giovedì 18 febbraio 2010

Unabomber: la mano di Gladio?







di Stefania Nicoletti



1. Gli attentati e la vicenda giudiziaria.

Dal 1994 al 2006, un bombarolo semina il terrore e insanguina città e paesi del Nord Est.
Quasi subito viene soprannominato “Unabomber” dalla stampa. Il nome deriva da quello di un terrorista americano, Theodore Kaczynski.

L’Unabomber nostrano fabbrica ordigni all’inizio di tipo rudimentale, poi sempre più sofisticati.
Tutti gli ordigni sono progettati e costruiti non per uccidere ma per ferire e mutilare.
Colpisce nella zona a cavallo tra Veneto e Friuli Venezia Giulia.



Le sue vittime sono persone comuni, tra cui donne che si recano a fare la spesa, fedeli che assistono alla messa, e molti bambini.
Gli ordigni, infatti, spesso vengono inseriti in pennarelli, uova di cioccolato, barattoli di nutella, tubetti di bolle di sapone… oggetti diretti appunto all’attenzione dei bambini.
L’attentatore predilige situazioni ordinarie, della vita di tutti i giorni: soprattutto ambienti come supermercati, cimiteri, chiese.
Inoltre colpisce prevalentemente nei fine settimana e nei giorni di festa, o in particolari ricorrenze civili e religiose, come il 25 aprile, il 2 novembre, Natale, la notte della Vigilia, Carnevale.
Spesso piazza i suoi ordigni in ambienti con una grande concentrazione di persone, come ad esempio alla Sagra dei Osei di Sacile, o in estate sulle spiagge venete e friulane, o nel confessionale di una chiesa durante la messa di mezzanotte.

L’impressione è che, con le sue azioni terroristiche, voglia colpire appunto la vita di tutti i giorni, soprattutto nei momenti di maggiore gioia e serenità per la popolazione: una manifestazione fieristica all’aperto, le festività natalizie, le vacanze estive.

Di particolare rilievo, e diverso per modalità e obiettivo, è invece l’attentato al Tribunale di Pordenone, che, come vedremo più avanti, può essere interpretato come una vera e propria minaccia in codice ai magistrati che stavano indagando su di lui.

Le indagini sono però frammentarie. Quattro procure diverse (Pordenone, Udine, Treviso, Venezia) portano avanti indagini distinte e non collegate tra di loro. Ogni procura indaga sui fatti avvenuti nel proprio territorio di competenza, dando così vita a quattro indagini distinte.
Nel corso degli anni oltre 20 magistrati si sono occupati a vario titolo della vicenda.
Solo nel 2003 si deciderà di costituire una Squadra Anti-Unabomber, che finalmente unifica le quattro procure e accentra le indagini a Trieste e Venezia.
Ma nel 2008 questo pool investigativo interforze verrà sciolto.

Vengono chiamati a collaborare alle indagini anche i RIS di Parma e alcuni esperti americani dell’FBI.
Ma le indagini sono segnate da numerosi errori da parte degli inquirenti, mancanza di coordinamento tra le procure, e continue fughe di notizie.

Nel 2004 viene arrestato Elvo Zornitta, un ingegnere aeronautico residente ad Azzano Decimo, in provincia di Pordenone.
Nella sua abitazione viene trovato diverso materiale che, secondo gli inquirenti, riconduce ad Unabomber.
In particolare viene sequestrato un paio di forbici che in seguito verrà considerato una prova schiacciante nei confronti di Zornitta; il quale, a detta dell’accusa, avrebbe usato proprio quelle forbici per tagliare un lamierino trovato in un ordigno inesploso.
Il processo contro Zornitta si basa quasi esclusivamente su questa prova.

Ma la difesa – uno dei difensori di Zornitta è Maurizio Paniz, avvocato bellunese molto conosciuto nel Triveneto, e deputato del PDL – ribalta la super-perizia, dimostrando che il lamierino era stato modificato dopo il sequestro, usando le forbici di Zornitta.
Per la manomissione della prova, viene accusato l’ispettore Ezio Zernar, capo del Lic (laboratorio indagini criminalistiche) di Venezia, perito balistico autore dell’accertamento.

Nel 2009 il Gip di Trieste archivia il procedimento contro Elvo Zornitta.
E per la prima volta la magistratura ammette che Unabomber non è un singolo individuo, ma è probabilmente un gruppo di attentatori.



2. Le cose che non quadrano.

Negli oltre 30 attentati a lui attribuiti, non è stata trovata una sola impronta digitale utile ad individuare Unabomber.

Non c’è nessun testimone che abbia visto il bombarolo posizionare i suoi ordigni. Eppure molto spesso si tratta di luoghi affollati, come spiagge, supermercati, chiese.
Non c’è nessuna telecamera che abbia rilevato un’immagine utile a identificare l’attentatore. Nemmeno nel caso del Tribunale di Pordenone. Le telecamere erano sì in funzione, ma il nastro era deteriorato dalle troppe registrazioni.

Gli ordigni sono stati definiti “rudimentali” e fatti in casa, facendo in questo modo credere che Unabomber sia un bombarolo seriale solitario, un maniaco isolato, un uomo qualunque con qualche elementare conoscenza qua e là, che si diverte a fabbricare esplosivi nel proprio laboratorio “artigianale”, come se fossero petardi.
In realtà si tratta di micro-bombe molto sofisticate tecnologicamente. E la mano che ha confezionato quegli ordigni è quella di un professionista. Un esperto in esplosivi. Una persona addestrata militarmente.

Per molti anni, la magistratura ha continuato a sostenere la tesi del bombarolo seriale isolato.
Una tesi che, però, non sta in piedi. Impossibile per un solo uomo mettere in atto decine di attentati e continuare imperterrito per 12 anni, senza mai commettere un errore o una svista, e senza mai lasciare la benché minima traccia di se stesso.
La tecnica usata fa pensare non ad un singolo individuo, ma ad una squadra – e come vedremo, ad una squadra di esperti, con competenze specifiche.

Molto particolare è l’utilizzo mediatico che Unabomber riesce a fare di se stesso e dei suoi attentati.
Ha creato il proprio mito, conquistando le prime pagine di giornali e telegiornali nazionali e monopolizzando, in certi periodi, la discussione dell’opinione pubblica. Ma lo fa riuscendo a non aumentare mai l’intensità o la frequenza delle sue azioni. È in grado di piazzare sempre gli ordigni al momento giusto, mantenendo un livello costante di panico e di clamore mediatico.

Inoltre conosce le modalità e gli strumenti di indagine, tanto che riesce a non lasciare alcuna traccia di sé, eludendo e rendendo vane tutte le analisi della polizia scientifica, anche quelle sul DNA.

Tutte queste caratteristiche e competenze, fanno pensare a un professionista – o meglio, a un gruppo organizzato di professionisti – che sa esattamente cosa fare e lo fa al meglio; sa muoversi con destrezza in questo campo, perché è ciò per cui è stato addestrato, e ha profonde conoscenze sia dei metodi di indagine che di guerra psicologica.

Un “gladiatore”?



3. Le coincidenze e i messaggi in codice.

Facciamo ora un passo indietro, a prima della comparsa di Unabomber.
E andiamo alla stagione delle stragi “mafiose” del ’92-’93.
Stragi che in realtà sono state ideate dai servizi segreti e da Gladio, e sono state rivendicate dalla sigla Falange Armata: un’organizzazione – o meglio un’operazione – nata in seno ai servizi, specializzata in terrorismo e guerra psicologica, che operò agli inizi degli anni ’90 (e di cui ci siamo occupati in questo blog: http://paolofranceschetti.blogspot.com/2008/01/capaci-damelio-fauro-georgofili-sono.html ; http://paolofranceschetti.blogspot.com/2008/05/gladio-il-principale-segreto-della.html).
Secondo Francesco Paolo Fulci, ex segretario generale del Cesis (l’ufficio di coordinamento dei servizi segreti), dietro la sigla “Falange Armata” ci sarebbero uomini di Stato. Tutti appartenenti alla VII divisione del Sismi (quella da cui dipendeva Gladio) e facenti capo al cosiddetto nucleo “K”.
La Falange Armata, nei primi anni ’90, rivendicò di tutto: stragi mafiose, omicidi comuni, attentati a tribunali…


Veniamo dunque alle bombe del ’93.

27 maggio 1993: a Firenze, in via dei Georgofili, esplode un’autobomba, che provoca 5 morti e 48 feriti. La strage viene rivendicata dalla Falange Armata – Gruppo 17 novembre.

Il telefonista utilizza il codice numerico di identificazione 763321: ovvero lo stesso codice usato per la strage di Via D’Amelio – anch’essa rivendicata dalla Falange Armata – in cui persero la vita il giudice Borsellino e la sua scorta.

28 luglio 1993: con una telefonata all’Ansa di Bologna, la Falange Armata rivendica anche gli attentati di Milano e Roma.

Il codice di riconoscimento è sempre lo stesso: 763321.

La Falange Armata utilizzò diversi codici per le sue rivendicazioni, ma tutti iniziavano con il prefisso 763. L’utilizzo del numero 321, invece, è iniziato con l’attentato a Borsellino.

La Falange Armata, nelle telefonate, si attribuì il nome “17 novembre”.
E il giorno dell’anno numero 321 è proprio il 17 novembre.

17 e 11 sono numeri che compaiono spesso negli attentati di Unabomber.

Il 17 novembre, inoltre, è il giorno di Santa Vittoria.
E anche “Vittoria” è un elemento che compare negli attentati di Unabomber, usato come rivendicazione ambientale.
Ad esempio: la prima volta che il bombarolo colpì in chiesa, fu alla vigilia di Natale del 2002; un ordigno esplose nel duomo di Cordenons, in piazza Vittoria.
Mentre invece qualche mese dopo, sul greto del Piave, esplose un ordigno sotto un pilone del Ponte della Vittoria; avvenne il 25 aprile, data della “vittoria” sul nazifascismo; sull’argine destro del fiume Piave, dove nel 1918 ci fu la “vittoria” dell’esercito italiano contro l’impero austro-ungarico.
La scelta della data e del luogo, quindi, non sono casuali. Sono studiati perfettamente attorno alla parola “vittoria”.
(E anche l’attentato di via Fauro a Roma – rivendicato dalla Falange Armata – è stato messo in atto in un giorno, il 14 maggio 1993, dedicato a San Vittore).

In merito all’episodio del 25 aprile sul Piave, poi, vi è un’altra curiosa coincidenza: il pennarello-bomba è esploso a San Biagio di Callalta, a pochi metri dalla Telcoma, la fabbrica in cui è stato prodotto il telecomando utilizzato per la strage di Via D’Amelio del 19 luglio 1992.

Ma ci sono anche altre coincidenze singolari, che fanno pensare a un vero e proprio linguaggio in codice.

Il 12 gennaio 2007 viene depositata a Trieste la super-perizia commissionata dal Gip ad alcuni esperti, tra cui Carlo J. Rosati dell’FBI (i lettori di questo blog noteranno il cognome del perito, Rosati, e le iniziali CR).
Secondo i risultati della perizia, le forbici sequestrate all’ingegner Zornitta sono state usate per tagliare un lamierino in ottone, trovato in un ordigno inesploso. Le forbici incriminate sono di marca Valex.
Lo stesso giorno, il 12 gennaio, quando la notizia della perizia non era ancora stata diffusa, un ordigno esplode nel bagno di un ospedale a Schio, in provincia di Vicenza.
L’attentato, per le modalità e il tipo di bomba, non è riconducibile alla mano di Unabomber.
Inoltre Schio si trova sì in Veneto, ma lontano dalla zona abitualmente colpita dal bombarolo. Fuori dal suo perimetro di azione.
A Schio, però, si trova la fabbrica della Valex, azienda produttrice delle forbici di Zornitta, la prova madre delle indagini su Unabomber.

Due anni dopo, sempre in corrispondenza di un altro fatto giudiziario importante, ovvero la richiesta di archiviazione per Zornitta da parte del PM di Trieste, vi è un altro attentato sempre a Schio.
Un ordigno, identico a quello del 2007, esplode in un parcheggio sotterraneo, che si trova sotto piazza Falcone e Borsellino.

La bomba esplosa nel 2003 al Tribunale di Pordenone, era stata posta nel bagno adiacente all’aula Falcone e Borsellino.

A tutto ciò va aggiunto un ulteriore particolare di primaria importanza: Ezio Zernar, il perito che manomise il lamierino per incastrare Elvo Zornitta, era stato uno dei periti della strage di Via D’Amelio.

Coincidenze, legami, intrecci… che, con dei comuni denominatori, portano ad un’unica strada: Via D’Amelio, stragi del ’93, Falange Armata.



4. L’ipotesi Falange Armata.

Nel 1994 Unabomber mette in atto il suo primo attentato.
Curiosamente, la comparsa del bombarolo del Nord Est coincide con la fine delle telefonate della Falange Armata.

Le telefonate di rivendicazione delle stragi, come abbiamo visto, utilizzano lo stesso codice numerico e sono state effettuate da Udine.

Nel 1996, la Procura di Udine commissiona una perizia fonica, dalla quale emerge l’identità di uno dei telefonisti che a nome della Falange Armata hanno rivendicato gli attentati del ’93.
È un ex collaboratore dell’ambasciata libica a Roma, ascoltato come testimone anche dal giudice Priore nell’inchiesta sulla strage di Ustica.
Il telefonista friulano è stato anche il primo indagato nell’inchiesta su Unabomber.

Il maresciallo Vincenzo Li Causi – uomo dei servizi e addestratore di Gladio, responsabile del Centro Scorpione, ucciso in Somalia il 12 novembre 1993 – ha avuto importanti collegamenti personali a Udine e in regione.
E sempre a Udine, città con la maggiore concentrazione di Gladiatori in Italia, esisteva un altro centro di Gladio, l’Ariete, collegato proprio al Centro Scorpione di Trapani.
Fu lo stesso Li Causi ad ammettere il legame tra i due centri, negli interrogatori resi ai magistrati che indagavano su Gladio.
Lo Scorpione di Trapani e l’Ariete di Udine erano tra i più importanti centri operativi della sezione “K” del Sismi.

Agli inizi degli anni ’90, inoltre, alcuni uomini dei servizi segreti, in seguito risultati appartenenti a Gladio e alla Falange Armata, avrebbero frequentato varie località della regione, tra cui un albergo di San Pietro al Natisone. Albergo il cui proprietario, guarda caso, è morto nel 1992 in uno strano incidente stradale. È possibile supporre che avesse visto o saputo qualcosa che non doveva sapere, e per questo è stato fatto fuori.



5. Conclusioni.

Ricapitolando.

Uno degli uomini all’inizio maggiormente coinvolti nelle indagini su Unabomber, è anche il telefonista della Falange Armata – Gruppo 17 novembre, che ha rivendicato le stragi del ’93.

Esiste una perizia fonica, commissionata dalla Procura di Udine, che conferma che è lui l’autore di cinque delle telefonate di rivendicazione, partite proprio da Udine.
Tale perizia – come era prevedibile – è finita nel dimenticatoio, dopo una serie di archiviazioni.

Il telefonista falangista aveva usato il numero 763321, lo stesso codice utilizzato per la prima volta nella strage di Via D’Amelio.

Il perito che ha manomesso la prova delle forbici, incastrando Zornitta e depistando le indagini su Unabomber, è stato uno dei periti proprio nella strage di Via D’Amelio.

Inoltre, in molti attentati di Unabomber sono presenti dei messaggi in codice, creati con un linguaggio simbolico, comprensibile solo a chi lo conosce e sa come interpretarlo.
In particolare, compaiono spesso numeri, luoghi e date che fanno riferimento al 17 novembre e alla parola “Vittoria”.

Infine, abbiamo i legami del Centro Ariete di Udine con il Centro Scorpione di Trapani, diretto dal maresciallo Li Causi.
E la presenza massiccia di Gladio nella città di Udine, da cui, come si è detto, partono le telefonate della Falange Armata, effettuate da uno degli indagati per gli attentati di Unabomber.


Considerando tutto questo, è possibile dunque ipotizzare che dietro agli attentati di Unabomber ci sia la mano di Gladio, della Falange Armata e dei servizi segreti.
È possibile che, ideando le bombe del Nord Est, si sia voluto continuare il regime di terrore instaurato con le stragi del ’93, estendendolo alla vita di tutti i giorni, con piccoli attentati che colpiscono la quotidianità delle persone.

Piccoli attentati che, appunto, non avevano l’intento di uccidere, ma solo di ferire e mutilare.
E che, probabilmente, avevano come obiettivi principali: il primo, creare un clima di paura e di panico tra la popolazione.
Il secondo, quello di veicolare una serie di messaggi in codice, diretti a chi era in grado di decriptarli, relativamente alle stragi di Capaci e Via D’Amelio e ad altri fatti che hanno insanguinato la nostra penisola in quegli anni.

Se a questo meccanismo, che è sempre lo stesso, si aggiungono gli immancabili depistaggi, gli insabbiamenti, le archiviazioni… si ottiene una strategia complessiva in cui i servizi segreti sono maestri.









––––––––––––
Molte delle informazioni contenute in questo articolo sono state ricavate dagli articoli di Luigi Grimaldi su Unabomber, alcuni dei quali si possono trovare qui:
http://cappucciegrembiulini.blogspot.com/2009/11/da-cosa-nostra-gladio-via-unabomber-di.html
http://misterifvg.blogspot.com/2009/02/i-bombaroli-del-nord-est.html
––––––––––––

288 commenti:

1 – 200 di 288   Nuovi›   Più recenti»
Anonimo ha detto...

Forse e'piu' semplice,stavolta.Non ricordo che anno fosse, ma so che Zornitta era indagato gia' da tempo, ed era uno di quei momenti in cui l'attenzione al caso sui giornali stava scemando. Lessi una notizia, credo sul Gazzettino,ma non ne sono sicuro. Sezione Cronaca,quinta pagina o giu' di li', basso profilo. Un soldato americano si era fatto saltare in aria una mano, mentre con un commilitone giocherellava sul greto di un fiume con una piccola bomba nascosta in una palla di gomma. Ordigno che avevano costruito loro "per divertirsi". Cosi' avevano dichiarato. I due erano di stanza ad Aviano. Ora, io mi sarei aspettato un polverone, qualche domanda, reazioni di qualche tipo, ma niente. Unabomber non ha piu' colpito da allora, e poco tempo dopo Zornitta fu scagionato. Mi dispiace di non poter provare in alcun modo l'esistenza dell'articolo, prendetela per quel che e'...

giacomo ha detto...

bellissimo articolo, complimenti

Anonimo ha detto...

Sono daccordo nella tesi della strategia della tensione e nel voler creare un sentimento di panico ansiogeno x controllare e soggiogare le nostre pulsioni vitali ... ed il fatto che siano le stessi menti a fare quello o quell' altro crimine, penso sia il motivo dello stesso codice che si ripropone spesso; forse verra' fuori che e' risultato presente anche in altri delitti...

Non penso che siano in tanti, gli agenti operanti nella segretezza, penso che tali operazioni sofisticate, siano fatte e condotte dalle stesse persone esperte ...
Cambiera forse la manovalanza ...

Nelle date non so, potrebbe essere, ma non x ritualizzare il 17 e l' 11, ma per veicolare altri messaggi operativi che prescindono tali numeri !!!
Comunque una cosa e' certa...

UNABOMBER E' LO STATO !!!

MDD

Anonimo ha detto...

Il tormentone sulla rosa rossa che molti mi criticano e' quello di dire che mi impunto sul fatto che non mi tornano i conti ...
Mi spiego una volta x tutte...

Sicuramente esistono sette, emanazione dei servizi segreti, che operano nel crimine, strategia della tensione, gladio, omicidi mafiosi di magistrati con manovalanza talvolta mafiosa ma anche militare, omicidi di politici, personaggi scomodi come Pasolini, traditori da punire, omicidi massonici rituali, come x il mostro di firenze, sette pedofilo sataniche che fanno riti sacrificali e omicidi mediatici x sviare l' opinione pubblica e creare tensione...
Ma che tali crimini siano sempre inseriti in date significative, lo contesto!!!

Talvolta lo sono, sono vere e proprie firme, come x l' 11 settembre, come x il golpe di Pinochet, sempre 11 settembre, hanno una valenza numerica universale e non contemplano, a mio avviso, il calcolo interno numerologico o nomi prescelti e preordinati...

L' utilizzo della numerologia deve aver un criterio solido e costante, non si puo' talvolta dire : il signor roberto rossi e' stato ucciso, e sospettare che siano sempre loro, solo xche' sono presenti le 2 R, ed in altri casi perche' e' morto il giorno 17, oppure l' 11, ma anche il 13 o l' otto, o il sette, il cinque, ed altre volte ancora invece, fare la somma dei numeri se non tornano piu' i conti, cosi' da far tornare un 7 oppure un 8 oppure altri numeri significativi...

O sono espressi dal loro archetipo di base e quindi universali, oppure sono dati dalla somma di tali numeri, oppure dalla r o dalla presenza di una ricorrenza religiosa, e non arbitrariamente , a seconda dei casi, ora calcolato, ora semplicemente mostrato il numero x quello che e'. oppure x il nome o le iniziali ...

Insomma, mi pare troppo bislacco come metodo, un metodo dovrebbe essere piu' legato al significato recondito del numero e non preso senza criterio, o a seconda del caso che ci risulata piu' idoneo x i conti che vogliamo tornino...

Si trasforma cosi' in una specie di oroscopo, dove ognuno VUOL RITROVARE cio' che preferisce...
Secondo me, dovrebbero aver un analisi piu' analitica e simbolica, tali decriptazioni...

Anche il simbolo della rosa, che effettivamente esiste, dovrebbe essere collocato secondo i rituali della tradizione rosacrociana e non forzatamente x far tornare il conto prescelto...

Concludo, dicendo che esitono sette atte a uccidere, non conosco i loro nomi, ma ovviamente esistono, esistono anche i messaggi in codice, come nel post su unabomber, ma hanno una valenza piu' complessa e non si basano sul banale giochetto della somma o della presenza floreale...

Ho cercato su libri e sul web, ma a parte Paolo e la Carlizzi, non ho mai sentito parlare della ROSA ROSSA, cio' non significa nulla, potrebbe esistere realmente o aver nome affine, ma la cosa che non mi torna e' data dal fatto che nessuno la nomina o faccia studi approfonditi su di essa...

Tutto cio' che c'e' in rete e' sempre dei soliti commentatori, non capisco xche' altri si limitano a chiamarla massoneria deviata o semplicemente STATO, mentre noi la chiamiamo ROSA ROSSA...

Mi piacerebbe aver dei libri approfonditi che parlano della sua costituzione e di come opera, ma con fatti un po' piu' documentati ...
Dove si trovano altri scritti, libri, scrittori o saggisti che ne parlano ???

MDD

Fabio Piselli ha detto...

l'ipotesi "ex militari" relativamente al bombarolo era stata presa in esame sin dal primo botto, mai scartata per quanto le "tecniche" esplosivistiche non hanno dato particolari indirizzi ne verso protocolli classici delle scuole artificeri interforze ne delle forze speciali dalle quali "Gladio" traeva esperienze

Udine, Mestre, Pasian del Prato, Trapani, Alcamo, Livorno, Brescia, etc etc sono tutte località sostanzialmente "attenzionate" da quelle magistrature che hanno indagato sulle diverse stragi, convergendo spontaneamente grazie al risultato delle indagini verso gli ambienti meno ortodossi dei c.d. "servizi"

durante un interrogatorio che ho fatto avanti una AG relativamente la Falange Armata, sono emersi nomi, cognomi, grado, numero di porto d'armi, reparto d'origine, nomi di copertura di soggetti in servizio alla PCM (Presidenza del Consiglio dei Ministri) ai servizi segreti per capirci, soggetti quindi ben noti e identificati dalle procedenti AG per tutti quei casi in cui la falange armata si è resa protagonista, sin da prima del 1990

come ho più volte scritto e testimoniato la falange non era una "struttura" ma una "operazione" nella quale sono confluiti soggetti che già erano in "Gladio" ed in altre operazioni, tutti policompetenti e provenienti da ambienti ad elevata selezione e qualità professionale di tipo militare

l'ufficio "K" è un altro paio di maniche su cui tornare al momento opportuno

qualche anno fa avanti una AG procedente per fatti di sangue mi furono chieste le ragioni della mia presenza nelle cittadine sopra elencate, atteso che qualcuno mi aveva indicato come un presunto falangista (sezione carceraria), relativamente ai fatti avvenuti fra il 1989 d il 1994, dalle indagini emerse una ipotesi investigativa che adombrava l'esistenza di una "massoneria della sicurezza" capace di gestire, coordinare, inquinare, eterodirigere, depistare una serie di indagini contro quei fatti in cui una "esperienza militare" era certamente stata evidenziata

non dobbiamo cadere nella facile conclusione di un "piano destabilizzante" oppure di una attività di stabilizzazione, ovvero di una comunicazione in codice relativamente ai vari fatti, perchè codici e riferimenti non hanno in realtà grandi contenuti se non quelli effettivamente depistanti, tanto sono chiari per chi a vario titolo ha gravitato in quegli ambienti

l'interesse collettivo verso questi eventi deve essere il motore di conoscenza per permettere ai testimoni di sentire lo stimolo e l'impulso per parlare, altrimenti assumeranno il concetto di non-indignazione da parte della collettività stessa come purtroppo nessuno si è mai apertamente indignato di fronte alle tante stragi

un ex appartenente a quel tipo di ambienti è estremamente vulnerabile perchè è poco spendibile come testimone, non è come nei fatti di mafia che può al massimo pentirsi e collaborare bensì molto più difficile anche assumere paradossalmente il ruolo di indagato perchè scatta un meccanismo rodato che dice "questo non è mai avvenuto"....

Fabio Piselli

Anonimo ha detto...

Caro Fabio dal tuo circostanziato intervento sull'interessante articolo di Stefania mi sembra di capire che il significato degli attentati sia da ricercare più in dinamiche all'interno delle strutture di potere per ottenere cambiamenti di rotta nella gestione di determinate situazioni, cioè una strategia della tensione non mirata tanto ai livelli popolari, ma proprio per mettere in imbarazzo determinate strutture. In quelle zone oltre alla presenza di quanto citato da te e Paolo è forte anche la presenza nato-usa ed aggiungerei specificamente in quel periodo la mafia del brenta che iniziò ad essere sotto pressione da parte del lavoro di magistratura e forze dell'ordine, organizzazione che fu lungamente addestrata da cosa nostra a partire dagli anni 70 e che cercò di avere un ruolo di primo piano nel circuito droga armi, in special modo negli anni della preparazione della dissoluzione jugoslava, in seguito alla fine di questa e probabilmente tuttora esiste un flusso inverso che porta le armi non più necessarie di ritorno dalla Croazia verso l'italia. Sta di fatto che la road map dell'integrazione europea degli attuali Stati balcanici e la loro normalizzazione è ormai prossima, contemporaneamente le azioni unabomber sono andate scemando. Credo che non sia secondario anche percorso di felice maniero arresto- fuga - pentimento - collaborazione e in ultimo il "suicidio" della figlia.
La cosa che mi chiedo e ti chiedo è se alla luce di quanto detto l'operazione di falange che riguarda una bomber è destinata ad andare in soffitta o prevedi una situazione di recrudescenza.

jj

Anonimo ha detto...

MDD è piu o meno la stessa domanda che avevo fatto a Paolo nel post su borsellino.
se la rosarossa è una setta cosi come lo è la skull&bones allora perchè sulla seconda sono usciti libri, siti, interviste, perfino bush lo ha ammesso, ma sulla rr niente di niente!
eppure è strano, visto che in italia conta migliaia di adepti, e se gli adepti corrispondono ai politici, vista la loro stupidità ed imbecillità qualche cosa deve per forza trapelare!
L'italia è piena di sette esoteriche, bisogna vedere se sono indipendenti tra loro oppure vi è una regia unica che dirige il tutto e a cui tutti fanno capo, la rr appunto.
Dico questo restando fedele e fidandomi di quello che fin'ora hanno scritto Paolo e Gabriella.
Il nome della setta e il mistero poi le danno un alone quasi di fascino, pur restando consapevole delle atrocità che commettono.

TD

Anonimo ha detto...

andate su:www.arraggia.noblogs.org

c'è un articolo che parla dei complottisti come i nuovi fascisti,che usano termini di "sinistra".E SERIO COME LINK....

Roma Bianca ha detto...

"www.arraggia.noblogs.org"

Un sito che sa di vecchio. Offre la solita visione duale della realtà: se parli di signoraggio sei un "fascista del terzo millennio"!! e così via.
Poi si definiscono anarchici! Ah ah! Sono più stretti di mente loro che le suore di clausura (che fa rima con "usura", quindi sono reazionarie XD).

Comunque sono divertenti,dai! Fanno parte del nostro mondo, quindi, nel bene e nel male, sono necessari.

Anonimo ha detto...

in effetti quanto espresso da MDD nel post delle 5:01 sintetizza bene quelle che sono anche le mie perplessita' sull'argomento.
Qualunque data prendiamo e'sempre possibile sommando e dividendo arrivare al numero che vogliamo.
Per il resto l'articolo e' prezioso per i fatti che espone e l'esatta cronologia con cui essi vengono sintetizzati ed elencati.
Comprendo anche la difficolta' di districarsi nel mare dei depistaggi e dei diversivi, Franceschetti pero' riesce normalmente ad ovviare a tale "inconveniente" attraverso un intuito niente male,risultando sempre interessante e offrendo ottimi spunti di riflessione per chi li sa/vuole cogliere.

>N.G.

Stefania Nicoletti ha detto...

Allora, lo ripeto una volta per tutte, dato che c'è qualcuno che continua a battere con questa storia dei numeri e lo fa apposta per provocare.

Nessuno ha mai detto che un omicidio o un evento sono rituali solo se ci sono delle date o dei numeri particolari.

Né io né Paolo né Solange abbiamo mai detto che, per stabilire se un omicidio è rituale o meno, ci si basa SOLO su una data o sui numeri. I numeri e le date sono delle componenti importanti, ma questo non significa che per dire "quel tale omicidio è rituale" ci basiamo solo sulla data.

Mi pareva che fosse abbastanza chiaro.
Paolo l'avrà ripetuto un centinaio di volte nei suoi commenti.
Ma evidentemente c'è qualcuno che continua ad insistere. E, ripeto, lo fa apposta.


Per quanto riguarda il mio articolo, non ho detto che "il 17 e l'11 sono stati usati per ritualizzare".
E anche in questo caso, c'è qualcuno che invece di prendere in considerazione l'articolo in sé, o di considerare tutte le altre coincidenze e i collegamenti presenti, si sofferma solo sul particolare dei numeri 17 e 11.

democrito ha detto...

www.arraggia.noblogs.org"

altri preti che vogliono diffondere la loro religione, tanto dogmatica, quanto insulsa. la base di ogni movimento dogmatico e religioso è necessariamente il possesso di verità indiscutibili, in quanto la fonte è dio stesso. creare una religione senza dio è, oltre che contradditorio, incredibilmente stupido. a me non stanno neanche simpatici, nemmeno come testimonianza del fenomeno chiamato 68, che aveva comunque origini e significati diametralmente opposti, in quanto rivolta delle coscienze giovanili alla vsione materialistica e massificata del mondo degli adulti. che poi si sia, specialmente in italia, voluto incanalare i sentimenti e la protesta giovanile nella politica, con la creazione di piccoli gruppi "alternativi", quasi tutti manovrati dai servizi segreti e sfociati poi in movimenti eversivi, come le brigate rosse, è storia che puzza di massoneria e di merda. che oggi vengano riproposto da nostalgici, è patetico.

Anonimo ha detto...

personalmente le confesso che non mi sono mai interessato piu' di tanto sul caso unabomber,l'ho sempre ritenuto un caso lontano dalla mia realta'!essendo lombardo l'ho vissuto come un'eco ne' vicino ne' lontano,problematica della valle accanto.percio' prendo per buona la sua analisi in toto.quello che mi lascia pero' perplesso sono un paio di cose:
1)perche' utilizzare "personale" di una struttura paramilitare come gladio ormai diciamo "scoperchiata" che aveva altri obbietivi dai semplici attentati pseudo casalinghi essendo legata alla nato?
2)lei dice: "creare un clima di paura e di panico tra la popolazione"
perche'? una volta creata questa situazione cosa vogliono ottenere?
qual'era il fine di questa mini-strategia della tensione nel nord-est del paese?
quando avvengono questi atti terroristici molte priorita' della popolazione civile passano in secondo piano perche' ritenute non piu' prioritarie o persino ridicole.
posso da lombardo sottolineare la stima che provo nei confronti della gente del nord-est per le battaglie civili portate avanti in questi anni:
obbiezione di coscenza nei confronti delle vacinazioni obbligatorie della prima infanzia,con associazioni come comilva che hanno fatto pressione su rosy bindi,e il governatore del veneto che le ha rese facoltative su giusta obbiezione, praticamente tutte dando cosi' un precedente da seguire anche per le altre regioni!
protesta contro il fenomeno chemtrails che fu' osteggiato sin dall'inizio da alcuni comitati che ne' denunciarono l'erogazione sui propri paesi con relativi casi di cancro, anche qui' furono i primi a denunciarlo in italia.
opposizione all'ampliamento della base nato e della presenza della stessa sul territorio italiano!
impegno nell'agricoltura biologica con le prime aziende bio in italia.
battaglie contro gli ogm.
signoraggio.
insomma potremmo dire che la gente del veneto e del nord est e'molto attiva a contrastare il sistema ricordo gia' conferenze della meta' degli anni ottanta su temi molto scottanti,completamente ignorati dal resto dell'italia!
secondo lei possono essere queste motivazioni parte di un possibile movente?
che ne pensa stefania?
cordialmente la saluto

giorgio drago

Anonimo ha detto...

oh oh....tremenda gaffe....la firma e' di Stefania Nicoletti( mi ha tratto in inganno il "pubblicato da..." a pie' dell'articolo e quindi anche l'intuito :-)
vabbe'...ma anche Paolo mostra un discreto intuito di solito...mettiamola cosi'.
mi scuso con la brava autrice e preciso che riguardo ad alcune mie perplessita' sui numeri non mi riferivo a questo articolo in particolare ma molto piu' in generale al "modus decriptandi" che a volte non mi convince a pieno ma che neanche rifiuto a priori.
diciamo che devo essere convinto meglio.....:-)

>N.G.

Anonimo ha detto...

da Ignorante quale sono vorrei sottolineare un paio di cose, drago parla di eventi accaduti nel nord-est come:
"...essendo lombardo l'ho vissuto come un'eco ne' vicino ne' lontano,problematica della valle accanto"

ed aggiunge:
"qual'era il fine di questa mini-strategia della tensione nel nord-est del paese?"

Mi colpisce questa, diciamo, divisone geografica "post bossiana".

Sarà forse perchè io abito in una zona del nord-est, almeno così è critto sulla nostra tessera elettorale, ma secondo l'ideologia bossiana, comunque sotto il fiume Po?

Ripeto sono ignorante e molto, cerco di imparare ad usare la mia testa, eppure mi suona come se un'ipotetica divisione fosse già acquisita.



@stefania

"Per quanto riguarda il mio articolo, non ho detto che "il 17 e l'11 sono stati usati per ritualizzare"

Ecco qui la prova: la paura, la superstizione fanno sempre leva. Pure io a prima lettura così avevo inteso. La paura di ognuno di noi è la fonte del controllo. Qualunque essa sia perchè è così che funziona la mente umana.

ignorante

Anonimo ha detto...

A parte gli interventi di MDD, JJ e pochissimi altri, devo dire che si sente tantissimo la mancanza di SOF e, dicendo ciò, mi riferisco in particolare ai commenti degli ultimi articoli come quello su Borsellino.

Ti prego SOF, torna tra noi!!

Stefania Nicoletti ha detto...

Giorgio Drago,
non so quale possa essere il vero fine di un'operazione del genere proprio nella zona del Nord est.
Me lo sono chiesta anch'io.
Un caso simile, in cui secondo me sono coinvolti i servizi, è quello della Uno Bianca. E anche in quel caso mi chiedo perché scegliere proprio quella zona, tra Emilia Romagna e Marche.


Per quanto riguarda i numeri 17 e 11, li ho sottolineati nell'articolo perché fanno riferimento al 17 novembre, ovvero al nome che si attribuì la Falange Armata nelle rivendicazioni telefoniche.

Peraltro, di questi numeri e della loro presenza e significato, ne parla anche Luigi Grimaldi, che ho citato a fine articolo.
Bravo giornalista, che si occupa anche di massoneria, ma che credo non conosca minimamente la numerologia di cui parliamo noi, né tantomeno l'esoterismo e la Rosa Rossa.
Questo per dire che non si tratta di paranoia o di vedere a tutti i costi un numero "rituale".


N.G.
non ti preoccupare: non mi riferivo a te, nel mio commento precedente.

Anonimo ha detto...

Seguendo le onde del grande padre Po... La sponda lombarda della Lega Nord è la più 'romanizzata' con molti uomini nei palazzacci della Capitale, mentre i Serenissimi sono i più sensibili ad una reale autonomia, ergo meno controllabili e più pericolosi a meno che...

Anonimo ha detto...

@Anonimo 18 febbraio 2010 21.16

http://cuca2000.noblogs.org/post/2007/11/14/bomba-nel-campo-militari-sotto-inchiesta-rassegna-stampa

questo?

Anonimo ha detto...

@ Anonimo del 19 febbraio 2010 21.40

Sof non può più tornare: è latitante ricercato dall'interpol per l'omicidio del blog. Se si connette lo beccano subito. Temo che per rivederlo dovrai aspettare qualche alro indulto.

Fabio Piselli ha detto...

JJ...

ogni attività d'intelligence prevede una attenta analisi del territorio per valutarne l'indice di rischio ed anche la possibilità di cooptare soggetti, organizzazioni e situazioni all'interno dell'operazione stessa per raggiungere l'obiettivo previsto

tenderei a sminuire l'idea dei messaggi interni e delle strategie criptate per rinforzare la necessità da parte di "organizzazioni strutturate" di condizionare delle scelte operative e politiche

la strategia della tensione come l'abbiamo vista negli anni settanta in quelli ottanta è stata caratterizzata dal mantenimento dello status quo, diverso dalla stabilizzazione

inoltre in quegli anni c'è stato un cambio generazionale all'interno di taluni settori che ha visto il passaggio fra la vecchia linea di comando in si trovavano vecchi ufficiali di chiara stampa fascista che hanno lasciato il posto agli ufficiali coltivati negli ideali fascistoidi ma che o erano bambini durante il ventennio o sono nati dopo

ricambio che è coinciso con le esigenze politiche degli anni 85-95

prova a osservare i fatti in modo orizzontale e non solo verticale o verticistico

non una operazione che mira ad un obiettivo preciso ma tante operazioni che difendono l'obiettivo raggiunto

F

Conte Senza Palazzo ha detto...

Mi permetto di ricordare a drago e altri che il nord-est fu scelto anche per far nascere organizzazioni terroristiche di primo piano, come ad esempio Ordine Nuovo e la Rosa dei Venti (a proposito di simboli...). Poi, esiste il terrorismo altoatesino, considerato un po' l'antefatto della strategia della tensione in Italia. Insomma, una zona terroristicamente molto prolifica.

Aiace Telammollo ha detto...

Anche nel Nord-Est, come in tutti i luoghi in cui almeno una parte della popolazione è ancora "sana", occorre diffondere al più presto il nuovo verbo antirosicruciano de Socialismo Nazionale

http://galeazzogargiulo.blogspot.com/2010/02/socialismo-nazionale.html

Anonimo ha detto...

Progresso=massoneria.

Massoneria=controllo=ebrei.

Conclusione molto semplice(non semplicistica ma semplice):

Complottisti=NUOVI NAZZISTI.

Ora già so le reazioni:di sicuro solo perchè cercate di analizzare gli eventi anche attraverso i simboli esoterici credete di stare un gradino avanti,e gli altri invece hanno solo una visione dualedellecose.Un esempio è l'imbecille di roma Bianca,classico esempio di complottista da 4 soldi che a stento avrà letto qualche libro acquistato dal catalogo "fiori gialli"ed ora si crede esoterista.
Molti elementi come voi si trovano nei partiti come quello della Bonino e di Pannella.Pannella amicone stretto di Licio Gelli è sia massone che amico di un fascista(licio gelli appunto)...Marcello Pamio è il capo dei fascisti di Padova e lo sanno tutti...dove cazzo volete andare a Parare??

www.arraggia.noblogs.org

La paura di una conduzione del mondo da Parte di ebrei come teoria mi ricorda un po hitler non so xkè...

Mentre i termini di signraggio,NWO e il resto so temi che possono attirare anche gente di sinistra....dai prepariamoci a formare sto partito composto da delusi comunisti,neofascisti,e anarchici che non hanno capito un cazzo..Formiamo i partiti,tanto x voi solo tramite la politica si risolvono le questionixciò stiamo sempre allo stesso punto,risolvere i problemi attraverso le istituzioni che a loro volta so gestite da deviati è un'idea del cazzo.

Fabio Piselli ha detto...

" la strategia della Pensione "

http://fabiopiselli.blogspot.com/2010/02/la-strategia-della-pensione.html

Anonimo ha detto...

Fabio, tu credi all' esistenza della rosa rossa?

Anonimo ha detto...

un po di links che citano Pamio e i complottisti in generale come neofascisti:

http://lombardia.indymedia.org/?q=node/6264

http://www.associazionevittimearmielettroniche-mentali.org/CCDUapadova.htm


http://italy.indymedia.org/news/2006/05/1077499.php



Ora non iniziate a dire che inymedia è controllato da qualcuno,se ritenete che sto sito è controllato da qualcuno fate nomi e cognomi altrimenti è meglio stare zitti fate +bella figura.

Se volete ve ne incollo anche altri...

RosaR ha detto...

Esiste la Rosa rossa, esiste e si mostrerà a tutti entro il 2012!

Abbiate fede

Fabio Piselli ha detto...

@anonimo...

non so se esista o meno una rosa rossa

esistono numerose realtà settarie, massoniche ed organizzazioni di questo tipo che hanno scopi ed indirizzi diversi, convergenti però nella ricerca di un potere tramite la sudditanza degli adepti da ottenere anche attraverso ritualità varie, fra le quali degli omicidi per vincolare sostanzialmente al ricatto l'aderente e\o il partecipante

non ho competenze specifiche nella decrittazione di codici rosacruciani ma ho studiato per molti anni il satanismo con particolare riferimento agli abusi rituali satanici in danno di bambini

se dovessi dare una risposta istintiva rispetto alla esistenza della rosa rossa direi di no, se non come "struttura" catalizzatrice delle nostre proiezioni perchè frustrati dal non poter riconoscere le troppe e più reali organizzazioni segrete che condizionano la vita sociale della collettività

F

Anonimo ha detto...

scusate la lunghezza

@ Fabio
grazie della risposta il concetto di difendere la posizione è interessante e mi apre altre prospettive,come anche il ragionamento orizzontale, quello che mi manca però per capire la situazione dal punto di vista che esponi purtroppo è la forma mentis e l'esperienza di tipo militare per comprendere segnali che rispetto a te sicuramente mi sfuggono, parlando con personaggi di un certo livello all'estero (ex stasi germania dell'est e balcani), mi avevano accennato a questo cambio generazionale, e di una conseguente caduta di livello pragmatico oltre che ideologico, nel senso che per "assurdo" stimavano di più per certi versi persone che ebbero a che fare con il ventennio o la seguente immediata fase della guerra fredda che con i "novizi" che erano da queste persone considerate degli imbelli figli di papà raccomandati.

@ Stefania
fai bene a sottolineare la tua posizione e quella di Paolo e Solange, ma ci tenevo a dirti che credo anche che almeno i lettori più assidui abbiano ben compreso gli innumerevoli tentativi e furberie per sviare la discussione o creare confusione con argomenti e modi atti a sminuire il vostro lavoro, la presenza di almeno il 20% di interventi è valutabile in questo senso, detto questo condivido la scelta di Paolo di non cernire gli interventi attraverso la censura, più leggo più riesco a comprendere le loro tecniche e come già detto da Paolo è una bella scuola anti-debunking, loro imparano da noi e hanno il polso dei "complottisti" ma anche noi abbiamo il polso dei "simpaticoni"

@
all'anonimo complimentoso: grazie so di essere molto intelligente, sto per fare l'esame di ammissione al M.E.N.S.A., riesco però anche a non far esplodere il mio ego tenendolo sotto controllo con adeguata attenzione meditativa.

@ giovanni
ci sono anche tastiere cinesi a pochi soldi con il caps lock che funziona, capisco un intervento tutto maiuscolo, capisco qualche parola per sottolineare in maiuscolo un concetto, ma sinceramente tutti gli interventi tuoi e molti di mdd TUTTI in maiuscolo, mi fanno pensare che il vostro ego sia più ipertrofico del mio e abbiate la malcelata paura CHE NESSUNO VI LEGGA.
(scusa il sarcasmo ma oggi ho le balle girate)
per quanto riguarda le prove provate ecc ti rispondo così:

Perduto durante una tempesta in una foresta, al buio non ho che un piccolo lume per seguire il mio cammino; arriva un viandante e mi dice: "Se vuoi trovare la tua strada spegni quel lume". Il viandante era un teologo. (D. Diderot)
1/2 jj

Anonimo ha detto...

@ conte senza palazzo
dici bene, volevo inoltre ricordare la "fola" della nascita a Trento, propagandata per anni, delle BR con (R)enato (C)urcio e Mara Cagol (giustiziata per strada), inoltre permettimi di correggerti il termine, dato che in alto adige (il cui vero nome è TIROLO) non si tratta di terroristi bensì di patrioti, inoltre a parte un numero veramente esiguo di attentati realmente compiuti da questi personaggi ai tralicci, tutti gli altri furono compiuti ESCLUSIVAMENTE dai servizi, e queste sono dichiarazioni passate anche in TV negli anni 90 di Amos Spiazzi, che poi mi risulta non siano state smentite da chicchesia, all'epoca invece alcuni di questi tirolesi casualmente morirono in seguito alle percosse ricevute negli interrogatori eseguiti dai carabinieri nelle caserme, un ottimo metodo per insabbiare eventuali indagini e incolpare chi non poteva più parlare.
interessante anche l'epilogo della vita di Mauro Rostagno e (C)hicca (R)overi, e le connessioni con Trento - Trapani, le indagini e l'attentato a Carlo Palermo la sua cacciata da Trento dopo la scoperta di ingenti quantitativi di droga depositati in alto adige (tirolo) che univano in una sottile connessione membri delle emanazioni di ODESSA e la mafia trapanese. Ebbi l'occasione di conoscerlo al ventennale del 68 a sociologia.
http://it.wikipedia.org/wiki/Mauro_Rostagno

@ anonimo 20 febbraio 2010 11.01
indymedia è il pifferaio magico del NWO della NewAge e palesemente fomenta la veterodivisione dualista destra sinistra, fomenta lo scontro e perverte ogni giusta contestazione sociale inglobandola nei vecchi schemi per controllarla e scagliarla al momento giusto contro questo o quel target.


@ Aiace
Anche nel Nord-Est, come in tutti i luoghi in cui almeno una parte della popolazione è ancora "sana"
mi fai venire in mente come Longarone e quella parte del Veneto si ritirò in piedi dopo il Vajont, tirarsi su le maniche ed emigrare, mi fai venire in mente la ricostruzione post terremoto nel friuli, tirarsi su le maniche emigrare farsi un mazzo così con gli alpini e i volontari a rimettere in piedi, si dice che i veneti siano arroganti e conquistatori ed è vero, come non ricordare le devastazioni della prima guerra dove c'erano tedeschi contro tedeschi e autriaci in montagna che si scambiavano cibo e vestiti con gli italiani nelle zone franche oltre le trincee, andando a cercare reperti nelle zone di guerra spesso ho trovato testimonianza di questa fraternità spezzata poi dagli ordini dall'alto, poi vedo i filmati dell'Aquila dove nel centro storico ci sono ancora i rovinacci per le strade a quasi un anno di distanza e mi chiedo perchè questo dannato Paese ha fatto solo passi indietro. Chi ha fermato questa umanità ? chi ne ha minato le capacità d'azione ? Come mai il sud è socialmente paralizzato e prima dell'unità d'Italia era meta di immigrazione persino dal Nord Est che era povero in canna ?

@ Fabio
hai ragione che esista in sostanza o meno poco importa, la cosa fondamentale è che esiste comunque in quanto "teorema", ed è un fatto che determinate attività esistano e siano attive, ma soprattutto che esiste una gerarchia ben precisa e capillare che permea completamente tutte le società a livello mondiale, come alcuni sostengono che la massoneria sia il tessuto connettivo del potere, le organizzazioni di quello stampo sono come la gramigna che a sua volta permea questo tessuto connettivo.

@ rosar
che arrivi il 2012 è inevitabile e che arrivi dopo il 2011 un fatto assodato, ma arriverà anche il 2013 anno che festeggerò sicuramente in modo gioioso con il mio primo mezzo secolo, dopo altri 50 festeggerò il secondo.
2/2 jj

Serpent of Fire ha detto...

Sof non può più tornare: è latitante ricercato dall'interpol per l'omicidio del blog.

Non sono ricercato, mi sto solo godendo la visione del mare di ... che può uscire dalla bocca di certe fogne. In particolare quando fate ancora distinzioni tra destra e sinistra (come se esistesse) e soprattutto quando fate il gioco dei sionisti nel massacrarvi a vicenda mentre loro vi fottono il vostro benessere e la vostra libertà attraverso l'ipnosi, la finanza e la geopolitica.

Dividi et impera...eppure sono passati secoli da allora ed ancora l'uomo moderno non ha capito un bel tubo.

Spegnere la TV, sarebbe già un ottimo inizio.

Serpent of Fire ha detto...

La paura di una conduzione del mondo da Parte di ebrei come teoria mi ricorda un po hitler non so xkè...

Avrei la stessa paura se ci fosse una conduzione del mondo da parte di Cristiani o Mussulmani o Induisti.

In ogni caso è deleterio affidare il potere temporale a qualsiasi ordine religioso. I risultati sono sotto il naso di tutti. Basta vedere quello che ha fatto al Chiesa nel medio evo, quello che compiono gli Israeliani sui Palestinesi in nome di YHVH oppure quello che compiono i mussulmani in nome di Allah.

La prima cosa che sparisce in una società teocratica è la libertà di pensiero. Date un occhiata ad un Testimone di Geova oppure ad un Ciellino per averne la conferma.

Per fortuna che sono ANARCHITO ed ERETICO.

Anonimo ha detto...

Grazie Fabio, anche per me non esiste.

Anonimo ha detto...

Volevo chiedere a serpent se secondo lui esiste la Rosa Rossa o rappresenterebbe solo una metafora del male!

Serpent of Fire ha detto...

Volevo chiedere a serpent se secondo lui esiste la Rosa Rossa o rappresenterebbe solo una metafora del male!

Al momento non ho evidenza oggettiva dell'esistenza della RR. Ne ho letto un piccolo riferimento di Marco Dolcetta sul suo libro Nazismo Esoterico, dove viene fatta una connessione tra Crowley e le tre scuole della Golden Dawn (G.'.D.'.), Argentum Astrum (A.'.A.'.) ed appunto la Rosa Rossa (R.'.R.'.).

Da quello che ho potuto comprendere le tre scuole apparterrebbero al medesimo percorso esoterico composto di 33 gradi (quante sono le vertebre della spina dorsale) suddivise in tre sezioni da 11 gradi l'una. Sempre per deduzione le tre scuole rappresenterebbero le tre fasi dell'alchimia:

Nigredo -> Golden Dawn
Albedo -> Argentum Astrum
Rubedo -> Rosa Rossa

Come ho avuto già occasione di dire la Rosa mistica è l'insieme del sistema nervoso umano (cervello + spina dorsale). La croce è ovviamente quella del cuore, ovvero l'intersezione tra il busto e le braccia.

Infine è da ricordare che il male di qualcuno è sempre il bene di qualcun altro. Se un entità sprofonda un' altra sorge. Quindi non parlerei in termini di male o bene assoluti ma di elite di individui mentalmente dotati che utilizzano come propellente per la loro evoluzione altri individui.

Fatevene una ragione. E' sempre stato così. Date un occhiata pure alla Torah (Vecchio Testamento) e leggete dei sacrifici di bambini o agnelli immolati per la sopravvivenza eterica del loro dio. Leggete Pasque di Sangue di Ariel Toaff.

Per il resto smettetela di considerare ogni bocciolo di rosa un avvertimento di morte. Se no vi ammalerete della nuova malattia del blog che si chiama ROSAFOBIA.

Gli avvertimenti ve li danno anche in altri modi altrettanto subdoli. E di questo ne ho evidenza oggettiva nell'ambito professionale.

Anonimo ha detto...

Io conosco i nomi della famigerata rosa rossa, ma non li posso dire pubblicamente perchè rischierei grosso.
Per chi volesse contattarmi privatamente 393.7737483
Io sono Giuseppe

Paolo Franceschetti ha detto...

Preciso una cosa. Rispondo a Fabio ed MDD sull'esistenza della RR.
Il post di Fabio è più prudente, mentre quello di Mdd, come al solito, è demenziale e volutamente disinformato.

MA anche dire, come fa Fabio, che la RR non esiste se non come "struttura" catalizzatrice delle nostre proiezioni perchè siamo dei frustrati, è una gran cazzata per varie ragioni.

A favore della sua esistenza ci sono decine di libri scritti da persone che si dichiarano appartenenti a questa organizzazione.
RIPETO PER CHI FOSSE DEVBOLE DI COMPRENDONIO: decine di libri scritti da appartenenti a questa organizzazione, e che si dichiarano tali.

Inoltre ci sono delitti riconducibili a queta simbologia, oltre alla sua simbologia in innumerevoli manifestazioni della nostra vita quotidiana, compresa la planimetria di molte città.

Dal punto di vista processuale, chi dice che la RR non esiste, non ha ben chiaro il concetto di "prova", perchè decine di libri, diffusi e stampati da decenni, scritti di pugno da appartenenti alla Golden Dawn - Rosa rossa, equivalgono a ben più di una semplice confessione.

D'altronde è ovvio che se per prova si intende portare le prove di Berlusconi che scanna personalmente una vecchietta sotto una grande rosa... bè questo genere di prova non verrà mai portato. Ma non viene portato neanche per semplici omicidi.

La RR esiste, ed è provato inconfutabilmente.

Altro dato inconfutabile è che molti delitti sono pieni di simbologia rosacrociana.

Le domande casomai corrette sono: quanto è potente questa organizzazione?
Ne esistono altre in contrapposizione, che siano più o meno potenti ma che comunque la contrastino?

L'altra domanda è se la simbologia rosacrociana dei delitti sia voluta ad hoc dalla RR, oppure se non sia una simbologia riconducibile a qualche organizzazione affine, o addirittura di altre organizzazioni che possano voler mandare messaggi a terze persone riguardanti la RR.

Ad ogni modo chiunque si domandi se la RR esiste o no, è stupido o mal informato.
Nell'ottanta per cento dei casi la causa è la disinformazione , il che è normale, quando si tratta di fenomeni nuovi.
ma nei casi di MDD la causa diventa la mala fede è la stupidità, o la semplice voglia di depistare gli utenti di questo blog.

Ad ogni modo, quanto sia errato il discorso che la RR esista solo come proiezione di frustrazioni, lo dimostra il fatto che la RR non è un fenomeno straconosciuto da tutti, di cui tutti parlano; ma era un fenomeno di nicchia, di cui parlava solo la Carlizzi e Cosco (che hanno ammazzato subito dopo avene parlato), e che solo ora è diventato più diffuso grazie a questo blog.

Quindi questa proiezione di frustrazioni, casomai, è un fenomeno che riguarda solo me e la Carlizzi.
La maggior parte non proietta alcunchè, perchè è un fenomeno ancora sconosciuto.

E dire che chiunque accede a questo blog e si convince dell'esistenza della RR, sta proiettando delle frustrazioni personali, è non solo poco rispettoso dei lettori, oltrechè di me, di Solange e della Carlizzi, ma è soprattutto disinformazione, spacciata da profonda analisi sociologica.

Anonimo ha detto...

La RR esiste, ed è provato inconfutabilmente.

e Cioe' ???
Mi diresti almeno 3 titoli di libri dove si parla in maniera dettagliata della rosa rossa ?
Continuo a non leggere nulla in rete a parte qui e dalla carlizzi...

Dato che e' prova INCOFUTABILE, datemi dei testi INCOFUTABILI, COSI' ANCH' IO CAMBIERO' IDEA !!!

Grazie, IL DISINFORMATORE DEMENZIALE MDD ...

MDD

Anonimo ha detto...

Scusate, inconfutabile con la N ...

Serpent of Fire ha detto...

decine di libri scritti da appartenenti a questa organizzazione, e che si dichiarano tali.

La RR esiste, ed è provato inconfutabilmente.

Paolo, non per fare il bastiano contrario, ma potresti pubblicare quali sono i libri da leggere e dove reperirli? Quali sono le prove INCONFUTABILI di cui parli?

Chi garantisce che quelle prove non siano invece una false-flag? Se c'è una cosa in cui la massoneria è veramente capace è l'inganno. Ma anche noi siamo in grado di autoingannarci trovando schemi in fatti oggettivi che non hanno invece nessuna interconnessione. Questo fatto è ampiamente provato in psichiatria.

Scusa, ma per deviazione professionale, sono normalmente abituato alla VERIFICA delle informazioni. Altrimenti è solo buona narrativa.

Paolo Franceschetti ha detto...

Vorrei aggiungere alcune considerazioni.

Quando non esistevano gli aerei si diceva che l uomo non avrebbe mai volato.
Quando ha iniziato a volare si diceva che era impossibile superare la velocità del suono.

Quando hanno superato la velocità del suono si diceva che era impossibile superare la velocità della luce, mentre oggi si comincia a sostenere che sia possibile.

Dal punto di vista processuale, il primo pentito di mafia, leonardo vitale, non venne creduto e fu ucciso (chi lo interrogò e ne prese le deposizioni era Bruno Contrada). Perchè la mafia non esisteva, fino a poco tempo fa.

Le indagini sul mostro di firenze furono molto ritardate dal fatto che per tanto tempo l'ipotesi che tali delitti fossero compiuti da più persone non fu presa in considerazione.

Il terremoto dell'Aquila, se avessero dato retta a Giuliani, avrebbe potuto fare un numero molto minore di morti.

Stragi di bambini, utilizzati in snuff movies e cose del genere, si perpetrano ogni giorno, perchè la maggior parte della gente non "crede" che certe cose avvengano con la complicità dei potenti.

L'ignoranza, e la mancanza di apertura mentale, è sempre stata la maggiore causa di diffusione di certi fenomeni.

Difatti quando parlo della RR e mi dice che si tratta di una realtà terribile, rispondo che casomai di terribile c'è la mentalità della gente.
La RR esiste in quanto la mentalità limitata della maggioranza le consente di prosperare nel segreto.

Serpent of Fire ha detto...

La RR esiste in quanto la mentalità limitata della maggioranza le consente di prosperare nel segreto.

Si, ma qual'è l'evidenza inconfutabile di cui parli?

Paolo Franceschetti ha detto...

I libri sono tutti i libri di waite, mothers, regardie, ecc... che della GD sono i fondatori.

I libri di Regardie si intitolano espressamente "la magia della Golden Dawn" e quelli di Fusco "insegnamenti magici della GD".
Volumi dove si tratta espressamente dei rituali della GD, con la loro simbologia, ecc...


Ovvio che se poi iniziamo a dire che sono false falg, allora non se ne esce più.

Paolo Franceschetti ha detto...

Peraltro, ai geni che inevitabilmente diranno che non c'è la prova che questi libri non siano un falso, specifico che i testi di waite risalgono al 1800, e quelli di regardie al 1920.

Come si faccia a creare un false falg nel 1920, per un fenomeno di cui si è parlato poi sono nel 2000, sarebbe veramente interessante. Anche se, sono sicuro, ora interverranno i soliti geni che avranno una spiegazione esauriente.

vai MDD. Aspetto con ansia le tue cazzate.

Ps... Inoltre, perdonatemi la provocazione ma vorrei porvi una domanda che ho posto altre volte...
Ma visto che sapete tutto, senza possibilità di errore, e avete capito tutto...perchè nn fate come galeazzo gargiulo, e create un vostro blog in cui scrivete la vostra verità?
Così finalmente tutto il mondo, da sempre alla rcierca sulla verità di alcuni fenomeni la conscerà.

Serpent of Fire ha detto...

Se per quanto si dice pure che anche la famosa setta dei Rosacroce sia stata un invenzione. I libri sono come le parole. Non rappresentano una realtà oggettiva ma solo soggettiva. Secondo questo metro dovremmo prendere in cosiderazione anche la Bibbia come libro 'ispirato da Dio' il che è ampiamente risibile essendo stato scritto in periodi diversi come assemblato ed rielaborazione di altri culti.

Quindi va bene i libri, ma vediamo di fornire come evidenze INCONFUTABILI dei riscontri oggettivi.

Serpent of Fire ha detto...

Come si faccia a creare un false falg nel 1920, per un fenomeno di cui si è parlato poi sono nel 2000

I false flag esistono da quando esiste l'uomo. In particolare la tecnica del doppio gioco è stata sviluppata durante la seconda guerra mondiale e successivamente durante la guerra fredda. Ma questo non significa che l'inganno e la menzogna non esistessero già prima. Infatti gli ebrei ci hanno basato tutta una religione.

Anonimo ha detto...

Paolo, io ho gia' il mio profilo su facebook : maestro di dietrologia, come vedi ho gia' provveduto ...

Comunque grazie dei titoli, vedro' di procurarmi i testi al piu' presto...
Come vedi, bastava poco x accontentarmi!

PS: Non essere sempre incazzoso con me, ti avevo chiesto solo dei titoli di libri ...
Grazie e ciao

Paolo Franceschetti ha detto...

Serpent, permettimi...

anche l'olocausto dicono che sia un invenzione, e poi gli ufo, gesu cristo, l'unità d'italia, la mafia, la p2.

Non c'è un solo fenomeno su cui non c'è qualcuno che dica che sia inesistente.

Adirittura c'è chi dice che tutta la realtà è un ologramma e unb invezione.

ALlora il punto è un altro.

In questo blog si parlare di stragi, Rosa Rossa, di massoneria, ecc. cercando di vedere la realtà sotto un punto di vista diverso rispetto ad altri blog.

Il dissenso, la massa in discussione, vanno bene, quando sono motivati e quando apportano ipotesi costruttive.

Quando l'unico scopo però è screditare il lavoro che svolgiamo da anni, senza fornire peraltro alternative anche solo possibili, allora non diventa più una discussione.

Venire qui in questo blog dove da anni mi faccio un culo come un secchio per cercare di capire simboli e segnali, studiare i testi, ecc..., equivale a mancare di rispetto per noi e tutti quelli che lavorano insieme a noi; più o meno è come andare da un ufologo che lavora per dimostrare l'esistenza degli ufo e senza mai aver fatto una ricerca, o altro, iniziare a scrivere ripetutamente "gli ufo non esistono, non ci sono prove".

E scatta d'obbligo una domanda, che rivolgo principalmente a MDD (non a te, nè a Fabio, che di spunti costruttivi ne ha forniti più di uno e che peraltro ha pure un suo blog, quindi è perfettamente legittimato a dire tutto ciò che pensa sia qui che altro, proprio perchè ha fatto un immenso lavoro di "costruzione" di qualcosa).

Per quale motivo rimani su questo blog? Ne esistono tanti, in cui non ci parla mai della RR.

E' evidente che il suo intento è gettare merda sul blog e su molti utenti, come ha fatto fin dai primi tempi.

Anonimo ha detto...

sof ha ucciso il blog

Serpent of Fire ha detto...

E' evidente che il suo intento è gettare merda sul blog e su molti utenti, come ha fatto fin dai primi tempi.

Vedi Paolo, tutti abbiamo un Satana (un avversario) che ci viene a cercare e mette in forse tutte le nostre certezze. A me è capitato (e ci ho rimesso fisicamente), a te ti tocca sorbirti la croce di MDD. Ma chi non ne ha?

Dai un occhiata al film Parnassuss. Tante volte i satana si concretizzano materialmente proprio per consentirci di evolvere mettendo in discussione le nostre credenze, le nostre certezze. Tante volte quei satana ce li generiamo da soli. Sembra pazzesco ma ho verificato che è così.

Anonimo ha detto...

Leggo e scrivo sul blog xche' evidentemente mi interessano gli argomenti e se ti chiedo di fornirmi prove letterarie attraverso libri o altro e' xche' voglio apprendere ed informarmi.
Magari, dopo le letture che mi hai dato, cambiero' idea sulla rosa rossa e ti daro' ragione.

Io non dico che tale setta non esista, voglio capire se esista o meno, e' un problema mio non tuo, tu gia' ci credi, io ci devo arrivare seguendo la mia metodologia.

MDD

Fabio Piselli ha detto...

Paolo,

per proiezioni non intendo specificatamente il meccanismo psicologico della proiezione quanto la necessità di conoscere e di soddisfare la tolleranza alla frustrazione di non conoscere, tale soddisfatta spesso da soggetti ch consci di questo offrono rose rosse su piatti d'argento tramite documenti, libri e adombrate testimonianze

per me che esista o meno cambia poco, come ben sai gli omicidi rituali li ho in qualche modo perimetrati per cui che una organizzazione si chiami RR o pisamerda cambia poco

come ben dici occorre sapere l'indice di penetrabilità del tessuto sociale che ha e quanto condiziona la vita collettiva

per la mia esperienza e soprattutto per le ricerche che ho condotto in una ventina di anni rispetto organizzazioni settarie di vario tipo, con particolare interesse al satanismo, la RR è sempre stata considerata una sorta di "jolly" buono per tutte le occasioni, molto grande e troppo potente per essere reale ma nulla toglie che lo sia

in effetti molte volte ho riscontrato simbologie presumibilmente collegate alla RR ma erano anche valutabili come coincidenze oppure con variabili troppo comuni per attribuirle alla RR senza suggestioni

che vi sia una "comunicazione strategica" fra più organizzazioni e che vi sia una similitudine di simboli e rituali è assodato, senza parlare della emulazione

ricordo le "ragazze arcobaleno" ed altre strutture che avrebbero potuto avere oggi un potere enorme e forse lo hanno raggiunto all'interno del settore delle comunicazioni, per cui i messaggi veicolati tramite i media ad ogni livello potrebbero essere possibili

rimango solo perplesso sui metodi di valutazione di un evento omicidiario che attribuisce il valore ritualistico della RR, sempre pronto a capirne di più

conosco bene il rischio di inquinamento dell'equilibrio di valutazione laddove si ha la convinzione dell'esistenza certa ed incontrovertibile della RR in ogni segnale apparentemente riconducibile a questa

la mia frustrazione di "non sapere" che non sempre riesco a tollerare talvolta mi spinge a proiettare su un buon bersaglio le mie esigenze di conoscenza, per questo mi dico sempre di "attendere" di riconoscere la certezza fra l'evidenza e la prova prima di attribuire un valore definitivo alla mia conclusione

per assurdo pensa se Pacciani avesse scritto di essere membro del "Circolo della Pesca delle alborelle sul lago di Gramolazzo fra le cinque e le sei di sera di ogni venerdì 17" spiegando rituali e indicando la capillare presenza nel mondo delle alborelle, non credo che qualcuno di noi gli avrebbe attribuito un valore settario, ma nonostante questo avrei studiato ogni riga scritta e riscontrata con tutte le risorse possibili

questo faccio anche verso la RR ma non ho le evidenze e forse nemmeno le capacità per raggiungere ad oggi una certezza

con affetto

Fabio

Maria ha detto...

Sono appena tornata dalla conferenza con Solange.
Sono quella che è intervenuta facendo una colossale pubblicità al blog ;-)

La mia prima domanda è:

da quando Solange è diventa
bionda?????????

A parte gli scherzi,
l'inervento di Solange è stato illuminante e le faccio i miei coplimenti qui perchè non ho potuto farlo di persona essendo dovuta andar via subito dopo la pausa.

Una cosa che ho notato è stata che subito dopo di me è intervenuto un tizio. Ad un certo punto ha affermato:
"Siete coraggiosi, ma a questo punto non so a cosa vi potrà portare la strada che avete imboccato."
Questa affermazione è stata fatta nel mezzo di un discorso e nessuno ci ha fatto caso.
A me ha inquietato perchè mi è parsa una minaccia.
Non sapevo che fare,avrei voluto inervernire e dire:
"Ma cosa cavolo intendi dire idiota?"
Poi ho guardato Solange e ho visto che sorrideva, poi di nuovo lui, poi di nuovo Solange, che forse non ha fatto la mia stessa considerazione.
Il tizio ha detto di lavorare per un'azienda che si occupa di indagini di mercato, e che la legge sulla privasy è una truffa perchè complica solo le cose da un punto di vista burocratico, perchè tanto tutto si può sapere su una persona dai cellulari.
Termina l'intervento dicendo a Solange:"Spero di averle dato uno spunto su cui riflettere".

Ho la sensazione di non aver sbagliato.

Anonimo ha detto...

salve a tutti vedo che la discussione si e' molto scaldata,ho letto tutti gli interessantissimi post,molto contrastanti tra di loro.da tutti devo dire si ha qualcosa da imparare.quando ho postato la mia opinione ci tenevo a dirlo avevo considerato anche l'universita' di trieste,trento,jeune europe di jean thiriart ideologo della convergenza degli estremi da cui sono nati terroristi come curcio che proveniva dalla liguria dove aveva militato in un gruppo di destra, una convergenza appunto tra estremi, l'idea di thiriart appunto era una specie di nazicomunismo,solo oggi comprendo il significato di questa idea bizzarra dopo anni dalla lettura del libro "da jeune europe alle brigate rosse" societa' editrice barbarossa.cosa c'e' di piu' semplice che controllare due estremi da usare a seconda dell'obbiettivo da raggiungere?mi servono i neri per un'operazione?pronti! se mi servono i rossi,eccoli qua', tanto attraverso una societa' come jeune europe(ricordiamoci di mazzini e della sua m.a.f.i.a.) posso controllarli entrambi mentre qualcuno controlla me,posso addirittura prendere un nero e trasformarlo a mio piacere in rosso tanto un'esaltato motivato sara' facilmente influenzabile,e qui' cominciamo ad entrare nel terreno del programma del controllo mentale (e ne esco al volo)!ma queste persone non appartengono alla coscenza collettiva di un popolo come quello del nord est cosi' non li ho citati in quanto parte della manipolazione e di conseguenza come parte di quella orinzzontalita' credo citata da fabio.

@serpent of fire
"quindi va bene i libri,ma vediamo di fornire come evidenze inconfutabili dei riscontri oggettivi."

se vuoi ti presento hiram abif!!!

ovvio che tutte le cose che si sanno provengono da libri!
che t'aspetti un massone insider che si confessa sul blog di franceschetti con tanto di numero di tessera,che ci da' le parole di passo e che ci insegna magari anche i toccamenti?

@giuseppe 17 42
se fossi un rc sarei il primo a telefonarti!

scusate ma ci sono un po' troppe contraddizioni nei post ma come si fa a parlare di massoneria e mettere in dubbio i rosacroce? fanno persino conferenze pubbliche oltre ad essere un grado rituale massonico. i 33 gradi massonici sono la preparazione di collegamento tutti gli altri rituali illuminatici che seguono quando fai carriera all'interno dell'ordine e si apre quella porta agli ordini controllati dai superiori incogniti ,S.I..esempio lampante l'ex gran maestro di bernardo fondatore degli illuminati svizzeri che conta personalita' italiane della comunicazione come freccero' o diego cugia, tanto per citare pinotti con i suoi "fratelli d'italia2(lo cito cosi' al limite nella merda ci finisce lui)!
tutti hanno la loro simbologia e il loro modo di comunicare,e la rosa rossa e' uno di quelli!sono daccordo che non vada vista in modo paranoico ed ossessivo ma e' anche possibile che questa rosa rossa venga usata come esecutore MATERIALE delle sentenze del tribunale massonico,o per ritualizzare certi avvenimenti collettivi.
in fondo perche' no???
tutto e' possibile!

Anonimo ha detto...

scusate ho dimenticato il nick sul post ore 22.20


DRAGO

Paolo Franceschetti ha detto...

Per giuseppe...

dici di rischiare grosso a fare i nomi e poi metti il numero di cellulare? Mah... certo che ne vedono....

Serpent of Fire ha detto...

se vuoi ti presento hiram abif!!!

Difficile che tu me lo possa presentare, dato che non è mai esistito. Il problema è che molti scambiano le metafore per fatti letterali. Gli antichi avevano un concetto molto diverso da noi di verità storica.

ovvio che tutte le cose che si sanno provengono da libri!

Ci sono libri e libri. Quelli nominati da Paolo sono pericolose deviazioni dell'ebraismo. Quindi la menzogna della menzogna insomma inganno al quadrato (magico).

che t'aspetti un massone insider che si confessa sul blog di franceschetti con tanto di numero di tessera

Dipende che cosa intendi per massone.

Se intendi un iniziato allora ce ne sono parecchi anche in questo blog. Se intendi uno degli schiavetti goym che pensano di usare il network a loro vantaggio senza percepire di essere a loro volta usati (e nel caso sacrificati) allora è chiaro che ne troverai pochi che si dichiareranno come tali. E' una questione di pudore: i ratti di solito si nascondono.

che ci da' le parole di passo e che ci insegna magari anche i toccamenti?

Mi è capitato di persona di assistere a certi segni convenzionali. Dal mio punto di vista si è di fronte a dei poveri mentecatti che poco hanno capito dell'esoterismo.

Un iniziato non ha bisogno di segni convenzionali per riconoscerne un altro. Lo percepisce e basta.

Paolo Franceschetti ha detto...

Si Fabio. Capisco il tuo punto di vista e in effetti è corretto.

Anche io ho lo stesso approccio, in genere, non escludendo a priori nulla, e d'altra parte cerco anche di non essere mai sicuro di nulla. Tuttavia in certi casi abbiamo il dovere di andare un po' oltre le evidenze e le certezze, in certi casi.
Perchè è evidente che viviamo in un sistema dove veniamo presi periodicamente per il culo in un modo troppo sofisticato per essere casuale, ed è anche evidente che il crimine organizzato è troppo ben organizzato per potersi attribuire tutto solo alla mafia, o alla P2. C'è di più, e si ha il dovre di scavare a fondo nella storia, nei documenti, nel presente, e in tutto ciò che è possibile per cercare di capire sempre di più; perchè, perdonami, ma il tuo metodo è quello usato fino ad oggi da praticamente tutti coloro che hanno accostato il fenomeno dello stragismo, e il risultato cui si è giunti è sotto gli occhi di tutti. Nessuno.
Allora forse è ora di cambiare metodo di analisi.

Anonimo ha detto...

393.7737483 = 54 = 6+6+6 + 6+6+6 + 6+6+6

non credo ci sia altro da aggiungere

jj

Serpent of Fire ha detto...

Per il cellulare basta andare su questo sito per copiarlo ed incollarlo

http://it.narkive.com/2006/11/5/282255-promozione-locali-eamp-club-prive.html

ROSA ROSSA redazione Veneto wrote:
per tutti i titolari di club privè e locali stiamo
inserendo nel nostro sito GRATUITAMENTE la pubblicità dei
vostri locali.....contattateci.............

x info Giuseppe 393.7737483


oppure


La rivista Rosa-Rossa è un mensile di annunci per incontrarsi con foto VERE
e numeri di cellulare, da settembre la rivista è distribuita in tutto il
Veneto nelle edicole e sexy shop....280 pagine di annunci.

www.rosa-rossa.com è il sito dove sono presenti gli annunci.

Per informazoni o per inserire un'annuncio chiama: 393.7737483

e-mail: giuseppe@rosa-rossa.com

Anonimo ha detto...

@serpent of fire
non volevo creare una polemica,la mia solo un po'di ironia senza malizia.
che poi ci siano dei massoncini postatori e' evidente!
come ci sono evoliani mistico fascisti!
comunisti spartachisti!
collaborazionisti soffiatori!
vaticanisti gesuitici!
facciamo cosi' non esiste nulla e' tutto frutto del caso e noi siamo degli sfigati che non sanno come passare il sabato sera in un mondo strapieno di figa!!
va bene cosi'?

drago

Serpent of Fire ha detto...

facciamo cosi' non esiste nulla e' tutto frutto del caso e noi siamo degli sfigati che non sanno come passare il sabato sera in un mondo strapieno di figa!!
va bene cosi'?


Perchè passare dal bianco al nero. Esistono pure le sfumature.

Sicuramente andare a rimorchio di fighe il sabato a sera è molto più gratificante che stare davanti al pc come sfigati.

Che certe cose esistano e siano ben radicate nella società per me è evidente, nel senso che ho potuto toccare con mano. Farne di questo una paranoia con forti limitazioni nei rapporti interpersonali è roba da psichiatri.

Quindi come disse Guglielmo di Ockam

« A parità di fattori la spiegazione più semplice è da preferire »

In altri termini, non vi è motivo alcuno per complicare ciò che è semplice. Ciò significa che – tra le varie spiegazioni possibili di un evento – bisogna accettare quella più "semplice", intesa non nel senso di quella più "ingenua" o di quella che spontaneamente affiora alla mente, ma quella cioè che appare ragionevolmente vera senza ricercare un'inutile complicazione aggiungendovi degli elementi causali ulteriori.

Anonimo ha detto...

ah! mi perdonino gli anarchici per la mia imperdonabile dimenticanza nella citazione precedente da me postata!sono desolato!

drago

Anonimo ha detto...

serpent sempre di leggera ironia si tratta mentre posto rido tra me e me per le cose che scrivo!
mi spiace essere frainteso dal tuo pensiero razionalista!
vedi come dici tu molti di questi personaggi sono impegnati all'arricchimento personale,tanto che una persona a me molto vicina che ne ha conosciuti a dozzine li chiama "zanza con mandato o patente", ridiamo come pazzi quando ne incontriamo uno perche' lo riconosciamo subito dalla stupidita' che dimostra nella presunzione di non essere riconosciuto(utile idiota).solo da un generale gesuita questo mio parente e' rimasto incantato tanto da capire perche hanno in mano mezzo mondo e forse piu'!qui' non si tratta di complicare qui' si tratta di capire la differenza tra uno zanza massoncino e un'iniziato che tira i fili. e questo credimi e' molto piu' difficile, negarne l'esistenza non semplifica la questione tuttal'piu' la complica poiche' si creano dei vuoti inspiegabili a cui al fine non si riesce piu' a rispondere.tutto qui'!!
scherzavo sul sabato sera!
buonanotte a tutti!


drago

Anonimo ha detto...

bella googlata sof !!

dunque , abbiamo tremonti, tomb rider, dan brown e molti altri che parlano di illuminati, fatto questo tutti quelli che denunciavano gli illuminati ora passano per dei semideficienti , nessuno se li fila più perchè l'uomo comune pirla li percepisce come dei babbei che ripetono a vanvera le cose della tv e dei libri spazzatura, per non sbagliarsi ed evitare che le giovani generazioni capiscano qualcosa hanno anche inventato un video game a quanto pare di grande successo che si chiama proprio illuminati.
ora sul blog di Paolo e prima sul sito Carlizzi e Cosco si denuncia l'esistenza della rosa rossa, come per incanto appare questo gabibbo che mette il numero di telefono e sof scopre che fa capo ad una iniziativa che comprende tutto il veneto, ma che strano si parla di veneto e compare questo !! guarda caso mette in piazza un sito e un giornale con il nome rr, ho la vaga impressione che stiano mettendo le mani avanti, avevi ragione Fabio stanno muovendo i fili dei pupi per mantenere una posizione acquisita. che cazzo di mondo di merda.
comunque sof al rasoio di ockham preferisco la katana di masamune, perchè l'anima è più forte della ragione.
http://it.wikipedia.org/wiki/Masamune

jj

Anonimo ha detto...

, vorrei fare una domanda semplice semplice . Perchè ???......E' fuor di dubbio che alcune cose che dice paolo sono serie concrete e sensate certo molto piu'vere
di , un libro di bruno vespa o del tg delle 13, indubbiamente, ci sono tante cose false che non tornano e che non hanno assolutamente senso, e Paolo le evidenzia molto bene. ma pure lui dice alcune cose che hanno dell'illogico sono certo che esitono i delitti che lui racconta, ma ad oggi a star dietro a lui e alla carlizzi parlano di fatti mettendo in giusta evidenza tante tantissime discrepanze, ma non dicono mail il perchè un organizzazione cosi potente che controlla lo stato la magistratura e tutto dico tutto in maniera capillare. Tema i testimoni di un processo tanto da farne fuori a migliaia vedi ustica e altri perchè non ha senso. che gli importa i giudici non condanneranno mai loro simili cosi potenti e ammanigliati da ricatti , allora resta una balorda domanda perché farlo????, mi si dirà perché l'uomo è malvagio giusto lo so', ma perchè arrivare a tanta sofisticatezza per togliere un individuo dalla terra,.

Anonimo ha detto...

sof ha ucciso il blog

Painburn ha detto...

Per SOF
"Avrei la stessa paura se ci fosse una conduzione del mondo da parte di Cristiani o Mussulmani o Induisti".
Ci so arrivato anche io a questa conclusione quando ancora ero un analfabeta totale...;)
Purtroppo (parlo dal punto di vista personale)non ho ancora prove x me affinchè il complottismo non mi sembri una caccia alle streghe,o un idea lanciata da simpatizzanti fascisti..Anche perchè(un esempio)su Facebook ci sta una pubblicità di una manifestazione anarchica per il 22maggio contro il signoraggio,complottismo e tutti gli argomenti di cui parla anche Franceschetti.Sono andato ad analizzare i profili degli amministratori del gruppo e sono saltati nomi di guru della nuova destra come De Benoist, Massimo Fini, Dugin, Junger.

Painburn ha detto...

a questo proposito vi incolo una parte,ma solo una parte di un interessante articolo:

Vi incollo una parte di un interessante articolo:
Un mondo in balia di misteriosi gruppi d’interesse e lobby segrete, nonché vittima di oscuri complotti ebraici.
La difesa di non meglio precisati popoli contro i meschini obiettivi della dittatura delle Banche Centrali.
Signoraggio, strozzinaggio e minoranze malvagie contro popoli, occidentali e sacralità della natura.
Mancanza di una analisi critica, ed in particolare una qualsiasi analisi anarchica.
Nel complesso l’uso criptico del linguaggio si rivela lo strumento più potente nelle mani del fascistume “anti-sistema”.
È sufficiente tuffarsi nell’incredibile galassia nera (pardon bruna) di internet per notare la continuità terminologica fra picchiatori nostalgici e nuova meta-politica dei « manganelli parlanti ».
Il linguaggio espresso in quest’ennesimo tentativo d’infiltrazione linguistica di matrice neofascista segue la triade: popolo, complotto, sovranità. Un insieme di parole chiave che nel complesso vuole creare confusione e permeato da un’esplicita tensione moralista.
Un rigurgito di simboli, slogan e parole d’ordine per affermare con un linguaggio complottistico e mitologico l’identità di un gruppo (popolo, etnia, razza…) anche impadronendosi del nostro ideale di libertà. Ad introdurre alla scaltra terminologia neofascista gli utenti di facebook i «differenzialisti » (non più razzisti !) i sofisticati « egualitaristi qualitativi » (non più sadici autoritari !).
Ad esprimere l’identitarismo becero in forma di « popolo » fu già Mussolini nel suo tentativo d’adombrare il concetto di « classe » e far così risaltare l’elemento nazionalista. Dalla lotta di classe alla « lotta di popolo » (nome di uno dei primi gruppi criptofascisti post ’68). « Popolo » é una delle parole magiche, di tutte le destre, da cui fanno discendere i loro sporchi valori tradizionali, religiosi e di sangue (da difendere ad ogni costo!). L’anarchico é l’espressione politica di un individuo, non la cellula base di un corpo sociale inesistente come « il popolo ».
Il « complotto giudaico massonico e della plutocratica Inghilterra » si tramuta così in caricaturali « strozzini » contro i popoli , contro noi « occidentali » ! « Grande Distribuzione Organizzata » pronta ad introdurci a fantastici nemici come l’NWO (« New world order »).
Gli anarchici non usano pseudo teorie economiche come il « signoraggio bancario ». La teoria del «servaggio» è emblematica. Figlia di Pound e fatta propria da tutta la fascisteria postmoderna: il nemico non é più il capitalismo, la legge del profitto, il sistema di produzione dominante e la conseguente divisione in classi. Il nemico diventano le banche (ovviamente sinonimo di ebrei) e in tal modo pure il padrone può trovarsi d'accordo con l'operaio contro l'«usura» bancaria. Il nazismo è nato esattamente così!!
L’anarchismo é materialista non spiritualista. Noi anarchici ripudiamo in modo assoluto un linguaggio alla Forza Nuova fondato sull’« anticapitalismo razzista » di chiara matrice antisemita (e che tuttavia permette a gruppi come quello di Fiore di stringere alleanze neo-liberal con Berlusconi). Siamo anticapitalisti perché la miseria del quotidiano é dovuta a relazioni economico-sociali squilibrate, siamo contro lo Stato perché vogliamo denunciare la nocività di rapporti basati sulla gerarchia e sull’autoritarismo ad ogni livello.
«Sovranità» é dunque un termine incompatibile con l’idea che abbiamo di libertà… perché riguarda gli Stati: non dovrebbe esistere un insieme d’individui che ne esclude altri in base a discrimianzioni anche «soft » come quelle culturali.
Non siamo parte di un popolo intento a recuperare la sovranità di un dato territorio contro oscuri poteri stranieri: i primi oppressori da cui liberarsi sono tricolorati.
Dove sono invece i temi dell’antisessismo, dell’antirazzismo, della critica allo stato e al capitale?

Conte Senza Palazzo ha detto...

Drago dice:
"sempre di leggera ironia si tratta mentre posto rido tra me e me per le cose che scrivo!"

Un gran simpaticone per niente egocentrico, non c'e' che dire:
1) Si autodefinisce capace di leggera ironia (la vera fine ironia non viene mai dichiarata).

2) Ride per le cose che scrive (altro indicatore di scarso senso dell'umorismo): cioe' ride solo lui.

A proposito di chi sta uccidendo il blog...

Conte Senza Palazzo ha detto...

Painburn ha ragione, certi argomenti sono stati dirottati (come si dorotta un aereo) dai neofascisti. Questo per me rappresenta un problema enorme, perche' teorie giuste finiscono per essere marginalizzate all'interno di certe aree politiche anch'esse marginali, al fine preciso di essere nascoste anche a coloro che avrebbero una certa apertura mentale.

Anonimo ha detto...

intanto caro conte senza palazzo fai sempre commenti a sproposito su di me e non si capisce il motivo,potrei capire se tu mi contestassi qualcosa di piu' serio! di cio che ho detto per es. sulla massoneria. ma porre l'attenzione su delle battutte,ma dai.. per sminuirmi cosi!! direi a questo punto non ti manca solo il palazzo ....,secondo aspetto ancora la risposta delle cazzata che hai detto tu sulla sinarchia e fn.ma so gia' che non arrivera.....drago

Anonimo ha detto...

conte senza palazzo critichi gli altri ma tu non dai un cazzo..non e' che essendo un massoncino ti sei offeso dalla definizione "ZANZA" e te la prendi con chi semplicemente riporta delle sue esperienze personali!
a parte qualcosina di interessante che hai detto a volte il resto e' nel dimenticatoio affogato dall'accidia del resto dei tuoi commenti belligeranti e debunkerizzanti...vai in tibet!


DAMOCLE

Idiota (ti anticipo...francy) ha detto...

Rosa Rossa potentissima organizzazione mondiale ? No "spaghetti manson family", un'associazione criminale di sbarellati all'ultimo stadio con vessillo "l'alfa e l'omega",soggetti infantili impegnati in giochi di ruolo, affamati di protagonismo, senza alcuno scrupolo o remore morale/umana.

Anonimo ha detto...

http://www.corriere.it/cronache/10_febbraio_19/studentessa-londra_b7f97df6-1d81-11df-b33e-00144f02aabe.shtml

Anonimo ha detto...

@painborn
@conte senza palazzo
(come si dorotta un'aereo)come si fa' a dorottare?e' una novita' di voi anarchici?dai dorottiamo tutti insieme!!!

ma cosa avete da dire voi anarchici che vivete totalmente al di fuori dlla realta' nell'utopia totale.quando si tratta di prendere responsabilita' l'anarchismo scappa a gambe levate,tranne quando c'e da spaccare il sistema allora li' vi divertite,siete voi i primi dirottatori!
ma dirottatevi i coglioni teste di c....!!

Anonimo ha detto...

Grazie idiota, apprezzo molto

Anonimo ha detto...

chiedo anzitutto scusa per l’off-topic...
Guardando V per Vendetta mi sono chiesta quali simbologie nascondesse davvero la trama. Notando che nel film il protagonista lascia rose sui corpi delle sue vittime proprio come gli assassini della Rosa Rossa, è automatico vedere in V la personificazione proprio di questa setta. Ma dal momento che per tutta la pellicola, questo personaggio non incarna altro che il più nobile ideale di libertà contro ogni forma di tirannia, mi chiedo quindi quale affinità ci sia con la Golden Dawn che “conosciamo”. Se infatti del film ne viene indicata l’eloquenza in termini di riferimenti simbolici, allora qual è la vera natura del “terrorista” V? Quel che voglio dire è che la sua figura non collima con l’aspetto che ricopre oggi la Rosa Rossa, -essendo questa parte integrante dei governi- mentre nel film la figura occulta è espressa nel regime totalitario dei castigatori contro i quali si pone V.
Ho pensato che James McTeigue, il regista del film, avesse voluto restituire l’aura libertaria che caratterizzava la setta ai suoi albori, alla stregua della filosofia anarchica. Un esempio tra i tanti può essere Giordano Bruno, noto rosacroce considerato tuttavia il baluardo del libero pensiero, seppure ogni anno i piedi del monumento di Campo de’ Fiori si colorano di tante rose rosse e bianche.
Vi è quindi una natura sovversiva ed anarchica (in termini positivi) in seno al mondo dei rosacroce?

vi ringrazio

ψA

Serpent of Fire ha detto...

Purtroppo (parlo dal punto di vista personale)non ho ancora prove x me affinchè il complottismo non mi sembri una caccia alle streghe,o un idea lanciata da simpatizzanti fascisti..

Utilizzare il termine complottismo è fuorviante. Nel caso si deve parlare di teorici del complotto. Definendo un ricercatore un "complottista" significa rigirare i termini assegnando un ruolo negativo a chi studia il fenomeno ed un ruolo positivo a chi invece lo provoca.

Che esistano i complotti mi pare alquanto scontato. Che questi complotti, grazie alla tecnologie ed alle scienze, siano diventati sempre più complessi ed intrigati mi pare anch'essa una logica conseguenza del precedente postulato. Che i complotti siano organizzati da chi ha potere, ovvero lobbies, banche, fazioni politiche e teologiche per ottenere più potere, più soldi, più consenso mi pare anche questa una verità incontrovertibile.

Le religioni e le lobbies hanno una caratteristica comune: sono indipendenti dai confini nazionali. Questo significa che possono muovere consensi e denaro in maniera traversale nel globo infischiandosene delle logiche che la politica impone a livello geografico (geopolitica).

La partita si gioca proprio a questo livello: potere sovrano contro potere globalizzato. E' logico pensare che gli interessi delle teologie si siano in qualche modo fusi con quelli delle lobbies (bancarie, farmaceutiche, delle armi, ...).

Il complotto pluto-giudaico-massonico trova in questo scenario la sua giusta collocazione e per contrappeso anche i movimenti neo-nazionalistici.

E' logico anche pensare che gli interessi delle tre religioni monoteiste stiano convergendo per un motivo molto semplice: la scienza rende sempre più improponibili le cosmogonie da esse divulgate come modelli teologici e sociali. Ne consegue che per non scomparire si stanno alleando.

Ma chi può egemonizzare le tre religioni se non la capostipide? E' chiaro che l'ebraismo svolge un compito importante in questo processo. Il risultato sarà una nuova religione globalizzata, sempre più astratta e lontana dalla sfera umana, un idealizzazione necessaria per instaurare una nuova menzogna planetaria.

In questo senso la massoneria, che basa molta parte della sua cosmogonia sull'ebraismo (basta vedere a riprova i simboli utilizzati e i modelli sociali adottati), ha fatto già molto in termini di astrazione di Dio, proponendo una figura mistica chiamata Grande Architetto dell'Universo, termine sotto il quale possono essere riassunte tutte le divinità che attualmente sono presenti nei vari culti umani.

Anche la massoneria, come le religioni, è un organismo trasversale a livello globale che utilizza figure chiave presenti nelle pubbliche amministrazioni o nelle industrie o nella banche per supportare il proprio disegno di egemonia.

E' chiaro quindi che la massoneria, le varie teologie e le varie lobbies abbiano gli stessi interessi e che questi abbiamo spinto alla realizzazione di un piano comune di spartizione delle risorse del globo.

Questa secondo me è la giusta chiave di lettura del Nuovo Ordine Mondiale.

Anonimo ha detto...

Anonimo delle 1.42 ma come ca...o scrivi?? neanche la punteggiatura della tua lingua madre sai usare?? commenti come il tuo sono inutili, oltre che assai banali e irritanti. Seguo il blog da un po', ma basta con 'sti vaneggiamenti anti semiti! ogni volta che si parla di un argomento, c'e' il solito post assurdo su massoneria giudaica, le banche ecetera..ovvio che nessuno vi prenda sul serio neanche un po', se il blog e' frequentato da frustrati razzisti che usano i blog in giro come sfogo ai propri odii personali. Farsi curare da uno bravo no?? Certa gente riesce davvero in modo egregio a banalizzare argomenti seri per vomitare veleno...ma che v'avranno mai fatto gli ebrei?? cos'e', la solita invidia di hitleriana memoria perche' costoro sanno come si sta al mondo meglio di altri? meglio loro di tanta altra gente stupida e ignorante a questo mondo, poco ma sicuro. Get a life ragazzi, che mi sembra non ne abbiate una.

Painburn ha detto...

E' chiaro che così facendo la massoneria muove gente sia di destra che di sinistra ponendoli in perenne e fittizia discordia....La tua E'una chiave di lettura che può essere molto verosimile.... Non la escludo per niente...spero di "capirci"al più presto...

Serpent of Fire ha detto...

Nel complesso l’uso criptico del linguaggio si rivela lo strumento più potente nelle mani del fascistume “anti-sistema”.

Basta studiare PNL per comprendere quanto sia potente il linguaggio e come l'adozione di un simbolo sottintenda la sottoscrizione di una certa conclusione. Ma la PNL non è solo appannaggio dei neo fascisti/nazisti ma più comunemente di chi presidia o ambisce al potere.

È sufficiente tuffarsi nell’incredibile galassia nera (pardon bruna) di internet per notare la continuità terminologica fra picchiatori nostalgici e nuova meta-politica dei « manganelli parlanti ».

Anche in questo gli anarchici non si differenziano molto dai reazionari. Francamente qualche manganellata servirebbe eccome verso molti parassiti della società. E come diceva Roosevelt:

"Speak softly and carry a big stick"

Un rigurgito di simboli, slogan e parole d’ordine per affermare con un linguaggio complottistico e mitologico l’identità di un gruppo (popolo, etnia, razza…) anche impadronendosi del nostro ideale di libertà.

Il concetto di popolo globalizzato è una stupida utopia. E' come mettere nella stessa classe studenti di prima elementare con studenti dell'università pretendendo che tutti si adeguino allo standard più basso. E' una modalità di schiacciamento verso il basso già proposto dal comunismo come forma di organizzazione sociale dove tutti sono uguali se e solo se ognuno è indifferenziato dalla massa. Non possono quindi esistere individualismi nelle scienze, nelle arti o nella politica che possono mettere in discussione il modello sociale. E' questo un modello oscurantista alla stregua di quello della chiesa cattolica medioevale.

Il « complotto giudaico massonico e della plutocratica Inghilterra » si tramuta così in caricaturali « strozzini » contro i popoli , contro noi « occidentali »

Chi ha scritto questa frase ha scordato che il potere economico è in mano ad Ashkenazisti dell'ordine dei Rockefeller, dei Rotshild, dei Madoff, dei Murdoc, dei Soros oppure del nostrano Giarcarlo Elia Valori. Chi ha scritto questo ignora il potere della Goldman Sach, della JP Morgan, Lehman Brothers o di banche similari e della loro influenza sulla politica sia americana che globale.

Gli anarchici non usano pseudo teorie economiche come il « signoraggio bancario ».

Il signoraggio bancario non è una teoria ma una drammatica verità i cui effetti disastrosi si sono concretizzati proprio negli ultimi due anni. Più di signoraggio si dovrebbe parlare invece di riserva frazionaria e di moltiplicatore monetario.

http://it.wikipedia.org/wiki/Riserva_frazionaria
http://it.wikipedia.org/wiki/Moltiplicatore_monetario

Il nemico diventano le banche (ovviamente sinonimo di ebrei) e in tal modo pure il padrone può trovarsi d'accordo con l'operaio contro l'«usura» bancaria.

Visto che il potere finanziario è in mano a pochi individui e che tali individui sono discendenti dell'etnia Ashkenazim, è difficile non arrivare a tale conclusione.

L’anarchismo é materialista non spiritualista.

Ma chi l'ha detto questa fregnaccia. Materialismo e spiritualismo oppure razionalità ed irrazionalità sono patrimonio di tutta la razza umana. Non credo affatto che anarchici e reazionari si possano spartire questi primati.

«Sovranità» é dunque un termine incompatibile con l’idea che abbiamo di libertà…

Sovranità è un concetto di potere legato ad un luogo geografico. Ne consegue che io sono sovrano a casa mia. Oppure che gli italiani sono il popolo sovrano in italia. Oppure che gli europei sono il popolo sovrano sull'Europa. Oppure che gli uomino sono il popolo sovrano sulla Terra. Embè!! Chi l'ha detto che questo sia un concetto da rifiutare?

Buttate fuori di casa ad un anarchico e vedrete la sua reazione. Sarà la stessa di qualsiasi altro essere umano.

Roma Bianca ha detto...

"frequentato da frustrati razzisti che usano i blog in giro come sfogo ai propri odii personali."


E Tu sei uno di quelli! perchè quello che hai scritto su questo blog sono solo pregiudizi e insulti verso persone che neanche conosci!

Pensi di essere abbastanza scientifico e critico quando definisci i "complottisti" come i "nuovi nazisti" secondo un assunto che non ha un minimo di logica??

Sei uguale a quelli che tu critichi. La copia sputata, e il brutto è che non te ne sei accorto.

Anonimo ha detto...

Presa dal web

La rosa rossa

C’era una volta una bella rosa rossa, talmente bella che tutti si fermavano ad ammirarla. I giovani sognavano di regalarla alle loro innamorate, le api facevano a gara per arrivare al suo nettare e le farfalle si raduvano sui suoi petali morbidi come il velluto. Persino i morti guardandola dal cielo speravano di averla sulle proprie tombe. Insomma , la bella rosa rossa era amata da tutti . Per questo in molti avrebbero voluto raccoglierla ma stava così bene sulla sua pianta che alla fine nessuno aveva il coraggio di reciderla . E poi aveva anche moltissime spine, una quantità infinita di piccoli aculei pungenti sul suo gambo, molte di più delle altre rose.
Proprio le rose che le abitavano vicino provavano invidia per la sua bellezza dunque la lasciavano sempre da sola e avvertivano anche i giovani boccioli di fiorire in rami lontani dal suo.
La più invidiosa era la rosa bianca; anche la rosa bianca era bellissima e suoi petali sembravano il vestito da sposa di una principessa. La rosa gialla aveva il colore acceso del sole e la rosa rosa la delicatezza delle guance di un bimbo appena nato. Ognuna di loro aveva una sua bellezza ma erano talmente concentrate sulla loro rivale rosa rossa che non gioivano più dei propri profumi, dei colori e della forma elegante delle loro foglie. Si sentivano brutte. E in effetti lo stavano diventando :era la cattiveria a fargli perdere la loro bellezza. Mentre loro erano avvizzite, la rosa rossa era fresca di rugiada e allora le altre rose la allontavano di più. Ma più la rosa rossa rimaneva da sola , più riceveva complimenti perché i passanti la notavano di più ancora.
Poi sul finire della primavera , non so cosa accadde, ma come molte belle cose possono finire anche la rosa rossa ad un certo punto sfiorì.
Le altre rose erano felici e le dissero:” ora non potrai più vantarti dei bei tuoi petali rossi”
e la rosa rispose:” i miei petali non erano rossi per vanità ma per imbarazzo. Sono molto timida e quando mi fanno dei complimenti divento rossa”
Le rose:” E mostrarti con tutta quella rugiada al mattino? Non era vanità quella? Non volevi forse sembrare più fresca di noi?”
“io veramente piangevo perché stavo da sola”
“ tutte quelle spine? Sono per darti sono un aria snob”
“sono molto fragile.volevo solo che mi toccassero con prudenza”
Un'altra goccia di rugiada apparve sulla rosa rossa. Le altre rose capirono solo allora di essere state ingiuste. La rosa rossa non era né antipatica, né vanitosa, né una rivale : era solo diversa . Non esistono rivali. Da quel momento le altre rose tornarono ad essere di nuovo bellissime e a essere felici della loro diversa bellezza: i colori tornarono a splendere, le foglie divennero più affusolate, godevano dei raggi del sole, si dissetevano con la pioggia e vivevano in armonia . Le api tornavano a succhiare il loro dolce nettare, le farfalle le facevano visita e i passanti respiravano il loro profumo. E la rosa rossa? La rosa rossa appassì. Anche le cose belle sembra che possono finire – è vero - ma in realtà, non finiscono mai e la bellezza di quella rosa rossa vive nella bellezza di tutte le rose di tutto il mondo e di tutti i tempi.

Anonimo ha detto...

ARRAGGIA a la madonna ,che bel blog di anarchici di sinistra con linguaggio vetero comunista atto a facili infiltrazioni popolari!!
complimenti!!!
w il principe Bakunin 32° grado rito scozzese antico accettato!!

"nuova solidarieta'"28-1-1989p.12
ad Ascona sul monte Verita',fin dall'inizio del secolo,si incontravano teosofi,occultisti e anarchici:vi soggiornavano da hermann hesse alla danzatrice isadora duncan,da filosofi come martin buber,al fondatore dell'ordo templi orientis (oto)theidor reuss,passando per rivoluzionari come bakunin,lenin,trotzkij.piu'tardi la scena fu dominata dall'israelita carl gustav jung il mago psicanalitico la cui influenza sui movimenti magici.... e' stata vastissima" vedi anche m.introvigne "il cappello del mago" sugarco ed.1990.

ma chi dovete prendere per il culo voi altri ANARCHICI,pensate di avere il mantello dell'invisibilita' storica!

ma andatevi a ""DOROTTARE"" IL CERVELLO CON IL VOSTRO NEGAZIONISMO DI STAMPO MASSONICO.

POI VE L'HO GIA DETTO MILLE VOLTE LA POLITICA CON LA TEORIA DELLA COSPIRAZIONE NON C'ENTRA UN CAZZOOOOO!!
SVEGLIA BABBEI LOBOTOMIZZATI!!

FRANCESCHETTI CONTINUA COSI'!!

Anonimo ha detto...

Ma che cazzo dice sto rinco di anonimo delle 16.31, sti debunker fascisti e disinformati, sempre molto confusi e disperati!
Gnurant ...

giuseppe@rosarossa ha detto...

393.7737483 = 54 = 6+6+6 + 6+6+6 + 6+6+6

non credo ci sia altro da aggiungere

jj

Da aggiungere ci sarebbe tanto, ma è meglio tacere, sigh!

Anonimo ha detto...

L'anti semitismo mi fa schifo, e questo blog e' tristemente banalizzato da gente che infila la massoneria giudaica persino nei commenti all'articolo su una bomber; L'uso del termine "giudaica" la dice lunga sul background culturale (sempre ce ne sia uno autentico) di chi scrive, e soprattutto la dice lunga sullo stato mentale in cui costoro si trovano. Francamente, a leggere certi orrori viene voglia di affiliarsi alla suddetta massoneria "traditrice" (quanto non c'avete capito nulla di Gesu' Cristo e Giuda, incredibile ma ahime' normale paradossalmente), piuttosto che perdere tempo con certi "commentatori" dell'ultim'ora.
Buon lavoro a Franceschetti, Manfredi e a chi collabora con loro, i vostri articoli sono assai interessanti anche se non sempre condivisibili.

Anonimo ha detto...

quanto non c'avete capito nulla di Gesu' Cristo e Giuda, incredibile ma ahime' normale paradossalmente


Se hai capito tutto perchè non ce lo spieghi? Il solito sbruffone....

Serpent of Fire ha detto...

L'anti semitismo mi fa schifo, e questo blog e' tristemente banalizzato da gente che infila la massoneria giudaica persino nei commenti all'articolo su una bomber;

Ecco un esempio di ribaltamento dei termini.

I veri semiti sono i Palestinesi, ovvero la popolazione nativa della Palestina. Attualmente Israele è popolata da due etnie non autoctone: una Ashkenazim, di origine caucasica, e l'altra Sefardita, di origine arabo-spagnola.

Se esistono degli antisemiti, quelli sono proprio gli israeliani. Di giudei non ce n'è traccia se non nella mitologia ebraica.

Che la massoneria sia impregnata dal culto ebraico basta solo informarsi con qualsiasi libro che si trova a buon prezzo in qualsiasi libreria ben fornita.

Francamente, a leggere certi orrori viene voglia di affiliarsi alla suddetta massoneria "traditrice"

Che poi sono gli stessi che hanno organizzato l'olocausto e poi la sua consumerizzazione necessaria da una parte per sostenere il sionismo e dall'altra per far affluire ingenti capitali ad Israele, testa di ponte del capitalismo occidentale per la colonizzazione del Medio Oriente.

Prima di dare certi commenti forse sarebbe il caso di informarsi prima ed accendere il cervello...possibilmente.

Galeazzo Gargiulo ha detto...

"Attualmente Israele è popolata da due etnie non autoctone: una Ashkenazim, di origine caucasica, e l'altra Sefardita, di origine arabo-spagnola.

Se esistono degli antisemiti, quelli sono proprio gli israeliani. Di giudei non ce n'è traccia se non nella mitologia ebraica. "

Ciao SOF, c'è q.sa che non mi torna, almeno a livello storico.

Voglio dire: se uno legge la Bibbia, i vangeli o altri libri risalenti (ad es. lo storico Giuseppe Flavio), capisce che gli ebrei che abitavano la Palestina qualche millennio fà erano dei fetentoni pari pari a quelli attuali.

Tu adesso però dice che gli abitanti di Israele sarebbero una razza "nuova" o comunque non quella degli ebrei originali? O forse intendi che una razza ebraica in realtà non è mai esistita?

Boh, se puoi chiariscimi quello che non ho compreso, fatto sta che io gli ebrei li fiuto appena mi si presentano!

Anonimo ha detto...

@ ψA

non ho visto il film quindi parlo attraverso quanto ho capito dai vari interventi che fin qui lo hanno citato, le domande che ti fai sono plausibili, ma a mio modesto parere come in tutti i film della propaganda - disinformazione - occultismo holliwoodiani, si cerca di veicolare la paura dell'invasione aliena (guardacaso hanno anche rispolverato i vecchi visitors) non mi addentro sull'argomento dell'esistenza o meno di questi, ma la questione è che si cerca di catalizzare l'attenzione e preparare il terreno per qualcosa d'altro, si cerca cioè di uniformare almeno a livello subconscio la falsa necessità di un governo unico mondiale con tutto quello che ne consegue, nel contesto poi far apparire l'azione di questa o quella società segreta come la manna del signore che può risolvere il problema, come sempre seguendo lo schema problema reazione soluzione. il resto del discorso su giordano bruno templari rosa croce ecc nella storia, sinceramente tenderei a non confonderlo e a separarlo con quanto invece qui si tratta, per il semplice fatto che questi maestri di menzogna presumo si siano voluti accaparrare ascendenze che non hanno per darsi una verniciata di credibilità, questo si è visto spesso nella storia e lo hanno imparato dalla chiesa cattolica che ha creato i santi dove trovavano divinità per inglobarle nel credo, o come negli anni 70 80 sono comparse in chiesa al posto dell'organo e dei cori tradizionali le varie chitarrine che suonavano canzonette simil guccini con testi pro cattolicesimo, cioè impadronendosi di un linguaggio e modo di porsi che non gli era proprio, ma che sortiva l'effetto "pifferaio magico", stessa cosa è successa con la divisione sessantottesca delle due fazioni sinistri e destri, gli esempi sono tanti, il fine sempre quello di spegnere ogni possibilità di conoscenza o sviluppo spirituale che dir si voglia.


@ anonimo del 21 febbraio 2010 15.10 e successivi
lasci il tempo che trovi, sei il solito azzecca garbugli prezzolato che vuol creare dissidio dove non c'è per sviare il discorso, se tu fossi meno frustrato, non noi, capiresti il contesto in cui si critica il giudaismo, fino a che non faranno una legge apposta resta la libertà di parola e di critica, il livello del dibattito è decisamente più alto di quanti vorrebbero altri pogrom, e comunque fossi in te non disdegnerei di informarmi su quanti NON ARIANI facessero parte della wehrmacht o delle Schutzstaffeln, delle origini dei personaggi che finanziarono i nazisti e di come in effetti a conti fatti il nazismo non abbia perso la guerra ma si sia semplicemente trasformato, due guerre mondiali e una alle porte per fiaccare le possibilità di evoluzione spirituale dell'europa, per non contare la guerra dei cent'anni e quella dei trent'anni la riforma e la controriforma, di tutte le rivoluzioni e dico tutte finanziate dai banchieri buddisti e induisti giusto ???


jj

Serpent of Fire ha detto...

se uno legge la Bibbia, i vangeli o altri libri risalenti (ad es. lo storico Giuseppe Flavio), capisce che gli ebrei che abitavano la Palestina qualche millennio fà erano dei fetentoni pari pari a quelli attuali.

La Bibba è costituita da tutta una serie di fatti di cui non esiste una verifica storica o archeologica. Ad esempio si stanno cercando disperatamente resti archeologici del fantastico regno di Re Davide ma ancora nisba. E che dire della prova provata dell'esistenza di un popolo di Iraele prigioniero del faraone? Il problema è che la Bibbia può essere solo considerata per il suo messaggio alchemico e non per quello storico. L'intero impianto è stato copiato ed adattato da culti di altri popoli, come quelli babilonese, egiziano, greco e persiano (zoroastrismo). Questa cosa è evidentissima nei libri della Genesi.

Tu adesso però dice che gli abitanti di Israele sarebbero una razza "nuova" o comunque non quella degli ebrei originali?

Che novità. Io sono romano ma non per questo sostengo di essere discendente degli antichi romani. Chi asserisce questo, ovvero la purezza della sua razza, è un razzista esso stesso alla pari dei nazisti. E non a caso Hitler e Rosemberg erano di origine Ashkenazim.

O forse intendi che una razza ebraica in realtà non è mai esistita?

Anche questa è una mistificazione. Essere ebreo significa appartenere ad una religione. Se mi faccio circoncidere e seguo i dettami dell'ebraismo divento ebreo. Stessa cosa per le altre religioni. Ho cambiato razza? No. Perché l'ebraismo, il cristianesimo oppure l'islamismo non sono la connotazione di un popolo ma solo di una religione.

Galeazzo Gargiulo ha detto...

"O forse intendi che una razza ebraica in realtà non è mai esistita?

Anche questa è una mistificazione. Essere ebreo significa appartenere ad una religione. Se mi faccio circoncidere e seguo i dettami dell'ebraismo divento ebreo. Stessa cosa per le altre religioni. Ho cambiato razza? No. Perché l'ebraismo, il cristianesimo oppure l'islamismo non sono la connotazione di un popolo ma solo di una religione."

Mhh ... qui c'è veramente qualcosa che non va ... puoi anche scappellarti fino agli zebedei, ma se tua madre non è di "razza" ebrea, nemmeno tu lo sei!!!

L'ebraismo non è il cristianesimo o l'islamismo o altre religioni che sono aperte a chiunque.

Serpent of Fire ha detto...

L'ebraismo non è il cristianesimo o l'islamismo o altre religioni che sono aperte a chiunque.

A me questa pare una buona scusa per far coincidere una religione con un popolo.

Perché non applicare lo stesso metro pure all'islam? Cosa succederebbe se attaccano l'Iran? Scenderanno in guerra un miliardo di islamici che popolano il globo?

E se gli israeliani lanciano una bomba atomica su Roma, come del resto hanno già promesso? Tutti i cristiani si mobiliteranno come se appartenessero allo stesso popolo?

Neanche se lo vedo con i miei occhi.

Quindi ritengo che il fantomatico popolo ebraismo sia un invenzione dogmatica utilizzata per ingannare il mondo e creare la testa di ponte necessaria al neocolonialismo occidentale.

Come al solito la spiegazione più semplice è sempre la più probabile.

Anonimo ha detto...

i colonialisti di oltre altantico avevano bisogno di una 'sentinella' nell'area mediorientale ma anche verso l'europa.... e guarda caso in quella zona tempi addietro addirittura un dio aveva detto che gli lasciava la terra...

Si faceva presto a spiegare alla gente semplice questo e lo crede tutt'ora.

Generalmente le persone pensano sempre di essere discendenti di nobili o di avere nella propria casata qualcuno di importante.

Anonimo ha detto...

Caro Anonimo delle 17.03, in genere i blog mi limito a leggerli ove trovi qualcosa di interessante anche se assai discutibile, non mi metto certo a fare proseliti anti semiti e pro cristiani; in quanto a non averci capito nulla sulle figure di Gesu' Cristo e Giuda e' realta' consolidata da millenni direi, altrimenti non avremmo i soliti cristiani che svaneggiano che la morte in croce di Cristo e' stata voluta dagli ebrei a seguito del "tradimento" di Giuda. Ci vuole davvero un attimo a rimescolare le carte in tavola e soprattutto crearsi il nemico perfetto, cioe' gli ebrei, per occultare (verbo che voi sembrate adorare un sacco, da queste parti) ben altri interessi. Fanno dunque bene gli ebrei a cercare di difendersi a ogni costo da tali nefandezze, costategli ben piu' di qualche morto, se la storia non e' un'opinione e i lager neanche, e non lo sono. Vogliono colonizzare il medio Oriente? magari, viste le cose che sono riusciti a fare in Israele.
Per SOF:
Con il termine Semiti si intendono tutti i popoli che parlano, o hanno parlato, lingue collegate al ceppo linguistico semitico (tra questi Arabi, Ebrei, Cananeo-Fenici, Cartaginesi, Maltesi). Tratto da Wikipedia.
Neanche rispondo a certi commenti deliranti nonche' di chiara propaganda filo nazista e alquanto imprecisi, perche' di cloni scoppiati di Maurizio Blondet ne abbiamo gia' abbastanza in giro.
Fatevi curare, gente, in fretta.

Anonimo ha detto...

MDD ha declassato il blog

Anonimo ha detto...

la questione KHAZARA e tutt'ora aperta.trattasi di caucasaci che si spacciano per giudei,in realta sono staccati dalla tradizione ortodossa ebraica.in teoria sarebbero le 13 famose famiglie della nobilta' nera con relativa parentela. creatori del sionismo e del sistema bancario ,possibili responsabili dell'olocausto programmato (eseguito dal mezzo rothscild, hitler) il cui vero fine era la creazione del famoso focolare nazionale concordato con il trattato balfour.oltre ad esere i protagonisti dei protocolli dei savi di sion.praticamente i veri ebrei sarebbero i seferditi con il loro tipico aspetto semitico,cugini degli arabi quanto noi lo siamo dei francesi o spagnoli!!MA SEMBRA CHE GLI ANARCO COMUNISTI IN QUESTO BLOG ABBIANO CREATO UN CLIMA DA CACCIA AL FASCISTA CON L'INTENTO DI AZZITTIRE I VARI TEMI CHE IN FONDO SI RICOLLEGANO SEMPRE ALLA
GRANDE COSPIRAZIONE!!!

DRAGO

Anonimo ha detto...

Leggo commenti impantanarsi nel dubbio dell'identità ebraica... nella religione o nella razza?

Ebraismo è una religione, che ha comuni origini con Cristianesimo ed Islam nella figura di Abraham/Abramo/Ibrahim

Ergo l'identità risiede nella religione ebraica. Poi abbiamo la politicizzazione dell'identità ebraica e la nascita dello Zionismo politico (ed Ateo) ad opera di Theodor Herzl.

Perché ateo, semplice: il termine Eretz Israel (terra di Israele) è per l'ebreo osservante un tabù.

Ancora oggi la maggior parte dei quotidiani ebraici parlano di Palestina come terra e di Israele come stato.

Stato la cui capitale, Tel-Aviv, ha come strada principale Rothschild Boulevard. Benvenuti nella nuova Zion, che di religioso ha ben poco.

=sp=

Anonimo ha detto...

La speranza è tutta riposta nel glorioso popolo napoletano.

Galeazzo Gargiulo ha detto...

Prima di arrivare alle conclusioni, vediamo, se possibile, di condividere alcuni fatti o, almeno, di fare lacune domande utili:

1) la religione ebraica, creata qualche migliaio di anni fa, di quali interesi è portatrice?

Ricordiamoci sempre che è la prima grande religione del monoteismo e che, come detto da altri prima di me, il monoteismo è stato, storicamente, il più grande passo verso l'ateismo.

2) il discorso della purezza della razza sicuramente non ha senso, eppure comeci spieghiamo che chi tra noi ha un certo fiuto certe facce da ebreo le sgama subito?

Non voglio riportare triti luoghi comuni, eppure certi tratti "semiti" sono fin troppo evidenti, anche se chi se li ritrova ha i capelli biondi ...

Non sò quanto sia attendibile, ma qualche tempo fa era uscita una ricerca di genetisti, in cui si diceva che i portatori dl cognome "Levi" avevano caratteristiche genetiche comuni ...

3) credo stiamo notando tutti un'accelerazione in alcuni fenomeni rosicruciani. Semplificando, la totale caduta dei valori, l'ormai sfacciata rivendicazione di disvalori rosicruciani, in sostanza l'odio per il prossimo, la natura, l'ordine, in definitiva per se stessi ...

4) nelle civiltà "indoeuropee" ed orientali, l'uomo ha mostrato, pur contro molte difficoltà e con gradi diversi, capacità organizzative e di convivenza assai notevoli.

Studi antropologici hanno mostrato che, sia pure con organizzazioni sociali molto diverse, anche alcuni popoli indigeni sudamericani avevano raggiunto tale livello di "piacere di vivere". E qui può esere utile ricordare che i popoli indigeni sudamericani altro non sono i discendenti dei popoli siberiani e simili, che qualche migliaio di anni fa attraversarono lo stretto di Bering allora ghiacciato.

Analogamente, può dirsi degli antichi popoli del corno d'Africa, di cui è praltro probabile la loro origine mista (sarebbero cioè a metà di origine caucasica, come perlatro dimostra il colore più che mulatto delle popolazioni etiopiche ed eritree).

Cosa resta fuori?
1) i popoli animali, violenti e selvaggi, caratterizzati da una grande predominanza di fibre muscolari veloci ..., che però se ne sono sempre rimasti per i cavli loro, nella giungla.

Per intenderci, sono quelli che al momento dell'evoluzione dell'uomo dalla scimmia, decisero di rimanere in Africa ...

2) i semiti ...

i SEMITI i SEMITI i SEMITI i SEMITI i SEMITI i SEMITI i SEMITI,
che hanno sempre distrutto DAL DI DENTRO le civiltà!!!

Sono dentro le nostre civiltà, sono i nostri vicini, i nostri colleghi d'ufficio, gente lentiginosa con il naso adunco!!!

PS il presente post costituisce anticipazione di un prossimo intervento sul mio mitico blog, e si inserisce nel formidabile tentativo di costruire l'Uomo Nuovo Antirosicruciano. Oh yeahrs!

Serpent of Fire ha detto...

Con il termine Semiti si intendono tutti i popoli che parlano, o hanno parlato, lingue collegate al ceppo linguistico semitico (tra questi Arabi, Ebrei, Cananeo-Fenici, Cartaginesi, Maltesi)

A parte che Wikipedia non è il vocabolario. Il Garzanti cita: semita appartenente a un gruppo etnico-linguistico del Vicino Oriente, il quale, secondo la Bibbia, discenderebbe da Sem, figlio di Noè.

Mentre sull'affermazione etnico-lin guistica potrei essere daccordo, sulla discenza di Sem sono perplesso, dato che non esiste prova delle sua esistenza se non nella mitologia della stessa Torah.

Nell'articolo OANNES E IL MITO DEGLI "UOMINI-PESCE" si sostiene che:


"Vi era una gran moltitudine di gente a Babilonia, ed essi vivevano senza leggi come animali selvaggi. Nel primo anno una bestia, chiamata Oannes, apparve dal Mar Eritreo, in un luogo adiacente a Babilonia. Tutto il suo corpo era quello di un pesce, ma una testa umana gli era cresciuta sotto la testa del pesce, e piedi umani gli erano similmente cresciuti dalla coda del pesce. Esso aveva una voce umana.
....
Insegnò loro anche come fondare città, erigere templi, formulare leggi e misurare i campi. Rivelò loro i semi e la raccolta di frutta, ed in generale diede loro ogni cosa che è connessa con la vita civilizzata.
.....
Il termine "ebrei" viene fatto oggi verosimilmente derivare da uno dei patriarchi dell’antichità: Eber, uno dei discendenti di Sem figlio di Noè salvatore dal grande diluvio. Il termine "ebrei" è stato messo in relazione con una radice semitica che alluderebbe al nomadismo.


Come al solito ci si riferisce alla mitologia per spiegare la realtà. Quindi siamo di fronte ad una palese mistificazione dove realtà e fantasia si fondono. E' più facile che il termine semita si riferisca all'abilità acquisita di nutrirsi con la coltivazione delle sementi che alla discendenza dal mitologico Sem.

Per completezza di informazione, secondo alcuni il Dio pesce verrebbe ancora simboleggiato nella chiesa cattolica dalla mitra indossata dal Papa e dal pesce simboleggiante il Cristo (ictus ovvero ichthys: Iesous Christos Theou Yios Soter, Gesù Cristo Figlio di Dio Salvatore).

Neanche rispondo a certi commenti deliranti nonche' di chiara propaganda filo nazista e alquanto imprecisi, perche' di cloni scoppiati di Maurizio Blondet ne abbiamo gia' abbastanza in giro.

L'unico che delira è lei, avendo evidenti difficoltà a replicare razionalmente a quanto espresso.

Per quanto riguarda Blondet esprimo pubblicamente la mia stima riguardo le sue ricerche coraggiose di verità volte a smascherare i dogmi sionistici.

Serpent of Fire ha detto...

E come si dice, quando si parla del diavolo spuntano le corna....

Spy-story, tensioni Israele-Ue
Dubai all'attacco: «Arrestate il numero uno del Mossad»


...il capo della polizia di Dubai Dahi Khalfan ha chiesto all'Interpol di emettere un mandato di cattura del capo del Mossad Meir Dagan. Non solo. Abu Dhabi ha convocato gli ambasciatori Ue per protestare per l'uso dei passaporti Ue (che non necessitano di visto, finora e con il sospetto che fossero diplomatici) da parte del commando del Mossad....

democrito ha detto...

sof@
guarda che stai cannando, gli ebrei sono un popolo o un etnia ben precisa, che dice di essere discendente da un unico capostipite, abramo. se tu ti sposi con una nera, fai dei figli che a loro volta si sposano con altri neri, e via dicendo, alla 4 o 5 generazione della tua etnia non rimane alcuna traccia apparente, ciononostante essi porteranno per sempre del tuo dna, e quindi saranno per sempre figli di sof. essi sono gli eredi del patto tra dio e abramo, in cui dio promette ad abramo che la sua discendenza dominerà sugli altri popoli, o cosi essi credono.
la bibbia è un operazione rabinica del 5 secolo, dopo la deportazione a babilonia, durata 70 anni,si era creata una sorta di confusione sia rituale, sia di diritto di proprietà, tra i figli dei deportati, che erano ritornati e coloro che erano rimasti in palestina. per fare ordine, si procedette a mettere insieme tutte le varie tradizioni e racconti orali, sia quelli originali, sia quelli importati dal mondo babilonese e furono fissati x scritto, in modo da avere una legge certa, gestita dalla classe sacerdotale. sulle verità storiche che contiene, alcune cose sono certe, altre no, ma concordo con te quando dici che il valore è soprattutto nel simbolismo.
il cristianesimo delle origini era di chiara derivazione ebraica, riservato quindi ai soli ebrei, ma con il ministero di s.paolo si è avuta un'apertura ai gentili, contrasta fortemente dalla comunità cristiana di gerusalemme, che provoco una sorta di guerra civile all'interno della nascente cristianità. tracce e riferimenti di questa situazione si trovano anche negli atti degli apostoli, anche se bisogna un po leggerli fra le righe, in quanto probabilmente rimaneggiati ed adattati al culto nato durante il concilio di nicea, che oggi chiamiamo cristianesimo, ma che con il cristianesimo delle origini ha ben poco a che vedere. per maggiori ragguagli sulle dottrine dei primi cristiani è interessante leggere l'intervento di celso contro i cristiani, del 2 secolo d.c.

Galeazzo Gargiulo ha detto...

Non centra niente con il mio precedente post nè con il post della mitica Nicoletti, ma ... stò guardando in televisione lo "speciale" di Fabio Fazio su Fabrizio De Andrè.

Si sono appena esibiti, INSIEME, Cristiano De Andrè e Dori Ghezzi, ultima e storica compagna di Faber.

Ho avuto una strana impressione ... e ne ho vedute di cose strane nella vita ...

Serpent of Fire ha detto...

@democrito

gli ebrei sono un popolo o un etnia ben precisa, che dice di essere discendente da un unico capostipite, abramo.

A me non risulta. Provalo!!! E prova pure l'esistenza storica di Abramo già che ci sei.

il cristianesimo delle origini era di chiara derivazione ebraica, riservato quindi ai soli ebrei, ma con il ministero di s.paolo ...

Anche qui, provalo. Le uniche testimonianze di quel periodo sono le lettere mentre i vari vangeli sono stati scritti decenni dopo da chissà chi, non certo dagli apostoli a cui solo successivamente vennero attribuiti, sotto la spinta del potere imperiale romano. E comunque il cristianesimo è un eresia dell'ebraismo, che delegittima per prima cosa la circoncisione e poi il sacrificio delle carni.

Il cristianesimo molto più semplicemente è un culto nato nella zona palestinese di Decapolis, di influenza greco-romana, dove sono confluiti e si sono stratificati nel tempo i culti di Iside-Horus e Mitra. Il culto di Horus a sua volta proveniva da quello babilonese di Semiramide-Tammuz. Questo è il motivo per il quale ebbe poi facile diffusione nell'impero romano.

The Cultural Background of early Christianity

democrito ha detto...

e tu provami l'esistenza di giulio cesare, al di fuori del debello gallico, scritto da lui stesso e quindi nom valido come prova.
provami dell'esistenza delle dinnastie dei faraoni, se non per una stele del periodo tolemaico che le elenca e che viene presa per buona.
per finire provami dell'esistenza di dio, facendomelo vedere, o della sua non esistenza, facendomi vedere il contrario.
comunque non ho detto che abramo sia veramente esistito, ma che gli ebrei si considerano una religione legata ad una etnia che è la discendenza di abramo, ovviamente loro credono che sia esistito. comunque abramo o no, sono un'etnia perchè fanno figli principalmente tra di loro e quindi hanno legami di sangue.

Galeazzo Gargiulo ha detto...

Un'umile domanda: i Fenici erano ebrei?

democrito ha detto...

gargiulo @
no, erano probabilmente i discendenti dei popoli del mare, una sorta di banditi di origine sconosciuta che dopo aver devastato regni quali gli ittiti ecc. si era insediata in palestina e viengono ricordati nella bibbia come filistei.
forse il tutto è da ricondurre allo scoppio del vulcano di thera, ca 1500 a.c. che distrusse la civiltà minoica e fece innumerevoli disastri in tutto il mediterraneo, specie nella parte occidentale.

democrito ha detto...

ovviamente sof direbbe provamelo, ma a quei tempi non c'erano le telecamere, e poi chi lo dice che quello che viene ripreso sia una prova attendibile?
la scienza matematica si basa sui numeri, ma provare che i numeri esistono... è un altra storia! un attenta lettura di parmenide (se è esistito, vsto che ne sappiamo solo per riferimenti di altri autori, come platone, che ci parla di socrate, ed anche di questi 2 non ci sono prove certe della loro esistenza)ci farebbe dubitare persino della possibilità del movimento dei corpi nello spazio...
prove, stupidaggini, non puoi provare nemmeno di essere vivo se non per esperienza...

Serpent of Fire ha detto...

Il problema è che il concetto di verità storica degli antichi non corrisponde a quello moderno. Una volta le storie vere o gonfiate venivano utilizzate per trasportare insegnamenti esoterici attraverso un linguaggio criptato, chiamato ermetismo.

Oggi l'ermetismo è sparito ed è stato sostituito dalla PNL. La nostra verità storica rappresenta sempre delle menzogne ma che servono a coprire altre menzogne.

Ad esempio si favoleggia che alcuni pecorai afgani hanno seguito un corso di volo di 14 ore complessive su un Piper e sono diventati talmente bravi da centrare le Twin Towers ed il Pentagono dopo aver messo sotto scacco tutta l'aviazione del più grande e potente esercito del mondo. E pure che dei palazzi in struttura tubolare di acciaio (che fonde a 1800 gradi dopo due ore) sono venuti giù per lo scoppio del cherosene che è sfiammato in pochi secondi e non ha raggiunto mai un temperatura superiore ai 300 gradi.

Eppure nonostante ciò tutti questi paradossi sono spacciati per verità assolute e dogmatiche. Metterle in discussione rappresenterebbe un atto di aggressione.

Conte Senza Palazzo ha detto...

A Drago, Damocle, Anonimo 21 febbraio 13.56, Anonimo 21 febbraio 16.31 non vale certo la pena di rispondere. La piu' nera ignoranza (mai disgiunta dall'arroganza), la violenza e la volgarita' dei loro commenti svelano perfettamente chi sono. Il problema e' che la loro azione di disturbo sta cominciando a farsi sentire, distraendo da commenti ben piu' interessanti.

Anonimo ha detto...

Anch'io volevo dividere le acque tra i post interessanti e quei pochi post che puzzano di razzismo.

=sp=

Anonimo ha detto...

pazzesco basta nominarli e scoppia una guerra, forse è meglio non nominarli, del resto uno dei comandamenti dice

NON NOMINARE IL NOME DEL LORO CAPO INVANO
del resto anche fra di loro è fatto divieto assoluto di nominarlo pur avendogli affibbiato svariate decine di nomi, probabilmente sapevano che a nominare IL LORO CAPO si sarebbero sbranati anche fra di loro, cosa che puntualmente succede in quella città che per colmo di ironia si traduce in CITTA' DELLA PACE

eh si gli antichi erano più FURBI

jj

Galeazzo Gargiulo ha detto...

Certo che di passi indietro ne abbiamo fatti, ragazzi!!!

I nostri vecchi erano spesso, allo stesso tempo, de libertari e ligi alle regole della comunità.

E guai a nominargli commercianti, ebrei ed adoratori vari del denaro!!!

Certo, c'erano molti pregiudizi, ma meno di adesso!!!

Al giorno d'oggi, se non si crea una resistenza di una parte significativa della popolazione, il trionfo dei semiti masso-plutocrati trinariciuti è pressochè certo!!!

Anonimo ha detto...

a giovà ma ... ce sei o ce fai
comunque se vai a leggerti un po di storia sulla genesi della mafia a partire dalla mafia in guanti gialli e via discorrendo capirai che già alla fine dell'800 era un "prodotto maturo", quindi ammettiamo che sia nata dopo l'unità d'Italia e le imprese massonico carbonare di mazzini garibaldi col supporto tecnico del "sarto" camillo benso del supporto ideologico di Crispi & C. , dunque dalla "nascita ipotetica" a leonardo vitale sono passati grossomodo 100 anni, dunque se qualcuno come Paolo , Carlizzi ecc, si sono accorti e ipotizzano l'esistenza di rr dal 2000 circa, non pensi che sia prematuro solo SPERARE che questi soggetti vengano messi alle strette da qualcuno (lo stato ????), che poi si generi un fenomeno di pentitismo nelle loro file, che a sua volta produca delle PROVE risibili e circostanziate che individuino con certezza modi luoghi persone strutture appoggi connivenze. io credo che queste possibilità siano fantascienza per ora, che poi si dimostri un giorno che esista verde rame anzichè rosa rossa cambia poco.
se poi provi a pensare che se parli di magia nera o semplicemente di massoneria come causa mondiale di determinati fenomeni il 90 % della gente ti guarda fa un sorriso e pensa che sei psicopatico e che sei da ricoverare, sono convinto che se anche andassero in tv o sui giornali a dire esistiamo e siamo la causa di questo e quello (cosa che fanno giornalmente e di cui ti accorgeresti se tu sapessi leggere i segnali) la gente non ci crederebbe TU COMPRESO.
se non sei contento del lavoro di paolo, magari fa una cosa telefona al numero che ha messo sopra il tipo magari ti spiega come si fa a entrare e poi ce lo dici !!! ma forse ti basta leggere attentamente uno degli articoli della Carlizzi dove spiega chiaramente come fanno proselitismo.
comunque tranquillo la rr è contenta di leggere i tuoi interventi stanne certo, e il problema più grosso della sicilia è IL TRAFFICO.

Anonimo ha detto...

Ha ragione serpent, ebreo non e' una razza, i reali semiti, sono coloro che hanno i tratti SOMATICI di quelle terre come lo sono i palestinesi attuali, e non certo quelli rossicci, con gli occhi azzurri e la pelle bianca.

Quelli che attualmente sono chiamati ebrei palestinesi bianchi e che occupano militarmente un paese mai stato loro, sono l' eredita' di popolazioni ancestrali che hanno fatto del nomadismo strutturale il dominio sugli autoctoni che gli si mostravano dinnanzi, ogniqualvolta si mescolavano a loro nelle varie epoche della civilizzazione umana...
Sono coloro che hanno dato vita alla progenia degli ashkenaziti, dei levi e in oriente degli ari ...

Secondo la mitologia sono coloro che vennero da ALTROVE, esseri diversi, spesso descritti come semidei, uomini pesce, alieni, che mescolandosi con le razze primordiali, avrebbero dato il via alla civilizzazione di tutti gli imperi dell' umanita', dando vita a tutte le civilizzazioni che da 10000 anni almeno a oggi, continuano a creare il cubo saturnino del potere costituito...

Icke li chiama rettiliani, alcuni, come me antropomorfizzazioni, lo stesso regista Kubrik non disdegnava l' idea che ci potessero essere state razze aliene che avessero dato il via all' umanita' x come la conosciamo ora.

Queste razze aliene, o semplicemente questi nomadi reali, hanno fondato e distrutto civilta' da sempre e la loro forza risiede nel fatto di essersi sempre inseriti nei sistemi, TUTTI, ed averli piegati al loro volere, attraverso forse un intelligenza superiore che gli autoctoni non possedevano proprio xche' piu' stanziali...

Questa NON RAZZA, ha iniziato il suo percorso millenario dai babilonesi passando agli egizi, dai greci fino al sacro romano impero, alla chiesa, dalla corona d' inghilterra alla colonizzazione americana, dalla fondazione del comunismo e delle rivoluzioni fino alle sperimentazioni dittatoriali del fascismo e dei nazismi vari, ed ora fino all' estremo oriente, quando il percorso sara' terminato e le scorte energetico spirituali saranno finite, forse abbandoneranno la terra ...

Quindi, questa razza primordiale, bianca, aria, leviatana, e' quella che volevano favorire i cosiddetti EBREI NAZISTI che comandavano il 3° reich, era la stessa razza che amava ed usava mescolare le varie dinastie europee monarchiche tra di loro, attraverso veri e propri patti di sangue con loro; anche la famosa nobilta' nera veneziana era mescolata ad oriente con i casati arabi ed islamici...

Molti non sanno che i Savoia sono imparentati con l' islam e con famiglie di tutta europa, proprio xche' al loro interno ci sono sempre presenti ashkenaziti che dettano le leggi della tradizione da mantenere x esse sempre presenti nella stanza dei bottoni...

La stessa regina d' inghilterra ha origini familiari ashkenazite, tutti i casati mondiali anche in giappone hanno almeno un terzo di personaggi ashkenaziti mescolati, ci sono gli alberi genealogici che parlano chiaro...

Negli ultimi 2 secoli, con il crollo delle vecchie istituzioni precedenti ed il sorgere dell' illuminismo, sono coloro che hanno creato il NUOVO ORDINE MONDIALE, che oggi sta terminando con la globalizzazione totale. sono coloro che dalle vecchie monarchie si sono trasferiti nelle prime multinazionali e coorporation, hanno creato la massoneria speculativa moderna ed il signoraggio bancario, la scienza moderna e le scoperte tecnologiche...

Queste NON RAZZE, ora risiedono in tutto il globo nei gangli del potere reale ed occulto, hanno la sede centrale ad israele, ma lo scettro in britannia e il corpo fisico in u.s.a.
Hanno adottato nei secoli l' ebraismo che e' una religione rigida x le masse ma indefinita, dove non c'e' manco un messia, dove la terra promessa corrisponde sempre piu' al loro dominio sul
TUTTO ...

MDD

Anonimo ha detto...

SECONDA PARTE

Oggi nell' era moderna, la simbologia erchetipa ebraica, e' onnipresente su ogni logo massmediologico e su tutte le dinastie industriali mondiali, quindi dalla comunicazione all' arte, dall' apparato militare a quello religioso del nuovo culto finale che si sta evolvendo poco alla volta.

Quindi non c'entrano nulla i veri semiti che invece subiscono questo sopruso...
Le famiglie esoteriche di tradizione millenaria sono tutte al potere e regolano il risiko mondiale a loro piacimento facendolo talvolta evolvere e talvota regredire, a secondo dello sviluppo che risultera' piu' vantaggioso x il loro fabbisogno di batterie orgoniche energetiche...

Io ho una mia idea demenziale, ma penso sia la piu' logica...
Loro ci comandano da sempre attraverso la guerra, il denaro e il controllo religioso, ma avendo, LORO, gia' tutto, non penso che vogliano accumulare ulteriore pecunia e potere, utilizzano tali medium, solo come mezzi x tenerci in vita ma annichiliti come larve energetiche, ci alimentano e ci uccidono come polli in batterie, ma gli serviamo come riserva di cibo, ma non tanto fisico, piuttosto spirituale e quindi energetico...

Penso che tutti i domini e le guerre siano dei RITI INIZIATICI SU VASTA SCALA, dei sacrifici che uccidendo o annichilendo popolazioni, liberino energia x la loro fame atavica...
Volendo esagerare nella dietrologia paranoica, tutta la creazione della civilta', nel bene e nel male, potrebbe essere solo un enorme allevamento, messo in atto x il LORO nutrimento, quindi noi gli serviamo, siamo i loro caricabatterie ...

Tutta la mitologia greca, quella ebraica, ma anche egizia e maya parla di questo, il cannibalismo del padre kronos a danno dei suoi figli e' la metafora del LORO CANNIBALISMO ENERGETICO E FISICO e noi siamo i LORO figli ...
E' x questo che la pedofila e' strutturale alla religione costituita, xche' , in scala, ricalca questa dinamica ancestrale e le loro famiglie si sono mescolate seguendo questo precetto ...

nazir, nazareo, nazaret, ashke-nazita, nazi-smo ...

LORO hanno da sempre utilizzato i simboli archetipi, ribaltandone il valore attraverso i CULTI, tale simbologia e' ancestrale e primordiale anche rispetto ad eventuali razze aliene che x ipotesi assurda avrebbero fondato la civilta', e' una simbologia della matrix divina e di tutto il creato, quindi loro avrebbero solo utilizzato cose x fare cose, x plagiare x comandare, x nutrirsi insomma !!!

L' annichilimento che viene causato ed indotto nella societa' consumistica serve a tenerci molli e passivi, acritici e ignoranti, tale annichilimento utilizza spesso e volentieri il medium televisivo x addormentarci, ma anche il PC, la crisi non serve solo ad impoverirci, serve a tenerci al limite del consentito, all' ultimo gradino della sopportazione x schiavizzarci, la religione usava la repressione sessuale come annichilimento, ora si usa il denaro e la sottocultura, la NUOVA IMAGO del digitale x tenerci come pupazzoni, meglio se virtuali ed in
3d ...

UN POPOLO BAMBINO GLOBALE, e quindi ancora il protarsi della dinamica genotoriale pedofila del potere...
FALLO-TOTEM-PADRE-AUTORITA'
POPOLO-VIRTUALE-BAMBINO-SCHIAVITU'

Questo e' il rito finale di OGNICULTO, questa e' la regola ...
C'E' CHI STA SOPRA E CHI STA SOTTO !!!

MDD

Serpent of Fire ha detto...

Sono profondamente colpito dall'acutezza del discorso di MDD (magari ne potessi vedere altra nei commenti di altri lettori).

Se posso fare un piccolo appunto a MDD vorrei ribadire solo sul discorso degli alieni. Non vorrei che associando alieni alla menzogna ebraica si depotenzi il discorso finora fatto.

Ciò che Icke intende per alieni non è quello proposto dall'ufologia modello Giacobbo. Piuttosto si parla di entità interdimensionali, ovvero di stutture biologiche che riescono a muoversi attraverso il multiverso e utilizzano corpi umani come robot biologici per interfacciarsi al mondo materiale.

Questa modalità è la medesima che è ipotizzata dalle religioni monoteiste ed anche da quella induista. Nella religione ebraica e cristiana venivano chiamati diavoli, nell'islam djiin (geni) e nell'induismo nagas.

La caratteristica di queste entità è di fagocitare lo spirito umano e sostituirsi alla sua volontà. Nelle antiche pitture si rappresentavano degli uomini che avevano sulle spalle dei mostri.

Un simile disegno è visibile per pochi attimi nel video dei Linkin Park (minuto 0:38):

Shadow Of The Day

Lo stesso video mostra come agisce il NWO e come il protagonista del video utilizzi le pulsioni della massa in maniera vampirica.

Tali entità utilizzano il satanismo e la pedofilia per migrare da un corpo vecchio ad uno nuovo. I bambini vengono preparati attraverso delle violenze che creano dei traumi e quindi delle personalità multiple. Su tali personalità nascoste vengono installate queste entità. Possono essere pure più di una come ben conosciuto e documentato dagli esorcisti cattolici ed islamici.

A conclusioni similari ma per vie alternative e sfumature differenti è arrivato anche Corrado Malanga, attraverso lo studio degli addotti tramite l'ipnosi.

Roma Bianca ha detto...

"anche la famosa nobilta' nera veneziana era mescolata ad oriente con i casati arabi ed islamici..."

Il carnevale di venezia come si colloca nel fenomeno della nobiltà nera? (chiedo anche a sof) In caso di risposta positiva mi sapete indicare qualche testo al riguardo?
Grazie.

Il Bagatto ha detto...

@ MDD e @ SOF

quello che state dicendo lo avevano già enunciato alcunu secoli fa i CATARI. La loro eresia era probabilmente così vicino alla realtà che la chiesa romana penso bene di scatenare l'unica crociata che ebbe successo con la morte di (quasi) tutti gli eretici. Non è facile conoscere il profondo significato dell'eresia catara. I pochi testi scamapati alla damnatio memoriae sono difficili anche per chi è un "iniziato" ma se si riesce ad entrare nello spirito di quel pensiero, molte cose trovano la giusta collocazione

Principessa Persiana ha detto...

1 Confucio
2 Zoroastro
3 Budda
4 Mosè
5 Ermete Trismegisto
6 Platone
7 Gesù
8 Maometto

Principessa Persiana ha detto...

Per merito di Bacone e di altri, l'osservazione esatta creò la scienza; per merito di Gesù di Nazareth la coscienza fece su se stessa un lavoro lento ma sicuro.

Liberi gli uni di credere alla resurrezione del corpo di Cristo;
liberi gli altri di non credervi.
Per noi Rosa Croce, la tomba dischiusa è il simbolo della resurrezione del pensiero.

Anonimo ha detto...

conte senza palazzo non fare il furbetto.non puoi screditare le persone solo perche non piaciono a te personalmente.impara: su 6,5 miliardi di persone tu non sei nulla e il tuo pensiero non incide ne' sull'economia ne' sull'evoluzione umana,ti consiglio di trovare un po' di silenzio nel rumore causato dal tuo ego!troverai pace e liberta' e la lascerai anche al tuo prossimo che non la vede come te.e' cosi' che ci si evolve!


drago

Anonimo ha detto...

drago, stavolta sono assolutamente d'accordo su quello che scrivi.
Sottolineo che se il pensiero di ognuno è personale non dovrebbe essere corretto e conformato in qualsiasi maniera.
Si espongono le proprie idee e ci si scambia il proprio punto di vista consapevoli che solo questo non influisce minimamente a cambiare la situazione del mondo attuale.

Anonimo ha detto...

@ principessa persiana

che sono ignorante è la mia personale attuale realtà ed ilmio pensiero magari vale meno di niente, infatti così firmo.

Ma ti posso assicurare che all'alba dei 2 anni di lettura di questo blog (con dificoltà enormi credemi, se vuoi cercare di capire e nulla sai) ho capito la volontà di Paolo di lasciare LIBERO questo blog.

Moderare non serve, moderare assopisce...Paolo grazie ora "sento" col sentire il tuo pensiero.

Principessa Persiana ha detto...

Leggo solo insulti.

Il fine di sviare dai contenuti importanti è stato raggiunto.

Sarebbe interessante capire il meccanismo di come è successo.

A volte è opportuno censurare.

Anonimo ha detto...

ritrovo sul blog oltrelacoltre il discorso dello stimato etienne de la boitie sulla servitu' volontaria dei popoli,scritto 500 anni fa,ma attualissimo,da qui' mi sento di rinnovare il mio elogio alla neutralita'politica,essa comporta innanzitutto il mancato sacrificio di risorse umane in inutili rivoluzioni,l'obiezione pacifica,la non azione,il rifiuto della violenza,l'essecarsi del potere,tanto esso fa cio' che vuole.vi ricordate quando dissi che sentivo le risate di bertolaso simili a quelle di tanzi?che non sarebbe successo nulla?che sarebbe finito tutto a tarallucci e vino?ebbene questa e' l'italia e la sua politica talmente prevedibili che avere ragione e' solo un'inezia!questo e' il potere!
il cambio della nostra coscenza, e' quello l'essenziale!
ma consentitemi pero la chance di oppormi agli ideologi che si dan un gran da fare a convincere che tutto sia frutto della causalita'come per esempio gli anarco comunisti o chi cerca di intellettualizzare la GRANDE COSPIRAZIONE cospirazione,essa e' una realta' tangibile!
questi signori anche qui' presenti hanno gia' tanto spazio la' fuori nel mondo,noi no,abbiamo solo piccoli spazi sui blog che qualcun'altro con un certo suo impegno ci concede!
il potere ha tutti i suoi segni di riconoscimento e come tutti sappiamo si parlano attraverso giornali e televisione.ognuno lo riconosce in base alle capacita' chi piu' chi meno aquisite nel corso degli anni.la capacita' di analisi e sopratutto associazione dei fatti portano poi a delle risposte.quando poi ci si confronta si e' alla merce' di altre persone che NON si conoscono,per quel che ne sappiamo molti di noi potrebbero appartenere alla stessa parte contestata e fare il doppio gioco.trovo che esporsi cosi' su un blog abbia peraltro il rischio di venire schedati in un grande database tipo echelon internettiano.credo che questa paura sia presente in molti di noi tanto da frenare anche un'analisi piu' approfondita sull'inquietante rosa rossa,una specie di demonizzazione collettiva atta a pararsi le spalle,non si sa mai,meglio far credere che non ci si creda!
attaccare un potere gia' scoperto come sappiamo tutti e' meno rischioso che attaccare analizzando un potere oscuro come la rosa rossa che non sappiamo da dove possa provenire,anche se a livello d'intuito abbiamo capito grazie a franceschetti la seria possibilita' della sua esistenza.
ci ripariamo dietro argomenti dove sono state scritte miliardi di pagine a pertire dall'800,da leo taxil a l'abate barruel o nilus con centinaia di miglia di libri del nuovo filone partito dai primi anni '90 del 20°sec.,per ora l'argomento principale di questo blog la rosa rossa sembra un tabu' per tutti quanti noi.
o mi sbaglio?

drago

Anonimo ha detto...

un bacione @ anonimo delle 15:34

Anonimo ha detto...

Grazie serpent dell' apprezzamento, concordo sugli alieni.
Anch' io intendevo in quel senso e non nell' accezione popolare degli ufo.

Giovanni, concordo con te sulla rosa rossa, la pensiamo in maniera identica, ma continua a scrivere ed informarti anche sul blog...
Ora mi voglio rileggere il libro nazionalsocialismo esoterico di Dolcetta, dove forse viene menzionata la rosa rossa, l' ho letto da un commento di serpent...
Il libro gia' lo lessi, ma non mi ricordavo questo particolare...
Leggilo anche tu, e' molto interessante anche sotto altri aspetti...
Ciao MDDD

Anonimo ha detto...

dopo che ho fatto gentilmente una domanda,per cercare di aprire una serie di post sul tabu' che parlare di rosa rossa puo'causare in noi,ecco che arriva tale painburn ha provocare una rissa con altri due anarchici,giovanni se ne va' offeso perche nessuno gli risponde sul fratello del GRANDE ORIENTE s.sonnino,l'ossessivo compulsivo se la piglia come sempre con sof un'altro lo bacia tra la rissa causata da un post precedente.sono un po' deluso ma credo che non sia un caso che il mio tentativo sia fallito,credo piuttosto vulotamente depistato.
mi sa'che franceschetti abbia ragione!!!

drago

Conte Senza Palazzo ha detto...

@ Principessa Persiana che dice:
"Leggo solo insulti. Il fine di sviare dai contenuti importanti è stato raggiunto. Sarebbe interessante capire il meccanismo di come è successo."

E' successo che qualche tempo fa un manipolo di neofascisti (credo di Forza Nuova) e' calato sul blog come una piccola orda di barbari. Solo che, a differenza di molti popoli barbari che razziavano e andavano via, questi purtroppo sembrano voler rimanere.

Principessa Persiana ha detto...

Paolo credo che tu debba in qualche modo decidere se continuare a non censurare alcun post sempre e comunque.

Trovo dennosissimi per questo blog alcuni commenti che trascinano il discorso su insulti,volgarità.

Questo blog è preszioso.

Sappiamo che Paolo dice la verità.
E lo sappiamo non per i testi che cita, ma perchè ogni suo articolo smuove qualcosa dentro di noi, qualcosa di terribile, ma che allo stesso tempo ci libera.

Sappiamo che Paolo dice la verità,
anche se questa è così atroce che vorremmo non fosse così,
vorremmo non averlo mai letto o cercato.

Sappiammo che Paolo dice la verità,
perchè non è più possibile tornare indietro.
Vorremo credere alla democrazia, alle manifestazioni di piazza,
pensare che è tutto un brutto sogno e che Franceschetti è solo uno che scrive su internet, uno dei tanti.

Ma sappiamo che non è così,
sappiamo che dice la verità.

Painburn ha detto...

Gli insulti avvengono nel momento in cui posti qualcosa che si allontana dalla teoria del complotto.Questo blog è fatto per capire giusto?Se uno non fa domande,non posta anche altre cose "diverse" x potersi confrontare,come cazzo fa a capire?

Il clima che sta in questo blog è di INTOLLERANZA TOTALE,nessuna voglia di confronto reale,ogni uno spara le sue cazzate con convinzioni enormi e pretende che anche l'altro dica lo stesso.A Parte Franceschetti,solo SOF e qualcun altro risponde in maniera seria.Il resto viene qui solo perchè non scopa.

Anonimo ha detto...

@ giovanni
credimi non sentirò la mancanza delle tue amenità, pensavo fossi solo un pò zuccone ma con questo ultimo post credo ti sia scoperto, sei solo un altro debunker prezzolato, adesso capisco perchè hai chiesto a Paolo 80 volte il trattato di lisbona, solo per rompere le balle.
in quanto al tuo amato sonnino ho trovato quanto segue:
http://www.polistampa.com/asp/so.asp?id=11979

..Cosa lega Sonnino alla Toscana ed in particolare ad alcuni comuni del Chianti e della Valdelsa? «Sonnino, nato ad Alessandria d’Egitto, studente liceale a Firenze poi all’Università di Pisa, fu consigliere comunale e sindaco di Montespertoli (nominato nell’agosto 1877); dal 1878 al 1914 venne eletto nel consiglio provinciale di Firenze per la circoscrizione di San Casciano e Val di Pesa.....
mah che anche lui sia stato della cricca ? se si il livello è altissimo perchè questo ha condizionato tutto il periodo della prima guerra mondiale come ministro, e ricordare che all'italia è costata qualcosa come 800 mila morti gestiti da ufficiali che delle sorti del loro esercito se ne sono altamente fregati, mandati al macello in modo insulso come nella battaglia dell'ortigara, tanto poi sapevano già che le sorti della guerra le avrebbero decise semplicemente le logge con le conseguenti nefaste spartizioni territoriali. per non contare poi gli esperimenti effettuati sui soldati con la somministrazione di vaccini che pare siano stati la causa scatenante della spagnola, o la distribuzione delle botticelle di cordiale che contenevano vari tipi di anfetamine e altre cose diluite nell'alcool.

http://www.kelebekler.com/occ/complotti.htm
....e mentre la presenza sulla scena politica di importanti uomini politici come Ernesto Nathan e Sidney Sonnino - ebrei e massoni allo stesso tempo ...
http://www.effedieffe.com/interventizeta.php?id=1305&parametro=storia
..Persino in Turchia il giornale Jeune Turcs predicava l'entrata in guerra già nel 1911, ovviamente a fianco della Germania. Lo dirigeva un ebreo tedesco di nome Sam Hochberg. Come da noi, durante la guerra, il ministro della guerra fu Sidney Sonnino, ebreo....
http://lists.peacelink.it/lavoro/msg00113.html
..Ma questi illuminati massoni si resero conto che per entrare nel mondo rurale dovevano accordarsi con i cattolici e così fecero..

@ drago
quoto in toto il tuo ultimo post, tranquillo che siamo tutti in un database è pacifico, la macchina pensante di cui molti contestano l'esistenza, crea e sviluppa profili e strategie attraverso blog giochi on line e ogni sorta di interazione fra gli utenti, la I.A. intelligenza artificiale e la simulazione di scenari è molto avanzata, più di quanto molti possano sospettare.
daltronde se è vero tutto quello che si prevede, NWO e tutti i suoi frutti velenosi, c'è poco da fare, mettere la testa sotto la sabbia credo serva a poco, tanto comunque ci vogliono fottere e quindi muoia sansone e tutti i filistei.

a proposito di filistei, se è vero e solo se lo è, quanto affermato dal seguente video fa pensare parecchio
http://www.youtube.com/watch?v=jUb_OFZrz60

@ principessa
la libertà che qui si ha spesso è male utilizzata ma credimi non ha prezzo. in merito al tuo secondo intervento:
dipende sempre se sono goffi e orribili movimenti di maghi neri oppure stupende danze di maghi bianchi, se sono acque corrosive o spade di barzelio, se è teurgia o goethia, dipende da dove si vuole arrivare, se alla propria sposa che non è di questo mondo o se si cade fra le braccia delle sinuose sacerdotesse che presidiano le porte infere, se ci si mette in contatto con le energie evolutive o se si è costretti a vampirizzare quelle dei propri simili. liberazione o prigionia. crescita lenta e sicura ma non scevra da pericoli.

jj

Anonimo ha detto...

jj, vedi debunker ovunque, Giovanni è solo un ragazzo che si pone delle domande, sei sempre intollerante e troppo geloso!
Guardati dentro piuttosto!

Anonimo ha detto...

anonimo 16'48
ti rispondo come mio cugino:
"non soffermarti sull'h ma sul contenuto"
errori di battitura nell'uso della tastiera capitano a tutti.io ne vedo a migliaia da parte di tutti ma non lo faccio mai notare perche' parto dal presupposto che una volta postato uno se ne accorga da solo.molte volte si scrive con emotivita' e grammatica e ortografia vengono sacrificate.la tua domanda e' maliziosa. tu cosa ne pensi? in fondo ulrich ed io abbiamo una parentela direi piuttosto stretta,come del resto la somiglianza.le nostre madri sono gemelle.
per il resto vedo che la rissa continua e la rosa rossa e' appassita,come la mia voglia di partecipare a questo blog!tanto la maggior parte delle cose postate da voi provengono da libri che ho gia letto.pertanto dato che l'argomento principale del blog viene a mancare (sostituito per lo piu' da risse e critiche inutili) trovo risentire cio' che gia' CONOSCO'una perdita di tempo!
con rammarico

GIORGIO DRAGO

Anonimo ha detto...

Sei scisso, non è tuo cugino, sei sempre tu e non lo sai!
Caro giorgio drago de ganz detto ulrich
Stesso stile, stessi errori, stesse cazzate e stessa confusione.
Il blog ti saluta

Anonimo ha detto...

un saluto di cuore a jj,l'unico con cui sono riuscito ad avere un dialogo,e un saluto anche a sof,che pur obbiettando riesce ad essere informato su tutto!!

drago

Painburn ha detto...

Gli insulti su questo blog avvengono nel momento in cui posti qualcosa che si allontana dalla teoria del complotto.

Anonimo coglione scrivimi sull'e-mail ...e vedi che ti rispondo...

democrito ha detto...

mi domandavo se intervenire di nuovo, oppure no.
questo blog si è trasformato in un pollaio, dove tutti i galli cantano, cercando di sovrastare gli altri.
saranno i rettiliani? mamma, che paura...possono muoversi nel multiverso...oddio.
che mdd sia un debunker, lo dicono in molti...che abbia tutte le verità in saccoccia lo dice solo lui...a sof posso rispondere solo per le rime: provami una sola affermazione fatta da mdd, che tu trovi tanto brillante.
agli insultanti: cari ragazzi, perchè non vi incontrate in separata sede di persona e ve la fate a botte, invece di rompere i coglioni agli altri? ai miei tempi le controversie tra ragazzi si risolvevano con una bella scazzottata. sembra un po barbaro, ma funzionava benissimo, ci si capiva meglio e alla fine c'era + rispetto e a volte anche amicizia...già, ma ora siamo civili ed intellettuali, non ci abbassiamo a certe pratiche medioevali...tra l'altro, le donne negli insulti di solito sono senz'altro + esperte e intelligenti, perciò sono convinto che i litiganti siano tutti uomini, da cui il consiglio di farsela a botte...però non si sa mai, coi tempi che corrono...
per finire giovanni, prima le prove e poi le ipotesi, è un ipotesi (a sua volta) ripudiata dalla scienza ufficiale stessa, può valere in un aula di tribunale, con i risultati che sono sotto gli occhi di tutti, ma non nella ricerca.

ha ragione drago, lo scopo era parlare della rosa rossa, ma chissa perchè non se ne parla più...forse c'è qualcuno che svia???

Painburn ha detto...

Gli insulti su questo blog avvengono nel momento in cui posti qualcosa che si allontana dalla teoria del complotto.....

Anonimo ha detto...

per tornare in tema e accontentare le giuste istanze di democrito:
inquietante video di un gruppo metal famosissimo in germania
e traduzione del testo nel secondo link
rosenrot=rosarossa
http://www.youtube.com/watch?v=2SoW5-tLe-U&feature=related
http://www.metalgermania.it/rammstein/rosenrot.htm

jj

p.s. si è vero sono geloso e paranoico, scusate ma ora devo andare all'istituto di igiene mentale a prendere la mia dose quotidiana di trattamento sociale obbligatorio !!!
subito dopo che mi danno gli psicofarmaci tutte le volte che mi guardo dentro vedo DIO

Anonimo ha detto...

Tutti i Gruppi metal fanno riferimento ad argomenti che hanno a che fare con l'esoterismo...

Lo stesso Marylin Manson utlizza un nick che richiama l'essere mascolino e l'essere femminino uniti insieme..La prima etichetta di Marylin Manson(sotto cui uscì l'album potrai of an american Family)era di proprietà di ebrei.Poi ci sono i Nightfall i cui protagonisti spesso cavalieri che richiamano i catari o i templari.

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Anonimo ha detto...

@ anonimo delle 20.31

scusa ma certo che sono ignorante proprio così, ma cosa centro io con Marzia?

Mi riferivo alle risse di cui sopra. In generale.

Per quel che mi riguarda mi sforzo eccome se son due anni che leggo e leggo che nonostante alcuni commenti non hanno nulla a che fare con gli argomenti trattati . Porta pazienza per favore.

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Giovanni ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
democrito ha detto...

ot rispetto alla rissa
mi sono visto il filmato suggerito da drago, sulla servitù volontaria.
l'analisi di etienne è senz'altro veritiera e profonda, specie per quanto riguarda le fondamenta della tirannia. condivisibile l'analisi psicologica che porta a dire che la tirannia travestita da democrazia è la peggiore forma di dispotismo possibile.
sulle ricette però non sono d'accordo. innanzi tutto il popolo è un'entità astratta, composta da individui reali molto diversi fra loro, con anche interessi diversi che si potrebbero coaugulare in interessi di classe, se non fosse che x le varie classi sociali vale ciò che si è detto x il popolo, ovvero sono composte da individui con teste e interessi diversi fra di loro. per unire il popolo occorre quindi un omologazione della coscienza, tentativo già teorizzato dai marxisti nella teoria della dittatura del proletariato, come fase preliminare alla vera società socialista, ma fallito non solo fattivamente nelle varie rivoluzioni, ma anche prima ancora di partire, da un punto di vista teorico in quanto non si esce da una tirannia attraverso una tirannia ancora peggiore tendente ad annullare l'unico valore naturale rimasto che è quello della libertà di pensiero (che non è la libertà di espressione, ma qualcosa di più subdolo e profondo,ovvero la capacità di pensare autonomamente). penso che tutti i massimi sistemi siano destinati al fallimento proprio per questa loro caratteristica implicita, l'impossibilità di omologare l'essere umano. la risposta va quindi cercata nell'individuo e nella sua capacità innata di liberarsi, va quindi cercato uno strumento, usufruibile da tutti, che possa aiutare ogni individuo a liberarsi dai propri condizionamenti. un lavoro capillare, ma indispensabile se se ne vuole uscire.
a proposito di cazzate, l'esoterismo non è la capacità di manipolazione, come x esempio le tecniche della pnl. x esoterismo si intende la parte segreta e iniziatica di tutte le dottrine spirituali, la cui parte essoterica, ovvero la religione, data alle masse nella speranza di un ordine sociale e civile, mentre la parte esoterica, cioè nascosta, riservata agli iniziati, non con lo scopo di comandare gli altri, ma con quello, decisamente più nobile, di liberarsi delle catene della schiavitù della materia ed ottenere la visione mistica della divinità.

democrito ha detto...

la massoneria quindi non ha a tanto che fare con l'esoterismo, di cui si è perso traccia nella società materialista, quanto con la magia, il cui scopo, come del resto la scienza e la filosofia, è la volontà di potenza.
la rosa rossa non è quindi una setta esoterica, ma una setta magica. la differenza sembra solo linguistica, ma in realtà penso che solo con la riscoperta del vero esoterismo la battaglis possa essere vinta.

Anonimo ha detto...

@ anonimo 22 febbraio 2010 18.26

Tutti i Gruppi metal fanno riferimento ad argomenti che ...

lo so sono un cultore del genere, per me esiste solo la classica,la tammurriata e il metal, tutto il resto è zero (intollerante al glutine, gigi d'alessio, nino d'angelo e menestrello-savoia) però nel video non si vede solo una spolverata di pseudo cultura esoterica, ma in ordine:

1 accesso all'ade (grotta nella montagna)
2 testa del caprone bollito (inizio del banchetto)
3 autoflagellazione come pratica per entrare nell'estasi
4 parodia dell'eucarestia della ragazza con qualcosa che sembra un'ostia ma non lo è (primo momento dell'iniziazione), momento di sgomento e paura della ragazza.
5 la protagonista sveglia il "golem" cioè il tramite per eseguire la sua volontà con una rosa rossa e poi fa in modo che il golem si ferisca con le spine, notare il vestito che ha delle macchie rosse a mo di petali, ma che rappresentano il sacrificio di sangue
6 la ragazza e il golem si incamminano verso la casa del sacrificio, mentre gli adepti sul fianco del sentiero "pregano" e usano tabacco (considerato una delle acque corrosive di basso livello nella tradizione della ricerca del graal, ma qui ovviamente ne viene rovesciato il significato, dato che manca anche la spada che rappresenterebbe la croce), a fianco del sentiero viene inquadrato per un attimo il ruscello, in ogni rito satanico o pedofilo-satanico è prevista la presenza dell'acqua per ragioni energetiche
7 la ragazza istiga il golem a fare quello che deve mentre continua la flagellazione di supporto al rito
9 il golem entra nella casa ed esegue l'omicidio rituale con una grande quantità di coltellate
10 anche la vittima ha un vestito bianco con macchie rosse a mo' di petali
11 l'iniziata sorride compiaciuta della riuscita del rito
12 l'iniziata tradisce il golem e lo denuncia alla comunità
13 finisce la flagellazione di supporto al rito
14 la comunità ignara e gli officianti della flagellazione catturano il golem
15 il golem viene messo al rogo ed è l'iniziata che da fuoco alla pira (altra flagellazione di supporto)

conclusioni: si esegue un rito, la persona condannata non è il vero colpevole ma solo il tramite, l'omicidio viene punito ma la rosa rossa non viene scalfita.
vi ricorda qualcosa ? a me si e parecchio

@ doris
se è il vero nome è bellissimo, è un nome che amo molto
per quanto riguarda Etienne de la Boétie, il discorso è bello ma purtroppo la cosa non è così semplice perchè presuppone che tutti capiscano e decidano un unico comportamento, cosa pressochè impossibile, la gerarchia lo sa e si tutela con le armi che conosciamo, creando destra e sinistra, imponendo a tutti la dura legge del mutuo, nessuno può tirarsi fuori ma solo limitare i danni.
ci sono interi popoli che si sono ribellati o che non hanno voluto assoggettarsi, pensa solo a timor est negli anni 70, dove con l'appoggio criminale degli usa sbarcarono una quantità di soldati indonesiani maggiore della popolazione dell'isola e i massacri durarono per settimane. che poi la disobbedienza civile sia forse l'unica strada è vero ma il tibet è ancora in mano ai cinesi.
spero sorga un nuovo khan che demolisca questo cazzo di civiltà, prima che debunker e sciroccati demoliscano il blog. visto il livello della discussione ci rivediamo fra qualche giorno, mi dispiace si sia arrivati a questo livello di cazzeggiamento soprattutto perchè svilisce un lavoro importante.
lancerei un'idea, perchè non fare una chat un giorno o due al mese, esistono diversi programmi gratuiti come ad esmpio pal talk che permettono di creare una stanza di discussione, con moderatore che da la parola, mentre tutti possono scrivere in tempo reale, l'accesso può essere libero o riservato, chi non sta alle regole può essere espulso immediatamente, evitando così cazzeggiatori, depressi, farlocconi, quelli che trombano poco e quelli che trombano troppo, QUELLI CHE EVINCONO E QUELLI CHE EPERDONO.

jj

Anonimo ha detto...

@ democrito
hai centrato perfettamente la questione, andrei oltre con il concetto, nel senso che esistono scuole iniziatiche e scuole controiniziatiche e ciò da sempre, come c'è lo yoga della mano destra e quello della mano sinistra, un esempio semplice ma che mette bene in luce la cosa è il seguente, nelle scuole dove si pratica lo zen si alterna alle ore di meditazione una camminata particolare dove tutti si muovono allo stesso modo in fila indiana e si circola sempre ed esclusivamente in senso orario, nelle scuole controiniziatiche si circola sempre in senso antiorario, prova a pensare ora in che senso ruotano gli atleti nelle varie discipline negli stadi olimpici e datti una risposta sul ruolo dello sport agonistico. se poi leggi ouspensky o gurdjeff e quanto affermano sulla quarta via rispetto alle 3 che la precedono o su che cosa sono i maghi neri avrai le idee ancora più chiare. Altro spunto da guenon che accenna come ribadisce panvini alle 7 torri del diavolo e come queste nei tempi antichi fossero centri iniziatici e si siano col tempo trasformati in centri controiniziatici, ancora trovi tracce leggendo degli yezidi o dei thugs entrambi adoratori del diavolo. la differenza sostanziale sta sempre nel dove e nel come acquisisci l'energia necessaria all'evoluzione spirituale, o se semplicemente la vampirizzi ad altri, il saluto magico di hitler per esempio con il braccio destro verso la folla e l'altro sul cuore non serviva ad altro se non a catturare l'energia emotiva delle folle e trasferirla sul chakra del plesso solare a suo uso e consumo, è per questo che satanisti e simili creano dolore e sofferenza, o confusione con la tv, semplicemente creano una situazione mentale per la quale non si controllano le emozioni, e chi conosce le tecniche adeguate si prende questa energia, va da sè che questi miserabili sono di una pasta decisamente inferiore rispetto agli altri, ed hanno anche meno capacità e meno possibilità evolutive ma per una ragione palese sono numericamente maggiori.

jj

mastino ha detto...

Nun pigghio l'aids, ma me scass o caizz!

Anonimo ha detto...

I Rosa Men ... ovvero l' anagramma di SANREMO, sono coloro che plagiano a febbraio le menti...

Sanremo ovvero MASONER... ( MASSONERIA? ), rappresenta il rito della purificazione, e' un mese di 28 giorni, l' unico, e' un mese di trasmutazione di antiche tradizioni pagane romane molto importante nello zodiaco...

Attraverso la canzone popolare si crea il magnetismo tipico della messa e della ritualita', dove esistono fedeli e sacerdoti, sermoni e icone religiose, come l' occhio onnipresente sullo sfondo, racchiuso dall' anello di saturno rosso fuoco, che e' pure il logo di appartenenza della produzione, dove le sfumature sono solo bianche nei contorni e nere, cioe' i 3 colori del satanismo moderno, rosso, bianco e nero.

Ma cio' che conta e' la messa cantata che viene a crearsi, anche criticandolo se ne parla, quindi la forma mentis sanremo prende comunque vita, volente o nolente e comunque rimane un appuntamento visto da milioni di persone come succede x le partite di calcio.
Un evento mediatico che ha un preciso scopo sull' utente, quello di plagiarlo sublinimalmente, in maniera colletiva, cioe' rituale, quindi religiosa ...

Il messaggio non sta tanto nell' appartenenza simbolica ad una famiglia esoterica di riferimento, come di fatto il logo di saturno ci vuole ricordare, cioe' della stessa famiglia della barilla, dell' unicredit, della nike e tante altre con lo stesso logo saturnino, ma nella rappresentazione dei ruoli che esso emana...
Ristabilire i ruoli nel gioco come metafora della vita sociale...
e quindi

IL SISTEMA MEDIUM SACERDOTE ATTIVO
L'UTENTE/UTENTI FEDELE/I PASSIVO/I
o come sempre dico

PADRE AUTORITA' DOGMA
FIGLIO SUBORDINATO MECCANISMO DEL DOGMA

E' la stessa menata religiosa vestita di nuovo, IL CULTO utilizza le stesse dinamiche simboliche e psicologiche di massa, e in scala, qualsiasi evento mediatico, sia reale che virtuale o entrambi ...

Anche la pansessualizzazione mediatica indotta dai media ci rieduca all' assuefazione del sesso, sostituendo la fantasia sessuale con overdose di immagini che, come l' iconografia religiosa costantiniana teorizzo' a livello globale, funziona e ci rende passivi ...
Questo e' un coito PEDOFILO simbolico non irrilevante x la mente ed un plagio indotto nella mente umana...

Crea credenza, cioe' rifiuto della scintilla divina spirituale dell' autocoscienza e proietta il totem all' esterno, creando di fatto, almeno energeticamente, la matrix della vita e di cio' che siamo indotti a pensare e sentire...

Crea fede, quindi ristabilisce il contatto con quel cordone ombelicale energetico che ci lega con MAMMA SISTEMA, quindi ancora bambini, popolo bambino, dipendente come un bambino, bisognoso di educazione come un bambino, innocuo come un bambino...

Come una sorta di ipnosi mediatica, il mago e' il cubo del televisore, ED IL CUBO E' LA RAPPRESENTAZIONE ALCHEMICA DI SATURNO, CIOE' DEL SABBA, SATANASSO...

E' il nostro totem a portata di mano e la messa si e' trasferita dentro, e' virtuale e rappresenta in piccolo l' incantesimo della realta', dove poche centinania di persone controllano e decidono x miliardi, dico miliardi di persone, un vero atto di magia collettiva oggettiva...

MDD

Anonimo ha detto...

SECONDA PARTE ...

Per questo l' unica strada della salvezza, secondo me, e' l' autoconsapevolezza, libero da religioni, fedi, dogmi, ma non nel senso di fregarsene di tutto, il contrario, di comprendere il tutto come evento legato e non scisso, come conseguenza dell' atto, e non come atto riflesso, non come proiezione ma come azione, attivo e non passivo, cosciente che il bene comune e' anche il tuo, che la gioa e l' amore si compiono quando gli altri stanno bene, xche' anch' essi sono parte di te, sono altre manifestazioni de tuo IO D' IO, che si palesa in tante altre incarnazioni, tante parti di un tutto uno, che e' al tempo stesso singolo e totale, ha una sua individualita' e assolutezza come spirito unico,ma e' al tempo stesso il tutto DIO ...

Attraverso il plagio mediatico e culturale si vuole tenere il popolo infrocito e passivo, gli si tarpa lo spirito, lo si tiene in vita come cavia energetica...

IL PUTTO STORICAMENTE, AL TEMPO DEI GRECI E DEI ROMANI, VENIVA USATO NELLE FAMIGLIE RICCHE COME SCALDALETTO, CIOE' COME CARICA ENERGETICA DI CALORE DA UTILIZZARE COME TERMO...
Il figlio, simbolicamente e fisicamente, serve x ricaricarci, la donna stessa si realizza spesso con la natalita', la vita e' batteria energetica sia x noi in questa realta' che x altri livelli energetici e, come noi ci nutriamo di esseri "inferiori", loro si "nutrono" di noi, energeticamente, attraverso il nostro annichilimento ...

Quindi la rosa, i numeri, i loghi, servono non ad emanare se stessi, ma vengono utilizzati x favorire il plagio EMOZIONALE REGRESSIVO e x ristabilire i ruoli nel rito collettivo, sono come la croce e le candele della chiesa durante una messa,
IL MESSAGGIO FINALE E' : SACERDOTE vs FEDELI !!!

MDD

Solange Manfredi ha detto...

Per Maria

"Sono appena tornata dalla conferenza con Solange.

Una cosa che ho notato è stata che subito dopo di me è intervenuto un tizio. Ad un certo punto ha affermato:
"Siete coraggiosi, ma a questo punto non so a cosa vi potrà portare la strada che avete imboccato."
Questa affermazione è stata fatta nel mezzo di un discorso e nessuno ci ha fatto caso.
A me ha inquietato perchè mi è parsa una minaccia".


Ciao Maria, grazie dei complimenti.
Per quanto riguarda l'intervento di quel signore comprendo la tua sorpresa ma capita spesso che vi siano degli interventi diciamo........... "curiosi". In questi casi ho imparato che è meglio sorvolare. Inoltre, se nel merito il suo intervento poteva sembrare "fuori luogo", nella forma era assolutamente in tema con il mio intervento ;-)

Un saluto

Paolo Franceschetti ha detto...

Sono stato via due giorni e ho anche vuto problemi di connessione e ritrovo un casino di insulti.

Come diceva mia madre.... "non vi supuò lasciare soli".
Abbiamo ripulito qualche decina di messaggi lasciando solo quelli che avevano un qualche senso...:-)

Anonimo ha detto...

visto che nessuno mi ha risposto rifaccio il mio post , vorrei fare una domanda semplice semplice . Perchè ???......tutto questi omicidi? E' fuor di dubbio che alcune cose che dice paolo sono serie concrete e sensate certo molto piu'vere
di , un libro di bruno vespa o del tg delle 13, indubbiamente, ci sono tante cose false che non tornano e che non hanno assolutamente senso, e Paolo le evidenzia molto bene. ma pure lui dice alcune cose che hanno dell'illogico sono certo che esitono i delitti che lui racconta, ma ad oggi a star dietro a lui e alla carlizzi si spiegano fatti mettendo in giusta evidenza tante tantissime discrepanze, ma non dicono mail il perchè di questi fatti come mai un organizzazione cosi potente che controlla lo stato la magistratura e tutto dico tutto in maniera capillare. Tema i testimoni di un processo tanto da farne fuori a migliaia vedi ustica e altri perchè non ha senso. che gli importa i giudici non condanneranno mai loro simili cosi potenti e ammanigliati da ricatti , allora resta una balorda domanda perché farlo????, mi si dirà perché l'uomo è malvagio giusto lo so', ma perchè arrivare a tanta sofisticatezza per togliere un individuo dalla terra,.Cosa si vuole ottenere.????.

till ha detto...

@ MDD

...Come una sorta di ipnosi mediatica, il mago e' il cubo del televisore......

E' per questo che ho sostituito il cubo magico con quanto in genere stava al suo posto in ogni casa dallo Schleswig Holstein al Baden Wurttenberg prima di quella nefasta invenzione del genio criminale, cioè una delle versioni dell'isola dei morti di Arnold Böcklin.

...Attraverso il plagio mediatico e culturale si vuole tenere il popolo infrocito e passivo, gli si tarpa lo spirito, lo si tiene in vita come cavia energetica.....

e qui finalmente forse chi non era daccordo con sof capisce che quando si parlava di omosessualità e rifiuto della stessa si intendeva proprio questo, la new age attraverso i suoi anfi-troioni (platinette ecc) vuole sostituire le definite identità sessuali con il nuovo concetto di "gender", quindi togliere sempre e comunque un sistema di riferimento e di ruolo identitario naturale per indebolire l'essere, al contrario invece i riti eseguiti dai simpaticoni tendono a rinforzare sempre la loro identità. Non ci resta che DISIDENTIFICARCI dai ruoli imposti, magari ricorrendo come strumenti ad archetipi e mitologie, senza farcene travolgere, ma utilizzandoli saggiamente in quanto fonti reali di verità e aggancio con livelli spirituali più elevati. Le forze CTONIE che la natura ci propone sono decisamente tanto forti da poter disarticolare dove lo incontrano il disegno del crimine invisibile, se saggiamente utilizzate.

Roberto ha detto...

parliamo di questa sezione K

http://archiviostorico.corriere.it/1993/aprile/15/segreti_della_sezione__co_0_9304151069.shtml

Fabio ne vuoi trattare?

Pittagiro ha detto...

stimolante l' articolo, effervescente il dibattito che ne è seguito. Una data particolare il 17 novembre, guardate qui

http://it.wikipedia.org/wiki/Dittatura_dei_colonnelli#La_rivolta_del_Politecnico_di_Atene

la quale rivolta, e la quale data hanno una coda interessante

http://en.wikipedia.org/wiki/Revolutionary_Organization_17_November

La 17N(ovembre) forse è stata la più longeva organizzazione terroristica di guerriglia urbana del occidente europeo, stiamo parlando di tre decenni-da 1975 a 2002- di attività insurrezionale, omicidi, attacchi armati, rapine e bombe, che hanno allevato almeno due generazioni di complottisti e dietrologi vari in Grecia. Naturalmente e puntualmente non manca la connessione con le strutture Gladio, Stay Behind e Compagnia bella-quella di Langley, Virginia of course- in una versione ellenica della strategia della tensione, che dura fino ad oggi, con nuove sigle e nuove funzionalità. Infatti non passa una settimana che non succede qualche casino, date una occhiata qui

http://athens.indymedia.org/front.php3?lang=el&article_id=1133089

per carità, non tutto "terrorismo" e non tutto "opposti estremismi" o dinamiche "problema, reazione, soluzione", anzi; dal dicembre '08 sembra che si sta sviluppando un movimento autenticamente popolare e dal basso, la crisi ha colpito duramente il paese, la gente comincia a mostrare l' aggressività dell'affamato/disperato, tutti odiano lo sbirro perché pagato bene e pagato sicuro, tutti odiano le banche perché indebitati , tutti odiano i partiti perché fregati dai politici. Odiano poi non con la filosofia pacata "e che ci vuo' fa" del italiano medio ma con balcanico giramento dei marroni, al pari di un sisma che scuote poco poco prima del sommovimento vero e proprio. Ai primi accenni di motto che fa tremare le strutture, i nostri architetti/ingegneri sociali non faranno certo mancare le bombe di contro-assestamento, sempre si trova un trentenne disperato, che il suo lavoro con il tritolo non odia affatto, per dirla con De Andrè - che grande canzone quella! - , affiancato certo dal istruttore di/del servizio.

http://www.youtube.com/watch?v=JgdYTM1zujQ

Non voglio stancarvi di più, l' attualità di un paese accanto al Vostro ma così stranamente lontano, per quanto istruttiva, sembrerà un deja-vù degli italici anni 70 in differita. Un ultima osservazione sul 17N, di sapore "esoterico". Novembre, undicesimo mese del anno. N, tredicesima lettera dell'alfabeto greco.

Anonimo ha detto...

sof ha ucciso il blog

Painburn ha detto...

Link di un articolo del sole 24 ore che parla di massoneria.E' un vecchio articolo trovato per caso...


http://www.farmacinetica.org/farmacinetica_file/stampa&web_file/091114sole.pdf

Painburn ha detto...

ora è corretto:

http://www.farmacinetica.org/farmacinetica_file/stampa&web_file/091114sole.pdf

Painburn ha detto...

http://www.farmacinetica.org/farmacinetica_file/stampa&web_file/091114sole.pdf

Anonimo ha detto...

un baciotto @ anonimo delle 13:21

Giovanni ha detto...

sono stato cancellato dai commenti pur non avendo insultato nessuno. Anzi sono stato io vittima di insulti insensati.

Comunque rivolgerò la mia domanda che non ha avuto ancora risposta:

IN QUALE PARTE DEL TRATTATO DI LISBONA SI FA RIFERIMENTO ALLA PENA DI MORTE O ALLA PERDITA DEI DIRITTI FONDAMENTALI?

Solange Manfredi ha detto...

x Giovanni

è stato risposto molte volte alla tua domanda.

Puoi trovare le risposte sotto gli articoli pubblicati su questo blog che trattano l'argomento.

Anonimo ha detto...

Paolo Franceschetti ha detto...

Sono stato via due giorni e ho anche vuto problemi di connessione e ritrovo un casino di insulti.

Come diceva mia madre.... "non vi supuò lasciare soli".
Abbiamo ripulito qualche decina di messaggi lasciando solo quelli che avevano un qualche senso...:-)


ma "sof ha ucciso il blog" non è un insulto

Serpent of Fire ha detto...

ma "sof ha ucciso il blog" non è un insulto

Infatti è diffamazione. Se ci fosse stato il mio nome e congnome avrei già agito per vie legali.

Anonimo ha detto...

Ma sul convegno di Foggia ci saranno delle pubblicazioni Web?
GBP

Anonimo ha detto...

GIOVANNI ha soffocato il trattato di Lisbona

Anonimo ha detto...

eddai sii+leggero SOF....SOOOOOOF!!!


sof ha uccisoilblog

Anonimo ha detto...

IN QUALE PARTE DEL TRATTATO DI LISBONA SI FA RIFERIMENTO ALLA PENA DI MORTE O ALLA PERDITA DEI DIRITTI FONDAMENTALI?

in quelle che hai fumato

giovanni ha incenerito il trattato di Versailles e il congresso di Vienna

Anonimo ha detto...

anonimo 23 febbraio 2010 ore 18.54 perchè dici che sof ha ucciso il blog?

Galeazzo Gargiulo ha detto...

Desideroso di riportare un clima di fattiva cooperazione sul blog, intimo ai seguenti soggetti la massima continenza, fisica (bere spremute di limone) e mentale (leggere libri di Federico Moccia):
* Giovanni
* MDD
* Conte senza palazzo

Ah regà, dateve 'na regolata!!!

Er Monnezza ha detto...

A Gargiulo, ma vattenaffxxxxx.

Giovanni ha detto...

@ solange manfredi

cito dalla CEDU

2 La morte non si considera cagionata in violazione del presente articolo
se è il risultato di un ricorso alla forza resosi assolutamente necessario:

a- per garantire la difesa di ogni persona contro la violenza illegale;

b- per eseguire un arresto regolare o per impedire l’evasione di una
persona regolarmente detenuta;

c- per reprimere, in modo conforme alla legge, una sommossa o
un’insurrezione.

Non trovo nulla di nuovo da quello che già prevedono le norme penali.

punto a: se un poliziotto assiste ad un tentativo di omicidio deve sparare.

punto b: Se uno scappa dal carcere i poliziotti hanno l'obbligo di sparare a vista.

punto c :Se stai per organizzare una rivolta armata hanno l'obbligo di fermarti, anche ammazzandoti.

Non sono un esperto di diritto, ma credo che siano cose ovvie. Riprendono in pieno quello che è previsto che facciano le forze dell'ordine in casi di emergenza.
Non vedo un rimando alla pena di morte onestamente. Me lo sarò fumato dirà anonimo. Ma non lo trovo.

Anonimo ha detto...

..sono stato cancellato dai commenti..

Giovanni da Lisbona ha strangolato la grammatica

Giovanni ha detto...

@ gargiulo

confrontarsi al mio paese significa dare credibilità alle proprie argomentazioni e confrontarle con quelle degli altri.
Non significa di certo insultare chi oppone punti di vista opposti ai propri.
io entro in questo blog per confrontarmi su argomenti che interessano tutti noi che commentiamo.
Le cose sono due o ci confrontiamo e cerchiamo di capire qualcosa o ci appiattiamo e ci facciamo gli applausi (per non dire altro) a vicenda.

Paolo Franceschetti ha detto...

Giovanni, sulla pena di morte abbiamo risposto un infinità di volte, ma soprattutto la risposta che cerchi la trovi nell'articolo sul trattato di lisbona che NON ti sei dato la fatica di leggere.


il testo è stato volutamente reso illeggibile con rinvii, allegati e note a piè pagina.

Decisivo per questo non è l'Art. 2 Paragrafo 2 della Carta, che proibisce la condanna a morte e l'esecuzione capitale, bensì la spiegazione di quest'articolo, integrata nel Trattato [di Lisbona], che risale alla Convenzione sui Diritti Umani del 1950. Secondo l'Art. 6 Par. 1 e Sottopar. 3 del Trattato sull'Unione Europea (TUE) nella versione di Lisbona, vengono definiti i diritti, le libertà e i principi fondamentali della Carta in conformità con le disposizioni generali del Titolo VII della Carta, che regola l'esposizione e l'applicazione degli stessi, e sottoposti alla debita considerazione delle "spiegazioni" allegate alla Carta, in cui vengono indicate le fonti di queste disposizioni.

La rilevanza giuridica delle "spiegazioni" sgorga anche dal Paragrafo 5 S. 2 del Preambolo della Carta, secondo il quale l'interpretazione di questa avviene "tenendo in debito conto le spiegazioni elaborate sotto l'autorità del praesidium della Convenzione europea". Il Paragrafo 5 S. 2 del Preambolo e il Paragrafo 7 dell'Art. 52 sono stati reinseriti nella Carta il 12 dicembre 2007. Erano già presenti nel naufragato Trattato Costituzionale del 29 ottobre 2004.
Nella Dichiarazione riguardante le Spiegazioni della Carta dei Diritti Fondamentali, che secondo l'Art. 49b (51) TUE ("Allegato") sono parte costituente dei Trattati, dunque sono parimenti vincolanti, sta scritto:
3. Le disposizioni dell'articolo 2 della Carta corrispondono a quella degli articoli summenzionati della CEDU e del protocollo addizionale e, ai sensi dell'articolo 52, paragrafo 3 della Carta, hanno significato e portata identici. Pertanto le definizioni "negative" che figurano nella CEDU devono essere considerate come presenti anche nella Carta:
a) articolo 2, paragrafo 2 della CEDU:

"La morte non si considera cagionata in violazione del presente articolo se è il risultato di un ricorso alla forza resosi assolutamente necessario:
a) Per garantire la difesa di ogni persona contro la violenza illegale;
b) Per eseguire un arresto regolare o per impedire l'evasione di una persona regolarmente detenuta;
c) Per eseguire un arresto regolare o per impedire l'evasione di una persona regolarmente detenuta;
d) Per reprimere, in modo conforme alla legge, una sommosa o un'insurrezione";
b) articolo 2 del protocollo n. 6 della CEDU:
"Uno stato può prevedere nella propria legislazione la pena di morte per atti commessi in tempo di guerra o in caso di pericolo imminente di guerra; tale pena sarà applicata solo nei casi previsti da tale legislazione e conformemente alle sue disposizioni ...".

Anonimo ha detto...

Per Paolo Franceschetti:

"E' proprio nel momento in cui fai una scelta giusta o ti avvicini al successo che verrai tentato da amici e nemici e penserai di aver fallito",

questa e' una frase che mi ripetava spesso una persona cara e credo possa esserti di conforto.

Che Dio ti benedica, sempre.


Nemesis

Galeazzo Gargiulo ha detto...

@ Giovanni: timeo Danaos et dona ferentes

@ MDD: mors tua vita mea

@ SOF: ahò, prima o poi te devo domannà 'n sacco de nozioni ...

@ Conte senza palazzo: fatte dà na casa dall'Ater!

@ me stesso: you are beautiful, Galeazzo!

Galeazzo Gargiulo ha detto...

@ Paolone: la strada della verità è irta di porcospini

@ Solange Manfredi: ma è vero che Ella si è resa bionda?

@ Stefania Nicoletti: un caro saluto: prrr

@ MBGattaccia: niente niente che Ella, che dice di lavorare (senza remunerazione) all'Unione Europea, è un'incaricata di codesto Ente di spiare i liberi cittadini contrari alla dittatura dell'Unione Sovietico - Europea?

Paolo Franceschetti ha detto...

Nemesis
Stanotte ho dormito poco e alle sei del mattino ho finito di spedire una mail in risposta ad un mio ex collega, uno di quelli che ha sbattuto fuori dallo studio legale (dal "mio" studio legale) sia Solange che me.
La tua frase capita a proposito, pare quasi che tu abbia la password della mia casella di posta.
Sincronicità...

Un altra curiosa sincronicità (di uno che però non ha solo la password, ma deve intercettarmi al telefono) è Galeazzo Gargiulo, perchè mentre lui scriveva il messaggio in cui invitava conte senza palazzo a chiedere una casa all'Ater, io stavo parlando con una persona che deve essere sfrattata dall'Ater perchè vive in un garage.

Anonimo ha detto...

una scompigliata ai capelli @ anonimo delle 00:31

Conte Senza Palazzo ha detto...

Galeazzo Gargiulo dice:
"@ Conte senza palazzo: fatte dà na casa dall'Ater!"

Nooo, troppo popolare :)

Anonimo ha detto...

x Paolo:
non ci crederai ma in questi ultimi giorni,mentre leggevo come faccio spesso,il blog e i commenti dei visitatori si e' fatta strada una mia personale ipotesi:
Galeazzo gargiulo,oltre a scrivere la maggior parte dei commenti che non c'entrano nulla nel chiaro intento di ridicolizzare le tesi e gli argomenti qui trattati,e' anche l'autore di molti dei post anonimi che insultano a destra e manca,il che mi sembra evidente.
Credo che la tolleranza mostrata fino ad oggi nei sui confronti stride con l'intolleranza che invece viene riservata a MDD,che io invece leggo volentieri e sulla cui buona fede(pur non conoscendolo di persona) sarei pronto a giurare.
Il mio intuito (fallace sicuramente, ma spesso vincente) mi dice inoltre che,
per il tipo di umorismo,modo di porsi un po' strafottente e pieno di se',il "buon" Galeazzo e' sicuramente uno sbirro o qualcosa di simile...

>N.G.

Anonimo ha detto...

N.G. non toccarci Galeazzo!
E' l'unico che riscuote simpatia!

democrito ha detto...

L’anonimo delle 11’25 ha posto una questione a mio parere importante: ma perché, se hanno già in mano tutto devono continuare a complottare, invece di semplicemente comandare con la forza?
Questa cosa me la sono domandata anch’io per un po` e mi sembra ci siano 2 risposte possibili.
1) spiegazione più terra-terra: il servo serve meglio se convinto di fare la cosa giusta e soprattutto se non sa di essere un servo, ma pensa di essere un uomo libero, che agisce per propria scelta. Pertanto della massima importanza diffondere, attraverso i media, la scuola, ecc., una visone della vita non corrispondente alla realtà, ma rimaneggiata per uso e consumo del potere, di cui tutti siano convinti. La strategia della tensione inoltre, serve a causare il consenso su misure repressive di atti o teorie che potrebbero risvegliare le coscienze addormentate delle persone. Il cavallo picchiato, 9 volte su 10 obbedisce, ma la volta che si ribella potrebbe causare danni gravi al proprietario, mentre il cavallo ben accudito non disobbedisce mai. A questo dobbiamo aggiungere il ricatto finanziario e morale a cui l’individuo e sottoposto, in modo che non abbia ne il tempo ne la voglia di approfondire argomenti pericolosi x il sistema. In sintesi, dagli amici mi guardi Dio, che ai nemici ci penso io.
2) Spiegazione esoterica: oltre a quanto detto sopra, possiamo aggiungere che il potere, non contento di possedere il corpo e la mente degli individui, vorrebbe anche il possesso dell’anima delle persone e l’anima la puoi ottenere solo con la complicità delle persone stesse, perciò oltre la manipolazione e` necessario che l’individuo venga continuamente tentato, in modo da effettuare una scelta, più o meno consapevole, verso la logica del sistema. In sintesi, chi e` causa del suo mal, pianga se stesso.

Paolo Franceschetti ha detto...

Sul perchè devono continuare a complottare è presto detto.

La massoneria fa della segretezza la sua forza. Se tutto fosse svelato alla luce del sole, sarebbero i cittadini che non permetterebbero questo stato di cose, e ci sarebbe una rivolta.

Ma piano piano, nei prossimi anni, la massoneria svelerà più o meno le linee essenziali del suo agire, come sta già facendo da anni, per mezzo di Dan Brown, Pinotti, la letteratura in tema, e David Icke, nonchè il nostro blog, che, purtroppo, in qualche modo deve essere funzionale al sistema, altrimenti saremmo già stecchiti da tempo.

Serpent of Fire ha detto...

Paolo,
se avessi letto il Trattato di Magia Bianca della Bailey che ti avevo consigliato ti saresti accorto che si parla inequivocabilmente della necessità di esteriorizzare la Gerarchia al monod materiale attraverso l'uso di persone incosapavoli, ovvero non appartenenti alla Fratellanza.

Paolo Franceschetti ha detto...

Su MDD ho spiegato diverse volte e non mi ripeterò, che è una persona molto intelligente,che è arrivata a minacciare di morte me, per poi dire che era un innocuo scherzo e cercare di dimostrare che io sono un paranoico, che provoca spesso le persone fragili e più deboli creando un vero caos nel blog e nel forum (da cui per fortuna se ne è andato).
Siamo spesso in dubbio, con Stefania, se iniziare a praticare una forma di censura e filtrare i messaggi, proprio per sbarazzarcene, perchè nonostante più volte gli abbiamo detto che non è gradito, insiste a commentare sul nostro blog, al chiaro scopo di provocare poi.
Anche perchè venire in questo blog e ripetere continuamente come una filstrocca che la RR non esiste è come andare in un forum cattolico e iniziare a bestemmiare e insultare, in quanto significa mettere in ridicolo anni di lavoro da parte nostra, e il nostro più importante risultato raggiunto tra quelli conseguiti in questi anni.

Quindi è chiaro che MDD non è qui per crescere e confrontarsi costruttivamente, perchè un conto è mettere in dubbio, o solelvare questioni, un conto è fare come fa lui, ridicolizzare, provocare, insultare, ecc...

Paolo Franceschetti ha detto...

Quanto a Galeazzo Gargiulo, in effetti è un mistero.

Ha un blog che è una presa per il culo del nostro, con dei post a volte divertentissimi, a volte invece che mi risultano privi di significato.

Inoltre l'altro mistero è che spesso pubblica post in cui per coincidenza dice delle cose inerenti a fatti che mi capitano nella vita reale.
Ad esempio, mentre parlavo con una persona dell'Ater, nello stesso istante (non dopo qualche ora, o qualche ora prima, ma in contemporanea) lui nominava l'Ater.

In un periodo in cui avevo una relazione (durata una settimana) con una persona che alcuni miei amici dicevano che era più grande di me, e per questo motivo mi dicevano che "mi piacciono le vecchie", lui ha scritto sul blog che si trombava la giovane Eulalia, scrivendo "mentre a Franceschetti piacciono le vecchie".
Il che devo dire mi ha lasciato abbastanza stupito.


In un altro periodo ha scritto il post in cui era stato invitato a cena dall'assessore Tentenna, ed era stato avvelenato da un tramezzino.
E proprio la sera prima io ero andato a cena da una persona importante di Roma, che aveva il simbolo della Golden Dawn sulla porta di casa, un pellicano in cucina, e che mi ha accolto con una rosa rossa all'occhiello. Quindi ho declinato gli inviti a cena successivi e ai miei amici dicevo che temevo, appunto, che mi avvelenassero, visto che la cuoca preparava i piatti direttamente in cucina senza che io potessi controllarli... Quindi i successivi appuntamenti con questa persona li ho presi fuori casa e all'ora di pranzo (davanti ad un tramezzino per giunta) :-)
E la coincidenza con il post di Galeazzo era quantomeno curiosa.

Infatti Stefania sospetta che Galeazzo Gargiulo sia io.
Io talvolta sospetto che sia qualcuno che mi conosce.
Ma è anche possibile che siano tutte coincidenze.

Ma perlomeno mi fa ridere, e alla fine questo è l'unico dato di fatto oggettivo. Il suo post sul Nano della rosa rossa che bolle pentola, rimane un capolavoro insuperato di presa per il culo nei miei confronti che mi ha fatto ridere così tanto che solo per questo andrebbe lasciato scrivere tutto ciò che vuole.

24 febbraio 2010 12.02

Paolo Franceschetti ha detto...

Se devo andare a sensazione, insomma, direi che Galeazzo è solo uno che si diverte e che le coincidenze dipendono dal caso.


SOF. Il libro lo comprai, ma ancora non sono riuscito a leggerlo. Devo anche dire che è un bel mattoncino, e l'esoterismo mi ha sempre un po' annoiato, quindi leggo con fatica queste cose.
ci tornerò su...
grazie comunque.

24 febbraio 2010 12.07

Anonimo ha detto...

Quoto Paolo, Galeazzo è tra i pochi che alleggerisce il clima del blog!
Sono ben altri i personaggi equivoci che bazzicano da queste parti!Pigliatevela con loro!

Paolo Franceschetti ha detto...

Ringrazio l'anonimo che mi ha scritto di MDD e proseguo con le riflessioni...
Sto cercando di capire e per questo metto sul piatto le riflessioni che faccio e che ho sempre fatto.

Purtroppo in molti si sono prodigati, in questi anni, per destabilizzare il blog, farci perdere utenti, ecc...
Quindi spesso mi domando il ruolo di alcune persone.

Inizialmente pensavo che il sito di galeazzo fosse nato per screditare il nostro, e prenderci in giro, perchè i vari post erano chiaramente irriverenti nei nostri confronti e sembravano sottintendere uno scetticismo rispetto all'esistenza della RR.

Aggiungo poi che se io litigavo con la Carlizzi sul blog, lui litigava con l'ingegner de Bortolis nel suo blog. Se io facevo qualcosa, insomma, lui spesso la replicava sul suo blog.

Quindi, appunto, mi pareva una plateale presa per il culo anche se mi ammazzavo dalle risate.

Successivamente, dai vari post, è emersa una cosa completamente diversa.
Spesso, pur ironizzando, Galeazzo dice delle cose serie, e sembra essere uno che invece condivide molte delle visioni di fondo del nostro blog.
E peraltro talvolta fa riflessioni abbastanza profonde.

Quindi in effetti il suo intento mi è parso quello di scherzare e basta.

Se poi mi dici che mette da anonimo anche insulti vari è possibile, ma spero che non sia così.
Nonostante sia un complottista, tendo ancora, se posso, a non vedere complotti, e a vedere le cose in modo semplice.

Ad esempio su MDD, se inizialmente l'ho classificato come uno che doveva essere pagato, perchè il suo livello di provocazioni era molto sofisticato, ora lo classifico come un malato di mente, anche se molto intelligente, con manie di protagonismo, che rompe i coglioni nel nostro blog perchè in altri lo avrebbero già censurato.
Anche se poi alcuni suoi commenti li lasciamo perchè dimostra una certa intelligenza.

«Meno recenti ‹Vecchi   1 – 200 di 288   Nuovi› Più recenti»