Psyops, 70 anni di guerra psicologica in Italia

Psyops, 70 anni di guerra psicologica in Italia
Dalla prima guerra mondiale al trattato di Lisbona

giovedì 21 giugno 2012

Annuncio per i lettori

Per diverso tempo ho cercato di rispondere sempre, magari con ritardo, a tutti quelli che scrivevano. Purtroppo da qualche tempo, a causa delle innumerevoli mail che riceviamo, ma anche a causa degli impegni ordinari di lavoro, non è possibile rispondere a tutti. Quando poi, come accade in questo periodo, sono stato fuori casa per oltre venti giorni, si accumula una quantità di mail cui è impossibile rispondere.

Per quanto possibile cercheremo comunque di rispondere a tutti, ma in certi periodi in línea di massima risponderemo solo alle mail urgenti o più importanti. Se non ricevete risposta può darsi che la mail sia andata persa, oppure semplicemente che non sia in grado di rispondere. Molte mail infatti si limitano a chiedere pareri su questioni varie (anche, ad esempio, canzoni, film, libri, ecc.) cui non sempre siamo in grado di rispondere.
Per la mail che ritenete importanti o urgenti, talvolta potete provare a inviarle nuovamente se non ricevete la risposta entro una quindicina di giorni.
Le mail di Andretta invece verranno cestinate automaticamente da un programma appposito.

54 commenti:

Giuseppe, UK ha detto...

Don't worry, Paolo. Qui nel blog a volte capita che ci rispondiamo da soli :D
Giuseppe, UK

Anonimo ha detto...

un programma antispam solo per il sig. Andretta?!?

Ma non gli state dando un po' troppa importanza?!? :)

Democrito ha detto...

Non ho mai scritto a Paolo Franceschetti, ne penso che lo farò, ma pubblico questa lettera aperta, non per avere una risposta, ma per mandare un messaggio a lui e a voi che seguite il suo blog.

Una delle immagini più suggestive della filmografia è quella dell’affondamento del Titanic. La storia è ben conosciuta ed è stata raccontata in decine di film, ognuno con la sua particolare storia all’interno, ma il motivo ricorrente, il passaggio che non manca mai, è la sala della prima classe dove l’orchestra suona un valzer e i passeggeri ballano mentre la nave affonda. L’ultimo folle atto di una tragedia.
Spesso quest’immagine mi torna in mente mentre mi soffermo su articoli e commenti dei blog complottisti.
La nave affonda e visto che le scialuppe sono poche e non bastano per tutti, invece di darsi da fare nel creare zattere di fortuna, magari mettendo assieme mobilia, arredi, bidoni e vario materiale di cui può essere piena una nave, dove tra l’altro le corde non mancano, si preferisce far finta di nulla e continuare a ballare, magari sperando in un improbabile miracolo, o più verosimilmente senza rendersi conto, per la pura vigliaccheria di non voler guardare in faccia la realtà, dell’effettivo pericolo.
Sono ormai anni che affermo che il mondo è sull’orlo di una guerra globale, ma ora mi sembra che i tempi del disastro si stiano avvicinando drammaticamente. Non c’è tempo di creare nuovi strumenti o di guardare il pelo nell’uovo. Gli strumenti che abbiamo sono quelli che sono, non è il caso di storcere troppo il naso. (cont)

Democrito ha detto...

La guerra è già in atto. Si tratta di una guerra economica, di un golpe mascherato che ha reso l’Europa un continente in mano al nazismo finanziario.
Questo fino a 4 giorni fa. Oggi la situazione è cambiata, la nave si sta inclinando.
Leggevo oggi un articolo davvero centrato, dove si sosteneva che ogni popolo ha una sua personale via all’uso del linguaggio e vi sono parole che, in una determinata cultura, assumono un significato di cui occorre tener conto, se si vuole comprendersi.
Prendiamo l’esempio dell’autore. Quando un tedesco dice NO, significa NO. Non ci sono spazi di trattativa o speculazioni possibili. Se un francese dice NO, significa che spesso è disposto a trattare. Quando un politico italiano dice NO, la maggior parte delle volte significa SI e quando dice SI, spessissimo significa NO. Sono differenze culturali importanti e di cui tener conto, se si vuole capire cosa intende il nostro interlocutore.
Una parola chiave per capire gli americani è la parola ULTIMATUM.
Per loro significa deadline, la linea della morte. Quando danno un ultimatum e non viene rispettato state tranquilli che dopo poco si alzano i bombardieri.
Gli americani hanno dato all'ultimo G20 un ultimatum all'Europa, il quale è stato interpretato all'italiana sui giornali italiani e francesi, mentre i tedeschi si sono limitati a rispondere NIET.
Questo significa che l'amministrazione americana userà questi mesi, che la separano dalle elezioni presidenziali di novembre, per fare una guerra finanziaria all'Europa.
Quali siano le conseguenze di questa guerra finanziaria lo sanno bene i giapponesi, che hanno dovuto subire qualcosa di analogo durante il secondo mandato dell'amministrazione Clinton e che ora, avendo imparato a loro spese la lezione, sono totalmente schierati dalla parte degli americani.
La prima azione di guerra è stata la speculazione sulle borse europee e sullo spread di Italia e Spagna che è seguito alle elezioni greche, le quali, visto il risultato elettorale, avrebbero dovuto ridare fiducia ai mercati. (cont)

Democrito ha detto...

Come lo fanno? Semplice! L'amministrazione Obama da “un ordine perentorio al grande capitale finanziario statunitense delle multinazionali di disinvestire “immediatamente” dall’Europa spostando ingenti quantità di capitale negli Usa per rilanciare l’economia americana, con grandiosi incentivi. Hanno istituito uno strumento finanziario complesso che si chiama CBI (Corporate Investment Bond) e funziona –spiegato qui in maniera sintetica- nel seguente modo: si chiama la Coca Cola o la Ford o la Boeing e si dice loro: “ragazzi, istituite un fondo che rappresenta la vostra azienda, lo traducete in uno strumento finanziario e lo offrite a capitalisti investitori con un interesse molto più vantaggioso di quello offerto dai bpt italiani, spagnoli, e anche tedeschi: Se vi va male, non vi preoccupate: noi battiamo moneta e ve li rimborsiamo compresi gli interessi di esercizio. Se va bene, voi guadagnate un bel po’ ma il 51% del profitto netto lo investite negli Usa per creare lavoro e occupazione”. (fonte giornalistica)
Ora ci ritroviamo in una situazione dove le più grandi economie del mondo, cioè USA, Giappone, Brasile e Argentina, ci hanno dichiarato una guerra commerciale e finanziaria che ci distruggerebbe nel giro di pochissimo tempo. L'unica alternativa praticabile, se si vuole continuare a combattere, sarebbe di creare un'alleanza con la Cina, ma questo significherebbe l'abbandono della guerra finanziaria, e il via libera ai bombardieri. Tutto prima di novembre.
Non è più il momento del valzer, come non è il momento di ripensare il mondo. È il momento di agire con i pochi strumenti che abbiamo in mano. (cont)

Democrito ha detto...

È inutile dire che Grillo è un massone. Il movimento 5 stelle è l'unica forza politica che vuole ridiscutere i trattati europei e abbattere l'ideologia che ha espresso Monti.
È inutile dire che Barnard è un isterico. La MMT non sarà la risoluzione a tutti i mali del mondo, ma ci farebbe uscire dall'emergenza economica che ci sta dissanguando.
È l'ora di togliere il consenso a Monti e ai suoi accoliti. E ora di rifiutare l'Europa dei mercati e del grnde capitale. Bisogna farlo al più presto se si vuole salvare il salvabile.
In periodo nazista, poco importa chi sono i tuoi alleati, occorre invece lavorare insieme per una resistenza al male peggiore. Poco importa se gli ebrei ti piacciono oppure no, occorre difendere il loro diritto all'esistenza. Il nuovo regime nazista di Merkel, Draghi, Monti e compagnia, ha già individuato contro chi formulare le nuove leggi razziali. Si tratta dei lavoratori dipendenti, degli artigiani, dei piccoli imprenditori. Questi stanno per essere avviati nei campi di concentramento dove si compierà il loro destino: L'esproprio dei beni, la povertà, la disoccupazione, la costrizione a vendere se stessi e le proprie famiglie per un tozzo di pane.
Ho sempre detestato la politica americana, il loro imperialismo, ma oggi sarei disposto anche ad unirmi a loro per contrastare il nuovo nazismo.
Dalla padella alla brace, diranno molti di voi. Signori, ci sono due alternative: o si mette in piedi una zattera che forse non funzionerà, ma che forse si, oppure si affonda insieme alla nave ballando l'ultimo tango sul Titanic Europa.
Come ci organizziamo? Non c'è il tempo di creare una nuova organizzazione, men che meno di farla crescere. Sono sufficienti quelle già esistenti. Ognuno è in qualche modo partecipe direttamente o indirettamente a qualcuna di queste organizzazioni. Lavoriamo dall'interno con l'obbiettivo non di costruire, ma di distruggere l'ideologia corrente, propagata dai media. Attacchiamoci a qualunque cosa sia utile a togliere consenso alla classe politica, ai partiti e ai loro padroni.
A mio parere queste sono le priorità. Concentrare gli sforzi per uscire dall'emergenza.

Anonimo ha detto...

buon lavoro paolo sempre grande come la precisazione per andretta

Anonimo ha detto...

@ Paolo.

Fai bene a mostrare gratitudine a chi la merita: l' ONESTA', il senso dell' AMICIZIA e della SOLIDARIETA', scarseggiano....e sono ADDIRITTURA criticate come BUONISMI o FALSITA ( LA CRUDELTA' domina, malgrado le BALLE che i religiosi ci propinano ), mentre una SFILZA di sentimenti negativi, che non starò ad elencare perchè troppi, ABBONDANO. E tutto questo non ha NESSUNA relazione con il livello culturale o intellettivo....ma ETICO.....Il che è TUTTO UN ALTRO PAIO DI MANICHE ! Ciao.
L.

Anonimo ha detto...

paolo fai un articolo sul manga trinity blood (tratta di vaticano e rosacroce esplicitamente, a partire dalla prima scena col protagonista che chiede 13 cucchiaini di zuccheri poi passa sotto l' hotel INRI...) e sul sevizio del solito berry su cagliostro... hai visto che ha deposto un'altra rosa? l'anno scorso sulla tomba di dante mi pare..

Anonimo ha detto...

ciao Paolo tvb
Stefano

Anonimo ha detto...

Democrito che cazzo dici??? Obama è il fantoccio delle corporation!Lui non dice proprio a nessuno cosa fare,al massimo è l'inverso! Obama Monti Merkel ecc. erano sono e saranno dalla stessa parte!
Ragionare sulle vicende come nei documentari di Bisiach è la cazzata più grossa che si faccia in geopolitica.E' come guardare con un occhio chiuso la realtà!Visione fortemente limitata.
Ok sul darsi da fare con quello che si ha (cercando di ottimizzare) ma vedere il mondo con gli schemi alla Risiko è molto infantile sul piano della consapevolezza.

Anonimo ha detto...

@ Democrito,
non so se ci siamo capiti, ma mentre tu ci avverti su come prepararci per l'affondamento, i passeggeri sventolano il fazzolettino dal ponte al buon Franceschetti..
(scherzo, sicuramente i commenti sono stati immessi in rete contemporaneamente e in blocco quindi gli sventolatori ancora non avevano letto il tuo messaggio).
Grazie per queste ultime esortazioni.
Quello che tu dici SO e SENTO essere assolutamente vero e cio' che inevitabilmente avverra' perche' ho capito, sulla mia pelle, che questo era il disegno in atto per noi poveri tapini. Non posso elaborare ulteriormente perche' non gioverebbe ne' a voi ne' a me.
La vecchia Europa e' stata speronata e presto verra' affondata.
Esistono in Inghilterra 2 edifici che rappresentano la vecchia e la nuova Europa;quando quello ancora in costruzione sara' operativo, l'azione di affondamento della nostra bella barca sara' stato completato (settembre?).
Hai voglia ad avvertire i passeggeri.
Spero tutto non sia inutile.
Per quel che vale, Democrito, grazie!

(per i cacciatori di teste:con il mio commento ho messo la firma e pure l'indirizzo, quindi non scassate i maroni, grazie!)

Anonimo ha detto...

@22 giugno 2012 16:11
TI QUOTO!Quelli che vediamo noi in tv sono i burattini.
In effetti i commenti stanno involvendo.Si parla e si torna su concetti già superati e quando vengono ripresi noto che non lo si fa certo con + consapevolezza (per usare il tuo termine).Sciorinare teorie e saggezze da liceo non serve a niente,e siamo d'accordo.Ma allora scusa Democrito ma non capisco perché hai continuato a farlo in tutti i tuoi lunghi commenti.
Di solito leggo velocemente questa parte del blog ma ultimamente avendo +tempo mi ci sono dedicato con maggiore attenzione.Scusate ma onestamente mi sembrava + interessante , o per meglio dire originale.Sarà il caldo dei giorni passati che ammoscia.

Anonimo ha detto...

(Grassetto da leggersi con voce metallica)

ALLARME ALLARME ALLARME

BLOG ALLA DERIVA
BLOG ALLA DERIVA
BLOG ALLA DERIVA

Ostaggio del qualunquismo!Il più pericoloso virus per un blog di controinformazione!
Urge trasfusione di linfa fresca.Quella attuale è fritta e rifritta.
L'assenza di Paolone si sente eccome.Ma anche nei commenti oramai siamo ai livelli del corriere della sera.I duetti a cui si assiste sono sarcofagi dorati del nulla.

l'igniorante ha detto...

@Democrito
Sono in massima parte d'accordo con il senso di quello che scrivi: quello in atto è un nazismo finanziario e attacca direttamente le nostre vite: il peggio dobbiamo ancora vederlo ma non tarderà. Quindi mettiamocelo bene in testa, il nostro primo nemico è quello che prova a dividere le vittime per impegnare le loro energie a scannarsi fra loro perdendo di vista il carnefice: lavoratori dipendenti contro autonomi (sono evasori fiscali), autonomi contro dipendenti (sono ipergarantiti) peggio se ancora statali (inultili fannulloni...), che vengono evocati come fossero tutti inutili usceri ministeriali panzoni. Invece tagliarli vuol dire tagliare i servizi pubblici, a partire dalla costosissima Sanità (vediamo cosa sta accadendo in Grecia).
Sono anche d'accordo con te sul fatto che gli strumenti che abbiamo, anche se hanno i loro limiti evidenti, quelli sono. E che non c'è tempo per troppi distinguo e sottigliezze su questioni che, paragonate al problema che ci affligge, diventano di lana caprina.
Anche io convengo che il M5S a questo punto è di gran lunga il meno peggio, Casaleggio o non Casaleggio. E' l'unica formazione politica schierata senza ambiguità contro i Trattati criminali, l'unica contro la TAV Torino-Lione, l'unica contro gli inceneritori, etc. (e tanto dovrebbe bastare a farlo preferire agli altri, a cominciare dalla sinistra c.d. radicale che ha condiviso gli scranni del governo con Prodi, Amato e Bonino e a finire con gli inconcludenti radical-chic girotondini di ALBA di Paul Ginsborg o con quei coglioni che occupano il Teatro Valle con alla testa Sabina Guzzanti e il "professionista della protesta un tanto al chilo" Francesco Raparelli, buon amico dell'aspenina Lucia Annunziata). Anzi, ti dirò che io che vengo dalla sinistra, trovo che al limite riesco a trovare qualcosa di interessante nell'estrema destra: lo riconosco con fatica per lo strascico dei miei antichi pregiudizi e per un'estetica che in una certa misura si è ormai incrostata in me, ma devo onestamente ammettere che qualcosa di vivo lì c'è ancora. Per questo non mi stupisco che Paolo Franceschetti sia invitato a Casa Pound o che tra i partecipanti al Summit MMT di Rimini, nonostante Barnard che parlava della Resistenza, ci fosse una nutrita rappresentanza di Forza Nuova.

(continua...)

l'igniorante ha detto...

(continuazione...)

Piuttosto il problema è: quanto siamo ancora disposti a credere nella democrazia rappresentativa? Io ormai poco o niente. E' un paravento che cela la vera natura di istituzioni, che sono di stampo massonico fin dalle origini. Che poi ti danno l'illusione di poter scegliere se tra "gusto sinistra" o "gusto destra", ma è sempre la stessa caramella, con gli stessi ingredienti: l Potere prosegue indifferente nel suo Disegno. Quindi dall'eventuale voto al M5S o a chiunque altro (o a un referendum: visto che ne è stato dell'acqua pubblica?) penso sia lecito non aspettarsi gran che, perché tanto il limite è strutturale, ma non c'è tempo né le condizioni per riformare la struttura (e poi, riformare come?).
Per la MMT è lo stesso. Avrà i suoi limiti, ma è il pensiero economico strutturato alternativo al neoliberismo più a portata di mano che abbiamo. Ma sia chiaro che il problema vero non è mettere il marchio "MMT" di cui non mi frega niente (o in alternativa dar retta al Bagnai ol a Della Luna di turno). Il problema sta nel nodo della Sovranità perduta: quella nazionale e quella monetaria, che ci sono state scippate alla chetichella, bipartizan, mentre i media si occupavano d'altro.
Anche se non sono mai state "piene" sovranità (inconfessabili e inconfessati trattati di resa siglati dall'Italia alla fine della II guerra mondiale da un lato; banche d'affari private, anche straniere, come soci della Banca d'Italia dall'altro), ora vediamo che anche quel poco ci è stato sottratto, con la connivenza attiva di praticamente tutti i partiti politici in parlamento.
Come se ne esce io non lo so. Facciamo con quello che abbiamo a disposizione ché il tempo stringe, ma allo stesso tempo bisogna realisticamente sapere che non è il caso di riporvi troppa fiducia.
Anche se l'Argentina è uscita da una crisi pazzesca con la (pur parziale) applicazione della MMT, nonostante aver pagato il prezzo della sovranità monetaria ritrovata (prima la loro moneta era agganciata al dollaro, quindi di fatto straniera) con una svalutazione del 233% (potrei sbagliare di qualche punto, vado a memoria) mentre a noi il ritorno alla Lira costerebbe un 20-25% di svalutazione rispetto all'Euro, e avendo cura di ridenominare preventivamente il nostro debito sovrano in Lire non sarebbe indolore ma nemmeno una tragedia. E ci salverebbe da guai ben peggiori. Ma chi sarebbe il nostro Kirchner? Grillo?
Dove invece proprio non ti seguo è nella sopravvalutazione dei poteri del presidente degli Stati Uniti. Lo rappresenti come se fosse davvero "l'uomo più potente del mondo" (come viene dipinto dai media), mentre è un burattino al servizio del Potere finanziario, di Wall Street: basti dire che, per uscire dalla crisi del 2008 che ha ereditato, si è scelto (o si è dovuto scegliere) come collaboratori Geithner, Rubin e Summers!
Obama è un burattino del Vero Potere stegocratico come lo è Draghi e, in un ordine ancora inferiore, Monti.
Se riesco a vedere l'attacco del potere finanziario verso i nostri diritti, i nostri redditi, il welfare, etc. non riesco a intendere il mondo come una contrapposizione Obama vs Merkel. Visione mercantilista e visione finanziaria sono due aspetti apparentemente dialettici del capitalismo che il Vero Potere utilizza ai fini del proprio equilibrio. E mi viene difficile decidere quale tra i due aspetti sia il meno criminale.
Forse (e sottolineo: forse) l'alleato geopolitico alternativo a quello atlantico potrebbe essere la Russia di Putin: Maurizio Blondet lo va dicendo da anni, e ci ha anche scritto un libro, "Stare con Putin".

(continua...)

l'igniorante ha detto...

(...continuazione)

Se c'è una cosa buona fatta dal pur pessimo governo Berlusconi è la partecipazione italiana (via Eni) al progetto South Stream, alternativo all'atlantico Nabucco. Credo che questo successo almeno lo dobbiamo riconoscere a Silvio Berlusconi in persona, grazie alla tanto dileggiata amicizia con Putin (come dimenticare quando Concita De Gregorio sull'Unità titolava "La banda del tubo"?: ecco, questa è la nostra sinistra). Non per niente su Eni (come su Enel, Finmeccanica e Poste Italiane) aleggia lo spettro della (s)vendita per far cassa. Monti sta creando le condizioni per spacciarla al popolino bue come necessità. Non per niente il Bilderberg guarda con preoccupazione a Putin come al più fiero e abile avversario, proprio per la questione South Stream vs Nabucco, che è un nodo geopolitico di primaria importanza.
Faccio notare che per leggere un'intervista a Daniel Estulin sull'ultimo Bilderberg (a cui prendevano parte i piddini Enrico Letta e Lilli Gruber) tocca andare a leggere un giornale di destra (da cui l'ha poi ripreso Disinformazione), perché la "libera stampa" di sinistra non si è nemmeno accorta che si è tenuto il Bilderberg in Virginia. Loro non se ne accorgono, ci partecipano direttamente: http://www.ilgiornale.it/interni/ombra_bilderberg_profmonti_fa_solo_interessidel_club_poteri_forti_globali/crisi_economica-bilderberg-mario_monti/18-06-2012/articolo-id=593059

...e chiedo scusa per la verbosità eccessiva

l'igniorante ha detto...

@Democrito (bis)

TIRANDO LE SOMME e fermo restando quanto già scritto in risposta alla tua lettera aperta: ho più fiducia che, in accordo con quanto previsto dal calendario Maya, il 21 dicembre 2012 si verifichi un grande mutamento vibrazionale che favorirà l'avvento di una nuova Era di Risveglio tra le persone, terribilmente nefasta per i luciferini Rockefeller e Rotschild e per gli altri stegocrati del Vero Potere (che infatti in questi ultimi tempi stanno pigiando forte sull'acceleratore), piuttosto che sperare che possa aiutarci a togliere le castagne dal fuoco il Grillo con la sua armata brancaleone di Pizzarotti assortiti (e con il massone Casaleggio) o il Barnard con la "parrocchia" (lui mi fucilerebbe ma uso lo stesso questa parola) della MMT e con quel rottame di destra di Maurizio Zamparini o tanto meno il prof. Bagnai con il suo contorno disneyano. E questo per quanto io possa, entro certi limiti, trovare anche interessanti i personaggi sopra menzionati.
Se gli stegocrati avessero fondata certezza della veridicità della profezia del calendario Maya e ne conoscessero l'interpretazione sarebbe l'ultima cosa che si sognerebbero di rivelare all'umanità, questo è certo. Al contrario, farebbero di tutto per ostacolarlo, risvegliando o inibendo entità spirituali nel modo a loro più favorevole. E forse le scie chimiche e i tentativi di disturbare i punti energetici della Terra (chakra e nadi, e.g. la ley line di San Michele e la TAV Torino-Lione, i lavori di ristrutturazione nella cattedrale di Chartres) vanno esattamente in questa direzione.
Ma sono solo ipotesi.

Anonimo ha detto...

Concordo, duetti democrito-igniorante fanno pensare a una bibita sgasata.

Anonimo ha detto...

scusate ma non credo che Democrito dica che Obama sia la persona piu' potente al mondo, ma che sia la persona attraverso la quale gli stegocrati impartiscono gli ordini per dare inizio alle danze mediatiche che preparano l'opinione pubblica a quello e' gia' stato programmato da tempo (cosi come si fece all'epoca degli ultimatum a Saddam Hussein e vedi cio' che ne consegui)

p.s. igniorante da come parli inizio a pensare anche io che tu sia NMF, ma va bene uguale

Anonimo ha detto...

ERASMUS????

ahiahiaiahi ahi ahi ahi ahi!

Anonimo ha detto...

@ igniorante
mi rivolgo a te perchè sei l'ultimo in ordine cronologico che nuovamente nomina la balla del secolo, il risveglio delle coscienze.
Cosa ti fa essere così fiducioso?
Grazie se vorrai rispondermi.

ouv tmr

Carletto ha detto...

Mhà!!! a me sembra talmente chiaro che igniorante nno è NMF!!!

anche via email me lo ha chiesto qualcuno.
Ragazzi contano i contenuti....gurdate a quelli!!!
volendo dopo aver studiato tanti commenti nn è difficile copiare uno stile.

Inizio a pensare che abbia ragione lilith sulla luce riflessa.

cmq a me poco importa per ora.Anzi se fosse nmf sarei quasi contento perchè sarebbe tornato a scrivere.Ma purtroppo nnè così!!

Anonimo ha detto...

annuncio per i lettori:
Erasmus?
Perugia?
Delitto Kercher?
Lubumba?
La Rosa Rossa?

mi manca la Carlizzi

l'igniorante ha detto...

@ouv tmr

Fiducioso sul Risveglio delle coscienze non lo sono affatto.
Non la voglio liquidare come "balla", ma da qui a dire che confido nel grande Risveglio ce ne passa...
Ho solo detto che, a paragone, ho più speranza nel Risveglio delle coscienze a partire dal 21 dicembre 2012 piuttosto che nella possibilità di controbattere l'attacco del Potere finanziario globale con i poverissimi, ridicoli mezzi umani e organizzativi che abbiamo a disposizione (e come ho scritto dispero che se ne possano trovare di migliori in tempo utile). La sproporzione di mezzi materiali e intellettuali tra noi e Loro è soverchiante.
Senza tirare in ballo il Risveglio, sarebbe già tantissimo se un numero sempre più consistente di persone iniziasse a prendere coscienza di una cosa molto terra-terra: conviene affrancarsi dalle divisioni che il Potere nella declinazione "di sinistra", "di destra" (e ora anche "tecnica") cerca di inculcarci attraverso i media per intruppare le persone in artificiosi schieramenti contrapposti funzionali ad alimentare la "lotta tra poveri" e a impedire l'identificazione del vero nemico (e dico proprio "nemico" perché quella in atto è una guerra di nuovo tipo). Se una percentuale rilevante di persone riuscisse a comprendere che siamo noi gente comune contro Loro (l'establishment, il Potere finanziario e i suoi servi), sarebbe almeno possibile remare dalla stessa parte, non fosse altro che per comune interesse. Questo non è impossibile, anzi. E' ciò che per esempio sta avvenendo da vent'anni in Val di Susa dove la popolazione compatta si oppone alla TAV Torino-Lione. La gente non sta più ad ascoltare destra o sinistra (il PD si è preso batoste memorabili, e quella era una sua roccaforte), senza dividersi fra impiegati e operai vs commercianti e imprenditori.
Anche in Val di Susa sembra che il destino sia già scritto: a tutti i livelli hanno deciso che la TAV si deve fare e non sentono ragioni, a costo di imporla manu militari. Ma almeno "a sarà dura!", come si dice in valle, e poi chissà... siamo sicuri che andrà davvero a finire come il Potere ha scritto?
Perché non è possibile una Val di Susa estesa e nazionale in opposizione al nazismo finanziario, come presa di coscienza che nasce dal basso e che individua chi sono i nostri nemici e perché ci stanno privando di risorse, di diritti, del futuro?
Viceversa temo che la fine che ci attende, in Italia come nel resto d'Europa, sarà quella sperimentata con successo nel "laboratorio Grecia".


@Anonimo del 22 giugno 2012 21:39
Io MI FIRMO. Con uno pseudonimo, ma mi firmo, chiaro?
E poi alla fine che io sia Giuseppe il giornalaio, o Michele il benzinaio, o Vincenzo il disoccupato, o Carmine il lattaio in pensione, o Antonio il barista, che differenza fa?
Tanto un commento interessante o noioso, o stupido resterà sempre tale, che l'abbia scritto Carmine o che l'abbia scritto Vincenzo.

Anonimo ha detto...

http://www.youtube.com/watch?v=J3tt03Zi7zE

Democrito ha detto...

Sarà che il caldo torrido mi piace, sarà che ieri l’ho scampata per miracolo alle porte di Torino a causa di un nubifragio come non ne avevo mai visti, ma sono dell’umore giusto per rispondere a tutti…belli e brutti.
Anonimo 22 giugno 2012 16:11@
***Democrito che cazzo dici??? Obama è il fantoccio delle corporation!****
E tu come lo sai? Non dirmi che te lo ha detto David Icke. Forse a forza di guardare il tuo orticello italiano hai perso la visione di come vanno le cose fuori dalla cara e vecchia Europa.
Ok, non sto dicendo che Obama sia il vertice della piramide, ma dire che il presidente degli Stati Uniti sia un burattino delle corporation…per me è vero il contrario. Sono le corporation in America ad essere i burattini di un’oligarchia politico-militare, di cui il presidente è il portavoce e membro autorevole. Se ti leggi la storia dei presidenti americani, ti salterà agli occhi un’anomalia. Nonostante gli americani siano piuttosto talebani nell’applicazione della legge, nonostante la costituzione americana sia piuttosto chiara riguardo al mandato presidenziale e venga chiaramente stabilito il numero di anni (4 anni) e il numero di volte che un presidente possa venire eletto (2), il presidente Roosvelt venne rieletto per 4 mandati consecutivi.
La storia di Roosvelt è piuttosto interessante. Venne eletto nel 1932 da un America disperata, nel bel mezzo della più devastante crisi economica di tutti i tempi. Appena eletto cosa fece? Ribaltò la politica economica americana, sulla base delle nascenti teorie di John Maynard Keynes e fu promotore di quello che verrà poi chiamato new-deal.
Il new deal diede risultati insperati e risollevò l’economia americana. Questo accrebbe la popolarità di Roosvelt, al punto che quando venne attaccato dalla Corte Suprema, egli si appellò al Popolo Americano accusando la Corte stessa di rappresentare i ceti più elevati della società, a discapito di una redistribuzione più equa della ricchezza. E la spuntò.
Detto per inciso, Roosvelt era un massone dichiarato. Ma se questa è la massoneria, allora ben venga.
cont

Democrito ha detto...

***Lui non dice proprio a nessuno cosa fare,al massimo è l'inverso! Obama Monti Merkel ecc. erano sono e saranno dalla stessa parte!***
Quale? Quello che sostieni è sbagliato sia dal punto di vista filosofico, che da quello economico. La odierna politica economica americana è in parte influenzata dalle teorie di Milton Friedman, specie quelle che riguardano il controllo da parte dello stato della moneta, e in parte da una rivisitazione delle teorie di Keynes. Il maggior esponente della politica economica degli Stati Uniti è oggi Paul Krugman (nobel per l’economia del 2008), che collabora attivamente con il governo Obama ed è uno dei più convinti detrattori del sistema Euro.
La politica economica europea invece si basa principalmente sulla Scuola Austriaca, di cui ho parlato precedentemente.
*** ma vedere il mondo con gli schemi alla Risiko è molto infantile sul piano della consapevolezza.***
Ancora una volta la Storia ci viene in aiuto per chiarirci il presente.
Nel 1939 il maggior partner economico della Germania erano gli USA, ma le attenzioni dei tedeschi già nel 1940/41 si erano progressivamente spostate verso il Giappone. Succedeva che l’avanzata delle truppe nipponche nell’Estremo Oriente creava intere popolazioni totalmente asservite, che producevano beni a basso costo, che il Giappone vendeva ai tedeschi. Questo fu il detonatore dell’entrata in guerra degli USA.
Tu lo puoi chiamare Risiko, io la chiamo tragedia annunciata.

Democrito ha detto...

22 giugno 2012 17:52
***Sciorinare teorie e saggezze da liceo non serve a niente***
Grazie, troppo onore. In realtà le mie sono teorie e saggezze da terza media. Il vero problema e che gli universitari presenti non mi sembra che stiano dando prova di una lungimiranza e di argomenti superiori.
Cosa vuoi fare? Affrontare la teoria della relatività generale senza conoscere le tabelline? Buona fortuna, amico mio e mi raccomando, divertiti al ballo di stasera.

22 giugno 2012 19:22
***I duetti a cui si assiste sono sarcofagi dorati del nulla.***
22 giugno 2012 21:23
***Concordo, duetti democrito-igniorante fanno pensare a una bibita sgasata.***
E voi non leggeteli, sciocchini. In fondo è roba per adulti, non è per voi.

Democrito ha detto...

igniorante@
scusa ma sui Maia e sul risveglio della coscienza non ti seguo proprio. Posso concordare sul resto, ma per me la coscienza rimane un fatto individuale e non sociale.
Se qualcuno viene sotto casa tua con l’intenzione di rapinarti ed eventualmente farti la pelle, la consapevolezza che tutti dobbiamo morire può aiutare, ma ti assicuro che una calibro 45 aiuta molto di più.
È vero, la 45 non ce la abbiamo (normalmente le persone non girano armate di pistola). Abbiamo solo una mazza da baseball, ma basta piangersi addosso, usiamola e vediamo come va a finire. A volte la realtà riserva delle sorprese, ma per sopravvivere occorre volerlo.
L’alternativa è il valzer e la speranza di un miracolo che non succederà. Perché mai il Buon Dio dovrebbe scomodarsi per delle persone che si aspettano solo miracoli e che non capiscono che il vero e più grande miracolo è già avvenuto quando hanno fatto il primo respiro?
La vita è un dono prezioso, la consapevolezza risiede nel volerla glorificare in ogni momento.
Ti dedico un brano della Bibbia da Ecclesiaste 3:
1 Per ogni cosa c'è il suo momento, il suo tempo per ogni faccenda sotto il cielo.
2 C'è un tempo per nascere e un tempo per morire,
un tempo per piantare e un tempo per sradicare le piante.
3 Un tempo per uccidere e un tempo per guarire,
un tempo per demolire e un tempo per costruire.
4 Un tempo per piangere e un tempo per ridere,
un tempo per gemere e un tempo per ballare.
5 Un tempo per gettare sassi e un tempo per raccoglierli,
un tempo per abbracciare e un tempo per astenersi dagli abbracci.
6 Un tempo per cercare e un tempo per perdere,
un tempo per serbare e un tempo per buttar via.
7 Un tempo per stracciare e un tempo per cucire,
un tempo per tacere e un tempo per parlare.
8 Un tempo per amare e un tempo per odiare,
un tempo per la guerra e un tempo per la pace.
ciao

Giorgio Andretta ha detto...

Energie e risorse di qualsiasi tipo sprecate!
Non redigo e-mail personali.
Ciò che ho da esternare lo affido ai commenti nel blog, e nel post precedente mi sembra di averne offerta ampia rappresentazione.
Aborro la "carboneria" e tutte le sue consimili ed implicazioni perchè la legge del karma mi è ben impressa come stigmata nei miei corpi sottili.
Sono sopravvissuto ad innumerevoli bannature, una più o meno poco cambia, l'importante è non riuscire coma la rana bollita.
Di parolai e frittatari "..ne son pien le fossa..".
Con l'insorgenza del blog del MAESTRO DI DIETROLOGIA mi ero illuso che determinato ciarpame si fosse riversato in detto lido, ma la vita mi ha disilluso ed ancora una volta, se ce ne fosse stato bisogno, mi ha ricordato che al male non c'è limite.
Sono stato sufficientemente esaustivo Democrito?
Forse ritirandosi in questo stallo pensa di sfuggire alle "grinfie" dell'internauta sig.ra o sig. o x "Lilith"?
Doveva fare "orecchio da mercante" molto prima, non come ora con me.
Il prosciutto e melone come il bunga-bunga restano una sua esclusiva, Anna permettendo.
Per favore non inflazionate "Mosè".
Non siete immuni da karma e vale anche per voi: "Chi è causa del proprio mal pianga se stesso."
Non soffro della vostra assenza.
L'orgoglio è l'immancabile vizio degli stupidi.
Alexander Pope

Anonimo ha detto...

LA ROSA TRICOLORE di Silvio Berlusconi...ATTENTI!!!

Democrito ha detto...

Andretta@
Scusa se non ti ho dato retta ultimamente, ma sai come è…..stiamo lavorando.
Però se mi citi ad ogni tuo commento, va a finire che mi tocca venirti a trovare di notte mentre dormi.
Non ti preoccupare, io alla legge del karma non ci credo e quindi ne sono immune, però devo avvisarti che quelli come te, che ci credono, comportandosi come ti comporti tu, lo peggiorano.
Poi non dirmi che non ti avevo avvisato.
Alla fin fine mi sei simpatico, sei uno che non molla, non come me che dopo un po’ mi stufo e lascio perdere.
E poi perché dovrei lasciar stare Mosè….in fondo è un mio amico.
Dai, non te la prendere, la vita è bella…

Anonimo ha detto...

'igniorante da come parli inizio a pensare anche io che tu sia NMF'

Per vedere NonMiFirmo dentro 'igniorante' ce ne vuole, e ce ne vuole. Non per chissà quale motivo, per carità.
Ma avete letto per esempio i post di NMF sul sigillo trimensionale dell'informazione nonché della contro informazione? Come per molte altre sue cose non c'è nulla in rete di già scritto in rete.
Altro che M5S come 'meno peggio' e Maya.
Si tratta di approcci su livelli completamente diversi.
Non ne faccio un discorso di valore. Ma di approccio!...E di originalità.
Democrito, igniorante e altri, rimangono sul piano comune ed intellettuale.
Opinioni e considerazioni condivisibili, nobilissime e rispettabilissime, per carità, ma che rimangono pur sempre sulla realtà (ovvero sulla o nella Matrice) e nel già letto.
NMF ha provato invece, più e più volte, ad offrire, in modo del tutto personale, un sguardo 'oltre'. Innoltrato! Chi ha sensibilità di queste cose avrà già compreso a cosa mi riferisca e che cosa io stia intendendo.
Non ho problemi a dire che alcuni dei suoi commenti (che mi sono affrettato a stampare) siano tra i migliori mai letti tra forum o blog.
Il peccato è, come ha scritto un utente di Stampa Libera (o di LuogoComune, non ricordo) che siano andati 'persi' affogati nel mare magnum dei commenti di questo blog.
Ma mi consola che sia in questo che anche in altri siti, in diversi ne abbiano apprezzato il valore.
La mia speranza ovviamente è che torni a scrivere qui. O magari su altri.
Anche se sinceramente apprezzavo molto la sua, forse voluta(?), complementarietà proprio a questo blog.
Interpretazioni e spiegazioni simbolico-alchemico-esoteriche, in scia ai post di Paolo.
Ragionamenti sul condizionamento nonché sull'affascinazione', di derivazione profonda ed ancestrale, per l'ottenimento della 'Grande Opera' socio-alchemica, in scia a quelli di Solange.

La spiegazione della creazione e dei 'mandi e rimandi' tra cielo e profondo (nonché la modellizzazione divulgativa di quest'ultimo), per esempio, è tra le cose trattate che più mi hanno colpito.

Pur rispettando la sua scelta, come gli ho scritto recentemente in posta elettronica, non posso che augurarmi un suo vicino ritorno tra i commenti. Chissà che non legga questo auspicio anche in codesta forma.

Ecco, ora può anche partire il linciaggio o lo sfottò come fu per la Lilith (o Lucia) che venne accusata di essersene innamorata.
Ma forse è vero; forse qualcosa di molto vicino all'innamoramento colpì anche me allorquando mesi fa, a seguito di una sua spiegazione a me sconosciuta sul sigillo del Cagliostro, mi decisi a scrivergli...ricevendone, estemporaneamente, interpretazioni del tutto originali e mai da me lette sull'operato del Di Sangro, del quale mi considero conoscitore, in certa misura, esperto. Informazioni, che in tutta sincerità, fossero state già mie, non so quanto mi sarei prestato a regalare così bellamente ad un qualsiasi sconosciuto digitale che me ne chiedesse.

(visto che si parla di metterci il nome)

Antonio Marasco

(v'ho messo anche il cognome)

Anonimo ha detto...

@ l'igniorante

'Io MI FIRMO. Con uno pseudonimo, ma mi firmo, chiaro?'

Le faccio notare che, per quanto valga, NonMiFirmo SI FIRMA esattamente quanto lei che utilizza lo psudonimo l'igniorante. E questo è lapalissiano. Per questo la sua uscita appare alquanto sbilenca.

Anzi da un certo punto di vista, riguardo l'identità, il nick del 'compianto' contiene una dose di informazione maggiore, specificando appunto quanto in realtà sia un 'non firmarsi' il firmarsi con un nick.
Sotto intendendo quindi tutto un discorso sul valore delle identità su internet in genere.

Il suo invece sotto intende aspetti valoriali che riguardino solo lei.

Anonimo ha detto...

ma sono ancora credibili i prodotti finanziari americani?

Anonimo ha detto...

Caro Antonio, capisco cosa intendi.
Anche io ho avuto modo di assaggiare la generosità di Nonmifirmo, anche se per cose completamente diverse. Solo per offrire un conforto a me ha sacrificato un pezzetto di se stesso facendomi capire da dove derivassero tali sue conoscenze. Fu un gesto che apprezzai molto. Conservo caramente quelle due sue mail.

Ha risposto alle tua recente a cui accenni?
Sarei contenta di sapere che "esiste" ancora. Grazie.

Anonimo ha detto...

@ Paolo Franceschetti:
dal sito rosa rossa alla pagina url http://www.rosarossa.it/attenzione.html

si legge:

"Attenzione
qui si parla di qualcosa che forse non esiste,
ma forse sì.
Questo pur lieve sospetto di esistenza ha garantito al nostro Eroe una vita avventurosa e sempiterna.
Egli ha indossato panni di Bambino, Dio, Principe, Ladro, Amante, ed è stato adorato, travisato, processato, sublimato, invocato, deriso, analizzato, smontato, e castigato.
Ecco come sta, ora, in castigo e in esilio dalle città, incapace di parlare di sé con parole che gli assomiglino.
Vive lunghe ore in solitario abbandono e sporadici istanti di splendido fulgore, nella sala semivuota di un cinema, in qualche lettera mai giunta a destinazione, dentro una stanza che potrebbe, volendo, testimoniare della sua esistenza.
Noi gli dedichiamo queste pagine, che ospiteranno presto qualche pensiero sincero, qualche scherzo (che sappiamo non dispiacergli) e qualche storia che speriamo lo intrattenga e lo onori.
E un fiore, simbolo del dono d'Amore. Ad Amore."

e poi non c'e' piu' assolutamente nulla.
Cosa vuol dire il messaggio?
Si parla di Lucifero?
Ti risulta che il sito sia stato modificato di recente?
grazie se vorrai rispondere a questa domanda, mi rendo conto, banale

Anonimo ha detto...

OT
e' sparito il video dell'intervista di P.Bonolis a Francesco Scancarello su 'il senso della vita'
Su internet non ce n'e' piu' traccia.
Qualcuno potrebbe ri-immetterlo nel web?
grazie

l'igniorante ha detto...

@Anonimo del 23 giugno 2012 14:08

Come si evince dal WHOIS del Registro italiano (servizio disponibile ad esempio dal sito http://www.nic.it/ ) rosarossa.it è un dominio registrato da Margherita Marcheselli fin dal lontano 28 gennaio 2002.

Questa Marcheselli risulta essere il coordinatore generale di Golem l'Indispensabile, del cui comitato direttivo fanno parte anche: Gherardo Colombo, Carlo Bertelli, Umberto Eco, Renato Mannheimer, Danco Singer.
Faccio notare che Eco è uno che sa molto, come è evidente dai suoi libri. Gherardo Colombo, già pm del pool di Mani Pulite, è invece (assieme a Benedetta Tobagi, ennesima figlia di vittima del terrorismo ben sistemata in quota PD) uno dei nomi proposti dal PD per il cda Rai, su idnicazione della "società civile" (in realtà quattro associazioni più o meno vicine a De Benedetti, tra cui anche Libera del salesian-frammassone don Luigi Ciotti). Renato Mannheimer è il noto sondaggista di Bruno Vespa e del Corriere della Sera, ex marito dell'ex ministro Barbara Pollastrini, poi sposata col banchiere Modiano. Carlo Bertelli è un docente universitario e direttore dell'Accademia di Brera. Ignoro cosa abbia fatto di notevole Danco Singer (pare sia un esperto di comunicazione multimediale) per essere annoverato in tale consesso. Maurizio Blondet noterebbe in questo elenco una certa presenza di cognomi "del Katz" (sic), ma non credo c'entri qualcosa.
Al link qui sotto potete trovare tutti i nomi di chi ha scritto per Golem e divertirvi nelle più spericolate congetture:
http://www.golemindispensabile.it/index.php?_idnodo=9646

Il sito rosarossa.it non è mai stato davvero utilizzato per veicolare contenuti differenti dalla enigmatica poesia che hai citato.
Posso dirti che essa è stata probabilmente scritta da Maurizio Costanzo (pezzo da novanta della RR, che è sempre quello della P2, quello che dalle colonne de "Il Messaggero" è solito lanciare appunto "messaggi" avendo carta bianca dai direttori del quotidiano, quello che si rivolgeva a Rino Gaetano in modo piuttosto agghiacciante, quasi a metterlo in riga: https://www.youtube.com/watch?v=n7bY6pMgZSs ). Il "nostro Eroe" a cui la poesia fa riferimento è con tutta probabilità Alberto Bevilacqua, che come è noto nella vicenda del Mostro c'era dentro fino al collo.

Avrete notato che in questo periodo alla sera capita di vedere una trasmissione (su reti Rai mi pare) ambientata fuori da un finto bar (o gelateria/latteria) dove Maurizio Costanzo intervista di volta in volta un ospite diverso del mondo dello spettacolo.
A fare da spalla a Costanzo c'è Enrico Vaime che funge da cameriere, tipicamente vestito in bianco.
La mia impressione è che Costanzo abbia imposto a Vaime la livrea da cameriere a simboleggiare un grado inferiore nella fratellanza.
Così almeno l'ho capita io che molto ignoro.

l'igniorante ha detto...

@Democrito

Hai scritto:
***"non sto dicendo che Obama sia il vertice della piramide, ma dire che il presidente degli Stati Uniti sia un burattino delle corporation…per me è vero il contrario. Sono le corporation in America ad essere i burattini di un’oligarchia politico-militare, di cui il presidente è il portavoce e membro autorevole."***

La vedo diversamente: non si tratta tanto delle corporations quanto della finanza di Wall Street (e segnatamente le banche Goldman Sachs, Morgan Stanley, JP Morgan, Citigroup, Bank of America, Deutsche Bank, Barclays, Ubs, Credit Suisse) sono di fatto ai vertici degli USA, il che significa che, in pratica, dispongono del primo arsenale militare a livello mondiale, che usano per determinare gli indirizzi geopolitici a proprio vantaggio. In questo sono d'accordo con quanto scritto ripetutamente da Giulietto Chiesa. La cosa ormai è talmente evidente che se ne parla pure sulla stampa mainstream:
http://www.repubblica.it/economia/2010/12/13/news/club_banchieri-10127353/
(anche se nel mainstream Federico Rampini è un esponente per alcuni versi peculiare, vedi prese di posizione sulla MMT).

La mia idea è che l'assetto di potere odierno negli USA non non si possa più paragonare a quello dell'epoca di Franklin D. Roosevelt. Troppe cose sono cambiate nel frattempo e organismi come Trilateral Commission, Council on Foreign Relationships, Bilderberg Group sono stati costituiti proprio per forzare questo cambiamento in ragione delle esigenze del Vero Potere. E per seppellire Keynes.
Credo però che vi siano sempre disegni di lungo o lunghissimo periodo dietro il succedersi degli eventi storici, ma per poterli realizzare è necessario che le forme con cui questi si estrinsecano si adattino via via di conseguenza. Il potere nelle mani del presidente degli Stati Uniti e i criteri con cui egli è selezionato (anche se alla popolazione è data l'illusione di poterlo scegliere) si sono sicuramente evoluti e ricollocati rispetto all'influenza di altri poteri, ma certamente non escluderei la continuità con un superiore Disegno esistente fin dai tempi di Benjamin Franklin.

Ciao, alla prossima...

Anonimo ha detto...

ecco cosa pensa Barnard per l'ultima uscita di papi silvio:
http://paolobarnard.info/intervento_mostra_go.php?id=399

"Le dichiarazioni a sprazzo di Silvio Berlusconi su ventilate uscite dell’Italia dall’Euro sono troppo contraddittorie per essere prese per ciò che sembrano. Mr B. è anti Austerità ma pro licenziamenti facili, è anti tasse, ma pro tagli alla spesa pubblica, è pro Unione Monetaria et UE ma dice che se uscissimo dall’euro ne gioveremmo.

Credo che le dichiarazioni di questo tizio siano parte di un modo abile di fare aggiotaggio. Il veicolo prescelto è stato il Wall Street Journal, a meno di un secondo dalla pubblicazione qualcuno ha venduto molto, e Mr B. deve averci guadagnato. Così funzionano i mercati.

Questa è un’ipotesi, ma il fiuto di giornalista mi dice che non sono di molto off the mark."

Anonimo ha detto...

@ Antonio Marasco.

Non posso che codividere ogni parola da lei scritta......solo uno sciocco potrebbe confondere NonMiFirmo con l' Ignorante, per quanto si sia EVIDENTEMENTE sforzato d' IMITARLO; e le dirò di più: chi sostiene l' EQUIVOCO lo fa in MALA FEDE, per alimentare la confusione ed OSCURARE la VERA identità del PLAGIATORE.

Solo un dettaglio le è SFUGGITO, forse per mancanza d' ATTENZIONE nella lettura: io NON sono, in ASSOLUTO, Lucia; con cui comparto unicamente il genere femminile e molte opinioni, tra cui l' apprezzamento per il "nostro".

Voglio aggiungere, e con questo chiudo, che: basandomi su ciò che NMF scrisse, e che sta accadendo anche a me in questi giorni ( esperienza oltretutto già fatta in altri blog ), il "nostro" è stato SABOTATO da chi vedeva un OSTACOLO in lui.

Chiunque voglia esrcitare POTERE su altri, e ciò avviene sempre per un tornaconto, è un BORDER LINES (ossia uno psicopatico dall' apparenza normale ); e questi non si trovano unicamente ai piani alti del potere ma DAPPERTUTTO, incluso nei blog....alcuni sono veri e propri depistatori PAGATI dal sistema per ostacolare la CONOSCENZA in rete; altri, dei velleitari con sete di affermazione, "nullaltrofacenti", piccoli hacker invidiosi, che per affermarsi, non potendo di meglio, entrano nei sistemi dei computer, clonano le pagine dei messaggi e IMPEDISCONO di scrivere. Dunque, credo che NMF si sia stancato di tanti problemi, e che abbia valutato TROPPO difficoltoso, non conveniente, poter postare i suoi commenti al prezzo richiesto.

Spero di rileggerla. Lilith

Carletto ha detto...

Ragazzi è inutile continuare a chiedere chi ha sentito o nn ha sentito NonMiFIrmo.

Evidentemente NMF o nn vuole o nno può intervenire!!!

A questo punto mi pare che sul questo blog abbiamo già scassato troppo con questa storia!!! Paolo è buono e caro ma lo capirei se inizia a darlgi fastidio.

Cmq visto che interessa.....se dovessi riuscire a contattare NMF avviso.

bye

Cangrande ha detto...

Ma questa Lilith è PAGATA dai "soliti" per rendere questo blog una merda, in mezzo ad interventi di assoluto spessore ?

Noto che dopo qualche intervento molto interessante (L'igniorante e una volta Non Mi Firmo), appare lei o il suo clone Anna per fracassare i maròni.

Su Andretta non mi pronuncio....almeno lui è sincero e fa il suo "mestiere" di troll, ammettendolo, praticamente....

Giorgio Andretta ha detto...

Sono lusingato per la dichiarazione di simpatia, Democrito, ma non ho rilevato atti di resipiscenza.
Sta forse menando il can per l'aja?

Anonimo ha detto...

@ Canegrande con cervello piccolo.


Hai fatto un tale INTRUGLIO di BOIATE.......che va bene così.

Volevi SCREDITARTI da SOLO ?!?
Complimenti, ci SEI RIUSCITO.......meglio NON potevi FARE !!!

Stammi bene SUONATO ! !
Lilith

Paolo Franceschetti ha detto...

Oh buongiorno Lilith. oggi sei particolarmente di buonumore, vedo. Nessuna parolaccia ma solo due o tre insultini neanche volgari. :-)
Buona giornata.

Anonimo ha detto...

@ Paolo Franceschetti:
SCUSA IL MAIUSCOLO MA SPERO CHE IN QUESTO MODO IL MIO MESSAGGIO SIA PIU' LEGGIBILE:
IERI AVEVO POSTATO UN MESSAGGIO A TE RIVOLTO DOVE TI CHIEDEVO DI DARMI UN TUO PARERE SULLA POESIA NEL SITO
http://www.rosarossa.it
E PRONTAMENTE 'IGNIORANTE' MI HA DATO UNA RISPOSTA IN CUI DICHIARIVA CHE LA POESIA ERA STATA PROBABILMENTE SCRITTA DA M.C. ED ERA DEDICATA A
A.B.
AVEVO POI ANCHE LASCIATO UN ALTRO COMMENTO DOVE CHIEDEVO SE QUALCUNO ERA IN GRADO DI IMMETTERE SU INTERNET UN VIDEO DELL'INTERVISTA DI PAOLO BONOLIS A FRANCESCO SCANCARELLO (CASO RIGNANO)
I MIEI COMMENTI COSI COME ANCHE LA RISPOSTA DI 'IGNIORANTE' SONO SPARITI.
NON E' LA PRIMA VOLTA CHE I MIEI COMMENTI SPARISCANO. MA QUESTA VOLTA SIETE STATI ANCHE PIU' ABILI PERCHE' NON SI VEDE IL MESSAGGIO 'QUESTO COMMENTO E' STATO CANCELLATO..'
COSI COME NON SI PUO' CAPIRE CHE SIANO STATE EFFETTUATE DELLE CANCELLAZIONI PERCHE'
IN ALTO A SINISTRA NELLA PAGINA 'POSTA UN COMMENTO SU' I COMMENTI RISULTANO ESSERE, AD OGGI, NEL MOMENTO IN CUI SCRIVO, '29 DI 29'
QUINDI 29 COMMENTI PUBBLICATI SU 29 IMMESSI,
MENTRE IN PASSATO (E QUESTO LO FECI GIA' NOTARE IN PRECEENZA PROPRIO PERCHE' MI ERO ACCORTA CHE MIEI COMMENTI VENISSERO CANCELLATI) IL NUMERO DI QUELLI PUBBLICATI SAREBBE RISULTATO INFERIORE DI QUELLI IMMESSI ..

VORREI RICEVERE UNA SPIEGAZIONE DELL'ACCADUTO,
SEMPRE CONSAPEVOLE CHE NON SONO LA PADRONA DI CASA MA QUESTO AGIRE PER NASCONDERE ANCHE LA TRACCIA DELLE CANCELLAZIONI MI INQUIETA.
GRAZIE

Anonimo ha detto...

@PAOLO FRANCESCHETTI;
MOLTO MOLTO ABILE DAVVERO, FARE APPARIRE E SCOMPARIRE I MESAGGI COSI, MA HO LO SCREEN SHOT DEL SITO ALL'ORARIO IN CUI HO RISCONTRATO LA SPARIZIONE DEI MIEI COMMENTI CHE DIMOSTRA CIO' CHE DICO, QUINDI NON TI CI MANDO MA QUESTO ATTEGGIAMENTO DICE PIU' DI MILLE PAROLE.
ACTIONS SPEAK LOUDER THAN WORDS, MIO CARO

parola di verifica: 66 ereneren

Stefania Nicoletti ha detto...

Anonimo... Guarda che i commenti erano semplicemente finiti nella cartella spam, probabilmente per un disguido di blogger.
E non solo i tuoi, ma anche altri 25 commenti di altri utenti.

Ieri c'erano ed erano stati pubblicati correttamente. Stamattina ce li siamo ritrovati nella cartella spam e appena ce ne siamo accorti li abbiamo ripristinati.

Se fossero stati cancellati, non sarebbe potuti riapparire adesso. Perché nel momento in cui un commento viene cancellato, non può più essere recuperato.

Magari gioverebbe avere un po' meno manie persecutorie e saltare meno a conclusioni affrettate prima di sapere cosa è successo veramente.

Anonimo ha detto...

@Stefania Nicoletti
Magari gioverebbe anche pubblicare, quando si ripostano i commenti finiti nello spam, un commento dove si spiega cio' che e' successo.
Se i commenti fossero ancora stati da approvare e fossero finito nello spam posso capire, ma che dopo l'approvazione e 'pubblicazione' siano finiti nello spam, ecco, risulta un po' strano oltre che improbabile, come se le mie mail dal mio inbox sparissero per spostarsi nello spam autonomamente.
Per le persone che mi danno della paranoica, magari lo fossi!
Visto che non e' la prima volta che capita, ci sono rimasta male, ed ho reagito come ho reagito, nessuna paranoia
miei cari adoratori di Paolo Franceschetti
alla prossima

Anonimo ha detto...

SOF ha ucciso il blog!

Anonimo ha detto...

non e' SOF ad aver ucciso il blog, ma lo sconcerto dei lettori basiti, ai quali, prima che si risveglino dallo stupore/torpore e capiscano cosa sia successo veramente, viene prontamente offerto un nuovo post.
i post come 'prodotti' da consumare; se scema l'attenzione o i lettori iniziano a mangiare la foglia,
eccone pronto un altro a sviare l'attenzione sugli
'scivoloni' di qualche d'uno..