venerdì 9 ottobre 2009

Il falso problema del Lodo Alfano


Paolo Franceschetti

In questi giorni i giornali sono stati presi dalla polemica sul Lodo Alfano e sullo scudo fiscale.
Voglio spiegare in queste righe perché questi sono falsi problemi, che servono, tanto per cambiare, per sviare la cittadinanza dai veri problemi e prendere in giro tutti, mirando a ben altro.



Lodo alfano. Non c’è dubbio che la legge sia incostituzionale. Ma il vero scopo della legge NON è salvare il premier dai processi, e rendere intoccabili i potenti di turno.

Proviamo a ragionare e a fare queste riflessioni.

Prima domanda. Pensiamo veramente che Berlusconi possa essere o non essere processato solo perché esiste il Lodo Alfano? In altre parole: per processare Berlusconi è necessaria una legge così?
Risposta: No. Questa legge è del tutto inutile. Berlusconi ha subito una marea di processi, alcuni si sono risolti con la prescrizione, altri sono stati insabbiati e mai cominciati… inoltre la maggior parte dei reati commessi da Berlusconi non ha bisogno di una legge ad hoc perché vadano impuniti, perché c’è il nostro assurdo (e incostituzionale) regime della prescrizione che provvederebbe a fare il suo lavoro, facendo finire tutto a tarallucci e vino.
Un’altra caratteristica del nostro assurdo sistema giuridico e politico, poi, è quello di non reagire minimamente a fatti gravissimi; ad esempio nonostante dell’Utri sia stato condannato ad otto anni per associazione mafiosa, fatto eccezionale in Italia, nulla è cambiato nella considerazione che il senatore ha agli occhi degli Italiani, e nel 2008 è stato addirittura rieletto; siede quindi in parlamento e legifera, magari, anche in tema di mafia o di poteri della magistratura.
Ora, pensare che Berlusconi si senta più protetto solo perchè esiste una legge che dice che non può essere processato, è una cosa completamente fuori dalla realtà.

Seconda domanda. Ammesso e non concesso che esista da qualche parte qualche giudice serio che voglia processare Berlusconi, pensiamo davvero che il modo corretto di fermarlo sia per mezzo di una legge come il Lodo Alfano?
Risposta. No. Cerchiamo di essere realisti. Oggi i magistrati che vogliono indagare muoiono per infarto, per incidente, oppure vengono trasferiti. Basta vedere quello che è successo a De Magistris e alla Forleo.
Per fermare un magistrato è sufficiente che questo subisca minacce e intimidazioni; ad esempio gli si fa morire i genitori in un incidente stradale come è capitato alla Forleo; dopodiché il malcapitato verrà chiamato da Santoro e Travaglio in trasmissione a dire che i poteri occulti ce l’hanno con lui e voilà… un bel trasferimento da parte del CSM non glielo toglierà nessuno, perché si sa, i bravi magistrati devono lavorare in silenzio e quelli sono cattivi magistrati.

Terza domanda. Berlusconi è una persona intelligente. Tante cose gli mancano per essere un buon politico, ma certo non la caratteristica di non sapere come blandire le masse. Pensiamo forse che non sappia che la polemica sul Lodo Alfano serve a far calare ancora la sua popolarità? Per diventare ancora più popolare basterebbe che dica “non ho paura di essere processato, non ho nulla da nascondere”.
Berlusconi sa, molto probabilmente, che una dichiarazione di questo tipo farebbe salire la stima che gli italiani hanno di lui senza correre alcun rischio reale di subire processi.
Eventualmente, se poi qualcuno si decidesse a processarlo, si potrebbe sempre fare un ritocchino alla legge; è successo molte volte, ad esempio con il reato di attentato agli organi costituzionali (approvato in fretta e furia insieme ad altre norme, nelle more del processo ad alcuni alti gradi dell’esercito coinvolti nella vicenda Ustica), oppure con la cosiddetta “salva-Previti”, ecc…

Quarta domanda. Giuristi e giornalisti spesso conoscono la legge. Sanno che ci sono molte leggi, molto più gravi, che nuocciono alla nostra democrazia. La norma in materia di prescrizione, quella in materia di falso in bilancio, quella che ha di fatto depenalizzato il reato di attentato alla Costituzione, la legge sulle intercettazioni, per non parlare dell’indegna legge elettorale, quella che non consente agli elettori di scegliere i suoi rappresentanti. E allora la domanda è: come mai tutti li, a parlare del Lodo Alfano, ben sapendo che in una vera democrazia una legge come quella sul Lodo Alfano non conta nulla, rispetto allo scempio che hanno fatto della Costituzione in questi anni destra e sinistra?
Il Lodo Alfano è un moscerino, rispetto alla balena rappresentata dal Trattato di Lisbona e all’elefante rappresentato dalla legge elettorale, dalla legge sulla prescrizione ecc...
Allora forse la polemica sul Lodo Alfano nasconde altro. Vediamo cosa.

La polemica sul Lodo Alfano nasconde in realtà un dialogo tra quella parte della massoneria che vuole affossare Berlusconi, e che da tempo gli ha mandato diversi segnali negativi, anche a mezzo della moglie. In pratica si tratta di un segnale dei poteri forti su una prossima caduta di Berlusconi.
E il premier, e coloro che lo difendono, quando dichiarano le loro posizioni, stanno solo dialogando con la controparte.

La leggi, spesso, non sono fatte per una reale volontà di cambiare la legge, né sono fatte per dare all’Italia un diritto più equo. Le leggi nascondono in realtà dei segnali alla controparte, dei veri e propri messaggi in codice.
La modifica del reato di attentato agli organi costituzionali, di cui abbiamo parlato in questo blog, ad esempio, non serviva certamente per evitare che un magistrato potesse indagare su eventuali complotti ai danni dello Stato; i complotti ci sono stati per decenni, in barba alla legge che prevedeva l’ergastolo, e tutti coloro che sono arrivati alla verità sono saltati in aria, Falcone e Borsellino, Occorsio, Alessandrini…
Non occorreva una legge per difendere coloro che in segreto tramano per destabilizzare il paese.

La polemica sul lodo Alfano, quindi, serve da una parte a far credere ai più ingenui che ci sia ancora un residuo di democrazia in Italia.
Ma in realtà è un messaggio forte e chiaro a Berlusconi e significa: il tuo tempo sta per finire, e cadrai per uno scandalo giudiziario.

Ai politici e ai giuristi, del Lodo Alfano, non interessa nulla. Loro sanno benissimo in che stato è la nostra democrazia.

65 commenti:

Megamind ha detto...

Bravo Paolo ottima interpretazione, anche io ho pensato subito che sotto c'era un discorso di voler eliminare Berlusconi, ormai sa di vecchio, i poteri occulti vogliono carne fresca, e l'avranno purtroppo...

toffi ha detto...

Finalmente... pensavo di essere l'unico a pensarla in questo modo. I dibattiti sul Lodo Alfano mi parevano una presa per i fondelli immensa, ma di cui non si rendeva conto nessuno.
Ero arrivato a dire a me stesso che forse ero diventato troppo complottista.

Anonimo ha detto...

Sono d'accordo che vogliono farlo fuori, ormai mi sembra evidente. E probabilmente lo faranno appunto con uno scandalo giudiziario (non c'è che l'imbarazzo della scelta).
Ma non concordo sul fatto che la storia del lodo sia uno scambio di messaggi.
Anzi, secondo me, lui, sapendo che stanno cercando di incastrarlo, con il lodo ha tentato di pararsi il culo ma gli è andata male.
Cmq il succo resta sempre lo stesso: gli stanno facendo le scarpe. Lui però è abile. Sarà un bell'incontro eheheh... staremo a vedere.

Anonimo ha detto...

applausi....
finalmente un articolo non da rincitrulliti dal sistema che va un attimino oltre

Anonimo ha detto...

Paolo, sono d'accordo su (quasi) tutto.
Quel "Berlusconi è una persona intelligente" però...

Galeazzo Gargiulo ha detto...

Una cosa è certa: qualcosa di grosso bolle in pentola ..

Stefania Nicoletti ha detto...

Eh sì, Galeazzo. C'è molta carne al fuego.

giuditta ha detto...

Paolo (ti posso dare del tu?) sono d'accordo al 100%!

Barzo ha detto...

se Soros, fioriranno..

messaggero ha detto...

Paolo. senzaltro vedi oltre la massa. Concordo con le tue tesi.
Fai solo un piccolo sforzo: aggiungi anche la data.

Paolo Franceschetti ha detto...

Messaggero non sono così acuto. I loro sistemi di comunicazione mi codice mi sono ancora sconosciuti.
Li puoi aggiungere tu?

Paolo Franceschetti ha detto...

Ps. Messaggero... e se sai qualcosa sul come si calcolano le date diccelo.
Un abbraccio
Grazie

Anonimo ha detto...

e le pecore furono zittite...

grande Franceschetti

Silvio Berlusconi ha detto...

mi farò processare!

Anonimo ha detto...

Probabilmente sarà il processo Mills a determinarne la fuoriuscita.
Guzzanti nel suo blog ha già detto che Berlusconi arriverà forse a fine anno e ormai siamo in ottobre.
Il vaticano lo ha mollato.

Anonimo ha detto...

COMPLOTTO: come sapete non ho mai creduto al complotto. Comincio a ricredermi nel senso che vedo una trama molto ben cadenzata: la vicenda papi, la D’Addario, l’uno-due del Lodo Mondadori e del Lodo Alfano. Se è così, si può pensare che il partito americano abbia cadenzato con cura un’agenda composta di un lavoro al corpo progressivo e significativo, fino alle mazzate finali oltre le quali si intravede lo sfacelo. Se esiste una manina, o una manona, noi non lo sappiamo. Ma sappiamo che se c’è dietro un arto guidato da una intelligenza, tutte le contromosse sono state calcolate, insieme alle contro-contromosse.

L’Italia entra in una fase di grandissimo turbamento con conseguenze che a prima vista mi sembrano difficilmente calcolare.

Commenta Berlusconi: VIva gli italiani, viva Berlusconi. Fantastico. Il punto è che il governo delegittima la Corte Costituzionale definendola un organo politico in mano alla sinistra, ma in compenso Berlusconi si dichiara pronto ad affrontare i giudici e a non andare alle elezioni anticipate. Bossi non ripete che porterà il popolo in piazza e sembra che non abbia capito un cazzo di nulla. Per lui le escort sono manovrate dalla mafia. Aggiungo io: viva l’Italia, viva la democrazia, viva la libertà, viva i liberali italiani di tutti i partiti.


TADA'! paolo guzzanti entra nel girone dei complottisti!

Galeazzo Gargiulo ha detto...

Ve lo spiego IO in cosa consiste la fazenda!
Il Berlusca stava (e sta) per prendere veramente il potere.

E questo alla RR non va bene, perchè Silivetto non è uno dei loro e non ce lo faranno mai diventare, è un parvenù!

Tradotto in termini comprensibili, non è un rettiliano come lo!

Galeazzo Gargiulo ha detto...

Vista la mostruosa importanza del post precedente, lo ri-pubblico senza gli errori materiali che la RR vi ci aveva infilato:

Ve lo spiego IO in cosa consiste la fazenda!
Il Berlusca stava (e sta) per prendere veramente il potere.

E questo alla RR non va bene, perchè Silvietto non è uno dei loro e non ce lo faranno mai diventare, è un parvenù!

Tradotto in termini comprensibili, non è un rettiliano, come invece sono loro!

Anonimo ha detto...

Se posso permettermi una citazione

http://veritaedemocrazia.blogspot.com/2009/09/il-regolamento-di-conti.html

messaggero ha detto...

Paolo, hai notato che hanno incominciato ad irrorare di scie chimiche la città di viterbo? Mai successo prima. Che sia un avviso ai massoni di cui è ricca la città?

peppecarpentieri ha detto...

Ciao Paolo,

condivido le tue riflessioni.
http://peppecarpentieri.wordpress.com/2009/10/08/distrazioni-di-massa/

Peppe C.

Anonimo ha detto...

Secondo me con Silvio possono scottarsi, è imprevedibile. Forza Silvio!!!

Conte Senza Palazzo ha detto...

Eh si, sembra proprio che la fazione massonica tecnocratico-britannica abbia la sua bella convenienza a separarsi da quella degli eredi P2 (per il momento). Comunque, tutto viene fatto per convenienza, da bravi massoni. Sottobraccio quando conviene, separati quando non conviene. E poi c'e' il Vaticano (con al suo interno altrettante e forse piu' fazioni).

Anonimo ha detto...

Mah!
Stranamente c'era qualcun altro ...qualche anno fa che dichiarava di voler combattere la "perfida alcyone".

Non ce l'ha fatta.

Complotto nel complotto del complotto:-)))

Memoria corta?

Anonimo ha detto...

Mi correggo:-"Albione"

9980 ha detto...

grande articolo !!

franceschetti continua così!

Anonimo ha detto...

Quindi più che a un golpe bianco stiamo assistendo ad un tentativo di destabilizzazione (geo/)politica, una partita ovviamente (come avviene solito fare in questi singolari casi) giocata non tramite uno scontro aperto e frontale ma attraverso attacchi trasversali (miranti anche a conquistare un certo consenso popolare o se non altro per poter iniziare ad abituare i più ad un certo tipo di idea o di avvenimenti) e quindi parafrasando la cosa su di un livello piu comunemente accettabile mediante un linguaggio più sdoganabile.

A tal proposito mi viene in mente ciò che ha riportato tempo fa,sempre su questo blog, il buon Abate Vella (ferrato in questo tipo di retoscena) sul discorso dello scontro indiretto tra "forze" endogene italiane e "l'impero" occidentale..... :)


ayarbor

Giuseppe ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Giuseppe ha detto...

Ciao Paolo, una analisi molto interessante e largamente condivisibile. Io mi sono sempre chiesto la reale utilita' delle famose dieci domande di Repubblica. Perche' attaccare il premier su qualcosa di poco importante come la vicenda Noemi o le escort quando esistono una miriade di altri argomenti ben piu' polposi (Mills, Mangano, All Iberian, etc.)? Tutto ha l'aria di un gran polverone e basta.

Barzo ha detto...

in questo panorama, come si colloca il movimento di Luca "agnelli" di montezemolo?

Anonimo ha detto...

http://www.repubblica.it/2009/10/sezioni/politica/giustizia-12/retroscena-milella/retroscena-milella.html

Ghedini e C. stanno sfornando qualcosa di peggio del lodo alfano....
Per capirci, basta che un magistrato intervenga in un'assemblea dell'Anm e esprima un giudizio negativo su una legge ed è fuori dal processo. Il lodo Alfano congelava i processi, queste norme li cancellano.
***E tutto questo per sfuggire al processo Mills.

Painburn ha detto...

Notizie interessanti...Molto interessanti...Se ti candidi Paolo però non verrò mai più a leggere i tuoi articoli perchè perderai di credibilità....Non fare la fine di Beppe grillo!!

Anonimo ha detto...

ho trovato un link che parla di miscuglio tra gesuiti,gente del vaticano,eilluminati di baviera.

La triade agirebbe così secondo chi ha scritto:

Gesuiti che controllano il vaticano,il vaticano controlla gli illuminati di baviera.
Secondo me è buono buttare l'occhio:
http://www.menphis75.com/gesuiti_e_nwo.htm

Anonimo ha detto...

Berlusconi e la classe dirigente della "sinistra" complice con la tessera P2 1816 hanno ottenuto, purtroppo a danno della nostra democrazia, lo scopo che si prefiggevano nel 1994 oscurando il lavoro di Ruggeri e Guarino
http://pcampoli.blogspot.com/2005/11/dal-libro-berlusconiinchiesta-sul.html
: far passare 15 anni senza che fosse fatta giustizia su tanti crimini, a partire dalle stragi di Falcone e Borsellino e tante altri crimini.
Nel 1994, in violazione degli art. 21 e 27 della Costituzione (basta leggersi l'introduzione del libro di cui ho dato il link) e in violazione del decreto del 1957, e' stata permessa la legittimazione della tessera P2 1816 per permettere a lui di salvarsi dalla galera (operazione oramai raggiunta, in galera non ci andra' piu' a differenza del disgraziato che ruba la mela) e alla "sinistra" di allontanare nel tempo la scoperta dei numerosi scheletri nell'armadio.

I prezzi che la nostra societa' sta pagando sono sotto gli occhi di tutti : illegalita' diffusa, democrazia limitata, corruzione, intere generazione di giovani distrutte, prive di valori morali e civili, a partire da quelli che sono alla base della Costituzione italiana.

Filippo de Lubac ha detto...

Condivido la lettura di fondo (di sistema) in cui Paolo colloca l'attuale situazione italiana. Mi permetto di segnalare l'incredibile intervista che Dell'Utri concesse al Corriere della Sera sul finire della primavera 2009. Costituisce la conferma scritta che il Cavaliere ha esaurito il suo compito e glielo hanno detto chiaramente. Per saperne di più: http://toghelucane.blogspot.com/2009/06/berlusconi-ha-esaurito-il-suo-compito.html

Anonimo ha detto...

venne il tempo di palazzo venezia...
poi repubblliche marinare rifiorrono all'orizzonte,
chi fà uno strano effetto alle donne e fortunato, lo scudo, quel maledetto tornerà sulle nostre teste, capito gente?

giosby ha detto...

Mah!

Voi dite che berlusconi è al tramonto e ormai il tempo è scaduto.

Io ci credo poco!

Secondo me ce lo dobbiamo sorbire ancora per un bel po'

Sbaglio?
Può darsi!

Ma io dico che alla fine del 2010 è ancora in sella, processi o non processi, in barba a quello che dice Guzzanti!

Nessuno ha mai guidato una macchina mediatica come quella del berlusconi e lo sbando che ne deriverebbe dall'uscita di scena del pilota è incalcolabile.

Silvio è un trucco che funziona, nonostante tutto! Anzi, proprio perché è un buon bersaglio sul quale scaricare tutta l'aggressività ...

Scommettiamo?

O no?


:-)

democrito ha detto...

quando parli di leggi dai il meglio, complimenti x la lucidità dell'articolo.

vorrei solo aggiungere che mentre ci stanno facendo le scarpe, ci pigliano anche x il culo con il nobel per il nulla ad obama, che si premura di rispondere "WOW", con le trasmissioni di santoro, gli editoriali di travaglio e le interviste a dipietro che inneggia alla vittoria. la morte di mike era un segnale ben preciso, o lo psiconano si toglie dalle palle o non arriva vivo a fine anno. d'altra parte a un ometto di 75 anni, un infarto puo sempre capitare.

non a caso tutto succede alla vigilia dell'entrata in vigore del trattato di lisbona e c'è bisogno di un grosso cambiamento della classe politica italiana che, per quanto asservita alla massoneria, ha troppi interessi privati in gioco, mentre quel che serve sono dei fantocci dalla faccia onesta e dal cervello in pappa.

Anonimo ha detto...

il 22 giugno di quest'anno Cossiga ha dato dei "consigli" a SB:

I consigli di Cossiga al premier.
Cossiga dalle pagine del Corriere, scrive al premier da amico e da politico per dare alcuni consigli come quelli che possono dare «comparse» nel teatrino della politica. In un momento in cui il Cavaliere si trova «a torto o a ragione, in un brutto impiccio: per motivi «sentimentali» e anche per motivi, diciamo così, mercantili». Cossiga ritiene che il premier «sia vittima dell'odio dei tuoi avversari ma anche delle tue imprudenze e ingenuità». Scrive di non credere che il premier «sia vittima di un complotto». «Lascia stare i complotti - prosegue il presidente emerito della Repubblica – e respingi anche l`odio che è un cattivo consigliere anche per chi ne è oggetto». Lo invita a vendere Villa La Certosa, «o meglio regalala allo Stato o alla Regione Sarda: è indifendibile e "penetrabilissima". Lascia anche Palazzo Grazioli, che ha ormai una fama equivoca e trasferisciti per il lavoro e per abitarvi a Palazzo Chigi». Non chiedere scusa a nessuno, scrive Cossiga, salvo che ai tuoi figli, quelli almeno che hai in comune con Veronica. «Non mi consta che gli altri due grandi sciupafemmine come Kennedy e Clinton abbiano mai chiesto scusa al loro popolo». Chiede poi a Berlusconi di far la pace con Murdoch («tra ricchi ci si mette sempre d`accordo») e di cercare un armistizio con l`Anm («porta alle lunghe la legge sulle intercettazioni e quella sulle modifiche del Codice di Procedura Penale e dai ai magistrati un consistente aumento di stipendio»). Altrimenti se il premier vuole fare la guerra deve tenere al Senato un duro discorso sfidando l`opposizione, «fa presentare una mozione di approvazione delle tue dichiarazioni, poni la fiducia su di essa e, come ai gloriosi tempi della Dc con il Governo Fanfani, fatti votare contro dai tuoi, impedendo con i voti la formazione di un altro governo, porta così il Paese a inevitabili nuove elezioni». Perché la guerra, conclude Cossiga, «è sempre meglio per te, per l'opposizione e per il Paese, di questo rotolarsi nella melma».
http://www.ilsole24ore.com/art/SoleOnLine4/Italia/2009/06/berlusconi-cossiga-bondi-ferrara.shtml?uuid=ea7505ac-5f09-11de-b8ec-b5bd5d49d50c
::::
pare che i consigli dell'emerito non siano stati ascoltati. La ville in sardegna non è stata venduta e abita ancora a palazzo grazioli....e non intende certo andare ad elezioni anticipate.L'armistizio con Anm non è stato fatto. Quello che dice Cossiga erano indicazioni precise "per uscire dalla melma".
Evidentemente,più tardi, sono arrivate altre soluzioni (come dice Guzzanti).

Giuseppe ha detto...

Complimenti, ci sono spunti interessantissimi su questo post a cui non avevo pensato, anche se non sono d'accordo su tutto!
Ciao

Anonimo ha detto...

non sono d'accordo. Il lodo alfano aveva come unico scopo far decorrere la prescrizione. E comunque Dell'Utri non è stato condannato per associazione mafiosa, ma per concorso esterno in associazione mafiosa, che è ancora più grave visto che mette in evidenza la trattativa mafia-plitica-imprenditoria

Anonimo ha detto...

la consulta ha fatto il suo dovere, quella porcata tutta italiota doveva essere bocciata. poi ci sono ovviamente molti altri problemi, ma almeno quella porcata è stata giustamente eliminata.

Anonimo ha detto...

Dimissioni del sindaco di Matera Buccico...
si è dimesso ma il fatto strano è che ha anche trovato in un contenitore all'ingresso del palazzo dove abita della carne putrefatta e una frase : Dopo le tue dimissioni mangiati anche questo. Buona fortuna.
E' vero che la sua maggioranza aveva problemi ma queste dimissioni mi sembrano alquanto improvvise, poi questa strana lettera...

Anonimo ha detto...

io non sono cosi sicuro sia un piano pianificato,penso sinceramente che il burattino p2ista gli sia sfuggito di mano,mi spiego ha accumulato troppo potere sia mediatico finanziario e politico,sanno che se cadra sotto i colpi di una rivolta del popolo si trascinera tutto l'impero di corruzione e la sinistra, falsa opposizione,e se magari andrebbero al governo gente che tiene per il popolo,succederebbe che scoprirebbero un vaso di pandora,dalla bce truffa,alle scie chimiche,e altre porcate varie,immaginate l'eco in europa,ma cosi andra perche berlusconi e'stupido e arrogante e resteraal governo sara la violenza a cancellarlo,anche se stanno prendendo provvedimenti fini e altri,loro non sono onnipotenti,tutto gli sfuggira di mano,la loro fine sta arrivando

white wolf ha detto...

io non sono cosi sicuro sia un piano pianificato,penso sinceramente che il burattino p2ista gli sia sfuggito di mano,mi spiego ha accumulato troppo potere sia mediatico finanziario e politico,sanno che se cadra sotto i colpi di una rivolta del popolo si trascinera tutto l'impero di corruzione e la sinistra, falsa opposizione,e se magari andrebbero al governo gente che tiene per il popolo,succederebbe che scoprirebbero un vaso di pandora,dalla bce truffa,alle scie chimiche,e altre porcate varie,immaginate l'eco in europa,ma cosi andra perche berlusconi e'stupido e arrogante e resteraal governo sara la violenza a cancellarlo,anche se stanno prendendo provvedimenti fini e altri,loro non sono onnipotenti,tutto gli sfuggira di mano,la loro fine sta arrivando

Anonimo ha detto...

se magari andrebbero al governo...

se magari imparassi a scrivere?

Anonimo ha detto...

SCUSATE L'OT GENTE.... vorrei che il signor franceschetti o qualcuno di voi utenti rispondesse a queste mie curiosità per favore.......
-DA COSA SI CAPISCE CHE TOTO' ERA UN MASSONE?
-LO SONO ANCHE TRAVAGLIO E SANTORO?
grazie

Dubbiosa ha detto...

Lodo o non Lodo, aldilà del parteggiare con la sinistra e fare gli antiberlusconiani colti, sarebbe onesto parlare, per esmpio, di De Benedetti & Co. ( Prodi, pd, ecc ecc). nel parlare di giustizia, bisognerebbe distinguere tra il giustizialismo e le Leggi che, pure in vigore, la fanno fare franca ad un bel po' di gente. Dell'Utri condannato a 8 anni e sta ancora lì? Giusto. E De Benedetti e compagnie cantando, che hanno spolpato l'Italia in modo delinquenziale? Questi non sono nell'elenco, vero? Vi invito ad essere onesti, perchè bisognerebbe fare un lungo elenco di persone, mica solo quelle che fanno comodo a voi. E diciamocela tutta: chi vi paga? Addio faziosetti.

Peste ha detto...

Caro Paolo articolo eccellente!
Come al solito hai centrato in pieno il problema. La tua mente è sempre più brillante ed acuta.

Lo sò che non c'entra molto con l'articolo, ma hai notato come per la ricostruzione dell'Aquila il Papi abbia lottato con le unghie e con i denti? ed invece per Messina la cosa è molto sotto tono?
Papi aveva forse un debito con l'Aquila, o forse doveva dimostrare qualcosa ai suoi "colleghi" dato che in quella città risposa Celestino V....con tutti i suoi segrti?
Un bacio e a presto

Spartaco ha detto...

Ciao Paolo.

Una curiosità.

Berlusconi è stato piduista. La P2 era una loggia massonica che aveva come scopo quello di sovvertire le istituzioni attuando riforme come bipolarismo e separazione delle carriere, impossessandosi degli organi di stampa. Come ha recentemente confermato Gelli in persona, in Italia sta avvenendo tutto ciò. E soprattutto grazie all'ex affiliato Berlusconi.
Ma se oggi la massoneria ce l'ha con lui, come è possibile che questo atteggiamento si concili con la fedeltà di Berlusconi al Piano di Rinascita?

corsaro ha detto...

DA COSA SI CAPISCE CHE TOTO' ERA UN MASSONE?
-LO SONO ANCHE TRAVAGLIO E SANTORO?
grazie

nn te lo dico.

corsaro ha detto...

Berlusconi è stato piduista. La P2 era una loggia massonica che aveva come scopo quello di sovvertire le istituzioni attuando riforme come bipolarismo e separazione delle carriere, impossessandosi degli organi di stampa. Come ha recentemente confermato Gelli in persona, in Italia sta avvenendo tutto ciò. E soprattutto grazie all'ex affiliato Berlusconi.
Ma se oggi la massoneria ce l'ha con lui, come è possibile che questo atteggiamento si concili con la fedeltà di Berlusconi al Piano di Rinascita?

12 ottobre 2009 13.33

al risultato finale bisogna arrivarci seguendo la procedura appropriata.inoltre le personalità particolarmente forti possono procurare qualche inquietudine.

Anonimo ha detto...

il governo precedente non mi piaceva, ma questo è ancora peggio, decisamente. e in un paese normale il corruttore piduista sarebbe ovviamente in galera.

Anonimo ha detto...

totò era un massone dichiarato

Anonimo ha detto...

inoltre vedo che è tornata quella rompi palle di dubbiosa
mi ricorda anti stato del forum

Anonimo ha detto...

ma mi faccia il piacere mi faccia!!

LaPolvereProvocaCertiEffetti ha detto...

Ho le prove che Totò,Peppino e la Malafemmina mi hanno perseguitato con larvate minacce. Costoro facevano parte della P2 ed ogni loro film celava messaggi in codice il cui contenuto era quello di demolire la mia persona.
Firmato: Ins.
La Polvere Provoca Certi Effetti.
Indirizzo: nn ve lo dico
Tel: nn ricordo

Conte Senza Palazzo ha detto...

Toto' era massone, ma secondo me lo era diventato (da maturo) principalmente come mezzo per arrivare al suo sogno di una vita, cioe' quello di farsi riconoscere il titolo nobiliare di "Principe del Sacro Romano Impero". Per Toto' questa era una ragione di vita e forse pensava (probabilmente a ragione) che la massoneria lo avrebbe aiutato.

Comunque, eziandio, a prescindere...
Ho notato che Dubbiosa ha detto "Addio". Fosse che fosse la volta bbona...

LaPolvereProvocaCertiEffetti, attento: il complotto di Toto', Peppino e la Malafemmina potrebbe portare alla demolizione di un tuo muretto a secco, o al massimo al tiro a segno sulle tue finestre da un calessino...

Davide M. ha detto...

Beh staremo a vedere.
La cosa sola che importa è togliere da mezzo un puttaniere che gioca con la pelle degli italiani da ben 10anni e passa. e noi muti senza dire nulla.
lodo o non lodo lui dovrà essere eliminato..e non solo lui. io eliminerei tutti..destra e sinistra!

Anonimo ha detto...

DA STAMPARE E CANTARE:

Lo chiamavano Bocca Mafiosa
portava l'amore portava l'amore
lo chiamavano Bocca Mafiosa
portava le gnocche a Villa Certosa

appena egli scese in campo
contro le forze della sinistra
tutti si accorsero in un lampo
che era un colluso ed un piazzista

chi fa politica per un ideale
chi se la sceglie per professione
Bocca Mafiosa né l'uno né l'altro
lui per scampare alla prigione

ma la passione spesso conduce
a soddisfare le proprie voglie
a frequentare le minorenni
fino a tradire la propria moglie

e fu così che da un giorno all'altro
Bocca Mafiosa subì l'affondo
degli scoop de La Repubblica
e dei giornali di tutto il mondo

ma tutti gli uomini del Presidente
con una strategia surrettizia
sui tg e nelle televisioni
non diffondevano la notizia.

Si sa che la gente mantiene il silenzio
come Mills fece per l'assistito
si sa che la gente mantiene il silenzio
se tale silenzio è retribuito

così una escort mai stata ministrache le parole del premier registra
si recò alla procura di Bari
a testimoniare sui loschi affari

e rivolgendosi al Cavaliere
e all'avvocato suo faccendiere
disse "le cose che ho rivelato
saran valutate da un magistrato"

e quelli andarono da "Il iornale"
e rilasciarono un'intervista:
"quella schifosa c'ha qualche mandante
sicuramente un comunista"

"E arrivarono a diffamarmi
questi cosacchi questi cosacchi
se qualcuno vuole incastrarmi
risponderò con le mie armi"

il senso etico non è una dote
di cui sian colmi i politicanti
ma quella volta a difendere Silvio
non si schierarono tutti quanti.

Dietro al suo culo c'erano tutti
Minzolini, Fede, Gasparri
con una lingua talmente asciutta
che sembravano dei ramarri

ad osannare chi da trent'anni
con le sue imprese, con le sue imprese
ad osannare chi da trent'anni
condiziona tutto il paese

c'era un cartello giallo
con una scritta nera
diceva "candidami alle europee
te la do se mi fai far carriera".

ma gli scandali di Berlusconi
che siano tangenti o che sian condoni nella Repubblica delle Banane
durano solo due settimane

e all'occasione successiva
con altre zoccole si divertiva
chi ebbe un lavoro chi ebbe una spilla
lui solo in mezzo a tante Brambilla

persino il parroco lo disprezza
per la sua lotta all'immigrazione
lo spot effimero della monnezza
il nucleare, la sicurezza

e con Obama neopresidente
inevitabile è il paragone
a loro un giovane vincente
a noi un maniaco col pannolone!

Anonimo ha detto...

il vero problema sono proprio gli italioti che mandano al potere gente infame! un popolo serio non avrebbe certo questo governo...

Conte Senza Palazzo ha detto...

Premesso che non sono e non sono mai stato a favore del governo attuale e di Berlu (anzi, proprio il contrario), a me preoccupa anche l'alternativa. Il PD, fin da quando aveva cominciato a flirtare con la massoneria tecnocratica ai tempi di Occhetto (forse gia' ai tempi di Berlinguer?) e' eterodiretto in gran parte da questi signori (ma "Signori si nasce", direbbe Toto'). Del resto anche alcuni personaggi del centro-destra sono di questa fazione. Il PD non e' affatto di sinistra, ma e' un'altra destra. Piu' presentabile, forse, con il vestitino stirato, ma sempre destra e'.
Intendo dire che qui non si tratta di schieramenti, PDL contro PD, ma si tratta di fazioni trasversali, espressione di fazioni massoniche, con l'aggiunta dell'Opus Dei. Nessuna di queste fazioni scalda il sedile di Montecitorio, Palazzo Chigi o Palazzo Madama nel nostro interesse di cittadini. Chi crede nella rappresentazione ufficiale della politica e' ingenuo.

Anonimo ha detto...

infatti mi fa skifo pure il pd, che è una finta opposizione. ma per ora al governo c'è gente pure peggiore! :(

Paolo Franceschetti ha detto...

spartaco..

far parte della massoneria non significa essere intoccabili. Probabilmente Berlusconi sta dando fastidio a qualcuno e il suo tempo è finito.

Emanuele De Matteis ha detto...

ITALIA: UN Paese che se ti sai destreggiare bene, puoi fare quello che cazzo vuoi.