sabato 25 aprile 2009

VIA D’AMELIO, UNA VERITA' CHE FA PAURA?



Di Solange Manfredi





Negli ultimi tempi sono stati portati attacchi pesantissimi verso alcuni soggetti coinvolti in indagini penali (magistrati, consulenti, procuratori, ecc...) Detti attacchi sono tutti andati a buon fine.


Ricordiamo quali:

De Magistris nel 2006, a seguito di una denuncia, inizia ad indagare sul fenomeno della illecita gestione pubblica, locale e nazionale, di finanziamenti, convenzioni, commesse e appalti, ecc…

All’interno della Procura, alcuni magistrati pongo in essere alcune attività allo scopo di sottrarre le suddette inchieste a De Magistris e vi riescono.




Il dott. De Magistris, ritenendo illegale quanto successo, inoltra regolare denuncia alla Procura della Repubblica di Salerno, ovvero la Procura competente (ex art. 11 c.p.p.), ad indagare sulle ipotesi di reato commesse dai magistrati di Catanzaro.


A questo punto succede la prima cosa di gravità assoluta. Il Ministro di Grazia e Giustizia, Clemente Mastella, coinvolto nelle indagini, chiede al CSM il trasferimento cautelare urgente di De Magistris; ovverosia chiede il trasferimento del magistrato che sta indagando su di lui, e De Magistris viene trasferito.

La Procura della Repubblica di Salerno, intanto, investita delle indagini dalla denuncia presentata da De Magistris (e quindi obbligata ad indagare), a febbraio chiede alla Procura di Catanzaro di trasmettergli gli atti relativi alle indagini di De Magistris, ma questa rifiuta di inoltrare i fascicoli.

La Procura di Salerno rinnova la richiesta di trasmissione degli atti relativi alle indagini di De Magistris per ben sette volte, e per ben 7 volte la Procura di Catanzaro si rifiuta di consegnare gli atti.La Procura di Salerno, quindi, dopo aver atteso nove mesi ed inviato ben sette richieste, decide il sequestro degli atti.

Il Tribunale del riesame conferma la legittimità del sequestro operato dai magistrati di Salerno e il CSM che fa? Trasferisce i magistrati di Salerno e sospende il Procuratore di Salerno Apicella. Ovvero il CSM commina una sanzione disciplinare durissima a fronte di un provvedimento dichiarato legittimo.

I magistrati di Catanzaro, nel frattempo, delegano il ROS di Roma ad indagare su De Magistris e, conseguentemente, sul lavoro del suo consulente, dott. Gioacchino Genchi. Peccato che il Ros di Roma sia assolutamente incompetente a svolgere dette indagini. Per il codice di procedura penale le indagini avrebbe dovuto condurle la Procura di Salerno per il dott. De Magistris e, ove fossero emersi elementi di reato in ordine al lavoro svolto da Genchi, la Procura di Palermo.
Questo prevede il codice di procedura penale.

Il ROS non rileva questo “leggerissimo” problema di incompetenza e procede nelle sue indagini.
Pazienza, in certi casi la procedura penale sembra un ricordo per vecchi nostalgici.

La cosa più assurda, però, è che, come ci dice Genchi: “se nessuna indagine poteva dunque essere delegata al Ros di Roma, ancora meno poteva essere delegata a quelle particolari persone del Ros. Se i tabulati acquisiti avevano un senso, non si potevano affidare ai soggetti che emergevano proprio dagli stessi tabulati”.

Comunque il Ros indaga e scoppia il c.d. “caso Genchi”. Viene detto a gran voce al popolo italiano che la democrazia è in pericolo perchè Genchi avrebbe esaminato, e conservato, illegalmente, i tabulati telefonici di 13 milioni di italiani.

Si scoprirà, poi, che i Ros avevano basato questa loro affermazione sul sequestro, a Giachino Genchi, degli elenchi del telefono.

Genchi, vice questore in aspettativa, viene sospeso dall'incarico e gli viene ritirato distintivo e pistola.

Ed ecco l'ultimo atto. Il Tribunale del riesame dichiara illegittimo il sequestro operato sul materiale del dott. Genchi ed annulla i relativi decreti. Il materiale deve essere restituito al dott. Genchi. La procura di Roma che fa? Non restituisce il materiale al dott. Genchi.

Ora da questo breve riassunto si evince come i protagonisti di questa vicenda siano stati privati di tutte le garanzie costituzionali, ovvero chi ha operato nei loro confronti lo ha fatto in barba non alla legge, ma alla Costituzione (artt. 3- 107,108, ecc..).



PERCHE'

La storia del nostro paese è costellata di c.d. “misteri” che rimangono tali per l'agire illegittimo di più persone. Tale agire, però in passato, cercava di mantenere un'apparenza di legittimità. In altri termini, si sono sempre commessi atti illeciti per proteggere da conseguenze penali alcuni soggetti, ma si facevano meno palesemente per il timore di venire scoperti. Oggi pare non essere più così. Si fa palesemente in spregio ai codici e alla costituzione. Perchè?

Una prima risposta potrebbe essere quella che tali poteri sono divenuti così forti e sicuri da essere diventati arroganti e sfacciati. Potrebbe essere un'interpretazione.

Una seconda interpretazione potrebbe essere che abbiano agito così non per arroganza ma per paura. E' noto, infatti, che più il pericolo è improvviso, vicino ed effettivo, meno le nostre reazioni sono ponderate ed attente. Dobbiamo agire, o meglio reagire, velocemente, con gli strumenti e le risorse che abbiamo a disposizione.

Se questa interpretazione dovesse essere giusta ci si dovrebbe chiedere di cosa hanno paura, ovvero cosa hanno scoperto Genchi e De Magistris per far reagire così il “potere”?

La risposta, allora, potrebbe trovarsi nelle parole dello stesso Genchi:

"L´attacco che viene fatto nei miei confronti parte esattamente dagli stessi soggetti che io avevo identificato la sera del diciannove luglio del 1992 dopo la strage di via D'Amelio, mentre vedevo ancora il cadavere di Paolo Borsellino che bruciava e la povera Emanuela Loi che cadeva a pezzi dalle mura di via D'Amelio numero diciannove dov'è scoppiata la bomba, le stesse persone, gli stessi soggetti, la stessa vicenda che io trovai allora la trovo adesso!" ….. E questa è l'occasione perché ci sia una resa dei conti in Italia. A cominciare dalle stragi di via D'Amelio e dalla strage di Capaci. Perché queste collusioni fra apparati dello Stato, servizi segreti, gente del malaffare e gente della politica, è bene che gli italiani comincino a sapere cosa è stata".
(Gioacchino Genchi, 27 febbraio 2009)

Ma in realtà oltre a queste due, c'è una terza possibilità. Una possibilità che ancora ci sfugge.

Ci potrebbe essere cioè un disegno più grande, che noi ancora non possiamo vedere, e che avrà il suo compimento fra diverso tempo; e in questo disegno potrebbe inserirsi la vicenda Genchi.

Una possibilità che, per la sua individuazione, richiede l'aiuto dei lettori. e un'analisi attenta dei fatti così come si sono svolti, si svolgono e si svolgeranno nei prossimi mesi o addirittura anni.

Invitiamo, quindi, tutti i lettori a dirci la propria opinione, per cercare di capire a cosa è finalizzata questa vicenda.

41 commenti:

Anonimo ha detto...

alè... vittoria.... sono saltati i nervi al franceschetti & c. che ha chiuso i commenti di 2 post fa.

Un'altro trionfo per gli

Anonimi Associati


e ha pure cacciato la carlizzi

Paolo Franceschetti ha detto...

Anonimo.... non facciamo gli spiritosi che se no censuriamo pure gli anonimi eh???? :-)

Visto che fai tanto lo spiritoso.... prova a gestire tu una discussione con la Carlizzi. E poi vedi che la voglia di fare lo spiritoso ti passa. :-)

Elisa Antonelli ha detto...

Concordo a non partecipare più a questi blog, basta che non si faccia più alcun riferimento a Gabriella Carlizzi, Matteo Mantovani ed Elisa Antonelli.
Elisa Antonelli

Paolo Franceschetti ha detto...

Ascolta Elisa... Te e Matteo fate quello che volete.

Gabriella è un personaggio pubblico, che lo voglia o no. Quindi si parlerò di lei, ogni volta che farà qualcosa che sia di rilevanza pubblica.
Che scrive un libro, o un articolo, se tali materiali sono fatti per la divulgazione, si parlerà di lei.

Ora lascia questo blog perchè mi sono stufato di stare appresso ai vostri continui attacchi che non interessano a nessuno.
I prossimi interventi te li censurerò. Avete un blog vostro usatelo. Insultate, diffamate, querelate, fate quello che volete, ma ALTROVE.

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Paolo Franceschetti ha detto...

Un avviso a tutti....

Fino ad oggi in questo blog si è potuto insultare, minacciare, criticare, ecc... va bene tutto

Potete continuare a farlo.

Ma per favore, evitare di tirare in ballo lo staff della Carlizzi (per qusto motivo ho rimosso l'ultimo post, che contenrva un insulto gratuito ad Elisa).

Ritengo anche gli insulti, i commenti dei debunker, le minacce, e soprattutto le critiche vere, un motivo di crescita e comprensione.
Ma gli attacchi, gratuiti o meno, alla Carlizzi e al suo staff, evitiamoli. Evitiamo in tal modo di dare modo a queste persone di avere un motivo per intervenire nuovamente o per fare l'ennesima querela. Quello che dovevamo capire della Carlizzi lo abbiamo capito nei 513 commenti che seguono al penultimo articolo del nostro blog.
Non c'è bisogno di andare oltre.

Anonimo ha detto...

va beeeneee...non si gioca più...

possiamo finalmente tornare a ragionare allora

informo il mio segretario particolare e torno sul blog

Paolo

Anonimo deluso ha detto...

Mi dispiace...

mi dispiace tanto che questo blog sia sceso a questo livello.

Ho seguito per parecchio tempo il blog, pur con qualche dubbio, notando molte cadute di stile.
ma a questo punto con questi ultmi articoli il blog è totalmente screditato e non lo seguirò più
Con l'articolo sulla Nassuato Paolo aveva raggiunto l'apice. Finalmente il blog aveva raggiunto la perfezione comica.
Gli interventi successivi della Carlizzi hanno addirittura superato in comicità quelli di Paolo
Ma ora con questi ultimi due articoli siete tornati alle solite cose tristi, lugubri, senza speranza.
Lascio questo blog per sempre

Anonimo ha detto...

Io vorrei restare in tema con quanto la signora Solange chiede ai lettori: proporre chiavi di lettura del progressivo esporsi dei poteri occulti nella gestione illegale della cosa pubblica, con queste considerazioni:
primo: i potentati che, dietro la scena pubblica, decidono ed indirizzano le vicende italiane, sono internazionali (intendo i vertici della massoneria e della cleptocrazia finanziaria) e tali, quindi, sono gli intenti da essi perseguiti;
secondo: ci troviamo in una fase decisiva della loro scalata al potere, quella in cui essi sono ad un passo dal tentare la conquista esplicita della politica globale;
terzo: in tale contesto conviene loro de-legittimare, agli occhi dei cittadini, le rispettive classi politiche come non solo incapaci di risolvere i problemi nazionali, ma anche corrotte al punto di costituire una minaccia per il paese;
intento da loro perseguito: promuovere l’auspicio, da parte della cosiddetta “opinione pubblica”, di un potere politico sovra-nazionale, costituito da saggi al di sopra delle parti, che siano in grado di sedare le continue liti tra “fazioni interne” di dimensione locale, nazionale, appunto.
Tutto ciò ribadisce un procedimento psicologico costante, basato sulla sequenza di tesi-antitesi-sintesi o conclusione, da loro (i banchieri internazionali nonché vertici della massoneria) occultamente perseguita;
un esempio ne è la sequenza che va dal capitalismo selvaggio al comunismo “giustiziere” per parare al “socialismo” dirigista moderato, il quale altro non è che monopolio/oligopolio economico sotto il controllo della finanza globale (come lo erano, peraltro, anche gli altri due regimi, usati come “spauracchi” per il cittadino medio);
un altro esempio è l’abolizione violenta delle monarchie teocratiche e multinazionali in nome del nazionalismo, per poi affossare anche quest’ultimo imprimendogli una bellicosità sconcertante tra XIXº e XXº secolo, la quale ha innescato, come sdegnosa reazione … un internazionalismo che, altrimenti, non sarebbe mai stato congeniale al cittadino medio, ma che guida la politica internazionale verso il coronamento dei progetti degli illuminati (o come volete chiamarli);
tale “approdo storico” è visto spesso dall’opinione pubblica, manipolata dalla loro propaganda mediatica, ed atterrita dagli eccessi delle alternative paventate (ma anch’esse, peraltro, sotto il completo dominio degli stessi super –banchieri transnazionali, e da questi promosse) , come una soluzione di progresso civile.
Ci troveremmo ora, quindi, in pieno svolgimento della sequenza: classe politica nazionale esecranda – situazione politico/economica internazionale allo sbando – intervento risolutivo della “aristocrazia bancaria” per salvare la situazione con provvedimenti “globali e savi” … e poi restare saldamente al timone del “villaggio globale”… che ne dite, ci stanno conducendo a pedate proprio li, mentre litighiamo tra noi ?

Ermanno

Solange Manfredi ha detto...

Per Ermanno,

si, ritengo che la tua ipotesi sia corretta e questo il disegno a breve.

omar ha detto...

caro Ermanno,hai individuato esattamente gli aspetti cruciali del problema e il tuo giudizio è ASSOLUTAMENTE ineccepibile !Era da tanto,troppo tempo che non avevo il piacere di imbattermi in un'analisi tanto lucida,acuta e lineare,al pari di quella che ci hai donato poc'anzi.Concordo pienamente con te!!!

waLrus ha detto...

Ermanno, è un po' una riproposizione del new world order?

Non che neghi assolutamente questa teoria, ma a volte penso che, oltre a una regia dall'alto, quello verso cui stiamo andando siamo anche noi che lo vogliamo.

Insomma, la globalizzazione, ad esempio ci piace no? Ormai ne siamo schiavi. Non è bello avere l'i-phone, il nuovo vaio, la chrisler a basso prezzo. Il tonno a 2 lire, le nike etc, etc?

Troppo facile additare solo agli altri le responsabilità. Siamo anche noi complici di tutto questo.

Un esempio te lo posso offrire con De Magistris: alla prima udienza che fece al CSM io erò lì, a piazza Indipendenza a protestare. Eravamo quattro gatti. Dove erano gli altri?

Non eravamo in migliaia a protestare perché non importava a nessuno della cosa. La gente preferisce il morso, le briglie e la carota, tranne quello sparuto gruppo di insensati cospiratori che la sera al posto di vedersi la tivvù preferisce approfondire certi argomenti.

Anonimo ha detto...

Walrus, il tonno a due lire lo mangi tu! Io consiglio filetti di tonno della coop, che garantiscono anche una mattanza solidale ai tonni del mediterraneo.
Comunque è vero il Nuovo Ordine Mondiale é bello, ci piace...perche' opporsi?
Vi prego non toglietemi il tonno !!!!

Segretius

Anonimo ha detto...

Indubbiamente vero! I primi carcerieri siamo noi stessi! Però non sentirti così solo, una fetta di popolazione comincia un minimo a svegliarsi, è ancora poco ma pure un inizio! E quel giorno io ero davanti al tribunale della mia città a svolantinare per DeMagistris! ;-)

Anonimo ha detto...

Quanto dice Ermanno è effettivamente il sunto di uno dei temi del New World Order. Vi pongo questa domanda: mettiamo che il NWO vada a buon fine, che si completi il controllo del mondo da parte di una oligarchia ristretta e mascherata, riservata per usare un termine appropriato. E poi? Intendo, secondo voi quali sono le molle che spingono i vertici ultimi a portare avanti tutto ciò? La brama di potere, la paura, l'educazione ricevuta, sento che è un po' troppo poco per scatenare una simile bestialità in una persona! Posso sbagliare, ma ho la sensazione che in quei circoli ristrettissimi dei motivi, delle giustificazioni (altro non sono) se le devono pur dare e convincersi che stanno facendo la cosa giusta altrimenti non so se un essere umano può combinare tutto questo male, arrecare tutto questo dolore e stuprare a questo modo tutti i suoi simili senza la convinzione di agire "in buona fede"!
Che ne pensate?

Stefano

Solange Manfredi ha detto...

Per Stefano.

Sono convinti di essere la c.d. razza eletta. Di essere destinati, per nascita, a governare. Di avere un compito da portare a termine per il "bene" dell'umanità (la loro naturalmente). Vengono, in molti casi, sin da piccoli educati in tal senso.

max ha detto...

visto che ora nella farsa è apparso il personaggio genchi vorrei che mi commettasse l'opinione che ha Ilda Boccassini su di lui, visto che la stessa dichiara al sole 24 ore nel 2009 :

«Insistere ancora oggi sulla figura di Genchi è un modo per evitare i temi veri all'origine di questo polverone. E i temi veri sono: il ruolo del Pubblico ministero nelle inchieste e l'eccezionale utilità dell'analisi dei tabulati in ogni tipo di indagine». Così Ilda Boccassini, Sostituto ...

Per tornare a 15 anni fa, date le sue competenze, a Genchi vennero affidati incarichi che egli iniziò a svolgere, ma senza convincere i titolari dell'inchiesta. Parisi decise di destinarlo ad altro incarico ma per arrivare a ciò, Boccassini dovette mettere sul tavolo quel «o lui o io», rivendicando il rispetto di quei ruoli che oggi sembra vacillare.

piacerebbe poi sapere per benino quale è il sindacato di genchi...

Galeazzo Gargiulo ha detto...

Qualcosa di grosso bolle in pentola, ma sarebbe oltremodo sciocco analizzarlo in questa sede, poichè i 2 ultimi articoli del sito sono stati evidentemente "piazzati" con finalità di depistaggio, al fine, cioè, di distrarre gli utenti dal precedente argomenteo (v. Mostro di Firenze) che aveva ... come dire ... leggerissimamente incrinato la credibilità ed attendibilità dell'Avv. Franceschetti.

Just my opinion, ma sia ben chiaro che è l'opinion di un GENIO!

Andrea Vanni ha detto...

Il vero problema viene dal basso:il popolo.I potenti,l'elite,sarebbero la minoranza della popolazione,ma riescono lo stesso a dominare il popolo bue.Perchè?..SEMPLICE.Perchè glielo permettiamo.Speriamo in un risveglio popolare.Comunque la Bibbia lo prevedeva.L'arrivo dell'anticristo,governo mondiale,microchip..

Anonimo ha detto...

Vado un attimo OT e mi riallaccio ai primi commenti in questo post.

Come fate ad essere certi che i commenti "firmati" vengano proprio da quelle persone? In questo blog non si utilizzano sistemi di certificazione per attestare l'identità dei commentatori. Di conseguenza un commento firmato "Carlizzi" equivale ad un commento anonimo. Chiunque potrebbe scrivere un commento e firmarlo a nome di un altro.

Mi permetto di dare un semplice consiglio: visto che il blog è abbastanza seguito e tratta argomenti spinosi e complessi sarebbe utile che tutti i commentatori fossero obbligati ad effettuare un login tramite account Google o OpenID. Questo non risolverebbe il problema dell'identità ma, almeno, gli anonimi non ci sarebbero più, sarebbe più semplice seguire i commenti di un singolo utente e, se proprio siamo certi che dietro un account ci sia una persona precisa, questa persona sarà associata ad un solo account.

Galeazzo Gargiulo ha detto...

Va beh, ragazzi, senza offesa, ma se non capite che dietro tutto questo c'è la Rosa Rossa, allora è meglio che andiamo tutti a casa!

La strategia rosicruciana è abbastanza chiara: trattenere i numerosi magistrati che vi appartengono in estenuanti riunioni social-associative (solo per questo la Rosa Rossa è organizzata in forma di ASSOCIAZIONE), ad esempio per discutere di qualche clausola statutaria, così da lasciargli poco tempo a disposizione per fare il loro lavoro.

So bene cosa potreste oppormi: che Gechi, Borsellini, Maluccelli non fanno parte della Rosa Rossa ... Ah sì?

Anonimo ha detto...

@ Gargiulo

anch'io sospetto che gli ultimi post siano un depistaggio dall'argomento mostro/villa dove franceschetti è apparso in netta difficoltà.

Certo che per uno che diceva che mai e poi mai avrebbe censurato o cacciato qualcuno dal blog.... complimenti alla coerenza.

Aspettiamo l'articolo promesso dalla carlizzi x oggi sul suo sito, e vediamo cosa salta fuori.

Comunque Gargiulo non ti preoccupare: non dimentichiamo e non ci faremo sviare, aspettiamo il momento giusto. Mica siamo nati ieri.

Anonimo ha detto...

tra l'altro sul sito della carlizzi c'è già un antipasto

Solange Manfredi ha detto...

Per MAx

E' possibile che il personaggio Genchi sia usato per depistare da altro. siamo qui per cercare di capirlo insieme.

Comunque Genchi ha il diritto di difendersi, che è diritto costituzionalmente garantito, ciò significa che è un diritto superiore alla legge che impone il segreto istruttorio o il segreto di stato.

Se sa, come pare aver lasciato intendere, cose importanti sulle strage di Via D'Amelio, spero che le vorrà far sapere.

Sarà questo un ottimo banco di prova per Genchi.

Il problema qui però è come il "potere" si è mosso. Ovvero palesemente e senza vergogna. Perchè ha agito così?
arroganza, paura o altro?

max ha detto...

@solange

è l'opinione della Boccassini che penso ne sappia abbastanza.

il "personaggio" non è dei piu' limpidi, si veda la storia del sindacato fondato da lui e che poi lo ha messo in aspettativa, da 15 anni... niente di rregolare, pare che la legge permetta queste "comiche"

altro fulgido esempio di italica furbizia.

Di passaggio vorrei sapere come mai il demagistris puo' candidarsi con dipietro il quale non voleva indagati nelle sue liste

Solange Manfredi ha detto...

Sarebbe bello che tutti coloro che intervengono si firmassero, ma purtroppo non è così. Inoltre, e facilmente, ognuno potrebbe inventarsi un nome o prendere “in prestito” quello di un altro. Il risultato sarebbe quello di pensare di aver a che fare con una persona nota che invece è ignota. L'uso quotidiano di questi strumenti rende sostanzialmente impossibile la certezza dell'identità degli interlocutori che possono inventarsi, ogni giorno, un nuovo account credo (non sono una gran esperta)

Comunque ritengo che quello che è importante sia il contenuto dei post. Ci sono post firmati assolutamente “trascurabili” e post di anonimi interessantissimi.

Solange Manfredi ha detto...

Indubbio che la Boccassini ne sappia abbastanza, ritengo però che l'argomento debba essere approfondito.

Questa non vuole essere una difesa a spada tratta di Genchi, ma l'analisi degli attacchi, assolutamente incostituzionali, che sono stati portati a suo danno, con la conseguente domanda: perchè?

Non vedo poi cosa vi sia di strano sul fatto che abbia chiesto l'aspettativa dal sindacato per svolgere il lavoro di consulente. Non conosco però la storia del sindacato, perchè è una storia particolare?

Paolo Franceschetti ha detto...

AVVISO PER TUTTI.

Noto che stanno tornando i commentatori che vogliono riportare le discussioni sul problema "Carlizzi - Franceschetti - Piselli - Manfredi".

Vi avviso che saranno cancellati da ora in poi tutit i messaggi inerenti questo argomento.

Chiunque voglia sapere come, perchè, quando, c'è stata la disputa tra noi, può andarsi a leggere i 513 (cinquecentotredici!!!) messaggi postati all'articolo sulla Nassuato e la Carlizzi. %13 messaggi con cui, mi pare, ciascuno ha esposto in modo chiaro le proprie posizioni, anche se per chi legge raccappezzarsi tra tutti quei messaggi diventa impossibile (non li ho letti tutti neanche io... immagino quindi il lettore medio..)

513 messaggi che superano in numero pure gli articoli su Gladio, rosa rossa, ecc...
Ci pare di aver dedicato sufficiente spazio quindi a questa tematica...

Chiunque voglia continuare a godersi le discussioni su questo fomandamentale tema, può farlo o sul forum (è stato creato apposta per deviare li tutte le discussioni off topic) o sul sito della Carlizzi.
Li potrete continuare quanto volete e nessuno vi dirà nulla.

E' vero che avevo detto che non avrei censurato la Carlizzi e poi l'ho fatto. Per capirne i motivi sarà sufficiente che vi leggiate i 513 commenti, o anche solo l'ultimo commento postato da me.
Non mi pare ci sia altro da aggiungere.

Solange Manfredi ha detto...

Per quanto concerne la candidatura di De Magistris, la procura ha richiesto l'archiviazione per le denunce presentate contro di lui

max ha detto...

@solange

sindacato fondato da lui, appunto nulla di strano, siamo in italia...

e per italianizzare maggiormente la comica il "personaggio" si dice perseguitato.

moltiplichi per qlc milione il furbetto e troverà il motivo della crisi italiana, in ogni ambito.

se ha tempo e voglia si legga la "teoria sociale della cospirazione" di Popper, è illuminante ...

max ha detto...

@solange

quando lo hanno candidato era indagato, mi pare che lo sia ancora no?

Solange Manfredi ha detto...

Grazie per l'indicazione, leggerò volentieri il libro che mi consigliato.

Quello che di Genchi mi lascia un pò perplessa è che ha avuto la possibilità di spiegare la sua posizione sia su mediaset che sulla RAI. A non molti è stato possibile fare ciò. Non ci resta che seguire la vicenda con attenzione e cercare di capire.

per quel che riguarda De MAgistris so della richiesta, non ho notizia circa l'avvenuta archiviazione. Quindi ritengo che sia possibile che sia stato candidato quando ancora, effettivamente, era indagato. Ma ho rinunciato a cercare coerenza in leader di partito, di qualunque partito.

Comunque devo dire che mi ha sorpreso la candidatura di De Magistris.

papalagi.2 ha detto...

Visione Globale... dai memoriali del pentito Vincenzo Calcara

- BUSCETTA PARLAVA DI ENTITA’
- LE ENTITA’ SONO “IDEE” (es. L’IDEA DI UN PALAZZO E’ PIU’
IMPORTANTE DEL PALAZZO STESSO, PUO’ CROLLARE IL
PALAZZO NON L’ IDEA)
- IO TEMO PER TESCAROLI E PER LA DOTT.SSA MONTELEONE
PER LE INDAGINI CHE STANNO CONDUCENDO
- CI SONO 5 IDEE RACCHIUSE IN UNA GRANDE “MAMMA IDEA”
- 1) COSA NOSTRA
- 2) ‘NDRANGHETA
- 3) PEZZI DEVIATI DELLE ISTITUZIONI
- 4) PEZZI DEVIATI DELLA MASSONERIA
- 5) PEZZI DEVIATI DELLO STAO DEL VATICANO (10%)
TUTTE QUESTE FORMANO UN’ IDEA, SONO TUTTE COLLEGATE
COME SE FOSSERO ORGANI VITALI DI UNO STESSO CORPO,
NON POSSONO FARE A MENO L’UNO DELL’ALTRO.
- SONO TUTTE ALL’ INTERNO DELLA “MAMMA IDEA”
- C‘E’ UNA REGOLA: OGNI IDEA E’ AUTONOMA, NESSUNA PUO’
INTERFERIRE SULL’ALTRA; SE NECESSARIO SI AIUTANO E
USANO QUALSIASI MEZZO, ANCHE IL PIU’ CRUDELE
- FINORA E’ STATA SEMPRE COLPITA L’IDEA COSA NOSTRA CHE
E’ IL BRACCIO ARMATO DELLA “MAMMA IDEA”
- MIGLIAIA DI UOMINI D’ONORE DENTRO DI COSA NOSTRA SONO
UN ESERCITO DENTRO L’ESERCITO
(A2)
- QUASI TUTTE LE ALTRE IDEE, SOPRATTUTTO QUELLA DEI
PEZZI DEVIATI DELLE ISTITUZIONI, ANCHE SE DI MINORE
PORTATA, SONO DI ALTISSIMA QUALITA’ PERCHE’ HANNO NEL
LORO SENO UOMINI DI GRANDISSIMA QUALITA’ CHE NON SONO
SECONDI AGLI UOMINI DI COSA NOSTRA.
- LE IDEE DI COSA NOSTRA E DEI PEZZI DEVIATI DELLE
ISTITUZIONI SONO SEMPRE COLLEGATE (esempio OMICIDIO DI
SALVATORE GIULIANO)
- SI TRATTA DI UOMINI RISERVATISSIMI PIU’ DI QUELLI DI COSA
NOSTRA PERCHE’ FANNO PARTE DELLE ISTITUZIONI CHE
HANNO GIURATO DI SERVIRE (ED E’ FALSO)
- AL VERTICE DI OGNI IDEA C’E’ UNA CIOMMISSIONE (I
COMPONENTI DI OGNI COMMISSIONE NON SUPERANO LE 12
PERSONE)
- IN OGNI COMMISSIONE C’E’ UN TRIUMVIRATO: 1 CAPO
ASSOLUTO e 2 PERSONE CHE NON SONO MENO DEL CAPO
ASSOLUTO
- LE TRE PERSONE DI OGNI IDEA SONO COLLEGATE E
FORMANO LA SUPREMA COMMISSIONE’ CHE E’ CHIAMATA
"MAMMA IDEA"
- ALL’INTERNO DI OGNI COMMISSIONE SOLO QUEL
TRIUMVIRATO E’ A CONOSCENZA DELLE ALTRE IDEE MENTRE
AGLI ALTRI CHE SONO ALL’OSCURO DI TUTTO E CHE VEDONO
SITUAZIONI SI POSSONO DARE INFORMAZIONI MA NULLA DI PIU’
(A3)
- DI QUESTO TRIUMVIRATO PRIMA O POI ARRIVA LA MORTE,
PER OGNUNO DI QUESTI 3 SI FORMA AUTOMATICAMENTE UNA
“PERSONA-OMBRA” PER SOSTITUIRLA. LA MAGGIOR PARTE
DELLE PERSONE RIMANENTI; POTREBBERO ESSERE UN
CAPOFAMIGLIA QUALSIASI, LO PREPARA PRIMA CHE MUORE
- NEL TRIUMVIRATO OGNI PERSONA HA IL DIRITTO
SACROSANTO DI SCEGLIERE LA PERSONA PER FARSI
SOSTITUIRE E QUESTO ACCADE ANCHE NELLA SUPREMA
COMMISSIONE.
- LE “OMBRE” CHE SONO PRONTE A SOSTITUIRE SONO IN
PARTE COSTRUITE E IN PARTE TRAMANDATE NEL TEMPO (Es.
PERSONE POTENTISSIME DELL’ANTICHITA’ CHE SE LO
TRAMANDAVANO NEI SECOLI, C OME LE TRADIZIONI FAMILIARI
DI CHI FA L’AVVOCATO E LO TRAMANDA AL FIGLIO)
- QUESTO TRIUMVIRATO FANNO PARTE LA SUPREMA
COMMISSIONE, CI SONO 15 PERSONE CHE SONO “L’OMBRA” DI
QUELLE PERSONE PER SOSTITUIRE CHIUNQUE, COME
CLONARE (ARGOMENTO DELICATO)
- OGNI PERSONA DELLA SUPREMA COMMISSIONE HA (DIRITTODOVERE
AD AVERLO) UN’OMBRA; DENTRO IL VATICANO C’E’
UNA IDEA
- IO NON HO FATTO IN TEMPO A SAPERE DA CHI SONO STATI
“COSTRUITI” GLI UOMINI OMBRA PRONTI A SOSTITUIRE TUTTI
GLI UOMINI DELLA COMMISSIONE
- IO TEMO PER TESCAROLI, NON GLI CONVIENE UCCIDERLO
PERCHE’ CONFERMEREBBE QUELLO CHE DICO
- SICCOME I CAPITOLI SONO IMMENSI….
- BRUSCA E CANCEMI CONOSCONO IL NOTAIO ALBANO
- IO SONO ARRIVATO A CONOSCERE l’ 80-90%
- ALL’INFUORI DI BUSCETTA NON HA VOLUTO PARLARE
NESSUNO
- SARANNO UNA VENTINA I PENTITI CHE SANNO DELLA
SUPREMA COMMISSIONE MA NON NE VOGLIONO PARLARE.
- COLLEGAMENTI DA IDEA A IDEA, PERSONE RISERVATISSIME
- IO NON VOGLIO DIRE CHE TUTTI I PENTITI TRANNE BRUSCA E
CANCEMI, IN PERCENTUALE, CONOSCANO SOLO COSA
NOSTRA, NON SANNO ALTRO PERCHE’ IN QUESTA MIGLIAIA DI
PENTITI C’E’ QUALCUNO CHE SA, CHE CONOSCE QUESTA
SUPREMA COMMISSIONE E HA PAURA DI PARLARE PERCHE’ SU
QUEL “TASTO” LORO CREDONO CHE A NON PARLARNE SI
SALVANO LA VITA
- IO NE PARLO PERCHE’ HO IL MIO ASSO NELLA MANICA
- SOLO IO NON POSSO CAUSARE QUEL DANNO ENORME A CHI
INDAGA SU QUESTE COSE
- DI QUESTE COSE NE HO PARLATO CON IL DOTTORE
BORSELLINO CHE PRENDEVA APPUNTI NELLA SUA AGENDA
CHE POI E’ SPARITA
(A5)

http://www.19luglio1992.com/attachments/663_Memoriali%20di%20Vincenzo%20Calcara.pdf

http://www.19luglio1992.com/index.php?option=com_content&view=article&id=663

P.S.
Genchi News:
Studio legale
Avv. Fabio Repici

PROCURA DELLA REPUBBLICA
presso il Tribunale di Roma

Procedimenti n. 5033/09 e 11434/09 r.g.n.r.

Istanza di restituzione di reperti all’avente diritto

Quale difensore di fiducia del dr. Gioacchino GENCHI, persona sottoposta a indagini nei sopra indicati procedimenti,
tenuto conto delle due ordinanze emesse dal Tribunale del riesame di Roma (nn. 454 e 455 r.g. sequestri) in esito all’udienza dell’8 aprile 2009 (motivazioni depositate il 16 aprile 2009), con le quali sono stati annullati in radice perché illegittimi i decreti di perquisizione e sequestro emessi da codesto Ufficio nei due sopra indicati procedimenti l’11 marzo 2009 ed eseguiti il 13 marzo 2009;
preso atto del provvedimento, apparentemente recante la data del 20 aprile 2009 ma in realtà depositato il 21 aprile 2009, con il quale codesto Ufficio, in violazione delle predette ordinanze del Tribunale del riesame ha disposto la restituzione al dr. Genchi di uno solo dei reperti sequestrati il 13 marzo 2009, ed esattamente del “‘case’ color nero e argento marca “winner” sequestrato presso l’abitazione dell’indagato in data 13.3.2009”, dichiarando, contrariamente al vero, che nessuna altra res appartenente al dr. Genchi sarebbe stata posta sotto sequestro, sostenendo che l’ablazione degli altri reperti sequestrati il 13 marzo 2009 avrebbe riguardato “l’acquisizione di copie”;
che tale ultima affermazione è plasticamente contraria alla realtà, come anche risultante dalle operazioni di sequestro del 13 marzo 2009:
che, infatti, in dettaglio:
A. Il supporto di memorizzazione esterna della capacità di 2TB marca “LACIE” venne acquistato dal dr. Gioacchino Genchi al prezzo di € 371,95 come risulta dal buono di consegna e fattura FPR092205659 emessa il 17 dicembre 2008 da PIXmania-PRO.com (all. 1). Del resto ciò emergeva dai verbali di sequestro e dallo stesso provvedimento di codesto Ufficio (20-21 aprile 2009), laddove si legge che tale supporto contiene “il back-up, effettuato alle ore 23:00 dell’11.3.09, del server denominato ‘CIAMPI’ (contenente il data base ‘TESEO’ e altro) sequestrato presso la sede operativa della C.S.I. srl”. Il back-up risalente alle ore 23 dell’11 marzo 2009 (due giorni prima del sequestro), infatti, venne compiuto dal dr dr. Genchi per esigenze relative alla propria attività e non può, quindi, in nessun modo essere considerato copia, essendo peraltro contenuto in un reperto di notevole valore appartenente al dr . Genchi (si veda anche il verbale di sequestro: “dietro formale richiesta avanzata nei confronti di SANFILIPPO Massimo, in atti generalizzato, veniva fornito il sottonotato materiale informatico, posto sotto sequestro”);
B. Il supporto di memorizzazione esterna della capacità di 3TB marca “LACIE” venne acquistato (insieme ad altro supporto uguale e ad altro con capacità di memoria maggiore) dal dr. Gioacchino Genchi al prezzo di € 499,17 oltre IVA come risulta dalla fattura 1177992 del 26.2.2009 (all. 2) e dalla relativa bolla d’accompagnamento del 25.2.2009 (all. 3). Del resto ciò emergeva dai verbali di sequestro e dallo stesso provvedimento di codesto Ufficio (20-21 aprile 2009), laddove si legge che tale supporto contiene “il back-up, effettuato il 10.3.09, del server denominato ‘GIFUNI’ (contenente il data base ‘TESEO’ e altro) sequestrato presso la sede operativa della C.S.I. srl”. Il back-up risalente al 10 marzo 2009 (tre giorni prima del sequestro), infatti venne compiuto dal dr. Genchi per fini relativi alla propria attività e non può, quindi, in nessun modo essere considerato copia, essendo peraltro contenuto in un reperto di notevole valore appartenente al dr. Genchi (si veda anche il verbale di sequestro: “dietro formale richiesta avanzata nei confronti di SANFILIPPO Massimo, in atti generalizzato, veniva fornito il sottonotato materiale informatico, posto sotto sequestro”);
C. I due DVD contenenti copia del sito web della C.S.I.srl, che come risulta dal verbale di sequestro sono di marca Verbatim capacità 4.7 Gb, vennero acquistati (insieme ad altri esemplari uguali) dalla C.S.I. srl Gioacchino Genchi, come risulta dalla fattura 1538425 dell’8 ottobre 2008 emessa dalla Nierle media group (all. 4). Pertanto anch’essi appartengono inequivocabilmente al dr. Genchi (si veda anche il verbale di sequestro: “dietro formale richiesta avanzata nei confronti di SANFILIPPO Massimo, in atti generalizzato, veniva fornito il sottonotato materiale informatico, posto sotto sequestro”);
D. Il CD contenente copia del programma “Pathdumper” venne acquistato (insieme ad altri esemplari uguali) dal dr. Gioacchino Genchi, come risulta dalla fattura 1364041 del 18 gennaio 2008 emessa dalla Nierle media group (all. 5). Pertanto, anch’esso appartiene inequivocabilmente al dr. Genchi (si veda anche il verbale di sequestro: “dietro formale richiesta avanzata nei confronti di SANFILIPPO Massimo, in atti generalizzato, veniva fornito il sottonotato materiale informatico, posto sotto sequestro”);
E. I quattro supporti (DVD) contenenti una cartella denominata “651.Saladino”, che come risulta dal verbale di sequestro sono due DVD di marca Philips Double Layer da 8,5 Gb e due DVD di marca Verbatim da 4,7 Gb, vennero acquistati (insieme ad altri esemplari uguali) dal dr. Gioacchino Genchi, come risulta (per i due DVD Philips) dalla fattura già indicata come all. 5 e (per i due DVD Verbatim) dalla fattura già indicata come all. 4. Pertanto, anch’essi appartengono inequivocabilmente al dr. Genchi (si veda anche il verbale di sequestro: “dietro formale richiesta avanzata nei confronti di SANFILIPPO Massimo, in atti generalizzato, veniva fornito il sottonotato materiale informatico, posto sotto sequestro”);
che, quindi, in definitiva, tutte le res indebitamente mantenute da codesto Ufficio sotto sequestro in violazione delle sopra richiamate ordinanze del Tribunale del riesame e degli obblighi di legge, appartengono tutte al dr. Genchi;
che, in realtà, tutto il materiale utilizzato dai militari del R.o.s. nei sequestri eseguiti il 13 marzo 2009 appartiene al dr. Genchi, fatta eccezione per la ceralacca utilizzata per l’apposizione dei sigilli (quest’ultima fornita dai militari del R.o.s. dalla Stazione CC. che si trova nello stesso stabile degli uffici del dr. Genchi);
che così la carta da imballo utilizzata dal R.o.s. fu acquistata dalla C.S.I. srl, come risulta dalla fattura 2386 e dallo scontrino del 18 novembre 2008 emessi dalla Bellotti s.r.l. (all. 6), lo spago utilizzato dal R.o.s. fu acquistato dalla C.S.I. srl, come risulta dalla fattura 5423 del 22 giugno 2001 emessa dalla Bellotti s.r.l. (all. 7), e il nastro utilizzato dal R.o.s. fu acquistato dalla C.S.I. srl, come risulta dalla fattura emessa il 15 gennaio 2002 da EMME Distribuzione s.r.l. (all. 8) e dalla relativa bolla di consegna del 16 gennaio 2002 (all. 9);
che, per tutto quanto sopra, tutte le res in sequestro devono immantinente essere restituite all’avente diritto dr. Gioacchino Genchi, essendo contra legem qualunque altra determinazione di codesto Ufficio;
per le indicate ragioni
diffido
codesto Ufficio, anche ai sensi dell’art. 328 c.p., affinché provveda all’immediata restituzione al dr. Genchi di tutti i reperti sequestrati il 13 marzo 2009, con l’invito a non violare, prima della restituzione, i sigilli, stante l’illegittimità del sequestro statuita dal Tribunale del riesame.
Messina, 23 aprile 2009
Avv. Fabio Repici

http://gioacchinogenchi.blogspot.com/2009/04/la-diffida-al-rispetto-della-decisione.html

Anonimo ha detto...

Qui (http://www.stefanomontanari.net/images/pdf/propostadileggecontro.pdf) la proposta di legge che dovrebbe arginare le proteste delle persone informate su inceneritori e compagnia.
Spesso mi chiedo: perchè mi danno la notizia del progetto di uccidere il sindaco di Gela? io vorrei sentire "ministro arrestato per aver complottato contro lo stato"!
E...Berlusconi diventerà troppo vecchio? è già pronto tutto per sostituirlo? pensate: Gasparri capo del governo. Il massimo dell'intelligenza e della buona educazione...
E comunque è già chiaro che destra e sinistra non esistano più, è solo tutto pappa e ciccia. C'è un'oliogarchia che ci guadagna e il popolo bue dall'altra parte. Mi meraviglio che ancora qualcuno vada a votare: o s'inventano anche i voti inesistenti?
Gemma

Anonimo ha detto...

"Certo che per uno che diceva che mai e poi mai avrebbe censurato o cacciato qualcuno dal blog.... complimenti alla coerenza."

F.ti è un idealista a mio avviso estremamente democratico. Non so se sia realmente ingenuo come in certi momenti da a vedere, ma questo lo rende estremamente elastico intellettualmente. E onesto. Non ho ancora capito se eccella in furbizia ma è una dote non sempre simpatica. Questo dimostra perlomeno in questo Blog.

Anch'io mi ritengo democratico, ciononostante l'avrei cacciata a calci nel culo dopo i primi interventi prima per la sua arroganza ed invadenza, non priva di malafede, e poi per la sconvolgente carica fanatica dei "paladini" che si sono sostituiti a lei.

F.ti ha resistito ben di più e alla fine, oltre che a tutti noi, ha fatto un grosso favore anche alla sua assatanata interlocutrice censurandola.

Segretius

ripapalagi.2 ha detto...

@@@Gemma:
io mi chiedo perchè il referendum non chieda la reintroduzione del voto di preferenza... non serve inventarsi i voti se poi perde Berlusconi e governa Mastella!

p.s.
le schede del referendum sono 3: rossa, biancae verde... bella presa di cu*o!!

Anonimo ha detto...

buon articolo di piselli

http://www.fabiopiselli.com/HomePage/tabid/505/language/it-IT/Default.aspx

Paolo

Elisa Antonelli ha detto...

MI TROVO MIO MALGRADO COSTRETTA AD INTERVENIRE SU QUESTO BLOG.
Prego il titolare del blog di provvedere subito a CENSURARE il commento di tale Segretius delle ore 11.36.
Non osserva le regole richieste dallo stesso avv. Franceschetti.
"Gabriella è un personaggio pubblico, che lo voglia o no. Quindi si parlerò di lei, ogni volta che farà qualcosa che sia di rilevanza pubblica.
Che scrive un libro, o un articolo, se tali materiali sono fatti per la divulgazione, si parlerà di lei."
Elisa Antonelli

Anonimo ha detto...

e ci risiamo! appena qualcuno sottolinea l'incoerenza del franceschetti lui subito minaccia la censura con la scusa che non vuole più sentir parlare della diatriba con la carlizzi.
il fatto è che non si parlava della diatriba ma dell'incoerenza del franceschetti (o estrema elasticità intellettuale come la chiama segretius... mi ricorda tanto la finanza creativa!).

Elisa Antonelli ha detto...

AVVISO AGLI UTENTI:
E' stato pubblicato l'articolo di Gabriella Carlizzi sulla vicenda della chiusura del blog di Franceschetti:"Carlizzi-Piselli-Franceschetti".
Lo potete leggere sul sito www.lagiustainformazione2.it
Elisa Antonelli

Anonimo ha detto...

Franceschetti Paolo se tutti fossero come lei,che non difende chi ha contro la massoneria,che avrebbe fatto il povero Genchi?Si specchi nell'Avv.Repici,io la ritengo indegno di nominare persone del coraggio e dello spessore morale di De Magistris,Forleo Apicella etc.Lei è solo utile alla massoneria
Pax et Bonum
dina riccioni