sabato 17 luglio 2010

SE TUTTO VA BENE SIAMO ROVINATI





Di Solange Manfredi


La situazione è disperata, ma non difficile e il cittadino può ancora sperare.

E' vero, abbiamo qualche piccolo problema con i vertici delle nostre forze dell'ordine:



• tutti i vertici della polizia condannati in appello per le violenze (ovvero gravi violazioni dei diritti umani) al G8 di Genova;

• Il generale dei Carabinieri Mario Mori sotto processo per favoreggiamento a Cosa Nostra;

• Il Generale dei Carabinieri Delfino sotto processo a Brescia per concorso in strage. Il Generale ha già una condanna in via definita inflitta nel 2001 per truffa aggravata riguardo al sequestro Soffiantini (avrebbe approfittato del rapimento dell'amico Soffiantini al fine di truffare alla famiglia la somma di circa 800 milioni di lire, prospettando falsamente che tale somma fosse utile ad ottenere la liberazione del loro congiunto sequestrato);

• Il Generale dei ROS, Giampaolo Ganzer, condannato a 14 anni di carcere per traffico e spaccio di stupefacenti (avrebbe creato e favorito i traffici di droga per poterli poi reprimere e, grazie ai risultati positivi, fare “carriera”);

• Il generale della Guardia di Finanza, oggi deputato del PDL, Roberto Speciale, condannato per peculato;



• Il Generale della guardia di Finanza e direttore del Sismi, oggi Consigliere di Stato, Niccolò Pollari indagato (ne è stato chiesto il rinvio a giudizio) per peculato (secondo l’accusa denaro, risorse umane e mezzi in dotazione al Sismi sarebbero stati utilizzati per attività non istituzionali, ovvero per creare dossier illegali su cittadini italiani. Nel merito dei dossier la Procura non ha potuto indagare perché il governo ha posto il segreto di stato). Recentemente la responsabilità di Pollari non si è potuta accertare neanche nel processo sul sequestro a scopo di tortura di Abu Omar grazie alla nuova legge sul segreto di stato emanata dal Parlamento;

• Il direttore del dipartimento di protezione civile e commissario straordinario per l’emergenza rifiuti in Campania, Bertolaso, indagato per traffico illecito di rifiuti e truffa ai danni dello Stato, per corruzione nell’ambito dell’inchiesta sugli appalti del G8 alla Maddalena, poi spostato all’Aquila;

Si, è vero, abbiamo anche qualche piccolo problema in altri settori.

Nell'ambito della politica se dovessimo citare tutti i politici condannati, sotto processo o indagati, dovremmo fare un articolo di 30 pagine, partendo dal Presidente del Consiglio per passare ai politici di calibro nazionale nonché regionale e locale.

Nell'ambito della finanza l’ex Governatore di Banca d’Italia, Fazio è sotto processo per aggiottaggio, insider trading e ostacolo alle attività di vigilanza (che per un governatore della Banca d’Italia non è male); ai vertici della finanza abbiamo pluri-indagati e le operazioni spregiudicate operate dalle banche hanno messo il paese in ginocchio.

Nell'ambito dell'imprenditoria i nostri “capitani” di industria sono riusciti in pochi anni a depredare e distruggere aziende che erano dei veri gioielli. Negli ultimi 10 anni la crescita economica del nostro paese si è ridotta del 72% e e la capacità di crescita della produzione industriale italiana è diminuita di oltre due terzi; ma vediamo i lati positivi: i cinesi sono contenti degli investimenti che facciamo nel loro paese, e ciò non può che migliorare i nostri rapporti con la Cina.

Nell'ambito della giustizia siamo alla stregua di paesi del terzo mondo, basti pensare che in Italia violare i diritti umani, diritti alla base di ogni democrazia, non è riconosciuto come un atto eversivo dell'ordine democratico, come conferma la sentenza n. 106/2009 della Corte Costituzionale. Per la Corte non sussiste carattere eversivo nell’atto di sequestrare a scopo di tortura una persona, in quanto il carattere eversivo è: “rappresentato dalla sua necessaria preordinazione a sovvertire le istituzioni della Repubblica, ovvero a recare offesa al bene primario della personalità internazionale dello Stato”. Detto in altri termini: fate ciò che vi pare della popolazione basta che non tocchiate il “palazzo”.

Oltre a ciò, dal 2006, grazie alla legge n. 85 che ha depenalizzato le figure di attentato agli organi costituzionali, si rischia una pena più severa a rubare una valigia in aeroporto che a fare un golpe.

Ed infatti, grazie alla legge 85, nulla hanno rischiato i nostri politici quando l'08 agosto 2008, ratificando all'unanimità del Trattato di Lisbona, hanno ceduto, in maniera assolutamente incostituzionale, ad un organismo estero, la sovranità sul nostro stato.

Dunque, ricapitolando, abbiamo:

- uno stato che tratta con la mafia;

- politici che vengono eletti grazie ai voti degli affiliati ad organizzazioni criminali e che cedono la sovranità sul nostro stato ad organizzazioni straniere;

- reparti investigativi d’eccellenza che si creano da soli i reati per poi reprimerli e così far vedere che sono efficienti;

- forze dell’ordine che massacrano ragazzi e creano prove false;

- servizi segreti che spiano, sequestrano a scopo di tortura e studiano come neutralizzare, anche con eventi traumatici, cittadini solo perché simpatizzanti della parte politica avversa;

- La Corte Costituzionale che afferma non sussistere carattere eversivo dell’ordine democratico sequestrare un uomo a scopo di tortura;

- vertici della finanza che rifilano titoli tossici ai risparmiatori, gettando sul lastrico migliaia di famiglie, perché chi deve vigilare non lo fa;

- capitani di industria che depredano e distruggono aziende sane, privatizzando i profitti e socializzando le perdite.

Ma il cittadino può ancora sperare. Sì, può ancora sperare di andare bene di corpo.



77 commenti:

Anonimo ha detto...

grande solange! volevo suggerire a te e al sor franceschetti un libro : i falsificatori di Antoine Bello

Anonimo ha detto...

... non sorprende affatto la sua posizione assunta nel vergare queste righe !

.......veda Solange, un antico adagio merifionale afferma che : Il cetriolo, quando casca rimbalza sempre in " quel posto" all'ortolano "

.....mah! ...che dobbiamo farci ! Ormai non vi è più niente che ci meraviglia !

Ma mi chiedo ?

Possibbile mai che in un Paese dove : Pedofili, Assassini,Mafiosi,Terroristi, Ladri, Nani, Puttante e ballerine, dopo che ne hanno combinato di tutti i colori sono a BEATAMENTE a piede libero ...a spese NOSTRE ;

....in un Paese ove sempre e solo PER GLI ALTRI di cui sopra vige il garantismo più bieco......

gli unici "sfigati" umili servitori dello Stato ( quindi anche vostri )vengono messi alla gogna sulle pubbliche piazze alla prima favorevole occasione e senza nemmeno uno straccio di di processo ....o sentenza che sia quantomeno passata in giudicato !

La prego ! Si astenga ! O, almeno abbia l'accortezza di attendere che chi di dovere emetta la sua sentenza .

Cordiali Saluti.

Rinaldo

Anonimo ha detto...

Umili sfigati servitori dello Stato che vengono messi alla gogna?

Ma se dei vostri processi non si può neanche parlare sui media.

Le sentenze sono state emesse, e in questo post si parla di questo.

Galeazzo Gargiulo ha detto...

Non concordo con il pessimismo di Solange.

Per chi vuole crederci, la luce della speranza c'è, e rifulge magnificamente nell'anima di GALEAZZO GARGIULO.

Non sò chi vincerà, tra la RR ed il partito dell'Amore, ma sò che la guerra non è ancora finita!

Anonimo ha detto...

Per Anonimo del 17 luglio 2010 18.32


Un altra cosa, credo che per sentenza passata in giudicato si intende la Cassazione.


Saluto

Rinaldo

Anonimo ha detto...

sempre per l'anonimo del 17 luglio 2010 18.32


Lei dice : Ma se dei vostri processi non si può neanche parlare sui media. .....


Ma di cosa stiamo parlando !?


E' smemorato per caso ?
Ma se con la storia di Pio Pompa Nicolò Pollari, Mori, Obinu,de Caprio ( alias Ultimo ) e via dicendo ci hanno letteralmente sobbissato di notizie in tv giornali, radio, internet, mancava solo che stampassero le news sui rotoli della carta igienica ....

....comunque non mi metta in mezzo, non sono ne polizioto ne nulla dl genere.....

sono solo un Italiano che esprime un'opinione (Art. 21 della Costituzione) se è ancora permeso farlo in questo Paese !

Anonimo ha detto...

Rinaldo,

Non ci si metta anche Lei, per favore. Basta con questo travisare sempre cio' che si legge!

Solange, accurata e precisa come sempre, ha parlato dei carichi pendenti e pene gia' comminate ad alti funzionari dello Stato, non degli agenti di polizia o carabinieri che vanno a rischiare la vita tutti i giorni per due lire mentre i grandi capi fanno carriera a suon di mazzette, connivenze con le peggiori organizzazioni criminali e quant'altro.

Va anche detto pero', che molti agenti delle forze dell'ordine sono dei pazzi criminali, e lo abbiamo visto con la storia di Niki Aprile Gatti, Stefano Cucchi, Giuseppe Uva, Federico Aldovrandi ecc.
Ragazzi a cui e' stato tolto il bene piu' prezioso, la vita, e per il quale nessuno, se non i soliti pesci piccoli, forse, molto forse, pagheranno.

Conoscevo un paio di agenti di polizia, che sono morti giovani per malattie legate al servizio, lo stress degli anni 70-80 li ha uccisi nello spirito e nel fisico; persone che portavano con onore, dignita' e profondo senso della giustizia la divisa, e che non hanno mai fatto carriera perche' hanno scelto la via etica del non scendere mai a facili compromessi. Erano guardati con un misto di disprezzo e schifo dai loro stessi colleghi, che via via andavano su di grado sempre di piu', grazie alla loro capacita' di piegarsi a 90 gradi all'occorrenza.

Penso e spero che ognuno di noi abbia conosciuto servitori dello Stato cosi', con un'integrita' morale da sfiorare l'eroismo vero, ma ce ne sono sempre di meno, e l'Italia non e' posto per questa gente, come non lo e' per gli amministratori di questo blog, che perseguono la verita' ad ogni costo.

E anche se in Europa ci sono storie simili, non sono certo ai nostri livelli di corruzione, e comunque non servono certo a giustificare il totale sfacelo che l'Italia e' diventata.

E' uno schifo e una vergogna che i cittadini italiani non sembrano in grado di arginare, divisi in stupide fazioni destra-sinistra, mentre il paese finisce la sua folle corsa verso il baratro.

Parlare di questi processi in TV? E in quale TG? Il TG1 ormai si dedica solo alla parrucchieria per cani, e gli altri due fanno a gara a chi dice piu' minchiate che piacciano al nano. Il Tg di canile 5, Rete 4? Stendiamo il velo pietoso della morte cerebrale e del senso della dignita' che e' meglio.

Pero' mi fa incazzare che i giornalisti si accorgano adesso che la liberta' di informazione e' a rischio...ma se non c'e' da 20 anni, cazzo!!

Anna

Anonimo ha detto...

su Mori e Fazio ci andrei più cauto, e in generale non è che la magistratura italiana sia affidabile più di tanto. Il caso Tortora ce lo siamo dimenticato?

Anonimo ha detto...

secondo me, rispetto all'argomento del blog, questo post è OT (niente RR o delitti rituali, solo un po' di luoghi comuni triti e ritriti sulla situazione italiana: tutta roba strarisaputa).
Solange se sei coerente devi autocensurarti.

Anonimo ha detto...

Egregia Anna,

appunto perchè trattasi di meri "carichi pendenti" e NON verità incontrovertiblmente acclarate o giudicate in TUTTE le sedi giudiziarie copetenti ci si dovrebbe astenere da scendere a facili e sommarie condanne e/o pubbliche lapidazioni !

Che ne dice ?

Magari potremmo investire il nostro prezioso tempo nel porre petizioni o protestare per far tornare "al fresco" e magari ai lavori forzati elementi quali : Vallanzasca, Fioravanti, la Mambro, Erica e Omar, Maso ( colui il quale uccise barbaramente i propri genitori che l'avevano allevato ) e che adesso invece gira libero ed indisturbato e viene pure conteso dalle discoteche del nord Italia per serate dove viene acclamato ed osannato !!!

Tutti questi fior di galantuomini SI che condannati definitivamente a pene MAI SCONTATE compiutamente !!! egregia Solange Manfredi !!!


Rinaldo

Anonimo ha detto...

chi è il "trombato" del video ?

Anonimo ha detto...

Ma po Salamone non è quello che ha il fratello inquisito per mafia?

Quello che tentò invano ( ovviamente ) di far condannare Anonio Di Pietro in piena operazione mani pulite ?

Anonimo ha detto...

...gli unici "sfigati" umili servitori dello Stato ( quindi anche vostri )....

Stia tranquillo Rinaldo molti di quanti leggono questo blog (non tutti ma sicuramente molti) sanno fare la tara, fra quelli che fanno un lavoro onesto e indispensabile, pagando spesso di persona il loro esporsi contro la criminalità da quella di piccolo cabotaggio a quella organizzata fino a quella che tira le fila degli eventi di cui TUTTI siamo vittime, quindi faccia la cortesia non si alteri se e quando qualcuno all'interno delle forze dell'ordine viene condannato per il suo operato fuori da quello che è "mandato istituzionale", può anche essere che a volte la giustizia sbagli, ma se sbaglia lo fa MOLTO spesso anche nei confronti dei cittadini normali, per prassi, per pigrizia, per ristrettezza di vedute, per incapacità o magari semplicemente per la mancanza di fondi sufficienti a fare indagini serie, molto spesso invece la giustizia è usata a tutti i livelli per colpire nemici politici, o per garantire oligarchie in campo economico. Il fatto che le forze dell'ordine riescano ancora a fare pulizia al loro interno coadiuvate dall'azione giudiziaria è quanto ancora ci distingue fortunatamente da una deriva di tipo "sudamericano", e anche garanzia per quei poliziotti carabinieri finanzieri guardie carcerarie che spesso sono costretti a doversi girare dall'altra parte per non vedere e portarsi a casa uno stipendio spesso inadeguato. Il lavoro di questi soggetti dovrebbe essere comunque semplicemente un lavoro come il mio e il suo, invece purtroppo sempre più spesso diventa una scelta di doversi accollare una guerra senza quartiere dove ci si deve guardare non solo dai nemici ma anche da chi ti sta vicino. L'analisi fatta da Solange non è disfattista , ma realista, un 'analisi che dovrebbe far capire che è il momento di creare una coalizione fra le forze sane del Paese prima che sia troppo tardi, prima che si diventi una seconda argentina, cile, cambogia o quantaltro sia in senso economico sia in senso sociale. E' umiliante vivere in una Paese che ha dato così tanto alla civiltà del mondo e vederlo ridotto al lumicino da squali che pensano solo al loro tornaconto egoistico e disarmante che Lei attacchi chi usa intelligenza e conoscenza per renderci edotti di fatti che probabilmente da soli non riusciremmo a cogliere appieno.

@ Anna
ne ho conosciuti anch'io di quei poliziotti congedati per esaurimento nervoso, o per non aver obbedito a ordini illegali, alcuni ce l'hanno fatta altri o si sono suicidati o sono morti di cancro a meno di 40 anni, per non parlare di tutti quelli che non sono tornati a casa a fine turno, fare luce su quello che non va credo sia il minimo si possa fare per rendergli giustizia.

jj

Anonimo ha detto...

2/2
Il lavoro di questi soggetti dovrebbe essere comunque semplicemente un lavoro come il mio e il suo, invece purtroppo sempre più spesso diventa una scelta di doversi accollare una guerra senza quartiere dove ci si deve guardare non solo dai nemici ma anche da chi ti sta vicino. L'analisi fatta da Solange non è disfattista , ma realista, un 'analisi che dovrebbe far capire che è il momento di creare una coalizione fra le forze sane del Paese prima che sia troppo tardi, prima che si diventi una seconda argentina, cile, cambogia o quantaltro sia in senso economico sia in senso sociale. E' umiliante vivere in una Paese che ha dato così tanto alla civiltà del mondo e vederlo ridotto al lumicino da squali che pensano solo al loro tornaconto egoistico e disarmante che Lei attacchi chi usa intelligenza e conoscenza per renderci edotti di fatti che probabilmente da soli non riusciremmo a cogliere appieno.

@ Anna
ne ho conosciuti anch'io di quei poliziotti congedati per esaurimento nervoso, o per non aver obbedito a ordini illegali, alcuni ce l'hanno fatta altri o si sono suicidati o sono morti di cancro a meno di 40 anni, per non parlare di tutti quelli che non sono tornati a casa a fine turno, fare luce su quello che non va credo sia il minimo si possa fare.

jj

Anonimo ha detto...

1/2
...gli unici "sfigati" umili servitori dello Stato ( quindi anche vostri )....

Stia tranquillo Rinaldo molti di quanti leggono questo blog (non tutti ma sicuramente molti) sanno fare la tara, fra quelli che fanno un lavoro onesto e indispensabile, pagando spesso di persona il loro esporsi contro la criminalità da quella di piccolo cabotaggio a quella organizzata fino a quella che tira le fila degli eventi di cui TUTTI siamo vittime, quindi faccia la cortesia non si alteri se e quando qualcuno all'interno delle forze dell'ordine viene condannato per il suo operato fuori da quello che è "mandato istituzionale", può anche essere che a volte la giustizia sbagli, ma se sbaglia lo fa MOLTO spesso anche nei confronti dei cittadini normali, per prassi, per pigrizia, per ristrettezza di vedute, per incapacità o magari semplicemente per la mancanza di fondi sufficienti a fare indagini serie, molto spesso invece la giustizia è usata a tutti i livelli per colpire nemici politici, o per garantire oligarchie in campo economico. Il fatto che le forze dell'ordine riescano ancora a fare pulizia al loro interno coadiuvate dall'azione giudiziaria è quanto ancora ci distingue fortunatamente da una deriva di tipo "sudamericano", e anche garanzia per quei poliziotti carabinieri finanzieri guardie carcerarie che spesso sono costretti a doversi girare dall'altra parte per non vedere e portarsi a casa uno stipendio spesso inadeguato.

democrito ha detto...

trovo che sia molto importante avere una corretta informazione, completamente disattesa dai mezzi ufficiali di comunicazione, come spesso evidenziato in questo stesso blog, ma anche su internet vengono passate informazioni spesso verosimili, come nel filmato dell'articolo, ma che non è possibile verificare. sta proprio nella mancanza di possibilità di verifica che si fonda tutto il sistema della disinformazione, perchè il cittadino si ritrova a dover accettare quello che gli si propone, come atto di fede, o a rifiutarlo, andando a pescare informazioni alternative, magari su internet, a cui dare fiducia, senza poter comunque verificare alcunchè. quindi ecco prospettarsi di nuovo il sistema della dualità, di cui ho già parlato in precedenza, per cui esiste un'informazione veicolata dal potere, dove lo scopo è quello di dare al cittadino qualche informazione utile, in mezzo a tonnellate di informazioni inutili, false o tendenziose, e subito si erge, come contraltare, la controinformazione via internet, che però soffre degli stessi mali dell'informazione ufficiale, in misura addirittura maggiore. accanto a qualche dato utile ed utilizzabile per il cittadino, milioni, anzi miliardi di dati perfettamente inutili o addirittura falsi o tendenziosi.
detto questo, trovo che ogni volta che vengono pubblicati articoli di ordine pratico, riguardanti argomenti politici, giudiziari, sociali o economici, noto manifestarsi una specie di sdoppiamento dei giudizi all'interno dell'articolo stesso o a confronto di articoli precedenti.
ma come, non doveva esserci una parte dello stato, o meglio dei servitori dello stato, sana che combatteva contro il dilagare della corruzione? da quanto si sente in articoli come questo la corruzione è diventata una valanga inarrestabile, che travolge tutto e tutti. come già evidenziato nel passato, dobbiamo tutti iniziare a fare i conti con la realtà, ovvero che non c'è mai stato nella storia dell'umanità un sistema "buono" e che la causa della corruzione vanno ricercate nel concetto stesso di sistema. detto in altre parole, la corruzione è il motivo per cui ogni sistema, dagli albori dell'umanità ad oggi, è stato creato. o si accetta questo semplice postulato, o si perderà un sacco di tempo a cercare una moralizzazione e dei moralizzatori, quando il sistema stesso (qualunque sistema) è immorale, essendo la morale stessa un prodotto politico di controllo della popolazione.
un piccolo appunto al commento di rinaldo, che come comico non è niente male: ma se i processi alle autorità vanno tutti in prescrizione, se quando si indaga su un deputato o un senatore, le camere negano puntualmente l'autorizzazione a procedere, se i reati contro la collettività sono tutti depenalizzati e non si è mai sentito parlare di corrotti che, pur essendo passati in giudicato, si siano fatti anni di galera, come succede al povero sfigato che si ritrova a dover vivere di piccole truffe, come successo ad un povero deficente che spacciava assegni non coperti e che con il sistema dell'accumulo si ritrova a dover scontare 30 anni di galera, allora come fai a sostenere la legalità o legittimità, nonchè l'equità di tale sistema, invocando il giudizio in 3 grado, quando tutti sanno, e tu per primo, che al terzo grado ci si arriva solo se non sei nessuno, ma se sei qualcuno, tranquillo che si va in prescrizione prima. la giustizia come la morale è stata creata apposta per controllare la popolazione, non per limitare il potere e chi lo detiene. il concetto fu espresso in modo molto esplicativo da luigi XIV, il re sole: lo stato sono io! oggi, come allora, lo stato sono loro!

http://pcampoli.blogspot.com ha detto...

Cara Solange, grazie per il tuo impegno e quello di Paolo. Al momento putroppo devo stare in ombra per sistemare problemi privati (non voglio rimetterci le penne ora e permettere a una puta brasileira que infelizmente casei di prendere cio' che non merita) ma poi spero di dare il mio contributo.

A partire dallo smascherare le 'puttane' della informazione Santoro e Travaglio che putroppo prendono in giro milioni di persone disinformate ma anche persone del livello di Salvatore Borsellino.

Che criminali come Berlusconi facciano quello che fanno non mi meraviglia, fanno il loro mestiere e mi scandalizzo il giusto, mi incazzo invece nel vedere gente come Santoro e Travaglio spacciarsi come paladini della liberta' di informazione mentre sono complici del regime P2-PCI-PDS-DS che ammorba questo Paese dalla Liberazione. Pietro Campoli

P.S. Dovrei stare zitto ma non ce la faccio e alcune volte devo esternare ...... assistere in silenzio a quanto accade e' veramente impossibile per un cittadino come me.

Anonimo ha detto...

Se non hai argomenti dillo, anonimo delle 7.49, ma smetti di sparare stronzate a raffica.
Questo blog non e' una discarica per persone stitiche.

Anna

MinT ' Ossico ha detto...

Cara Solange,
io sono anche un po stitico...
quindi di speranze e di piaceri ne ho ben pochi

come tirare avanti la baracca ?

cosa fare ?

Anonimo ha detto...

Rinaldo,

Senta ma ci e' o ci fa? Saremo liberi in Italia di dire che a uno che si da il caso di essere un alto grado delle forze dell'ordine e' stato mandato un avviso di garanzia o no? Si chiama diritto di cronaca, quello che il nano sta cercando in tutti i modi di eliminare con la scusa che siamo tutti "cattivoni comunisti"!

Il fatto che non sia ancora passato in giudicato importa certo, ma e' gia' gravissimo che ci siano sospetti di corruzione tanto gravi su un alto funzionario che si presume dovrebbe fare il suo dovere e da esempio agli altri nel farlo, e se Lei non capisce questo non ha neanche senso continuare questi scambi di vedute.

Lei mi potrebbe giustamente dire che si puo' accusare chiunque di qualunque cosa, che dietro potrebbe esserci una volonta' politica di silurare un certo personaggio ecc., vedi caso Marrazzo, ma poi quelle accuse bisogna provarle in sede di tribunale. E questo lo capiamo tutti, non siamo scemi come pensa Lei, sa?

Il punto e' che praticamente quasi tutte le alte cariche degli organi istituzionali sono ormai accusati di qualcosa, basta documentarsi, Lei come lo spiega questo? Vogliono silurarli tutti e fare un bel ripulisti strategico? Ci puo' stare, certo, ma se a molti di loro la pena, almeno in primo grado e' stata comminata, vuol dire che prove ce n'erano, giusto? Intercettazioni, e altro materiale, suppongo. Ovviamente sara' la Cassazione a decidere se confermare tali pene, lo sappiamo, fatto e' che qui l'Italia va di merda sempre di piu', quindi non mi e' tanto difficile capirne il perche'. A me nessuno ha mai mandato un avviso di garanzia, forse perche' non sto ne' mai ci staro', nelle stanze dei bottoni, dove tutto viene deciso e accade.

Non e' mia intenzione fare processi sommari ma solo ribadire che a fronte di tanti onesti agenti delle forze dell'ordine che danno la vita per il servizio in molti modi per proteggerci, ce ne sono altri che non lo fanno, anzi usano e sfruttano la criminalita' per fare carriera, e questo e' un dato di fatto che potrei testimoniare anch'io stessa.

Per il resto concordo con democrito in risposta al suo post.
Democrito, un appunto per te: ne stanno rimanendo sempre meno, di persone oneste all'interno dello Stato, questo e' il dramma.

Anna

Anonimo ha detto...

I vertici della polizia sono stati condannati in appello, ovvero la loro responsabilità è stata accertata nel merito. La Cassazione è solo un giudizio di legittimità, non di merito!!!

Il Generale Mori è sotto processo per fareggiamento a Cosa Nostra.

Delfino è stato condannato in via definitiva per truffa aggravata ed oggi è sotto processo per concorso in strage

Il Generale Ganzer è stato condannato in primo grado a 14 anni

Il Generale Pollari è stato prosciolto nel processo Abu Omar perchè la sua responsabilità non si è potuta accertare grazie alla copertura data dalla nuiova legge sul segreto di stato emewso in tutta fretta dal Parlamento e non perchè non ha commesso il fatto.

Il Generale Speciale è stato condannato per peculato.

Si parla sopratutto di processi e di condanne, non di indagini.

Ma è facile parlare senza sapere, solo con frasi ad effetto, senza nessuna cognizione o senza essersi presi la briga di leggere una sola riga di una sentenza. Vero Rinaldo, siamo tutti bravi a fare i garantisti sulla pelle degli altri, vero?

Anonimo ha detto...

Alla commemarazione dei giudici Falcone e Borsellino vi erano meno di cento persone !!!!

Non meritiamo un cazzo di buono noi Italici !!!

Sempre bravi a puntare il dito solo sugli altri ..... mentre bisognerebbe farsi un serio esame di coscenza e magari sciacquarsi la bocca con la candegina prima di parlare di certa Gente !!!




Che ipocriti !

Anonimo ha detto...

Signora Solange, lei ha combinato un bel pasticcio. Non è che si salva lo stato italiano compilando l'elenco degli uomini delle istituzioni che sono sotto processo, e consegnandolo agli sfaccendati che nulla di meglio han da fare che indignarsi su di un blog. Io, tra un democrito (quello finto, beninteso, mica quello vero) ed un Generale Mori, mi tengo molto più caro quest'ultimo. Perché vede, da una giurista come lei, tutti ci saremmo attesi un più cospicuo esercizio di critica sia nell'evidenziare la differenza che corre tra una sentenza passata in giudicato ed un processo in corso, sia in ordine alla considerazione che dalle sue righe si trae, e cioè che l'unica istituzione sana dello stato sembrerebbe essere la magistratura! Ma vi ricordate (tanto per dirne una) lo scandalo del tribunale fallimentare di Roma, messo immediatamente a tacere alcuni anni or sono? Coniugate questo scandalo con le cartelle pazze di Equitalia-Gerit!
Ma le pare possibile che il capo dei Ros fosse dalla parte della mafia? Potrà, forse, per evitare scempi che i politici non sapranno mai evitare, aver traversato il confine della zona grigia e "contrattato" qualcosa con l'antistato, ma da qui a considerarlo favoreggiatore di Cosa Nostra, ce ne corre...

Anonimo ha detto...

Ottimo lavoro Solange. Un solo appunto, so che è difficile ma la fiducia nella lotta non deve mai venir meno.

Puntuale l'intervento dell'anonimo delle 15,37.

G.P.

Anonimo ha detto...

Ma non abbiamo un Elite di massoni che ci conducono a magnifiche sorti e progressive come dirigenti dell'azienda Italia?

O forse abbiamo occulti Rosa+Croce, che indagano le forze ctonie per il benessere generale?

democrito ha detto...

****agli sfaccendati che nulla di meglio han da fare che indignarsi su di un blog. Io, tra un democrito (quello finto, beninteso, mica quello vero) ed un Generale Mori, mi tengo molto più caro quest'ultimo.****

beh, come sfaccendati siamo almeno in 2, visto che anche lei scrive sullo stesso blog, a meno che non lo faccia per lavoro...
povero democrito (quello finto, beninteso, mica quello vero, che era un idiota e che non avendo di meglio da fare ha perso il suo tempo a mettere insieme una delle più strampalate teorie della storia umana, tra l'altro nemmeno farina del suo sacco), il profeta in patria non è mai ascoltato, molto meglio tenerci ben stretto il disastro tanto ben rappresentato da dubbi personaggi. chissà perchè poi tutti si lamentano? popolino stolto, non hanno capito che il mondo in cui viviamo è il migliore dei mondi possibili, governato da brave persone che darebbero la vita pur di farci stare meglio, dove i diritti fondamentali sono rispettati e dove la guerra, il terrorismo, le stragi, la fame, il debito pubblico, la povertà, l'ignoranza, la corruzione, la mafia, sono solo cose che si leggono nei libri di storia.
forse il povero democrito (quello finto, beninteso, mica quello vero) avrebbe bisogno di uno psichiatra, di farsi curare, pensi che lui è convinto che ci sia del marcio nel mondo. ma glielo dica lei che ha studiato, che la smetta di diffondere idee sovversive basate sul nulla e che non c'è niente di quello che sostiene, che sia scientificamente provato.
e poi, diciamocela tutta, l'idea ossessiva di qualcuno, che forse il potere agisca per vie traverse e che nulla appaia per quello che è, non le sembra un sintomo grave di malattia mentale? il potere è assolutamente trasparente nelle sue scelte e il suo intento è il bene comune. metterlo in discussione è il più grave dei reati, un po' come ribellarsi a dei genitori amorevoli, non le pare?

Anonimo ha detto...

Signori,
anche i bambini in fasce sanno che le punte di lancia delle forze dell'ordine (Ros, Dia ecc.), senza la frequentazione della "zona grigia", e l'uso appropriato di infiltrati e confidenti, non saprebbero come poter venire a conoscenza dei movimenti e delle strategie della criminalità organizzata. Parimente, la criminalità organizzata cerca di "infiltrare" le forze dell'ordine e la magistratura con quelle che convenzionalmente chiamiamo "talpe". Questo è quanto.
I vaniloqui di democrito (quello finto) si dissolveranno nell'aria senza lasciar traccia alcuna del loro passaggio: vanità di vanità.
Quel che io rimprovero alla signora Solange, ed è il nocciolo del mio discorso, è di aver compilato una lista nera affastellando in essa un po' di tutto: sentenze passate in giudicato e processi in corso; accuse ben circostanziate di reati ben determinati (peculato), e accuse vaghe di vagolanti reati come il favoreggiamento o il concorso "esterno" in associazione mafiosa. E della magistratura, non diciamo nulla? Ho riportato il caso del tribunale fallimentare di Roma, sezione esecuzioni immobiliari, a cui si dovrebbe congiungere il comportamento di Equitalia-Gerit. Qui, non nelle sterili disquisizioni pseudofilosofiche di democrito, c'è molta care al fuoco. Tutto ciò dovrebbe interessare anche Provenzale, credo...

Anonimo ha detto...

Democrito ha detto:

"e poi, diciamocela tutta, l'idea ossessiva di qualcuno, che forse il potere agisca per vie traverse e che nulla appaia per quello che è, non le sembra un sintomo grave di malattia mentale? il potere è assolutamente trasparente nelle sue scelte e il suo intento è il bene comune. metterlo in discussione è il più grave dei reati, un po' come ribellarsi a dei genitori amorevoli, non le pare?"

Pollice su democrito, ma non sperare che il tizio delle 18.44 capisca certe finezze, e' troppo occupato (in tutti i sensi) a dire minchiate raffazzonate malamente, forse perche' in questo sistema deviato e deviante ci sguazza bene, e come tanti altri non riesce o non ha interesse a distinguere il bianco dal nero e tutte le varie sfumature di grigio...

E poi dire che ci indigniamo su un blog, e che Solange non salva lo Stato stilando liste, quante fesserie. Il tizio non ha neanche chiara la differenza che passa tra l'esercitare il diritto di cronaca, commentare notizie e l'indignazione.
L'indignazione lasciamola alle vecchiette che vanno alla Messa, piuttosto e' ora di (ri)cominciare a usare cervello e senso dell'etica, visto che in Italia pochi hanno capito che senza etica la politica e' destinata per sempre a essere una politica che non e' al servizio della collettivita' ma solo tristemente ripiegata su se stessa e i propri interessi, e lo sapevano bene gli antichi, come anche i moderni, passando per Croce e arrivando a Bobbio.

Noto con un certo fastidio come ultimamente ci siano sempre piu' commenti dei soliti anonimi che non hanno di meglio da fare che venire qua dentro a vomitare scemenze e insultare sempre gli stessi utenti, forse perche' quegli stessi utenti toccano dei nervi scoperti e questo da molto fastidio a qualcuno.

Bene cosi' allora, si vede che stiamo andando nella direzione giusta, continuiamo.

Anna

Fra ha detto...

Brava Solange.
Un pò di nomi e cognomi fanno sempre bene : per lo meno così si evitano le generalizzazioni alla " non ci sono più le mezze stagioni " ed a chi millanta questo come il migliore dei mondi possibili e va avanti a slogan e frasi fatte si possono dare dati reali e circostanziati.

Grazie !

Anonimo ha detto...

Certo che mi interessa, anonimo delle 10,34, e non credo che Solange si volesse schierare a fianco della casta dei magistrati, pesantemente coinvolti nel processo Hiram, ad esempio... la parte in cui parla di giustizia è una delle più interessanti. Ma l'argomento principe è soprattutto quello della perdità di sovranità dovuta alla sottoscrizione dell'infausto trattato di Lisbona. Non per fare pubblicità al mio Movimento, ma solo FN si è dichiarata contro di esso denunciandone le conseguenze... e non solo a parole come ha fatto la Lega che lo ha poi approvato pare in cambio di quel federalismo fiscale che pare essere l'unica battaglia di quel partito.

G.P.

Anonimo ha detto...

Non ci fate caso, l'anonimo
è Andretta sotto mentite spoglie!

Anonimo ha detto...

Cari lettori "Onesti", vi siete accorti che appena Paolo o Solange propongono un tema di discussione "concreto" (ergo: facendo "nomi e cognomi"), IMMEDIATAMENTE compare il Rinaldo "in campo" di turno?
Sarà la solita "coincidenza"?
Oppure questo blog è VERAMENTE monitorato dai "servizi" (n.b: NON deviati, ATTENZIONE, ma "di controllo delle masse italiche"? I quali "servizi", per inciso, è sbagliatissimo chiamare DEVIATI in quanto fanno SOLO il loro lavoro di CONTROLLO delle MASSE suddette, essendo, quindi, al TOTALE, e/o supino, asservimento al POTERE di turno).
NOTA GIURIDICA: i "signori sottile" che, in punta di Diritto, richiedono "il passaggio in giudicato della Sentenza di condanna" per poter SOLO nominare i "fedeli servitori dello Stato" già condannati in Primo ed anche in Secondo grado citati nel post iniziale dalla CORAGGIOSISSIMA Solange, NON sono gli stessi che per altri Reati minori (cioè quelli commessi dai poveri rubagalline) richiamano in ogni sede il tanto "efficente" Diritto anglosassane? MA NON è LO STESSO DIRITTO ANGLOSASSONE CHE FA DIMETTERE "IMMEDIATAMENTE E CON IGNOMINIA" i corrispettivi "servitori di tali Stati" non appena gli stessi sono SOLTANTO SFIORATI DALLA PIù STUDIDA INDAGINE, per esempio a carattere fiscale, riguardante Loro stessi o qualche Loro familiare e/o amante (Si badi bene: mi riferisco alle Democrazie britanniche e nord americane, non già alla "contaminata" repubblica francese)?
OPPURE, in questi ISOLATI casi (SOLO "ITALIOTI") RIPUDIAMO (PERCHè diventiamo IPERGARANTISTI) il Diritto Romano (CULLA DI OGNI DIRITTO) che, per consuetudine non scritta, PRETENDEVA che "LA MOGLIE DI CESARE FOSSE AL DI SOPRA DI OGNI SOSPETTO"?
E' consolatorio il fatto che i "rinaldincampo" siano PRIVI DI ARGOMENTI A DISCARICO, tanto che ripetono PAPPAGALLESCAMENTE solo ciò che sentono DIRE da emilioFIDO e minzolinguetta.
PERSONALMENTE mi consolo al pensiero che
nell'anniversario di morte di un Uomo Giusto, AMMAZZATO DAI SERVIZI ITALIANI (lo posso dire o mi volete impedire di PENSARLO?), IO (CON L MIA LIBERTA' DI PENSIERO E DI OPERE...grazie al Suo sacrificio, di Falcone e di TUTTI I MORTI UCCISI DALLE STRAGI DI STATO, LORO SI ITALIANI VERI E PATRIOTI) DIFENDO LA MEMORIA ED I FATTI DI QUELL'ITALIANO VERO E MI VERGOGNO PER I TRADITORI che qui elenco:
de gennaro, pompa, pollari, mori, grazer, speciale, bertolaso, e TUTTI COLORO CHE HANNO DOPPIAMENTE TRADITO IL GIURAMENTO DI FEDELTA' ALLA COSTITUZIONE ITALIANA CHE ignominiosamente EBBERO A FARE!

Antonio Montinaro, un cittadino Italiano

Anonimo ha detto...

"L'indignazione lasciamola alle vecchiette che vanno alla Messa..."

Ciao Anna, non ti ho citato questa frase perchè sia una fesseria, ma solo perchè la popolazione difficilmente si darà la mano come in "Toy Story3", mentre procede impotente verso il fuoco che brucia, poichè molti hanno ancora il pane sulla tavola. E loro lo sanno fino a che punto si possono spingere perchè questo non accada. Ecco perchè le vecchiette, conscie della loro età e della loro esperienza vanno a Messa (e grazie a Dio non solo loro) e provano indignazione, perchè sperano che Dio intervenga presto.
Mettiamoci in testa che la gente non è capace di tenere testa al male in questo mondo, se Dio non gli mette il freno. Non esiste un mondo terrestre buono e caritatevole.Esisterà solo quando Dio deciderà di intervenire per aiutare i "suoi poveri" e per un tempo limitato, finchè il male non si riorganizzerà ancora.
Se noi continuiamo a pensare a questa vita come finita in 70 anni o 80 o poco di più per quelli più fortunati, se di fortuna si vuole parlare, non saremo mai abbastanza capaci di combattere il male dentro di noi, perchè il male come è entrato e opera in questi soggetti e tanti altri non citati da Solange, opera anche in noi e attraverso una libertà carnale (spesso sfogata dal non potere o dallo schifo circostante), finisce per lasciargli spazio.
Ti ho rotto le scatole, lo so, scusami, ma siccome mi piaci in linea di massima come parli, ti ho detto quello che avevo nel cuore.

Con affetto Alessandro

Anonimo ha detto...

Piccolo OT, e' deceduta la vedova di Aldo Moro, la Signora Eleonora, chiamata affettuosamente Noretta dall'onorevole.

Un piccolo pensiero per una donna, e una famiglia, a cui non e' mai stata resa giustizia, e chissa' se mai sapremo cosa e' accaduto veramente quel giorno di marzo 1978.

Anzi ne approfitto per ringraziare Solange, Paolo e Stefania per l'ottimo lavoro che hanno fatto nel cercare di trovare spiegazioni alternative e a mio parere assolutamente sensate, riguardo al sequestro dell'onorevole Moro.

Anna

Anonimo ha detto...

Antonio Montinaro (Calimera, 1962 –Capaci, 23 maggio 1992)

è stato un poliziotto italiano.

Assistente della Polizia di Stato, era il capo della scorta di Giovanni Falcone, ucciso nella strage di Capaci.

Montinaro viaggiava nella prima delle tre Fiat Croma che riaccompagnavano il magistrato, appena atterrato a Punta Raisi da Roma, a Palermo. L'auto era guidata da Vito Schifani, sul sedile posteriore stava l'agente Rocco Dicillo (Falcone guidava la Croma bianca che li seguiva, e su cui viaggiava anche la moglie Francesca Morvillo). Nell'esplosione, avvenuta sull'Autostrada A29 all'altezza dello svincolo per Capaci, i tre agenti morirono immediatamente, poiché la loro auto fu quella investita con più violenza dalla deflagrazione, tanto da essere sbalzata in un oliveto a più di dieci metri di distanza dal manto stradale.

che significa ? è uno psedonimo ?
o sei tu dei servizi ?

Anonimo ha detto...

Alessandro,

Grazie per il post a me rivolto. Non ho alcun dubbio che tu lo abbia scritto col cuore, e mi fa piacere che ti piaccia cio' che scrivo. Saprai quindi che sono atea, e in quanto tale, mi dispiace, ma non credo ad una sola parola di cio' che hai scritto, tranne la parte che riguarda il male di cui l'uomo e' capace. Infatti, ho idee assai simili a quelle di Hobbes a riguardo dell'umanita'.

Cordialmente,

Anna

Anonimo ha detto...

Mah! Anna ! Come sarebbe a dire : Non lo sapremo mai ?

Non non le ha seguite le lezioni precedenti ?

Pare che sia stata la CIA di concerto col Mossad e quei furbetti del nontro SISMI !

E si perchè pare che Moro, insistiva a voler far - a tutti i costi - indossare il Colbacco a gli italici !

Se lo immaggina !

Sa che divertimento !

Pare che a quest'ora i maschietti saremo stati tutti a rubare nottetempo nelle villette di mezz'Europa e le femminuccie, come lei ad esempio, sareste tipo - in Francia - a lavar scale e cessi ... perchè a giudicare da come si esprime non deve essere una munìta di un particolare fascino - cosa che, perlomeno, le avrebbe consentito, la pratica di altre "professioni".....

Si, pare proprio che ora a distanza di 60 anni, saremo nella stessa situazione in cui versano tutti i popoli balcanici all'epoca guidati da capi di stato che a Yalta fecero la scelta sbagliata !

Anonimo ha detto...

Siccome io non sono dello squallido livello di Anna, che posta interventi di milioni di parole senza estrinsecare un solo concetto che non sia un'offesa a chi la contraddice, insisto su un punto: Signora Solange, le è mai venuto in mente di coniugare in una unica indagine lo scandalo del tribunale fallimentare di Roma con le cartelle pazze di Equitalia-Gerit? Io credo di no. E sa perché? Perché lei ci tiene alla pelle...

Anonimo ha detto...

Io voglio sapere:
" la cultura dell illecito come lecito,dell inammissibile come ammesso,del silenzio,dell indifferenza,del disinteresse.La cultura del- ma cosa vuoi farci?-.Peggio del -cosa vuoi che sia?-.Ecco cos e che sta mettendo radici in Italia e nel mondo.Un cambiamento profondo della mentalita,o almeno il tentativo metodico,sistematico di attuarlo.
Io voglio essere informato.Voglio sapere,voglio che il disonesto sia riconosciuto,che quel che sta per fare sia prevenuto.Voglio che chi sta per rovinare ancora il mio mondo venga additato,sconfitto e rivelato prima che lo faccia.E in questo momento ho paura di quello che sta succedendo alla legalita in questo paese e nel mondo".
GRAZIE DI CUORE SOLANGE.

Anonimo ha detto...

RISPONDO AL POST DEL
19 luglio 2010 19.15:

Anonimo ha detto...

Antonio Montinaro (Calimera, 1962 –Capaci, 23 maggio 1992)

è stato un poliziotto italiano.

Assistente della Polizia di Stato, era il capo della scorta di Giovanni Falcone, ucciso nella strage di Capaci.

Montinaro viaggiava nella prima delle tre Fiat Croma che riaccompagnavano il magistrato, appena atterrato a Punta Raisi da Roma, a Palermo. L'auto era guidata da Vito Schifani, sul sedile posteriore stava l'agente Rocco Dicillo (Falcone guidava la Croma bianca che li seguiva, e su cui viaggiava anche la moglie Francesca Morvillo). Nell'esplosione, avvenuta sull'Autostrada A29 all'altezza dello svincolo per Capaci, i tre agenti morirono immediatamente, poiché la loro auto fu quella investita con più violenza dalla deflagrazione, tanto da essere sbalzata in un oliveto a più di dieci metri di distanza dal manto stradale.

che significa ? è uno psedonimo ? o sei tu dei servizi ?



CARO AMICO "SOLO UN Pò DIETROLOGO",
il Sottoscritto è SOLO UN OMONIMO DELL'EROE ITALIANO "Antonio Montinaro" da Calimera (LE), nonchè Suo compaesano.
SOPRASSIEDO ALLA OFFESA ricevuta per averMi considerato un "servizio deviato"...
BASTAVA LEGGERE E COMPRENDERE IL SENSO DEL MIO MESSAGGIO...

La ringrazio comunque per avere ancora Sua Memoria (DELL'EROE...)
Antonio Montinaro da Lecce (per evitare OGNI DUBBIO)!

democrito ha detto...

mentre in italia si discute a livello di parlamento sulla legalità delle intercettazioni, a londra si esperimentano microfoni in grado di spiare i discorsi dei passanti, per poter individuare le eventuali trame terroriste. dalla padella alla brace. nel mio mondo-pensiero sono le 2 parti di una stessa medaglia, ovvero la volontà di entrare nella vita privata del cittadino in 2 modi apparentemente opposti ma che conducono allo stesso risultato. per dirla come direbbe mdd, hai la possibilità di scegliere da chi vuoi essere sodomizzato, ma sempre di sodomia si tratta...
se cambiamento ci dovrà essere, o sarà totale, nel senso di buttare a mare migliaia di anni di esperienza civile, o saranno solo pannicelli caldi, buoni forse per il raffreddore, ma non certo adatti alla cura di malattie gravi come quella di cui è ammalata l'umanità.
all'anonimo che stuzzica solange con la faccenda dei presunti collegamenti tra il fallimento del tribunale di roma e le cartelle pazze di Equitalia-Gerit: non stento a crederle che ci possano essere dei collegamenti, ma visto che non ne so nulla e mi piacerebbe essere informato, perchè non ce li spiega lei, che fa intendere di saperne molto, e non ci spiega perchè sono così importanti e pericolosi?

Anonimo ha detto...

Anonimo delle 21.57 ha detto:

"perchè a giudicare da come si esprime non deve essere una munìta di un particolare fascino - cosa che, perlomeno, le avrebbe consentito, la pratica di altre "professioni".....

Egregio Signore,

E a Lei chi l'ha detto che io non eserciti il professione antichissima, nobile e direi anche ben remunerata della prostituzione? Non mi dica che nella sua esperienza di cliente di lucciole e trans non si e' mai imbattuto in persone laureate e con alte capacita' lessico-sintattiche, piu' delle sue almeno (e ci vuole poco), perche' cio' mi spezza il cuore, significa che Lei frequenta bassifondi troppo pericolosi, cosi' non va!

In quanto al mio aspetto fisico, eh qui devo darle assolutamente ragione purtroppo, sono un vero mostro, sembro una scimmia proprio, pero' sa, mi consola sapere che il mondo e' pieno di pirla di sesso maschile ai quali l'aspetto fisico di una donna non interessa, ma anzi vanno con qualunque cosa , basta che respiri. Sono certa che Lei fa parte di quella categoria, e pertanto la aspetto fiduciosa nella mia alcova di piacere sado-maso, non mi faccia attendere troppo, La prego....

Caro frescone che continua a postare senza firmarsi, e che continua come un disco rotto a chiedere a Solange, che faccia e nome ce li mette ogni giorno, nel denunciare tutto il marcio che c'e', ma perche' invece di sfracellarci i maroni con questa storia del tribunale fallimentare di Roma, non ne parla direttamente Lei? Almeno la smette con questa lagna insulsa e irritante, parli e smetta di torronarci no?

La sua frase di conclusione "perche' Lei ci tiene alla pelle!!", che dire. WOW. Questo e' il picco sublime a cui sa arrivare? Lei invece ci spieghi a cosa tiene, se alla faccia o al deretano, sempre che le due cose non coincidano come temo.

Ma basta di fare i pirla, iniziate a fare gli uomini seri e con un paio di palle che siano reali, invece di fare le macchiette, misogini frustrati che non siete altro. Siete RIDICOLI. Oltre che sicuramente dei cessi.

Anna

Solange Manfredi ha detto...

Prego i lettori del blog di non cadere nelle facili provocazioni dei soliti anonimi che postano commenti inutili, generici, pieni di stereotipi e preconcetti e che dimostrano di non conoscere il lavoro mio e di Paolo (ad esempio delle cartelle pazze abbiamo parlato già più di due anni fa http://paolofranceschetti.blogspot.com/2008/04/cartelle-esattoriali-pazze-una.html).

Cara Anna, lascia stare i soliti Anonimi che amano discutere di ciò che non sanno, non hanno e non fanno.

democrito ha detto...

****Cara Anna, lascia stare i soliti Anonimi che amano discutere di ciò che non sanno, non hanno e non fanno.****

solange, hai sicuramente tutte le ragioni, ma a me i post di anna mi divertono di brutto. finalmente qualcuno con un po di sano sense of humor!

Anonimo ha detto...

Signora Solange, il lavoro suo, come quello di Paolo, posso conoscerli solo da quanto ci presentate su questo blog: non sono un frequentatore del vostro studio, né un vostro collaboratore. E' su quello che presentate che vi giudico, e così vale per gli altri (a meno che, con altri utenti, non sussistano relazioni inconfessate). Non so se quello che dico è "stereotipo" e "preconcetto"; so che ho trovato questo suo ultimo articolo assai deludente ed una pallida e brutta copia dei lavori di Travaglio. Sulle cartelle pazze, poi, si è risposta da sola: ne ha parlato in un post del 2008! Hai capito, che sforzo! Della serie: pagato l'obolo alla questa, l'anima è salva...

Paolo Franceschetti ha detto...

Volevo rispondere all'idiota del 19 luglio ore 19,34 ma vedo che sostanzialmente l'ha giù fatto Anna.
Soprattutto avrei voluto chiedere cosa ci sarebbe di male nel "tenere alla propria pelle". Mah.

Anonimo ha detto...

Paolo, come al solito ! Un po più preciso e ircostanziato no ?

Dove L'ha letto un post del 19 luglio 2010 alle 19.34 ?

Anonimo ha detto...

Vorrei ricollegarmi a democrito quando parlava dell'impossibilita' dei magistrati di fare bene il proprio lavoro, e delle prescrizioni; il libro "Toghe rotte" di Bruno Tinti e' illuminante al riguardo. Penso che gli amministratori del blog l'abbiano gia' segnalato in passato, ma vale sempre la pena risegnalarlo, in caso alcuni utenti non lo abbiano ancora letto.

Buon lavoro!

Anna

Stefania Nicoletti ha detto...

ALBERTBAC (anche se non ti firmi, è evidente che sei tu)
Come già ti ha suggerito Anna, perché non la fai tu un'inchiesta su Equitalia-Gerit, visto che, come è ben noto a tutti, sei un cuore impavido?
Però ti devi anche firmare con nome e cognome, dato che - lo sappiamo - tu sì che sei coraggioso, sprezzante del pericolo, e denunci cose scomode al sistema. A differenza di Solange che non ha mai fatto niente in vita sua, a parte grattarsi la topa tutto il giorno (cit.)

Anonimo ha detto...

Solange ha pienamente ragione a citare la situazione italiana,io vorrei dire a chi segue questo blog che ci sarebbe da fare un'indagine sul territorio più accurata,per quanto riguarda i vari club e le associazioni che si definiscono benevole a favore della gente e che servono il popolo italiano,non mi riferisco alle istituzioni,ma a circoli privati.
Nella giungla di questi ambienti,si definisce solidarietà,una mera ipocrisia,non riesco ad accettare come "donazione" un qualcosa che poi si scarica e lo stato ci restituisce,almeno in parte.
Mi sembra che in una società civile,ciò che io voglio donare,non solo è un gesto non pubblico,nè pubblicizzato,ma il donare "vero" non torna indietro nelle nostre tasche.
Allora c'è da chiedersi perchè esistano tutte queste associazioni e a quale scopo,chi siano i componenti e quali fini perseguano veramente al di là di quelli di facciata.Forse dovremmo tutti svegliarci un po' e cominciare dal territorio locale,ossevare e vedere la gente che ci circonda sotto altri aspetti,perchè ci hanno abituato a vedere gli italiani con un certo buonismo,ma sarebbe invece necessario riprendere in mano il territorio ed evitare che molta gente se ne appropri sotto il falso gonfalone della solidarietà e del rispetto.
Purtroppo ci hanno farcito(di proposito) di ingenuità pensando che il nostro paese sia un paese solidale e che contribuisca non solo allo sviluppo della democrazia perchè siamo tutti cittadini esemplari,ma soprattutto a pensare che tutto sia dovuto,e che sia giusto che esistano divisioni sociali,ma ahimè,non vorrei deludere molti italiani,come diceva il buon Totò nella sua poesia "a livella" non ci sono differenze di ceto al di là della vita,quindi sarebbe bene ogni tanto pensare a questo e cominciare a chiedere ciò che ci spetta ,annullando le differenze create ad arte da qualcuno che ci vuole disuniti.

Anonimo ha detto...

Ciao a tutti,

Spesso vedo la vetrina dei libri consigliati e, visto l'imbarazzo della scelta, volevo che mi consigliaste, secondo la vostra opinione, qual'è il miglior libro in assoluto che avete letto che si allaccia agli argomenti del realism... hem ... COMPLOTTISMO/MASSONERIA etc. nel frattempo, anticipando i ringraziamenti e SCUSANDOMI PER IL FUORI TEMA spero che tutti passiate una buona estate.

P.S.: complimenti a Paolo ed a Solange
salutI

Conte Senza Palazzo ha detto...

Ah, era albretbac, un rompicoglioni da niente!!! L'ammorbatore disumano! Avrei dovuto riconoscerlo. Chissa' perche' quando si parla di certi argomenti (cioe' quando si va contro il violento potere occulto o meno in maniera circostanziata come fa Solange Manfredi) escono fuori gli albertbac, gli sbirri e qualche povero frustrato, come quel deficiente con il cervello in sottovuoto spinto che vorrebbe offendere Anna.

Cangrande ha detto...

Per anonimo delle 15.55:

SICURAMENTE: "Massoneria e sette segrete. La faccia occulta della storia" di Epiphanius. Edizioni Ichtus.

Reperibile ormai solo in rete (nelle librerie "normali" è tabù.

Chissà perché....

Conte Senza Palazzo ha detto...

S fa sempre un gran parlare, sui media ufficiali, di "pezzi deviati dello Stato". Balle. Questo E' lo stato, questo e' il potere. Non c'e' proprio niente di deviato.

Paolo Franceschetti ha detto...

avete ragione. il post dell'idiota era del 19 luglio, ore 23,44

Anonimo ha detto...

Beh, questa è grossa: sarebbe come andare da un qualsivoglia medico per farsi visitare e sentirsi rispondere: caro paziente, la diagnosi se la faccia da solo! Ma che ci state a fare sul web? Ora lo si capisce: vi pavoneggiate costruendovi la fama di cacciatori di streghe dei poteri occulti, ma se un po' vi ho capito, sbavate per essere cooptati nelle schiere di quei signori.
Mi ispirate simpatia, anche voi siete poveri diavoli... Un povero diavolo fa bene a tenersi cara la pelle, ci mancherebbe, caro avvocato: ma se uno non ha la stoffa dell'eroe, che abbia il buon gusto di non simularla è chiedere troppo?

Anonimo ha detto...

Quoto Cangrande ed aggiungo che il libro è reperibile nei Priorati della Fraternità San Pio X...

Ma non ditelo ad Anna o al conte...


G.P.

Conte Senza Palazzo ha detto...

OT per rispondere a GP. E' possibile che io mi sbagli, ma sul sito dei Priorati della Fraternità San Pio X, nella sezione catalogo libri (http://www.sanpiox.it/public/images/stories/Libri/Catalogo_libri_Albano.htm) questo libro non l'ho trovato.
Vite di Santi (anche a fumetti), catechismi, encicliche, messe, libri su Maria Santissima, albi da colorare e videocassette, invece, come se piovesse.

Anonimo ha detto...

Provenzale,

Potrebbe gentilmente continuare a ignorarmi come io ignoro Lei molto felicemente da qualche giorno e come vorrei continuare a fare per i prossimi 80 anni?

La prego, eviti di associare battute scadenti, tipiche del Suo stile di catto-fascistica memoria, al mio nome, visto che io il Suo neanche lo cito e La chiamo per cognome, tanto per tenere al massimo possibile le distanze da Lei. Credevo fosse chiaro. Non lo era. Adesso lo e'?

Confido nella Sua gentilezza e cavalleria.

Anna

P.S. Perdonatemi il piccolo OT.

Anonimo ha detto...

Per il Conte.


Ha ragione, era nella sezione "Crisi della Chiesa", devono averlo finito. Nella stessa sezione e in quella sottostante "Atti del Convegno..." non mancano i titoli sulla massoneria.

Per il testo di cui si parlava prima, le incollo il link diretto della casa editrice:

http://www.controcorrentedizioni.it/massoneria-sette-segrete-p-136.html?osCsid=2566274c404bf42b5d1cbd1ffaa1e800

Anonimo ha detto...

"Ma non ditelo ad Anna..." sarà certamente una battuta scadente, ma cosa c'entra con lo stile catto-fascista?

Farò senz'altro come chiede, gentile signora.


G.P.

Anonimo ha detto...

A mio parere tra Provenzale e Anna c'è del tenero.

Anonimo ha detto...

Riciao
Ringrazio cangrqande per lqa risposta. Sicuramente sarà una delle mie prossime letture. Mi sarebbe piaciuta anche una risposta di Paolo o di Solange (lo so chiedo troppo :) ). Accetto da tutti, comunque altri consigli. Per gli eventuali rompiballe il mio consiglio è ignorarli anche, e sopratutto, se rode non rispondere.

P.S.: Mi scuso per l'invadenza ed il fuoritema eventuale.

Saluti

Cangrande ha detto...

@anonimo 16.26

Bravo.

Ti assicuro che quel libro è la "bibbia", riguardo certi argomenti.

Ti dà la visione COMPLETA di ciò che è successo, succede e succederà.

Dobbiamo metterci in mente che "loro" ragionano in termini di escatologia dei tempi.

Alla fin fine credono FERMAMENTE ed adorano il demonio.

Noi possiamo crederci o meno, ma fatto sta che "loro" CI CREDONO, e per "capire" (e FORSE combatterli) dobbiamo imparare a ragionare come "loro".

Se no sono solo chiacchiere.

Anonimo ha detto...

Ho dato un'occhiata al link, il libro costa anche 40 Euro, che non e' poco, pero' vedo che e' abbastanza ricco di notizie, il sacrificio si puo' fare, poi vi chiedo: chi e' Epiphanius? E' uno pseudonimo? Ha scritto altri libri? Non mi e' riuscito di trovare nulla in rete, per cui gradirei delucidazioni in merito.

Per rispondere a Cangrande, hai ragione ci si puo' credere o non credere.
Io credo che i massoni credano in Satana, il problema e' che io, da atea, non credo che il tizio 666 esista, non come viene dipinto dalla tradizione cristiana nel corso dei secoli almeno, quindi come faccio a credere in qualcosa che per loro esiste e per me no?

Perche' vedi, se anche il giorno-e nessuno spera quel giorno arrivi, neanche gli apostati, a dire il vero, che ci si creda o no-che questo presunto principe delle tenebre arrivi distruggere il mondo, io un attimo prima di morire rimarro' dell'idea che a farlo siano stati gli esseri umani stessi, perche' il male e' intrinseco all'uomo in modo talmente radicato da non necessitare di alcun aiuto esterno.
L'umanita', dovesse fare una brutta fine, vorra' dire che se la sara' meritata a causa della sua immane stupidita', punto.

Io poi continuo a non comprendere, e mi spiace far saltare di nuovo le rotelle a qualche pio utente, ma io continuero' a chiederlo finche' qualcuno mi da una risposta adeguata, perche' questi massoni credono al demonio in senso cristiano del termine e si parla sempre di Anticristo? Esistono altre religioni al mondo altrettanto importanti del cattolicesimo, qualcuno mi spiega perche' i signori massoni debbano per forza voler sovvertire la Chiesa e la cristianita' e non Maometto o Buddha? Ma cosa rende il cattolicesimo piu' importante di altri culti antichissimi? A mio avviso, proprio nulla.

E non venite a rispondermi che e' perche' Gesu Cristo e' il figlio di Dio e Dio allo stesso tempo ecc. Tutto quello che si legge sui vangeli e' frutto di infinite interpolazioni, roba scritta da esseri umani che sicuramente si sono inventati tutto, e questo lo dicono studiosi seri, non certo io, basta cercare su Internet e troverete migliaia di libri al riguardo, alcuni buoni altri meno, come per tutte le cose.

Quindi io devo credere che i massoni credano ad un Anticristo pur essendo consapevoli che un Cristo molto probabilmente non e' esistito, non ha mai detto cio' che leggiamo sui Vangeli da duemila anni, e che il diavolo e' una figura retorica che sta a significare l'opposto, come lo Ying e lo Yang? Ma questa e' una legge dell'universo, perche' scomodare un tale chiamato demonio?

Ma non sara' che siamo noi a voler a tutti costi giustificare la loro malvagita' con l'adorazione di un presunto diavolo, perche' in quanto occidentali siamo impregnati di cattolicesimo? Perche' non accettare il fatto che siano esseri umani molto piu' cattivi, avidi, materialisti e meno spirituali dell'essere umano medio? Non e' gia' abbastanza grave cosi', senza sudare tanto per scomodare divinita' e anticristi vari?

Anna

Anonimo ha detto...

Mi sono dimenticata di chiarire una cosa:

Pur essendo atea, non mi avvicinerei a persone che praticano esoterismo e occultismo neanche di dieci miglia, perche' io non ci credo, loro pero' si, e penso che per loro la mia debolezza sia nel non crederci, il che li rende assai piu' pericolosi, nelle intenzioni e nelle aspettative. Come dire, non ci credo, ma non si sa mai con 'ste cose....

Anna

Anonimo ha detto...

Bravo Cangrande! E' quello che cerco di fare capire da queste parti. Finché non ci accorgeremo che dobbiamo demassonizzarci non concluderemo mai nulla.


G.P.

Anonimo ha detto...

Mi dispiace Anna, ma, per almeno 80 anni, non sono autorizzato a risponderle.

Anonimo ha detto...

..... comunque sia, ha visto che la discussione è velocemente "scaduta..." Mo parlano di diavoli, spiritelli e folletti....

Lo sa il perchè ?

No ?

Glelo dico io allora :

Apra bene i padiglioni auricolari :

Vede, egregia Solange, alle persone, questi eventi, indignano.

Il problema, però, e che agli Italiani, l'indignazione gli dura come l'orgasmo ( cioè niente...) e poi viene sonno....


Allora, mi chiedo : perchè profondere tutte questo impegno nel "segnalare" probabili situazioni anomale o degne di discussione se questa in men che non si dica scoccia, annoia, stanca ?

Il Vostro blog riscuoterebbe maggiore successo se teattasse argomenti di calcio e, meglio ancora di gossip. Dovete fare i conti con il Paese dove vivete e che si chiama Italia cara Solange e Paolo... non potete fare altro che scontrarvi con la cruda realtà di vevere ra una manica di pressapochisti e menefrechisti che altro non degnano che storie di calciatori, letterine, veline, corna, separazioni ecc....

Risparmiate il vostro tempo e dedicatelo alla famiglia..., andate al mare, divertitevi e lasciate che i Polpi Italici si cuocciano nella loro stessa acqua.

La "pentola" se la sono costruita loro stessi e si sono pure premurati di accendersi il fuoco e mettersi il coperhio !

E' il destino assegnatogli dal fato!

Vi saluto, con stima.

Non mi firmo ma forse avrete capito chi sono !

Anonimo ha detto...

Cavolo, non pensavo che per una volta sarei stata d'accordo con Andretta e le sue personalita' multiple. Troppi diavoli e folletti qua dentro, da un po' di tempo. Per non parlare dell'esoterismo fai da te. No comment.
Pensate di combattere la massoneria con un esorcismo, per caso? Chi e' che pensa a telefonare a Padre Amorth o Milingo? Meglio entrambi, vah.

Propongo un gioco: ognuno di noi stila qui una lista di cose concrete della vita di tutti i giorni che fa per demassonizzarsi, e gli altri propongono le cose che andrebbero ancora fatte, o quali sono le cose da non fare assolutamente.

Mancate di pragmatismo, quello e' il problema.
Chi comincia il gioco?

Anna

Anonimo ha detto...

@ Anna, ti dico cosa faccio io, nel mio piccolo.
-non guardare la TV
-meditare
-spendere il meno possibile e riciclare pur sentendo di avere una qualita' di vita pienamente soddisfacente.
-non criticare gli altri perche' non adottano costumi consumistici
-creare armonia con chi mi e' intorno
-dubitare di tutto quello che i guerrafondai vogliono farci credere e verificare come meglio posso
-avere sempre coscienza del bene
-parlare con tutti degli argomenti trattati nel blog

ciao da nemesis
ciao da nemesis

democrito ha detto...

Chi comincia il gioco?

lo comincio io.

1)evitare la televisione
2)evitare di andare a messa
3)evitare i giornali e le riviste
4)prendersi per il culo almeno 1 volta al giorno
5)fare camminate in montagna o in luoghi isolati
6)frequentare persone con cui ci si sente a proprio agio stando zitti
7)considerare quello che si pensa come relativo solo a se stessi
8)piantarla di far girare la testa a 10000 giri al minuto
9)considerare la pace in se stessi come priorità nella vita
10)cercare di non vendere tutto quello che si fa
11)stare attenti a cogliere la saggiezza in chiunque
12)deicarsi praticamente alla ricerca interiore
13)accettare di essere mortali e capirne il significato pratico

passo parola,
il grillo parlante

Anonimo ha detto...

Grazie mille nemesis e democrito, molto bene! Spero che anche altri utenti del blog decidano di partecipare al gioco molto serio del "come demassonizzarsi nella vita quotidiana".

Io ai vostri ottimi consigli aggiungo:

-Non avere/frequentare amici massoni, e se si hanno dall'infanzia, far loro capire chiaramente che la massoneria e' qualcosa che non condividete, nel pensiero, nella forma, nei contenuti e soprattutto nelle azioni..:) Questo vale anche per i familiari.
-Non approfittare MAI dell conoscenze, anche altolocate (leggi politici locali, ecc.) per farvi fare un favore/trovare lavoro. Meglio faticare da soli che essere in debito con gente di quel tipo.
-Coltivare la bellezza delle cose, cercare di vedere il lato positivo anche nelle cose che ci opprimono
-Coltivare l'onesta', ad ogni costo (e il costo sa essere davvero alto a volte, lo sappiamo)
-Leggere buoni libri che aiutino a sviluppare un proprio pensiero critico. Questo vale anche per Internet e in genere tutto cio' che leggiamo in giro.
-Stare almeno mezzora al giorno immersi nel totale silenzio, per purificarsi, per riconnettersi al Se' interiore troppo spesso disturbato da frequenze non buone.
-Sganciarsi da ogni pensiero preconfezionato, qualunque forma prenda. Pensare con la testa degli altri avvelena anche te, smetti subito.

Beh ragazzi, direi che siamo a buon punto. Vi ringrazio molto per aver partecipato, questo e' lo spirito del condividere idee positive e propositive in Internet, senno' restiamo sempre solo al livello di tante belle chiacchiere.

Democrito, grazie per aver citato la capacita' di prendersi per il culo almeno una volta la giorno, io cerco di farlo almeno 2, 3...funziona:)

Anna

Conte Senza Palazzo ha detto...

Bello, il giochetto!
Mentre sono d'accordo con molti punti elencati da Nemesis e Democrito, io aggiungerei:
- Rifiutare ogni forma di gerarchia (ricordate? gerarchia=piramide=massoneria)
- Non riconoscere alcuna autorita' (essendo tutte le autorita' inclusa la chiesa gestite dalla massoneria), ne' classe sociale o titolo.
- Non ritenere nessuno piu' importante di noi stessi
- Essere un cattivo consumatore (esempi: non comprare l'ultimo jeans a vita bassa con le mutande di fuori da 300 Euro, non cambiare la macchina manutenendo invece per bene la propria)
- Non fare rate
- Non fare mutui (lo so, difficile)
- Non usare la carta di credito
eccetera...

Anonimo ha detto...

Tentare di vivere cristianamente.
Impegnarsi in politica per combattere
una buona battaglia.

Fare molte, non tutte certamente, delle cose che hanno scritto democrito e nemesis.

Sulla Messa: evitare di andare a quella moderna

Conte Senza Palazzo ha detto...

Anonimo 23 luglio 2010 23.31,
tanto per curiosita', visto che non me ne intendo, ci sono una messa moderna e una tradizionale? Devo essermi perso qualcosa da quando ero chierichetto e mi cacciarono dopo aver rotto un campanello (che roteando fini' in testa a una signora) e per l'abitudine di porre il piattino di ottone della comunione (ha un nome?) minacciosamente troppo vicino alla gola dei fedeli.

Anonimo ha detto...

Bene bene, come volevasi dimostrare, nonostante le ferie estive, hanno risposto al mio "gioco" gli utenti che mi aspettavo, e non serve un genio per capirne il motivo.

Tana per i massoni che frequentano questo blog sotto mentite spoglie. Rispetto a voi Giuda era un pivello:)

Anna