giovedì 18 febbraio 2010

Unabomber: la mano di Gladio?







di Stefania Nicoletti



1. Gli attentati e la vicenda giudiziaria.

Dal 1994 al 2006, un bombarolo semina il terrore e insanguina città e paesi del Nord Est.
Quasi subito viene soprannominato “Unabomber” dalla stampa. Il nome deriva da quello di un terrorista americano, Theodore Kaczynski.

L’Unabomber nostrano fabbrica ordigni all’inizio di tipo rudimentale, poi sempre più sofisticati.
Tutti gli ordigni sono progettati e costruiti non per uccidere ma per ferire e mutilare.
Colpisce nella zona a cavallo tra Veneto e Friuli Venezia Giulia.



Le sue vittime sono persone comuni, tra cui donne che si recano a fare la spesa, fedeli che assistono alla messa, e molti bambini.
Gli ordigni, infatti, spesso vengono inseriti in pennarelli, uova di cioccolato, barattoli di nutella, tubetti di bolle di sapone… oggetti diretti appunto all’attenzione dei bambini.
L’attentatore predilige situazioni ordinarie, della vita di tutti i giorni: soprattutto ambienti come supermercati, cimiteri, chiese.
Inoltre colpisce prevalentemente nei fine settimana e nei giorni di festa, o in particolari ricorrenze civili e religiose, come il 25 aprile, il 2 novembre, Natale, la notte della Vigilia, Carnevale.
Spesso piazza i suoi ordigni in ambienti con una grande concentrazione di persone, come ad esempio alla Sagra dei Osei di Sacile, o in estate sulle spiagge venete e friulane, o nel confessionale di una chiesa durante la messa di mezzanotte.

L’impressione è che, con le sue azioni terroristiche, voglia colpire appunto la vita di tutti i giorni, soprattutto nei momenti di maggiore gioia e serenità per la popolazione: una manifestazione fieristica all’aperto, le festività natalizie, le vacanze estive.

Di particolare rilievo, e diverso per modalità e obiettivo, è invece l’attentato al Tribunale di Pordenone, che, come vedremo più avanti, può essere interpretato come una vera e propria minaccia in codice ai magistrati che stavano indagando su di lui.

Le indagini sono però frammentarie. Quattro procure diverse (Pordenone, Udine, Treviso, Venezia) portano avanti indagini distinte e non collegate tra di loro. Ogni procura indaga sui fatti avvenuti nel proprio territorio di competenza, dando così vita a quattro indagini distinte.
Nel corso degli anni oltre 20 magistrati si sono occupati a vario titolo della vicenda.
Solo nel 2003 si deciderà di costituire una Squadra Anti-Unabomber, che finalmente unifica le quattro procure e accentra le indagini a Trieste e Venezia.
Ma nel 2008 questo pool investigativo interforze verrà sciolto.

Vengono chiamati a collaborare alle indagini anche i RIS di Parma e alcuni esperti americani dell’FBI.
Ma le indagini sono segnate da numerosi errori da parte degli inquirenti, mancanza di coordinamento tra le procure, e continue fughe di notizie.

Nel 2004 viene arrestato Elvo Zornitta, un ingegnere aeronautico residente ad Azzano Decimo, in provincia di Pordenone.
Nella sua abitazione viene trovato diverso materiale che, secondo gli inquirenti, riconduce ad Unabomber.
In particolare viene sequestrato un paio di forbici che in seguito verrà considerato una prova schiacciante nei confronti di Zornitta; il quale, a detta dell’accusa, avrebbe usato proprio quelle forbici per tagliare un lamierino trovato in un ordigno inesploso.
Il processo contro Zornitta si basa quasi esclusivamente su questa prova.

Ma la difesa – uno dei difensori di Zornitta è Maurizio Paniz, avvocato bellunese molto conosciuto nel Triveneto, e deputato del PDL – ribalta la super-perizia, dimostrando che il lamierino era stato modificato dopo il sequestro, usando le forbici di Zornitta.
Per la manomissione della prova, viene accusato l’ispettore Ezio Zernar, capo del Lic (laboratorio indagini criminalistiche) di Venezia, perito balistico autore dell’accertamento.

Nel 2009 il Gip di Trieste archivia il procedimento contro Elvo Zornitta.
E per la prima volta la magistratura ammette che Unabomber non è un singolo individuo, ma è probabilmente un gruppo di attentatori.



2. Le cose che non quadrano.

Negli oltre 30 attentati a lui attribuiti, non è stata trovata una sola impronta digitale utile ad individuare Unabomber.

Non c’è nessun testimone che abbia visto il bombarolo posizionare i suoi ordigni. Eppure molto spesso si tratta di luoghi affollati, come spiagge, supermercati, chiese.
Non c’è nessuna telecamera che abbia rilevato un’immagine utile a identificare l’attentatore. Nemmeno nel caso del Tribunale di Pordenone. Le telecamere erano sì in funzione, ma il nastro era deteriorato dalle troppe registrazioni.

Gli ordigni sono stati definiti “rudimentali” e fatti in casa, facendo in questo modo credere che Unabomber sia un bombarolo seriale solitario, un maniaco isolato, un uomo qualunque con qualche elementare conoscenza qua e là, che si diverte a fabbricare esplosivi nel proprio laboratorio “artigianale”, come se fossero petardi.
In realtà si tratta di micro-bombe molto sofisticate tecnologicamente. E la mano che ha confezionato quegli ordigni è quella di un professionista. Un esperto in esplosivi. Una persona addestrata militarmente.

Per molti anni, la magistratura ha continuato a sostenere la tesi del bombarolo seriale isolato.
Una tesi che, però, non sta in piedi. Impossibile per un solo uomo mettere in atto decine di attentati e continuare imperterrito per 12 anni, senza mai commettere un errore o una svista, e senza mai lasciare la benché minima traccia di se stesso.
La tecnica usata fa pensare non ad un singolo individuo, ma ad una squadra – e come vedremo, ad una squadra di esperti, con competenze specifiche.

Molto particolare è l’utilizzo mediatico che Unabomber riesce a fare di se stesso e dei suoi attentati.
Ha creato il proprio mito, conquistando le prime pagine di giornali e telegiornali nazionali e monopolizzando, in certi periodi, la discussione dell’opinione pubblica. Ma lo fa riuscendo a non aumentare mai l’intensità o la frequenza delle sue azioni. È in grado di piazzare sempre gli ordigni al momento giusto, mantenendo un livello costante di panico e di clamore mediatico.

Inoltre conosce le modalità e gli strumenti di indagine, tanto che riesce a non lasciare alcuna traccia di sé, eludendo e rendendo vane tutte le analisi della polizia scientifica, anche quelle sul DNA.

Tutte queste caratteristiche e competenze, fanno pensare a un professionista – o meglio, a un gruppo organizzato di professionisti – che sa esattamente cosa fare e lo fa al meglio; sa muoversi con destrezza in questo campo, perché è ciò per cui è stato addestrato, e ha profonde conoscenze sia dei metodi di indagine che di guerra psicologica.

Un “gladiatore”?



3. Le coincidenze e i messaggi in codice.

Facciamo ora un passo indietro, a prima della comparsa di Unabomber.
E andiamo alla stagione delle stragi “mafiose” del ’92-’93.
Stragi che in realtà sono state ideate dai servizi segreti e da Gladio, e sono state rivendicate dalla sigla Falange Armata: un’organizzazione – o meglio un’operazione – nata in seno ai servizi, specializzata in terrorismo e guerra psicologica, che operò agli inizi degli anni ’90 (e di cui ci siamo occupati in questo blog: http://paolofranceschetti.blogspot.com/2008/01/capaci-damelio-fauro-georgofili-sono.html ; http://paolofranceschetti.blogspot.com/2008/05/gladio-il-principale-segreto-della.html).
Secondo Francesco Paolo Fulci, ex segretario generale del Cesis (l’ufficio di coordinamento dei servizi segreti), dietro la sigla “Falange Armata” ci sarebbero uomini di Stato. Tutti appartenenti alla VII divisione del Sismi (quella da cui dipendeva Gladio) e facenti capo al cosiddetto nucleo “K”.
La Falange Armata, nei primi anni ’90, rivendicò di tutto: stragi mafiose, omicidi comuni, attentati a tribunali…


Veniamo dunque alle bombe del ’93.

27 maggio 1993: a Firenze, in via dei Georgofili, esplode un’autobomba, che provoca 5 morti e 48 feriti. La strage viene rivendicata dalla Falange Armata – Gruppo 17 novembre.

Il telefonista utilizza il codice numerico di identificazione 763321: ovvero lo stesso codice usato per la strage di Via D’Amelio – anch’essa rivendicata dalla Falange Armata – in cui persero la vita il giudice Borsellino e la sua scorta.

28 luglio 1993: con una telefonata all’Ansa di Bologna, la Falange Armata rivendica anche gli attentati di Milano e Roma.

Il codice di riconoscimento è sempre lo stesso: 763321.

La Falange Armata utilizzò diversi codici per le sue rivendicazioni, ma tutti iniziavano con il prefisso 763. L’utilizzo del numero 321, invece, è iniziato con l’attentato a Borsellino.

La Falange Armata, nelle telefonate, si attribuì il nome “17 novembre”.
E il giorno dell’anno numero 321 è proprio il 17 novembre.

17 e 11 sono numeri che compaiono spesso negli attentati di Unabomber.

Il 17 novembre, inoltre, è il giorno di Santa Vittoria.
E anche “Vittoria” è un elemento che compare negli attentati di Unabomber, usato come rivendicazione ambientale.
Ad esempio: la prima volta che il bombarolo colpì in chiesa, fu alla vigilia di Natale del 2002; un ordigno esplose nel duomo di Cordenons, in piazza Vittoria.
Mentre invece qualche mese dopo, sul greto del Piave, esplose un ordigno sotto un pilone del Ponte della Vittoria; avvenne il 25 aprile, data della “vittoria” sul nazifascismo; sull’argine destro del fiume Piave, dove nel 1918 ci fu la “vittoria” dell’esercito italiano contro l’impero austro-ungarico.
La scelta della data e del luogo, quindi, non sono casuali. Sono studiati perfettamente attorno alla parola “vittoria”.
(E anche l’attentato di via Fauro a Roma – rivendicato dalla Falange Armata – è stato messo in atto in un giorno, il 14 maggio 1993, dedicato a San Vittore).

In merito all’episodio del 25 aprile sul Piave, poi, vi è un’altra curiosa coincidenza: il pennarello-bomba è esploso a San Biagio di Callalta, a pochi metri dalla Telcoma, la fabbrica in cui è stato prodotto il telecomando utilizzato per la strage di Via D’Amelio del 19 luglio 1992.

Ma ci sono anche altre coincidenze singolari, che fanno pensare a un vero e proprio linguaggio in codice.

Il 12 gennaio 2007 viene depositata a Trieste la super-perizia commissionata dal Gip ad alcuni esperti, tra cui Carlo J. Rosati dell’FBI (i lettori di questo blog noteranno il cognome del perito, Rosati, e le iniziali CR).
Secondo i risultati della perizia, le forbici sequestrate all’ingegner Zornitta sono state usate per tagliare un lamierino in ottone, trovato in un ordigno inesploso. Le forbici incriminate sono di marca Valex.
Lo stesso giorno, il 12 gennaio, quando la notizia della perizia non era ancora stata diffusa, un ordigno esplode nel bagno di un ospedale a Schio, in provincia di Vicenza.
L’attentato, per le modalità e il tipo di bomba, non è riconducibile alla mano di Unabomber.
Inoltre Schio si trova sì in Veneto, ma lontano dalla zona abitualmente colpita dal bombarolo. Fuori dal suo perimetro di azione.
A Schio, però, si trova la fabbrica della Valex, azienda produttrice delle forbici di Zornitta, la prova madre delle indagini su Unabomber.

Due anni dopo, sempre in corrispondenza di un altro fatto giudiziario importante, ovvero la richiesta di archiviazione per Zornitta da parte del PM di Trieste, vi è un altro attentato sempre a Schio.
Un ordigno, identico a quello del 2007, esplode in un parcheggio sotterraneo, che si trova sotto piazza Falcone e Borsellino.

La bomba esplosa nel 2003 al Tribunale di Pordenone, era stata posta nel bagno adiacente all’aula Falcone e Borsellino.

A tutto ciò va aggiunto un ulteriore particolare di primaria importanza: Ezio Zernar, il perito che manomise il lamierino per incastrare Elvo Zornitta, era stato uno dei periti della strage di Via D’Amelio.

Coincidenze, legami, intrecci… che, con dei comuni denominatori, portano ad un’unica strada: Via D’Amelio, stragi del ’93, Falange Armata.



4. L’ipotesi Falange Armata.

Nel 1994 Unabomber mette in atto il suo primo attentato.
Curiosamente, la comparsa del bombarolo del Nord Est coincide con la fine delle telefonate della Falange Armata.

Le telefonate di rivendicazione delle stragi, come abbiamo visto, utilizzano lo stesso codice numerico e sono state effettuate da Udine.

Nel 1996, la Procura di Udine commissiona una perizia fonica, dalla quale emerge l’identità di uno dei telefonisti che a nome della Falange Armata hanno rivendicato gli attentati del ’93.
È un ex collaboratore dell’ambasciata libica a Roma, ascoltato come testimone anche dal giudice Priore nell’inchiesta sulla strage di Ustica.
Il telefonista friulano è stato anche il primo indagato nell’inchiesta su Unabomber.

Il maresciallo Vincenzo Li Causi – uomo dei servizi e addestratore di Gladio, responsabile del Centro Scorpione, ucciso in Somalia il 12 novembre 1993 – ha avuto importanti collegamenti personali a Udine e in regione.
E sempre a Udine, città con la maggiore concentrazione di Gladiatori in Italia, esisteva un altro centro di Gladio, l’Ariete, collegato proprio al Centro Scorpione di Trapani.
Fu lo stesso Li Causi ad ammettere il legame tra i due centri, negli interrogatori resi ai magistrati che indagavano su Gladio.
Lo Scorpione di Trapani e l’Ariete di Udine erano tra i più importanti centri operativi della sezione “K” del Sismi.

Agli inizi degli anni ’90, inoltre, alcuni uomini dei servizi segreti, in seguito risultati appartenenti a Gladio e alla Falange Armata, avrebbero frequentato varie località della regione, tra cui un albergo di San Pietro al Natisone. Albergo il cui proprietario, guarda caso, è morto nel 1992 in uno strano incidente stradale. È possibile supporre che avesse visto o saputo qualcosa che non doveva sapere, e per questo è stato fatto fuori.



5. Conclusioni.

Ricapitolando.

Uno degli uomini all’inizio maggiormente coinvolti nelle indagini su Unabomber, è anche il telefonista della Falange Armata – Gruppo 17 novembre, che ha rivendicato le stragi del ’93.

Esiste una perizia fonica, commissionata dalla Procura di Udine, che conferma che è lui l’autore di cinque delle telefonate di rivendicazione, partite proprio da Udine.
Tale perizia – come era prevedibile – è finita nel dimenticatoio, dopo una serie di archiviazioni.

Il telefonista falangista aveva usato il numero 763321, lo stesso codice utilizzato per la prima volta nella strage di Via D’Amelio.

Il perito che ha manomesso la prova delle forbici, incastrando Zornitta e depistando le indagini su Unabomber, è stato uno dei periti proprio nella strage di Via D’Amelio.

Inoltre, in molti attentati di Unabomber sono presenti dei messaggi in codice, creati con un linguaggio simbolico, comprensibile solo a chi lo conosce e sa come interpretarlo.
In particolare, compaiono spesso numeri, luoghi e date che fanno riferimento al 17 novembre e alla parola “Vittoria”.

Infine, abbiamo i legami del Centro Ariete di Udine con il Centro Scorpione di Trapani, diretto dal maresciallo Li Causi.
E la presenza massiccia di Gladio nella città di Udine, da cui, come si è detto, partono le telefonate della Falange Armata, effettuate da uno degli indagati per gli attentati di Unabomber.


Considerando tutto questo, è possibile dunque ipotizzare che dietro agli attentati di Unabomber ci sia la mano di Gladio, della Falange Armata e dei servizi segreti.
È possibile che, ideando le bombe del Nord Est, si sia voluto continuare il regime di terrore instaurato con le stragi del ’93, estendendolo alla vita di tutti i giorni, con piccoli attentati che colpiscono la quotidianità delle persone.

Piccoli attentati che, appunto, non avevano l’intento di uccidere, ma solo di ferire e mutilare.
E che, probabilmente, avevano come obiettivi principali: il primo, creare un clima di paura e di panico tra la popolazione.
Il secondo, quello di veicolare una serie di messaggi in codice, diretti a chi era in grado di decriptarli, relativamente alle stragi di Capaci e Via D’Amelio e ad altri fatti che hanno insanguinato la nostra penisola in quegli anni.

Se a questo meccanismo, che è sempre lo stesso, si aggiungono gli immancabili depistaggi, gli insabbiamenti, le archiviazioni… si ottiene una strategia complessiva in cui i servizi segreti sono maestri.









––––––––––––
Molte delle informazioni contenute in questo articolo sono state ricavate dagli articoli di Luigi Grimaldi su Unabomber, alcuni dei quali si possono trovare qui:
http://cappucciegrembiulini.blogspot.com/2009/11/da-cosa-nostra-gladio-via-unabomber-di.html
http://misterifvg.blogspot.com/2009/02/i-bombaroli-del-nord-est.html
––––––––––––

288 commenti:

«Meno recenti   ‹Vecchi   201 – 288 di 288
xyz ha detto...

Per ψA

Ho visto 2 volte il film che Lei cita e l’ho trovato bellissimo per la profondità dei contenuti (lasciando perdere le poche, peraltro, scene di violenza inserite probabilmente per ragioni di botteghino). Anch’io mi sono posto le sue stesse domande. E’ evidente che nel film il novello Guido Fawkes assume una valenza positiva contro la prepotenza del potere, da notare inoltre, secondo me, l’importanza che lui da ai libri e il rifiuto sottinteso verso le tecnologie, ma è altrettanto curioso e intrigante il particolare delle rose rosse sulle sue vittime. Sarebbe interessante avere dai gestori del blog un loro parere, anche se mi pare che qualcosa abbiano detto in proposito nel passato. Vorrei anche dire a questi ultimi che io personalmente comprendo e apprezzo moltissimo i loro sforzi per cercare di approfondire gli argomenti che trattano. Li incoraggio a continuare così e, casomai, fossi al loro posto userei di più lo strumento della censura quando alcuni (un po’ troppi secondo me ultimamente) sconfinano nella maleducazione.

Buona giornata.

Giovanni ha detto...

@ Paolo
Protocollo n.6

Articolo 1: Abolizione della pena di morte
La pena di morte è abolita. Nessuno può essere condannato a tale pena
né giustiziato.

Articolo 2: Pena di morte in tempo di guerra
Uno Stato può prevedere nella propria legislazione la pena di morte per
atti commessi in tempo di guerra o in caso di pericolo imminente di
guerra; tale pena sarà applicata solo nei casi previsti da tale legislazione
e conformemente alle sue disposizioni. Lo Stato comunicherà al
Segretario Generale del Consiglio d'Europa le disposizioni rilevanti della
legislazione in questione.

Non ci vedo una violazione ai diritti fndamentali. Si parla di situazioni di guerra o di sommossa, mi pare ovvio che in questi casi la soppressione di alcuni diritti sia prevista.
Comunque ti ringrazio del tempo concessomi. E' comunque una base su cui discutere.

Giovanni ha detto...

@ paolo

protocollo n.6 della CEDU

Articolo 1 Abolizione della pena di morte

La pena di morte è abolita. Nessuno può essere condannato a tale pena
né giustiziato.

Articolo 2 Pena di morte in tempo di guerra

Uno Stato può prevedere nella propria legislazione la pena di morte per
atti commessi in tempo di guerra o in caso di pericolo imminente di
guerra; tale pena sarà applicata solo nei casi previsti da tale legislazione
e conformemente alle sue disposizioni. Lo Stato comunicherà al
Segretario Generale del Consiglio d'Europa le disposizioni rilevanti della
legislazione in questione.

Non ci vedo nulla di nuovo. In tempo di guerra o di sommosse la privazione di diritti fondamentali è da sempre prevista.
Comunque ti ringrazio del tempo concessomi.

Galeazzo Gargiulo ha detto...

"non ci crederai ma in questi ultimi giorni,mentre leggevo come faccio spesso,il blog e i commenti dei visitatori si e' fatta strada una mia personale ipotesi:
Galeazzo gargiulo,oltre a scrivere la maggior parte dei commenti che non c'entrano nulla nel chiaro intento di ridicolizzare le tesi e gli argomenti qui trattati,e' anche l'autore di molti dei post anonimi che insultano a destra e manca,il che mi sembra evidente.
Credo che la tolleranza mostrata fino ad oggi nei sui confronti stride con l'intolleranza che invece viene riservata a MDD,che io invece leggo volentieri e sulla cui buona fede(pur non conoscendolo di persona) sarei pronto a giurare.
Il mio intuito (fallace sicuramente, ma spesso vincente) mi dice inoltre che,
per il tipo di umorismo,modo di porsi un po' strafottente e pieno di se',il "buon" Galeazzo e' sicuramente uno sbirro o qualcosa di simile...

>N.G."

mmmhhh ... chi sei, N.G.?

Con tutta probabilità, 6 il satanico MDD.

Vedi, io gioco, scherzo, mi diverto ... ma le cose le vedo ... ed uno che è sul blog all'UNICO scopo di far credere che IO = DIO, beh ... è un diretto emissario di quanto c'è di peggio sulla Terra ...

Vedi, io non sono uno "sbirro" (termine che qualifica chi lo usa), altrimenti ti farei qualche domanda suggestiva, tanta da farti cadere nel trappolone


Eh sì, perchè ho un sospetto: il 92% degli sbirri riuscirebbe a farti cantare senza che nemmeno te ne accorga ... tiè

MinT ' Ossico ha detto...

Galeazzo forever in our hearts

Anonimo ha detto...

E' gia' un passo in avanti il fatto che tu mi ritenga un malato di mente e non un prezzolato agente della C.I.A.
Tra un anno, forse capirari che non sono malato, e dopo ancora, che sono piu' dietrologo di te e che amo questo blog ...

Il fatto che io ti critichi, fondamentalmente x la rosa rossa, non significa che io non sia in linea col blog, anzi, e poi io sto studiando libri di massonerria che possano riportare il nome di questa setta, ed il giorno che scopriro' la sua esistenza in qualche trattato o lo capiro' intuitivamente, saro' il primo a darti ragione.

Il fatto che io chieda piu' prove e' in linea col mio pensiero complottista e paranoico, vorrei talmente tanto esistesse, che "pretendo" piu' prove, ho l' ansia di capire, non voglio screditare nessuno, sia chiaro ...

L' unica cosa che mi da fastidio, non e' il fatto che tu mi ritenga un malato di mente, ma il fatto che ti scaldi, e non solo con me, quando qualcuno, legittimamente, ti chiede piu' spiegazioni sull' argomento rosa rossa ...

Io al posto tuo, sarei ben lieto di ricevere critiche e di confrontarmi anche aspramente con altri lettori...

MDD

Galeazzo Gargiulo ha detto...

Toh, il simpatico MDD che risponde in un italiano corrente e comprensibile.

Come diceva la mia maestra delle scuole elementari quando qualcuno si faceva fare i compiti dai genitori: "ma l'hai scritto proprio tuuuuuuu?"

Anonimo ha detto...

Gargiulo, non sono NG, lo ringrazio ma non lo conosco!

Comunque, non capisco la tua funzione, io almeno sono un malato di mente, come dice paolo, tu cosa rappresenti?
Non fai ridere, parli effettivamente da sbirro, dicI cose che non c'entrano nulla col blog, e sei sempre in sincronia con cio' che dice paolo...

Se fossi paolo mi metterei problemi, invece lui ti stima e ti ritiene divertente...

DE GUSTIBUS

Giovanni ha detto...

scusate ma di che cavolo stiamo parlando?
smettetela di ridurre questo blog a chiacchiere di comari!
paolo fai qualcosa!

Anonimo ha detto...

Giovanni è giunta la tua ora!

Anonimo ha detto...

Non riesco più ad accedere al forum.Cosa è successo?

Conte Senza Palazzo ha detto...

Qui i padroni di casa sono Franceschetti e Manfredi, su questo non ci piove. Quindi possono ritenere provocatorio o viceversa interessante cio' che vogliono. Onestamente pero', non mi sembra che MDD sia il provocatore, almeno per quello che posso vedere recentemente. Se poi ci sono dei problemi di natura personale tra MDD e gli autori del blog, questo e' un altro discorso, di cui non sono al corrente.
Su Gargiulo lascerei perdere, al massimo non fa ridere (almeno a me.)
Piuttosto, credo che i provocatori siano ben altri. Essi, con un certo numero di nick (ma magari e' la stessa persona), hanno cominciato ad insultare violentemente e volgarmente chiunque li contraddicesse, in maniera assolutamente gratuita. Mi e' sembrato di intuire, per usare un eufemismo, anche un certo livore politico da parte di questi "gentlemen". Quindi, non capisco perche' si tratti MDD come un pericoloso provocatore, mentre quell'orda di veri provocatori, che veramente rischiano di allontanare utenti dal blog, che lanciano il sasso e nascondono la mano, non viene neanche nominata.Dico questo con la massima pacatezza nei confronti degli amministratori del blog, vorrei soltanto capire.

Anonimo ha detto...

no Galeazzo,non sono MDD...
anche se posso avere una certa empatia con la sua figura in questo blog.
Nel senso che la sua posizione, reativamente a questo ambito, e' quella in cui mi sono trovato molte volte nella vita reale (ma e' un altro discorso...)
Il termine "sbirro" qualifichera' pure la persona che lo usa ma non e' colpa mia se, a tratti,mi ricordi tanto quei "tutori dell'ordine pubblico"(va bene cosi'?)dei quali devi preoccuparti proprio quando fanno i simpaticoni.
Poi va' a finire che mi sbaglio...
Ovvio che non e' un giudizio sulla persona reale(me ne guarderei)ma solo un'impressione(spero errata)che ricavo dal leggere le tue "perle".
Che poi possano sdrammatizzare il tono del blog puo' essere,ma non posso credere,con tutti i siti di evasione che esistono) che chi viene qua sopra lo faccia per leggere 4 barzellette x tirarsi su il morale,o mi sbaglio?
Di solito non posto(leggo il blog solo per cercare di ampliare le mie conoscenze),stavolta l'ho fatto nella speranza di veder diminuire la continua sequenza di post che fanno perdere tempo a vantaggio di quelli che forniscono spunti interessanti.
Sappi cmq che,in senso buono ovviamente,ti terro' d'occhio...:-)

>N.G.

Anonimo ha detto...

una scompigliata ai capelli @ anonimo delle 00:31

:(( palla da biliardo purtroppo :((

Anonimo ha detto...

gio gio gio

paolo quà, paolo taglia il pene di tizio, paolo là, paolo chiudi la fogna dell'altro.

gio gio gio non ti inalberare che ti sale la pressione. giò, se non ti calmi non riuscirai a sentire i suggerimenti dei tuoi maestri... devi capire che mica è colpa loro se non ci stai capendo un cazzo

Anonimo ha detto...

...anche se dire il vero anche i miei ultimi post sono del tutto fuori tema.
Me ne scuso.
Da parte mia,non capitera'piu'.

>N.G.

Anonimo ha detto...

Allora una bella lucidata e un tenero bacino alla palla da biliardo dell'anonimo delle 16:01

Galeazzo Gargiulo ha detto...

No ragazzi, è tutta colpa mia, sono sempre fuori tema, un vero disastro.

Chiedo umilmente scusa e, con l'occasione, chiudo il mio povero ed inutile blog.

Un mesto saluto a tutti ... sigh

Anonimo ha detto...

Nooooooooo
Galeà!Te vogggliamo bbbene!Resta con noi!

Anonimo ha detto...

'sto blog è morto.

Anonimo ha detto...

sof ha ucciso il blog

Roberto ha detto...

non so se è peggio MDD o chi fa finta di non capire, COnte senza Palazzo dici: ''non se se ci siano problemi personali tra MDD e gli autori di questo blog''
Franceschetti l'avrà detto un milione di volte della minaccia di morte e di tutto il resto e dei mille post sul forum ecc....
hai qualche problema nel capire?

Anonimo ha detto...

una tazza di cioccolata calda @ anonimo delle 16:42

till eulenspiegel ha detto...

@ Nemesis
estenderei il concetto che è esatto, più ci si avvicina alla verità e alla conoscenza, ogni maledetto scalino fatto comporta altri ostacoli e altri attacchi al proprio lavoro spirituale. questo avviene anche per una semplice questione psicologica, mentre ci si evolve gli "altri" nel nostro contesto sociale se ne accorgono e per loro non siamo più nel posto giusto nella loro griglia di interpretazione del mondo, quindi li mettiamo in crisi e ci attaccano, poi però accade che la situazione spesso si ristabilizza, nel frattempo riusciamo a capire il valore e il livello di chi ci sta attorno grazie a queste dinamiche.

@ paolo
noto con piacere che apprezzi il concetto di sincronicità, che è assolutamente importante dato che permette di estendere la propria capacità di sentire anche con l'emisfero del cervello che ci viene in ogni modo sabotato dal sistema. però permettimi sono più "del caso" nel senso che probabilmente siamo più "connessi" fra di noi di quanto si possa pensare.

@ MDD
...vorrei talmente tanto esistesse...
non so se è un lapsus freudiano, non capisco se è un inciampo linguistico, una contraddizione palese, o una non contraddizione occulta, io sinceramente VORREI TANTO CHE NON ESISTESSE !!!

@ DE GUSTIBUS
ecco un altro nobile autoproclamato

@ giovanni da lisbona
anche tu fai qualcosa ... studia bene il trattato che poi Paolo ti interroga

@ sof
come sempre dici cose interessanti, non solo la bailey parla della esternalizzazione della gerarchia nel libro, ma è ora una fase ampiamente attualizzata e in stato avanzato, tanto che qualche mese fa lessi su un sito che non rieco a ritrovare che la massoneria romana sta o ha da poco aperto una nuova sede a Roma aperta a chiunque per far conoscere la massoneria a livello popolare, direi che più esternalizzazione di così !!!

jj è partito per andromeda lo sostituisco io

Conte Senza Palazzo ha detto...

Roberto volevo solo dire che, come lettore di questo blog non sono necessariamente tenuto a prendere in considerazione quello che e' successo o non successo a livello personale fra MDD e l'autore. Volevo invece sottolineare che, recentemente, MDD ha per me (sottolineo per me) postato commenti interessanti e spesso condivisibili, non provocatori. Infine, volevo mettere in evidenza il fatto che i provocatori sono ben altri, di cui gli amministratori del blog non sembrano accorgersi.

Roberto ha detto...

capisco ma se leggi la sua storia e i suoi rapporti con Franceschetti capirai che ciò che sembra costruttivo è fatto al solo scopo di creare dissidi divisioni e polemiche e soprattutto sviare il filo del discorso.
Infatti vedrai che interviene sempre quando la discussione si fa calda e interessante

E COMUNQUE POI E' VERAMENTE BRUTTO

Anonimo ha detto...

una seduta gratis dall'estetista per MDD

till eulenspiegel ha detto...

@ Paolo
..e l'esoterismo mi ha sempre un po' annoiato...

eppure da piccolo probabilmente tua madre te ne ha letti tantissimi prima di andare a letto e probabilmente erano uno dei momenti più sereni e felici della tua giornata

Anonimo ha detto...

avete sostituito le problematiche del paese causate dai poteri occulti con tematiche relativistiche rapresentate dal gargiulo pensiero?
avevamo bisogno di tali eccelse ILLUMINAZIONI!
credo che diverro'anch'io un seguace di QUELO!
ciaooooo!!!!!

Anonimo ha detto...

@conte senza palazzo
non vedo commenti da parte tua o analisi di possibili influenze dei poteri occulti o della rr nel sistema,ma solo critiche nei confronti degli utenti.
sei forse il nostro psicologo?
sei il nostro sociologo analista?
come ti permetti di dare sempre opinioni sugli altri?
ridimensionati!

Anonimo ha detto...

C S P
IL PRIMO PROVOCATORE SEI TU!!!

Roberto ha detto...

per MDD ci vorrebbe il trapianto facciale , la chirurgia migliora quindi non disperare MDD

Anonimo ha detto...

E' arrivata la primavera!

Non siete contenti?

E cosa succede in primavera?

COSA SUCCEDE IN PRIMAVERA?

Maria ha detto...

Per Solange:
Se hai pensato di sorvolare, credo che tu abbia avuto delle buone ragioni per farlo.
A me il fatto ha sconcertato perchè io leggo questo blog assiduamente ormai, e avrebbe potuto essere una solo sensazione la minaccia che ho percepito.
Accanto a me però c'era una persona che del complottismo dubita fortemente ed era lì per caso, eppure ha avuto la mia stessa netta impressione.

Credimi sarò pure una persona impulsiva, ma avrei voluto non tacere e chiedere esplicitamente:
"Cosa inende dire con questo?"
Anche solo per vedere la sua reazione davanti agli altri.

Un'ultima cosa:
grazie per il vostro coraggio,
tuo e di Paolo.

Anonimo ha detto...

confermo e appoggio sulla esternalizzazione!! ormai la gente parla di massoneria alla fermata del tram!!
esternalizzazione = banalizzazione=
fenomeno colletivo = emulazione,
emulazione = ammirazione
ammirazione = sottomissione
sottomissione = schiavitu'accondiscendente.
l'automatizzazione dell'uomo sta spegnendo ragione e spirito,e il desiderio di liberta'!

ARIO

Anonimo ha detto...

confermo e appoggio sulla esternalizzazione!! ormai la gente parla di massoneria alla fermata del tram!!
esternalizzazione = banalizzazione=
fenomeno colletivo = emulazione,
emulazione = ammirazione
ammirazione = sottomissione
sottomissione = schiavitu'accondiscendente.
l'automatizzazione dell'uomo sta spegnendo ragione e spirito,e il desiderio di liberta'!

ARIO

Anonimo ha detto...

confermo e appoggio sulla esternalizzazione!! ormai la gente parla di massoneria alla fermata del tram!!
esternalizzazione = banalizzazione=
fenomeno colletivo = emulazione,
emulazione = ammirazione
ammirazione = sottomissione
sottomissione = schiavitu'accondiscendente.
l'automatizzazione dell'uomo sta spegnendo ragione e spirito,e il desiderio di liberta'!

ARIO

Anonimo ha detto...

confermo e appoggio sulla esternalizzazione!! ormai la gente parla di massoneria alla fermata del tram!!
esternalizzazione = banalizzazione=
fenomeno colletivo = emulazione,
emulazione = ammirazione
ammirazione = sottomissione
sottomissione = schiavitu'accondiscendente.
l'automatizzazione dell'uomo sta spegnendo ragione e spirito,e il desiderio di liberta'!

ARIO

Anonimo ha detto...

confermo e appoggio sulla esternalizzazione!! ormai la gente parla di massoneria alla fermata del tram!!
esternalizzazione = banalizzazione=
fenomeno colletivo = emulazione,
emulazione = ammirazione
ammirazione = sottomissione
sottomissione = schiavitu'accondiscendente.
l'automatizzazione dell'uomo sta spegnendo ragione e spirito,e il desiderio di liberta'!

ARIO

Anonimo ha detto...

scusate ho avuto difficolta con la parola di verifica,e ho postato lo stesso commento parecchie volte,un brutto modo di presentasi.mi dispiace sono desolato.

ARIO

Conte Senza Palazzo ha detto...

Anonimo 24 febbraio 2010 20.04
Anonimo 24 febbraio 2010 20.05

till eulenspiegel ha detto...

tranquillo ario, se però fai un account anonimo google mail puoi anche togliere i commenti qualora ti accadesse ancora

Anonimo ha detto...

Trattato di Lisbona: un caso per la Corte Costituzionale tedesca
http://www.movisol.org/10news041.htm

Anonimo ha detto...

un caso per la Corte Costituzionale tedesca

Giovanni corre in Germania appresso alla Merkl che si dimette e apre un false blog dalla disperazione

Ilenia ha detto...

Ma quel tizio ritardato che si firma roberto dovrebbe essere un debunker, almeno spero per lui, in caso diverso sarebbe grave.
Si capisce che è geloso di MDD,non ha argomenti, è molto ruffiano, il tipico zerbino stupidotto poco intelligente.

Daccordo che avrà vent'anni, sicuramente da come si esprime, però dovrebbe iniziare a scrivere meglio e non in maniera così risentita ed infantile.

Roberto smettila di fare il debunker, non sei intelligente, non te lo puoi permettere!

Roberto ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Solange Manfredi ha detto...

Per Maria

ti capisco Maria ma, per chi fa il mio lavoro, le intimidazioni sono cosa "normale", ne ho subite tante e tante ancora ne subirò e, proprio per esperienza, so che in queste situazioni chiedere spiegazioni ha un effetto controproducente (con chi ha voluto attuare la minaccia che si veste da "ingenuo" accusato ingiustamente e tu, che chiedi spiegazioni, divieni la paranoica).

Intervenire non sarebbe servito a nulla se non a creare un contrasto, magari accesso, che avrebbe vanificato quanto detto nell'intervento.

Nella memoria di molte delle persone presenti sarebbe rimasto più "vivido" il ricordo di quel contrasto e non il contenuto di quanto avevo detto. La memoria è cosi' e gli operatori di guerra psicologica lo sanno.

Per quanto riguarda poi le intimidazioni queste sono un prezzo che, insieme alle calunnie, la diffamazione, ecc.., ovvero il tentativo di delegittimazione della persona (e non di quello che dice), chi decide di percorrere questa strada sa che dovrà pagare.

Fa parte del gioco, anche questo si chiama "guerra psicologica".

Le intimidazioni per far perdere la tranquillità e rallentare il lavoro e lo studio del "soggetto obiettivo", le calunnie, diffamazioni, ecc.. per creare pregiudizi e chiudere le menti del “popolo obiettivo”.

Un saluto

Mario Sammarco ha detto...

E' l'ora di mostrare la verità,tutta la verità sulle sette sataniche,troppi morti e vittime abbiamo visto.
E' ora di parlare chiaro e non aver paura delle conseguenze.

mariosammarco64@gmail.com

Anonimo ha detto...

X Till e Paolo Franceschetti:

Non credo nella sincronicita' ma ai richiami del Bene.

X Solange:

Il loro odio li seppellira'.
Una legge piu' alta li attende.
con affetto,

nemesis

Anonimo ha detto...

gargiulo non rompere i coglioni!Comunque ciao paolo,ti volevo dire che ho qualche dubbio sull'esistenza della rosa rossa,ti seguo da qualche anno e lo continuerò a fare ma non so come fare per avere una prova tangibile della sua esistenza,cioé voglio dire che al di fuori del tuo blog non conosco altri che ne parlano!mi sembra strano che sia così segreta e invisibile.perciò se conosci qualche libro che ne parla indicamelo.grazie ciao e compli

Anonimo ha detto...

sof ha ucciso il blog

Galeazzo Gargiulo ha detto...

"gargiulo non rompere i coglioni!Comunque ciao paolo,ti volevo dire che ho qualche dubbio sull'esistenza della rosa rossa,ti seguo da qualche anno e lo continuerò a fare ma non so come fare per avere una prova tangibile della sua esistenza,cioé voglio dire che al di fuori del tuo blog non conosco altri che ne parlano!mi sembra strano che sia così segreta e invisibile.perciò se conosci qualche libro che ne parla indicamelo.grazie ciao e compli"

Ecco, è in casi come questo che uno capisce che la disparità di mezzi tra RR e chi le si oppone è scoraggiante.

Qui siamo tutti schedati, catalogati, archivizzati, mantre noi non possiamo / non abbiamo i mezzi per fare il contrario.

Eh sì, perchè a me piacerebbe molto sapere chi è il DEBUNKER che ha scritto quest'ultimo messaggio, capire per chi lavora ... lo vorrei proprio conoscere ...

Fabio Piselli ha detto...

@roberto, sezione K...

ok, farò un artcoletto nei prossimi giorni...

F

Anonimo ha detto...

Gargiulo ti fai troppi film in testa,sono solo un ragazzo di 17 anni.Comunque se ti ho offeso non ti volevo offendere,scusa,diciamo che non capisco la tua ironia,ma comunque perchè dici che siamo tutti schedatizzati?ciao

Anonimo ha detto...

una carezza sulla guancia @ anonimo delle 17:59

Roberto ha detto...

grazie Fabio

Paolo Franceschetti ha detto...

Rispondo all'anonimo di 17 anni.

Sulla rosa rossa, leggi il mio articolo "la rosa rossa e il problema delle prove".

Sintenticamente diciamo che esistono dei libri di testo, scritti da appartenenti alla Golden Dawn. Libri che ho indicato spesso.
Poi se la simbologia di questi libri, la ritrovi nei delitti, nella storia, e nella logica di alcune vicende, oltre ad alcune minime risultanze processuali e ad alcuni sporadici testimoni...
viene fuori un quadro completo. Ma questo quadro si delinea con anni di lavoro, non con alcuni articoli.

Poi, vedi, il punto è questo. C'è chi, come MDD, non crede all'esistenza della RR ma spera fermamente che esista.

E c'è chi, come me, ci crede, ma spererebbe che non esista.

Galeazzo Gargiulo ha detto...

"Gargiulo ti fai troppi film in testa,sono solo un ragazzo di 17 anni.Comunque se ti ho offeso non ti volevo offendere,scusa,diciamo che non capisco la tua ironia,ma comunque perchè dici che siamo tutti schedatizzati?ciao"

Tutto ok, wonder boy, Galeazzo is up to you with his beautiful mind and will protect you!

Sul fatto che siamo tutti "schedatizzati", credo di non dire una cosa particolarmente originale.

E' la verità. Oggi, in un'epoca di totale disorganizzazione e mancanza di ordine, l'informatica consente però, in assenza di "archivi" formali, di reperire molti dati sensibili di ciascuno di noi.

La RR, i poteri forti, il Berlusca ... chiamali come vuoi ... possono - assoldando il più pirla degli esperti informatici - violare tutte le finte regole della privacy, sapere tutto di te, ricattarti, lusingarti, tenerti per le bolas.

Augh, giovane luchador antirosicruciano!

Galeazzo Gargiulo ha detto...

porca miseria, un altro post quasi contestuale a quello di Paolone.

Adesso quello si inventa che gli ho criptato la tastiera ... anzi, come direbbe SOF, che gli ho messo uno sniffer ... eh eh eh ...

Anonimo ha detto...

Grazie per la risporta paolo,mi è piú chiaro ora il modo in cui posso documentarmi anche se non potrò capire molto perchè non ho le conoscenze necessarie.Grazie anche a gargiulo per il chiarimento riguardo la schedatura e il fatto che siamo tutti controllati.L'unica cosa che non capisco sono le tue parole in spagnolo!ciao

MinT ' Ossico ha detto...

Gargiulo ha resuscitato il blog !!!

Anonimo ha detto...

ma comunque perchè dici che siamo tutti schedatizzati?

l'anonimo di 17 anni ha i neuroni a schede perforate

Anonimo ha detto...

@ MDD
...vorrei talmente tanto esistesse...
non so se è un lapsus freudiano, non capisco se è un inciampo linguistico, una contraddizione palese, o una non contraddizione occulta, io sinceramente VORREI TANTO CHE NON ESISTESSE !!!

@ DE GUSTIBUS
ecco un altro nobile autoproclamato

JJ


No, non e' un lapsus, vorrei tanto esistesse veramente, se no sarebbe il caso di far un bel tso collettivo, e mi ci metto anch' io dentro, se da 2 anni parliamo a vanvera sull' argomento ...

POI, E' OVVIO ...
SAREBBE BELLO NON ESISTESSERO LE SETTE SEGRETE, MA LA COSA ERA OVVIAMENTE RIFERITA ALL' ARGOMENTO IN DISCUSSIONE, NON AL DESIDERIO CHE LA RR CI FOSSE REALMENTE, ERA RIFERITA AL FATTO CHE SE NE POSSA PARLARE IN SENSO COMPIUTO!!!

Pero' mi piace la frase: contraddizione occulta ...
Questa te la rubo!!!

Riguardo a DE GUSTIBUS, non era affatto un nuovo nik, mancava solo la firma MDD, alla fine di sotto, dato che l' ho scritta io... E' che ho fatto subito invio, di solito sono abbastanza maniacale nella firma, e' colpa del mac ...

De gustibus era la considerazione finale della frase sopra, e non un nik :)))

BELLO QUESTO EQUIVOCO OCCULTO ..

MDD

Anonimo ha detto...

x Paolo ...

Paolo ha ragione sulla RR, magari il nome e' differente o di poco, ma non importa ...

Sono giunto alla conclusione, informandomi anche sulle sette pedofile collegate coi riti ancestrali pagani, che effettivamente esistono a livelli internazionali congreghe occulte, collegate tra loro da sempre rimaste impunite ...
Quindi esisteranno anche x gli omicidi rituali!!!

Tralascio molti omicidi attribuiti alla RR, riguardanti persone sconosciute, xche' secondo me, solo alcuni di essi potrebbero essere realmente omicidi rituali, ma alcuni lo sono effettivamente !!!

Quindi, anche secondo me, esiste qualcuno che decide di eliminare tizio o caio all' interno di una setta o organizzazione criminale, secondo una determinata liturgia e simbologia esoterica ...
Certo, su questo siamo tutti assolutamente daccordo ...
FIN QUI CI SIAMO E SIAMO TUTTI IN TEMA ...

L' unica distinzione rilevante, quindi, non e' sul fatto che esista una setta o piu' sette , servizi deviati , massoni che si prodigano nella terminazione di persone, sia che si chiami ROSAROSSA O CICLAMINO BLU, e' uguale!!!

La distinzione e' sulla decriptazione di eventuali omicidi, su quali sono i messaggi e x quale reale scopo essi uccidono cosi' ...

Questo conta ... conta la loro funzione di fare l' atto rituale, di creare la forma mentis plagio emozionale x insinuare terrore occulto e ristabilire i ruoli, nel corso della vita di chi legge tali messaggi subiti subliminalmente ...

La decriptazione secondo la numerologia fatta in maniera superficiale, a mio modesto avviso, svilisce la ricerca dei veri messaggi, non basta fare la conta dei giorni e della data di morte o di nascita X capire quali lo siano e quali no, a volte le conte sono forzate, altre volte no e non basta la presenza della rosa, che talvolta, invece, appare realmente e puo' essere un indizio certo !!!

La decriptazione dovrebbe essere fatta nella direzione del messaggio che lancia, a livello di ipnosi di massa, cioe' di esprimere tensione in una strategia di annichilimento collettivo strisciante, sempre x ricordare il nostro ruolo subalterno ...

L' omicidio rituale dovrebbe essere letto nella sua funzione e nel suo scopo finale, la vittima e' solo un MEDIUM, e' l' agnello simbolico, un archetipo, non e' la vittima che deve essere decriptata, ma il messaggio energetico messianico che tale rito emana collettivamente, supportato dai media ...

E cio' avviene, non solo x quanto riguarda gli omicidi della RR, ma anche x tutto il resto del PALINSESTO MASSMEDIOLOGICO, lei si occupa della parte BASSA, del rituale pagano sacrificale atavico, ma e' solo una sezione o distretto dell' occulto che ci tarpa ...

Se stiamo dietro solo alle date o alla presenza delle rose, non cogliamo il senso dell' operazione e della sua gravita', o meglio, lo si coglie ma non si colgono gli aspetti del perche' vengano realizzati, della LORO FUNZIONE VIBRAZIONALE SU NOI SUDDITI-BAMBINI-SPETTATORI ...

MDD

Anonimo ha detto...

SECONDA PARTE ...

Il mostro di firenze, cogne, pantani, pasolini e tenco, X ESEMPIO, sono dei riti sacrificali che servono alla NOSTRA EDUCAZIONE, AL RISPETTO DEL DOGMA OCCULTO, DEL RUOLO DI PASSIVITA' FEMMINEA VERSUS IL POTERE COSTITUITO, sono delle lezioni scolastiche, meglio, RELIGIOSE...

L' omicidio, come riaffermazione della regola, ed ACCADONO sempre nei riti di passaggio cosmico, sono collegati alle stagioni pagane e non tanto o solo dalle date numeriche, non mostrano l' omicidio, lo fanno solo nell' accezione di superficie, veicolano imposizione dogmatica, ci riportano alla nostra casella di appartenenza ...

GLI OMICIDI RITUALI sono come l' olio di ricino, ti devono sottomettere, pero' a livello energetico...
Il loro SATANA, evocato simbolicamente, rappresenta il nostro annichilimento, siamo cavie energetiche ...
E' un po' come la frustata data allo schiavo mentre porta i massi ...
IO TI FRUSTO, FISICAMENTE E PSICOLOGICAMENTE, E TU SUBISCI IL PLAGIO E TORNI RICURVO SU TE STESSO NELLA TUA POSIZIONE DI PARTENZA ...

UNA SORTA DI COMA COLLETTIVO ILLUSORIO X FAR SI CHE POCHE MIGLIAIA DI UOMINI CONTROLLINO 6 MILIARDI DI PERSONE ...

Quando cio' avviene, allora siamo realmente in presenza di un omicidio rituale, e non solo facendo le comparazioni numeriche o pensando ci sia un cervellone quantistico che a seconda del random sceglie una potenziale vittima e poi si parte ...

Questa, senza offesa, e' un po' la visione NAIF dell' operazione, e' cio' che vogliono loro, che ci intrippiamo con i numeri x vedere se anche il nuovo decesso ha a che vedere con un rito o se tizio si chiama rosario, rosarno ...

Questa e' una decriptazione da fumetto, ed infatti, NON A CASO, la poesia onomantica che postai, fu ritenuta addirittura una lettera di morte e non un NONSENSE, fu decriptata , APPUNTO, secondo la logica delle decriptazioni NAIF delle rose e non capendo o volendo capire il SIGNIFICATO che ci sta dietro ad un messaggio, che non veicola il suo senso attraverso il contenuto delle sue parole, quello e' un TRANSFERT ...

Ma attraverso il senso simbolico proiettivo, che il senso del " FARE MESSAGGI " ha nell' inconscio umano!

IL SENSO E':
NON IMPORTA TANTO IL TIPO DI OMICIDIO O MESSAGGIO DELLA RR, MA PERCHE' LO FANNO E COSA CI RIMANE MENTALMENTE COME PLAGIO DEL LORO LAVORO OCCULTO ...

PENSO DI ESSERE STATO CHIARO, LO SPERO !!!

RICAPITOLANDO, ESISTONO GLI OMICIDI RITUALI, MA CAPIAMO IL PERCHE' SONO ESEGUITI E COSA PROVOCANO IN NOI, IL SENSO DI CIO' CHE EMANANO ENERGETICAMENTE ...

MDD

MBarbara ha detto...

Accidenti, bravo MDD, credo che tu abbia centrato il punto!
E dato che secondo Galeazzo siamo in combutta (esoterica?) pongo anche io la stessa questione: è evidente che da un certo punto di vista poco importa che esista o meno la RR, nel senso che io sono fermamente convinta della ritualità e della "premeditazione" di certi omicidi e di certe catastrofi (e chiaramente concordo con Paolo sulle analisi dei simboli etc), ma a causa della mia formazione sono più interessata a capire come agiscano energeticamente questi rituali, e soprattutto come contrastarli!
Io posso, in certa misura, proteggere me stessa da manipolazioni energetiche di un certo tipo, ma penso che l'unione faccia la forza e fino a quando ci comporteremo da monadi saremo sempre vulnerabili perché "loro" (RR et similia) invece utilizzano una rete che moltiplica con effetto esponenziale le loro azioni in termini di manipolazione, anche se spesso ho la sensazione che la maggior parte di loro agisca in un certo senso inconsapevolmente, ovvero non sia a conoscenza di tutti i risvolti che certe azioni generano e siano al loro interno a loro volta manipolati da una ristrettissima élite.

Paolo Franceschetti ha detto...

Si Mbarbara.

E' come dici tu. La RR manipola in vari modi le persone che poi sono le vere esecutrici del delitto.

Nei delitto del mostro pagava Pacciani e C.
Nel delitto di Cogne la franzoni ha agito sotto ipnosi.
Nel delitto di Erba sarebbe interessante vedere se la coppia andava da uno psicologo, o da un mago, e se abbiano aguto sotto ipnosi o condizionati mentalmente da altri strumenti.
In molti delitti in famiglia, ad es., sono convinto che agiscano a livello di energie sottili.

La tecnica è descritta, ad es. in alcuni recenti romanzi, come "il suggeritore" uscito l'anno scorso, basato su atti documentali veri e scritto da un perito forense.

Mi baso inoltre sulla lettura di alcuni atti processuali e sui racconti di alcune persone, oltre che sulla mia limitata esperienza personale.

Anonimo ha detto...

EHI RAGAZZI AVETE NOTATO CHE SANREMO ERA PIENO DI MAESTRI LE CUI INIZIALI ERANO RR?
POI ERA PIENO DI ROSE DAPPERTUTTO...
C'ERA ANCHE CRISTICCHI (che è autore della canzone "Ti regalerò una rosa")
Sarà forse una cerimonia esoterica in tv?:-)
(R+C)-R

Anonimo ha detto...

aò ma pecchè nunn ve state n po zitti?? avete rotto er cazzo...

Anonimo ha detto...

un bel paio di tappi per le orecchie per l'anonimo di sopra

Roberto ha detto...

MDD sei brutto quanto la fame.
I tuoi interventi dimostrano che sei complessato ma non puoi stressare noi se hai disagio a guardarti allo specchio

Anonimo ha detto...

...I tuoi interventi dimostrano che sei complessato..

MDD fa il bassista nel gruppo "the pineal underground" (country western)

Stefania Nicoletti ha detto...

Per Pittagiro.

Scusa il ritardo.
Il tuo commento è di tre giorni fa, ma ero via per qualche giorno e nel marasma di OT, liti, insulti e idiozie varie, mi era sfuggito.
E invece è molto interessante.


Sì, il 17 novembre è una data particolare.
Anni fa mi interessai alla vita e alle vicende di Alekos Panagulis. Uno dei miei libri preferiti in assoluto era ed è tuttora "Un uomo" di Oriana Fallaci. Lì sono raccontate tutte le vicende greche di quegli anni, e anche la rivolta del Politecnico di Atene.

Proprio a questa ricorrenza, si rifà l'organizzazione 17N.
Le tue osservazioni sono corrette.

Inoltre il telefonista falangista di cui parlo nell'articolo, pochi giorni prima dell'attentato di Lignano pubblicò su un quotidiano locale friulano un articolo molto dettagliato sul gruppo terroristico 17 Novembre.

Il 5 agosto 1996 arrivò all'Ansa una rivendicazione telefonica. La voce disse: "E' stato il Gruppo 17 Novembre".

E il telefonista fu il primo a dare notizia della rivendicazione, in una radio locale.


Grazie per il tuo commento, Pittagiro. E anche per aver ricordato la situazione attuale della Grecia.

Anonimo ha detto...

MDD fa il bassista nel gruppo "the pineal underground" (country western)

Ahahah... ODIO LA MUSCA CAUNTRI DA SEMPRE...
FIGURIAMOCI IL WESTERN, PIUTTOSTO IL LISCIO ...

Suono il piano, le tasiere e da cinno suonavo la batteria, ma il basso purtroppo no!!!
Poi chi sono i pineal andergraund ?
Mitici ???!!!

MDD

Maria ha detto...

Ma chi è questo roberto?
Sicuramente un altro debunker dei più idioti e inutili

Anonimo ha detto...

caro MDD non se hai problemi ad andare con le donne non te la puoi prendere con il mondo. vedo di aver toccato il tasto dolente paga e risolvi tutto.

e poi non sei questa grande persone visto che le foto dei malati di mente che curi le hai messe per scherno su facebook vero?

Anonimo ha detto...

SCUSATE L' O.T. CHE NON AVREI SCRITTO, MA ROBERTONE HA BISOGNO DI QUALCHE LEZIONE DAL SUO MAESTRO !!!

DICE...( NOTARE L' ITALIANO PESSIMO E TRIVIALE )
caro MDD non se hai problemi ad andare con le donne non te la puoi prendere con il mondo. vedo di aver toccato il tasto dolente paga e risolvi tutto.
e poi non sei questa grande persone visto che le foto dei malati di mente che curi le hai messe per scherno su facebook vero?

AHAHAH...
SEI MITICO ROBERTO !!!
MA TROPPO SFIGATO X TENERMI TESTA, X CUI TI RISPONDO ANCORA OGGI, POI NON TI CACO PIU'...

1- A PARTE CHE SARANNO CXXXI MIEI ... COMUNQUE SE TI INTERESSA COSI' TANTO LA MIA VITA SESSUALE ti informo un po' ...

Non ho problemi particolari con le donne, anzi, amo le donne, ne ho avute come tutti quanti nella vita reale e anche nel blog, dato che ne ho conosciute biblicamente piu' di una PROPRIO QUI, OPSSS, CARAMBA KE SORPRESA !!!
Ma non faccio nomi x la privacy, forse saranno loro a confermartelo se lo desiderano, ma non frega a nessuno, a parte te !!! ...

Non potrei farne a meno, pensa che brutto, un mondo senza donne...

W LE DONNE ...

PS: Non sei il mio tipo, mi dispiace deluderti...

2- E poi dici che pubblico le foto di malati di mente?
Ma come ti permetti, che caxxo dici robertone, non dire balle, le foto che puoi vedere sul mio profilo non sono di malati di mente, li hai visti nei tuoi sogni, forse stai proiettando ...

Fai una cosa, postale, cosi' ti renderai ridicolo definitivamente, come se ce ne fosse bisogno, e le commenteremo insieme, dato che non compaiono malati, l' unico malato di mente in quelle foto forse sono io ...
Mamma mia che strazio d' uomo !!!

ORA BASTA STARMI DIETRO COME UNA FIGA, NON ME PIACI...
TECAPE'???

MDD

Doris ha detto...

Hai capito mdd??Ora però vorremmo sentire i nomi :))
Scherzo
Ma hai rubato la ragazza a Roberto che è cosi' nervoso?

Anonimo ha detto...

vabè dai si sa che una di queste è mbgatto

Anonimo ha detto...

No, lei no, abita troppo lontano!
Figurati, abita in belgio ...
Lei e' solo amica su facebook !!!
Sono invece delle insospettabili ed alcune delle vecchie lettrici del blog...
Karamba!!!

DAI RAGAZZI CHE SIETE OFFTOPIC, SPERO CI CANCELLI IL BUON PAOLO, BASTA GOSSIP !!!

mdd

Anonimo ha detto...

troppi ormoni sul blog, una bomber ha fatto scoppiare la primavera, giovanni sta cercando fra le pieghe del trattato dove c'è scritto esplicitamente che il mondo finirà nel 2012, lo aiuta l'anonimo di 17 anni che prepara un database relazionale a schede perforizzate, mentre Franceschetti saltellando come tafazzi ripetendo ossessivamente TUTTI I DEFICIENTI SONO SUL MIO BLOG percuotendosi la testa con un mazzo di mimose che aveva comprato per Solange :((

Anonimo ha detto...

meno male che c'è stefania che è molto carina

complimenti a lei e a franceschetti che è fortunato e se l'è scelta come collaboratrice

:)


un fan

Anonimo ha detto...

SENZA PAROLE...

http://www.panoramio.com/photo/5825119

mcvs ha detto...

su la stampa di oggi un articolo con tante rose:
Como, la scia di sangue
degli eredi di Rosa e Olindo
http://www.lastampa.it/redazione/cmsSezioni/cronache/201002articoli/52668girata.asp

Anonimo ha detto...

in questo link anche se in inglese troverete un sacco di info su gladio...sospetto che l ultima golpe in turchia sia opera di gladio, ex templari turchi, rosacrociani...
http://www.statemaster.com/encyclopedia/Operation-Gladio

i primi ogm del codex alimentarius in europa:
http://it.notizie.yahoo.com/4/20100302/tts-oittp-ogm-ue-ca02f96.html

prego, notate la foto, la testa del jose è cerchiato dalle stelle, come se fosse un santo, sullo sfondo blu di piramide (bandiera europea piegata come piramide....), l'espressione del viso di jose pure ci ricorda quello dei santi o addirittura della madonna con la testa coronata di stelle...poi se vai a chidere a yahoo, ti negano che sia una foto voluta, diranno che è un caso. Ma intanto jose è diventato beato, perchè comincia a promuovere la politica nazista di nwo nel settore alimentare...buon appetito a tutti...qualcuno ha domande o obiezioni per caso?....maaahhhh...le masse dormono, nel sonno profondo accompagnato dalle sourbette e consumismo...

Anonimo ha detto...

sof ha ucciso il blog

Alessandro ha detto...

Zornitta era innocente la cosa che non si capisce è il perchè lo abbiano coinvolto!

Anonimo ha detto...

Strano,pur abitando a una decina di km da Schio non mi ricordo dei due ordigni,quindi di sicuro non ne hanno parlato moltissimo dalle mie parti!
Una cosa non ho mai capito su piazza Falcone Borsellino.Perchè una piazza intitolata a due magistrati uccisi "dalla mafia" ha come monumento una meridiana gigante a forma di vagina intitolata"la porta della luce"?Cosa centra con F e B?
Sottolineo a forma di vagina perchè vi assicuro che dalle mie parti,soprattutto i ragazzi della mia età(22) che hanno studiato lì la chiamano piazza "della figa",al punto che molte volte senti discorsi tipo:
-"Ci troviamo alle 2 in piazza Falcone?"
-"Dove?"
-"In piazza "della figa"!!!"
-"Ah,ok!"

Il punto è che non mi sembra una bella fine per i poveri F e B!non vi pare?
Comunque questo non centra molto con l'argomento,è solo una mia curiosità.

Ah,per quanto riguarda l'articolo complimenti,condivido tutto!!!
Che la storia di Unabomber fosse quantomeno strumentalizzata per impaurire la gente mi era chiaro anche a 10 anni!Poi crescendo io e crescendo la vicenda il fatto che ci fosse sotto dell'altro mi sembrava sempre più probabile(soprattutto dopo le prove false della forbice ecc.)
Bravi,bel resoconto della vicenda!

SV

«Meno recenti ‹Vecchi   201 – 288 di 288   Nuovi› Più recenti»