "VERA SPIRITUALITA'" e che consiglia di "FARE ATTENZIONE" a ciò che dice ( NOnm&C 18 20:00 ). Altri lo accusano di "alimentare il problema", di non essere consapevole della "guerra in corso", di voler fare il SUPERMAN per le analisi che fa, che la conoscenza non serve, ecc. ecc. ecc.
Come ben dice Anna: "La conoscenza non va di pari passo con la coscienza, ma da qualche parte bisogna pur cominciare"....E a proposito di "quell' altra via", in alternativa alla conoscenza, che alcuni VANTANO di percorrere ma che non SPIEGANO quale sia, la lascio volentieri a loro VISTI I RISULTATI ! ! !

Ma cos' è che vi RODE così tanto, qual' è il problema con NMF ? Non vi rendete conto di essere TRASPARENTI ?!? Certo che NO......se no arrossireste VERGOGNOSI.

La PRIMA guerra IN CORSO, cari miei, è quella che dovete fare con voi stessi; liberandovi dalla vostra stessa MESCHINITA', INCAPACITA' d' AMARE, INCOERENZA e SFRENATA COMPETIZIONE; insomma, dagli insegnamenti accumulati durante la lunga e TRISTE notte del CONTAGIO.
E il vero PERCORSO SPIRITUALE inizia nel RINNEGARE ogni forma di religione, divinità e sacralità che non sia SE STESSI; solo in seguito si potrà intraprendere, poichè PURIFICATI dal FALSO, il RESTO del VIAGGIO.

Lilith

Anonimo ha detto...

ciao Democrito,

visto che il tema della B va alla grande,
ti dedico il film Bamako.
Buona visione

l'esiliata

p.s oggi giornataccia, non ho le sinapsi a posto per aggiungere altro

Anonimo ha detto...

al Sig. Carmelo Maria Carlizzi vorrei solo porgere un saluto. Sono molto contenta di leggere ogni suo commento.

l'esiliata

NonMiFirmo ha detto...

@ZN
Condivido...anzi condividevo ancor prima di leggere :). Mi permetto di riportare solo una parte di uno dei vari commenti che contenevano concetti simili. Molte e molte volte mi è capitato di ritornarvici, esprimendolo sotto diverse forme. Ecco perchè non ritengo di ribadirlo in ogni mio libero ragionamento. Ma sono comunque consapevole che si dimentichi, non avendo partecipato per un lungo periodo. Il tempo-internet è molto più rapido.

Questa la parte, una delle tante:
[...]
La vera questione, per loro, però è come costruire l'ingabbiamento.
Come riuscire a condurre questa immensa massa di pecore e pochi caproni capricciosi, in modo meno problematico e fastidioso possibile, presso il nuovo ovile progettato e realizzato appositamente.
Non è facile. Per chi opera è come maneggiare due sostanze che se sepate sono del tutto innocue ma se mescolate possono diventare pericolosissime: massa grandissima di persone + consapevolezza.

Sanno bene che non bastano le più moderne tecniche dell'ingegneria sociale o della tecno-propaganda emozionale.
Occorre unire a queste, i metodi che la selezione della storia del dominio ha consegnato nelle loro mani.
Metodi del plagio mentale ed emozionale capaci di indurre stati d'animo in grado di pilotare le masse come se si trattasse di un sol corpo con le briglie.
Metodi rintracciabili sin dai più antichi testi, nelle vicende lontanissime tramutatesi persino in miti e leggende (per non dire finte religioni).

Se non creano direttamente qualche mediatico evento plagiante, sanno che è importante sfruttare ciò che - prima di altri - riconoscono come attrattivo per gli occhi e la mente. Qualcosa che il subconscio sarà costretto a subire grazie ad un martellamento mediatico (come il drugo "redento" in Arancia Meccanica) a cui danno ordine di invaderci.

Sarebbero migliaia gli esempi. In questi giorni abbiamo per esempio la questione della Concordia. E' per questo che nonostante tutti i riferimenti, coincidenza, sincronenze e significati (anche da me trovati) è poco importante se sia stato creato apposta o venga, solo dopo, sfruttato al massimo del suo potenziale...avendone riconosciuti subito i particolari simboli agganciati al fondo archetipale. Quindi garanzia di successo per l'arpionamento di massa.

Stesso discorso per la rivolta dei forconi. Quanto assurgerà al diritto di prima pagina significa che il tenore di fiamma dell'Opera social-alchemica sarà già sul rosso scuro. Matura, decriptata, infiltrata, Depotenziata. E quindi inglobata e gestita. Un caos solo apparente, un caos controllato. Ordo ab Caos.

Tutto questo è frustrante, ovviamente. Sembrerebbe che tutto quello che nasce per la libertà è finto, costruito ad hoc, gestito e quindi funzionale ai piani del controllo.
Infatti è così! Tutto! Ma lo è tutto quello che vediamo divenire prima pagina sui giornali, o notizia di TG o speciali pomeridiani e domenicali. Tutte cose costruite o di cui è stato preso il controllo a fatti iniziati...

NonMiFirmo ha detto...

...Questo, ritengo che dimostri una cosa sola. Il cambiamento, quello vero, va iniziato da quello che siamo consapevoli di riuscire a gestire totalmente. Il proprio tempo, almeno quello libero (utile per informarsi e non per farsi piallare il cervello), i propri acquisti (solo se necessari e non per moda), i nostri affetti (non costruiti per interessi), la cura del proprio corpo (da non intossicare inutilmente nelle palestre o con veleni farmaceutici anche per sciocchezze), il rispetto del piccolo ambiente che viviamo (sarà mio anche tra 10 anni) etc.

Se per ipotesi assurda riuscissimo a diventare quasi autonomi per molti di questi aspetti depontenzieremmo, sgonfieremmo fino a stremare chi pretende tirannicamente e presuntuosamente di dominare la nostra Vita.
E il domandarsi chi gli abbia dato e gli dia oggi questo potere porta ad un concetto rivoluzionario. Porta a rispondersi....Noi!

Questo fa capire quanto sia inutile accodarsi a cortei di manifestanti (altro ingreggiamento utile al noto divide et impera), al mettersi sotto i manganelli di altri poveri plagiati vestiti con una divisa.

Credo che basterebbe agire, operare su noi stessi per rendergli il lavoro (social-alchemico) difficile.

Possiamo vedere tutto questo come una enorme possibilità che ci è concessa. Utilizzare questi mezzi-Golem burattinati per ritrovarci, connetterci col nostro fondo ancestrale. Dove poter sentire la sorgente del nostro essere[...]

Quindi, Anonimo, rispondendoti sulla Matrix...
posso dirti che sì, c'è probabilmente chi cerca di realizzarla o mantenerla, ma in buona parte noi rischiamo di contribuire per la nostra cella (matriciale e metaforica). Sta molto quindi a noi. Si può camminare su tali autostrade parallele al fondo duale ma si può essere al contempo pronti ad accorgerci quando sta salendo in gran velocità un ascensore stracarico di strumenti per il condizionamento.
[...]


@ZN
Solo per farti un altro esempio delle numerose volte che ho interagito riguardo questi temi...
A questo Link c'è una mia piccola considerazione.
E due commenti sotto c'è la tua interessante risposta sul potere dell'individuo.


@ Gabriele

Spero di aggiungere qualche rapida considerazione sulla questione Bereshit. (Rapida, non essendo un esperto e tracciando a sentimento...come direbbe Democrito:).
E spero anche di poter ragionare insieme, circa il Nucleo Aureo. Il Centro di eleborazione della percezione su cui cerca di mettere le mani il Potere, ogni volta che rinnova se stesso, con strumenti solo apparentemente diversi.

Mi permetto poi di lasciarle un collegamento diretto a dei commenti in cui, in parte, è già capitato di dire qualcosa a riguardo. Ve ne sono diversi nella pagina.
LINK

Ricambio i saluti.

Anonimo ha detto...

Cercherò di scrivere un commento mento, ma ho sempre avuto problemi a scriverne con smartphone e tab. Dovesse mancare insenso logico è perché non sono riuscita a correggere quanto scritto.
ZN e Anna, fortunatamente sono dotata di buona dose di sarcasmo ed autoironia. E per essere precisi, non ho subito TSO. Il direttore della struttura presso cui ero in cura, umanamente preoccupato, mi ha proposto un ricovero volontario. Al mio rifiuto ha parlato di ricovero coatto. Spiegata la mia situazione, quel massone di un dtt, ha capito cheavrei. rei subito solo danni da quel tipo di intervento. Perché, ahimè, il malato di mente è un malato "diverso" per la società. Per lo meno non ero e non sono (spero non sarò) un pericolo sociale.
ZN, non è che se uno è diabetico ed è stato ricoverato con glicemia a 700 io lo chiamo Mario il diabetico ricoverato d'urgenza. O non lo reputo capace di discorso logico e coerente
Sondato a fondo il nocciolo duro della mia vita, continuo a chiedermi: tutti qui parlano di coscienza&conoscenza, di via verso la salvezza e di altri bellissimi concetti hippie. Poi, in un moto schizofrenico, vi ribellate a quanto sembra vi siate auto imposti una riga sopra e vi saltate reciprocamente alla giugulare. Questo non lo capisco, a prescindere da come uno possa intendere quello che chiamo "ordinamento giuridico" alternativo (e io ho personalmente una visione diversa da Paolo), perché affannarsi a cercare il fallo degli altri, quando tutti gli apporti (in quanto espressioni di processi mentali diversi e inconciliabili con i nostri) possono arricchire quello che sentiamo e crediamo?
Anna, che firma in basso.

P.S. Anna, Rosa e Maria fino a qualche anno fa erano i tre nomi più diffusi in Italia. Può capitare spesso di imbattersi in diverse omonime, legge dei grandi numeri. Niente coincidenze incidenti.
Ultima frecciatina a ZN, giuro.

ZN ha detto...

@Anonimo 19 dicembre 2012 19:03

Accettare la situazione per quello che è non vuol dire anche lasciarla, vita natural durante, così com’è, soprattutto se sei un creativo/distruttivo. Cazzo dici!!!


@Lilith

La cosa più stupida che un essere umano può fare è proprio quella di fare la guerra con se stessi. Ma che stai a dì!!!

Tu perciò sei un conflitto vivente, perché c'hai la guerra in testa. Ma datti pace, che è meglio.

Riguardo alla "gentilezza" di NMF, e comunque di chiunque altri, dovresti sapere bene (ma a quanto pare...) che attraverso un NickName puoi decidere di APPARIRE come vuoi, costruendoti una personalità VIRTUALE, appunto. Ma cosa credi che io, nel bene e nel male, sia come trasparo dai miei scritti??? Ha ha ha, sono moooolto peeeeeggio, o moooolto meeeeeglio, dipende dai punti di vista, tesoro. Le parole sono morte, affatto vive. Non possono dire nulla di ciò che sei veramente. Cazzo pretendi di capire?!!? Ma quale "trasparenza". Poi anche tu, sono sicuro, sei mooooolto diversa da come appari per iscritto.

Siamo UMANI, non computer.

Comunque, precisiamo, a me NMF non fa né caldo né freddo, nel senso che quello che scrive non mi rode affatto come tu credi. per me ciò che scrive altro non sono che associazioni mentali (almeno Paolo è più poetico). Quindi nulla di che. Solo associazioni mentali che come ho già detto, e come sicuramente saprà anche NMF, sono eventualmente usati soltanto da pseudo maghi e stregoni, spesso anche criminali, e dietro ai quali giochetti non intendo perdere neanche 1 minuto, giacché non mi interessa il "peccato" ma il "peccatore"...
Tuttavia, ogni tanto, quasi raramente, NMF due tre righe degne di nota, di un certo spessore, saggezza, profondità ed intelligenza (vera) le ha pure scritte. Per il resto... solo mangime per polli, pappaGalline. Ma è proprio questo che mi piace di lui, il fatto che sparga tanto letame e solo ogni tanto un piccolo diamante... un piccolo fiore per chi sa coglierlo.

NonMiFirmo non si firma, té capì!!?

Why Not? ha detto...

Vorrei evidenziare anche "(Ber)nardo" Provenzano. L'Ultimo Padrino in coma farmacologico, vittima di un ematoma celebrale conseguente ad una fantomatica caduta carpiata. Provenzano di Chiaravalle specializzato nel traffico internazionale di pizzini, fa parlare di se stanotte con la messa in onda del suo film su canale5, rete di proprietà del "gemello" bipartisan (Ber)lusconi

Anonimo ha detto...

NMF ma che cazzo riporti, ma non l'hai ancora capito che non sappiamo che farcene di quella che spacci come sapienza, tranne i soliti due o tre fessi. Pensaci ciccio!
Ah! Ha ragione ZN hai un nick del cazzo!

Anonimo ha detto...

Sparge letame?! Quanta ipocrisia! QUANTA IPOCRISIA!!


BEN RITROVATO NMF! mi sono accorto solo ora che hai ripreso a postare perchè è da tempo che non leggo più i commenti.


Miki

Anonimo ha detto...

Paolo mi stranizza il tuo discorso, sul video vjPtbPNFDYI all'incirca al 57 minuto sui telefilm e la politica... non hai mai visto Will&Grace? Lì è un tema ricorrente, altri telefilm sono con protagonisti dichiaratamente repubblicani...

Anna ha detto...

Non credo che Lilith intenda "guerra" come la intendi tu, ZN. Intende penso, ma potrei sbagliarmi, il mettersi di fronte a se stessi e decidere di intraprendere un percorso interiore che inevitabilmente portera' una sorta di conflitto tra il nostro lato oscuro dominato dalla mente, la quale ama lo status quo, ed il lato luminoso, quello dell'anima.
E' difficile all'inizio trovare pace entro se stessi e tu dovresti saperlo bene, ci si sente persi finche' non si capisce che sentirsi persi e' proprio il modo migliore per cominciare a ritrovarsi. E' quando ci crolla il terreno sotto ai piedi di tutte le stronzate e le convenzioni sociali, l'identita' anagrafica e nazionale ecc., con cui ci siamo identificati fino a ieri poiche' bombardati di edu-castrazione (copyright di Brizzi) da quando nasciamo, che comincia la riscoperta di noi stessi.
L'importante chiaramente e' che si riesca a superare il conflitto onde non impazzire, ma personalmente preferisco un po' di conflitto iniziale che mi dice che sono sulla strada giusta alla pace fasulla dello zombie che e' in pace proprio perche' non gliene frega un cazzo del resto del mondo ed e' totalmente inconsapevole di cio' che gli accade intorno, figuriamoci capire cosa accade entro se stesso.
Liberarsi dell'idea fasulla di se stessi e' la parte piu' difficile, ZN, e costa fatica e conflitto.

Anna ha detto...

Alla mia omonima dico che ha ragione, e aggiungo che per quanto mi riguarda conta sicuramente il messaggio e non il messaggero. Non ho mai avuto alcun interesse per la vita privata degli altri, sia qua dentro che fuori, e conosco a grandi linee la vita privata delle persone con cui vivo e che amo. Perche' per me uno puo' essere stato quello che voleva prima, per me e' l'ADESSO che conta, non il passato.
Quindi per me dietro qualunque utente di questo blog puo' nascondersi chiunque, non me ne puo' fregare di meno e dormo benissimo anche nell'accorgermi che un utente ha piu' account, visto che non vedo un pericolo in alcuno di loro ne' tantomeno un maestro di vita.

Anonimo ha detto...

ZN

Vedi ZN, a me preme soprattutto "CAPIRE" tutto ciò che nella vita c' è da capire; va da sè che non posso RACCONTARMI balle, per cui sono molto critica ed esigente sia con me stessa che con gli altri.

A volte scrivi cose INTERESSANTI e PROFONDE che condivido PIENAMENTE, e mi sento trasportata empaticamente nei tuoi confronti. E non mi offendo nemmeno tanto quando disprezzi e offendi perchè lo avverto più come un moto di rabbia, di orgoglio ferito.....E anche io non scherzo quando voglio ferire !
Però la potenziale simpatia che sento per te non sfocia in nulla di concreto, di costruttivo, perchè tu limiti, BLOCCHI ( non solo me ), con la tua incapacità di relativizzare che si trasforma in SUPPONENZA.

Tu guardi la città solo dalla tua finestra, dal tuo angolo visuale; e ti sei convinto ( forse per poco spirito di avventura ? ) che quello che vedi rappresenti anche il resto della città.

Al posto di allargare la tua visione hai rimpicciolito la citta !

Questo ti ha indotto, a mio avviso, ad una specie di fobia che ti porta ad irritarti TROPPO ogni qual volta ti si proponga la descrizione di un' altra via, piazza, incrocio o quartiere che non sia il tuo. In fondo è una difesa ( dell' ego ), negare l' altro è più facile, più comodo che negare sè stessi.

Tu usi solo un metro, il tuo, la tua visione soggettiva: il che fa di te un "individualista", un sostenitore del soggettivismo più estremo, difatti tu sostieni che si debba guardare l' albero e non il bosco. Non è che questo "sguardo" non sia giusto, è solo TROPPO POCO.
Ma neanche tu ti senti "a posto" con te stesso, non essendo facile mentirsi, ragion per cui cadi in continua contraddizione ed incorenza.

Riguardo a quel che dici "sulla gentilezza.....e sull' essere o meno diversi da come si appare in un blog: Innanzi tutto non credo si possa mentire oltre un certo numero di volte; ma poi, quale sarebbe lo scopo ? ingannare per avere conferme di quello che non si è....e che soddisfazione ci sarebbe in questo.....?!? A SI, nutrire il falso ego ! Ebbene, per quel che mi riguarda non ho di questi appetiti ! Lo scrivere per me è SOLO UN' ARMA PER IL CONTAGIO POSITIVO, ed IO SONO IO al 100%.

Ti dirò, inoltre, che la mia autenticità mi da un vantaggio, la capacità di capire gli altri anche dalla scrittura.....mi si può fregare per un pò, si certo, ma dopo un pò la vera personalità dell' altro si delinea che egli lo voglia o meno.....e divento sempre più brava e veloce in questa operazione, questione di pratica.

Lilith

ZN ha detto...

La pubblicazione dei commenti in differita fa sì che si risponda non seguendo l’ordine di pubblicazione. Diversi ultimi commenti, prima di quello mio ultimo, li leggo solo adesso.

Infatti il commento di NonMiFirmo del 19 dicembre 2012 ore 22:55 lo leggo soltanto adesso. Quando ho scritto quello del 20 dicembre 2012 ore 00:21, quello di NonMiFirmo ancora non era stato pubblicato. E lui che ti aveva citato? Manco ci fossimo messi d’accordo privatamente, ti riporta alcune di quelle righe che indicavo nel mio precedente commento come picco diamante... piccolo fiore per chi sa coglierlo... tra tutto il letame sparso, e non soltanto da lui. E ve lo dicevo che per chi come, ancora ad esempio Giordano Bruno, è un vero essere UMANO, non esistono spazio, tempo, linearità. Ma che ve lo dico a fare.

@NonMiFirmo

:-)



@carmelo maria carlizzi

Mi consenta, ma lei non ha ben compreso quello che ho cercato di dire citando sua moglie come esempio. Ma in questo momento non saprei come meglio dirlo. Eventualmente, se ci tiene, provi a rileggere :-)

Ma la cima della montagna non credo proprio che, come sostiene lei, si sfalderà da sola e con tutto quello che le sta sotto solo quando gli idoli e i parassiti che vi stanno appollaiati in vetta e tuttattorno si saprà riconoscerli come tali. Perché per lo più chi segue il male identificandolo con il bene non cambia posizione solo perché gli viene dimostrato che ciò che egli segue non è bene ma male. In tal caso, come piano piano già sta avvenendo, semplicemente penserà: “Ah, ok. Allora vuol dire che il mio bene è continuare a seguire il male che chiamavo bene.” Capisce? Non cambierebbe nulla. Il concetto di bene e male è appunto soltanto un concetto, relativo al condizionamento subito al quale si da ragione solo perché, appunto, persuasi in tal modo. Se aumenta il “bene” più aumenta inevitabilmente anche il “male”, benché relativi. Più lei lotta contro il “nemico” e più il nemico acquisisce forza e potere. E viceversa.

Mi permetto di darle un consiglio: Si liberi dal fantasma di sua moglie ed inizi finalmente ad essere se stesso, nel bene e nel male. Con l’essere se stesso, non abbia alcun timore, non farà nessun torto né a sua moglie né a nessun altro, e nemmeno a Dio, anzi!



@Anna, che firma in basso

Tranquilla, a suo tempo compresi perfettamente quello che intendevi esprimere, e mi sembra d’aver anche in gran parte condiviso il tuo punto di vista :-)

ZN ha detto...

@Anonimo 20 dicembre 2012 02:07

Non ho mica detto che NonMiFirmo ha un nick del cazzo. Questo lo dici tu. E’ una TUA interpretazione, mia cara testolina di cazzo, oltretutto lontana dall’essere vera.


@ Miki

Purtroppo a te colpisce solo il letame, e non ciò che vi si nasconde o vi cresce. Ma è pur vero che è dal letame che bisogna iniziare. Quindi sei sulla buona strada :-) basta che non ti ci affezioni troppo, mi raccomando!


@Anna Freak

Lillith sa scrivere ed esprimere bene quello che pensa, e se dice guerra guerra intende. Poi, se mi sbaglio e fosse come dici o hai compreso tu, ok. Comunque sia, ti do perfettamente ragione riguardo a quello che hai scritto e pensi tu.



@Lillit

Si, quello che dici è vero, ma non riguarda me. Dopo aver finalmente guardato attraverso la mia finestra... non ho resistito, e come fosse stata una porta d’uscita l’ho attraversata, buttandomi fuori. Sicché, poi, ho dovuto imparare, e ancora sto imparando, come meglio comunicare con tutti quelli affacciati dalla loro finestra, tra i quali ci sei anche tu, cosa credi :-) prova a venire fuori dalla finestra, qui dove sono io, e poi avrai anche tu la stessa mia difficoltà, se vorrai comunicare con quelli dietro il vetro della propria finestra, e sarebbe fantastico se tu riuscissi a farlo meglio di me. Anzi, sono certo che sapresti farlo meglio. Dai dai, salta fuori!!!!!

P.S.
No, io non guardo l’albero e non il bosco. Io vedo un bosco che contiene l’albero, o meglio, gli alberi e non solo alberi.

Riguardo al mentire a me stesso, come già altrove ho detto, la mia ricerca del Reale inizia da quando avevo 3 anni. Da sempre avrei potuto raccontarmi menzogne e viverci comodamente dentro. Ma non mi è mai interessato. Mi è sempre interessata la Verità. E perciò sono sempre stato spietatamente sincero, reale ed autentico con me stesso. Non ho mai rinnegato nessuna parte di me, neanche quelle più orrende. Non è stato né facile né piacevole, tutt’altro. Forse un giorno ti racconterò di come il mio ricercare mi ha portato fino all’”inferno”... dopo NON aver voluto varcare la porta del “paradiso”, perché c’era troppa gente dietro di me, che ne sarebbe inevitabilmente rimasta fuori... per sempre.

Anonimo ha detto...

Partiamo dal presupposto che chi si avvicina troppo alla verita' sulla RR viene sistematicamente eliminato. Qui il margine di errore non esiste, se ti lasciano in vita vuol dire che per loro non rappresenti un pericolo. La strategia di acquisire visibilita' mediatica per salvare la pelle non credo che funzioni...pensate alla fine della prof. Cecilia Gatto Trocchi. Per concludere, spero che Paolo ci spieghi chi realmente e' e il suo ruolo. Spiegando anche se l'altro pazzo scatenato (che va in giro con la tessera da massone esibendola come fosse quella della bocciofila) e' un fake o fa parte di una strategia ben precisa.

Grazie

Democrito ha detto...

@esiliata
Grazie della dedica. Ne ho visto qualche pezzetto su Youtube e deve essere davvero interessante. Al più presto me lo procuro (hai un link a disposizione?).
La visione globale non ha nulla a che fare con la globalizzazione.
La questione di A e B è molto semplice, ma per capirla occorre essere davvero interessati al cammino spirituale. A quel punto non c’è bisogno che nessuno la spieghi, balza agli occhi.
Le persone vogliono spiegazioni per soddisfare la propria curiosità, ma non si rendono conto che le spiegazioni banalizzano questioni che banali non sono. Sarebbe come spiegare che la terra è tonda a chi invece la vede piatta. Ti direbbe: ma sei scemo? Non lo vedi che è piatta? Non credi nemmeno a quello che vedi?
Ma poi a noi che ci importa se questi se la menavano con le lettere ed i numeri? Ci importa solo perché il rotocalco ce lo impone, e poi si sa, le questioni misticheggianti sono di moda e danno un certo non so che a chi le tira fuori. Giornalacci come Astra e Sirio possono così prosperare, alla faccia dei gonzi che se li comprano.
Ma a noi piace sognare, provare per un attimo, anche se solo sognata, l’ebbrezza del potere, del poter dirigere l’andamento delle cose, prevenirle per poterle dominare.
Dietro anche quella che sembra la più innocua delle attività umane, spesso si cela, sublimata o manifesta, la Volontà di Potenza.
Questo è il motivo per cui la piccola guerra è persa in partenza. Se due cani si confrontano per la supremazia nel branco, non è che se vince l’uno o l’altro cambia qualcosa.
I più forti e più intelligenti sono oggi quelli che decidono le sorti del mondo. Lo fanno in modo egoistico e criminale, rimanendo nascosti agli occhi dei più. Qualcuno se ne è accorto e vorrebbe organizzare un cambiamento.
Come vogliamo chiamare questo accorgersi? Coscienza? Bene, adesso che siamo coscienti, possiamo ambire ad un cambiamento, ma per porlo in atto occorre impadronirsi degli strumenti che hanno permesso ai dominanti di dominare. Bisogna acquisirne le conoscenze, sia quelle fisiche (economia, strategia militare, manipolazione intellettuale) che quelle metafisiche (magia, sacrifici rituali) e poi organizzare un complotto, perché nello scontro frontale si può solo più che venire sconfitti, che ribalti lo status esistente.
Guarda, è quello che succede ogni giorno. Chi detiene il potere deve affrontare ogni giorno una dura lotta per mantenerlo, mentre ogni giorno ci sono nuovi gruppi che li assaltano e che talvolta riescono a insediarsi al posto di quelli prima di loro.
Cosa cambia in realtà? Nulla. Il cane subalterno è riuscito nel suo intento di uccidere ed insediarsi al posto del cane dominante. Si comporterà allo stesso modo sia nel bene che nel male, perché entrambi sono guidati dalla volontà di potenza.
Siamo nel mondo fisico da qualche parte bisogna schierarsi. Qui non c’è posto per chi si chiama fuori (c’è una bella canzone di De Andrè che illustra perfettamente la situazione), ma da qualunque parte tu stia, capire due cose fondamentali.
La prima è che sei invitato ad un gioco. Può essere pesante, avrà le sue regole, ma sempre gioco rimane e lo scopo del gioco è il divertimento.
La seconda è che parallelamente alla piccola guerra, c’è una Grande Guerra, dove queste categorie di potere non esistono.

Anonimo ha detto...

@ Anna.

Brava Anna, certo che è così !! e l' ha capito anche "luuuuui" ma usa la srategia della malafede, del furbo, con sofismi e pnl del cazzo..... come quando tu parlavi di luna park inteso come GIOCO PURO, chiaramente non antagonista, ed è andato a parare al "gioco" dei criminali.....perchè, secondo ZN, divertirsi facendo del male a qualcuno sarebbe un gioco ( SIC ! )

Il fatto è: dato che "un paio" INNEGGIAVANO e sembravano già pronti a partire per la trincea a "GIOCARE" alla guerra ( che poi, "tutti ben disposti" ma vorrei proprio vedere dove andrebbero a NASCONDERSI.... ), sono semplicemente partita da quello spunto e ho chiamato guerra quello che comunque è una battaglia o un conflitto come tu dici, insomma sinonimi......E' PALESE che non si diano mazzate e neppure bacetti le opposte parti delle lotte INTERNE.

Nella lotta interiore non ci sono fucili coltelli o pugni solo perchè non è fisica; ma c' è la COSCIENZA e la VOLONTA' di scacciare, sconfiggere, tutto ciò che di malato e falso ci hanno INTRODOTTO, e che troneggia nel posto più importante, il CENTRO, contaminando da lì tutto il nostro ESSERE ......
E come se ti trovassi un prepotente dentro casa che se ne è appropriato, smuove a suo piacimento tutte le tue cose, detta il da farsi e non vuole uscire....io non esiterei a prenderlo a bastonate, come MINIMO......( una metafora ZN, solo una metaaaaaafora !)

Vabbèh, ci siamo CAPITE.....:-)))

Lilith

Anonimo ha detto...

Ha ragione chi parla di ipocrisia. Io leggo questo sito da sempre e me lo ricordo bene quando è arrivato Nonmifirmo e che quello che scriveva ve lo siete spolpato TUTTI.....TUTIIIIIIII Poi si inizia a gettare merda vero? Almeno sono contento di aver fatto l'esatto opposto dei vari imbecilli.
NMF non so che dirti, pensaci bene. Cmq grazie per i link specialmente il secondo. Ho letto tutti gli interventi con piacere.

ZX

Anonimo ha detto...

Santo cielo! Improvvisamente mi sono ricordato perché era un bel po' che non frequentavo questo blog!!!

Anonimo ha detto...

Solo per far notare che Bereshit significa "in" principio: be- è una preposizione, che nelle lingue semitiche si scrive graficamente unita al termine che accompagna. Quindi il sostantivo che significa 'principio' è solo reshit.

ZN ha detto...

Lillith, non per fare il saputello/insegnante/maestro/saccente de sto cazzo, me DEVO (perché VOGLIO) correggerti:

Il CENTRO, Shunya (vuoto, nulla), proprio perché C E N T R O NON PUO’ ESSERE CONTAMINATO, riempito. Dal CENTRO nulla entra e nulla esce. Né vi è spazio per la dualità. Se immagini un Cerchio e il suo Centro: La Circonferenza è un insieme di punti, mentre il Centro è costituito da un UNICO Punto, non due! Se in un centro vi è spazio per 2 punti, allora non è il CENTRO, ma solo un FALSO centro. Si capisce? Quindi, essi non è che introducono qualcosa di maligno o benigno nel Centro, perché questo è semplicemente IMPOSSIBILE. Il CENTRO E’ INCONTAMINABILE. Quindi cosa fanno? Semplice ti de-centrano. Ti creano un FALSO centro nel quale identificarti, costituito anche solo da 2 punti (ma spesso più di 2), e attraverso questo ti MANIPOLANO, CONDIZIONANO, PROGRAMMANO, mantenendoti ESTRANEO A TE STESSO, pur essendo tu, ma solo potenzialmente, pur sempre te stesso. Operano una dissociazione, da che nasci in questo mondo.

Essi ti INIZIANO al falso centro, ma poi, crescendo, sarai tu stessa ad alimentarlo, continuando ad ACCUMULARE PUNTI, persuasa che più punti (cultura, memorie, ecc.) accumuli e più intelligente e capace diventi. Insomma, ti fanno diventare una RACCOLTA PUNTI CON PREMIO. Mi segui? Essi ti INIZIANO alla COSTRUZIONE del tuo mondo interiore, ESOTERICO. Il quale, a sua volta, genera quello ESSOTERICO, il mondo che vedi fuori attorno a te stessa. E i due mondi (ENTRAMBI ILLUSORI) si INFLUENZANO A VICENDA. Per tanto ad essi, per CONTROLLARE IL PROCESSO DI COSTRUZIONE GENERALE ESOTERICO/ESSOTERICO, basta intervenire qua e là, secondo necessità, con nuovi input (punti) di condizionamento che, influenzando il tuo mondo interiore esoterico, cambieranno secondo i loro CALCOLI anche il mondo esteriore essoterico, come da essi voluto e previsto. Ci sei fin qui?

Ma da dove deriva tutta la “materia” costruita? Dove va a finire tutta la “materia” distrutta? Tutta la “materia”, ovvero materiale onirico, si irradia e si riassorbe dal CENTRO.

Ricorda, il Centro è non-duale, non-due, per tanto, e proprio perciò, non differenzia ciò che emano, né ciò che assorbe. Chiedi e ti sarà dato. Se chiedi merda, emanerà merda. Se chiedi fiori, emanerà fiori. Ciò che il Centro emana non dipende da se stesso, ma da quello che gli viene chiesto di emanare, o di assorbire. Ci sei fin qui?

Quindi, ecco perché essi temono come null’altro in tutto l’universo un essere umano risvegliato dal falso centro (falso padrone) nel vero Centro (vero padrone), perché da solo, attraverso la sua Volontà, più o meno amorevole, compassionevole o semplicemente meditativa, può emanare o assorbire dal Centro qualsiasi cosa non solo conosciuta ma anche sconosciuta, o inconoscibile, astratta... e se questi è un ARTISTA... può rappresentare la loro fine, o comunque dei loro progetti, o comunque creargli non pochi problemi. Ti pare?

Quindi ecco ERODE!! O Mago Merlino che cresce (condiziona a favore di essi) Re Artù (l’ARTISTA).

Ok, mi fermo qui, anche se ci sarebbe ancora moooolto da dire. Ma non sta a me dire tutto. O meglio, il resto dovrà dirtelo qualcun’altro/a. E’ così che funziona l’apertura della Porta dalle 1000 chiavi... grazie a DI0.

http://youtu.be/zBzss3WFwjQ

ONE T. ha detto...

Democrito scusa ma sei una continua CONTRADDIZIONE caro mio!!Prima la via dello Spirito dell'Uomo poi parli di guerre e che siamo nel mondo fisico e che bisogna schierarsi!
*qui non c'è posto per chi si chiama fuori* ma poco tempo fa parlavi di essere egoista in senso pratico e che non ti importava degli altri che mai ti saresti schierato ma che sei fiero di essere OPPORTUNISTA,parlando con anna.Dicevi tipo a lilith che è da paranoici cercare dei responsabili fuori ma poi dici che c'è chi agisce in modo egoistico e criminale per fregarci.
E questa è tutta roba che mi viene così en passant.C'è di meglio credimi ma manco mi voglio sforzare per ricordarmele tutte.Fidati basta aprire dei post a caso per trovarne.Perchè ti giuro che NE E' PIENO IL BLOG!Se uno leggesse i tuoi messaggi in fila uscirebbe con la labirintite e sono sicuro che rabbrividiresti tu stesso caro mio.CHE CREDI CHE NON SI NOTI?Cerchi di apparire saggio ma si nota lo sforzo e viene fuori una brutta imitazione di un saggio che dura il tempo manco di un argomento o di un messaggio,perchè quello successivo già contraddice il precedente.Poi figurati come si nota quando addirittura non sei Democrito eheheh

Anonimo ha detto...

Che poi onestamente a me frega un cazzo mi diverto a leggere l'assurdità della gente che si spaccia per saggio e sta H24 TUTTI I GIORNI A UN PC!!Ma che cazzo volete fare?! Prendendoci gusto a fare lo STOPPER degli altri.A fare i gradassi con 4 ragazzini che si scambiano teorie.A alzare il ditino.Cos'è avete velleità di guide??Lo si fa con la forza del culo piallato sulla sedia?Ossia col vantaggio di stare su un blog tutto il giorno.CHE PENA.Che poi si vede benissimo che OGNI COSA è PER PARTITO PRESO!AHAHAHA
Attaccate comunque,RIDICOLI.MA LASCIATE PERDERE la dite una due volte una cosa,ma poi baaasta..è uno smarronamento continuo!Come un ronzio di fondo.Ma Provate a ascoltare ogni tanto senza mettere quel fottuto ditino su ogni cosa.
Mi sembra di vedervi.....mmmmmmm e adesso..e adesso che dico per APPARIRE saggio...rimestate e rimestate, rimescolate sempre le solite 2 cose.
Se uno che non sia il gatto o la volpe parla di "qualcuno che trama dall'alto" voi gli sbattete la storia del cammino interiore.
Se qualcuno parla di ricerca interna gli dite che è un illuso perchè è nel mondo che bisogna agire eccettera ecc COSI' allinfinito ALL'INFINITOOOOO!!!AHAHAHAHHA RIDICOLI.

In realtà siete voi che vi siete ingabbiati in questo blog continuando compulsivamente a rimbalzare da una parte all'altra PER NON PENSARE!!!Perchè quello che fate qui è NON METTERVI D'AVANTI ALLA REALTA' VERAMENTE, anche se credete di fare il contrario!!Di raggiungere chi sa quali vette!Provate surrogati di emozioni verso dei nick del cavolo!!CAPITE L'ASSURDITA'????Questa è la vostra cellula di sopravvivenza dove potervi illudere di essere qualcuno!!perchè voi VOLETE essere qualcuno,MA QUI DENTRO, perchè qui quasi nessuno ve lo vieta se non,nella vostra illusione, qualcuno che spunta ogni tanto a cui date delle belle bastonate sulla testa se non sta a cuccia!Ma vi rendete conto?!

E sapete da cosa si capisce??Proprio dal tempo che ci passate e dal MESSAGGIAMENTO COMPULSIVO CARI MIEI siete nel loop del cazzo!Ed il bello è che dato che è da tanto che è così manco ve ne accorgete!!Questa si chiama DIPENDENZA! E Solo allontanandovene lo capireste,già basterebbe diluire.ma ci vogliono LE PALLE,occorrerebbe carattere.Ma siete atterriti anche che il vostro personaggino possa affievolirsi omiodioomiodio il blog ilblog devo ripetere le solite 2 cose altrimenti se arriva qualcuno nuovo non sa chi qui dentro è il saggio!! AHAHAHAHAHAHAHA TROOOPPO DIVERTENTE AHAHAH Soprattutto con i post nuovi AHAHAHA troppo divertente.
**Qui c'è un grumo di gente che parla?? CAZZO!!** voce baritonale:"Largo gente..Largo!,spostati tu lombricco della dualità!!coff coff...io sono bibì (e lui è bibò) dovete sapere che bla bla bla bla" AHAHAHAHAHAHAHA
E poi subito dopo lasciare un sostegno una staffa all'atro per reggervi a vicenda,per creare UNA CORRENTE DI PENSIERO! AHAHAHHA
Avete presente l'effetto della "corrida di corrado" quando ridete provando pena ma a un certo punto prevale la seconda,pena per lui e un brivido vi attraversa??
CHE PENA Criticate i moribondi nel mondo,ma loro in qualche modo si sbattono,miseriaccia e credetemi c'è anche chi lavora per qualcosa di migliore nel tempo che gli rimane(magari non è la strada perfettissima) ma è di gran lunga molto meglio di chi dice di conoscerla ma ne parla in un blog per ore e ore consumando tutto il suo tempo da mesi,anni.. e non fa un cazzo!!
Criticate quelli che definite i moribondi, da dentro una bara cari miei!!!!
Non vi ci chiudete dal di dentro da soli perchè è impossibile farlo,altrimenti sareste così fessi da fare anche quello!AHAHAHHAHAH

Sulle scale **OMIODIOOMIO...(puff puff puff)...ILBLOG ILBLOG....(puff puff) OMIODIOMIODIO** AHAHAHAHAHAHHA
Non ve ne fregherà un cazzo, da blogdipendenti quali siete,convinti della vostra illuminazione da sottobloggher, ma immagino le vostre vite e provo una gran pena,credetemi.

N.

Anonimo ha detto...

"Ecco cosa pensano a BERlino di BERlusconi e perché la Cancelliere non vuole che vinca BERsani"

"Ho 18 anni, vendo la mia verginità per curare mia madre malata.
Questo l'annuncio di REBecca BERnardo, 18enne brasiliana, che sta facendo il giro del mondo."

Questi 2 titoli consecutivi in home

Anonimo ha detto...

@NonmiFirmo
Complimenti per i commenti nel secondo link! Non li avevo letti e mi hanno molto colpita.
Volevo farglielo sapere.

Flo

Anonimo ha detto...

Informatevi sul dio Lug (Luigi) e sulla sua trasfigurazione moderna: L'arcangelo Michele!


Sono sempre io

Democrito ha detto...

ONE T. @
Certo che sei scusato. È tuo diritto fare delle critiche.
Vedi, a volte si scambia la complessità con la contraddizione. Cosa vuoi farci, cerco di spiegarmi nel modo più semplice possibile, ma evidentemente faccio solo casino.
I concetti esposti negli ultimi miei commenti sono in gran parte esposti nel Mahabharata. Io ovviamente parlo solo di quello che ho potuto verificare ed in quanto tali diventano automaticamente parte del mio patrimonio personale.
Nel capitolo centrale del Mahabharata, Krishna convince Arjuna a partecipare alla battaglia che ben presto infurierà nella pianura sottostante. Lo convince svelando se stesso e la realtà suprema e dimostrando ad Arjuna che la battaglia in corso non è che una piccola guerra. Non vale la pena di angustiarsi troppo per essa, ma il dovere di Arjuna è quello di combattere tenendo presente che la grande guerra è un’altra. La grande guerra è quella di accettare la realtà svelata nella propria vita. Credimi, si tratta di un’esperienza tanto appagante, quanto a momenti quasi impossibile.
Per quanto riguarda la saggezza. Sai, la saggezza esiste, ma non ci appartiene. Se sono saggio è perché sto attingendo a qualcosa che esiste in me, ma non sono io, e lo sono solo per me stesso. Se non lo sono è un problema mio e ne pagherò le conseguenze.
Il tuo giudizio quindi vale solo per te stesso, perciò mi importa ben poco. Così è la vita, ognuno alla fine vive solo se stesso.
Comunque tutto bene, tranne l’ultima frase. Non pensare di essere furbo e sgamato. Perlomeno non venire a fare il furbo con me. Io scrivo solo come democrito in questo blog. Se la pensi diversamente è un problema tuo, significa semplicemente che non hai capito una mazza ne di quello che viene detto, ne di come viene detto.
A proposito, di solito sono quelli che indicano gli altri, a fare loro stessi ciò che biasimano. Però non ci vedo nulla di male ad avere più account o nick, solo che io non lo faccio, ne ho già abbastanza del mio.
Ciao e alla prossima.

Anonimo ha detto...

N :hai fatto....CENTRO!

Anonimo ha detto...

N da APPLAUSI!
E' per quello che dici che i commenti non li leggo quasi più.

Anonimo ha detto...

C'è qualcuno che mi puo' dire e mi sà dire dove posso ascoltare l'intervento di franceschetti ad overture. Esiste una registrazione di tale intervento????? nn è che qualcuno di voi scienziati ha per caso pensato di mettere il tutto su you tube???????-

Alfredo

Anonimo ha detto...

@ Sono sempre io

Lug "figlio del Sole" = Luigi Bersani, entrambe legati a San Michele, così è tutto molto semplice e coerente. Grazie per questa tua spiegazione.

JWVG

Anonimo ha detto...

@ONE T.

Hai scritto il Vero e con ironia.Come del resto fai sempre.

"Se uno che non sia il gatto o la volpe parla di"qualcuno che trama dall'alto"voi gli sbattete la storia del cammino interiore.
Se qualcuno parla di ricerca interna gli dite che è un illuso perchè è nel mondo che bisogna agire eccettera ecc. COSI'all'infinito.
ALL'INFINITOOOO!!!AHAHAH
RIDICOLI".

Evidente che è così.
E quando vengono colti con le mani nella marmellata s'inalberano,o(vedere l'ultimo commento di Democrito):si giustificano,negano e girano la frittata!!!!!!!

Anonimo ha detto...

@NMF

I suoi post sono tra i più interessanti apparsi in questo sito.
La invito a non lasciarsi influenzare dalle malelingue e a continuare a scriverne.

In molti l'appoggiamo.

Distinti saluti.


G.G.

Anonimo ha detto...

Ciao, sono 20 dicembre 2012 03:57,
Torno sulla tesi anti-spiritualista dei media, di Paolo Franceschetti. Nell'ultima puntata italiana di Perception 1x05 affrontano il tema, ovviamente a modo loro, ma comunque lasciando aperta la cosa.

Anonimo ha detto...

@Democrito:
ti rispondo velocemente perche' mi prendero' una bella pausa e non commentero', si spera, oltre. Nulla di personale.
Non ho alcuna link per il film ma son sicura che lo potrai scaricare online.
Per quello che hai esposto: non ho alcun giudizio in merito, a dire il vero. Forse mi trovo d'accordo con te, benche' l'idea del gioco un po' mi irrita se penso, per esempio, ai milioni di persone che perdono la vita per fame, come in Africa, od alle vittime delle guerre, soprattutto di quelle che durano decenni...ma accade questo forse solo perche' "loro non sanno stare al gioco"? E poi, quando le regole del gioco le stabiliscono solo 1 parte dei giocatori e mai entrambi, si puo' dire ancora che bisogna solo capire il giochino?
O, forse, quell’interpretazione che “le tribolazioni della vita fanno parte del gioco” si applica solo entro lo stesso dominio del cosiddetto mondo civilizzato, dove ai subalterni, in fondo in fondo, quel ruolo non dispiace poi troppo? Si applica solo al mondo di quelli del “lavoro guadagno spendo..” a quelli che credono ancora a QUEL gioco – lavoro/mutuo/figli 1.5/pensione. Cioe’ a quelli che ancora una possibilita’ di divertimento la intravedono.

A meno che per “stare al gioco” non si intenda accettare - in nome e per conto del NOM (o NWO) - che 2+2=5. Cioe’ farsi corrompere completamente nell’anima, perche’ piu’ vado avanti e piu’ mi sembra che sia questo il vero scopo del NWO.

Scusa sai ma io parlo come mangio; non sono un’intellettuale e anche per scrivere devo essere ispirata. Quindi forse risultero’ un po’ criptica pure io.

Quello che mi preme esprimere, e che non e’ certamente una critica a quanto da te detto perche’ non sono neppure sicura di essere in disaccordo, e’ questo:
quanti realizzano che stanno per diventare (siamo ottimisti) "the last man"?.
Vi risparmio volentieri la trascrizione del passaggio del capitolo 10 di “1984” dove Winston si ritrova faccia a faccia con il suo carnefice O’Brian, ma suggerisco vivamente, soprattutto a chi NON ha tempo da perdere, di rispolverare il libro e mettersi a riflettere.

[“Non aveva importanza se O’B. fosse un amico od un nemico. O’B. era una persona a cui poteva parlare … O’B. gli causo’ incredibile dolore e probabilmente lo avrebbe presto ucciso. Non faceva differenza. Condividevano le stesse esperienze. C’era un posto dove potevano incontrarsi e parlare”]

Stiamo lentamente trasformandoci in Winston ma……. ne siamo consapevoli?
Tutti menzionano 1984, Big Brother, etc etc ma quanti sentono sotto alla loro pelle, dentro le loro pancie, che si sta parlando di loro?
Tu hai menzionato il Potere e le sue ragioni di esistere. Nel capitolo successivo O’Brian fa proprio quello. Non credo che le vostre visioni differiscano. Ma la lucidita’ di Orwell fa quasi accapponare la pelle.
Non do’ lezioni a nessuno. Ancora oggi mi definisco, un po’ perche’ lo penso e un po’ per scherno, una semi-analfabeta, anche se, “sulla carta”, certamente non lo sono.
Accetta questo mio umile intromettermi in “cose molte piu’ grandi di me” come il sussurrare di un bambino stupito che capisce e afferra cio’ che magari non e’ in grado di esprimere, ma non per questo il suo sentimento ed il suo giudizio sono meno legittimi e validi.
E con questo chiudo.

Aggiungo solo ai miei colleghi cibernautici:
Meditate gente meditate..o meglio: leggete, gente, leggete e riflettete.

@N: grazie! come avrai notato, sempre che ti sarai preso la briga di ri-leggere il blog, si sentiva il bisogno della tua esternazione.

A grandi e piccini
A buoni e cattivi
A terreni e divini
Buon 2013!

p.s. ah, la tredicesima luna, i tredici mesi, le dimissioni proprio al 21!
Vi prego: non abboccate! (voglio dire: loro sicuramente stan tramando, ma voi, tranquilli e spietati, andate avanti, piu’ forti di prima)

Anonimo ha detto...

tanto per gradire:

La finanza-casinò dei derivati

http://www.ilmanifesto.it/area-abbonati/in-edicola/manip2n1/20121221/manip2pg/01/manip2pz/333513/

carmelo maria carlizzi ha detto...

@ ZN circa il suo commento del 20 dicembre 2012 10:52 – Partendo dalla fine di quanto lei scrive, le sono grato dell’attenzione e dei suoi non richiesti consigli, ma per quanto le potrà sembrare strano Gabriella non è un fantasma e quindi non c’è nulla di cui debba liberarmi. Mentre io sono me stesso, ossia una persona comune e mi firmo pure, per non indurre in confusione.
Ma lei è davvero così vicino a Dio da poter sapere a mio riguardo cosa Gli fa torto o meno? Che fortuna sarebbe per tutti noi conoscerla e potere così chiederle consigli e notizie in diretta.
Del resto la sua espressione “mi consenta” potrebbe ricordare un'altra persona che, come dice Benigni, è anche lei assai vicino a Dio. Anzi, molti si muovono convinti che sia un dio lui stesso.
Torno al suo precedente commento che mi aveva attratto e per cui ero intervenuto “in approfondimento” e quindi non in contestazione, né intendendo disturbare la linearità del suo ragionare. Ho inteso solo sottolineare come Gabriella accompagnava o precedeva le sue denunce talvolta con sue decodificazioni e studi di vario genere per aiutare a smascherare i diversi volti del Male che spesso non sono leggibili nella quotidianità, anzi molte volte assumono sembianze seducenti e in codice. E infatti seducono davvero coinvolgendo uomini, comunità e stati nella produzione inconsapevole, ma comunque sempre colpevole, di crimini.
Lei afferma “Il concetto di bene e male è appunto soltanto un concetto”, e ancora prosegue “Se aumenta il “bene” più aumenta inevitabilmente anche il “male”, benché relativi. Più lei lotta contro il “nemico” e più il nemico acquisisce forza e potere. E viceversa”.
Io non la penso così. Il Male e il Bene sono realtà ben tangibili e non concetti. Talvolta sono in equilibrio contrapposto, ma più spesso prevale l’uno sull’altro o viceversa. Non è vero che la lotta contro il nemico lo rinforza. Molte volte il Male risulta sconfitto, così come altre volte lo è il Bene. Ma nel bilancio cosmico, quantomeno nell’arco della nostra esperienza umana, c’è una continua prevalenza di armonia, di perfezione, di ordine, e queste non sono certo categorie che afferiscono al Male che, nell’accezione comune è cacofonia, confusione, disordine. Quindi l’indicazione su quella che dovrebbe essere la proiezione di ciascun uomo c’è già nel cosmo. La pattumiera che noi stiamo realizzando attorno al nostro pianeta e al suo interno è già sufficientemente indicativa invece della nostra cattiva gestione di ciò che di buono e di bello costituiva il nostro habitat. Un processo squilibrato e non bilanciato.
Rimanendo per una volta ancora nell’ambito ecologico, un piccolo esempio di vittoria del Bene: l’Italia è fra i pochi paesi al mondo che ha bandito il nucleare. E’ un piccolo passo che sarà difficile mantenere, ma che porta, specie se seguito da analoghi passi in altri ambiti, verso la lenta ma sicura decontaminazione dell’ambiente. Certo le multinazionali di ogni genere cercheranno con ogni mezzo di far saltare questo risultato. Ma tutti noi, e quindi anche lei ZN, siamo qui per questo, per vigilare e incoraggiare, a lottare e a vincere.
@ l'Esiliata del 19 dicembre 2012 22:52 - Grazie delle sue cortesi espressioni e dei saluti che ricambio.

Anonimo ha detto...

@ ZN

Non mi hai capito.....Mò mi spiego meglio: Non si tratta di CERCARE di COMUNICARE con persone "dietro ai vetri" di altre finestre; ma bensì, senza APRIR BOCCA, di GUARDARE e ASCOLTARE la città da altre finestre, da un' altra PROSPETTIVA e poi, dopo la visione dell' INTERA città, fare gli opportuni collegamenti. Quindi, da questi ultimi, trarne le LOGICHE conseguenti esplicazioni, CHIARIMENTI, che ben si differenziano dalla visine limitata che prima si aveva.

Sostenere che la crescita del male sia conseguente a quella del bene è una INSENSATEZZA.
E' uno dei paradossi più SCONCLUSIONATI e FORZATI che si possa inventare.

UNA VERA MINKIATA!

Il RIGORE che vuoi applicare agli altri devi INNANZI TUTTO applicarlo a te stesso......E il tono da maestro che assumi è FASTIDIOSISSIMO........
ABBANDONALO se veramente vuoi CRESCERE e far FRUTTARE i tuoi SEMI ! ! !

Lilith

ZN ha detto...

Interessante recente intervista a Corrado Malanga.

Intanto ascoltate (cliccando sul link dovrebbe partire dal punto giusto) subito dal minuto: 0:58:36

http://youtu.be/qPC1FHFdjdQ?t=58m36s

Anonimo ha detto...

La principale differenza fra ZN e gli altri è che ZN si rende conto se assume un atteggiamento ipocrita nel suo vivere quotidiano, al contrario, gli altri non se ne accorgono affatto, troppo presi a vezzeggiare il loro nobile animo.
Questione di sensibilità.

ZN ha detto...

Ebbene si, signor Carmelo Maria Carlizzi, in genere quando mi si chiede un consiglio non ne do. Ma quando invece lo ritengo opportuno, come nel suo caso, non perdo occasione per elargirne, soprattutto se non richiesti. E non ho aspettative in merito. Getto soltanto il seme, nella “presunzione” che, germogliando e crescendo, sia utile al “giardino” del ricevente. Se in un giardino c’è bisogno di una quercia non offro direttamente l’albero cresciuto... sarebbe fuori luogo, un atto quasi violento, oltre che inutile. No, offro soltanto il semino che di certo, se tale rimarrà, non interferirà mai con l’habitat comunque esso sia. Sarà, eventualmente, il “giardiniere” a decidere cosa farne, fin’anche ignorarlo. Dov’è il problema? D’altronde, i semi giungono spesso anche da mooolto lontano, da fuori “recinto”, trasportati dal “vento”.

Poi non è necessario “essere così vicini a Dio” per intuire di cosa abbisogna il nostro prossimo che incontriamo lungo il cammino che percorriamo. Questa naturale, o almeno naturale dovrebbe essere, questa “capacità” è prettamente UMANA. E non la si esplica per fare torto o meno a Dio, ma per aiutare noi stessi, amandoci. Gesù cosa disse a proposito? Non disse forse, raccontando la parabola del samaritano, di amare (aiutare) il prossimo come se stessi? Ma lei davvero pensa di poter amare Dio andando in chiesa, pregando, accendendogli un cero...? L’amore verso il suo prossimo non è forse l’amore di Dio? In un suo gesto di amore sincero non si nasconde forse Dio? Dove, altrimenti, è Dio? In alto nel cielo? Ma quello non è Dio. Quello è soltanto il frutto dell’Ego... un demone/alieno. Uno dei tanti. E non è certo frutto del suo Cuore.

Non si preoccupi (toh, un’altro seme in arrivo) di fare o meno torto a Dio. Lei, come chiunque altri, non ne ha nessun potere, ne mai ne avrà. Questo, ovviamente, se ci stiamo riferendo a Dio e non a dio. Ma se lei intende Dio separato da sé, come mi sembra di capire, allora si sta riferendo a dio e non a Dio. Dio non è separato da Lei. Lei è Dio. Dio è Lei. Lei è in Dio e Dio è in Lei. Sicché mi tocca spargere ancore un’altro semino (non me ne vuole... per così poco :-) Si liberi anche di dio! Per Dio.

Riguardo all’operato di Gabriella, vostra moglie, è appunto la SUA Opera, la SUA Coscienza, la SUA Verità in Gioco. Ne risponde UNICAMENTE LEI STESSA, in se stessa e per se stessa. Né sta a me, a lei, o a chiunque altri (compreso DIO), giudicare Gabriella e la sua Opera, giusta o sbagliata che sia. In ogni caso, come si dice... se son rose... ci saranno pur sempre fiori e spine. Piuttosto (accidenti! Un’altro seme) signor Carmelo, si occupi della propria Opera, per se stesso, e in se stesso innanzitutto. Se poi la sua Opera è già quello che sta facendo, sottolineare COME operava Gabriella, buon per lei, o meglio fatti suoi. Ma si ricordi, e questo non è un seme ma una Quercia Gigante del mio Giardino, siamo già tutti SANTI (compreso Dio), o non lo è nessuno. O se preferisce, siamo tutti PECCATORI (sempre compreso Dio), o non lo è nessuno.

Sul Bene e sul Male, mi creda, comprendo il suo punto di vista, ma non lo giustifico. Perché chi è lei per dire “questo è bene e questo è male”? Glielo ha detto dio? La bibbia? Sua moglie?

Sa, è la stessa paura, il timore di dio, di compiere il male piuttosto che il bene, che ci induce nell’errore, facendoci continuamente confondere la fune con il serpente, il giorno con la notte, la vita con la morte, il bene con il male... e non vi è discernimento che tenga. Il vero discernimento è possibile soltanto andando oltre il bene ed il male, oltre la dualità che costituisce l’ego, la mente, l’io e non D-io.

Il terz’occhio non è solo simbolo massonico, egiziano, esoterico, ma la capacità del CUORE Umano risvegliato in grado di accogliere tanto il bene quanto il male, di vedere oltre gli orizzonti dell’uno o dell’altro, senza discriminazioni, giudizi, preconcetti. Non è l’occhio di Dio, ma la capacità potenziale insita in ogni essere Umano di osservare ed assistere all’Alba infinita... il risveglio di Dio, ovvero di Noi stessi.

ZN ha detto...


P.S.
No, io non sono qui per vigilare e incoraggiare, a lottare e a vincere. Non ho da lottare e vincere. Ho già lottato e vinto, vigilando in me stesso con paura e coraggio.

Sono qui e basta.
Anzi, sono qui e altrove.
O se preferisce, non sono né qui, né altrove.
Cribbio :-)

http://youtu.be/HLJMTZGbKFU

ZN ha detto...

Lillith, ah, sicché ti infastidisce assai il tono(?) da maestro che attribuisci ai miei scritti? E io che centro? O tu pensi io voglia giocare a fare il maestrazzo? Naaaaaaaaaaaaaaa. In passato insegnavo musica privatamente è perfino a me dava un certo fastidio quando i miei allievi mi chiamavano maestro, pur invitandoli sempre a chiamarmi solo per nome. Ho fatto il barista... e mi chiamavano maestro. Ho fatto il gommista... e mi chiamavano maestro. Ho fatto l’imbianchino... e mi chiamavano maestro. Ho fatto qualche opera d’arte (e qui ci può pure stare)... e mi chiamavano maestro. Non faccio un cazzo... e mi chiamano maestro. Ma anche ora che non insegno più, ma faccio il naturopata, c’è sempre qualcuno che SPONTANEAMENTE mi chiama maestro, addirittura ECCELSO maestro :-( o, peggio, dottore. E francamente mi sono pure un po’ stancato, per non dire rotto il cazzo, di ripetere ogni volta che non sono né maestro, né dottore. Mò, anche se in senso dispregiativo, ti ci metti pure tu??? Ufff!!!!! Vabbé, inutile che me ne dolga, tanto non posso farci niente. Sarà che sono pure presuntuoso, ma evidentemente mi contraddistingue una certa maestria innata che mi accompagna in qualsiasi cosa faccia, alla faccia di chi da sempre ha pur fatto di tutto per mortificarla. Quindi ora perché mai dovrei auto mortificarla? Per fare contenta te? No, no. Come Neo in Matrix, è ora che accetti anche questo di me, smettendo di opprimerla fingendo ciò che non sono o per paura di sminuire l’interlocutore. Ti infastidisce il mio tono da maestro? Cazzi tua! O tu credi che il tuo tono sia invece accettabile??? Ho dovuto, come al solito, superare me stesso per riuscire ad accettarlo senza ogni volta irritarmi. Ora, infatti, posso leggerti senza rigurgiti. Quindi, tranquilla, esprimiti come meglio credi, ti pare, vuoi tu.

Riguardo al resto che hai scritto... inutile insistere. Pensala come vuoi.

Ho scritto un commento (al signor Carmelo) che ancora non è stato pubblicato, pertanto questa tua frase:

“ABBANDONALO [il tono da maestro] se veramente vuoi CRESCERE e far FRUTTARE i tuoi SEMI ! ! ! “

mi consente di risponderti che non ho da crescere, ma da riscoprirmi in ogni istante, non ho “semi”, ma come il vento ne trasporto a volontà, ovunque esso soffi.

Ciao MASCHIACCIO :-) vatti a fare un girooooooooo..... sulla giostra, non in moto :-)

P.S.
Ah, sai anche perché non voglio essere un maestro? Perché non voglio discepoli.

Anonimo ha detto...

ZN dice parecchie cazzate, non perché non sia intelligente, ma perché invidioso, egocentrico e caratteriale, è molto legato al piano materiale, anche se lui si spaccia per altro.
Quindi non serve a nulla fare mille contradditori con i suoi commenti qualunquisti, meglio ignorarlo e farlo parlare a vuoto.
Buon Natale anche lui!

Anonimo ha detto...

ZN da 23 dicembre 12.56 a 15:17

Apri e chiudi con gli alterego critici MA NON TROPPO AHAHAHAHAHA

Questa dopo 10min per tutelarsi è magistrale:
**Quindi non serve a nulla fare mille contradditori con i suoi commenti qualunquisti, meglio ignorarlo e farlo parlare a vuoto.
Buon Natale anche lui!**

AAHHAHAAH
Caro ZN se la applicassi anche tu questo bel suggerimento!!

cmq davvero,buon natale anche a te SMAAACK!!

ZN ha detto...

@Anonimo 23 dicembre 2012 15:17

E perché mai dovrei essere invidioso? Ma poi di chi? di cosa? Spero vorrai rispondermi. Sono proprio curioso di sapere secondo te di chi o cosa sarei invidioso. Ma hai ragione, scrivo anche molte cazzate. Ma sai com’è, tengo sempre conto del livello di cazzaggine dei miei interlocutori, in modo da non farli sentire a disagio... invidiandomi troppo... gli invidiosi sono mooolto pericolosi, soprattutto per se stessi e per la propria salute. Sono un continuo rodersi dentro. Eh si, l’invidia è proprio una brutta bestia, tipica proprio degli egoisti, egodipendenti, quale io proprio non riesco ad essere. Purtroppo in me prevale sempre l’altruismo. Mannaggia!!! Ma magari lo fossi, almeno per un po’, non dico tanto. E invece no. Quindi in realtà un po’ di invidia ce l’ho :-) quando incontro un vero/a egoista doc. Quindi che dirti? GRAZIE del complimento, anche se immeritato :-( Però a casa mia ci sono 6 gatti! Ho buone speranze di imparare da loro ad essere un po’ egoista. Non dispero.

Riguardo all’essere legato al piano materiale... evidentemente mi leggi da poco, o male. Se vai a leggere i miei commenti a uno dei link indicati recentemente da NonMiFirmo, ti renderai conto quanto ti sbagli. Non c’è nulla di male nel godere ANCHE della Materia, oltre che dello Spirito. Come Osho, anch’io sono per Zorba... il Buddha :-)

In fine, prima di ricambiare gli auguri, hai ragione, il mio è un parlare (d)a(l) Vuoto. Un Miracolo!!! Cazzo.

Aug!!!



@Anonimo 23 dicembre 2012 18:37

Grazie del suggerimento, inutile, ma grazie lo stesso.

A!!!!!

ZN ha detto...

Buona Pasqua a Tutti!!!

http://youtu.be/hYEGRMR6tdE

Anonimo ha detto...

suggerisco la visione di 'Kosmos' di Reha Erdem

Democrito ha detto...

Povero ZN, lo volete far parlare a vuoto.
E pensare che a Natale siamo tutti più buoni.
Ma ZN sta già parlando a vuoto, come me del resto. E si cari miei, siete vuoti come le campane e in aggiunta producete un suono fesso.
Comunque non disperate, penso che fra non molto ZN smetterà di scocciarvi, e anch’io la smetterò, così potrete dedicarvi ai vostri passatempi preferiti. I referendum su NMF, i rotocalchi delle casalinghe, la conta delle rose.
Potete finalmente fingere di scandalizzarvi e fare supposizioni sui delitti più efferati, raccontandovi di aver capito tutto.
Potete finalmente esprimere la vostra opinione sul bene, rappresentato da voi stessi, e il male, cioè tutti gli altri che non sono coscienti di quello che avete capito solo voi.
E siete furbi, avete capito che ZN si risponde da solo. E si a voi non la si fa…
Ma non importa, siete perfetti così come siete. Dei perfetti cretini.

Anonimo ha detto...

@ ZN.

Ebbene, io sono una perfetta EGOISTA.....
Ogni problema nel mondo si RISOLVEREBBE se TUTTI lo FOSSIMO. Se l' interesse dell' umanità non fosse rivolta a sacralizzare un dio ( spirito-fantasma troppo lontano dall' uomo ) o l' interesse stesso per l' umanità in "genere" ( altra frottola per fregarci ) ma del SINGOLO.

Ricambio gli auguri.....COCCIUTO !

Lilith

Anonimo ha detto...

@ Demo.

***** SBAGLIARE E' UMANO, PERSISTERE NELL' ERRORE E' DIABOLICO *****

MENTI e, COME al SOLITO, SVALORIZZI, presumendo che il nostro disinteresse nei tuoi confronti sia dovuto ai referendum su NMF, ai rotocalchi delle casalinghe ed altre BALLE del genere....! ! ! L' UNICA causa del disinteresse e delle varie critiche SEI SOLO TU STESSO, proviene dal tuo MODO INAUTENTICO di PORTI.

Le tue aspettative sono andate deluse perchè "TU" calcolavi di avere a che fare con degli idioti.....GROSSO SBAGLIO, alla lunga o alla corta, NISCUN' E' FESSO.

Una BELLA AUTOCRITICA potrebbe rimetterti in SESTO !


Andando MOLTO oltre, prendo spunto dal "vuoto" della campana:
Sostenendo che la campana è vuota, in senso dispregiativo, si sminuisce il VALORE di "vuoto"; e questo è un ERRATO concetto aristotelico, patriarcale....

Vorrei proprio vedere, senza questo VUOTO, come potrebbe il battacchio che si sbatte al suo interno, o la lingua che si agita in bocca, o ecc. ecc. ecc........ produrre alcun suono, alcuna vita....E viceversa......

Quindi:

EVVIVA la DIVINA DUALITA'
EVVIVA l' UOMO
fatto di LUCE e di TENEBRE,
di ZERO e UNO,
CALDO e FREDDO, BIANCO e NERO.

Lilith

carmelo maria carlizzi ha detto...

@ ZN - L’averla paragonata nei giorni scorsi al Cavalier Berlusconi, dopo ave letto il suo commento di ieri evidentemente non è stato un errore o una gaffe involontaria da parte mia, è stata un’illuminazione, poiché lei si è davvero collocato al posto di Dio. Sia del Dio della Bibbia sia del Dio del Creato intero, con cui poi per ebrei, cristiani e musulmani coincide. La sua padronanza dell’argomento dio, il suo conoscere tutto di lui, il sapere dove sta, cosa fa, se sta in me, se sta qua o là, è stupefacente, ben più che da professore di teologia. E da qui si comprende la sua capacità di distribuire, consapevolmente, al vento, i suoi semi di sapienza. Infatti affermare tra l’altro – ciascuno può rileggere – con determinazione assoluta, così come lei fa, e cito l’intera frase, ”Ma si ricordi, e questo non è un seme ma una Quercia Gigante del mio Giardino, siamo già tutti SANTI (compreso Dio), o non lo è nessuno. O se preferisce, siamo tutti PECCATORI (sempre compreso Dio), o non lo è nessuno.”, è una sua precisa posizione. In lei bene e male vanno superati, occorre andare oltre. Che dirle? Ammirarla, ossequiarla, adorarla…
Il suo dire mi ricorda un po’ quell’invito ad Eva che nel Giardino Terrestre era titubante nel disobbedire a Dio – ma sono tutte favole bibliche beninteso – in cui un tale sussurrava convincente: “Anzi, Dio sa che, quando voi ne mangiaste, si aprirebbero i vostri occhi e diventereste come Dio, conoscendo il bene e il male” (Gn 3, 5).
Quanto alle mie precisazioni, quando se ne determina la necessità, su Gabriella che guarda caso è mia moglie, perché la disturbano? Lei ne può parlare ed io no? Ma vuole fare ridere tutti, oppure qual è il suo vero intento?
Le riconsegno quindi tutti i suoi semi, la sua Quercia Gigante e la sua mela, no grazie, non li sprechi con me. Avvelenati o meno che siano, tenga pure tutto per sé nel suo giardino.
Aggiungo, come molto gentilmente stanno facendo tutti, per lei e per tutti i frequentatori del sito gli auguri di Natale, e in particolare a Paolo,a Solange, a Stefania e a tutti i collaboratori. E ancora, per chi vuole, l’invito ad andare a visitare il Presepio che da qualche giorno è stato purtroppo un po’ svuotato.

Democrito ha detto...

Lilith@
nella tua arroganza pensi che non sappia con chi ho a che fare e a chi do del cretino.
come dici giustamente, ca niscun' è fesso, e l'unica deficiente sei tu.
le tue critiche risparmiamele, visto il pulpito.
buon natale e vaffanculo.

Giuditta ha detto...

Ciao a tutti. Scusate se insisto sul caso Angela Celentano, ma penso che la cosa possa interessare ai molti che frequentano questo blog. Io e alcuni amici abbiamo scoperto che la foto della fantomatica Celeste Ruiz e' stata ricavata da una foto di Rosa Celentano. Celeste e' Rosa. Rosa Celentano=RC <-> CR=Celeste Ruiz. Coincidenza?

ZN ha detto...

carmelo maria carlizzi:
L’averla paragonata nei giorni scorsi al Cavalier Berlusconi, dopo ave letto il suo commento di ieri evidentemente non è stato un errore o una gaffe involontaria da parte mia, è stata un’illuminazione, poiché lei si è davvero collocato al posto di Dio.

ZN:
Cioè, lei (no, ‘voi’), VOI state dicendo, nonché affermando (benché indirettamente), che il vostro Dio è... Berlusconi?!!?
Ma (e mi consenta) CRIBBIO!! Ma vi pare davvero possibile che io possa anche solo FLEBILMENTE desiderare una cosa simile?? IO occupare il posto di qualcun altro??? di Dio? di Berlusconi, il Cavaliere???
Nessuno può occupare il posto di un’altro. Si può fingere, credere, illudersi di occupare il posto di un’altro... ma di fatto è impossibile.
Come ho già detto, precedentemente, le ripeto: Il Centro è inconquistabile, incorruttibile, eterno. Non può essere ‘sostituito’. Non può essere ‘occupato’. Chi vi è, vi è eternamente. Può esserci dimenticanza, dimenticanza superficiale... superficialità, che comunque non ha nessuna reale influenza, potere sul Centro. Come il Banco, il Centro vince sempre. E’ nella sua natura. Quindi parlare di errate o giuste collocazioni, non ha senso. Ne ha invece dire che il Centro, essendo l’ovunque, non ha bisogno di bilocare. La bilocazione, la trilocazione... è del falso centro.
Quindi non ho bisogno di collocarmi al posto di nessuno.
Basto a me stesso.
...e i cavalieri affiancano l’inaffiancabile, muovendo attorno... a se stessi.

carmelo maria carlizzi:
La sua padronanza dell’argomento dio, il suo conoscere tutto di lui, il sapere dove sta, cosa fa, se sta in me, se sta qua o là, è stupefacente, ben più che da professore di teologia.

ZN:
Non ho mai detto di conoscerLo, né mi interessa... saranno pur caz.. fatti suoi quello che è e non è.
Semmai le dico questo: che ne esperimento e diffondo semplicemente l’essenza, che così come Lui/Lei agisce attraverso di me, così io agisco attraverso di Lui/Lei. Non c’è separazione. Il Tutto è nella Parte, così come la Parte è nel Tutto. Cribbio (o preferisce che dica cazzo?), Gesù, di cui avrà sicuramente letto più di me, non diceva forse di essere nel Padre così come il Padre è in lui, e che lui, Gesù, non è diverso da tutti noi, suoi fratelli e sorelle. Non è l’unigenito figlio di Dio (e noi tutti bastardi senza Genitore). Non è un’entità separata dal nostro essere. Ma è la sua stessa Vita, Verità, Via. Perciò se lei è votato alla contemplazione di un dio fuori di lei, separato, diviso da ciò che lei è... chi sono io per dirle che sbaglia? Nessuno. Quindi, se le pare, faccia come meglio crede. Non vorrei fare la parte del “serpentello” tentatore. Per carità! Vada in Pace, signor Carmelo, per la SUA Via. E se ne rallegri.

carmelo maria carlizzi:
E da qui si comprende la sua capacità di distribuire, consapevolmente, al vento, i suoi semi di sapienza. Infatti affermare tra l’altro – ciascuno può rileggere – con determinazione assoluta, così come lei fa, e cito l’intera frase, ”Ma si ricordi, e questo non è un seme ma una Quercia Gigante del mio Giardino, siamo già tutti SANTI (compreso Dio), o non lo è nessuno. O se preferisce, siamo tutti PECCATORI (sempre compreso Dio), o non lo è nessuno.”, è una sua precisa posizione.

ZN:
Infatti, semino al Vento :-) e non necessariamente semi di “sapienza”. Oltretutto per sapere che frutti daranno gli alberi, dei semi al Vento a lei diretti, non ha scelta, deve averne cura e farli crescere in salute in un buon terreno del suo Giardino. Altrimenti non lo saprà mai.

Dai Frutti riconoscerete l’Albero. Non dal seme, o da chi ve l’ha dato.

ZN ha detto...

carmelo maria carlizzi:
In lei bene e male vanno superati, occorre andare oltre. Che dirle? Ammirarla, ossequiarla, adorarla…

ZN:
Ma che dice! Vuole TRADIRE il suo Dio???
Certe cose non andrebbero dette neanche per scherzo.
A parte il fatto che, e non se ne dolga, non ne ho alcun bisogno.
GLORIFICO già me stesso, come nessuno mai potrebbe altrettanto.
Abbi pietà, e volga la sua ammirazione... glorificazione... a chi sembra averne bisogno, possibilmente, però, iniziando da se stesso, in se stesso, per se stesso.

carmelo maria carlizzi:
Il suo dire mi ricorda un po’ quell’invito ad Eva che nel Giardino Terrestre era titubante nel disobbedire a Dio – ma sono tutte favole bibliche beninteso – in cui un tale sussurrava convincente: “Anzi, Dio sa che, quando voi ne mangiaste, si aprirebbero i vostri occhi e diventereste come Dio, conoscendo il bene e il male” (Gn 3, 5).

ZN:
Ecco, appunto. Citandomi un passo della bibbia (a proposito cosa pensa delle traduzioni di Mauro Biglino? Traduzioni della stessa bibbia dalla quale lei cita?), mi associa al serpentello tentatore, che mette alla prova la sua fede in dio... perbacco!
Ma “quello” invitava a mangiare i FRUTTI noti, non a piantare SEMI sconosciuti.
Non le sto offrendo nessun frutto coltivato da altri, ma semi che se le pare dovrà far fruttare lei stesso. Il che non è mica facile come... cogliere una mela!

carmelo maria carlizzi:
Quanto alle mie precisazioni, quando se ne determina la necessità, su Gabriella che guarda caso è mia moglie, perché la disturbano?

ZN:
Disturbano? No, no, affatto. Ritengo PERFETTO ed unico l’operato svolto da sua moglie Gabriella, come anche le sue precisazioni. Ma a lei, con me, piace giocare al diavolo e l’acqua santa. Mentre io gioco solo, ESCLUSIVAMENTE, con me stesso. Dunque, non ascolti nemmeno i miei... sussurri... al vento...

carmelo maria carlizzi:
Lei ne può parlare ed io no?

ZN:
Perché? Ho tentato di impedirglielo? O, piuttosto, gliene sto dando ampia occasione?!!

carmelo maria carlizzi:
Ma vuole fare ridere tutti, oppure qual è il suo vero intento?

ZN:
Ma magari riuscissi a far ridere tutti... che bello sarebbe!!!
Ma anche solo riuscire a far sorridere lei non è cosa da poco. A proposito, se non altro la malattia di sua moglie le ha riportato un sorriso bellissimo che mai prima, almeno non nei suoi tanti video su internet, si era visto. Con questo non voglio dire che la serietà sia da bandire, però... ma vabbé. Siamo seri :-)

carmelo maria carlizzi:
Le riconsegno quindi tutti i suoi semi, la sua Quercia Gigante e la sua mela, no grazie, non li sprechi con me. Avvelenati o meno che siano, tenga pure tutto per sé nel suo giardino.

ZN:
Non si preoccupi. Non ho sprecato niente. Ma la mela non gliela ho data io. Non vorrei rileggere ciò che le ho scritto precedentemente e verificare, ma non ricordo di averle offerto anche una mela. Forse si sta confondendo con qualcun’altro. In ogni caso, se le danno fastidio, non esiti, li restituisca al Vento.

carmelo maria carlizzi:
Aggiungo, come molto gentilmente stanno facendo tutti, per lei e per tutti i frequentatori del sito gli auguri di Natale...

ZN:
BUON NATALE :-)

Anonimo ha detto...

@ Demo.


Non me ne volere Demo, il mio è un consiglio spensierato riguardo la tua salute: Ma non credi che alcune fette di RIFLESSIONE, una passata di PAZIENZA e dei pezzetti di BUON SENSO, il tutto conditi da una spolverata di UMILTA' e una grattugiata di SINCERITA', visti i RISULTATI della tua cattiva alimentazione, sarebbero una BUONA ricetta ?!?

Lilith

Democrito ha detto...

^^ìNon me ne volere Demo, il mio è un consiglio spensierato^^^
mah,data l’alta dose di rabbia e veleno che ti porti dentro, mi risulta difficile crederti.
Comunque visto che a Natale ci si scambiano i doni, accetto il tuo consiglio e ti do un consiglio a mia volta:
una pastiglietta di ZiNco alla mattina, è un ottimo disintossicante e tu ne hai molto bisogno.

Anna ha detto...

Dr. Carlizzi,

Non so se in questi giorni avra' modo o voglia di leggere i commenti qua, comunque Le volevo dire che trovo molto bello e commovente il fatto che Lei scriva "Gabriella e' mia moglie", usando il presente e non l'imperfetto "era". Significa che tra lei e sua moglie c'e' un rapporto di amore profondo che va al di la' della morte fisica, il che dimostra come il lasciare la vita terrena non cambia nulla per due anime che si sono scelte tra milioni e che hanno camminato insieme su questa Terra costruendo una famiglia ma anche e soprattutto un percorso comune fatto di ricerca di Verita', dignita', giustizia, valori che condividerete sempre al di la' della vita stessa.

Ognuno si sceglie il suo percorso di vita fatto di alti e bassi, piccole vittorie e sconfitte, ricerca o meno di se stessi e del senso della Vita, ed io il mio l'ho scelto molto tempo prima di aver modo di conoscere l'operato della D.ssa Gabriella e di Paolo e Solange,
ma l'aver conosciuto cio' che fanno anche a costo della vita mi conferma ogni giorno di piu' che cio' che provo, vivo e sperimento in questa vita adesso ha un senso molto piu' profondo di prima, perche' tutto cio' che le persone fanno per il bene degli altri e' permeato d'Amore. Lo stesso Amore con cui siamo stati creati e che anche quando gli voltiamo le spalle, e' sempre presente come armonia e bellezza e ordine nel caos, entro di noi in qualunque momento.

Sono sempre profondamente grata alle persone che riescono ad esprimere quell'Amore attraverso la loro vita e le loro scelte, e trovo che Lei e Gabriella siate due persone, e due anime fortunate ad avere l'un l'altra.

Le auguro un buon 2013.

carmelo maria carlizzi ha detto...

@ Anna - Senza dott. però, la prego e la ringrazio delle sue espressioni che provengono con evidenza da un animo gentile e di sensibilità assai profonda, proprio di chi ha fatto una scelta di vita all'insegna di valori molto speciali. Ricambio gli auguri per il nuovo anno.