venerdì 17 agosto 2012

Conferenza su pedofilia e traffico d'organi a Cerveteri

Oggi, dalle ore 19:00 alle 21:00, all'interno dello Spazio Teatro allestito per l'Etruria Eco Festival di Cerveteri, David Gramiccioli presenta la conferenza dal titolo "Verità nascoste", organizzata dalla redazione di Ouverture.

L'incontro-dibattito sarà incentrato su temi quali pedofilia, pedopornografia e traffico d'organi, e vedrà la partecipazione di Paolo Franceschetti, della giornalista del Corriere della Sera Franca Porciani (autrice del libro "Traffico d'organi. Nuovi cannibali, vecchie miserie") e del signor Paulo Pavesi, al cui figlio vennero espiantati gli organi quando era ancora in vita.

L'evento è gratuito.

Per ulteriori informazioni: http://www.etruriaecofestival.it/2012/



95 commenti:

Anonimo ha detto...

Paolo, pensi che sarà possibile vedere da qualche parte questo evento? Quanto meno dove intervieni tu o solange?

O è un modo per aprire la "stagione"?

Anonimo ha detto...

STAY TUNED
http://www.illuminatiorder.info/ac/thaumaturgy/index.html

Stefania Nicoletti ha detto...

Solange non ha partecipato alla conferenza.
C'era qualcuno con le videocamere, ma non sappiamo se metteranno il video su youtube.

Anonimo ha detto...

Sul sito di riferimento c'era messo che ad aprire ci sarebbe stata anche lei, è un errore del sito?

Stefania Nicoletti ha detto...

Ci doveva essere, ma da qualche giorno è a casa con l'influenza.

Anonimo ha detto...

Deve essere un tale inferno, soprattutto con quelli del meteo che sembrano essere Dantescamente dipendenti. Deve essere dura con questo caldo infernale... anche perché i protocolli della neve sono finiti, immaginavo ora avesse di che occuparsi con i protocolli della spiaggia :P ...

Fagli gli auguri da parte nostra :P

Youkai

Democrito ha detto...

Anna@
Ti ringrazio del tatto che usi sempre quando devi farmi qualche critica.
Quello che pensi di me è sostanzialmente corretto, ma penso che sulla Cultura Orientale stai prendendo uno svarione gigante.
Non c’è niente al mondo di più sistemico e conservatore delle Culture Orientali. La Politica, la Democrazia, la Partecipazione, sono l’imprinting dell’Occidente, la cui Cultura è assolutamente progressista, cioè tendente al cambiamento, il quale rappresenta un valore solo nel nostro mondo.
Persino l’uomo nuovo, che tu citi, è un idea profondamente occidentale. Un idea nata in Occidente, sviluppatasi in Occidente e spendibile nel solo Occidente. Niente di più estraneo di quest’idea alle Culture Orientali, soprattutto in India, dove è radicata molto in profondità la convinzione che ciò che l’uomo è, o gli tocca di vivere, sia completamente determinata dal suo Karma personale, quindi non passibile di mutamento. L’unica possibilità per l’essere umano di mutare la propria condizione, nella prossima vita, beninteso, è quella di accettare il proprio Karma senza discutere o protestare.
Rigidamente divisa in classi, con legami di parentela più saldi dell’acciaio, con un senso religioso che va oltre la scelta individuale, ma viene ispirato dalla tradizione della famiglia e del luogo in cui sono nati, e soprattutto dalla mentalità fatalista che li porta a considerare come inutile qualunque partecipazione al sociale, la Tradizionale Società Indiana è quanto di più immobile si possa immaginare.
Piccola parentesi ironica, sai quale è la divinità più apprezzata e a cui gli indiani rivolgono la maggior parte delle offerte? Ma è Gamesh, la divinità con la testa di elefante, lo spiritello del benessere materiale e delle vincite in denaro.
Siamo nel blog di Franceschetti e si dovrebbe parlare di Gramiccioli. Pensi che siano fenomeni possibili nell’India Tradizionale?
Si ci fu Ghandi, ma a parte il fatto che fosse un massone, che aveva studiato a Londra e che aveva passato la maggior parte della sua vita in Occidente, pensi avrebbe avuto lo stesso seguito se fosse stato di bassa casta? Nessuno in India seguirebbe un Sudra.
Siamo animali sociali di fatto, non per cultura. L’asocialità stessa è un fenomeno profondamente occidentale. Si tratta di una scelta politica, dettata dalla possibilità che la Cultura Occidentale ti da di dissentire. In India o fai l’asceta, il che significa vivere di stenti, oppure una cosa del genere verrebbe giudicata malissimo, perché contenente il germe della ribellione (concetto apprezzato solo in Occidente) al fardello familiare e di rapporti campanilistici che il tuo Karma ti ha preparato, il che significa che non solo non migliorerai, ma ti verrà rifilato nuovamente nella prossima vita con l’aggiunta dei nuovi fardelli che ti stai creando in questa vita.
Sinceramente, molto meglio Aristotele…

Anonimo ha detto...

Paolo,PER IL TUO BENE,la censura preventiva non ha nulla a che vedere con questo tipo di blog.....lascia che la faccia chi ha qualcosa da NASCONDERE o da TEMERE!
I commenti puoi sempre censurarli dopo.....a meno che tu non voglia far vedere chi e quali argomenti DISCRIMINI.
Sperando che tu sia chi credo tu sia.....con affetto.

Anonimo ha detto...

Fra qualche giorno arriva Beatrice, piu' chiaro di così.

Giambattista ha detto...

Su youtube sono già arrivate le prime parti della conferenza di Cerveteri

Anonimo ha detto...

http://www.stampalibera.com/?p=50829

Anonimo ha detto...

Sgozzati in Friuli due anziani coniugi
(ANSA) - LIGNANO SABBIADORO (UDINE), 19 AGO - Sono stati entrambi sgozzati Rosetta Sostero, 66 anni, e Paolo Burgato, 69 anni, i due coniugi di Lignano trovati morti dal figlio nella loro casa. Sul collo della donna è stato trovato un cordino che a un primo esame non pare legato al decesso, mentre l'arma usata non è stata trovata. La scena, secondo gli investigatori, è complessa e raccapricciante: "Non escludiamo nulla. Sarà necessario attendere almeno l'esito degli esami legali".

nomi,numeri,date,arma non trovata.....tante coincidenze?!??!

CARLETTO

Maria AA ha detto...

IN MEMORIA DI GABRIELLA

"Il Gatto e il Topo sono figli della stessa 'Madre' ".

Sono queste le parole che concludono la lunga Trilogia "Il Mostro 'a' Firenze" di Gabriella Pasquali Carlizzi.

Io direi che idealmente, ma solo idealmente, hanno lo stesso cognome.


Che il tuo spirito, cara Gabriella, possa sostenere noi e quanti combattono per la verità.
Intercedi e veglia su di noi.

Anonimo ha detto...

questa storia di Paolo e Rosetta
Paolo e la Rosa (anagramando il cognome..)
insomma, ci siamo capiti


Anonimo ha detto...

http://www.youtube.com/watch?v=aOCCugXqa-g
La conferenza di Cerveteri

Maria AA ha detto...

Forse nessuno sospetta che il cognome da sposato di Franceschetti è.....

Bindi.

Anonimo ha detto...

di quello che ha detto maria aa non ho capito nulla... scusate

Maria AA ha detto...

@ anonimo 24 agosto 2012 ore 9:07

Ho appena finito di leggere alcuni volumi di Gabriella Carlizzi, non senza fatica.
E devo ammettere che mi sono un pò divertita a imitare il suo stile un pò criptico, a parte quando ho preso in giro Paolo Franceschetti che me lo concede perchè è trooooppo bbuono!

Allora anonimo ti aiuto con l'indovinello.
In genere una persona quale cognome porta?
Quello del marito o del padre.
In questo caso il cognome è solo ideale e questo suggerisce o una identità di fantasia o da romanzo oppure la presenza solo fittizia di un congiunto.
Nella vicenda del mostro di Firenze chi potrebbero essere il gatto e il topo?
Hai mai visto Tom e Gerry?
Si inseguono sempre, ma ad uno sguardo più attento potrebbero apparire quasi....amici.

Anonimo ha detto...

I TROLL ( con il SOSTEGNO della Nicoletti ! ), quando NON c'è NULLA da TROLLEGGIARE SI DILEGUANO !?

E ci credo.....il loro UNICO compito è: INSULTARE chi scrive VERITA', CONFONDERE con PANZANE, e IMPEDIRE la CONOSCENZA e il RISVEGLIO !

Povero Paolo.....caduto ingenuamente in TRAPPOLA !

Anonimo ha detto...

Cara Maria AA, posso chiederti come mai hai scelto quell'immagine per il tuo profilo?

Grazie in anticipo per la tua risposta.

P.s.

Paolo Franceschetti si è sposato con Rosy Bindi?!!! Ma non mi dire!!!

Raffaele ha detto...

@Democrito.

dove altro scrivi i tuoi pensieri oltre che sul blog, hai un tuo blog personale?

mi interessa il tuo pensiero...

grazie

Ferdinando ha detto...

Dott Franceschetti, la ringrazio per le piacevoli letture, ma se mi permette una critica al suo lavoro inerente massonerie e sette, citando e portando in auge le teorie di Taxil e i protocolli dei Savi di Sion, mi e' caduto un pochino in basso. Tra queste becerie risulta molto piu' credibile Leo Zagami con la sua discendenza reale....e con questo ho detto tuttu!
A.G.D.G.A.D.U

Maria AA ha detto...

@ anonimo 24 agosto 2012 ore 21.18

E' proprio di questi giorni la notizia di un uomo che ha ucciso una prostituta di colore e lo ha raccontato in un romanzo intitolato "La rosa ed il leone".

Il leone è il simbolo solare per eccellenza, e nell'antichità i solstizi e gli equinozi venivano rappresentati attraverso una croce, la CROCE AUREA del sole appunto. Il leone è anche simbolo di regalità.
La luna è invece il simbolo della femminilità, della forza creatrice, ma anche nel suo lato oscuro, delle forze nascoste che agiscono dietro le quinte.
La donna che danza sotto la luna domina il leone e brandisce una spada. La spada è però un simbolo maschile, marziale.
Se noti bene la donna indossa abiti orientali.

Caspita, mi dirai tu.
In realtà è un immagine che ho scelto solo casualmente perché volevo la figura di una principessa persiana ed è stata la prima che ho trovato su internet.
Come vedi a volte si possono trovare analogie anche dove tutto è stato casuale. ;-)

Anonimo ha detto...

Cara Maria AA,
grazie per la risposta; Quanto hai detto in merito alla simbologia è interessante ma ci sarebbe ancora moltissimo da dire fino a giungere alle declinazioni più esoteriche e sconosciute; La storia del “Leone e la Rosa” l’ avevo sentita anch’io e mi ha fatto ripensare a molte cose, poi quando ho visto i tuoi commenti non ho potuto non domandarti sulla tua icona. Sarà stata una scelta casuale, ma la curiosità del caso resta comunque.

Pochissimi sanno che le appena trascorse olimpiadi sono state dedicate proprio al grande felino, Infatti nell’orribile logo, oltre all’ormai famosa parola “Zion, è possibile leggere anche “Lion”; lo stesso compare anche nella data 2012 in grafia normale, basta invertire i numeri e ruotare di 90° l’ultimo due: 2102 = 210N = LION. Questa data è stata scelta anche per questo, forse soprattutto per questo. Addirittura aggiungendo una “i” a “London” si vede comparire magicamente la stessa parola, invece invertendo la parte restante si ottiene “nod” che significa annuire, ma anche chinare il capo, dunque il significato esoterico-cabalistico del nome della capitale è “chinare il capo al cospetto del Leone”.
Non mi stupì per niente nell’apprendere che Usain Bolt oltre ad essere del segno zodiacale in questione, ha come secondo nome proprio St.Leo. La polemica di Carl Lewis è servita a chiarire come stanno le cose. Il tutto ha un fine propiziatorio. Potrei fare ancora numerosissimi esempi ma meglio contenersi se no ricevo minacce e insulti: meglio non trasformare l’esoterico in essoterico.

Anonimo ha detto...

Scusate, proprio ora noto che il massone nel suo commento inviato poco prima di quello di Maria AA, parla di Léo Taxil il quale fu casualmente ricevuto nel 1887 da papa Leone XIII, e di Leo Lyon Zagami con la sua presunta discendenza reale.
A conferma che la Matrice Divina, nel formulare il tabulato eventi è straordinariamente precisa e affidabile, basta saperla leggere per capire a fondo la realtà, anche se per qualcuno si tratta solo di semplici coincidenze e per qualcun altro di cazzate micidiali.

Maria AA ha detto...

«La prima di color di cui novelle
tu vuo’ saper», mi disse quelli allotta,
«fu imperadrice di molte favelle.
A vizio di lussuria fu sì rotta,
che libito fé licito in sua legge,
per torre il biasmo in che era condotta.
Ell’è Semiramìs, di cui si legge
che succedette a Nino e fu sua sposa:
tenne la terra che ’l Soldan corregge.
L’altra è colei che s’ancise amorosa,
e ruppe fede al cener di Sicheo;
poi è Cleopatràs lussuriosa.
Elena vedi, per cui tanto reo
tempo si volse, e vedi ’l grande Achille,
che con amore al fine combatteo.

Ferdinando ha detto...

@anonimo continua i tuoi grandi studi su wiki e forum...
E' ovvio che papa Leone XII appoggio le tesi e i racconti fantasiosi di Taxil. Faceva gratuitamente propaganda cattolica inventando racconti assurdi, inesatti e pretestuosi sulla massoneria.
Ferdinando

Anonimo ha detto...

Delitto di Lignano:

http://www.udine20.it/delitto-lignano-trovate-tracce-di-almeno-2-estranei-in-garage/

"Nell’articolo si fa anche l’ipotesi che potesse trattarsi di possibili militari o paramilitari o anche esponenti dei corpi speciali, precisando però che, al momento, non ci sarebbero elementi che fanno pensare a un legame tra la presenza di queste persone sul posto e la violenza nella villetta"
Spike

Stefania Nicoletti ha detto...

L'articolo del Gazzettino è questo:

http://www.gazzettino.it/articolo.php?id=215912&sez=NORDEST

Abito vicino a Lignano e in questi giorni è stato detto tutto e il contrario di tutto...
Ma questo è uno dei pochi articoli validi che sono stati scritti su questo caso finora.

Anonimo ha detto...

2012 Zion Lion

ben tornato NonmiFirmo!

Anonimo ha detto...

Avete STRAROTTO I COJIONI con questo NMF del cazzo!

Ogni cosa interessante che spunta sul blog la attribuite a lui.
Se non ci fosse sta cazzo di censura vi spiegherei io due cosine sul personaggio in questione...
Ma i "bambini" seguaci del para-guru, sul sito del ciccio-guru vanno protetti?

SVEGLIA COCCHI
(ma tanto è inutile ogni cosa è censurata)

Chupologo di professione ha detto...

Beh d'altronde lo cantava a suo tempo (tempi non sospetti?) anche Bob Marley, "Iron like a lion in Zion"....

Magalon ha detto...

Anonimo dai cojioni rotti, spiegaci, spiegaci pure (se sei in grado).

Ma vedi...in realtà credo che sia proprio l'opposto. Credo che tu sconosca, e tanto. Ma nonostante questo tu, e altri come te, vi muovete subdoli dentro e attorno questo blog. Attaccate senza avere nessun obbligo a starci.
Vi fingete assenti per poi riemergere anonimi, quasi puntualmente su particolari questioni. Ed ho notato che una di queste è proprio l'esoterismo.

In questo blog chi si è scoperto e si è dimostrato meritevole sul piano esoterico sono stati in ordine di apparizione SoF, Carpeoro e NonMiFirmo. Sostanze e corporeità diverse ma tutte originali. Ognuno con propria peculiarità.
Ed infatti non a caso tutti e tre aggrediti (tranne che da Franceschetti e pochi altri) e fatti saltare.
Ognuno arrivato al momento giusto per il blog.
Dal primo, duro come un risveglio da un lungo sonno...all'ultimo, sbocciato ed aperto alla condivisione. Treni da prendere al volo se si è interessati agli argomenti di questo blog.

Al tempo ho scritto a tutti e tre, per complimentarmi.
(So riconoscere la qualità quando la incontro. E me ne faccio vezzo di questo. Non ho mai sbagliato un colpo)

A te e a chi sminuisce ciò che sconosce (arrivando a definirle superstizioni degne di nonna Carmela!)
sai tu (o voi) che Cielo è stato il 19/7?
Sai perché proprio a quella Prima del Crociato Nero è successo quello che è successo? E perché proprio lì?
Sai perché il ragazzo pilotato è il duale quadrato della Loggia degli artisti?
O perché quello stesso giorno che principia il DedLUS, sbanda paurosamente la Spagna, incrinando l'Europa? Mentre di tutta fretta il Parlamento Italiano fa i salti mortali per rendere legge, nel più totale assordante silenzio, il Fiscal Compact.

O anche solo perché e che significa la sepoltura viva di una bambina italiana di 12 anni in una buca di 120cm in Francia a La Teste-de-Buch(!), vicino ARCAchon?
Perché in quel luogo e con quel cielo? Che messaggio è? a chi e legato? a quale vicenda?
Che rito potentissimo evochi?

Bhé, vi foste tenuti uno di quei tre probabilmente oggi ne sapreste di più, di questi e dei prossimi futuri. Avreste trovato concetti degni del tempo che vi è donato. Invece d'impiegarlo malamente in beghe da cortile o a scrivere e leggere soporifere anodinità la cui banalità è seconda solo alla loro lunghezza.

Dove l'Oro parla, la lingua tace.

Sandor Magalon

Magalon ha detto...

Su La Teste-du-Buch la stampa naturalmente diffonde la notizia piena zeppa di simbolismi ed allo stesso tempo vuol far credere che la bimba abbia scavato da sola una buca profonda quasi un metro e mezzo! finendoci poi soffocata.

Davvero solo chi non vuol farsi domande può accettare tutto questo.
Automi comatosi di carne vegetano intorno a noi.
Ogni giorno spero di incrociare sguardi vivi.

S.M.

Maria AA ha detto...

Mi chiedo molte cose.
La vicenda del Mostro di Firenze è molto intricata ma perché è così importante?
Per le vittime? Forse no, di loro non si occupa più nessuno, neanche i loro parenti.
E allora?
Questa vicenda non avrà mai fine, troppi anni sono trascorsi e troppi depistaggi.
Nonostante questo, ciò che è inerente questa storia occupa la mia mente, perché credo che serva a capire un mondo al di sotto del quale la gente comune brancola ma di cui non si accorge.
Mi chiedo ad esempio come possa Paolo Franceschetti accusare un procuratore della Repubblica in tutte le sue conferenze, quali prove ha, su cosa si basano le sue deduzioni, perché la vicinanza di una abitazione ai luoghi di un delitto non costituisce una prova di colpevolezza e lui da avvocato dovrebbe saperlo.
Inoltre per quale motivo non viene querelato.
Vorrei dire a quanti leggono questo blog che nel suo ultimo libro “Il Mostro ‘a’ Firenze” , Gabriella Carlizzi ritratta in parte ciò che aveva detto sulla pista esoterica negli anni precedenti alla stampa dei suoi ultimi volumi. Afferma, senza far nomi, che il colpevole degli efferati delitti è un unico serial killer, aiutato da amici guardoni che gli fanno da palo.
Il killer è colpevole anche del delitto avvenuto nel 1968. Traccia anche un profilo psicologico del Mostro, un unico Mostro.
Ma io ho dubbi.
La pista esoterica è completamente sbagliata?
Fino a che punto si può parlare del coinvolgimento della schola esoterica dell’Ordine della Rosa Rossa e della Croce d’Oro indipendente e rettificato?
Il Mostro agisce per motivi di psicopatologia senza alcun dubbio, non esistono apparentemente mandanti.
Ma le date sono troppo precise, e chi le ha individuate nella loro valenza rituale è stata proprio Gabriella Carlizzi.
Inotre che fine hanno fatto i feticci?
Sono stati distrutti? Perché qualora non lo fossero ancora stati, allora qualche significato dovranno pur rappresentare, allora sono stati necessariamente consacrati.
E come è possibile che un serial killer solitario abbia potuto farla franca in tutti questi anni?
Quali ricatti, quali coperture sono in grado di lasciare impunite azioni così terribili?
E come è possibile che una cittadina libera come me, in un paese libero, venga pesantemente minacciata solo perché decide di partecipare ad una conferenza di Paolo Franceschetti?
Le minacce sono state chiarissime e scritte proprio su questo blog e si riferivano ad avvenimenti che potevano essere conosciuti solo se erano sotto controllo o il cellulare di Paolo oppure il mio.
E parliamo ancora di Nuovo Ordine Mondiale prossimo venturo!
Il NWO è già qui attivo e presente. Non siamo liberi, non possiamo esserlo.


Anonimo ha detto...

Cara Maria,
ho visto che sei aterrata su altri lidi ultimamente e desidero metterti in guardia dal cadere tu stessa in trappole ordite per anime buone ma anche per questo ingenue.

Con affetto,

nemesis

Paolo Franceschetti ha detto...

Maria, preciso che ad accusare Vigna non c'è solo vicinanza della sua casa al luogo del delitto di Vicchio. Ci sono le accuse della moglie, Carolina ricci, e le accuse di mariella Ciulli. Le accuse mosse sia pure sotto forma simbolica ma in modo inequivocabile da Giuttari... Dire che non ci sono prove è un assurdità

Maria AA ha detto...

E tu Paolo, spiegami, chi ti dice che ciò cui allude Giuttari vada preso per oro colato?
Sai meglio di me che in questa vicenda ci sono persone che addirittura si sono autoaccusate di delitti che non hanno commesso.
Anche le testimonianze quindi possono essere attendibili o no.
Gabriella affermava che le uniche prove inoppugnabili sono le registrazioni ed io non avrei il coraggio di accusare un procuratore della Repubblica se non avessi prove incontestabili altro che Giuttari.
Ed a proposito di registrazioni perchè non parli di quelle che il tuo amico 007 fece pervenire alla Carlizzi e di cui anche tu sei a conoscenza?
Perchè di alcune cose parli e di altre no?

Maria AA ha detto...

Nemesis
non so a quali lidi tu alluda.
Ti rigrazio per avermi ritenuto un'anima buona seppur ingenua.
Io, però, sto solo facendomi delle domande in base ai libri che ho letto perchè sto cercando di documentarmi il più possibile su questa ed altre vicende.
E' un mio difetto, ho lo strameladetto vizio di farmi domande.

Maria AA ha detto...

E poi posso dirti una cosa Paolo?
A me quelli che al posto di mettere in galera i colpevoli, si mettono a fare i romanzieri vendendo milioni di copie stanno proprio sulle scatole.

Paolo Franceschetti ha detto...

maria, ma cosa stai dicendo? Ma ci sono le testimonianze di due donne, tra cui la moglie. e le testimonienze di poliziotti che hanno partecipato alle indagini. e di giornalisti che hanno confermato la cosa.
Ma oggi per caso hai fatto colazione con del Barbera invece che col latte?

Anna ha detto...

Fare di un argomento (in questo caso il MdF) un'ossessione non fa bene a nessuno, tantomeno a chi quell'ossessione la vive ogni giorno, ma fa tanto bene al sistema, che ha trovato un altro modo per far impazzire le persone e distoglierle dall'unica cosa che puo' davvero risvegliarle dal coma: essere presenti a se stesse, sempre.

Quando capirete una buona volta che ogni cosa, OGNI COSA che avviene in questo pianeta e' anche frutto delle nostre paure, ossessioni, e serve in moltissimi casi a distoglierci da noi stessi?
State sereni e guardate al mondo con occhi che vedono solo bellezza, perche' cercate a tutti i costi le tenebre anziche' la Luce?
Come fate a vivere cosi'? La vostra non e' Vita, e nel momento in cui (forse) ne prenderete coscienza sono ben felice di non essere nei vostri panni.

Anonimo ha detto...

@Magalon

grazie per il tuo intervento, ed infatti a rileggere gli interventi di Sof, per esempio a distanza di anni si trova sempre qualche cosa da "imparare" SE si vuole comprendere.

Troppo spesso si generalizza e si prentende che il linguaggio esoterico e le idee sottese si conformino al linguaggio quotidiano ed al sentire comune, rendendo sterile le discussioni.

Grazie e spero di rileggerti

Aisha

Maria AA ha detto...

Chi chiede le prove di quanto vai sbandierando ai quattro venti e prova a farti domande più specifiche provando ad avere un confronto dialettico dice assurdità o beve barbera al posto del latte... peggio dei debunker della domenica che infestano sto blog.
Poi come al solito quando si parla dell'amico 007 e delle sue regstrazioni non si risponde.
Ma a questo punto mi sorge un dubbio, i libri della Carlizzi li hai letti?
Perchè ogni volta ci riempiamo la bocca con sta benedetta Carlizzi per poi scoprire di averci solo litigato quando era in vita.
E ancora una volta mi chiedo il perchè.

Anonimo ha detto...

@ Magalon

Carpeoro ha dato a questo blog un gran contributo dal punto di vista delle conoscenze esoteriche?

Ma che ti sei sognato?

Con tutto il rispetto per il personaggio in questione ma qui ci saranno massimo 4 commenti suoi e forse soltanto solo 1 realmente interessante. Piuttosto dire che tene sei persi parecchi di commenti pieni di contenuti, se no non faresti tutte quelle domande cretine.
Ma forse tu dai più importanza alla firma o alla "non firma" e alla sua popolarità, che al reale valore dei concetti espressi.

Magalon ha detto...

Anna in questo blog vi siete scontrati su questa cosa per mesi. Ed è uno dei motivi dello scontro in molti "gruppi".

Tutto è Uno, quindi tutto è perfetto così com'è! Dici?! Dite?!
Allora perché agisci, anche nella più insignificante delle cose ogni giorno?
Perché ti curi dei fastidi?
Anche cercare la Buddità è agire...solamente esserla non lo è. Ma allora l'unica soluzione è nascerci.
Vedere solo la bellezza non è la soluzione. Anzi non è la Vi(t)a.
Quella che indichi è quella interna. Non basta.

Le vie sono due. E' un continuo equilibrio. Interno ed esterno.
Nell'esterno si recepisce ed agisce (come nell'interno).

Contemplare lo spettacolo del volo di un uccello perdendosi in esso ignorando o accettando un cane rabbioso che azzanna continuamente la tua gamba finendo per sbranarti completamente, non è la strada.
Arriveresti al paradosso di aver alimentato ed essere diventata tu forza del male.

Guardare e godere del bello e del bene, ma non ignorare il male.
Accettarlo, ma non subirlo. Vederlo, ma senza abbasare lo sguardo. Non averne paura.
Chi lo osserva è perché non ne ha paura. Cosa che non può dire chi finge che non ci sia.

Queste vie sono dentro di noi. Sono la nostra carne.
Il discorso sarebbe lunghissimo e non è mia intenzione iniziare tale viaggio.

Solo aggiungo, non si può ignorare una parte della realtà per idealizzarne una virtuale esattamente come la sognamo. Qui siamo e questa realtà viviamo. Certe cose sono UMANAMENTE non accettabili. Delle storture, delle distorsioni.
Ma il loro spessore, la loro corporeità è percepibile solo con una doppia visuale. Altrimenti è percepita solo come fato, caso o ancora Dio.
Ignorare non è accettare ed accettare non è superare.
Il saggio supera, non accetta e né ignora.

Anonimo ha detto...

@Sador Magalon

penso che sia come dice lei. Nelle pieghe delle vicende c'è molto di più.
Come si può pensare che sia un caso?

"Tragedia a Punta della Rossa. Muore precipitando Ivan Sgrena. Fratello di Luciana Sgrena"

La giornalista rapita e poi liberata nel 2005 in Irak. Ricordate sicuramente che ad azione ormai avvenuta venne ucciso l'agente segreto Calipari dal fuoco "amico" americano (italo americano per indorare la pillola). Sulla vicenda da sempre dubbi e un po' di ambiguità.

Anonimo ha detto...

Paolo o Stefania,

Non ho trovato traccia del commento che avevo scritto, manco avessi detto chi sa che.
Provo a riscriverlo uguale uguale, se non me lo fate passare, possa il vostro culone espandersi a dismisura!:-D

Inoltre potrei decidere di postarvelo all'infinito quindi non vi conviene proprio!

(questo messaggio potete anche censurarlo)

Anna ha detto...

@Magalon

Non mi scontro proprio con nessuno, ho molto altro e di appagante da fare nella vita. Propongo una visione della vita alternativa con la consapevolezza che per fortuna ognuno fa quello che gli pare, e meno male.
Però l'unico "problemino" sarebbe che quando uno non comprende che quello che gli accade non è affatto un caso, ma è collegato a tutto ciò con cui lui/lei si identifica in questo mondo illusorio, poi finisce per lamentarsi continuamente di ciò che non va....Ma ciò che non va siamo NOI, lo volete capire?? Noi dobbiamo superare noi stessi, null'altro, avere il controllo di ciò che ci accade e di ciò che siamo, solo allora tutto ciò che di male accade nel mondo smetterà di accadere, perchè NULLA, e lo ripeto per l'ennesima volta, accade per caso in nessun angolo dei molti universi esistenti.
E a me vedere la gente sguazzare morbosamente nei fatti di cronaca facendoselo diventare un'ossessione non interessa, perchè ciò abbassa le vibrazioni e tiene ancorati all'Ego e alla mente, i due nemici del Sè !!

Non mi interessa LA via, mi interessa la MIA via, quella che non può essere uguale alla tua ma che porta probabilmente ai tuoi stessi "risultati", posto che non bisogna raggiungere alcun risultato, ma come dice Brizzi che cita Gurdjieff, fare continuamente lo sforzo di volontà. Li risiede il segreto(che predicava Cristo): con la volontà possiamo smuovere intere catene di montagne, quello è agire, non certo osservare la realtà che ci fa comodo o leggere libri su delitti o parlarne fino alla noia e alla nausea, NON SERVE.

Umanamente parlando tantissime cose non sono accettabili, ma da un punto di vista animico quelle devono essere, e dobbiamo accettarle per quello che sono, sospendendo il giudizio. Se non lo facciamo, siamo schiavi del nostro Ego, punto.

A noi la scelta: o la schiavitù dell'Ego o la libertà infinita del Sè.

Paolo Franceschetti ha detto...

C'è un motivo per cui cancello i commenti su NMF e altri simili. Il punto è che occorerebbe discutere di problemi generali, o del post, non fare infinite polemiche sull'identità di Tizio e Caio, o polemizzare tra lettori che si insultano a vicenda.

C'è una differenza tra la censura e la moderazione.
Censura significa eliminare alcuni argomenti dalla trattazione (quindi ad esempio non poter parlare di argomenti determinati, non poter insultare il moderatore del blog, ecc).
Moderazione dei commenti invece significa che vengono cancellati alcuni commenti quando vanno fuori tema o causano solo affollamento inutile.

Anonimo ha detto...

Paolo a me e stato detto di molto peggio, ma non vado a riprendere tutti i vecchi commenti.

Tieniti pure Magalon/NMF con le sue balle alchemiche.

carmelo maria carlizzi ha detto...

Anche per ricordare Gabriella che già da un paio d’anni ci ha lasciati, qui sul blog dove proprio in questi giorni talvolta se ne parla, inserisco un mio appunto sperando che sia in tema. Voglio anch’io accennare alla vicenda del Mostro di Firenze che ufficialmente (una data di inizio occorreva pur dargliela) si origina nel ’68 (ma guarda che scherzi che talvolta fanno i numeri!), il 21 agosto del 1968, con l’uccisione di Barbara Locci e Antonio Lo Bianco, la prima coppia di giovani (32 e 29 anni) della serie, allorché viene ufficialmente legata davanti al mondo da un rito di sangue.
La vicenda del Mostro di Firenze è come un treno sempre in movimento su cui ciascuno può salire, se paga il biglietto beninteso. Un treno in cui la destinazione è il viaggio stesso che non è mai conosciuto ai più. Solo andata. Un treno a cui, come tutti i treni che effettuano lunghe tratte, alle diverse fermate si possono aggiungere e togliere carrozze. E di tanto in tanto anche le locomotive. I passeggeri stessi, anche quelli affezionati, talvolta scendono, poiché – si capisce bene – debbono pur pensare alle loro cose di lavoro, ma alcuni vengono fatti scendere, se fanno confusione, alla prima fermata. Oppure altri che proprio non si controllano, vengono discretamente gettati fuori, mentre il treno è in corsa su un ponte o lungo un precipizio, dall’ultimo vagone, come nei western che tutti ricordiamo. E come nei treni dei film western o di James Bond sull’MdF c’è la carrozza ristorante dove vengono servite pietanze prelibate, Paolo ne sa suo malgrado qualcosa, mentre altri che hanno la fortuna di non sapere pagano per gustare cibi raffinatissimi e così sostenerne inconsapevolmente il commercio. Le parti migliori sono però riservate ai ricconi consapevoli che poi se ne portano pure qualche avanzo a casa, non certo per il cane o il gatto, ma per conservarli in frigo pronti alla bisogna. E qualche moglie attenta, di tanto in tanto casualmente li ritrova, vedi l’infelice moglie dell’infelice Narducci. (segue)

carmelo maria carlizzi ha detto...

Sull’MdF si gioca e si fa festa, e c’è anche il vagone letto dove però le cuccette sono riservate per quelle coppie di giovani che attratte con un messaggio internet “hanno vinto un viaggio gratis” e che vogliono concludere in bellezza una settimana di studio o di lavoro, ma che se non stanno attente nelle loro evoluzioni, oltre che essere inconsapevoli fonti di spettacolo attraverso i vetri speciali del corridoio, tra una galleria e l’altra rischiano di rifornire il frigo della dispensa infilate da una scarica di proiettili (22) sparati da dietro i vetricinema.
Un treno da cui è opportuno non affacciarsi quando si è fermi ad una stazione, se no si rischiano esplosivi schiaffoni da parte di buontemponi sfaccendati che stanno sui marciapiedi apposta per quello.
Insomma l’MdF è un treno proprio come si deve e dove oltre ai viaggiatori c’è il macchinista, il capotreno, i controllori, i vigilantes privati. Ma anche gli addetti alla cucina e gli inservienti. Come pure non mancano mai un paio di figuri, che stanno buoni in un angolo vicino alla dispensa, tipo maiali per capirci, a sfogliare giornalacci e addetti alle mansioni più sporche come la bassa macelleria, ma anche per questo ben pagati e perciò sempre pronti a dire ovunque e a chiunque “sono stato io”. E poi vivaddio su questo treno si può fumare, e di tutto. Non c’è la televisione, ma questo non dispiace perché a bordo è prevista sempre, per contratto, la presenza di un raffinato regista che inventa all’impronta tra i viaggiatori scene ed eventi di ogni sorta. E poiché spesso il viaggio si effettua nei giorni di festa non manca per cominciare un bel rito sacrificale con tanto di celebrante e di ostia, magari durante un passaggio nella prima lunga tenebrosa galleria. Come pure è previsto sempre il numero di un mago di prima classe che mentre il treno corre fischiando in pieno sole fra distese di grano e dolci colline di chianti rosso, ti inventa giochi di prestigio o ancor più, e non si sa come faccia, dalla luce abbacinante con uno schiocco delle dita ti fa entrare di colpo nelle tenebre infernali dove qualche bambino viene arrostito all’impronta, ma poi con un altro schiocco ti riporta alla luce a chiederti se hai sognato, e magari a urlare per l’entusiasmo con un applauso il bis, che non viene rifiutato mai, perché la dispensa è ben fornita.
(segue)

carmelo maria carlizzi ha detto...

Insomma un treno su cui i viaggiatori non si annoiano, né si addormentano. Guai! Prima dell’arrivo poi avviene, immancabilmente, il clou inconsapevole, il pezzo finale, il turno della scienza, quella alchemica però, poiché qui non siamo all’università. Su questo treno quale fase ultima del viaggio va in scena come riportare il viaggiatore che ha pagato il biglietto alla realtà che troverà all’arrivo, dove dovrà poi pensare seriamente come tornare a casa senza essere scoperto, dal primo agente, dalla famiglia o da Gabriella che sta sempre lì.
E allora con convinzione, mentre il treno comincia a rallentare la corsa, entrano in scena un gruppo di figuranti, un giornalista, uno scrittore, un medico, un magistrato, un poliziotto o altri, fate voi, tanto vanno bene tutti. E qui il regista dà il meglio di sé. A turno o tutti assieme i figuranti raccontano il viaggio dall’inizio, ma poi gradatamente con scherzi e battute pesanti, molto pesanti, lo confondono, lo mescolano con la realtà che tra poco il treno penetrerà entrando in stazione. E convincono davvero! L’evento vissuto a quel punto è già un ricordo, i viaggiatori cominciano a recuperare il bagaglio, a scambiarsi numeri di telefono, ad accendere i cellulari, ad avvicinarsi alle uscite. Tutto finito, tutto dimenticato. Ora un bel caffè subito fuori la stazione e via, al lavoro o a casa. Dall’altro lato del treno già gli addetti ai rifiuti e ai rifornimenti sono all’opera per provvedere al prossimo viaggio.
Agli altri binari, fermi e solenni, consapevoli nella loro forza e solo apparentemente in sonno, ci sono altri treni come il MaF e altri meno conosciuti, ma non meno imponenti e in attesa dei viaggiatori. Per tutti basterebbe citare l’RR un superespresso assai ambito ma questo davvero esclusivo. Per chi ha tempo e piace bighellonare si può anche passare vicino al GD o all’R+C e ad altri ancora. Alle biglietterie di competenza file lunghissime di eleganti signori che non vogliono mancare al prossimo viaggio. Poi tutto si confonde nella bolgia dinamica affascinante della stazione che ti travasa subito nell’altra dinamica ancora più diluente della città. L’alchimia è terminata. Il viaggiatore, quel passeggero che si è cibato da protagonista delle delizie e godurie appena narrate, il Mostro o l’Orco per capirci, ora è di nuovo un uomo normale. Qualsiasi. Per bene.
Quanto ci attende in questi mesi a livello nazionale e internazionale è di estrema complessità e richiede molta attenzione. Masse di giovani sono da lungo tempo riversate in strada e cercano vita e lavoro. Ma non trovano ascolto da parte di chi ha ben altri pensieri perché invece può permettersi di questi viaggi. Molti treni dovrebbero essere drasticamente annullati e molte stazioni drasticamente chiuse. Altro che Italo e Freccia Rossa!
(fine)

Maria AA ha detto...

Intervengo per l'ultima volta poi prenderò una pausa di qualche tempo da questo blog e non perchè porti rancore nei confronti di qualcuno, ma per me,esclusivamente per me stessa. Ieri è stata una giornata faticosa.
Mi ha commosso fin quasi alle lacrime l'intervento di Carmelo Carlizzi. Grazie, Carmelo, grazie per essere inervenuto.
Nemesis,
sono buona e troppo sensibile, ma cosa c'entra? Ho fatto delle domande e quante risposte ci sono state?
I miei sospetti troppo intricati?
La mente annebbiata da ciò che leggo o deduco?
Il libro di Gabriella Carlizzi l'ho qui davanti ai miei occhi ed in copertina c'è proprio un violino, non me lo sono immaginato.
E casualmente proprio oggi ad una trasmissione su Rai 1, poco prima che scrivessi questo commento, hanno invitato in trasmissione un maestro liutaio di Firenze.
Ma se non sbaglio anche Gabriella ha studiato in consevatorio ed aveva una gamba che lei stessa amava definire "ballerina".
Che strano contrappasso è questo!


Carletto ha detto...

LASCIAMOLO IN PACE!!!

NMF nn posta più perchè NON PUò!!
E LO DICO CON COGNIZIONE DI CAUSA.

quindi lasciamolo in pace e evitate di fare i simpaticoni poco simpatici ogni volta che vi capita l'occasione!

Paolo scusami se sono ritornato sulla cosa anche dopo la spiegazione che hai dato....però ci tenevo (anche se la cosa magari interessa pochi)

Grazie

Carletto ha detto...

@ Carmelo Maria Carlizzi

WOWW!!!...ho letto tutto d'un fiato il suo commento!!

una spiegazione lucidissima che mi ha fatto capire molto bene il quadro generale della vivenda MdF!!

Chissà quante vicende simili ci accadono intorno...

Per curiosità a cosa si riferisce con MaF??!

Grazie

Anonimo ha detto...

51@Paolo.

*****CHI VA CON LO ZOPPO IMPARA A ZOPPICARE*****

Se ciò che affermi nel tuo ultimo commento fosse vero NON AVRESTI pubblicato quello dell'anonimo del 27 agosto 18:09 !

TU NON FAI ciò che è GIUSTO ma ciò che "credi" ti CONVENGA !
Sei vuoi prendere per il culo te stesso fai pure, ma non PRETENDERE di farlo con chi ha "VISTA LUNGA" e "SPESSORE ETICO".

Coloro che sono cresciuti in ambienti fortemente religiosi, della spiritualità (naturalmente) non hanno imparato un cazzo ! mentre hanno appreso MILLE astuzie, con cui ingannano se stessi ( inconsciamente ) in primis, e gli altri; e i sensi di colpa, con cui si consololano e giustificano, MOMENTANEAMENTE, tra un' inganno e l' altro.

LUCIA ha detto...

Non c'è niente da fare. L'INTUITO o ce l'hai o non te lo puoi inventare.

Poche parole ma GRANITICHE! Una sentenza.

La persona a cui mi rivolgo naturalmente ha già capito alla prima riga.
E io come lei penso che qualcuno dovrebbe anche iniziare a svegliarsi.Non si può rimanere a fare i belli addormentati per tutta la vita.

LUCIA


BEPPE-BOLOGNA ha detto...

Ragazzi nessuno e incuriosito, ho sta
documentandosi,sulla sovranità individuale,con Ucadia con il trattato sotto un solo cielo,io o sentito x varie volte le puntate di Italo Cillo, e vorrei sapere come la pensa anche il blog,x me e un bel punto x scardinare questo sistema fraudolento,il cavillo x il nostro sistema giuridico ci deve essere x forza se si pensa che il sistema giudiziario del Commonwealth
e basato su quello romano.

CIAO.

Anonimo ha detto...

@ Carletto

MaF significa il " il mostra A Firenze" al posto di "il Mostro Di Firenze".

Perdona, Carmelo se ho risposto io, nel caso correggi.

Una differenza non da poco, Carlo.

Aisha

Anonimo ha detto...

@MariaAA

Le pause quando non sono frutto di risentimento ed in particolare in un luogo virtuale come questo, portano buoni frutti. Appoggio la tua decisione.

La sensibilta', Maria c'entra e nulla ha a che fare con tutto il resto; diverso e' il tuo essere intricata, Maria . Da "qui" non si vede cosa hai davanti agli occhi se TU non lo condividi.

Intendo che purtroppo lo spazio di un post e' sempre troppo ristretto per certe tematiche quando non esposte chiaramente, e difficile risulta l'interpretazione che di contro in questo modo, lasciano spazio ad altro.

Con molto affetto (ma tu lo sai)

Aisha

Magalon ha detto...

Anna mi fa piacere che tu mi abbia risposto, ma non condivido. Anzi trovo il ragionamento che fai abbastanza contraddittorio per le stesse ragioni che avevo espresso nel commento precedente. Non sono mai riuscito ad abbracciare visioni simili alla tua. Non perché le trovi sbagliate, ma perché solo incomplete.

All'Anonimo su Ivan Sgrena e Punta Rossa.
Ancora peggio! Pensa che su alcuni quotidiani era indicata come Punta della Rossa Rosa.
Ma del resto queste due giornate (oggi e ieri) non sono giorni comuni. In giro ci saranno state celebrazioni da...far perdere la testa!
E quindi vanno festeggiate con semine di riferimenti e strizzate d'occhio, per esempio anche a costo di grossolani errori nei giornali.


Per il resto...polemisti, trolls e disturbatori non finiranno mai.

S.M.

Anonimo ha detto...

Sarà solo un caso però tom cruise e katie holmes, hanno una figlia, suri, il cui nome in persiano significa "rosa rossa"

Anonimo ha detto...

@ Magalon 29 agosto 2012 21:44

Ciao e grazie per i tuoi commenti.
Per qualche ragione (fasi lunari?) sentivo che i 28 e il 29 sarebbero stati giorni 'carichi' ma, come sempre, sono solo sensazioni, non supportate da conoscenze specifiche.
Se puoi e vuoi, potresti spiegare meglio a cosa ti riferisci quando dici che questi non sono giorni comuni ?
Grazie

Anonimo ha detto...

Maria,
io penso che tu abbia un dono, quello di trovarti per caso avvenimenti e notizie sotto gli occhi.
Una cosa del genere, mi dicono, l'aveva Gabriella, che si trovava sin dall'infanzia in prossimità di fatti strani, anche legati allo smascheramento del crimine.
Tale dono può essere visto come una maledizione, anche se mi pare Gabriella l'abbia abbracciato a piene mani, infatti ne ha fatta la sua professione.
Non credo ci sia un perchè ti ritrovi un riferimento al Violinista Verde proprio mentre guardi la TV, evidentemente hai questa particolarità che dovresti imparare a usare. Ovvero certe cose forse non sono dirette intenzionalmente a te, ma ti ritrovi ad assistere ad esse tuo malgrado per qualche motivo.
Riguardo alle domande che vai cercando prova a riformularle in modo molto lineare, forse qualcuno ti saprà rispondere...spero di non averti offesa o altro.

nemesis

Anna ha detto...

Si appunto, ci sono treni che andrebbero smantellati del tutto ed altri su cui non salire e' l'azione piu' saggia da fare. Il Mostro di Firenze e' ormai una florida industria dai fatturati da capogiro, e anzi mi stupisco che non abbiano ancora fabbricato t-shirt e gadget che ne illustrano le gesta.
Tanta gente ci mangia da anni con questa aberrante vicenda, e devo dire che il "sistema" ha davvero superato se stesso con questa storia: mette in circolazione da 40 anni libri di ogni genere e qualita' (quasi sempre scarsa) sul Mostro suddetto, libri che oltre a fornire tutto e il contrario di tutto servono proprio a stimolare e stuzzicare la curiosita' morbosa del lettore, che si sente un po' inquirente, un po' giornalista e un po' Indiana Jones e gli dispiace quasi di non essere stato li' a vedere coi suoi occhi quelle scene raccapriccianti.
Eh si, il piatto e' ricco e mi ci ficco, venghino signori venghino, con buona pace della verita' che diventa solo un contorno anche piuttosto insipido e deludente.

La mia stima per Paolo e' data anche dal fatto che non ha mai scritto un libro su questa vicenda, ne ha scritto in abbondanza nel blog e ha dato delle informazioni in modo del tutto gratuito.
E con tutto il rispetto e la stima per chi come la compianta D.ssa Carlizzi si e' messo totalmente in gioco in questa ed altre oscure vicende italiane, perche' dovrei pagare per comprare un libro che parla di qualcosa le cui informazioni devono essere alla portata di tutti, visto che qui e altrove si parla sempre dell'unione che fa la forza? O questo discorso decade allorquando c'e' la prospettiva di un lauto guadagno su un argomento terribile quanto ghiotto per l'editoria e le tasche del singolo?

Va da se' che non mi riferisco ai libri della Carlizzi, che per quel che ne so se li autoproduceva con la sua casa editrice per la quale pagava di tasca sua, ma a gente come Giuttari che scrive romanzetti Harmony del thriller dando pseudo indizi quando invece sono i nomi e i cognomi che deve fare chiaramente, come hanno fatto la Carlizzi, e come ha fatto Paolo. Ma che me ne frega a me dell'anatomia di un'indagine???? Se uno dentro una storia ci finisce per vari motivi, da qualunque parte stia, se ne assuma le responsabilita' e faccia quello che ritiene il suo dovere morale verso la societa', oppure come disse qualcuno, taccia per sempre.

@Magalon

A me fa piacere che tu non sia d'accordo, perche' se lo fossi non imparerei nulla da te ne' da chi mi da la sua visione delle cose.

carmelo maria carlizzi ha detto...

@ Aisha, giusto. Forse Carletto non conosce l’esistenza della trilogia di Gabriella che è un percorso e non un treno, e appunto si intitola “Il Mostro 'a' Firenze”. Il Maf è invece un treno dell’ultima generazione di… Mostri, quelli che vogliono emulare e farsi emulare. Al confronto GD e R+C sembrerebbero delle vaporiere intossicanti per vecchi nostalgici e rimbambiti. Ma mai fidarsi solo delle apparenze e dei trucchi esoterici, né seguire le emozioni che suscita la vista di un lucente RR. Da lì, se ci sali per avventura o se ti prendono in corsa, poi non scendi più.
@ Maria AA mi permetto di dire che dovrebbe rassicurarsi per l’affetto di cui è circondata da tutti, e poiché è una giovane mamma questo l’aiuta a proteggere e fortificare questa condizione. Avere segni o premonizioni è sintomo di particolare sensibilità che, secondo me, va anch’essa protetta ed educata, ma anche per generosità talvolta resa disponibile. Però non va esposta alle incursioni altrui. Nemesis, per quel che si capisce, sta svolgendo qui istintivamente un ruolo protettivo.
@ Anna, concordo con le sue valutazioni sul mercato dei romanzi-verità quali talvolta fonti lucrose del travaso di fatti che poliziotti, giornalisti e magistrati, o altri, ancora nel pieno del loro ruolo utilizzano impropriamente per “cantare” esperienze professionali più o meno camuffate. Non genuine emozioni letterarie o didattiche quindi, ma spesso solo ciniche e per nulla artistiche scorrerie nelle sofferenze e miserie altrui. Sarebbe falso sostenere che a Gabriella o a me sarebbe dispiaciuto se qualche suo libro fosse divenuto un best sellers, però lei non era una professionista ma una donna come tante. (segue)

carmelo maria carlizzi ha detto...

Per questi risultati occorre salire su un supertreno e Gabriella qua e là lo ha pure scritto di qualche invito fattole per un posto di prima classe e con vagone ristorante, e senza scadenza. Ma è pure noto quali scelte poi abbia compiuto. Anna, comunque in generale i libri costituiscono anche l’unico modo con cui certificare determinati fatti, se si parla di cronaca giudiziaria. Un esempio: Gabriella nei suoi verbali o dichiarazioni presso i magistrati ha quasi sempre riferito circostanze di estrema gravità, che poi il codice di procedura, che deve garantire tutti, trasforma in silenzi o in incriminazioni per calunnia oppure in processi. E allora è come salire su un treno piombato per Auschwitz dalla cronica inesorabile lentezza e dove tutto si trasforma alla fine in fumo. Alcuni dei Br con cui lei parlava nelle carceri o presso l’Opera di Padre Gabriele, rispondevano da lei richiesti sul perché non svelassero la verità: “Ma negli atti c’è scritto tutto, leggessero…”. Pochissimi purtroppo fra questi addetti ai lavori coloro che seguono il tuo invito ad operare nelle loro vesti professionali e quindi a perseguire quello che invece scelgono di far intravedere nei libri. I casi di successo editoriale genuino sono quindi assi rari. Del resto i treni corrono su binari fissi e paralleli e non sono consentite per la struttura stessa del sistema del ferro, deviazioni o soste impreviste per far salire zingari e cantastorie.
Sono contento d’aver parlato in particolare a tre donne, perché le donne, nonostante quanto accaduto all’inizio e nonostante le quote rosa, guidano pochissimi treni e conducono l’umanità sin dal concepimento su percorsi naturali. Ed ecco perché Mostri e Orchi, per non deviare dal tema dell’articolo e dai commenti, si accaniscono sulle donne, sulle coppie e sul frutto dell’amore, i bambini.
(fine)

Anonimo ha detto...

@ Anna scrive nel commento 09:45:
"A me fa piacere che tu non sia d' accordo, perchè se lo fossi non imparerei nulla da te né da chi mi da la sua visione delle cose".

Innanzi tutto, l' essere d' accordo NON fa delle persone COPIE IDENTICHE, cada una ha fatto la sua esperienza e può ARRICCHIRE l' altra. In quanto ad imparare da chi è diverso....se è un diverso SCIOCCO, BANALE, CRIMINALE, ecc., cosa ci sarà mai da imparare ?!?
Insomma, l' affermazione della Anna è un LUOGO COMUNE che lascia il tempo che trova.

Per esempio, mia MUTANTE e oggi "dolce" maestrina: Io, pur non condividendo ciò che scrivi, da te NON ho MAI imparato nulla !
Ma ho UNICAMENTE preso atto di quanto l' ODIO sfoci nell' INVIDIA generando RISENTIMENTO, e che tutto ciò scolpisce un carattere AMBIGUO, SLEALE, e una personalità BORDERLINE che mira SOLTANTO alla VENDETTA attraverso la DISTRUZIONE del' altro e l'affermazione di se stesso!
Tu dici che impari da chi con te non è d' accordo? BEH.....è questione di termini.....Io la chiamo "RAPINA INTELLETTUALE"
Lilith

Anonimo ha detto...

@ CARLETTO.

Tu sei una brava persona, ed è tuo SACROSANTO diritto fare ciò che ti sembra giusto.....ma gli INFAMI autori di "certi" commenti NON meritano la tua gentile GIUSTIFICAZIONE......ANZI ci GODONO ! ! !
Lilith

BEPPE-BOLOGNA ha detto...

Della fondazione KESHE e il rilascio di tecnologia al PLASMA x il 6 settembre 2012,i brevetti hai vari scienziati mondiali,sperando che la costruzione di questa tecnologia non sia una cosa ipercomplicata,che mi dite e fattibile?.

CIAO.

Anonimo ha detto...

PERCHE' CONTRO IL FASCISMO BLU C'E BEN POCO DA FARE:
http://www.timmylove.altervista.org/tl/nom/bluebeam.html

Democrito ha detto...

Magalon e Anna@
Mi sembra interessante il vostro scambio, quindi mi scuserete se mi intrometto dicendo la mia.
A mio parere non esistono azioni malvagie, come non esistono cose belle e nemmeno azioni buone.
La bellezza per me è negli occhi di chi osserva, il bene e il male nella mente di chi agisce.
A volte mi capita di sostenere che tutto è uno, ma non intendo con questo affermare che le cose o le persone siano unite. Penso invece che siano ben separate fra loro. Tutto è uno per me significa che lo Spirito, ovvero il Senso del tutto, sia unico e che la scoperta di quel Senso sia lo scopo ultimo dell’esistenza.
Purtroppo tutto ciò non sta nelle parole, quindi più di tanto non se ne può parlare, ma sono cose di cui non si può nemmeno tacere, lasciando all’ascoltatore l’onere della comprensione. Siamo separati e per questo la comunicazione è difficile, ma esiste un solo Spirito e per questo la comunicazione è possibile.
Credo che quando una persona muore, muoia davvero del tutto. Corpo, Mente e Anima svaniscono nel Nulla, che è la loro vera essenza. Ciò che rimane è solo una scintilla di consapevolezza, senza forma e senza personalità. Tutto ciò che siamo stati non è mai esistito, tutto ciò che saremo non esisterà mai.
Il problema di saltare in un abisso è che ci sei tu e c’è l’abisso. L’abisso fa paura perché sei tu che sei chiamato ad affrontarlo, ma se tu non esisti, allora esiste solo l’abisso.
Tu sei l’abisso, tu sei il mistero. L’esistenza l’unico vero miracolo che vale la pena di contemplare.
L’azione più pratica a cui siamo chiamati in questa vita è proprio quella più filosofica, cioè ricordarci dell’abisso che ci attende. Da questo e solo da questo può nascere la compassione e l’empatia per il prossimo.
Per quel che mi riguarda tutto il resto è aria fritta. I buoni e i cattivi, i meritevoli, gli intelligenti e gli scemi, quelli alti spiritualmente e le bestie umane, quanti giudizi sul nulla. In realtà siamo tutti profondamente diversi, ma uniti da un unico destino e questo ci rende profondamente uguali.

Democrito ha detto...

Raffaele@
Ti rispondo in ritardo perché mi sono preso un po’ di vacanza dal blog.
No, non ho un mio blog personale. Le cose che scrivo sono in parte dettate da mie prese di posizione rispetto a situazioni specifiche, il che può essere condiviso oppure contestato liberamente da chiunque.
Un’altra parte, quella più interessante a mio parere, invece non è proprio farina del mio sacco. Sono cose che sono già state dette e ripetute da migliaia di anni. Sta a te saper dividere il grano dal loglio.

Anonimo ha detto...

Prendo spunto da un post di comedonchisciotte.
Provate a tradurre da inglese a italiano la parola:
HUSIK
http://it.bing.com/translator/

poi provate a tradurre la stessa parola dalla lingua SWAHILI usando google:

http://translate.google.it/#sw/it/husik


Isaac Husik se cercate la sua biografia troverete cose interessanti, infine provate a tradurre questo sito dove appunto descrive chi era costui:
http://www.jewishvirtuallibrary.org/jsource/judaica/ejud_0002_0009_0_09345.html

by SANKARA

Anonimo ha detto...

MI SPIACE CHE IL MIO COMMENTO SIA STATO CANCELLATO. FORSE SI TEMEVA CHE L'IMMAGINE DELL'AMICO ITALO CILLO VENISSE SMINUITA?
IL MIO USO DI 'VASELINA' HA OFFESO LA SENSIBILITA' DI QUALCUNO?
NOTO INOLTRO (CON SOMMO DISPIACERE) CHE NON E' PIU' POSSIBILE CAPIRE QUANTI COMMENTI SIANO STATI CANCELLATI SEMPLICEMENTE OSSERVANDO IL RESOCONTO IN ALTO A SINISTRA SOTTO IL TITOLO DI OGNI POST (NELLA PAGINA DEI COMMENTI. UNA VOLTA SI SAREBBE POTUTO LEGGERE, PR ESEMPIO, 75 DI 76).
DA ORA IN POI LA CENSURA VERRA' APPLICATA SENZA CHE NE RIMANGA TRACCIA.
SICURAMENTE E' TUTTA PARANOIA, LA MIA, QUINDI RIPROVO A POSTARE LA LINK:
http://www.youtube.com/watch?v=eQq1HgV6sfg&feature=related
LA VERITA' SUGLI ARRESTI DI MASSA IN TUTTO IL MONDO

Anonimo ha detto...

Per Magalon

Lei ha scritto della bimba di 12 anni soffocata con la testa nella sabbia come di un evento non casuale ma con un messaggio ben preciso

e poi riferito al 28 e mercoledì 29 ha scritto:
"Ma del resto queste due giornate (oggi e ieri) non sono giorni comuni. In giro ci saranno state celebrazioni da...far perdere la testa!"

DA FAR PERDERE LA TESTA?! Perchè?

Oggi arriva questa notizia accaduta mercoledì 29:
http://www.corriere.it/esteri/12_agosto_31/afghanistan-decapitati-bambini-12-anni-6-anni_87863e16-f36c-11e1-a75f-a4fc24328613.shtml

Di nuovo bimbi. di nuovo il numero 12 e soprattutto DECAPITATI!

Il giorno prima:
Afghanistan, massacri nel sud: decapitati 17 civili.

Sarei interessata a sapere se potrebbe non essere stato casuale, e nel caso quale sarebbe il significato. La ringrazio

Anonimo ha detto...

@sankara

Puoi allegare l'articolo o il commento originale da CdC

L'unica cosa veramente interessante è la traduzione da bing, ovviamente qualcuno si è divertito.

Il resto è la vita di uno storica medievale ebreo, e allora?

Paolo Franceschetti ha detto...

rispondo all'anonimo che scrive in maiuscolo. Ho cancellato il link agli arresti di massa perchè non ne posso più di sentire questa stronzata degli arresti di massa. Basta! Pietà.

Anna ha detto...

@Lilith

E perche' lo scrivi con tono dispiaciuto e quasi risentito che da me non hai mai imparato nulla? Dovresti fare salti di gioia invece, perche' da al tuo Ego la conferma che tu sei sempre la piu' brava.
Dovresti ringraziarmi, invece sei un'ingrata.

So che ti illudi di scrivere pensieri tuoi originali e soprattutto di pensare cose nuove e mai sentite dacche' e' stato creato il cervello umano, e questa cosa mi fa ridere un sacco, ma tant'e', ad ognuno le illusioni che gli salvano la vita, e come ti ho gia' detto mille altre volte, la mia compassione per te e' smisurata, e anzi ti ringrazio perche' con te faccio pratica di osservazione della bellezza e mi sto migliorando di giorno in giorno :))

Ciao fatina, e non t'incazza' che il mondo e' meraviglioso, sei tu che lo guardi con occhiali grigi.

@Democrito

Condivido in pieno quanto hai scritto, trovo il tuo post molto bello sai? Siamo noi il Mistero, noi il Vuoto come diceva ZN nel suo splendido post, e nella nostra unicita' siamo tutti uguali. Invece siamo talmente stupidi e presuntuosi da sentirci in diritto di dividere il mondo in categorie, dando libero sfogo (libero per finta) al nostro Ego che campa di giudizi che sono ZERO, NULLA !!

Nel momento stesso in cui comprendi che tu NON sei il tuo corpo, tutto assume un significato completamente nuovo e profondo e cosa piu' importante vedi la bellezza in ogni cosa (o ci provi, magari riuscirci sempre, l'importante e' sforzarsi), di conseguenza non ti preoccupi piu' di nulla, ma VIVI intensamente il presente, che e' l'unica cosa che conta e che c'e'.
Io Demo conosco un solo tipo di liberta', quella dalla paura e dalle illusioni/aspettative, anche per me il resto e' aria fritta. Anzi, e' aria e basta, e non lo vedo proprio.

Ti abbraccio.

Anonimo ha detto...

Caro Franceschetti, appunto perche' non se ne puo' piu' di sentire parlare di queste 'stronzate' degli arresti di massa, postavo il link. Ma come? adesso applichi la censura sui link? e poi di quelli che sbugiardano la manipolazione di false teorie del complotto? Ma sarebbe come dire che non ne puoi piu' delle teorie sulla rosa rossa! Ma sei sicuro di quel che dici?
Dai la possibilita' ai tuoi lettori di guardare il video e lascia a loro la possibilita' di trarre le proprie conclusioni, che saranno diverse per ogni spettatore.
Detto questo rimane il fatto che prima il commento e' stato postato, poi cancellato, al limite potevi evitare di postarlo sin dall'inizio. Ma forse tu o altri moderatori hanno postato il link senza sapere a cosa si riferisse fino a che qualcuno che ha guardato il video ha suonato il campanello d'allarme?
Anche fosse tutta paranoia la mia, rimane il fatto che non esiste piu' traccia dei commenti cancellati.
E tu risponderai che e' Blogger che decide il layout.
MI sta bene tutto quello che rispondi.
Non ho la verita' in tasca e ne' sono Maometto.
Anzi no, sicuramenente non risponderai, vedo che mi hai degnata di una 'spiegazione' solo perche' dovevi postare il tuo nuovo articolo 'poteri occulti'.
Entrambe alle 21:03.
Wow!

Continua cosi Franceschetti che vai forte!

OCD
obsessive compulsive disorder

Anonimo ha detto...

Il Magalomane quando scrive un commento da anonimo rivolto a se stesso usa sempre il lei. Evidentemente non vuole che gli altri gli diano del tu: questa non e cosa gradita a chi si sente di molto superiore.

Anonimo ha detto...

@ Anna.

Qualsiasi interpretazione tu "voglia" dare a ciò che ho scritto, cercando così di deviarne il significato per influenzare altri lettori, è INUTILE, non ne muta comunque il CONTENUTO.

Sono dispiaciuta SI, ma non per la ragione che FORZOSAMENTE affermi e a cui NEMMENO tu credi; bensì perchè tu e i tuoi simili siete la causa delle BRUTTURE del mondo; perchè come i preti usate l'ASTUZIA, mischiando verità e menzogne, per ABBINDOLARE; e perchè tutto ciò che è bello e buono vi fa ACCAPPONARE la pelle.
Lilith

BEPPE-BOLOGNA ha detto...

favore,"se"non"hai"ascoltato"l’episodio"8,"vattelo"a"riascoltare"perché"è"la"base"di"tutto"
quello"di"cui"stiamo"parlando"in"questo"particolare"episodio."
Ora," domanda:" non" c’è" un" conflitto" di" interessi" nel" fatto" che" noi" stessi," la" persona,"
siamo"sia"Ministro"Apostolico"Mendicante"e"sia"esecutore"del"nostro"possedimento?
Risposta,No,1:"nel"fare"questo"tu"hai"incastrato"il"sistema"– lo"hai"messo"in"un"angolo"–
usando"le"sue"stesse"armi,"in"modo"tale"che"loro"non"possono"dirti"più"niente"perché"
nessuno" può" obbligare" un"esecutore" testamentario"a" decidere" che" cosa" deve" fare" di"
quei"beni"di"cui"non"è"né"proprietario,"né"beneficiario,"perché"la"legge"è"chiarissima."Se"
tu"sei"esecutore"testamentario"non"sei"proprietario"e"non"sei"beneficiario"e"se"tu"come"
Ministro"Apostolico"Mendicante"hai"rinunciato"a"tutto"non"puoi"essere"proprietario"di"
quell’estate," di" quella" proprietà," di" quel" possedimento," di" quel" patrimonio," che" è" at"
tutti" gli" effetti" un" trust." Avendolo& conferito& non& ne& sei& proprietario,& e& non& ne& sei&
beneficiario.& Hai" incastrato" il" sistema." Hai" distrutto" le" sue" armi." Non" può" fare" più"
niente"contro"di"te."Se"sei"nullatenente,"sei"nullatenente."Non"c’è"più"nulla"che"possono"
fare"contro"di"te."
Curioso" questo!" Scambiavo" qualche" mail" qualche" giorno" fa" con" Paolo" Franceschetti,"
l’avvocato"Franceschetti"che"sicuramente"conosci,"e"che"spero"di"avere"quanto"prima"
come"ospite"di"questi"podcast."Adesso"è"in"viaggio."Paolo"mi"diceva,"da"quello"che"ho"
capito"io,"fino"a"questo"momento,"dalle"mie"lunghe"ricerche:"c’è"soltanto"un"modo"in"
cui"è"possibile"essere"liberi."C’è"soltanto"un"modo"in"cui"è"possibile"fregare"il"sistema:"
essere"nullatenenti."Lo"diceva"da"avvocato"in"quel"momento."Se&sei&nullatenente&non&
possono& farti& niente!& & Sei& invulnerabile.& Ho" giudicato" interessantissima" questa"
risposta" di" Paolo" Franceschetti:" è" geniale," a" suo" modo," e" conferma" quello" di" cui"
stavamo" parlando."Se" sei" nullatenente," sei" nullatenente" punto"e" basta!""Seilibero!""E"
questa"è"la"risposta"No."1.

FINE: QUESTA PUNTATA E STATA FATTA IL GIOVEDI 21/6/2012 EPISODIO N 12, CHE SI PUO SCARICARE DAL SITO DI ITALO CILLO.WWW.TEMPODICAMBIARE.IT

Mi auguro di non aver rotto le scatole e me ne scuso fin d ora.

CIAO.

Paolo Franceschetti ha detto...

OCD... sono mesi che ricevo mail di gente che ha guardato il video che hai postato e che mi chiede un parere sugli arresti di massa, come me lo chiedono a tutte le conferenze...

Anonimo ha detto...

chiunque ha scritto dell'essere megalomani perche' si da' del Lei, poteva anche evitare. Al limite elabori la sua teoria, se ne e' capace.

Anonimo ha detto...

@OCD

con l'ultimo commento a te rivolto, il nostro ospite ( Franceschetti ) a quanto mi pare, e a me credimi mi pare sempre giusto.., sta cercando di tenerti " buono " a cuccia.., come dire..te sta comprando.., ti sta dicendo tra le righe invisibii..( si pensa lui ) che se fai il bbbuono lui magari parlera' dei tuoi video sur ttubbo ;)

Che dici Anonimo OCD la vedi pure tu cme la vedo io??

PS : pienamente daccordo con MariaAA riguardo la questione MdF e i rapporti Franceschetti/ Gabriella Carlizzi..
C'e' qualcosa che non torna..,ma putroppo..per loro( blogger complottisti associati ) .., non tutti siamo uguali.., c e' chi l odore del pesce andato a male lo sente dopo e tardi e c e' chi la puzza la sente prima..molto prima.

Tu chimale se vuoi..,prestidigiridizazzioni..,emozioni.., o semplicemente sensazioni intuitive. :)

Ex Bombolo

BEPPE-BOLOGNA ha detto...

Paolo mancano la parte 1 e 2, non ti e arrivata? va beh poco male se uno vuole capirne di piu ce l indicazione del sito,con le 3 parti complete uno si faceva un idea della Sovranita Individuale.

Okay ci vediamo ha Bologna sabato 8 settembre.

CIAO.

Anonimo ha detto...

Vorrei fare due domande per il Signor Carmelo Maria Carlizzi,non ricordo se l'ho letto nei libri della Carlizzi o sul Suo forum o nei Suoi 2 dvd ma una volta disse che il o i filmati dei delitti del mostro esistevano e che erano in un posto sicuro(senza specificare se li avesse visti),ora che sono passati anni vorrei chiedere al Signor Carlizzi che fine abbiano fatto questi filmati e se li ha mai visti e se si'se si vedono il volto o i volti degli assassini e poi vorrei chiederLe anche riguardo al primo film sul mostro di firenze appunto "IL MOSTRO DI FIRENZE" diretto,parebbe,proprio dallo stesso scrittore del IL VIOLINISTA VERDE che la signora Carlizzi trovo la versione integrale in germania,la versione italiana è censurata,e alcune scene si possono vedere proprio nel dvd che fece la Signora Carlizzi,la domanda è questa oltre alla scene in cui il mostro metteva i pezzi delle vittime nei vasetti cosa si vede in piu' rispetto alla versione italiana? ..cordiali saluti.

Anonimo ha detto...

A tutti i cattolcristiani&simili

http://lamappadelnuovomondo.wordpress.com/2012/06/13/genocidio-di-bambini-mohawk-da-parte-della-regina-dinghilterra-e-del-vaticano/

continuate pure a pregare per lo stesso dio

ouv tmr

Anonimo ha detto...

ciao ex Bombolo
non so che risponderti. La vedo piu' complicata ancora di come la metti tu.
ma, come si suol dire, la Verita', alla fine, trionfa.
a presto
OCD

Anonimo ha detto...

@ Paolo.

GRAZIE ! ! !

Così, con EQUANIMITA', mi sta bene........


Hai oltretutto ALLEGGERITO me, che ne avevo già le palle piene di DUPLICATI di IMPRODUTTIVA polemica; e sei stato MISERICORDIOSO con chi, cercando insistentemente di DIFFAMARE altri, mette in LUCE soltanto la propria SCELLERATEZZA.
Lilith

Anonimo ha detto...

x anonimo delle
31 agosto 2012 18:12

http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=Forums&file=viewtopic&t=51466

e allora... tutto normale per carità!

Sankara

Anonimo ha detto...

caro Paolo, vorrei sapere qualcosa di più riguardo alla tua interpretazione di "IT". Ho visto su youtube il tuo intervento alla conferenza di Cerveteri, nel quale accennavi al romanzo di King, ma il video finisce prima che del tuo approfondimento sulla questione. Grazie in anticipo per la risposta.

NB