lunedì 4 gennaio 2010

AL CITTADINO NON FAR SAPERE......


Di Solange Manfredi

Ebbene sì, lo confesso, la sera del 31 dicembre ho atteso con grande curiosità, ed un fondo di speranza, il messaggio alla nazione del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.

Ero proprio curiosa di sapere cosa avrebbe detto, cosa avrebbe sottolineato tra le tante cose successe in questo 2009. Ma, sopratutto, attendevo di sentire cosa avrebbe detto circa il Trattato di Lisbona. Desideravo sentire come il Presidente della Repubblica avrebbe trattato questo argomento, ovvero quello che è stato sicuramente, a livello internazionale, l'evento più rilevante non solo di questo secolo, ma anche del precedente. I lavori per realizzare una Europa unita hanno, infatti, impegnato tra i più importanti studiosi sin dai primi decenni del '900, ora ci siamo, dal 01 dicembre 2009, con l' entrata in vigore del Trattato, il progetto si è realizzato, L'Europa Unita è nata! Rilevante no?



Certo ero rimasta sorpresa che nessun festeggiamento avesse salutato tale evento, che nessuna trasmissione televisiva avesse trattato la “conquista”, ma il Presidente della Repubblica, ero certa, almeno qualche cosa l'avrebbe detta.

E così eccomi, comodamente seduta davanti alla televisione, ad attendere il discorso. Inizia la trasmissione e manca l'audio, accidenti! Dopo poco fortunatamente arriva anche l'audio. Ascolto con attenzione, sono attentissima sino alla fine e........nulla! Sul Trattato di Lisbona nulla! Mi dico: "non è possibile, sicuramente sarà la prima cosa che ha detto quando non c'era l'audio". Quindi mi precipito al pc, e cerco in internet il discorso scritto. Lo trovo, lo leggo, lo rileggo, lo rileggo, cerco e......nulla, neanche una parola. Possibile?

Come è possibile che il Presidente Napolitano non dica neanche una parola su tale "conquista"? Siamo in Europa, parte della nostra sovranità verrà gestita da Bruxelles e nemmeno una parola? Perché?

Perché, probabilmente, trattare l'argomento, anche in maniera “parziale”, potrebbe far nascere delle curiosità nei cittadini e vuoi mai che, con questo infernale strumento che è internet, a qualcuno venga la malsana idea di digitare su un motore di ricerca “Trattato di Lisbona”? Pericoloso, meglio non farne proprio cenno, meglio tacere.

Il Presidente però ha cura, nel suo discorso, di sottolineare il suo pensiero: le riforme sono necessarie e la seconda parte della Costituzione può essere modificata.

Ed allora mi domando di cosa stia parlando. E sì perché oggi parlare di possibili modifiche della Costituzione, della sua salvaguardia dei diritti fondamentali, ha il sapore di una “leggerissima” presa in giro.

E' l'Europa che decide, noi non abbiamo più strumenti per difendere la nostra Costituzione, neanche qualora vengano modificati i diritti fondamentali. Proprio così.

Non ci credete? Facciamo degli esempi, così la situazione potrà apparire più chiara.

Poniamo che un giorno i cittadini italiani si accorgano che l'adesione al Trattato di Lisbona non è una cosa buona, la domanda è: possono adoperarsi per esercitare la loro sovranità e chiedere l'abrogazione della legge di ratifica al Trattato tramite referendum? In altri termini: possono dire no all'Europa?

NO! Perché il referendum abrogativo (secondo comma dell'art. 75 della Costituzione) non è ammissibile in caso di: “leggi tributarie e di bilancio, di amnistia e di indulto, di autorizzazione a ratificare trattati internazionali".

Ok, non perdiamoci d'animo. Non abbiamo strumenti per dire no all'Europa, ma se l'Europa dovesse emanare una direttiva, non dico che ci danneggia, ma che contrasta con i valori fondamentali della nostra Costituzione, ci sarà sicuramente la possibilità di proporre un referendum abrogativo o rivolgerci alla Corte Europea, che diamine, siamo in democrazia!

NO! Infatti non esiste l'istituto del referendum abrogativo in Europa, né può chiedersi alla Corte di Giustizia la disapplicazione di una direttiva in uno Stato membro perché questa confligge con la sua Costituzione.

Va bene, restiamo in Italia, strumenti ne abbiamo, che diamine. Ad esempio, se in attuazione di una direttiva comunitaria il nostro legislatore dovesse emanare delle norme che violano palesemente la nostra Costituzione, sono norme interne, sicuramente si potrà ricorrere al custode per eccellenza della nostra Costituzione, all'organo supremo, ovvero alla Corte Costituzionale!

NO! Infatti non è ammissibile il ricorso alla Corte Costituzionale per atti normativi dell'Unione Europea o leggi che li recepiscono, ovvero norme collegate ad impegni comunitari.


Dunque, ricapitolando:

Non possiamo sottrarci all'Europa.

Se l'Europa emana una direttiva che contrasta con i diritti fondamentali della nostra Costituzione non possiamo adire la Corte di Giustizia chiedendone la disapplicazione

Se una direttiva, o le norme interne ad essa collegate, violano apertamente i principi fondamentali della nostra Costituzione non possiamo neanche fare ricorso alla Corte Costituzionale.

Detto in altri termini: se l'Europa dovesse reintrodurre la pena di morte, ampliando le previsioni purtroppo già ora esistenti, e noi italiani dovessimo dire no a questa previsione, magari con un referendum con una adesione del 100% dei cittadini, questo non servirebbe a nulla. La pena di morte verrebbe reintrodotta e noi non avremmo alcuno strumento per fermare questo abominio, non la possibilità di dire no all'Europa, non la possibilità di chiedere alla Corte di Giustizia che la norma non venga applicata, non la possibilità del ricorso alla Corte costituzionale. Nulla!

Visto che questa è la situazione, che senso ha parlare ancora di possibile modifica della Costituzione?

Nessuna, la nostra Costituzione può essere modificata da Bruxelles (e presto sarà modificata e, temo, in peggio) anche nei diritti fondamentali e noi cittadini non possiamo farci assolutamente nulla.

Forse era questo che il Presidente Napolitano doveva dire ai cittadini, forse è per questo che il Presidente Napolitano non ha neanche accennato al Trattato di Lisbona.




219 commenti:

1 – 200 di 219   Nuovi›   Più recenti»
Anonimo ha detto...

Aggiungiamo anche che un accordo con gli USA permetto il passaggio di tutti i dati economici e tributari dall'Europa agli Stati Uniti per cui siamo ormai schedati non da una sola entità (Europa) ma da ben due (Europa e USA). Con gli attuali fasulli attentati il controllo sarà sempre più esteso. Consiglio di rivedere un bellissimo e profetico film di Fritz Lang: Metropolis. Come sempre gli artisti sanno vedere avanti, molto avanti. L'Italia conta come il due di picche quindi è normale che nessuno, compresi nostri governanti abbia la sensibilità di informarci di quello che accade. Aspettiamoci un grosso attentato con tantissimi morti et voilà l'occasione per introdurre un clime di legge marziale generalizzato. A proposito: il mitico virus suino. Stiamo vendendo ai paesi del terzo mondo (vendendo, non regalando) gli immensi avanzi di magazzino di cui ci siamo riempiti. Avete idea di quanto ci è costato questo scherzett? Due conti, per l'Italia. Forse 20 milioni di dosi a 12 euro dose, uguale a? Una finanziaria. Saluti
MAX

sR ha detto...

Solange la tua ironia non rende meno difficile l'accettazione di questo stato di cose.

Ma tant'è, questa è la situazione.

Comunque l'analisi è da me in toto condivisa

bacab ha detto...

Ottima idea di realizzare questo articolo!

Segnalo, collegandomi a quanto riportato da Solange, questo trafiletto: "Nuove limitazioni alla sovranità europea" (http://www.voltairenet.org/article163349.html)

mikele ha detto...

sono solo un ignorante giuristudente ma credo che nel trattato di lisbona vi sia un espresso riferimento alla Carta dei diritti fondamentali dell'Unione europea http://it.wikipedia.org/wiki/Trattato_di_Lisbona#Contenuti quindi i diritti fondamentali in essa sanciti vanno sempre a tutelare il cittadino che può adire il giudice competente anche se la nostra costituzione è calpestata, non è tutto perduto..credo..

voglio solo ri-puntare l'attenzione(lungi da me l'intenzione di ricordare tale argomento, proprio all'autrice dell'articolo che mi ha illuminato) sul patente pericolo del disposto del CEDU art.2 comma2 circa la morte in caso di sommosse e quindi la definizione di tale terminologia aprirebbe una oscura finestra nel mondo del diritto! http://conventions.coe.int/treaty/ita/Treaties/Html/005.htm

concordo in pieno e considerato lo scenario della perdita di sovranità, prima monetaria e ora con lisbona totale!
http://www.youtube.com/watch?v=MibXG4ALU6k

il video linkato è l'unico esempio televisivo di accenno al trattato di lisbona del quale ho avuto notizia.

ottimo lavoro e volevo complimentarmi con l'autrice anche per il suo preziosissimo articolo http://www.disinformazione.it/Maastricht_lisbona.htm che lessi tempo fa sempre!

Con immensa Stima, Michele!

Anonimo ha detto...

MAX rivedi i conti o le tue informazioni...

sottostimi l'ammontare di una "finanziaria" o sottostimi i costi di una dose...e di molto

non usiamo frasi fatte, per dio.

Anonimo ha detto...

CARA SOLANGE... VISTO CHE NON SONO ANCORA MORTA, VOGLIO DIRE LA MIA SUL TEMA DA TE TRATTATO.
La sera del 31 dicembre, esattamente come hai fatto tu, ho voluto ascoltare con attenzione il messaggio del Presidente. E anche io, pensando di aver trascurato qualche passaggio, me lo sono riascoltato una seconda volta.
Non solo nessun accenno a quanto da te sottolineato, ma ciò che mi ha sconcertato è stato il percepire ciò che pure non espressamente detto, era celato dietro il suo discorso. Impressionante per un uomo della sua età, l'estrema lucidità e perfezione di stesura di un testo che a dire il vero, dall'alto della sua autorità tendeva a mettere il bavaglio a chiunque volesse contestare la linea dell'attuale Governo. Il plauso ad una crisi finanziaria "brillantemente" risolta, (il colmo!), e il lungo elenco di "successi" ottenuti in questo anno,(quali?) e come tali implicitamente riconducibili al Governo Berlusconi.
Bè che dire, se non che forse alla fine del messaggio, mi aspettavo un augurio quasi scontato "Forza Italia!".
Un forte abbraccio a tutti
Gabriella Carlizzi

Anonimo ha detto...

Preghiamo Iddio affinchè ci dia la grazia di togliere da questa vita il "presidente" GN

Anonimo ha detto...

Più che il grido di ForzaItalia poteva anche fare un a-solo di : meno male che Silvio c'è!

Anonimo ha detto...

Preghiamo Iddio affinchè ci dia la grazia di togliere da questa vita il "presidente" GN
.....e così ci tocca ...Schifani!!!
Lunga vita a GN....lunga vita....

Ginevra ha detto...

Ciao Solange,

un po' off topic ed un po' no...

A proposito del Trattato di Lisbona, ho appena postato sul forum l'ultimo comunicato stampa dell'EPO (dove l'ingegnere olandese assassinato alla vigilia di Natale lavorava) che riguarda proprio il Trattato. Lo riporto anche qui.

dal sito ufficiale dell'EPO:
http://www.epo.org/topics/news/2009/20091217.html

Brevetto EU, EPC ed il Tratatto di Lisbona

17.12.2009

Con la decisione del 4 Dicembre nel Consiglio di Competitivita', i ministri dell'EU hanno mosso i passi verso un sistema di brevetti sovranazionale in Europa.

Il nuovo sistema di brevetti necessitera' una revisione della Convenzione Europea sui Brevetti, mentre il Trattato di Lisbona ha un ruolo da svolgere nei dispositivi di traduzione il futuro brevetto EU.

Ulteriori informazioni:

* overview aggiornata delle proposte

Chissa', forse e' ancora una volta Lisbona che nuoce gravemente alla salute....

Ginevra

Cristina ha detto...

Salve,
leggo il vostro blog da alcuni mesi e voglio ringraziarvi perchè avete cambiato il mio modo di analizzare la realtà!
Ho una curiosità circa il Trattato di Lisbona: negli altri paesi europei vige la stessa disinformazione che c'é in Italia?
cordialmente
Cristina Blandino

Ginevra ha detto...

@ Cristina

Olanda:
... su Lisbona, piu' che disinformazione, una coltre di silenzio. Sui media nazionali.

Saluti

Galeazzo Gargiulo ha detto...

Ma che bella personcina questo Napolitano, che gran bella personcina!!!

http://galeazzogargiulo.blogspot.com/2010/01/dialogo-tra-giorgio-e-giulio.html

Anonimo ha detto...

Purtroppo è la fine di tutte le democrazie: ad un periodo di litigiosità fa seguito la fase imperiale, come a Roma: dopo la repubblica l'impero. In grecia antica dopo la democrazia la tirannide; dopo i liberi comuni le signorie. non si puo dire che fosse decadenza: certo non era democrazia.....vedremo cosa succederà...ovvio che non ci dicano nulla..ma gia lo aveva detto paolo barnard nei suoi video...ancora mesi fa..
http://www.youtube.com/user/paolobarnardvideos#p/u/0/338BQAXZNiE

Solange Manfredi ha detto...

Mikele l'art. 1 dei diritti fondamentali dell'Unione è già stato violato dal Trattato, purtroppo.

Prima almeno in Italia potevamo, con il referendum, fare qualcosa, ora più nulla.

Un abbraccio Gabriella.

Grazie per la segnalazione Ginevra.

Per Cristina.
La disinformazione è tanta anche negli altri paesi ma, come per la corruzione, l'Italia non la batte nessuno. A conferma di ciò la Germania ha adito la Corte Costituzionale prima di firmare il Trattato e, proprio in base alla sentenza della Corte, ha rattificato solo assicurandosi ampie esenzioni (viva la parità). In Francia alcuni cittadini si sono rivolti alla Corte per i diritti Umani per chiedere l'annullamento della ratifica al trattato di Lisbona. Poi si potrebbe dire dell'Inghilterra, della Danimarca, ecc...

Noi non sappiamo neanche cosa sia, ma su Corona e Belen siamo informatissimi.....ti pare poco!

Tello. ha detto...

Scusa Solange, se ben ricordo sei un avvocato, o no?

Se riprendi in mano un testo di comunitario vi troverai un capitolo sulla "teoria dei controlimiti".

Nessun trattato internazionale può reintrodurre la pena di morte in Italia, stai tranquilla.

Solange Manfredi ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Solange Manfredi ha detto...

Tello l'hanno già fatto.

Cristina ha detto...

@ Ginevra e Solange:

grazie per il chiarimento....però é agghiacciante: mi aspettavo che in Italia non ci fosse nessuna reazione ma non credevo che la questione fosse altrettanto poco dibattuta nei restanti paesi firmatari

Materialista Storico Dialettico ha detto...

INCREDIBBBBILE!!! Vuoi dire che nel Modo di Produzione Capitalistico fanno strame dei "Diritti" per assecondare "gli Interessi"? Sarà mica che alla fine della fiera, la Sovrastruttura politica (e il connesso catechismo giuridico) devono cedere il passo alla Struttura Economica e ai gruppi economici al momento determinanti? Insomma nel 2010 scopriamo che la Forza non sta nella Ragione ma nel Potere economico. Evviva le Anime Belle che giocano al gioco dei Grandi. (senza offesa Solange)

Anonimo ha detto...

brontolo:a furia di romperti le scatole sul trattato ti sei finalemnte, e mi pare totalmente resa conto che era un fatto d'inaudita' gravità. Un pieno e totale ritorno al fascismo. Ora pero' occorre chiarire che il trattato non funzionerà se non parzialmente il diritto opera in modi e termini che spesso sono molto vicino alla magia ,la forza di una legge sta nell'alone che sia crea introno alla sua forte applicabilita', e alla punizione che seguira'chi osa no seguirla, ora paradossalmente l'italia è un paese talemnte particolare che gli aspetti tecnoapplicativi richiedono una struttura gestionale, ed amministrativa che in italia come in altri paesi non esiste, pertanto il trattato è inapplicabile se poi si aggiunge il fatto che sono stati aumentati i poteri di polizia ,ma dall'altro gli sono state tolte le risorse a causa del turboliberismo, sarà inevitabile che la macchina non sar' cosi efficente coem pensano di dimostrare

Conte Senza Palazzo ha detto...

Sull'informazione circa il trattato in altri Paesi, posso testimoniare la situazione della Gran Bretagna, dalla quale sono appena tornato. Ho chiesto ai miei numerosi parenti acquisiti se conoscessero il contenuto del Trattato. Nonostante essi siano appartenenti alla classe medio alta (che in GB significa anche essere di solito abbastanza informati, in confronto alla "working class" che viene tenuta volutamente nell'ignoranza piu' nera), nessuno di loro ha la piu' pallida idea di cosa contenga il Trattato e nemmeno ne hanno sentito parlare in TV o ne hanno potuto leggere sui giornali. Quindi, buio completo come da noi, a parte che quel Blair doveva diventare presidente...

Eli ha detto...

Solange

sapendo che non potevo aspettarmi alcunchè di valido o di buono, la sera del 31-12, all'ora stabilita, mi sono sottratta al messaggio a reti unificate...fuggendo sul web.

Il giorno dopo ho appreso che il Presidente ha chiesto a gran voce le "riforme", della Costituzione, della Giustizia.
A parte il fatto che in questo paese riformisti e riforme hanno sempre significato "andare verso il peggio", quando non addirittura verso il baratro.
Ma da un uomo navigato come Napolitano mi aspetterei per lo meno un briciolo di consapevolezza su "come" il satrapo di Arcore, il Faraone di Palazzo Grazioli, intenda operare tali riforme.
Elezione diretta del capo dello stato e del pres. del cons.= populismo e stretta autoritaria.
Riforma della giustizia= subordinazione dell'azione investigativa giudiziaria alla P.S, e dunque al governo.
Sulla separazione delle carriere non ci ho mai capito nulla, dunque non mi pronuncio. Ma si sono pronunciati i magistrati, e tanto ci basti.

Dunque il quadro è preoccupante, perché il messaggio era per l'opposizione (anche se ectoplasmatica), e svela una pericolosa, iniqua, subdola unità d'intenti. Che del resto conoscevamo già.

Meglio farsi due risate con questo filmato imperdibile della TV russa:
cliccando sull'ultimo tasto a dx sotto lo schermo, si attivano i sottotitoli in italiano. Se sapete il russo, non ne avete bisogno.


http://www.youtube.com/watch?v=K4SlldfWa1U&feature=related

Anonimo ha detto...

@ eli

consapevolezza da Napolitano ??
ma sai cosa disse all'epoca dell'invasione dell'ungheria quel b.

.....Giorgio Napolitano chiamò "teppisti e spregevoli provocatori" gli operai e gli studenti ungheresi insorti e, giustificando l'intervento sovietico, lo definì un "contributo alla pace nel mondo"....

TUTTO il resto del PCI compreso quell' "eroe" italico di democrazia e libertà di nome togliatti dette l'assenso all'invasione

L'Unità, organo del PCI, manipolando la voglia di libertà di un intero popolo, scrisse che la rivoluzione socialista aveva il sacrosanto diritto, "guai se così non fosse!", di intervenire con le armi per sconfiggere i “ribelli controrivoluzionari”.

ma da sta gente ma che cazzo vi aspettate ?????????

jj

Anonimo ha detto...

TUTTO il resto del PCI compreso quell' "eroe" italico di democrazia e libertà di nome togliatti dette l'assenso all'invasione
......
un eroe veramente italico, non c'è che dire...
è sempre stato l'eroe togliatti che diede l'assenso perchè l'art.7 (papocchio megagalattico, madre di ogni ingerenza negli affari dello stato italiano) venisse incluso nella costituzione...Togliatti antesignano dei 'comunisti' di sinistra di ora.....non c'è che dire.
(che papi abbia ragione?)

Anonimo ha detto...

ma da sta gente ma che cazzo vi aspettate ?????????
****
hai ragggione.....
da sta ggente bisogna aspettarsi l'esatto contrario di quello che dovrebbero logicamente fare.
Quindi è meglio non aspettarsi NULLA ed attendersi di TUTTO!

Conte Senza Palazzo ha detto...

Mi riferisco ad alcuni commenti qui sopra: attenzione a non farsi abbindolare dalla contrapposizione teatrale destra-sinistra e da chi nei decenni ha recitato la parte del comunista. Napolitano, per esempio, e' da sempre noto come "il comunista che piace agli americani", il che e' tutto dire. Ma invece fa parte, con altri ex presidenti (Pertini, Ciampi) di un ben preciso mondo (massonico-illuminato), servitore fedele di un' oligarghia che conta come "clientes" uno stuolo di politici che sarebbe lungo elencare. Essi hanno avuto nei decenni il coraggio di dichiararsi, a piu' riprese: socialisti, comunisti, social-democratici, progressisti, riformisti...

Verticale ha detto...

Il filmato postato da Eli è molto interessante, per un semplice motivo: si è detto più volte, anche su questo blog, che l'attacco a berlusconi circa gli scandali sessuali fosse stato organizzato da inglesi ed americani (seppure ovviamente basato su tutti fatti reali, ma il punto è che tali fatti sono reali da prima della fininvest) per punirlo della sua alleanza con mosca.
Il fatto che venga preso in giro anche in russia mi ha un po' spiazzato (a parte il fatto che il filmato è totalmente innocuo dal punto di vista dell'immagine del premier, lo dipinge solo come un po' sbarazzino, niente di più).

Per il resto, sappiamo benissimo chi sono queste persone, Napolitano stesso è stato forse il primo (o forse il secondo dopo tremonti) a parlare in una conferenza dell'istituzione di un nuovo ordine mondiale, non concentriamo l'attenzione sul servo napolitano, concentriamola sul contenuto stesso del trattato, ed osserviamo il futuro.
Io personalmente per comprendere la direzione dove questo trattato tenderebbe trovo molto utile la produzione disney/pixar degli ultimi anni.
Tutte le storie sono piccole variazioni di un copione unico, dove un'umanità (tutta unita sotto la bandera americana) oramai disumanizzata dalle macchine e dall'inquinamento tenta una propria catarsi attraverso la realizzazione di un nuovo ciclo (spesso su un altro pianeta).
E in tutte le storie la struttura politica della società ricorda molto da vicino (volutamente, con l'utilizzo dei simboli giusti) i regimi totalitari del '900

Anonimo ha detto...

conte......hai dimenticato, fra i presidenti che hai citato proprio Cossiga che è stato fatto presidente della repubblica DOPO che Moro era stato 'sistemato'...
GN che piace agli americani?
Ovvio.....e chi va alla presidenza della repubblica SENZA piacere a 'loro'?

wulfy ha detto...

L'ultimo commento ha esplicitato a tutti quel che è Napolitano: un anno fa circa ci annunciò,appuntando medaglie sul petto a diversi alti ufficiali, che eravamo sulla strada buona per la realizzazione del nuovo ordine mondiale,del resto ha anche mentito poco tempo fa sui suoi reli poteri di opporsi ai giochi giuridici di B.e della destra.
Non dimentichiamoci che è della banda di Prodi che con l'Europa ha fatto scempio dei fondi della stessa,Vedi inchieste "why not " e "Poseidone".
Penso poi che sia il caso di confrontare le conoscenze giuridiche di alcuni uenti del blog con le dettagliate conoscenze di Solange che ci scommetto avrà parlato di queste cose con giuristi anche più navigati di lei,visto che mi sembra molto precisa.

Solange grazie per quest'articolo,illuminante come sempre e bentornata negli articoli.Buon Anno

Ciao Gabriella,evviva per il tuo ritorno su questo blog,spero tu stia meglio.un abbraccio...virtuale.

Anonimo ha detto...

"Illuminante" Mazzucco

http://www.luogocomune.net/site/modules/news/article.php?storyid=3461

Conte Senza Palazzo ha detto...

Aninimo 5 gennaio 2010 15.47,
Eh si, ho proprio dimenticato Kossiga, amico dei massoni ed agente filo-britannico.

Anonimo ha detto...

Ma che via di cacca, quella degli ereditieri straricchi

http://www.repubblica.it/2010/01/sezioni/persone/johnson-casey/johnson-casey/johnson-casey.html

Anonimo ha detto...

Una cosa mi da una qualche speranza....la applicailità del trattato di Lisbona è dubbia..ma davvero pensate che in un paese farraginoso come l'Italia si possanio apllicare certe norme? Le mafie (purtroppo, ma quasta volta per fortuna) prevasrranno, e poi credete che i fieri scozzesi quando si accorgeranno della fregatura si faranno costringere a fare cose che non vogliono? o che i Baschi si faranno mettere la briglia? io spero proprio di no....

Eli ha detto...

Conte Senza Palazzo

definisci Kossiga "agente filobritannico", e va sicuramente bene. Ma era anche uno dei capi della Gladio italiana,
operazione Stay Behind, al soldo della CIA.

A quelli che parlano di destra, sinistra, comunisti,ecc.:aggiornatevi, siete fuori tempo.
A quello che dice che forse Papy ha ragione : bevuto troppo? Prendi un Alka Seltzer.

Anonimo ha detto...

Eli... l'alka seltzer prendila pure tu...probabilmente l'ironia non solo non la capisci ma la travisi di brutto.
Non so sei sei tu aggiornata e gli altri no....ma resta il fatto che di comunisti se ne sta parlando ancora ed è lo spauracchio che vive ancora nel nostro paese e che papi ce lo ripresenta in tutte le salse, non te ne sei ancora accorta o fai finta ....
Insomma essere aggiornati significa anche capire quello che dice chi ci governa e non quello che pensiamo sia vero per noi o per dare agli altri il titolo di non 'aggiornati'.
Dopo che Fini tornerà dagli USA e da Gerusalemme vedremo se saremo aggiornati o se passeremo direttamente al ventennio....l'aggiornamento in italia lo fanno sempre 'altri'.

Anonimo ha detto...

Hai dimenticato che tutte le sentenze della Corte costituzionale concordano sul principio per cui una norma di rango europeo in contrasto con i principi fondamentali della Costituzione non può trovare ingresso nell'ordinamento italiano.

Solange Manfredi ha detto...

In realtà non è proprio cosi', e non era cosi' neanche prima del Trattato di Lisbona.

Vige il principio del primato del diritto comunitario sul diritto interno.

Il principio del primato del diritto comunitario non era contemplato nei trattati CE e UE ma era stato introdotto dalla Corte di giustizia con sentenza del 15 luglio 1964, Flaminio Costa contro Ente Nazionale per l'Energia Elettrica (Costa contro Enel).

Detto principio impone alle autorità di uno Stato membro di non applicare una norma nazionale contraria al diritto comunitario e ciò a prescindere dalla natura delle norme. In altri termini il diritto comunitario prevale anche su norme di rango costituzionale. Infatti a partire dall'ordinanza San Michele del 22 giugno 1965, la Corte di giustizia ha sostenuto che il giudice nazionale è tenuto a non applicare le disposizioni costituzionali in contrasto con il diritto comunitario.

Gli Stati membri non possono nemmeno applicare una norma nazionale anteriore a un atto comunitario se in contraddizione con questo.

Oggi, in più, c'è il Trattato di Lisbona che, purtroppo, abbiamo (hanno) ratificato.

Segretius ha detto...

Scusa Solange mah.... secondo te il fatto di codificare e ratificare una (legge? accordo? costituzione? boh!) che avvalla e rende "leciti" alcuni comportamenti antidemocratici, disumani e fascisti(non dimentichiamo che fino a qualche tempo fà essere fascisti era "formalmente" illegale, anzi forse lo è ancora)cosa cambia nella sostanza delle cose, visto e considerato che in italia si è sempre ammazzato i personaggi scomodi, li si sono rapiti o arrestati anche per mano di tribunali e giudici istituzionali, torturati ed eliminati, innocenti, secondo canoni previsti dal "diritto" o con tecniche ostracistiche, tecnologiche,psicologiche......
Che intenti ci sono, secondo te, dietro coloro che vogliono "solo" ufficializzare e "legalizzare" prassi già largamente utilizzate?.......

Anonimo ha detto...

Grazie Paolo che hai cancellato ancora i deliri di mdd, quel sinistronide di merda deve essere bandito una volta per tutte.
Chi crede di essere, solo perchè sa tante cose, deve fare sempre il dotto e il sapiente, cosa crede che siamo tutti coglioni?
E' ovvio che è un debunker pagato e fai bene a censurare!

ITALO

Conte Senza Palazzo ha detto...

Eli, con la mia definizione "agente filobritannico" di Kossiga volevo portare un elemento in piu' alla sua persona. Il suo coinvolgimento con Stay Behind, Gladio e la Cia (e quindi quel mondo massonico legato alla destra repubblicana USA) e' cosa relativamente nota (ma hai fatto bene a ricordarlo). La sua vicinanza a certi ambienti massonici britannici, il cui vertice della piramide corrisponde con la Corona, invece viene spesso ignorata o sminuita. Piu' in generale si pensa che la CIA abbia fatto e faccia da sola tutti i lavori sporchi, mentre invece i servizi e la massoneria britannica sono estremanente potenti, al pari degli USA e della CIA. Per non parlare del Mossad...

Segretius ha detto...

mah.....italo, sono anch'io un sinistronide, come lo chiami tu, ma non sono di merda.......l'italia, semmai, è nella merda ! e tu che italonide sei.......

Solange Manfredi ha detto...

Segretius la differenza è importante. Prima lo si faceva, lo si è sempre fatto, ma restava pur sempre un reato, oggi è legale. E considerato quanti "caproni" sono pronti a non domandarsi se una cosa è giusta o sbagliata, ovvero a ragionare con la loro testa, ma solo se è lecita od illecita, capisci che il rischio è enorme.

Se domani uscisse una legge che rende lecito uccidere quelli che indossano le scarpe rosse sai che schieda di frustrati vedresti per le strade armate di pistola?

Segretius ha detto...

"Se domani uscisse una legge che rende lecito uccidere quelli che indossano le scarpe rosse sai che schiera di frustrati vedresti per le strade armate di pistola?"

...in verità qui si auto-autorizza solo qualcuno.... anche perchè quasi nessuno è al corrente dei contenuti del trattato, la maggiorparte delle persone non sa neanche che esiste.....

c'è qualcosa che non quadra, e la ragione è che un sistema di diritto, anche con leggi sostanzialmente giuste, è una grande inculata per i più, a causa delle procedure attuate per applicarle, che abbiamo capito essere il modo per togliere potere al cittadino che sceglie la legalità. Questo ha messo in crisi, secondo me, anche una certa parte del potere, che da questo sostanziale sistema di ingiustizia sta ricavando solo impopolarità. Ed è lo stesso potere, vedi vicende giudiziarie del premier, che cavalca questa impopolarità avendo un consenso straordinario nelle masse che, vittime del "diritto" da decenni, preferiscono uno che di questo diritto (e della giustizia in generale) si fa un baffo... stessa storia di Mussolini che cavalcava l'onda dell'anticlericalismo, oltre che dell'illegalità, e ha portato gli italiani, stanchi di secoli di schiavitù e oppressione dalla chiesa cattolica.....al concordato!, dopo cinquant'anni di stato laico, di nuovo indietro di un millennio.*

E allora, l'esperienza (a chi domina)insegna, vai con le leggi speciali, accolte da tutti, o quasi, meglio di quelle "ordinarie" perchè almeno portano a "qualcosa", subito.....

*Chi ci sarà mai dietro?..........

democrito ha detto...

voglio andare controcorrente. mettendo da parte le mie personali convinzioni sulla democrazia come sistema di governo, penso che il trattato di lisbona sia una gran sfiga per paesi come francia e olanda, che comunque non invidio e dove non vivrei mai, dove difatti fu bocciato quando ancora si chiamava costituzione europea, mentre non puo' che essere un guadagno per altri, come appunto l'italia. mi spiego meglio, un paese come l'italia non gode oggi nemmeno di quei pochi vantaggi che derivano da quella fetecchia tanto osannata, che chiamiamo democrazia. non c'e` giorno dove i politici non ci prendano per il culo, rifilandoci discorsi vuoti e demagogici, vedi quelli di napolitano e di fini, che nessuno ha citato, ma che di cazzate ne ha dette ancora peggio del suo presidente. non c'e` giorno in cui , alla luce del sole, non vengano commessi illeciti dalla classe politica, che poi assolve se stessa in parlamento, negando le autorizzazioni a procedere anche a persone, addirittura pericolose per gli interessi della nazione, come cosentino, a cui, ciliegina sulla torta, e` stato addirittura permesso di rimanere a curare i soldi pubblici. tanto valeva che li affidassero direttamente al sostituto di toto riina, che tra l'altro non si capisce cosa ci faccia ancora in carcere, considerando che i suoi colleghi e pari grado sono quasi tutti fuori e vengono mantenuti con i soldi dei cittadini, come se fossero, anzi lo sono proprio, pensionati ex statali, mentre il normale cittadino viene perseguito duramente se solo si permette di non pagare una multa di divieto di sosta. a proposito di divieti di sosta, con la nuova finanziaria, chi vorra fare ricorso contro una multa di 35 euri per divieto di sosta, dovra pagare una tassa di 38 euri giustificati come spese. prova poi a dire la tua, dicendo per esempio che gli arabi hanno ragione, in men che non si dica ti ritrovi a guantalamo, con le benedizioni della polizia e dei servizi italiani. le liberta democratiche sono gia per loro natura fasulle, ma in italia vengono addirittura superate sotto gli occhi di tutti, senza che nessuno abbia a ricriminare. poi chi lo ha detto che la costituzione italiana sia questa tanto decantata opera di saggiezza, giustizia ed equita? parlando da cittadino, io non la ho votata, e' stata fatta prima che sia nato, ma mi sembra che nemmeno mio padre l'abbia votata, perche si tratta di un accordo fra le parti, esattamente come il trattato di lisbona, in cui come al solito qualcuno ci guadagna (i grandi capitalisti finanziari) e qualcuno ci rimette (il popolo). si passa da un fascismo ad un altro, che forse sara pure migliore, considerando che peggio di noi al mondo ci sono rimaste solo qualche dittatura africana.
e` vero, l'italia aborrisce la pena di morte, che verra' probabilmente reintrodotta, in caso di sommossa popolare, dal trattato di lisbona, ma detto questo nel paese delle stragi di stato, suona un po grottesco.
cechiamo di capire bene il significato della frase strage di stato. lo stato, ovvero le istituzioni, la politica, la polizia, la magistratura, il presidente della repubblica, della camera, del senato, del consiglio, il parlamento, condannano a morte dei cittadini innocenti, che non hanno fatto nulla, per opportunita' politica o, peggio del peggio, nella logica del sacrificio umano. ancora una volta c'e` un passo in avanti, almeno se verro' condannato a morte x sommossa, sara forse ingiusto, ma la sommossa almeno l' ho fatta. i regimi fascisti sudamericani, facevano sparire gli oppositori, ma almeno quelli sparivano perche si opponevano, non giusto per una perversione del potere. in italia al momento non esistono alcune liberta', ne vere ne fittizie, pertanto, come sempre, tutto cambia, affinche nulla cambi davvero.

Verticale ha detto...

Democrito, la tua analisi, che condivido al 100%, si basa sul presente, e lì hai ragione tu.
Ma proviamo a pensare in ottica storica, tentando di non giudicare, tentando di non osservare il mondo secondo le categorie buono cattivo.
Allora il trattato di lisbona diventa un'ottima "sfera di cristallo" attraverso la quale leggere il futuro.
Non mi interessa quali saranno gli effetti pratici, mi interessa osservare che all'interno di quest'architettura si fondano le basi di un potere sempre più accentrato, sempre più "posseduto" da una ristretta cerchia di "illuminati".
Non mi interessa pensare se faranno arrivare i treni in orario o mi toglieranno i pregiudicati dal parlamento, è lo stesso discorso delle privatizzazioni dell'acqua e dell'esercito (e di tutto il resto, il discorso del panfilo britannia... qui stanno privatizzando l'Europa!
Ecco cos'è per me il trattato di Lisbona, è l'Europa stessa che diventa un' S.P.A.
L'Europa, per poi passare alla terra tutta.
Quindi proviamo a non criticare e a valutare i pro e i contra per noi piccoli Prolet, e tentiamo di rispondere alla domanda che faceva prima segretius se non erro: perché? Qual'è lo scopo? e qual'è il futuro.

Verticale ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Anonimo ha detto...

david icke su premier, presidenti, illuminati, trattato di lisbona e fascismo globale a piccoli passi

http://www.youtube.com/watch?v=CWYf4Z-GFSQ

jj

p.s. quando ho fatto il post precedente avevo semplicemente incollato da un blog, quanto contenuto ovviamente non voleva mettere in risalto contrapposizioni destra sinistra che come dice giustamente Eli sono obsolete e fuorvianti, ne innescare dibattito in tal senso, personalmente sono decenni che sono anarchico e non voto, l'esmpio riguardava l'ungheria paese al quale sono particolarmente legato per ascendenze familiari

Tello. ha detto...

Solange, scusami se uso parole crudi. Ma sei in errore, ed anche grave.

Ribadisco esserti utile la lettura del capitolo sui "controlimiti", che troverai in qualunque manuale di diritto comunitario.

Se non lo hai a casa, ho trovato questo link su internet. Non è esaustivo, ma ti chiarirà le idee.

http://www.scienzegiuridiche.unical.it/dottorato/index.php?option=com_content&task=view&id=51&Itemid=40

Ciao. E scusa per la scarsa diplomazia che ho adoperato. Ma la ritengo necessaria. Ti leggono molti profani in materia giuridica. E, sapendoti giurista, essi possono automaticamente considerare vero quanto hanno letto.

Paolo Franceschetti ha detto...

Tello ti rispondo io.
Poi ti risponderà Solange, con cui non mi sono ancora consultato.

Ho letto l'articolo che tu citi. Dal tono delle tue parole direi che tu ti ritieni un giurista esperto.
Non hai capito niente di ciò che hai letto, e non mi meraviglio che il diritto sia in una situazione così disastrosa, se il livello medio di comprensione del diritto da parte del giurista è il tuo.

Serpent of Fire ha detto...

Ci sono dei fatti da analizzare:

1) esistono delinquenti in parlamento connessi direttamente o indirettamente alla mafia e alla P2. I delinquenti vengono difesi da governo ed opposizione negando alla magistratura la possibilità di procedere.

2) nello stesso tempo Grillo-Di Pietro-Travaglio stanno basando il loro viral marketing incentrandolo proprio sulla questione dei deputati e senatori farabutti, fornendo una parvenza di opposizione. In realtà rappresentano solo lo sfiatatoio della pentola a pressione. Una volta che la gente si è sfogata sul blog o ai V-day, tutto finisce là.

3) l'opposizione non si oppone più a niente ma anzi fa da sponda alla piccole crisi di governo.

4) il governo basa il suo marketing sul concetto che le istituzioni attuali sono solo un intralcio allo sviluppo. Si invoca la riforma della giustizia e nello stesso tempo si privatizzano protezione civile e difesa. Si danno milioni di euro alle case farmaceutiche per vaccini che non servono a niente, solo per alimentare la paura attraverso l'illusione della pandemia.

5) ci hanno fatto abituare al fatto che i referendum abrogativi non servono a niente. Anche Grillo ha disatteso la sua base promuovendo dei referendum che non avevano un sufficiente numero legale.

6) un trattato che esautora le funzioni del senato e della camera viene fatto passare sotto completo silenzio e senza il voto democratico della popolazione.

Questo stato di cosa fà concludere al cittadino medio che:

a) non esiste un alternativa a Berlusconi.

b) camera e senato vanno chiusi in modo tale che i delinquenti che affollano le loro aule non ricevano più né stipendio e né immunità parlamentare. Anche il governo aveva proposto qualche tempo fà un dimagrimento del numero di parlamentari e senatori.

c) la 'salvezza' potrebbe venire dall'esterno, ovvero dall'EUROPA, come ci propone il venerabile Napolitano.

Il paradigma per ipnotizzare gli italioti è sempre lo stesso:

PROBLEMA: si crea il caos delle istituzioni, portando tramite i media all'attenzione pubblica l'evidenza dello sfascio in cui esse versano (lauti compensi a delinquenti, impunità, veline, trans, intercettazioni e via dicendo).

REAZIONE: il popolino invoca una soluzione agli stessi organi costituzionali che hanno creato il problema.

SOLUZIONE: viene proposto di cedere la sovranità popolare ad un superstato edulcorato e idealizzato. Ci sarà giusto il problema di farsi impiantare un microchip per evitare la perquisizione anale all'aeroporto. In compenso potrete fare i vostri acquisti con un semplice gesto (tipo il dito medio?).

Il presidente della comunità europea viene scelto dal Bildelberg Group mentre il parlamento europeo può dare solo delle indicazioni che non sono vincolanti per la commissione europea. I suoi membri non sono scelti democraticamente e tra l'altro non sono neanche noti. Più che una comunità europea la definirei la SPECTRE dei film di 007.

Direi che si stanno evidenziando le seguenti tendenze:

i) rafforzare lo stato di polizia utilizzando lo stimolo del terrorismo tramite dei false flag

ii) distruggere il sentimento nazionale relegandolo ad un campanilismo regionale (lega al nord, vaticano al centro, mafia al sud)

iii) aumentare il movimento di capitali e merci e diminuire il movimento degli individui

iv) fornire al popolino un nuovo feticcio di democrazia

Ritengo che il prossimo passo sarà far convergere USA e EU in un singolo super stato. Molti euro sono già andati nello scorso anno a finanziare la FED per il salvataggio di Wall Street. Il passaggio di informazioni riservate dei cittadini dalle EU agli USA mi fa pensare che a Washington si stanno già preparando a schedarci tutti. Del resto è quello che fa un azienda privata quando decide di rilevarne un altra: la direzione del personale rileva tutte le informazioni dei dipendenti da acquisire.

Solange Manfredi ha detto...

Tello non ti preoccupare di essere troppo diretto è una cosa che apprezzo, lo sono anche io.

Inoltre nell'inganno della teoria dei controlimiti era caduta anche io qualche tempo fa. Preso il libro per cercare come poter arginare le conseguenze della firma al Trattato avevo tirato un sospiro di sollievo trovata la teoria dei controlimiti. Poi ho approfondito, sono andata oltre il principio di diritto enunciato, ovvero sono passata dalla teoria alla pratica, e il mio entusiasmo si è spento.

Purtroppo questo oggi è il diritto, sulla carta tutto meraviglioso, nella pratica uno schifo. Basta vedere con la nostra Costituzione violata ogni giorno.

Comunque, come ti dicevo, conosco la teoria dei controlimiti ma non credo possa essere più applicata e ti spiego il perchè. (ora sinteticamente ma, visto che mi rendo conto quanto sia difficile farlo in maniera esaustiva in un post, in un mio prossimo articolo cercherò di essere più esaustiva).

Intanto sottolineo che, se da una parte è vero che con la teoria dei controlimiti la Corte costituzionale ha ammesso la prevalenza dell’ordinamento comunitario su quello statale solo a condizione che il diritto comunitario non violi i principi fondamentali garantiti dalla Costituzione italiana, dall'altra è anche vero che detta scelta era stata dettata dal fatto che la Corte di Giustizia negava l’esistenza dei diritti fondamentali a livello comunitario.

In altri termini la Corte costituzionale si era riservata la possibilità di controllare che la legge di esecuzione di Trattato non immettesse nel nostro ordinamento norme contrastanti con i principi fondamentali con la motivazione che gli stessi principi e diritti non erano riconosciuti e garantiti anche a livello comunitario.

Ora, visto che ora detti principi sono tutelati anche a livello comunitario e, considerando le espresse previsioni del Trattato di Lisbona in materia, la Corte costituzionale, che ha accolto il principio del primato del diritto comunitario su quello interno, dovrebbe farsi da parte (il che non lo considero un gran danno visto cosa è riuscita a scrivere nella sentenza sul segreto di Stato).


Molto altro ci sarebbe da dire e tanti esempi da fare per dimostrare quanto affermo ma, come ti ho detto, un post non si presta a trattare l'argomento. Lo approfondirò in un prossimo articolo sempre nella speranza, ovviamente, di sbagliarmi e che tu abbia ragione.

Un saluto

Solange Manfredi ha detto...

Tello ancora una cosa, quando ho risposto non avevo letto l'articolo da te postato. In effetti se leggi quanto viene scritto, anche l'articolo da te citato sembra confermare quanto ti ho appena scritto, ne iporto gli ultimi paragrafi:

"La competenza ad applicare i cosiddetti controlimiti, dunque, passa dalle Corti costituzionali interne alla Corte comunitaria. La Corte di Giustizia viene sempre più investita di funzioni tipiche di una Corte costituzionale dell’Europa e i controlimiti divengono anziché dei limiti nazionali contro il diritto comunitario, limiti operanti all’interno del sistema europeo. Solo all’interno di questo dialogo circolare potranno trovare soluzione gli eventuali conflitti fra principi fondamentali degli ordinamenti nazionali e comunitario.

In sostanza le alternative sono solo due: l’armonizzazione interpretativa, la sintesi dei principi fondamentali in un ottica sovranazionale oppure, nel caso di un contrasto insanabile con un principio irrinunciabile dell’ordinamento nazionale, la revisione da parte dello Stato membro interessato della propria Costituzione in modo da adeguarla alle esigenze superiori sovranazionali. Non ci sembra percorribile la terza via, cioè quella di elevare i controlimiti a principio regolatore del conflitto, imponendo in modo unilaterale la propria posizione ma, al contempo, rischiando di rompere l’uniformità di regolamentazione e bloccare quel processo che è teso alla costruzione dello spazio giuridico europeo veramente integrato".


Se leggi con attenzione questi ultimi paragrafi dell'articolo da te citato confermano quanto ti ho scritto.

Un saluto.

Paolo Franceschetti ha detto...

Tello... hai potuto apprezzare Solange in un momento di dolcezza, tranquillità, pacatezza d'animo, e voglia di confronto calmo e rilassato.
In genere con i miei amici la chiamo "La Belva" per il suo caratterino non facile e non particolarmente incline alla docilità, ma stavolta sono io che mi sono irritato e ho risposto male, mentre Solange ha dato prova di un insospettato equilibrio.

Sta a vedere che a furia di frequentarci si sono invertiti i ruoli.

Anonimo ha detto...

Din sulla vetta della torre antica...

Tello. ha detto...

Provo a scatenare la "belva" (mi piace viver pericolosamente).

L'articolo sul web, come dicevo, non è esaustivo. Ma l'interpretazione che rendi del paragrafo che riporti continua a non essere corretta.

Il paragrafo in questione considera il caso nel quale un principio fondamentale sia previsto a livello comunitario ma non nelle costituzioni interne. In tal caso la Curia interviene ad integrazione, sostituendosi alle Corti costituzionali interne.

Si tratta, in altre parole, di un intervento di garanzia che AMPLIA i diritti dei cittadini. Se leggi il paragrafo che precede quello che hai citato troverai un esempio. Che qui ti riporto:

"Ad esempio, la Corte di Giustizia ha riconosciuto che la tutela della dignità della persona fa parte dei principi generali dell’ordinamento comunitario anche se non tutelata in quanto tale da tutte le Costituzioni interne".

Tello. ha detto...

E veramente, Franceschetti, la vera "belva" sei tu, se ben ricordo.

Ti ho conosciuto telematicamente quando mi stavo preparando per il concorso in Magistratura. Tu avevi un forum, o frequentavi un forum.

Questionammo su un problema di diritto penale. Ti dimostrai un tuo errore (capita a tutti, a me per primo). E lì tu reagisti come una "belva".

Il concorso lo ho fatto nel 2000. Quindi son passati una decina di anni. Ma ancora ricordo la veemenza della tua reazione.

Anonimo ha detto...

ahia iahia iahia iahiiiiiiiii

Solange Manfredi ha detto...

Tello valuta la cosa andando oltre i principi, che sono sempre slendidi ma spesso non servono a nulla.

Vediamo. A livello comunitario è tutelato un diritto che non è presente nella nostra costituzione. Bene, primato del diritto comunitario. Evviva un diritto tutelato in più. Che meraviglia.

E se ad un diritto, che sulla carta, viene tutelato sia a livello comunitario sia a livello costituzionale, la Corte di Giustizia dà una interpretazione inaccettabile per la nostra previsione costituzionale cosa succede?

Quant'anche l'interpretazione fosse in contrasto con i valori fondamentali della nostra costituzione, prevarrebbe il comunitaro.

Noi, quindi, non siamo in grado di tutelare la nostra costituzione neanche se ne verranno violati i diritti fondamentali.

Per accorgersi di ciò basta andare a vedere il Trattato di Lisbona. Non a caso la Germania ha adito la sua Corte Costituzionale prima di rattificare quella vergogna. E non a caso la Germania ha accettato di ratificare solo a determinate condizioni e con importanti esenzioni.

Qualcuno potrebbe dire però: è comunque meglio, noi non siamo la Germania e a livello europeo mica faranno tutte le porcate che fanno in Italia. Ed è li' l'errore. Sono anche peggio. E te lo dico con cognizione di causa. Io speravo tanto nella Corte Europea, la vedevo come una possibilità per i cittadini di ottenere quella giustizia troppo spesso negata dai nostri tribunali. Cosi' mi sono andata a studiare le norme comunitarie (diritto e procedura). Da piangere.

Ecco perchè ti dico che, al di là del leggere qualche testo di diritto comunitario, al di là di riportare qualche principio di diritto, si deve poi andare a vedere come, nella pratica questo possa venire applicato e/o distorto.

Solo cosi' si può avere una idea chiara.

Se prendiamo un manuale di diritto penale italiano vi troviamo principi assolutaemnte condivisibili.

Se poi andiamo a vedere nella pratica scopriamo che il furto con destrezza di un portafoglio vuoto viene punito più severamente di un'attentato agli organi costituzionali compiuto con atti diretti, idonei e violenti.

Alla fine di tutto ciò si torna a quanto ti avevo postato prima.

Con questo Tello non voglio assolutamente convincerti, se tu sei sicuro, visto quanto dice l'articolo, che i nostri diritti fondamentali siano salvi e che l'Europa sia una gran cosa, va bene, come ti ho detto spero tu abbia ragione ed io torto.

Verticale ha detto...

Serpent, il tuo sforzo per scrivere in maniera così lucida un post del genere è mirabile.
è proprio così come hai egregiamente descritto.
è quello che, con un torpiloquio difficilmente comprensibile tentavo di dire.
Privatizzazione dell'Europa, e poi di tutto l'occidente, oppire Impero, come hai detto tu in in post precedente, sono la stessa cosa.
Sarebbe interessante capire a questo punto chi saranno gli imperatori. Abiteranno sulla terra, su qualche altro pianeta, o su qualche altro piano del reale? Sono le forze luciferine a cui è devota tutta l'attuale elite? e sono forze luciferine o sataniche? Quale sarà il ruolo allora dei "guerrieri"?
Queste sono le domande che per me stanno dietro al trattato di Lisbona.

Anonimo ha detto...

Io sono tra quelli poco esperi di diritto.
Posso solo dire che se Franceschetti e Solange capiscono di diritto come dimostrano di aver capito poco di moneta e finanza quando scrivono di signoraggio e affini, comprendo perfettamente le critiche di Tellio.

Eli ha detto...

Solange è stupenda!
Guai a chi dice che è una belva.
E' una donna con una grazia femminile rara.

Eli ha detto...

Conte Senza Palazzo

le tue precisazioni sono preziose!
:-D
A proposito della "bella" famiglia reale inglese, e dei suoi nobili, tipo Sir Winston Churchill, dai un'occhiata qui, poi mi farai sapere.

http://www.youtube.com/watch?v=HUv0M2LxrnU&feature=related

E chiedo scusa ai nostri Ospiti per l'off topic!

Verticale ha detto...

è sempre stato così, in tutti gli insegnamenti:
accademici, filosofi, notai, teoretici, ed oggi aggiungiamo giuristi, economisti ecc.

pronti a pontificare sui cavilli di ciò che è scritto, esseri dalla testa enorme e dal corpo esile, del tutto staccato dal reale. Sempre pronti a fare opposizione, qualunque cosa venga detta, a dire che bisogna chiarire, correggere, approfondire, per poi non arrivare da nessuna parte, se non nutrire una forma di nevrosi ormai cristallizzata in chi tutto sa e niente comprende.

Il potere di questo blog è che tratta di cose reali, prende tutti gli argomenti per come avvengono realmente, e non per come sono stati scritti, per la loro teoria, per fare dell'accademia.
E' per questo che anche tante persone interessate alla mistica ed all'esoterismo vi convergono, perché esso ha, come poche altre realtà, un collegamento col piano del reale che getta via d'un colpo la cosiddetta "chiacchiera".
Tentate, se siete sinceri, di comprendere quello che si sta dicendo, una cosa molto concreta: stiamo perdendo ogni diritto sul nostro paese, sulla nostra casa, sulla nostra famiglia, sul nostro corpo, perfino sul nostro spirito. E questo è evidente, con che coraggio di fronte ad una cosa del genere potete affermare "e nò perché hai interpretato male questa o quell'altra postilla, non hai letto bene quel passo, non si dice esattamente questo in questo capitolo ecc."
In tutti gli insegnamenti viene detto "beati gli ignoranti", se comprendiamo questa frase per il suo senso reale, ne abbiamo una prova lampante negli ultimi interventi di anonimi e non.

scusate se mi sono permesso.

Anonimo ha detto...

Tentate, se siete sinceri, di comprendere quello che si sta dicendo, una cosa molto concreta: stiamo perdendo ogni diritto sul nostro paese, sulla nostra casa, sulla nostra famiglia, sul nostro corpo, perfino sul nostro spirito.
******
questi diritti li abbiamo persi perchè abbiamo TUTTI voluto perderli o meglio, non abbiamo lottato per tenerceli.
Se qualcuno vuole portarti via qualcosa e non opponi resistenza quello se la porta via e dice pure che è un suo diritto averla presa. Chi difende, ora, il derubato?

firmato: un beato ignorante(felice anche di esserlo)

Anonimo ha detto...

sof ha ucciso il blog

Conte Senza Palazzo ha detto...

Grazie Eli, molto interessante. Varrebbe la pena di riparlarne nel forum...

Winston Churchill ha detto...

Chi non è di sinistra da giovane è senza cuore, ma chi non è di destra da vecchio è senza cervello.

Anonimo ha detto...

Il caso Swift
Nuove limitazioni alla sovranita’europea
di Jean-Claude Paye*

http://www.voltairenet.org/article163349.html
___

Iran

http://www.cpeurasia.org/?read=43473

Anonimo ha detto...

Opporsi al trattato è impossibile.
Più che altro sarebbe d'obbligo andare a vedere i padri costituenti che hanno inserito l'art 11 ...l'Italia acconsente alle limitazioni della propria sovranità in vista di organizzazioni sovranazionali...
La sapevano lunga tanto per essere eufemistici(squadra e compasso).

Anonimo ha detto...

Ti ho conosciuto telematicamente quando mi stavo preparando per il concorso in Magistratura. Tu avevi un forum, o frequentavi un forum.

Questionammo su un problema di diritto penale. Ti dimostrai un tuo errore (capita a tutti, a me per primo). E lì tu reagisti come una "belva".

Il concorso lo ho fatto nel 2000. Quindi son passati una decina di anni. Ma ancora ricordo la veemenza della tua reazione.

Anonimo ha detto...

Chi non è di sinistra da giovane è senza cuore, ma chi non è di destra da vecchio è senza cervello.
*****
certamente chi ha scritto questo voleva solo giustificare quello che era stato da giovane e quello che era diventato da vecchio.
Forse aveva anche capito che è brutto essere vecchi ma ancor peggio ritrovarsi senza cervello.

Anonimo ha detto...

Juan Manuel de Prada:
La matrice progressista della nuova tirannia
http://chiesa.espresso.repubblica.it/articolo/1340484
__

http://www.fattisentire.org/modules.php?name=News&file=print&sid=2773
__

http://www.kattoliko.it/leggendanera/modules.php?name=News&file=print&sid=1770

Anonimo ha detto...

Juan Manuel de Prada:
La matrice progressista della nuova tirannia
http://chiesa.espresso.repubblica.it/articolo/1340484
__

http://www.fattisentire.org/modules.php?name=News&file=print&sid=2773
__

http://www.kattoliko.it/leggendanera/modules.php?name=News&file=print&sid=1770

Anonimo ha detto...

Ma quale matrice progressista, il sistema e' fascista e basta, e' SEMPRE E SOLO reazionario, non diciamo porcate...

SVEGLIA O POPOLO ...

MDD

Anonimo ha detto...

qulcuno sa qualcosa di questa signora??? anche Beppe grillo ne sta parlando...
http://www.youtube.com/watch?v=HE_Qgwl-730&fmt=8

Anonimo ha detto...

ops...voolevo dire che ne sta parlando non della si.gra bensì dell'opus dei...sorry!!! :-))

Anonimo ha detto...

Ma quale matrice progressista, il sistema e' fascista e basta, e' SEMPRE E SOLO reazionario, non diciamo porcate...

SVEGLIA O POPOLO ...

MDD
****
perchè svegliare il can che dorme? potrebbe svegliarsi incavolato nero....

Anonimo ha detto...

Grillo sarà anche quello che viene detto qui, ma molte volte non si può dire di non condividere quanto dice.
L'articolo di oggi potrebbe benissimo averlo scritto uno che segue questo blog o il forum collegato

http://www.beppegrillo.it/2010/01/chi_non_ha_paur.html

spesso a me nn interessa se non denuncia i "livelli altissimi", quanto dice, fino al punto in cui arriva, è vero.
Casaleggio o non casaleggio una verità è una verità.

Serpent of Fire ha detto...

Qui si parla di paura con i stessi termini di cui abbiamo parlato noi:

http://www.beppegrillo.it/2010/01/chi_non_ha_paur.html

Qui invece attacca addirittura l'Opus Dei.

http://www.beppegrillo.it/2010/01/dentro_lopus_de.html

Sembrerebbe che Grillo ha iniziato una nuova stagione. Forse la Casaleggio ha pensato bene, nella sua campagna di viral marketing, di estendere la sua base elettorale includendo le tesi dei 'teorici del complotto'.

Non è la prima volta che i comici ci guardano e ci imitano. Mi ricordo che quando facevamo le skypecast sul Nuovo Ordine Mondiale ci è stato riferito che Luttazzi stava lì ad ascoltare. Chissà come ridacchiava.

Anonimo ha detto...

@ CHURC HILL
...Chi non è di sinistra da giovane è senza cuore, ma chi non è di destra da vecchio è senza cervello....

IL Mio slogan è meglio: vota bene vota sano, vota sempre contro il nano

Anonimo ha detto...

sof ha ucciso il blog

Anonimo ha detto...

che palle....anzi...du palle!!!

Anonimo ha detto...

sof ha ucciso il blog

Anonimo ha detto...

"Ma quale matrice progressista"
basterebbe solo interndersi su cosa si intende per "progresso"..

Anonimo ha detto...

si vabbè....allora a morte il nano di arcore e beppe grillo!!!! :-)))

Anonimo ha detto...

matrice?
"Il Fabianesimo e la Finestra dell'inganno"
http://santaruina.splinder.com/post/22005427/Il+Fabianesimo

Anonimo ha detto...

si vabbè....allora a morte il nano di arcore e beppe grillo!!!! :-)))

****
non capisco il binomio ...però ci metterei anche i leghisti e brunetta (quello lo manderei di nuovo a vendere gondolette di plastica ai turisti così si prende uno stipendio e non ci preleva dalle tasche nulla...)

Verticale ha detto...

Serpent, ogni tanto grillo inserisce nel blog argomenti un po' più profondi, ed ogni volta sembra si trovi di fronte ad un inversione di tendenza, ma poi puntualmente torna a mostrarci il famoso binomio corrotti-puliti, cittadini onesti-politici, e continua, soprattutto, a parlare di politica, come se essa avesse una qualche rilevanza all'interno degli assetti del potere.

Non dimentichiamo il ruolo di grillo, esso ha una doppia funzione, da un lato quella di sfiatatoio come si diceva prima, ma dall'altro è anche un Caronte, necessario per traghettare le persone con una determinata potenzialità interiore ma ancora digiune delle conoscenze necessarie per il salto di qualità, cariche dello scetticismo che ogni buon illuminista contemporaneo deve avere come bagaglio per non esser preso per pazzo.
Traghettarle in altri lidi, per poi lasciarle nelle mani di chi approfondisce sul serio (come ad esempio anche questo blog).
Se Grillo andasse "oltre" perderebbe il proprio ruolo sociale fondamentale (per la corrente ascendente, per l'evoluzione, ne sia egli consapevole o meno), diverrebbe cioè non più accettato da chi ancora è vittima del proprio scetticismo.
Non potrebbe più dunque, figuratamente, permettere la separazione del grano dal lolio.

Avrai sicuramente letto la sua prefazione a web ergo sum, di gianroberto casaleggio, dove tra l'altro dice "Mi parlò allora, per spiegarsi meglio, di Calimero il pulcino nero, Gurdjieff, Giorgio Gaber, Galileo Galilei, Anna di York, Kipling, Jacques Carelman e degli adoratori del banano"
Questo ha un significato. E mi fa anche capire che grillo non è, almeno credo, del tutto inconsapevole del proprio ruolo, quello di cui parlavo prima.
Se di alcune cose non parla, è perché sa benissimo che non sono per tutti, l'evoluzione della coscienza non è per tutti, purtroppo.
E basta fare un giretto su internet per vedere cosa succede quando temi come il signoraggio, le scie chimiche, massoneria, i complotti politici e gli omicidi di stato (per non parlare dell'ambito occulto) vengono trattati da persone non preparate...
Tutto si perde in un complottismo cieco dove le forze del bene e del male vengono mischiate assieme, e spesso scambiate l'una per l'altra.
Anche lo stesso forum poteri occulti ne è spesso un esempio.

Anonimo ha detto...

IL PARADIGMA DI STRISCIA, COSTANZO, LE IENE, MANDELA.
(e Grillo)
di Paolo Barnard
http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=print&sid=6647

CARLETTO ha detto...

mescolare quelle porcherie di striscia (non per il culi delle veleni,quelli al max sarebbero l'unica cosa da salvare) e di costanzo con grillo non lo trovo corretto.
Ha diversi limiti, ed inoltre è condizionato dall'essere oramai "di massa". Anzi a volte mi stupisco di quanto spinga.
Verticale ha ragione, è sicuramente una possibile tappa.
C'è puzza di gelosia snobbistica quando uno butta via tutto perchè c'è ogni tanto qualcosa che non gli piace.

Una verità è una verità, anche detta dal più grande dei bugiardi!

Quando non si tiene conto di questo si è ne più ne meno come i vari debunker che si appendono ad una strampalatissima ipotesi per attaccare e far cadere tutto il coerente e provato discorso che vogliono ataccare.
Per es se sostieni razionalmente l'insider job dell'11/9 subito ti chiedono se rifiuti anche l'olocausto ecc ecc.

Se rifiutiamo ciò che dicono grillo travaglio ecc solo per partito preso è lo stessissimo discorso.
Se invece le prove che portano sono coerenti e probanti rendiamogliene merito, senza addurre ogni volta il "si però se gli chiedi del signoraggio, delle scie chimiche...".
Uno dice la verità su un fatto, e molti si scatenano nel dire "serve solo a distrarre, è una valvola umana al soldo di...".
Ma che discorsi sono.
Immaginate che vi fottano la macchina e quando fate la denuncia vi rispondessero " si ma lei si viene a lamentare per un semplice furto, pensi piuttosto al signoraggio"..."lei manifesta per la riduzione della pensione? ma lei è uno sfiato umano, sa che c'è il trattato di lisbona??".

Ripeto un fatto è un fatto, ed una verità è una verità...detta da chiunque!

Altrimenti per me sarete voi i debunked...ed anche dei più subdoli.
Io orami ho smesso di comportarmi così. Ascolto, se lo ritengo necessario mi documento, analizzo e poi sempre secondo la mia opinione elaboro una tesi.

CARLETTO ha detto...

Altrimenti rifiutando tutto quello che per voi non è importante, per partito preso, si rischia davvero di non cambiare nulla.

Inoltre molte volte la realtà è un mosaico.
Come si potrebbe smontare?
Tessera per tessera o girandolo dandogli un colpo e facendo cadere tutto in una volta.

Chi sa quale sia il metodo migliore? e soprattutto quale il più attuabile?
Penso che il secondo per la gente comune sia molto difficile, mentre credo, sarebbe molto facile per i vari servizi infiltrarlo.

Anonimo ha detto...

quoto verticale

gurdjeff: Nessuno capisce che il grado del sapere d'un uomo è una funzione del grado del suo essere.
Quando il sapere surclassa eccessivamente l'essere, diviene teorico, astratto... può diventare addirittura nocivo, perché, invece di servire la vita e di aiutare la gente nella lotta contro le difficoltà, un sapere di questo tipo comincia a spiegare tutto: perciò può arrecare soltanto difficoltà nuove, nuovi guai e calamità d'ogni genere che prima non esistevano.
La via più difficile ma più proficua è riuscire a conoscere e cambiare se stessi, trovare il proprio centro, tutto il resto segue a ruota. Daltronde chi non fà non sbaglia, Grillo comunque è consapevole eccome di quello che dice, di sicuro non è un donchisciotte o un paladino della giustizia, ma del giustizialismo come di pietro, alla luce di questo si riesce a capire perchè grillo attaccò a suo tempo craxi, semplice, già allora faceva parte del "sistema" e ha servito gli interessi che volevano vendicarsi del comportamento di craxi durante la crisi dell'Achille Lauro (kissinger gliela aveva giurata al telefono), stesso vale per tangentopoli, qualcuno o qualcosa rendeva necessario cambiare gli assetti politici italiani, cosa di meglio di scoprire l'acqua calda dei finanziamenti illeciti a i partiti ? da allora le tangenti non sono mai scomparse, anzi aumentato il rischio sono aumentate nella percentuale imposta, a nord ovunque devi pagarla per avere qualsiasi appalto, a sud paghi il pizzo anche sullo stipendio fisso quale che sia il lavoro che svolgi, potrei citarvi decine di esempi nella mia città dove il clientelismo clericale è peggiore del controllo della ndrangheta, lavoro non ne trovi se non hai santo protettore se non fai marchette a qualche prelato o diacono, la madre di un mio amico sborsò negli anni 80 una cifra di circa 20 milioni per farlo assumere in polizia, non raccontatemi poi dei concorsi e degli slittamenti di graduatoria ad hoc, o del mobbing che subii perchè entrato in un ente locale non ero stato raccomandato dalla persona giusta per quell'ufficio che era lottizzato da un altro partito, furono due anni talmente duri che persi 20 kg e poi me ne andai in giro per l'europa per 15 anni a restaurare velieri, costruire case e strade o lavare piatti, non parlatemi di diritto di giustizia o di legalità perchè sono tutte cazzate in mano a cazzari (dovessi trovarmi un avvocato telefonerei solo a Paolo), qui comanda il primo che si sveglia la mattina e basta, e il diritto esiste solo se hai il conto corrente con tanti zeri. sinceramente spero che una volta meccanizzato il trattato di lisbona arrivino in europa i mongoli i tatari o i cosacchi e riescano ad azzerare la civilità, che il futuro Attila non si faccia fermare da preti o escort.

ho visto il video citato nel post sull'opus dei, a parte che c'entra poco, e non capisco chi e perchè lo abbia postato (per sviare ?) ma poi questa che caxxo vuole, è in una associazione che è sul filo dell'illegalità e pretende che lo stato italiano le tolga le castagne dal fuoco ? che porti democrazia in una quasi setta ? è una fuoriuscita disposta a rientrarci qualora qualche giudice andasse a dire agli epigoni di escrivà de balagher "birbaccioni" ma siamo seri quella c'è o ci fà ? e poi il fimato è targato grillo bah !!

jj

p.s. fanculo giovine italia, fanculo giovine europa, quasi quasi metto su un partito e candido lea di leo, vuoi vedere che mi risolvo la vita ?

Anonimo ha detto...

scusate l'off topic, ma questo link mi sembrava interessante http://www.inmediostatvirtus.it/gesto.html

Anonimo ha detto...

Solange, per quel che mi riguarda, non ho troppi problemi nel condividere e credere a quanto da te esposto ed affermato nell'articolo e relativi post.

Volendo però seguire o attenersi ad una mentalità di logica di concezione meramente burocratica fine a sé stessa, si potrebbe avanzare (o sperare) che, almeno in teoria, riguardo all'articolo sulla pena di morte contemplata dal Trattato ci sia possibilità che questa possa essere resa DEL TUTTO inapplicabile e quindi non contemplabile in toto.

Tempo fa infatti lessi, tra i commenti su questo stesso blog, un riferimento ad un articolo di Giulietto Chiesa, che se non sbaglio dovrebbe essere anche un europarlamentare, il cui articolo, appunto, si trova a questo indirizzo:
http://www.giuliettochiesa.it/modules.php?name=News&file=article&sid=323
e di cui ne riporto la parte d'interesse:

**....nel 2002, il Consiglio d'Europa approva un altro protocollo, il n.13 della Convenzione, che di nuovo abolisce la pena di morte “in tutte le circostanze” [6] ed esplicita questo fatto dopo avere notato che “il protocollo n.6 della Convenzione (…) firmato a Strasburgo il 28 Aprile 1983, non esclude la pena di morte in caso di atti commessi in tempo di guerra”.
Dunque il Consiglio di Europa non ha perduto di vista il problema e, per questa ragione, intende eliminarlo proprio con il nuovo protocollo n13. Per questo motivo, evidentemente, scrive nel suo articolo 2 (a quanto pare la pena di morte è collegata nei documenti europei al numero 2) che “non possono esserci deroghe alle norme di questo protocollo”. Nemmeno “in tempo di guerra”, tanto meno in tempo di “imminente pericolo di guerra”. Tutto sembra ora a posto. Salvo che non tutti gli Stati membri dell'Unione Europea hanno ratificato questo protocollo n.13 della Convenzione. Dunque la Carta (dell'UE) non ha potuto o voluto inserirlo nel testo del Trattato di Lisbona. Il quale è dunque rimasto fermo al “memorandum esplictativo del protocollo n.6.**

Per cui, sempre in teoria, per risolvere tale aspetto basterebbe che venisse contemplato sto “benedetto” protocollo aggiuntivo n. 13 della CEDU alla quale si rifà il CDF per l'art. 2, secondo quanto statuito dalla stessa all'art. 52-53 e ribadito dal memorandum aggiuntivo di compendio al CDF, e annullando quindi l'aggiunta alla CEDU del protocollo n.6 emendato dal protocollo n.11 ma che purtroppo detto protocollo n.13 articolo n.2 non è stato ratificato in toto dall'UE poiché il CDF non lo ha inserito nel testo del T.L. (Trattato di Lisbona).....
(...non prima, però, di aver ottenuto “il lasciapassare A38” ottenibile con il formulario blu come stabilito dalla nuva circolare b65).
Ma tu guarda in cosa ci siamo ridotti con sta mania di legiferare e regolamentare ogni cosa, infatti tutta sta cagnara sembra essere uscita direttamente da una delle prove delle “Dodici fatiche di Asterix e Obelix”:
http://www.youtube.com/watch?v=gSUrtIcuAhs

una piccolla chicca di distensione (per chi non lo conscesse guardare l'intero filmato per capirne il senso, in particolar modo dal minuto 7.35 al 7.45)
Saluti.


ayarbor

Anonimo ha detto...

sof ha ucciso il blog

Conte Senza Palazzo ha detto...

Cito ayarbor:
"riguardo all'articolo sulla pena di morte contemplata dal Trattato ci sia possibilità che questa possa essere resa DEL TUTTO inapplicabile e quindi non contemplabile in toto."

Se anche ci fosse la possibilita', secondo te ci sarebbe la volonta'?

Anonimo ha detto...

Appunto, anche per questo prima ho scritto "Volendo però seguire..." ecc. ecc.
Ho usato anch'io il verbo volere anche per questo motivo.


ayarbor

Anonimo ha detto...

le pecore italiane capiranno in quale inferno sono stati messi senza permesso dai traditori bastardi politici,solo quando protestando magari per il crollo globale dell'economia verranno fucilati da una presunta polizia europea,che gia si sta addestrando in segreto in previsione di prossime somosse,ma le loro leggi di babbilonia non serviranno a niente,la gente dovra arrivare al fondo piu oscuro e li o risorgera o morira,e bene che la gente cominci solo a tenere conto dell'unica legge quella di dio,perche non vinceranno,invito tutti a unirsi e creare una resistenza al momento giusto mostrare loro chi sono i figli di dio,se la gente non si unira ma credera ancora a questa illusione che si chiama democrazia perira nella sofferenza,e ora di unirsi non si puo piu fare niente l'indifferenza e la stupidita di molti costera molte vite,ma presto ritornera il regno di dio e noi combatteremo affianco al re che ritornera dal cielo

Anonimo ha detto...

oh-my-cud!

Anonimo ha detto...

http://www.youtube.com/watch?v=EjIR0-u7j9Q&feature=related

scusate il "fuori tema", ma mi intereserebbe se qualcuno possa commentare la stranezza che appare al min: 0:53 dalla parte destra dell'immagine di questo video. ovvero ben 3 sagome che schizzano via (verso destra in basso e in alto)
un saluto

Anonimo ha detto...

....,ma presto ritornera il regno di dio e noi combatteremo affianco al re che ritornera dal cielo.....

****
B. lo hanno fotografato in provenza senza cerotti. Il miracolo è avvenuto ....il re è tornato ad arcore. Ma stavolta il regno non torna....

Anonimo ha detto...

http://www.youtube.com/watch?v=EjIR0-u7j9Q&feature=related

scusate il "fuori tema", ma mi intereserebbe se qualcuno possa commentare la stranezza che appare al min: 0:53 dalla parte destra dell'immagine di questo video. ovvero ben 3 sagome che schizzano via (verso destra in basso e in alto)
un saluto


----===oo0oo===-----

Credo siano semplicemene 3 volatili i quali - spaventati dal fragore - fuggono via.....

buona sera

Anonimo ha detto...

3 volatili che schizzano a quella velocità con l'immagine in slow motion, rallentata di una aereo che vola a 600 km?

Anonimo ha detto...

si, 3 volatili...

ovvio che ci sia differenza di "velocità apparente".

Gli uccelli sono molto più vicini all'obiettivo rispetto all'aereo.
Se vuoi puoi battere con un dito un aereo che vedi in cielo quando vuoi.

E' un fenomeno semplicissimo. Si chiama sistema di riferimento e si studia in qualunque primo anno di scuola superiore.
Ma sicuramente fa più figo vedere gli alieni dovunque.

Anonimo ha detto...

http://www.youtube.com/watch?v=sXSK-Qr5GlQ.Cosa ne pensate?

Anonimo ha detto...

Come me lo spiegi questo?Caro il mio anonimo saputello?http://www.youtube.com/watch?v=sXSK-Qr5GlQ

Anonimo ha detto...

http://www.youtube.com/watch?v=Rbzk-pO3FP8.

Gabriele ha detto...

Ragazzi scusate, ma Yunio che fine ha fatto???

Galeazzo Gargiulo ha detto...

La discussione stà un po' scadendo.

Giunge pertanto a proposito l'ultimo post di Galeazzo Gargiulo, al solito geniale, provocatorio, illuminante.

http://galeazzogargiulo.blogspot.com/

Anonimo ha detto...

Come me lo spiegi questo?Caro il mio anonimo saputello?http://www.youtube.com/watch?v=sXSK-Qr5GlQ

--------

guarda che non devo mica spiegare tutti i tuoi dubbi, mi bastano i miei.
Io ti ho solo fatto notare che in quello di prima ciò che vedi sono uccelli. e visto che chiedevi, ad altri che te lo avevano già detto, la questione della velocità ti ho spiegato che è una cosa semplicissima e banalissima, quella! (e non ci piove)
Per il resto sto "cercando" come me te e come altri qui.

Anonimo ha detto...

Facciamo i nomi dei massoni dentro a questo blog, voglio l'elenco completo!

Solange Manfredi ha detto...

Ayarbor questa maniera di legiferare, purtroppo, ha un suo perchè.

Più io faccio una legge complicata più, posso, al momento di "interpretarla" darle il significato che preferisco.

Sembra un assurdo ma non lo è.

Sto preparando un articolo sul segreto di stato che potrà chiarire, spero, quanto ho appena detto.

Anonimo ha detto...

Ierei sentito il Grillo dal Santoro lodare l'Alois Schwarzenegger.... credo che con questa uscita ci sia poco da aggiungere....

George Shultz, il padrino di Bush e Schwarzenegger
http://www.movisol.org/shultz.htm

Chi tiene il telecomando del Terminator?
http://www.movisol.org/schwarzenegger.htm

Conte Senza Palazzo ha detto...

Ayarbor,
se anche tu sai benissimo che non ci sara' mai, da parte dei politici europei, italiani inclusi, la volonta' di opporsi legalmente (in tutto o in parte) al contenuto del Trattato di Lisbona, allora qual'e' il senso del tuo post del 07 gennaio 2010, 18.03?

Anonimo ha detto...

http://www.beppegrillo.it/2010/01/la_costituzione.html

Anonimo ha detto...

http://www.movisol.org/Grillo.htm

Anonimo ha detto...

Ok Solange, allora al tuo prossimo articolo!
Riguardo però al protocollo n.13, a cui mi riferivo prima, sai per caso quali Paesi l'hanno effettivamente ratificato (dato che, se accettato, “parrebbe” essere significativamente efficace per la reale abolizione della pena di morte prevista dal Trattato, sempre teoricamente parlando)?

Conte Senza Palazzo, il senso del mio post è che collima abbastanza con la risposta che Solange mi ha dato e che se poi per caso ci dovessimo sbagliare su qualcosa, che ben venga in questo caso :-)
Saluti.


ayarbor

Roberto ha detto...

il giudice forleo i primi di dicembre è stato vittima di un incidente stradale


http://www.19luglio1992.com/index.php?option=com_content&view=article&id=2168:clementina-forleo-tamponata-da-un-pirata-della-strada&catid=21:comunicati&Itemid=42

Anonimo ha detto...

mi pare che i giudici italiani, se dovessero trovarsi di fronte all opportunita di applicare un diritto europeo in contrasto con i nostri valori fondamentali, abbiano l opportunita di disapplicare quel diritto. è una regola di salvaguardia dei nostri interessi che rimane con lisbona.
per il resto non sono le leggi che caratterizzano il cittadino ma il cittadino che caratterizza le leggi.
se mai dovessero riapplicare la pena di morte spetta a noi cittadini scendere in piazza protestare e far capire che siamo contrari.
basta pensare che sono i politici che devono proteggere i nostri interessi.
ognuno si merita il governo che ha.

Anonimo ha detto...

http://www.movisol.org/Grillo.htm

ma che discorso del cavolo!!

------------

quanto si dice qui

http://www.beppegrillo.it/2010/01/la_costituzione.html

è concreto o no???

razza di subdoli debunked

con i vostri atteggiamenti nulla cambierà!

UNA VERITA' E' UNA VERITA', ANCHE SE DETTA DAL PEGGIORE DEI BUGIARDI!

Se la stessa cosa la avesse detta l'ottimo Franceschetti tutti a spellarsi le mani dagli applausi.

Ipocriti

Anonimo ha detto...

Con lo stesso atteggiamento ha ragione federete4:

"come si può credere alle parole di spatuzza? un assassino!"

Crescete ed imparate a guardare le cose con i vostri occhi e ad analizzarle col vostro cervello.

Anonimo ha detto...

HO AFFRONTATO IL MIO CANCRO SOTTO UN PROFILO SOCIALE IN UN ARTICOLO DAL TITOLO "CANCRO O CANCROPOLI?" SU QUESTO LINK
http://www.lagiustainformazione2.it/farmacopoli/324-cancro-o-cancropoli.html
Avrei piacere che lo leggeste e lo commentaste.
Grazie
Gabriella Carlizzi

Anonimo ha detto...

Scontri a ROSARNO
Bomba a RC

Ed ancora ne vedremo. Inoltre si sta spingendo molto per riavere la dx al governo regionale (sempre che loiero si possa considerare di sx)

Anonimo ha detto...

il giudice forleo i primi di dicembre è stato vittima di un incidente stradale
++++
il giudice forleo ha perso entrambi i genitori in un incidente stradale.Coincidenze?

Anonimo ha detto...

Facciamo i nomi dei massoni dentro a questo blog, voglio l'elenco completo!*****sarebbe meglio avere l'elenco completo dei massoni che ci sono al governo .....quelli li dobbiamo anche pagare...come l'opus dei che riceve finanziamenti pubblici.
Perchè VOLERE l'elenco completo....e poi quel FACCIAMO è anche ambiguo....

Anonimo ha detto...

a coloro che ieri commentavano questo video:
http://www.youtube.com/watch?v=EjIR0-u7j9Q&feature=related

ho guardato le immagini fotogramma per fotogramma a partire da: 0:53,
i cosidetto "volatile" arriva da dietro la torre a sinistra, si vede pure la sua ombra sull'altra torre, quindi non è vicino ed è almeno 5 volte più veloce dell'aereo. quindi "volatile" non è. che cos'è non lo so. magari è una stupida immagine manipolata, ma se l'immagine è originale, allora rimane la domanda: che cos'è?
si prega chi commenta di prestare maggior attenzione prima di sparare giudizi, per l'amor della ricerca

Anonimo ha detto...

ma...ma...ma è superman!!!!

Conte Senza Palazzo ha detto...

Anonimo 08 gennaio 12.49,

Beato te! Vedo che la montagna del sapone ancora non s'e' sciolta.

Anonimo ha detto...

Si stava meglio quando governava la chiesa, le donne intelligenti erano bruciate vive, i pedofili erano dentro le istituzioni, i negri facevano solo gli schiavi,e le divisioni di classe erano ancora più vistose.

Quando governava la chiesa andavamo in giro per il mondo a conquistare e depredare nazioni, a fare epurazioni etniche, milioni di morti, eravamo tosti allora!!!


AH, Quando governava la chiesa!!!
bei tempi...

Anonimo ha detto...

Si stava meglio quando governava la chiesa, le donne intelligenti erano bruciate vive, i pedofili erano dentro le istituzioni, i negri facevano solo gli schiavi,e le divisioni di classe erano ancora più vistose.
****in pratica è tutto ancora come allora alla stessa maniera che il vaticano governa ancora come una volta con tanto di banca senza sportelli....I pedofili ci sono ancora ma si risarciscono le 'vittime' o si insabbia il tutto (sempre col denaro), i negri fanno gli schiavi oppure muoiono direttamente nei gommoni, le divisioni di classe se si sono appianate per un momento escono allo scoperto grazie alla 'crisi' voluta da quelli che si sono impauriti nel vedere come hanno conciato il pianeta....
Le donne intelligenti non hanno bisogno di essere bruciate vive. Basta solo mettere al governo personaggi femminili che non sconvogano minimamente la vita 'maschile' del paese e le donne intelligenti sono, proprio per questo, messe da parte.
Le pari opportunità per alcune è essere zerbini a vita.
Le donne intelligenti bruciate non lo avrebbero mai fatto nemmeno per lo stipendio elargito dalla popolazione ma in sostanza donato( da altri ) per altre prestazioni.

In effetti non è cambiato nulla perchè gli uomini e le donne non hanno ancora capito che sono nella cacca fino ai capelli.

Anonimo ha detto...

E già, perchè adesso le cose sono proprio cambiate da così:
http://www.stardustmovies.com/gallery_film/(100409120534)Le_Crociate_2.jpg

a così:
http://farm1.static.flickr.com/45/114081154_0d8e8d4113.jpg



ayarbor

Anonimo ha detto...

Paolo, per essere in linea dovresti migrare il tuo blog su questo hosting provider

http://www.rosenet.it/

(scherzo ovviamente)

democrito ha detto...

la differenza sostanziale tra noi europei e gli islandesi è che loro sono disposti a fare qualche sacrificio x ottenere una loro autonomia, noi no. i sacrifici li facciamo lo stesso, ma dell'autonomia non ci frega niente, nell'illusione di essere furbi, malattia tipica italiana che ha contagiato il resto d'europa. nessuno ha mai protestato più di tanto pe gli aiuti alla fiat, perchè questi rappresentano posti di lavoro, ma se il lavoro produce debiti, allora perchè non dare i soldi direttamente ai lavoratori? bho...abbiamo privatizzato, grazie a quel delinquente di prodi, che poi è stato pure rieletto, tutto il patrimonio di aziende statali in attivo, tenendoci, ovviamente, le bad-company, senza che nessuno abbia veramente avuto più di tanto da ridire. ecco perchè dico che il trattato di lisbona non cambierà assolutamente nulla, lo stato è nelle mani del potere massonico-mafioso, esattamente come lo sarà dopo l'applicazione del trattato. il futuro è nero, ma lo sarebbe comunque, e tutto con l'approvazione del cittadino medio europeo, felice di assecondare il potere, pur di averne un risibile tornaconto. ma così facendo si ha il più grande dei vantaggi: ci sentiamo davvero dei furbi, gente che la sa lunga, navigati ed esperti della vita. detto in una parola ci sentiamo fighi. le guerre si vincono con il sangue e con la fede, prima ancora che con le armi. i popoli ruffiani dell'europa non sono disposti a pagare niente di loro, per rialzare la testa e pretendere ciò che gli spetta di diritto. questa è la vera apocalisse, il vero disastro, preima ancora del trattato di lisbona, del governo mondiale, del chip sottocutaneo: la deriva morale ed intellettuale che ci accomuna più alle pecore che agli esseri umani, deriva assolutamente colpevole e consapevole, perchè come cittadino posso anche non avere le giuste informazioni su come stanno effettivamente le cose, ma come persona scelgo giorno dopo giorno di prostituirmi in cambio di un telefonino e sposare l'ideologia di moda x essere più furbo degli altri ed ottenere tutti i vantaggi possibili dell'essere ruffiano.
come dice qualcuno nel blog di grillo
FORZA ISLANDA.

Anonimo ha detto...

PENA DI MORTE...NON POSSIBILE.
Quando si parla della reintroduzione della pena di morte in EU si parla di un nonsenso. Se si legge il preambolo della cosi' criticato Trattato di Funzionamento (non e' una costituzione) al riguardo dei diritti e' chiaramente scritto che si ripudia la pena di morte, affermare il contrario e' creare demagogia.
Saluti
Edmont Dantes

Anonimo ha detto...

In effetti non è cambiato nulla perchè gli uomini e le donne non hanno ancora capito che sono nella cacca fino ai capelli.

08 gennaio 2010 21.24

E' cambiato il fatto che tu ora, almeno, puoi liberamente dire e postare stronzate...
Non e' poco!!!

Anonimo ha detto...

E' cambiato il fatto che tu ora, almeno, puoi liberamente dire e postare stronzate...
Non e' poco!!!

****
E tu sei libero di dire che sono stronzate quelle degli altri e verità le tue.
Non è cambiato nulla.

Anonimo ha detto...

Piu' le cose cambiano piu' rimangono le stesse.
(jena Plinsky)

Anonimo ha detto...

E tu sei libero di dire che sono stronzate quelle degli altri e verità le tue.
Non è cambiato nulla.

09 gennaio 2010 09.00

No, una volta non avresti potuto replicare così, ti avrebbero tagliato la testa i tuoi amici preti!

Anonimo ha detto...

Vi segnalo un film, anzi una trilogia, la trilogia del cubo.

1.THE CUBE
2.HYPERCUBE
3.CUBEZERO

Sono film di fantasia ma non troppo, e descrivono un sistema di potere che detiene in una postmoderna e concettuale prigione, persone x sperimentare torture ed esercitare un fascismo tecnologico...

Si parla di cospirazione, nel 2 episodio anche di fisica quantistica, nel 3 di microchip, il tutto in un atmosfera orwelliana e kafkiana molto efficace...
E' inoltre metaforico ed attualissimo, le nuove tecnologie di controllo vanno tutte in quella direzione di controllo mentale...

Per i nostalgici degli anni 70, e' in uscita la serie dei sopravvissuti che narra, in un atmosfera apocalittica e molto minimale, la fine dell' umanita' colpita da un virus, ovviamente di esportazione cinese, il riformarsi di micro-societa', la lotta x la sopravvivenza, molto interessante e psicologico, un cult...

Guardateli e fatevi una cultura!!!
Ma la domanda e', xche' ultimamente escono film, telefilm, libri, trasmissioni che parlano di questi temi?
Ci stanno abituando lentamente ad assaporare la FINE???

MDD

Anonimo ha detto...

I principi supremi della nostra carta costituzionale sono inviolabili. Non vi è nessun trattato internazionale che possa lederli. La teoria è questa. Siete giuristi. Non potete confodere le cose.

Lucretia Serthra ha detto...

...ma Poaolo Franceshetti ! di che ti lamenti !? hai persino la libertà di pensare e scrivere su internet, per ora, pretenderesti anche di andare in TV per dire a tutti come stanno davvero le cose...? Ronald Regan, ad esempio, non ti suggerisce nulla...?

Anonimo ha detto...

"la psicosi della mutanda" (in tutti i tg...)

http://ilcorrosivo.blogspot.com/2010/01/la-psicosi-della-mutanda.html

Anonimo ha detto...

ieri al tg1 della sera dopo aver sparso tutti i tipi di paura: neri,attentati,crisi,stupri hanno rallentato i toni (i cronisti sono sempre + ansiogeni) e mischiando informazioni ed ironia hanno pubblicizzato le "panic room" domestiche.
Ne hanno mostrato i comfort: tv,home theater,divani,frigo bar ecc(...come se queste cose non le avessimo già) nonchè la tranquillità ambientale e spirituale data dall'isolamento dall'esterno.

Che bello, eh?! noi dentro tappati così fuori possono fare i loro porci comodi. Sigillati con la tv come unico sguardo sul mondo e magari uscire solo per votare, dopo qualche settimana di indottrinamento.

Io ci sto perdendo la testa!
Sembra di vivere in una enorme fiction. Al lavoro qualcosa non va e sento dire i colleghi "no basta qui dobbiamo chiamare striscia"..."io vado a forum" e via dicendo.
Cioè,fatemi capire, molta gente non prende sul serio e non rispetta il ruolo istituzionale di tribunali e giudici ma poi non ammette sgarri nelle regole di un quiz?
Dai miei coetanei a scendere sembrano tutti lobotizzati. Hanno tutti lo stesso pensiero. Sciorinano in un corretto italiano (soprattutto la dizione troppo fastidiosamente televisiva) tutti le stesse frasi. tutte infarcite di "brevissimamente", "assolutamente si", "velocissimamente", "piuttosto che".

Fino a poco tempo fa quando tali caratteristiche le vedevo sbocciare in alcuni dei più giovani, mi rifugiavo nelle parole non banali dei mie nonni che mi parlavano spesso in dialetto.
Ma ora o si sono rincoglioniti o il sistema gli ha portato via il cervello pure a loro!
A volte quando nasce una discussione me ne sto in silenzio ed ascolto. Avete mai provato? e sconvolgente!
Mi sembra di essere concondato da tanti cloni di vespa,panicucci,mosca,santoro,giorgino,quelladelladomenicasul5,ventura,etuttiquegl'altri.

Ipoche saggi amici che ho all'estero mi dicono che anche da loro è così. In UK ed Usa la gente ripete a pappagallo solo quello che sente in tv, pensando magari di averlo realmente concepito con la propria capoccia.

Mi sento in un mondo di zombie! Il pensiero comune unico(ci metto dentro tutti, ma tutti anche i bastian contrari di internet) è dovunque,al lavoro,in famiglia,nei bar,al mercato,sui treni,sui mezzi,in piazza,al cinema,all'università,in libreria.
Si sentono così pochi pensieri originali, e così tanti copiacarbone.

Il luogo comune è così diffuso che ho appena finito pure io di scriverne almeno una decina in questo commento...acc!

Anonimo ha detto...

Piu' le cose cambiano piu' rimangono le stesse.
(jena Plinsky)
***anche nel Gattopardo si esprime lo stesso concetto.In pratica 'si lascia' cambiar tutto perchè tutto rimanga come era in precedenza.
I proconcetti devono rimanere tali e molti si danno da fare perchè rimangano tali.

Anonimo ha detto...

dopodomani è 11.01.10

dopodomani è 11.01.10

dopodomani è 11.01.10

Eli ha detto...

Anch'io ho sentito la frase "Bisogna chiamare Striscia".
Una volta all'Ufficio Postale centrale di Roma-Eur, dove ho impiegato ben tre ore per ritirare un pacco, il 5 gennaio scorso.
E l'altra, davanti ai due cassonetti ultrasfasciati davanti al mio portone, che non riesco più ad aprire perché sono sgangherati, e devo andare a buttarla altrove.
Un inquilino ha detto "Bisogna chiamare Striscia":
"Ma chiamiamo l'AMA, piuttosto, l'Azienda di nettezza urbana", gli ho risposto.
Ma la gente si è bevuta il cervello?
Che cosa può risolvere quel coacervo di massoni, dispensatori di disinformazione e propaganda di regime? Neanche il problema di un cassonetto!
Siamo proprio alla frutta!
E dopo, non viene il dolce.

Anonimo ha detto...

http://blogghete.blog.dada.net/post/1207121137/DEMOCRAZIA%3A+LIBERTA%27+DA.#more

Anonimo ha detto...

Purtroppo i negri, come li chiamano i cattofascistelli terronidi, sono dovuti sgombrare e si sono presi anche bastonate e mazzate... perche'???

Perche' vivono in baracche e lavorano a gratis raccogliendo pomidori x i mafiosi calabresi.

Dovrebbero farli santi e dargli subito il permesso di soggiorno, invece, al posto di ringraziarli, li picchiano e li cacciano VIA, gli sparano, che schifo...

Fanno quei lavori che noi fighetti bianchi del cazzo,ancor meno i terroni mafiosi locali, non faremmo manco sotto tortura...

w i clandestini
abbasso i mafiosi terroni(DI)

MDD

Anonimo ha detto...

"...Se si legge il preambolo della cosi' criticato Trattato di Funzionamento (non e' una costituzione) al riguardo dei diritti e' chiaramente scritto che si ripudia la pena di morte..."

E certo il preambolo appunto, e magari bastasse un preambolo per uscirsene e che non fa altro che aggiungersi alla serie di rimandi e di rimpalli in continua competizione fra loro che sotto tale aspetto rende peculiare il Trattato.


ayarbor

Eulalia ha detto...

Ragazzi, Galeazzo l'ha rifatto, ha pubblicato un post chiaro, conciso ed illuminante, in ordine ai gravi fatti di ROSArno.

Per fortuna che c'è Lui, luce in mezzo alla tenebra ...

http://galeazzogargiulo.blogspot.com/2010/01/come-sono-buoni-i-meridionali.html

ghost ha detto...

Grazie MDD per il cosiglio della visione del film cubezero,mi è piaciuto molto.

Anonimo ha detto...

ghost, guarda che è vietato piratare i film dalla rete
:D

Luigi Morsello ha detto...

Una prima impressione: incredibile e agghiacciante! Mi riprometto di rileggerlo con più calma. Intanto ho messo il blog sulla mia home page.

Anonimo ha detto...

http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=6653 .....off topic...ma condivido.....namaste

Stefania Nicoletti ha detto...

Sì ma allora va segnalata, per correttezza e completezza, anche la risposta di Antonella Randazzo:

http://lanuovaenergia.blogspot.com/2010/01/carissimo-paolo-barnard.html

Risposta pacata, quella della Randazzo, a cui Barnard invece ha risposto con i suoi soliti modi incazzosi.

Per quanto mi riguarda, condivido l'idea di fondo che non ci si dovrebbe far pagare per fare questo tipo di informazione, però Barnard non conosce le storie, le vite e le situazioni personali di ognuno e si permette di giudicare senza sapere le motivazioni che possono esserci dietro.
E comunque, anche se di motivazioni non ce ne fossero, è una scelta che un'altra persona ha fatto. Chi è Barnard per pontificare sulla legittimità di tale scelta?

La verità è che Barnard è capace solo di fare polemica. Se tanto gli sta a cuore questa "lotta", perché non si preoccupa solo di quella e di se stesso, anziché perdere tempo a criticare quello che fanno gli altri?

Ultimamente, a partire dalla famosa polemica estiva sul sesso e dintorni, leggere Barnard mi fa lo stesso effetto che ascoltare il teatrino della politica a Porta a Porta. Polemiche, polemiche, e solo polemiche. Poi ogni tanto si sveglia e si accorge che esistono il Bilderberg e la Trilaterale (oh, ma guarda un po'... i "complottisti" che lui denigra ne parlano da anni su internet). E in seguito riparte con le polemiche, polemiche, polemiche.

Inoltre, un'ultima cosa: lui critica (anzi sarebbe meglio dire attacca, sempre con quel suo tono incazzato col mondo) coloro che mettono i siti a pagamento.
Ma il suo libro "Perché ci odiano" non è forse a pagamento? Oppure vai in libreria e te lo danno gratis?
Quindi non mi sembra proprio nella posizione corretta né per criticare né per giudicare. Chiedesse alla Rizzoli di mettere il suo libro aggratis. E sottolineo: alla Rizzoli! Non a una piccola casa editrice indipendente. Alla Rizzoli.

Oppure mettesse anche lui il sito a pagamento, così può andare più comodamente a puttane.

Anonimo ha detto...

C'E' UNA "MANINA" TUTTA MILANESE DIETRO I FATTI CONTESTUALI DI ROSARNO E REGGIO CALABRIA! Se l'aggressione al Premier, a suo dire, è frutto di chi parla male di lui, possiamo dedurre che l'attentato alla Magistratura calabrese potrebbe essere la conseguenza di chi ogni giorno attacca Magistrati, e Istituzioni preposte alla Giustizia.
Il Sud si è sempre distinto per l'accoglienza agli immigrati, come mai all'improvviso a Rosarno ci si comporta con lo stesso stile di certi leghisti? Chi sono gli "infiltrati" e i "mandanti" di questi fatti?
E cosa è stato promesso ai calabresi?....
Cerchiamo di evitare e prevenire stragi simili a quelle del '92 e del '93...
Coraggio!
Gabriella Carlizzi

Anonimo ha detto...

Il sud non si e' mai distinto nell' accoglienza agli emigrati, infatti il fenomeno di schiavismo del capolarato esiste da quelle parti, basta sentire l' umore della gente ed i commenti razzisti in giro x capire la considerazione che hanno x il diverso.

Aggiungo che sentendosi gia' loro "africani", ci tengono a ditinguersi e, come nelle peggiori societa' piccolo borghesi, replicano il razzismo che loro stessi subirono e subiscono, sono dei kapo'...

I fenomeni di sfruttamento degli extra nel sud italia hanno raggiunto livelli infami, nessuno che indaga e fa piazza pulita dei tanti mafiosi che controllano il territorio delle coltivazioni dei pomodori, li ci vorrebbe l' esercito, altro che x la spazzatura...

MDD

Anonimo ha detto...

IL SUD DI FATTO, STATO COMPRESO, HA SEMPRE ACCOLTO GLI IMMIGRATI E UTILIZZATO LA LORO MANO D'OPERA SIA PURE IN CONDIZIONI NON DIVERSE DAI GHETTI DI IMMIGRATI SPARSI IN TUTTA ITALIA. Insisto nel fatto che qualcuno in questo momento ha interesse a mettere in ginocchio il sud privandolo degli immigrati, onde poi assoggettarlo a ben altri "mandati", come avveniva nella Sicilia della Prima Repubblica...
Non credo che alla Questura di Rosarno siano passati inosservati tremila immigrati irregolari, piuttosto si è stati tolleranti dato il lavoro che questi svolgevano per poche lire, lavoro che nessun italiano allo stesso prezzo svolgerà mai.
Gabriella Carlizzi

Anonimo ha detto...

"Il sud non si e' mai distinto nell' accoglienza agli emigrati"

questo significa non conoscere il sud.
Nella stessa Calabria ci sono paesi e cittadine dove addirittura il concetto di integrazione, che presuppone una iniziale "diffidenza", non esiste. Si parte direttamente dall'accoglienza!

Riace, nella stessa provincia di Reggio, ne è un esempio.

Leggi o gira i luoghi prima di parlare
http://utopiecalabresi.blogspot.com/2008/09/immigrati-e-rifugiati-politici-in.html

Ma è pieno di casi simili in calabria: Badolato, Caulonia, Soverato...anche molti centri della prov di cs.

Io stesso trascorro con piacere diverso tempo con loro. Ma questo non conta.

L'idea poi che il meridionale allontani da se l'immagine di "africano" perchè aneli piuttosto ad un "aggancio" anche solo come ultima carrozza al settentrione, è forse un'idea che si ha al nord, magari filtrata da qualche meridionale che lì,non avendo le palle, si atteggi a scimmiottare gli autoctoni o a maldestramente celare le proprie origini. Ma questo è solo ignoranza infarcita da anni di colonialismo culturale. Prova a parlare con un meridionale par tuo e vedrai che ti spiegherà qualcosa, che forse per mancanza di fonti (ma oramai non più accettabile come scusa) o forse per superficiale retaggio, non hai mai compreso (o voluto comprendere?).

Io conosco quanto te i fatti di Rosarno. Non ci sei stato tu, non ci sono stato io.
Ovvio che il problema lì non sono gli stranieri. E se ne accorgeranno quando gli stessi o altri problemi gli si presenteranno davanti alla faccia tra un pò di tempo. Poi vedremo con chi se la prenderanno.

Una cosa però te la voglio dire.
I mafiosi trattano come bestie gli stranieri, si ma solo perchè non hanno rispetto per la vita. Quella di nessuno. Pensi che per quella di un vicino di casa abbiano più rispetto? Sparare in testa ad uno da dietro mentre è in giro con la famiglia ti pare che sia più rispettoso? Sparare su un gruppo di bimbi che gioca a pallone perchè un altro delinquente vi si nascondeva, ti pare che sia più rispettoso?
I mafiosi trattano come bestie gli stranieri solo perchè quello è il loro solo modo di concepire le cose.
O pensi che si offendano a dargli del razzista schiavista?
Ti riderebbero in faccia.
Certo, perchè non sono razzisti...sono solo animali senz'anima che considerano gli stranieri come qualunque altra persona...da sfruttare.

Piuttosto invece altro discorso è il fenomeno dell'intolleranza strisciante che sta entrando nella testa dei più giovani. Però questo è diverso. E' un fenomeno molto recente, di pochissimi anni.
In alcuni casi ha avuto presa anche negli adulti meno "strutturati" culturalmente.
Bhè questo secondo me invece è il risultato di una certa cultura che arriva col vento "televisivo" del nord.
La fetta di pensiero leghista che ha trovato lo stesso tipo di terreno in cui ha attecchito nelle valli (ma oramai non solo) del nord.
Ma ripeto, questo per il sud è una assoluta sfavillante novità.

Segretius ha detto...

Stefania, la Randazzo ha messo a pagamento il suo blog perchè non digeriva il dissenso, che in rete qualche volta viene confuso, anche per comodo, per debunkeraggio. Pur essendo senz'altro preparata e studiosa volenterosa, può dire cazzate incredibili, come d'altro canto il suo interlocutore Barnard...ambedue criticano Grillo, sembrano invidiosi dei suoi soldi, che invece sono una garanzia, doloroso doverlo dire, di genuinità delle sue prese di posizione: stronzate tirar fuori che ha un editore di un certo tipo ecc. mentre sappiamo che chiunque per avere una certa diffusione si serve di un editore, in questo non c'è nulla di male e la grande editoria è in mano ai soliti pochi....
Poi si dimentica che il blog è una agora' mediatica dove è GIUSTO che ci siano "esperti" "competenti" (e la parola competenza mi fa venire il vomito solo a pronunciarla se si pensa al suo significato intriso di razzismo e disprezzo per l'altrui conoscenza), e che ci siano coloro che intervengono per dire come gli viene, per come pensano con la fantasia e il genio degli "inesperti", o anche solo per rompere il cazzo, anche apposta.
Ricorderei inoltre alla Randazzo che da "insegnante e relatrice esperta", è importante non lasciare fuori dal "foro universitario" anche i più insistenti disturbatori come magistralmente descrive S. Freud in una delle cinque conferenze.... perchè comunque il rimosso, e chi più si chiude più ce n'ha, se non lo elabori prima o poi salta fuori....
Nella fattispecie se uno è interessato a intervenire, anche solo per rompere il cazzo o confondere le idee nel blog della Randazzo PAGA!!! ed Ella cosa ci ha quadagnato? La discriminante SELETTIVA quindi qual'è? la Competenza?, la Diffusione del bene? o soldi......

Anonimo ha detto...

Gabriella ha ragione

Già lo dissi pochi giorni fa

Rosarno e bomba a RC fanno pensare.

Dopo un lungo periodo di silenzo a livello nazionale sulla regione Calabria si accendono le luci.

Berlusconi ha fatto sapere che ci tiene veramente molto a riprendersi la regione.
Su Scopelliti, il suo candidato, si possono trovare tutte le "giuste" informazioni che volete.

Se poi preferite sentirle in viva voce potremmo trovarci sul lungomare Falcomatà all'ombra di uno dei più sfacciati monumenti alla massoneria...una bella grande piramide piena di simboli massonici.

Nek
(anche il commento di sopra in risposta ad MDD)

Stefania Nicoletti ha detto...

Segretius, certo che non c'è nulla di male a pubblicare con una grande casa editrice. Ma allora, se pubblichi con la Rizzoli e quindi guadagni (legittimamente) con il tuo libro, non puoi poi fare la morale agli altri che decidono di mettere il proprio sito a pagamento.

Per quanto riguarda la tua frase: "la Randazzo ha messo a pagamento il suo blog perchè non digeriva il dissenso" beh non è proprio così. L'ha messo a pagamento (anzi per la precisione ha fatto una rivista, non ha messo a pagamento il blog) per motivi suoi personali che non mi sembra il caso di stare qui a scrivere.

Sul fatto che lei non digerisca il dissenso, sì, questo è vero, e credo sia abbastanza evidente a tutti :-)

Segretius ha detto...

Si, ci mancherebbe, ma a quanto pare non è più possibile postare commenti se non sei abbonato.....è un exclusive blog!:-)

Anonimo ha detto...

Stefania.....Oppure mettesse anche lui il sito a pagamento, così può andare più comodamente a puttane.
****
speriamo invece che non ci illustri ogni volta come è andata. Già la volta precedente è strata na mezza traggeddia....

Eulalia ha detto...

Sì, ormai i blog rimasti veramente liberi sono pochi ... diciamo uno solo ... quello del prode Galeazzo Gargiulo!

http://galeazzogargiulo.blogspot.com/

Anonimo ha detto...

CASUALITA?
DA "IL GIORNALE" DEL 6 DICEMBRE 2009: domenica 06 dicembre 2009:
"Spunta anche Reggio Calabria: pm in gara per avvisare il premier"
DOBBIAMO TEMERE IL PEGGIO...
Gabriella Carlizzi

Eli ha detto...

Stefania
questa volta quoto... Segretius!.
Stampare un libro con un editore ha alti costi, ed il libro scegli di comprarlo, in libreria od in rete.
Ma sul blog può capitare chiunque, e chi ha accesso ad informazioni particolari, oppure ha capacità di analisi e di sintesi migliori di altri, dovrebbe condividere queste sue prerogative sulla rete senza pretendere gabelle.
Come fate tu,Paolo e Solange, come fa Cloro al Clero, come fanno Carlo Bertani e Fulvio Grimaldi.

E' troppo importante condividere la controinformazione, è importante per il Pianeta e per la Storia attuale. La rete è anch'essa nata dal Divino, ed è importante che ne sia fatto un uso cosciente.
Poi è ovvio che se uno muore di fame, è bene che ne tragga un guadagno. Ma non mi sembrano le motivazioni della Randazzo.
Non sono più i tempi in cui si possa proteggere i propri meschini interessi personali con grettezza. E' il Tempo della Condivisione.
Chi c'è, c'è. Chi non c'è, non c'è.
Salutoni!?

Anonimo ha detto...

C'è chi scrive libri, chi si fa il blog a pagamento e chi lascia il blog aperto per pubblicizzare le sue future pubblicazioni...questa volta a pagamento...o magari spera di essere scoperto dalla tv commerciale...ahhh...la forza del buzz marketing!!!
La bonanima di papà mi disse che 'niente è aggratis'. Quanto aveva ragione.

Stefania Nicoletti ha detto...

Sì Eli, ma quello della Randazzo non è più un blog. E' una rivista. Una rivista a pagamento come ce ne sono mille altre. Quindi l'abbonamento scegli di farlo, esattamente come scegli di comprare un libro.

Bertani, se non ricordo male, fa l'insegnante, quindi è quello il suo lavoro. Campa con quello. E il blog è "solo" un'attività secondaria.
Cloro al clero pure credo abbia un lavoro.
Grimaldi lo conosco per aver letto alcuni suoi articoli, ma non so cosa faccia.

E comunque tutti questi fanno, certo, un lavoro lodevole con i loro blog (io per esempio adoro lo stile di Cloro al clero) ma c'è da dire che la Randazzo fa un lavoro soprattutto storico.
Non voglio sminuire il lavoro degli altri che hai citato (ognuno fa la sua parte) ma gli articoli della Randazzo sono molto più impegnativi dal punto di vista della stesura e della preparazione.
I suoi articoli (anche se spesso pesanti e prolissi) sono documentatissimi (molte volte con tanto di bibliografia). Sono dei piccoli saggi.
Questo significa che spende molto più tempo dietro ad un articolo. Si documenta, legge molti libri... e tutto questo costa.
Costa tempo, impegno, fatica, e anche soldi sì. Perché purtroppo, per quanto possano farci schifo, il mondo ruota intorno a quelli.
Se voglio scrivere un articoletto contro Berlusconi ci metto poco e non mi costa nulla. Se voglio scrivere un articolo sulla seconda guerra mondiale o sui Rosacroce, magari prima mi devo documentare, quindi devo leggere libri. E i libri non te li danno gratis.

Prendendo il caso più vicino: Paolo, ad esempio, legge moltissimi libri di esoterismo e spende un sacco di soldi in libri (e anche telefonate, spesso). Quindi alla fine ci rimette.
Dietro ad ogni singolo articolo c'è un lavoro complesso, che non implica solo la semplice stesura. Ci sono i documenti, i libri da leggere... e tutto questo costa. Tempo e soldi.
Quindi se qualcun'altro decide di mettere il sito a pagamento, anche se magari non condivido la scelta, però la capisco.

Quello su cui non sono d'accordo, e credo sia stata una mossa sbagliata della Randazzo, è stato il fatto che da poco aveva messo di nuovo i libri in stampa. Chiudere il blog e fare una rivista a pagamento proprio in questo momento, è controproducente. Perché se teneva il blog aperto, gli articoli giravano, e quindi avrebbe avuto potenzialmente più persone che potevano comprare i suoi libri.

Per quanto riguarda i commenti... Beh, non mi pare che Barnard abbia mai aperto i commenti sul suo sito.
Quindi, se è vero che la Randazzo non tollera il dissenso, anche Barnard non è da meno :-)

Poi quello che contesto maggiormente è l'atteggiamento di Barnard. Questo suo voler sempre attaccare tutti e polemizzare su tutto.
E anziché concentrarsi sui veri "nemici", punta il dito e attacca anche i pochi (come la Randazzo) che sono dalla nostra parte e che si danno da fare per cambiare un po' le cose.
Barnard, secondo me, guarda il dito e non la luna.

Inoltre ci sono milioni di argomenti su cui scrivere. E lui invece che fa? Si incazza perché Comedonchisciotte non gli pubblica un articolo e grida alla censura (povero ciccio). Apre un dibattito sul sesso, le puttane, le donne che non la danno; dibattito che va avanti per settimane. E infine spara a zero su altri operatori della controinformazione che non sono puri e lindi come lui.

Eli ha detto...

Stefania

condivido tutto quello che scrivi su Barnard. Per me è una suocera livorosa, un bravo giornalista, ma affetto dal complesso di Romeo, er mejo gatto der Colosseo, forse dopato da eccessiva produzione di testosterone! :-D

E tuttavia ha una sua etica.
Bene ha fatto la Randazzo ad aprire la rivista, a modificare il suo blog: uno, col suo blog, è libero di fare ciò che più gli aggrada.

Quello che trovo insopportabile è la censura che pratica.
Quando conobbi il suo blog, subito le scrissi un commento per ringraziarla e complimentarmi per i suoi articoli. Non fu pubblicato.
Dunque non censura solo le critiche, ma anche ringraziamenti e lodi.
Come dire: pubblico solo quello che mi pare.
Ebbene, libera di farlo, ma non sei democratica, e questo per me inficia tutto il bla bla bla sulla democrazia e sul potere che fa nei suoi prolissi, ridondanti ed ossessivi articoli.
Sono stata bannata dal blog di Grillo un paio di volte(guarda caso quando era presente nel mio scritto la parola "massoneria", bannata definitivamente dal blog di un mio ex collega, diessino sfegatato, perché i miei commenti erano poco ortodossi (ti puoi immaginare...), dunque non me la prendo. Ma la puzza di censura è davvero sgradevole, ed il blog della cara Antonella non l'ho più visitato, mi limitavo a leggere i suoi articoli su CDC in questo modo: una riga ogni dieci, tanto è sufficiente.

Hai visto che Gabriella Carlizzi sta modificando il suo blog, che sta divenendo di nuovo gratuito, perché si è resa conto che il frutto delle sue ricerche deve e può essere condiviso con TUTTI.
Lei è in linea con la Nuova Era.
Se le parole non corrispondono alle azioni, vuol dire che il cuore manca. O magari sono troppo severa, e la Randazzo aveva bisogno di maggiori introiti, in fondo la benzina aumenta, il gas e la pasta pure.
La mia conclusione filosofica è:
CHISSENEFREGA!!! :-D
Ciao bella!

Anonimo ha detto...

In linea di principio posso condividere sull'idea di “libera informazione” intesa in senso amplio e che diversamente nel “fare informazione” quest'ultima perde immancabilmente qualcosa nel suo senso e nel suo vero scopo ultimo nonché la sua forza quindi la capacità di informare e poter essere raggiungibile e fruibile in ogni caso, senza frapposizioni di sorta in particolar modo quando si tratta di attivismo di informazione nella condivisione di un senso collettivo civico e che d'altronde ciò che ha caratterizzato la cosiddetta “informazione alternativa” è stata proprio la rivoluzione internet la cui forza e peculiarità risiede appunto nella libera divulgazione e nel reciproco interscambio e che per cui, contrariamente a tutto ciò, volenti o nolenti subirebbe una certa inversione di tendenza.
Detto ciò, ovviamente non si vuole certo condizionare la libertà di scelta di alcuno ci mancherebbe.

D'altro canto, c'è da dire che lo stesso Barnard non può certo esimersi dalla critica nella messa in risalto delle zone d'ombra che egli stesso dice di vedere negli altri. Se fosse per Barnard per esmpio, staremmo ancora a chiederci se l'attentato 11/Settembre fosse o no un “false flag”, anzi fosse per lui in principio la domanda non si sarebbe neanche posta nonstante l'evidenza e noi saremmo ancora rimasti in dietro a cercare di capire meglio “Perchè ci odiano” e questo la dice lunga sulla sua genuinità d'inchiesta “a 360°” (pur reputando ineressanti alcune delle sue inchieste come quella su “Censura Legale”).



ayarbor

Stefania Nicoletti ha detto...

Saggia conclusione! :-)))
Sì, comunque sono d'accordo con te sulla censura preventiva (ovvero tu mandi il commento ma loro te lo devono approvare).

Non so perché non ti abbia pubblicato quel commento... mi sembra molto strano, dato che era un commento normale... forse si è sbagliata, boh.

Comunque è una cosa che non ho mai sopportato.
Così come ritengo un'idiozia la storia del copyright.

Lo stesso regime di censura preventiva vige sul sito Tanker Enemy. E infatti si vedono gli ottimi risultati: Marcianò è la persona che, nella controinformazione, attira più debunker di tutti :-)
E perde più tempo ed energie a rispondere agli attacchi, che a fare vera informazione.

Anonimo ha detto...

...La bonanima di papà mi disse che 'niente è aggratis'. Quanto aveva ragione.....

****non è gratis nemmeno l'ADSL per rispondere in un forum/blog/sito...
Se i siti/blog diventano a pagamento è chiaro che le persone che si mettono sul pc diventeranno sempre meno. A gratis non c'è nulla ma sappiamo come va a finire quando si vuole far pagar tutto sostenendo poi che c'è la 'libera informazione'. A pagamento come faranno a sostenere questo?
Sul web questo è veramente insostenibile, proprio per principio. Meglio fare gli emiliofede. Ha dei principi almeno e li sostiene e non ad intermittenza come altri.

Roberto ha detto...

su fox canale sky miniserie tv white hands , si vedono mani mozzate........

Verticale ha detto...

ah, però quando off topic ci vanno i capi è tutto lecito... :-)

riguardo il "Paolo, ad esempio, legge moltissimi libri di esoterismo e spende un sacco di soldi in libri (e anche telefonate, spesso)"
Direi che il primo a guadagnarci sia proprio lui, in conoscenza ed in comprensione.
Anzi, credo che Paolo venga adeguatamente ripagato per il proprio lavoro dalla grande quantità di commenti che spesso aggiungono degli importanti spunti, importanti per Paolo stesso.
Da alcuni ragazzi, conosciuti per via del blog, ha avuto veramente molto, come dal meet up di icke. Forse è ancora vivo proprio grazie al blog.
Quindi non diciamo cose superficiali, nessuno fa nulla gratis, tutti agiscono in base al proprio guadagno. (e il guadagno dello spirito è il VERO guadagno).
Barnard è una figura che non mi è mai piaciuta, nonostante il suo lavoro di informazione per la palestina lo trovo eccellente. Chi riveste un ruolo ha delle responsabilità, e per il rispetto del popolo palestinese stesso, per tutti i morti ed i torturati di ogni giorno dovrebbe censurarsi quando ha voglia di fare solo casino, con le puttane o con grillo, perché altrimenti butta al vento tutto il lavoro di informatore... anche un idiota sa che a chiunque interessa più una puttana che un palestinese, una polemica più che un'informazione.
E allora mi chiedo se la cosa non sia voluta.

E poi nessuno di voi ha fatto caso a come ci ha chiamato nel suo articolo - sì, perché parlava proprio di noi! - e cioè "l’orgia scellerata del giornalismo improvvisato in rete, del nuovo genere Fantasy rettilianmassonicomplottista".

Non che non sia vero che è pieno di spazzatura a riguardo, ma con questa frase ha associato chiunque parla di questi argomenti a quella spazzatura.

In definitiva, quando non parla di palestina, giudico barnard tanto autorevole (e forse altrettanto sincero) quanto qualsiasi giornalista televisivo (è ovvio, parlo per me).

p.s. Un grazie alla Carlizzi che è tornata a donarci le sue preziosissime intuizioni/conoscenze.
E speriamo ancora per molto tempo!

Anonimo ha detto...

Stefania, pero' non sono daccordo sul copyright...
Sulla censura ovviamente si.

Il copyright e' cosa buona, teoricamente dovrebbe esserlo, e' la difesa del tuo ingegno, e' comunque qualcosa che hai creato tu; nel futuro, quando le major avranno abbattuto il diritto d' autore, avranno il monopolio totale e quindi molto piu' di adesso su ogni tipo di opera individuale.

Tu crei, e la proprieta' diventa LORO direttamente, perche' una volta abbattuto il copyright, solo chi ha potere potra ' pubblicare qualcosa, un po' come le royalty che dovranno pagare i contadini africani ai campi ogm dei coloni occidentali, non potranno possedere la loro "opera" coltivazione, sara' di fatto del sistema.

La difesa del diritto d' autore e' sacrosanta, e' una delle poche leggi di sinistra che abbia funzionato e tutelato l' individuo dallo stato ladro, e' come la difesa del posto di lavoro, invece con il propagarsi della pirateria/terrorismo del sistema, indotta al popolo, la liberta' di promuovere la propria opera si e' indebolita, perche' privatizzata e annessa al potere, risucchiata dal sistema.

E poi, concettualmente, delimita la tua privacy, il tuo ingegno, e' una tua proprieta' legittima, non deve appartenere necessariamente al sistema.

Come la proprieta' di una casa o di un valore; essa ha valore, almeno l' aveva, mentre sminuendola si e' abbassato il livello culturale e le proprieta' sono sempre piu' editoriali e meno individuali.

E' il sistema stesso che ha creato la pirateria con un falso democraticismo, confondendo l' opinione pubblica; da questo processo sappiate che ci rimettono i piccoli e si avvantaggiano i grandi...

Il sapere dovrebbe essere pubblico e le biblioteche devono, come a Bologna e in altre citta', poter affittare gratuitamente cd, dvd, libri facendo opera gratuita di divulgazione alla portata di tutti, poi se uno vuole il feticcio del cd o del film dovrebbe pagarselo giustamente, poi ci lamentiamo che non si pagano le tasse.

Se uno non ha la possibilita' di avere un opera puo' affittarla e consultarla, se la vuole l' oggetto lo paga, come facciamo x il salame e le sigarette!

Quindi divulgazione del sapere assolutamente globale, ma rispetto dei principi laici e libertari del diritto come proprieta' del piccolo versus il grande.


MDD

Anonimo ha detto...

Seconda parte:

Altra cosa e'.se uno decide di rendere pubblica la sua opera, ma deve essere una sua decisione, la leggittima difesa del proprio ingegno intellettuale deve essere tutelata come qualsiasi altra cosa, anzi, a maggior ragione di qualsiasi altra cosa, perche' va' in direzione della difesa del piccolo creatore e non , come adesso sta facendo il sistema che vorrebbe inglobare tutto a se, come in un orwelliano sistema nazicomunista, dove tu che hai creato una opera artistica non conti un cazzo perche' sei scaricato e non piu' tutelato; va di pari passo all' indebolimento dei diritti dei lavoratori, e' uguale.

Rendiamo scaricabile solo chi guadagna piu' di un certo tetto, gli altri no, please...
Dalla pirateria ci guadagnano i soli noti che sbaragliano la concorrenza non conosciuta e con meno possibilita' di mostrarsi, quindi piu' scaricabile, mentre l' elite avrebbe sempre un bacino d' utenza maggiore e di fiducia; e' una tecnica americanissima, infarcita x gli stolti di finto democraticismo, dell' opera a favore di tutti.

I metodi ci sarebbero, come sopra ho esposto, invece il sistema ci tiene alla pirateria, ha creato l' opera e contemporaneamente la possibilita' tecnologica di copiarla, di scaricarla...
La sony negli anni 80 produceva Madonna e poi creava il supporto x piratarla, ecco cos'e' la pirateria, abbattimento turbocapitalista del piccolo che non ha piu possibilita' di vendere e vantaggio di chi e' gia' nel sistema...
Quindi appiattimento culturale...

ORWELL IN PIENO...

Altra cosa e' la gestione della siae, mal gestita perche' utilizzata come ente mafioso, ma la tutela di cio' che fai e' sacrosanta e umanamente comprensibile da tutti...

MDD

Anonimo ha detto...

Terza parte:

Oppure, rendere scaricabile tutto da youtube e altri medium, ma facendo pagare la siae alle multinazionali informatiche che si avvantaggiano della divulgazione gratuita x specularci...

L' utente avrebbe la possibilita' di ascoltarsi, vedersi o leggersi qualcosa, come e piu' di adesso, ma LORO finalmente pagherebbero la siae e quindi chi ha creato l' opera e non tenendosi e privatizzandosi l' ingegno altrui senza rendere conto, questo e' un sistema mafioso!

Tanto ci guadagnerebbero con la pubblicita' che gia' fanno.
Se la rai utilizza un mio brano e ci guadagna dalla sua presenza e dalla sua diffusione, mi deve, ed infatti x quello ancora e' cosi', dare dei diritti relativi.

Berlusconi con mediaset fece in modo di non pagarli con leggi ad personam, utilizzando cose non sue ma lucrandoci sopra, il sistema va in questa direzione.

E' IL SISTEMA CHE E' PIRATA, NON E' SINONIMO DI LIBERTA' L' ESSERLO, ANZI...

MDD

Paolo Franceschetti ha detto...

Dico la mia, rispondendo a Verticale.

E' vero tutto quello che hai detto e lo sottoscrivo. Forse sono vivo grazie al blog. Anzi, direi che è sicuramente per questo.

E' vero che ho acquistato conoscenza a consapevolezza.

ma se parliamo di guadagni...
Prima di iniziare questo "lavoro" guadagnavo il doppio, i miei guadagni ed i miei incarichi erano in salita continua anno dopo anno, come è naturale che sia nella mia professione.

Ora sono in caduta libera, più o meno dimezzati, e forse pure peggio.

In compenso, solo per fare il prossimo articolo sulla Divina Commedia, ho comprato qualcosa come undici edizioni della Commedia e una ventina di testi di commento, tipo "Dante templare" o "Dante e la gnosi".

Per non parlare delle decine di persone che vengono da me per problemi vari (Ufo in giardino, possessioni demoniache, figli serial killer, rapimenti alieni ecc...) che in genere mi fanno solo perdere tempo e soldi perchè non hanno i soldi per pagarsi nemmeno la telefonata e quindi spesso mi sobbarco viaggi o telefonate, a vuoto.
Nei casi in cui le persone hanno un problema serio, e vero, spesso è impossibile tutelarle per mancanza di soldi, perchè una causa civile o penale costa decine di migliaia di euro e impegna per anni.

ricordo che ai tempi in cui in questo blog c'era l'utente che si faceva chiamare fosca, che molti ricorderanno, che mi teneva al telefono per ore, e per due mesi le mie bollette di cellulare hanno superato i 500 euro.
Per poi scoprire alla fine che mi stava raccontanto solo una marea di balle, non si sa bene a quale fine.

E' vero che mi sono arricchito in conoscenza, ma avrei preferito approfondire il buddismo, la meditazione, lo shiatsu, e altre discipline, e non leggermi "la magia della Golden Dawn" dove ho potuto scoprire, si, che la Porta da cui passo ogni mattina in moto da una trentina d'anni e anche più (che si chiama Porta romana) è costruita come l'entrata di un tempio della Golden dawn, ma in fondo non me ne frega poi molto.

Così come avrei fatto volentieri a meno di leggermi la divina Commedia, perchè trovo molto più belli i "sutra" buddisti che ora non ho quasi mai tempo per leggere.

la mia vita era una continua ricerca anche prima, anche se le mie ricerche andavano in altra direzione, e non necessariamente ora le conoscenze che ho sono migliori di quelle che avrei avuto se mi fossi occupato d'altro. Sarebbero state semplicemente diverse.


Capisco però che il problema economico assilli chi fa lavori come il nostro. Per quanto mi riguarda non metterò mai, credo, il sito a pagamento perchè ritengo che le informazioni che diamo debbano essere di dominio pubblico, e non debbano essere appannagio solo di chi può o vuole pagare un abbonamento.
Ma conosco la Randazzo, conosco le sue vicende, e capisco perfettamente perchè lo ha fatto.

Quanto a me, spesso penso di aggiungere al sito la possibilità di fare donazioni gratuite, ma poi mi prende la pigrizia e lascio perdere anche perchè mi piacerebbe costituire un'associazione che possa dare aiuto alle persone con determinate difficoltà giudiziarie o umane, ma ancora non ho capito bene come costituirla, quando, dove, in che modo, ecc...

Paolo Franceschetti ha detto...

Quanto a Barnard ho spesso scambiato delle mail con lui, in cui ci siamo insultati pesantemente.
E' una persona molto intelligente, a mio parere una delle persone più intelligenti in circolazione, ma purtroppo ha il grosso limite di pensare di capire tutto, e di poter sentenziare su tutto. Un difetto, questo, che riesce ad azzerare o comunque a mortificare anche delle doti da genio

Anonimo ha detto...

... insomma, un tipetto alla sof

Eli ha detto...

Paolo

se avessi un UFO in giardino anch'io ti chiamerei: per farteli conoscere e
salutare! :-D

Anonimo ha detto...

comunque Paolo a te (anzi all'intero staff)va un ringraziamento perchè quello che fai è un sacrificio che secondo me permetterà a molti di aumentare notevolmente il proprio livello di consapevolezza, come lo è il lavoro di Gabriella Carlizzi, condivido le tue valutazioni su Barnard col quale ho avuto uno scambio di mail, come tutte le persone molto intelligenti ha un carattere molto forte e come tutti quelli che si occupano di determinate questioni è stato "usato" in qualche modo, l'intelligenza e la disponibilità umana a volte vengono sfruttate o in buona fede da persone problematiche o da vampiri psichici mandati a bella posta, in ogni lavoro spirituale su se stessi o cercando di capire i perchè di un determinato mondo più si va avanti, più ci si avvicina al proprio centro o a determinate verità più si viene attaccati,questo è un fatto. La cosa che mi da veramente fastidio è che di personaggi che si occupano seriamente ognuno a modo suo di temi importanti ne ho conosciuti diversi, ma ognuno come tu dicevi in un tuo post passato "la gente non ascolta", come se spesso si cercasse di evolvere da un proprio sistema di credenze ad uno di volta in volta meno ristretto, in queste fasi spesso accade di mettersi fortemente in discussione e quello che succede sempre è di faticare moltissimo ad ascoltare i punti di vista diversi dai propri, pensa solo se si riuscisse ad unire gli intenti e creare una rete che lavora in modo sinergico. Sono convinto che questo non accada per caso, questa esigenza è sentita da molti perchè come sicuramente avrai notato nel tuo lavoro questi temi tendono a portar via sempre più tempo energie e risorse e trovare qualcuno di cui fidarsi veramente è difficile. Lo stesso Barnard in uno dei suoi ultimi scritti accennava a qualcosa del genere. La tua idea di creare una associazione credo sia nell'ordine delle cose perchè ti sarai accorto che il blog e il forum possono fare tanto ma ti iniziano a stare stretti. Il discorso donazioni tipo paypal non rende moltissimo ma secondo la mia esperienza almeno qualche libro in più te lo potrebbe permettere.

jj

Verticale ha detto...

Caro Paolo, è vero, anche io sono stato un bel po' grossolano nel commento. Quello che volevo dire tuttavia non è che adesso grazie al tuo lavoro di ricerca, che la vita ti ha costretto, tuo malgrado, ad intraprendere, riesci a riconoscere la simbologia che ti circonda (cosa comunque più importante di quel che dici, visto che il simbolo d per sé amplia il livello di coscienza, e la capacità di leggere il simbolico porta con sé un continuo ampliamento del proprio essere, ma non volevo dire questo).
Tu adesso sai quello che fai tutti i giorni, sai cosa hai per le mani, sai cos'è la burocrazia, sai chi sono le persone che stanno sopra di te, comprendi quello che ti viene realmente chiesto dalla società.
Insomma, hai intrapreso un enorme lavoro sul reale, degno del Buddha molto più di qualsiasi lettura di sorta: tu stesso ci racconti di quello che solo qualche anno fa scrivevi, dell'ingenuità di quei scritti, dell'ingenuità che avevi nella maniera di osservare l'esistente. E già eri buddista, e già leggevi i testi sacri.
Trovo, e scusa se mi permetto, che grattando la superficie del reale tu abbia sollevato quel velo che non avresti sollevato con mille libri, quindi condivido solo in parte quello che hai scritto, e cioè che preferiresti studiare buddismo piuttosto che Dante. Perché non studi dante, ma studi il vero volto del reale. E dunque non fai che seguire al tuo meglio la ricerca che il Buddha stesso ci richiede.

E fortunatamente, grazie all'insegnamento che segui, riesci a non farti mangiare da queste cose, ma a rimanere spiritoso, o meglio, distaccato (certo, non sempre...).

Questo era il guadagno di cui parlavo prima.
Quanto agli sforzi ed ai sacrifici, solo tu puoi sapere fino a che punto sia giusto che essi vengano messi in atto, e quando invece dovresti, per rispetto a te stesso, impedirti di fare questi sacrifici.
Forse, se ti chiama qualcuno con gli ufo in giardino, dovresti imparare a dire No, così come se ti tocca chiamare col tuo cellulare.
Non è che io sia meglio di te in questo, è chiaro. Semplicemente cerco di ricordarmi che il rispetto verso sé stessi (il divino che è in noi) implica un giusto, equilibrato egoismo.

In ogni caso grazie per quello che fai.
E fatti pagare bene per il tuo lavoro di avvocato, nessuno merita di lavorare gratis, paradossalmente, non credo faccia bene al karma!

Anonimo ha detto...

Adesso Barnard si è messo a fare una polemica con la randazzo perchè le ha messo il suo sito a pagamento.
Ma perchè Barnard ha messo gratis su internet i suoi libri pubblicati con rizzoli?
Anche qui barnard vede la pagliuzza negli occhi degli altri e non vede la trave nei suoi.
Barnard.
Secondo Stefania Nicoletti:
"La verità è che Barnard è capace solo di fare polemica. Se tanto gli sta a cuore questa "lotta", perché non si preoccupa solo di quella e di se stesso, anziché perdere tempo a criticare quello che fanno gli altri?
Ultimamente, a partire dalla famosa polemica estiva sul sesso e dintorni, leggere Barnard mi fa lo stesso effetto che ascoltare il teatrino della politica a Porta a Porta. Polemiche, polemiche, e solo polemiche. Poi ogni tanto si sveglia e si accorge che esistono il Bilderberg e la Trilaterale (oh, ma guarda un po'... i "complottisti" che lui denigra ne parlano da anni su internet). E in seguito riparte con le polemiche, polemiche, polemiche."
E' quello che penso anche io
Per me è un altro disturbatore, forse un gatekeeper mascherato da antiguru, è necessario tenerlo d'occhio.
Le sue ricerche sul potere, alla fin fine, si riducono a qualche riga e basta, e per nulla originale, tutto il resto sono livorose polemiche che sviano l'attenzione dalle questioni importanti. Secondo me, gente come Barnard, sono personaggi subdoli.
Il fatto che Barnard parli di parrocchie, senza Prima dire che lui è appartenuto alla parrocchia più grande del mondo, quella Chomskyana, è disonesto, prima fai atocritica e poi critica gli altri. I suoi lavori come "perchè ci odiano, o "l'altro terroriso" sono intrisi di propaganda chomskyana. Chomsky è il Guru che più di tutti ha sviato un'intera generazione di attivisti, prendendosela con Usa e Corporation e lasciando stare le Banche, come la FED.
Dire di fare critica a 360 gradi e poi non vedere se stessi e i propri limiti è una proiezione dell'ombra come la definisce Jung. Io proietto negli altri difetti che non riesco a vedere in me stesso, ma che in realtà ci sono, eccome.

indipendente

Anonimo ha detto...

IN TUTTA ONESTA'...
Quando decisi di inserire nel mio sito un'area riseervata a pagamento, lo feci in un impeto di rabbia verso alcuni sciacalli e sfruttatori del lavoro altrui. Ci sono molti siti web che si occupano di inchieste, delitti insoluti, caso Moro, misteri italiani, e altri argomenti come quelli trattati da Paolo e anche da me. Ora un amico mi informò che si era iscritto a pagamento in due di questi siti e che vi aveva trovato tutti i miei articoli, privati della frma con tanto di documenti. I titolari di questi siti, ancora oggi, mantengono questo materiale, e per entare nel sito bisogna pagare, e nemmeno poco.
Uno di loro fa anche televisione.
Pertanto, mi arrabbiai molto, e decisi di mettere un'area riservata. Deve essere comunque chiaro che il lavoro di Paolo, di Solange ed anche mio, con relative ricerche documentate costa, a le spese non vengono minimamente coperte. E' chiaro che se oltre i Blog, uno è anche autore di libri, i libri non si possono regalare. Se io fossi miliardaria forse regalerei tutto, pagando stampa e distribuzione di tasca mia, ma non godo di questa situazione economica. E' anche vero che Blog e siti web come quello di Poalo e anche i miei, ci fanno terra bruciata attorno e di certo non producono guadagni in solido, semmai mettono a rischio la nostra vita. Perchè lo facciamo? Penso che si debba parlare di scelta di vita che alcune persone fanno quando non vivono per loro stesse ma sono consapevoli di dover essere parte attiva nella società come prevede la Costituzione.
Ora ho ritenuto di togliere dal sito l'area riservata, in quanto, cosapevole di avere un cancro, penso sia giunto il momento di consegnare alla pubblica opinione tutto ciò che in possesso solo di pochi potrebbe essere usato in modo deviato.
Gabriella Carlizzi

Stefania Nicoletti ha detto...

Verticale, è giustissimo quello che dici sulla conoscenza e sulla consapevolezza.
Ma io mi riferivo al discorso meramente economico, perché era di quello che si parlava.
Paolo ti ha spiegato bene cosa intendevo con quella frase sulla montagna di soldi spesa in libri e telefonate.

Quanto alla frase di Barnard... sì, l'avevo notata. Infatti non a caso in un mio commento precedente ho alluso ai "complottisti" che lui denigra, tutti indistintamente, per partito preso.

MDD... Citando Fantozzi, il copyright su internet è una cagata pazzesca.
Se tu fai un tuo blog pubblico e ci metti i tuoi articoli, è ovvio che gli articoli inizieranno a girare e ad essere copiati e riportati in altri siti...
Certo, magari sarebbe bene che venissero copiati con il nome dell'autore, questo sì. E questo è un bene, l'autore stesso dovrebbe essere contento di vedere pubblicato il proprio articolo anche altrove, e di vedere che si diffonde.
Altra cosa è quando ti "scippano" gli articoli spacciandoli per propri. Ma si sa, internet è così. Ci sono i pro e i contro, come in tutte le cose. Se decidi di pubblicare su internet, ne devi essere consapevole fin dall'inizio.

Inoltre, come si a far rispettare il copyright su internet? E' pressoché impossibile. E le misure contro quelli che riportano un tuo articolo sul loro sito, quali sarebbero? Vie legali, denunce, querele?

Ad esempio, nonostante la Randazzo scrivesse quella cosa del copyright, c'era sempre il sito "Straker Enemy" (un sito che prende in giro i complottisti) che pubblicava i suoi articoli. Quindi che cosa ha concluso mettendo la frasetta del copyright? Nulla, perché riportano lo stesso i suoi articoli e li sfottono.
Cosa che ad esempio non fanno con gli articoli di questo blog :-)

In sostanza, quello che penso io del copyright e soprattutto del copyright su internet, è ben espresso dalla frase che abbiamo messo in fondo al blog, riportata da Officina Alkemica.

Paolo Franceschetti ha detto...

Ciao Verticale.
Quello che dici ancora una volta è giusto e ti ringrazio per le tue parole. Qualche piccola precisazione.

Primo. Giusto farsi pagare come avvocati. Ma non posso fare a meno, il più delle volte, di pensare che le tariffe del sistema forense sono tariffe CRIMINALI, perché è assolutamente un sopruso far pagare a chi ha uno stupendio da 1500 euro al mese, qualche migliaia di euro per un causa legale. Se una persona subisce un torto, deve necessariamente nominare un legale e deve necessariamente salassare le sue finanze. E’ un ingiustizia palese, e per quanto possibile cerco di non rendermi complice di tale ingiustizia, perlomeno con chi non ha soldi. Facciamo l’esempio che una donna sia stata vittima di uno stupro. Dapprima ha subito un ingiustizia, e poi successivamente deve dare migliaia di euro al suo avvocato.
Se la legge serve a regolare i rapporti tra cittadini, dovrebbe essere data a tutti la possibilità di essere difesi a costi ragionevoli, o addirittura gratis.
Veniamo alla questione del velo. E’ vero. Ho sollevato un velo. Ma i veli da sollevare sarebbero molteplici. C’è da capire se esiste vita su altri pianeti. C’è da capire sempre meglio il funzionamento del corpo umano. C’è da capire il meccanismo dei rapporti di coppia, c’è da scoprire insomma un infinità di cose e la rosa Rossa è solo uno di questi aspetti, e neanche il più importante forse. Peraltro io erano anni che pur non avendo capito esattamente come andavano le cose avevo capito che ci prendevano in giro, e questo per me è sufficiente. Capire poi chi ti prende in giro, come e perché non è indispensabile. Perlomeno non è più importante che capire molte altre cose che resteranno sempre un mistero.
Ad esempio fin da piccolo quando sentivo di qualcuno suicidato, o morto in circostanze strane, mi irrigidivo e capivo che qualcosa non andava. Mi faceva rabbia. Sentivo che c’era da capire molto di più della cazzate che dicevano.
Ma comunque aver capito un po’ di più non cambia poi molto le cose.
Quello che voglio dire è che aver capito meglio come funziona il nostro sistema politico e giudiziario, non è l’unica cosa da capire; sono decine i misteri dell’umanità cui non potremmo mai accedere e io ho sollevato il velo su un infinitesima parte di essi. Insomma, il lavoro sul reale, come lo chiami tu, può spaziare in diversi campi e quello giudiziario è solo uno dei tanti.
Ho sempre ritenuto, fin da giovane, che il fine di un uomo dovrebbe essere aumentare la sua capacità di essere felice e rendere felici gli altri. Ed è quello che penso ancora adesso. E la riuscita o meno di una vita, il fallito rispetto alla persona di successo, si misura da questa capacità.
E la rosa rossa non mi ha reso né più felice né meno felice. Mi ha lasciato come prima. Né i miei studi rendono più felice qualcuno. Renderanno più consapevoli del reale qualcuno, questo sicuramente si ed è già molto importante.
Ma molte persone attorno a me svolgono lavori altrettanto importanti, se non di più, anche se totalmente diversi.
Gli studi che faccio non sono un fine, ma un mezzo, e peraltro sono un mezzo che spero di abbandonare prima o poi, per dedicarmi a cose che ritengo più importanti.
Peraltro con quello che faccio mi sento spesso una pedina di un gioco più grande di me, il che non è una bella sensazione.
Scusa lo sfogo. Ma me l’hai proprio tirato fuori…
E grazie per le cose hai detto.

Anonimo ha detto...

Quendo è che iniziamo ancha ad aprire un discorso su un'altro guru dell'antisistema come Giulietto Chiesa?

http://nwo-truthresearch.blogspot.com/2010/01/il-world-political-forum.html

Anonimo ha detto...

Quando è che iniziamo ad aprire un discorso su un'altro guru dell'antisistema come Giulietto Chiesa?

http://nwo-truthresearch.blogspot.com/2010/01/il-world-political-forum.html

Anonimo ha detto...

all'anonimo:
Quando è che iniziamo ad aprire un discorso su un'altro guru dell'antisistema come Giulietto Chiesa?

eh si il sistema è astuto i pifferai magici come nella favola possono portarsi via col flauto i topi ma se vogliono anche i bambini.

chomsky barnard chiesa icke travaglio grillo alan jones , per non dimenticare il falso buffone zagami, ognuno mette un tassello di verità in quello che dice, poi magari il fine ultimo non è quello che ci si aspetta o che si spera, tutti credo ci abbiano fatto capire qualcosa, sta poi a noi separare il grano dal loglio e non è per nulla facile per molte ragioni, quello che ho notato è che come da noi in europa dopo i fatti dell'11 settembre sia iniziata una giusta opera di denuncia degli eventi e la stessa poi sia stata cavalcata da complottisti più o meno interessati e che porta a mettere sotto accusa tutta la amministrazione americana, all'opposto negli stati uniti vedendo i loro siti e video la stessa se non maggiore acredine è rigettata completamente contro l'europa in special modo contro l'inghilterra e l'italia, là si calca la mano fortemente sottolineando ad esempio la vera o presunta consanguineità con le varie case aristocratiche europee di tutti i loro politici compromessi con il "sistema". E' da notare come noi si sia condizionati comunque da una cultura pervasa completamente da una visione cattolica e che i messaggi siano innestati su questo sistema di credenze, per contro in america si sprecano i luoghi comuni presenti nella loro cultura protestante, e come si sentano assediati dal cattolicesimo che equiparano al comunismo come nemico. Chi non ha girato il mondo se non per andare in ferie difficilmente si rende conto della portata della cosa ma vi assicuro che avere a che fare con inglesi o americani WASP è pesantissimo e l'odio che hanno per i cattolici è totale, l'anno scorso per via di una stupida partita di calcio la polizia ha fatto sfollare dall'inghilterra centinaia di polacchi cattolici da londra e da altre città dove la popolazione inglese ha assaltato e devastato le loro case , andare a belfast vuol dire non solo tagliare l'aria col coltello ma respirare l'odore del sangue ancora oggi nonostante la quasi normalizzazione. Con questo voglio dire semplicemente che si tenti da una parte e dall'altra di preparare il terreno per far accettare un prossimo cambiamento di fronte, sono convinto che a breve anche grazie al trattato di lisbona l'europa si ponga in contrapposizione con gli stati uniti e che eventuali scazzi sul mediooriente possano portare ai ferri corti o peggio fra i due continenti, la crisi economica americana è di tale portata che per tirarsene fuori potrebbero tranquillamente pensare di attaccarci oltre che annettersi canada e messico, so che sono scenari che ai più possono sembrare apocalittici e assurdi ma non lo sono affatto. daltronde è già accaduto 70 anni fa, prima finanziarono hitler e poi invasero l'europa per "liberarci" e portare la coca cola, ora forse hanno finanziato l'europa unita e ci hanno costretti alla moneta unica, la storia si ripete.
Dimenticavo in Irlanda negli anni 80 ci fu una serie di omicidi rituali molto simile alla situazione mostro di firenze, ne accenna anche michael tsarion nei suoi libri.

jj

Anonimo ha detto...

"...[Barnard] E' una persona molto intelligente, a mio parere una delle persone più intelligenti in circolazione..."

Franceschetti, adesso non esageriamo..
E' vero che non bisogna sottovalutare ma è anche vero che non bisogna sopravvalutare, attribuire un importanza per più di quel che può valere.

P.S.
Si, Fosca, me la ricordo... ma tu guarda.
Una volta le chiesi quale fosse il suo sito poichè da come ne aveva parlato non si capiva bene ma lei faceva tanto la misteriosa e la reticente per cui lasciai perdere...


ayarbor

Anonimo ha detto...

Stefania, il mio discorso era piu' ampio in realta'...
Tu confondi il dialogo virtuale con la creazione dell' opera...

Se tu scrivi qualcosa, lo depositi alla siae e lo pubblichi col copyright, chiunque lo utilizzi dovrebbe perlomeno rispettare la tua proprieta'...

Altra cosa se noi 2 dialoghiamo su una chat ed un altro utente si copia e utilizza i nostri discorsi, lo puo' fare se non sono stati precedentemente depositati, non c'entra nulla cio' che hai detto.

Se io deposito un opera e tu la utilizzi senza permesso commetti un reato, se tu riporti quello che leggi da un blog non depositato puoi farlo, sono 2 cose differenti...

Poi dici, si sa la rete e' cosi', come se fosse un astrazione, un pensiero metafisico...

La rete e' cosi' perche' e' creata, ideata e prodotta dalle corporation che vogliono appunto possedere tutto lo scibile umano e rimanere senza regole, salvo poi in futuro possedere e censurare tutto......
e ci riescono sai perche', perche' la gente scambia la liberta' col possesso delle cose, sono le persone stesse che sono daccordo col sistema, che lo alimentano...

Purtroppo c'e' tanta ignoranza sull' argomento e le corporation gongolano...
Un po' come i nuovi operai che non hanno coscienza di classe e x loro e' normale venire sfruttati...

MDD

Anonimo ha detto...

I metodi x regolarizzare senza limitare la diffusione del sapere ci sarebbero, come ho esposto qualche post fa, basterebbe che appunto LA RETE E CHI LA GESTISCE, non i proprietari dei blog pubblici, ma coloro che posseggono youtube e quant' altro, pagassero una tassa statale alla siae, sarebbero giustamente ripartiti i diritti degli autori, tutti, e la gente avrebbe la possibilita' di godere dello scibile umano...

Mentre ora c'e' il farwest a danno dei piccoli autori e della proprieta' intelettuale, ora siamo nel pieno nazismo telematico e la gente e' pure daccordo...

MDD

Stefania Nicoletti ha detto...

MDD, veramente non c'entra nulla quello che hai detto tu, non quello che ho detto io.
Si parlava degli articoli su un blog, che non sono un'opera depositata alla Siae. E io ho parlato solo di quelli.
Poi se tu vuoi continuare con il tuo discorso sul copyright... beh è quello che non c'entra nulla con internet e con gli articoli su un blog.

Anonimo ha detto...

Il copyright l' hai nominato tu precedentemente, e c'entra eccome con internet, e' proprio xche' la gente non conosce l' argomento che le multinazionali fanno il bello e cattivo tempo!

Tutto cio' che non e' sotto copyright puo' essere divulgato senza commettere reato, come appunto cio' che scriviamo, articoli o libri dovrebbero essere perlomeno citati e aver il permesso di pubblicarli almeno in parte...
Peccato che non cogli il senso, non e' un argomento che non c'entra e' fondamentale x capire anche come si muove il potere economico ed il sistema...

MDD

Stefania Nicoletti ha detto...

Veramente io non ho detto che è un argomento che non c'entra... ma lascio perdere, perché non mi va di stare sempre a discutere, dato che è esattamente questo che vuoi.

Ho già detto come la penso sul copyright. La penso come la frase che abbiamo riportato in fondo al blog. E qui chiudo.

Anonimo ha detto...

al cittadino non far sapere...che la bce è privata e fa quello che vuole e non risponde a nessuno...alla faccia della democrazia e della sovranità popolare. spero che almeno i diritti umani saranno rispettati, cmq il nwo purtroppo non è una favola e va avanti...

Anonimo ha detto...

Tutto cio' che scriviamo appartiene all' universo?
Allora Dante non ha mai scritto nulla, non puo' aver la paternita' dell' opera, e' dell' universo...
Ma dato che l' universo in rete e' FATTO DAI PROVIDER DEL SISTEMA, la frase significa TUTTO CIO' CHE SCRIVIAMO E' DEL SISTEMA E APPARTIENE A LORO...

MDD

«Meno recenti ‹Vecchi   1 – 200 di 219   Nuovi› Più recenti»