lunedì 28 marzo 2011

3 Aprile conferenza a Roviano


3 aprile a Roviano,

Castello di Brancaccio.


ore 9,45


Conferenza organizzata da Leo Zagami.

2012 OLTRE IL MISTERO...

Ingresso gratuito

Prenotazione obbligatoria
per prenotare: scrivere a: info2012oltreilmistero@yahoo.it oppure telefonando al 3472672204


Nuovo Ordine Mondiale, Apocalisse e Trasformazione Chi saranno le guide e i guerrieri del futuro? Chi Governa "veramente" il mondo e le sue nuove tecnologie? Alle spalle dei governanti visibili della terra ci sono delle societa' segrete superiori che guidano gli affari del mondo. E sopra di loro l'umanita' non e' sola nell'Universo, esistono infatti tutta una gerarchia di esseri il cui potere e' immenso e sono loro a guidare l'evoluzione della nostra specie.



IL PROGRAMMA DELLA CONFERENZA DEL 3 APRILE 2011 AL CASTELLO BRANCACCIO DI ROVIANO



domenica 20 marzo 2011

L'omicidio massonico. Parte 6. L'omicidio dei bambini.


Alcune considerazioni sul caso Yara e Sarah.

1. Premessa.

2. In nome di Ishmael. I moventi dell'omicidio di minorenni.

3. Alcune considerazioni sul caso Yara e Sarah.

4. Allegato. Primi appunti sul simbolo trovato sul corpo di Yara.

1. Premessa. Una delle domande più frequenti che mi fanno i lettori (ed è per questo che mi decido a scrivere un articolo come questo) è questa: “Ok, passi che la massoneria uccida i testimoni di Ustica, che sequestri Moro uccidendone la scorta, ecc., ma che interesse ha ad uccidere Sarah Scazzi, o Yara Gambirasio? Che interesse ha ad uccidere una famiglia, nel delitto di Erba?” Con questo articolo rispondo anche alla domanda “perché non ti occupi di Sarah e Yara?”. La risposta non è semplice perché non esiste un’unica risposta. La massoneria è un’organizzazione complessa, e ramificata, e dunque estremamente complessi e ramificati sono i suoi fini.

martedì 15 marzo 2011

Firenze. Conferenza su: Il Mostro di Firenze.




Firenze

Conferenza su: "Il Mostro di Firenze"



Sabato 19.03.2011

in via Lorenzo il Magnifico 59, presso la sede di CasaPound Firenze

ore 17:00


Relatori:


Paolo Franceschetti

Saverio Di Giulio



CasaPound Firenze è lieta di presentare la conferenza "Il Mostro di Firenze, le verità nascoste".
Dopo tanti anni molte questioni riguardanti le tristi vicende del Mostro di Firenze sembrano irrisolte.




Inevitabile, per me che parlerò a questo evento, a cui sono stato invitato da CasaPound, il riferimento a Gabriella Carlizzi e al suo lavoro sul Mostro di Firenze, che ha aperto la strada dopo molti anni ad una verità alternativa su questa vicenda.


lunedì 7 marzo 2011

La Primavera del Botticelli e i delitti del Mostro di Firenze






Gabriella Carlizzi e la Primavera del Botticelli.

Nel libro di Gabriella Carlizzi “Il mostro a Firenze” c’era una pagina che mi colpì.
Il testo riporta, nei primi quattro volumi, una serie di articoli di giornale dell'epoca, e prima di una serie di delitti del Mostro, era riprodotta la notizia della riapertura al pubblico del dipinto del Botticelli “La Primavera”.
Conoscendo Gabriella, e dato il tenore del libro, ho capito che la notizia era importante e collegata con i delitti. Si capiva poi che, in qualche modo, l’apertura della mostra dava l’apertura agli omicidi successivi.
Non capivo però come si collegava la Primavera del Botticelli con i delitti di Firenze.
Tra l'altro anche Ruggero Perugini, il commissario che partecipò alle indagini, mise la figura della Primavera del Botticelli in copertina del suo libro "Un uomo abbastanza normale".
E una citazione della Primavera (che collega il delitto di Carmela Di Nuccio alla figura sulla destra del quadro, quella con la corona di fiori in bocca) compare anche nel libro di Thomas Harris "Hannibal"
L'opera del Botticelli, quindi, assume un'importanza fondamentale nella ricostruzione delle vicende fiorentine.
Ma in che modo?

domenica 6 marzo 2011

Perché fu rapito Aldo Moro.



La simbologia massonica, esoterica e rosacrociana nel sequestro Moro.

Paolo Franceschetti


1. Premessa. Metodo scientifico e metodo esoterico nell'analisi dei fatti storici. 2. Alcuni dati e considerazioni. 3. La simbologia e il movente. 4. Conclusioni.


1. Premessa. Metodo scientifico e metodo esoterico nell’analisi dei fatti storici.
33 anni fa veniva rapito Aldo Moro. In tanti anni si sono ricostruiti molti punti oscuri. La favoletta iniziale, di un commando di Brigate Rosse che, dopo essersi allenato con delle armi a salve in un cortile casalingo, riesce a porre in essere un’azione degna di un commando dei reparti speciali, e che poi tiene prigioniero Moro per 55 giorni in barba ai servizi segreti e alle forze di polizia di tutto il mondo, non ha retto ad una ricostruzione successiva. Si è appurato che l’operazione complessiva fu condotta da uomini della Gladio, con l’ausilio dei servizi segreti americani e Israeliani.
La ricostruzione effettuata da Solange Manfredi, preceduta dagli studi di Giuseppe De Lutiis e Flamigni (e per certi versi frutto di tali studi), nell’articolo che linkiamo di seguito, dimostra come l’operazione fu una vera e propria azione militare, diretta da Gladio.
http://paolofranceschetti.blogspot.com/2008/03/moro-fu-davvero-rapito-dalle-brigate.html

Ciò che, a mio parere, non si è mai capito realmente, è la vera ragione del sequestro. Sui motivi del sequestro Moro si sono cimentati tutti, ma a mio parere nessuno ha mai colto nel segno per un motivo molto semplice.