venerdì 18 febbraio 2011

Lettera di un ragazzo di 18 anni saccente disattento e un po' pazzo.


Pubblico una lettera di un ragazzo di 18 anni che mi è arrivata qualche settimana fa.
Lo faccio perché normalmente pubblichiamo - e di questo veniamo spesso accusati - articoli scoraggianti, deprimenti, senza speranza.
In realtà, anche se ritengo che il NWO sia ormai inarrestabile e il mondo peggiorerà molto e in modo sempre più rapido nei prossimi mesi, la situazione non è senza speranza.
La speranza ovviamente non è nella politica, troppo corrotta oramai perché ci sia un minimo barlume di ripresa, ma nell'umanità.
Sono tanti i giovani che a 18 anni hanno una consapevolezza che io ho avuto solo dopo i 35 anni. Mi trovo talvolta ad ascoltare quindicenni che parlano di massoneria, di NWO, di spiritualità.

E quando parlo con alcuni ragazzi mi sembra che in fondo, in un futuro non troppo vicino, ci sia speranza.
Questa è la lettera di uno di loro.


Ps.
Pubblico la foto che ho fatto proprio oggi a Vicchio del Mugello, sul luogo dove vennero uccisi Pia Rontini e Claudio Stefanacci, perché la trovo particolarmente simbolica. Per caso è venuto un fascio di luce, che ha illuminato l'oscurità in cui erano immerse le croci e ne è venuta fuori una bellissima foto simbolo di tre cose.
Simbolo della luce che piano piano si sta facendo sui delitti del Mostro di Firenze.
Simbolo della consapevolezza che hanno sempre più persone, rispetto a verità che un tempo erano sconosciute alle masse.
Simbolo del mio incontro con Fabrizio, perché la mia auto era finita con una ruota in un burrone, e se non era per Fabrizio (che, per un caso del destino, abita proprio da quelle parti) rimanevo bloccato con l'auto nel burrone. La sua lettera si conclude con un "non avere paura delle persone che vogliono spaventarti"; e oggi pur avendo l'auto sul ciglio del burrone, e per giunta in un luogo non proprio rassicurante per me, non ho avuto paura perchè sapevo che c'era lui.
Nel buddismo che pratico io, Fabrizio sarebbe considerato uno Shoten Zengin.


Ciao,
mi presento, il mio nome è Fabrizio, ho 18 anni.



Sono il genere di ragazzo etichettato come troppo saccente, disattento o addirittura pazzo dagli insegnanti. Saccente quando espongo la mia visione delle cose, disattento quando non riesco ad assorbire le balle che loro sono riusciti ad assorbire e pazzo perchè evidentemente sono ad un livello di coscienza diverso dal loro: i miei pensieri, le mie parole e le mie azioni non riescono ad essere decodificate e perciò appaio loro come "strano". Sto incominciando a farci l'abitudine e a considerare l'aggettivo pazzo come una lusinga.
Sono pochi i ragazzi della mia età che riescono ad avvicinarsi seriamente a certe questioni come il sistema del potere attuale, la manipolazione mediatica o comunque tutte le "teorie del complotto", come vengono spacciate. Devo dirti che mi sono avvicinato alla verità dopo un periodo difficile della mia vita, un lungo tempo in cui sono stato depresso e succube di un tipo di medicina che mi voleva tenere artificialmente malato a vita. Ho scoperto un mondo di interiorità grandioso, ho sentito il bisogno di avvicinarmi a questo desiderio di "spiritualità" e attraverso di essa ne sono uscito. Poi mi sono fatto altre domande: perchè sono le persone più intelligenti e sensibili che si ritrovano sempre in questo vuoto, ci sono delle cause nella società? Quanto è reale e non immaginaria, dovuta ad una psicosi, la sensazione di soffocamento che si ha ogni mattina al risveglio! Quello è stato l'inizio, ed ho fatto molti passi da quei giorni, passi nelle più svariate discipline, dalla fisica quantistica, la spiritualità, la medicina "alternativa", le scoperte scientifiche occultate, il sistema bancario a riserva frazionaria, libri sulla società degli illuminati, dei rosacroce, e devo dire che mi sono fatto anche una bella cultura! Una delle mie falla? La storia di questo paese, vorrei veramente una mano da una persona illuminata, nel senso buono del termine, a mettere insieme la storia di questo paese, una mano intesa come un piccolo consiglio in fatto di letture, studi, pagine internet.
Sto lottando con le persone che mi stanno attorno per difendere la mia decisione di non frequentare più la scuola, prendere il diploma in maniera privata per poter accedere alla facoltà di fisica che preferisco. Mi sto già facendo una violenza studiando ciò in cui non credo, buttando il mio tempo studiando la falsa storia della prima e la seconda guerra mondiale, Darwin, "il grandioso impero romano", e così via. Spesso mi viene il vomito. Mi viene il vomito anche pensando che c'è gente indottrinata per bene che agisce in buona fede inculcando questa spazzatura nella mente dei giovani.
Mi è stato detto "devi stare nel sistema per cambiarlo", "hai paura di confrontarti con idee diverse dalle tue". A questo ho risposto, ma il messaggio non è stato recepito, come fa uno studente singolo a cambiare il sistema scolastico dall'interno? I libri di testo scritti da eminenti personaggi, la spazzatura ben confezionata, la retorica di gente che ha passato più di vent'anni su quelle argomentazioni? No, il cambiamento non deve venire da una lotta interna ma dal rifiuto di supportare il sistema. Non sto ammazzando la mia cultura standomene a casa, la sto salvando, e la gente mi crede pazzo. Non ho mai avuto tanto entusiasmo e chiarezza nei miei studi, sto incominciando a mettere insieme tutti i pezzi e non smetterò proprio ora. Se il sistema tirannico vuole che io abbia un diploma per andare a studiare dove voglio, bene, lo prenderò, ma lo prenderò nel modo in cui dico io, e prima avendo salvato la mia mente.
Soffro del modo in cui viene dipinta la mia generazione, decerebrati ipnotizzati davanti allo schermo televisivo, vittime della moda o di qualsiasi altra cosa futile. Gente come me ce n'è, eccome, ma viene soffocata, non viene riportata la loro esistenza. Il resto è la vittima del sistema, non sono così per loro scelta, ma perchè è stata appaltata una struttura che li tiene in quello stato. Quelli invece dipinti come "bravi", quelli che studiano, che non contestano, che mirano al lavoro, al successo, al denaro, di quelli ci dobbiamo preoccupare, sono i futuri sciacalli.
Ciò che vedo è che sono gli "adulti" quelli più assoggettati allo status quo, ne hanno paura, lo temono, pensano sia permanente, o lo adorano, ne sono persino affezionati, se glielo attacchi è come se avessi attaccato un loro parente, il loro cane, la loro casa o la loro religione. C'è chi non vuole vedere, chi non vuole sentire o meglio chi vede o sente solo ciò che vuole o che gli è stato ordinato di percepire. Abbiamo una comunità "adulta" che si comporta da bambina, che chiede il permesso per pensare, che cerca il consenso ovunque e che trasmette questo alle generazioni future.
Io aborro la violenza, e trovo che le manifestazioni di qualche giorno fa a Roma avrebbero dovuto svolgersi in altro modo, non per il bene dei poliziotti, ma per il bene degli studenti e delle loro idee. La violenza chiama altra violenza, è una legge universale. Però, capisco, la rabbia che sta permeando ogni singolo atomo della nazione. Capisco che sta venendo strumentalizzata, è stata addirittura chiamata. E certa gente nelle alte sfere avrà addirittura esultato vedendo lo scontro.
Ciò che sto facendo io è diverso, capisco questi meccanismi e quindi ne esco. Non voglio che la mia vita venga strumentalizzata. Non voglio che per le azioni di persone disperate, confuse e incazzate nere, le mie idee vengano definite violente, perchè non lo sono. Questo sistema deve cadere ma deve farlo attraverso il risveglio collettivo, l'energia della conoscenza che permea tutto e tutti, l'amore, tutte parole che la popolazione crede essere banali, ma invece sono entità e simboli potentissimi in grado di cambiare le cose. Hanno cambiato la mia vita e cambieranno anche questo pianeta.
A tutti coloro che dicono che i giovani non hanno niente da dire, che vanno educati, che siamo allo sfascio per colpa della negligenza delle nuove generazioni dico di smetterla. E' una menzogna, la nostra voce è forte, vi facciamo paura. Condannate le azioni delle stesse persone che avete programmato. Presto le vostre menzogne saranno chiare come l'acqua.
E agli altri come me dico di unirsi, di non pensare di essere gli unici al mondo che vogliono un mondo diverso e non sono capite. Una voce da sola è inutile mentre tante voci sono un ruggito. Non pensate che sia un utopia perchè questa è l'unica verità. Cercatele dappertutto altre persone come voi, fortemente, e le troverete a fiotti.
Mi scuso se mi sono fatto prendere un po' troppo la mano, ma avevo dentro molte cose che desideravo comunicare. Amo molto il lavoro che stai facendo. Non avere paura delle persone che vogliono spaventarti e sarai libero.


264 commenti:

1 – 200 di 264   Nuovi›   Più recenti»
dennoso ha detto...

21 anni e anch'io sono saccente disattento e un pò pazzo.
Questa lettera è per me fonte di grande gioia, rispecchia in pieno la mia visione ed è bello sapere che non sono solo. Grazie Fabrizio, le tue parole mi hanno confortato

Anonimo ha detto...

Bellissima lettera Fabrizio ... in essa si respira vera libertà.
Io ho 43 anni ma non mi sento molto lontano da te, anzi ho provato le stesse cose anch'io alla tua età ma purtroppo il sistema mi ha imbrigliato, o meglio ho ascoltato chi mi diceva, in buona fede, che le cose si possono cambiare anche dall'interno. Hai ragione tu ... non mollare !!!

Emanuele De Matteis ha detto...

La mia semplice domanda è: Il nwo è fatto di vecchi o di giovani? Di vecchi mi rispondo. Il fenomeno internet è fatto di vecchi o di giovani? Di giovani. E' una lotta aperta. Non credo sarà facile instaurarlo. Semplicemente perchè come loro stanno potentemente procedendo nella creazione di esso, noi stiamo potentemente diventando consapevoli. Di certo non è la tv e i giornali che ci informano su questo. Un film come zeitgeist, che Paolo non sponsorizza moltissimo, ha raggiunto 100milioni di visioni e creazioni di gruppi di attivisti in tutto il mondo. Manco Star Wars ha avuto così successo.. I milioni di blogger anti nwo, illuminati etc hanno intasato internet. Credete sia facile instaurare un Nwo? Con la stessa furia che la gente ha contro la politica, la ha contro la società odierna. Solo che non si vede in tv. Io non sono così pessimista..

waLrus ha detto...

Fabrizio, ben venuto al mondo. Complimenti per la lucidità non la perdere mai.

Anonimo ha detto...

Ricordatevi che l'economia nasce dal semplice accordo tra 2 persone. Se cambi l'accordo, decidi che al posto di monete d'euro usi monete alternative indipendenti comunque puo' avvenire uno scambio. E' solo un accordo. Se diffondi un accordo diverso cambi l'economia marcia in una pulita e indipendente. Alla base di ogni problema c'è il danaro.

Anonimo ha detto...

Complimenti e di più a Fabrizio, sei straordinario. Non demordere e soptratutto non smettere di comunicare anche a chi non vuole vedere, che sia della tua età o più grande, la tua splendida visione.

@Emanuele, l'unico rischio è che gli occulti del nwo, monopolizzino gli stessi movimenti e false righe, per far credere che si è giunti a dei risultati, che però sono quelli degli occulti, lasciando credere che sia un percorso dei movimenti stessi. Vedi i "movimenti colorati" di Soros, avaaz ecc. Persino alcuni detentori dell'anticomplottismo come Prison Planet, Burgermeister, Mazzucco, son "cascati" in un "ingenuo" inno ai nuovi venti democratici provenienti dall'egitto, quando è chiaro che sia stato tutto monopolizzato, che le manifestazioni dure della popolazione per la cacciata di Moubarak, era già in programma.
Il resto è tutta propaganda media.
Idem MR. B. Italia.
Anche "la nuova coscienza", sembra essere facilitata perchè prevista.
Dai un occhiata al video di casaleggio associati Gaia il futuro della politica..

Attenzione a Zeitgeist, farcito di teosofia, gnosi e new age, ovvero dell'ultima illusione luciferina data al gregge e si ricollega a quanto detto prima.
Guarda questo video:
http://novoordo.blogspot.com/2010/08/nwo-teosofia-e-new-age-alcune.html

NV

democrito ha detto...

di ragazzi di 18 anni ne conosco tanti, e di diversa estrazione sociale, ma di uno che scrivesse con tale proprietà di linguaggio e di idee non mi era ancora capitato. sembra un professore della normale di pisa, più che uno studente in procinto di lasciare la scuola. non entro nel merito dei contenuti della lettera, perchè penso non ne valga la pena. mi è sufficente la forma. a 18 anni la legge ci dice che siamo maggiorenni, quindi adulti e formati. siamo responsabili pienamente delle nostre azioni e possiamo votare per i nostri rappresentanti. nella antica roma (la roma della repubblica ovviamente) l' età in cui si era considerati pienamente adulti era a 40 anni. sarà che il mondo si evolve, ma oggi nella maggior parte dei paesi occidentali si è considerati adulti già a 16 anni, eppure l'imbarbarimento dei costumi e dei valori non è mai stato così evidente, perlomeno dal dopoguerra ad oggi. il linguaggio estremamente povero denota la mancanza di idee e di ragionamenti coerenti ed accomuna in toto le nuove generazioni, laureati compresi, vittime questi ultimi del fenomeno parecchio diffuso dell'analfabetismo di ritorno.
in conclusione ho dei dubbi sul fatto che chi scriva abbia 18 anni. nel caso fosse ho dei dubbi che sia farina del suo sacco e infine dubito fortemente che la stesura sia quella di un ragazzo di 18 anni e che non sia stata rimaneggiata da un professionista, dallo stile direi un giornalista, dato il taglio di tipo editoriale atto ad essere pubblicato. franceschetti, anche se i tuoi articoli sono abbastanza corretti da un punto di vista grammaticale, si capisce subito che sei un dilettante. questa lettera invece è stata scritta o rimaneggiata da uno del mestiere. mi piacerebbe vederne l'originale, cosa ha veramente scritto il ragazzino e da li iniziare a discutere dei contenuti.

giovanni56 ha detto...

Forza Fabrizio, uno su 1000 ce la fa.

the punisher ha detto...

Democrito, dalla tua bocca escono certe immani cazzate che meriteresti di morire con un pc infilato nel culo

the punisher ha detto...

Democrito, dalla tua bocca escono certe immani cazzate che meriteresti di morire con un pc infilato nel culo

Paolo Franceschetti ha detto...

Mi rivolgo a the punisher. Il nostro è un blog serio e certi messaggi non possono essere scritti.
Il tuo messaggio dovrebbe essere censurato pechè i toni e i contenuti sono inaccettabili.

Infatti:
- le cose che democrito dice non escono dalla "bocca" ma semmai dalla tastiera.
- perchè farlo morire subito? Non sarebbe meglio tenerlo in vita e torturarlo lentamente?
- Non hai specificato il tipo di PC. Un portatile? Un laptop? Dotato di webcam o no?

Paolo Franceschetti ha detto...

Scherzi a parte...
Democrito, a parte il tono usato dall'utente Puniser, anche io non capisco il motivo del tuo scetticismo.
A parte con Fabrizio mi sono scambiato diverse mail, a parte che c'ho parlato al telefono piu di una volta, a parte che se non era per lui la mia auto era finita in un burrone e li sarei rimasto perchè ero in una zona dove neanche l'aci mi sarebbe venuta a prendere....
a parte tutto questo, ammesso e non concesso che la lettera sia falsa, la domanda è: a quale fine?

Secondo me a furia di leggere siti complottisti si finisce per vedere tutto in chiave dietrologica e paranoica e si finisce per dubitare pure del salumiere che invece di un etto di prosciutto te ne da un etto e venti e ci domanda "lascio?".

giovanni ha detto...

Forse Democrito è un insegnante?

Io comunque Fabrizio lo adotterei

Anonimo ha detto...

- Non hai specificato il tipo di PC. Un portatile? Un laptop? Dotato di webcam o no?
Fosse dotato di webcam gli regaleremmo anche una bella rettoscopia.
Scherzo Democrito non te la prendere dai!

Anonimo ha detto...

... a parte che se non era per lui la mia auto era finita in un burrone...

cioè?

democrito ha detto...

non ho detto che è falsa, ho detto che è rimaneggiata. non sono un insegnante, ma lavoro a contatto con i giornalisti (bruttissima razza) e ne riconosco lo stile professionale. mi sembra strano che un ragazzino riesca ad avere nelle sue lettere la stessa forma di tipo editoriale, quindi atta ad essere pubblicata. niente di strano, anche nelle riviste e nei giornali le lettere nello spazio dei lettori vengono "lavorate". scrivere è un mestiere e i mestieri non si inventano, si imparano con anni di studio e con l'esperienza.
quanto al computer nel culo, vuoi un duello al primo o all'ultimo sangue?
per la prima ipotesi, feci una colonscopia anni fa di cui conservo un pessimo ricordo, quindi puoi ritenerti soddisfatto.
se invece propendi per la seconda ipotesi, allora domattina all'alba davanti al convento dei carmelitani scalzi a st. germain e portati i testimoni. la scelta dell'arma spetta a me e scelgo la mazza da baseball, che è molto indicata per rompere le teste di rapa come te.

sR ha detto...

Queste parole le ho scritte nel 2009 quando Fabrizio ne aveva sedici e io ventitré...

---

Riflessioni di un idealista

In questo mondo ansioso di bisogni rapidi e immediati preferisco coltivare idee.

Siamo dei fantocci figli di una democrazia che è solo illusoria. Non facciamo altro che dire e fare cose insensate.
Parole, parole, parole... che poi a cosa servono se tutto è diverso da come appare?
Fingiamo di interessarci a tutto, ma non sappiamo nulla.
Crediamo che per esistere serva un conto in banca, l'ultimo cellulare, avere il profilo su facebook per farsi vedere dal resto del mondo, tifare per una squadra di calcio, spendere la pensione ecc...
Ci attacchiamo alle cose materiali per non affrontare noi stessi.
Poi c'è il lavoro che aliena le persone, si vive per lavorare, non abbiamo più spazi personali per crescere.
Perché se alla gente fosse permesso di lavorare di meno e pensare di più alla propria crescita personale, questo sistema marcio non avrebbe ragione di esistere. E la rivoluzione contro chi ci governa non esiterebbe ad arrivare.
Ma tutte queste sono pure e semplici riflessioni di un idealista che non accetta la realtà materiale delle cose.
"Vedrai,vedrai un giorno anche tu ti piegherai all'inevitabile continuazione di questo sistema." Queste parole le dicono anche a me. Io vado avanti per la mia strada.
Qualunque essa sia.
Chiudo con le parole di Angela Monet che riassumono bene il tutto:"Quelli che danzavano erano considerati pazzi da coloro che non potevano udire la musica".
Ma, in realtà, chi è il vero pazzo?

---

Le parole di Angela Monet le devo a Paolo, la cui conoscenza mi ha fatto capire che non tutto è sbagliato in questo mondo. A lui e alle persone che ho conosciuto grazie a questo blog va il mio abbraccio.

Il futuro non è scritto...

sR

Serpent of Fire ha detto...

Caro ragazzo un po pazzo,
ti parla un altro folle tra i savi o savio tra i folli (non so, ma è tutto relativo alle proporzioni).

Questo è il paese dei balocchi...un paese di illusioni, di illusionisti e di illusi....di asini orgogliosi...di mangia-fuoco che usano la gente come burattini....di belle e sagge fate e di piccoli grilli coscienziosi. Il nostro legno di pupazzi semi-animati che fissa la nostra esistenza verticale e orizzontale prima o poi brucerà....e forse nascerà qualcosa di più....umano.

La libertà, fiamma che si alimenta di quel legno, è un dono prezioso, ricordalo sempre.

Nessuno mai si dovrebbe permettere di incatenare a se gli altri. Quello che possiamo fare invece è scorgere la luce nei cuori altrui, se esiste, e guidarli a coltivarla....e poi lasciarli andare.

Essere liberi è uno stato d'animo...anarchico ed eretico...senza padroni né servitori....ma pieno di cari amici ed amiche connesse a te per vie imperscrutabili....che si estendono dalla nostra mente a quella di chi rimane nel nostro cuore....e non importano né le distanze né il tempo....quella via rimane intatta....ovviamente se la si vuole alimentare.

Questa è la libertà di cui parlo.

Caro amico pazzo, ricordati inoltre che ciò che avviene nel singolo avviene nell'insieme e viceversa.....microcosmo e macrocosmo interagiscono continuamente rispecchiandosi l'uno nell'altro....come narciso che vede riflesso il suo viso nello stagno....che muore innamorato della conoscenza della propria immagine nello stagno delle passioni...e che morendo rinasce a nuova via.

Un caro saluto a tutti i cercatori di verità.

.'. Sof .'.

Serpent of Fire ha detto...

@sR
"Il futuro non è scritto..."

come ti sbagli, come ti sbagli

Anonimo ha detto...

Io non ci vedo niente di strano nello scritto, non scrivevo diversamente e non pensavo diversamente quando avevo 18 anni.

Come Fabrizio però non avevo fatto i conti con le persone, non avevo avuto modo ancora di conoscere la gente in molti contesti che a 18 anni in genere sono preclusi, come ad esempio il mondo del lavoro.

Approfonditi gli studi sociologici e psicologici, le mie idee non son cambiate, ma ho appurato che i "fiotti" di cui parla Fabrizio, in realtà sono un ristrettissimo numero di persone e una soluzione su scala globale o una presa di coscienza collettiva è fisicamente impossibile.

Il mio consiglio quindi è: dato che la gente, la maggior parte della gente è impastata con la merda, invece di perder tempo a parlare con questi ammassi di escrementi putridi, una volta trovato un numero sufficiente di persone sveglie per sopperire alle necessità sociali, fregatene di convincere altri e cerca di vivere la tua vita con coscienza e lontano dal sistema, sia dal lato mentale che dal lato fisico.

Anonimo ha detto...

C' è una cosa che non è stata considerata, perlomeno in questo post: l' uomo è CREATORE della realtà, sia collettiva sia individuale, ha in sè l' essenza del divino ( per approfondire, Paolo, mi ricollego al suo post " perchè uccidere un leader spirituale" ) e fare come il mio omonimo ( anch' io mi chiamo Fabrizio, ma ho il doppio dei suoi anni ) cioè capire come va il sistema e uscirne fuori, fregandosene anche se si ha la macchina più bella del vicino, o il prato più verde e più curato, o altro e seguendo la propria strada è una bella spallata per il NWO.
Ognuno di noi quando per esempio non si fa domande se il pacco di merendine che compra affama un contadino del sudamerica, pur avendo una valida alternativa sullo stesso scaffale mezzo metro più in là, è un pezzo di NWO, ma un semplice gesto ( quel mezzo metro più in là ) cambia il mondo più di quanto si pensi. Niente pessimismo, Paolo, ma ricordiamoci che siamo guerrieri, non pecore.
Fabri ( quello meno giovane... )

Anonimo ha detto...

Fabrizio, buongiorno! Ho letto il tuo punto di vista, lo condivido anche e penso sia un buon inizio per qualcosa di diverso, per un futuro migliore. E non mi riferisco solamente ad un futuro migliore fatto da giovani come te ma anche da meno giovani (35) come me. Ora ti chiedo di fare una cosa, visto che per migliorare bisogna imparare in modo critico: indicheresti le tue fonti di studio attuali? Sarei curioso di approfondirle, per vedere se le conosco già oppure se c'è qualcosa (o più che qualcosa) che m'é sfuggita. Grazie. Un saluto, Emanuele

sR ha detto...

@ SoF

Ho sempre sentito dentro una sorta di percorso che mi ha indirizzato in ciò che ho fatto, in chi ho conosciuto [mai infatti avrei pensato di conoscere te per esempio :)] e in quello che la vita, intesa come lasso di tempo che va da quando sono apparso sulla terra a oggi, mi ha mostrato.
Troppi déjà vu, troppe tessere che si incastravano, troppi indizi che mi hanno fatto capire che un disegno (per quanto ancora incomprensibile) c'è.
Ma a tutto questo voglio aggiungere una sana dose di follia, chiamiamola così, che mi porta a dire che il futuro non è scritto. Se è vero che c'è una via, differenti sono le scelte che seguiamo per percorrere tale via.
Sembrerà paradossale ma credo in questo: che il futuro non è scritto, ma il caso non esiste.
Ciao SoF, magari ne riparliamo in privato...

Federico ha detto...

Secondo me il desiderio di cambiare il mondo è genuino ma fa parte del sistema, se hai tanto a cuore l'esigenza di migliore questo posto come puoi liberarti di esso? E' un pensiero ingannevole perché separa il mondo da te, come due cose distinte, tu nel mondo, il mondo intorno a te!
Non credo sia questa la strada della liberazione. Che è invece quella del folle. Il numero zero dei tarocchi. Non a caso lo zero viene prima dell'Uno, perché ha il coraggio di fare a meno di esso.

Ho qualche anno in più di te, ma non così tanti da esser diventato saggio e aver dimenticato i pensieri di quell'età. Provo a darti due consigli, due pietre miliari che mi hanno aiutato nel percorso. La prima è la pubblicità di Calvin Klein (We r oNe), la seconda è la frase finale di Umberto Eco nel pendolo di Foucault (cit. libera): Una vera indagine poliziesca scoprirebbe che i veri colpevoli siamo noi.

Con animo sincero
Luca

Fabrizio ha detto...

Grazie a tutti per l'appoggio e per le parole gentili. Sono Fabrizio, ho veramente 18 anni e la mia lettera non è stata rimaneggiata da nessuno: l'ho scritta con quella cosa che chiamiamo ispirazione, cuore. Il futuro dell'umanità sta nella connessione dell'uomo con l'universo, e noi almeno siamo connessi tra di noi da questo legame blogghistico forte. La scuola che frequento non mi ha dato molte basi su quello che scrivo: frequento un liceo scientifico privato. Le letture che invece mi hanno dato molto sono state
-Il tao della fisica / il punto di svolta, entrambi di Fritjof Capra
- Aqua di Roberto Germano
-Il mistero delle tre pallottole di Del giudice e Torrealta
-Medicina Quantistica di Spaggiari e Tribbia
-Casteaneda e i suoi sogni
-Sciascia
Questo elenco di libri ed autori per me è molto prezioso tanto da volerlo condividere con voi.
Grazie a Tutti

Anonimo ha detto...

sof ha ucciso il blog

Anonimo ha detto...

Che piacere ritrovare SOF le poche volte che torno a leggere !!!
Concordo con lui quando da un'immagine a mio parere bellissima della liberta', perche' io la vivo esattamente cosi' dentro di me.
La lettera di Fabrizio e' molto bella.

Nella mia esperienza personale, chi raggiunge un alto livello di consapevolezza ha due scelte in mano: vivere o morire.
Dico questo perche' quando come Fabrizio si diviene consapevoli del lavaggio del cervello che ci viene fatto da sempre da un sistema radicato, ramificato e strutturato a livelli multipli, e della nostra totale estraneita' a quel sistema, all'inizio si sta malissimo; io almeno ci sono stata. Ho raggiunto soglie di depressione intollerabili, perche' non c'e' niente di peggio che mangiare merda quando fino a poco tempo prima credevi fosse cioccolata solo un po' piu' amara ma andava bene cosi, quello era cio' che passava il convento...Poi capisci che il convento e tutto l'apparato che lo costruisce sono illusioni create per ucciderci nello spirito e nella volonta' di vivere, e li' e' come svegliarsi da un coma profondo durato anni, una vita intera.

E paradossalmente la depressione ti passa, perche' ti assale una gran rabbia, quella di aver creduto a delle menzogne come fanno tutti gli altri solo perche' e' piu' facile e conveniente cosi', perche' va cosi' e nessuno si ribella pena passare per folle, eccentrico, che vede troppi film strani ecc.

Poi subentra la solitudine che io definisco "cosmica", e che e' la solitudine che si prova quando non si trova nessuno con cui parlare e condividere le tue scoperte, il tuo risveglio, e soprattutto perche' non rientri nei ruoli sociali che ti vogliono sposata con figli alla mia eta' ad esempio, o con un lavoro fisso, e tante altre cose.

Poi con il tempo, invece ci si rende conto che anche noi in quel risveglio siamo stati un po' ciechi, perche' abbiamo ignorato i segnali del risveglio di altre persone intorno a noi, oppure capita di tornare a casa dopo anni trascorsi a lavorare e girovagare nel mondo, e in un'area di 200 metri, ritrovare amici persi di vista da tanto che la pensano esattamente come noi e che come noi sono dei folli visionari idealisti e saccenti, e allora li' capisci che le cose non accadono per caso, e che i dolori passati dovevano portarti li', in quei 200 metri di quartiere, a chiudere il cerchio con quelle persone. E li' cominci a vivere, e cioe' prendi tutto quello che di buono la vita puo' ancora offrire e vivi il dolore come tappa necessaria all'ampliamento e l'evoluzione di quella tua consapevolezza, sapendo bene di essere una scintilla di eternita', e che nulla puo' cambiare questo fatto, neanche se ti ammazzano.

Io non lo so come si puo' cambiare il sistema, so pero' che voglio vivere.

Serpent of Fire ha detto...

@sR

Il tempo per nostra sfortuna è curvo esattamente come lo spazio. Tale curvatura è rappresentata dall'oroboro alchemico.

Si possono cambiare le cose? Si, in una certa misura attraverso l'ARTE. Ma il futuro già tiene conto di quei cambiamenti, un po come succede nei filtri a risposta infinita (IIR) nel campo dell'elaborazione numerica dei segnali.

In questa dimensione puoi solo cambiare il film che stai vedendo all'interno dello stesso multisala. Ma per vedere di nuovo il film o cambiare sala c'è un prezzo (salato) da pagare.

L'unica possibilità di evoluzione non è passare da un film all'altro ma uscire dal multisala e...diventare registi....o meglio architetti....per chi supera i 100kg come me, Grandi Architetti ;-)

Prendere coscienza di questa cosa è francamente devastante...per chi ha la sfortuna di avere il dispositivo di fast-forward e fast-backward. Per avere una pallida idea di quello che sto affermando dai un occhiata alla serie tv FLASH FORWARD.

E' come bere un calice amaro...come incamminarsi in una strada già tracciata...in un Eterno Ritorno...ed allora capisci pienamente la frase Eterno Riposo.

Tiziano ha detto...

Ciao Paolo, perfavore dì a Fabrizio che se poi sceglierà di iscriversi a Fisica a Pisa mi contatti: universal_tizi@hotmail.it

Alcuni dei motivi per cui studio questa bellissima materia coincidono con quelli di Fabrizio, e te lo dice uno che ha fatto una scuola professionale per il turismo (praticamente ragioneria sfigata): quando sono arrivato all'uni sapevo a malapena fare due derivate, quindi so cosa significa cominciare a studiare Scienza senza una preparazione adeguata, insomma se ha bisogno di aiuto basta che mi faccia un fischio!

Anonimo ha detto...

sof ha ucciso il blog

sR ha detto...

@SoF
Non pensavo superassi i 100 kg :D
Grazie comunque delle delucidazioni.
Da tempo volevo cominciare con Flash Forward, penso sia arrivato il momento...sarà un caso!

@Paolo o Stefania o Solange

Questo credo sia uno dei post migliori da tanto tempo a questa parte quindi invocherei la moderazione per non lasciarlo alla mercé dei soliti anonimi che insozzano le conversazioni quando parliamo di argomenti seri.

Grazie

Anonimo ha detto...

Siamo uomini , e il nostro destino è quello di imparare e venire scaraventati in nuovi, inimmaginabili mondi .
Un guerriero che vede l'energia sa che non c'è limite alle nuove realtà da vedere .

juan matus

forza Fabrizio ,
anch'io ho iniziato a scrivere le mie riflessioni e scoperte alla tua età .

Ovros

Marco ha detto...

Mi chiamo Marco e sono un ragazzo di 42 anni pazzo e amante della pace, della giustizia e dell'onestà. Viviamo un momento critico ma la nostra consapevolezza ci salverà; usiamo la spiritualità e vinceremo tutti insieme. Grazie Fabrizio sei un gigante.

Mondart ha detto...

Il fatto è che lui, probabilmente passando per vicissitudini personali, ha capito una cosa fondamentale: ossia che "la chiave" sia interpretativa che di una possibile fattività è da cercare nella "Psicologia", non nelle ideologie, non nelle filosofie, non nelle religioni ( sempre peraltro facilmente strumentalizzabili da ogni potere in quanto pongono il "fulcro" fuori dal "sè" ).

L' attuale civiltà occidentale è in preda ad un delirio di tipo sadomasochista, ma come una qualsiasi coppia di questro tipo rimane avvinghiata nella malattia proprio perchè sia il sadico che il masochista hanno, paradossalmente, bisogno l' uno dell' altro.

La semplice "consapevolezza" è del tutto inutile ad intraprendere un percorso di guarigione: servirà smontare l' io ( in questo caso l' inconscio collettivo ) nelle sue dinamiche basilari per averne una piena comprensione e provare ad adottare comportamenti più sani.

Anche se sembra una cazzata, è così: in questo sta anche la risposta ai tanti che si domandano perchè "sapere le cose non porta a nessun cambiamento".
Semplicemte perchè siete nella stessa posizione della moglie che le busca di santa ragione dal marito: pur perfettamente consapevole del fatto che il marito sia una bestia, il suo profondo bisogno di sicurezza e malata dipendenza le farà dire: "Però a modo suo mi ama".

Non sarà mai la parte sadica ( qui l' èlite dominante ) ad intraprendere una possibile soluzione, in quanto sufficientemente "compensata": in genere l' evoluzione è verso l' annientamento, fisico o psicologico, della parte masochista da parte della controparte sadica.

Una possibile via d' uscita potrà essere intrapresa solo dalla parte masochista, quando la sopportazione del dolore fisico e psicologico sarà ritenuta insostenibile e non più desiderabile. ( ed anche allora saranno comunque cazzi duri ).

Per comprendere come agiscono questi meccanismi a livello sociale, può essere utile la lettura di "Anatomia della distruttività umana", di E. Fromm.

Anonimo ha detto...

la pulsione più profonda dell'uomo è quella di essere assolutamente libero .
l'obiettivo è la libertà , MOKSHA .
Gesù la chiama Regno di Dio .
libertà e solitudine sono due aspetti dello stesso fenomeno .
Mahavira definiva il suo concetto di moksha , kaivalja .
Kaivalja significa essere assolutamente solo .
quando sei completamente solo , chi ti può rendere schiavo ?
l'uomo nasce come parte del mondo , come membro di una famiglia , di una società , come parte degli altri .
l'intera educazione , la formazione , la cultura , hanno la funzione di rendere un bambino parte integrante della società .
se segui la società , se diventi un elemento ubbidiente della collettività , gli altri ti lasceranno un piccolo spazio di libertà .
se diventi uno schiavo , ti danno la libertà .
la meta dell'uomo è la libertà assoluta , la religione o più precisamente la religiosità , è semplcemente il mezzo per raggiungerla .
ecco perchè è fondamentale comprendere che la religione esiste in quanto forza antisociale : la sua stessa natura è antisociale , perchè nella nostra società , la libertà assoluta non può esistere .
politica , psicologia , cultura , educazione , son tutte cose al servizio della società .

tratto da un discorso del maestro di vita Osho , dal libro
IL SEME DELLA RIBELLIONE ,VOL.2

Gesù disse :

beati sono i solitari e gli eletti ,
poichè di essi è il Regno dei Cieli ;
poichè da lì voi venite
e lì dovete tornare .


Ovros

Anonimo ha detto...

se invece propendi per la seconda ipotesi, allora domattina all'alba davanti al convento dei carmelitani scalzi a st. germain e portati i testimoni. la scelta dell'arma spetta a me e scelgo la mazza da baseball, che è molto indicata per rompere le teste di rapa come te.
Eddai Demo si scherza su un po d'ironia che in questi tempi è necessaria.
Senza rancore.

Conte Senza Palazzo ha detto...

Bravo Mondart, anche nella citazione del titolo di Fromm.

Mondart ha detto...

@ Ultimo Anonimo:

E' come dire che, poichè la Tv condiziona, la salvezza sta nel non guardare la Tv.

Sbagliato per 2 motivi:

1) Questo non comporta un reale approfondimento intimo del mio rapporto con la Tv
2) Se la guardo senza lasciarmene condizionare, posso capire ancor meglio la strategia di condizionamento messa in atto.

Se invece capisco che "La Tv fa presa su di me perchè":
1) va a sostituire i miei archetipi fondamentali reindirizzandone la carica emozionale verso altro obiettivo
2) va a sostituirsi al mio "genitore introiettato" divenendo l' Autorità, ed instaurando con lo spetatore un dialogo sminuente di tipo ADULTO >> BIMBO ( tendente alla separazione, non all' avvicinamento ).

Se comincio a capire questo, comincerò a capire il funzionamento della "Propaganda" in ogni suo aspetto, e potrò prendere le relative contromisure.

Tornando al sociale: OGNI condizionamento sociale si instaura sulla figura di "Autorità" interna ( figura del Padre): se vissuta male ( e chi ti condiziona lo sa che è così nel 99% dei casi ) è facile sfruttarne le dinamiche a proprio vantaggio: è quanto fa a scuola un cattivo maestro autoritario, è quanto fa l' esercito per addestrare i soldati e motivarli ad uccidere.

Se io invece avrò messo a posto la mia capacità di dialogare con l' Autorità interiorizzata, quela esterna mi farà una pipa, e potrò decidere LIBERAMENTE se accettartla o meno, ma sarò intimamente libero da ogni condizionamento.

Non a caso la "Scuola di Francoforte", che per prima portava sul sociale le dinamiche psichiche scoperte ad inizio '900, viene ben presto oscurata, come tali dottrine in genere, alle quali si sostituiscono le dottrine economiche ...

Mentre, guarda caso, la psicologia di massa è applicata a piene mani in pubblicità ed in ogni campo della (dis)informazione ... sarà un caso ?

Anonimo ha detto...

Caro Fabrizio mi sono emozionata a leggerti , penso siano le persone come te che riusciranno a cambiare il mondo.
Per paolo :il nwo sta dando i suoi ultimi colpi di coda e sarà l'energia che portano ragazzi come Fabrizio a scardinare quel sistema e a noi "adulti" inquadrati il compito di sostenerli.
Visionaria?forse.. ma solo uccidendo la speranza in ognuno di noi possono vincere ..
Complimenti per il blog.
Regina

Mondart ha detto...

@ Conte senza Palazzo:

URGE diffondere questo tipo di consapevolezza, anche perchè nessun' altra via sarà a breve più percorribile: se ne sai in merito diamoci una mano.

La conoscenza pur approfondita delle tecniche di dominio NON E' SUFFICIENTE da sola a dare risultato di sorta.

Il punto cardine è infatti capire "come rapportarmi" con tale conoscenza: se no ho qualche rudimento di psicodinamica, la conoscenza dei fatti è sterile.

Fromm è di facile lettura, alla portata di tutti: l' analisi del sogno che fa ne "Il Linguaggio Dimenticato", per esempio, può far capire moltissime cose sul nostro modo di funzionare, senza essere specialisti del settore.

Inoltre, poichè tutti sogniamo, diventa un' ottima palestra di comprensione a portata di mano.

Teniamoci botta !

Enrico Guelfo ha detto...

Grazie Fabrizio..
Commento per dire qualcosa che ovviamente gia' sai: non sei solo, siamo in tanti. L'importante e' saperlo e stare uniti.
Ciao

Enrico Guelfo ha detto...

ps: Ghandi docet, cerchiamo di tirarci fuori, di negare il nostro supporto, a cio' che non approviamo. E dobbiamo iniziare nel piccolo della vita quotidiana..

Anonimo ha detto...

A SOF,
potresti spiegare con parole comprensibili a tutti quello che riporto sotto?

>In questa dimensione puoi solo cambiare il film che stai vedendo all'interno dello stesso multisala. Ma per vedere di nuovo il film o cambiare sala c'è un prezzo (salato) da pagare.

L'unica possibilità di evoluzione non è passare da un film all'altro ma uscire dal multisala e...diventare registi....o meglio architetti....per chi supera i 100kg come me, Grandi Architetti ;-)

Enrico Guelfo ha detto...

ho sbagliato la "h" in "Gandhi"

wutafail

Enrico Guelfo ha detto...

per l'ultimo "anonimo"
mi pare che il commento di serpent of fire fosse facilmente traducibile.. credo intendesse dire che se la nostra realta' e' il "film" noi possiamo cambiare la trama del film. per "passare ad altre dimensioni" o mettila come ti pare bisogna "pagare un prezzo". L'unico modo per avvicinarsi alla verita' senza "dover pagare questo prezzo" sarebbe cercar di entrare in contatto con "la parte immortale" dell'uomo, liberandosi della razionalita' e tornando ad essere un tutt'uno con l'universo, con la "materia" intesa come "onda".
ps. credo che comunque serpent of fire pecchi di presunzione e parlando di certi temi in un certo modo possa anche far retrocedere alcune persone nel loro "percorso" (quando poi la "lucida pazzia" ci insegna che anche parlare di percorso e' semplicistico, scorretto e potenzialmente fuorviante)

saluti !

Anonimo ha detto...

beh, se ascoltate sof l'ultimo dei massoni a credere in cio' che dice siete a posto!!!
lasciate che i ragazzi abbiano la liberta' di pensare e dissertare sul cambiamento del mondo tanto alla fine sara' convogliato dalle correnti politiche del nuovo mondo alla sof,e' sempre stato cosi'!!!
ma una speranza c'e'!
c'e' sempre!!!
non e' nelle parole o nelle idee ma in cio' che di vero,
presente nell'anima ci dice,
anima che ha gia' vissuto molte vite umane,ma che sopratutto proviene da mondi elevati dimenticati nel profondo..
lasciate stare i giovani!!!
che esprimano se stessi,senza che nessuno gli dica cio' che e' giusto o sbagliato..
cio che storto e',
tale rimane percio' inutile radrizzare,
chi nasce dritto,
dritto resta,malgrado la merda che lo circonda...
non commentate chi e' piu' libero,
poiche' spesso e' l'invidia del vero vecchio saccente (alla democrito) dentro ognuno di noi a giudicare,
dimentico dell'occasione avuta, quando la fresca cascata della vita irrorava le cellule cerebrali ora sfiduciate e maliziose,
pronte al continuo stimolo dell'io giudicante..
il giovane oggi si scontra prima di tutto con se stesso e la propria coscienza nel turbinio delle emozioni fuorvianti offerte dal sistema stesso nella sua pseudo-opulenta manifestazione,
dura e' la sua lotta...
a noi resta il silenzio...

a st.germain ci vengo io con il mio MAINZ...

,,,GLADIATRIX,,,

Anonimo ha detto...

,,,GLADIATRIX,,, è quella caciottara di luisella

Serpent of Fire ha detto...

Cari giovani germogli,
è il folle che vi parla, un viandante errante del tartaro, forse perchè errare significa sbagliare? boh.

Dicevo a voi giovani cercatori di verità, non ai sofisti incartapecoriti che non vedono più in là del loro naso perchè mancanti dei sensi sottili che ci contraddistinguono.

Prima di incamminarvi sul nostro sentiero volevo porre alla vostra attenzione una cosa non banale, che dovete valutare prima di proseguire.

Noi cercatori di verità siamo destinati alla dannazione...e non perchè esiste un dio barbuto che ci lancia le saette a causa della nostra scelta di sfidare la sua potestà....ma perchè la nostra strada porterà in voi dolore e conflitto.

Sarete posti davanti a situazioni paradossali ed a scelte terribili. Il vostro daimon prenderà la vostra vita e la riggirerà come un pedalino alla ricerca della più piccola macchia da mondare. Sperimenterete l'eterno ritorno che è un dolore infinito quando passata l'amnesia della morte e della rigenerazione......tutto ritorna alla mente, riaffiora come una fontana interna a cui non riuscirete mettere un tappo per contenerla. Sperimenterete il dolore di vedere in anticipo avvenimenti sgradevoli e soffrire per essi non una volta, ma mille. Sperimentere il dolore di poter sentire cosa c'è nel profondo delle coscienze altrui.

Sarete cacciati come cani in chiesa da quell'umanità composta per lo più da vasi vuoti. Ma ricordatevi piccoli cercatori, una volta rotto un vaso vuoto esso cessa per sempre la sua funzione e non è destinato più a soffrire. A noi tocca occupare un nuovo vaso e fare un nuovo giro di giostra finchè non troviamo da soli la strada per uscire definitivamente dal luna park.

Quindi cari novizi, prima di prendere la pillola blu dell'amnesia o la pillola rossa della verità considerate bene se la vostra ricerca vale effettivamente questa pena, oppure se è meglio crogiolarsi nell'illusione di una vita da calciatori o di veline.

Altrimenti esiste un buon metodo per dimenticare il senso di incompletezza e di menzogna....ce lo insegna il fratello Silvio: zoccole, droga ed ogni tipo di eccessi. Decidete quindi: un esistenza dionisiaca nel "qui ed ora" oppure una, dieci, mille vite da mendicanti di verità nel tartaro dell'ignoranza.

Persateci bene...oggi è luna piena.....

aaaaauuuuuuuuuuuhhhh

Serpente Moscio ha detto...

Serpent deve aver letto troppo il blog di Galeazzo Gargiulo,

e l'ha pure digerito male...

Anonimo ha detto...

sof ha ucciso il blog

Davide ha detto...

Complimenti Fabrizio!
E' stupefacente il tuo livello di consapevolezza!
Io alla tua età pensavo che per migliore il mondo bastasse votare per il PDS...sigh
Grande! Se per caso decidi di aprire un blog, fammi sapere e avrai un lettore garantito!

Keep it up!

Anonimo ha detto...

@anonimo 21.12
chiaro che sono luiselle!!!
idiota!!!
ma come al solito non guardi la luna ma il dito...
ne hai di cose ancora da imparare specie su te stesso!!!
e lasciate che ognuno scopra da se'cio' che altri non sono in grado di insegnare,specie prodotti intellettuali sorti da pregiudizi dottrinali....

,,,caciottara,,,

Anonimo ha detto...

@ soft

Purtroppo quando il virus della ricerca si impossessa della tua mente rimane poco da fare.

Puoi tenerlo buono e sopito per decenni, credimi, puoi anche disimparare e leggere lo sgradevole per anestetizzarti dal dolore ma gia' cosi' il prezzo e' alto perche' tu gia' sai .

Aicha

Anonimo ha detto...

@ soft

Purtroppo quando il virus della ricerca si impossessa della tua mente rimane poco da fare.

Puoi tenerlo buono e sopito per decenni, credimi, puoi anche disimparare e leggere lo sgradevole per anestetizzarti dal dolore ma gia' cosi' il prezzo e' alto perche' tu gia' sai .

Aicha

Cinzia ha detto...

Grazie Fabrizio,
è bello sapere che esistono davvero ragazzi tanto giovani e tanto belli interiormente, consapevoli e acuti nel pensiero. Sono proprio felice di aver letto la tua lettera, ha riacceso in me la speranza che i giovani come te possano vedere il mondo con gli stessi occhi con cui lo vidi anch'io in quegli anni '70 ormai così culturalmente lontani. Aver citato nella tua risposta il Tao e Castaneda... bèh, che ti posso dire, mi riempe il cuore di gioia... sono una sentimentale :)

ps leggi anche Papalagi ed Stampa Alternativa, è un piccolo libricino intriso di una saggezza naif tutta da scoprire, sono certa che ti piacerà

roberto ha detto...

...Mi fai venire il voltastomaco pivello vorrei poter vedere fra 10 anni cosa sei diventato,io ne ho 30 di anni e le nuove generazioni mi fanno sempre più schifo,sono sempre più presuntuose vigliacche e ignoranti proprio come te...ipocrita!
hai scritto la tua bella letterina per far vedere quanto sei bravo eh?!...clap clap clap

Anonimo ha detto...

non capisco il tuo astio Roberto. nemmeno lo conosci Fabrizio...

Rocco

Anonimo ha detto...

roberto ha dimenticato se stesso o forse non l'ha mai ricordato in quanto non esiste che per l'esperienza materiale caduca..
roberto e' solo un'esempio dei luoghi comuni del pregiudizio come sopra da me riportato,
come fabrizio lo e' per altri,
affinche'non si dica che tutti i giovani sono uguali....
in special modo da noi adulti che sixtemizzati dalle necesssita' ci rendiamo conto di non essere piu' liberi!!!
da qui' nasce l'astio!!!
chi ancora giovane se ne frega degli schemi alla ricerca di risposte alte che lo aiutino per il suo prossimo futuro!!
buona fortuna a tutti i giovani!!!!

,,,luiselle,,,

Deveron ha detto...

Per fortuna non sono solo...

Anonimo ha detto...

Per fortuna sono solo.

Anonimo ha detto...

@roberto invece ha messo proprio il dito nella piaga.

La bella letterina avrebbe un suo valore se scritta dopo aver sperimentato i buoni propositi nel mondo reale e non solo mentre si fa una vita da figlio di borghesi.

Anche io sono curioso di vedere tra 10 anni le differenze, nel mio caso, quando ne avevo 18 di anni, eravamo in molti a scrivere le belle letterine, pian piano siamo diminuiti di numero e poi rimasti in 2 di centinaia se non migliaia alla partenza.

A 34 anni pensarla nello stesso modo dei 18, ha sull'aspetto pratico molti risvolti e crea non pote difficoltà e limitazioni, quindi Fabrizio appena avrai modo di uscire dalla culla e sperimentare sul campo, scrivi un altra bella letterina, la verrò a leggere sicuramente, non dimenticarti però di includere gli aspetti pratici che si generano ostinandosi a portare avanti gli intenti di cui ora tutti ti applaudono e non dimenticarti di dire come farai a campare e di nominare il padrone a cui farai capo dopo aver studiato la tua bella facoltà di fisica.

Guarda caso anche io mi chiamo Roberto.

Serpent of Fire ha detto...

Pensierino per i corridori di prima mattina, che sfruttano l'alba dorata per farsi una bella corsetta all'aria aperta, per annusare l'odore dell'erba bagnata dalla rugiada.


COME UNA CORSA (LA MIA)

Come un corsa, negli orti della fantasia
inseguendo quel coniglio nella sua tana
e scoprire quanto possa essere smisurato l'abisso
che si nasconde dietro a quell'antro oscuro

Come una corsa, tra le vie del non senso
nei giardini che nessuno sa, negli antichi campi Elisi
in nottate dove soli occulti risplendono
e che lasciano in te sgomento e silenzio

Come una corsa, verso il mondo dei balocchi
dove il legno del tuo burattino senza fili
prende fuoco ardendo per raggiungere la sua metamorfosi
lo stesso legno che ha fissato la tua esistenza orizzontale e verticale

Come una corsa, con le sembianze di un apuleiano asino
con quell'orgoglio che ti ha impedito di vedere ciò che è palese
ma che rimane occulto a chi non ha occhi ed orecchie abbastanza sottili per percepire
e che si disvela come sensuale Maya a chi si nutre della sua rosa

Come una corsa, a ricercar le stelle
a ripercorrere la via del labirinto avanti ed indietro
riacciuffando il sottile filo rosso di Arianna
e prendendo per le corna il Minotauro per guadagnar l'uscita

Come una corsa, per la strada del tartaro a ricercar compagni di viaggio
per setacciar pagliuzze d'oro dal fiume della vita
e reimmergersi infine nelle acque del Lete
quando diventa troppo difficile avanzare con quel peso addosso

Come una corsa, cercando di sollevare in cielo la tua pietra filosofale
ascendendo sul monte della consapevolezza
sempre con il rischio di rimpiombare giù in qualche satanico burrone
sperando che questa sia la volta buona, l'ultima

Come una corsa, errando nel deserto della materialità
cercando di limitare al massimo le soste
per evitare di prendere coscienza del fatto
che corriamo sostanzialmente...per dimenticare

Anonimo ha detto...

sof ha ucciso il blog

democrito ha detto...

dimenticare cosa? mi sa che ce lo siamo già dimenticati.

Anonimo ha detto...

gia!!!

,,, ,,,

Anonimo ha detto...

l'interpretazione della realtà ( o l'acquisizione culturale ) di un giovane di 18 anni , a prescindere dalle eccezioni , non è paragonabile all'interpretazione di uno di 30 , 40 anni .
manca l'esperienza del vissuto , la consapevolezza dei mutamenti della vita .
questo discorso comunque , non toglie niente all'esperienza intellettuale e spirituale di Fabrizio .
critichiamo noi un ragazzino di 10 anni che da dello stupido ad uno di 2 anni ?
come diceva Eraclito , panta rei , quindi lasciamo che il tempo dia ad ognuno la possibilità di comprendere e capire la realtà , secondo l'attimo che in quel momento può cogliere .

Ovros

Anonimo ha detto...

sono un "analfabeta di rirorno" e ti assicuro Democrito che una certa qualità nello scrivere l'avevo solo quando ero studene.r

Anonimo ha detto...

Bravo fabrizio, non sei solo, e sopratutto non siamo soli

Anonimo ha detto...

Caro giovine... SKAPPA!!!

Anonimo ha detto...

Mi chiamo SILVIO e sono un vecchio framassone a cui non lasciano prendere qualche viagra in santa pace.

Fabrizio ha detto...

A quelli che aspettano che io viva perché io verifichi ciò che penso sulla mia pelle domando, non è forse che io pensi già queste cose perché già vissute sulla mia pelle? con la mia "letterina non mi aspettavo certo degli elogi o dei battiti di mano, cercavo solo di comunicare sensazioni, le quali immagino alcuni possano non cogliere, ma ciò non mi impedisce moralmente di dirle, non me ne do colpa. Non do colpe neanche a chi non le condivide e soprattutto non le giudico a priori. Ovviamente uno, a qualsiasi età, nella sua vita ha delle persone che lo ispirano, quelle che ammiro hanno quasi tutte dai 30-40 anni in su, ammiro la saggezza e l'esperienza che si può raggiungere, coltivando i propri talenti, a quell'età. Ovviamente si può raggiungere o meno. Dipende se si usano solo "belle paroline" o si mette in pratica ciò che si pensa, equilibrio tra pensiero e azione, correttissimo farmelo notare, ma forse giudicare così senza avermi mai parlato, da una lettera che ho scritto, definitivamente e così nettamente è un azione poco corretta.

Anonimo ha detto...

PER I GENITORI DI FABRIZIO

Cari genitori,
sono una mamma e ho 45 anni. Sono laureata con il massimo dei voti.
Per tutta la mia gioventù sono stata "diversa", mi sono sentita un pesce fuor d'acqua tra amici e coetanei, anche se ero carina e intelligente. Mi interessavano altre cose, rispetto a ciò che interessava gli altri.

I miei genitori mi hanno sempre lasciato libera. Vorri chiedervi di rispettare le scelte di vostro figlio: ho un bambino e sarei fiera ed orgogliosa se, crescendo, diventasse come Fabrizio. Se considerasse la scuola troppo superficiale per i suoi interessi e se desiderasse iscriversi a Fisica. Davvero: mi auguro proprio che mio figlio diventi come il vostro.

Vi prego, da genitore, di fargli sentire il vostro incoraggiamento: i ragazzi con questa sensibilità, maturità, ed intelligenza sono fiori rari e vanno coltivati. Sono creature assai superiori ad un qualsiasi sciocco che studia solo per far soldi.

Cordiali auguri

Barbara, mamma di Andrea

Stefano ha detto...

che dire, bravo Francesco, so che è difficile, ma continua così. Io ho 45 anni, e nel mio piccolo ho sempre vissuto come un alieno, contestando puntualmente tutto quello che ci inculcavano giorno per giorno. Quando ero giovane ho contestato tutta la messa in scena che la chiesa, e la DC hanno creato nei confronti del fascismo, di cui hanno sempre sparlato ma sono stati ben attenti a conservarne le leggi (vedi quelle che limitano la stampa, ancora in vigore oggi) della confusione del terrorismo, ora di destra, ora di sinistra, ma stranamente sempre avverso alle persone per bene, ai giusti. Se consideriamo quella politica un frutto, oggi quel frutto è marcio, putridoe maleodorante. Ma quel frutto ha già generato forze nuove, fresche, giovani che sono tra noi. Penso sempre a Matrix. Il nostro mondo è matrix, noi abbiamo scelto la nostra pillola e vediamo le cose per come sono, loro no, hanno scelto l'altra e preferiscono vedere le cose come gli vengono proposte. Bisogna stare sempre attenti a Smith, che si nasconde dietro quelli che incontriamo tutti i giorni.

Cinzia ha detto...

Ma come siete aspri e incattiviti, ricordate che il veleno sputato dalle vostre bocche vi appartiene, esce da voi, e solo voi lo ingoiate e lo risputate fuori in un cerchio che può essere spezzato soltanto da voi stessi. Non è vero che si cambia per forza in peggio, io ho 50anni e non ho perso nulla della purezza di pensiero che avevo a 18, anzi, l'esperienza mi ha insegnato a soffrire meno perché ora comprendo meglio i confini di ciò che non è mio, che non voglio e che nessuno mai potrà impormi.
La mia libertà è dentro di me e seppure non riuscirò a vedere realizzate fuori di me le aspirazioni di questa mia vita, tese a concretizzare un mondo migliore e delle relazioni tra persone più dignitose e realmente umane, avrò vissuto per questo e ciò basta a sentirmi parte attiva della mia capacità di coscienza e conoscenza, no vittima parassita o virus malefico, ma essere umano che vuole trasformarsi in pura luce.
E' triste che molti giudichino senza "vedere", ma fa parte del gioco della vita che ognuno sia in grado di svelare solo la propria Maya.
Ragazzo:
« Fama di loro il mondo esser non lassa;
misericordia e giustizia li sdegna:
non ragioniam di lor, ma guarda e passa. »
Nessuno può sottrarre il tuo percorso alla sua strada, esso dipende solo da te.
Abbi sempre il coraggio di non lasciarti né distrarre, né irretire; ricordati sempre che la verità è dentro di te.
Le cose si cambiano sì dall'interno, ma dall'interno di noi stessi e non del sistema.

Cinzia ha detto...

...e per il resto mi associo a Barbara.
Anch'io ho un figlio ancora piccolo, ma sarei fiera se a 18 anni esprimesse pensieri come quelli di Fabrizio...

Anonimo ha detto...

Non appena ti sentirai ingranaggio che farai ... ???

"E' la vita che ti Avvita" ...
Il Gabibbo

democrito ha detto...

fabrizio,
dici di avere 18 anni e che quello che scrivi è interamente farina del tuo sacco. bene, non mi resta che crederti sulla parola e sperare che sia vero. sarebbe bello, quindi ti voglio credere.
io penso che i bambini abbiano le idee più chiare sulla vita che non gli adulti, solo che non hanno ancora acquisito le tecniche per poterle comunicare. crescendo si perde non solo l'innocenza, ma anche quella sensazione di importanza che si da alla propria esistenza ed ecco che le cose, le persone, diventano importanti per noi più di noi stessi. ci giustifichiamo dicendoci che si diventa più altruisti, più capaci di amare, ma è una menzogna. si è semplicemente perso il senso più profondo di noi stessi, il valore inestimabile della nostra esistenza. mi ricordo che da bambino spesso mi soffermavo a pensare che avrei potuto non esserci e della grande fortuna che mi era capitata. si dice che la speranza è l'ultima a morire, ma conoscere persone avanti con gli anni spesso si ci trova a comprendere come per molti la morte diventi l'ultima speranza. molti infatti da vecchi riscoprono la fede e credono in un' aldilà, dimenticandosi dell'aldiquà, cioè che fino all'ultimo respiro siamo in vita e che quella chance è presente.
riuscire a mantenere la freschezza e la consapevolezza dell'importanza della vita, quella è la sfida.
un saluto

Anonimo ha detto...

Per i due Roberto:

E' chiaro che bisogna vedere tra dieci anni cosa ne sara' del Fabrizio di oggi: se assomigliera' a voi andra' a vendere il culo a qualche politicante da strapazzo per un posticino fisso del cazzo che lo faccia sentire realizzato e guardera' a cio' che ha scritto oggi come una sorta di ubriacatura post adolescenziale data dalla lettura di troppi libri cospirazionisti e poesie di Baudelaire e Rimbaud, ci si fara' sopra due risate quasi vergognandosi di quelle parole, e sara' un deficiente vaso vuoto senza alcun valore, proprio come voi due e miliardi di altri individui senz'anima che pensano che qualunque cosa esca dallo squallore sociale creato anche da voi perche' siete appiattiti nella mente e nello spirito, sia ipocrisia o peggio ancora, utopia.

Ma spero per Fabrizio che non diventi come voi due o come il resto del pianeta, lo spero ma non me lo aspetto: d'altronde Serpent ha illustrato alla perfezione a cosa si va incontro quando si e' diversi o si sente di esserlo, e si cerca di andare a fondo nelle cose, capirne l'essenza e non vederne di sfuggita solo la superficie. Ne' biasimerei Fabrizio se arrivasse a decidere di gettare la spugna e si rassegnasse a far parte di questo sistema; se c'e' una cosa che puo' uccidere, se non si ha la forza di affrontarla e viverla con dignita', e' la morte sociale che ti danno le persone che ti circondano quando cio' che pensi e che sei non corrisponde alle loro aspettative e alle convenzioni sociali non scritte ma da tutti scrupolosamente seguite come tante pecore che vanno ignare al macello.

Inutile essere ipocriti, avete ragione: alla fine il sistema attrae, lusinga, adula, strega, e' piu' facile dimenticare tutto e fare lo zombie che il paria della societa' solo perche' si e' presa coscienza di se' e del mondo: molto meglio la partita la domenica, la scopata il sabato sera, l'aperitivo il venerdi, il calcetto il martedi e cosi' via.

Pero' c'e' sempre almeno un pazzo a questo mondo che vede la vita come qualcosa in piu' che un susseguirsi di giorni da riempire per non pensare e non cadere nella voragine del proprio non avere null'altro che un corpo fisico.
La storia e le religioni ci parlano di folli totali che sono guarda caso stati tutti uccisi perche' perseguivano degli ideali altissimi, e soprattutto perche' non avevano paura di morire, perche' chi non ha paura di morire muore una volta sola, giusto?

Ecco, voi siete dei morti che camminano, come miliardi di altri morti, Fabrizio e' vivo e spero scelga di restarlo a costo di morire, la posta in gioco e' altissima, ma per chi il gioco l'ha compreso, vale alla grande la candela.


Parola digitata: Promet(eo)

Lorena ha detto...

Mi inserisco in questa discussione prendendo le parole finali della lettera, uniamoci, possiamo cominciare a cambiare il sistema, possiamo farne richiesta con il pensiero e l'esempio.
molti di noi della vecchia generazione hanno condiviso le stesse sensazioni e lottato contro il materialismo cristallizzato della realtà che ci circondava, abbiamo assistito a quella che si chiama evoluzione, hanno tentato in tutti i modi di fermarci relegandoci tra i diversi fuori dagli schemi senza rendersi conto che non si può fermare il tempo e la costruzione di un nuovo paradigma, ora possiamo crescere attraverso i nostri figli,(io ne ho uno di 18, che si rispecchia nel tuo scrivere)
vorrei postare il link di questa discussione sul sito del progetto, (come già ha fatto qualcuno sul gruppo di facebook)
www.progettoindaco.com, progetto che abbiamo creato proprio per unire le forze di tutti coloro che anelano al cambiamento.
Se volete collaborare con noi cercateci.

B.S. ha detto...

*:)!

Denis ha detto...

La questione è delle più complesse.
Mangiando una ciotola di riso al giorno come può il Buddha essere così grasso?
Alcuni ritengono dipenda dalle dimensioni della ciotola.
Fabrizio tieni duro, hai optato per la via più difficile e in fondo più gratificante.
Più t'addentrerai per questa strada e più te le suoneranno, in una maniera o nell'altra.
Ragion per cui proseguire è fare la cosa giusta.

Sonia ha detto...

Sono la mamma di Fabrizio, mi piacerebbe rispondere o meglio comunicare con Barbara, Mamma di Andrea, in privato.


Grazie e ciao
Sonia

Anonimo ha detto...

Cara Sonia,
purtroppo non desidero svelare la mia identità su un blog, non perché io sia una persona conosciuta ma proprio perché sono una mamma e non voglio creare problemi alla mia famiglia.

Non so come potremmo fare per comunicare, anch'io parlerei volentieri con te...

Barbara

Nemesis Design ha detto...

Ciao e compplimenti da un'altro 24enne pazzo scatenato che crede che le nuove generazioni cambieranno il mondo.

Anonimo ha detto...

io ne ho quasi 34...ma SONO STRAFELICE che esiastano ragazzi così...da speranza!!!!!!

Filippo ha detto...

Sono informatico, e lavoro all'estero.
Un consiglio a Fabrizio non lo do', perche' mi sembra che il ragazzo abbia le idee chiare.
La laurea in Fisica mi sembra un' ottima idea.

Due buone letture che consiglio a molti: le ho entrambe e sto leggendo il primo.

1.) "Angels don't play this H.A.A.R.P.", di Nick Begich e Jane Manning.

2.) "Neuroschiavi" di Paolo Cioni e Marco Della Luna, per il quale ringrazio questo blog che me h'ha fatto conoscere.

ciao a tutti

Anonimo ha detto...

caro Fabrizio ,

per tagliar la resta al toro , e quindi non dar adito ad inutili teoremi , cosa intendi quando parli di " cose vissute sulla tua pelle " ?

Ovros

Anonimo ha detto...

Scusate se non sono in argomento, ma avete notato lo sfondo della sceneggiatura della trasmissione "Che tempo che fa"?
Una immensa rosa rossa.
Ciao.

Anonimo ha detto...

Elemento utile alla discussione: il "dubbio". Fertilizzante indispensabile della coscienza critica. Apparentemente, è "il dubbio" che muove Voi "complottisti" (uso le virgolette non a caso, aborro questo termine). Il "Dubbio" stimola la ricerca e solletica la voglia di conoscenza, ma, leggendo i vostri commenti mi par di capire che la strada sia in salita. Sembra che tutti vi siate FOSSILIZZATI crogiolandovi nella certezza assurta a FEDE dell'esistenta di un Matrix. Invero, la realtà fenomenica è complessa di suo. Articolata e varia. La realtà filtrata e manipolata dall'uomo lo è maggiormente. Ma, mostrarsi così convinti e "devoti" a teorie che sono Vostre interpretazioni condivise di fatti non vi di differenziano affatto da chi professa una fede, qualunque essa sia. Le cose non sono quel che sembrano, certo. I piani di lettura sono infiniti, come infinite o quasi , sono le molteplici concatenazioni di eventi. E' giusto ed encomiabile il tentativo di "decriptazione". E' rozzo e dozzinale( poco scientifico , dunque fideistico)invece, il metodo descrittivo e pseudo-analitico adottato. "Dottrina" zero, convinzioni, ipotesi e Gossip a iosa.

per Serpent, Francesco, lo stimato Franceschetti e gli utenti tutti del Blog che seguo (pur condividendone poco le tesi) con curiosità.

P. (studente)

Anonimo ha detto...

Elemento utile alla discussione: il "dubbio". Fertilizzante indispensabile della coscienza critica. Apparentemente, è "il dubbio" che muove Voi "complottisti" (uso le virgolette non a caso, aborro questo termine). Il "Dubbio" stimola la ricerca e solletica la voglia di conoscenza, ma, leggendo i vostri commenti mi par di capire che la strada sia in salita. Sembra che tutti vi siate FOSSILIZZATI crogiolandovi nella certezza assurta a FEDE dell'esistenta di un Matrix. Invero, la realtà fenomenica è complessa di suo. Articolata e varia. La realtà filtrata e manipolata dall'uomo lo è maggiormente. Ma, mostrarsi così convinti e "devoti" a teorie che sono Vostre interpretazioni condivise di fatti non vi di differenzia affatto da chi professa una fede, qualunque essa sia. Le cose non sono quel che sembrano, certo. I piani di lettura sono infiniti, come infinite o quasi , sono le molteplici concatenazioni di eventi. E' giusto ed encomiabile il tentativo di "decriptazione". E' rozzo e dozzinale( poco scientifico , dunque fideistico)invece, il metodo descrittivo e pseudo-analitico adottato. "Dottrina" zero, convinzioni, ipotesi e Gossip a iosa.

per Serpent, Francesco, lo stimato Franceschetti e gli utenti tutti del Blog che seguo (pur condividendone poco le tesi) con curiosità.

P. (studente)

Filippo ha detto...

Rispondo ad "Anonimo P. (studente)".

Parto da una tua affermazione:"E' giusto ed encomiabile il tentativo di "decriptazione". E' rozzo e dozzinale( poco scientifico , dunque fideistico)invece, il metodo descrittivo e pseudo-analitico adottato. "Dottrina" zero, convinzioni, ipotesi e Gossip a iosa."

Tu che parli da scienziato consumato, giudicando gli altri dozzinali, hai infarcito il tuo commento di una serie di affermazioni di stampo generalista, che piu' di cosi' non si puo': tutta fuffa la tua.

Saresti in grado di citare uno-almeno-un titolo di un articolo scientifico serio a tuo favore ?

Attendo risposta

Anonimo ha detto...

per Francesco

La scuola non dovrebbe (è in molti casi è così) infondere NOZIONI, bensì stimolare la criticità verso il mondo, verso l'esistente. Aiutare ed implementare le capacità critiche del soggetto. Personalmente abbandonarla e dedicarsi allo studio "privatistico" (di cosa poi? Delle stesse cose che studieresti restando tra i banchi?) la trovo una scelta infelice. Le tue idee, di un sistema corrotto e fasullo (credo anch'io che lo sia) sono all'età di 18anni già CONVINZIONI che per quanto suffragate da giuste e argute supposizioni non ti impedirebbero affatto di proseguire i tuoi studi. Sarebbe contraddittoria e poco intelligente, inoltre, la pretesa di voler combattere questo sistema (per te, ripeto, farlocco) sottraendosi alla sua conoscenza, al suo studio. Insomma, pretendi di combattere ciò che ti rifiuti di studiare/conoscere.

ps
non è mia intenzione far polemiche e/o convincere nessuno, ma ho sentito la necessità, questa volta, di esprimere il mio pensiero.

P.

Fabrizio ha detto...

La lettera, essendo stata scritta mesi fa in un periodo particolare, esprimeva un certo sentimento allo stesso tempo di rancore e di sfiducia, la scuola non l'ho mollata, la frequento ancora, il sentimento che ho però è questo. La scuola, il sistema, lo conosco bene, e so che per perfezionarne questa conoscenza devo rimanere al suo interno, ma la lettera non è su questo, non è politica, non è nulla. La lettera è un sentimento di schifo e di disagio forte che provano i giovani, la prova che da questa parte c'è qualcuno che usa la testa e anche se un po' arrabbiato e con qualche idea strana in testa combatte come può. con realismo, contro tutto quello che non gli fa piacere. La scuola è uno strumento che la società offre che purtroppo ha subito troppi stupri, ma resta pur sempre un servizio. Ovvio, potrei rinunciare a tutto e andare in una caverna, lì non avrei neanche il forno, ma visto che per ora non ho intenzione di rinunciare alla vita moderna la scuola me la devo sorbire, alla mia maniera però, e mi mantengo l'opzione di potermi lamentare su internet di questo.

Anonimo ha detto...

E' giusto ed encomiabile il tentativo di "decriptazione". E' rozzo e dozzinale( poco scientifico , dunque fideistico)invece, il metodo descrittivo e pseudo-analitico adottato.
E se anche il metodo scientifico si rivelasse una fede?

Anonimo ha detto...

@Filippo

Non voglio polemizzare. Ho espresso semplicemente un mio parere, sbagliato o giusto che sia. Se ti sei offeso per le parole usate (non era questa la mia intenzione) chiedo scusa ;)

Inoltre, non voglio dare una risposta alla tua domanda. Se lo facessi, essendo il mio modo di vedere le "cose" in buona parte agli antipodi di quello della stragrande maggioranza di chi segue il blog, darei vita ad una serie infinita e POLEMICA di post. IL buon senso mi impone di evitare inutili diatribe, essendo, il sottoscritto, "in difetto" in quanto eretico e scettico. Tuttavia, leggere alcuni utenti e lo stesso Franceschetti è un piacere al quale non intendo rinunciare. Con questo ti/vi saluto.

Anonimo ha detto...

"E se anche il metodo scientifico si rivelasse una fede?"

Concettualmente non ha senso, né come affermazione né come quesito. Tuttalpiù, il metodo scientifico
può rappresentare il "giusto compromesso".

Notte.

Mondart ha detto...

@ Fabrizio

L' idea della caverna non è male, ma portati perlomeno una compagna con le stesse idee.

Io spero che la tua analisi ti abbia già condotto a constatare che "la consapevolezza" può solo giovare al miglioramento del singolo, ma è assolutamente impotente ad operare cambiamenti sociali, in quanto individuo e istituzione operano su due livelli assolutamente diversi, di persone reali il primo, di soggetti virtuali il secondo, e che appunto per questo si crea una sorta di "imbuto strutturale" per cui lo stato può influenzare pesantemente me, ma io non posso nulla contro lo stato.

La cosidetta "democrazia" è in questo una perfetta macchina di dominio, ed alla fine tutto si riduce al trito problema per il ricco di controllare il povero: problema che viene risolto appunto con apparati extra-statali, come il nostro ospite insegna.

E questo anche se si volesse partire da un intento "a fin di bene": prova, per gioco, a "costruire una rivoluzione" che porti libertà e giustizia al popolo, e vedrai che ti troverai a dover ipotizzare come NECESSARIA la disinformazione, quindi la massoneria, l' inganno politico e mediatico, ecc, per pure esigenze di "fattività".

L' unica forma sociale che avvicini il piano "empatico individuale" a quello "astratto sociale" è la tribù di poche persone, dove gli interessi del singolo coincidono con quelli dell' associazione.

Non a caso il Potere, che ha sterminato ogni forma tribale, si organizza proprio in questo modo.

( Quando trovi la caverma, fammi un fischio che vengo anch' io ! ).

Ciao.

Anonimo ha detto...

"L' unica forma sociale che avvicini il piano "empatico individuale" a quello "astratto sociale" è la tribù di poche persone, dove gli interessi del singolo coincidono con quelli dell' associazione."

Giusto, ma la tribù di poche persone potrebbe astrattamente trovarsi in contrasto con un'ulteriore tribù di poche persone. Che a sua volta potrebbe essere in contrasto con gli interessi di un'altra tribù di poche persone (perchè sai, caro, non ci vivi solo tu e 4 gatti su questo pianeta). Allora potrebbe succedere che più tribù di poche persone si uniscano per contrastare altre tribù dando luogo a complessi e strutturati agglomerati sociali bisognosi di "govenro" (chiamiamoli Stati)
in perenne conflitto tra loro. Insomma, nulla più di quello che Grozio e Hobbes definivano con l'espressione "Stato di natura". Ne consegue che il "conflitto" (a meno che ad una o più tribù non faccia piacere soccombere ed essere annientata) viene risolto con la teorizzazione/formulazione del "contratto sociale". LA forma democratica (leggi Democrazia) sebbene perfettibile costituisce il mezzo migliore, ad oggi per assicurare la sopravvivenza di tutti, o comunque della maggioranza. Realisticamente non esistono altre soluzioni.

Mondart ha detto...

Sta di fatto che gli Indiani d' America ( per non parlare delle precedenti società tribali ) non si sono autodistrutti, ma ci ha pensato zio Sem.

E non mi risulta che fossero costituiti in un' unica grande tribù.
( E vogliamo parlare delle primitive civiltà latino-americane, degli africani, ecc ecc ? )

La democrazia è un PARADOSSO proprio in quanto non permette alcuna forma di controllo del singolo sulla "macchina".
Macchina ideata appositamente per il dominante.

Mondart ha detto...

Rispondi a questo:

Se l' uomo è potenzialmente CATTIVO, chi e cosa lo autorizza a stilare una legge, e chi e cosa mi tiene ad obbedirvi ?

Se l' uomo è cattivo, la legge non potrà che essere malvagia e ingiusta !

Francesco, giustamente, sostiene invece la sostanziale bontà dell' uomo, ed il fatto che la "legge" sia già insita nel suo essere, e non vada cercata altrove.

Mondart ha detto...

E poi non è vero che non esistono alternative, anzi, io ne individuo, così sui due piedi, almeno 2:

1) l' ipotesi federalista VERA ( Non quella folkloristica di Bossi )

2) una "pan-anarchia", inserita in un complesso sistema ( anche globale ) in cui più governi sovranazionali ( dai quali si potrà abdicare semplicemente a contratto ) si occupano dell' amministrazione pubblica, ma SENZA PORTAFOGLIO ... L' economia, ed il portafoglio, dovranno invece essere strettamente locali.

Spero di essere stato confuso, quel tanto da far pensare che chi vi dice le cazzate dell' UNICA SOLUZIONE dice, appunto, solo delle cazzate, perchè ci marcia.

Anonimo ha detto...

"Se l' uomo è potenzialmente CATTIVO, chi e cosa lo autorizza a stilare una legge, e chi e cosa mi tiene ad obbedirvi ?"

L'uomo è autorizzato dalla sua stessa potenziale "cattiveria" (la definsci così , io riporto testualmente) in quanto essere RAZIONALE e cosciente dello stato di "bellum omnium contra omnes", a stilare regole prescrittive secondo RAGIONE che limitino la sua pericolosità. Vedi i diritti fondamentali dell'uomo. Attraverso una rinuncia parziale della sua libertà che confluisce nelle mani della rappresentanza politica, democraticamente eletta, come somma di poteri definita sovranità. Lo scopo è quello di tutelare INTERESSI superiori come ad es. primo fra tutti, la vita . L'inosservanza delle regole determina l'applicazione di sanzioni, la previsione di sanzioni PROPORZIONATE al fatto "contra lex" scoraggia l'individuo dal compiere tali atti, ne previene, in via generale, la commissione. Questo in soldoni. Il sistema è imperfetto , è chiaro a tutti. Ma è l'unico, oggi, tendenzialmente efficace. Altrimenti sarebbe l'anarchia totale. L'uomo è un animale sociale, il diritto è uno strumento di controllo sociale dal quale non si può (purtroppo) prescindere facendo esclusivamente affidamento sulla bontà delle persone. Che le regole del gioco siano fissate da uno solo (leggi tiranno) comporterebbe soprusi e ingiustizie maggiori, tutele di interessi personalistici ecc. Che siano al contrario fissate da assamble elette da tutti i cittadini di una comunità (la partecipazione diretta è utopia) assicura innanzitutto una dialettica maggiore (complice la formula di assemblea stessa) dove possono trovar tutele e riscontro gli interessi più diversi e variegati anche quelli delle minoranze che altrimenti sarebbero oppresse. Tutto ciò è Teoria, sia chiaro, ma fattualmente altre vie non sono percorribili. Il meno peggio è.. e il meno peggi ci teniamo. Hai altre soluzioni?

Anonimo ha detto...

l' ipotesi federalista VERA ( Non quella folkloristica di Bossi )
riduce la dimensione del problema, moltiplicandone la quantità. Enormemente. La globalizzazione, il capitalismo sono purtroppo realtà stabili. Fattene una ragione. Con il sitema planetario attuale non puoi vivere isolato da tutti.

"una "pan-anarchia", inserita in un complesso sistema ( anche globale ) in cui più governi sovranazionali ( dai quali si potrà abdicare semplicemente a contratto ) si occupano dell' amministrazione pubblica, ma SENZA PORTAFOGLIO ... L' economia, ed il portafoglio, dovranno invece essere strettamente locali."

Questa è FANTASCIENZA!!!

Anonimo ha detto...

"E non mi risulta che fossero costituiti in un' unica grande tribù.
( E vogliamo parlare delle primitive civiltà latino-americane, degli africani, ecc ecc ? )"

Giustissimo, e non hai preso in considerazione l'Europa, sai perchè? Ecco come sono andate le cose

http://it.wikipedia.org/wiki/Armi,_acciaio_e_malattie

Si tratta di testi corroborati da dati scientifici, quindi, probabilmente mal visti dagli utenti di questo blog. Posto comunque, approfittando della libertà di espressione che Paolo consente. Mi scuso per i post tutti OT, sparisco e non replicherò a nessuno Mondart compreso.

Anonimo ha detto...

innanzitutto vorrei dire a questo ragazzo che sono orgoglioso di lui non sapendo ne chi è ne come è fatto,e ti considero mio fratello,come lo sono molti altri, ma non tutti.Non devi mai lasciarti prendere dall'angoscia o scoraggiamento tu come molti sei solo l'avanguardia di quello che verra.Gli anormali sono coloro che vivono in questo sistema luciferino senza sentire il bisogno di distruggerlo,noi li chiamiamo i sodomiti di lucifero.I nostri genitori sono indottrinati fin dall'infanzia come molti più giovani,sarà difficile per loro,ma non è una questione anagrafica ma una questione spirituale e di chi è destinato e chi no.Quelli che attacano le giovani generazioni non lo fanno solo per manipolazione ma perchè ci temono,hanno una fottuta paura di questa generazione,essi lo sanno e ora lo saprete pure voi,che avete innestato il gene della ribbelione,diciamo cosi,non è una moda passegera,una protesta dei govani come dire:è giovane vuole cambiare il mondo,si sa come sono i giovani.No non è cosi,è qualcosa di più profondo,non è una protesta come gli anni 60-70,che poi fù spenta con fiumi di eroina,proveniente dal vietnam,o con varie denigrazioni e manipolazioni,(ora stanno facendo arrivare la stessa ondata di eroina,vedi guerra afghanistan,cia,servizi segreti importatori di droga,chi ha orecchi oda),ma questa volta è finita per loro,è finita per chi vive sui pezzi di carta(soldi)è finita su chi li seguira nel loro abbisso.guardate il mondo cosa sta succedendo,non avete visto ancora niente.Io ti dico che anime potenti si sono incarnate in questo tempo, per la transizione a reami superiori,anime millenarie,potentissime,solo per il fatto che tu esisti sei un pericolo immenso per loro,la tua depressione che hai avuto è un loro attacco degli invisibili,te lo assicuro,perchè temono te come temono altri,ma non possono più niente.Si sono incarnati anime di diverse categorie,guerrieri,profeti,governatori ecc.ognuno con il suo scopo,e la sua missione,molti sno svegli altri presto si risveglieranno perchè questo corpo in questo mondo non permette di ricordare le vite precedenti,per via di manipolazioni genetiche attuate dagli arconti molte migliaia di anni fa.il loro compito è risvegliare i fratelli e unirli per annientare il regno del demourgo-satana e i suoi demoni insieme ai suoi servi,anche chi tratta queste cose non crede a una fine vicina,o magari fra molti anni,no è finita ora,e voglio darti una data Paolo,per il 2013 questa civilta non esistera,gia in questo anno vedrete tutti cosa succedera,per ora non posso dirti di più.riguardo alla tua domanda sull'italia,io comincerei con il risorgimento,quando la massoneria invase il sud governato dai borboni,per depredare la cassa del regno delle due sicilie,e unificare in uno stato maffio-masonico governato dai massoni del 33° grado i savoia.In vista del futuro nwo,e anche la nobilta nera trasferitesi a venezia,gli illuminati sono più presenti in italia di quanto si creda.mi dispiace per chi vorrebbe che vi fosse una transizione pacifica,essi cadranno nella sofferenza più atroce,quando milioni di persone li arderanno vivi e i servi giornalisti saranno impiccati e massacrati nei loro studi,nessuna loro manipolazione porra essere efficace,ma questo lo hanno attirato loro,non si puo fare niente.
white wolf

Mondart ha detto...

Ti contraddici in più di un punto, ma adesso sono stanco e rispondo brevemente:

1) la RAGIONE ( come tutta la filosofia ) è insufficiente a spiegare le cose, per il semplice fatto che non implica il SENTIRE. Lo ammette lo stesso Kant, che ad un certo punto deve teorizzare la fede ( ed in questo carattere di guida si avvicinavano quindi molto di più le religioni, ma anche quelle sono troppo suscettibili di strumentalizzazione ).

Una risposta più che convincente è invece già stata data dalla psicologia sociale, in particolare dalla "scuola di Francoforte", superando con estrema concretezza religione e filosofia.

2) FANTASCIENZA:

Mica vero: prendi l' Europa unita: se come "unità" si intendesse solo una sovrastuttura amministrativa SENZA potere economico sulle singole nazioni, lasciate libere di organizzarsi internamente in modo "federale", sarebbe valida ... il fatto è che si va sempre volutamente contro ogni logica ed ogni ovvietà.

Buonanotte !

Anonimo ha detto...

Sono contento che ci siano persone come Fabrizio e spero che siano sempre di piu' i giovani che dopo aver

incontrato il proprio Morfeo (sia una persona, un fatto o altra esperienza) scelgano di ingoiare la

pillolina rossa. Personalmente sono molto invidioso della testa di questo ragazzo di 18 anni. Credo che

questa invidia in effetti stia anche alla base di molte critiche contenute in alcuni dei precedenti

commenti. A che punto del mio sentiero sarei adesso se avessi avuto la testa di Fabrizio ai miei 18 anni?

Questo e' il punto. Mah, forse piu' avanti e meglio di dove sono adesso.

Anch'io da giovane leggevo qualcosa di non proprio commerciale e che comprometteva molto le mie "amicizie":

Castaneda, Gurdjieff, Ouspensky, Daumal, Guenon, Reich, vari teosofi, Besant, Blavatsky, Leadbeater, Powell

fino all'antroposofo Steiner, mia attuale simpatia insieme al buon Archiati (direi cioccolato nell'attuale

mare di sterco in cui si e' costretti a vivere). Sono giunto al mio amaro risveglio in tarda eta', tutt'ora

in corso, grazie a internet e grazie alla predisposizione mentale dovuta alle letture che facevo qualche

anno fa'. Rispetto alle generazioni precedenti, molti dei "vecchietti" che popolano questo blog (me

incluso) non avevano molte possibilita' di capire il sistema a meno di non leggere i libri giusti (vai a

trovarli, poi) o di conoscere persone tipo il prof. Auriti o Pasolini o qualche figlio della vedova bianco (o altri) che in maniera diretta potevano sbatterti in faccia certe tematiche. Voglio dire che chi non aveva alternative (come ad es. i miei genitori, che ora all'eta' di 75 anni dopo avermi considerato uno squinternato senza regole per molti anni, cominciano ad essere terrorizzati dalle evidenti verita' e mi chiedono che cosa si puo' fare) o accesso a mezzi di risveglio, si uniformava volente o nolente al sistema. Una alternativa era l'isolamento o, come nel mio caso (a prezzo molto salato, si doveva sacrificare amici e

carriera perche' si era brillanti ma allergici alle regole, validi ma "strani") a condurre una vita da lupi

solitari.
A parte i libri e qualche guida, noi si aveva solo la radio, la tv e i giornali. Tutti, ovviamente, non nelle assolute condizioni di "dirottamento" in cui si trovano oggi, ma pur sempre piegabili alle volonta' dei potenti di turno (*).

Ma, e qui c'e' un grosso MA, rispetto alla generazione di Fabrizio, c'e' un sostanziale differenza. Una differenza tutta tecnologica. (-*- continua -*-)

Anonimo ha detto...

(-*- continua -*-)
Oggi, tutti, ci piaccia o no, siamo sottoposti all'influenza di internet e tutti siamo inglobati nei

relativi oscuri piani dell'agenda dei potenti (come e' sempre stato).

La mia simpatia antroposofica mi suggerisce che tutta la tecnologia sia di natura arimanica e che arimane

sia a noi molto vicino, se non gia' arrivato (ad es. si noti la faccia di Ahriman della scultura in legno di Steiner e la faccia di m+++a di un certo brzezinski, somiglianza alquanto inquietante).

Bene, mi piace pensare che non vi possa essere nulla di piu' soddisfacente del fatto di utilizzare tecnologie arimaniche al contrario (proprio come un sata nista che si rispetti, ma un sata nista al contrario, he he he, alla faccia di "yes we can"): pensate un po', internet, invece di atrofizzare il cervello della gente (fess-book, le chat, twitter, second life, games-on-line, cloud-computing, poker, ecc.) sta contribuendo al risveglio delle persone (per fortuna di molte). E quanti ce ne sono. Io, Paolo, tutti voi che mi leggete adesso ed infine il nostro piccolo NEO, Fabrizio. Forza Fabrizio, mettiti a studiare karate, quello mentale intendo e vedi che faccia fara' Mr. Smith quando assaggera' le mazzate del tuo cervello. Mazzate potenti che tutti noi ti invidiamo molto.

Concludendo, ti chiedo scusa ma mi permetto di darti un piccolo consiglio, per esperienza personale.
Stai molto attento alla seduzione del potere: la via dei sith rispetto a quella degli jedi e' piu' saporita ed immediata. Il lato oscuro. Grillo , travaglio e molti altri sono stati dei veri combattenti

quando erano giovani (anche se non ci scommetterei molto) e poi, giunti ad un certo grado di penetrazione e consenso nelle masse, sono stati sedotti/reclutati in maniera consenziente o coatta. Certe cose sono piu' grandi di noi e dei nostri ideali, a meno che non si accetti di fare la fine di Pasolini, Falcone, Borsellino, Pecorella, Rik Clay, Osho, Gaetano, ecc. o di vivere come lupi liberi. In branco o da soli.

Un abbraccio, Dario.

(*) D'accordo, non c'era il GF o l'isola dei morti di fama, ma c'era canzonissima, tribuna politica, domenica in e poi drive-in, direi altrettanto dissennanti (la rowling mi perdonera' per non averle pagato la royalty). D'accordo, non c'era l'i-pad o il netbook ma noi avevamo lo spectrum, il VIC20 e il commodore 64. L'i-phone non c'era ma c'erano altri mezzi di distrazione di massa.

Stefano shanty ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Stefano shanty ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Stefano shanty ha detto...

.. NO! non siamo soli ad essere saccenti, disattenti e un pò pazzi
..credevamo di esserlo ..ma solo perchè siamo stati addestrati dal sistema a rimanere divisi..

.. ma questo è il Tempo per ri-Unirsi attraverso l'Amore per questo pianeta e per ogni Essere Vivente ..

..le nuove generazioni saranno i motori di questo risorgimento spirituale
..gli adulti dovranno essere al loro servizio mettendo a disposizione ogni tipo di risorsa materiale ed economica ..
..e deve essere fatto presto..

..20 anni fa pensavamo di essere pochi ad essere saccenti, disattenti e un pò pazzi ..ora grazie alla forza creativa delle nuove generazioni sappiamo di essere in molti ..la maggioranza!

..creare concretamente un nuovo mondo realmente umano che renda obsoleto il vecchio mondo e tutti coloro che lo nutrono, questa è l'azione quotidiana di puro concreto Amore che ci viene chiesta!

..questo è il Tempo per una riEvoluzione della coscienza dell'umanità!

..se non ora, quando?
..se non ognuno di noi, chi?


P.s.
grazie Fabrizio per esserci,grazie per la tua forza unita la tuo grande Amore

Newborn ha detto...

Non ricordo chi ha sollevato la questione ma è d'importanza cruciale.
Basterebbe un gruppetto di una decina di ragazzini hacker a demolire questo mondo "moderno" dalle fondamenta.

5 passi per la rivoluzione digitale:

1 far saltare i server di Google hackerandoli
2 infiltrare il sistema di pagamento elettronico e far girare i soldi a caso
3 spulciare gli archivi dei servizi e pubblicare fatti REALI e davvero SEGRETI e pubblicarli
4 lasciare per una settimana un unico indirizzo internet che spieghi poche semplici cose
5 oscurare tutte le tv

La cosa bella è tutto ciò è possibile.
I giovani hacker che per gioco fanno danni al sistema non appena vengono individuati sono subito reclutati da quel sistema che hanno combattuto e gli vengono aperte tutte le porte...

Basterebbe davvero poco.

Anonimo ha detto...

cosa pensate, in ottica NWO, delle rivolte in africa?

Geronimo l'anonimo

Anonimo ha detto...

Parte1.
Caro, Fabrizio, mi chiamo Leopoldo ho 29 anni e sono un Ingegnere, mi occupo di ricerca, quindi in un certo senso anche di fisica.
Ti posso dire, che ho passato dei trascorsi simili ai tuoi.
Alla fine sono riuscito a ritornare nei binari venendo spesso però a rompere le scatole a vari professori con cui ho avuto a che fare. E facendo delle sane deragliate.
Alla tua età mi ricordo che prendevo in giro le persone, nel senso che quando loro mi volevano inquadrare in un modo, per un po glielo facevo credere per poilasciarli sempre di sorpresa.
Questo per dirti che ci sarà sempre qualcuno che ti vorrà mettere un etichetta un numero.
Potrei raccontarti tante storie, tipo che ero uno studente tanto mediocre che nessuno avrebbe creduto (a parte alcune eccezzioni) dove sarei arrivato.
Però vorei lasciarti dei messaggi positivi.
E' verò ciò che dici, ma non convincertene troppo anzi cerca di imparare dove sei più carente, non fare vedere troppo nella quotidianità la tua intelligenza e cerca di usarla nei momenti che contano.
Allora lascierai tutti di stucco.
Ma loro, più furbi e scorretti comunque non te lo daranno mai a vedere, parleranno alle spalle troveranno sempre da ridire.
Il mondo è fatto così e non può essere diverso da ciò che è.
Questo me l'ha insegnato per esempio una Prof. di filosofia che non amavo molto.
Ma aveva ragione lei.

Sentiti felice del dono che hai di poter vedere le cose con i tuoi occhi.
Ma accetta anche la visione degli occhi altrui non è sempre sbagliata e ti può aiutare per stare bene con gli altri.
In fondo pensa a quello di cui tutti abbiamo bisogno: di degli affetti, di un qualcosa che dia del sostentamento e un modo per passare il tempo.
Non ti convincere che il mondo possa cambiare come piace a te, perchè non sarebbe possibile e rispettoso degli altri, perchè a me il tuo mondo potrebbe non piacere ecc.
Questo atteggiamento è quello che ha fatto nascere tutte le guerre.
Sugli affetti cerca di circondarti di buone persone con cui potrai condividere dei segreti e lavora per tenertele care. Insomma fonda il tuo partito ;-). A loro puoi dare molto, ma devi selezionarli con cura devi "iniziarli al tuo sapere", questo per dirti che poi non ci si deve meravigliare se il mondo vada come vada.
Diffida un pò dagli altri, in generale, dei discorsi al bar e quindi di questa stessa mail, in quanto ti posso dire, che quel 18enne che a volte sono stato amico di tutti mi ha creato un sacco di problemi in certi ambienti legati allo studio e al lavoro.
Questo perchè non tutti saranno intelligenti e buoni come te, spesso saranno razzisti e invidiosi. Mentre la gran massa, continuerà ad illudersi ed anche tu un pò lo farai perchè è il destino dell'uomo.

Anonimo ha detto...

ParteII
Riguardo al modo di sostenerti, ovvero al lavoro, se terrai sana la mente non ti mancherà, non muorirai di fame anche vivendo di baratto. Se invece tuttosommato ci tieni ad un immagine sociale, prenditi dei titoli che attestano le tue capacità, per quanto coi tempi che corrono valgono meno di 50 anni fa. Questo per dirti di consolidare i tuoi studi se vuoi campare di quello.
Non disprezzare l'istruzione italiana che in campo scientifico-teorico è tra le più aperte di vedute al mondo. (E la meno remunerata).

Certo se ti aspetti di guadagnare 5000 o 10000 euro al mese, allora sei dentro al sistema, devi fare come tutti, metterti in fila per diventare aspirante reggicoda del potente di turno, per poi illuderti del mancato obbiettivo o dopo averlo raggiunto ti sentirai più infelice di prima.

Riguardo al cosa fare del tuo tempo, sarà la tua intelligenza a spingerti ad approfondire gli aspetti che trovi interessanti della vita, ma ricordati anche di non tralasciare l'attività fisica, le ragazze e le abitudini sociali per avere mente sana in corpo sano.

Un pò forse dovrai accettare anche quello che la società vuole da te, ma non vederlo come una cosa negativa fa parte del gioco della vita umana nel 2011.
In altre parole impara a mettere un filtro tra ciò che pensi e quello che dici e vedrai che le cose andranno meglio. Menti pure se occorre e se ti accorgi che stai parlando con qualcuno che si prende gioco di te.


Quando scopri qualcosa, non lo sbandierare perchè la gente non se lo merita, penso che capirai quello che ti voglio dire tra qualche anno.
Impara ad ascoltare e a capire come vanno le cose mentre percorri la tua strada.
Se la scuola non ti piace potresti provare a cambiarla, ma per prima cosa prova a cambiare il tuo modo di porti.
Infondo il modo che hanno i tuoi coetanei di comportarsi (fossero anche tutti Facebookari o EMO sfegatati) è un modo di comunicare di ricercare affetto e considerazione non è del tutto sbagliato è solo un modo.
Ti sei mai chiesto, perchè invece di una voce fuori dal coro posso essere un leader?
Magari, un giorno lo sarai anche se magari ora non c'è un gruppo di fan su Facebook con il tuo nome.
Io me lo sono chiesto, ma sono rimasto una voce fuori dal coro, ma non è sempre stato così.
Ma a casa mia, con i miei amici a volte mi sento un leader che mi frega di quello che pensa la massa o i miei ex colleghi? ;-).
Inoltre anche se a volte devi fare fatica doppia a dover lottare da solo, non pensare che le persone siano completamente stupide.
Il popolo sta iniziando a svegliarsi, le persone non sono proprio completamente stupide ma hanno i loro tempi e i loro modi, qualcosa sta cambiando è nell'aria.
Qualcuno tra 4-5 anni dirà, cavoli ma lo sai che quel Fabrizio aveva ragione.
In bocca al lupo ragazzo non ti buttare.
Leopoldo.

Anonimo ha detto...

Ringraziando Dio Fabrizio ha appena 18 anni ed imparerà a controllare l'emotività , ma soprattutto avendo appreso queste cose da giovane deve evitare il "dogmatismo" che in realtà già si nota.

Sorvolando...quando comprenderà che quel che abbiamo intorno è uno quilibrio apparente necessario all'ordine universale, quando anche comprenderà che l'azione fisica non può liberarci affatto ( ma solo l'intuizione sovra-razionale ), allora giungerà a comprendere che non c'è motivo per provare astio o diffidenza verso il mondo e che per quanto si possa elucubrare quello stesso "ruggito" è vacuo e strumentale...


Ad ogni modo è tipico l'attegiamento del "complimentismo" come quello dell' "insultismo".
Non c'è l'uno senza l'altro d'altronde.

saluti.Daouda

Anonimo ha detto...

Per l'anonimo che mi precede :

E veramente singolare la fiducia nell'istruzione come nella scienza, soprattutto se ci si interessa a certe dinamiche...

Inoltre non comprendo bene :
perché uno che guadagni 10000 dovrebbe essere dentro il sistema mentre chi ne guadagna , che sò, 1200 , ne dovrebbe fuori(almeno per come poni la tua scialba retorica)?

Ma se pure i barboni sono dentro il sistema, per non parlare degli africani subsahariani!

Evidentemente SISTEMA è un termine vittima di un sinistro riduzionismo...

Solo per precisare, saluti.Daouda

Massimiliano ha detto...

Che bello, davvero molto bello. Neanch'io, quando avevo 18 anni, ero così pieno di energia, di lucidità e di freschezza mentale come Fabrizio. Sei in gamba. Continua così e vedrai quanti bei doni la Vita ti riserverà. Anche se non ti conosco, è come se tu fossi un mio caro amico. Che la Luce della Verità sia con te.
Saluti.

Bizio ha detto...

@ Daouda

Scusami, ma anche tu dei "riduzionismi" li fai definendomi un adolescente emotivo. Termine vacuo. La mia storia, che non sto qui a raccontare, è stata molto dura emotivamente, e in quel senso sono già stato messo alla prova. L'intuizione è già molto importante nel mio processo mentale, molto più del ragionamento razionale, il quale ha un altra utilità. Ovviamente intuisco questo, e sono già libero in quel senso, la mia lamentela è che in questa società se pensi liberamente non puoi avere vita facile. Tutto qui. Ovvio se mi libero spiritualmente ho bisogno anche dell'azione fisica per farlo, se voglio mangiare . In un paese schiavo la maggior parte della gente penserà anche da schiavo. La lettera è uno stimolo a cambiare e ho fiducia che accada, visto che sempre più persone si stanno svegliando dal letargo e anche ragazzi relativamente giovani iniziano ad interessarsi di certi argomenti. Se aveste ragione voi a giudicarmi perché non mi date mai un consiglio per migliorare, anche solo per educazione, bensì sparate ragionamenti analitici e asettici che cercano di smontare e giudicare le mie affermazioni.

Denis ha detto...

Non è sempre stato così.
Adolescente agile e snello Siddartha sapeva immergersi nelle sembianze e nello spirito di belve feroci, nell'essenza degli elementi.
Il momento in cui incontrò chi plasmava ciclopico vasellame non è chiaro, sembra fosse un cultore di maioliche fuggito da persecuzioni imperiali.
Tant'è la sua linea si perse, si dovette fermare sotto un albero, i tentativi d'identificazione spirituale con un elefante fallirono per carenza di volume nel pachiderma.
In quell'istante capì di essere cresciuto e di non riuscire ad alzarsi.
Fu circondato da una moltitudine di calvi ai quali insegnò ogni cosa sapesse.
La prima fra tutte fu: - Non dimenticate mai il valore della zappa -

leo ha detto...

Salve a tutti,ho 27 anni ed è da quando sono ragazzetto che sono diventato consapevole di certi meccanismi e, nel mio piccolo, ho cercato di diffonderlo a tutte le persone che conosco. Risultato? la maggior parte non ha capito nulla (ma forse non ho saputo spiegarmi), chi ha capito se ne frega molto poco e ancora crede che berlusconi dirige l'Italia; solo 3 amici sono riuscito a "salvare"... Io personalmente sono molto pessimista a riguardo, ma di sicuro qualche derisione e/o sfottò e/o etichettatura da complottista non mi terranno lontano dalla volontà di informare più persone che posso.

Ma ora leggendo questo articolo sono un pò più ottimista....almeno per oggi...

Finchè l'uomo vorrà sopraffare un'altro uomo e non lo rispetterà come rispetta come se stesso i problemi rimarranno li dove sono. Non c'è altra soluzione.

ciao a tutti.

Anonimo ha detto...

Bizio sei Fabrizio suppongo.
Bene.

Innazitutto impara a collegare bene le cose.
Il riduzionismo a cui accennavo io era generale e non personale, di conseguenza far leva su quello come hai fatto è impreciso.


In secondo luogo a me della tua storia non interessa affatto, inoltre io non sò nulla di te.
Devi capire che sei solo un nome anonimo dietro il PC e che la tua lettera, che qui è apprezzata ( la apprezzo anche io, ti sia noto sia scontato ), è sempre una una virtualizzazione con le contraddizioni e le fughe che ciò comporta.
Vale per te, vale per tutti ( d'altronde non stiamo qui a caso... ); quindi metabolizzalo velocemente.

Vengo poi ad errori grossolani che cercherò di farti notare ma che , non crucciarti, sono ardui anche per vari "capoccioni" in quest'epoca di confusione.

L'intuizione di cui scrivevo non è quella istintuale ma intellettiva.
Se l'intelletto è Intus-legere, l'intuito è in-tueri.
Associarlo all'istintualità è perlomeno sovversivo e vagamente satanico.
Una crassa manipolazione stile NWO, come d'altronde avvenne con la traslazione di significato al simbolo del cuore verso l'emotività quando il suo reale significato è rappresentare il centro dell'essere umano ossia il suo Spirito ( che non è l'anima ).

Per quanto riguarda i ragazzi che vanno ad interessarsi dic erti argomenti...io nutro i miei dubbi, dacché questo "risveglio" è quello che stanno pilotando accuratamente!

Tu non pensare che questo mondo è schiavo.
Se pensi così del mondo sei tu lo schiavo poiché traponi all'esterno la tua realtà ed il tuo giudizio.

Tu ti stai semplicemente allenando...cosicché la voglia che hai di cambiare , maturare e porre basi per un futuro più sano e luminoso ( che tutti noi qui speriamo per te ) come ci hai manifestato con la lettera siano possibili.

Se poi non ce la farai non dubitare...in questi ultimi tempi la vita è divenuta una puerile superstizione.
Sii invece convinto che devi prepararti ad un buon morire perché pochi "finiscono il lavoro" in questa stessa vita.


Ibn Arabi insegna " NON DISPREZZARE IL SECOLO CHE PERCORRI" .

Chi impreca contro il secolo ammette che il Sommo Principio sia sbagliato.
Il ché oltre che contraddittorio è anche alquanto infantile.

Un saluto.Daouda

Anonimo ha detto...

Fabrizio è il figlio di MDD

giolle ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Anonimo ha detto...

Leggo post e commenti dall'inizio del blog (con sacrifici per il tempo).
Qui ora però pare di assistere ad una trasmissione della de filippi.
Il giovanotto bello in mostra e gli adulti in platea.
(Bene, prendo atto di esserlo anche io, in platea).

Preferivo prima.
Apprendevo ora non più.

Troppi a commentare di giorno...

Commento inutile il mio...vana vanità di pensiero.

Sono felice per te, fabrizio, se le sofferenze tue siano state solo quelle che hai qui elencato. Ovviamente per te sono grandi, dall'esterno è altra cosa. E' giusto così.

Insopportabile il "testamento" in addirittura 2 atti dell'ahimè collega ing. in stile The Big Kahuna (spudorata somiglianza)
http://www.youtube.com/watch?v=h76khiRvI7w
Nel film ha un senso, qui caro avresti potuto riassumere il tutto con un semplice: vivi.
Un ing. saggio di 29 anni. Ahi Ahi quanti ne incontraiiii.

Io mi ritiro in mestizia poichè "si sa che la gente dà buoni consigli sentendosi come Gesù nel tempio".
L'ego mi vorrebbe far dire di più ma questo suo lato lo completamente soggiogare...ma come vedi non ne sono ancora completamente capace. Ma sicuramente più di te.
Bisogna "lavorarsi" parecchio per evitare slangi di auto-elezione.

Prova a pensarci.
E dopo averci pensato, lavorare.

Retorica da 2 soldi: mio nonno semianalfabeta ha coltivato pomodori tutta la vita ma era saggio il doppio di me alla metà della mia età.
Il tempo che io impiego per scrivere queste cazzate lui lo utilizzava in modo più utile.

Bisogna costruire (fuori o dentro è il medesimo) e non parlare, qualunque età si abbia. Anche a 10 anni o meno.
La società non è una scusa sufficiente.

IL PRIMO DEI LETTORI.

Si capisce il mio passatismo (che termine di merda)...torniamo a salire di livello please.
Ripeto la giovane età del tizio non è una scusa per rimanere giorni sul maria de filippi. Salire fa bene anche a lui.

ZN ha detto...

Si confonde l’essere Consapevoli (in quanto pura consapevolezza) con l’essere Coscienti (coscienti ad esempio dell’esistenza di “complotti” vari e mondiali). Ma: una cosa è la Consapevolezza. Una cosa è l’essere Coscienti. Non sono affatto la stessa cosa. Si può essere coscienti, di qualcosa che tutti gli altri ignorano, ma non per questo essere anche automaticamente Consapevoli. Così come chi è Consapevole può anche non essere cosciente di qualcosa di cui invece tutti gli altri sono coscienti, ma non per questo non essere Sveglio, illuminato, una luce a se stesso. Ma d’altronde anche la parola “illuminato” ha perso il suo reale significato originale. Così come la parola “Amore”. Per i cosiddetti “risvegliati” (popolo cosciente) gli illuminati sono i cattivi maestri che tramano all’ombra, da secoli, contro l’umanità intera, per dominarla definitivamente e per sempre, attraverso il NWO (Nuovo Ordine Mondiale). Ma questo non è altro che confondere la lana con la seta. E’ percorrere la via facile del lato oscuro, come indicato nella saga cinematografica “Star Wars” (Guerre Stellari). Ma ciò non vuol dire che bisogna “seguire la luce”. Non vuol dire che bisogna seguire il “portatore di luce” (Lucifero). Luce ed Oscurità sono entrambi “Falsi Maestri”, benché indispensabili. Luce ed oscurità sono come il gatto e la volpe, soci in affari. Costituiscono la dualità, di cui anche noi siamo costituiti. Quindi, seguire la Luce o l’Oscurità, equivale a seguire soltanto una parte di noi stessi, essendo noi stessi, ribadisco, sia Luce che Oscurità. Ma, pur essendo noi sia Luce che Oscurità, in Realtà non siamo né l’uno né l’altro, ma Qualcosa che entrambi trascende. Lo so, è un contro senso, una contraddizione per la mente. Ma, appunto, lo è soltanto per la mente! Non certo per la RR (Realtà Reale). Alla quale poco importa delle convinzioni della mente, nella quale la quasi totalità della gente è identificata, avendo perciò abdicato al proprio essere autentico.

Quindi Fabrizio, come anche molti altri come lui (e indipendentemente dall’età che hanno), essendo intellettivamente normodotato, è soltanto COSCIENTE di quanto si sta VOLUTAMENTE palesando. Ed è quindi, per quanto egli sia convinto del contrario, pur sempre un inconsapevole strumento e pedina dal Sistema Luce/Oscurità. Per il resto, a me sembra, che sia ancora ben lontano dall’essere CONSAPEVOLE, consapevole nel vero senso della parola. E non è certo una questione di età. Chi è Consapevole non ha età. Né importa a che età si realizzi la Consapevolezza. L’importante è REALIZZARLA. Qualsiasi età si abbia.

Anonimo ha detto...

Sarebbe utile come piccolo passo avanti, cominciare a parlarsi senza divisioni del tipo: "noi giovani, noi anziani, noi maturi " o peggio "la sinistra e la destra" quanta dietrologia, sfoggio di sapere, diletto intellettuale e poca, pochissima sostanza ai fini dell'intento di questo ed altri blog.

se Fabrizi, anni 18 sente e prova le senzazioni di disagiondi me, anni 60 cosa conta alla fine della consapevolezza?

Anonimo ha detto...

vedo che avete citato castaneda più volte.
qui c'è un interessante sito su di lui:

www.sustainedaction.org/

Anonimo ha detto...

mai visti tanti NEW AGERS in una volta sola!!!
il NWO ha gia vinto la sua battaglia,nella nuova religione globale!!!

ma white wolf chi t'assicura che i tuoi genitori non siano piu' evoluti di te???
che ne sai delle loro incarnazioni???

quanta arroganza nelle tue considerazioni...
ricorda che l'imprinting dell'evoluzione dei nostri genitori e' presente in noi,sono solo esperienze differenti,
come quelle dei nostri figli,all'apparenza imbrigliati nelle mode da mass-media,ma solo nell'apparenza...

,,,luiselle,,,

Anonimo ha detto...

@ ZN
più di una volta ho avuto modo di imbattermi in tue riflessioni, a mio avviso azzeccate.
Visto che i libri letti sono indizi del percorso interiore di una persona, potrei sapere quali sono i testi da te affrontati e che ritieni indispensabili e incisivi?
Grazie in anticipo
OT

Anonimo ha detto...

Sono d'accordo con ZN: chi raggiunge la vera consapevolezza non tenta nemmeno di cambiarlo il sistema, o la realta' che ha intorno, perche' le trascende entrambe.

Per come la vedo io il consapevole vive la vita come un turista: ha compreso profondamente che la vita non e' che una prova e una scuola dove ogni esperienza, anche la peggiore, serve all'evoluzione dell'Anima, e sa bene dove andra' e da dove viene, perche' conosce la sua vera natura e non la baratta con delle finte sicurezze che sono solo illusioni.

Chi e' consapevole lo e' anche del fatto che ognuno di noi ha il suo livello evolutivo (capisci, White Wolf?) e che non si puo' e non si deve intralciare quel percorso, o Karma, fermando, ostacolando od accelerando l'altrui processo di presa di coscienza. Si puo' informare la gente, ma sta a loro decidere se credere o meno, non a noi. Ognuno e' chiamato a superare delle prove, e l'atteggiamento troppo protettivo che molti genitori hanno nei confronti dei figli e' sbagliato, perche' ne blocca il Karma.
Questa vita e' una serie di cadute, sta a noi imparare a rialzarci, e questo puo' avvenire solo dopo molte cadute, non certo proteggendoci da quelle cadute.

Filippo ha detto...

@Anonimo:
Certo che non mi sono offeso, ci mancherebbe.
Ho solo fatto notare come le affermazioni fossero troppo generiche. Hai notato che ho detto "a tuo favore ?" senza riferirmi a qualcosa di specifico, perche' nel tuo post non c'era.

@Anonimo, 20 febbraio 2011 23:03
E se anche il metodo scientifico si rivelasse una fede?

Siamo qui tutti davanti ai PC che non sono stati progettati con la fede, ma con metodi fisico-matematici, tutte le comunicazioni funzionano con l'elettromagnetismo, o mi sbaglio ?

@Anonimo / Geronimo:
NWO e Nord Africa ?
Non saprei, ma guardo invece a quello che succede in casa nostra, a malpensa.
Adesso avranno il pretesto per accelerare con i body scanner negli aereoporti e nelle stazioni ferroviarie, in tutte le stazioni.
9/11 non ha insegnato nulla ?

Denis ha detto...

- La zappa? - chiesero increduli i calvi in coro.
- Sì. La zappa -
Un insegnamento tra i più sconcertanti.
La zappa che smuove la terra, che regala fatica in questa gabbia di materia.
Siamo soli eppure siamo in tanti così distanti.
Amarsi senza chiedere nel darsi.
Mentre i demoni sollevano le labbra pronti ad azzannarci,
mentre il fuoco zampilla per annientarci.
Amarsi.
- Maestro, cosa possiamo offrirti in cambio della tua saggezza? -
- Una ciotola di riso -

Anonimo ha detto...

Benvenuto Fabrizio nel mondo dei consapevoli.

Bizio ha detto...

Si deve cambiare invece il sistema inteso coma la scuola perché esso è da considerarsi come uno strumento, uno strumento rotto si ripara. In questo periodo mi sembra rotto.
Ovvio, la vita si può vedere come una serie di sfide, ci si può sfidare a farcela nonostante tutto, e si può riuscirci, infatti, come ho detto, non mi sono sottratto dallo studio, la lettera è stata scritta uscendo dall'ospedale dove ho passato un periodo particolare, per cui è ovvio che vedessi un po' rosso, ma le cose sono perfette così come sono, so che ogni cosa è al suo posto, e periodi come questo servono per prepararci a un periodo di purificazione e di cambiamento, per cui anche tutto il dolore che c'è nel mondo di questi tempi, nonostante sia spiacevole da provare, ha una sua utilità.
Io comunque credo fortemente in un risveglio delle persone, io ne sono l'esempio perché da figlio di borghesi come dite ho avuto una svolta totale, verità prima relegate a pochi ora stanno diventando di dominio pubblico, e soprattutto le scienze si stanno evolvendo così tanto da farci comprendere un po' meglio l'universo e la nostra concezione di esso. Sarà anche tra 50 anni ma è in aria e negarlo è negare l'evidenza, ovvio che si può anche non vederla.

Anonimo ha detto...

CAZZO QUANTA GENTE CHE PARLA DA SOLA QUI'

bisogna imparare dal nemico ragazziiiii.

HIHIHIHIHIHIHIHIHIHIHIHIHIHIH

la libertà la cosa più difficile da guadagnare dannate teste di cazzo... coincide col "controllo" mica per niente...

Scagli il monitor chi prima di scrivere un commento ha invocato la capacità di trasmettere il proprio pensiero al prossimo.

ZUM o non ZUM

Perchè scriviamo, perchè CAZZO sto scrivendo.

CAZZZZZZZZZZZZZZZZZOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO

Sherlock, risolfimi tu!

Passando alle cose serie, Fede, NON TI PREOCCUPARE, prima o poi ti renderai conto che sei una testa di cazzo proprio come tutti quelli che disprezzi, allora vedrai i fuochi d'artificio all'orizzonte.

Mastrominchia

Anonimo ha detto...

risposta a:luiselle
21 febbraio 2011 21:02 e anonimo del
21 febbraio 2011 21:24

luiselle io amo i miei genitori e uno di loro mi guarda da su,e li ringrazio per avermi dato la vita,ma voi tutti dovete ricordare che noi siamo fratelli perchè abbiamo un unico padre,e siamo i suoi figli.Detto questo nessuno a mai detto di inculcare con forza la consapevolezza,e penso che non ci si riuscirebbe,ma la vostra missione è o sara in futuro, quella di ricordare la via della saggezza agli altri fratelli,se poi non lo volete fare o pensate sia cosa personale,io la penso diversamente,io vedo risplendere intorno a me luci che erano spente,è questo mi soddisfa molto.Io non odio nessuno,benche meno chi vive nell'ignoranza,ma ognuno ha il suo compito,forse molti non lo hanno ancora capito,molti forse non capiscono in quale tempo ci troviamo,non concepiscono la verità di cosa sta accadendo,persi nei meandri dell'occultismo,meandri che non portano a niente se non fatti fiorire nel giardino dell'anima.L'ignorante è un dato di fatto,e la sua ignoranza nutre il male che lo distrugge,l'ignoranza si combatte con la verità,la verità è la luce che deve ritornare a risplendere nelle stanze dei sapienti,molti non capiscono che solo ad esistere e ad esplorare la verità la insegnano indirettamente agli altri.Molti non vedono che in questo tempo non succede niente per caso(d'accordo con sof),e nessuno si è incarnato in questo tempo solo per vivere da turista,io non posso dire altro,è tutto un gioco,un gioco in cui la consapevolezza dell'essere prendera il posto della dualita portata dagli arconti,e come essi hanno il compito di portatori del male,ora molti avranno il compito di annientarli,portando gli eletti a destinazione.Mi spiace se sono duro a volte,ma non ce la faranno molti,anche questo fa parte del gioco,essi non sono pronti,è un fatto,le accelerazioni non le decido di sicuro io,ma il grande padre ha deciso cosi,e vi saranno accelerazioni improvvise,le vedrete con i vostri occhi,io il mio umile compito,lo portero a termine,ma nessuna forzatura,nessuna imposizione,solo chi è destinato udira e vedra,ma allo stesso tempo tutti riceveranno la verità.
white wolf

Anonimo ha detto...

risposta a luiselle
21 febbraio 2011 21:02 n 2

l'imprining non centra niente io parlo di anima,anima giovane,anima adulta,anima millenaria potente,questo è quanto,non esiste imprinting o casati,titoli nobiliari,ricchezza,titolo di studio,master,presidente della republica bananara,direttore dei media-ipnosi ecc.l'anima è l'uomo,e il grande spirito sa quando mandare le sue anime potenti,le anime guida,e poi le super anime diciamo cosi,l'io di Dio stesso,maestri come gesu(yeshua)e ti assicuro che non hanno bisogno di titoli per presentarsi,e per carita nessuna new age,l'uomo deve solo capire la divinita in se stesso,non adorare idoli di pietra o pianeti vari,questo lo hanno creato gli arconti per dividere l'uomo da se stesso quindi da Dio
white wolf

Anonimo ha detto...

Ho letto (quasi tutti) I commenti alla lettera di Fabrizio. Mi fa piacere che Fabrizio stia cercando la sua strada. Vorrei solo che non si facese prendere da eccessi di complottismo. In verita’ i complotti esistono, ma sono tanti, piccolo, squallidi complottini e non complottone generale. All’interno del gruppo di Davos (per esempio) esistono molte correnti in contrapposizione fra di loro, oguna alla ricerca del suo piccolo spicchio di potere. Poi, non e’ possibile che ogni scoperta scientifica venga subito presa come falsa, a prescindere dale prove che sono soto gli occhi di tutti. Fabrizio, tu citi Darwin e credo ti riferisca alla teoria evolutiva. Ma sei mai stato in un museo di storia naturale? In America un memebro del congress ha detto che non crede nell’evoluzione perche’ non ha mai visto una scimmia diventare umana. Ma si puo ‘essere piu’ ignoranti 9nel senso di ignorare) di cosi’?Poi, la forza esoterica ed il controllo mentale? Se fosse possibile, perche’ dovrebbero usare tiggi’ e giornalisti? Basterebbe mandare una bell’ondona cerebrale globale e saremmo tutti convinti. In realta’ come molti hanno afermato, e’ il sistema economico che ci forza ad assoggettarcisi. Una volta trovato il lavoretto anche mzzo precario, messa su la famigliola, preso il mutuo e la macchina a rate, come fai a staccare tutto? Solo in paesi pieni di veri disperati e’ possibile una rivoluzione. Esiste una soglia di benessere economico sora il quale la maggioranza ha piu’ paura di perdere il poco che ha rispetto al possibile (ma non certo) miglior future. L’egitto per esempio, ha un livello’ di poverta’ altissimo e la maggioranza non muore di fame solo perche’ il governo distribuisce pane aggratis. E poi queste masse… e’ nello spirito umano la ricerca del maggior benessere materiale. Vero, Gesu’ (se mai e’ esisitio) o I monaci tibetani che vivono di elemosine per campare devono contare su poveracci contadini che si spaccano la schiena e producono un surplus alimentare. Mi piacerebbe vedere quanti di voi quando stanno male non vanno all’ospedale e non si fanno fare una tac se necessario. La cotrapposizione fra bene e male non e’ cosi’ netta come la fai sembrare. Non esiste ne’ il male ne’ il bene assoluti, solo una razza umana evoluta per vivere in piccolo bande di cacciatori raccoglitori e un po’ di agcioltura e pastorizia che in poche centinaia di anni si ritrova a dover convivere con nanotecnologie, elettromagnetismo e quant’altro.
Continua a cercare, Fabrizio.
Questo e’ il mio parere. Scusate per la lunghezza.

Pensatore indipendente ma realista.

Anonimo ha detto...

WhiteWolf, senza offesa, ma queste storie di fine del mondo e cambiamento si son gia' sentite mille volte. Quante volte i Testimoni di Geova hanno predetto la data della fine del mondo? Mi sembra che il mondo sia ancora qui'. Poi l'anno mille. Anche nel Vangelo si dice che la risoluzione dei conti arrivera' prima che le persone vive 2000 anni fa siamo morte, e mi pare che non sia successo nulla. Tu dici 2013? ma non era 2012 per? In America ci sono dei pazzi in TV (Foxnews) che propinano la storiealla della fine del mondo e consigliano di investire in oro. Intnato il prezzo e' triplicato in 4-5 anni, ma poi si viene a sapere che alcuni degli sponsor delle trasmissioni sono guardacaso ditte che commerciano in oro. State attenti che con questa storia della fine del mondo c'e' gente furba che ci mangia a spese nostre.
Se poi, come dici, il mondo come lo conosciamo non esistera' piu' fra 2 anni, allora dovro' ammette che avevi ragione.

democrito ha detto...

tutta questa enfasi sul mondo che verrà e sull'attuale risveglio delle coscenze non la condivido affatto. del resto basta studiare un po di storia per rendersi conto che tutto questo è già successo e che i processi storico-culturali non fanno che ripetersi in una veste differente.
facciamo un esempio, l'impero romano d'occidente nel V secolo. la causa principale del crollo di roma fu l'indebolimento dovuto all'aver perso il controllo sulle province del nord-africa che erano i maggiori produttori di grano dell'impero e che rifornivano roma di alimenti mentre i romani erano affaccendati a fare cose più importanti (magari studiavano fisica quantistica). non vi sembra molto attuale? proprio in quel periodo il cristianesimo divenne religione di stato e la gente credeva di aver trovato la verità e si parlava apertamente di una nuova era e di una fine del mondo annunciata. avevano però una maggiore fantasia rispetto ad oggi e pensavano che dopo la fine sarebbero stati resuscitati in un corpo glorioso e sarebbero vissuti per sempre in un mondo perfetto, per opera dello spirito santo. questo è tuttora uno dei dogmi principali della chiesa cattolica. non pensate che a leggere le minchiate sull'evoluzione e sul risveglio delle coscenze all'alba di una nuova era (new age), i nostri posteri si faranno grasse risate? è comprovato che in periodi di decadimento siano diffuse derive mistico-visionarie e un ritorno di massa alla dimensione "spirituale" della vita. sono solo menzogne, basterebbe che i cinesi mollassero e tutto ritornerebbe come prima. l'asse economico del mondo si sta spostando, come successo innumerevoli volte, questa volta ad oriente e chi avrà una vita abbastanza lunga per vederlo, vedrà l'affermarsi di questa nuova "spiritualità", ma in un mondo di rovine.

Anonimo ha detto...

White Wolf,

Sono l'anonimo di ieri sera a cui hai risposto.
Non so se tu scriva cio' che scrivi perche' sei un sensitivo, o solo molto religioso e sei ossessionato dall'Apocalisse, fatto sta che a me personalmente non interessa affatto perire in questa presunta fine del mondo. Nel momento stesso in cui assumi piena consapevolezza, accetti anche il fatto che la fine fisica sia parte del gioco, e ti assicuro che per quanto mi riguarda, la mia veste mortale e' l'ultima cosa di cui mi preoccupo, anzi se il perire fa parte della mia evoluzione spirituale, va bene cosi'.
Quello che non ho capito qui lo capiro' di la', funziona cosi' in genere.

Non puoi non vivere da turista caro WW, quando sai che tutto e' un gioco come hai ribadito tu stesso, ma e' un gioco in cui puoi decidere se restare dentro o uscire....e magari molti di noi vogliono uscirne, perche' questa illusione o Maya, non va coltivata all'infinito. Lottare contro chi? La lotta tra il bene e il male e' un altro prodotto del dualismo che tu dici che dovremmo combattere. Bene e male sono illusioni come tutto il resto, quindi a che pro questa lotta bene contro male? Il vero consapevole trascende le illusioni caro WW, non le coltiva.

Anonimo ha detto...

ma se scrivi un libro che riassume l'eterna lotta tra chiesa e massoneria,e l'editore ti offre un contratto di 3 anni a 900 euro di contributo di stampa....considerando il 9 e il 3 c'e' da preoccuparsi?

Anonimo ha detto...

white wolf o WhITE ADOLF?

Anonimo ha detto...

Il NWO è la carota per chi lo progetta e per chi lo teme o lo invoca. Democrito ha individuato il punto, che è sempre lo stesso: aprofittare dell'esasperazione. L'esasperazione è ciclica e corrisponde ai punti critici, alle svolte. Magari questo sarà un mutamento rilevante a più livelli, ma non si è mai visto un risveglio collettivo delle coscienze, forse perchè non c'è nessun potenziale nascosto da risvegliare, il potenziale umano è già manifesto nelle sue opere e nel suo agire. Il nostro fallimento è il non riuscire a sfruttare in bene e in equilibrio le nostre abilità quotidiane.

Anonimo ha detto...

risposta ad anonimo del 22 febbraio 2011 10:03 e agli altri sopra

come vedo la manipolazione ha dato i suoi frutti,quando sento mischiare cose che stanno accadendo,con fine del mondo,new age,testimoni di geova,anno 1000,fanatismo religioso e via dicendo.Innanzitutto bisogna analizzare le cose,la confusione è tanta ed è creata ad arte,senza ricordare che babbilonia vuol dire proprio confusione,è questo che state vedendo è il 6 impero babbilonese e l'ultimo.I sacerdoti maya,i saggi e sciamani dei nativi americani e molti altri tra cui il vero re yeshua,non la mistura pagana e del dio solare del vaticano,lo hanno detto.Ma voi etichettate un processo che sta accadendo sotto i vostri occhi come new age,e altre fesserie,create dall'elite,mi pare la stessa tecnica usata dai media,confinare un fenomeno di ribbelione o di altra natura in una sorta di gabbia,dove le persone vedano visionari,catastrofisti,paranoici,
per dire "sono dei pazzi cosa vuoi che facciano".Naturalmente ne siete le vittime di questo,non gli artefici pero a un livello superiore della persona media.Sappiate che siamo in guerra che vi piaccia o no,in una guerra sia spirituale che fisica,si sta girando l'atto finale.E nesssuno a mai parlato di fine del mondo,addirittura mi è capitato di assistere a fatti in cui solo a nominare la parola Dio si veniva etichettati da fanatismo religioso,cosa centra Dio con le religioni,cosa centra il vero gesu con questa chiesa,pensate che essi siano i rappresentanti di Dio?o che dio ha bisogno di preti,vescovi,preghiere,soldi,
banche e via dicendo?voi accusate me di essere nell'ilussione della dualita,be mi sa che qui la dualita è permanente in voi.accusate me di disprezzare questi vermi striscianti che stanno distruggendo i miei fratelli,io non li disprezzo ma sta nel compito di alcuni anche disprezzarli,e dargli calci in culo affinche capiscano dove stanno andando.Oggi ho assistito a gente che nei midia,mentre si riferiva ai bombardamenti sulla popolazione in Libia,e la situazione in medioriente pensava alla ricaduta sulla borsa e del petrolio,un calcio in culo sarebbe il minimo a questa gente,e chi lo ha detto che non lo si deve fare,questi sono gli uomini inferiori che ha generato questa civilta inferiore,grazie a chi ha lasciato che questi personaggi ne prendessero le redini.Essi sono il nutrimento dello stesso male che li sta distruggendo,e non me ne frega niente se sono duro,quello che hanno attirato sara molto ceudele,molto di piu di un rimprovero.E se ancora avete dubbi,sappiate che il fondo lo abbiamo toccato da un pezzo,stiamo gia raschiando,se ci si confronta contro il male nella consapevolezza non è dualita,ma seguire il suo compito divino,ed è inutile che parlate di turismo,qui tutti sono soggetti alla dualita o pensate di essere dio,o arcangeli perchè solo a quello stadio di evoluzione non esiste dualita,e qui la dualita è stata anche alterata tra l'altro,per una maggiore evoluzione.Il 2012 è solo ua data astratta puo verificarsi tutto prima o dopo,ma di certo niente è scritto,e le pagine del futuro si scrivono nel presente,ma chi non riconosce un proggetto di Dio in tutto questo non ha capito fino in fondo la verità,o che pensa che questi vermi striscianti che costituiscono l'elite al potere decidano tutto e possano creare ogni cosa a suo favore,essi sono solo una illusione,e contano niete,ma forse io sono un visionario,o forse ho una consapevolezza di vedere quelo che sta succedendo e succedera per quello che è,e per il motivo perchè molti sono qui in questo tempo,e il loro compito,e forse solo chi ha la vera consapevolezza riesce a vedere il progetto del grande padre,e ne è contento perchè sa di essere qui per questo,come credo che lo sia fabrizio.poi naturalmente è la mia visione delle cose ognuno la veda come vuole.
white wolf

Anonimo ha detto...

ADOLFO BIANCO....

Anonimo ha detto...

Se poi, come dici, il mondo come lo conosciamo non esistera' piu' fra 2 anni, allora dovro' ammette che avevi ragione.
Certo se uno mi avvisa che mi sta per cadere in testa un mattone, prima lo prendo poi gli daro' ragione, viva la lungimiranza!!!
E se il mattone non è caduto affatto l'unica fatica che ho dovuto sopportare è stata spostarmi di qualche metro.
Ma d'altronde gia' ci aveva provato un ragazzo, forse 2011 anni fa, non mi sembra che gli abbiano dato retta, infatti la riprova la vediamo tutti i giorni.

Bizio ha detto...

Il motivo per cui avverrà un cambiamento sarà puramente astrologico, cambieremo era, quindi allineamento con il sole, i pianeti e le stelle, entreremo nell'era dell'acquario. Non è per fanatismo religioso, anche la scienza ha ormai scoperto che gli organismi biologici sono influenzati dalla posizione dei pianeti perché le loro molecole prendono una conformazione diversa. Lo dicevano i vecchi testi astrologici, lo diceva Galileo, lo dice anche la scienza più moderna. Il cambiamento sarà dovuto ad un cambiamento nel campo elettromagnetico, una cosa molto scientifica, che si ripercuoterà anche nei livelli più spirituali.

Anonimo ha detto...

Ecchela là...poi dice che uno sbaglia a scrive che i risvegli di coscienza sò pilotati...

saluti. Daouda

Anonimo ha detto...

Ciao Paolo,
scusate ma mi rivolgo a Paolo uscendo un po fuori tema.
Ma che sta accadendo secondo te in Libia ? Ci sara' sempre la solita elite dietro a manovrare le rivolte ?
Ciao , grazie comunque per tutto le informazioni che ci dai

Anonimo ha detto...

E chi nega il cambiamento astrologico-magnetico?
Fabrizio, sei sicuro che l'uomo sappia affrontare al meglio e, ripeto, in modo equilibrato, un tale mutamento? La natura si calibrerà come suo solito fare, ma l'uomo? I pilastri sui quali fonda la propria esistenza presentano punti deboli e forti disequilibri. Continuerà ad esistere, ma dubito che migliori. Nella storia come nelle leggende tradizionali o complottiste ho sempre sentito parlare di decadenza e caduta di civiltà, MAI una storia a lieto fine, questa la dice lunga sulla natura intima dell'uomo.

Anonimo ha detto...

WW, guarda che sotto i nostri occhi c'e' esattamente la stessa cosa che c'era sotto gli occhi dei nostri avi 2000 anni fa...O pensi che allora esistessero piu' valori morali di oggi che preservassero l'uomo dall'autodistruzione? Ma per favore, un minimo di sano senso critico almeno.
Ha detto bene Democrito, ogni epoca ha il suo declino spritual-materiale, ma qui di fini del mondo nisba, al massimo la fine del nostro piccolo mondo cosi' come siamo stati indottrinati a vederlo e viverlo, il che magari ci fara' bene.

Puo' anche succedere che cosi' com'e' avvenuta la glaciazione che ha fatto estinguere i dinosauri a suo tempo, un giorno avverra' un cataclisma che portera' all'estinzione dell'essere umano come specie, e dopo il pianeta vedra' altre forme di vita che lo popolano, a me pero' questo non sembra una grossa tragedia, si chiama evoluzione (non della specie, beninteso, della vita in se'), quindi scusa ma a me i profeti di sventura fanno ridere, perche' non vedo certi accadimenti come sventure, tutt'altro.

E poi hai detto bene alla fine del tuo ultimo post, e' solo una tua visione delle cose (non avrai avuto una visione?), mica la verita' rivelata. Quella temo il convento non la passi piu' da un pezzo....
A me comunque sembri molto indottrinato.

Anonimo ha detto...

...Nella storia come nelle leggende tradizionali o complottiste ho sempre sentito parlare di decadenza e caduta di civiltà, MAI una storia a lieto fine, questa la dice lunga sulla natura intima dell'uomo....

hai letto quelle sbagliate, leggi le fiabe che sono il succo delle conoscenze ancestrali tramandate dai trovatori che erano i residui esoterici dei cavalieri di ventura medievali, una parte di questi erano parte dell'accolita dei LUPI antichissima accolita cavalleresca, quelle che hai letto forse sono le storie farlocche messe in giro dalla lucis trust e soci. fabrizio ha il merito di essere un'anima incorrotta che segue istintivamente la sua indole indomita.
consiglio a fabrizio la lettura de "il monte analogo" di daumal

http://www.parodos.it/books/daumal.htm

un libro che separa il grano dal loglio, che aiuta a capire la differenza fra quelli che fanno e quelli che blaterano.

un consiglio a fabrizio, non farti spezzare nemmeno quando sarai triste e stanco, perchè quella che hai deciso di seguire è una strada dove ti scorticherai le mani e la solitudine soprattutto intellettuale sarà la tua unica compagna

jj

ps. luisella continua a fare caciotte e lavorare a maglia

Anonimo ha detto...

All'anonimo che chiede della Libia. Che la rivolta sia pilotata o meno (ma non son tutte, in un modo o in un altro, pilotate?) non diminuisce il fatto ch Gheddafi sia un despota sanguinario e affarista. Finche' faceva comodo per tenere il potere gli USA erano il nemico umero uno; poi son diventati amici e si sbaciucchiano col Berlusca che gli vende armi e gli costruisce autostrade. Intano il popolo soffre. Mi piacerebbe sapere quali stati nella storia sono veramente stati solo un bene per i cittadini. Anche i famosi nativi americani o popolazioni del centro e sudamerica erano barbari guerrieri. Gli Inca e gli Aztechi hanno sterminato intere civilta' per arrivare al potere. Nel nordamerica i comanche hanno creato un impero in Texas basato sul commerco degli schivi (di altre tribu') e sul furto di cavalli. Mitizzare senza conoscere non porta neesun beneficio.

Anonimo ha detto...

JJ, ho letto fiabe, ma queste trattano di un percorso ideale per arrivare a certe verità, ma non della storia reale dell'umanità. Cita qualche racconto se sei così sicuro, sarei felice di trovare qualcosa in grado di farmi cambiare parere.

Anonimo ha detto...

Formulando meglio la richiesta, JJ, trovami una leggenda o storia vera di civiltà veramente illuminate ed eterne.

ER Monnezza ha detto...

ao' famo a chi a spara piu grossa?

San.Anonimo ha detto...

occorre mantenere e ostentare un atteggiamento vincente,piu vogliono indebolirci piu dobbiamo mostrarci vincenti,e che abbiamo capito il loro gioco.Devono capire che abbiamo capito,cosi inizieranno a indebolirsi anche i loro animi fino a poco tempo fa sicuri della loro segretezza...

Anonimo ha detto...

Fabrizio caro...
se pensi cha andando a studiare fisica potrai soddisfare tali necessità con lo scientismo che presenti nel tuo ultimo interevento ti auguro che...il cielo ti assista.

Io non conosco il nuovo ordinamento universitario fatto da dispense che non permettono il giusto sedimentarsi, ma conosco bene fisica (5 esami di fisica piena, più tutte le derivate da essa) e ti dico che non è quella di cui parli tu!

approccia con la dovuta attenzione perchè temo fortemente che il "liceo" privato non ti abbia nemmeno fatto sentire il profumo della vera fisica.
Penso seriamente che potresti avere lo stesso rifiuto che hai avuto per la tua scuola superiore.
I pomeriggi su esercizi e teoria non sono nulla di scienza alla voyager o video alternativi di yt!!

Fisica era (e penso ancora sia) roba seria, che richiede approccio con modestia ed umiltà.

Questo se vuoi laurearti e capire, ANCHE PER CRITICARLI ED AVVERSARLI, cosa dicono i vecchi soloni che fanno fisica da quando i tuoi ancora non erano nati!
O vorresti produrti in critiche a "sentimento"?

La cosa bella è che c'è più magia dietro la classica teoria della termodinamica o i plasmi che nell'intero grossolano approccio di tutti i video di yt.
Ma impadronirsi di quelle sopra comporta molta fatica e piallamento di gomiti.

Tollero molto ben volentieri la cosmogonia di Franceschetti ben conscio che si tratti di un avvocato e che non può cogliere gli interstizi ma da un fisico pretenderei la coerenza della dimostrazione.
Così come del resto Paolo e Solange tollerano le castronerie superficiali in diritto di noi non del settore. Penso che quando siano di colleghi avvocati quantomeno gli si accapponi la pelle.

Quindi maneggiare con cura.
Poi ognuno faccia come crede...
Ma anche io ho gente intorno che più o meno della tua età spara panzane che se si vuole gli si può smontare coerentemente con 2 frasi.

La superficialità è un esercizio gravissimo per il cervello, ed oggi a scuola viene praticata come unica disciplina.

Io ti dico attenzione...poi fa' un po' come credi.

UCCIO

Anonimo ha detto...

Uccio, e tu che invece gli interstizi dici di conoscerli, che ci dici del NWO e della fine del mondo (o quasi) profetizzata da White Wolf?
O conosci solo la fisica e le critiche poco costruttive?

Dai, facci una bella lezione di fisica, vedrai che domani il mondo sara' migliore grazie a te.

Anonimo ha detto...

@WOLF
caro wolf avevo semplicemente intravisto nelle tue parole un disprezzo verso la famiglia,nel senso che i figli possano negare la loro origine terrena sostituendola con quella divina,vera origine dell'anima,in quanto piu' evoluti della famiglia.

scusa,forse ti ho frainteso!
comunque per quanto riguarda
l'imprinting o patrimonio genetico e'il legame terreno con la nostra famiglia detto anche karma!
anche anime evolute durante l'incarnazione devono connettersi con il dna della madre e formarne uno proprio durante la gestazione,la formazione del corpo fisico in cui incarnarsi che avra' connotati simili,poiche il simile attira il simile,questa e' una legge universale..
se poi i retaggi dei genitori opprimono l'anima saggia stara' a lei cercare la sua via senza disprezzare il punto di partenza..
il discorso e' lungo e complesso,ma essendo legato al karma e alle esperienze personali rimane sempre aperto ad infinite possibilita' del tutto soggettive..
un caro saluto!!

@JJ
ma che problemi hai????
spiegati invece di fare il buffone dalle piccole misure...

,,,luiselle,,,

Anonimo ha detto...

Terremoto Satanico!
Avete visto in nuova zelanda? Alle 23:51 (sommato fa 11) del 22 febbraio 2011. Zret conosci questa numerologia satanista?
E cos'hanno colpito? Christchurch. La Chiesa di Cristo!

Anonimo ha detto...

risposta a: guarda che sotto i nostri occhi c'e' esattamente la stessa cosa che c'era sotto gli occhi dei nostri avi 2000 anni fa.. e gli altri

noto con piacere che la pietra che ho buttato ha creato molti cerchi.Comunque non si è mai visto tale squallore sulla terra,te lo assicuro,e mai piu si vedra.Per chiarire io considero la new age e altre stronzate la nuova religione creata dall'elite per l'ultimo loro inganno,con il suo anticristo da spacciare da messia ritornato,matrieya il messia dei sionisti adoratori di satana-ball-yahweh il dio dell'involuzione.Ripeto ancora una volta che non succedera nessuna fine del mondo,e mai mi pare di averlo detto,ma vedo che le manipolazioni hanno dato buoni risultati,se uno appena dice una cosa che non si sa perchè è stata affibiata alla new age,o altre stronzate,deve per forza essere o un visionario,o credulone ecc.
voglio ricordare a tutti come agiscono questi esseri,essi si infiltrano in un qualsiasi movimento,lo finanziano e ne inseriscono i loro servi,finche lo distruggono dall'interno e lo trasformano in qualcosa di opposto a come era prima,è successo con il culto di gesu,sostituito dalla chiesa nel culto solare,è successo con grillo,è successo con il buddismo dove hanno messo un loro servo il dalai lama,che mi parla di pace mentre stanno massacrando il suo popolo,ecc. i casi sono infiniti,e ora che cominciate a capire con chi avete a che fare,ho le palle piene di gente che blatera stronzate,e non osa alzare un dito,che parla di consapevolezza ma si para il culo dietro le sue stronzate,per giustificare il suo egoismo,e ancora ti risponde non potra essere cosi,e sempre stato cosi,come le persone che purtroppo sono ignoranti,ma loro li giustifico,voi invece non volete prendervi la responsabilita,perche siete dei vigliacchi e codardi,e questo è un fatto,che nessuno puo negare,naturalmente nessuno vuole che vi immoliate,ma neanche nascondervi dietro la vostra codardia spaciata per conosenza.Questo sistema solare e questo universo si sposteranno in un altra dimensione,ma non tutti ce la faranno,è il regno dei cieli che parlava gesu e altri profeti,la transizione è gia in atto,la terra in questa dimensione non esistera piu,chi non accedera ricomincera da capo in un altro pianeta dove si reincarnera,ancora non capite che non alla fine del ciclo di questo livello,e io ho visto quello che succedera ma non posso dire altro,ogni cosa a suo tempo.non lo dicono i new age,ma lo dicevano sciamani millenni prima,e a chi ha detto che aztechi e nativi americani erano sanguinari,dicendomi di imparare la storia,ti rispondo che gli indiani erano tribu guerriere,ma la loro decadenza avvenne dopo che il cristofaro colombo(cognome in codice preso da colomba altro nome della dea semiramide)invase la loro terra,e sopratutto quando i civili yenki ne sterminarono intere popolazioni,e i maya,non facevano prima sacrifici umani,ma solo dopo che furono contaminati dalla cultura aztecha che gia li praticava,e da quando essi parlavano della discesa del dio Kukulkán,a cui dedicavano i sacrifici umani,un dio dall'aspetto umano con barba lunga e capelli bianchi,che mi assomiglia tanto al dio che si trova raffigurato nel quadro di michelangelo nella cappella sistina,forse l'aspetto degli arconti?qui chi vuole udire oda.Come detto prima pero queste sono le mie convinzioni è giusto che ognuno abbia le sue,ma vi chiedo di cercare di guardare all'oltre,non dentro le illusioni che gli arconti fabricano,come lo è anche la rassegnazione,o una cosa vera farla diventare falsa e falsa vera,questa è la dualita che usano,tra poco si butta la seconda pietra,piu grande della prima e i cerchi si fanno piu grandi.
white wolf

Anonimo ha detto...

Io il nwo e le "profezie" le conosco solo attraverso internet o libri. Quindi non potrei dirti nulla che non trovi già su internet.

Di fisica conosco quella studiata (bene) e sulla base di quella posso con coscienza affermare che (in base alla parte che ho studiato), il caro fabrizio non troverebbe soddisfazione al proprio pensiero nei classici corsi.

Se poi non si vuole capire che la mia è quasi più una critica al sistema universitario, il problema sta in chi mi legge.

Ma vai agli esami senza aver studiato quanto previsto dal programma, dicendogli che invece hai queste teorie rivoluzionarie e poi vediamo.

Ripeto per chi non ha capito a causa della mia fretta, per poter criticare una teoria devi prima conoscerla. E per conoscere quella del campo in cui si vorrebbe ficcare fabrizio occorrono anni di studio lontani anni luce da quei temi. Provare per credere.
Nessuno vieta di coltivare entrambi, anzi.
Dico solo che fisica non è solo quello, anzi spesso non è per nulla quello!

Non è i video di yt o addirittura il cern di dawn brown.
I fisici si esaltano per piccolissimi pezzettini di teoria che molti troverebbero insulsi e non provano nulla per le teorie "new newage".

Un ragazzo di liceo prossimo ad economia pretendeva di convincermi che tutto l'approccio seguito fino ad ora dalla fisica è una stronzata.
Tollerando il viziato (in tutti i sensi) ho cercato di fargli capire che è un problema di ambito di applicazione. Ok alla fisica quantistica, ma la classica applicata alla meccanica va benissimo per esempio; così come elettro-magnetismo è più che degno...visto cosa stiamo utilizzando per comunicare (attendendo di poterci trasferire quantisticamente uno dall'altro o anche solo il pensiero!).
Poi anche io approfondisco con piacere alcuni aspetti "rivoluzionari" come quello dell'accorpamento delle varie branche della fisica...molto affascinante davvero.

Io ho solo detto, ribadisco, occhio perchè se vai a fisica e ti aspetti vibrazioni e salti quantici, profezie, auree e cosmogonia newage pigli una tranvata sul muso che te la ricordi per anni.

E cmq scusa se mi permetto ma il tono della risposta è quantomeno sgradevole.

UCCIO

anonimoquieto ha detto...

Ciao Fabrizio, ai fini della tua ricerca credo possa essere utile tutta la storia della filosofia, i cui confini con la fisica sono sempre più sottili. Dai miti di Platone al "discorso sul metodo" di Cartesio, dalla logica di Epimenide ai trattati di Giordano Bruno, viavia riscoprendo l'eredità di tanti maestri che hanno recitato nel film della nostra storia, ricercando le nostre origini. E perchè no ci aggiungerei anche i testi tra i più antichi di cui disponiamo, epiche sumere (atrahasis, enuma elish) epiche indiane (maharabata), la genesi biblica, e testi attribuiti ad Ermete Trismegisto (il kybalion ad esempio). La criptica divina commedia: "O voi ch'avete li 'ntelletti sani, mirate la dottrina che s'asconde sotto 'l velame de li versi strani", un appassionato di fisica troverà molto senso nel "L'amor che move il sole e l'altre stelle", che alcuni astrofisici contemporanei identificano con la forza elettrodebole (ad esempio l'italiana Giuliana Conforto, i cui libri ti potrebbero piacere visto il tuo interesse per F. Capra). Sono solo alcuni spunti, mi potrei dilungare ampiamente, ma mi sembra ci sia già abbastanza carne sul fuoco. Non sottovalutare molte delle opere letterarie che rientrano nei programmi scolastici, molte si prestano ad interpretazioni su più livelli, seppur la maggior parte dei professori non le comprendano (SoF ad esempio potrebbe illuminarti sulla favola di Pinocchio, per i più una semplice storiella, per pochi un mezzo per trasmettere concetti esoterici).
Saluti.

Bizio ha detto...

Hai ragione, non puoi pensare alla facoltà di fisica come il posto che descrivi, ma io ho ben presente il linguaggio matematico e lo sforzo intellettuale da dover impiegare nel dare gli esami, mi rendo conto che i primi anni studierò "solo" fisica classica, e che la maggior parte del tempo la passerò tra misurazioni, calcoli ed equazioni non tra le belle idee di cui parliamo. Però in quelle equazioni trovi delle descrizioni del funzionamento dell'universo, e puoi iniziarti a fare domande a cui ancora non puoi arrivare, altrimenti penserebbe solo chi ha tre lauree.
Non sono un illuso, so bene a che cosa vado incontro e sono felice così. Ho avuto modo di studiare per la maggior parte fisica scolastica che mi ha incuriosito e che ho a lungo studiato. So che non è la fisica dell'università e non ha niente a che vedere con quello di cui stiamo parlando, però nelle scienze bisogna fare un passo alla volta altrimenti non si hanno le basi per continuare: non posso studiare la termodinamica senza avere una base matematica che permetta di decifrarne le formule.
In ogni modo non ho cercato di imporre la mia visione, né di usare toni sgradevoli, se l'ho fatto, mi scuso. Volevo solo dire la mia su alcuni argomenti che mi sono interessati molto, che hanno cambiato la visione d'insieme, gli scritti di Emilio Del Giudice, Giuliano Preparata (assassinato), Roberto Germano, Fleischmann (tentato assassinio), Popp. Sono poi pubblicazioni di divulgazione quindi rivolti ad un pubblico misto di laureati e non. Le pubblicazioni ufficiali non sono ancora in grado di capirle e per cui non ne parlo. Penso che bisogna iniziare a respirare certe cose presto per cui mi metto a leggere oltre che a studiare regolarmente, non per parlare di quello che voglio al posto di dire la lezione ma perché sono interessato nel vedere a che cosa porta la ricerca, tenermi informato leggendo ciò che posso comprendere, parallelamente a ciò che è mio dovere sapere.

Anonimo ha detto...

Ok fabrizio
ti auguro il meglio.
A me fisica è piaciuta parecchio, forse è stata la parte più bella degli studi che ho fatto, anche se io sapevo nulla, all'epoca, di ciò di cui si è parlato qui.

I tuoi modi sono sempre educati...nel commento precedente mi riferivo allo sgarbato "anonimo 22 febbraio 2011 17:19".

UCCIO

perseo.pegaso ha detto...

Bravo,leggi Osho se non lo conosci ti piacerà

perseo.pegaso ha detto...

Bravo,se non lo conosci leggi Osho sarà la tua droga ciao

Anonimo ha detto...

Bravo,ti consiglio di leggere Osho
ti illuminerà.

Anonimo ha detto...

Ripetete di continuo le stesse cose con gli stessi termini ma non spiegate mai. Che cosa si intende nei particolari con risveglio delle coscienze? Salto in un'altra dimensione, con quale energia e secondo quali leggi? Siete pienamente convinti delle vostre idee, oserei dire ossessionati, ma non sapete trasmetterle.

Denis ha detto...

A mio avviso le agitazioni in Nord Africa e nel mondo arabo sono parte di una manovra d'accerchiamento con la quale si vuole minacciare Israele perché reagisca di par suo, con inaudita violenza, in maniera che si abbia il fattore scatenante di una guerra mondiale.
Due navi iraniane sono presenti da un paio di giorni nel canale di Suez ed Israele ha già bollato questa presenza come provocazione.
Mi sembra chiaro che saranno cambiati i connotati del pianeta nel prossimo futuro. Le operazioni atte a questo scopo sono evidentemente già partite (scie chimiche, h.a.a.r.p), si deve ancora entrare nella fase finale e ci stiamo entrando.
“Dal caos l'ordine” è un motto massonico che può spiegare quanto stia avvenendo. Ovviamente la situazione nordafricana avrà gravissime ripercussioni sull'Europa e sull'Italia. L'Italia è pressoché priva di governo vista la debolezza estrema del nostro esecutivo e la paralisi dovuta ad un presidente del consiglio perennemente sotto inchiesta. Una situazione sempre meno sopportabile che facilmente renderà auspicabile da parte di larghe fasce di popolazione l'avvento di un potere forte che, pur fagocitando le libertà civili, faccia pulizia di questa corrotta e liquefatta classe dirigente.
Una difesa dal basso si ha solo a livello di coscienza e consapevolezza quando si riesce a non essere loro complici, almeno in parte.

Anonimo ha detto...

Fabrizio, per me sei un palese debunker!
Sappiamo già che scrivi con MDD sul suo blog e non hai 18 anni.

Anonimo ha detto...

Caro White Wolf, sono sempre io, l'anonimo che ti crede un po' indottrinato, e ti chiedo se hai mai pensato che magari e' giusto che non tutti facciano questo fantomatico "salto quantico" di cui parlano in tanti (anche molto a sproposito)?
Lo capisci che cio' che non puo' ne' deve essere salvato non verra' salvato? O ancora no??
Posso anche comprendere le tue frustrazioni, ma sappi che stai sparando a zero su persone che nemmeno conosci...Dimmi cosa fai tu concretamente per combattere il male portato dagli arconti e i loro burattini umani, a parte postare qua dentro di disastri e salti dimensionali imminenti.
Poi perdonami, questo tuo continuo "ho visto...ho sentito...ma non posso dire altro, tutto a suo tempo", mi irrita e non poco. Decidi: o smetti di gettare il sasso e nascondere la mano volutamente e dici tutto quello che sai (o credi di sapere), o smetti del tutto di scrivere di queste cose, perche' il modo in cui lo fai sa di invasato alla Nostradamus, e mi associo all'anonimo delle 19:36, si parla sempre delle stesse cose qua dentro, ma si da veramente modo a chi non ha ben compreso cosa fare di farlo? Niente affatto, e tu WW sei il meno convincente di tutti con quel tuo tono sprezzante verso coloro che giudichi codardi, ma poi pure tu non e' che sei il massimo della chiarezza, sei in totale mala fede secondo me.

Anonimo ha detto...

tutti a mostrare il vostro ego la vostra pungenza il vostro essere diversi a me sembrate un branco di ridicoli uniformati a degli standard diversi ma comunque massificati nel linguaggio. servi siamo e servi resteremo.

Filippo ha detto...

@Anonimo / Uccio
------------------------------
Tollerando il viziato (in tutti i sensi) ho cercato di fargli capire che è un problema di ambito di applicazione. Ok alla fisica quantistica, ma la classica applicata alla meccanica va benissimo per esempio; così come elettro-magnetismo è più che degno...visto cosa stiamo utilizzando per comunicare (attendendo di poterci trasferire quantisticamente uno dall'altro o anche solo il pensiero!).
--------------------------------
Sono a conoscenza che in laboratorio hanno gia' ottenuto il teletrasporto di fotoni.
Una breve ricerca mi ha portato a questo articolo:
http://news.bbc.co.uk/2/hi/3576594.stm

Per quanto riguarda la trasmissione del pensiero la tecnologia e' andata molto piu' avanti di quello che molti conoscono: nella scienza ufficiale ci sono gia' stati diversi risultati: qualche mese fa e' morto in un incidente stradale un ragazzo austriaco che aveva una protesi comandata dal suo pensiero.
L'interfaccia Uomo-Macchina e' ormai una realta'. Negli anni 80 Marvin Minsky in un'intervista, credo al corriere, disse che lui era convinto che in un futuro sarebbe stato possibile per l'uomo avere un cervello artificiale.

Per quanto riguarda la "scienza" clandestina, usata a fini militari e/o altri fini, li' si sconfina in un campo che e' chiamato Mind Control, ma penso che un po' di stomaci qui si siano gia' attorcigliati

saluti a tutti

Anonimo ha detto...

Scusate la domanda a sproposito,
ma dato che si parla di "complottismo",
qualcuno saprebbe dire come mai in un programma televisivo(quindi tutt'altro che indipendente)
si parla di signoraggio,di nuovo ordine mondiale?(proprio in questo momento in cui scrivo,alle 23:23,
vedo inaspettatamente franceschetti nel programma di cui parlo e su cui volevo fare la domanda,coincidenza spettacolare !!!)

Non dovrebbe la tv ignorare tali temi?

Oppure fanno questo per non dare l'idea di avere qualcosa da nascondere
(che sarebbe controproducente)
e quindi etichettare tutto come "mere teorie"?

Anonimo ha detto...

Francesco anche la Storia vera è interessante :http://www.youtube.com/watch?v=B-FnheZUsHA&feature=email

Anonimo ha detto...

MARCO, 21 ANNI, PRESENTE!
HAI RAGIONE A DIRE CHE NN 6 SOLO

Anonimo ha detto...

risposta a:anonimo del 22 febbraio 2011 22:13

non te la prendere fratello io sono un burlone,aspettavo il tuo commento per buttare la prossima pietra nell'acqua,e tu hai risposto esattamente alle 22:13 che fa sommato 4+4=8 il mio numero.
Intanto il mio commento non era riferito a te personalmente ma a tutti o almeno chi si sentiva colpito,quello che faccio e che faro non lo vengo a dire qui,ma sappi che lo faro,e lo faranno anche molti altri.Ma io sono solo un umile servo,per il resto ogni cosa deve avere il suo tempo,è necessario che queste anime potenti siano ognuna distaccati e divisi,al momento,poi Dio le unira per guidare gli altri fratelli,solo il grande padre decide non io,solo lui sa chi sono,solo lui sa chi è pronto e non io.Essi annunceranno la venuta dell'unico re di questo mondo,il vero gesu-yeshua,e non verra per porgere l'altra guancia te lo assicuro.Sull'indottrinato non rispondo neanche,ormai la gente non crede piu in niente,non sa chi sia il padre da molto tempo,come proggetto dei savi di sion voleva,parli di Dio sei un fanatico,oppure un indottrinato,oppure chi ti credi di essere,io ascolto un saggio e ascolto il messaggio non lo accuso di arroganza,io imparo da chi è piu saggio di me,e lo ringrazio per quello che mi svela,non lo accuso mai,perchè io ascolto il messaggio non il messagero.su chi vuole conoscere alcune cose puo solo prendere spunti dai vari commmenti per poi fare ricerche,o chiedere a Paolo di parlare dell'argomento specifico,non si puo spiegare queste cose in poche righe.Il punto dove volevo arrivare e che i figli della luce stanno operando sulla terra,e dall'altra parte il male arrivera a tale saturazione che tutti lo vedano,e gli uomini allora saranno iniziati alla scelta se continuare o dire basta,in quel momento la terra partorira l'essere appena nato,perchè siamo tutti dei fanciulli in procinto di affaciarci al mondo,spiritualmente parlando,non anagraficamente.Allora capirete il progetto del grande creatore.Dovete guardare il puzzle intero non il singolo pezzo,il nwo non lo faranno mai,sono alla disperazione non lo avete ancora capito,e a chi sta guardando al medioriente,gli è sfuggito gia tutto di mano,anche se da una parte cavalcano le rivoluzioni per favorire dall'altra un altro loro fantoccio,gli è gia sfuggito tutto di mano,poi se uno è convinto che sono incontrastabili be ognuno giudichi da se gli eventi.
white wolf

Anonimo ha detto...

A.A.A.
FRANCESCHETTI A MISTERO.

A QUESTO PUNTO PAOLO HAI UN PUNTO DI VISTA PIU' INTERNO DI NOI SU UNA DI QUELLE TRASMISSIONI DI CUI ABBIAMO SPESSO DISCUSSO.
INFORMAZIONE CHE MESCOLA AD ARTE VERO E FALSO.

SVELACI QUALCOSA SUL LORO APPROCCIO. SE HAI AVUTO RACCOMANDAZIONI O HAI SUBITO DELLE CENSURE.

IN OGNI CASO SOSPENDO IL GIUDIZIO SULLA COSA...

CARLETTO

Anonimo ha detto...

A.A.A.
FRANCESCHETTI A MISTERO.

A QUESTO PUNTO PAOLO HAI UN PUNTO DI VISTA PIU' INTERNO DI NOI SU UNA DI QUELLE TRASMISSIONI DI CUI ABBIAMO SPESSO DISCUSSO.
INFORMAZIONE CHE MESCOLA AD ARTE VERO E FALSO.

SVELACI QUALCOSA SUL LORO APPROCCIO. SE HAI AVUTO RACCOMANDAZIONI O HAI SUBITO DELLE CENSURE.

IN OGNI CASO SOSPENDO IL GIUDIZIO SULLA COSA...

CARLETTO

Anonimo ha detto...

Perché qualcuno abbia ideato e portato avanti questo folle progetto di dominio planetario, per cui già milioni di persone sono morte e altre moriranno? Se i potenti della stegocrazia hanno già denaro in quantità incommensurabile, che cosa li spinge a perpetrare simili nefandezze e piani diabolici contro il resto dell'umanità? Qual'è il tassello mancante?
Molti ormai, politici e banchieri e uomini d’affari, passano tutto il loro tempo a pensare come fregare l’anima al prossimo e non solo in modo letterale. Politici che parlano di pace mentre scatenano l'inferno in terra. Politici dagli occhi gelidi che dicono di agire per il nostro bene, mentre fanno di tutto per rendere le nostre vite miserevoli e impossessarsi della nostra anima. Questo scenario spaventoso è quello che ci ritroviamo intorno, quando troviamo il coraggio di alzare lo sguardo ed osservare gli eventi che ci circondano.
La stegocrazia mondiale firmò il patto con i demoni(o gli alieni, chiamateli come volete) per estrarre la parte animica immortale degli esseri umani, in cambio di qualche tecnologia avanzata. A noi, non ci resta che trasformare lo stato di costernazione, l'incredulità, lo sgomento e la rabbia, in qualcosa di positivo. Informiamoci e informiamo dell'enorme inganno in cui ci tengono. Così facendo, più persone vedranno la realtà per quella che è e si prendono coscienza. Si rifiuteranno di credere ciecamente alle fandonie che spacciano sui mezzi di dis-informazione di massa. Non preoccupiamoci se, soprattutto all'inizio della nostra opera di diffusione delle informazioni, molti ci prendono per pazzi: ognuno ha i suoi tempi e modi, prima o poi penso, che anche loro ci arriveranno. All'inizio ci si sente smarriti, ma poi la rabbia si trasforma in volontà di agire e di realizzare con la nostra vita, qualcosa di positivo.
George Orwell ha scritto un giorno:
“In questo tempo d’inganno universale, dire la verità è un atto rivoluzionario”.
Kaled

Anonimo ha detto...

Si parla di queste cose in televisione per dare in pasto ad un volgo - comunque relativo - teorie strumentali atte a favorire oppure fomentare determinati atti che il Potere saprà girare a suo favore.

____

L'importante è che si instaurino sentimenti negativi.
L'importante è fare denari sull'interesse altrui.
L'importante è che non si comprendano le reali motivazioni.

Daouda

Anonimo ha detto...

E' pur sempre un canale di berlusconi.

Far sentire Tremonti dire che è tutta colpa degli illuminati è, per i berlusconiani, sempre meglio che mostrare le reali colpe del boss.

Certo che usare i poteri occulti come parafulmine potrebbe essere pericoloso, a meno che...questi ultimi siano "trasmigrati" in altra forma, lasciando illuminati, R+C, RR ed altri come dei gusci vuoi alla mercè di bastoni e forconi del popolino incazzato.

Fosse così, anche se magari inconsapevolmente, Franceschetti ed altri non farebbero altro che fare il loro gioco.

Fossero così potenti accetterebbero di subire tutto questo?
Forse siamo noi che inconsciamente ci sottomettiamo ed accettiamo di subire non ostacolandogli l'ascesa, permettendogli di diventare i nostri mostri più profondi ed inconsci.

Noe

Fabbrizzio ha detto...

Sono Fabri, tutto ok?
Il mondo è tanto cattivo e crudele, ma spero un giorno ci sia il risveglio planetario, per noi giovani e le future generazioni.
Io mi sento tanto diverso dai miei coetanei, come un canarino nero tra una folla di canarini bianchi, a volte solo ma consapevole spirito in ze wuord.
Grazie amici di esserci anche voi, pace e bene!
Ciao a tutti

Anonimo ha detto...

White Wolf, grazie per la risposta e per aver voluto attribuire all'ora del mio post un significato esoterico preciso, magari ce l'ha e magari no, io pero' direi di fare cosi': se e quando accadra' qualcosa, e io me ne infischio bellamente, ti diro' che avevi ragione. Ma fino a quel momento, direi che non ti do piu' biada perche' continui a dire sempre le stesse cose, prendendo un pezzo di qua e un altro di la' e facendo un minestrone incredibile. Contento tu....

Ma poi come fa a tornare Cristo che gia' non e' mai esistito di suo? Sara' di sicuro un altro inganno per chi come te ci crede.
Ciao.

Paolo Franceschetti ha detto...

Ciao Carletto. Ti rispondo su "mistero".

Non ho subito alcune pressione nè censura, nè ho avuto raccomandazioni per andarci. Mi hanno chiamato e basta.

Censure ce ne sono stante, nel senso che di tre quarti d'ora di intervista hanno mandato pochi minuti, ma devo dire che hanno mandato i piu importanti, e hanno sorpreso anche me quando hanno inserito pure il pezzo in cui accenno alla rosa rossa e al fatto che tutti i delitti televisivi sono commessi da loro.

Non so per il resto che altro dire. Ho condiviso il punto di vista di raz, quando ha detto "il programma è visto da milioni di persone. Se anche apriamo la mente a poche decine abbiano già fatto un buon lavoro".

Certo, vedere che si parlava di NWO, subito dopo il fantasma di un gatto, è avvilente. Ma meglio parlare male e poco di una cosa che non parlarne per niente.

Il servizio poi, era fatto proprio bene, come altri servizi sul signoraggio o sul NWO dello stesso programma.

Anonimo ha detto...

Adam Kadmon chiude come sempre la trasmissione in cui Franceschetti di recente è apparso esponendo alcune osservazioni riguardo il nom.
be se gente come punisher viene apostrofata per il linguaggio poco rispettoso della comune sensibilità.
Io faccio notare al caro Franceschetti che il sito di questo personaggio che ha diviso con lui la puntata, del resto è un ospite fisso, che pare tanto avere a cuore il nuovo om e gli approfondimenti riguardo la fogna che ci sta dietro. Ma se andiamo ad osservare il suo sito e non è difficile trovarlo visto che gia col nome i motori di mezzo pianeta vi catapultano li, scopriamo le cose piu interessanti e non posso pensare che ciò che osserva un profano sfugga al caro Paolo. sette spose per sette fratelli nel portale e tante altre firme.
Concludendo. da breve e superficiale osservazione si deduce che le possibilità sono due. La prima, Franceschetti è il re dei babasoni, la seconda come quasi sempre succede, chi vi parla di certi argomenti altro non è che un pezzo dell'argomento stesso e voi dei poveri fessi di cui si misura la quasi sempre assente possibilità di capire su un piano che non sia meramente temporale.
Senza intento polemico di alcun tipo, mi aspetto un intervento di Paolo dove esponga la decodifica di adam kadman e della oscena trasmissione a cui ha partecipato e voialtri che farfugliate su questo spazio, svegliateAdam Kadmon chiude come sempre la trasmissione in cui Franceschetti di recente è apparso esponendo alcune osservazioni riguardo il nom.
be se gente come punisher viene apostrofata per il linguaggio poco rispettoso della comune sensibilità.
Io faccio notare al caro Franceschetti che il sito di questo personaggio che ha diviso con lui la puntata, del resto è un ospite fisso, che pare tanto avere a cuore il nuovo om e gli approfondimenti riguardo la fogna che ci sta dietro. Ma se andiamo ad osservare il suo sito e non è difficile trovarlo visto che gia col nome i motori di mezzo pianeta vi catapultano li, scopriamo le cose piu interessanti e non posso pensare che ciò che osserva un profano sfugga al caro Paolo. sette spose per sette fratelli nel portale e tante altre firme.
Concludendo. da breve e superficiale osservazione si deduce che le possibilità sono due. La prima, Franceschetti è il re dei babasoni, la seconda come quasi sempre succede, chi vi parla di certi argomenti altro non è che un pezzo dell'argomento stesso e voi dei poveri fessi di cui si misura la quasi sempre assente possibilità di capire su un piano che non sia meramente temporale.
Senza intento polemico di alcun tipo, mi aspetto un intervento di Paolo dove esponga la decodifica di adam kadman e della oscena trasmissione a cui ha partecipato e voialtri che farfugliate su questo spazio, svegliatevi e cominciate a rendervi conto che capire coi mezzi che adesso avete, qualunque cosa capiate è illusione.vi e cominciate a rendervi conto che capire coi mezzi che adesso avete, qualunque cosa capiate è illusione.

fabri ha detto...

PAOLO FRANCESCHETTI ha detto...
Sono Fabri, tutto ok?
Il mondo è tanto cattivo e crudele, ma spero un giorno ci sia il risveglio planetario, per noi giovani e le future generazioni.
Io mi sento tanto diverso dai miei coetanei, come un canarino nero tra una folla di canarini bianchi, a volte solo ma consapevole spirito in ze wuord.
Grazie amici di esserci anche voi, pace e bene!
Ciao a tutti

Anonimo ha detto...

ma oltre alle lamentele,qualcuno sta iniziando a pensare strategie per toglierceli dai coglioni sti illuminati o come cazzo si fanno chiamare?No perche' senno' anche se la verita' la si trova e poi non si reagisce,pur non reagendo si fa il loro gioco,non solo scrivendo eventuali cazzate.

Anonimo ha detto...

scusate non mi sono firmato.

Con affetto Er Monnezza

Anonimo ha detto...

comincerai a levarteli dai coglioni come dici tu.

quando comincerai a curare anche il tuo modo di esprimerti. accetta l'idea di essere in questo momento uno dei loro migliori esemplari. Tutto culo figa tette e mente zero.

la reazione che avrai a questa mia sara decisiva per il resto della tua stessa esistenza

Anonimo ha detto...

A FRANCESCHE' PARLI DI FIORI COLORATI, MA NON APPASISCI MAI? CHE SEI DE PLASTICA? SE MI CENSURI ANCHE QUESTA I TUOI LETTORI SI FARANNO DELLE DOMANDE.
CHE DEVO PENSARE CHE SEI UN ROSETO...
IL MIO INTERVENTO PRECEDENTE VE LO RIESPORRA PAOLO, RIGUARDAVA ALCUNI SOSPETTI AL SUO RIGUARDO.
MA SOGNORI TEMO CHE IL VOSTRO PALADINO SIA PEGGIO DI GRILLO E TRAVAGLIO

Anonimo ha detto...

QUALCUNO MI SA DIRE SE QUESTO E' UNO SPAZIO PER CONFRONTARSI LIBERAMENTE?
ISPIRATO DALLA RICERCA DI UNA VERITA' QUANTOMENO IDEALE?

GRAZIE

GIARDINIERE

Anonimo ha detto...

QUINTO POST CENSURATO IN MENO DI DUE MINUTI.

Anonimo ha detto...

C'E' QUALCOSA CHE NON VA IN QUESTO SPAZIO...

Anonimo ha detto...

Mistero - NWO 22/02/2011

http://www.youtube.com/watch?v=4efN4mK7c_4&feature=watch_response_rev

Mistero NWO 22/02/2011 ha detto...

Puntata mistero

«Meno recenti ‹Vecchi   1 – 200 di 264   Nuovi› Più recenti»