sabato 3 ottobre 2009

Collaboratore di Luogocomune scompare misteriosamente in mare il 29 agosto


Nicoletta Forcheri dal sito: cose nostre a casa nostra

http://mercatoliberotestimonianze.blogspot.com/2009/09/franco-caddeo-una-scomparsa-sospetta.html


Franco Caddeo, ricercatore della verità ed esperto in scie chimiche, noto ai lettori di luogocomune, di comedonchisciotte, e di altri siti d’informazione, è disperso in mare dal 29 agosto scorso.
Egli ha preso il canotto per andare a pescare, nella sua amata Sardegna, e non è piu tornato.

E’ stato ritrovato il canotto con il motore acceso, lui è sparito con tutte le sue cose, tranne gli occhiali da sole e la crema solare.
Si può dire che è scomparso nella più pura tradizione massonica, senza lasciare traccia, svanito nel nulla, in una scomparsa così sospetta da fare pensare alle modalità dei rapimenti UFO. I quali si stanno dando molto da fare ultimamente (cfr.http://www.affaritaliani.it/cronache/estate-ufo-inchiesta40909.html) da far pensare alla preparazione del maggiore false flags della storia dell’umanità, mentre i soliti (ig)noti ci scippano il mondo. Sempre che la loro presenza in Terra non sia vera.
Scomparse, per incidente, rapimento “alieno”, cancro, infarto o finto suicido, che si ripetono sempre - guarda caso - in concomitanza della necessità di abbassare del tutto i riflettori su foschi disegni criminali di controllo totale del mondo. E le scie chimiche, i connotati di quel disegno, ce li hanno tutti. Come diceva qualcuno, per rendere invisibile ai più qualcosa, il migliore modo è mettercelo sotto il naso. Solo i più sensibili, gli animi fanciulleschi, riusciranno a vedere. E Franco Caddeo era uno di loro. E così come a volte “spariscono” i grossi criminali in colletto bianco al momento della dovuta gogna mediatica, che stranamente puntualmente viene soffocata dal fragore mediatico premeditato su inezie (cfr. Jean Paul Juguet della Total, arrestato contumace), così anche le sue tracce su internet si stanno affievolendo, si fanno scarse, rare, saltuarie - che sia sulle circostanze della sua scomparsa o sulle sue argomentatissime disquisizioni in materia di scie chimiche e altro.Ad esempio, con una rapida ricerca sul net, non ho ritrovato alcuno dei suoi documenti più corposi, come ad esempio questo http://www.mydatabus.com/5z/gva.vg/shotgun61/Scie_chimiche_di_Franco_Caddeo.pdf . Sparito nel nulla.
Questo è il risultato della ricerca a suo nome su youtube:
Nessun video trovato per “”franco caddeo””
Video recenti per “franco caddeo”
Risultati per: caddeo
Faccio quindi un appello a tutti voi per ricuperare i suoi documenti più probanti, salvarli velocemente prima che ai piani alti di Google decidano di farli sparire tutti.Ripubblico - per dare un’idea di chi sia Franco Caddeo - la lettera della sua famiglia diffusa in questi giorni nei commenti del sito Luogocomune
e ci stringiamo attorno ad essa nella speranza e nel dolore.Perché siamo tutti dei Franco Caddeo.
Nicoletta Forcheri
.
.
-----------------------------------------------------------------------
E' scomparso in mare il 28 Agosto, durante una battuta di pesca in gommone. Era da solo. Il mare calmo, una bella giornata. Franco Caddeo era un attivista, si occupava di scie chimiche e delle basi militari in Sardegna. Aveva pubblicato molti video, tra cui interviste a famiglie con bambini malformati a causa dell'uranio impoverito. Era una persona seria e competente, non certo un esaltato. Inquietante ciò che riporta L'Unione Sarda: Da venerdì pomeriggio, quando la motovedetta della polizia ha trovato alla deriva il gommone che Franco Caddeo aveva affittato la mattina a Putzu Idu, il caso è diventato sempre più complicato. Non soltanto perché al momento del ritrovamento il motore era ancora acceso, ma anche perché a distanza di quattro giorni guardia costiera, forestale, carabinieri e polizia non hanno recuperato neanche un indizio. Neppure un oggetto che appartenga a Franco Caddeo. La crema solare e le canne da pesca che stava utilizzando venerdì mattina sono rimaste tutte sul gommone, ma lui è scomparso nel nulla.
.
L'ultimo articolo è del 1 Settembre, e in una zona dove non è che succedeno chissà quali fatti di cronaca è piuttosto strano.

-----------------------------------------------------
Re: Un ricordo di Franco Caddeo
Dopo il mio contributo di ieri vengo oggi la seconda volta qui in questo blog. La famiglia di Franco mi ha chiesto di pubblicare una lettera da parte di loro per voi. Con il loro consenso pubblico tutta la lettera che mi hanno mandato.
Lui ci vorebbe forti quindi forza a tutti.
Lucia
——————-
Ciao Lucia,
Abbiamo letto il tuo bellissimo intervento su Luogocomune e ci siamo molto commossi.
Nostra madre ha chiesto che le stampassimo tutti i commenti pubblicati dal sito su Franco.
Con mio fratello Paolo e le figlie di Franco, Stefania e Valeria, avevamo già deciso di scrivere qualche riga di ringraziamento per tutti gli amici di LC che hanno manifestato il loro affetto.
Ma non pensavamo di farlo immediatamente perché non è facile in questo momento trovare lo stato d’animo e le parole giuste per parlare di nostro fratello, figlio e padre.
Oggi leggendo le tue parole non abbiamo trattenuto l’impulso di dare subito in qualche modo il nostro contributo, affinché chi ha il desiderio di sapere qualcosa di più su di lui possa avere una testimonianza della sua famiglia tanto amata.
Non è stato possibile registrare un nuovo utente sul sito, quindi ti chiediamo di pubblicare questa lettera da parte nostra.
Inizieremo col dire che Franco è prima di tutto un guerriero. Non a caso ha nella spalla sinistra e nel braccio destro due bellissimi tatuaggi maori. Sono la sua dichiarazione di guerra. Contro la menzogna di questa marcia società occidentale. Contro il cinismo, l’avidità, la cecità e la disumanità della sua miserabile “classe dirigente” e contro la viltà e l’ottusità del gregge da quella manipolato.
Lui ha fatto la sua scelta, difficile e pericolosa ma da guerriero: “..non dalla parte di chi opprime e sfrutta ma nemmeno da quella di chi si lascia opprimere e sfruttare. Sarò libero e pagherò se necessario qualunque prezzo per questa libertà.” Questo dice. E’ innamorato della cultura dell’antico Giappone, dove il concetto di onore aveva un senso. Conosce a memoria tutti i film di Kurosawa. Ed è anche innamorato del sogno di un popolo sardo libero, indomito e coraggioso dove il concetto di onore ritorni ad avere un senso. Franco: idealista, a volte ingenuo, spesso arrabbiato, sempre umano.
Da ragazzo giocava a calcio, da stopper. E’ difficile immaginare un ruolo più adatto a lui: al centro della difesa, davanti al libero, a fermare il centravanti avversario. Non è mai stato dotato di un fisico imponente ma ha sempre avuto una grinta ed un coraggio impressionanti. C’è un aggettivo che viene subito in mente ricordandolo in maglietta e calzoncini a confrontarsi con i centravanti delle squadre dei paesi di tutta la Sardegna: coriaceo. Chi ha giocato ai nostri tempi a calcio lo sa: i centravanti dei paesi sardi, in particolare dell’entroterra nuorese, ma in genere di tutta l’isola dovevano essere scelti tra gli elementi più grossi e duri del paese e dintorni. In pratica dei cinghiali sardi a due gambe, decisi a sfondare tutto quello che si trovava davanti alle loro zanne. Tutti hanno imparato a rispettarlo e persino a temerlo. C’è un episodio con un centravanti, credo di Orani, grande, grosso e prepotente con il quale se l’erano date di santa ragione tutto il tempo. Alla fine della partita, mentre rientravano negli spogliatoi, il centravanti, insoddisfatto di non aver prevalso, gli andò incontro minaccioso per decidere la cosa a cazzotti. Purtroppo per lui si ritrovò a terra senza nemmeno accorgersene. I sardi possono immaginare un classico colpo da ko tipico dell’isola. Questo episodio solo per farvi sapere che Franco non ha mai avuto paura di nessuno. Ma vogliamo anche ricordare che diversi anni più tardi i due si incontrarono casualmente, fuori dai campi di calcio, e diventarono amici.
Perché Franco è un Uomo. Con tutte le sue debolezze, il suo carattere difficile, la sua anima tormentata, la sua sensibilità esagerata ma sempre pronto a dare la sua amicizia, senza pregiudizi, a chiunque gli dimostri lealtà e umanità. Sempre pronto a buttarsi anima e corpo senza risparmio nei progetti e nelle lotte in cui crede.
Franco ha sempre rifiutato la strisciante, subdola omologazione che questa società insinua nelle nostre teste sin da bambini innocenti. Da parecchi anni aveva eliminato dalla sua vita persino la presenza dello strumento principe di questa omologazione la TV. Ma il sistema, ottuso e insistente, continua a pretendergli il pagamento del canone della “RAITV”, che nemmeno sotto tortura accetterebbe mai di guardare.
E’ sempre dura uscire dal gregge e camminare da soli, il sistema non ci vuole. Ma alle volte incontri nel cammino qualche altro splendido dissidente solitario che ti da animo e forza per pensare di far parte di qualcosa di buono e di non essere completamente solo e pazzo. Lui ne ha trovati tanti, uomini e donne, molti su questo bel sito di persone non-omologate. Altri ovunque sia stato, in giro per il mondo. Perché è difficile non innamorarsi della sua voce profonda, della sua schiettezza e della sua simpatia, in qualunque lingua parli.
Franco, ovunque tu sia siamo sempre insieme.
Un abbraccio a tutti quelli che gli vogliono bene.
Lella, Stefania, Valeria, Paolo e Marco.
P.S. Un bacetto dalla piccola Lavinia che ancora non capisce che lo zio non si trova.

55 commenti:

Anonimo ha detto...

Onore a Franco e a tutti i Guerrieri piu' o meno conosciuti, che lottano per un mondo migliore,rischiando se stessi ogni giorno,,,, namaste

Anonimo ha detto...

Noto, forse perche sabato e tutti sono a fare il week end, che i commenti a quest'articolo tardano ad arrivare... ci stiamo cagando addosso???? Un blogger è stato eliminato... la questione delle scie chimiche sembra avere un peso non indifferente per eliminare un noto personaggio del net. Questo significa che forse ci dobbiamo focalizzare proprio sulle scie. Visto che LORO non vogliono che si tocchi l'argomento! Lasciamo perdere l'esoterismo.. qui è una questione di BIZ E POWER.

Anonimo ha detto...

Eliminare la massa non è conveniente. La massa crea il guadagno per le corp., quest'ultime creano la situazione adatta a far nascere il guadagno. Quindi usano vari mezzi che colpiscono la mente e il corpo dell'uomo per renderlo schiavo. Il loro obbiettivo non è eliminare la massa. Ma gestirla.

Anonimo ha detto...

Faccio le mie più sincere condolianze alla famiglia.
Che la morte di Franco (che vuol dire sincero) non passi inosservata, anzi sia di stimolo a tutti noi ed è un segnale ben preciso.

Le scie servono per debilitare e uccidere gran parte della popolazione, ma non lo possono fare in maniera troppo evidente, prima devono debilitare, poi ci sarà il colpo di grazia...

Perchè tutto ciò per chi ormai detiene il potere su quasi tutto il mondo?
Perchè questo mondo gli và pure stretto e per garantirsi le risorse per il futuro (un futuro che si assottiglia sempre più) hanno deciso di portare a compimento questa UTOPIA.

i tempi sono stra che maturi.
c'è un accellerazione in atto in tutto il mondo, un terremoto quì, un maremoto là, uno tsunami, un' inondazione...
La Merkel vince in Germania e dichiara che cisarà un ritorno al nucleare... (strano, ma non erano così orientati verso le energie sostenibili?)
In Italia continua tutto come sempre, come se fossimo dentro un serial di DINASTY o di DALLAS...

forse, probabilmente Franco potrebbe essere stato anche testimone di qualcosa, a parte anche il suo lavoro (ottimo) di blogger/giornalista per poter aver
spinto i probabili mandanti del/degli assassini ad agire.

comunque resta il fatto che oggi testimoniare la VERITà AGGHIACCIANTE che sta dietro alle scie e che non si dice potrebbe anche causare la nostra morte la dice lunga sulla determinazione di chi sta portando avanti questo progetto.

Poche famiglie che controllano l'intera umanità una VERA FOLLIA
e tutti quelli che vi partecipano a questo progetto penso che non siano (nella maggioranza credo) neanche consapevoli delle conseguenze.

un saluto a Franco ovunque sia

Francesco

Anonimo ha detto...

Ieri è scomparso anche il gatto del mio vicino. La cosa è sospetta perchè anche lui passava ore a guardare le scie degli aerei e stava cominciando a farsene un'opinione. La ciotola è rimasta mezza piena però è scomparso il grattatoio.
Ma la cosa più inquietante è che il gatto non aveva ancora fatto parola a nessuno del suo interessamento al problema delle scie. Questo significa che ormai anche i nostri pensieri non sono più al sicuro: riescono a leggerli.

Fabio Piselli ha detto...

scompare un uomo libero che dobbiamo cercare fino a quando non ci porteranno un corpo su cui piangere

dalla Corsica ho attivato i miei amici pescatori e subacquei, per quel che può servire, l'importante è non abbandonare la ricerca delle ragioni di quel gommone vuoto

un abbraccio alla famiglia...

F

F

Conte Senza Palazzo ha detto...

Anonimo del 4 ottobre 2009 ore 9.01,
Ma che senso dell'umorismo intelligente, quasi all'inglese, direi. Ti viene spontaneo alle nove di mattina?

Conte Senza Palazzo ha detto...

Sempre all'anonimo del 4 ottobre 2009 ore 9.01,
sei un complottista. La spiegazione piu' semplice e probabile e' che il gatto del tuo vicino sia scomparso in concomitanza della sagra del coniglio alla cacciatora che si organizza dalle tue parti.

Anonimo ha detto...

@ Conte
l'umorismo mi viene spontaneo a qualsiasi ora: mi basta leggere post come quest'ultimo.
Quando vedo tesi ancora da dimostrare prese per oro colato non so trattenermi.
Magari il tipo è stato fatto sparire o forse è solo caduto in acqua magari per uno sbalzo improvviso del gommone (può capitare se si trova un'onda più alta del normale, di quelle formate da una nave per es., e la si prende male).
Ma siccome lui era un ricercatore delle scie chiiche allora SICURAMENTE è vittima di un complotto. E tutti giù a sperticarsi di lodi per il poveretto e a blaterare le solite trite e ritrite considerazioni sui cattivoni che ci dominano.
E' questa mancanza di senso critico, di sana prudenza nel valutare fatti di cui non si conoscono le circostanze, che scatena il mio umorismo.
Che ci vuoi fare.... è più forte di me.

Anonimo ha detto...

cmq anche tu non scherzi come senso dell'umorismo (alle 10.08 del mattino).
In effetti è vero... il gatto potrebbe essere stato vittima di un tragico equivoco.
Però continua a non spiegarsi la mancanza del grattatoio.
Qui gatta ci cova.

qwe ha detto...

""Ma siccome lui era un ricercatore delle scie chiiche allora SICURAMENTE è vittima di un complotto. E tutti giù a sperticarsi di lodi per il poveretto e a blaterare le solite trite e ritrite considerazioni sui cattivoni che ci dominano.""

eh, però è la verità. faceva indagini serie anche sui poligoni di tiro della NATO. e sicuramente era scomodo. non sapremo mai la verita, ma far sparire la gente scomoda e lo sport preferito dei "cattivoni che ci dominano".

e le scie chimiche "geoingegneria per l'effetto serra" sono la faccenda più scomoda degli ultimi trent'anni. faccenda talmente scomoda, che si ucciderebbe per tenerla nascosta alla popolazione.

poi, ripeto, tutto è possibile.
forse ha avuto un malore, forse no. una cosa è certa: non indagherà più su aerosol militari e poligoni di tiro radioattivi.

una bella fortuna per i militari che hanno occupato la sardegna.
proprio una bella fortuna.

Anonimo ha detto...

una domanda per solange chiedo scusa se faccio una domanda che non è in tema con l'articolo però scrivo qui perchè essendo l'ultimo articolo spero che abbia maggiore visibilità la mia domanda, ho visto che su effedieffe c'è un suo articolo che si chiama ''il vero condono hanno depenalizzato il golpe" però siccome non si può leggere perchè è riservato agli abbonati volevo sapere quale articolo era e se lo ha postato anche qui .
La ringrazio anticipatamente

Anonimo ha detto...

Blondet smetti di fare pubblicità occulta al tuo sito a pagamento

Anonimo ha detto...

Primo,
Il documento di Franco Caddeo sulle scie chinìmiche linkato nell'articolo l'ho appena scaricato e quindi non è scomparso.
Secondo
ma perchè la gente si affolla a commentare e a ribattere con parole senza senso e inutili notizie comunque serie? (vedi il gatto del vicino) sindrome da cretinite acuta?c'è una epidemia.
ANTO

Anonimo ha detto...

Salve, porgo affetto alla famiglia...
Certamente ci vuole una sensibilita' di un certo livello per permettersi di ridicolizzare la scomparsa del signor Franco solo per far rinsavire i "poveri complottisti senza speranza".
Complimenti.
Spero sempre che il ricercatore sia stato in realta' vittima di un rapimento in mare.
Saluti da nemesis

Anonimo ha detto...

http://ricerca.gelocal.it/lanuovasardegna/archivio/lanuovasardegna/2009/09/09/SL6PO_SL604.html
Con tanto di titolone «Franco? Rapito dagli Ufo»
Un estratto dall'articolo recita: 'Si può dire che è scomparso senza lasciare traccia, svanito nel nulla, in una sparizione così sospetta da fare pensare alle modalità dei rapimenti “Ufo”'.

Nell'articolo postato da Franceschetti si capisce chiaramente tutt'altro, e il riferimento agli UFO mi pare + che altro una provocazione. Senza contare che è stato tolto il riferimento alla massoneria. Cos'è? L'arte dell'estrapolazione per buttarla sulla storiella sfiziosa ma di poca rilevanza? Mi verrebbe di rispondermi *Beh, come sempre!*

Anonimo ha detto...

anonimo delle 13 50 ti sarei grata se facessi i commenti ma no n usare il mio nome grazie.... nemesis

ghost ha detto...

quante infiltrazioni fastidiose...

Conte Senza Palazzo ha detto...

Il problema e' che, come la Storia insegna, le persone politicamente scomode e oltre un certo limite conosciute, vengono eliminate in vari modi. Succede ed e' sempre successo. Quindi, avere qualche sospetto fa parte del nostro salutare senso critico.
Vorrei citare Andreotti, che una cosa l'ha detta giusta: "A non fidarsi si commette peccato, ma ci si azzecca quasi sempre". Vorrei anche citare Pasolini, che con ben maggiore autorevolezza ha scritto: "Io so, ma non ho le prove".

Anonimo ha detto...

Certo che in questo blog,ci sono tante teste di c.......!Per fortuna non tutti!
Solidarietà a tutti coloro che hanno le palle di indagare e battersi contro il sistema Malvagio.

Galeazzo Gargiulo ha detto...

Calma, non perdiamo la calma!

Conte Senza Palazzo ha detto...

Anonimo del 4 ottobre 2009 20.45,
Avendo io evidentemente la coda di paglia, spero che non ti riferisca a me. In tal caso, infatti, vorrebbe dire che hai travisato completamente il mio commento. In parole semplici (come si parla in tivu'): il mio commento era a favore di chi cerca la verita', non certo contro.

Anonimo ha detto...

@Palazzo senza conte
hai fatto tutto tu!
Mah!
Non HO tempo da perdere con te!Se hai capito,bene!
Altrimenti,il fraintendimento è tutto Tuo!

Conte Senza Palazzo ha detto...

Ok, scusa.

Anonimo ha detto...

come al solito...OT,e via che si va per prati...

Anonimo ha detto...

Anonimo ha detto...

come al solito...OT,e via che si va per prati...


... a cercare il gatto???

Anonimo ha detto...

:-DDD

Solange Manfredi ha detto...

Per Anonimo delle 11.57

Si, lo trovi a questo indirizzo:

http://paolofranceschetti.blogspot.com/2007/11/attentato-agli-organi-costituzionali.html

Anonimo ha detto...

Volevo chiedere a Paolo cosa ne pensa del simbolo dello stato del colorado:http://files.splinder.com/d4a4c5db471793663ac1c298ef5c9ff3.jpg
Grazie.Ciao

Anonimo ha detto...

Ho sentito dire che Paolo ama il profumo di Sarin! ma è vero???

Anonimo ha detto...

A quanto sembra, anche il mitico Galeazzo Gargiulo stà vedendo i sorci verdi: è stato rapito dalla Rosa Rossa!!!

Leggete qua:
http://galeazzogargiulo.blogspot.com/2009/10/edizione-straordinaria-galeazzo-rapito.html

Anonimo ha detto...

Attento Paolo!!!

MinT ' Ossico ha detto...

Il periodo è veramente di merda.

Solidarietà alla famiglia Caddeo.

e Forza Galeazzo ! Tieni duro, lo so' che ti hanno costretto a scrivere di inviare soldi, mentre il tuo animo nobile schifa il vil danaro.......

Anonimo ha detto...

vi scrivo questo intervento sapendo già di poter esser preso per paranoico, ma non posso farne a meno.
ho conosciuto un giovane scienziato, che lavorava al CNR e che parlava senza problemi di tutti i modelli di conoscenza del ns universo dai tempi di Newton ad oggi (una gran capoccetta, come si addice ad un scienziato)...
Ebbene, io durante il ns dialogo, ho fatto un piccolo accenno alle scie chimiche ed al loro nuovo ruolo ufficiale di"piano B contro il riscaldamento globale" (insomma l'ultima copertura del vero piano, che si cela, a mio avviso, dietro a queste scie)
Questo scienziato (tralaltro veramente simpatico e disponibile) mi ha subito eclissato ogni ipotesi di tipo "complottista", ma allo stesso tempo mi ha detto qualcosa che confermava la mia ipotesi.
Cioè disse che gli scienziati che studiano il clima e soprattutto studiano il ns pianeta dal punto di vista del suo equilibrio in quanto sistema vivente (dove noi ne siamo una parte ovviamente) e sarebbero giunti alla conclusione che con questo ritmo di crescita di popolazione e soprattutto di consumo ed uso delle risorse, tra 50 o 60 anni non sarà più sostenibile.
In poche parole, secondo la maggior parte degli scienziati che studiano ste cose siamo vicini ad un punto di non ritorno (se non già andati oltre)...
Questo vuol dire (mettendo insieme i cocci che ho nella mia testa) che un piano per la soppressione del numero della popolazione terrestre di almeno due terzi sarebbe visto come una soluzione al problema...

Mi spiego meglio, se ti dicono che tra 50 anni non avremo abbastanza cibo, perchè non avremo abbastanza risorse per poterne produrre abbastanza per sfamare tutti, questo genocidio globale potrebbe essere anche giustificato dai piani alti del potere, proprio per garantirne il LORO futuro...

È vero che questo è un modo da parlare titpico dei cosiddetti "cospirazionisti" (non mi psiace dirlo, ma anch'io mi sento parte di questa categoria), ma ciò non toglie che non possa esprimere (almeno qua)questo mio pensiero...

Uccidere lentamente con veleni (pure radioattivi) rilasciati nel cielo, che provocano il cancro nella gente, ma soprattutto curandolo con terapie CANCEROGENE come la chemio ed altro, potrebbe far parte di uno stesso medesimo disegno.

Che un semplice Blogger, possa diventare pericoloso anche per un potere (seppur occulto, ma neanche troppo) che può decidere della vita e della morte della maggior parte dei suoi abitanti (provocando guerre, eventi catastrofici e crisi finanziarie in genere) non è una cosa così assurda.

Se è vero che un numero imprecisato di navi (pare più di 130) con scorie radiottive e chimiche tossiche di vario genere sono state fatte affondare nel mediterraneo, probabilmente scatenando una reazione a catena per via osmosica da rendere tutto il mediterraneo non solo radioattivo, ma da sconsigliarne sia il nutrirsi dei sui pesci che di farci un bagno...

Cosa ci rimane da pensare? che tutto ciò possa essere accaduto o accade ancora tuttora solo per un incoscienza di quelli che compiono questo tipo di atti?
o soprattutto per la nostra NON consapevolezza (chiamiamola pure ignoranza)?

Certo che dire a se stessi che sono solo delle balle e far finta di niente, come se tutto fosse sempre uguale...
a me personalmente risulta un pò molto difficile.

scusate il disturbo, ho solo detto la mia (anzi l'ho scritta)

Un saluto

Paolo Franceschetti ha detto...

Posso sapere cosa intendeva l'anonimo con "paolo ama il profumo di Sarin?" (che neanche so cosa sia tra l'altro)

Anonimo ha detto...

se vogliono ridurre la popolazione mondiale ammazzandoci col veleno dal cielo si potrebbe fare una cosa: tutti i malati terminali che sanno che dovranno morire si comprino una bella carabina, possibilmente con una buona ottica, poi ci si fa dare una lista di appartenenti alla RR, e 1+1=......

Anonimo ha detto...

il Sarin è un gas della famiglia dei nervini...se senti l'odore del gas penso 10 secondi e sei morto stecchito...quello usato nella metro in giappone per intenderci

Firmato Sator

Anonimo ha detto...

brontolo: Gentilissima solage le invio questo link nella speranza le apra gli occhi su quali splendide persone lei in alcuni momenti di scoramento ha posto la sua fiucia, purtroppo anche io avevo creduto fosse una brava persona, ma visto lo squallore del gesto cioè dirsi favorevole al trattato do lisbona comprendera' che la prossima volta ci vada piu' cauta nel dire bene di de magistring jenco & c.........http://www.youtube.com/watch?v=dSOiuUzUWoU

Anonimo ha detto...

Non possiamo riporre fiducia in persone che hanno anche un minimo di visibilita' mediatica strutturata dal sistema.

Anonimo ha detto...

È impossibile sentire l'odore del Sarin,poiché è un gas inodore.
0,60 grammi di quel gas,è capace di uccidere una persona di 60 kg.
paralizza i muscoli e l'apparato respiratorio e in pochi istanti avviene la morte.

Anonimo ha detto...

noi parliamo.loro AGISCONO.....purtroppo . namaste

Anonimo ha detto...

OT. x Paolo
Dopo aver letto tuoi vari post su soka gakkai, ho tentato di informarmi (non conoscevo)! Un amico (maghetto delle arti marziali) mi ha raccontato la storia ed alcuni risvolti italici e jappanici del vostro gruppo bhuddistico, facendo riferimento all'uso del Sarin nel metrò in giappone!
Mi chiedevo, se ne eri a conoscenza e se nella penisola italica RR lo abbia mai utilizzato ???
SGNAK

Anonimo ha detto...

bhuddistico??
e soprattutto: jappanici???

Anonimo ha detto...

"vostro gruppo bhuddistico, facendo riferimento all'uso del Sarin nel metrò in giappone!"
0_0

Anonimo ha detto...

Mio cuggino una volta mi ha detto che è morto.

Anonimo ha detto...

Non siamo in troppi al mondo ma ci sono molti rompicoglioni.

Anonimo ha detto...

Spero tanto che Franco Caddeo, anche se non lo conosco personalmnte, possa non essere davvero sparito nel nulla. E lo spero soprattutto in nome della grande amicizia che legava suo padre, scomparso nel 1978 durante una battuta di caccia, con mio padre e dell'amicizia di Lella, la madre, con mia madre.

Aphosis ha detto...

Del resto...

http://www.tankerenemy.com/2008/12/range-finder-come-si-sono-svolti-i.html


Vogliamo poi parlare di tutti gli attivisti minacciati con mail intimidatorie?

Di tutti i piloti, geologi, astronomi e professori di chimica e fisica che ad un colloquio face-to-face ti dicono di tutto e di più ma se gli proponi di esporsi si cagano sotto...

Anonimo ha detto...

eppure, chi lo conosceva bene, sapeva che Franco era si un idealista, ma anche una persona depressa da tempo, psicologicamente fragile e con grossi problemi economici.

Anonimo ha detto...

un amico carabinire mi disse un giorno che tutto quello che leggevo e pensavo sulla massoneria è vero...ma è talmente ramificata che neanche loro possono far qualcosa...
fin che la barca va lasciala andare...che tristezza!!! :-(((

Turista21 ha detto...

@Anonimo 8 ottobre 2009 12.49

Debunking style...
"eppure, chi lo conosceva bene, sapeva che Franco era si un idealista, ma anche una persona depressa da tempo, psicologicamente fragile e con grossi problemi economici."

A voler intendere cosa ?
Che una persona in quelle condizioni è automaticamente soggetta a sparire in mare ?

Nel più puro stile dei disinformatori: "insinuate, insinuate... Qualcosa resterà"

Paolo ha detto...

Salve, sono il fratello di Franco (uno dei due fratelli), ogni tanto faccio un giro su internet imbattendomi in commenti sulla scomparsa di mio fratello, alcuni dei quali mi risultano poco rispettosi e meritevoli di una risposta. Per esempio, all´"anonimo" a cui é sparito il gatto, che sicuramente non conosceva mio fratello, vorrei dire che il "tipo", come lo chiama lui in preda a un discutibile raptus ironico, aveva un nome, e gradirei che per nome lo chiamasse, nel caso dovesse intervenire di nuovo. Sappia in ogni caso l´"anonimo", che predica "sana prudenza nel valutare fatti di cui non si conoscono le circostanze" e poi si lancia in ipotesi tipo "onde provocate da una nave" che noi, la famiglia di Franco, purtroppo, non crediamo a complotti ma piú semplicemente a un malore che l´ha fatto finire in acqua, poi il mare, che non sempre restituisce tutto ció che prende, ha fatto il resto. Giusto per essere pignoli poi, all´anonimo 2 che sembra conoscere la mia famiglia vorrei ricordare che mio padre é deceduto nel 1981, non nel 78, e non é "scomparso" durante una battuta di caccia (capisco cosa intendi tu, ma detto cosí, visto l´argomento di cui si sta parlando, da adito a pensare a circostanze simili a quelle di questa brutta storia) ma é morto in seguito alle complicazioni dovute a un infarto che l´ha colpito durante una battuta di caccia. Al terzo "anonimo", quello che parla di mio fratello come di una persona depressa, psicologicamente fragile e con problemi economici, vorrei chiedere che c..zzo vuol far intendere con queste precisazioni che lasciano il tempo che trovano...ma cosa ne sai tu delle condizioni psicologiche di mio fratello in questo periodo?.., e di quelle economiche?..perché insinui senza concludere?..io ho capito cosa vuoi dire, ma devi essere uno che non ha le palle per dire le cose chiaramente e siccome non hai elementi per "affermare" le tue tesi ti limiti a esaudire il tuo irrefrenabile desiderio di "insinuare".. sei forse un suo amico?..non credo, perché se fossi un suo amico non ne parleresti cosí. E allora, se non hai elementi, e non ne hai, perché non taci?..a volte il silenzio é prezioso.
Scusate l´intrusione, buona giornata.

Stefano ha detto...

Grazie Paolo per il tuo intervento, a quanto ho letto tuo fratello è un uomo che ha a cuore la salute sua e degli altri.

Il mio rispetto per il tuo dolore.

> Stefano

Whiteyorm ha detto...

la cosa che mi rattrista di piu è che per persone come Franco Caddeo l'avrei proposta io una legge ad personam, bisogna iniziare a comprendere che NON siamo tutti uguali, bisogna iniziare a riconoscere i meriti di queste persone che hanno fatto TANTO per noi e noi (stato-governo-italiani-TE CHE LEGGI) non abbiamo fatto nient'altro che "leggere" seduti comodi comodi aspettando "la prossima puntata" bhe, se ancora non l'avete capito la prossima puntata siamo noi, noi che dobiamo rimboccarci le maniche e occupare, soprattutto con la violenza (perche altrimenti si conclude poco) i posti dei potenti, cacciarli a calci se non ucciderli in blocco tutti e senza possibilità di aprire bocca solo per aver "sprecato" in malo modo tanto potere, si sa: molto potere molte responsabilita, e quindi morte a chi ha dato la morte, solo noi (tramite internet dove tutto puo essere quasi trasparente) potremmo gettare le basi di qualcosa di GIUSTO una società davvero libera da pregiudizi e leggi, libera di informare tutti. è possibile dovete solo volerlo, spegnere il computer e scendere, io vi aspetto giu !

edmondo ha detto...

Chiedo scusa ma non si è piu avuta nessuna novita? quindi scomparso misteriosamente da un anno?
+grazie