Psyops, 70 anni di guerra psicologica in Italia

Psyops, 70 anni di guerra psicologica in Italia
Dalla prima guerra mondiale al trattato di Lisbona

sabato 9 ottobre 2010

Sarah Scazzi Show





Proprio a ridosso dell'articolo di Solange sulla funzione della televisione, ci viene dato un esempio plateale di come questo strumento serva a prendere in giro i cittadini, veicolando false notizie e manipolando la realtà.

Da giorni molti mi hanno scritto, anche su questo blog o privatamente, chiedendomi perché non scrivevo un articolo su Sarah Scazzi.


La risposta è semplice. Non so nulla di questa vicenda. Non potevo scrivere nulla, perché le mie idee me le facevo solo - come tutti - leggendo i giornali.



L'unica cosa che mi era chiara è che eravamo davanti all'ennesima presa in giro perpetrata dai media ai danni delle persone normali.

Anche semplicemente leggendo le notizie ufficiali era possibile rilevare queste anomalie.

Primo. In Italia scompaiono circa 1000 persone all'anno. Nel 2009 erano 1033, secondo le stime ufficiali della Polizia di Stato. Difficile capire come e perché i media avessero scelto di occuparsi solo ed esclusivamente di Sarah.
Abbiamo detto molte volte che quando di un fatto se ne occupa ossessivamente la TV, vuol dire che dietro c'è molto altro, rispetto a quello che dicono.

Secondo. L'altra anomalia è che la famiglia Scazzi sceglie come difensore l'avvocato Walter Biscotti, già difensore di Rudy Guede nel processo Meredith, e coinvolto anche nel caso Marrazzo.
L'avvocato risiede a Perugia.
C'è da domandarsi come ha fatto la famiglia a scegliere un difensore che risiede a centinaia di chilometri, e con che criterio.
Inoltre, nella fase di ricerca di una persona scomparsa, il difensore è assolutamente inutile, non essendoci procedimenti né civili né penali da affidare al legale.
Guarda caso poi, il legale in questione non solo trova il tempo di recarsi personalmente ad Avetrana, ma ha anche la fortuna di trovarsi alla trasmissione "Chi l'ha visto" proprio quando in diretta mandano la notizia del ritrovamento del cadavere.

Terzo. Nella trasmissione Porta a porta, del 4 ottobre (quindi precedente al ritrovamento del cadavere), Bruno Vespa incalzava la moglie di Michele Misseri e la madre di Sarah domandando loro "ma voi credete a quest'uomo? pensate che menta?".
Vespa parlava come se già sapesse chi sarebbe stato il futuro assassino, anche quando non esisteva l'ombra di un sospetto.

Il culmine del baraccone mediatico però arriva con la trasmissione Chi l'ha visto, dove, per "coincidenza", viene data in diretta la notizia del ritrovamento del cadavere.

Dopodiché, ancora un'immancabile puntata di Porta a porta, con gli immancabili esperti, sempre gli stessi: Roberta Bruzzone, Paolo Crepet, Francesco Bruno (intervistato dai giornali), come se in Italia esistessero solo loro.

A chiunque abbia un minimo di capacità di osservazione, risulta chiara una cosa. Che il caso di Sarah Scazzi è un'immensa presa in giro, concordata in anticipo ed eterodiretta dall'alto.
Un immenso rito mediatico. L'ennesimo, ove tutto era calcolato fin dall'inizio.

Aveva ragione Pasolini: niente di più feroce della banalissima televisione.

322 commenti:

1 – 200 di 322   Nuovi›   Più recenti»
Anonimo ha detto...

Nello stesso giorno in cui veniva data notizia del ritrovamento di sara scazzi, il papa nominava Monsignor sarah presidente del Cor unum.
http://www.leggonline.it/articolo.php?id=83620

Potrebbero esserci collegamenti?

Anonimo ha detto...

Quindi secondo te Paolo l'omicida non sarebbe lo zio ma qualcun'altro?oppure ritieni che tutta la famiglia sia coinvolta nella vienda?e se si quali sarebbero i motivi che hanno spinto una famiglia a uccidere un loro membre?te lo chiedo perchè sinceramento sono confuso sulla vicenda, ma avevo comunque notato molte anomalie..

Anonimo ha detto...

la cosa che veramente mi ha dato da pensare è il fatto che la piccola sara, non battezzata, vittima anch'essa della pedofilia, venga salutata per l'ultima volta tramite il rito dei pedofili cattolici rappresentanti della chiesa.
Perchè la madre, testimone di geova, lo ha permesso?
E' quella stessa chiesa, che non aveva permesso la partecipazione al rito funebre da parte della convivente -e non moglie!- (quindi non degna di partecipare),il cui compagno era morto nell'agguato di nassyria e che ora celebra il rito religioso per una ragazza che non era nemmeno battezzata. qualcuno vuole darmi un'opinione? perchè io sto pensando le peggiori cose.

iz

andreatrofino.com ha detto...

Forse la notizia è vera, è il fatto che non è mia accaduto. Anch'io non volevo scrivere nulla su Sarah Scazzi. Sta di fatto che le visite al blog sono impennate. Le persone sono assetate di sangue che però è sempre quello altrui.

Anonimo ha detto...

Caro Paolo

mi farebbe piacere avere la tua opinione su di un delitto che fin da subito mi é sembrato strano. Fra le anomalie che ho notato:
1) La cugina che da l'allarme appena dopo 10 minuti (!)
2) Questo ritrovamento del cellulare...che definire strano é il minimo...
3) La confessione dello zio, non mi quadra completamente...coma ha fatto ad attirare la nipote in cantina dopo che l'aveva gia molestata in passato?

Secondo me, o Misseri é colpevole, la famiglia sapeva e lo ha coperto,o esattamente il contrario, qualcuno della famiglia é colpevole e Misseri lo ha coperto.

Per gli avvocati di Perugia, é possibile che si siano proposti loro stessi alla madre di sarah per avere ancora piu pubblicità e visibilità?

Con stima e affetto

Angela

CARLETTO ha detto...

Io non so molto della vicenda, come di altre di questo tipo. Cerco il più possibile di non finire nella centrifuga mediatico-emozionale.
Ma non penso che la verità sia molto diversa da quella che emerge dal sistema di inform.
Solo penso che alcuni casi, così per come accadono e le caratteristiche che possiedono, vengano scelti più di altri.
Quindi non creati ma gestiti o quantomeno seguiti inizialmente per poi magari intervenire pilotandoli un po' a fatti già accaduti.

Anonimo ha detto...

lo zio uno dei tanti coinvolti...namaste

Sugar ha detto...

" Difficile capire come e perché i media avessero scelto di occuparsi solo ed esclusivamente di Sarah"
-----------
Ma perche' a seguito del finto ritrovamento del cellulare la cosa e' rimbalzata su tutte le cronache, come e' giusto che sia, in un caso del genere e con una svolta simile (che SUBITO puzzava di falso lontano un miglio), E' RAGIONAVOLE CHE I MEDIA dedichino le loro attenzioni ai nuovi risvolti occorsi nella vicenda. Io non ci vedo alcunche' di strano, la scelta del legale perugino di Guede si puo' spiegare magari col fatto che il suddetto professionista era gia' esperto di casi di omicidi efferati e che forse abbia offerto i suoi servizi (resta da chiarire la questione dell'onorario che presumo debba essere altino, per una famiglia che non sembra avere grandi possibilita'.....)
-------------
"Vespa parlava come se già sapesse chi sarebbe stato il futuro assassino, anche quando non esisteva l'ombra di un sospetto"
-------------
Vespa sa benissimo, come tutti noi del resto, che in questa tipologia di crimini violenti, spesso membri della famiglia sono coinvolti con copione che si ripete spesso: 1) l'omicidio viene da un raptus (o supposto tale.....) 2) il livello culturale e sociale della famiglia e' piuttosto basso 3) viene fermato un parente stretto 4) dopo ore di interrogatorio cede 5) porta gli inquirenti sul luogo dove giace il cadavere 6) i parenti/familiari dell'omicida fingono stupore 7) intercettazioni ambientali invece raccontano che i familiari avevano da subito forti sospetti 8) persone poco intelligenti che comunque parlano PUR ESSENDO STRA-NOTO CHE L'AUTO, LA CASA E IL TELEFONO SONO DA SUBITO SOTTO STRETTO CONTROLLO
----------------
Puo' essere che le notizie a singhiozzo sulle confessioni dell'omicida siano state fatte uscire "ad hoc" durante la trasmissione per accentuare nella mente degli italiani l'idea che la televisione sia onnipotente e arrivi dappertutto e quindi seguendola si venga CORRETTAMENTE INFORMATI, quasi in tempo reale....et voila' il gioco e' fatto !!!

Giuseppe ha detto...

E trasmettono pure i funerali in diretta...
Giuseppe, UK

Luna ha detto...

Leggo spesso questo blog...interessante e disvelatore di inquietanti verità sempre nascoste dal micidiale sistema che ci ottunde e governa come tanti sudditi senza scampo.
Concordo con il prof. Franceschetti, l'intera vicenda è - purtroppo per la giovane vittima - l'ennesima pantomima spettacolare mediatica, esecuzione di un copione già scritto.
Tutti gli "attori" sanno quel che fanno: memorabili le interviste alla figlia maggiore del Misseri, oculata nelle parole e nella memoria (perché denunciare immediatamente la "scomparsa" della cugina dopo un ritardo di appena dieci minuti....??), e così dell'amica Mariangela, la "pilota" della macchina che con tutte e tre le ragazze avrebbe dovuto portarle al mare; evanescente la presenza della zia Cosima, fisicamente però un donnone, che alle 14:00/15:00 di quel pomeriggio agostano assolato e silente riposava e non ha sentito nulla di nulla...
Tante le incongruenze, il contadino-violentatore che come un serial killer paludato non solo riesce a strangolare la ragazzina nel garage-cantina, antro oscuro dell'orco, che non emette lamenti, anzi dopo averlo strattonato - dice nella confessione - gli gira le spalle e lui con una corda le spezza il respiro, lascia cadere il telefonino che squilla (nessuno ha sentito....) e lui copre il cadavere con un cartone appena in tempo, al sopraggiungere della figlia maggiore che gli chiede se per caso ha visto la nipote.
Particolare non da poco: il luogo non è stato sequestrato dalla polizia e nemmeno perquisito, eppure trattasi di luogo del delitto!...
Come un attore consumato, gelido e indifferente, pone la sua macchina davanti al garage e mette nel bagagliaio il cadavere della nipote, insieme allo zaino, con sopra il cartone e parte per la campagna ad occultare il povero corpo, non prima di averne abusato presso un albero di fico. Sarebbe allucinante se fosse vero, da film dell'orrore, soprattutto se fosse vero che ad agire sia stato davvero solo lui.
Gli esecutori mediatici, simili a tanti cameramen pronti ad offrire riprese e microfoni, sono elettrizzati dal reality in diretta: e gli spettatori de La vita in diretta seguono personaggi e comparse come un film, durante il pomeriggio, e quelli di Chi l’ha visto? Solo per qualche attimo avranno pensato al grande scoop che stava ottenendo la trasmissione diretta da Federica Sciarelli, brava giornalista , che correttamente offre alla madre di Sara la possibilità di interrompere la trasmissione a parole, continuandola con molta passione invece, e che da molto tempo espone sul braccio sinistro un minuscolo ma perfetto serpentello….
Penso si tratti di uno dei delitti rituali..mi si affastellano in mente più dati e flash di letture qui e là, non quelle convenzionali ovvio, offerta sacrificale, forse, cibo prezioso per più commensali cannibali, esecuzione di un omicidio il 26 agosto....13 giorni dopo il 13 agosto giorno dedicato alla Dea Diana...Sara è il diminutivo di ROSAria....la madre di Sara Scazzi è Testimone di Geova, documenti e testimonianze su questa congregazione raccontano di riti ed esercizi non propriamente spirituali...con tutto rispetto per i seguaci di questa dottrina fondata da uno dei tanti rappresentanti massonici dei tempi….gli intrecci con la Chiesa cattolica e massoneria sono molto forti e forse si trovano attualmente in qualche segreta battaglia tra di loro…a che pro, infatti, per una persona Testimone di Geova consentire al funerale di rito cattolico per la propria figlia nemmeno battezzata? (se tutto ciò sia vero, naturalmente)…..francamente il tutto conferma ancora una volta quanto siamo manipolati e pilotati dal potere occulto, l’avv. Biscotti di Perugia sembra onnipresente e fatalmente al posto giusto al momento giusto…

Anonimo ha detto...

Forse OT: dall'ultimo post di Grillo.

"Addendum: Nelle intercettazioni tra Porro e Arpisella, quest'ultimo si riferisce a una entità superiore ai teatranti della politica che governerebbe l'Italia, la chiama "cerchio sovrastrutturale". Anche questa è una notizia vecchia. L'Italia è occupata da basi americane dal 1945 e il suo debito è in mano a Francia, Germania e Gran Bretagna. La data delle elezioni l'hanno decisa loro come gran parte della nostra storia del dopoguerra."

Non direi che certi argomenti Grillo non li tocca....ma finchè ci imbachechiamo nel nostro frustrato protagonismo complottistico sparando anche addosso a lui e al suo movimento, dove andiamo? a meditare su Budda mentre fuori piove?......

Properispomenus

Kirk ha detto...

Ieri a matrix leggevano la deposizione dello zio, il quale avrebbe detto di aver posto un ceppo o tralcio di vite per ricordarsi il luogo dove aveva occultato il cadavere.

1-Sbaglio o il tralcio di vite è un altro elemento tipico degli omicidi rituali (vedi il mostro di firenze) di forte valenza esoterica?

2-Che bisogno avrebbe avuto di "segnare" un luogo che conosceva benissimo?

Ditemic osa ne pensate..

Anonimo ha detto...

Il Sig.Franceschetti saprebbe fornire qualche ipotesi di motivazione?

Cioè,una volta fatto questo teatrino,a parte aver fornito materiale a chi demonizza il genere maschile a causa di individui non rappresentativi,
che scopo si ottiene?

Anonimo ha detto...

Paolo, è vero che scompaiono 1000 persone l'anno, ma il 90% sono adulti che scappano per conto loro, o anziani o disabili mentali che si perdono. Il restante 10% di minorenni sono spesso portati via da un genitore separato. Insomma, nulla che faccia notizia.

I minorenni che spariscono senza motivo, senza essere scappati di casa per andare a Roma o presi da papà sono davvero rarissimi, per questo se ne parla in TV.

Ronin ha detto...

Basso sciacallaggio, di cui la firma di Vespa è garanzia assoluta.

Stefania Nicoletti ha detto...

Tuttavia, in questo caso, lo sciacallaggio più becero è stato messo in atto dalla Sciarelli e dallo staff di Chi l'ha visto. Una puntata che definire vergognosa è un complimento.

Turista21 ha detto...

@Properispomenus

Non sparo addosso a nessuno. Ma su Grillo, oltre a insospettirmi il fatto dei rapporti con una società legata a Telecom (qualcuno si ricorda meglio di me ?), la stessa Telecom da lui tanto criticata, credo tu ti sia dato risposta da solo. Infatti dal tuo post leggo:

"Addendum: Nelle intercettazioni tra Porro e Arpisella, quest'ultimo si riferisce a una entità superiore ai teatranti della politica che governerebbe l'Italia, la chiama "cerchio sovrastrutturale". Anche questa è una notizia vecchia. L'Italia è occupata da basi americane dal 1945 e il suo debito è in mano a Francia, Germania e Gran Bretagna. La data delle elezioni l'hanno decisa loro come gran parte della nostra storia del dopoguerra."

La tesi che questa presunta entità "cerchio sovrastrutturale" sia composta da altre nazioni sovrane è del tutto sua, e viene dal mescolare due fatti arbitrariamente.
Ovvero:
che la sovranità nazionale nostra sia una barzelletta è vero, per il debito pubblico, le servitù militari eccetera.
Che sia questo il "cerchio" menzionato dai due intercettati è da dimostrare.
Che costoro parlassero di Rosa Rossa è altrettanto da dimostrare.

Insomma, mi pare poco per derivarne che Grillo non va attaccato, però per te è sufficiente per parlare di
"frustrato protagonismo complottistico"... Punto sul vivo ?

Io credo semplicemente che non ci siano alleati puri, in questa ricerca.

Anonimo ha detto...

Aiaiai!
....rieccolo ! E' tornato l'esperto della statistica !
Fate finta di nulla! Per carità !
Sennò non ci molla più !

Anonimo ha detto...

Validissimo il commento di Luna e la riflessione di Kirk; in effetti come spiega Sabina Marineo in "l'eresia templare", la vigna (il tralcio di vite messo sul pozzo) e il fico (l'albero sotto cui si sarebbe consumato il macabro rituale della profanazione del corpo già privo di vita), sono i simboli ed i nomi dei due partiti attivi in Palestina all'epoca di Cristo, utilizzati per riferirsi alla terra promessa.
In certi eventi le casualità non esistono.

Anonimo ha detto...

La sensitiva Rosmary Laboragine sostiene che i complici dello zio stanno sognando Sarah tutte le notti e che prima o poi crolleranno.Un giornale online ha pubblicato una sua email precedente al ritrovamento del corpo in cui la sensitiva aveva "visto" che Sarah era stata uccisa il 26 agosto e che era stata nascosta in un campo. Diceva che lo zio mentiva e anche altri familiari.Sarà vero?

Anonimo ha detto...

...e adesso chi è 'sta Rosmary Laboragine? La versione italocoatta di Rosemary Althea, che sempre di botanica si parla?

Nella stragrande maggioranza dei casi di questo genere, la soluzione purtroppo è sempre la stessa:

- la persona scomparsa è morta, il giorno stesso della sparizione;

- tutte le segnalazioni successive (di zelanti testimoni con la voglia-di-aiutare che giurano e spergiurano di aver visto la ragazza su una spiaggia di Viareggio, in una discoteca di Castelfranco Veneto o in un campo nomadi di Catania) sono bufale;

- il responsabile (o il testimone chiave che è stato zitto) di quella morte va ricercato tra i familiari, amici, vicini di casa o conoscenti abbastanza stretti, e in particolare nello stesso gruppetto di persone che era stato torchiato di domande fin dall'inizio.

NON ci voleva la maga, decisamente.

Lisa

Anonimo ha detto...

Lisa ha perfettamente ragione..è quasi sempre cosi...cmq su Grillo l'ho letto anche io poco fa il post..nn so se l'addendum l'ha messo per sviare o rendere piu' "facile" la comprensione..certamente che il cerchio sovrastrutturale nn si limita a quello che ha scritto..c'è molto da approfondire! peccato che a sto cerchio nn da mai lo spazio opportuno visto che dice che fa informazione dal suo blog..

Gabriele ha detto...

Ma sarà un caso che una delle sere dopo che lo zio aveva confessato, credo fosse quella in cui poi Vespa ha fatto il superspeciale sulla morte della ragazza,nella fiction "Ho sposato uno sbirro" la vittima della seconda puntata fosse una donna di cognome Kercher???
Voi che ne dite??

novus ha detto...

Non sarebbe la prima volta che un uomo si addossa la responsabilità di un omicidio pur senza avere colpe dirette.
Il caso più famoso è quello di Pino Pelosi, che si fa condannare a circa 10 anni di galera ma non dice una parola sui veri assassini di Pierpaolo Pasolini, i quali, agli occhi di Pelosi, rappresentavano evidentemente una minaccia alla sua incolumità ben maggiore rispetto agli anni di galera.

sR ha detto...

statistiche o non statistiche tutti i casi di questo tipo su cui si concentra l'occhio ossessivo mediatico puzzano di marcio.
e questo è un dato non irrilevante

Anonimo ha detto...

Quindi la domanda nasce spontanea:chi sta coprendo lo zio?

Anonimo ha detto...

AAA Cercasi disperatamente gente attenta che ricordi il delitto (credo) vicino Brescia ai danni di una 15enne figlia di testimoni di Geova che venne stuprata e uccisa dal branco, composto da gente per lo piu' non condannabile per motivi di eta'. Cercare collegamenti con quella vicenda (che io ricordo in particolare) ma anche ovviamente con tutte le altre mattanze di innocenti che appartenevano per loro disgrazia alla sopracitata setta satanica mascherata da culto religioso millenarista.

Anonimo ha detto...

magari il padre copre qualcuno a lui caro che ha ucciso sarah,portando via il cadavere ed addossandosene la colpa???

Anonimo ha detto...

i mostri delle varie Firenze

Vorrei he Franceshetti dicesse la sua su queste.

http://lacittadisalerno.gelocal.it/dettaglio/da-elisa-a-heather-una-lunga-scia-di-sangue/2499625


http://lacittadisalerno.gelocal.it/dettaglio/caso-claps-danilo-restivo-e-un-serial-killer/2499620/1?ref=HREC1-5


peccato non averci dato il giusto peso

Galeazzo Gargiulo ha detto...

A mio avviso, le finalità perseguite da certe manipolazioni mediatiche sono molteplici.

Quella a cui si pone meno l'attenzione da parte di chi se ne occupa è proprio il fatto di deviare l'attenzione dai problemi veri del Paese.

Ecco dunque che l'omicidio della Scazzi deve essere seguito dalla violenza sul cadavere, l'appartamento di Fini dev'essere a Montecarlo (un appartamento a milano se lo sarebbero dimenticati già tutti), il politico va a trans (uno che sniffa o ha l'amante è robba normale), e così via.

Il Galeazzo questo sembra averlo capito, ed oggi si occupa del pesce siluro
http://galeazzopomponiogargiulo.blogspot.com/2010/10/la-rosa-rossa-ed-il-pesce-siluro.html

Anonimo ha detto...

Ecco :

Desirée Piovanelli, 14 anni, scompare a Leno (Brescia). Ai genitori aveva detto che sarebbe andata a trovare un' amica 4 ottobre IL DELITTO Il cadavere di Desirée viene trovato nella cascina Ermengarda in seguito alla confessione di Nicola, 16 anni, amico d' infanzia di Desy 7 ottobre GLI ARRESTI Gli investigatori fermano Nico, 16 anni e Mattia, 14 anni che fa il nome di Giovanni Erra, 36 anni, vicino di casa di Desirée. L' uomo viene arrestato l' 11 ottobre 9 aprile LE CONDANNE I tre ragazzi, accusati di omicidio, sequestro di persona e violenza sessuale vengono condannati dal tribunale per i minori: 20 anni a Nicola, 16 a Nico e 10 a Mattia 27 giugno L' ADULTO Giovanni Erra, l' unico adulto, viene condannato all' ergastolo.


Parsifal

Anonimo ha detto...

Sono l'anonimo delle 05:39

Si sn d'accordo con elisa che va sempre cosi...che la menzogna la creano sempre in questo modo..nn dico che ci siano casi "reali" ma come viene sottolineato qui nell'articolo ci sn molti segnali strani in sta vicenda..come tutte quelle portate davanti alla ribalta della tv

Anonimo ha detto...

una cosa che non mi quadra è questa ; ma perchè lo zio avrebbe voluto far trovare il telefonino, per sensi di colpa , se cede dopo 10 ore di interrogatorio??????? bu!!!!!!!!

MDD ha detto...

I delitti mediatici, servono a sviare l' attenzione su grossi problemi nazionali ed internazionali, o meglio, la loro ossessiva rappresentazione mediatica contribuisce a rafforzare il plagio emozionale da parte del sistema ...

Non sono necessariamente omicidi compiuti dallo stato, possono essere anche omicidi comuni, ma e' la loro veicolazione a rappresentare il nocciolo della questione ...
Si prende un caso efferato e si bombarda l' opinione pubblica, la quale, non puo' far altro che subire la violenza mediatica e partecipare al lutto nazionale, senza peraltro elaborarlo ...

Appartiene alla cultura religiosa del culto dei morti, sviluppa morbosita' e feticismo nella massa e richiesta di protezione, aumenta le proiezioni e favorisce il leader che, nella veste di sacerdote, rappresentera' l' avatar proiettato delle ansie e delle angosce da parte della massa ...

Una volta si usava la gogna pubblica e la gente scaricava le proprie pulsioni aggressive e di morte, proiettandosi sia nel boia che nella vittima,DIVENTANDO persona timorosa dello status quo, CONFUSO,fragile e manipolabile dalla sovrastruttura emozionale ...

Ora si usano omicidi e li si rappresenta, come nel teatro greco, i talk show spazzatura hanno questo infame compito ...
Cio' non significa che siano opera della RR, del SOLE NERO, o di qualche setta massonica, talvolta lo saranno, come in certi omicidi rituali di persone note o scomode, mentre talvolta potranno essere scelti TRA I TANTI DELITTI COMUNI CHE NORMALMENTE E FISIOLOGICAMENTE ACCADONO, quali miglior veicolo emozionale da trasmettere alle fragili psiche delle persone, per vari fini, controllo, lavaggio mentale, condizionamento politico, imposizione strutturale, o semplicemente xche' il governo in carica ha bisogno di distrarre l' attenzione della massa DA FATTI PIU' RILEVANTI, con un po' di HORROR GOSSIP ...

E devo dire che funziona, infatti sia in tv che sulla rete, non si fa altro che parlare di queste tragedie ...
Il loro compito e' proprio questo ...
DISTRAZIONE DELL' OPINIONE PUBBLICA A PRESCINDERE CHE L' OMICIDIO IN QUESTIONE L' ABBIANO COMMESSO LORO O MENO,SECONDO ME E' LA COSA PIU' IRRILEVANTE DELLA QUESTIONE, SE NON SI CAPISCE ...
CUI PRODEST LA LORO VEICOLAZIONE MEDIATICA ???

Paolo Franceschetti ha detto...

Rispondo alle domande, anche se non con ordine.

Allora... chi ci sia dietro questo omicidio veramente non posso saperlo.
Impossibile farsi un'idea leggendo solo i giornali e guardando la TV. Si capisce che è tutto finto, e tutto già programmato, ma non si capisce altro.
Si può anche prevedere che la storia non finirà qua.
Si troveranno altri colpevoli, lo zio smentirà, poi magari si suiciderà, oppure si andrà al processo e ci saranno vari colpi di scena.
Tutto come da copione.

Paolo Franceschetti ha detto...

Angela...
è difficile per un avvocato proporsi in un caso come questo. Proporsi quando la persona è ancora scomparsa e non è stata ritrovata è poi praticamente impossibile, perchè non esisterebbero ragioni al mondo per proporsi. Che si fa? Si telefona e di dice 2buongiorno signora, se sua figlia la trovate morta e poi trovate pure l'assassino tenetemi presente eh???


Quanto alle cose che dici tu... si anche quelle non quadrano.
Difficile immaginare che l'assassino possa far finta di trovare un cellulare. O è completamente idiota (perchè è ovvio che diventa il primo sospettato) oppure il tutto fa solo parte dello show.

Per non dire che non quadra neanche la sua confessione. Quella di fare sesso con un cadavere mi pare una balla colossale. Che bisogno c'è di confessare di aver stuprato un cadavere?
In genere il colpevole cerca di minimizzare la sua posizione, non di aggravarla con particolari che lo condanneranno all'ergastolo di sicuro, perchè in tal modo il suo comportamento costituisce un aggravante, e penalisticamente significa che gli aumentano la pena.

Paolo Franceschetti ha detto...

sul caso restivo non mi sono fatto un'idea... sono storie molto complicate, e non ho l'esperienza della Carlizzi, che in pochi secondi individuava parecchie cose...

Anonimo ha detto...

Turista21 .....
un conto è scrivere in blog che contano pochi partecipanti e utenti....un altro rappresentare uno dei più navigati del mondo... I numeri naturalmente non dicono nulla in merito alla qualità del blog e di quello che vi si scrive. Ma il rischio di chi si espone su quello seguito da milioni di utenti è immensamente più alto...
Proprio per questo si dice che Grillo non può essere "contro" con così tanta audience.... a meno chè aumentare la propria visibilità, e quella degli argomenti trattati non sia il veicolo per portare a casa, ogni sera, la pelle. E questo, se vale per Franceschetti, vale anche per uno come Grillo. Mettersi esplicitamente contro gli stati uniti di America, che sono, senza dubbio, gli invasori, espliciti ed occulti, del nostro paese, è ancora una cosa che fa rischiare la vita, e lo dimostra il fatto che di fatto nessun politico di destra e di sinistra li mette neppure in discussione. Ma se sei un povero diavolo (vedi Anelli alias Kleeves) che conduce la propria lotta in quasi solitudine, ti può capitare di tutto! Io non escludo nulla, ma se si afferma che Grillo fa parte del sistema, non un post, ma cento andrebbero dedicati all'approfondimento dell'argomento, e tirati fuori fatti concreti, non solo libere deduzioni......da frustrati complottisti! E sono un complottista anch'io, eh....

Proparrossitono iperproperispomenus

democrito ha detto...

in questi giorni non si parla di altro in giro, quindi hanno centrato l'obbiettivo, un enorme risonanza mediatica.
la vicenda di sarah era strana fin dall'inizio, una 15enne che sparisce di casa non è una notizia. conosco gente a cui sono spariti i figli per un periodo e, a parte il fatto che non si può nemmeno fare denuncia e coinvolgere le forze di polizia per le prime 48 ore, la cosa non ha suscitato grande interesse da parte di nessuno, men che meno da parte di stampa e televisione. naturalmente erano fughe d'amore, e questa, ragionevolmente, è la prima cosa che si pensa in questi casi. l'adolescenza si sa che è un'età difficile. invece nel caso di sarah il tam-tam mediatico è iniziato già in una fase in cui normalmente le istituzioni non sono particolarmente preoccupate. che il delitto sia stato pianificato e voluto per avere una risonanza mediatica, sembra più che probabile, ma la cosa più interessante per me è indagare sul perchè. si può seguire una pista esoterica, come nel caso dei delitti di firenze, o semplicemente pensare che serva di copertura per sviare l'attenzione della gente da altre cose di cui non si deve parlare, oppure ad alimentare la strategia della tensione, con lo scopo di far invocare alla gente leggi restrittive della libertà individuale, che in un altro clima sarebbero giudicate inaccettabili. altra cosa che mi lascia perplesso è la confessione dello zio. capisco che 10 ore di interrogatorio siano stressanti, ma chi metterebbe in gioco la sua vita, la sua famiglia, tutto quello che ha e vuoterebbe il sacco solo perchè è stressato? ma no, negherebbe tutto fino alla fine, considerando anche che il cadavere era talmente ben nascosto che difficilmente sarebbe stato trovato. se non c'è il cadavere non c'è il delitto, capisco una capitolazione davanti al morto, ma in mancanza di ritrovamento, la possibilità di farla franca sarebbe stata molto grande. non potevano nemmeno trattenerlo come sospetto, perchè sospetto di cosa? non di omicidio, perchè non si sa se c'è stato un omicidio. non di rapimento, perchè questo stava a casa sua e avrebbe dovuto avere degli improbabili complici. e poi i sospetti della figlia, che ne parla alla polizia, già pochi giorni dopo la sparizione...in mezzo ad un oceano di menzogne, una ragazza è morta davvero e qualcuno ne trarrà un vantaggio.

Anonimo ha detto...

Una cosa mi pare sia sfuggita a tutti: il libro che Sarah aveva comprato poco tempo prima. "Chi l'ha visto" lo ha liquidato dicendo di averlo letto ma di non averci trovato nulla di strano.La cosa particolare, invece, è che pare sia un libro difficilissimo da trovare. Io ho dimenticato il nome ma mi pare se ne fosse occupata Marida Lombardo Pjola sul Messaggero.Qualcuno ne sa qualcosa?

Anonimo ha detto...

Ecco dove avevo letto del libro: "Parliamo invece del libro che nove mesi Sarah si era fatta procurare dalla libreria del paese: Segreti di morte di William le Queux. «La ricordo benissimo, è venuta con un’amica, ho controllato anche le date. Era il 26 novembre dell’anno scorso e ha chiesto un libro, un giallo, dal titolo “Segreti di morte”» Il libro, autore William Le Queux, racconta storie di misteri. In particolare, il primo romanzo, “Orribile segreto”, è una storia di morti, di personaggi scomparsi nel nulla che ricompaiono improvvisamente, depositari di segreti che nessuno deve scoprire.

Ho cercato per giorni interi, insieme alla mia amica, questo libro su internet! Non c’è in giro una recensione, una qualsiasi riga che descriva quanto vi è contenuto. Le Queux è un autore minore della fine del 1800 e non ha avuto un successo planetario, tant’è che è caduto nel dimenticatoio da moltissimo tempo. Mi scrive la mia amica: …a differenza di tanti altri autori del noir che ancora vengono ristampati, come la Christie, Wallace, Simenon e altri.. Detto questo mi lascia stupefatta che la biblioteca di un paesino sepolto nel Salento abbia tra i suoi testi un romanzo di questo autore, fra l’altro un romanzo minore della sua produzione, non risultando in alcun elenco dello stesso, per lo meno in traduzione. E’ strano! Ora la biblioteca è gestita dal Comune, ma vi dev’essere pure qualcuno che si occupa della raccolta dei testi, la scelta degli stessi, la loro catalogazione. Che sappia come i testi arrivino alla biblioteca, chi li acquisti o li doni; detto questo chi è costui o costei investito del tale compito? Ora un amante del “noir” ha un “parterre” immenso, oceanico d’autori celeberrimi, o meno celebri, come mai va a cercare un romanzo oscuro, di un autore dimenticato, guarda caso presente nella biblioteca del paesino, ma assente dalla più parte delle librerie o case editrici anche minori? Di quand’era l’edizione?….

Durante la trasmissione “Chi l’ha Visto” di mercoledì (15-9-2010) la Sciarelli lo ha mostrato per una attimo dicendo che una sua collaboratrice lo aveva letto e che non ci aveva trovato niente di particolare! Nulla di strano direi, è chiaro che non può esserci un indizio che porti alla scoperta del luogo dove si trovi Sarah, ma è indicativo di quanto la ragazzina “fosse indirizzata” verso certe particolari letture. Sarebbe importantissimo cercare di capire CHI si cela dietro certe “indicazioni” ed a quale scopo. Ancora la mia amica scrive: ..la brama di ritagliarsi in qualche modo una personalità al di fuori del comune, dell’età, della prassi adolescenziale. Potrebbe profilarsi così una giovane alla ricerca inconscia dell’appartenenza a un “gruppo di diversi”, i quali praticano ritualmente cose segrete in grado di sedurre la giovane mente di Sarah, catturandone l’immaginario. Ho letto che di Sarah si dice sia introversa, timida. Nonostante la giovanissima età e le frequentazioni giocose, i profili su Fb, la scuola, le amicizie ella viene detta comunque una ragazza non particolarmente estroversa, quindi una psicologia predisposta alla profondità e alla pensosità. Nulla di male in questo, anzi, una prova di maturità. Un’altra prova è data dalla scissione delle amicizie in due soluzioni non comunicanti. Da una parte i giovanissimi, dall’altra i grandi. Uno sdoppiamento della vicenda esistenziale della giovane che potrebbe impalpabilmente insensibilmente provocare uno scissione della personalità. La conduzione di due vite antitetiche e complementari dove l’una non trova rispondenza nell’altra è onerosa. Tuttavia se menare due vite in una è oneroso, al contrario può essere “avventuroso”, entusiasmante, elettrizzante: un mezzo per guardare gli altri dall’alto. E in qualche modo gli adolescenti ci cascano, non tutti, ma troppi. Perché li fa sentire qualcuno, diversi dalla massa di felici di non si sa quale letizia idiota... continua http://mammadolce.wordpress.com/

Anonimo ha detto...

Ecco dove avevo letto del libro: "Parliamo invece del libro che nove mesi Sarah si era fatta procurare dalla libreria del paese: Segreti di morte di William le Queux. «La ricordo benissimo, è venuta con un’amica, ho controllato anche le date. Era il 26 novembre dell’anno scorso e ha chiesto un libro, un giallo, dal titolo “Segreti di morte”» Il libro, autore William Le Queux, racconta storie di misteri. In particolare, il primo romanzo, “Orribile segreto”, è una storia di morti, di personaggi scomparsi nel nulla che ricompaiono improvvisamente, depositari di segreti che nessuno deve scoprire.

Ho cercato per giorni interi, insieme alla mia amica, questo libro su internet! Non c’è in giro una recensione, una qualsiasi riga che descriva quanto vi è contenuto. Le Queux è un autore minore della fine del 1800 e non ha avuto un successo planetario, tant’è che è caduto nel dimenticatoio da moltissimo tempo. Mi scrive la mia amica: …a differenza di tanti altri autori del noir che ancora vengono ristampati, come la Christie, Wallace, Simenon e altri.. Detto questo mi lascia stupefatta che la biblioteca di un paesino sepolto nel Salento abbia tra i suoi testi un romanzo di questo autore, fra l’altro un romanzo minore della sua produzione, non risultando in alcun elenco dello stesso, per lo meno in traduzione. E’ strano! Ora la biblioteca è gestita dal Comune, ma vi dev’essere pure qualcuno che si occupa della raccolta dei testi, la scelta degli stessi, la loro catalogazione. Che sappia come i testi arrivino alla biblioteca, chi li acquisti o li doni; detto questo chi è costui o costei investito del tale compito? Ora un amante del “noir” ha un “parterre” immenso, oceanico d’autori celeberrimi, o meno celebri, come mai va a cercare un romanzo oscuro, di un autore dimenticato, guarda caso presente nella biblioteca del paesino, ma assente dalla più parte delle librerie o case editrici anche minori? Di quand’era l’edizione?….

Durante la trasmissione “Chi l’ha Visto” di mercoledì (15-9-2010) la Sciarelli lo ha mostrato per una attimo dicendo che una sua collaboratrice lo aveva letto e che non ci aveva trovato niente di particolare! Nulla di strano direi, è chiaro che non può esserci un indizio che porti alla scoperta del luogo dove si trovi Sarah, ma è indicativo di quanto la ragazzina “fosse indirizzata” verso certe particolari letture. Sarebbe importantissimo cercare di capire CHI si cela dietro certe “indicazioni” ed a quale scopo. continua http://mammadolce.wordpress.com/

Anonimo ha detto...

Tra i tanti articoli usciti ce n'è uno in cui si dice che gli inquirenti credono allo zio quando racconta dell'occultamento del cadavere, ma non al suo racconto dell'omicidio di Sarah.Insomma, pensano che l'abbia uccisa qualcun'altro...

Anonimo ha detto...

Si Paolo forse la pena sarà minore ma è anche vero che dicendo di aver fatto violenza su un morto si farà passare per matto.

Anonimo ha detto...

guardate su italia uno adesso.. agghiacciante il servizio "messe nere e pedofilia"

mastrobattista ha detto...

Era dai tempi di alfredino che non si vedeva e sentiva uno schifo simile,che dire proprio un bel lavoro o rituale.Ce una massima che recita cosi:nel dubbio la peggiore delle ipotesi e quella giusta.

Anonimo ha detto...

Che coincidenza!Proprio in questi giorni pensavo all'omicidio di quella ragazza citata in un commento su questa pagina,ma non ricordavo,nè il nome nè il luogo del delitto,così mi sono messo a cercare qualche articolo in proposito e guardate cosa ho trovato:

http://www.repubblica.it/online/cronaca/desire/silenzio/silenzio.html

Lascio a voi i commenti,più chiaro di così......

MDD ha detto...

Paolo, le precisazioni che hai fatto sono giuste, in effetti e' tutto molto strano ...
Mi riferisco all' avvocato della madre !!!
Ed anche il fatto che il precedente sia uscito di scena senza batter ciglio O GIGLIO ...

Sembrano proprio quei tizi che piazzano x oscurare prove e deviare indagini ...
L' avvocato Biscotti si avvale del comandante o ex comandante dei RIS, tal GAROFANO, ONNIPRESENTE IN OGNI TIPO DI DELITTO MEDIATICO DEGLI ULTIMI ANNI, mentre lui ed il suo compare NICODEMO GENTILE, SI SONO OCCUPATI DI DIFENDERE RUDY NEL CASO MEREDITH E I FAMILIARI DEL TRANS DI MARRAZZO ...

DA UNA RECENTE RICERCA CHE HO FATTO MENTRE TI STO SCRIVENDO, GAROFALO FA ANCHE PARTE DELLA FONDAZIONE ITALIA USA, ALLA QUALE SONO MEMBRI MIMUM, OSCAR GIANNINO, VERONESI, GALLI DELLA LOGGIA, FRANCO DE BENEDETTI, CARLO JEAN STRATEGA MILITARE E CONSULENTE DI COSSIGA NEL 92, DE LAURENTIS, FRANCO BASSANINI DEL PD NELLA VESTE DI VICE DIRETTORE SCIENTIFICO ED IL LOSCO ROCCO GIRLANDA DIRETTORE DELLA BALOTTA, AMICO FIDATO DI VERDINI, MASSONE DEL GOI, DEPUTATO OVVIAMENTE DELLA DESTRA DI FORZA ITALIA E ...
UDITE UDITE,
INTERVISTATORE DELLA KNOX IN CARCERE, CON CONSEGUENTE PUBBLICAZIONE DEL RELATIVO LIBRO-INTERVISTA ...

MOLTI MEMBRI CITATI SONO CAVALIERI DI GRAN CROCE, ALCUNI DELL' ORDINE DELL' AQUILA ROSSA, SONO X 3/4 DI DESTRA E 1/4 DI "SINISTRA", TUTTI UNITI A SOSTENERE LA GIUSTA CAUSA CULTURALE AMERICANA, C'E' PURE IL GRAN DIRETTORE DELLA SAPIENZA DI ROMA NELLA FONDAZIONE E SONO COLLEGATI ALLE BANCHE DEL MONTE DEI PASCHI DI SIENA, ED INFATTI OPERANO A SIENA, ALCUNI DI LORO SONO NELL' ELENCO DELLA COSIDDETTA P3 E DELL' OPUS DEI ...

GAROFALO E' UNO DI LORO, OGNUNO DI LORO DEPISTA IL SUO LIVELLO X IL QUALE E' STATO PROGRAMMATO, BASTA VEDERE I NOMI DEI GIORNALISTI CHE SONO TRA IL CONSIGLIO SCIENTIFICO DELLA FONDAZIONE ...

IN PRATICA LA FONDAZIONE, COME PERALTRO MOLTE FONDAZIONI SE NON TUTTE, SONO LA LUNGA MANO ECONOMICA MASSONA X FINANZIARE QUALSIASI ATTIVITA' ILLECITA, SIA ESSA DI NATURA ECONOMICA, CULTURALE, POLITICA, SOCIALE ...

TUTTO CIO' DA RAGIONE A PAOLO ...
MA ALLORA SE COSI' E' ANDATA, COME PUO' AVVENIRE IL PLAGIO DELLO ZIO E SOPRATTUTTO PERCHE' ... ???

Ma quello che non capisco e' come puo' essere possibile che lo zio, nel caso non fosse colpevole, accetti di andare in carcere e di conseguenza rischiare la morte quotidianamente a causa degli altri detenuti inferociti ...
Se la ROSAROSSAR o la setta del SOLENERO sono implicate, come avrebbero di fatto operato nella vicenda ???

LE IPOTESI :
1- HANNO DIRETTAMENTE UCCISO LORO SARAH ED HANNO CONVINTO SOTTO MINACCIA L' UOMO DI NON PARLARE, PENA LA SUA MORTE E DI TUTTI I SUOI FAMILIARI ...
MA COME FANNO AD ESSERE SICURI CHE NON PARLI E SVUOTI IL SACCO ???
POTREBBE CROLLARE, IMPAZZIRE E DENUNCIARLI O ALMENO PROVARCI, PERSO X PERSO, IO CI FAREI UN PENSIERINO ...
2- L' HANNO CONTROLLATO MENTALMENTE A DISTANZA PER COMPIERE IL DELITTO ...
3- E' STATO LUI A COMPIERE IL DELITTO E LA VICENDA E' STATA SFRUTTATA MEDIATICAMENTE ...

SONO 3 IPOTESI APERTE, MA QUALUNQUE SIA LA VERITA', PERCHE' COMPIERE, VEICOLARE, FAR VEICOLARE, FAR COMPIERE OMICIDI ???
SECONDO ME BISOGNA SOFFERMARSI SULLE MOTIVAZIONI, IL DELITTO DIVIENE UN TRAMITE, UN MEDIUM, SAREBBERO INTERESSANTI LE MOTIVAZIONI CHE SONO DIETRO QUESTI DELITTI E LA LORO RAPPRESENTAZIONE ...

IO HO LA MIA OPINIONE E L' HO POSTATA NEL COMMENTO PRECEDENTE, MA POTREI SBAGLIARMI, O SEMPLICEMENTE, POTREBBE ESSERE SOLO UNA PARTE DELLA VERITA' ...
BISOGNA CERCARE LE MOTIVAZIONI MEDIATICHE DELLA SUA VEICOLAZIONE, OLTRE A QUELLE PIU' CONTINGENTI DI NATURA ECONOMICA DELLO STAR SISTEM, COMPRENSIBILI ANCHE DALLA MASSA IGNARA ...

PERCHE' SI INSISTE A TRATTARE QUESTI TEMI IN TV E SUI GIORNALI ???
PENSO CHE SIA LI LA CHIAVE DI VOLTA ...

HASTAS

Anonimo ha detto...

Franceschetti saro' stupido ma io di questo post non ho capito nulla, che cosa intende dire ? Qui non siamo tutti agenti dei servizi segreti, non tutti siamo esperti di esoterismo o di massoneria, sia un pochino piu' chiaro per favore !!!

Personalmente ho trovato pessima la puntata di "Chi l'ha visto?", la Sciarelli ha ipocritamente finto di essere gentile con la madre della Scazzi ma intanto non chiudeva la trasmissione consapevole che l'indice di ascolto stava aumentanto, si e' comportata come il peggiore degli avvoltoi, non c'e' giustificazione alcuna, se Sarah era morta allora ormai la trasmissione non aveva alcun senso (poiche' nessun telespettatore avrebbe potuto segnalare la presenza si Sarah da qualche parte), se Sarah era viva allora non aveva senso parlare di cose incerte, la mamma di Sarah era talmente imbambolata che di fatto era un ostaggio delle telecamere.

E' stata scritta un'altra pagina nera della televisione italiana.

Andrea Rossi

Anonimo ha detto...

Guardate questa,la sensitiva citata,tutto può esistere al mondo,ma quando vedo affari e soldi,di solito sono molto scettico.
Se esistono persone sensitive,di sicuro non si fanno questa pubblicità,nè aleggiano nel mondo dei vip.Ecco il link:

http://www.rosemary.it/home.html
Ho appreso da un articolo che Sarah è stata trovata in posizione fetale,questo particolare rappresenta qualcosa di analogo al tralcio di vite?

Anonimo ha detto...

TU QUOQUE,PAVLVS,BLOG MI

Perdonate l'intrusione,

per quale motivo la trasmissione "chi l'ha visto" che fa servizio& giornalismo sia pur con tutti i
(gioiosi)-pro e (macabri)-contro,
diventa caso di
tremenda-reprimenda ed al contrario passano inosservate le trasmissioni sposini-venier su mammarai e pomeriggio5(con processo in diretta e interviste alle figlie del reo confesso mostro di avetrana)?

QUAL' E' LA VERA DISINFORMAZIONE?

sbaglio o
"chi l'ha visto" è la stessa trasmissione che non di rado ha dato
impulso e Nuova linfa ad indagini su casi che in questo blog piu' e piu' volte ci sono stati spiegati con non pochi(apparentemente)fantasiosi-ghirigori ?

I casi Orlandi,Claps per tutti!

OOHH IPOCRITI!
UN BEL VAFFA..NON VE LO TOGLIE NESSUNO
(uno d quelli alla Grillo tanto x gradire)!

ps,
nella vicenda di Avetrana, la "prima e vera e seria" indagine del caso,inizia un paio di settimane dopo la scomparsa della ragazzina,
ed è svolta dall'inivato della trasmissione in oggetto.
Fino ad allora,Procura,PS e CC,svolgono"semplici scampagnate" di routine..(vedi video di allegri drappelli di CC a passeggiare nei bellissimi uliveti salentini.. ),gli investigatori non erano nemmeno al corrente dell'esistenza di 2 testimoni oculari..
Non dimentichiamo che la povera mamma ha dovuto intervenire con un appello al presidente della republica per "ridestare"l'attenzione e la ripresa delle indagini degli inquirenti..

Un pronto risveglio
a tutti
RicoContro

Anonimo ha detto...

A casa di mia sorella, vorace consumatrice di questi prodotti mediatici, e, solo per caso, ho visto in tv che sul luogo del ritrovamento del cadavere della ragazza era stata posta una foto di S.Rita. Non male...non male...


walter

Anonimo ha detto...

Caro Paolo, siccome NON Ti interessi più di Omicidi Rituali, Ti chiedo una valutazione sui seguenti INDIZI:
1) Sarah=Rosa;
2) Una Ragazzina non battezzata, figlia di Testimoni di Javhè;
3) Una immagine di S. Rita sul locus commissi delicti;
4) Sarah che entra e si perde in una casa che ha un enorme cancello con una ROSA "incisa" sopra (si veda foto n.5/18 del link allegato);

http://www.style.it/vanitypeople/in-pics/personaggi/2010/09/scheda/la-casa-della-cugina-di-sarah-scazzi/item/sarah-scazzi-la-foto-storia.aspx#focus

5)Lo STUDIO Biscotti (che comprende l'exRIS Garofalo e Company, ovviamente: CRIMINOLOGI, PSICOPATOLOGI FORENSI -sempre gli stessi- da Brunovespa, sposini, domenichein&out, ecc. ecc. ) Legale di CHI o di CHE COSA... di parte offesa??? Ma... se NON è previsto dal Codice di Procedura Penale, ancora, in questa fase... Il quale, però, durante le trasmissioni TELEVISIVE (DOVE è SEMPRE PRESENTE...) NON FA ALTRO CHE SVIARE LE INDAGINI E ZITTIRE CHIUNQUE DICA COSE SENSATE riguardo alla ricostruzione dei FATTI!!!;
6) la povera Sarah, pur NON avendo un PC, aveva dei PROFILI sui social, GESTITI DA ALTRE PERSONE (LE AMICHE CHE LA PORTAVANO IN GIRO?), ERGO, la presentavano ad altre persone fingendo di essere LEI;
7) SENZA LA TVmanipolatrice QUESTO OMICIDIO RITUALE NON sarebbe stato letto come tale: che la Conduttrice TATUATA sia dei Nostri?!?;
8) Lo ziOrco si fa SCOPRIRE da sè, ALTRIMENTI le Forze dell'Ordine brancolavano ancora nel buio (nota: è un "contadino" come il mostro di Firenze...)
9) TRANCI DI VITE, L'ALBERO DI FICO, L'ANTRO NELLA TERRA, LA POSIZIONE FETALE, LA PRECE OGNI GIORNO...
E per ora mi fermo qui, aspettando le Tue valutazioni e quelle dei Tuoi attenti lettori, sempre precisi e mai banali (in particolare Luna, Lisa e il "solito" MDD).
Antonio

Anonimo ha detto...

Che covo di sciacalli... e mi spiace per gli sciacalli, povere bestie.

ZX ha detto...

Ma sarà un caso che ieri le Iene "notturne" abbiano fatto un lungo riassunto dell'inchiesta su messe "nere e pedofilia" (in cui si parla anche di corpi nascosti,acqua,rose,nobili e zotici)??

Alla fine del servizio in studio hanno citato una "associazionePROMETEO" a cui rivolgersi.

Solo per riagganciarsi? cavalcare l'onda? caso? o altro?

Anonimo ha detto...

che la tragica vicenda della povera sarah,sia stata venduta ai media,credo sia cosa scontata.
mercoledì 22 settembre a casa di sarah arriva un plico contenente dei quaderni.
mercoledì 29 settembre avviene il ritrovamento del cellulare di sarah.
mercoled' 6 ottobre avviene il ritrovamente in diretta del cadavere di sarah.
in tutte queste occasioni erano sempre presenti i giornalisti della trasmissione Chi l'ha visto,che non a caso va in onda ogni mercoledì!
Betty

Anonimo ha detto...

Bravo RicoContro !

Finalmente uno che dice il vero !


E brava pure alla Sciarelli, e, soprattutto brava ( e pure BONA direi.... )la sua inviata ....cavoli !!! Mi ha turbato !

Lo, so, che ci devo fare !

Se mi ha turbato mi ha turbato !


Parsifal

Presablu ha detto...

L'immagine di Sarah mi ricordava qualcuno ma non riuscivo a focalizzare... poi ho capito: Meredith. Ho affiancato le foto delle due ragazze (potete vederlo qui: http://picasaweb.google.it/lh/photo/VBRDPnvm6JCCOYiDtXcOSA?feat=directlink) e mi sembra ci sia una somiglianza inquitante... non so, magari è una stupida coincidenza, ma la cosa mi ha fatto pensare.

Anonimo ha detto...

ma brava che???
la sciarelli sapeva benissimo fin dall'inizio che piega avrebbe preso la trasmissione!!!
e poi quando continuava a dire alla madre "se vuole interrompere me lo dica"... me lo dica??? dovresti essere TU conduttrice che decidi di interrompere o per lo meno di far uscire la madre!!! non puoi chiederlo ad una donna che era visibilmente sotto shock (se non peggio)!! se no che conduttrice sei??
parsifal, fai una cosa... torna a farti le seghe guardando l'inviata di chi l'ha visto, tanto solo quello sei in grado di fare

Giuseppe ha detto...

volevo segnalare la trascrizione del secondo interrogatorio al Messeri. Lo trovate qui:
http://www.lagazzettadelmezzogiorno.it/notizia.php?IDNotizia=373221&IDCategoria=1

non so, ma a me sembra che il Pm gli infili in bocca le parole al Messeri, invece di farlo raccontare. Capisco che in simili frangenti il colpevole si trovi in uno stato di confusione e forse risulta difficile farlo parlare, ma dal momento che ha deciso di farlo e di addossarsi tutta la responsabilità, perchè un fa un racconto fluido invece di "pendere" dalle labbra del magistrato?

Giuseppe

Giuseppe ha detto...

per esempio:
perchè invece di chiedergli:
"per indicare il luogo dove Sarah è stata buttata cosa ha fatto?"
il Pm non gli ha chiesto:
"che bisogno avevi di mettere un segno (la vite) su di un pozzetto la cui ubicazione conoscevi perfettamente?"

Giuseppe

Giuseppe ha detto...

ancora...
anch'io ho letto da qualche parte che la povera Sara è stata trovata in fondo al pozzetto in posizione fetale, così come ricordato qui da alcuni commentatori...
mi chiedo allora come ha fatto il corpo ad assumere quella posizione se, come è stato detto, il foro di entrata del pozzetto è così stretto che il corpo è potuto passarci solo perchè molto esile?

giuseppe

Anonimo ha detto...

http://intermatrix.blogspot.com/

Giuseppe ha detto...

un articolo interessante:
http://www.lagazzettadelmezzogiorno.it/notizia.php?IDCategoria=273&IDNotizia=373657


Giuseppe

Anonimo ha detto...

http://www.anticorpi.info/2010/10/11-settembre-ecatombe-di-testimoni.html

Anonimo ha detto...

http://www.stevequayle.com/dead_scientists/UpdatedDeadScientists.html

Anonimo ha detto...

Se e' vero che c'e' stata l' effigie di S. rita sul luogo del ritrovamento, non ci sono piu' dubbi.

Paolo Franceschetti ha detto...

Antonio.
Non è che non mi occupo ppiù di omicidi rituali.
In realtà mi occupo solo di quelli.

Do per scontato che quello di Sarah sia un omicidio rituale. Peraltro abbiamo detto tante volte che la TV in realtà si occupa solo di quelli.

Il punto è che individuare i simboli della ritualità, è inutile quando non serve ad individuare i colpevoli, e se rimane un esercizio fine a se stesso.

Un po' come un omicidio di mafia. Dire è un omicidio di mafia significa tutto e niente.

Preferisco concentrarmi su altre cose, perchè qui i simboli di ritualità non mi hanno fatto capire nulla su chi sia veramente il colpevole e su chi diriga il teatrino.

Anonimo ha detto...

Dalla Nato sì alle bombe sui caccia
"E' compatibile con la missione Isaf"
Il segretario dell'Alleanza Atlantica, Rasmussen, puntualizza: "La decisione dipende dagli Stati". I partiti si dividono e mercoledì La Russa riferirà in Parlamento sulla situazione in Afghanistan. Il Pd: "I nostri soldati si proteggono con altri mezzi"

Anonimo ha detto...

Stasera nella puntata di Matrix hanno proposto alcuni passi della deposizione di Michele Misseri, dai quali risulta che Michele ha avuto un rapporto sessuale con Sarah " gia deceduta" sotto un albero di fico dicendo che era l'albero del padre....inoltre ammette che il rapporto sia stato completo . Credo che la simbologia del fatto non sia irrilevante.

Anonimo ha detto...

Io mi limito a vedere quello che Vespa e la Sciarelli ci hanno propinato: Pessimismo e Fastidio.

In più, i telespettatori ora hanno due tasti premuti in testa...

1. Occhio allo Zio

2. Necrofilia, Quid Est ?

Giuseppe ha detto...

ho dato un'occhiata alle puntate di Porta a Porta sul caso "Sara Scazzi".
Ho dedotto che l'avvocato Biscotti è un depistatore. Difende a spada statta l'operato degli inquirenti di cui invece sono evidenti molte mancanze e poi continua a dire che il pozzetto in cui è stato ritrovato il corpo di Sara era così ben camuffato che sarebbe stato impossibile trovarlo senza la confessione del Misseri. Ora io vorrei capire perchè un pozzetto ricoperto di pietre e vegetazione strappata è così impossibile da trovare. Quando cani poliziotto e agenti scandagliano una campagna lo fanno centimetro per centimetro, non danno un'occhiata generale e superficiale. Oltre al fatto che basterebbe chiedere ai proprietari o ai contadini della zona per sapere dove sono i pozzetti, censiti o meno. Infine trovo strano che la famiglia di Sara si sia procurata due avvocati già noti mentre la famiglia del presunto omicida si sia accontentata di uno d'ufficio.

ps
ieri a porta a porta Ivano, l'amico 27enne di Sara ha dichiarato che lo zio Misseri negli ultimi giorni appariva preoccupato e impaurito, come se avesse ricevuto delle pressioni (più o meno ha detto così)

Giuseppe

Anonimo ha detto...

Solo adesso salta fuori il fatto che Sara quel giorno portava le cuffiette...come mai lo si viene a sapere solo ora? Di questo particolare ne erano all'oscuro anche gli inquirenti altrimenti gli avrebbero sicuramente chiesto che fine avessero fatto....come diceva un tale:"A pensar male si sbaglia....". Forse serve a giustificare il fatto che nè Sabrina nè l'amica abbiano sentito squillare il cellulare?

Sugar ha detto...

Basta attaccare la Sciarelli questa e' la Tv, la madre sapeva benissimo cosa sarebbe potuto accadere se fosse andata, e se non lo sapeva e' un'ingenua totale. Questa e' la Tv spettacolo, se non vi piace non guardatela, ma lasciate che la Sciarelli faccia il suo mestiere.
La madre poteva stare a casa sua ma ha scelto di andare, e la conduttrice deve fare il suo mestiere in onore del "Dio Share".
------------
Piuttosto, avete visto ieri io servizio su Danilo Restivo ed il tempietto in Sicilia dove Aleister Crowley (1875-1947) risiedette dal 1920 al '23 ?? Con tanto di simboli e disegni autografi del criminale stesso ??
-----------
E quel ragazzo di 19 anni che avrebbe accoltellato con 19 pugnalate il padre Carabiniere durante uno sopstamento in moto ??
La telecamera ha inquadrato sul luogo del delitto....UNA BELLA ROSA ROSSA....messa li' bene in posa.
Quindi, ......la povera Sara, Danilo Restivo (il piu' inquietante di tutti, anche per i collegamenti esoterivci dei quadri dipinti dal padre, messi all'entrata della biblioteca di Potenza), e questo 19enne che accoltella il padre, con Rosa Rossa inquadrata ...........
Sembrano tutti fatti con una storia e vita propria, ma magari qualcuno bene informato potrebbe vedere delle analogie !!!!

Anonimo ha detto...

Caro Paolo, Ti ringrazio per la risposta, come sempre, esaustiva.
E' proprio perchè NON CAPISCO CHI ci sia dietro a questo ennesimo EFFERATO E DISGUSTOSO omicidio rituale che CONTINUO A PORMI DELLE DOMANDE ED A DUBITARE DI TUTTO E TUTTI.
@ Giuseppe
Premesso che hai centrato il segno nel Tuo ultimo intervento, aggiungo qualcos'altro:
1) lo "studio" Biscotti&Gentile, nominati NON si sa da chi (e tutto il seguito di exRis, Criminologi, Sociologi come meglio ha spiegato MDD in un Suo post precedente), ha come UNICO mandato quello di OCCUPARE gli studi televisivi per INTIMORIRE chiunque si permetta di asserire: a) che le INDAGINI hanno dei punti oscuri, b) oppure che ci sono delle COMPLICITA' non ancora accertate dalle indagini "FARRAGINOSE E LACUNOSE" svolte sino ad oggi (si veda il tentativo di Uno dei suddetti Legali mentre tenta di ZITTIRE il Direttore della Gazzetta del Mezzoggiorno che ha pubblicato, per esteso, i Verbali di Interrogatorio del Reo confesso, dai quali si EVINCE quanto sia SUGGESTIVO il PM nel FORMULARE LE DOMANDE dell'INTERROGATORIO!).
2) A memoria di vecchi Penalisti, NON esiste un precedente in cui L'INDAGATO abbia un Difensore d'Ufficio (seppur PREPARATO e ALL'ALTEZZA del compito) e i familiari dello Stesso abbiano, INVECE NOMINATO dei "consulenti" (infatti la Procedura Penale NON prevede ANCORA, IN QUESTO STADIO PROCEDURALE, la possibilità che "i familiari" dell'INDAGATO abbiano una qualsiasi "PRESENZA tecnica" NELLE INDAGINI PRELIMINARI!).
3) I Familiari diretti della POVERA VITTIMA, invece, NON HANNO alcun DIFENSORE in questa fase DELICATA delle INDAGINI, pur avendone INTERESSE...
E qui mi fermo e CONTINUO A PENSARE!
Antonio

Anonimo ha detto...

"Preferisco concentrarmi su altre cose, perchè qui i simboli di ritualità non mi hanno fatto capire nulla su chi sia veramente il colpevole e su chi diriga il teatrino."

Il tuo commento non fa una piega Paolo, ma arrivato a questo punto, dopo tanto studio, sei giunto a capire realmente chi diriga il teatrino? Almeno a fartene un'idea? Quanti sono? Da dove danno gli ordini? E, domanda fondamentale, come fanno in pochi a dirigere qualcosa di così grande?

Anonimo ha detto...

Bari - Ignoti sono penetrati durante la notte nella sede dell'Agi di Bari mettendo a soqquadro suppellettili ed archivi. A scoprire quanto accaduto sono stati stamani i redattori della sede regionale dell'Agenzia Giornalistica Italia che hanno immediatamente allertato gli agenti delle Volanti, della Digos e della Polizia Scientifica che sono subito intervenuti.

Sul posto sono giunti anche i vigili del fuoco per accedere agli uffici di un appartamento attiguo alla sede dell'Agi anche questo trovato con carte e suppellettili in grande disordine. Dai primi rilievi non sembra essere stato asportato nulla di valore: computer, anche portatili,macchine fotografiche e altre costose attrezzature non sono stati portati via mentre sono andati completamente distrutti alcuni manifesti, probabilmente rimossi dalle pareti alla ricerca di una inesistente cassaforte.

Dopo gli accertamenti e' gia' stata prevista la presentazione della formale denuncia. La redazione regionale dell'Agi ha seguito di recente le complesse vicende connesse all'omicidio di Sarah Scazzi, dando anche per prima la notizia del ritrovamento del corpo. Al momento comunque gli investigatori, pur non escludendo alcuna pista, sembrano propendere per l'ipotesi di furto.

http://www.ilpaesenuovo.it/index.php?option=com_content&view=article&id=9007:incursione-notturna-di-ignoti-nella-sede-agi-di-bari-&catid=77:regionali&Itemid=155

Anonimo ha detto...

Incredibile... Ho sentito che nella campagna vicino a dove hanno trovato il corpo c'erano dei ROSAI ! Sarà una coincidenza? Strano però delle piante in campagna...
Comunque nessuno ha osservato che tutto si è svolto in corrispondenza della morte di Sandra Mondaini, nota per le sue frequentazioni in ambienti esoterici di altissimo livello (si dice assieme a Corrado ed al maestro Pregadio): ebbene ricordate il clown SBIRULINO, suo personaggio? La rosa rossa che portava all'occhiello è un messaggio simbolico chiarissimo... a presto

luca ha detto...

A leggervi sembrerebbe che la solita partita di giro che "cannibalizza" l'evento (cioè la sempiterna TV ed i suoi officianti) sia parte di un gioco più ampio e che l' omicidio non sia frutto della solita mente malata ma di un disegno superiore.
Forse la povera Sarah si sentirebbe più importante chissà ma come sempre temo che sia tutto più banale, laido, umano.
E vederci dietro chissacosa o chissachè, non so perchè ma mi sembra nascondere una reazione di paura

Anonimo ha detto...

oppure vien in mente la foto di sarah scazzi spesso vista in tv era la posa con le corna...bah strano no?

Anonimo ha detto...

Per coloro che fossero interessati al libro "Segreti di morte" esiste la versione originale (in inglese "Seven Secrets" - almeno dovrebbe essere lei) ed è liberamente scaricabile al seguente indirizzo:

http://manybooks.net/datesort/queuxwil.html

Ci ho messo 5 minuti a trovarlo, basta saper cercare... ;-)

Anonimo ha detto...

Ma è vero che il PM che sta indagando su questo caso è lo stesso che ha seguito quelli del mostro di Firenze e dell'omicidio di Perugia?

Anonimo ha detto...

foto con le corna???
ma dove???

Anonimo ha detto...

Chiedo ancora a Paolo Franceschetti di essere gentilmente un pochino piu' chiaro, purtroppo qui non siamo tutti agenti dei servizi segreti e non tutti sono ultra esperti di esoterismo e massoneria.

Andrea Rossi

p.s.: la Sciarelli ha gia' dimostrato in passato di avere pochi scrupoli, per chi non lo sapesse la Sciarelli pur di fare quattrini (e di far fare...) non ha esitato a scrivere un libro con un pluri-assassino ex appartenente alla banda della magliana (ora libero grazie al "pentimento"), questa e' la Sciacarelli.

Anonimo ha detto...

Comunque sia :

Come mai nessuno ricorda che stavano già dando addosso alla badante Rumena ?

E si, infatti, solo perchè - sentita nell'immediatezza dei fatti - ricordava alla perfezione l'abbigliamento di Sarah al momento della sua sortita di casa.

Buona memoria = attegiamento losco.

Badante Rumena puntualmente e pubblicamente calunniata ( durante la nota trasmissione Rai ) poichè si giunse alla facile conclusione :

Se la Rumena ricorda così bene come era vestita Sarah è poichè doveva segnalare la ragazzina a qualcuno che doveva ben riconoscerla per strada e non confonderla onde poterla sequestrare e farle quelo che doveva fare ?

E chi era - ovviamente - il mostro in agguato secondo gli Scherlok Holms ?

Il fratello della Badante Rumena !!!

Chi altri ? Rumeno anch'egli, e quindi, di conseguenza: squestratore e assassino !

Invece era solo andato a trovare la sorella in Italia pe una decina di giorni ! povero sfigato !

Non ho ancora sentito una parola di scuse rivolte a questi 2 poveracci, che in fretta e furia hanno duvuto abbandonare lo stivale e tornasene in Romania pena morte sicura ad opera d'ignoti..... vendicatori fai da te.

Parsifal.


p.s.

Angela lei è una gran cafona !
io non sono avezzo a simili pratiche e non sono un ragazzino ho 42 anni !

La prego, pertanto, se ci riesce, di evitare di scendere a simili livelli di volgarità.

Io ho solo fatto un complimento alla bella Giornalista !

Paolo Franceschetti ha detto...

Rispondo ad Andrea Rossi.
A me pareva di essere stato chiaro ma ad ogni modo rispondo.

Questo delitto è l'ennesimo delitto rituale che abbiamo in italia.
lo si deduce dai simboli (il santono di santa rita e il tralcio di vite sulla zona in cui è stato trovato il delitto, il fico, addirittura le due rose enormi che campeggiano sul cancello della villa di michele Messeri, la data della norte e del ritrovamento, nonchè il fatto che appare evidente che tutto fosse concordato in anticipo, con la trasmissione chi l'ha visto che puntualmente ad ogni nuova puntata trovava un nuovo indizio, ecc.

Chi sono i colpevoli e chi muove la regia? impossibile fare noemi e cognomi specifici di quelli che avranno ucciso e seppellito il cadavere, come i nomi dei mandanti. Ma Io direi che sono in molti, e tra questi ci sono quelli che hanno il potere di muovere il caos mediatico attorno alla vicenda.

Anonimo ha detto...

Che confusione !!!

Le indagini sui delitti del c.d. Mostro di Firenze vennero condotte ovviamente a Firenze dal pm dott. Canessa ...

Solo successivamente, in un secondo filone d'indagini l'inchiesta si estese pure a Perugia, per il filone vertente sui probabili mandanti degli efferati omicidi ....( e solo qui entrò in gioco il Dottor Mignini e, li, venne fuori un bel pasticcio....alla fine condannarono lui ed il dott. Giuttari....( ancora un po passavano da carcerieri a carcerati..)

Ora, il Dottor Mignini ( che effettivamente un paio di anni fa a Perugia ha coordinato e condotto le indagini sull'omicidio di Meredit Kercher...) non sta affatto seguendo le indagini sul delitto di Sarah Scazzi a Taranto

Infatti, queste, competono in primis al Procuratore Capo di Taranto dott. Franco Sebastio e poi ai pm titolari dell'inchiesta il procuratore aggiunto Pietro Argentino e il sostituto procuratore Mariano Buccoliero.


Spero di essere stato esaustivo.

Parsifal

Anonimo ha detto...

Grazie a Paolo Franceschetti per la risposta.

x Parsifal

In realta' i sospetti sono andati anche sul padre di Sarah che addirittura e' stato accusato da "Chi l'ha visto?" di avere una seconda figlia, inoltre il servizio del giornalista di "Chi l'ha visto?" aveva fatto allussioni sospette anche sugli amici di Sarah che infatti nella stessa trasmissione hanno espresso la propria indignazione.

Andrea Rossi

p.s.: a volte succede anche il contrario, a Roma ad esempio c'e' un barista di 63 anni che lotta fra la vita e la morte a causa di un aggressione compiuta da 6 romeni ebbene molte trasmissioni romane (come ad esempio "diteloaromauno") il giorno dopo l'aggressione quando non si sapeva nulla gia' avevano puntato il dito contro alcuni ragazzi italiani della zona, poi si e' scoperta la verita' ma il conduttore della trasmissione si e' ben guardato dallo scusarsi.

Anonimo ha detto...

Intanto si batte il chiodo finché è caldo: foto della vittima su Facebook.

jeff ha detto...

Ho cercato di stare lontano da questa vicenda abbassando la testa alle edicole,evitando di accendere la tv quando sapevo che se ne sarebbe potuto parlare, evitando di comprare giornali o scorrendo veloce su internet.

HO PERSO!

Familiari,colleghi,vicini,gente che stimo su internet e persino domenica in montagna il casaro e dei suoi clienti mi hanno buttato dentro la vicenda.

Non si scappa più. Questa cosa è voluta.
Non so quale sia la verità ma sicuramente la voglia di imporre la storia non può essere solo per un fatto di ascolti televisivi e quindi soldi.

Alcune volte per alcuni istanti ho avuto la sensazione che il l'atmosfera dei posti frequentati fosse diversa. Un po' come durante il periodo della sbandierata fase acuta della crisa economica o bancaria.

Se questo è il futuro mi sale l'angoscia.

Giovanni ha detto...

Rito...certo che è un rito. Ogni congrega che non ha il beneficio dell'umanità, l'essere cosa meravigliosa, ricca di fantasia, pienezza di immagine, per procreastinare la propria scomparsa, per acquisire potere sulle menti di moltitudini semi-umane, impara ad officiare il proprio rito... per fingere di avere contenuto e così svuotare della vita-di-qualità-umana tutto quello che desta profonda meraviglia, che irrita il vuoto della mente, deprime la mancanza di identità. La chiesa è rito, quella cattolica e la geoviana, la massoneria è rito, la televisione, la vespa e la sciarella officiano riti... La ragazza aveva quindici anni, era bella, fioriva con nello sguardo una pienezza femminea, che andava femata... lo zio si è fatto truce e forse qualcuno con lui... e forse tutta la famiglia ha voltato le spalle a quella ragazza, per quel suo sguardo, eppoi... subito tutti i sacerdoti, gli officianti hanno compreso che era il "nuovo" sacrificio umano, che si reitera da millenni, che li alimenta, che permetta il rinnovo antropogagico del disumano ai danni dell'umano, che le cellule neanderthaliane possano rimanere ancora in circolo, inquinare il sangue, le menti... il pasto non è IL rito? devoti dell'ultima cena sono cattolici e geovisti, devoti del porta a porta questi e anche i vespisti... e i tvisti, no?

Anonimo ha detto...

genova ritorna al g8

frankbat ha detto...

Se posso dare un cosiglio, "FATEVI VEDERE DA UNO PSICHIATRA, MA SCEGLIETENE UNO BRAVO!".
Cazzo, siete cerebralmente finiti, siete andati, partiti per la tangente, TFU!
E smettetela di infangare la memoria di una povera ragazza vittima di una bestia, sciacalli schifosi!

CARLETTO ha detto...

@ frankbat

bene, ok!
Vedo dal tuo profilo che sei amante della scienza, dell'automazione ovvero discipline che, se applicate con metodo, prevedono grandi dosi di logica. Prova a servirtene per motivare quanto sostieni e vedrai che il tutto acquisirà maggior peso.
Così invece appari una maldestra papera starnazzante.

è solo un consiglio (motivato però,il mio!)

mastrobattista ha detto...

Strano ma vero, ma la vicenda di Sarah Scazzi ha qualche similitudine con il film "Amabili resti" del 2009..

Anonimo ha detto...

@ frankbat

Se ti senti meglio dopo il tuo post inutile, bene.

Resta il fatto che gli sciacalli stiano in TV e neele redazioni.

Qui si ipotizza una spettacolarizzazione di una tragedia privata, l'opposto delle tue accuse.

Anonimo ha detto...

Caspita, il film e identico lo sto guardando, lo dovevo vedere quando era uscito ma non avevo fatto in tempo e pieno zeppo di simboli-esoterici-magici.

http://www.cineblog01.com/film/?s=amabili+resti
salut a tu le dmon

Anonimo ha detto...

Sembra valida la dritta sul film

nome della ragazzina assassinata Susie Salmon (S.S), fisionomia simile...diverse rose rosse

tante rose rosse davanti alla casa dell'assassino e ben visibili sulla carta da parati

per un'occhiata
http://www.youtube.com/watch?v=0oz0HR6IALM&feature=related

Anonimo ha detto...

Ciao a tutti, ame sinceramente ha fatto schifo vedere il giorno dopo il fratello in televisione e giorni dopo il padre col fatello sulla Rai e su Mediaset la figlia di Misseri. A me sembra tutto strano, ma mi chiedono lo fanno per soldi? li pagano per andare in televione? Sfruttano la morte di sarah per farsi vedere in TV?
In effetti è divenatto uno Show ma si parla di un omicidio che TRISTEZZA.......
Che il mondo fa cagare l'ho capito da molto tempo ma qui hanno ridicolizzato tutta questa storia, in primis i familiari e la televisione si sa che fa il suo gioco guadagnare il più possibile.
grazie ciaoooo

Anonimo ha detto...

Controllo mentale a distanza per far commettere l'omicidio ...

Sono queste cose mi mettono in difficoltà nell'accogliere, mosso dalla razionalità, alcune riflessioni che paiono invece frutto da una lucida valutazione.

Ciò che intendo dire è che la stessa razionalità che mi porta a leggere i fatti in modo diverso da quello rappresentato dai media, mi impedisce di credere a cose come il controllo mentale a distanza.

Se credo a pratiche non scientificamente provate allora posso credere a qualsiasi cosa mi si racconti.

Conte Senza Palazzo ha detto...

Dovendo cercare un comune denominatore in certi delitti, recenti o meno, una cosa salta sempre all'occhio, un fatto che non puo' essere mera coincidenza: le vittime hanno spesso nomi biblici/ebraici. Non so se questo basti a catalogare certi fatti di sangue come omicidi rituali, ma il sospetto viene.
Circa il film citato da anonimo 03.53 e altri, anche la protagonista della pellicola ha nome (e cognome) biblici:
Susie=Susanna
Salmon= Salomone. Per la cronaca, Salmon, Salamon, Solomon ecc. sono diffusi cognomi ebraici.

Anonimo ha detto...

@ Anonimo: 'Non scientificamente provate'

Bill Clinton si scusò davanti alla nazione per i danni perpretrati dal governo USA con il progetto MK Ultra.

E' storia. Tutto vero. La letteratura sul progetto Paperclip è abbondante.

La cosa và a gonfie vele: un marchio di fabbrica è la farfalla Monarch che appare spesso su album e riviste di moda. Guarda Britney Spears pre-crisi o Kate Perry.

Anonimo ha detto...

"Non scientificamente provate". E da chi dovrebbero essere provate? Da "scienziati" da strapazzo prezzolati (alla Piero Angela e compagnia Cicap per intenderci)? Se qualcuno prova a cantare un pò fuori dal coro sappiamo tutti la fine che fa......

frankbat ha detto...

CARLETTO ha detto...

@ frankbat
...
Così invece appari una maldestra papera starnazzante.
carletto, mi piacciono le papere, sono animali molto graziosi.
E sono anche piu' intelligenti di te/voi

Anonimo ha detto...

Vedo che i toni sono piuttosto alti: Freud, massone del B'nai B'rith di Vienna, appoggiato dal Tavistock Institute di Londra, sorriderebbe per l'esperimento riuscito.

Anonimo ha detto...

ciao, Paolo, questa è l ennesima volta che vi si blocca (o lo fa qualcuno da fuori?...) il forum nel modo strano. Più volte a giornate interne diventa difficile accedere al forum, anche adesso non riesco accedere...la pagina resta bloccata (da qualsiasi computer) senza mai aprirsi...
se riuscite a fare qualcosa per togleire il blocco è meglio.

Bet ha detto...

A proposito di show mediatici.
Cosa voleva dire il presidente cileno dal minuto 0.58 in poi?!?
http://tv.repubblica.it/dossier/cile-minatori-intrappolati-copiapo/il-presidente-si-emoziona-e-fa-la-gaffe/54657?video=&pagefrom=5

CARLETTO ha detto...

@ frankbat

sbagliare è umano, ma perseverare è diabolico.

La motivazione del "papera starnazzante" è spiegato nelle righe sopra alla "squalifica".
Io ripero:la tua opinione può essere raccolta da altri solo se motivata. Fai un ragionamento, se ne sei in grado (a questo punto devo risponderti così) e vediamo che succede...ma fino ad ora 2 interventi 2 asserzioni inutili.

Complimenti per il tuo approccio scientifico (che dici nel profilo di amare tanto,eh)...anche il tuo è un cervello in fuga a quanto vedo, che si è dato da tempo però!

CARLETTO ha detto...

@Bet

si appare chiaro il presidente cileno sembra parlare proprio come un massone.

E repubblica con la scusa del nome sbagliato mette il video online.

frankbat ha detto...

"Se ti senti meglio dopo il tuo post inutile, bene."
Gia', le vostre paranoie invece, sono utilissime!
"Resta il fatto che gli sciacalli stiano in TV"
"STIANO"? ma studiare l'italiano, mai?
"Qui si ipotizza una spettacolarizzazione di una tragedia privata, l'opposto delle tue accuse."
Qui C'E' la sciacallagine di 4 beoti (VOI) verso una tragedia (vera ed enorme). Smettela di violentare la memoria di una povera ragazza, schifosi vermi!

Anonimo ha detto...

Frankbat
1) se siamo solo 4 beoti, perché ci dai così tanta importanza?
2) è già la seconda volta che dici che staremo "infangando e violentando" la memoria della ragazza; ma guarda che qui nessuno ha parlato male di lei. ci limitiamo ad analizzare l'omicidio e soprattutto come viene affrontato dai media. non stiamo infangando la memoria di sarah. casomai, chi l'ha infangata per molto tempo, sono i vari giornali e giornaletti che, in cerca del gossip, l'hanno descritta come una sorta di poco di buono... una ragazzina 15enne che usciva con persone adulte con anche il doppio della sua età e che chattava su internet (orrore orrore, svergognata!). qui invece nessuno ha mai infangato la sua memoria. anzi, penso che il modo migliore di ricordarla sia cercare di far luce su ciò che è accaduto e su come è stata uccisa questa povera ragazza.

Quinto&Quinto ha detto...

Meno male che non sono l'unico a rendersi conto che la tv e l'informazione svolgono il ruolo del colosseo nel periodo dei romani. Distrae mentre i potenti....

Anonimo ha detto...

@ frankbat
Come anonimo si sento di replicare perché mi hai citato. Mi ripeto, se vuoi insultare fai pure. Qui si cerca un qualche senso in una tragedia spettacolarizzata. Il cordoglio è un sentimento profondo che si prova nell'intimo, non sbandierando ALTERAZIONI ai quattro venti.

Giuseppe ha detto...

OT
ieri il presidente del Cile Sebastián Piñera, rifrendosi ai minatori tratti in salvo, ha definito il 33 "numero magico".
Queste le sue parole : " [...]13 ottobre 2010, il 13 del 10, del 10 che riporta al numero magico 33 [...].

http://tv.repubblica.it/mondo/il-presidente-si-emoziona-e-fa-la-gaffe/54657?video=&pagefrom=1

Fine OT

Giuseppe

Giuseppe ha detto...

volevo segnalare un'altra incongruenza:
il medico legale, prof.Luigi Strada, incaricato dalla Procura di Taranto della perizia autoptica sul cadavere di Sara Scazzi, ha dichiarato che "l’assassino, per strangolare Sara, ha usato una fune per agricoltura, del tipo intrecciato del diametro di un centimetro e mezzo-due centimetri...". Immagino lo abbia dedotto dalle ferite, dalle tracce trovate sul collo della povera vittima.
Michele Misseri, il PRESUNTO omicida, invece ha dichiarato di aver usato una cordicella, di quelle che servono per avviare i motori a scoppio, di poco più spessa di uno spago.

Giuseppe

Anonimo ha detto...

scusa giuseppe devo contraddirti le funicelle che avviano i motocoltivatori sono compatibili con le misure che dice il medico legale e sono proprio canapi a treccia (1.2-1.5 cm circa), quelli che dici tu poco più spessi di uno spago sono gli avviatori dei piccoli motori fuori bordo o dei piccoli gruppi elettrogeni, i motocoltivatori invece avendo una coppia bassissima e un regime altrettanto basso pretendono un notevole sforzo per accendersi, diametri da spago non muoverebbero l'albero nemmeno per sbaglio, avendo poi queste funi su un capo una maniglia che si impugna saldamente con tutta la mano sono compatibili con uno sforzo più che sufficiente a spezzare anche le vertebre di un uomo atletico e che faccia resistenza, su un frugoletto di si e no 50 kg deve essere stato letale in pochi secondi, il dettaglio comunque è interessante perchè non è cosa che si porti in giro e di solito si trova ben custodita nei pressi dei macchinari agricoli, se il garage in questione e il recovero degli attrezzi dello zio sono luoghi diversi allora l'ipotesi che la piccola sia stata ammazzata in campagna e non in casa è molto verosimile.
jj

Anonimo ha detto...

Bisogna arrivare a capire chi sono sta gente che commettono questi delitti,a quale scopo lo fanno,perchè ci dev'essere uno scopo,altrimenti perchè scomodare tutta questa gente,consiglierei un film illuninante degli anni '90,non ricordo il nome,dovrebbe ambientarsi In Gran Bretagna,a parte la storia che si basa sulla venuta dell'anticristo,accidenti non ricordo il nome,me lo vado a cercare,a parte la storia,partendo dal fatto che ogni film o quasi ha un significato nascosto o un'opinione personale del regista che si percepisce magari vedendolo più volte,lo potrei paragonare alla situazione odierna in parte.Non prendetemi per scemo se cito tale personaggio,poichè ognuno ha la propria visione della vita e la sua religione,semplicemente mi hanno colpito alcuni personaggi,mi ricordano qualche nostro personaggio pubblico,e mi sa che ce ne sono diversi da noi che potrebbero essere paragonati ai personaggi di questo film,guardatelo,perchè anche come trama non è male.Più che altro in alcuni punti è piuttosto realistico.Sicuramente il regista ha passato un messaggio chiaro,dietro la storia raccontata.

Anonimo ha detto...

Eccolo l'ho trovato,ho trovato il titolo del film,"The calling la chiamata" vi consiglio di vederlo,ditemi cosa ne pensate in parte sembra di viverlo sto film.Soprattutto per i riferimenti alla televisione.

Anonimo ha detto...

http://www.repubblica.it/esteri/2010/10/14/news/avvocato_marcinelle-8041042/?ref=HREC2-8 io credo che lo abbiano voluto togliere di mezzo perche' stava scoprendo cose che non doveva ..namaste

Etimil Ortnoc ha detto...

Off topic per l'avv. Manfredi:

Curioso è notare come l'accettazione del primato del diritto comunitario su quello interno, anche di natura costituzionale, salvo il rispetto di alcuni elementi fondamentali ovvero la c.d. teoria dei controlimiti sia stata formulata in Germania nella giurisprudenza Solange.

Davvero curioso che lei si occupi sempre di tematiche attinenti alla UE.

Giuseppe ha detto...

@ jj
in effetti il Misseri parla di corda per motosega. Queste le sue parole: «Era lunga un metro... una corda fine di quelle che si mettono alla motosega... più grossa dello spago, di colore grigio»

Giuseppe

Anonimo ha detto...

Coincidenza particolarmente inquietante: Sarah verrà seppellita oggi nel NUOVO CIMITERO di Avetrana in una tomba monumentale, al CENTRO DEL CIMITERO !!!!
Il mio dubbio è che tale tomba sia in realtà un tempio in onore delle divinità del sangue, della pedofilia e della morte e che l'uccisione della ragazza funga da rituale per la costruzione del tempio. Preciso che sono Dottore in Antropologia Culturale, il che mi garantisce un'ottima conoscenza di tali tematiche, essendo la dimensione rituale uno dei soggetti più studiati dalla disciplina.
L'inaugurazione del nuovo cimitero avverrà dunque con una sepoltura inaugurale , la prima, quella di Sarah. Tutto questo presenta una dimensione rituale abbastanza palpabile.
Ricordo inoltre che a Stefania Pettini , vittima del Mostro di Firenze nel 1974, fu infilato un tralcio di vite nella vagina. Il tralcio di vite ha un chiaro significato esoterico : nelle prime fasi di un rituale di sangue indica: "L'inizio di un cammino".
Il ritrovamento del corpo è avvenuto in una notte di novilunio (luna nera), così come i delitti del mostro sono stati tutti compiuti durante notti di novilunio; oltretutto il Santo del giorno del ritrovamento del corpo di Sarah è "N.S. del ROSArio".
Vicino al luogo del ritrovamento c'era un santino di S. Rita.
IL fiore di Santa Rita è ....la Rosa Rossa.
Vicino al luogo c'è un ROSAio.
Ora una coincidenza passa , due anche, ma qua sono molte più di tre. Il corpo è stato immerso nell'acqua per cancellare le tracce dei tagli rituali e dei simboli impressi, ma non solo:
la posizione fetale, all'interno del liquido amniotico (Le acque) indica il grembo materno, quindi la metaforica rinascita di Sarah, così come nei rituali iniziatici della MAssoneria l'iniziato muore "metaforicamente" e rinasce. Il numero della carta "Morte" che indica, trasmutazione e rinascita nelle carte dei Tarocchi è 13 , il 26 Agosto è quindi: 13 giorni dopo il 13, Agosto è l'ottavo mese; quindi abbiamo 13 e 8:
il periodo di rivoluzione della Terra intorno al SOle in 8 anni, corriponde a 13 rivoluzioni di Venere intorno al Sole.
Sarah è il nome della figlia di Cristo e Maria MAddalena. Anche il presunto colpevole segue uno schema già visto: un contadino ignorante tanto quanto Pacciani. Dobbiamo fare anche alcune considerazioni numerologiche : la somma del giorno della scomparsa 26/8/2010 = 2+6+8+3= 19=1+9= 10 e quella del ritrovamento del cadavere 6/10/2010 = 6+1+0+2+1+0= 10 coincidono. Il tarocco corrispondente è la "Ruota della Fortuna". Nella lettura dei tarocchi la "Ruota della Fortuna" seguita dal Tarocco "Morte", indica la morte fisica della persona.
Ci sono poi, tutte le incongruenze "normali": PM che mboccano il reo confesso, perizie mediche che appoggiano una confessione incoerente, uso del plurale nel raccontare i fatti, storie che non tornano con i famigliari, e adesso Paolo Liguori che dice che: "Sarah non è Calvi , trovato impiccato sotto il ponte dei Frati Neri..." .... " non è un banchiere... è stato lo zio e basta".
Ora: chi ancora non crede che questo sia un omicidio rituale farebbe bene a togliersi le bistecche dagli occhi!
Il problema , come dici tu caro Paolo, è che tutto questo rimane una speculazione intellettuale, per chi non conosce tale linguaggio, ed un mero esercizio fine a sè stesso per chi lo conosce ; la vera questione è riusciremo un giorno a mettere le mani addosso a questa gente, ? Sono essi , nella tua visione collegati ai banchieri come Rothchild , Rockfeller (R:R ??), Jp Morgan e a Moloch ?

Anonimo ha detto...

Professore, la sua analisi, haimè, credo proprio che calzi a pennello !!!

Se è così, tutto ciò è veramente, ma veramente mostruoso !

Parsifal

Anonimo ha detto...

Altro indizio, il gip di Taranto che ha interrogato Misseri si chiama Martino Rosati...

Anonimo ha detto...

Stasera per sbaglio ho visto il tg5 e l'ennesimo servizio su sarah...ad un certo punto le telecamere hanno inquadrato il cancello in ferro della casa di sarah e voilà...2 rose! sul cancello in ferro della casa di sarah ci sono 2 forme di rose

Anonimo ha detto...

Ottima analisi professore che condivido e ritengo plausibile. Tranne che per il nome della vittima che lei riconduce ad un'ipotetica figlia di Cristo...

P.S: è curioso il fatto che non si sia firmato con il nome...

Anonimo ha detto...

http://www.altarimini.it/Stefano_Anelli_alias_John_Kleeves_ucciso_dalla_massoneria_28405.php

The River ha detto...

Nel servizio su Sarah Scazzi di oggi, 15 Ottobre 2010, alle 13.30, sono stati inquadrati in sequenza un santino di Santa Rita e dei fiori con una sola rosa. Non so cosa pensare.

Anonimo ha detto...

http://www.altarimini.it/Stefano_Anelli_alias_John_Kleeves_ucciso_dalla_massone

a quanto pare la pagina è stata rimossa.....brrrrrr....qui ci rimuovono tutti!

Paolo, un'articolo su Anelli-Kleeves ti prego...

Properisponemus pseudoextintus

Anonimo ha detto...

la pagina non è stata rimossa
hai solo sbagliato link
copialo dal commento sopra

e comunque su anelli-kleeves sono già stati scritti articoli da freda e se vai sul forum c'è un topic con altri particolari
quindi non penso che ci sia bisogno di un altro articolo...abbiamo capito la storia e non è che ci sia molto da aggiungere

Anonimo ha detto...

guardate..

http://www.repubblica.it/spettacoli-e-cultura/2010/10/14/foto/stelle_poi_dimenticate_i_ruoli-cult_maledetti-8046093/1/

per me chi organizza certi omicidi rituali (gente che ha certamente a che fare con il satanismo e non ssolo)invia messaggi intimidatori a chi comprende un certo "linguaggio".
La "strategia della paura" è molto efficace!

The River ha detto...

Scusate, nel mio commento di prima ho dimenticato di dire che il servizio era del Tg1 delle 13.30

walrus ha detto...

Confermo quanto detto da the river.

http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-55db45fb-56b8-4f22-a625-616534686555.html

Minuto 3.30

Perche' proprio santa Rita?

Anonimo ha detto...

a tutti gli utenti sgnalo questo sito. NON HO PAROLE!
http://www.santarita.altervista.org/

Anonimo ha detto...

Santa Rita da Cascia, patronato :Donne maritate infelicemente, Casi disperati.

Situazione matrimoniale/familiare della madre di Sarah?

Rita ha il titolo di “santa dei casi impossibili”cioè di quei casi clinici o di vita, per cui non ci sono più speranze e che con la sua intercessione, tante volte miracolosamente si sono risolti. Ecco forse il perchè viene utilizzato il suo santino.

Anonimo ha detto...

Prima pagina del corriere della sera online, ore 19.00. Due titoloni sparati a lettere cubitali rigorosamente uno dietro l'altro: "Sarah, indagata anche Sabrina
Un ruolo nell'occultamento del corpo" e subito dopo : "Berlusconi e il figlio indagati a Roma" Che si voglia collegare emotivamente le due cose? Che qualcuno voglia la fine rapida di questa legislatura?

Anonimo ha detto...

Anonimo dice...

"Prima pagina del corriere della sera online, ore 19.00. Due titoloni sparati a lettere cubitali rigorosamente uno dietro l'altro: "Sarah, indagata anche Sabrina
Un ruolo nell'occultamento del corpo" e subito dopo : "Berlusconi e il figlio indagati a Roma" Che si voglia collegare emotivamente le due cose? Che qualcuno voglia la fine rapida di questa legislatura?"

Proparossitonus inverecondus si chiede...

Dov'era B. il 26 Agosto 2010?....

Anonimo ha detto...

quando vi connettete a siti suggeriti "particolari" come quello citato di altervista paratevi almeno il culo con cose tipo questo

http://proxy.org/cgi_proxies.shtml

meglio ancora scaricate da www.torproject.org

meno database si fa sta gente meglio è per tutti
jj

MDD ha detto...

X ANONIMO DEL 14 ottobre 2010 17:22

Interessante la tua analisi, sulla numerologia pero' non sarei cosi' sicuro, nel senso che ogni numero o somma di numeri e' x natura simbolica, quindi e' facile trovare numeri significativi perche' tutti i numeri lo sono, SOPRATTUTTO X QUANTO CONCERNE IL LORO CALCOLO ...

Le prove che TRATTASI di omicidio rituale o omicidio normale sfruttato a fini rituali, ( che poi e' la stessa cosa )sono indicate dai soliti noti che seguono le indagini, gli avvocati dei soliti omicidi mediatici e dal fatto che tale omicidio e' veicolato a tutto spiano dai media ...

Questo e' il nocciolo della questione, le rose non c'entrano nulla, perche' il linguaggio che si usa e' di natura subliminale e' va nella direzione della DISTRAZIONE DI MASSA e del solito PLAGIO EMOZIONALE ...

La veicolazione rituale avviene sia su omicidi creati ad hoc dal sistema, sia nella individuazione di determinati omicidi che possano favorire determinate veicolazioni emozionali ...
Quindi, e ripeto, non e' necessario che sia il CERCHIO SOVRASTRUTTURALE a compiere di persona gli omicidi, si puo' tranquillamente pescare nel calderone dei crimini x trovarne uno adatto ed utilizzabile allo scopo ...

Questa e' una prima distinzione, ma cio' passa in secondo piano, xche' in entrambi i casi, abbiamo un' ENTITA' occulta che manovra tali eventi dall' alto ...

Io sono sempre piu' convinto che tali operazioni occulte servano ad alimentare la STRATEGIA DELLA TENSIONE, ed intendo proprio quella che conosciamo bene e che opero' su VASTA SCALA attraverso le stragi di stato o il terrorismo, sempre di stato ...

Su vasta scala si creano a tavolino l' attentato alle torri gemelle o alla stazione di Bologna, su scala ridotta si creano o pilotano omicidi rituali che rendano l' opinione pubblica piu' plagiabile e confusa, piu' manipolabile e controllabile,si terrorizzano le persone, si aumenta lo stato di ansia, di angoscia e si invoca l' uomo forte e conseguenti leggi speciali, si restringono i diritti civili e soprattutto si distrae l' opinione pubblica da problematiche di interesse nazionale spostando l' attenzione sul HORROR-GOSSIP ...

QUESTA TECNICA MILITARE
SI CHIAMA TOTALITARISMO IN PUNTA DI PIEDI ...
PASSO DOPO PASSO, PLAGIO DOPO PLAGIO, CREDENZA DOPO CREDENZA, CRIMINE DOPO CRIMINE ...
E VUALA', CI RITROVIAMO SENZA MANCO ACCORGECENE IN UNO STATO ORWELLIANO FASCISTA !!!

I personaggi che ruotano attorno a queste vicende sono sempre i soliti noti, spesso collusi con la massoneria, la P2 e l' OPUS DEI, questo basterebbe x capire chi ci sta dietro, senza scomodare rose ai funerali ed improbabili calcoli numerologici ...

La numerologia, in realta', viene utilizzata, ma non come semplice calcolo della data dell' omicidio o della data di nascita della vittima e dell' assassino, viene usata analiticamente ma non celata dietro chissa' a quali calcoli ...
Viene mostrata, anzi e' l' unica cosa diretta che viene veicolata a livello conscio; esempio l' 11 settembre delle torri gemelle, l' 11 settembre dell' attentato di ALLEN-DE, ma la storia e' piena di eventi importanti e rituali fatti in quella specifica data, tutto cio' senza alcun calcolo, perche' non e' questo che bisogna nascondere ...

CIO' CHE E' SUBLIMINALE, E' LA MOTIVAZIONE CHE CI STA DIETRO A QUESTI OMICIDI, A PRESCINDERE DALLE ROSE E DAI CALCOLI ...
CERCHIAMO DI CAPIRE LE RAGIONI X CUI L' AUTORITA', ESEGUE OD UTILIZZA CERTI CRIMINI, COSA COMPORTA LA LORO VEICOLAZIONE ...
CUI PRODEST TUTTO CIO' ???

IO HO SEMPRE E SOLO UN NOME ...
STRATEGIA DELLA TENSIONE ...
RICORDATE I FRATELLI SAVI ( DI SION ???) ...

HASTAS ...

Anonimo ha detto...

Caro MMd anche la tua analisi è molto interessante e la condivido in gran parte. E' dai tempi della DC che la strategia della tensione imperversa in Italia.
Vorrei dirti però, che anche se è vero, che ogni numero è per natura simbolico, la valenza di ogni numero è diversa. E quel che più interessante è diversa l'interpretazione dei fatti che ne si ricava. Tutto questo non è fatto razionalmente ma analiticamente, dici? Ti faccio solo un esempio : Il Sole ha un ciclo di attività delle macchie in superficie il cui culmine è chiamato "Massimo Solare" esso avviene ogni 11 anni. L' attentato alle torri gemelle è Stato fatto l'11 Settembre 2001 , esattamente 11 anni dopo che Bush Senior aveva ufficilmente annunciato il Nuovo Ordine Mondiale. E' un caso che siano proprio 11 anni prima del 2012 ?
Un caso?
Cont...

Anonimo ha detto...

Cont...
Inoltre , se fosse un omicidio normale stigmatizzato dai media, che bisogno ci sarebbe di costruire una TOMBA MONUMENTO in fretta e furia ? E perchè non è stato fatto per Samuele di Cogne ? O per le vittime della strage di Erba ? O per Tommaso Onofri ? E per tutti gli altri...
Non sono forse essi degni di essere ricordati?
E se questa tomba monumento, che possiamo anche chiamare MAUSOLEO, non fosse esattamente una tomba ma, ripeto, un TEMPIO la cui edificazione, deve avvenire sopra il cadavere di una giovane donna (forse vergine ?) ? Ecco il mio dubbio era questo. Per rispondere infine alla tua domanda: "..chi ne giova da tutto questo?" , ti rispondo con un altra domanda : " Quale tipo di guadagno si ottiene sacrificando un essere umano " ?

Saluti

Luna ha detto...

Interessanti osservazioni, che arricchiscono di più angolazioni quella che è una analisi il più possibile veritiera del cosiddetto "giallo", come si ostinano a chiamarlo in tv e ai tg.
Il ruolo della cugina Sabrina, secondo me, non è proprio quello della "aiutante", io temo abbia una parte decisiva nella premeditazione di un delitto che è "utile" a plasmare emotivamente la massa.
Ovvio ch sia stato “estratto” tra i tanti, perché ricco di riferimenti biblici e massoni.
Se si guarda bene la fisionomia di questa ragazza poco più che ventenne, si nota una robustezza forse più grande rispetto a quella del padre, contadino e forza-lavoro celebrato ad ogni pié sospinto da parenti e conoscenti (che danno l'impressione di ripetere frasi imparate a pappagallo, al di là dei luoghi comuni legati alla cultura contadina, paesana, provinciale: nulla di offensivo, semplice constatazione, lo si dice anche nelle città).
Come se, oltretutto, aver lavorato duramente nella propria vita garantisca automaticamente l'invulnerabilità rispetto ad accuse di morbosità sessuale, pedofila, o amoralità di pensieri e/o azioni."E' un gran lavoratore", si sente ripetere. E allora? Che vuol dire? Che non aveva tempo di pensare ad altro?
C'è da riflettere anche su queste false certezze "comuni".
Sabrina Misseri è molto robusta, più che robusta, è addirittura fuori peso-forma ed ha due braccia enormi: io penso sia stata proprio lei a strangolare la cugina, di cui era gelosa e forse anche invidiosa, una cuginetta fine e bionda, dai tratti delicati e il fisico attraente. Non vorrei dare giù sadicamente a chi, nei nostri tempi, non sia filiforme o di corporatura normale, ma è anche di questi nostri tempi - purtroppo - l'ossessione per un corpo piacente, il ricorso a diete aberranti per raggiungere pesi da anoressica, si giunge persino a morire per dimagrire o ridurre il grasso. Sabrina svolge il lavoro "estetista" non a caso, secondo me.
L'amica Mariangela, osservata per una mezzoretta in TV mentre rilasciava la sua brava intervista ad una giornalista televisiva, anche lei non ha i canoni fisici di Sarah, più somigliante a Sabrina direi, e sicuramente non "temibile" come rivale.
Al di là di queste semplici osservazioni, che potrebbero aver costituito l'humus dei rapporti tra le due cugine, non sappiamo molto perché Sabrina sin da subito ha ben recitato la sua parte e dimostrato affetto da "sorella" per la cuginetta; a me non ha mai ispirato nulla di positivo, era agghiacciante nelle sue interviste dove cercava immediatamente la telecamera come un'attrice ben rodata.
Ecco perché non mi ha stupito la "svolta" nel delitto.
Penso inoltre che, se è vero come dichiara il padre nell'ennesima confessione (quante ne ha rese?) che la figlia lo ha aiutato a caricare il povero corpo nella macchina, quest'ultimo nell'ammettere di averla violentata ormai cadavere, lo dica per altri scopi, magari sono messaggi in codice per chi deve capire che il rito s'è compiuto.
Che ne sappiamo veramente? Il corpo è stato in tutta fretta sepolto, e in pochissimi sanno se effettivamente aveva ferite o parti asportate: il vero fine del delitto rituale.
Quanto alla costruzione del tempio sul suo cadavere, concordo pienamente: è implicitamente, ma solo per chi non vuole o non sa leggere tra le righe, un simbolismo massonico.

Luna ha detto...

Altre osservazioni sulla madre, Concetta, TdGeova e apparentemente inespressiva.
A me sembra telecomandata mentalmente, anche lei recita il copione già scritto.
Del resto il "controllo mentale" è una tecnica militare ampiamente collaudata su scala mondiale da regimi militari, dittatoriali e anche religiosi.
Esiste ampia documentazione in merito, testimonianze di vittime sopravvissute e che devono ad un brandello di lucidità mentale la loro salvezza, tuttoggi sono perseguitate, accusate o messe ai margini della cosiddetta società "civile".
Osserviamo che, tra le altre sorelle, lei spicca per "diversità" non solo fisica (è alta e magra, i capelli sembrano colorati di rosso ma probabilmente li ha naturalmente rossi e li mantiene così; le altre sorelle sono più basse, floride, capelli grigi e vestite sommessamente di nero) ma anche di abbigliamento moderno e giovanile: giubbetto, maglietta colorata, jeans, sempre così vestita in tutti quei giorni davanti alle TV e anche al funerale della figlia.
Risulterebbe inoltre "adottata" da una coppia di zii materni che non avevano figli, da qui il doppio cognome e poi il terzo da maritata.
Che infanzia avrà avuto? Che adolescente è stata? Cos'ha fatto nella vita, come mai è seguace dei TdG? Forse lo zio-padre lo era, sta di fatto che nella congregazione bisogna obbedire ciecamente pena la disassociazione ufficiale, tremenda nelle sue conseguenze letali per l'equilibrio psicologico, morale e di qualità della vita.

Anonimo ha detto...

breve OT da "www.siciliainformazioni.com": "L’indagine 22/ Vigilia delle stragi di mafia. L’ex capo del Sid,
Miceli, si fidò troppo
del suo medico di fiducia,
che scomparve dopo la sua morte"...

ZX ha detto...

La chiave

i giornali dicono che:
il poliziotto chiede...misseri gliela vogliamo dare una sepoltura cristiana a questa ragazza, o no?
e allora misseri a quel punto crolla confessando.

che "tocco magico" quella frase

Luna ha detto...

Ulteriori osservazioni su un delitto che non mi sembra affatto chiarito come dicono gli investigatori...
A parte la perdita di credibilità delle molestie sessuali, a questo punto, da parte del Misseri, poiché la complicità della figlia nell'omicidio ingarbuglia questo quadro, a meno che da quando era piccola le tendenze pedofile del padre fossero già in atto e abbiano quindi creato nel tempo un rapporto "morboso" tra padre e figlia interrotto dall'ingresso della cugina bionda e così diversa da lei, la storia diventa ancor più oscura.
Perché chiamare l'amica Mariangela se andare al mare era una trappola? Per avere un testimone o soltanto un "pilota" d'auto, visto e considerato che - sentito ieri in TV ma si sa ne dicono tante di assurdità - Sabrina era proprietaria della Marbella, la macchina che guidava il padre, ma lei non aveva la patente?
Sarà poi vero che l'amica Mariangela non sapesse proprio nulla di quel che era realmente accaduto tra le due cugine la sera prima del 26 agosto?....
L’arma del delitto, ovviamente, non si trova. La corda con la quale lo zio avrebbe strangolato la nipote non si trova, prima ha detto di averla bruciata poi di averla gettata nel cassonetto; quanto al telefonino, la batteria nelle prime dichiarazioni sarebbe caduta in terra nell'antro-garage ma guarda caso fino a ieri gli investigatori non hanno sigillato/perquisito o sequestrato il luogo "dichiarato" scena del delitto; poi la batteria spunta magicamente dal ciglio della strada nei pressi del luogo ove il Misseri avrebbe dato al rogo zaino e vestiti della nipote: la batteria l'avrebbe lanciata dalla macchina in corsa....
Concludo: è una miserabile presa in giro ben orchestrata.

Comunque la si rigiri, la frittata è stata comunque adagiata in padella da altre mani, molto in alto, direi. E altri colpi di scena arriveranno, a questo punto il Misseri potrebbe avere il ruolo di capro espiatorio.

Anonimo ha detto...

Ho un dubbio :

Il Misseri potrebbe aver tirato in mezzo la figlia (Sabrina) per vendetta nei suoi confronti ...

Non dimentichiamo che è soprattutto "grazie" e
lei, o meglio alle sue estrenazioni ( intercettate ) che Misseri è al fresco. E ci rimarrà per mooooooolto tempo.

Infatti, se non avessero udito lei dire " Tanto lo so che l'ha presa lui Sarah..." gli inquirenti - dopo 42 giorni - non l'avrebbero mai e poi agganciato e torchiato sino a frlo cadere dapprima in contraddizione e poi confessare.

Riflettiamo.Non facciamoci fottere
da quel animale .


Parsifal

non ducor, duco ha detto...

Circa l'ipotesi del tempio e dell'omicidio rituale la vedo un po' diversa:
per lo stesso motivo per cui nell'antichità si facevano olocausti agli dei, si continuano ancora oggi gli stessi rituali, affinché nel passaggio del soggetto dal mondo dei viventi a quello degli spiriti, si apra una porta in grado di far passare determinate entità provenienti appunto da questi mondi. Tali entità giungerebbero per parassitarci, ed in effetti la creazione di un tempio-magnete per una determinata entità può essere un indizio.

La costruzione mediatica che ne deriva è la creazione dell'eggregora di emozioni negative che vanno tutte a nutrire questa entità rendendola forte e potente, capace di servire coloro dai quali è stata chiamata, che a loro volta divengono succubi della stessa.

dunque riassumendo, lo scopo di tutti gli omicidi ritual-mediatici è:
1)la discesa di una determinata entità attraverso il varco aperto dall'anima morente (nel dolore e nella violenza, che amplificano il tutto. Il corpo della giovane donna è in questi casi molto più ricettivo di quello di un uomo, che di solito ha l'anima chiusa)
2) Il nutrimento della stessa entità attraverso le emozioni negative di un'intera nazione

I colpevoli di turno sono come al solito ominidi parassitati fino al midollo, incapaci di intendere e di volere (e a volte guidati anche nell'atto materiale dell'omicidio, questo non fa molta differenza).

NON HA IMPORTANZA SE TUTTO QUESTO SIA VERO O NO. QUESTO è QUELLO CUI CREDONO COLORO CHE AGISCONO DIETRO A TALI AVVENIMENTI. E DA QUI CREDONO (a mio avviso non sbagliando del tutto) DERIVI IL LORO POTERE TEMPORALE.

Anonimo ha detto...

Per saperne di piu' sulla vicenda dei minatori cileni
http://vigilantcitizen.com/?p=5145

Anonimo ha detto...

Ciao Ducor/Duco sono l'anonimo del 14 Ottobre che hanno soprannominato "Professore" che ha inserito il post sulla tomba/tempio . Vorrei dirti che in base a quello che dici , non la pensi molto diversamente da me, ma esattamente nello stesso modo. Certo che tale tempio è un "varco" e tutto il resto, io questo non l'ho specificato, ma neanche negato. Certo che l'attenzione mediatica serve a canalizzare le energie negative della nazione a nutrimento di tale entità.
Comunque la conferma del mio discorso arriva dalle dichiarazioni del Misseri dei particolari che riguardano le fasi succesive all'omicidio. Misseri...cont....

Anonimo ha detto...

qui potete trovare vari testi utili nelle vostre ricerche sui rosacroce

http://www.filestube.com/search.html?q=Rosicrucian&select=All

http://forums.vsociety.net/index.php?topic=13762.25;wap2

da uno che che segue il blog da quando è nato senza mai parecipare...forza paolo non mollare!

Anonimo ha detto...

cont.... non fa una confessione ma una DESCRIZIONE DEI GESTI RITUALI che ha compiuto durante quelle fasi, indirizzata a chi deve sapere : "Sono uscito IO ( e se era solo chi altri sarebbe potuto uscire ?) dalla macchina, ho spogliato Sara, ho violentato il cadavere (gesto rituale ?), poi l'ho rivestita , rimessa in macchina e abbiamo parcheggiato vicino alle canne, l'ho spogliata di nuovo e gettato il cadavere nella fossa, poi ho rimesso il masso originale (coperchio) , le pietre piccole!!!( gesto rituale) la pietra di Tofu per segnare il posto( gesto rituale), ho messo della paglia con un tralcio di vite ( gesto rituale). Praticamente il Misseri sta dicendo a chi di dovere, tra le righe, che il rituale si è svolto correttamente fase dopo fase. Oltretutto se Misseri si è autoaccusato per "coprire" la figlia, non avrebbe fatto meglio a stare zitto ? Cont...

Anonimo ha detto...

cont... E poi, perchè adesso accusa la figlia, se prima voleva coprirla? e perchè non ha bruciato il cellulare insieme alle altre cose di Sarah ? Oltretutto Sabrina non poteva essere con lui in macchina perchè era con Mariangela a cercare Sarah e dopo è tornata a casa, dove l'amico Alessio Pisello(Chi l'ha visto ?) dice di averla raggiunta intorno alle 15:30 16:00, in seguito alla chiamata di Sabrina preoccupata del mancato arrivo di Sara. Ma allora, se Misseri non era solo, e Sabrina non poteva essere con lui in macchina, chi c'era con lui in macchina ? Forse un sacerdote? Forse qualcuno che doveva "guidare" il Misseri durante quelle fasi ? Una cosa è sicura ..di mostri in questa storia non ce né uno o due ma molti di più e molto più in alto.
Come ultimo particolare invito tutti a vedere questa fotografia al minuto 7 e 36 del filmato di quarto grado andato in onda ieri sera su rete quattro.

http://www.youtube.com/watch?v=SRkpdVAVH58&feature=related

Come potete vedere la fossa è all'interno di un pentagono. Il pentagono è la figura geometrica che appare nel centro interno di un pentacolo (stella a cinque punte), quando lo si disegna.

Saluti

Anonimo ha detto...

Anch'io sono rimasto colpito dal possibile collegamento tra il delitto di Sarah e quello di Desirèe Piovanelli, proprio per il fatto che entrambe erano testimoni di Geova (o perlomeno la madre di Sarah). Non credo però a particolari dietrologie o alla presenza di un delitto rituale. Credo invece che soprattutto nella mente (patologica) dello zio, così come avvenuto nel delitto di Leno, si sia fatta strada la morbosa fantasia che nell'ambiente dei testimoni di Geova si pratichino orge e incesti. Non so quanto sia attendibile la presenza del santino cattolico di S. Rosa, mentre, viceversa, sembra che lo zio subito dopo aver assassinato la nipote abbia pregato, da buon cattolico, la Madonna (fonte rai news24). Ora questo è un archetipo secolare: già nei primi secoli dopo Cristo i pagani attribuivano l'accusa ai cristiani di praticare orge e incesti, successivamente la stessa accusa venne fatta propria dai cristiani cattolici contro gli eretici e come tale utilizzata nei processi dell'inquisizione.
Riguardo invece il funerale cattolico di Sarah (secondo me il momento più vergognoso di teatralizzazzione e di sciacallaggio di questa vicenda), non sono daccordo nell'attribuirlo alla volontà della madre. E' evidente che è stato imposto dalla famiglia, cattolica, che come probabilmente tutto il paese la riteneva in qualche modo responsabile della morte della figlia, in quanto appartenente ad una "setta" e per non aver fatto battezzare la figlia (i rituali cattolici, battesimo, cresima, ec. sono specie nel sud ritenuti indispensabili per ragioni sociali più che per convinzione religiosa). La signora Concetta è stata messa di fronte all'alternativa di non partecipare al funerale della figlia (i testimoni di Geova non possono assistere ai riti cattolici che ritengono "pagani"), passando quindi per "fanatica", o parteciparvi e rinnegando con ciò alle sue convinzioni religiose. Purtroppo è assai diffuso il triste costume, presente spesso nelle famiglie "miste", in cui viene celebrato un funerale cattolico ad un appartenente ad un'altra fede (es. funerali cattolici della scrittrice ebrea Natalìa Ginzburg, della Reggiani per il delitto di Saxa Rubra, dell'immigrato sudafricano protestante di Villa Literno)

Anonimo ha detto...

Tò, guardate chi si rivede..

SARAH SCAZZI OMICIDIO IDEA DI SABRINA MISSERI,IL PADRE UN ESECUTORE.COSI' FRANCESCO BRUNO.

Roma 17 Ottobre 2010 ore 01.16(CORSERA.IT)
....Il famoso criminologo Francesco Bruno,intervistato,dichiara che secondo " è stata Sabrina ad ideare l'omicidio." E dello Zio Michele Misseri afferma:"Non c'era nulla di più..distonico che il rapporto sessuale con la nipote." Sposa in pieno le tesi di Corsera.it il criminologo Francesco Bruno.La scena del delitto è ormai chiara,lo Zio Michele Misseri si è trovato difronte al delitto.La prossima clamorosa rivelazione potrebbe infatti essere quella della sua totale estraneità alla morte di Sarah.Michele Misseri e' forse intervenuto a cose fatte.(Corsera.it)

MAESTRO DI DIETROLOGIA ha detto...

X ANONIMO DEL 16 ottobre 2010 21:25

Suggestiva l' interpretazione del varco interdimensionale e della invocazione del basso astrale, pero' non sono daccordo che sia questa la motivazione ...

Gli omicidi rituali o le stragi di stato, insomma la STRATEGIA DELLA TENSIONE, avvengono sempre in concomitanza con periodi di crisi politica o di passaggio sociale/culturale, mentre per invocare il demonio, x chi ci crede ovviamente, basterebbe fare dei riti privati fatti da un sacerdote con conseguenti omicidi di bambini o vergini, quindi, xche' scomodare Bruno Vespa, Matrix o Buona Domenica ???

Sono strumenti politici tali veicolazioni, lo sono come lo e' la tv del consenso, servono a stabilizzare il sistema, infatti, se x assurdo nessuno guardasse piu' la tv smetterebbero di fare omicidi rituali e non avrebbero ottenuto il loro scopo che e' solo quello di plagiare x manipolare le menti ...

L' invocazione del demonio e' cosa assai piu' seria e prevede cerimonie piu' complesse che perderebbero il loro valore magico intrinseco se commentate da Emilio Fede o qualsiasi cazzone di un giornalista ...

Diciamo che il CERCHIO SOVRASTRUTTURALE, e' la versione naif dell' omicidio rosacrociano, appartiene alla massoneria speculativa, magari utilizza gli stessi stilemi e le stesse simbologie x protocollo, ma non vuole invocare nulla, si adopera x manipolare consenso, che a mio avviso rappresenta il vero plagio satanico, piu' che la sua invocazione da setta di 4° ordine ...

Satana e' dentro di noi, e' la nostra sfera "RETTILIANA", l' invocazione del demonio, fatta a livelli seri e non naif, prevede l' invocazione della NOSTRA PARTE DEMONIACA, non quella di un essere antropomorfo esterno ...

Lo stesso discorso vale x la messa cristiana, non si invoca alcun dio esterno, ma si vorrebbe potenziare il nostro D'IO interno, questo almeno nel cristianesimo iniziatico, la sua volgarizzazione PAGANA E MATERIALISTA e' cio' che il culto massonico cattolico ha creato a fini di POTERE TEMPORALE, spostando DIO ALL' ESTERNO, PROIETTANDOLO X EVITARE CHE LA MASSA PRENDESSE COSCIENZA DELLE SUE POTENZIALITA' DIVINE E SPIRITUALI ...

CRISTO E' IL SERPENTE, TUTTI I PERSONAGGI DEL PANTHEON BIBBLICO, SONO PARTI DEL NOSTRO D'IO, SONO PERSONAGGI PROIETTATI, COME AVVIENE DURANTE IL SOGNO ...

La comprensione attraverso la lettura alchemica dei testi sacri e di quelli "satanici", che poi sono gli stessi ovviamente, ci permette di capire il significato simbolico di ogni parola, fatto o personaggio, che sono priezioni di trasmutazione alchemica e non avvenimenti e personaggi figurati ...

Quindi, l' interpretazione di omicidi rituali, non deve essere, a mio avviso, troppo antropomorfizzata, ma deve essere interpretata, prima come lettura alchemica e poi logico/empirica ...
Anche xche' LORO, parlo del CERCHIO SOVRASTRUTTURALE AKA ROSAROSSA, AKA SOLENERO, AKA P2/OPUSDEI E VIA DICENDO, opera seguendo queste modalita' "creative" ...

VI INVITO A LEGGERE UN ARTICOLO, SCRITTO NEL MIO BLOG
maestrodidietrologia.blogspot.com DAL NOME :" IL MIO VICINO E' UN RETTILIANO" ...
Non e' inerente all' omicidio della Scazzi, ma affronta il tema del basso astrale e della antropomorfizzazione del male ...

HASTAS ...

Anonimo ha detto...

vorrei far notare quest'articolo dal sito dell'ansa:

http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/cronaca/2010/10/06/visualizza_new.html_1754879781.html

"La messinscena della ragazza e' durata 50 giorni"

il significato cabalistico del 50 e' la retorica, la forza della parola, che persuade l'anima all'azione, da voce al desiderio e all'amore. E' anche il numero delle cause legali, delle querele, delle risse, del nervosismo, ma anche delle grandi conquiste. Al 50 sono correlati i problemi legali con il coniuge, i parenti, gli amici, i conoscenti.

Sempre dallo stesso articolo (il paragrafo successivo):

"L'uomo e' in carcere dal 7 ottobre."

Secondo la cabala, sette i gradi della perfezione, sette i petali della rosa, sette i rami dell'albero cosmico. Secondo S. Agostino il sette misura il tempo della storia, perché simboleggia universalmente la fine di un ciclo e l'inizio di un altro. E' anche il numero che fa da tramite fra il noto e l'ignoto. Investe la totalità delle buone azioni, sviluppa i valori sociali e riconduce all'etica morale. Il sette predispone verso cause nobili: allora l'interessato avverte la pace interiore.

Sempre nell'articolo c'e' scritto che Sabrina "e' stata straordinariamente precisa sugli orari delle telefonate fatte a Sara fino al momento della scomparsa." e poi Sabrina "dice invece di essersi alzata alle 14.28, dopo aver ricevuto lo squillo di Sara.". Beh, il 28 e' il numero dei piaceri carnali, delle ricchezze terrene. A questo numero sono collegati i sogni e le attività erotiche, gli incontri sessuali, il sognare o l'avere rapporti sessuali contro natura, lo sfruttare la propria bellezza fisica e i propri attributi sessuali a scopo di lucro, l'avere rapporti con persone che si prostituiscono, l'avere un'amante, il desiderare eroticamente qualcuno, essere attratti dai gioielli e dalle banconote.

un po' piu' in basso nell'articolo: "SABRINA SOTTO CHOC MA PER CONCETTA E' COME FRANZONI
", Cosa centra menzionare Franzoni in questo contesto? Cosa centra il paragone?

Anonimo ha detto...

Domanda per il professore di antropologia:

"Ma allora, se Misseri non era solo, e Sabrina non poteva essere con lui in macchina, chi c'era con lui in macchina ? Forse un sacerdote? Forse qualcuno che doveva "guidare" il Misseri durante quelle fasi ? Una cosa è sicura ..di mostri in questa storia non ce né uno o due ma molti di più e molto più in alto."

Non mi é chiara una cosa. Lei dunque presuppone Michele/Sabrina facente parte di un'organizzazione esoterica che li convince ad uccidere lanipote e in seguito a prendersi la colpa del delitto?
E a che pro per i due?

La ringrazio anticipatamente

Angela

non ducor duco ha detto...

@MDD
abbiamo già spiegato la necessità di convogliare un certo tipo di energie emotive di tutta una nazione verso un determinato episodio. Verso un centro pronto a riceverle e amplificarle. E lo si è detto migliaia di volte, se ancora fai domande tipo "che bisogno c'è di scomodare vespa" vuol dire che non hai assimilato per nulla il concetto.
Io personalmente (ma è solo un'opinione) trovo invece molto ingenua la faccenda della pressione sociale. Non dico che non possa essere un effetto collaterale, ma essa viene già applicata attraverso le banche, l'ecologia e il riciclaggio (si, proprio l'ecologia, che non viene mai considerata per il produttore, ma sempre per il consumatore), l'assenza di lavoro, le ingiustizie gratuite, ecc.ecc.
Sono io qui allora a rispondere: "che bisogno c'è di scomodare un'adolescente?"
certo, mi dirai: l'adolescente era già morta, la morte viene sfruttata mediaticamente per deviare l'attenzione.
Mi sembra una risposta degna dei lettori di comedonchichotte, non di questo blog, in cui le cose sono state decisamente più approfondite e non ha molto senso girare ancora su schemi mentali del genere. non serve che spiego il perché.
@IL PROFESSORE :)
si, condivido tutto quello che dici, per quel che può valere. In più ho sentito dire anche che si è accennato a danze fatte sul cadavere, purtroppo non seguo l'attualità e queste cose mi arrivano solo come voci di conoscenze, che spesso riportano in maniera distorta le informazioni, quindi non so bene a cosa si riferisse questa voce.
Una cosa invece mi turba: anche noi non stiamo facendo altro che alimentare questo vortice di energie negative.
Chiederei dunque di andare avanti con la ricerca della verità, ma facendo attenzione che dal nostro plesso solare si sprigioni un'energia d'Amore verso Sara e verso i suoi carnefici, non di paura, non di odio. Altrimenti andiamo ad alimentarli forse più degli spettatori di vespa.

Anonimo ha detto...

ma perchè lo chiamate "professore di antropologia"?
ha detto di essere dottore in antropologia. questo significa che è laureato in antropologia. non è detto che necessariamente sia anche professore :)

comunque io credo proprio che sia così. che facciano parte di un'organizzazione esoterica, come la franzoni nel delitto di cogne. infatti non a caso è stato riportato questo parallelo sui giornali...

Anonimo ha detto...

Oggi al tg5 hanno "stranamente" fatto servizi sul caso di Erba, sul caso di Sarah e sul caso di Cogne(altrettanto "stranamente" richiamato dalla mamma di Sarah..se mi avessero ucciso la figlia l'ultima cosa che mi verrebbe alla mente sarebbe paragonare l'assassina con la Franzoni..mah...)...mi sembra quasi ovvio che i 3 omicidi-sacrifici siano collegati...come?perchè?belle domande...di sicuro Samuele-Youssef e Sarah sono nomi biblici.

Anonimo ha detto...

Il 26 agosto (data della scomparsa di Sarah)
era San Melchisedech,
secondo Alice Bailey
Melchisedech è uno dei nomi Sanat Kumara (Lucifero).
La teosofia è "la dottrina segreta",
amata da chi ha il potere, è l'origine della New Age.
La New Age nata dalla società teosofica per "merito" di Helena Petrovna Blavatsky
nega il cristo storico, ovvero Jeshua,
e sostiene l'arrivo del Cristo cosmico, che chiamano Maitreya.
MAITREYA --> MYTREYA
Mem + Yod + Tav + Resh + HE' + Yod + Aleph = 666
nell'alfabeto ebraico Mem ha valore 40
Yod 10, Tav 400, Resh 200, HE' 5, Yod 10 e Aleph 1.

Possiamo affermare che certi delitti siano opera di "Luciferiani" ?
Possiamo prendere come assioma questa frase ?
"La Rosa Rossa
è il fiore venusiano per eccellenza,
Venere la stella del mattino anche nota come Lucifero."


In un delitto rituale
vi è l'oscuro traguardo
di evocare e nutrire un'entità;
Che entità sono ? Qualcuno può darmi dei nomi ?


Chiedo scusa ai lettori facenti parte della citata Schola Esoterica, la mia è bambinesca curiosità.
Invito tutti ad un vigliacco silenzio, questa è gente potente, sono tanti, ed hanno in mano le redini del mondo.

http://www.youtube.com/watch?v=YV4oYkIeGJc&ob=av2n

MDD ha detto...

La numerologia da strapazzo e le interpretazioni da fatucchiere sono decisamente fuorvianti x chi volesse capire il significato alchemico di tali omicidi e le motivazioni x cui vengono veicolati ...

Non bisogna sostituire una credenza televisivo/religiosa con altra credenza proto-demoniaca da setta ...
Questo e' cio' che fanno LORO, i sacerdoti del culto, e' cio' che LORO auspicano ...

La fede nel demonio o in cristo, e' cio' che vogliono plasmare x poter aver dinnanzi a LORO , menti labili e fragili da manipolare ...
Le vostre interpretazioni vanno in una direzione di DIPENDENZA EMOZIONALE, troppo simile a quella che gia' veicolano LORO ...

HASTAS ...

Giuseppe ha detto...

un particolare interessante:
la moglie Cosima racconta che negli ultimi mesi (cinque/sei) il marito era molto cambiato e assai dimagrito (addirittura mi pare di ricordare di una quindicina di chili). Appena ritrovo l'intervista posto il link

Giuseppe

Anonimo ha detto...

CAro Maestro di Dietrologia o MDD (o dovrei chiamarti GRANMAESTRO di DEMAGOGIA?), come prima cosa vorrei dirti che la discussione si fa qua, nel blog di Paolo Franceschetti di cui conosciamo nome, cognome ed impegno, senza spostarci sul tuo blog, che manco sappiamo chi sei veramente.
In seconda istanza, nonostante sono d'accordo con molte cose che dici, ho l'impressione che tu stia assolvendo la stessa funzione dell'industria discografica nei confronti del rock, ovvero svuotarlo di ogni componente avversa e ribelle al sistema e riproporlo, opportunatamente ripulito come intrattenimento su Mtv.
Ecco mi sembra che tu voglia assolutamente negare che ci sia un fine ed un movente rituale in questo delitto.
Oltre tutto in uno dei tuoi post hai affermato:
"Che si tratti di omicidio rituale o omicidio normale stigmatizzato a fini rituali è la stessa cosa." . Questa è una cont..

Giuditta ha detto...

Vorrei mettere in risalto alcune cose:
-Sarah non ha mai scritto nel suo diario che lo zio la importunasse. Stranissimo, un fatto così importante!
-Realmente il cadavere di Sarah è stato trovato in posizione fetale? Se si, è possibile che Sarah fosse ancora viva quando è stata gettata nella cisterna. La cisterna era quasi vuota e si è riempita di acqua in seguito.

Anonimo ha detto...

cont... questa è una affermazione falsa, e oltretutto senza< significato. Non è assolutamene vero che un omicidio con un movente rituale (oscuro a chi non fa parte di ciò), sia la stessa cosa di un omicidio "normale" stigmatizzato per fini politico-sociali. Come altra cosa, io non ho mai parlato di "evocare il diavolo" e sicuramente non lo farei in questi termini semplicistici, da " Bar dello sport" che mal si addicono al mio percorso di studiodo. Concordo comunque con Ducor quando parla di canalizzazione di energie negative.
In seguito vorrei capire come puoi affermare con assoluta certezza che :
"L' invocazione del demonio e' cosa assai piu' seria e prevede cerimonie piu' complesse che perderebbero il loro valore magico intrinseco se commentate da Emilio Fede o qualsiasi cazzone di un giornalista ...

E tu come fai a saperlo ? A te chi te lo ha detto? DOve hai letto questa cosa ?
E come fai a dirlo con tanta sicurezza?

Quindi vorrei insistere: Perchè dobbiamo pensare che vi sia un unico movente , un unico fine? Nella mente di chi ha compiuto tutto questo , nessuna arma è migliore cont...

Anonimo ha detto...

cont... nessuna arma è migliore di una che può portare contemporaneamente a più risultati. (Obbiettivo rituale , obiettivo sociale , obiettivo politico.). Nessuno di questi esclude l'altro, quindi non capisco la tua avversione contro uno di questi.

Vorrei anche dire una cosa cui Media. Il caso ha così tanta risonanza e programmi televisivi dedicati perchè i media sono lo strumento attraverso il quale gruppi di potere riescono a comunicare fra loro usando un codice , fatto di numeri, simboli e frasi, sotto gli occhi di tutti ed in barba a tutti.

Un esempio: qualche giorno fa in un servizio una signora di Ave-Trana , ci dice che Misseri era soprannominato "Il carbonaro".
I carbonari erano chiamati "Buoni CUGINI" e questo delitto è zeppo di cugini. Solo una coincidenza? O una dichiarazione di appartenenza ?
Ave-Trana: Trana è un piccolo paese in Provincia di Torino. Carboneria e Massoneria.
Solo un caso ? cont...

Anonimo ha detto...

Vorrei rispondere anche ad Angela, e nel far questo illustro qunto segue: La madre di Sarah è testimone di Geova: La società che controlla i testimoni di Geova si chiama "Torre di Guardia" . La zona di Avetrana è piena di Torri. Una di queste a Nord di Avetrana si chiama Torre Santa Susanna = Torre S.S. = (S)arah (S)cazzi. Il fondatore dei Testimoni di Geova era un Massone tale Charles Taze Russel, ed è sepolto nel cimitero Massonico di Providence
(Patria dello scrittore folle Lovercraft, figlio di un adepto della MAssoneria Egizia. )LA puglia è una delle regioni Italiane con il maggior numero di Testimoni di Geova con 17600 evangelizzatori e chissà quanti fedeli. Nel 2009 allo Stadio S. Nicola di Bari c'è stata la più grande assemblea di testimoni di Geova.( Ed infatti il funerale di Sara è stato fatto in un CAmpo di calcio.). Ora Angela davanti a questi numeri e tali eventi non mi sembra ci sia nulla da stupirsi se qua di appartenenti a movimenti esoterici ve ne siano parecchi.

un altro paolo ha detto...

A me sembra così evidente che zio e cugina non sono i veri assassini, ma i presumibilmente ignari complici di una "organizzazione" dedita all'omicidio rituale. Dal caso Montesi in poi, in Italia, è stata una strage di ragazze, ragazzine e bambini, il pattern è sempre quello, e i responsabili VERI non si sono MAI trovati, perché evidentemente stanno troppo in alto, così in alto che a chiamarli in causa si passerebbe per mitomani. Contrariamente a quanto si vorrebbe credere Satana esiste, i suoi adepti siedono sulle poltrone più alte, e onorano ed implorano il loro dio nel modo più scontato, facendo sacrifici umani. Ne avremo sempre, in continuazione, di casi irrisolti come questo, il caso Claps è forse quello che ha dato più indizi di tutti, ma bisogna essere ciechi e sordi per non capire che si tratta di una prassi regolare. Siamo stati abituati a vedere troppi film, che ci disorientano inventando chissà quali sette segrete o forze oscure immateriali, quando la realtà è che gli assassini veri sono umani, persone pubbliche, intoccabili, e quel che è più grave è che anche le forze dell'ordine e la giustizia possono fare poco quando si tratta di additare i veri mandanti, infatti all'omicidio segue spesso un'ecatombe di testimoni, più o meno pubblicizzata, quindi chi parla sa che sarà condannato a morte, non parliamo degli investigatori e degli avvocati che sembrano complici tanto lavorano perché la verità non venga mai a galla, inquinando le prove e blaterando ogni sera in tv senza dare mai una risposta plausibile.
Per i credenti: qualcuno ricorda quella pagina del Vangelo in cui Gesù viene tentato da Satana (Matteo 4: 1-11)? Credo che succeda la stessa cosa con i satanisti di oggi: vuoi un posto al Governo ? Vuoi potere illimitato, copertura e impunità garantite? Vuoi denaro, donne, case, barche, trans e coca? Sacrifica una vergine, dissangua un bambino, dissacra la purezza e fanne strazio, compiaci il tuo anti-dio nero e avrai quello che vuoi. Tenendo conto che solo in Italia scompaiono circa 1000 minori l'anno, e credo che la loro fine non sia tanto il mercato della prostituzione o del traffico di organi, quanto lo stupro, il dissanguamento e il sacrificio rituale, direi che il Diavolo si sta dando molto da fare, tanto la gente non ci crede: preferisce accettare l'ipotesi che un contadino sempliciotto, pacifico e senza precedenti, impazzisca improvvisamente, ammazzi senza movente la nipote e ne stupri il cadavere, con la complicità della figlia. Scusate ma non sta in piedi: quello ha in qualche modo indirizzato o consegnato la nipote ad altri, ignaro dei loro scopi e della fine che avrebbe fatto, e per la vergogna e l'impossibilità di chiamarli in causa ora si assume la responsabilità, in maniera piuttosto approssimativa. Già dalle prime interviste si capiva che lui qualcosa sapeva, ma come avrebbe potuto parlare? Se ha trovato o fatto trovare il telefono di Sarah era perché aveva capito qualcosa, e voleva in qualche modo l'aiuto delle istituzioni per recuperare la nipote senza additare i veri assassini, e se ha detto "io devo trovare Sarah" l'ha fatto perché aveva già capito che era caduto in una trappola, e che quella morte sarebbe stata addebitata a lui. Anche la confessione dello stupro necrofilo secondo me è fasulla, perché poteva essere taciuta, è evidente che stava cercando di addossarsi la colpa di qualcosa che gli inquirenti avrebbero trovato sul corpo di Sarah, cioè tracce di stupro. Come nel caso di Cogne, la gente avrà il suo mostro dell'anno, continuerà ad ignorare di essere governata da satanisti, e gli assassini continueranno a spargere sangue mentre gli italiani guardano rimbambiti la tv.

Anonimo ha detto...

Ecco un aspetto che meriterebbe una riflessione
Intervista Sabrina: "Sarah non sapeva usare il computer,non ne capiva niente, infatti doveva avere sempre qualcuno vicino a lei quando lo usava".
E i tre o quattro falsi profili su FB, Buffy ecc.? Chi era con lei quando postava pensieri o articoli? E com'è possibile usare a lungo un computer senza imparare mai ad usarlo da soli?

Anonimo ha detto...

Cont... adesso viene il bello: Questo omicidio rientra nel quadro dei rapporti tra la MAssoneria ( di cui la Carboneria è ormai un ramo.) ed i Testimoni di Geova (rapporti he non sto qui a descrivere poichè ognuno è libero di informarsi, su internet ma ancor di più in biblioteca).

Questo non esclude che vi sia anche un movente rituale preciso, ed una ritualizzazione dell'evento mediatica, vuoi per distrarre la gente vuoi per canalizzare energia negativa, vuoi per comunicare tra "amici". Nessuno di questi moventi esclude l'altro anzi....

Vorrei ringraziare l'anonimo 17 Ottobre 12:27 per aver chiarito la mia posizione, e Ducor al quale vorrei dire però che mi dispiace, ma non riesco proprio a mandare amore a questi assassini, non per questo cedo loro la mia energia. Perchè solo conoscendo tutto questo processo lo si può evitare, altrimenti se ne viene inconsciamente travolti.

"Vi sono due storie , la storia ufficale, quella che ci viene insegnata nelle scuole, la storia "Ad usum delphini", menzognera.
E poi c'è la Storia Segreta , quella dove si trovano le vere cause degli avvenimenti , una storia vergognosa."
Honoré De Balzac

Anonimo ha detto...

COGNE:CRISTIANI
ERBA:MUSULMANI
AVETRANA:TESTIMONI DI GEOVA

Sembra voler dire: dove c'è (troppa) religione ci sono riti strani, perversioni, omicidi...

Si può forse dar torto alla elite massonica, forse ebraica?, che, più che organizzare, veicola tali eventi?

Sindrome holliwoodiana applicata all'elaborazione delle istanze umane quando si spingono oltre lo scibile terreno, o alle consuetudine imposte, "punendole".
In verità potrebbero essere fatti "casuali" veicolati a tal fine. D'altro canto la cronaca nera monopolizza da troppo tempo le pagine dei giornali, tv e non, e ci sarà un perchè? Non è sufficiente far vedere quello che di più brutto succede per far digerire alla gente chi li governa, tasse assurde e ingiuste, una burocrazia devastante e una giustizia che definire medioevale sarebbe offensivo per quell'epoca? Ed il martellamento deve essere continuo. Terrificante è chiedersi cosa mai, con questo caso mediatico che non ha precedenti, presente per esempio oggi, su tutti i programmi più seguiti, quindi da tutti gli italiani,cosa di così tremento si stia coprendo!

Precursoribus medievalparossisticus

Anonimo ha detto...

la posizione fetale di sarah ha colpito anche me..era viva senza dubbio e la divinita' invocata in questo orrendo rito di sangue era Dioniso...per me.....namaste

Anonimo ha detto...

In qualità di inventore del vino Dioniso viene chiamato Ampelos, "tralcio di vite" n.

Anonimo ha detto...

Suicidio (con la corda appesa alla maniglia della finestra)?

http://www.blitzquotidiano.it/cronaca-italia/silvia-guerra-macerata-avvocatessa-suicida-597061/

Anonimo ha detto...

mdd scriva pure di grembiuli e satanassi ma lasci perdere il cristianesimo del quale non ha capito un beneamato cazzo.

MDD ha detto...

x ANONIMO ...
ho l'impressione che tu stia assolvendo la stessa funzione dell'industria discografica nei confronti del rock, ovvero svuotarlo di ogni componente avversa e ribelle al sistema e riproporlo, opportunatamente ripulito come intrattenimento su Mtv.

Infatti, a breve andro' su MTV ...
:-)
E' esattamente cosi' come hai detto ...
Io svuoto e rigetto, soprattutto se ribelle !!!
E' la mia funzione !!!
:-)))

Comunque sono Simone, SE VUOI, PUOI ANCHE LEGGERE UN POST CHE TI INDICO, se tu mi consigliassi di leggere qualcosa di tuo o su un tuo blog, ne sarei lieto, anzi ...

Il post che ho scritto, e' solo la MIA PERSONALE opinione sul fatto, poi ognuno dice le PROPRIE ed in quel momento e' convinto che siano quelle giuste ...
Tu fai bene ad affermare le tue, come tutti ...
La mia opinione PERO', rimane mono-obiettivo, STRATEGIA DELLA TENSIONE ...

LA STRATEGIA DELLA TENSIONE, comprende, oltre al controllo, la manipolazione e la sottomissione dell' individuo, la coptazione della psiche e cioe' dello spirito, ed in questo rappresenta il male assoluto, senza nessuna invocazione DEMONIACA AL SEGUITO, xche' GIA' E' PRESENTE NELL' UOMO, E' PARTE DELL' UOMO, DA OVUNQUE ESSO PROVENGA ...
QUESTO E' IL RITO !!!

NON C'E' NESSUN SATANASSO DA INVOCARE, LORO INVOCANO SE STESSI, E' QUESTO IL PUNTO !!!
O MEGLIO, INVOCANO ED ABBRACCIANO "L' OSCURITA'" RECONDITA PRESENTE NELLA NOSTRA PSICHE !!!

IL MALE E' DENTRO NOI, NON E' ESTERNO, INVOCANO LA LORO PARTE BASSA, E CIO' SERVE A MANTENERE E PROTRARRE IL POTERE SULL' UOMO, CHIUNQUE ESSI SIANO ...

LA NUMEROLOGIA NON HO DETTO CHE NON VENGA USATA ...
ANZI LA USANO, MA RAPPRESENTA IL CODICE CON IL QUALE VIENE "STAMPATO" IL FILE DEL MISFATTO E SPESSO NON E' COSI' SUBLIMINALE, ANZI E' CONSCIA, ED ESSENDOLO NON PUO' AFFATTO RAPPRESENTARE LA MOTIVAZIONE CHE CI STA DIETRO AL FATTO, ESSA AL CONTRARIO E' MOLTO PIU' RECONDITA ED INFLUENZA LA PSICHE UMANA DIRETTAMENTE ...

L' 11/9, X ESEMPIO, E' UNA FIRMA, E' PALESE, NON NASCONDE NULLA, ANZI, CI INVITA SUBLIMINALMENTE A METABOLIZZARLA ED ACCETTARLA, E' UNO SPOT DEL COMPLOTTO, UNA SORTA DI MARCHIO DI FABBRICA ...
IL MIO DISCORSO NON CONTRADDICE QUESTO, ANZI MA LO VUOL APPROFONDIRE SUL VERSANTE DELLE MOTIVAZIONI MILITARI, POLITICHE, ESOTERICHE ...

PIU' CHE SAPERE I NOMI O UNA SIGLA X, MI INTERESSA NON RIMANERE NELLA LORO INFLUENZA PSICHICA MEDIATICA, SE CAPISCO LE MOTIVAZIONI ED IL PERCHE' ACCADE CIO'. POSSO ALMENO DIFENDERMI, PRENDO ATTO DI DOVE VIVO E DOVE MI TROVO, ORA !!!

HASTAS

Giuditta ha detto...

Nuova ricostruzione dei fatti(secondo me un po' più verosimile):
http://www.corsera.it/notizia.php?id=2856
la "pièce" continuerà a lungo ...

Anonimo ha detto...

Avete notato come dopo il ritrovamento del cadavere ci sia stata una ecaletion di violenza?
Personalmente credo che da tanto ormai ci sia un atto una guerra tra la fazione "dei buoni" e quella "dei cattivi"!

Anonimo ha detto...

All'anonimo che ha citato l'articolo del blitzquotidiano,su Silvia Guerra,l'avvocatessa marchigiana morta suicida,prego tutti,non per distogliere l'attenzione sull'argomento di Sarah Scazzi,di soffermarsi un attimo,perchè l'anonimo in questione ha citato un fatto che non va assolutamente preso con leggerezza e questo caso in particolare non può che essere rituale,vi cito l'articolo su un giornale locale e seguite in ordine il primo e il secondo link.

http://www.cronachemaceratesi.it/?p=47133

Il giornale locale non dice come blitzquotidiano che sia assolutamente suicidio,ma dice che è suicidio al 99,9%,già di per sè se questo non vi pare niente di simbolico,possiamo andare avanti col secondo link.

http://www.cronachemaceratesi.it/?p=35664
La moto come precedentemente spiegato da Paolo Franceschetti è uno dei metodi più usati per gli omicidi rituali,e se anche questo può sembrare una semplice coincidenza,l'incidente si è verificato a Porto Recanati,che mi fa venire in mente il Leopardi,ma qui non trovo nulla di rituale(forse non ho conoscenze sufficienti),ma in via 29 marzo 1935,insomma,9+2=11 e 1+9+3+5=18=1+8=9 anche qui una strana coincidenza,marito e moglie avvocati,il padre avvocato,potrebbe ricorrere il tre,ma non voglio sembrare un fanatico dei numeri che deve per forza trovare una simbologia esoterica;andiamo avanti,

Anonimo ha detto...

@ anonimo

"mdd scriva pure di grembiuli e satanassi ma lasci perdere il cristianesimo del quale non ha capito un beneamato cazzo"

e non solo di quello

Anonimo ha detto...

Beata Sára Salkaházi nata Sára Schalkház (Kassa, 11 maggio 1899 – Budapest, 27 dicembre 1944) è stata una religiosa ungherese.
http://it.wikipedia.org/wiki/S%C3%A1ra_Salkah%C3%A1zi

Anonimo ha detto...

facendo zapping capito su uno dei tanti "approfondimenti", in questo caso mediaset: l'inviato era sul luogo (ricoperto)del ritrovamento del corpo della piccola Sarah, e mostrava una rosa bianca e una farfalla di plastica color oro poggiate a terra che a sua detta erano state lasciate da qualcuno, ma che a parer mio aveva posto lui, perchè erano troppo nuove e pulite per essere lì da qualche ora.

Anonimo ha detto...

una simpatica coincidenza.
la ragazza , bionda e vergine, e delle rose sui cancelli del capro, ops dell'ipotetico assassino.

Anonimo ha detto...

In Gematrìa, 'Sarah' ha lo stesso valore di 'Legge'.

Shalom

Uno qualunque ha detto...

Un altro paolo ha detto:

"Contrariamente a quanto si vorrebbe credere Satana esiste".

Si? Dimostralo in modo empirico ed incontrovertibile.
Le credenze religiose non sono accettabili come prova. Le Messe nere neanche.

Vediamo di non confondere quello che molta gente fa in nome di credenze ancestrali, personali, e anche alquanto assurde, con cio' di cui non e' dimostrabile l'effettiva esistenza.
Se uno crede agli elfi ed alle fate vuol dire che essi esistono?

Per tutto il resto sono d'accordo con MDD. Abbiamo gia' una parte bella oscura e satanassa dentro di noi, non c'e' alcun bisogno di scomodare schiere angeliche o demoniache quando fa comodo per tentare di spiegare delitti con elementi poco chiari.
E' il plagio emotivo e l'ipnosi televisiva di massa di cui bisognerebbe parlare di piu' e meglio, anche a proposito di Sarah.

Conte Senza Palazzo ha detto...

Mi limito a far notare che il cognome della madre (e quindi della zia) della vittima e' di chiarissima origine ebraica, credo sefardita. Spagnolo (come Spagna, Spagnoli, Spagnoletto) e'cognome dato agli ebrei, espulsi dalla Spagna con l'editto del 1492, non appena giunti in Italia. Non so se la cosa abbia rilevanza. Chi potrebbe essere in grado di proporre un collegamento?

Anonimo ha detto...

Caro Simone MMD, credimi capisco e comprendo la tua idea. Ma visto che tu vuoi parlare di Esoterismo allora devi sapere che ciò che è sempre stato tenuto nascosto alle persone è la comprensione che questo mondo è magico. E che non ci siamo solo noi.
Un ottimo libro, che mi piacerebbe tu leggessi, molto più di una pagina di qualsivoglia blog su Internet, è : "A Scuola dallo Stregone" di Carlos Castaneda, Antropologo Americano che racconta, nella sua tesi di laurea, poi pubblicata, la sua esperienza con uno sciamano Yaqui un "nagual" , durata per cinque anni. Sempre dello stesso autore puoi leggere "L'arte di sognare."
Ti potrebbero interessare anche "Il processo rituale" di Victor Turner , e sempre di Turner "La foresta dei simboli" .
NON tutto quello che accade, quindi, è una proiezione delle forze che albergano dentro di noi. Questa falsa convinzione è una pretesa assolutista della psicologia, di froidiana memoria, fortunatamente già sorpassata nella parapsicologia.
Ti invito inoltre, a non confondere quella che, sono d'accordo con te, può essere una ritualizzazione mediatica, con il rituale in sè. Esistono molti tipi di rituali: rituali di passaggio, rituali quotidiani, rituali curativi e rituali ...

Anonimo ha detto...

A uno qualunque dico: non ti scaldare se "un altro paolo" ha detto quelle parole,in fondo non si può spiegare tutto con la scienza e con la ragione,altrimenti non saremmo qui a fare ipotesi sui delitti rituali,a seguiremmo le piste classiche del raptus e della follia omicida,perchè sì è vero che c'è una ipnosi di massa,ma le persone che parlano in questo blog sono la prova che non tutte le menti si possono manipolare e anzichè disquisire sull'esistenza o no di entità che i nostri sensi non percepiscono normalmente(non consiglierei mai a nessuno di percepirle)cerchiamo di capire più a fondo cosa succede realmente durante questi omicidi.
Quando ci si addentra in materie che non conosciamo,bisogna innanzitutto essere umili,mettere da parte la ragione e le conoscenze che ci hanno propinato e non scartare le ipotesi,bisogna ricordarsi sempre che tutti noi siamo diversi e veniamo da esperienze diverse,ma non per questo possiamo criticare gli altri,potrebbero aver vissuto esperienze o situazioni che noi non immaginiamo nemmeno lontanamente e invece di creare divisioni,dobbiamo sfruttare questa diversità per capire meccanismi che sono di già di per sè complicati.
Uno è libero di credere e non credere,ci sono cattolici anche praticanti che credono in Dio e non credono nel resto,cosa assurda,perchè se si ha fede non si può dividere la bibbia e scegliere la parte che più ci aggrada.Nella controparte sono invece molto più ferventi,per quanto possa sembrare assurdo è così e il discorso di "un altro Paolo" è molto più breve e esauriente del mio,in poche parole ti ha detto una frase,che ai più sembra una stupidaggine,un po' come gli omicidi rituali e il calcolo numerico,infatti,se fossero presi in considerazione,probabilmente molti casi sarebbero risolti,ma non è così e chi li propone continua a essere preso per visionario,finchè un giorno ti imbatti in un caso personale,molto molto strano,anzi direi inspiegabile e cominci a cercare, a cercare e quando ti sembra di non trovare risposte,capisci che la risposta è semplicissima e non devi viaggiare tanto per trovarla,ricordati comunque l'umiltà,non si può mai asserire una cosa con sicurezza a meno che tu non abbia vissuto un'esperienza personale che ti ha sbattuto sotto gli occhi l'evidenza,tutto questo per dire,che se uno fa una considerazione,non è detto che debba spiegarti il motivo,potrebbe essere solo uno spunto,sta a te approfondire,senza attaccare i pensieri degli altri.

Anonimo ha detto...

...e rituali che fanno ammalare, rituali "integrativi" , rituali celebrativi e rituali evocativi. Esistono poi determinate "energie" o vibrazioni al di fuori dell'uomo esse vengono dal Pianeta e dal Cosmo, e l'uomo stesso è vibrazione ed energia. Se infatti tu scomponi ogni cosa materiale alla fine rimarrebbero sempre e solamente ATOMI ovvero: ENERGIA . Adesso il nostro immaginario "cattolico" in cui volenti o nolenti siamo cresciuti ci ha abituato a pensare a queste Energie in termini dualistici di bene e di male , e antropomorfizzarle in Dio vs Diavolo, Angeli vs Demoni ec...
ma in realtà tutto è parte dell'infinito gioco dell'esistenza. Questa storia di Sarah al di là delle parti e dei ruoli dovrebbe costringere l'essere umano a riflettere su sè stesso per migliorare la propria evoluzione. Sopratutto a chi ha davvero compiuto tutto, sopratutto al Potere, di reflettere su sé stesso.
Saluti.

Giuditta ha detto...

La dea Diana, identificata nella sua manifestazione lunare, è stata oggetto di culto nella stregheria della tradizione italiana. Come riporta Charles Leland nel Vangelo delle streghe Diana è adorata come dea dei poveri, degli oppressi e dei perseguitati dalla Chiesa cattolica (Testimoni di Geova?).
http://it.wikipedia.org/wiki/Diana_%28divinit%C3%A0%29

Anonimo ha detto...

Ciao sono Kevin 19 anni single capricorno.
Sono una persona evoluta e intellettualmente brillante e allora:

- Fase 1
ho mollato la Chiesa e mi sono tenuto Cristo
- Fase 2
ho mollato Cristo e son diventato teista
- Fase 3
ho mollato il teismo e per abbracciare un deismo tipo Spinoza come l'ho capito io
- Fase 4
ho mollato il deismo per il pensiero magico

Ora sì che son rose e fiori...

e tu cosa aspetti?

skinny misseri ha detto...

Avetrana, sgozzato il gatto di Sabrina e lasciato agonizzare sul marciapiedi davanti alla villetta

AVETRANA, 16 ottobre 2010 – Una ragazza, amica di Sabrina, ha trovato il gatto della ragazza, Skinny, un meticcio rosso, con la gola tagliata agonizzante sul marciapiedi davanti al “garage degli orrori”, come ormai è stata ribattezzata la villetta di Avetrana dove il “turismo dell’orrido” ha ormai raggiunto la massima apoteosi con centinaia di curiosi che sciamano e fotografano senza sosta. «Sarà stato qualcuno di quelli che insultano, lanciano sassi, vogliono altro dolore. Sabrina adora Skinny e chissà come soffrirà quando saprà cosa è successo», ha detto la ragazza mentre correva dal veterinario.

Il “garage degli orrori” o la “città degli orrori”?

http://www.iolibero.org/2010/10/18/avetrana-sgozzato-il-gatto-di-sabrina-e-lasciato-agonizzare-sul-marciapiedi-davanti-alla-villetta/

***********************************

bene, partiamo dal fatto che lo sgozzamento di un gatto e' da sempre un atto con una forte connotazione simbolica e rituale, tipico sia dei tdg, che della rosa rossa, che dei massoni. se poi consideriamo che il nome del gatto e' "skinny", s + k + i + 2n + y, ricorre il numero 2, piu' le quattro zampe, piu' la gola tagliata, uguale a SETTE, sette che ' notoriamente il numero degli omicidi rituali di ave+trana, dove ha sede la torre di guardia. ora ditemi voi coma fa la gente ancora a non capire!

Anonimo ha detto...

E la coda?

MDD ha detto...

X anonimo ...

Ho considerazione del pensiero magico ed in realta' non sono troppo razionalista, anzi ...
Lo sono, invece, quando c'e' da esserlo, x esempio in relazione ad eventi spiegabili MA resi falsamente "occulti" dal sistema, lo stesso che ti ha rieducato nei secoli a credere a sistemi sovrastrutturali ...

Io, non ho una visione Freudiana, sono decisamente piu' Junghiano x alcune cose, Reichiano x altre ...
Il problema e' che la maggior parte della gente non ha nessuna base psicologica x comprendere la realta' e si affida al pensiero magico, senza pero' dominarlo ...

Se hai forti basi psicanalitiche e contempli anche il pensiero magico, allora potrai dominarlo, se sei solo succube del pensiero magico sarai sempre dominato da altri che invece contemplano forti basi psicanalitiche ...

Il fatto di rimandare gli omicidi rituali a cause di possessione dell' astrale inferiore e della invocazione del maligno, e' cio' che vorrebero i massmedia, diventa una scusa x spostare il problema in termini metafisici, come ha sempre fatto il culto religioso, facendo cosi' accettare alle masse il pensiero di una sovrastruttura intangibile e totemica che opera attraverso il rito e la sua messa in atto ...

Penso altro, non perche' non esistano altre dimensioni, esistono eccome, ma xche' gli omicidi rituali, appartengono alla cultura di plagio emozionale del culto, trasudano simbolismo religioso, sono strumento militare della strategia della tensione, che opera attraverso una credenza di massa al male ...

Ho guardato qualche trasmissione ultimamente in tv ed infatti, iniziano a venir fuori i discorsi metafisici, in concomitanza con le false testimonianze del Messeri, sul male della civilta' moderna, sul fatto che non ci sono valori, sul male assoluto che domina l' umanita', si stava meglio quando si stava peggio e cosi' via ...

A questo serve il culto, a farti accettare un mondo in cui una sovrastruttura metafisica ti osserva e ti giudica, oggi ti possiede e ti uccide ...
Sono strumenti antichissimi della SINARCHIA GLOBALE, sempre utilizzati x il controllo delle persone ...

Il rito satanico evoca NOI STESSI, NON UN AVATAR METAFISICO CHE ASPETTA LE NOSTRE FORMULE MAGICHE X INCARNARSI, COME NELLE MESSE NERE NAIF DA FILM DI 4° ORDINE ...
E' GIA' INCARNATO IN NOI, GIA' NOI LO SIAMO ...
EVOCA LA NOSTRA PARTE BASSA, ANCHE SE ORIGINARIAMENTE ERA L' OPPOSTO E CIOE' LA LUCE E LA RAGIONE, QUINDI L' ASPETTO LUCIFERINO E NON SATANICO NELL' ACCEZIONE CATTOLICA ...

Credo che gli omicidi rituali o quelli sfruttati ad hoc dal sistema, servono solo al rito di chi li fa e chi ci comanda ...
Alimentano il pensiero magico, quindi la possibilita' di plagio emozionale della massa ...

MDD ha detto...

SECONDA PARTE ...

Il nazismo fu la punta di diamante della riattivazione del pensiero magico subconscio delle popolazioni germaniche ...
Le sette massoniche estreme naziste, come la THULE ed il SOLENERO, agivano appunto sulla riattivazone di determinati archetipi collettivi e sulla manipolazione della mente attraverso il pensiero magico ...

Anche il razzismo ed il populismo funzionano cosi', infatti sono le armi preferite dallla sinarchia massonico/religiosa ...

SILVIO attraverso i media, lavora sul pensiero magico della base troglodita, lui e' sacerdote, i MEDIA e cio' che veicolano il rito, noi i FEDELI ...
E' ovvio che vinca sempre da quasi vent' anni la destra ...
La finta sinistra, invece, essendo materialista, fatica ad affascinare le masse, avendo precluso il controllo del pensiero magico, ed infatti risulta meno fascinosa e plagiante della destra ...
AGGIUNGO CHE E' VOLUTAMENTE MENO PLAGIANTE,PERCHE' DEVE RECITARE IL RUOLO DI COLUI CHE PERDE ...
MA QUESTO E' ALTRO RITO !!!

Queste sono tecniche militari che esistono almeno da 10000 anni, dai babilonesi fino agli americani, che poi sono infatti gli stessi di sempre, basti vedere la dea semiramide/maria/aquila, veicolata dai loro totem iconografici plagianti ...

La tv, oggi in una civilta' teknologica, assume il valore di totem e svolge modernamente le funzioni del rito, qualunque esso sia ...
Un omicidio rituale, il Grande fratello, Report, Bruno vespa, programmi pansessuali modernisti e cosi' via ...

Quindi, a mio avviso, tante troppe motivazioni di carattere strategico militare occulto, di controllo, di mantenimento del potere, della conservazione dello status quo ...
Il male, non occorre cercarlo al di fuori di noi, e come dicevano un tempo, non certo Freud che e' l' ultimo che l' ha affermato ...
CONOSCI TE STESSO, CONOSCERAI IL MONDO ...

Perche' bene e male sono dentro di noi, siamo noi sia il bene che il male, non c'e' un diavoletto che ci controlla dall' alto ...
Quella e' la solita trasposizione figurata del CULTO E DEL SISTEMA ...
Serve ad alimentare il PENSIERO MAGICO, che esiste e rappresenterebbe la vera realta', ma se manipolato ad hoc versus la massa, ottiene effetti nefasti, come i nazismi e fascismi vari ...

TOTALITARISMO IN PUNTA DI PIEDI !!!

HASTAS E BUON RITO A TUTTI ...

Uno qualunque ha detto...

Per anonimo delle 23.42:

Non mi sembra di aver attaccato il pensiero di nessuno, anzi penso che il mio commento fosse molto pacato e garbato. Se mi permetti pero' quando uno dice "Satana esiste" come se fosse la cosa piu' naturale del mondo, poi gli spetta anche l'onere della prova. Prova che deve andare oltre ogni ragionevole dubbio.
Non sarebbe piu' ragionevole dire che gli individui che eventualmente compiono questi delitti lo fanno seguendo dei rituali consoni a quello che LORO credono esista? Il credere a Dio e a Satana rientra nella sfera soggettiva dell'individuo, non e' qualcosa di verificabile in modo oggettivo.

Il fatto poi che siamo qui a parlarne, scusa ma per me indica al contrario che anche noi siamo vittime della spettacolarizzazione di un evento privato e doloroso. Milioni di persone al mondo muoiono ogni giorno nei modi piu' atroci e nessuno ne parla mai, come se quelle persone semplicemente non siano mai esistite.
Chiediamoci piuttosto come diceva MDD mi pare, come mai i media parlano solo ed esclusivamente di alcuni delitti, tralasciando del tutto delitti ancora piu' efferati ma di cui nessuno di noi sapra' mai nulla.
La chiave e' li', secondo me.

E poi una domanda: ma se questi loschi figuri sono tanto alleati di Satana, come mai hanno ancora bisogno di fare sacrifici umani per avere qualcosa in cambio? Duemila anni di menzogne, massacri e plagio delle masse non sono abbastanza?

Anonimo ha detto...

Comunicazione di servizio.
Franceschetti latitante torna a moderare per piacere.
Qui siamo al delirio.

Anonimo ha detto...

Allora Simone , ti vorrei chiedere di smettere di URLARE. Secondo il codice del linguaggio internazionale per le comunicazioni in rete, usare il MAIUSCOLO equivale ad URLARE. Sinceramente nei tuoi post quando vedo interi periodi scritti in maiuscolo non mi prendo neanche la briga di leggerli. Poi ,io non contesto quello che dici, quindi non continuare, perfavore a ripetermi le stesse cose. Sinceramente io sono d'accordo con quelli che tu individui come gli scopi sociali e politici della vicenda, concordo con il cerchio sovrastrutturale ec.... ma continuo a non capire la tua avversione verso il movente rituale. Non puoi assolutamente dire che i media facciano credere alla gente che ci sia un movente esoterico, perchè è proprio quello che cercano di camuffare.
Come è stato fatto nei delitti del Mostro DI Firenze. E d'altra parte, i media, servono al potere stesso per comunicare al suoi interno e confonderel'ascoltatore medio.
Poi, se tu fossi Junghiano, parlesti in altri termini. Infatti: "Lo psichiatra Wilhelm Reich a soli 27 anni era considerato da Freud (noto Massone) uno dei suoi più promettenti allievi e gli fu affidata nel 1924 la direzione dei seminari didattici.
Nonostante le scoperte di Reich (nome buffo non trovi ? ),ed il suo allontanamento da Froid l'ossessione froidiana per la sessualità si ripercuote in forma diversa nel suo allievo.
A livello sociale, proprio questa ossessione della psicoterapia nei confronti della sessualità ha portato alla distruzione di qualunque morale sessuale, aprendo le porte all'abominio dove fenomeni come la pedofilia diventano la norma.
Ricorda che il sessantotto nella sua pretesa di liberare la sessualità ha solamente aiutato il potere, nella diffusione dei nuovi modelli comportamentali sessuali. "Ovvero la mercificazione del corpo".
A tale proposito ti rimando all'opera di Pasolini.
Ti ricordo che sono Dottore in Antropologia Culturale , mentre niente so delle tue competenze.
Inoltre non capisco come tu ti contraddica continuamente parlando come un esoterista ed affermando dettagliatamente alcune cose per poi negare tutto alla fine. Per poi concludere affermando l'esatto opposto di quello che hai scritto sopra. A volte i tuoi toni sono contestatori e a volte quasi celebrativi , verso il sistema. Se vuoi un consiglio butta via i Libri di DAvid Icke, egli è al servizio di quella stessa elité che denuncia:

http://www.disinformazione.it/occultamento_icke.htm

Attento a non cadere tu, nella trappola dei "Nuovi miti fondativi della Civiltà Occidentale" , come quello dell'elité millenaria, Babilonese ecc....
Il Nuovo Ordine Mondiale si combatte in un altro modo.
La realtà non è così lineare come la vedi tu. Ma molto più complessa, non tutto si riduce all'essere umano ed alla sua interiorità, come la visione medievale che vedeva l'uomo e non il sole al centro dell'Universo
e chi non ha il coraggio di accettare questo, ha solo paura dell'ignoto.
Fatti un favore ,leggi i libri che ti ho consilgiato.
SALuti

«Meno recenti ‹Vecchi   1 – 200 di 322   Nuovi› Più recenti»