Psyops, 70 anni di guerra psicologica in Italia

Psyops, 70 anni di guerra psicologica in Italia
Dalla prima guerra mondiale al trattato di Lisbona

martedì 10 gennaio 2012

Vittorio Veneto (TV). Conferenza su satanismo e sacrifici umani.

ASSOCIAZIONE
www.salusbellatrix.it
cell. 328 4790669


Satanismo pedofilia & sacrifici umani

avv. PAOLO FRANCESCHETTI

venerdì 13 gennaio


ore 20.30

Aula Magna Dante Alighieri

VITTORIO VENETO (TV)

via Nicolò Tommaseo, 10 - località Serravalle


chiediamo cortesemente un contributo di 8 € per le spese sostenute


20 commenti:

Paolo Franceschetti ha detto...

Il primo che fa dell'ironia sull'aula Dante Alighieri si becca dieci anni di sfiga tramite rito appositamente officiato da me, Solange, e Stefania.

Anonimo ha detto...

Paolo

non mi hai fatto sapere nulla dell'email...purtroppo la mia idea della sorpresa è saltata.

Non sono a grande distanza da quei posti.Se riesco vengo volentieri a sentirti.

Ne approfitto e ti faccio gli auguri per le feste passate

CARLETTO

UV-A ha detto...

Sono un mietitore, la sfiga alimenta il mio fuoco interiore.
Dante Alighieri ha venduto l'anima e non solo alla massoneria

BEPPE-BOLOGNA ha detto...

Paolone,sul aula niente da dire, pero sul giorno si,venerdi 13, spero che tu non sia superstizioso,
AHAHAHAH.

Ci caschi sempre con i ricorsi
SIMBOLICI-ESOTERICI.

CIAO.

Paolo Franceschetti ha detto...

azz non avevo notato il venerdi 13. Uff.

Carletto... di che mail parli? mi è sfuggito qualcosa.

Anonimo ha detto...

http://wwww.ansa.it/web/notizie/rubriche/speciali/2011/12/31/visualizza_new.html_20069978.html

ke strano abbinamento.non è la prima volta che vengono legati la morte di Gheddaffi e quella di Sic.Ai tempi qualcuno sul Forum aveva spiegato la relazione tra i due fatti.
Impossibile?...eppure il sito dell'Ansia oggi li accosta.

Anonimo ha detto...

avevo , visto un articolo ma poi è scomparso. Qualcuno mi può dire che fine ha fatto. ????.

Anonimo ha detto...

Perchè le conferenze le organizzate tutte nel Tri-Veneto?

C'è qualche particolare significato esoterico o è solo per la vicinanza con (la bravissima) Stefania, che è di Udine?

E, comunque, una conferenza a Roma avrebbe un impatto mediatico mica da ridere.

Per diretta conoscenza, potrei segnalare alcuni locali a Roma:

- il ristorante di via Moricca, che già ha ospitato una riunione della "Nuova resistenza" di Sonia Alfano;

- il Caffè letterario, che ha già ospitato i giornalisti del Fatto, il Giudice Scarpinato, ecc.;

- le sale delle librerie Feltrinelli, che hanno già ospitato la presentazione del libro di Benny Calasanzio "Mafia Spa", ecc.

Potete anche far pagare il biglietto di ingresso: l'affluenza sarebbe, comunque, numerosa ...

Anonimo ha detto...

"azz non avevo notato il venerdi 13. Uff."

Sè, buona questa ;-)

Cmq in bocca al lupo!

Stefania Nicoletti ha detto...

Anonimo delle 23:29

No, nessun significato esoterico :-)

Il fatto è che non organizziamo noi le conferenze e quindi non scegliamo noi i luoghi, se nel Triveneto o altrove.
Andiamo dove ci invitano.

Se qualcuno organizza a Roma - come in qualsiasi altra città - ben venga.

Ultimamente ce ne sono state molte in Veneto, ma ad esempio Solange ne ha fatte alcune a Roma e in altre città.

Anonimo ha detto...

Per Stefania: grazie della risposta.

Sul significato esoterico stavo scherzando. :-)

Aspetto una vostra conferenza a Roma. Vedrò se mi viene in mente qualcosa per farvi invitare nella mia città. E ricordatevi di registrarle tutte su YouTube: sono un documento storico molto importante. ;-)

Anonimo ha detto...

La Loggia nel cui pié di lista mi onoro di esser presente e le Officine che visito non prevedono stupri di bambini o loro uccisione in riti satanici o antropofagia infantile. Mi dovrei forse preoccupare dell'ortodossia dei rituali?

Stia sereno avvocato. Capisco che il sensazionalismo accusatorio faccia vendere, ma certe stupidaggini sono davvero inascoltabili.

Paolo Franceschetti ha detto...

Il sensazionalismo non fa vendere. Perlomeno questo. So perfettamente che non tutti i massoni sono satanisti, (anzi, forse potremmo dire che lo sono una minoranza).
ma negare il legame tra il satanismo di crowley, di Aquino, e la massoneria, significa mettere la testa sotto la sabbia.
Più o meno come negare che la Chiesa Cattolica abbia commesso una serie di delitti atroci, dall'inquisizione, allo sterminio dei Catari e dei templari.

Anonimo ha detto...

http://veritasenzavoce.blogspot.com/2012/01/la-leggenda-nera-dellinquisizione-prima.html


ancora con sta propaganda massonica anticattolica....antiprotestante no?!????!!!!

Anonimo ha detto...

Vede, avvocato, i simboli sono materia molto delicata. Basta poco per restarne suggestionati. Ancor meno per esondare in esplorazioni fuori sentiero, spesso così ardite da rivelarsi assurde. E non sempre uscire dalle vie tradizionali porta alla vera conoscenza. Piuttosto può portare al furore accusatorio.

Rinnovo l'invito ad una maggiore serenità e ad un minore abuso del complottismo. Spesso non occorre cercare i complotti con il lanternino, perché tutto è evidente. E se non ci appaiono, significa che forse stiamo cercando qualcosa che non esiste.

Rinnovo il saluto.

sigaro man ha detto...

8 EURI !!!!!!!!

AHOOOOOOOOO !!!!!!!!!
MA CHE VE SIETE 'MPAZZITI ????

State a diventa' piu cari delle sigarette

Anonimo ha detto...

Per l'Anonimo massone di stretta osservanza del 10 gennaio, 09:34 e 11:48:

ora stai a vedere che è tutto capovolto. Voi massoni diventate santarellini e noi cristiani diventiamo cattivi. Come no?

Non vi basta esservi auto-proclamati come una razza "superiore"? Parlate di uguaglianza, ma solo tra di voi: ciò è normale?

Noi persone normali, per voi, siamo sacrificabili?

Vi nascondete dietro l'esoterismo (che è segretezza) e poi dite che non avete segreti?

Ricordate quali sono i vostri simboli? Una piramide sormontata dall'occhio di Ra a quale religione potrebbe corrispondere?

Vi rinfresco la memoria: il vostro fondatore è Albert Pike. Avete mai visto qualche video di YouTube su questo membro del Ku, Klux, Klan?

Si parla di guerre fomentate e provocate, di Terza Guerra Mondiale e, infine, di Nuovo Ordine Mondiale basato sulla dottrina di Lucifero.

Cito da Wikipedia:

"Il Nuovo Ordine (in tedesco Neue Ordnung), le cui premesse ideologiche erano già state esposte nel Mein Kampf (La mia battaglia) di Hitler, fu una teoria ed una prospettiva geopolitica elaborata dal regime, dalle gerarchie politiche nazionalsocialiste e dagli intellettuali tedeschi tra gli anni venti e quaranta, che prevedeva la spartizione del mondo fra le poche nazioni ritenute degne di guidare le altre.
I Tedeschi, considerati "popolo di signori" (Herrenvolk), avrebbero avuto il primo posto, ma a ciascuna delle nazioni privilegiate sarebbe stato riservato un "grande spazio" (Grossraum), nel quale esse avrebbero imposto la propria "guida" (Führung)[6], usando come manodopera o schiavi i popoli sottomessi, denominati "sottouomini" (Untermenschen), ed eliminando quelli ritenuti "dannosi" mediante la fame, la sterilizzazione, il lavoro bestiale o le camere a gas rispettivamente nei Konzentrationslager ("campi di concentramento") e nei Vernichtungslager ("campi di sterminio").
« Nei centri del mio nuovo Ordine verrà allevata una gioventù che spaventerà il mondo. Io voglio una gioventù che compia grandi gesta, dominatrice, ardita, terribile. Gioventù deve essere tutto questo. L'animale rapace, libero e dominatore, deve brillare ancora dai suoi occhi. I giovani debbono imparare il senso del dominio. Debbono imparare a vincere nelle prove più difficili la paura della morte » (Adolf Hitler)"

Tuttavia il massone di stretta osservanza ci ha detto che la MASSONERIA non è SATANISTA. Ah bene, ora ci sentiamo più sollevati!

Ironia a parte, non si possono accettare paragoni con la parte cattiva della Chiesa proprio perchè quest'ultima è devota a Lucifero.

Chiesa vera = Dio

chiesa falsa = lucifero

Poi si può dire che i massoni siano tutti volontariamente satanisti? Direi proprio di no, anche se è difficile fare una percentuale.

D'altra parte, ci sono anche non massoni - falsamente cristiani - che involontariamente, o volontariamente, adorano Satana.

Resta il fatto che la Massoneria è una cultura totalmente sbagliata. E le prime vittime sono gli stessi massoni, che non sono liberi. Quando vi renderete conto dell'inganno, non sarà mai troppo tardi.

Uscite dalla piramide e prendete un bel pò d'aria fresca!

Anonimo ha detto...

In merito a Pike riporto un estratto dal sito www.diosalva.net:

"(...)
Albert Pike fu figura centrale all'interno della Massoneria moderna, ed il suo testo principale "Morals and Dogma" è tuttora considerato come la bibbia dai gradi alti della Massoneria.
Pike afferma chiaramente che il Dio adorato dalla Massoneria è Lucifero, il Satana della Tradizione Giudaico Cristiana, e non vi è nemmeno motivo di eccessivo stupore, per chi della Massoneria coglie il messaggio più profondo.
L'adorazione di Lucifero, che il Pike si preoccupa di distinguere dal Satanismo, compare in parallelo con lo sviluppo del Cristianesimo, e sotto varie forme attraversa tutta la storia del nostro Occidente.
Non si tratta altro che dell'"eresia Gnostica", (...).
Secondo la concezione Gnostica il mondo materiale è interamente corrotto e dominato dal male, e venne creato da un Dio malvagio e inferiore che convinse l'umanità attraverso i suoi testi sacri di essere il vero Dio, tramite la menzogna.
Questo Dio malvagio sarebbe il Dio che parla agli uomini nella Bibbia, Adonai, il Dio adorato da Ebrei, Cristiani e Musulmani che si sono fatti ingannare e che vengono sottomessi dal suo volere dispotico.
Il vero Dio, sempre secondo la concezione gnostica, sarebbe Lucifero, il portatore di luce, che fu combattuto ed in seguito calunniato da Adonai per aver tentato di portare la conoscenza agli umani, come riporta la Genesi nell'episodio del Serpente.
Di conseguenza, secondo la filosofia gnostica, tutto il creato è frutto del male, e non vi è nessun motivo per aderire ad una morale o tentare di migliorare il mondo circostante.
L'obiettivo sarebbe la disgregazione dell'esistente per giungere alla ricostruzione di un "Nuovo Ordine Mondiale", come più volte sostenuto nelle dichiarazioni di autorevoli personaggi:

continua ...

Anonimo ha detto...

... segue:

"(...)

"Che vi piaccia o no, avremo un governo mondiale, o col consenso o con la forza" (James Warburg, banchiere, alla Commissione Esteri del Senato, 17 febbraio del 1950)

"Oggi, l'ulteriore progresso del mondo è possibile solamente attraverso una ricerca rivolta ad un concetto universale dell'uomo muovendoci verso un Nuovo Ordine Mondiale" (Mikhail Gorbachev, discorso alle Nazioni Unite, 7 dicembre 1988)

"Non si tratta soltanto di una piccola nazione, ma di una grande idea: un Nuovo Ordine Mondiale, nel quale nazioni diverse l'una dall'altra si uniscono in un impegno comune per raggiungere un traguardo universale dell'umanità: pace e sicurezza, libertà, e Stato di diritto" (George Bush senior, 29 gennaio 1991, discorso davanti al Congresso)

"Quello che ogni uomo teme è l'ignoto. Quando questo scenario si presenta si rinuncia volentieri ai propri diritti in cambio della garanzia del proprio benessere assicurata dal Governo Mondiale"
(Henry Kissinger, Evian, Francia, 1991)

"Il mondo è pronto per raggiungere un governo mondiale. La sovranità sovranazionale di una elite intellettuale e di banchieri mondiali è sicuramente preferibile all'autodeterminazione nazionale praticata nei secoli passati"
(David Rockefeller, 1991)

"... fare dell'Unione un fattore di stabilizzazione e un punto di riferimento nel Nuovo Ordine Mondiale" (Consiglio Europeo, Laeken, 15 Dicembre 2001)

"Ma c'è un tema che, in particolare, a noi massoni sta a cuore: è l'ONU, che va rifondato, ricordandoci che fu, all'indomani della prima guerra mondiale, la Massoneria a lanciar l'idea della Società delle Nazioni, cioè l'antecedente storico dell'Onu" (Gustavo Raffi, Gran Maestro del Grande Oriente D'Italia)"

Vi ho riportato solo alcuni passi poichè l'articolo sul sito diosalva.net è molto più lungo.

Secondo voi, i massoni dei livelli medi e bassi sarebbero d'accordo con questo famigerato "Nuovo Ordine Mondiale" imposto dall'alto, "col consenso o con la forza"?

SECONDO ME, NO. ASSOLUTAMENTE NO! Loro non si rendono bene conto di ciò che accade in alto, ma comunque non sarebbero d'accordo. Voi cosa dite?

Anonimo ha detto...

Torno dopo qualche giorno a visitare questo blog. Non avrei mai pensato di attirare gli insulti di qualcuno con un paio di interventi pacati e soprattutto rivolti al confronto - per chi non lo sapesse, il sale del Lavoro Massonico è proprio il dibattito paritetico.

Ho letto un po' di tutto, dalle consuete teorie complottiste che contraddistinguono il blog ed alcuni suoi frequentatori, ad immangiabili minestroni che confondevano l'esoterismo con la segretezza, sino ad alcune stupidaggini assolute, come quella sul "simbolo della Massoneria". Non vorrei nemmeno rispondere punto per punto, mi rendo conto che chi ha scritto certe frasi deve essere vittima di una confusione assoluta e temo che una spiegazione sensata, posata e soprattutto onesta non servirebbe assolutamente a diradare la nebbia in cui brancola la sua mente.

Mi limito a pochissime osservazioni. Noi massoni non siamo anti-cristiani. Siamo adogmatici. In parole povere, mentre altrove si pongono paletti ideali per cui il pensiero deve restare necessariamente incanalato in una direzione, noi preferiamo evitare di porre limiti al pensiero umano. Chiunque tra di noi può nutrire idee differenti in merito a qualsivoglia materia, ma nessuno pretenderà di imporre ad un proprio simile una "verità" aprioristica.

Noi massoni non siamo padroni di nulla, fuorché del nostro involucro fisico e della nostra mente. Non crediamo affatto di essere una "razza padrona" o "eletta". Lavoriamo per il bene ed il progresso dell'Umanità, partendo dal miglioramento spirituale di ciascuno. Si tratta di un percorso difficile, che ognuno intraprende in maniera autonoma e che può dare molte risposte. Ma non esiste un giusto o un sbagliato. Né un dritto o un rovescio. Non siamo manichei. Siamo uomini del dubbio.

Noi massoni non siamo segreti. Siamo riservati. Al pari di qualunque altra associazione, sia essa culturale, sportiva, sociopolitica. Non esiste obbligo di legge che preveda la divulgazione delle identità, anzi è vero il contrario. In questo consiste la riservatezza.
All'occhiello della mia giacca c'è sempre, ogni giorno, una spilla con uno dei simboli a noi cari (e non è la "piramide di Ra"...). Chiunque può fermarmi per strada e pormi una domanda sulla Massoneria: una risposta cortese non si nega a nessuno. Chiedere è sinonimo di curiosità e di intelligenza. Nutrire rancori senza nemmeno accettare il dialogo invece è ben altro.

Questa è Massoneria.