martedì 9 febbraio 2010

Le dichiarazioni di Ciancimino sul patto con la mafia


Paolo Franceschetti

Premessa.

Abbiamo spesso detto e ripetuto, oramai, che le notizie che vengono divulgate sono in gran parte false, e quando non sono false sono manipolate. Nessuno pubblica una notizia per amore di verità. L’asservimento dei media ai poteri occulti è talmente forte che le notizie possono essere considerate, ormai, quasi solo messaggi in codice, o comunque notizie date con seconde finalità (depistare, deviare la gente dalle notizie importanti, ecc.).


Tempo fa avevo detto che la polemica sul lodo Alfano era una balla, e in realtà nascondeva un dialogo tra poteri forti, mentre la bocciatura del lodo ha rappresentato il segnale massonico che Berlusconi sarebbe stato sconfitto per via giudiziaria (ovverosia, sarebbe stato sconfitto danneggiando la sua immagine ad opera della magistratura).

Puntualmente la cosa si è verificata. Dapprima abbiamo avuto la demenziale vicenda del pentito Spatuzza.
Ora abbiamo la storia del figlio di Ciancimino che dichiara che Forza Italia è un partito nato dall’accordo con la mafia.
Fra poco avremo un probabile avviso di garanzia a Berlusconi per essere mandante delle stragi del ’92 o ’93, o comunque un atto equivalente sul piano mediatico.

Escluso quindi che queste notizie vengano divulgate per amore di verità, vediamo quali possono essere gli obiettivi finali di questa manovra strumentale contro Berlusconi.


Un po’ di considerazioni.

La notizia che stanno dando i giornali in questi giorni è un po’ come la scoperta dell’acqua calda. Diciamolo in quattro parole, che riassumono meglio di qualsiasi altro concetto giuridico-politico il valore di questa notizia: si tratta di una notizia che non vale un cazzo.
Vediamo perché.

Salvatore Borsellino ripete da anni, sia pure con toni diversi e parole diverse, che Forza Italia è nata da un patto con la mafia. E Salvatore Borsellino è persona molto più autorevole di Ciancimino, eppure, guarda un po’ che caso, nessuno lo ha mai filato.

Travaglio ripete le stesse cose da anni, con atti, fatti, documenti, argomentazioni, ecc… Il primo libro di Travaglio, L’odore dei soldi, è incentrato proprio sulle origini illecite dei capitali di Berlusconi. E non a caso in questi giorni il libro, con sollecitudine, è stato ristampato e qualche giorno fa è apparso nelle librerie.

Dell’Utri, che di Forza Italia è il fondatore, è stato condannato per associazione mafiosa dal Tribunale di Palermo. Eppure i giornali hanno quasi sempre ignorato la notizia dandole un risalto minimo. Non solo, ma Dell’Utri siede in parlamento, a legiferare magari sulla mafia.

A completare il quadro, c’è il team di avvocati e giuristi scelti da Berlusconi per andare in parlamento; un team, costituito spesso da avvocati di mafia, da far accapponare la pelle, che siede in parlamento, nelle commissioni stragi, al ministero della Giustizia.
La domanda vera è: come mai non hanno fatto Presidente della Camera Riina, e Ministro della Giustizia Provenzano, e Ministro dei Lavori pubblici qualche esponente del clan dei Casalesi? La verità è che c’erano diversi problemi. Innanzitutto queste persone hanno un accento troppo dialettale e avremmo destato qualche sospetto all’estero. Inoltre avrebbero dovuto fare una legge ad hoc per Riina e Provenzano, ma pare che Riina abbia detto che non voleva avere nulla a che fare con dei delinquenti del calibro dei politici.

Insomma. Scherzi a parte, questa notizia vale quanto la scoperta dell’acqua calda. Allora la domanda è: perché la tirano fuori ora? Chi la vuole?


Conclusioni.

Queste notizie hanno due obiettivi. Uno a lungo termine e uno a breve.
Quello a breve è delegittimare Berlusconi, sfiancarlo, e toglierlo di mezzo, essendo finito il suo tempo.
Quello a lungo termine è aumentare il clima di instabilità nel paese creando un caos istituzionale.

Da una parte ci saranno alcune fazioni che, cavalcando l’onda, si accaniranno contro Forza Italia.
Dall’altra parte ci saranno altre fazioni che grideranno che siamo in una repubblica dei giudici, che la politica è fatta dalla magistratura e cercheranno di addomesticare ancora di più la magistratura, come se non lo fosse già abbastanza.

In altre parole, si creerà un conflitto istituzionale di proporzioni epocali, uno scontro tra poteri dello Stato mai avuto dal ’47 ad oggi, insanabile con i normali strumenti che prevede la nostra Costituzione.

Il problema è che in teoria avranno ragione entrambe le fazioni.

E’ vero che questa è tutta una montatura per abbattere Forza Italia.

Ma è anche vero che è inammissibile che ciò avvenga usando strumentalmente la magistratura.

A questo punto si agirà utilizzando lo schema “problema – reazione – soluzione”.

Il problema è il conflitto istituzionale insanabile, di proporzioni inaudite.
La soluzione sarà un colpo di Stato. Un governo forte, che riporti la calma e la legalità, perché la gente saluterà con favore una dittatura che tolga libertà, ma che perlomeno metta fine a questo caos.

Ordine dal caos. Il motto massonico.



L’articolo dell’Ansa


62 commenti:

Anonimo ha detto...

Che la cosa serva a una fazione piuttosto che all'altra, il fatto che Forza italia sia nata da accordi con la mafia è vero, io almeno lo lessi in tempi meno sospetti di questi in articoli come "Da sicilia Libera a Forza Italia", Sicilia Libera era una sorta di Lega in salsa sicula, dietro c'era la mafia, e fu l'embrione di Forza Italia.

Insomma che ci siano poteri occulti che vogliono rimuovere Berlusconi è vero, è pur vero che lui i contatti con la mafia li ha avuti e forse li ha tuttora.

Q.

ettoremario ha detto...

Che Forza Italia sia di origine mafiosa anche un cieco lo vede. Ma da quì a prevedere un colpo di stato in Italia mi sembra esagerato assai. Dopo quello da operetta, fallito, con le guardie forestali(sic), forse ora lo progettano con i barellieri della Croce Rossa? oppure con i volontari della protezione civile di Bertolaso, che si è già portato avanti sparando a zero sugli USA: con la scusa di preparare polenta e salsiccia in occasione della festa nazionale occuperanno le piazze delle maggiori città, mentre gli italiani si divideranno in due fazioni: se era meglio la salsiccia o il baccalà con la polenta. Saluti golpisti a tutti.

Anonimo ha detto...

Dopo tanti anni non si sa ancora da dove sono arrivati tutti i soldi per fondare la Finivnest....ora malgrado 'pizzini' e lettere originali in cui si parla apertamente di patto mafia/stato si resta sempre sul vago.
D'altra parte anche per Andreotti è stato così...sopreso in fragrante è ancora seduto e pagato da tutti al senato.
Ma si incominica a dire che il figlio di Ciancimino non è attendibile....il classico insabbiamento all'italiana sta iniziando.

MinT ' Ossico ha detto...

abbonato alla medaglia di legno........
senza parole.....

barbaranotav ha detto...

il patto tra stato e mafia nacque BEN PRIMA DELLA NASCITA DI FORZA ITALIA (la prima repubblica era di santi?)
Gli Usa si allearono con la Mafia per sbarcare in Sicilia, da allora gli affari prosperano per entrambi, sotto qualsiasi governo, la differenza sta solo nella cosca di riferimento.
A me da un fastidio la presa di giro..ora lo dice? perché è stato zitto fin'ora? che FI non lo paga più per il silenzio o qualcuno lo paga di più per le sue parole?
Ma i fatti? Le prove? Nel 92 quando incontrò Di Pietro non disse nulla? Mah. STRUMENTALIZZAZIONI. come sempre
Storia d'Italia, frutto di strumentalizzaione e basta.

barbaranotav ha detto...

scusa Paolo non ho scritto un commento al tuo articolo, ma perché la gente non riesce a leggere le cose attraverso la lente dell'occhio di Horus e piramide?
Diventa tutto così chiaro..anche avvilente ma almeno non si dissipano energie in diatribe inesistenti..
Insomma, belle considerazioni.

Anonimo ha detto...

Wath's America?
http://www.cpeurasia.org/?read=44444&

Intervista a Fernando Rossi
http://www.cpeurasia.org/?read=46369

Azioni a mano armata contro l’ENI
http://www.eurasia-rivista.org/3006/azioni-a-mano-armata-contro-leni

Anonimo ha detto...

il patto tra stato e mafia nacque BEN PRIMA DELLA NASCITA DI FORZA ITALIA (la prima repubblica era di santi?)
Gli Usa si allearono con la Mafia per sbarcare in Sicilia, da allora gli affari prosperano per entrambi, sotto qualsiasi governo, la differenza sta solo nella cosca di riferimento.*****quindi il patto fra stato e mafia è stato fatto fra la mafia e gli americani quando sono sbarcati in sicilia...giusto? .... se poi lo stato italiano ha approvato questo e non ha fatto per giunta nulla la colpa è solo degli italiani che non hanno zebedei. Non tiriamo fuori alibi per nulla.

Anonimo ha detto...

"il patto tra stato e mafia nacque BEN PRIMA DELLA NASCITA DI FORZA ITALIA (la prima repubblica era di santi?)"

La prima repubblica non aveva santi, e lo stato scese a patti con la mafia prima che nascesse FI.
Anzi, a parer mio lo Stato è una forma di mafia che si è autoproclamata istituzione e si è imposta come ordine costituito.

"Gli Usa si allearono con la Mafia per sbarcare in Sicilia, da allora gli affari prosperano per entrambi, sotto qualsiasi governo, la differenza sta solo nella cosca di riferimento."

So pure qusto.

Ciancimino può essere stato "spinto" a parlare così come prima era spinto a non farlo. Non ci piove.

Il punto è che non possiamo ragionare dicendo che poiché non abbiamo detto nulla prima, allora dobbiamo continuare a tacere.

Visto che erano mafiosi i predecessori di FI, allora adesso ci teniamo pure FI, non mi sembra un buon modo di pensare.

Ovviamente possiamo inquadrare il tutto come uno scontro tra poteri, e dire che tra il potere FI e quello che vi si oppone non c'è possibilità di scelta (sono entrambi poteri nocivi).

Q.

Anonimo ha detto...

OT Passeranno le ELEZIONI e poi... entro Giugno toccherà anche all'Italia salire sulla graticola come Portogallo, Irlanda, Grecia e Spagna - PIGS!!!
Chi scommette con me???

Fabio Piselli ha detto...

ti commento con questo post...

http://fabiopiselli.blogspot.com/2010/02/capaci-di-tutto.html

F

Anonimo ha detto...

del britannia nessuno parla?
http://www.movisol.org/09news177.htm

http://conflittiestrategie.splinder.com/post/22193697/C%E2%80%99E%E2%80%99+O+NO+DA+ESSERE+INCAZZ

osva ha detto...

Bellissimo articolo! Pensa, l'ho letto prima su CdC e già mi sono incazzato! Invece di capire di cosa diavolo stessi parlando di hanno accusato di essere un "Berluscones"!!
Ma cazzo, non era così difficile il concetto che hai espresso: come dice il buon Icke, problema-reazione-soluzione!! Mi sono subito anch'io chiesto il perchè della tardiva scoperta dell'acqua calda, e di come mai in quel tribunale non ci fosse, per essere ascoltato, Borsellino!!!

Anonimo ha detto...

OT
leggo sul corriere che il film "paranormal activity" è oggetto di polemiche poiché molti ragazzini, nel vederlo, hanno avuto attacchi di panico, vomito, shock ecc.

Al di là del fatto he il tutto possa essere solo pubblicità per il prodotto (io non l'ho visto, ma se come dicono alcune recensioni somiglia a blair witch project preferisco evitare, non per timore, ma proprio perché simili film mi sembrano scarsi).

Dicevo al di là della pubblicità, poiché non credo sia tanto "pauroso" come film, poiché alcuni che l'hanno visto mi dicono che non si veda nulla, tutto è lasciato all'immaginazione, al fatto che qualcosa debba prima o poi accadere... è possibile che certi stati di ansia e panico siano dovuti ad un uso SMODATO nella pellicola di messaggi SUBLIMINALI o simili?

Q.

osva ha detto...

Insito. La guerra la fanno poteri forti, poteri "altri", sulle nostre teste. Della connivenza dello stato con la mafia è inutile parlare, si sa. D'altronde, più di un centinaio di anni fa, quando ancora si negava l'esistenza della mafia stessa, c'era che scriveva che MAFIA fosse l'acronimo del ben noto massone MAZZINI AUTORIZZA FURTI INCENDI AGGRESSIONO. Smettiamola di litigare fra noi povere pedine e apriamo gli occhi. Siamo solo pedine per gli sporchi giochi del potere. Serviamo un gruppo di persone che, se ci rifiutassimo di servirle per solo due giorni, morirebbero di fame, perchè non sanno fare nulla da soli senza i servi che eseguano quello che gli viene ordinato: non sanno aprire uno sportello e guidare un'auto, non sanno cucinarsi un uovo, non sanno accendere un computer, e figuriamoci se sanno pilotare uno shuttle o far funzionare un qualsiasi mezzo di produzione, da industriale ad agricolo. Sono millenni che noi serviamo il potere, ma loro non sono mai stati ne degli Einstein, nè dei Leonardo, nè dei Pasolini ecc. ecc. Non sono mai stati nulla che detentori di DENARO e ci hanno schiavizzati. Come è stato possibile che queste linee di sangue, nonostante l'assoluta incapacità di fare alcunchè, siano i nostri padroni? Come è diventato possibile che rampolli come Paris Hilton e compagnia bella, col solo diritto di nascita, educhino i nostri figli in canali televisivi come MTV con trasmissioni che ci mettono in competizione per diventare il loro "best friends". La realtà ha superato l'immaginazione......

Paolo Franceschetti ha detto...

Osva, purtroppo la maggioranza dei lettori di Comedonchisciotte è il tipico lettore di Travaglio, che quindi non va oltre al problema "destra" o "sinistra"; in media sono lettori più intelligenti.


Fabio, leggo la tua analisi che è un po' più sottile della mia e prendo atto...
Chissà che non abbia ragione tu, dato che in fondo mi pare di aver capito, la tua analisi è leggermente pià rosea.
Anche se poi dici che la partita tra stato e mafia è persa, ma questo lo sapevamo.

Conte Senza Palazzo ha detto...

Osva,
Quoto
in Toto.

Conte Senza Palazzo ha detto...

Q dice:
"Ovviamente possiamo inquadrare il tutto come uno scontro tra poteri, e dire che tra il potere FI e quello che vi si oppone non c'è possibilità di scelta (sono entrambi poteri nocivi)."

Vero, e aggiungo: qualche fila di mattoncini piu' su' nella piramide, quei poteri (FI e sua "opposizione") sono un'unico potere.

Anonimo ha detto...

E' UNA COSA SERIA...
E' vero che da anni si parla in vario modo delle stesse cose che ora Ciancimino sta dichiarando in Tribunale. Ancor più grave il fatto che queste cose sono state pubblicate con dovizia di particolari e documenti da alcuni giornali d'inchiesta, e nonostante ciò la magistratura competente sulle stragi di Capaci e via D'amelio abbia "dimenticato" di interrogare almeno i giornalisti autori di certi articoli, così come a tali articoli non seguì alcuna querela da parte di Berlusconi e amici...
Evidentemente i tempi non erano maturi. Come pure non va dimenticato che oggi Ciancimino sta deponendo non a Caltanisetta ma a Palermo. Ciancimino forse non sa che molte prove di quanto egli dichiara sono nelle mani di persone che stanno al Governo, in particolare esponenti della Lega Nord, documenti usciti già nel 1994 dagli archivi della Polizia Elvetica.
Non possiamo non chiederci, ma la magistratura è molto attenta, cosa in questi anni tali documenti abbiano rappresentato nelle mani della Lega. Nè la Lega può negare nulla di quanto firmò attraverso i suoi esponenti. Ne consegue che possiamo ben pensare che a governare il Paese non è Berlusconi ma Bossi, e il motivo è chiaro e preoccupante. Dunque è tempo che la Lega venga interrogata nelle persone che sono in possesso delle prove sulla credibilità di Ciancimino. E la conclusione non potrà essere che quella della caduta del Governo, anche perchè la Lega, se messa alle strette, non si accollerà l'etichetta della Mafia, nemmeno per amore o solidarietà verso chi è ora che getti la maschera dell'Illusionista.
Gabriella Carlizzi

Anonimo ha detto...

08-02-10
MAFIA: BORGHESI(IDV), ELOQUENTE SILENZIO LEGA SU CIANCIMINO

(ASCA) - Roma, 8 feb - ''Colpisce il silenzio assordante della Lega Nord sulle dichiarazioni di Ciancimino. Ci domandiamo come mai nessun esponente della Lega, a differenza degli altri partiti di centrodestra, non prenda le difese di Berlusconi''. Lo dichiara in una nota il vice presidente dell'Idv alla Camera, Antonio Borghesi.

''Forse, perche' - si chiede Borghesi - nei cassetti degli esponenti del Carroccio sono ancora ben conservate le inchieste pubblicate su La Padania di dieci anni fa che, con dovizia di particolari e tanto di documenti, sostenevano le stesse tesi di Ciancimino sulle origini delle fortune di Berlusconi e sulla nascita di Forza Italia? E' proprio vero che il silenzio a volte e' piu' eloquente di mille parole''.

COME VEDETE QUALCUNO STA PONENDO IL PROBLEMA....
Gabriella Carlizzi

Anonimo ha detto...

Osva, molti utenti del forum di CdC dovrebbero andare in analisi. Manifestano quintali di rabbia repressa che ogni tanto sfogano giocando al "rosso e al nero". Io, infatti, leggo gli articoli riportativi ma li mi fermo. Anadare oltre, cioè leggere i commenti, ti prosciuga l'energia vitale.....finche non diventi come loro!

Anonimo ha detto...

che ne pensate di ciò che ha scritto Hermethophilus sul forum relativamente all'incidente della centrale elettrica in america e le dichiarazioni di cianciminimo

Anonimo ha detto...

IL GOVERNO "BOSSI"...
Franco Bossi (il fratello del senatur) e Riccardo Bossi (il figlio primogenito) sono stati assunti presso il Parlamento europeo con la qualifica di assistenti accreditati. Stipendio mensile 12.750 euro, pari a 24 milioni e mezzo di vecchie lirette al mese (più eventuali bonus/benefit, ecc...).

Gian Antonio Stella sul Corriere si è precipitato a stilare l'elenco delle competenze di questi due miracolati (in attesa che crescano gli altri eredi del Senatur: Renzo, Roberto Libertà ed Eridanio).

Franco Bossi manda avanti infatti un negozio di autoricambi a Fagnano Olona. Sa tutto sulle marmitte, retrovisori, filtri dell'olio e pini aromatici. Di Riccardo Bossi, figlio della prima moglie si sa molto poco: che ha 23 anni, che è un ragazzone grande e grosso, che va matto per le auto ed è fuori corso all'università.
Ad ognuno la valutazione del "fatto" in se, certo molti non si meraviglieranno, per altro questo è proprio lo spessore di questa classe dirigente minuscola ed imbrogliona. Liberiamocene democraticamente al più presto!

MA NON ERANO QUELLI CHE DICEVANO ROMA LADRONA?

Gabriella Carlizzi

Anonimo ha detto...

principe egiziano in esilio e disgrazia, Eridano/Fetonte, il quale portò sotto le Alpi il simbolismo del Toro e che vide nel Po il suo Nilo.

Eridano è uno dei figli di Bossi

Anonimo ha detto...

http://www.sullanotizia.com/rubriche/massoneria/dan_brown_la_massoneria_torino_e_washington_.asp

Anonimo ha detto...

http://www.sullanotizia.com/rubriche/massoneria/dan_brown_la_massoneria_torino_e_washington_.asp

Anonimo ha detto...

"Liberiamocene democraticamente al più presto"!
Bisognerebbe capire come, qual'è l'alternativa? il grande centro montezemolo-fiat elkan, azzurrocaltcasini-rutelli-finnirestein, che si ispirano al kadima più pd-radicali- manipuliteinusadipietrus.
Chi fa veramente gli interessi dell'Italia?

Anonimo ha detto...

siamo messi male

Fabio Piselli ha detto...

la Democrazia è seria quando è riconoscibile, altrimenti rappresenta solo il rifugio di chi millanta libertà

la rivoluzione la fanno i popoli oppressi e non quelli appecoronati

noi, collettività, siamo ancora confusi fra la sudditanza-convenienza e la responsabilità della autonomia, necessitiamo di un duce su cui proiettare la nostra debolezza
il quale ci sorride sornione cosciente di questo

cambiare questo paese è possibile solo quando compatteremo il nostro desiderio di autonomia invece di rincorrere quei rigagnoli paralleli di convenienze...

mafia, massonerie e politicabili vari sono l'espressione della nostra debolezza, non di un loro potere

F

Anonimo ha detto...

mafia, massonerie e politicabili vari sono l'espressione della nostra debolezza, non di un loro potere*** proprio così. La NOSTRA debolezza è il LORO vero potere.

Maria ha detto...

Sono daccordo con Paolo quando dice che l'obittivo a breve termine è quello di far fuori Berlusconi.
Quello a lungo termine non lo immagino.

Personalmente credo che se le cose scritte su questo blog sono vere anche solo in parte, la democrazia non è mai esistita, se non come scatola vuota.

Andrea Vanni ha detto...

Cari amici complottisti...che fantasia avete...il grande Giulio Verne, al vostro confronto,era un pivello...a fantasia.

Anonimo ha detto...

Fabio Piselli ma come ti esprimi?
Sei illeggibile caro mio, faccio più fatica a leggere 3 righe tue che un intero libro.

Anonimo ha detto...

non trovo che berlusconi abbia cosi' tanto il fiato corto!e' vero che come in ottobre e novembre ci sono attachi seri nei suoi confronti ma cosa e' successo sino ad ora?
nulla e ancora nulla succedera'!tutti avevamo scommesso sulla sua fine politica ad ottobre novembre con fini che sembrava voler ereditare il pdl e invece nulla!
fini stranamente e' al suo posto! se fosse stato un vostro collaboratore cosa gli avreste fatto dopo averlo sentito sparlare di voi a CASUALE microfono aperto?
NULLA non succede mai un cazzo in questo paese di merda! e voi pensate che le dichiarazioni di un figlio di papa' manipolato possa dare seri colpi al sistema berlusconi?
l'uomo silvio io non so' se era destinato alla politica, poiche'e' stato virgolettato agli esordi come parvenue dai giornali che sicuramente parlano in codice,di conseguenza e stata una scelta a sorpresa!
i politici classici(es. ds) sanno nascondere meglio i loro rapporti di mafia rispetto ad un'imprenditore che lascia piu' tracce anche informatiche dei suoi vari affari quindi maggiormente investigabile e ricattabile.
che b sia massone e' una cazzata poiche' la sua appartenenza alla p2 gli ha precluso rapporti con GOI e RSAA GLRI ma riesce comunque a mantenere i contatti di loggia tramite l'ordine cavalleresco di sicuro stampo rosacruciano a cui appartiene cioe l'"ordine costantiniano di san giorgio" come affermato da sigismondo panvini.
ricordatevi le corna che uso' come saluto(rosacruciano) in spagna la sua soddisfazione mostrava l'aumento di paga ottenuto che con orgoglio fanciullesco mostrava a tutto il mondo. era entrato finalmente tra le elites illuminatiche.
e voi pensate che un'uomo cosi' che dialoga con leader internazionali nemici tra loro e in netto scontro in cui riesce anche a trarne profitto portando acqua al suo mulino possa preoccuparsi di ciancimino o di 4 magistrati o di spatuzza?
a 73 anni?
io penso che berlusconi stara' dove si trova, nell'olimpo degli dei tra gli avatar, a manipolare gli eventi che a noi possono apparire anche contro la sua stessa persona,per questo insisto sulla totale neutralita' della nostra analisi.
solo cosi'possiamo avere le chiavi giuste.che dio il grande spirito ci illumini tutti!!..........drago

Galeazzo Gargiulo ha detto...

Qui ci vuole l'uomo forte ... Galeazzo Gargiulo!!!

Anonimo ha detto...

@andrea vanni

giulio verne apparteneva alla setta dei polari e alla massoneria.
per lui caro vanni un'uomo dormiente come te appariva preistorico...forse piu' monocellulare.............drago

caro vanni non e' che sei un compagno di merende?

Galeazzo Gargiulo ha detto...

... mhhhhhhhhhhhhhh ... questo Drago ... ho un vago sospetto ........ costui ha votato per il Popolino che odia la libertà

Galeazzo Gargiulo ha detto...

PS sia ben chiaro che Galeazzo è convintamente filogovernativo e che ho formulato i suddetti, salaci commenti al solo fine di stimolare un proficuo clima di dialogo e costruttivo confronto!

Anonimo ha detto...

stai attento gargiulo che il tuo indirizzo lo conosco! e vengo a romperti le pa... con mio cugino ulrich...............drago

Anonimo ha detto...

comunque caro gargiulo con tutta la tua saccenza non hai capito niente dell'analisi del mio post delle 21.55 altrimenti non commenteresti su una mia possibile collocazione ideologica ma sull'analisi stessa. ciao genio brembanino!.......drago

Anonimo ha detto...

i fati sono fatti nn scrditiamo le indagini !ciancimino nn è uno che esce dal nulla cosi come spatuzza!sono al corrente dei fatti nn inventiamoci fandonie per riabilitare berlusconi!forse nn sai che il berlusca prima era uno come tanti da chi ha avuto i soldi per costruirsi quest'impero?non confondiamo la verità con la fantascienza

Anonimo ha detto...

@ Anonimo 09 febbraio 2010 21.28

Peccato però che Giulio Verne ha anticipato quello che sarebbe realmente accaduto come i viaggi nello spazio e l'invenzione del sommergibile..

TIB

Anonimo ha detto...

C’era una volta una bella rosa rossa, talmente bella che tutti si fermavano ad ammirarla. I giovani sognavano di regalarla alle loro innamorate, le api facevano a gara per arrivare al suo nettare e le farfalle si raduvano sui suoi petali morbidi come il velluto. Persino i morti guardandola dal cielo speravano di averla sulle proprie tombe. Insomma , la bella rosa rossa era amata da tutti . Per questo in molti avrebbero voluto raccoglierla ma stava così bene sulla sua pianta che alla fine nessuno aveva il coraggio di reciderla . E poi aveva anche moltissime spine, una quantità infinita di piccoli aculei pungenti sul suo gambo, molte di più delle altre rose.
Proprio le rose che le abitavano vicino provavano invidia per la sua bellezza dunque la lasciavano sempre da sola e avvertivano anche i giovani boccioli di fiorire in rami lontani dal suo.
La più invidiosa era la rosa bianca; anche la rosa bianca era bellissima e suoi petali sembravano il vestito da sposa di una principessa. La rosa gialla aveva il colore acceso del sole e la rosa rosa la delicatezza delle guance di un bimbo appena nato. Ognuna di loro aveva una sua bellezza ma erano talmente concentrate sulla loro rivale rosa rossa che non gioivano più dei propri profumi, dei colori e della forma elegante delle loro foglie. Si sentivano brutte. E in effetti lo stavano diventando :era la cattiveria a fargli perdere la loro bellezza. Mentre loro erano avvizzite, la rosa rossa era fresca di rugiada e allora le altre rose la allontavano di più. Ma più la rosa rossa rimaneva da sola , più riceveva complimenti perché i passanti la notavano di più ancora.
Poi sul finire della primavera , non so cosa accadde, ma come molte belle cose possono finire anche la rosa rossa ad un certo punto sfiorì.
Le altre rose erano felici e le dissero:” ora non potrai più vantarti dei bei tuoi petali rossi”
e la rosa rispose:” i miei petali non erano rossi per vanità ma per imbarazzo. Sono molto timida e quando mi fanno dei complimenti divento rossa”
Le rose:” E mostrarti con tutta quella rugiada al mattino? Non era vanità quella? Non volevi forse sembrare più fresca di noi?”
“io veramente piangevo perché stavo da sola”
“ tutte quelle spine? Sono per darti sono un aria snob”
“sono molto fragile.volevo solo che mi toccassero con prudenza”
Un'altra goccia di rugiada apparve sulla rosa rossa. Le altre rose capirono solo allora di essere state ingiuste. La rosa rossa non era né antipatica, né vanitosa, né una rivale : era solo diversa . Non esistono rivali. Da quel momento le altre rose tornarono ad essere di nuovo bellissime e a essere felici della loro diversa bellezza: i colori tornarono a splendere, le foglie divennero più affusolate, godevano dei raggi del sole, si dissetevano con la pioggia e vivevano in armonia . Le api tornavano a succhiare il loro dolce nettare, le farfalle le facevano visita e i passanti respiravano il loro profumo. E la rosa rossa? La rosa rossa appassì. Anche le cose belle sembra che possono finire – è vero - ma in realtà, non finiscono mai e la bellezza di quella rosa rossa vive nella bellezza di tutte le rose di tutto il mondo e di tutti i tempi.

14ivan10 ha detto...

La terza conseguenza é però la più pericolosa:fare notare alla popolazione che nonostante le verità palesi rivelate prima dalla cronaca politica che dai tribunali,loro sono ancora al potere,intoccabili!
Senza tralasciare che le lungaggini della legge e le senselizzazioni della stampa hanno mistificato gli eventi storici facendo diventare Silvio un icone della impunità,il criminale perfetto soprattutto dopo l'approvazione del legittimo impedimento.
Tutto ciò ha un agrave conseguenza non solo sulla stabilità del paese ma sul comune sentimento.
L'incubo della instabilità servirà a giustificare ulteriori misure criminali e impunità come semprepiù spesso accade nei tribunali italiani?L'impressione é che il giudice abbia a cuore l'influenza politica delle sue scelte più che la legge,questo non può essere giustificabile in nessuna società civile.

Anonimo ha detto...

Ma insomma Paolo Frenceschetti prima vai da forza nuova ora difendi a spada tratta berlusconi (e già l'altra volta con la bocciatura del lodo alfano c'erano dei sospetti) ma mi spieghi se sei i estrema destra o cosa? Le tue polemiche sui poteri forti e l'attuale governo sono ipocrite?

Fabio Piselli ha detto...

@anonimo,

mi esprimo male hai ragione, per questo ti prego di venire incontro alle mie facoltà mentali...ho avuto una infanzia difficile ed una giovinezza da paracadutista, comprendimi....

...accetterò ogni tuo supporto, sostegno et guida laddove vorrai erudirmi per facilitare la tua lettura, sia mai che voglia ridurre lo spessore della tua cultura...

nel frattempo ti auguro una serena giornata colma di parole sulle quali riflettere, sperando che potrai offrirmi qualcosa in più di una mera critica da laurea in pettinatura di mufloni sardi...

tuo

Fabio

Ginevra ha detto...

Signora Carlizzi,
quella procura oltre a dimenticare di interrogare i giornalisti non e'che si rifiuto' anche di ascoltare Borsellino, come enunciato dal fratello Salvatore ed ammesso da Ayala durante il convegno di Bari del 3 aprile 2009 organizzato da una associazione di avvocati di Bari per la presentazione del libro di Giuseppe Ayala intitolato: Chi ha paura muore ogni giorno?

saluti,
Ginevra

Anonimo ha detto...

fate tanta politica ma poca dietrologia reale!!!!rivedete le vostre posizioni politiche prima di occuparvi di cospirazionismo!!...........drago

Anonimo ha detto...

all'anonimo 09 feb 21.42 che critica Fabio:

Posto che Fabio sa difendersi benissimo da solo, mi sembra che nessuno di noi ha mai avuto problemi a leggere i suoi scritti, prova a chiedere al migliore dei giornalisti se ha le palle di scrivere quello che scrive lui, e cmq certi giochi di parole sono messi volutamente, ma è colpa nostra, non te lo avevamo detto, Scusaci. Magari potresi iniziare a sillabare le parole e piano piano potresti arrivare perfino a leggere una frase intera. Ti consiglio di iniziare dalle fiabe che sono anche divertenti.

M

COMITATO SICILIANO ha detto...

Spiace contraddire sul finale, ma la soluzione al caos istituzionale, come si intravede negli ultimi tempi, è la divisione dell'Italia in due-tre stati, sulla linea pre-unitaria.

Solo così sarò possibile tagliare le braccia al potere massonico ed infatti i massoni temono questa soluzione.

Anonimo ha detto...

Questo giro mi sento più vicino alle posizioni della Carlizzi che a quello di Franceschetti.

Q.

Anonimo ha detto...

a proposito di quanto dice la Carlizzi sul silenzio della Lega:

http://www.youtube.com/watch?v=EJh09b1q4bc

+c.s.p.b.+

Anonimo ha detto...

è tutta colpa degli zingari...la destra è cattolica,e la sinistra è satanista.
sof ha ucciso il blog,e franceschetti è berlusconiano.

ah..si stava meglio quando si stava peggio..

Anonimo ha detto...

e del resto se son rose.... fioriranno

Anonimo ha detto...

tutti i neri hanno il ritmo nel sangue,tutti i gay sono perosne sensibilissime,gli artisti sono rivoluzionari e solo i poeti sanno veramente amare..

Anonimo ha detto...

non ci sono più le mezze stagioni

Anonimo ha detto...

la moglie del vicino è sempre la più bella e l'erba del vicino è sempre più verde

Anonimo ha detto...

COMITATO SICILIANO....otto m'interrogarono...niente dissi!!!

Anonimo ha detto...

Gentile Stefania Nicoletti, ti ringrazio per il messaggio, io personalmente e professionalmente, non credo a questa "pagliacciata" di seconda mano, ma penso che sia uno specchietto per allodole che non si sà dove vogliono mirare. Ricordatevi chi sono i Ciancimino e con chi erano collusi.-
max

Anonimo ha detto...

non so cosa verrà dopo questo governo infame, speriamo bene... cmq questo governo maledetto sta portando il paese alla rovina, ovviamente, ergo spero proprio che finisca al + presto! e poi vedremo...

Anonimo ha detto...

sof ha ucciso il blog

Anonimo ha detto...

sof ha ucciso il blog