sabato 13 agosto 2011

Alcune precisazioni in merito agli articoli sull'alimentazione pranica.


A scanso di equivoci, specifichiamo che:


1) Gli articoli che abbiamo pubblicato ieri sull'alimentazione pranica (Cosa è e come arrivarci - Disinnescare il sistema degli Illuminati) sono solo introduttivi.
Li abbiamo scritti unicamente per mettere i lettori a conoscenza dell'esistenza di una possibilità diversa di alimentarsi.
Ci sarà modo più avanti di approfondire ulteriormente, e comunque i lettori possono approfondire per conto loro, se sono interessati all'argomento.

2) Questo, quindi, non significa che tali articoli vadano presi come una Bibbia per cominciare ad alimentarsi pranicamente, abbandonando il cibo di punto in bianco, senza un'adeguata preparazione e senza seguire un percorso graduale.
In entrambi gli articoli abbiamo spiegato come il percorso verso un'alimentazione pranica sia soggettivo e vada fatto gradualmente.
In nessuno degli articoli abbiamo scritto di smettere di assumere cibo da un momento all'altro.

3) A seconda del tipo di alimentazione che hanno seguito fino a quel momento, e a seconda dell'ambiente in cui vivono (caldo o freddo, molto o poco soleggiato, città o campagna) cambia tantissimo il modo con cui le persone possono approdare a questo tipo di alimentazione.
L'approccio cambia anche a seconda delle abitudini alimentari - sia culturali che soggettive - di ogni persona.

4) Chi volesse intraprendere questo percorso, dopo essersi documentato a dovere tramite i libri che è possibile reperire su alimentazione pranica ed energia solare, può farsi seguire da un medico, possibilmente naturopata e di aperte vedute, che contempli e sia a conoscenza di questo tipo di alimentazione; questo perché il 99% dei medici occidentali direbbe, per partito preso, che è impossibile vivere senza mangiare e che si morirebbe dopo una settimana.

5) Per arrivare a questo tipo di alimentazione ci vuole molto tempo, da alcuni mesi (per chi è già predisposto per vari motivi) ad alcuni anni.
Ad esempio il nostro amico A ci ha messo qualche anno: dopo un graduale passaggio dall'alimentazione vegetariana, a quella vegana, a quella fruttariana, è infine arrivato a quella pranica.
Ma è un percorso lungo e, lo ripetiamo ancora una volta, con i nostri articoli non abbiamo detto di interrompere di punto in bianco l'assunzione di cibo.

6) Ribadiamo che ogni percorso è soggettivo e ognuno deve trovare la propria strada.
C'è chi, ad esempio, ha bisogno di più tempo e chi meno. C'è chi passa da un tipo di alimentazione ad un'altra seguendo tutte le tappe, e chi no.
Per alcuni possono essere necessarie alcune pratiche, per altri altre.
Ogni percorso è diverso e dipende da vari fattori.


Tutte queste precisazioni erano già state date nei commenti ai due articoli e negli articoli stessi, ma onde evitare fraintendimenti abbiamo voluto pubblicare un post dedicato.


115 commenti:

ZN ha detto...

Tutti gli alimenti, organici e ortofrutticoli, sono costituiti da una componente solida, materiale, fisica, e da una componente energetica, vitale... pranica. E questo è risaputo, e da molto tempo, anche dalla medicina allopatica. Non è un segreto. Mangiando una mela se ne assume e se ne assimila anche la sua parte energetica, vitale, pranica.

Per inciso: Un OGM, rispetto ad un non-OGM, possiede minore energia vitale. Ma anche frutta e verdura coltivata chimicamente, rispetto a quella coltivata biologicamente, possiedono meno bio-vitalità. Il cibo industriale è cibo spazatura non solo perché è avvelenato chimicamente e/o geneticamente modificato, ma anche perché è “devitalizzato”, carente di energia, appunto. Ingrassa ma non nutre. Poi ricordiamo che oltre alla questione della quantità c’è anche quella della qualità...

Inoltre il prana, l’energia, non è soltanto nutrimento, ma anche medicamento. Le erbe medicinali non sono tali soltanto per il loro alto contenuto di principi attivi curativi, ma anche per la loro diversa, specifica ed intrinseca energia. Il tarassaco, l’erisimo, la datura, l’achillea, l’amanita muscaria, la camomilla, eccetera eccetera eccetera, sono energeticamente tutte diverse...

Comunque anche secondo la medicina tradizionale cinese l’energia (Qi) può essere assimilata dall’ambiente esterno, attraverso: l’energia respiratoria, assorbita tramite l’ossigeno presente nell’aria (Zhong Qi), e l’energia alimentare (Gu Qi), ricavata dal cibo consumato...

Quindi l’argomento è anche piuttosto antico e tradizionale, affatto new age.

Nutrirsi esclusivamente di prana è possibile. Come possibile è anche ingerire potenti veleni senza che il corpo ne assimili neanche una goccia. Ma occorrono anni, vite intere, di costante allenamento, rinuncie, isolamento, tecniche e pratiche ascetiche molto austere. Non so fino a che punto il gioco valga la candela.

Ma, ed è questo che volevo dirvi, invitandovi ad una riflessione attenta, considerate che anche il “vampirismo energetico” altro non è che nutrirsi dell’energia, del prana... del prana altrui! Infatti, il più delle volte, i mangiatori di prana diventano (spesso inconsapevolmente, quale effetto collaterale) anche vampiri energetici... e alcuni di questi sviluppano nel tempo altresì un interesse morboso verso il cannibalismo. Non a caso i massoni di altissimo grado mangiano poco, come ha notato anche Franceschetti. E quel poco potrebbe essere prevalentemente... carne umana!

D’altronde, ogni organo del corpo umano contiene in sé un diverso e particolare tipo di prana, energia, essenza, in quanto principio cosmico ed universale. Di nuovo non a caso in certi riti esoterici vengono usati anche determinati organi del corpo umano...

In fine, così come la luce nutre l’energia, il buio l’attiva.

Anonimo ha detto...

Scusa Paolo, con il caos che fra poco prenderà il sopravvento in Italia e in Europa, ti metti a postare articoli sull'alimentazione pranica? Pensi davvero che sia l'unica strada percorribile ora? un atto di coraggio per cercare di spiegare e anche sostenere i cittadini italiani su quanto avverrà?
Vi prego di cercare di essere coerenti con quanto si sta svelando... ormai ci siamo arrivati!
Cordialmente

Galeazzo Pomponio Gargiulo ha detto...

In pratica, direbbe il Paolone (se avesse la capacità di astrarre, ma non importa, ci sono qui Io), l'Uomo ha due motori:
* il primo, quello prettamente animale, che acqisisce l'energia di funzionamento dalla digestione del cibo e dall'assorbimento dei liquidi. Di qui, la necessità di tubo digerente, stomaco, intestino, fegato...

* il secondo, quello di tipo "astrale", che soltanto pochissimi uomini, gli sciamani, possono scoprire dentro sè.

Io credo che i superuomini (ad esempio, alcuni superatleti di livello mondiale) abbiano un motore ibrido: "a cibo" e "a prana", tipo una Toyota Prius ... e adesso i cretìn in lettura capiranno perchè alcuni dei miei post più risalenti si concludevano con un bel "Va va vuuuma ... vrooom"!

Inoltre, questo tipo di prescrizioni funzionano, appunto, per i super-uomini, o uomini evoluti. Si può discutere cosa sia un "Uomo evoluto", ma di certo non rientrano in questa categoria chi soffre d anoressia o altri disturbi psichici, anche se a volte questi disturbi possono essere il segnale di un disagio verso il mondo ordinario, e dunque di una maggiore sensibilità ed intelligenza del vero mondo ... insoma, il segno della necesstà di inizio di un percorso.

E' un po' il discorso di chi dice che se hai un cancro, solo la medicina tradizionale te lo può togliere. Condivido questa posizione, per il semplice fatto che il cancro te lo ha fatto venire il sistema tradizionale e se rimani all'interno di quel sistema (come modo di pensare, vivere, ambienti frequentati etc...), solo lui, il Sistema, ti può graziare...

Così, se uno è un conformista, dovrà mangiare come tale: un bel cappuccio a colazione, un tramezzino rancido a pranzo, e un bel piattone di pastasciutta di grano irradiato la sera.

Se uno ha lo spirito dello sciamano, proverà, con autentico spirito scientifico, dell'altro...

Augh

Anonimo ha detto...

ottime le precisazioni, non si sa mai la gente cosa va a pensare e poi fare.

scusate l' OT ma su repubblica c'è una strana coincidenza, due articoli che riguardano la citta di Palermo

http://palermo.repubblica.it/cronaca/2011/08/13/news/indagato_per_abusi_su_una_bimba_si_suicida_un_poliziotto_di_palermo-20398889/

http://palermo.repubblica.it/cronaca/2011/08/13/news/indagato_per_abusi_su_una_bimba_si_suicida_un_poliziotto_di_palermo-20398889/

eros e tanatos

Anonimo ha detto...

Grazie per le precisazioni, erano doverose secondo me.
Spero continuerete ad INFORMARE come sempre ed a non cadere nella trappola della dis-informazione.

Lara

Stefania Nicoletti ha detto...

In realtà le precisazioni, come ho scritto in fondo al post, erano già state fatte nei due articoli precedenti e nei commenti.

Giorgio Andretta ha detto...

Repetita iuvant!
Buon ferragosto.

Galeazzo Pomponio Gargiulo ha detto...

una volta tanto, il "buon" ZN ha detto cose interessanti, che gli scolpirò per un prossimo post... eh eh eh

indaco ha detto...

è verissimo che gli alimenti hanno una loro essenza, un'energia intrinseca, come anche gli animali e le persone. Per ogni tipo è differente, per questo certi cibi assecondano una certa natura portandola all'eccesso e altri invece la compensano.
Anche il fatto dei vampiri energetici è verissimo, traggono nutrimento dall'essenza altrui, da chi non è in grado di mettere limitazione o che subisce la loro presenza.
Ma, se persone appartenenti ad alti gradi di gruppi esoterici, attuano il cannibalismo e il vampirismo energetico, questo deve far pensare. Perchè per loro sarebbe molto più facile e pulito nutrirsi di prana dell'universo, se questo fosse davvero così accessibile e per loro dovrebbe esserlo perchè ne hanno tutte le conoscenze necessarie, avendo una conoscenza esoterica estremamente avanzata.
Invece, a quanto pare, è molto difficile ed è per questo che accedono ad altre "fonti".
Molti guru sono in realtà vampiri energetici, involontariamente o volontariamente. Sembra che diano ma in realtà prendono da chi li segue, non a caso, molti seguaci di sette sono persone soggette ad abuso fisico e psicologico, capaci di annullarsi letteralmente in favore del "maestro".
Quando dici che il ciclo mestruale rimane ma non ci sono perdite..beh quella è mancanza di mestruazione, amenorrea.

indaco ha detto...

Ho sentito molto attentamente la conferenza di Jerico Sunfire per capire meglio, intanto è un ottimo sociologo, spiega benissimo il paradosso del cibo collegato all'amore nella nostra società e come questo viene sfruttato dal sistema. Sono d'accordo con lui, anche la frutta è "viva", quello che dice è probabile, cioè che il frutto è il nutrimento del seme all'interno,ammiro anche la sua notevole sensibilità.
Detto questo: in passato è molto probabile che i primi uomini e donne si nutrissero sì di frutta caduta dagli alberi per comodità, ma anche di insetti, perchè sono facili da trovare e sono in grande quantità.La scelta personale di non mangiare carne è puramente etica, non è "naturale".
Nessun animale si nutre esclusivamente di prana e di energia solare (magari mi sbaglio, ma secondo le mie conoscenze è così), le piante si nutrono di energia solare ma le radici attingono alla terra dove sono presenti i resti decomposti di altre piante e animali, infatti c'è terra fertile (humus) e terra infertile.

Il fatto che non mangiando latticini e carne rossa in molte donne provochi sollievo e scomparsa del dolore durante il ciclo è presente anche in medicina cinese perchè spesso il dolore mestruale è dato da stasi di sangue e di Qi nel fegato che si traducono in stasi di sangue nell'utero e quindi dolore. Viene aggravata da alimenti come latte vaccino e carne rossa e si consiglia di non mangiarne.

Stefania Nicoletti ha detto...

Sì, infatti intendevo quello.
Ci sono alcuni, come il link che ho messo ieri ( http://www.disinformazione.it/mestruazioni.htm ), che sostengono che le perdite di sangue, le mestruazioni, non siano naturali, e che seguendo un certo tipo di alimentazione debbano scomparire naturalmente.

Quando ho detto che spariscono le mestruazioni ma il ciclo rimane, intendevo che non si verificano le perdite mensili ma la donna è comunque fertile e ha tutto il ciclo di ovulazione.

Grazie per l'informazione sulla causa dei dolori mestruali secondo la medicina cinese. Non ne ero a conoscenza.

Anonimo ha detto...

Molto interessante il commento di Zinco. Bene.
AMed

Anonimo ha detto...

per quanti siano interessati a smettere di fumare, altro modo degno per disinnescare il sistema illuminati, condizione che aiuta sicuramente a migliorare le possibilità di raggiungere altri traguardi.

http://www.easywayitalia.com/i-nostri-libri/

è un metodo motivazionale molto valido.

p.s. Gurdjieff fumava e beveva regolarmente, ma aveva anche raggiunto livelli molto elevati, per i comuni mortali smettere aiuta.

tengri

Giorgio Andretta ha detto...

Com è possibile che un anarchico dichiarato e riconosciuto qual è il sottoscritto sia arrogante, sig.ra Stefania?
Silvio Berlusconi lo è dal momento che avoca deleghe che non gli sono state assegnate, io, tuttalpiù, sono intollerante, sentimento giustificato dall'età anagrafica.
Cristo ci ha raccomandato di perdonare 70 volte 7, diversamente non avrebbe posto un termine, quindi arrivato alla quattrocentonovantunesima volta come mi devo comportare?
Ad esempio, la sig.ra Lara non ha rilevato la mia ironia nel commento sul placebo quando ho citato Piero Angela, per etica dovrei risponderle; cosa?
Potrei produrmi in innumerevoli esempi di questo genere, ma senz'altro sarei additato con altre caratterizzazioni in accezione negativa, quindi quand'è che dovrei raggiungere il limite della mia pazienza?
Resto in attesa delle soddisfacenti risposte che mi proporrà, perchè, come già evidenziato, essendo lei più giovane nell'incarnazione è più "antica" nell'evoluzione ed ho sempre qualcosa da imparare dai più anziani.
Grazie di cuore.

Condivido la visione della sig.ra Indaco per quanto riguarda il ladrocinio energetico.

Anonimo ha detto...

Spezzo una lancia a favore di Andretta... il commento sull'effetto placebo era inequivocabilmente ironico.

Anonimo ha detto...

franceschetti faresti bene ad iniziare!:)

Stefania Nicoletti ha detto...

Anonimo delle 13:24,
forse non hai letto gli articoli.
Lo sta già facendo ;-)

Anonimo ha detto...

Mi potete spiegare, domanda rivolta anche ai curatori dei questo blog, perchè quando leggo commenti di persone che hanno provato diete vegane,fruttiste o addirittura praniche, non dicono mai di aver accusato forti ed estremamente spiacevoli sintomi da disintossicazione ma per loro avviene sempre e solo in modo piacevole e gratificante ?

Anonimo ha detto...

Volevo fare anch'io i complimenti per questi articoli, perchè fanno riflettere parecchio e grazie a Paolo che ci rende partecipi della sua esperienza.
Io credo che sia importante, però, dare importanza anche alla pulizia dei corpi mentale ed emotivo. Iniziare una pratica del genere senza aver pulito prima questi corpi potrebbe, a parer mio, diventare controproducente. Ci si ritroverebbe con un aumento di energia di cui non si è abituati e che potrebbe alimentare qualche nevrosi, paura o forma pensiero negativa. Lavorando su questi corpi e armonizzandoli, le proprie vibrazioni aumentano e si è naturalmente più portati verso un tipo di dieta piuttosto che un altro.
Scriverete qualcosa sulla ghiandola pineale?
CL

Anonimo ha detto...

@GIORGIO ANDRETTA: e cosa le dice io non abbia colto la sua ironia?!Anche la mia volontà a voler "ridicolizzare" il suo commento era evidentemente mossa da sarcamo!
A lei lascio i giochi di loggia, a me lasci quelli psicologici :D

Lara

Anonimo ha detto...

@CL
Ho trovato interessante il commento, avresti qualche link che specifica in maniera concisa quanto da te affermato?
Sarei interessato a svilupparmi in più direzioni in quanto, fin da troppo tempo mi sento carente di energie durante la giornata.

@Paolo Franceschetti
Grazie sempre dei nuovi spunti che danno linfa vitale al miglioramento; poco importa se non sei uno specialista in questo, è il tuo blog!

p.s. la prossima conferenza la si fà in spiaggia!! ;)

SanSan

Anonimo ha detto...

Gentile Giorgio Andretta,
è un piacere rileggerla dopo tanto tempo!
Ho letto nei suoi commenti al post precedente citare Steiner in merito al linguaggio. Potrebbe indicarmi in quali conferenze ne tratta? Finora ne ho trovato dei riferimenti sparsi e sono vivamente interessato a conoscere il punto di vista della Scienza dello Spirito in merito.
La ringrazio sin d'ora.
Con simpatia e cordialità,

Jacopo Castellini

Anonimo ha detto...

Gentile Stefania Nicoletti,
nei post che precedono qst, Franceschetti cita anche la diminuzione delle ore di sonno tra le conseguenze dell'alimentazione pranica. Non dubito che ciò sia vero, la stessa cosa viene descritta anche da Max Calderan, che ha percorso centinaia di km a piedi nel deserto arabo. Ma è davvero consigliabile dormire poco nella vita di tutti i giorni? Mi riferisco al ruolo del corpo astrale durante la "piccola morte" notturna..
Grazie in anticipo,
cordialmente.

Jacopo Castellini

Anonimo ha detto...

ho letto l'articolo nel link sulle mestruazioni come patologia.
Non e' che il sito si chiama Disinformazione a ragione ?

E' vero che c'e' il prana , e' vero che anime estremamente elevate possono vivere di energia e/o di
Spirito Santo,
ma trovo il vostro approccio poco rigoroso,molto semplicistico ed anche superficiale.
Prima di arrivasre al pranayama ci sono tutta una serie di gradini da compiere
che non sono per niente semplici.

A mio fallibile parere se uno riesce a fare una dieta vegetariana ,associandola a digiuni di
preghiera e purificazione
e' gia ipersufficente.

Scrivendo sul mare magum della rete forse dovtreste
anche tener presente che non sapete chi vi potrebbe leggere.
Inoltre minate inutilmente la Vostra credibilita' ,magari in altri ambiti dove realmente
avete dato qulche spunto e chiave di lettura interessante.

A me' personalmente non cambia molto perche', generalmente parlando ,sono certo che sul web l'informazione "ufficiale" e la cosidetta "contrinformazione alternativa" sono controllate dalle stesse forze.
Ma magari qualcuno si illude
inutilmente.

Per la Verita' rivolgersi al Vangelo o alla Gita o
a Gautama.

Anonimo ha detto...

@SanSan
Questo discorso l'ho sentito dire da Salvatore Brizzi, anche nelle sue conferenze (di cui puoi trovare degli audio su Emule). Lui si riferisce a tecniche che servono ad aumentare la propria energia, non parla dell'alimentazione pranica; mi chiedevo io se questo tipo di dieta potesse portare ad un apporto notevole di energia che poi non si riesce a gestire, perchè non si è abbastanza centrati, armonizzati.
CL

Stefania Nicoletti ha detto...

Ciao Jacopo.
Sul sonno, non saprei come risponderti, dato che alcuni sostengono che si debba dormire molto per riattivare il terzo occhio, mentre altri sostengono il contrario, dicendo che acquisendo più energia e sviluppando la ghiandola pineale venga naturale dormire poco.

La storia di Max Calderan la conosco da anni.
Lo stimo molto.

Anonimo ha detto...

Sono stati tutti smascherati:
http://retetre.rtsi.ch/index.php?option=com_content&task=view&id=2939&Itemid=62

E' tutta fuffa quindi?

Augh

Stefania Nicoletti ha detto...

L'autore dell'articolo è Paolo Attivissimo, tanto per cambiare.

Comunque già dalla frase "Se davvero fosse possibile vivere d'aria" si evince che non ha capito un cazzo.
:-)))

dan ha detto...

pero'nessuno dice che nel caso specifico attivissimo non ha tutti i torti basta fare un po'di ricerca e avere un po'di equilibrio nei giudizi.capisco che lui nella maggioranza dei casi non ne ha ma non e' questo il punto.seguo il blog anche se non commento mai e ritengo il lavoro di paolo franceschetti davvero interessante.per quanto riguarda l'argomento 'alimentazione pranica'sono molto scettico ma allo stesso tempo non escludo mai niente del tutto per partito preso la vita mi ha insegnato questo.

Megamind ha detto...

Stefania come fai ad essere sicuro che l'ha scritto Attivissimo?

Anonimo ha detto...

Sembra che questa possibilità "(nutrirsi del prana)" sia qualcosa alla portata di tutti......... E', invece, una realizzazione quasi impossibile per la maggior parte degli uomini, totalmente impossibile nel tempo attuale.
Pochi uomini nel passato sono stati capaci di raggiungere simili "stati", e quelli che ci sono riusciti l'hanno fatto sotto la guida dei loro "Maestri", proprio i "Maestri" quelli che mancano ai nostri giorni, senza i quali è praticamente impossibile raggiungere le conoscenze che possono permettere la realizzazione di determinati "stati interiori".........
Chi oggi dichiara di riuscire a compiere questo "cammino" mente sapendo di mentire.......Pensare di poter arrivare ad avere un controllo totale del proprio corpo con lo sviluppo di capacità
straordinarie, leggendo dei libri o degli articoli su internet, è come pensare di poter imparare a nuotare senza mai aver visto il mare.....ma aver, appunto, fatto un corso teorico su dei libri....
Dovendo un giorno tuffarsi in acque magari un pò mosse, quale sarà il risultato?......

2) Indiano che non mangia da 70 anni:
Si tratta di Prahlad Jani.
Digitando il suo nome su google o su youtube trovate molte notizie e video che lo riguardano, sia in italiano che in inglese.
I medici, avendolo tenuto sotto stretto controllo per 10 giorni e avendolo studiato, sono arrivati a questa conclusione: non riescono a darsene una spiegazione scientifica. Praticamente sono giunti alla conclusione che la loro scienza è limitata e non riesce a comprendere fenomeni come questo. Dei geni, insomma :-)


Perchè tenuto sotto stretto controllo per 10 giorni e non per 10 mesi? la risposta è scontata..............

Si è scritto di Gesù e del suo digiuno di 40 giorni nel deserto, cosa possibile per dei "Maestri" del passato, ma Gesù era anche colui che moltiplicava i pani e i pesci, e trasformava
nelle cene a cui partecipava l'acqua in vino.............

La religione Cattolica non ha mai preteso di trasformare tutta la società in un ordine monastico, sarebbe impossibile.

Questa possibilità, "nutrirsi del prana" è esistita nel passato, forse esisterà di nuovo nel futuro, ma è impossibile nel presente..........Purtroppo.......
Comunque tentar non nuoce................

Stefania Nicoletti ha detto...

Beh, prima di tutto perché l'articolo è scritto in pieno metodo Cicap e cita tra le sue fonti il sito di James Randi.

E poi perché ho copia-incollato alcune frasi e le ho cercate su google.
Sono usciti diversi siti e forum che riportano questo articolo di Attivissimo:

http://attivissimo.blogspot.com/2010/04/74-anni-senza-mangiare-insulto-chi.html

Anonimo ha detto...

I testi sacri, compresa la bibbia, non andrebbero mai interpretati nel senso letterale, cioè quello più immediato ed elementare, ma sempre in una chiave simbolica.
La moltiplicazione dei pani e dei pesci ha un significato diverso da quello che si intende.

Anonimo ha detto...

Rendi esplicito quale sarebbe il significato reale.....

Anonimo ha detto...

Mi collego a quanto detto dall'anonimo qui sopra sul pane e sui pesci.
Il pane simboleggia l'amore di Dio, infatto compagno vuol dire CUM PANEM (infatti e' comune ai cristiani il raggrupparsi).
Il pane ha un casino di significati simbolici, alcuni buoni, altri cattivi, ad esempio il pane lievitato simboleggia la superbia (e non vuol dire che non bisogna mangiare il pane lievitato, e' una metafora).
Il pesce, Ichthys, e' simbolo di vita ed unione, il 2 che diventa uno.(O anche la frase "sarai pescatore di uomini).
Lo trovi anche in massoneria, con altra accezione, sotto forma di Vescica Piscis, o anche sul cappello del Papa. Li' pero' ha la stessa valenza della stella a sei punte. Unione di principio femminile con quello maschile.

Passo comunque al dunque sulla domanda.
La moltiplicazione di pani e pesci sta a significare che Cristo, per mezzo della sola fede, ha potuto sfamare 5000 uomini.
E' collegabile all'alimentazione pranica, in quanto "non vivra' l'uomo di solo pane".(pane, litote di cibo).
Questa e' la spiegazione in un guscio di noce, sicuramente se capita qualcuno un po' piu' informato puo' soddisfare meglio la tua curiosita'.

Ciao,

nemesis

Anonimo ha detto...

@ 16 agosto 2011 21:56

..La moltiplicazione dei pani e dei pesci ha un significato diverso da quello che si in tende...

esatto, chi vuol in tendere IN TENDA e gli altri IN ROULOTTE

@16 agosto 2011 21:08

..proprio i "Maestri" quelli che mancano ai nostri giorni...
ma chi te lo ha detto ?

..Questa possibilità, "nutrirsi del prana" è esistita nel passato, forse esisterà di nuovo nel futuro, ma è impossibile nel presente..
ma chi te lo ha detto ? sempre quello che dice che non esistono maestri ?

la cosa che condivido del tuo intervento è che si possa fare un percorso ESCLUSIVAMENTE con una formazione di tipo letterario o peggio web, comunque siccome questo blog è frequentato mediamente da gente con un intelligenza vivace credo sia scontato il fatto che libri e fanzine internet siano esclusivamente un lavoro preparatorio a un'esperienza guidata attraverso un percorso specifico attento meticoloso e quantaltro necessario alla tua tranquillità.
Sono anche daccordo quando si afferma che questo percorso non è per tutti, questo risponde a verità in quanto non tutti hanno sufficienti doti di volontà, capacità volitiva, tempo, condizioni esteriori e magari anche karma. Ritengo comunque che possano essere molti di più di quanto gli scettici possano ipotizzare.
Pochi sanno ad esempio che a yogananda fu sufficiente sedersi in meditazione una sola volta nella vita per raggiungere la prima fase dell'illuminazione, ricordiamoci anche che la fisica quantistica dice che si riesce a trovare un ago nel pagliaio quando si cerca l'ago, se si cerca altro sarà difficile trovare aghi, chi cerca trova lo diceva anche il nonno anche se non era laureato.

tengri

Anonimo ha detto...

Ciao Stefania,
sono quello che ha postato il link di sopra. A me la cosa che ha lasciato + perplesso è stato il test che hanno fatto a Jasmuheen e che ha fallito.

Guardate qua http://youtu.be/cnCuzUd4eC0

Non dico che l'alimentazione pranica non sia possibile, ma ho fortissimi dubbi su questa Jasmuheen. Poi che ci siano grandi Yogi, iniziati e esoteristi che riescano a farla non ho dubbi.
Ma sta Jasmuheen mi sa di fuffa mangiadenaro Americana new-age :))

Giorgio Andretta ha detto...

Appunto, egr. Jacopo, riferimenti sparsi qua e la. Non è che all'argomento Steiner abbia dedicato un ciclo di conferenze od una specifica, ne ha parlato sporadicamente, ma sarà mia cura essere più preciso.
Per quanto riguarda il sonno è doveroso sottomettervisi per due ordini di ragioni, il primo per permettere al nostro "reggente" di risanare il corpo fisico da eventuali danni e dall'uso diuturno della vita, il secondo per concedere al corpo astrale di raggiungere le altezze a lui famigliari, ove attingere l'energie spese, più si dorme e più lontano si va e notizie sempre più "sottili" si raccolgono. Ma a questo c'è un prezzo da pagare che lo si salderà nella fase del Kamaloca.
Consultando la bibliografia suggerita da questo stallo, facilmente si rileverà che non vi sono ospitati testi di R. Steiner, J.W.Gohete, E. Schurè o più in generale di Teosofia e nemmeno delle antiche filosofie indiane, ciò induce a concludere che oltre la semantica anche la semiotica attinge da fonti diverse, quindi diverse sono le riflessioni.
A volentieri rileggerla.

Il saggio ha detto...

nemesis temo che tu abbia fatto su un bel pastrocchio con le frasi di Cristo. Non di solo pane ecc... non si riferisce certo all'alimentazione pranica. Il significato, nemmeno tanto oscuro, è ben altro.
Vedete di non arruolare anche Gesù e i santi nelle vostre crociate, please, che a quello ci pensano già le varie chiese

Anonimo ha detto...

grazie Dott. Franceschetti per lo spunto sull' alimentazione pranica
Con l'occasione segnalo il libro "Il tuo corpo implora acqua"
totalmente boicottato dalla medicina ufficiale
Elenca tutte le malattie, sintomo di disidratazione, che si possono prevenire o contrastare bevendo (più) acqua
in sintesi
quando ti viene sete hai carenza di acqua nel corpo, per cui

regola nr 1 Quando hai sete devi bere acqua !!!!!
Non è sufficiente bere una bibita qualunque, cioè coca cola, birra, frizzantino, ecc placano momentaneamente la sete ma non risolvono il problema di fondo , cioè la mancanza di acqua.

regola nr 2 quando hai sete è già un segnale
d' allarme , per cui devi bere acqua regolarmente in modo che non ti venga mai sete
stefano1

Anonimo ha detto...

E quale sarebbe il significato sig saggio?
Quando fate certe asserzioni per favore ARGOMENTATE.

Anonimo ha detto...

cara Stefania, per completezza,ti invito a pubblicare anche questo.queste non sono opinioni, ma fatti realmente accaduti.grazie
"Anche in Occidente non mancano quelli che sostengono queste tesi, e come sempre ci sono di mezzo i soldi. Tanti soldi. La signora Ellen Greve, ribattezzatasi Jasmuheen e diventata ricca tenendo conferenze in giro per il mondo e vendendo libri e oggetti collegati alla presunta terapia breathariana di ventuno giorni consecutivi di digiuno, fu messa alla prova per una settimana dal programma televisivo 60 Minutes (edizione australiana, ottobre 1999), che la sorvegliò 24 ore su 24 con il suo consenso. Yahoo News racconta che già dopo 48 ore la signora, che dichiarava di poter vivere senza mangiare e bere, mostrava i sintomi della disidratazione, ma disse che era colpa del programma TV che l'aveva messa in un luogo vicino a una strada trafficata che inquinava l'aria. Così fu portata in montagna, lontano dalla città. Al terzo giorno di digiuno parlava con fatica, aveva le pupille dilatate, il battito cardiaco accelerato e aveva perso quasi quattro chili. Lei diceva di sentirsi benissimo, ma uno dei medici chiese di porre fine alla prova perché sarebbe sopraggiunta un'insufficienza renale di cui il programma televisivo sarebbe stato ritenuto responsabile. L'esperimento fu interrotto e Jasmuheen accusò gli organizzatori di non aver dimostrato nulla.

Esiste inoltre nello Utah un Istituto Breathariano d'America, che chiede centomila dollari di parcella non rimborsabile per insegnare questa tecnica. Sì, centomila. Ma l'acconto è di soli diecimila.

Finché si tratta di spillare soldi agli ingenui, pazienza, ma il guaio è che c'è gente che crede a queste cose (Jasmuheen ha circa cinquemila seguaci in giro per il mondo), le mette in pratica e ci lascia la pelle. Nel 1997, Timo Degen, un insegnante trentunenne di Monaco, morì dopo dodici giorni di dieta d'aria dopo aver letto su Internet le tesi di Jasmuheen (Sunday Times). Nel 1999, la scozzese Verity Lynn, una breathariana seguace di Jasmuheen, fu trovata morta dopo sette giorni di un digiuno che si era autoimposto per "purificarsi spiritualmente", come racconta il suo diario (BBC). Nello stesso anno, l'australiana Lani Morris perse l'uso della parola e del braccio destro dopo sette giorni di astinenza da cibo e acqua e morì tre giorni più tardi. Jasmuheen commentò che la signora Morris forse non aveva la motivazione giusta. La rivista tedesca Esotera osservò che "una morte su cinquemila non è un prezzo troppo alto da pagare per combattere la fame nel mondo".

Come no. Per questi ciarlatani, la morte non è mai un prezzo troppo alto. Quella degli altri. E poi c'è ancora gente che va in giro a chiedersi che male fa credere ai misteri e al paranormale."

questo per correttezza nei confronti di chi legge, perche' sembra che tutti noi, solo a volerlo, potremo smettere di nutrirci di cibo solido per scambiarlo col prana. i nutrizionisti parlano chiaro
Starvation entails a progressive selection of fat as body fuel. Soon after a meal glucose utilisation by muscle ceases and fatty acids are used instead. Ketoacid levels in blood become elevated over the first week, and the brain preferentially uses these instead of glucose. The net effect is to spare protein even further, as glucose utilisation by brain is diminished. Nevertheless, there is still net negative nitrogen balance, but this can be nullified by amino acid or protein supplementation. Insulin appears to be the principal regulatory hormone. Recent data suggest that decreased levels of active T3 may play a role by sparing otherwise obligated calories by decreasing metabolic needs.

Anonimo ha detto...

Giorgio e Stefania,
vi ringrazio per le vostre gentili risposte. In particolare, mi informerò meglio sugli argomenti indicati da Giorgio.
Con simpatia,
alla prossima.

Jacopo C.

Stefania Nicoletti ha detto...

Anonimo delle 14:48.
Forse non ti sei accorto che gli stralci che hai riportato sono sempre gli stessi dell'articolo che ha già riportato ieri un altro lettore.
Oppure, se sei sempre quello dell'altro giorno, l'hai fatto apposta.
Comunque ti ho pubblicato lo stesso, sennò rompi le palle come l'altro giorno.

Allora, visto che parli di completezza e correttezza, "per correttezza e completezza" ti invito a pubblicare anche un elenco di persone morte a causa della cattiva alimentazione.
E per cattiva alimentazione non intendo solo fast food, McDonald's, e roba simile. Intendo anche quella che normalmente viene considerata salutare e invece provoca più malattie che altro.
Di quelle non si parla. Fa sicuramente più scalpore la morte di una persona che ha smesso di assumere cibo, piuttosto che centinaia di migliaia di persone morte perché mangiavano merda.

In secondo luogo, scusami ma se uno è così coglione da leggere quattro righe su un sito e pensare di poter già smettere di assumere cibo senza un'adeguata preparazione, la responsabilità è sua e non di chi ha scritto un articolo su un sito.
Peraltro nei siti e nei libri dedicati all'alimentazione pranica, viene SEMPRE detto che deve esserci un'adeguata preparazione e che uno non può mettersi a fare una cosa del genere se non si è preparato, e che il tutto non si risolve a leggere qualche articolo e qualche libro.

Inoltre, e non so quante volte l'abbiamo detto e ripetuto, il prana NON è aria.
Nutrirsi di prana non significa nutrirsi di aria.


perche' sembra che tutti noi, solo a volerlo, potremo smettere di nutrirci di cibo solido

Appunto. A VOLERLO.
Ma volerlo non significa semplicemente dire "uh che figo, da oggi inizio la dieta pranica, wow!"
Ma significa VOLERLO davvero.
La VOLONTA' come viene intesa nell'esoterismo e da tutti i più grandi maestri, come ad esempio Gurdjieff (dato che è stato citato spesso nei commenti precedenti).

E con questo mi ricollego anche a ciò che ha detto Tengri.
Infatti non si è detto che tutti ci possono arrivare. Tutti potenzialmente ci potrebbero arrivare, ma è chiaro che il percorso non è per tutti. Dipende da tanti fattori, tra cui l'evoluzione spirituale e la Volontà.

Anonimo ha detto...

no, non sono l'anonimo di ieri.e manco dell'altro ieri.poi scusa, mi sembra molto facile buttarla su un altro discorso: il cibo spazzatura. che ci sia e che ce lo compriamo e' un discorso, che faccia male (e non sia nenche buono)sono d'accordo.quindi, sembri alla ricerca di un equilibrio. mangiare un po' di tutto e con moderazione no eh?vedi, ti do il mio punto di vista. pubblicizzare una non dietya come quella pranica puo' avere effetti che definirli indesiderati e' poco. non ho visto, per ora, una riga che dica "attenzione, noi del blog NON siamo medici e NON possiamo sostiturici ai medici, per cui, quella descritta va presa con le pinze." mi pare strano che non ci sia questa avvertenza, sopratutto quando si parla di medicina. e comunque, mi pare, l'argomento sia la dieta pranica quindi, se permetti dovresti mettere al corrente di quali siano anche gli svantaggi, non solo i vantaggi. se poi tu hai voglia di fare un post in cui si discute del cibo spazzattura allora si, compariamo.ma, nel caso, come obiezione al mio commento mi pare debole. in fondo ti chiedo solo di fare un pochino di equilibrio. non piace il sito di attivissimo, bene, lui non e' un dottore od un nutrizionista, su quel post NON c'e' scritto "magnate la carnazza e distruggerete il potere economico" cosa che, in questo articolo invece succede.di nuovo, se ti rompono le palle le obiezioni, non pubblicarle.ah, nessuno dice che nutrirsi di prana equivale a nutrirsi di aria ma, fino ad oggi, di questo prana..beh, siamo alle solite supposizioni.per favore sii un minimo equilibrata.ci sono continenti che di fame ci muoiono, non mi sembra il caso di scherzarci su, poiche', fino a prova contraria, se non ti alimenti, muori.

Anonimo ha detto...

il fatto e' che dopo due post sul tema, al 180esimo commento, dopo che ti han "rotto le palle" finalmente dici quello che dovrebbe essere in tesra a post di questo tipo (anche se in maniera farlocca)
"Peraltro nei siti e nei libri dedicati all'alimentazione pranica, viene SEMPRE detto che deve esserci un'adeguata preparazione e che uno non può mettersi a fare una cosa del genere se non si è preparato, e che il tutto non si risolve a leggere qualche articolo e qualche libro."
che e' quello che tu NON hai fatto.purtroppo quello che succede molto spesso e' che sui seguenti siti vengono spacciate cure miracolose per malattie tutt'oggi incurabili e vengono pubblicizzate SENZA la minima attenzione che andrebbe invece esercitata.poi scusa ma
"In secondo luogo, scusami ma se uno è così coglione da leggere quattro righe su un sito e pensare di poter già smettere di assumere cibo senza un'adeguata preparazione, la responsabilità è sua e non di chi ha scritto un articolo su un sito."

mi pare piuttosto fuorviante,ovvero,tu fai due post di questo tenore "alimentazione" pranica:come scardinare gli illuminati" ripeto,SENZA la benche' minima avvertenza.mi sembra esattamente come agiscono sui siti di bicarbonato contro il cancro,tiri la pietra,nascondi la mano.
difatti, nuovamente, in questo post che si intitola "alcune precisazioni.." io non trovo ne' precisazioni ne avvertenze, d'obbligo quando si parla di alimentazione e salute.

Paolo Giovanni Mauro ha detto...

Vorrei postare brevemente il mio personalissimo punto di vista sulla questione dell’alimentazione in generale. Non entro nel merito dell’alimentazione pranica perché non ho la competenza necessaria per discettare in merito.

Tengo però a ricordare come l’alimentazione sia il risultato delle condizioni climatiche e geografiche nonché storiche nelle quali una determinata popolazione ha vissuto nel corso dei secoli. Il cibo poi è una variabile dipendente della struttura morfologica degli esseri viventi, cioè quello che può andare bene per il fisico possente di un tedesco può essere veleno per il fisico ascetico di un indiano o di un cinese e viceversa.

Il cibo ha anche influenzato le religioni. Il vino, per esempio, bevanda tipica mediterranea e nettare della vita, compare nella bibbia così come la birra è conosciuta fin dall’antichità e questo non a caso. Forse il vino si coltiva anche in India, ma è un risultato recente della globalizzazione perché non mi pare che faccia parte delle loro tradizioni.

I popoli del nord europa, per esempio, in assenza di un habitat poco soleggiato e quindi in carenza di frutta e ortaggi che sono sempre stati molto cari (anche se hanno le serre) hanno dovuto, a causa dei grandi freddi, orientare la loro dieta su cibi molto ricchi di materia grassa senza i quali la loro sopravvivenza diventava difficile.

Franceschetti parlava di membri delle élites che mangiano pochissimo. Mi permetto di dire che non bisogna generalizzare. E’ vero, gli Agnelli mangiavano pochissimo, tant’è vero che Andreotti ironizzava che da loro bisognava andare "già mangiati", ma che dire allora di Jacques Chirac, grande pantagruele e gran bevitore di birra, eppure magrissimo, probabilmente perché il suo fisico ha una elevata combustione interna. Oppure Helmut Kohl, ora ottantenne, grande mangiatore di crauti e salciccia. Tornando ad Agnelli è divertente notare che non si era certo fatto influenzare da suo cognato, il conte Nuvoletti, grande storico della cucina, grande gourmet e…membro delle élites. E se torniamo a ritroso nel tempo il re Sole, accertato occultista, fu un grande mangiatore, racconta il suo biografo Saint Simon . D’accordo che aveva il verme solitario, ma come si evince anche da numerosi quadri dell'ancien régime il cibo è sempre stato onorato dai potenti e non certo disprezzato.

Mi sia poi permessa una disgressione nazionalista. Noi italiani abbiamo, secondo me, la migliore cucina al mondo e se non è la migliore è senz’altro quella che riflette la nostra storia e il nostro paesaggio. Tutto sta solo a mangiare con equilibrio senza esagerare.



Buona giornata.

Stefania Nicoletti ha detto...

non ho visto, per ora, una riga che dica "attenzione, noi del blog NON siamo medici e NON possiamo sostiturici ai medici, per cui, quella descritta va presa con le pinze."

Ma che stai dicendo?
Se l'abbiamo ripetuto non so quante volte che questi articoli sono da considerarsi solo introduttivi all'argomento e non vanno presi come una bibbia o una guida per iniziare ad alimentarsi pranicamente da un momento all'altro!

Abbiamo ripetuto allo sfinimento che negli articoli non si è detto di smettere di mangiare cibo da soli e all'improvviso, ma che occorre una preparazione adeguata, che non si acquisisce di certo leggendo due articoli.

Abbiamo anche pubblicato un post dedicato a queste precisazioni, ed è il post in cui stai commentando tu, ovvero questo.
Non te ne sei reso conto?
Sono 6 giorni che se ne discute.

Anonimo ha detto...

ti farei notare anche il fatto che quando Simoncini fu condannato per omicidio colposo, diversi siti che pubblicizzavano le sue "cure" furono sequestrati dalla Guardia di Finanza.
Questo perchè nessuno può esimersi dalla responsabilità di promuovere o pubblicizzare pratiche pericolose. Non potrebbe farlo nemmeno un medico. Se io dico ad un mio paziente che per il mal di testa può assumere il prodotto X ed il paziente è allergico al prodotto X, la colpa NON è del paziente ma MIA che non ho svolto un'accurata anamnesi.


Così, molti "webmaster" o collaboratori dei guaritori, credono di essere in diritto di consigliare e promuovere qualsiasi rimedio per la salute tanto, dicono loro, è il paziente che decide ed io non sono medico.
Tipico lo "scaricarsi dalle responsabilità" anche con frasi come: "Non si intende in alcun modo suggerire ai pazienti di abbandonare eventuali terapie in corso, nè di prendere altre decisioni senza aver consultato prima il medico curante" (guarda bene che voi non lo avete fatto per questi post), frasi che non hanno senso. Non intendi suggerire ai pazienti di abbandonare le terapie...ma lo stai facendo. Ti stai rivolgendo ai "pazienti" non ai "lettori", i pazienti li tratta il medico, i lettori li tratta il giornalista o il divulgatore. Al limite questo potrebbe farlo un medico: "Guarda che sono medico ma qui scrivo da divulgatore o giornalista, quindi occhio a non prendere le mie parole come consigli medici".


E come puoi affermare che non intendi in alcun modo suggerire di prendere decisioni sulla salute senza aver consultato il medico se pubblichi un filmato che critica ferocemente e condanna tutti i medici?
E' solo un controsenso o è un chiaro tentativo di influenzare le scelte di una persona malata?


E' un esempio di "plagio innocente", affermare di dare solo opinioni, demolire la parte della medicina che non interessa e promuovere solo quella che interessa. Così da opinioni si finisce a dare consigli medici. Solo che i consigli medici, possono essere dati solo dai medici.
grazie

Stefania Nicoletti ha detto...

il fatto e' che dopo due post sul tema, al 180esimo commento, dopo che ti han "rotto le palle" finalmente dici quello che dovrebbe essere in tesra a post di questo tipo (anche se in maniera farlocca)

Ma che dici?
Vai a rileggerti gli articoli e i commenti ai precedenti post.
Abbiamo ripetuto il concetto davvero fino allo sfinimento.
L'abbiamo ribadito in questo post e nei relativi commenti.

Non lo sto dicendo "al 180° commento e dopo che mi hanno rotto le palle".
Lo sto dicendo da giorni.
E sto dicendo SEMPRE LE STESSE COSE.

Anonimo ha detto...

@anonimo delle 21.08
vorrei farti notare, rispetto al guru che "The only contact with any form of fluid was during gargling and bathing periodically during the study beginning from 5th day of study."
(ha comunque perso 4kg in dieci giorni)

Jani riceveva "visite di devoti", alla faccia della sicurezza antifrode (BBC). E nello stesso video, tratto da un documentario di Discovery Channel, si vede Jani che si fa mettere una mano in bocca da un visitatore e ne "estrae" del "cibo magico" che lui afferma di produrre. (ovviamente il video e' stato ritirato)
che sia un ciarlatano come Ellen Greve non e' proprio preso in considerazione. bene, fosse vero, ci state a fare un bel viaggio nei numerosi paesi che soffrono la fame e insegnar loro a "nutrirsi guardando il sole" ?
scommetto che siate tutti occupati.

Anonimo ha detto...

"Dopo un giorno senza cibo le riserve di zuccheri sono terminate, per cui il corpo inzia a utilizzare i grassi. Questo fa aumentare i loro prodotti di scarto, i chetoni, sia nel sangue che nelle urine.
Dopo pochi giorni si iniziano ad utilizzare a fini energetici anche le proteine, per cui aumenta nelle urine la quantità di azoto. (Ce ne è anche in condizioni normali, ma di meno).
Il digiuno, se è possibile bere, può durare fino a due mesi. Il metabolismo rallenta fin dai primi giorni, e la perdita massima di peso è del 97 % nei tessuti adiposi e del 31 % nel tessuto muscolare."
ehm...dicevate?

Anonimo ha detto...

Piccolo O.T. che spero venga letto presto da Franceschetti e da tutti gli utenti del blog che masticano un pò di occultismo, e che vogliano darmi una mano, dato che non saprei davvero a chi rivolgermi.
Seguo questo blog praticamente da sempre, pur essendo una persona molto razionale e, almeno in genere, assai scettica riguardo a pratiche magico/occulte.
Aggiungo, però, che la mia razionalità in nessuna misura mi impedisce di subire il fascino di certi argomenti, benchè, lo ribadisco, non credo di potermi definire suggestionabile. Avrei bisogno, se possibile, di qualche delucidazione (e perchè no, consiglio in merito) poichè purtroppo, e lo dico con ancora il cuore in gola, ieri notte mi è capitata una cosa che mi ha subito riportato alla mente molti dei sinistri particolari ben descritti da Paolo a proposito dei rituali esoterici preparatori ai sacrifici umani (es. Mostro di Firenze).
Vengo al dunque:
Per passare il ferragosto abbiamo deciso di campeggiare (due uomini e due donne, ciascuna coppia in una tenda diversa) in un luogo un pò appartato, sulle rive di un lago, in una località di montagna del centro/sud che ho poi scoperto essere abbastanza "rinomata" per quanto riguarda la presenza pressochè costante di sette et similia.
Durante la notte (che ti ricordo, è stata di luna piena), all'improvviso siamo stati svegliati da un fitto rumore di passi attorno a noi.
Nel dormiveglia abbiamo attribuito il tutto a qualche animale selvatico, o magari ai pescatori che avevamo precedentemente scorto in serata, poco distante da noi. Successivamente abbiamo udito distintamente lo scroscio di un oggetto lanciato in acqua.
Poco dopo, suppongo a causa del fatto che ci fossimo oramai svegliati e il nostro chiacchiericcio fosse ben udibile all'esterno, il rumore è svanito.
L'inquetante scoperta fatta in mattinata ci ha però definitivamente persuasi a lasciare il posto a gambe levate: abbiamo infatti ritrovato un cerchio di pietre (se non sbaglio chiuso), con al centro una piuma nera, in prossimità di una delle tende. Come se non bastasse la mia amica non ha più trovato una delle sue scarpe.
Chiedo, a questo punto, se ce n'è abbastanza per ipotizzare che qualcuno avesse tutta l'intenzione di farci del male usando la magia nera.
E se sì... qualcuno degli utenti ha la vaga idea di quale rito abbiano tentato di officiare contro di noi?
E ancora, essendo subito fuggiti da lì, e vivendo a diverse decine di chilometri in pieno centro abitato, abbiamo ancora motivo di preoccuparci o adirittura temere per la nostra incolumità fisica e mentale?
So bene che il mio intervento potrà sembrare alquanto concitato, magari anche molto eccentrico rispetto alla norma dei post.
Ma preferivo prima un vostro parere sull'accaduto, piuttosto che rivolgermi ad uno dei sedicenti maghi o fattucchiere spopolanti in rete, verso cui non nutro alcuna stima, nè fiducia.
Ho avuto paura. Paura sul serio. E non ho ancora osato confessare ai miei amici il reale motivo di queste mie preoccupazioni per non trasmettergli la paranoia che mi ha tolto il sonno.
Spero in una tua risposta quanto prima.

Con Stima,

C.

Anonimo ha detto...

@ tengri

..proprio i "Maestri" quelli che mancano ai nostri giorni...
ma chi te lo ha detto ?

Se per Maestro intendiamo un Essere capace di insegnare e trasmettere una conoscenza Tradizionale attraverso una influenza Spirituale, questi Maestri
mancano nel mondo occidentale da diversi secoli, e ormai mancano da tempo anche in oriente.

La prova sta nel constatare lo stato attuale di questa umanità-società sempre più degradata ormai in tutti i sensi..........priva appunto di una influenza "Superiore".

Sempre lieto comunque di essere smentito, basta solo indicare dei veri Maestri oggi viventi.........

Anonimo ha detto...

anonima
purtroppo siete stati involontariamente testimoni della setta della scarpa destra.pericolosissima.meno male che sei scettica e non impressionabile.cioe' con tutte le cause e concause...e' stat una setta.di sicuro qualche "illuminato" ti rispondera' partendo dalgi albori dell'umaninita',per passare dalla rosa rossa,la quarta dimensione,il signorsaggio,i gesuiti e company.hai avuto una grande idea a postare qui.loro si che sono suggestionabili.
manco le vacanze ci fanno fare piu' in pace questi satanisti.

Anonimo ha detto...

@ C. (messaggio del 17 agosto ore 18.14)

prova a postare il tuo scritto nel forum del blog... a questo indirizzo:

http://poteriocculti.mastertopforum.biz/

penso che qualcuno possa darti una mano...

Ho fame ha detto...

quando si mangia? cazzo si è annuvolato! e adesso? altro buco nella cinghia. no no no questa alimentazione è troppo dipendente dal tempo. Ma se ti piove per due settimane che fai? Ti metti a guardare una lampadina? Fai spuntino con l'accendino?

la turista ha detto...

"ti farei notare anche il fatto che quando Simoncini fu condannato per omicidio colposo, diversi siti che pubblicizzavano le sue "cure" furono sequestrati dalla Guardia di Finanza.
Questo perchè nessuno può esimersi dalla responsabilità di promuovere o pubblicizzare pratiche pericolose. Non potrebbe farlo nemmeno un medico. " Anonimo

Minchia ma quante polemiche, non è che bisogna stare zitti e non raccontare le proprie verità o credi perchè si aggirano dovunque degli imbecilli che prendono qualsiasi cosa alla lettera e in questo caso smettono di mangiare. E allora non raccontiamo neanche storie che fanno paura perchè altrimenti a chi è debole di cuore potrebbe venirgli un infarto...
Il sistema è impiantato in modo tale (dall'alimentazione all'educazione) che non si possa uscire dal dualismo proposto, e chi lo fa viene perseguitato in un modo o nell'altro, che vadano a fan culo.... per me l'articolo è interessante e credo di averne compreso bene il sensoe se dovesse succedere invece che qualche pirla da domani dopo averlo letto si vota all'anoressia , beh che ben venga perchè di rincoglioniti adesso al mondo ce ne sono troppi...

Per la storia dei campeggiatori, ho solo un suggerimento da dargli, la realtà è quella che ti aspetti dietro l'angolo...

Anonimo ha detto...

Il mio modestissimo parere e’ questo:
conserviamo nel nostro corpo tutto il corredo genealogico che ci ha portato ad essere, attraverso l’evoluzione, a quello che siamo ora.
Guardando un documentario della BBC, ho appreso di organismi mono-cellulari preistorici in grado di riconoscere due soli colori: il giallo (sole) ed il blu (cielo e fondo dell’oceano).
Scienziati ipotizzano che questi organismi, piu’ o meno 3 miliardi di anni fa, quando sulla terra c’era solo acqua, affioravano sulla superficie del mare all’alba ed al tramonto, per immagazzinare energia nelle ore in cui i raggi ultravioletti erano innocui, per poi fare ritorno agli abissi quando rischiavano di essere uccisi dai raggi solari, cioe’ nelle ore centrali della giornata. Questi oranismi si alimentavano di prana per sopravvivere.
Anche noi conserviamo questo tipo di meccanismo che ci fa ricorrere ad usufruire maggiormente dell’energia procurata dal sole per esempio nel periodo estivo - quando infatti spontaneamente mangiamo di meno, con alcuni di noi facenti affidamento solo a frutta fresca e bibite – per poi ricorrere a fare scorte di ‘energia’ attraverso le calorie fornite dal cibo. Chi non sente un’immediata attrazione a farinacei e grassi ai primi freddi?
Non trovo niente di concettualmente astruso nel principio di ‘alimentarsi’ attraverso l’energia fornita dal sole, perche’ inconsapevolemente gia’ lo facciamo.
E’ come avere due motori, uno che funziona a cibo ed uno che funziona ad energia solare. Per quanto tempo il secondo motore possa essere usato esclusivamente, questo forse solo dei grandi asceti possono saperlo. Provarci noi comuni mortali? Non so se il gioco vale la candela. Personalmente mi accontento di alternare l'uso dei miei 2 motori!
f.g.

Anonimo ha detto...

Mangiare poco fa bene, e questo e' un dato di fatto. Io sono diventata vegetariana, finalmente, pochi mesi fa, e la differenza tra il prima e adesso la noto eccome: non ho piu' problemi di gastrite, anche perche' prima con la scusa di mangiare carne (pochissima rossa in verita', molta bianca), compravo schifezze preconfezionate al supermercato, che sono poi quelle che fanno ammalare come giustamente diceva Stefania; ho molta piu' energia di prima, non soffro di sbalzi di umore, e tanto altro.

In quanto al preoccuparsi tanto della fertilita' femminile e delle mestruazioni, mi pare solo un falso problema, visto che in Africa continuano a morire di fame e a fare tanti figli, e' dunque ovvio che non abbiano problemi di fertilita' le donne africane, o sbaglio?

Nel mangiare ci vuole disciplina, come per tutto il resto, punto. Posto che mangiare e bere e' un piacere, bisogna appunto ritrovarlo quel piacere, e non fare come i popoli anglosassoni che mangiano cibo spazzatura innaffiandolo di ettolitri di birra scadente per il gusto di sbronzarsi, o bevande gassate. Quello non e' sicuramente buono per la salute, quindi tra uno che si autodisciplina nel mangiare e uno schifosamente obeso, preferisco di gran lunga il primo.

La crisi economica globale creata a tavolino dai soliti noti e' stata pensata anche per indurre tutti noi ad acquistare cibo di pessima qualita', fatto di scarti industriali e scorie nocive al fine di ammazzarci anche e soprattutto in questo modo.

Mai come ora quindi se potete fatevi un orticello e coltivatevi le vostre verdure biologiche, allevatevi le vostre gallinelle; da qualche mese ho la fortuna di vivere in campagna con compagno e suoceri e mangiamo solo verdura e frutta prodotta da loro, per me che ho vissuto di verdure del supermercato e' stato come mangiare un pomodoro o una lattuga per la prima volta.

Meno si mangia, specie porcherie tipo dolciumi, bevande gassate ecc., e meno si ha voglia di ingozzarsi, e portare come esempio i morti di fame africani non c'entra un fico secco con il saper mangiare, che e' diverso dallo scoppiare di cibo tipico nostro occidentale, e il loro non mangiar nulla proprio.
E a dispetto di chi pensa che privarsi del cibo sia da repressi, dico invece che meno si mangia e piu' anche la vita sessuale ne trae beneficio, provare per credere :)

Stefania Nicoletti ha detto...

Oh! Brava Turista. Grazie.
Grazie anche a f.g. e all'ultima anonima.

Questi sono i commenti di lettori intelligenti, che hanno capito e che arricchiscono il blog.

Anonimo ha detto...

Sono ancora l'"anonima" delle 18:14, quella del campeggio.
Che qualche buontempone si sarebbe divertito a causa di quel che ho postato lo avevo messo in conto.
Modestia a parte, ho uno spiccato senso dell'umorismo e di certo non me la prendo. Resta il fatto che non ho assolutamente raccontato frottole.
Spero soltanto che qualcuno di ferrato in materia (ma S.O.F. che fine ha fatto?) sia sinceramente disposto a darmi una dritta, anche minima, sulla natura del rito in cui siamo inconsapevolmente stati coinvolti io ed i miei amici. Giusto per capirci qualcosa, ecco.
E se non altro per ritornare a dormire con tranquillità.

Grazie a chiunque voglia prendersene la briga.

Grazie davvero.

C.

ZN ha detto...

La salute è un DIRITTO, non un dovere!!!

Ogni persona è LIBERA di scegliere se, come e da chi farsi curare.

Si è sempre parlato, richiesto e legiferato di “diritto alla salute”, e giammai di “DOVERE alla salute”.

Ma a quanto pare l’essere umano è stato depauperato (con furbizia e legalmente) anche di questo sacrosanto diritto.

Ma vi rendete conto? !!! ?

Obbligare un ammalato ad una specifica cura (protocollo medico), oltretutto di dubbia efficacia, per me questo si che, anche se trattasi di medici abilitati, è ABUSO DI PROFESSIONE MEDICA!!!

Di questo passo finirà che in T.S.O. (Trattamento Sanitario Obbligatorio) ci finirà chiunque si rifiuterà di farsi curare con la medicina convenzionale, anche solo per un semplice raffreddore...

Compito del medico (o terapeuta) dovrebbe essere quello di aiutare le persone che gli si rivolgono a diventare nel tempo tutti “MEDICI DI SE STESSI”, e non pazienti a vita, cronici, bisognosi di continue "cure"... farmacologiche.

Materialista Storico Dialettico ha detto...

L'esempio vale più di mille parole. Guardando il video di questa persona Jericho etc... ho l'impressione che lui non stia bene. E' arso, aggressivo, stressato, in guerra con gli altri e forse con se stesso. Forse sarebbe meglio che mangiasse e bevesse poco e bene. Il blog sta diventando sempre più luogo di teorie e pratiche superstiziose. Mi dispiace. Magari qualcosa di vero è stato scritto in questi anni, ma adesso la piega è veramente non emulabile. Mi sono chiesto spesso perché quasi tutti i siti "complottisti" finissero per abbracciare le teorie più strane in circolazione sposando teorie di sette che si pretendeva di combattere. Ho due spiegazioni: il pensiero superstizioso combatte contro alcune ideologie religiose contrapponendone altre altrettanto "schiavizzanti"; il "vero potere" asseconda questo tipo di siti, perché poi depistano i seguaci verso false soluzioni. Tutte le religioni (cristiana, buddista, fruttariana, musulmana, luciferiana ... ) sono Oppio e servono al Potere proprio per questo, per rendervi ebeti.

Anonimo ha detto...

Il dovere alla salute e' quello che il movimento transumanista vorrebbe per tutti noi. Un esercito di Ubermensch dove il difetto va annichilito e represso.


nemesis


PS: la frutta appena colta dal tuo giardino ha vibrazioni molto alte e fa bene al corpo, invece quella che troviamo al supermercato le ha molto piu' basse, e via via scendendo lungo la vasta gamma di prodotti lavorati e confezionati, si giunge alla carne simmenthal e ai suoi pazzi costi in termini di calorie per la digestione ma anche di bassissime vibrazioni spirituali.
Purtroppo comunque, la gran parte di apparentemente innocui cibi che ingeriamo provengono dalla Monsanto, dalla Nestle' e dalla Coca cola sotto nomi e sottomarche diverse.
E ci crediamo anche furbi a comprare un prodotto ben pubblicizzato credendolo migliore, mentre in realta' ne paghiamo cara la pubblicita'.
E' molto interessante e chiaro il commento di FB.

Giorgio Andretta ha detto...

Jacopo, trova trattato il linguaggio su:" L'uomo si esprime nel linguaggio, nel riso e nel pianto" tratto da op. omnia n°58/59 e 107, ed ancora su:" Conoscere l'uomo secondo corpo, anima e spirito - I primordi della Terra" op.omnia n°347.
Sperando di esserle stato, buona lettura!

Er Monnezza ha detto...

La "CODIFICA" degli Spaghetti alla matriciana o amatriciana


Ricetta all' Amatriciana per 4 persone

400 grammi spaghetti di pasta secca di semola di gran duro di produzione italiana di alta qualità. Consigliata la pasta De Cecco n.12

250 grammi guanciale di Amatrice, ( da non usare la pancetta è ricavata dalla pancia del maiale, ne altera il sapore ). Il guanciale è ricavato dal muso del maiale quindi è un grasso più nobile con il sapore più delicato e profumato è l'ingrediente indispensabile per la preparazione della matriciana, senza di esso, non è sugo alla matriciana.

500 grammi di pomodoro fresco quello casalino rosso e ben maturo in alternativa scatola di pelati. Consigliata una scatola di pelati Graziella o San Marzano .

150 grammi di pecorino di Amatrice, il sapore molto delicato, non salato e leggermente piccantino , ( evitare quello romano, al palato risulta forte e salato, ne altera il sapore ).

1 cucchiaio di strutto, all'epoca si usava lo strutto con il suo sapore dolce e delicato, e serviva anche come lubrificante per le padelle in ferro. ( da non usare l'olio, con la sua acidità ne altera il sapore ).

1 peperoncino rosso non troppo piccante.

1 pugno di sale grosso per la pasta.

Preparazione

Tagliate le fette di guanciale di Amatrice a striscioline lunghe, uniformi e dello stesso spessore. ( evitare di tagliare il guanciale a dadini, si rischia di rendere il magro, alla fine dello struggimento, duro ) Pelate i pomodori casalini scottandoli preventivamente in acqua bollente, spellateli togliendo la parte centrale ed i semi, mettete in una ciotola i pomodori a pezzi insieme al loro succo. Grattugiate il pecorino di Amatrice, ribadisco di non usare quello romano ha un gusto forte e salato. Versate un cucchiaio di strutto nella padella in ferro in modo da ricoprirne completamente il fondo, e fatelo scaldare a fuoco vivo. Versate il peperoncino e le striscioline di guanciale girandole immediatamente con un mestolo di legno. ( usare rigorosamente padella in ferro per non alterare il sapore del sugo ) Abbassate il fuoco e fate rosolare il guanciale per un paio di minuti, finche non abbia raggiunto la giusta coloritura giallo dorato. ( Attenzione, qui bisogna cogliere il momento determinante che potrebbe essere quello che potrà segnare la fine dell' abbrustolimento o l'inizio di una possibile bruciatura del guanciale. Quindi attenzione, saper cogliere questo momento e' uno dei segreti della matriciana, che non si insegna ma che si acquisisce con l'esperienza antica dei pastori matriciani. Se si perde il momento magico, la matriciana e' compromessa, avremmo un guanciale lesso oppure un guanciale bruciato ) Fermate la rosolatura versando il pomodoro già preparato nella padella in ferro. Fate cuocere il sugo per circa 10 minuti, girandolo di tanto in tanto, finche non raggiunga il giusto grado di densità e fluidità. A cottura ultimata togliete il peperoncino e intanto scolate gli spaghetti al dente messi a cuocere in precedenza. Versate gli spaghetti nella padella in ferro e saltateli, aggiungendo, un pò alla volta il pecorino grattugiato. Versate gli spaghetti alla matriciana in un piatto, aggiungendo in superficie un pizzico di pecorino e serviteli caldi. Buon Appetito.

Paolo Giovanni Mauro ha detto...

@ Er Monnezza

Immagino che lei sia romano e quindi approfitto della sua competenza per chiederle come mai quando faccio la pasta alla carbonara il condimento è sempre troppo denso e fermo. Probabilmente sbaglio qualcosa. Può illuminarmi in merito?

Grazie e buona giornata.

Anonimo ha detto...

come volevasi dimostrare, democrito contesenzauncazzo alias er monnezza, mdd alias materialista storico ecc ecc. attacco coordinato (cococo) coglionate coordinate continuative, ovviamente cazzari che provengono dal mondo cazzaro della pseudosinistra pseudoantagonista pseudosindacazzista orfani rettali e ig-nobili di indymedia

tutti contemporaneamente all'attacco
il blog di maestro di merdologia si sta rovesciando in forze nel qui presente blog per depistare disinformare denunkerare e trollare, ogniqualvolta si alza il livello della discussione arrivano come le mosche sulla merda.
LA DOMANDA ORMAI TRITA E RITRITA è SEMPRE LA STESSA

CHI VI PAGA ?

tengri

Anonimo ha detto...

per anonimo 18 agosto 2011 02:12

qual e' il commento di FB?
puoi indicare solo data ed ora? grazie!

Anonimo ha detto...

ci vorrebbe un pochino di moderazione nei commenti, che ne dici stefania?e' un pochino "discarica" questo blog, di quanti han problemi mentali o e' solo una mia impressione?
l'anonimo che chiede chi vi paga mi fa una gran pena.sai, non tutti sono dotati del tuo spirito critico.meno male che hai argomentazioni indistruttibili, altrimenti..incominciare a scrivere in maniera comprensibile sarebbe un passo avanti. pel resto, beh, dal nutrirsi col "prana" alla ricetta della pasta all'amatriciana.posso poi permettermi di dire che questo blog e' un discarica per allucinati? ovviamente non tutti presentano tratti psicotici..quanto ad alcuni..beh, i loro commenti sono li'.
ci sono tante persone che invece di dibattere sul fatto di de andre' ucciso dalla massoneria o rr si chiede di continuo come arrivare a fine mese. la realta' e' proprio brutta da affrontare? se l'approcio (inesistente oltretutto) alla realta' di questo blog e' propagandare senza nessun pudore presunte diete, presunti crimini, presunti piani segreti di sterminio, presunti complotti, presunti pedofili..e cosi' via. oltre la speculazione non sembrano andare ne' gli articoli del blog, ne' tantomeno i suoi commentatori. lo so che la realta' fa schifo ma, cercare di giustificare tutto, ma proprio tutto con un disegno oscuro..ce ne passa. invece di proporre qualcosa di intelligente ed alla poprtata di tutti, cosa tirate fuori? "nutritevi di pra e scardinerete il dominio degli illuminati". cristo santo. ma ti sembra alla portata di chiunque, gentile Stefania? come posso avvicinarmi alle persone di tutti i giorni (anche quelli a cui date dei venduti di regime, per lo piu' incosapevoli di esserlo) con pseudo argomenti, senza uno straccio di prova..beh, io non lo so. rimane cosi' un blog di nicchia, dove super esperti si combattono a colpa di seghe mentali, supercazzole e pseudo filosofia da supermercato dell'alternativo. per onesta' almeno non concludete i titoli dei post con quel fare da salvezza del mondo, perche', a ben vedere, a parte vendere pseudo libri di pseudo indagini di pseudo fatti (scusate i suffissi ma viste le maniere in cui trattate anche il lavarsi i denti..) non trovo. non trovo niente in questo blog che non sia parto di una speculazione, mal fatta oltretutto. boh, e' deprimente. credo che discarica di allucinati renda bene.
un ex lettore

Anonimo ha detto...

"Purtroppo comunque, la gran parte di apparentemente innocui cibi che ingeriamo provengono dalla Monsanto, dalla Nestle' e dalla Coca cola sotto nomi e sottomarche diverse."

ma COSA stai dicendo. che poverta' di contenuti. qualunquismo all'ennesima potenza.

Stefania Nicoletti ha detto...

Ma se sei "un ex lettore", perché commenti ancora?
E se non sei interessato agli argomenti trattati nel blog, non condividi la nostra linea e pensi che sia tutto "pseudo-qualcosa", perché ci leggi ancora?

Anonimo ha detto...

Perchè non lo guardiamo da vicino il nostro bel sole?
http://sohowww.nascom.nasa.gov/data/realtime/mpeg/


Ghost

Giorgio Andretta ha detto...

Offrire ospitalità, Stefania, ad "ex lettore" contravviene alla netiquette nei confronti degli altri lettori.
Per i contenuti che riguardano il blog lei è libera di agire come meglio crede, ma manca di rispetto ai primi veicolando eco ai deliri del personaggio in questione.
Ho già dichiarato in questa sede di essere generalmente intollerante ed a maggior ragione lo sono nei confronti del "nostro".
Tanto le dovevo.


Jacopo, legga anche dello stesso autore: "Il sangue è un succo molto peculiare".
Buon divertimento!!!

Anna ha detto...

Non vi e' nulla di piu' squallido e rozzo del pensare a come arrivare alla fine del mese. E se uno lo fa, vuol dire che si merita tutta la merda che gli capita, anzi, che si e' cercato nella vita. Perche' solo uno schiavo del sistema senza alcuna consapevolezza di se' e del mondo pensa unicamente a sopravvivere e continuare a consumare come un bravo zombie, preoccupandosi appunto di non avere i soldi per pagare le bollette e la merda del supermercato che mangia. Uno zombie che si accontenta del lavoretto malpagato che ha e che ha il terrore di perdere. La pecora perfetta in questo mondo perfetto.

La persona consapevole invece agisce e costruisce, senza avere alcun timore di nulla, poiche' SA che e' lui che decide della propria vita, e non si preoccupa di quanti soldi ha in tasca o in banca, perche' ha per fortuna altre priorita', tipo il ricordarsi ogni giorno di chi e' veramente, e vive secondo natura, e secondo la consapevolezza che ha raggiunto.

Non mi sono simpatiche le persone che si lamentano, le compatisco come compatisco coloro che ancora pensano che avere un lavoro da 1000 o anche 2000 Euro sia il massimo della vita per pagare le rate del mutuo e comprarsi la macchinina per suscitare invidia nel vicino.
Che sono poi le stesse persone che postano qua dentro senza aver capito un emerito cazzo di quanto invece sia importante autodisciplinarsi anche nel mangiare per raggiungere un risveglio completo.

Il risvegliato ha disciplina in ogni aspetto della sua vita, parola ostica ai piu' ma di vitale importanza per il consapevole, che non si lascia sopraffare da alcuna schiavitu' morale e materiale, e crea la realta' che vuole, esattamente come la vuole.

Ben venga quindi l'alimentazione moderata, sana, che serva a dare al corpo e allo spirito cio' che gli serve e nulla in piu'. Non e' piu' tempo per obesi ne' per ignavi spalmati davanti alla TV divorando patatine fritte nel pieno del coma della coscienza.

Per la cronaca l'anonima di ieri delle 21.12 ero io, ciao Stefania.

Stefania Nicoletti ha detto...

Andretta, ha ragione.
Anch'io sono tendenzialmente abbastanza intollerante.
Di sicuro più di Paolo, e penso che si sia capito :-)

Soprattutto sono intollerante nei confronti dei commentatori idioti.
Non c'è niente di male ad esprimere dissenso, ma c'è modo e modo per farlo, e le argomentazioni dovrebbero essere a un livello perlomeno accettabile di intelligenza.

Il commento dell' "ex lettore" l'ho pubblicato proprio per mettere in risalto la contraddizione del definirsi ex lettore eppure continuare a commentare.

Oltre al fatto che ha scritto un sacco di cazzate, e quindi l'ho pubblicato come esempio di come ragiona la gente come lui.

Stefania Nicoletti ha detto...

Ciao Anna,
avevo pensato che fossi tu.
Mi sembrava di riconoscere il tuo stile, ma non ero sicura :-)

Sono contenta per quello che hai scritto. Sia per l'esperienza che hai raccontato ieri, sia per il commento di poco fa, che mi trova d'accordo.

Nemmeno io sopporto le persone che non fanno altro che lamentarsi.
Peraltro con dei luoghi comuni, come quell'anonimo.
E non capendo nulla dell'argomento di cui qui si tratta.

Postel ha detto...

Vorrei fare una piccola premessa, prima di dire la mia.
E questa premessa è rivolta a chi si lamenta del fatto che certe informazioni non debbano essere date che da medici, e che è pericoloso fare certe illazioni perché chiunque potrebbe smettere di mangiare da un giorno ad un altro.
SANTO D-O!!!
Ci hanno dato il libero arbitrio? Siamo persone ragionevoli?
Dubito che esistano persone che si lancerebbero da un ponte perché lo dice Paolo Franceschetti!
E se queste persone esistono: peggio per loro! Un coglione in meno sulla terra!
Posto che sino allo sfinimento è stato sottolineato dai proprietari del blog che quanto postato NON E’ LA VERITA’, ma una teoria, e che chiunque dovrebbe farne uso in maniera personalizzata ed individuale.
Esiste la libertà di pensiero e di divulgazione ragazzi, quindi poche ciance.
Detto questo io non mi trovo d’accordo al cento per cento con questa teoria, ma nemmeno la stigmatizzo.
Non credo a tutte le minchiate del prana e del sole, ma sono assolutamente certo che si possa vivere senza cibo. O meglio, con pochissimo cibo.
Quindi la tesi di Stefania non è per niente scema, a mio avviso.
E parlo per esperienza personale.
Dal 1993, infatti, io vivo senza alimentarmi. O meglio, passo fasi alterne di alimentazione parca, e alimentazione totalmente assente.
Nei momenti di digiuno in genere il mio sonno è ridotto a massimo quattro ore a notte.
A tutto questo vi è una spiegazione scientifica, visto che ne avete urgenza.
Infatti non alimentarsi stimola l’adrenalina, che ci fa sentire dei super eroi invincibili e ci allontana dalla fatica, la quale a sua volta stimola il glucagone trasformandolo in glucosio. Cioè esattamente quanto ci occorre per vivere.
Io, quando digiuno o mangio solo un frugale pasto al giorno (cosa che accade da diciotto anni), mi sento euforico, attivissimo e sto benissimo. Il mio screening ematico è eccellente, non soffro di alcuna patologia, sto benissimo, non “prendo” nemmeno l’influenza come tutti i miei amici che invece si riempiono di medicine e cibo!
Ho un corpo da fare invidia a una modella e una mente lucidissima, sebbene Paolo mi dia della Gallina…ehehehhehehe!!!
Insomma, mangiare è sicuramente necessario, altrimenti davvero non avremmo questo complesso apparato digerente…ma mangiare poco, anzi, pochissimo, è il segreto per vivere in forma e a lungo. Le energie si trovano dentro noi, non fuori.
La stessa Rita Levi M. ha dichiarato di mangiare e dormire pochissimo.
Tanto volevo comunicarvi.
Saluti e baci
Postel “DUE” Galanti

Anonimo ha detto...

@ ZN 14-8. 02:02 scrive: "Tutti gli alimenti, organici e ortofrutticoli, sono costituiti da una componente solida, materiale, fisica e da una componente energetica, vitale pranica. E questo è risaputo, e da molto tempo, anche dalla medicina allopatica......Mangiando una mela se ne assume e se ne assimila anche la sua parte energetica, vitale, pranica....."-------------------------------------------------Per LOGICA, va da sé che, essendo anche noi costituiti da questi due elementi, anche noi abbiamo NECESSITA' sia della parte solida che di quella energetica. La medicina allopatica è un FALLIMENTO, eccetto la chirurgia "a volte"; ed è ben noto che ciò che nega all' omeopatia è appunto la capacità energetica e la diversità di queste energie a seconda di dove si trovano; poichè, per gli allopati le molecole "sono tutte uguali", e pretendere di curare con l' uso dell' energia, sia di un minerale, di un animale o di una pianta è considerato da "loro" roba da stregoni. L' omeopatia ha il merito GRANDISSIMO di aver scoperto che l' energia dinamizzata ha una capacità altamente curativa, poichè aumenta man mano che la materia scompare; e dato che fa risalire tutte le malattie ad un origine psicologico, è del "carattere" dell' energia usata che si serve. Noi siamo composti di una parte materiale e di una energetica quindi abbiamo BISOGNO di cibi sani, di sonni tranquilli e soprattutto di LIBERTA' ed EMPATIA. Viviamo in un mondo MALATO di furbizia e inganno dove ci percepiamo come nemici perchè così ci hanno indottrinato, quattro psicolabili, per un loro personale interesse. Diventare CONSAPEVOLI equivale ad evolversi. Lilith

Anonimo ha detto...

Caro Giorgio,
la ringrazio di cuore per le indicazioni precise che mi ha fornito, sia sul linguaggio sia sul sangue. Gliene sono grato!
A rileggerla, buona giornata!

Jacopo C.

RYU ha detto...

Grazie delle specifiche. In effetti, come in tutte le discipline, specialmente orientali, e' necessario essere seguiti personalmente da una guida, senza la quale si rischia di fare piu' danni che altro.

Anna ha detto...

Ciao Stefy, da tantissimo non ci sentiamo, ti mando un'email prestissimo con gli ultimi sviluppi, ne ho di cose da raccontarti !!:))

Scusandomi per l'OT, torno all'argomento, guardate qua:

http://it.notizie.yahoo.com/la-donna-che-vuole-diventare-«la-più-grassa-al-mondo».html

E pesa gia' 330 chili, intende arrivare ai 750.....

Ecco, sono individui pazzi furiosi come questa donna che fanno comodo al sistema. E poi i soliti fresconi vengono qui a criticare modi alternativi e sani di alimentarsi per estraniarsi dal sistema. Ma fatemi il piacere, banda di pirla.

Anonimo ha detto...

quindi, caro postel, se ci sono persone disperate che si curano o peggio fanno curare un proprio caro col bicarbonato per combattere il cancro e questi muore sono cazzi loro? ma come minchia ragioni? e se ci sono persone disperate ci saranno sempre criminali come simoncini col portafoglio aperto (ricordo che il bicarbonato se lo fa pagare per ben il cialtrone omicidia)pronte a far leva sulla disgrazia altrui per guadagnarci.che discorso del cazzo che fai.
comunque, da bravi fuffari, avete travisato a mko avviso quello che altri anonimi, me compreso hanno detto.sul fatto che ci sono persone che fanno fatica ad arrivare a fine del mese e' stato risposto xcazzi loro,probabilmente tanti di voi un lavoro non lo hanno e posso no permettersi di rimbambirsi con ste balle alternative. fosse tutto ad un prezzo popolare penso che molte persone si avvicinerebbero a talune discipline, le quali, in maniera ipocrita parlano di luce e rinascita ma gli piace avere il portafoglio bello pieno. il commento che dice "Non vi e' nulla di piu' squallido e rozzo del pensare a come arrivare alla fine del mese. E se uno lo fa, vuol dire che si merita tutta la merda che gli capita, anzi, che si e' cercato nella vita. Perche' solo uno schiavo del sistema senza alcuna consapevolezza di se' e del mondo pensa unicamente a sopravvivere e continuare a consumare come un bravo zombie, preoccupandosi appunto di non avere i soldi per pagare le bollette e la merda del supermercato che mangia. Uno zombie che si accontenta del lavoretto malpagato che ha e che ha il terrore di perdere. La pecora perfetta in questo mondo perfetto."
mi chiedo e ti chiedo, ma come ti permetti?ma chi sei per fare di questi rozzi giudizi?sembra che tu non abbia bisogno di lavorare o non riesci a capire cosa voglia dire dar da mangiare ad un figlio, vestirlo, provvedere alla sua educazione.sembra che tu di questi "stupidi pensieri materialistici" non ne abbia neanche sentito parlare.tutti coglioni tranne te,tutti schiavi tranne te.probabilmente la miseria e la fame piu' che vederla alla tv (ma tu dirai: ah schiavo ancora guardi la tv)...quindi la tua soluzione e'?cosa hai da insegnare a parte questo qualunquismo (dannoso) da centro sociale?torna sulla terra, oppure, resta sul pianeta dei fuffari ma non dare lezioni di vita, perche' non ne sei in grado.gia', noi poveri stronzi che andiamo a lavorare, e mangiamo pure,noi stupidi schiavi,beata te che non lavori e le bollette te le paga la tua energia cosmica.sai cosa? dovreste scendere dal piedisatallo ogni tanto ed insegnare a noi poveri stronzi e vivere d'aria,che ce ne sarebbe bisogno.mi aspetto delle risposte,di' noi come vivere in armonia,avanti,son qui,assieme a 3 miliardi circa di persone che muoiono per malnutrizione,pendiamo dalle tue labbra.lo sai che se non paghi le bollette ti tagliano i servizi?ma te lo devo spiegare?cazzo ma non si offende nessuno?

Anonimo ha detto...

In base alle vostre conoscenze, ci sono atleti professionisti che praticano questo tipo di alimentazione?
Sono in maggior numero atleti che praticano sport di squadra o sport individuali?
Se fosse così il ricorso al doping non rivestirebbe più alcun tipo di utlità e convenienza.

Paolo Giovanni Mauro ha detto...

@ anonimo delle 19.08.2010 ore 13.10.

Concordo in pieno con lei, ma vede, non è che non si offende nessuno, ma non ne vale la pena.
Occorrerebbe spiegare che:

a)Non tutti hanno la possibilità di scegliere la vita che piace. Questo bisognerebbe insegnarlo ai giovani. A prescindere poi dal fatto che è giusto avere dei sogni.
b)La responsabilità verso noi stessi e i nostri cari e infine verso la società intesa come bene comune è il primo requisito. Se si hanno delle responsabilità, tipo moglie e figli, non si può andare tanto per il sottile: bisogna arrivare a fine mese! Onestamente. Se no è meglio fare la vita che si vuole ma senza coinvolgere gli altri. Perciò io dico forte e chiaro: i miei complimenti a tutti quei padri e a tutte quelle madri di famiglia che di questi tempi riescono ad arrivare a fine mese. E anche a chi non ce la fa, ma fa la sua lotta quotidiana per vivere.
c)Rispetto per gli altri. Di una persona povera noi non sappiamo la vita che può aver avuto. E poi coltiviamo sempre il dubbio. Siamo sicuri che quello che io, lei, loro, noi tutti pensiamo e crediamo sia sempre la verità assoluta?

Buona giornata

Anonimo ha detto...

http://www.youtube.com/watch?v=1ap8UfimEYI
dal minuto 0:20 in poi.
Dedicato a un po di anonimi...

Er Monnezza ha detto...

Paolo Giovanni Mauro,
Li rigatoni devono tornà in pentola quanno sò ardente. Quanno che aggiungi le ova sbattute cor pecorino e er guanciale soffritto, devi ggirà cor cucchiaio de legno come se stessi a ffa la crema pasticciera,A FOCO SPENTO, me raccomanno, così le ova rimangono cremose e nun se strapazzano. Quanno vedi la cremetta ar fondo della pentola, la carbonara è pronta. E niente panna chef eh, me raccomanno!

Anna ha detto...

Anonimo @13.10

No, non ti aspetti delle risposte, ma risposte che nutrano il tuo ego e le tue mille paure da formichina del sistema.

Nella vita si puo' scegliere se restare schiavo o tentare di liberarsi dalla schiavitu' imposta da altri, a te la scelta. Io e tanti altri abbiamo fatto una scelta radicale di vita che non include vestiti alla moda, carriere da scalare, auto costose e nuove, aperitivi e discoteca, bensi' terra da coltivare, soldi reinvestiti in tutto cio' che rende una casa in campagna autosufficiente (quindi niente bollette da pagare), produzione propria di tanti alimenti e oggetti, vendita in mercatini biologici, apicoltura e tanto altro ancora.

Liberarsi di tutto il superfluo materiale e mentale si puo', basta essere creativi e reinventarsi in qualunque momento della vita, io l'ho fatto tantissime volte, l'ultima a 40 anni. E ho scoperto la vera felicita', quella che viene dall'Anima e quindi resta, e non vuota ed effimera da un vestito nuovo per il compleanno.

Quindi ti prego, taglia con le stronzate, se non sei pronto a fare scelte radicali e liberarti, non venire qui a sfogare le tue frustrazioni da cittadino che non arriva a fine mese.

Anonimo ha detto...

@ 19 agosto 2011 13:10

...cazzo ma non si offende nessuno..

no non si offende nessuno, ormai siamo talmente illuminati che per quelli come te proviamo infinita compassione, compassione che ci permette di arrivare a vibrazioni ancora più alte di quelle del prana.
se siamo IMPRANATI e voi no non è un nostro problema.
se capisci le cose come vuoi bene
se le capissi veramente sarebbe meglio, ma si sa che minimo comune denominatore è sempre regolato e causato da quelli che comprendono meno.
il fatto che esista un sacco di gente come te che o non capisce o scientemente provoca lo consideriamo una prova per la nostra capacità di compassione.
Tirare in ballo sempre la altrui sofferenza è strumentale, la fame del terzo mondo, i migliardi di bambini che soffrono la fame, i fantastigliardi di giudei barbaramente assassinati dai cattivoni de-teschien
i rettigliani kattivoni che da miglioni di migliardi di anni sodomizzano la razza umana !!
MA BASTA !!
prova a guardarti allo specchio
prova a guardare la TUA sofferenza
prova ad abbattere I TUOI limiti
prova a combattere I TUOI demoni

POI
sarai una persona migliore
poi sarai capace di aiutare tutti quelli che "a chiacchiere" ora credi di aiutare
poi sarai in grado di influenzare veramente IL CORSO DEGLI EVENTI

quindi smettila di fuffare
smettila di giudicare come un novello savonarola
smettila di ergerti oltre i tuoi miseri umani limiti
smettila di trollare
smettila di dietrologizzare
anzi
smettetela tutti voi fuffi
contesenzarazzo, democritazzo, simone galgano e altri variopinti nick TUTTI inevitabilmente riconducibili ad un unico intenzionale disegno (prezzolato) disinformativo, falsamente cadenti dalle nuvole, falsamente ricchi di stupore e falso candore, in realtà BESTIE ADDESTRATISSIME nell'arte dell'inganno con tecniche di controllo mentale, parole e bugie ripetute all'infinito per destabilizzare gli inesperti.
pifferai che di magico hanno poco, ma molto di tecnica occulta.
fatevi da parte ma soprattutto
attenti ai lupi
http://www.youtube.com/watch?v=cq_VeUMtyzU&feature=related

mdd se ci incontri ... non metterti mai sulla nostra strada

tengri

P.S. MA CHI TI PAGA ?

Anna ha detto...

Dimenticavo l'arte fondamentale del riciclo, lo scambio, il baratto, la riparazione, per tagliare ogni sorta di consumismo inutile e ritrovare meravigliosi oggetti dimenticati e di nuovo splendenti e funzionali:))

Paolo Giovanni Mauro ha detto...

@ er monnezza

La ringrazio. Spero finalmente di riuscire.

Buona serata.

Ver ha detto...

Ciao Paolo, ho letto in un commento che ti stai esercitando col metodo Bates. Perchè non scrivi un post raccontando la tua esperienza?

Freddy hend ha detto...

Penso che pensare non serva a niente, come posto che postare non serva a niente, come dico che dire non serve a niente, come niente serve a niente ......

Bla bla bla.......
A parlare son bravi tutti, le parole si perdono nell'aria se non vengono concretizzate.

Augh!!

Anna ha detto...

@Paolo Giovanni Mauro

Ma cosa devi spiegare. Come la maggior parte delle persone, non appena ti si presenta la verita', e cioe' che puoi creare la tua vita esattamente cosi' come la vuoi, scappi perche' hai paura di poter scegliere, della liberta' di essere cio' che dentro di te vorresti essere, perche' creare la propria vita, scegliere la felicita' comporta impegno, voglia di agire e costruire, e anche saper attendere che i frutti del proprio lavoro arrivino, cosi' come il contadino attende il raccolto pazientemente, dopo mesi di fatica e sudore.

E la scusa dell'avere famiglia fa acqua da tutte le parti. Innanzitutto pensate a metter su famiglia con valori diversi dal consumare e vivere in citta', e vedrete che i risultati cambiano anche coi figli. Se tanti ragazzi di oggi sono dei bambocci viziati fin da piccoli, degli zombie, e' solo responsabilita' dei genitori, punto.

Non siete capaci di fare il grande salto, di essere creatori di voi stessi, il che mi va bene, ma non pensiate che tentare di prendere in giro quelli che ci riescono vi renda la vita migliore, perche' da quello che ho capito finora e' che qualcuno come me e' molto felice, e voi invece no, per niente.

Anonimo ha detto...

Un caloroso grazie ad Anna e Tengri per aver scritto parole che nella mia mente sarebbero stati solo pensieri.

Ghost

Anonimo ha detto...

@tengri....alias Lupo bianco&Anna.
Ma a chi volete raccontarla???Traspare dai vostri commenti: INFELICITA',VIOLENZA,CONFUSIONE e VOLGARITA'.Siete quei tipici soggetti che hanno subito qualche trauma violento e condizionante che vi ha lasciati pieni di ODIO e VENDETTA.Il vostro è il tipico comportamento di chi riflette i propri problemi sugli altri; ed i vostri INSULTI e GIUDIZI sono in realtà ciò che pensate di voi stessi.STATE CALMI CICCETTI....ed imparate il RISPETTO e la meditazione. ZARA

Anonimo ha detto...

Per quanto il "destino" sia il frutto delle nostre scelte e fatti, e non (AL CONTRARIO DI COME SI PENSA!) una cosa STABILITA da dati; e anche vero che ESISTE il CASO...che rende IMPREVEDIBILE la vita. Detto questo, non posso che condividere e quotare i commenti UMANI di Paolo Giovanni Mauro e dell'anonimo delle 13:30, mentre mi danno un immaggine di BIECO Squallore quello dei "CINICI" ( la palma va a Tengri ) in cui riscontro una personalità NAZISTA. Lilith

Anonimo ha detto...

Salve ZARA e ben tornata, ho appena letto il tuo commento....siamo sempre in sintonia noi due !! ^_^. Sei sicura si tratti di lupo bianco ??? perchè a me sembra quello grigio !!! Ciao bella e a rileggerti. Lilith

Maria ha detto...

Tengri, l'abbiamo capito che sei Anna e il vecchio utente del forum dal nik Antistato, sei un debunker palese e talvolta appoggi i blog dove posti e talvolta con altri nik li attacchi.
Ci sono delle frasi identiche in tutti e tre i nik riconducibili alla stessa persona, bisogna stare attenti a non ripetersi e a non usare le stesse espressioni in differenti situazioni con diversi nomi.

Anonimo ha detto...

@ ZARA

il bue dice cornuto all'asino !!!

Anonimo ha detto...

@ zara

spiacente SMILZA
ma io sono tengri e white wolf è fisicamente un'altro membro del numeroso branco, come lo è anche GW
e molti altri che non intervengono.

descrivi a causa del tuo basso livello energetico la nostra FORZA con parole inadatte, ma su una cosa ci hai preso, SIAMO GUERRIERI.
rapidi come il vento maestosi come la foresta avidi come il fuoco e incrollabili come le montagne.
in sostanza siamo .... tuttaltro che FUFFI.

Paolo Giovanni Mauro ha detto...

Ringrazio Lilith e Zara per il loro contributo. Vorrei però far presente anche a chi mi ha criticato che non intendo assolutamente fare la predica e capisco benissimo chi ha avuto il coraggio di rimettersi in gioco. Io stesso l'ho fatto, ho lasciato la mia adorata città Torino per una vita più sana in montagna. Ci è voluto il coraggio che deriva dal carattere certo, ma anche dall'istruzione ricevuta e da altre cose.
Vorrei poi dire che si può discutere di tutto, ma perchè non farlo in modo civile, senza insultarsi?

Buon fine settimana a tutti.

Anonimo ha detto...

Ciao Lilith,ben tornata anche a te....incredibile sintonia!!!Hai ragione intendevo il GRIGIO PIRLA.Fammi dire due menate a'sti ghiaccioli.------------------------Tengri & company...colpiti nel segno EH???e vorreste anche intimorire?Ma quali guerrieri!SIETE RIDICOLI "BLABLABLA" che all'ora della VERITA' se la FANNO SOTTO!!!ZARA

Anna ha detto...

@Zara

Ma pensa un po' quello che ti pare, se non riesci a essere felice mi spiace per te.
Ammazza quanto sei acida, scaldarsi tanto per dei post che non ti piacciono, e che e' !! :))
E meno male che Tengri e' un cinico, ahah. Dentro sto blog le emozioni girano al contrario, quando uno e' felice, per qualcuno e' cinico, se dice di poter cambiare la propria vita e' nazista o addirittura debunker. Boh. Sicuri di saper riconoscere la felicita' quando vi si presenta davanti?

Continuo a ribadire che rivoluzionare la propria vita si puo', e' che parecchi di voi sono ancora troppo proiettati all'esterno, pensate ancora che schiavizzarvi in nome di convenzioni sociali e responsablita' familiari sia necessario.

E allora tenetevi la vostra vita di merda, che vi devo dire, a me non cambia assolutamente nulla, io me la godo alla grande la vita, provo solo una grande compassione per voi che vi identificate ancora con il vostro corpo e il vostro pseudo status sociale.

Buona domenica !!

P.S. Tengri, facciamo che ci incontriamo per un caffe' cosi' abbiamo la certezza che tu non sei me e io non sono te? :))))

Anonimo ha detto...

un abbraccio oceanico Anna
scrivimi qui così poi ti do il mio nick skype e quattro chiacchiere NAZI FUFFE E CINICHE LE FACCIO VOLENTIERI
ahahahahahha

wolfi.schroeder@yahoo.it

tengri

Conte Senza Palazzo ha detto...

Al Signorino Tengri, che ebbe a dire a me e ad altri "fatevi da parte ma soprattutto attenti ai lupi", sottintendendo una minaccia fisica, rispondo per quanto mi riguarda:
A parte che io ormai su questo blog commento veramente pochissimo o niente, e visto che nonstante cio' ti ostini a tirarmi in ballo invece di ignorarmi, ti posso assicurare che dal vivo non ti azzarderesti mai e poi mai a rivolgermi la parola come hai fatto per iscritto. Quindi modera il tono: ti assicuro che io i lupacchiotti come te me li cucino alla cacciatora, previa marinatura in aceto per mandar via la puzza di vigliacco.

Anonimo ha detto...

@Anna.Ciccetti,è inutile che cerchi di rigirare la frittata accusando me di acidità, presumendo che io sia infelice e tutte le altre ovvietà che rivelano la poca dialettica.Tu sei DISPERATA,altro che felice,e si percepisce chiaramente.Quello che non mi piace di te è la cattiveria con cui colpisci i debolii e le tue idee drastiche che presumi perfette.Non hai equilibrio né moderazione...tutto di qua o tutto di là, senza mezzi termini.Tu(e il "pirla grigio") hai l'atteggiamento di chi si sente "fottuto",e ti sei condannata invece di accettarti ed acettare con comprensione e compassione te stessa,gli altri e la vita.Sia l'intuito che la ragione ti difettano."Alcune" delle cose che scrivi saranno anche giuste...ma sono l'ambigua mescolanza,la carogneria e l'individualismo che le fanno "cadere". ZARA

Anonimo ha detto...

@Maria ti sbagli,Tengri è lupo grigio e non Anna.Comunque sono simili nella disperazione,odio e vendetta.---------------------------Tengri,"FUFFE" E'UN VOCABOLO CHE RIVELA LA MANCANZA DI GUSTO DI CHI LO USA!!!ZARA

Anonimo ha detto...

@ anna

più i soliti noti si accaniscono con offese e insulti gratuiti, su questo blog e su quello PARASSITARIO ben noto dal quale qui si riversano tutti gli asinelli-burattini sapientemente manovrati dal solito mangiafuoco, con uno spessore disquisitorio degno dei temini di terza elementare se non peggio di caserme di infimo ordine, più mi rendo conto che abbiamo colto nel segno con i nostri commenti, un tale accanimento anche da parte del sedicente galgano che con i suoi attacchi nei miei confronti si è abbassato a livelli veramente fanciulleschi e volgari dimostra ancora una volta come non ce ne fosse stato bisogno a che schiatta appartengano, lui e i suoi adepti sempre pronti a lanciarsi all'attacco stile armata brancaleone, scientemente fra un oltraggio, una ricetta, un tentativo di discredito attraverso non una analisi di contenuto, ma semplicemente giocando sull'emotività, cercano solo di annacquare interessanti discussioni, spunti di riflessione atti a divulgare conoscenza e occasioni di miglioramento sociale e personale.
E' bene ricordare vecchi articoli del blog e vari video prodotti che spiegano bene le tecniche usate per screditare e sminuire, se uno va a rivederseli e poi successivamente si rilegge gli interventi dei personaggi che ho citato facendo un semplice due più due capirà chi sono i veri debunker, capirà lo scopo del BLOG PARASSITA e di come abbia un senso solo in quanto tale e null'altro, sono sicuro che il giorno che Paolo dovesse concludere questa esperienza l'altro non gli sopravviverebbe che poche ore.

tengri

p.s. ringrazio per la solidarietà chi ha appoggiato quanto postato da me e Anna

Anonimo ha detto...

Per capire se Anna e tengri sono la stessa persona, basterebbe che parlassero via skipe o web cam con Stefania.
Secondo me non lo faranno mai per ovvi motivi.
Statene certi
:)

Anna ha detto...

@Tengri

Ciao, contro Simone non ho nulla e ne' contro il Conte, che invece stimo molto, cosi' come stimo Democrito, perche' hanno il coraggio di dire cio' che pensano senza perdersi in miagolii da gatte morte, cosi' come ZN e Idem, che postano anche qui ogni tanto. Ho postato per oltre un anno, forse di piu' sul blog di Simone e trovo che molte sue idee siano piu' che valide.

Il problema del suo blog sono i tanti "anonimi" e non solo (che e' facilissimo sgamare, in realta', perche' e' tutta gente che posta qua dentro e poi viene a sputare fiele la' dentro), che sparano minchiate a raffica fingendosi i grandi salvatori del genere umano (io li chiamo gli altruisti anonimi, ovvero altruisti del giorno dopo...la catastrofe), gente che non appena scrivi che la felicita' e' possibile, anzi e' un dato di fatto, cominciano a sputare bile di invidia a raffica, cosa che come hai visto fanno anche qua dentro.

Definisco questa gente anche "vampiri energetici", poiche' si nutrono di male e di oscurita' anziche' vedere solo la Luce e la Bellezza di questo mondo, la sua perfezione. Inutile dire che sono esseri del tutto involuti, come scrissi anche da Simone, con cui avere a che fare e' una perdita preziosa di tempo, tempo che nessuno mi restituisce e che dedico a cose veramente importanti.

Posto che me ne frego altissimamente di cio' che chiunque pensa (non sono assolutamente un'altruista in quel senso), continuo a dire, specie a Paolo Giovanni Mauro, che non ci vuole alcun coraggio per rivoluzionare la propria vita: il coraggio serve nella fase della paura, ma quando di paura non se ne ha piu', e' solo un passo naturale e spontaneo cambiare completamente vita.

Ciao Tengri, ti abbraccio anch'io.

Anonimo ha detto...

21 agosto 2011 01:47

ma non hai altro da fà? eh già, sempre sviare l'attenzione dall'utile al futile, abbassare il livello della discussione andando OT non bastava, ora ci si mette anche il gossip, le ricette di cucina ecc ecc.
ancora un'occasione per far capire agli utenti come sia sistematico il lavoro ai fianchi contro chi si attiva per cambiare le cose.
Comunque l'ultimo problemo mio di Anna o Stefania è dimostrare l'ovvietà di essere 3 persone distinte, tu piuttosto chi sei che non hai nemmeno il coraggio di un nick ?

tengri

Anonimo ha detto...

scusate l'intrusione, io non commento spesso su questo blog.
vorrei dire però che
pur facendo parte delle persone che "fanno fatica ad arrivare alla fine del mese" non mi sento offesa dalle parole di persone come Anna o Tengri.
Sono convinto che si possa uscire dal sistema o per lo meno starne fuori il piu' possibile ;)io stesso ho cambiato tanto nel mio stile di vita e nella mia alimentazione nel corso degli anni e in effetti piu'per necessità materiali all'inizio :) e ancora sto cercando nel mio piccolo di farlo. Non vedo nessun orgoglio nell'essere sfruttati dal sistema e nella continua lotta per la sopravvivenza. certo, posso ritenermi piu' consapevole rispetto ad altre persone a cui interessa solo avere il maxischermo e che non capiscono che andare al supermercato può essere un atto politico, ma..purtroppo non sono migliore perchè vivo e faccio parte -sebbene in misura minore- dello stesso meccanismo consumista, come la maggioranza dei lettori/commentatori di questo blog, credo. e non mi sembra di dire cose nuove ;)
stiamo tutti cercando di capire la realtà e trovare soluzioni; creare "fazioni" però mi sembra inutile.
Anche Anna o Tengri usano parole forti, probabilmente sbagliano e vengono fraintesi.
Io credo però che in fondo abbiano ragione -indipendentemente anche dal fatto che nella vita facciano o meno quello che dicono- lamentarsi del sistema ed esserne dentro, purtroppo è una contraddizione. la vera rivoluzione parte da noi stessi.

Vae

Paolo Giovanni Mauro ha detto...

@ Anna,

Gentile Anna lei è liberissima di pensarla come vuole e non voglio certo criticare lei che non conosco. Io ho espresso solo il mio punto di vista senza la presunzione di imporlo ad altri. Ognuno ha la sua storia e il suo vissuto.
Diffido però ed esorto i miei figli a diffidare di chi pensa di avere le verità assolute, sempre. Diffido anche di Franceschetti, ma non perchè lo creda in malafede, ma perchè è un essere umano come tutti noi. Apprezzo le sue analisi e in parte le condivido anche. Ma non le prendo per oro colato.
Le auguro una buona serata e spero di avere con lei degli scambi di opinione come dire...più ironici sulla vita.