venerdì 9 aprile 2010

Riflessioni per un mondo migliore.




Ovvero: Solange si gratta la topa tutto il giorno.

1. Premessa. 2. Storicizzare e relativizzare il problema. 3. Riconoscere che questo sistema nuoce a tutti, massoni e non, potenti e non. 4. Capire che questo sistema è voluto da tutti noi, comprese le vittime e i loro familiari. 5. Iniziare ad applicare le regole che già esistono. 6. Togliere al potere le sue armi. 7. Piccole e grandi cose da fare. 8. Alcuni esempi di cose da non fare. 9. Riassumendo.


1. Premessa.
C’è una domanda che mi pongo da quando con le mie ricerche e il mio lavoro ho capito come è strutturato il sistema. Che fare?
E la stessa domanda mi viene rivolta da molti lettori, o da chi ascolta i convegni cui ho partecipato.
E spesso mi si accusa di terrorizzare i lettori, senza dare soluzioni. Qualcuno mi ha detto che leggendo il nostro sito, si perde ogni motivo di continuare a vivere.
Allora voglio provare a mettere per iscritto le mie riflessioni.




2. Storicizzare e relativizzare il problema.
Comprendere la realtà è brutto. Si sa. Svegliarsi fa male, perché sembra di essere capitati in un incubo orwelliano. Ma la realtà di oggi non è peggio di quella di un secolo fa, né di quella di 2000 anni fa.
Ai tempi dello stato assoluto il sovrano faceva il bello e il cattivo tempo; aveva lo ius primae noctis sulle donne che si sposavano; toglieva il 99 per cento delle tasse ai suoi sudditi, per fare le guerre; si uccideva chiunque si opponesse al sistema; si andava al rogo solo per aver detto che la Madonna non era vergine; si scatenava una guerra per motivi futili.
Oggi la situazione è cambiata, anche se di poco.
Anche oggi i potenti fanno il bello e il cattivo tempo; non hanno lo ius primae noctis sui matrimoni, ma comunque si scopano le donne che vogliono fare carriera politica o che vogliono entrare nel mondo dello spettacolo, e la novità è che oggi anche le donne che hanno potere costringono gli uomini a prestazioni sessuali, anche se è un fenomeno più raro (ovviamente ci sono anche gli uomini che costringono uomini e le donne che costringono donne).
Oggi le tasse non sono il 99 per cento, ma si avvicinano molto al 90, per mezzo di tutti i balzelli diretti e indiretti che spesso depredano il cittadino di quasi tutto.
I soldi servono ancora a fare le guerre, come un tempo, ma perlomeno per scatenarle devono trovare un pretesto (le inesistenti armi chimiche di Saddam, l’inesistente terrorismo islamico, l’inesistente bomba atomica dell’Iran, e via discorrendo).
2000 anni fa è stato crocifisso Cristo, e uccisero Socrate perché corrompeva i giovani. Oggi hanno avvelenato Osho e tentano di far fuori il Dalai Lama, senza riuscirci.
Hanno ucciso grandi nomi come Ghandi, Martin Luther King, Papa Giovanni Paolo I, e tanti altri, solo perché svegliavano le coscienze. E, per come la penso io, hanno ucciso De Andrè, Rino Gaetano e molti personaggi meno noti, solo perché non volevano sottomettersi al sistema e contribuivano anche loro a svegliare la gente.
La situazione è quasi identica, in fondo, ma è migliorata di poco. Rino lo hanno ucciso con un incidente, De Andrè con un tumore, Ghandi e Martin Luther King per mano di un “pazzo isolato” (in realtà pazzi sì, ma guidati dalla mano dei servizi segreti, che avevano come mandanti persone ben precise); per Papa Giovanni Paolo I hanno dovuto simulare una morte nel sonno, anche se a tale morte penso ci credano solo mio padre e mia nonna. Osho l’hanno avvelenato col tallio.
In altre parole: li hanno uccisi lo stesso. Ma almeno hanno dovuto fingere un motivo diverso.

Insomma. La situazione è cambiata in meglio, perché, almeno a livello teorico, i diritti dell’uomo, del fanciullo, degli oppressi, dei malati, dei detenuti, l’uguaglianza di ciascuno davanti alla legge, sono tutti diritti universalmente riconosciuti.
Certo, è solo un riconoscimento formale. Ma siamo già un passo avanti rispetto al passato, quando il riconoscimento non era neanche formale.
Il rapporto tra persone al potere e gente comune, un tempo, poteva essere riassunta con la famosa frase del marchese Del Grillo: io sono io e voi non siete un cazzo.
Oggi i potenti dicono la stessa cosa. Ma almeno, quando vengono pescati con le mani nel sacco, devono far finta di essere pentiti.
Arriverà poi, fra decenni, o secoli, il momento in cui i diritti verranno riconosciuti anche a livello sostanziale.
E, quando ce la prendiamo con la massoneria e con il suo potere pervasivo, occorre ricordare che tali diritti sono stati creati proprio dalla massoneria, in un lungo lavoro sotterraneo e segreto che è durato secoli. Un lavoro che parte almeno dai tempi di Dante (che, ricordiamolo, era un templare e un rosacroce) e che ancora oggi non è finito.
In altre parole... occorre ricordarsi che molte delle cose positive che abbiamo oggi le dobbiamo proprio alla massoneria; quando io pratico il buddismo, ad esempio, non posso fare a meno di pensare che questa pratica, che ha migliorato molto la mia vita, è stata importata in occidente proprio dalla massoneria.
Chi ha provato l’efficacia delle cosiddette medicine alternative deve sapere che molte di esse sono state praticate, per prime, dai Rosacroce del passato.
E molte scoperte scientifiche si devono ai Rosacroce.
Insomma: la massoneria, come tutti i fenomeni umani, dal marxismo al cattolicesimo, deve essere valutata nel suo complesso, ed è un fenomeno che non è negativo o positivo in sé, ma è fatto di luci e ombre, ove le ombre sono il peggio che si possa immaginare, ma dove le luci sono abbaglianti per quanto brillano.


3. Riconoscere che questo sistema nuoce a tutti, massoni e non, potenti e non.
Un’altra riflessione che faccio spesso è che questo sistema nuoce a tutti. E le cose cambieranno quando la gente prenderà coscienza del fatto che esso costituisce una gabbia non solo per il cittadino medio, ma anche per il potente; chi ha letto l’articolo di Solange su “Il prezzo del potere” sa cosa voglio dire.
I potenti sono sottoposti anche loro ad una serie di regole che li ingabbiano dentro schemi da cui non possono uscire, perché se provano a deragliare dalla strada prestabilita li ammazzano, o, nella migliore delle ipotesi, gli tolgono tutto ciò che hanno.
D’altronde la segretezza della massoneria, che è la sua vera forza ed è ciò che permette ad essa di coprire i crimini più innominabili, aveva un senso secoli fa, quando essa doveva resistere e sopravvivere all’arroganza e allo strapotere della Chiesa; ma in uno Stato veramente moderno e democratico, dove i diritti dell’uomo siano veramente rispettati, il vincolo di segretezza dovrà essere abbattuto.
Tra l’altro la massoneria è depositaria di una conoscenza e una cultura straordinarie, e lo studio di essa può davvero arricchire l’individuo oltre i limiti normalmente imposti dalla cultura tradizionale; purché però questo sapere sia prima o poi divulgato e messo a disposizione di tutti.


4. Capire che questo sistema è voluto da tutti noi, comprese le vittime e i loro familiari.
Chiunque abbia qualche nozione base di psicologia, nonché del significato di termini come quello di “legge dell’attrazione”, comprendendo questa realtà da incubo, non può fare a meno di notare che spesso tale realtà è voluta dalle vittime stesse.
L’esperienza più significativa si ha nel parlare con le vittime, o con i familiari delle vittime.
Ogni qual volta parlo con una vittima, sia essa di una setta satanica, di un abuso giudiziario, o politico, oppure quando parlo con familiari, riscontro uno stato psicologico e un comportamento che non fa altro che rafforzare questi cosiddetti poteri occulti.
Racconto alcuni esempi.

Una mia assistita abusata da un gruppo satanico, mi telefona periodicamente raccontandomi minuziosamente tutti gli abusi subiti in passato e nel presente, e magnificando la potenza di questo guru che la possiede psicologicamente. Quando le dico che deve concentrarsi sulla soluzione, e non sul problema, lei insiste a descrivermi il problema.

Un’altra persona tempo fa lamentava di ricevere minacce di morte e attacchi psicologici da una setta satanica tutte le volte che si recava in un certo luogo da sola; quando le ho detto che, più che rivolgersi ad un avvocato, la prima cosa da fare era evitare di andare da sola in quel luogo, mi ha risposto che non poteva, perché quando si annoiava aveva pure il diritto di fare una passeggiata.

Un’altra persona venne da una città del nord poche settimane fa lamentando una serie di persecuzioni giudiziarie e lavorative oggettivamente molto gravi che duravano da anni; analizzata la situazione, gli ho consigliato prima di tutto di cambiare città. Per tutta risposta la moglie mi ha detto che volevano rimanere lì, e non avevano alcuna intenzione di cambiare posto, e non ha più risposto alle mie telefonate e alle mie mail (per giunta non pagandomi neanche la parcella).

In altre parole... in tutte queste situazioni è oggettivamente difficile dire che la persona non se la sia cercata e non se la cerchi.

Spesso, parlando con i familiari delle vittime, constato gli stessi atteggiamenti: non vogliono parlare, non vogliono capire, fanno calare una cappa di silenzio. Al massimo, vanno a parlarne alla televisione; cioè si consegnano in mano allo stesso potere che li ha messi in quella condizione.

Dopo le riflessioni negative passo ora alla parte pratica. Cosa possiamo fare?


5. Iniziare ad applicare le regole che già esistono.
Innanzitutto si potrebbe iniziare ad applicare le regole esistenti.
Le leggi che abbiamo sono mal fatte, sono imperfette, spesso sono anche confezionate per favorire il delinquente e non la vittima. Ma se si iniziasse ad applicare le leggi esistenti saremmo già un bel passo avanti. Perché il problema è che, oggi, non si applicano neanche le poche regole esistenti.
Se i concorsi pubblici selezionassero veramente la gente per merito, ad esempio, avremmo dei magistrati onesti e preparati, dei poliziotti che credono nel loro lavoro e non persone il cui unico scopo è portare a casa la stipendio per poter andare in vacanza d’estate e farsi una partita a pallone la domenica. Gli appalti pubblici costerebbero molto meno, e senza lo spreco di denaro pubblico avremmo strade efficienti, ospedali perfettamente funzionanti con la cura gratuita di patologie che oggi spesso non vengono curate, come quelle dentali e oculistiche; avremmo personale ben pagato, docenti universitari motivati, e l’economia decollerebbe offrendo posti di lavoro ad italiani ed extracomunitari.
Non sarebbe un mondo perfetto, certo; ma sarebbe già un bel mondo, dove saremmo felici di pagare le tasse per avere in cambio servizi efficienti e potremmo addirittura permetterci il lusso di fregarcene se le banche centrali sono in mano ai privati, perché esse agirebbero nel rispetto delle leggi, e quindi farebbero comunque meno danni di quanti ne fanno oggi.
Se le leggi venissero applicate veramente, oggi la mafia sarebbe sconfitta in pochi mesi, perché i dipendenti dei servizi segreti, i militari, e le forze di polizia, sono in numero tale e con mezzi tecnologici tali, per cui non ci sarebbe più spazio per l’illegalità. O perlomeno non nei limiti in cui c’è oggi.
Ecco. Un primo grandissimo passo avanti sarebbe applicare le leggi già esistenti.


6. Togliere al potere le sue armi.
L’altra cosa da fare è togliere al potere le sue armi.
Le armi del potere sono queste: la paura della morte; la paura della perdita economica; la paura del discredito; la paura per i familiari.
Occorre rendersi conto che il sistema ci assoggetta per mezzo di una serie di paure che sono perlopiù infondate.
Con una concezione della morte come un passaggio transitorio, una spiritualità che veda la vita come un mezzo, e non un fine, e con una diversa scala di valori, è possibile togliere al potere tutte le armi che ha.
Solo non avendo paura di perdere tutto, siano essi beni materiali o la vita, si può vincere il sistema.
In questo senso le risposte possono essere fornite da molte delle religioni esistenti o dai gruppi spirituali, quando ovviamente la spiritualità sia autentica, e non sia solo un vuoto formalismo che si nutre della paura della punizione e dell’inferno.
Tra l’altro, indagando il significato e i mezzi delle varie religioni, si troverà spesso una visione identica di fondo; addirittura i testi della Golden Dawn, mirano allo stesso scopo del Buddismo. Nel libro di Israel Regardie si trova scritto di praticare la meditazione perché con essa si raggiunge l’illuminazione e la buddità (immaginatevi infatti il colpo quando lessi questo passo per la prima volta; in altre parole stavo leggendo un testo fondamentale per capire la Golden Dawn, e mi ritrovo gli stessi concetti del buddismo che pratico io).
E credo che sia lo stesso concetto del mio amico prete, Don Giosi, che dice che un giorno, meditando, ha sentito Dio.
E penso che identico sia l’approccio dei testi di meditazione cabalistica con i nomi di Dio.
Strumenti diversi, per un fine identico.


7. Piccole e grandi cose da fare.
Se penso alle cose positive da fare mi vengono in mente poi in ordine sparso tante cose, piccole o grandi.
Ci sono quelli che lottano contro la mafia, quelli che organizzano convegni, che scrivono libri, che combattono per le strade ogni giorno, che indagano; ma anche quelli che si occupano dei poveri, dei cani abbandonati, di agricoltura biologica, di medicina alternativa, quelli che organizzano la banca del tempo, quelli che vanno ai convegni di Salvatore Borsellino, quelli che vanno alle marce della pace, quelli che fanno volontariato con la Caritas, quelli che buttano la tv e insegnano ai figli a stare senza, quelli che acquistano i prodotti al negozio anche se costa di più perché la grande distribuzione è in mano alla criminalità organizzata; in una parola, tutti quelli che lavorano per un mondo migliore fanno qualcosa per combattere il sistema.


8. Alcuni esempi di cose da non fare.
Quando penso alle cose da non fare, non mi vengono in mente coloro che hanno ucciso le coppiette del Mostro di Firenze. Non mi viene in mente Totò Riina, che è cresciuto in terra di mafia e si è limitato ad assorbire semplicemente dei valori contrari ai miei, vivendo la vita che il destino gli aveva consegnato.
Mi vengono in mente quelli che non vedono più in là del proprio naso. Quelli che pensano di aver capito tutto.
Quelli del Cicap di cui, sono sicuro, la maggioranza è in buona fede.
Mi viene in mente la mia ex collega di studio che butta fuori dallo studio Solange dicendo che è una che “si gratta la topa tutto il giorno” e, qualche tempo dopo, mi scriverà in una mail che “sono un fallito”.
Mi viene in mente mio padre che dice che il mio blog fa del male all’umanità perché diffonde terrore e dovrebbero chiudermelo, e che vota Berlusconi pensando che sia la salvezza dell’Italia.
Mi vengono in mente gli amici che mi dicono con aria di chi dice una cosa intelligente: “Posso darti un consiglio...? Cambia lavoro”.
Mi viene in mente il mio ex allievo ed ex collaboratore, che mi accusa di “non occuparmi più di diritto come una volta”, per stare dietro a cose che non servono a nulla dal punto di vista lavorativo.
Mi viene in mente una mia amica avvocato che parlava sempre di giustizia e legalità, ma un giorno ha detto di no ad una cosa importante perché ad occuparsi di cose troppo grosse poteva creare problemi alla carriera del marito magistrato.

Il problema della Rosa Rossa e del Nuovo Ordine Mondiale, non sono coloro che siedono ai piani alti. Quelli, come mi ha spiegato tempo fa un esoterista molto competente, sono al massimo qualche centinaio e starebbero tutti in un cinema.
E in effetti stanno come in un cinema, a vedere gli effetti del sistema, che procede in automatico, senza grosse spinte, grazie a noi.
Grazie a mio padre, ai miei ex colleghi di studio, ai miei familiari e ai miei amici.
Il sistema ha bisogno semplicemente della gente normale, rincretinita dai telegiornali e dai film, dal Grande fratello e dall’Isola dei famosi (io ora parlo così... ma devo ammettere che fino a pochi anni fa avevo il televisore anche in bagno, quindi appartenevo a questa categoria).
Quando hanno tentato di accopparmi, e il giorno dopo mi rendevo conto di essere scampato alla morte, al massimo mi sono fatto qualche giorno a letto con la febbre per la paura.
Ma è più difficile farsi una ragione di familiari che votano Berlusconi e di familiari che pensano che il problema sia tu, non il sistema in cui viviamo.
Quando penso a come risolvere il problema della Rosa Rossa, non penso a Pacciani, Narducci, Bush, i Rotschild e i Rockefeller.
Penso a me stesso che voto Pannella; a me stesso che se avessi letto dieci anni fa un mio articolo sulla Rosa Rossa avrei pensato “ma questo non sarà un po’ toccato?”; penso al mio migliore amico che mi dice che sono troppo suggestionabile; penso a tutti quelli che votano Berlusconi, penso a mio padre che non mi saluta, e alla mia collega che dice che Solange “si gratta la topa”.
Gli altri, quelli che comandano, si godono dalla loro poltrona la scena del film che va avanti in automatico, senza bisogno di molta fatica.


9. Riassumendo.
In sintesi si può fare questo.
Sapere che le cose da secoli stanno cambiando e nei secoli futuri cambieranno sempre più. Fare al meglio il proprio lavoro, qualunque sia, imparando a riconoscere le trappole del potere senza cascarci e insegnandole ai propri figli.
Vivere sereni, acquisendo una spiritualità autentica, sia essa buddista, cristiana, musulmana, o agnostica come quella degli arancioni di Osho e di molti seguaci della New Age come Patricia Cori, cercando la serenità dentro di sé, non al di fuori.
Fare qualcosa per migliorare il mondo, cominciando dall’ambiente attorno a noi.


69 commenti:

Anonimo ha detto...

sof ha ucciso il blog

bianca ha detto...

Chi abbraccia una donna è Adamo. La donna è Eva.
Tutto accade per la prima volta.
Ho visto una cosa bianca in cielo.
Mi dicono che è la luna, ma
Che posso fare con una parola e con una mitologia?

Gli alberi mi fanno un poco paura. Sono così belli.
I tranquilli animali si avvicinano perché io gli dica il loro nome.
I libri della biblioteca sono senza lettere. Se li apro appaiono.
Sfogliando l'Atlante progetto la forma di Sumatra.

Chi accende un fiammifero al buio sta inventando il fuoco.
Nello specchio c'è un altro che spia.
Chi guarda il mare vede l'Inghilterra.
Chi pronuncia un verso di Liliencron partecipa alla battaglia.

Ho sognato Cartagine e le legioni che desolarono Cartagine.
Ho sognato la spada e la bilancia.
Sia lodato l'amore che non ha né possessore né posseduta, ma entrambi si donano.
Sia lodato l'incubo che ci rivela che possiamo creare l'Inferno.

Chi si bagna in un fiume si bagna nel Gange.
Chi guarda una clessidra vede la dissoluzione di un impero.
Chi maneggia un pugnale prevede la morte di Cesare.
Chi dorme è tutti gli uomini.

Ho visto nel deserto la giovane Sfinge appena scolpita.
Non c'è nulla di antico sotto il sole.
Tutto accade per la prima volta, ma in un modo eterno.
Chi legge le mie parole sta inventandole.

Borges

B.S.*) L'avevo già postata mesi fa, ma è così bella... .

Sottoscrivo il tuo articolo. E' pieno di senso buono e guarda la realtà, certo ci prova.

Anonimo ha detto...

Terzo!

All work and no play make Jack a dull boy
..All work and no play make Jack a dull boy
...All work and no play make Jack a dull boy
....All work and no play make Jack a dull boy
.....All work and no play make Jack a dull boy
......All work and no play make Jack a dull boy
.......All work and no play make Jack a dull boy

Anonimo ha detto...

Quarto.

Anonimo ha detto...

quinto. finalmente un articolo arioso...

Anonimo ha detto...

Paolo, ormai son passati 5 anni da quando le ho suggerito, per la prima volta, di compulsare la "Cronaca dell'akasha" e così sarebbero svaporati tutti i suoi dubbi. Non solo, avrebbe consapevolizzato l'esistenza dell'antropocrazia dell'ing. Bellia, progetto risolutore di tutti i problemi socio-politici-economici. Se non bastasse, sarebbe venuto a conoscenza della "Terapia verbale" a cura della dott.Gabriella Mereu, in grado di risolvere ogni patologia medica. Per la produzione agricola sarebbe sufficiente adottare i dettami antroposofici di R.Steiner contenuti nel suo testo "Corso sull'agricoltura". Piccolissimo inciso, in futuro la prego di non nominare più il CICAP covo di dementi idioti, capaci di negare l'evidenza dei fatti. Quest'ultimi si sono permessi di deridere la kinesiologia, senza essere in grado, nei fatti, di contestarla.
A tale scopo, la invito a consultare il blog "La sberla" del giornalista Marco Milioni, epigono di Massimo Fini.
Metaforicamente parlando, se lei fosse il proprietario di un edificio fatiscente e volesse recuperarne la funzionalità, dovrebbe abbatterlo, il demolitore, nel suo caso, sarebbe la MASSONERIA, che valenza, quest'ultima, assumerebbe?
Negativa per chi si riferisce solo alla fase d'abbattimento, positiva per chi ha la visione olistica dell'avvenimento.
Tanto le dovevo, per ora.
Giorgio Andretta

Paolo Franceschetti ha detto...

Salve Andretta.

Lei mi ha consigliato più volte questo benedetto "cronache dell'akasha"...
ma io non ho capito a quale libro allude, di quale casa e quale autore, se allude a quella di steiner o no.

se me lo dice, le giuro che lo compro lunedi

sR ha detto...

paolo non comprare niente...
è su internet!

http://www.scribd.com/doc/2523037/Ebook-Antroposofia-ITA-Rudolf-Steiner-Cronaca-dellAkasha

Anonimo ha detto...

Ottimo suggerimento quello di sR, Paolo, ma leggere "Dalla cronaca dell'akasha" del buon Rodolfo aiuta ma non risolve.
Lei si definisce buddhista, quindi ha l'obbligo di conoscere l'esoterismo di detta filosofia che identifica l'akasha come uno stato in una dimensione altra.
Se lei riuscirà nell'impresa potrà consigliarla anche a MDD che, per il momento, mi sembra ancora avvolto in nebbie nozionistiche.
Con simpatia.
Giorgio Andretta

Anonimo ha detto...

Dopo aver letto questo tuo ultimo post mi e' balenato in mente un pensiero: "non e' che costui e' pronto per l'affiliazione massonica e finira' tra i Rosacroce?"...

Anonimo ha detto...

In pratica Paolo ti stanno suggerendo di cominciare a fare i cd viaggi astrali... esperienza illuminante, te la consiglio anch'io. Se posso ti consiglio anche di allenarti alla mattina poco dopo essersi svegliati, magari senza neanche alzarzi dal letto (mettendo la sveglia un'oretta prima dell'orario solito e magari andando a letto un po' prima). Se pratichi la meditazione regolarmente non ti dovrebbe essere molto difficile entrare "di la" consciamente.

L.P.I.

Anonimo ha detto...

sof si gratta il pof tutto il giorno

Anonimo ha detto...

sof si gratta il pof tutto il giorno------


dopo questa notizia il mondo è già migliorato.

Anonimo ha detto...

@ Paolo Franceschetti
articolo scritto con il cuore. Uno degli ostacoli principali è l'insieme di pregiudizi e convinzioni della gente, invece chi tira le fila della partita se la ride, magari a volte si annoia pure, glie la diamo vinta spesso.
Una domanda: l'esoterista da lei nominato è davvero molto esperto? Ha ancora contatti con lui?

Anonimo ha detto...

ero quasi disposto ad accettare l'ipotesi che nella massoneria ci potesse essere una parte 'buona' (anche se mi spiace ma nessuno mi toglie dalla teste che per secoli hanno volutamente nascosco la conoscenza che avrebbe potuto liberare le persone) ma devo dire che quando sono arrivato alla frase giustificatoria sul Cicap, il buon intento è sparito subito. Il Cicap è un covo di cialtroni ben organizzato e non serve essere 'esperti' di mappe di potere per capirlo. Il Cicap è appunto, come la massoneria per secoli, il 'centro nevralgico' della conoscenza accettata e accettabile.

Anonimo ha detto...

Scardinare per poi ribaltare.

Caro Paolo,
il tuo post va cauto,c'e' poco da criticare, semmai da discutere.

Innanzi tutto spero di poter venire a terni cosi' ci conosciamo, tanto che se tal Francesco Raggi e' un medico, abbiamo un amico in comune..

Io proporrei lo scardinare il sistema che ci avvitato addosso, spogliarci di questa societa' di plastica che nn fa respirare

poi prenderlo e ribaltarlo,
farlo a pezzi e se c'e' qualcosa di buono riutilizzarne i materiali, nn le forme, ne le basi, ne le idee.

Tipo le tasse, via dal vocabolario, senza discussione,
stesso vale per il potere,
per la guerra,
LO STATO!
via!

far capire al vicino a chi amiamo a chi incontriamo per caso o per voglia
che nn abbiamo bisogno di nessuna delle parole di cui sopra
nn abiamo bisogno ne di governo ne di carceri
ne di polizia

abbiamo bisogno di ossigeno di acqua di sole e
di vita

niente di nuovo...

Consiglio su youtube Pasolini e Carmelo Bene tanto per citarne alcuni ma anche Agosti o altri

concludo con un pezzo di Pasolini
profeta di se stesso...

"Gioia gioia gioia
c'era ancora gioia
in quella assurda notte preparata per noi?"

claudio

Anonimo ha detto...

"" Non sarebbe un mondo perfetto, certo; ma sarebbe già un bel mondo, dove saremmo felici di pagare le tasse per avere in cambio servizi efficienti.....""

Ma bravo Franceschetti,
anzichè invogliare la gente a vivere da persone libere, lei indica il pagare le tasse per avere dei servizi efficienti come un mondo migliore, un mondo fatto di tante pecore contente di farsi tosare e di ricevere in cambio le briciole dell'assistenzialismo di stato.
Non sarebbe invece migliore un mondo dove le persone non fossero derubate dei frutti del proprio lavoro dallo stato, ma fossero libere di scegliere come spendere quei frutti dove meglio credono ?
Lo stato socialista da lei auspicato è l'esatto contrario del mondo libero che non abbiamo mai conosciuto.

Alessandro

Anonimo ha detto...

Articolo completamente scentrato, che testimonia - qualora ce ne fosse ancora bisogno - il danno incalcolabile che le pseudofilosofie e religioni orientaleggianti, malcomprese e rimasticate da orecchianti che non conoscono il sanscrito, stanno infliggendo alla razionalità occidentale. Per quel tanto che ne resta. Questo fenomeno dell'apostasia generale dell'Occidente (buddismo, new age, islamismo per donne che misurano tutto in centimetri, non più soddisfatte dalle "misure" autoctone) che sta annacquando la capacità di giudizio dell'avvocato Franceschetti, peraltro, era già osservabile nelle scemenze postate da Stefania Nicoletti: solo che non ci si faceva caso, perché Stefania Nicoletti ha sempre e soltanto scritto scemenze senza capo né coda, aria fritta, rien de bon sens. La colpa della situazione attuale, dunque, sarebbe delle stesse vittime che ne patiscono gli effetti: e lo testimonia sapete cosa? ma la legge dell'attrazione, perbacco! Ecco la scoperta del Franceschetti convertito al buddismo! Non una parola su quella stratosferica truffa che è il signoraggio, sul funzionamento del meccanismo capitalistico, sull'aggressione che il ceto politico, sempre più vorace di fondi, sta perpetrando ai danni dei patrimoni dei piccoli proprietari italiani. La colpa non è della massoneria, che anzi detiene una grande cultura che però, mannaggia, si tiene tutta per sé, mentre dovrebbe esser parte della collettività, allo stesso modo dei sari e dei burqa che ormai tutti i giorni, volenti o nolenti, dobbiamo subire ad opera delle mafie extracomunitarie scatenate! La colpa non è dei "sinarchisti", che saranno un centinaio e, se volessimo, potremmo gonfiarli di botte e fargli passare una volta per tutte la voglia di giocare al risiko con le nostre vite! No: siamo noi che giochiamo a fare gli assatanati carnefici di noi stessi, è la sublime certezza che discende al Franceschetti dalle filosofie orientali che ha preso a frequentare. Fate attenzione, che l'avvocato Franceschetti sta preparando il salto della quaglia, e questo blog sta diventando un mezzo nelle sue mani per perseguire un suo progetto di potere. Ma perché non vi chiedete il motivo per il quale mdd continua indisturbato a scrivere le sue scemenze qua sopra???

Anonimo ha detto...

"Uno stato moderno e democratico"... pfui...

Anonimo ha detto...

Scusate l'opinione forse inopportuna:

una persona che legge questo articolo,come molti altri del sito,
in cui si parla tra le altre cose
di crescita interiore,di maturazione,anche di evoluzione se vogliamo.....

arriva a commentare e scrive
"PRIMO !!!".

Poi arriva il secondo che dice
"maiuscolo non vale,quindi primo io pappappero !!!"

e via così


In questo articolo come in tutti;
si è appena letto di un testimone ucciso e fatto passare per suicida,
di un sistema che controlla il mondo da secoli,della bieca stupidità che manda il mondo a puttane ed il risultato.....


PRIMO !!!


L'autore del blog è una persona
mentalmente elastica e tollerante....
ma io fossi in lui vi avrei già mandato a quel paese(e magari in cuor suo l'ha fatto...).



Saluti.

democrito ha detto...

Caro Franceschetti,
leggendo il suo post, mi vengono in mente le difficoltà` di chi si opera, come lei, a far luce su fatti, diciamo un po’ fuori dalla realtà ordinaria e condivisa dalla maggioranza delle persone di questo mondo. La capisco e apprezzo il suo sforzo, però e` evidente che lei e`, in questo momento, dibattuto fra due forze antitetiche che la fanno entrare in contraddizioni evidenti. Da una parte il rifiuto, dettato penso dal senso morale e probabilmente dalla sua formazione, dall’altra il fascino e il malcelato interesse che lei prova verso l’oggetto delle sue indagini.
Ma veniamo a qualche dettaglio:
prima di iniziare la devo informare che lo” lo ius primae noctis” e` una leggenda, non e` mai esistito nei termini in cui si racconta. Per corretta informazione vorrei sottolineare come anche l’uso delle cinture di castità sono un invenzione, nate entrambe intorno alla fine del XVI secolo, sotto la spinta della riforma di Lutero. La stessa inquisizione, fu veramente operativa e spaventosa dopo il 1300, periodo in cui finisce di fatto la società feudale e si inizia a preparare il periodo delle monarchie assolute, mentre possiamo affermare con certezza, che era uno strumento politico nelle mani del papato, non tanto per soggiogare i contadini o il popolo, quanto per scoraggiare i nobili di andare fuori dal seminato. La prima repressione di massa, sulla base di reati ideologici, rivolta verso il popolo fu attuata proprio durante la rivoluzione francese, operata da quei massoni che secondo lei hanno introdotto il concetto di libertà civile. Il periodo del “terrore” nella Francia post-rivoluzionaria, dura circa un anno, dal luglio 1793 al luglio 1794, non molto tempo, ma Robespierre, soprannominato “l’incorruttibile”, riesce a far ghigliottinare talmente tante persone da rendere le stime difficili perfino oggi (le stime più basse parlano di 12000 ghigliottinati nella sola Parigi).
Queste sono le basi e le fondamenta dello stato moderno e il suo battesimo e` nel sangue. Se si studia la rivoluzione francese, che e`, a mio parere, uno dei periodi più interessanti della storia, si capisce moltissimo della società odierna, perché li stanno le basi e le prospettive del passato, del presente e del futuro del mondo moderno.

democrito ha detto...

PARTE II
Lei sostiene:
“La situazione è cambiata in meglio, perché, almeno a livello teorico, i diritti dell’uomo, del fanciullo, degli oppressi, dei malati, dei detenuti, l’uguaglianza di ciascuno davanti alla legge, sono tutti diritti universalmente riconosciuti.”

Vede, non e` vero, oggi abbiamo dei diritti teorici, sanciti da regole scritte, quindi possiamo fare filosofia sull’interpretazione di tali regole, ma la solidarietà`, intesa come aiuto concreto, non avrebbe bisogno di essere sancita. Nel mondo antico la solidarietà` era largamente praticata e assistenza funzionava al meglio. Un bambino che si trovava ad essere senza genitori, avrebbe avuto buone probabilità di trovare una famiglia ospitante, che si sarebbe presa cura di lui, all’interno della comunità dove era nato, senza troppi cavilli burocratici. Provate oggi a chiedere un bambino in affidamento….provate ad essere malati in un paese come gli USA ed essere sprovvisti di tessera sanitaria, vi farebbero morire come un cane, senza nemmeno sentirsi un po’ in colpa, perché queste sono le regole, e le regole vanno rispettate. L’unico vero diritto, sancito dalle leggi di qualunque paese, e` il diritto di proprietà, che guarda caso, per la maggior parte di noi e` solo un danno, perché di proprietà ne abbiamo ben poche e quelle comuni ce le stanno scippando, dopo di che avranno tutte le ragioni legali di intervenire con la forza in caso di sommossa, perché lesiva del diritto di proprietà dei padroni del mondo. Quindi come dice lei, parafrasando Alberto Sordi, oggi più che mai, “io sono io e voi non siete un cazzo”.

Dobbiamo anche alla massoneria la confusione di religioni, spesso dottrine orientali adattate ad uso e consumo degli occidentali, che hanno tolto una qualunque parvenza di comprensione all’uomo moderno. Almeno prima c’era Francesco, , il cantico delle creature, qualcuno come lui ogni tanto nasceva. Oggi ci dobbiamo accontentare di padre Pio, sperando che ci guarisca dalla bua al pancino. Ma tutto era già stato fatto in Francia, ai tempi della rivoluzione. Il culto dell’essere supremo, le immagini di Marat sull’altare, al posto dei Gesù Cristi e delle Madonne, in parole povere la religione di stato, imposta dallo stato ai cittadini, per conseguire i fini propri dello stato, alla faccia della libertà di coscienza e di credo. Almeno nel 1500 si poteva discutere ed avere dispute teologiche, come quella tra domenicani e francescani, sull’immacolata concezione, ma qui no, non puoi discutere o disputare, qui ti tagliano la testa, perché l’interesse di stato e` la priorità, e lo stato serve a garantire, mediante la legge, i proprietari…
Comunque siamo in democrazia, se ti condannano a morte puoi scegliere come devi essere giustiziato, perché la legge garantisce i tuoi diritti….ma vaff….(alla legge ovviamente)

democrito ha detto...

PARTE III
Continuando a leggerla, trovo un interessante idea sul vincolo di segretezza. Lei dice testualmente: dovrà essere abbattuto. Mi scusi, anche non volendo addentrarmi nel significato della segretezza nelle iniziazioni esoteriche, ma le sembra logico che persone qualsiasi che abbiano una proprietà, ci rinuncino per il bene comune e si ritrovino in mezzo a una strada? Dopo che ci hanno messo secoli a spiegarci che la proprietà e` l’unico valore a cui l’uomo possa far conto, al punto che siamo pronti a mordere se qualcuno si appoggia alla punto usata che abbiamo appena acquistato, che però sembra nuova, questi rinuncino, non a una fattoria da ristrutturare, ma al dominio del mondo, dove fanno quello che vogliono, perché e` loro, dove non devono sottostare ad alcuna legge, perché sono fatte per loro, dove possono prosperare, avere le cose migliori che il mondo può offrire, rinunciare a tutto questo ben di dio, per avere il quale hanno lavorato duramente perlomeno dal 1300 in poi, per il bene dell’umanità? Come direbbe Toto`, “Ma mi faccia il piacere!!!”

Concludendo, mi rendo conto che stasera le ho rivolto un sacco di critiche, spero che non se la prenda, non sono da intendere verso la validità del suo lavoro, ma il fatto e` che l’ignoto ci spaventa, ma allo stesso tempo ci attrae maledettamente.

Anonimo ha detto...

@ anonimo 11 aprile 2010 00.19

si forse sei inopportuno, anzi forse sei solo serioso, è vero paolo è tollerante e paziente, forse troppo, ma quando gli girano le dice in faccia senza mezzi termini, se non ha censurato finora la gara che è una cosa secondo me simpatica che alleggerisce forse vuol dire che gli va bene, e credo sia simpatica anche ad altri, il gioco non toglie assolutamente valore alla serietà della ricerca e del blog, io lo vedo semplicemente come uno sberleffo a chi vuole con interventi a volte pesanti o intimidatori o semplicmenti dementi e inutili (e non parlo di MDD anche se a volte fa sospirare). forse il gioco è un'altra cosa che distingue questo blog da tutti gli altri che sono seriosi complottisti e pedanti anche se veritieri.
forse anonimo se ti prendi il tempo di giocare scopri che anche le cose apparentemente inutili e insignificanti hanno un senso

COMUNQUE VENTIQUATTRESIMO

jj

MDD ha detto...

Concordo, un articolo estremamente lucido e veritiero, l' ho sostenuto tante volte anch' io nei precedenti post ...

Vedete, questi post LAICI, si attirano le ire dei debunker cattolici reazionari o di coloro che, semplicemente, hanno riposto la salvezza del mondo nella chiesa o NEI BEI TEMPI ANDATI, ed infatti x la prima volta, noto con dispiacere, che alcuni anonimi hanno fatto le stesse critiche a Paolo che avevano fatto anche a me, con le stesse argomentazioni ...

Pero', fortunatamente, la parte del laico l' ha fatta anche qualcun altro ...

Bene,secondo il mio punto di vista, si dovrebbe partire con questo atteggiamento mentale, x affrontare le tematiche complottiste di ogni genere, in maniera obiettiva e realistica ...

PS: CONSIGLIO TUTTI DI ANDARE AL CINEMA A VEDERE L' ULTIMO FILM DI POLANSKY, CHE COME TUTTI SANNO E' IL REGISTA X ANTONOMASIA DELL' ESOTERISMO, COMPLOTTISMO ED OMICIDI RITUALI ...
MOLTO CRUDELE E REALISTICO ...

MDD ha detto...

DEMOCRITO:
prima di iniziare la devo informare che lo” lo ius primae noctis” e` una leggenda, non e` mai esistito nei termini in cui si racconta.
---------
Il servo della gleba era legato alla proprietà padronale, e per sposarsi aveva bisogno dell'autorizzazione da parte del signore.
Per ottenerla era costretto talvolta a una sorta di tributo. La massima espressione di questo stato di subordinazione era di concedere la moglie al proprietario terriero per la prima notte di nozze.
Tale diritto viene occasionalmente citato in documenti medievali „sol der brütgam den meier bi sinem wip ligen laßen die erste nacht oder er si lösen mit 5 sh. 4 pf.“ (lo sposo deve lasciare che il signore giaccia la prima notte di nozze con la sua sposa, o affrancarla con 5 scellini e 4 pfennig). Secondo le tradizioni popolari tuttavia, il servo aveva la possibilità di reclamare la propria sposa per sé pagando una certa somma.
-----------
Durante il medioevo la prigionia e la costrizione della cintura di castità erano sinonimo di amore e fedeltà: quando i crociati partivano per le loro scorribande in Terra Santa, lasciavano mogli e compagne “sotto chiave”, e queste accettavano di buon grado la situazione poiché era un gesto di profonda devozione all’amore del proprio uomo.

Molte donne però riuscivano a procurarsi una copia della chiave, non solo per cedere ai piaceri della carne, ma anche per evitare fastidiose e a volte mortali infezioni.

Il fiorentino Francesco da Carrara regalò la cintura di castità alla moglie infedele (da un documento del 1405): oggi quella cintura è conservata al Palazzo dei Dogi a Venezia.


Lo scrittore medievale Goffredo di Vendôme addirittura scrisse una vera e propria invettiva contro le donne: “Maledetto sia questo sesso in cui non vi è né timore, né bontà, né amicizia e di cui bisogna diffidare più quando è amato di quando è odiato”.

E questo la dice lunga sulla concezione medievale della donna: gli uomini di chiesa erano i primi a definire le donne come streghe, puttane, esseri posseduti dal demonio. Inoltre la donna è pericolosa per sua natura, per la predisposizione al concepimento, e quindi deve rimanere lontana dalla santità dei luoghi benedetti.

Eleonora d'Aquitania, che fu moglie di Re Luigi VII di Francia, era l’esempio evidente della pericolosità della donna: donna intelligente e di forte carattere, dedita alla lussuria e ai piaceri del sesso più d’ogni altra donna, divenne emblema della lussuria e l’incarnazione del demonio.

------------

MDD ha detto...

DEMOCRITO:
Dobbiamo anche alla massoneria la confusione di religioni, spesso dottrine orientali adattate ad uso e consumo degli occidentali, che hanno tolto una qualunque parvenza di comprensione all’uomo moderno.


Il problema che i FEDELI faticano a capire x colpa dell' ipnosi, e' data dal il fatto che la massoneria sia contrapposta alla Chiesa ...

Di questo passo si va poco avanti e non ci si evolve MAI...
La massoneria, intanto, e' sempre esistita, PRIMA aveva altro nome, ma e' sempre esistita ...
Il culto esoterico occulto, che e' il padre di tutte le religioni e' anche la madre di tutte le massonerie e affini ...

Anzi, la chiesa ed il culto sono stati FONDATI, CREATI, EMANATI dalla massoneria antelitteram, infatti i simboli massonici sono gli stessi del mondo cattolico, ed infatti nel vaticano da sempre c'e' la piu' alta densita' di massoni ...

Basti vedere i cavalieri di Malta, tutti reazionari cattolici massoni clericali, stessa simbologia stesso pensiero stesse leggi, basti vedere l' opus dei e andando ritroso nei secoli qualsiasi ordine segreto cattolico ...

La chiesa, le chiese sono emanazioni del potere occulto sinarchico, come lo sono tutti i sistemi politici, non capire questo significa non aver capito un fluato dolce ...

Servono all' ipnosi di massa, un po' come il televisore, ED INFATTI, DA QUANDO LA TECNOLOGIA HA SOSTITUITO L' ICONA CON I NUOVI TOTEM, IL POTERE OCCULTO HA ECLISSATO LENTAMENTE LE RELIGIONI X SOSTITUIRE L' IPNOSI DI MASSA ICONOGRAFICA ARCAICA CON PIU' MODERNI TOTEM PERSUASIVI ...

Provate a NOTARE, aumenta la tecnologia, rallenta il culto, MA RIMANE SEMPRE IL PLAGIO EMOZIONALE ...

Quindi, cambia il TOTEM DI PLAGIO EMOZIONALE X L' IPNOSI DI MASSA CHE CREA FEDE, IN SENSO LATO,ma la sostanza non cambia, almeno a livello concettuale e soprattutto non cambia chi, POTERE OCCULTO, prima ha creato le religioni e poi le ha smontate x nuovi culti liquidi, QUESTO QUANDO I TEMPI L' AVREBBERO PERMESSO, CIOE' OGGI ...

La chiesa e le religioni, strumento del potere occulto di cui la massoneria e' solo la punta dell' iceberg, ci son ben altri ORDINI SEGRETI OCCULTI CHE GOVERNANO LA MASSONERIA, ED IL FATTO CHE SIA VISIBILE E PALESE STA A SIGNIFICARE CHE CHI REGNA E' MOLTO, MOLTO PIU' LIQUIDO E INVISIBILE ...

Paolo Franceschetti ha detto...

Minchia quante critiche!!!

Allora procediamo con ordine.

Quanto alle tasse, non ho detto che sono felice di pagarle.
Dico solo che se almeno si applicassero quelle imeprfette leggi che già ci sono, le cose andrebbero un po' meglio.
Invece non solo abbiamo leggi mal fatte, che in partenza sono una fregatura... ma poi le applichiamo pure male.


Secondo. Mi incuriosisce il tipo che dice che io ho un progetto di potere e che, proprio per questo, MDD è in questo blog.

Visto che se c'è una persona che caccerei dal blog a calci in culo è proprio MDD, potresti spiegarmi come si concilia MDD con il mio progetto di potere?

MDD ha detto...

Dai Paolo, puoi dirlo ora, che siamo sempre stati daccordo :)))

Ora, comunque, capisci quei personaggi che io da tempi lontani criticavo e provocavo e poi non e' vero che mi vuoi cacciare, in fondo mi ami ...

Paolo Franceschetti ha detto...

Quanto a chi faceva notare che il blog tratta di argomenti seri e poi è commisto a battute, e prese in giro varie...
si è vero...
ma ritengo quei messaggi "primo, secondo terzo, ecc... un innocuo scherzo.
Un po' come sof ha ucciso il blog.
A forza di trovarlo dappertutto mi fa pure ridere e il fatto di averlo trovato come primo messaggio di questo blog mi ha fatto ridere.

E' vero che gli argomenti sono molto seri. Troppo per certi versi.

Il punto è che a forza di trattare argomenti così gravi si finisce per essere un po' assuefatti, e spesso scherzare è un modo di evadere un po'...
per questo ad esempio sul forum abbiamo messo una sezione "varie ed eventuali" dove postiamo pure barzellette e altro.
E' una specie di necessità mentale.

Ventinovesimo!!!

Anonimo ha detto...

@ Paolo Franceschetti
articolo scritto con il cuore. Uno degli ostacoli principali è l'insieme di pregiudizi e convinzioni della gente, invece chi tira le fila della partita se la ride, magari a volte si annoia pure, glie la diamo vinta spesso.
Una domanda: l'esoterista da lei nominato è davvero molto esperto? Ha ancora contatti con lui?

Stefania Nicoletti ha detto...

Trentaduesima!
Anche se avrei voluto aspettare che postasse qualcuno prima di me, per avere la soddisfazione di dire "33esima".

Volevo ringraziare Albertbac.
Non si è firmato, ma è evidente che il commento delle 23:40 è suo.
Commenti come il suo sono una conferma di quello che ha scritto Paolo nel suo articolo e che io penso da tempo.

Inoltre volevo ringraziarlo anche per aver detto che scrivo sempre e solo scemenze. Detto da lui è un complimento.
Continuerò a scrivere scemenze. Forse qualcuno riuscirà a cogliere che è anche nelle scemenze che sta nascosta la verità. Ma non pretendo che lui comprenda ciò che ho appena detto. D'altronde, è una scemenza. :-)

Paolo Franceschetti ha detto...

33 esimo! :-)

l'esoterista ogni tanto lo sento per mail e qualche volte per telefono. Si credo sia davvero molto esperto...

Anonimo ha detto...

Una pars construens debole e chimerica, ma tant'è, il mondo è questo.

Saluti

Anonimo ha detto...

Esponi in forma un po' semplificata ma penso per chi vuole seguire segue ed è quadro complesso e niente male.
Un po' troppo semplificato il gruppetto del CICAP. Faccio fatica a vedere troppa innocenza o buona fede in chi si applica con tanta passione come gli addetti del cerchio cicappiano. Come mai questa premura?

democrito ha detto...

no cazzo, mdd mi deludi.
invece di fare copia incolla da wikipedia, tra l'altro solo delle parti che ti danno ragione, cerca di avere un po di onesta' intellettuale e riporta quanto scritto su wikipedia stessa, riguardo a prove e documenti. lo ius primae noctis e una leggenda che chiunque abbia fatto un minimo di approfondimento sulla storia medioevale, può facilmente confutare.
intanto bisogna comprendere cosa si intende per medioevo. al di la delle generalizzazioni scolastiche, possiamo, in accordo col pirenne, uno dei massimi studiosi di storia medioevale e tardo antica, tranquillamente dire che il periodo in questione inizi ben oltre la caduta dell'impero romano d'occidente, ma come effetto del blocco dei rapporti commerciali e colturali con l'oriente, dovuto alla rapida espansione dell'islam. possiamo quindi datare l'inizio del fenomeno "medioevo" almeno alla fine del V o all'inizio del VI sec. la fase finale poi, inizia ben prima della data scolastica del 1492, data della scoperta dell'america, da parte del catalano cristobal colon e viene indotta dalla riapertura dei rapporti commerciali e colturali con l'oriente, dovuti alle crociate. possiamo quindi datare la fine del fenomeno alla fine del XIII secolo, quando gia' iniziavano a fiorire in italia i primi movimenti colturali alternativi al sistema dominante. parlo dell'umanesimo, di petrarca, di dante, di giotto ecc.
quando si parla di medioevo, si deve quindi intendere la particolare mentalità e l'ordine di valori caratteristici di un arco di circa 500 anni. uscire da quell'arco temporale, con esempi forzati, implica la non comprensione della logica di quel tempo.
nel medioevo non esisteva il concetto di stato, così come non esisteva il concetto di proprietà, ne quello, eminentemente moderno, di centralità dell'individuo. la centralità era della famiglia, la proprietà di dio. re, nobili, e ricchi non erano considerati, nemmeno da se stessi, i proprietari, ma semplicemente i gestori provvisori, per volontà divina, della ricchezza, che dovevano comunque fare i conti con il vero proprietario, questo si padrone della vita e della morte, della salvezza e della perdizione. ecco perchè lo ius primae noctis è solo leggenda, perchè non si adatta alla mentalità medioevale, che non contempla il diritto di proprietà ne di cose ne di persone, tipico invece della mentalità moderna che sancisce, attraverso la legge, il diritto alla proprietà per l'individuo, elemento centrale del diritto e appartenente come membro ad uno stato, come insieme di cittadini, che garantisce il suo diritto di proprietà.

MDD ha detto...

Ho fatto copia ed incolla, solamente delle parti che mi interessavano, in realta' wiki e' molto vago e superficiale ...

Comunque il discorso non cambia, il medioevo non lo auguro a nessuno!
Capirei se mi parlassi di Rinascimento, ma di medioevo, CAZZO DAI, NOOO !!!

Anonimo ha detto...

@ democrito

un errore e una confutazione, dici XIII secolo ma sbagli forse per distrazione e hai ragione se invece dici XV secolo, la confutazione invece è che l'evento che segna la fine del medioevo nella cultura europea è la battaglia di lepanto, considerare la fine del medioevo con la data della scoperta dell'america è la visione tipica della lettura della storia di stampo anglo americano, proprio per calcare il segno sul fatto che l'america è moderna e nasce DOPO il medioevo, visto dagli eredi dei coloni americani protestanti come la causa delle sofferenze subite dagli avi per le loro eresie. è un pò come ad esempio in italia si parla di periodo delle invsioni barbariche, mentre in germania si parla di periodo delle migrazioni di popoli, visione secondo me più rispondente alla realtà dato che erano popoli seminomadi le cui organizzazioni sociali e culture sedentarie erano state distrutte dalle invasioni turco mongole, che spingevano a catena tutte le popolazioni verso ovest a partire dal lago bajkal e dal mar caspio in poi.

jj

Anonimo ha detto...

Paolo ti adoro...continua così!!!

novus ha detto...

C'è un filmato in cui anche Chomsky pone la fatidica domanda "che fare dal punto di vista collettivo?" a Michel Foucault:
http://www.youtube.com/watch?v=8dgtXCTmAoI
http://www.youtube.com/watch?v=nhr6cNHyHfE

Per Foucault la strada da seguire è unica: rendere l'opinione pubblica consapevole di ogni singolo episodio di prevaricazione da parte del potere, sia attuale che passato. Ogni altro proposito andrebbe scartato, perché qualunque esso sia rimane comunque un proposito ideato all'interno del nostro immaginario collettivo che, come spieghi anche tu Paolo, è parte integrante del sistema e quindi infettato fino al midollo di cattivo potere.
In sostanza afferma che sul momento possiamo solo cominciare a smantellare la finzione che ci circonda per pensare, fra qualche generazione, di iniziare ad avviare dei propositi validi, frutto (storico) di genuina umanità.

Una visione estrema, ma incredibilmente autentica. Era il 1971.

Anonimo ha detto...

Franceschetti sei squalificato dalla 33 esima posizione in quanto eri 29°, quindi 33° è un anonimo.

Giudice di tastiera

Anonimo ha detto...

–·–····–––– ·––··––––·–··–––

······ ··–·–––·–·–·

··––· –·–··–·–·–––
····–·–····––– ––

MotociclistaFolle

Anonimo ha detto...

agli esperti

i TG hanno parlato di grave incidente aereo

grave incidente di treno con relativa frana per acqua

come siamo messi manca il fuoco?

madonna sto blog te fa veni' i brividi...

appresto

claudio

democrito ha detto...

le epoche storiche non nascono e muoiono nel giro di una notte ed anche una volta finite i loro influssi a volte si trascinano per secoli.
le scoperte geografiche, il rinascimento italiano, la riforma protestante di lutero, sanciscono la fine di un epoca, ma il loro concepimento, le condizioni che resero possibile il cambiamento, vanno ricercate proprio alla fine del XIII secolo, quando cioè la forza propulsiva dei valori della cristianità inizia a venir meno. i primi segnali del cambiamento sono proprio le differenze nella produzione artistica e letteraria del tempo. un' opera come la divina commedia, non era nemmeno pensabile solo 100 anni prima e possiamo definire dante non certo un poeta medioevale, ma come un precursore del rinascimento. stesso discorso per giotto, la sua arte era talmente innovativa che la sua lezione venne ripresa, in campo artistico, solo un secolo dopo da masaccio. l'arte medioevale è difficilissima da capire per noi moderni, perfino grandi studiosi come federico zeri o carlo giulio argan, si sono arresi di fronte a manufatti o dipinti medioevali, ammettendo, o quasi, la loro completa ignoranza. per capire il medioevo l'erudizione non basta, non si tratta tanto di un epoca, quanto di una dimensione mentale. io, e lo dico senza ne prosopea ne falsa umiltà, di fronte all'arte del medioevo, capisco che non c'è spiegazione che tenga. o capisci o non capisci. la fede, la visione della realtà, il modo di pensare erano totalmente diversi. c'era superstizione, ma anche purezza, perchè tutto era regolato dal timor di dio, sentimento questo che non ha tanto a che fare con la paura, quanto con la vergogna e con il pudore.

in ogni caso, a noi interessa moltissimo, o dovrebbe interessarci moltissimo la storia del medioevo, perchè se ci capiamo qualcosa davvero, senza farci offuscare dai pregiudizi, allora si che potremo fare una serena valutazione su cosa abbiamo guadagnato e cosa invece perduto.

naturalmente non so se la massoneria, magari sotto altro nome, esisteva nell'antichità, ma questo mi interessa poco, perchè la nostra storia di occidentali nasce proprio nel passaggio dal medioevo all'età moderna e, dopo 3 secoli di preparativi, si concretizza nella rivoluzione francese, altro punto chiave. capire cosa successe davvero appena prima, durante e subito dopo la rivoluzione francese, è di vitale importanza per chi vuol capire il mondo di oggi. e poi non è così difficile come la storia medioevale. ci sono un sacco di documenti, la sensibilità e il periodo è senz'altro più vicino a noi, l'unica difficolta è saper leggere un po' fra le righe, ma il blog è pieno di persone, lo dico senza ironia, veramente esperte in questo.

MDD ha detto...

DEMOCRITO:

c'era superstizione, ma anche purezza, perchè tutto era regolato dal timor di dio, sentimento questo che non ha tanto a che fare con la paura, quanto con la vergogna e con il pudore.

Sai che bello, il fatto che tutto fosse regolato dal timore di dio...
La vergogna era imposta dall' alto, e la vergogna nasce con la paura, mentre il pudore, che e' un sentimento sano e naturale era presente prima del cristianesimo ...

MDD ha detto...

Secondo me, a breve, dovrebbe scoppiare la miccia x giustificare nuovi conflitti mondiali ...

Gli illuminati hanno creato nei secoli, le condizioni del PLAGIO emozionale, rieducando le masse al masochismo in modo da indirizzarle valorialmente ad accettare LA GERARCHIA ED I RUOLI DA INTERPRETARE ...

La destra, NEL SENSO PIU' AMPIO E NON SOLO STRETTAMENTE PARTITICO, nel mondo utilizza lo schema subliminale di appartenenza piramidale, ricalca IN PICCOLO, la piramide degli illuminati nel suo concetto primario, crea i presupposti x condizionare l'opinione pubblica ad accettare di essere dominata ...
ED E' X QUESTO BANALE MOTIVO CHE RISULTA PIU' FASCINOSA E PLAGIANTE DELLA COSIDDETTA SINISTRA, CHE PERALTRO PURE NON E' PIU' ...
XCHE' FA SOGNARE E CI RIPORTA AL PENSIERO ANCESTRALE MAGICO INFANTILE, E' UN OPERA ALCHEMICA REGRESSIVA, MAGIA NERA !!!

L' ha sempre fatto con le religioni, ora si appresta a farlo con la tecnologia mediatica, che e' LA PROSECUZIONE LOGICA del plagio iconografico VISIVO religioso ...

Il totem visivo moderno, ha sostituito quello arcaico, ne rappresenta l'evoluzione logica ...
Coloro che emanano e manovrano il totem, sono sempre coloro che creavano il plagio religioso ...

Sono gli stessi, sono le stesse famiglie che da sempre CREANO LO SPECCHIO RIFLESSO, coloro che hanno inventato LA PROIEZIONE ESTERNA E L' ANTROPOMORFIZZAZIONE SISTEMATICA ...

Sono coloro che ti regolano la vita, prima COL TIMORE DI UN DIO CHE NON ESISTE SE NON NELL' ATTO ILLUSORIO PROIETTIVO ESOTERICO, ORA CON UN DIO LIQUIDO FINTOPANTEISTICO CHE SEMPLICEMENTE RAPPRESENTA LA NUOVA VERSIONE AGGIORNATA DEL PROGRAMMA CHIAMATO: LAVAGGIO MENTALE ...

L'importante e' controllarCI a livello proiettivo ...
X far cio' che questo avvenga, bisogna rielaborare un TOTEM, che a secondo dell' evoluzione della societa', si trasmutera in ALTRO CULTO ...

Il culto si esprime e si sviluppa SOLO PROIETTANDO ESTERNAMENTE LA NOSTRA COSCIENZA, cioe' relegandola in un AVATAR esterno che provvedera' a sviluppare un SUPER-IO ESTERNO DI COMANDO E DI CONTROLLO...

Proiettando il nostro super-io esternamente, ci affideremo volentieri al TOTEM, xche' esso rappresentera' erroneamente la nostra coscienza, ma in realta', cio' che crediamo ed accettiamo sara' a NOI SOLO E SEMPRE ORDINATO ED IMPOSTO, ora col nostro consenso ...

Questo x dire che, le nostre credenze valoriali, sono di altre persone che ci fanno credere di esprimerci in piena liberta', invece noi REPLICHIAMO il loro software che ci riprogramma a dovere ...

Noi, o la maggior parte di noi, siamo ORA il LORO software, e crediamo quindi sia giusto CREDERE AD UN DIO PROIETTATO, AD UN SISTEMA DEMOCRATICO CHE TALE NON E', FINO AD ACCETTARE UN FASCISMO GLOBALE CHE LORO CI HANNO FATTO ACCETTARE NEI SECOLI DI PLAGIO CONTINUO ...

Ogni epoca ha avuto i suoi software:

1) le societa' arcaiche fino ad oggi, hanno avuto il MONOPOLIO DEL software della fede, che non rappresenta la spiritualita' vera, anzi, ma SOLO la proiezione di questa ...

La proiezione crea scissione e destrutturazione dell' io che viene proiettato altrove ed esattamente nel archetipo totemico che LORO controllano, x farci accettare la nostra schiavitu' ...

MDD ha detto...

SECONDA PARTE :

La chiesa e le chiese anche oggi come quella islamica, servono a creare i software della credenza, cioe' dell' affidarsi ad un potere che in realta' nega x antonomasia cio' che vorrebbe far credere, riuscendoci perfettamente ...

Il potere temporale iconografico religioso, ha la stessa funzione IPNOTICA del totem moderno, ci programma occludendo la facolta' di PENSARE, CIOE' DI ESSERE, PROIETTA X NON ESSERE, X ANNULLARE IL MOVIMENTO ENERGETICO CHE CI CONTATTA COL VERO CRISTO, CIOE' CON LA LUCE DELLA MATRIX DIVINA, CI IMPEDISCE DI ESSERE CRISTO, CI FRAMMENTA E CI ALLEVA X FARCI DIVENTARE CAVIE ENERGETICHE ...

2) IL rito delle messe, serve a canalizzare energeticamente le vibrazioni collettive verso un TOTEM DI COMANDO, le messe non sono solo religiose, sono anche politiche, sportive, artistiche e sono presenti in tutte le manifestazioni umane ...

La messa necessita di inglobare le energie della folla verso un CREDO, che puo' essere anche lo slogan politico come il motivo di una canzone e necessita di un SACERDOTE, cioe' di colui che ha il dono e la facolta' di manipolare il sacro e di attribuire valore metafisico e simbolico all' oggetto proiettato ...

Sono riti ancestrali presenti anche nelle societa' animiste primordiali, e sono utilizzati da sempre x stabilire RUOLI E X EDUCARE LA MASSA AD ESSERE MASSA, CIOE' AD ANNULLARE LA COSCIENZA, CIOE' A REPRIMERE DIO CHE E' IN NOI ...

La funzione religiosa e politica, serve a negarci il nostro DIO, vero e naturale, x favorirne un' immago proiettata che ne fa le veci, UN AVATAR SUBLIMINALE che pensa x la nostra coscienza, cioe' favorisce l' ipnosi di massa ...

Provate ad osservare i tifosi ad uno stadio, i fedeli ad una messa, le ragazzine che cantano spiritate Vasco Rossi a memoria come una litania, sono espressioni proiettive di massa esattamente identiche e funzionano oggettivamente e matematicamente alla stessa maniera ...

I nazismi ed i fascismi nascono cosi', SONO DEI CONCERTI COLLETTIVI, che annullano il nostro IO xche' lo proiettano verso IL SACERDOTE, CHE PUO' ESSERE LA STAR, COME IL DITTATORE POPULISTA, COME IL POLITICO DI TURNO, e' uguale, il meccanismo psicologico millenario e' lo stesso di sempre e COLORO che lo emanano e lo controllano SONO LE STESSE FAMIGLIE CHE ATTRAVERSO LE MONARCHIE, LA CHIESA, LA MASSONERIA ED ORA LA TECNOFINANZA continuano a dominare ed allevarci grassi come BATTERIE SPIRITUALI ed ENERGETICHE ...

Il rito prevede la messa che e' il tramite, il MEDIUM, x convogliare le nostre anime verso uno stadio di non-realta', di passivita', di non coscienza ...

Il sacrificio, rappresentato dalle guerre, non serve a conquistare altri paesi, questo avviene ad un livello della matrice molto piu' basso, ad un alto livello TUTTI I SISTEMI SONO IL SISTEMA DELLO SPECCHIO ED ATTRAVERSO LO SPECCHIO, LORO CI IPONOTIZZANO ...

IL riflesso e' una operazione alchemica che serve a regalare e relegare la nostra dose di anima a LORO, che, attraverso LO SPECCHIO, possono continuare a controllarci, xche' ci proiettano esternamente il nostro DIO, e rompere lo specchio, significa riappropiarsi del nostro D' IO, in modo che LORO non possano piu' contare sull' ipnosi di massa ...

Lo specchio riflesso e' la base del plagio emozionale E LE FEDI RELIGIOSE, COME QUELLE POLITICHE, sono emanazioni esterne x farci credere che non ci meritiamo DIO ...

La chiesa, a mio modesto avviso, e' la conferma del rito ancestrale pagano, che si alimenta con la fede ed attraverso questa, fa guerre, governa e crea il senso di colpa indotto, che serve nuovamente a tarpare la nostra anima, e' come una prigione mentale, E' UNA PRIGIONE MENTALE ...

MDD ha detto...

TERZA PARTE :

IL CULTO RAPPRESENTA IL PENSIERO DEL TOTEM SATURNINO DEL CUBO, DEL MONOLITO ARCHETIPO DI COMANDO ...
Noi siamo incasellati dentro di lui, diventiamo parti di esso, CI AFFIDIAMO A LUI, siamo le sue pareti illusorie ...

Il culto di ogni tipologia, crea la vibrazione quantistica dell' illusione della realta' x come la percepiamo noi, e' come se fossimo attori inconsapevoli di un film gia' scritto, dove il nostro range di azione e' possibile pero' solo fino ad un certo punto, oppure e' POSSIBILE se noi ci rendiamo conto di essere in questa prigione e di trovare gli strumenti naturali x riprenderci il senno sulla luna ... oppure di riconnetterci con DIO ...

Il culto ci vieta DIO, il culto serve a negarci il ricordo della nostra immortalita', se noi prendessimo coscienza del nostro vero DIO, potremmo finalmete spezzare le catene virtuali millenarie che ci hanno legato fino ad oggi ...

Perche' accettare il SISTEMA che crea plagio???
L' accettiamo SOLO xche' ci hanno educato e programmato ad accattarlo, un po' come x IL CANE DI PAVLOV ...

Noi siamo cani che rispondiamo ai loro segnali, e ci rispecchiamo in quei simboli di APPARTENENZA RELIGIOSA ESOTERICA, che servono a creare gruppo e gregge ...

Il simbolo serve a questo, infatti gli ultras hanno le bandiere della LORO FEDE, CHE APPUNTO SI CHIAMA FEDE CALCISTICA, NON A CASO ...!!!
Piu' l' individualita' e' schiacciata, piu' nasce il senso gruppale e piu' la manipolazione AVVIENE IN FRETTA ...
Il nazismo nasce con queste dinamiche di ipnosi, ed in scala tutti i sistemi politici populisti, democrazia compresa ...

Quindi, e' perfettamente naturale che la destra vinca, xche' essa utilizza gli schemi PROIETTIVI dello specchio, LO SLOGAN E' FASCISTA X NATURA ...
ED INFATTI LA PUBBLICISTICA FUTURISTA, MADRE DI TUTTE LE ICONOGRAFIE DI PLAGIO VISIVO MODERNO FINO ALLA POP ART, AGISCE NELLA STESSA IDENTICA MANIERA ...

MDD ha detto...

QUARTA PARTE :

1) creare gruppo e massa
2) creare una fede
3) creare IL NEMICO ESTERNO E MAI INTERNO, XCHE' QUESTO PREVEDEREBBE INTROSPEZIONE CONOSCENZA DI DIO ...
4) alimentare l' ipnosi, quindi creare conflitto, che si esprime attraverso le guerre, oppure in piccolo ed in scala, attraverso la competizione sportiva ...

Quando il sacerdote illumina i fedeli, SIGNIFICA CHE QUESTI GLI HANNO PROIETTATO I LORO d' IO, lui diventa DIO, e noi lo perdiamo ...

Il culto e' satanico, cioe' divisorio, satana e' un concetto archetipo metafisico, traducibile in divisione e scissione del D'IO INDIVIDUALE- COLLETTIVO, a favore del sacerdote, qualunque esso sia ...

La lega, l' espressione di intolleranza, la xenofobia, l' estrema destra, ma anche la finta sinistra partitica oramai completamente coptata dai poteri forti, SONO ESPRESSIONE DI PLAGIO coltivato x coltivarci ad essere produzione energetica x il sacerdote ...

PARADOSSALMETE. LA FEDE E' LA NEGAZIONE DI DIO, DIO PREVEDE IL PROCESSO OPPOSTO, CIOE' LA CONOSCENZA E NON LA PROIETTIVITA' ...

INFATTI, il popolo e' bambino, xche' come il bambino, proietta esternamente e finche non ha imparato ad introiettare non puo' evolversi ...

DIO E' INTROIEZIONE E QUINDI LIBERAZIONE, IL PROCESSO PROIETTIVO E' ESTERNAZIONE QUINDI DELEGAZIONE AD UN MEDIUM ESTERNO VERSO UN TOTEM DI PLASTICA CHE CI RIFLETTE ...

L' ingenuita', non e' un valore, come nell' accezione popolare indotta sembra significare, rappresenta invece un limbo larvale, come uno standbay eterno, la conoscenza ci connette col divino ...

Mentre tutta la societa' e' da sempre impostata in senso gruppale piramidale, dalla religione all' esercito, dal sistema politico a quello sociale e culturale ...

La passivita' della gente comune, rappresenta uno stadio nichilista alimentato dallo specchio riflesso ...
L' autorita' e' il DOGMA, il dogma e' la materia metafisica della catena della matrice imposta ...

Se non capiamo di essere RE-LEGATI E RI-LEGATI come pagine di un software, non possiamo NAVIGARE, siamo come tante BOE ISOLATE FELICI DI ESSERE BOE NELL' OCEANO ...
LORO SONO LE NAVI, il mare e' la matrice, noi al massimo
GALLEGGIAMO INCREDULI VERSO L' INERZIA PERPETUA ...

PS: MA ANCHE NO !!!

MBarbara ha detto...

MDD ha scritto:

Secondo me, a breve, dovrebbe scoppiare la miccia x giustificare nuovi conflitti mondiali ...

Per il lavoro che faccio frequento think tank che si occupano di analizzare scenari futuri ed al momento un conflitto globale è ritenuto ipotesi abbastanza probabile. Si pone quindi il problema della demilitarizzazione dell'Europa, che è l'unica entità "politica" (ma questo apre miriadi di discussioni, poiché l'Europa non riesce a diventare-grazie al cielo?-una supernazione) a livello mondiale a non aver incrementato negli ultimi anni la spesa per gli armamenti, limitandosi ad essere, de facto, un protettorato USA-NATO.
Questo fa presagire scenari non proprio rosei, in futuro...

La lunga tirata, illeggibile peraltro, sulla messa mi coglie in un momento particolarmente mistico: sebbene approvi il concetto che la messa sia "manipolazione" energetica (e potentissima, in certi casi, ovviamente dipende in gran parte dall'officiante)la ricaduta in teremini positivi sui partecipanti è notevolissima. Il rito non reprime il Dio in noi, testa di legno! Dipende ovviamente da come la persona si approccia al rito: la preghiera vissuta come momento di meditazione collettiva, il potere evocato, il momento introspettivo che è sempre presente sono in realtà grandi strumenti di evoluzione energetica e spirituale personale.
Infinite sono le strade per arrivare a Dio (il Dio che è in noi e ovunque), in questo periodo è "di moda" criticare la Chiesa cattolica, basterebbe un poco di buon senso per capire che se la mano che ci indica la luna è sporca, continuare a fissarla, al posto di volgere la testa verso il cielo, è sempre da imbecilli.

Anonimo ha detto...

MBarbara scrive:

"in questo periodo è "di moda" criticare la Chiesa cattolica, basterebbe un poco di buon senso per capire che se la mano che ci indica la luna è sporca, continuare a fissarla, al posto di volgere la testa verso il cielo, è sempre da imbecilli."


scusa un po':

o capito che con quella mano mi stai indicando la luna ma visto che è sporca di merd... potresti almeno lavartela che puzza e non poco?!
aggiungendo il senso dell'olfatto un imbecille che guarda la mano ti spiega il perchè lo fa...

baci baci

david

Anonimo ha detto...

un articolo che esprime una realta vera ma vista tralasciando alcuni particolari,la massoneria non e altro che il trascinarsi di conoscenze dei druidi e altri che a sua volta si rifacevano a conoscenze appartenute ad atlantide,il resto come il buddismo e altre filosofie orientali portano ancora molti di queste conoscenze,ma la massoneria e segreta perche viene usata per ricattare gli uomini che si avvicinano alla conoscenza,essi vengono ingannati e corrotti con la promessa di verita nascoste e oggi sopratutto con poter accedere a potere e denaro,il tutto e distorto per i propri interessi,non vi sara mai nessuna civilta evoluta se il benessere e la conoscenza non verra esteso a tutti,e questo gli arconti lo sanno
ma ci tengo a dire che il tempo dei demoni sta finendo e la loro fretta la si vede ovunque,non passeranno neanche 3 anni e questa civilta sara cancellata con tutti i suoi uomini inferiori servi dei demoni,il regno di dio sta arrivando,solo chi e stato scelto vi puo fare parte per ricostruire il nuovo regno di pace e amore dove l'uomo riprende il suo posto di essere divino unito a dio,non guardare con stupore chi non recepisce quello che avviene essi non sono piu uomini,non vi risiede piu anima,essi verrano cancellati dal mondo insieme ai loro ingannatori,altri invece si risveglieranno perche sono destinati a questo,non vi e niente in questi tempo che sia casuale,dio ha mandato la sua musica basta solo seguirla,nessuno puo fermare quello che verra,e nessuno puo avvicinarsi ai veri figli di dio,l'uomo presto siedera negli alti seggi cosmici

white wolf

questo-blog=70%-di-verità ha detto...

"Ai tempi dello stato assoluto il sovrano faceva il bello e il cattivo tempo;[...] toglieva il 99 per cento delle tasse ai suoi sudditi, per fare le guerre"

veramente nel medioevo c'era la decima,il 10% di tasse, che in realtà poi non era neanche il 10%, era ancora meno.

Anonimo ha detto...

Tutto vero,tutto giusto,ma se vogliamo eliminare il sistema,bisogna colpire al cuore..solo così si può sconfiggere..partire dal basso e arrivare lentamente al centro,al cuore del sistema...i piani alti sono intoccabili,questo è ovvio..ora,è importante capire quale è' il centro della piramide..quando sarà chiaro questo..sarà chiaro chi colpire,e probabilmente,anche come colpire...un saluto...free

democrito ha detto...

****o capito che con quella mano mi stai indicando la luna ma visto che è sporca di merd...****

ma siamo proprio sicuri che la mano, sicuramente sporca di merda, stia davvero indicando la luna?
a me sembra che da ormai troppo tempo, forse da sempre ma non ne sono sicuro, la chiesa sia solo un ricetacolo di valori fasulli con una parvenza morale, comunque mal compresa e interpretata. ho sentito con le mie orecchie tettamanzi dire che dopo la morte era certo di ritrovare le persone che amava, in particolare la sua mamma, che sicuramente e` andata in cielo. mia figlia all'eta` di 8 anni, gia` aveva capito che erano favole come biancaneve e cenerentola, come e` possibile che un uomo di una settantina di anni, che e` pure l`arcivescovo di milano, oltre che cardinale e una delle persone piu` rappresentative della chiesa odierna, possa dire stupidaggini che anche un bambino percepirebbe come stronzate.
insomma, la chiesa cattolica mi sembra come quei pugili che alla fine dell'incontro, dove le hanno prese di santa ragione, non sanno piu` nemmeno dove si trovano. non si tratta solo degli scandali, ma proprio che non hanno piu` niente da dire, al punto di appellarsi a giudizi esterni per confermare la validita` delle loro tesi, ovvero non ci credono piu` nemmeno loro alle stronzate che dicono. una chiesa dogmatica, che crede alla verginita` della madonna e alla resurrezione di cristo, non puo` appellarsi alla scienza per sostenere le sue tesi!!! la contraddizione e` stridente...

MBarbara ha detto...

Democrito ha scritto:

ma siamo proprio sicuri che la mano, sicuramente sporca di merda, stia davvero indicando la luna?


Il messaggio di Cristo è la luna. L'esempio che hai fatto... è la mano. Poi ti assicuro che all'interno della Chiesa esistono fulgidi esempi di quelli che potremmo definire "maestri spirituali". Sono pochi, sono rari, scovarli richiede buon fiuto, ma ci sono. E ti giuro che assistere ad una messa officiata da uno di loro ti mostra davvero la luna, il sole e le altre stelle.

democrito ha detto...

barbara, dimmene almeno uno.
guarda che dedicarsi a dio lo si puo` fare in tanti modi, perche` mai fare un bel compromesso tradio e gli affari dello stato vaticano?
per me gatta ci cova.

Anonimo ha detto...

veramente nel medioevo c'era la decima,il 10% di tasse, che in realtà poi non era neanche il 10%, era ancora meno.-----


come si dice: si stava meglio quando si stava peggio!!!

MBarbara ha detto...

Democrito:

vieni a Bruxelles, alla chiesa dei Minimes. Te ne mostrerò uno. Oppure a Torino, chiesa della Madonna della Salute.
Ci sono un mucchio di preti che senza clamore agiscono negli insegnamenti "cristiani", che rappresentano un faro spirituale e spesso materiale per chi ha bisogno di aiuto.

Anonimo ha detto...

sof ha ucciso il blog

Anonimo ha detto...

sof ha ucciso il blog

Anonimo ha detto...

per avere un mondo migliore bisogna mandare al potere gente seria e onesta, non certo una casta politica marcia che pensa solo ai suoi luridi interessi...

gianduc ha detto...

Buongiorno a tutti..qui sono nuovo.
Complimenti particolari all'esposizione di MDD del 13 aprile 2010 che trovo condivisibile ed interessante per le categorie mentali che mette in moto.
Nelle creature viventi il potere come capacità di intervento sull'esistente e perfino sull'inesistente è fattore mentale.
Il potere piega lo spazio e il tempo per determinare il terreno di azione,sceglie il gioco,invita i concorrenti, programma i risultati.
Credo quindi che per vedere chiaramente la natura di un evento si debba operare una sorta di "uscita" dalle coordinate che quel particolare "potere" vorrebbe imporci.
Abbandonare il suo terreno di gioco diventa fondamentale per recuperare la libertà necessaria da cui agire.
Colgo l'occasione per complimentarmi con tutti i partecipanti per la passione che dimostrano e anche per la competenza. ciao, anche vostro Gian.
www.democraziaincludente.it

Anonimo ha detto...

é il mio primo giorno su questo blog, mi sto "intrippando" qui da piú di 2 ore...
mi sta piacendo, mi sta confondendo, mi sta incuriosendo e sicuramente mi sta informando, anche perché da, come leggo, di gente che dice cavolate tanto per parlare (permettetemi di chiamarli trolls!) ce n'é ben poco o niente.
non so cosa o chi sia sof che uccide il blog ma volevo dire qualcosa anch'io, anche se non so che numero sono (!): mi piace democrito e il suo pensiero, non parlo del democrito di un tempo ma di questo signore che scrive bene, qui e ora; ho cercato da qualche parte un minimo di biografia a proposito di paolo franceschetti ma non l'ho trovata, la volevo leggere per curiositá, visto che sono ore che leggo quel che pensa e che temi affronta. correggimi se sbaglio: avvocato, antimafioso, antipotere, buddista, studioso/ricercatore sulla massoneria. sono ricerche solo tue (mi permetto di darti del tu, english style!) o i vari collegamenti e deduzioni le trovi anche da altre parti? o siete, a parte solange, un gruppo di persone? la massoneria é legata al nuovo ordine mondiale, ne é una parte, la madre, il figlio o sono 2 cose simili e/o/ma parallele?
qualcos'altro che riguarda di sicuro piú questo post: credi che ci sia bisogno di una forma di spiritualitá per vivere/avere/costruire il mondo migliore di cui parli nel post?
e per ultima: esoterismo e buddismo non sono dissonanti?
grazie dell' eventuale risposta al mio intervento, non c'erano provocazioni, spero non ne vediate neanche voi!
simona

Paolo Franceschetti ha detto...

Nessuna provocazione Simona...

Si l'identikit di me è abbastanza preciso. Sono avvocato buddista studioso di esoterismo.

Tra buddismo ed esoterismo non c'è contraddizione. Ma per capirlo occorrerebbe approfondire il buddismo... comunque pensa solo che il buddismo è stato introdotto nell'occidente dalla massoneria.

La massoneria è legata al NWO, nel senso che il suo progetto finale è, appunto, il NWO.
E' il programma che hannp inscritto anche nella moneta da un dollaro, con la scritta Novus ordo seclorum.

Infine... se hai altre domande siamo qua.

Scusa la fretta...

Anonimo ha detto...

ma allora, se sei un antimassonico (perché lo sei vero? non é che sei un'esca per gli anti- e poi ci schedi?!! magari é di pessimo gusto ma é una battuta!!) ...dicevo: se sei un antimassonico e il buddismo é stato importato dalla massoneria e lo scopo ultimo della massoneria é NWO, perché sei antimassonico buddista??
se il buddismo é stato importato potrebbe essere perché serviva una new wave per chi eventualmente si fosse stufato della chiesa... raccogliendo anche tanti agnostici o cattolici per educazione ma non per fede... come difatti é stato! ma con fine di controllo come per la chiesa cattolica.
se hai scelto il buddismo, non é che qualcosa di questo gioco perverso dela massoneria ti piace? o che perlomeno sulle cose che ti piacciono, come il buddismo, puoi lasciarti irretire e/o abbassare la guardia? se usano le armi in loro potere per manipolare informazione e menti, perché non pensare che anche il buddismo sia uno strumento per questo scopo? e perché non prenderne le distanze o almeno guardarlo con sospetto?
tra le varie religioni/filosofie di sicuro il buddismo é quella che teoricamente mi sta piú simpatica... se non fosse che ho conosciuto troppi buddisti! lo dico con il rispetto per te che non ti conosco, poiché tra i tanti buddisti all'acqua di rose (predico&pratico e faccio terapie di gruppo ma poi sono solo uno snobbetto che non si applica per migliorarsi) conosco anche un'amica che é un vero buddha e che lo studio lo fa sul serio e tramite lei ho un'idea ben precisa di cosa sia il buddismo, pur non essendone attratta tanto da abbracciarlo o provarci, quindi non sto facendo di tutta un'erba un fascio! ci tengo a precisarlo perché qui non sto criticando il buddismo (né ovviamente te!) ma cercando di capire che rapporto puó intercorrere tra massoneria, esoterismo e buddismo, nonché tra antimassoneria e buddismo!!
ritorno alla domanda fatta sull'altro commento:
credi che ci sia bisogno di una forma di spiritualitá per vivere/avere/costruire il mondo migliore di cui parli nel post?
e ripeto: perché se il buddismo é importato dalla massoneria lo abbracci, non hai paura di essere manipolato per andare poi in direzione dell'NWO?
non occorre che tu mi risponda di corsa, né che mi illustri tutti i dettagli che posso trovare nei tuoi post... il problema é che la sfilza dei commenti con le tue relative risposte é infinita!! sono ore e ore e ore che leggo ma le informazioni sembrano moltiplicarsi...
mi rendo conto che potresti avere molte altre cose da fare che rispondermi, ti prego di trovare il tempo quando ti é piú comodo, non di sentirti obbligato a rispondermi... tanto non scappo, ho quintali di parole da leggere su questo blog!!!
un saluto a sof che uccide il blog...
simona

Anonimo ha detto...

tra le cose da fare tu dici "fare onestamente il propio lavoro qualunque esso sia".io che questi li ho smascherati molti anni fa e nonostante tutto ho sempre fatto il mio dovere studiando,laureandomi ,facendo concorsi che sapevo gia' di non vincere;mi ritrovo con un lavoro precario che odio,uno stipendio che non mi permette di vivere decentemente ,molti debiti e senza la assoluta possibilità di creare una mia famiglia!tu inneggi ai manifestanti, che sfilano in percorsi prestabiliti da tu sai chi, resi completamente innocui(intendo dire che una manifestazione o qualunque protesta deve per forza creare un disagio) e pure presi in giro.che cambiamento può portare tutto cio?se non la completa disgregazione della pur minima chance di prendere coscienza .innalzarla,invece, vuol dire ribellarsi in maniera organizzata e strategica, come hanno fatto loro quando erano oppressi dalla chiesa .solo che noi abbiamo gia preso cosienza e conosciamo tutto il male che è stato fatto e sara fatto!

Anonimo ha detto...

Per Anonimo - 06 giugno 2010 - 03.16

Tu dici " vuol dire ribellarsi in maniera organizzata e strategica".
Chiedo scusa in anticipo al titolare di questo blog - Sig. Paolo Franceschetti - per questa che può apparire una mia intrusione.
Credo che esista un modo di riappropriarsi della democrazia legale e pacifico, che fa riferimento alla maturità e libertà dei singoli svincolati dai partiti.
Dai un'occhiata al sito:
www.democraziaincludente.it
e in particolare a quanto scritto per le " Liste del Sorteggio " e
" La Quota Civica ".
Chiedo ancora scusa.
Ciao.
gianduc

Anonimo ha detto...

Sei una brava persona e stai facendo un gran bel lavoro.
Ti farebbe un gran bene dire a tuo padre che gli vuoi bene (anche se ti fa soffrire molto e anche se ha votato per Berlusconi).
Grazie.