mercoledì 28 gennaio 2009

La Costituzione inesistente. Abbiamo perso tutto







Di Solange Manfredi



A chi serve la Costituzione?

La domanda può sembrare banale e forse lo è, ma la risposta è poi così scontata? Io credo di no.

Mi spiego.


Credo che la maggior parte dei cittadini abbia dimenticato che la costituzione, nonché le leggi, servono a tutelare il popolo. I potenti non ne hanno bisogno, anzi, per i potenti leggi e costituzione sono un inutile fastidio perché pongono, o dovrebbero porre, dei limiti che loro mal tollerano.

Cosa comporta tutto ciò? Che i potenti cercano di fare di tutto per aggirare, cambiare o violare la costituzione e le leggi. I cittadini, dal canto loro, dovrebbero fare di tutto per difendere la costituzione e le leggi, loro unico strumento di difesa contro l’arroganza dei potenti.

Questo purtroppo non è accaduto ed oggi non ci siamo neanche resi conto di come la nostra inerzia ci abbia privati di tutti i nostri diritti, anche quelli fondamentali. Non ci credete?

Vediamo.




Perdita della sovranità.


L’art. 1 della Costituzione recita: "La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione".
Ma il popolo italiano ha perso da tempo la sovranità sull’Italia.

Siamo stati sostanzialmente attaccati, conquistati ed infine venduti senza neanche accorgercene.

Ecco come.

Banca d’Italia


Negli anni ’90, con la privatizzazione degli istituti bancari, abbiamo ceduto la nostra sovranità monetaria alle banche private, che sono diventate proprietarie al 95% di Banca D’Italia. (Probabilmente per rendere più facile ad agevole questo passaggio e permetterne il consolidamento l’elenco degli azionisti di Banca D’Italia è stato coperto da segreto di Stato. Solo nel settembre 2005 l’elenco è stato reso pubblico).

Così lo Stato, delegato dal popolo ad esercitare la funzione sovrana di politica monetaria, l’ha ceduta a soggetto diverso dallo Stato: la Banca D’Italia, proprietà al 95% di privati.

La Banca d’Italia, inoltre, organo di controllo, è di proprietà degli istituti su cui dovrebbe vigilare.

Il “leggerissimo” conflitto di interessi è probabilmente la causa delle “sviste” (ovvero mancato controllo) avute in questi anni da Banca d’Italia che ha portato ai noti scandali (bond argentini, parmalat, cirio, swap, ecc…).

Queste “sviste” hanno privato migliaia di cittadini dei risparmi di una vita. (con buona pace anche dell’art. 47 della Costituzione: La Repubblica incoraggia e tutela il risparmio in tutte le sue forme)


BCE


Successivamente lo Stato ha ceduto la nostra sovranità alla BCE, soggetto privato, soprannazionale ed extraterritoriale così violando anche l’art. 11 della Costituzione che recita: “L’Italia….consente, in condizioni di parità con gli altri Stati, alle limitazioni di sovranità necessarie ad uno ordinamento che assicuri la pace e la giustizia fra le Nazioni; promuove e favorisce le organizzazioni internazionali rivolte a tale scopo”.
L’art. 11 della costituzione, dunque, consente limitazioni (non già cessioni) della sovranità nazionale solo:

- in favore di altri Stati. Ma la BCE non è uno Stato, né organo di altri Stati.


- a condizioni di parità con altri Stati. Ma le quote di partecipazione alla BCE non sono paritarie. Inoltre vi fanno parte anche Banche di Paesi (vedi l’Inghilterra) che non fanno parte dell’area euro, però, partecipano alle decisioni di politica monetaria del nostro Stato.


- al fine di assicurare “la pace e la giustizia tra le Nazioni”. Ma i fini della BCE non sono quelli di assicurare pace e giustizia fra le nazioni, bensì quello di stabilire una politica monetaria (per un approfondimento vedi articolo su altalex “violazioni costituzionali nell’esercizio della politica monetaria”: http://www.altalex.com/index.php?idnot=37819 ) .


Trattato di Lisbona


In ultimo il parlamento ha ratificato il Trattato di Lisbona. Una legge assurda, che non conosce nessuno, ma che tutti i politici hanno votato in massa, lasciando all’oscuro la gente sulla sua reale portata e sul suo contenuto.

Il Trattato di Lisbona prevede i seguenti punti essenziali:
1) l’aumento dei poteri del consiglio; un consiglio che nessuno conosce. Se provate a chiedere a qualcuno i nomi dei consiglieri europei, vedrete che avrete un cento per cento di risposte negative. Nessun italiano, e nessun cittadino europeo in genere, conosce i componenti del Consiglio. Figuriamoci se gli chiedete cosa fanno e quali provvedimento prendono.
2) La diminuzione dei poteri del Parlamento europeo.
3) L’ulteriore perdita di sovranità degli stati centrali

Per poter fare tutto questo con maggiore facilità lo Stato ha posto il segreto di stato con il decreto D.M. 13 ottobre 1995, n. 561 così sottraendo ai cittadini, titolari della sovranità, il controllo su quanto accadeva (es. Art. 2. segreto di stato su: c) atti, studi, analisi, proposte e relazioni che riguardano la posizione italiana nell'ambito di accordi internazionali sulla politica monetaria….; d) atti preparatori del Consiglio della Comunità europea; e) atti preparatori dei negoziati della Comunità europea… Art. 3. a) atti relativi a studi, indagini, analisi, relazioni, proposte, programmi, elaborazioni e comunicazioni …..sulla struttura e sull'andamento dei mercati finanziari e valutari….; ecc…)

In altri paesi come Francia (che ha fatto ricorso alla Corte Europea dei Diritti Umani per ottenere l'annullamento del processo di ratificazione del trattato), Germania e Austria, ecc… vi sono state vere e proprie rivolte per evitare o porre rimedio alla ratifica.

In Italia, per evitare problemi, il Parlamento non ci ha spiegato cosa ha ratificato.


Uranio impoverito: strage di Stato.

Noi chiamiamo il nostro invio di militari in zone di guerra missioni di pace (e qui pare vi sia una palese violazione dell’art. 11 della Costituzione che recita: L'Italia ripudia la guerra come strumento di offesa alla libertà degli altri popoli e come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali).


Ma, tralasciando le opinioni che ciascuno di noi può avere circa la veridicità di quanto ci viene detto sulle missioni all’estero, vediamo come lo stato italiano tutela i suoi militari. Perché è qui la vergogna.

Tra i militari tornati negli ultimi anni dalle missioni all’estero oggi, più di 2000, sono ammalati di tumore (molti sono già morti).

Si parla di contaminazione da uranio impoverito, una scoria nucleare, ovvero uno scarto delle centrali nucleari che viene utilizzato per rafforzare gli armamenti.


Dal 1977 vi sono documenti ufficiali che avvertono sulla pericolosità dell’uranio impoverito e sulla possibilità, per chi ne viene a contatto, di sviluppare forme tumorali o, in caso di procreazione, di dare alla luce figli deformi.

Per tale motivo la Nato, dal 1984, emana precise norme di protezione per chi opera nelle zone a rischio (ovvero nelle zone dove noi mandiamo i nostri militari in missione di pace).

L’Italia, però, pur a conoscenza delle norme di protezione (facciamo parte della NATO), ha inviato i nostri soldati in missione senza alcuna informazione, nè protezione.


Ad oggi, più di 2000 dei nostri soldati, tornati dalle zone di guerra dove sono state usate armi con uranio impoverito, sono ammalati di tumore (con buona pace dell’art. 32 della Costituzione che recita: La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell'individuo e interesse della collettività, e garantisce cure gratuite agli indigenti).


I militari malati si sono quindi rivolti al Ministero per ottenere un indennizzo (necessario, peraltro, a far fronte alle spese per curarsi).


Ed ecco l’ulteriore beffa: il ministero era disposto a dare un misero indennizzo ai nostri soldati solo se questi sottoscrivevano una dichiarazione con cui affermavano che la malattia :”... può riconoscersi dipendente da fatti di servizio che risultano sussistere nello svolgimento degli incarichi assegnati, nelle condizioni estreme quali elevata tensione emotiva, continua e prolungata ipervigilanza in costante pericolo di vita nell’ambito di missioni svolte in teatro bellico, di assoluta eccezionalità e con altro rischio personale e collettivo”... “Considerato che il cumulo di tali circostanze è idoneo a compromettere le difese immunitarie, il cui deficit può favorire la crescita di una neoplasia allo stadio pre-clinico, è plausibile ritenere che il servizio abbia potuto svolgere un ruolo concausale efficiente e determinante nell’insorgenza e/o slatentizzazione del processo neoplastico”.


In altri termini il militare malato, per ottenere l’indennizzo, doveva gettare nel fango la sua dignità e firmare una dichiarazione in cui affermava di essersi ammalato perché se la faceva sotto dalla paura (in linguaggio casermistico “strizza da servizio”), altrimenti niente indennizzo (per un approfondimento vedi articolo su questo blog: http://paolofranceschetti.blogspot.com/2007/12/vergognamoci-per-loro-3-migliaia-di.html ).

Discarica radioattiva: strage di Stato.


Ma anche per chi resta in Italia le cose non vanno meglio.


Infatti il primo maggio 2008 (pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il 16 aprile 2008, numero 90) il governo ha posto il segreto di stato sulle discariche piene di scorie nucleari.
Cosa significa questo?
Significa che se vicino a casa tua c’è una discarica piena di scorie nucleari che contaminano l’aria, l’acqua, il cibo, ecc… nessuno te lo può dire, così che tu possa ammalarti e morire senza protestare e creare problemi alle istituzioni con denunce, associazioni vittime o altro (anche in questo caso con buona pace dell’art. 32 della costituzione ovviamente)


La democrazia senza difesa.


Con la legge 24 febbraio 2006 n. 85, pubblicata in G.U. del 13 marzo 2006, n. 60 con il titolo: “Modifiche al codice penale in materia di reati di opinione”, il legislatore ha, nella sostanza privato di qualsiasi effettiva tutela le istituzioni democratiche del paese.


Le modifiche più importanti apportate dalla legge hanno ben poco a che vedere con i reati di opinione, infatti vengono modificati gli artt:
- 241 c.p. (attentati contro l'indipendenza, l'integrità e l'unità dello Stato);
- 283 c.p. (attentato contro la Costituzione dello Stato);
-289 c.p. (attentato contro organi costituzionali e contro le assemblee regionali)ovvero le figure di attentato alle istituzioni democratiche del paese.Con questa modifica, perché sia integrata la fattispecie di reato, gli atti devono essere non solo idonei e diretti, ma anche violenti.

Ma un attentato all'integrità dello Stato, o alla Costituzione, o al funzionamento di organi costituzionali, può venir benissimo perpetrato anche con un abuso di pubblici poteri, senza alcuna violenza (come riteniamo sia già successo visto che il popolo italiano ha sostanzialmente perso la sua sovranità senza che venisse neanche dato uno schiaffo). In questo caso non si commette neanche più reato (per un approfondimento vedi articolo su questo blog: http://paolofranceschetti.blogspot.com/2007/11/attentato-agli-organi-costituzionali.html )

Ma ancora non basta.

Si perché sono state modificate anche le pene.

Oggi attentare agli organi costituzionali con atti idonei, diretti e violenti (la cui previsione di pena massima edittale è 5 anni) viene punito meno gravemente del furto di un valigia in albergo o aeroporto (la cui pena massima è 6 anni).

Dunque se il popolo ruba una valigia va in galera, mentre i potenti, che abusando di pubblici poteri attentano alle istituzioni democratiche del paese, non sono neanche imputabili (per un approfondimento vedi articolo su questo blog: http://paolofranceschetti.blogspot.com/2007/11/attentato-agli-organi-costituzionali.html ).

Come è stato possibile questo? “Perché - come ebbe a dire Alberto Sordi nel film “Il Marchese del Grillo- io so' io... e voi nun siete un cazzo!

Pubblica ammnistrazione.


Sempre negli anni ’90, compaiono le società di riscossione e un servizio pubblico impositivo viene dato a privati. Risultato? Le c.d. cartelle pazze, ovvero cartelle esattoriali sbagliate.
Negli ultimi anni si calcola siano state notificate circa 37, 7 milioni di cartelle esattoriali sbagliate (per un approfondimento sull’argomento vedi l’articolo su questo blog: http://paolofranceschetti.blogspot.com/2008/04/cartelle-esattoriali-pazze-una.html ).

Errore? Forse.
Però il dubbio che non si sia trattato di errore c’è. Infatti una sentenza della Corte Costituzionale stabiliva che le cartelle esattoriali che arrivavano al contribuente prive dell’indicazione del funzionario responsabile erano nulle.


Finalmente, il contribuente poteva almeno sapere chi era responsabile di quella cartella pazza.
Ma la gioia è durata poco, come la tutela del contribuente.


Immediatamente i nostri politici si sono attivati, con il comma 4 ter dell’articolo 36 delle legge di conversione del Decreto Milleproroghe, per privare il contribuente di un suo diritto costituzionale. Come a dire. Questo è un tuo diritto costituzionale, ribadito (visto che l’abbiamo violato) da una sentenza ma, per ora, non se ne fa nulla. Per ora, anche se la cartella è nulla, non puoi impugnarla, devi pagare.
Visto tale comportamento qualche dubbio che le cartelle pazze non siano tutte un errore viene. Comunque questi “errorini” permettono all’Italia di pagare il barbiere del Parlamento più di quanto gli Stati Uniti paghino il loro vicepresidente.

Privatizzazioni



Sempre agli inizi degli anni ’90, dopo una decisa speculazione sulla lira, molti privati hanno comprato le aziende pubbliche a prezzi decisamente vantaggiosi.

Il governo ci aveva detto che la privatizzazione sarebbe servita a rendere più efficiente e meno costoso (grazie alla concorrenza e il libero mercato) per il cittadino il sistema dell’energia, il telefono, autostrade, ferrovie, acqua, ecc..

Risultato? Anche in questo caso è sotto gli occhi di tutti.

Truffe a 360° e compagnie, prima sane ed economicamente forti, oggi sostanzialmente fallite.

Schedature illegali.


Nel 2003 la Procura della Repubblica di Milano, scopre che a Roma, in Via Nazionale, il SISMI dispone di un ufficio deputato ai depistaggi, alla creazione di documenti falsi e al condizionamento della stampa.
Vi ritrova un archivio contenente migliaia di note e dossier illegali su politici, magistrati, giornalisti, personaggi del mondo economico- finanziario, ecc.. e delle relazioni da cui si evince l’esistenza di un programma per «neutralizzare» e «disarticolare», anche con «eventi traumatici», persone e gruppi indicati come «nemici» non delle istituzioni, ma del presidente del Consiglio allora in carica.

Su questa vera emergenza democratica il governo che fa? Pone il segreto di Stato (per un approfondimento vedi articolo su questo blog: http://paolofranceschetti.blogspot.com/2008/01/sismi-pollari-ed-il-meccanismo-sempre.html ) .

Oggi l’emergenza democratica per il governo sono i controlli incrociati fatti dalla magistratura sui tabulati telefonici per scoprire gli autori di reati gravissimi.


Magistratura


Nel corso degli articoli del blog abbiamo dato conto di come, e quante volte, la magistratura non sia riuscita a processare il potere.

I meccanismi attuati per impedire il corretto svolgimento delle indagini e del processo sono stati diversi, a volte molto cruenti, ma mai palesemente sfacciati.

Oggi il potere opera in maniera sfacciata, vediamo come e perché.

Iniziamo con il come.

In questo ultimo anno si è verificato, in un excursus imbarazzante, un attacco senza precedenti all’indipendenza della magistratura da parte del potere.



Le vicende Forleo, De Magistris, e Procura di Salerno ne sono la triste testimonianza.


Purtroppo su queste vicende c’è stata così tanta disinformazione che il popolo non ha capito la gravità di quanto accaduto, ed è convinto si sia trattato di una guerra tra Procure. Niente di più falso.


Facciamo un breve riassunto per chiarire il punto.


Catanzaro indaga su ipotesi di reato commessi (a danno dei cittadini ) da diverse persone, tra cui imprenditori, politici e Ministri.


Le indagini vengono sottratte al Pm incaricato (De Magistris) che, ipotizzando degli illeciti commessi a suo danno da colleghi della Procura di Catanzaro, sporge regolare denuncia alla Procura competente (Salerno).


La Procura di Salerno, ricevuta la notizia di reato, inizia ad indagare (ne ha l’obbligo) e chiede quindi per ben sette volte, alla Procura di Catanzaro, copie degli anni necessari all’indagine.


La Procura di Catanzaro non invia nulla.


La Procura, quindi, emette un decreto di perquisizione e sequestro assolutamente legittimo (per approfondire l’argomento vedi articolo su questo blog: http://paolofranceschetti.blogspot.com/2008/12/la-vicenda-de-magistris.html ).


La Procura di Catanzaro (con buona pace dell’art. 3 della Costituzione) non rispetta il provvedimento e compie un atto assolutamente illegittimo, il controsequestro.

Per far capire la gravità di questo atto illecito riporto un esempio comparso sul blog uguale per tutti ( http://toghe.blogspot.com/, blog straordinario, curato da magistrati e che consiglio a tutti vivamente di leggere): “sarebbe come se un Procuratore della Repubblica destinatario di un’ordinanza di custodia cautelare, invece che fare ricorso al Tribunale del riesame come ogni cittadino, ne impedisse l’esecuzione disponendo il sequestro dell’auto dei Carabinieri venuta a catturarlo, comprendendo nel sequestro le armi dei militari, così da impedire che essi portino coattivamente ed esecuzione il legittimo ordine del giudice”.

A fronte di tutto ciò cosa fa il CSM? Sanziona i magistrati di Catanzaro che hanno commesso atti assolutamente illegittimi? No, sanziona disciplinarmente i magistrati di Salerno e li trasferisce!

Il Procuratore Apicella, poi, viene addirittura sospeso dalle funzioni e dallo stipendio perché ha firmato il decreto di perquisizione e sequestro.

Ma la cosa più assurda, e che i media non hanno riportato, è che il provvedimento firmato da Apicella è stato confermato e dichiarato legittimo dal Tribunale del riesame.

Abbiamo quindi un provvedimento assolutamente legittimo che viene addotto dal CSM come atto disciplinarmente censurabile e sanzionato addirittura con il trasferimento dei magistrati che lo hanno adottato.

Perché?


Queste attività illecite, perpetrate peraltro nell’assoluto silenzio anche dell’associazione nazionale magistrati, hanno un significato ben più ampio e più pericoloso che non impedire l’indagine in oggetto, sono un atto intimidatorio nei confronti della generalità dei magistrati: colpirne uno per educarne cento.

Una volta chi indagava veniva tolto di mezzo con il tritolo.

Ma questa modalità aveva delle controindicazioni. Il popolo scendeva in piazza e lo Stato era costretto, per calmare gli animi, a varare leggi che scontentavano alcuni criminali (ad esempio come successo dopo le stragi di Falcone e Borsellino).

Così attuando, invece, non si hanno controindicazioni.

Ma non solo.


La cosa più importante è che il cittadino ora sa che, quando i suoi diritti vengono violati anche solo da qualcuno legato al potere, non ha alcuna difesa.

Il potere vuole creare ed alimentare questa consapevolezza e questa frustrazione nel popolo.

Perché un popolo frustrato si autoelimina, non sporge neanche più denuncia, ovvero rinuncia a priori a far valere i suoi diritti, rendendo la vita decisamente più facile al potere che non deve neanche più fare la fatica di far sparire fascicoli, uccidere testimoni, ecc…

La frustrazione è una grande arma, crea schiavi, persone che accettano passivamente la loro condizione e non provano neanche più a ribellarsi.

Noi siamo diventati schiavi.

Oggi il potere ci ha tolto i nostri diritti fondamentali e ci deruba, uccide, inganna, sfrutta a suo piacimento ogni giorno certo dell’impunità con l’arroganza tipica di chi può dire: Perché? Perchè - come dice il Marchiese del Grillo - io so' io... e voi nun siete un cazzo!

125 commenti:

Paola Mangiarotti ha detto...

Solange, hai proprio ragione: siamo già schiavi!

Ma non possiamo accettarlo.

Fin da piccola mi hanno raccontato che ero cittadina di una democrazia e io non accetto la schiavitù. Non la accetto!

Farò in modo che il tuo articolo venga letto da più gente possibile!

Duffy ha detto...

bellissimo articolo
grazie

sto ancora racccogliendo piu' dati possibili sul trattato di lisbona ma non è molto facile trovare una documentazione di qualcuno che mi spieghi per filo e per segno con esattezza le varie modifiche subdole

grazie ancora

ginevra ha detto...

@ Duffy

se ti consola, oltre a noi c'e' anche un politico danese
che ha qualche difficolta' a capirci qualcosa ....

http://www.youtube.com/watch?v=8Kr0Foq3CQE&hl=nl

ginevra ha detto...

ps queste verifiche parole stanno rompendo,
ieri Stefania col 'messia', ed io avevo 'troll'
oggi sguazzo tra 'fodoo' e 'seette'

xyz ha detto...

Ottimo articolo, signora.

edimattioli ha detto...

a proposito di Uranio Impoverito non è la radioattività che lo rende nocivo ma ...
"L’uranio impoverito è ciò che resta di quel metallo dopo essere stato usato per scopi energetici. In pratica si tratta di uno scarto che non solo non ha alcun valore ma che è imbarazzante perché, radioattivo com’è (non molto, ma abbastanza da imbarazzare) non si sa dove metterlo. Uno degli usi è quello di farne i puntali di certi proiettili, dato che si tratta di un ottimo penetratore di corazze ed è piroforico. Il che significa che quando va a sbattere da qualche parte in presenza di aria, esplode ad oltre 3.000 °C di temperatura: un calore sufficiente per far vaporizzare il bersaglio. Questo vapore si ricondensa entro pochi secondi sotto forma di polveri sottilissime, molto più fini delle PM10 e può restare sospeso in aria per molti anni. Da qui la sua possibilità di venire inalato. Una parte di quelle particelle, poi, cade al suolo e ricopre frutta e verdura che diventano cibo per noi e per gli animali, venendo così introdotta nel nostro organismo. Inalate o ingerite non fa differenza sostanziale: in entrambi i casi quelle polveri inorganiche, non biodegradabili e non biocompatibili vengono sequestrate per sempre dall’organismo dove sono causa di innumerevoli malattie chiamate nanopatologie. L’elenco sarebbe lungo: dalle affezioni cardiovascolari come ictus, infarto cardiaco e tromboembolia polmonare a varie forme di cancro, da malattie del sistema nervoso come morbo di Alzheimer e morbo di Parkinson alla stanchezza cronica, da malattie di tipo endocrino come diabete e tiroiditi fino a malformazioni fetali spesso incompatibili con la vita. ... esattamente quello che accade quando vengono bruciati rifiuti nei termovalorizzatori e con ciò, voglio dire, che i termovalorizzatori sono delle fabbriche di tumori senza la necessità di andare in guerra, ma ci vengono servite a casa nostra !!!
http://www.terranauta.it/a688/pianeta_gaia/uranio_impoverito_facciamo_il_punto_con_stefano_montanari.html
http://www.stefanomontanari.net/images/pdf/sindrome.pdf

Anonimo ha detto...

Forse nessuno Le ha mai spiegato come vengono prese le decisioni alla banca centrale europea: a maggioranza con il voto che ha uguale valore per tutti (Austria come Germania).Il consiglio è composto dai ministri economici dei singoli paesi.Se questo si chiama delega ai privati!

Anonimo ha detto...

tratto dal sito: http://www.ecb.int/ecb/orga/decisions/govc/html/index.it.html

BCE

Il Consiglio direttivo

Consiglio direttivo è il principale organo decisionale della BCE.

Comprende:
i sei membri del Comitato esecutivo
i governatori delle banche centrali nazionali dei 16 paesi dell’area dell’euro.

Responsabilità
adottare le decisioni e gli indirizzi necessari ad assicurare l’assolvimento dei compiti affidati all’Eurosistema
formulare la politica monetaria per l’area dell’euro, ivi comprese le decisioni relative agli obiettivi monetari, ai tassi d’interesse di riferimento e all’offerta di riserve nell’Eurosistema, nonché definire gli indirizzi per l’attuazione di tali decisioni.

Riunioni e decisioni

Il Consiglio direttivo viene normalmente convocato due volte al mese a Francoforte sul Meno, Germania, presso la Eurotower.

La prima riunione del mese è dedicata alla valutazione degli andamenti monetari ed economici e all’adozione delle decisioni mensili di politica monetaria.

La seconda è riservata alle questioni connesse ad altri compiti e responsabilità della BCE e dell’Eurosistema.

I verbali delle riunioni non vengono pubblicati;

Solange Manfredi ha detto...

Per Anonimo delle 14.53

Il consiglio è composto da sei persone membri:

Jean-Claude Trichet
Presidente della BCE

Lucas D. Papademos
Vicepresidente della BCE

Lorenzo Bini Smaghi

José Manuel González-Páramo

Jürgen Stark

Gertrude Tumpel-Gugerell

più i governatori delle banche centrali dei vari paesi.

Nel nostro caso da Mario Draghi, governatore di Banca d'Italia al 95% in mano a privati.

Anonimo ha detto...

@ anonimo delle 14.53: in seguito al suo commento ho provato a cercare, grazie anche al link riportato dall'anonimo delle 15.09, i componenti dei vari organi decisionali della banca centrale europea e non ho trovato menzionati da nessuna parte i ministri dell'economia dei vari stati membri. I nominativi riportati si riferiscono unicamente ai governatori delle varie banche nazionali europee (di cui però non sono sicuro che siano tutte private anche solo in parte. Cercherò di togliermi anche questo dubbio).

Quindi non credo che la sua informazione su chi diriga quest'organismo sia corretta. Se però avessi sbagliato io, la prego di indicarmi dove ha reperito le sue informazioni per poterle implementare a quelle già in mio possesso.

Grazie mille!

FabioTheNewOrder

Gianni ha detto...

Proprio ieri leggendo la costituzione, e ridacchiando, mi era venuto in mente di aprire un topic sul forum ...mamma mia quanto lontani si è andati da quello che dovrebbe essere uno Stato democratico...

prepararsi al botto, please.

Anonimo ha detto...

Un appunto tecnico: dev'esserci un tag HTML lasciato aperto, perché da un certo punto in poi il testo viene tutto grosso e in grassetto.

sR ha detto...

articolo interessante che riassume molti dei temi trattati su quest blog.
brava Solange, come sempre :D

Anonimo ha detto...

Bene...e che facciamo per cambiare tutto?
Io più mi guardo in giro e più vedo dormienti nient'altro che dormienti!!!! E anche chi si è svegliato che fa?
Nonostante tutto resto ottimista....

Eli ha detto...

Probabilmente si stanno preparando ad un colpo di stato, se ne avverte l'inconfondibile fetore.
Solange cara, nel tuo articolo ineccepibile hai evidenziato tutti i convergenti sintomi. Perchè ogni provvedimento in sè è già grave, ma visti tutti insieme...sono davvero inquietanti. Mettici la connivenza del Quirinale e del CSM. Ne viene un quadro davvero sconfortante.
Considera che la crisi economica è soltanto all'inizio. Secondo analisti ed economisti americani ci vorrà un decennio per uscirne, forse anche una generazione. Quando i disoccupati e gli affamati circolanti per l'Europa cominceranno ad essere davvero troppi, troveranno una logica i risvolti autoritari. A cosa pensi possano servire 30.000 soldati sparpagliati sul territorio? Magari raddoppiati di numero? Gli altri governi europei adottano misure politiche; il nostro adotta misure militari. Ed allora il Maschilista di Arcore, che sogna la massima carica dello stato, potrebbe deporre il Presidente in carica ed assumere pieni poteri, dopo aver richiamato al giuramento di fedeltà tutti i Piduisti in sonno sparpagliati tra carabinieri, guardia di finanza, esercito e magistratura, ecc.
Ma hanno fatto i conti senza l'oste. Perchè molti hanno mangiato la foglia sulla truffa monetaria in atto, e se viene giù l'economia con tutto il cucuzzaro, bisognerà riorganizzare piccole economie locali sul territorio. Ci sono già regioni, credo la Toscana, la Campania, e mi sembra anche il Veneto, dove stanno sperimentando una nuova moneta, lo scec.
Vedere www.arcipelagoscec.org-
Credo che ne vedremo delle belle.

Anonimo ha detto...

Ancora con la Banca di Italia?

Gli azionisti privati della Banca sono privi del potere di:
a) partecipare al riparto degli utili;
b) nominare gli amministratori.

Sono privi, in altre parole, dei tipici poteri di un VERO azionista privato. Non è corretto, Solange, esporre senza chiarire il quadro normativo.

Gli azionisti della Banca sono, come scritto in ogni manuale di diritto bancario, proprietari "formali" della Banca. Non "sostanziali".

TUTTE le banche centrali hanno sistemi di governance similari: l'esigenza comune è sempre stata quella di impedire al potere politico di mettere le mani sulla moneta.

Viceversa i governi "svenderebbero" il valore di lungo termine della moneta per conseguire effimeri e contingenti successi elettorali di periodo.

Per questo motivo TUTTE le banche centrali si "autogovernano" e si affrancano dal potere politico in quanto "formalmente" società private sulle quali il Governo non può (rectius: non potrebbe) mettere le mani.

T.

Ps: Solange. Mi pare abbiamo già polemizzato su questo. Non è corretto presentare la Banca come di proprietà di azionisti privati senza spiegare la peculiarità di queste fantomatiche "azioni".

Ps2: Abbiamo anche già polemizzato sull'estensione dei poteri. Gli azionisti partecipano ad una piccola quota parte degli utili (ma ciò è giustificato dal fatto che illo tempore furono "espropriate" in quanto COSTRETTE AD ACQUISTARE A CARO PREZZO le quote della Banca) e nominano l'organo di controllo interno.

leam ha detto...

saluti ,

la BCE è un organo indipendente che decide i propri programmi senza subire le influenze dei governi membri dell'U.E.
Il protocollo sul SEBC , ricalcando l'art. 107 del Trattato di Maastricht , stabilisce :

art. 7
" indipendenza - conformemente all'art. 107 del trattato , nell'esercizio dei poteri e nell'assolvimento dei compiti e dei doveri loro attribuiti dal trattato e dal presente statuto , nè la BCE , Nè una banca centrale nazionale , nè un membro dei rispettivi organi decisionali possono sollecitare o accettare istruzioni dalle istituzioni o dagli organi comunitari , dai governi degli stati membri nè da qualsiasi altro organismo . .
le istituzioni e gli organi comunitari , nonchè i governi degli stati membri , si impegnano a rispettare questo principio e a non cercare di influenzare i membri degli organi decisionali della BCE o delle banche centrali nazionali nell'assolvimento dei loro compiti ."

è facile capire che la gente comune , quella infinocchiata quotidianamente , non giungerà mai a queste informazioni , d'altronde sono conoscenze che i media non forniscono .
dobbiamo rassegnarci , non abbiamo più vie di ritorno .

Anonimo ha detto...

Sempre io. In quanto direttamente interessato alla questione delle cartelle pazze sono a renderti una spiegazione "non misteriosa".

La Corte dei Conti ha spesso ripetuto che nel dubbio l'agente fiscale deve procedere alla contestazione. Non può, se ricordo bene i testi delle sentenze "arrogarsi il potere del giudice" valutando un fatto o una norma a meno che la cosa non sia di totale evidenza.

In caso di un pur minimo dubbio, pur se l'agente fiscale che pazzo non è si rappresenta al 99% di essere in errore, si deve procedere comunque.

Guarda, Solange, che c'è un caso clamoroso, di cui ti fornirò gli estremi, in cui due Direzioni Regionali furono poste sotto inchiesta. Fu condannato il DR che NON contestava il tributo APPLICANDO CORRETTAMENTE LA LEGGE PER COME SUCCESSIVAMENTE STATUI' LA QUINTA SEZIONE. La Corte dei Conti chiarì che non importava la corretta interpretazione: il Direttore si era arrogato un potere non suo (PUR ESERCITANDOLO CORRETTAMENTE) e dunque fu condannato, pur se simbolicamente, al danno erariale.

Benvenuta nel mondo tributario, Solange.
Nessun mistero. Solo tanta pazzia.

T.

Anonimo ha detto...

Un chiarimento sulla BCE.
La politica economica dell'area euro è di competenza dell'Eurogruppo,che è composto dai 15 ministri finanziari dei paesi che hanno adottato l'euro,alle cui riunioni partecipa anche il presidente della BCE.Tra i compiti del gruppo c'è anche quello di concordare la politica del cambio dell'euro.La BCE assicura il buon funzionamento del mercato monetario.
Nell'Unione Europea,inoltre,la responsabilità per salvaguardare la stabilità finanziaria è divisa tra varie istituzioni,europee e nazionali.
Non è il caso,quindi,di creare allarmi complottistici.

mat86 ha detto...

"l’aumento dei poteri del consiglio; un consiglio che nessuno conosce. Se provate a chiedere a qualcuno i nomi dei consiglieri europei, vedrete che avrete un cento per cento di risposte negative. Nessun italiano, e nessun cittadino europeo in genere, conosce i componenti del Consiglio"

Solange intendi commissione europea no? perchè il Consiglio europeo riunisce i Capi di Stato o di governo dell’Unione europea e il Presidente della Commissione europea. Definisce le linee guida generali della politica dell’Unione europea.

e sulla vicenda Genchi?cosa ne pensi?hai visto ieri sera Matrix di Mentana?

e complimenti per l'articolo ovviamente :-)

Anonimo ha detto...

Armi alla mano e cominciamo a scalare la piramide :D

Mario

Solange Manfredi ha detto...

Per anonimo delle 18.53

Visto sei anonimo non ricordo se abbiamo polemizzato in precedenza. Comunque tu scrivi:

"Ancora con la Banca di Italia?

Gli azionisti privati della Banca sono privi del potere di:
a) partecipare al riparto degli utili;
b) nominare gli amministratori.

Sono privi, in altre parole, dei tipici poteri di un VERO azionista privato. Non è corretto, Solange, esporre senza chiarire il quadro normativo."

Bene, io ti rispondo, come ho già fatto nell'articolo per altalex, con il quadro normativo.

I principali compiti, e funzioni, che la legge del 1936 affida alla Banca d’Italia sono:

Istituto di emissione. (Anche se, come vedremo dopo, dal 1° gennaio 2002, con il Trattato di Mastricht, l’emissione delle banconote in euro aventi corso legale in Europa è compito della Banca centrale europea);

Gestione della tesoreria provinciale dello Stato;

Funzione di vigilanza sul sistema creditizio

L’organizzazione interna ricalca sostanzialmente quella che è propria di una società per azioni. Così vi troviamo:

un capitale sociale, suddiviso in quote detenute di partecipanti;

un consiglio di amministrazione;

un collegio sindacale;

gli Organi Amministrativi e di Controllo, come avviene nelle società per azioni, sono nominati dall’assemblea Generale dei “partecipanti”: in particolare il Consiglio Superiore, che poi provvede a nominare tra i propri componenti il Comitato, il Governatore, il direttore Generale e i due vice Direttori Generali1;

I portatori delle quote si riuniscono annualmente in assemblea generale ordinaria.


Inoltre i partecipanti, come gli azionisti di una società per azioni, hanno diritto;

al rendiconto annuale della gestione sulla base del bilancio (da sottoporsi all’approvazione dell’assemblea);

alla partecipazione all’utile della gestione;

ai frutti derivanti dall’investimento delle riserve del patrimonio netto.

Questa analisi non ci porta ancora a privare la Banca D’Italia della qualifica di ente pubblico. Infatti, come ribadito anche dalla Cassazione, un ente si definisce pubblico quando, pur essendo privatizzato, ha un fine pubblico e un sistema di controlli pubblici. Ma la Banca d’Italia risponde a tali requisiti?

Sul fine pubblico nulla questio, trattandosi di un istituto di emissione; il problema sono i controlli da parte dello Stato che nella sostanza non esistono. Questo perché gli organi amministrativi e di controllo della Banca d’Italia sono nominati dall’Assemblea Generale dei partecipanti (che sono al 95% dei privati). Il Governo può solo approvare la nomina, o la revoca, di alcune cariche, ma l’approvazione da parte del Governo non influisce minimamente sulla validità della nomina. In soldoni è come se non esistesse.

In conclusione, la Banca d’Italia è un ente privato, strutturato come società per azioni, a cui è affidata, in regime di monopolio, la funzione statale di emissione di carta moneta, senza controlli da parte dello Stato.

Per quanto riguarda gli utili:

III° Anomalia

Riguarda gli art. 543 e 564 del Titolo IV (BILANCI, UTILI, SPESE E PERDITE, RISERVE) Vediamo perché:

In base all’art. 54 la quota di utili da assegnare allo Stato corrisponde circa al 50% dell’Utile di Esercizio del Bilancio Annuale, dedotto il 40% accantonato a riserve e il 10 % del capitale sociale attribuiti ai partecipanti.

L’art. 56, inoltre, prevede che una quota, a valere sul fruttato delle riserve medesime, sia distribuita ai partecipanti al capitale sociale (come annualmente deliberato dall’assemblea).

Analizziamo nei fatti le conseguenze di queste norme. Come sottolinea la CTU redatta dal perito nella sentenza n. 2978/05 del giudice di pace di Lecce, nella causa sul signoraggio, l’accantonamento dei frutti delle riserve (e l’assegnazione di parte di essi ai partecipanti) determina una incremento (e una decurtazione) delle riserve stesse quale partita negativa del conto economico e, pertanto, il risultato di esercizio è rappresentato in bilancio al netto di tale posta.

Gli accantonamenti a riserve generano patrimonio e frutti ad esclusivo vantaggio dei partecipanti al capitale sociale dell’Istituto e, per converso, rappresentano un reddito sottratto alla competenza dello Stato.

Inoltre, la quota di riserve attribuita annualmente ai partecipanti (quota stabilita in assoluta autonomia dal Consiglio di Amministrazione della Banca d’Italia), ai sensi dell’art. 56 dello Statuto, è sovente sensibilmente superiore alla quota di utile assegnata allo Stato (ad esempio nel 2003 al netto degli accantonamenti a riserve, sia stato corrisposto un dividendo per ogni quota di partecipazione unitaria pari a circa il 300% del valore della stessa. Dividenti andati tutti a privati (le banche) e che formano il debito pubblico).

Insomma è evidente come la Banca D’Italia assolva ai fini che dovrebbero essere di natura pubblica in piena autonomia e indipendenza, ritraendone utili e frutti che divide tra i “partecipanti” privati.

Quindi, ricapitoliamo:

la Banca D’Italia è una società privata, detenuta per il 95% da privati;

gli Organi Amministrativi e di Controllo della Banca d’Italia, come avviene nelle società per azioni, sono nominati dall’assemblea Generale dei “partecipanti” (cui il 95% sono privati): in particolare il Consiglio Superiore, che poi provvede a nominare tra i propri componenti il Comitato, il Governatore, il direttore Generale e i due vice Direttori Generali;

con la legge 82 del 07.02.1992 varata dal ministro del Tesoro Guido Carli (già governatore della Banca d’Italia), è stata attribuita alla Banca d’Italia la facoltà di variare il tasso ufficiale di sconto senza doverlo più concordare con il Tesoro. Ovvero autonomamente un gruppo di banche private decide per lo Stato italiano il costo del denaro.

Annualmente, il Consiglio di Amministrazione, autonomamente eletto (dai soci privati), stabilisce quote di riserva variabili che, spesso, producono una quota di utili superiore alla quota di utili che viene data allo Stato

tali utili (risultato degli interessi sul prestito) la Banca d’Italia li distribuisce tra i suoi soci che sono al 95% privati;

gli utili distribuiti alle banche private costituiscono un debito contratto dallo Stato e vanno ad incrementare il debito pubblico.

Stante la situazione appena descritta appare chiaro che la sovranità monetaria è esercitata da una società a capitale privato con scopo di lucro che decide in piena autonomia il costo del denaro5.

Da questi elementi può affermarsi che lo Stato, da tempo, ha ceduto la propria sovranità monetaria in favore di un ente privato (non certo pubblico), ovvero la Banca d’Italia.

Anonimo ha detto...

OTTIMO ARTICOLO!
ECCO IL VIDEO DEL MARCHESE
http://www.youtube.com/watch?v=Zjh42nsncFs

Gigietto simpatichetto ha detto...

Cari paolo Stefania e Solange.
Volevo farvi i miei complimenti per il coraggio e per i vostri articoli. Difficilmente ho letto cose più interessanti e da mesi trovo questo sito uno strumento di crescita spirituale più che una lettura.
Vorrei farvi anche delle domande se mi permettete ma prima una premessa.
Mi spiego.

Il coraggio ce l'avete perchè ci vuole coraggio a sparare tutte le cazzate che sparate ogni giorno.
I vostri articoli sono tra i più divertenti del web e anche il sito di Aldo Giovanni e Giacomo in realtà vi fa una pippa.
Cresco spiritualmente perchè il riso fa bene allo spirito.
E come dicono i latini, mens obnubilant et mens in sana risus

la domanda è: ma non avete un cazzo da fare che vi inventate queste cose.
Ora addirittura sia al colmo... La costituzione violata da Berlusconi. che lo sanno tutti che Berlusconi è un liberale.

Solange Manfredi ha detto...

si mat86 era commissione :-)

Ieri ho visto Genchi.

Devo dire che mi ha sorpreso.

mi aspettavo qualcosa di diverso e risposte più dirette.

Anonimo ha detto...

A voi, cari anonimi che contestate la privatizzazione della politica monetaria comunitaria vorrei porvi un domanda: chi ha deciso realmente di ridurre di 0,5 punti il Tasso Ufficiale due settimane fa? È stata una decisione presa dal Governo Italiano? Da un Consiglio dei ministri o da un Ministro della nostra Repubblica? Almeno da una Assemblea a cui partecipava un Ministro Italiano?
E se Berlusconi o Tremonti non erano d’accordo Trichet li ha consultati?
E chi controlla le Banche che in un anno hanno aumentato di 0,8 punti gli spread, io me ne sono accorto in Banca, ma anche il Sole 24 ore se né accorto:

http://www.ilsole24ore.com/art/SoleOnLine4/Economia%20e%20Lavoro/2009/01/mutui-aumento-spead.shtml?uuid=d7e58b5c-eba3-11dd-804c-e23a7a132034&DocRulesView=Libero

Quindi, ancora, la riduzione dei tassi a chi è rivolta? È solo una manovra per ridurre il costo del denaro alle sole banche e non una misura per favorire l’espansione del credito e favorire la ripresa economica (le Banche, almeno la mia da qualche mese non concedono più mutui a 30 anni).
E’ ritornato il momento di fare cassa per le Banche, dopotutto è passato molto tempo che prestano moneta in cambio solo degli interessi:

http://www.disinformazione.it/riprendersi_anima.htm

Acquarius

Andrea ha detto...

Articolo eccellente, del segreto di Stato sulle analisi al Consiglio europeo non ero a conoscenza. La Costituzione è stata violata sistematicamente, aggiungerei intanto questi articoli Art. 3. Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali. (Infatti Berlusconi e soci si sono creati una sorta di immunità grazie al Lodo Alfano, loro più uguali degli altri) È compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l'eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l'effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all'organizzazione politica, economica e sociale del Paese. (questo non viene fatto, anzi le disuguaglianze si allargano, i privilegiati fanno del tutto per restare tali) Art. 4. La Repubblica riconosce a tutti i cittadini il diritto al lavoro e promuove le condizioni che rendano effettivo questo diritto. (Questo, scritto così, nell'Italia di oggi sembra una barzelletta) Art. 36. Il lavoratore ha diritto ad una retribuzione proporzionata alla quantità e qualità del suo lavoro e in ogni caso sufficiente ad assicurare a sé e alla famiglia un'esistenza libera e dignitosa. (con la legge 30 e il precariato, i salari da fame, si può condurre una vita libera e dignitosa? NO, ovvio!!! La durata massima della giornata lavorativa è stabilita dalla legge (aggiungerei a discrezione del padrone di turno). Il lavoratore ha diritto al riposo settimanale e a ferie annuali retribuite, e non può rinunziarvi (o si è disoccupati e di ferie se ne hanno troppe, oppure bisogna essere a disposizione, guai a pretendere diritti). Come vedete faremmo prima a scoprire se ci sono articoli rispettati. Che vergogna!!!

Paoloblogger ha detto...

Correggetemi se sbaglio
Per quanto riguarda la BCE...
Il vero organo di controllo europeo dovrebbe essere il parlamento, eletto da noi, ma come tutti sanno è l'organo più marionetta di tutti. La commissione e i consigli dei ministri nonostante il loro potere non possono intromettersi in alcun modo nelle decisioni di politica monetaria prese dalla BCE. Poi considerando che la BCE è composta da tutte le altre banche centrali nazionali, che sono quasi tutte private... fate voi le conclusioni.
Per la questione delle discariche radioattive vorrei riproporre l'intervista eseguita a Schiavone qualche giorno fa, dove dice che ci saranno milioni di morti per i fanghi radioattivi versati.
http://iltempo.ilsole24ore.com/2009/01/13/975755-parla_pentito_schiavone.shtml
Ciao

Serpent of Fire ha detto...

Sono basito dall'ignavia che caratterizza il popolo bastardo che chiamiamo italiani: una massa di pecore che prosperano sul motto "Francia o Spagna...purchè se magna". La pecore non hanno coscienza, devono solo nutrire se stesse e rimanere compatte nel branco. E se una di esse rimane ferita dai lupi tutte le altre si scanzano e rimangono indifferenti alla sofferenza della malcapitata: mors tua vita mea.

La politica è ormai un becero teatrino di provincia, i politici piccoli burattini mossi dai fili giudaico-massonici, la religione cristiana appecoronata alla dottrina della sinagoga di Satana.

Cara mandria di percore pazze, state per fare il vostro tempo andando dritte dritte dove il falso pastore vi sta conducendo: ma è un destino che vi siete scelti da soli, scegliendo di non scegliere.

Che sia quindi il Nuovo Ordine Mondiale, che sia la ricostituzione del potere demoniaco di Zion, che sia l'avvento del messia ebraico.

I rettiliani stanno lì ad aspettarvi a bocca aperta...

Anonimo ha detto...

La banca d'italia,oggi,ha solo compiti di controllo.I poteri monetari ce l'ha la banca centrale europea.l'eurogruppo ha poteri economici finanziari dei paesi eur(che sono 15).Poi ci sono i 27 ministri finanziari dell'europa.
Se non avevamo l'euro,con l'attuale crisi finanziaria-economica le conseguenze per i cittadini sarebbero state ben peggiori.
Divulgare falsità è disonestà intellettuale.

Anonimo ha detto...

Serpent of Fire ha detto...

Sono basito dall'ignavia che caratterizza il popolo bastardo che chiamiamo italiani: una massa di pecore che prosperano sul motto "Francia o Spagna...purchè se magna". La pecore non hanno coscienza, devono solo nutrire se stesse e rimanere compatte nel branco. E se una di esse rimane ferita dai lupi tutte le altre si scanzano e rimangono indifferenti alla sofferenza della malcapitata: mors tua vita mea.

La politica è ormai un becero teatrino di provincia, i politici piccoli burattini mossi dai fili giudaico-massonici, la religione cristiana appecoronata alla dottrina della sinagoga di Satana.

Cara mandria di percore pazze, state per fare il vostro tempo andando dritte dritte dove il falso pastore vi sta conducendo: ma è un destino che vi siete scelti da soli, scegliendo di non scegliere.

Che sia quindi il Nuovo Ordine Mondiale, che sia la ricostituzione del potere demoniaco di Zion, che sia l'avvento del messia ebraico.

I rettiliani stanno lì ad aspettarvi a bocca aperta...

Quoto in Toto
salutoni Scirê

Leukonòe ha detto...

@ Serpent of fire

Perchè sei così aggressivo?
Perchè non ti chiedi, invece, il motivo che spinge questi pecoroni all'immobilismo?
E'troppo facile giudicare prendendosela col più debole: "il pecorone medio".
Purtroppo, la nostra società attuale è costruita nel modo più adatto per distogliere l'attenzione della massa dal MONDO REALE e annullare il senso critico dei pochi che ne avevano un po'alla nascita...
Con quello che scrivo NON voglio giustificare chi sa cosa succede nel MONDO REALE e volta lo sguardo dall'altra parte. Ma ci tengo a ricordare che "Nessuno nasce imparato!" (nessuno nasce sapendo tutto)... quindi smettiamola di sentirci Gesù nel tempio e cerchiamo di pensare a come possiamo diventari PASTORI del nostro caro tele-gregge italiano.
Per pietà, cerchiamo di essere più costruttivi!

Anonimo ha detto...

" la religione cristiana appecoronata alla dottrina della sinagoga di Satana".

Serpent sei tornato con la tua "tesi unica" : cristo buono giudei....da bruciare.
Non sto ad offenderti come meriteresti, mi limito a dire che il porgi l'altra guancia, che non è delle pecore, è dottrina cristiana.

Coniglius

Anonimo ha detto...

@Solange:
Complimenti!

@Sof: appoggio in pieno.

@Leukonòe: Al gregge una bastonata fa sempre bene!

NN

cicero ha detto...

mio caro serpent si scrive scansano
non "scanzano"...
un professore di italiano di aspetta a bocca aperta!

come dice il commento prima di me, sii meno arrogante e più costruttivo.
O devo credere quasi che tu sia un messia ebraico?
spero di no

Verica parola: BEENTHE ... giusto in tema di pecore!

Anonimo ha detto...

la bce è una banca privata, proprio come la fed, e ovviamente fa gli interessi dei suoi soci, non certo dei popoli europei...

Arthur ha detto...

Per Solange

In linea di massima condivido ciò che hai scritto, mi permetto alcune precisazioni e di porti alcune, domande se hai tempo di rispondere.

- Il fatto della sovranità monetaria estranea allo Stato è in realtà anticostituzionale, ma in altre parole credo sia il prezzo che gli Italiani, più o meo consapevolmente, devono pagare, per fare parte di questo progetto mondialista che vede l'economia come il punto d'unione di tutti i popoli; e poichè l'economia è dominata da alcuni, vede costoro in una posizione di grande potere sugli altri abitanti del mondo. Ciò si è potuto verificare in virtù della volontà di evitare guerre, è però nel medesimo tempo un accentramento di potere ed una globalizzazione molto pericolosa, spesso risulta essere anche negativa.

- Il Capitale Sociale della Banca d'Italia è 156.000, Euro quindi si sta parlando di bazzecole, rispetto ai soldi che la Banca D'Italia movimenta per svolgere le sue funzioni. I soldi che stando allo statuto ed a quel che lessi vengono distribuiti ai soci sono davvero pochi, questo in effetti lo devi dire, altrimenti ha ragione chi parla di disonestà intellettuale.

- Oltre al meccanismo della riserva frazionaria quasi nulla, che permette alle banche commerciali di moltiplicare le erogazioni, e di conseguenza anche i guadagni, con minor fatica, la cosa che principlamente constesta ad esempio chi parla di signoraggio è il fatto che le banconote vengano messe nel bilancio al passivo, secondo questi attraverso i circuiti Euroclear e Clearstream avverrebbe la distribuzione tra i soci di questo pingue bottino.
La cosa non è facilmente verificabile, seppure sia stato dichiarato che la Banca d'Italia avesse conti alle Cayman. Mi piacerebbe sapere cosa ne pensa in merito.

- Sulla costituzione sono d'accordo, le discrepanze con la realtà sono oramai evidenti,
Ci aspetta davvero un futuro come quello azzardato in "quinto potere?"
Mah.
Saluti

Paoloblogger ha detto...

Ciao Arthur,
permettimi un paio di precisazioni.
Sai in Italia quante srl da 10.000 eur ci sono e che hanno affari da milioni di euro? Tante. Quindi se io posseggo anche 1.000 eur di capitale sociale faccio il nababbo e decido su parecchi indirizzi, perchè sono al vertice del 10% della società.
Per quanto riguarda i mezzi di politica monetaria a disposizione della bce, c'è anche l'acquisto di titoli, ma la cosa più grave non è ne la riserva frazionaria ne le operazioni di mercato aperto, bensì la politica dei tassi. Tu non hai idea che cosa significhi cambiare il tasso di prestito del denaro in questo tipo di economia. Quindi avendo posizione di vertice e utilizzando in esclusiva la politica dei tassi senza interferenze alcune, gestisco di fatto la buona e cattiva sorte di milioni di persone.
Ciao

avv.simo ha detto...

Complpimenti per l'accurattezza dell'articolo, e ancor di più per quello su altalex!!!quanto alla frase conclusiva....è vero, siamo frustrati...o sfruttati, tanto è uguale!!!pensavo stamattina...tra un mese pago un botto di Iva...e la pagherei volentei se sapessi che i soldi vanno a sostenere ospedali e/o scuole pubbliche ecc..., ma qalcosa mi dice che il 90 % di quanto dò allo stato serve a ben altri scopi!!!...tristezza e frustrazione!!!!

un salutone avv.simo

avv.simo ha detto...

ora sono anche registrato..eheh!!!ma paolo che fine ha fatto???poi volevo un suo parere sulla puntata di matrix con Genchi (se vista)....ciao

Serpent of Fire ha detto...

Perchè sei così aggressivo?

Perchè non è più il tempo delle mezze misure. Anzi di tempo non ce n'è proprio più. Il Kali Yuga è al suo termine.

Perchè non ti chiedi, invece, il motivo che spinge questi pecoroni all'immobilismo?

Perchè sono persone che non vivono, vegetano. Non prendono posizione, non prendono coscienza, rifiutano la conoscenza, vivono nell'illusione continua. Si limitano a scansarsi un pò più in là per evitare il pericolo ma non fanno nulla per aiutare i propri simili: anzi godono delle disgrazie altrui. Per lo meno i lupi sono gregari ed attaccano in gruppo, hanno una gerarchia ed un ordine basato sulla forza. Le pecore invece necessitano che qualcuno imponga la sua volontà, con il bastone o con la carota, e che le 'difenda' all'interno di uno steccato. Non è un caso che la religione cattolica parli di pastore e di agnelli. Non è un caso che la parola d'ordine di questi tempi sia la SICUREZZA. A settembre hanno schierato 3000 militari, oggi ne chiedono 30.000, domani saranno 300.000. Quando è che prenderete coscienza della vostra non coscienza?

Non sto ad offenderti come meriteresti, mi limito a dire che il porgi l'altra guancia, che non è delle pecore, è dottrina cristiana.

Ottimo argomento per impedire al popolo di reagire. Si sbandierano i 10 comandamenti (scopiazzatura della preghiera dei morti degli egizi) e poi è lo stesso clero a non rispettarli. La verità è che le leggi e le dottrine valgono solo per il popolino. Chi appartiene alla casta, all'oligarchia giudaico massonica, se ne frega delle leggi. Ha la chiave per eluderle e, quando non lo può fare, le cambia a sua favore e piacimento. Le prove delle mie affermazioni sono sotto i vostri occhi, nei decreti legge ad personam. Solo gli stolti non riescono a riconoscere questa ovvietà.

Solange Manfredi ha detto...

Per Artur

1. Il problema, nonché quello che con l’inganno si vuole creare, è proprio questo: poche persone governeranno il mondo.

2. Nei fatti non è così. In base all’art. 54 la quota di utili da assegnare allo Stato corrisponde circa al 50% dell’Utile di Esercizio del Bilancio Annuale, dedotto il 40% accantonato a riserve e il 10 % del capitale sociale attribuiti ai partecipanti.

L’art. 56, inoltre, prevede che una quota, a valere sul fruttato delle riserve medesime, sia distribuita ai partecipanti al capitale sociale (come annualmente deliberato dall’assemblea).

Analizziamo nei fatti le conseguenze di queste norme.

Come sottolinea la CTU redatta dal perito nella sentenza n. 2978/05 del giudice di pace di Lecce, nella causa sul signoraggio, l’accantonamento dei frutti delle riserve (e l’assegnazione di parte di essi ai partecipanti) determina una incremento (e una decurtazione) delle riserve stesse quale partita negativa del conto economico e, pertanto, il risultato di esercizio è rappresentato in bilancio al netto di tale posta.

Gli accantonamenti a riserve generano patrimonio e frutti ad esclusivo vantaggio dei partecipanti al capitale sociale dell’Istituto e, per converso, rappresentano un reddito sottratto alla competenza dello Stato.

Inoltre, la quota di riserve attribuita annualmente ai partecipanti (quota stabilita in assoluta autonomia dal Consiglio di Amministrazione della Banca d’Italia), ai sensi dell’art. 56 dello Statuto, è sovente sensibilmente superiore alla quota di utile assegnata allo Stato (ad esempio nel 2003 al netto degli accantonamenti a riserve, sia stato corrisposto un dividendo per ogni quota di partecipazione unitaria pari a circa il 300% del valore della stessa. Dividenti andati tutti a privati (le banche) e che formano il debito pubblico).


3. La riserva frazionaria ha permesso alle banche di creare il crack che il mondo sta vivendo.
Inoltre la Banca D’Italia mi risulta non che abbia un conto alle Cayman, ma uno sportello. E’ diverso.

goober ha detto...

@URGE UN POST SUL SIGNORAGGIO!!!!!
PER QUALCUNO è UNA BUFALA UN PROBLEMA CHE NON ESISTE PER MOLTI ALTRI è LA CAUSA DI TUTTI I PROBLEMI.!

Mimì ha detto...

@serpent
...e quindi che si fa? Che succederà? Se una persona rifiuta la consapevolezza è la sua storia, ma chi l'ha accettata e se la vive finirà comunque per subire tutto?
Sono un po' impaurita, soprattutto per i nostri bambini....

Arthur ha detto...

Per Paoloblogger

La prima tua affermazione non la capisco.
Il fatto che in Italia ci siano S.r.L. da 10.000 Euro è il funzionamento dell'attuale ordinamento societario dell'economia, anche io sono socio di una, pur essendo discutibile la spersonalizzazione degli affari, addossando le responsabilità economiche ad una persona giuridica, non mi pare sia questo il problema principale della situazione.
Non vedo nemmeno un grosso problema nel fatto che chi abbia la quota maggioritaria sia colui che decide.
Il problema in questo caso è che le decisioni economiche dello STATO non vengono prese in regime di democrazia, nemmeno rappresentativa.
L'inganno ancora più grave è che in realtà già chi elaborò la costituzione era conscio di questi limiti, senza tirare in ballo la Banca d'Italia, basta guardare la costituzione :

Art.75 della costituzione italiana: "Non è ammesso il referendum per leggi tributarie e di bilancio, di amnistia e di indulto, di autorizzazione a ratificare trattati internazionali."

Questo credo la dica lunga.

Per quanto riguarda la politica dei tassi, la teoria ufficiale è quella che si provi a contenere inflazione mantenendo la valuta stabile. Io posso anche crederci, so però che se alcuni sanno come si muove prima di altri allora non ha più senso nulla. "fammi indovino, e ti farò ricco" dice il proverbio.


Per Serpent

Perchè non apri un bel blog esoterico

PER SOLANGE

Non so in passato, ma da quanto leggo sul sito della banca d'Italia in merito al riparto dell'Utile di esercizio 2006, si legge:

Alla riserva ordinaria 26 milioni di Euro
Alla riserva straordinaria 26 milioni di Euro
Ai partecipanti 6 % del capitale
ovvero solo 9 360 Euro più 6240 Euro
Allo stato 80 milioni di Euro.

Comunque tutto questo, come le ripeto, sono bazzecole in confronti dei miliardi di Euro dei quali parla chi avvalora la tesi di Euroschiavi, come è una bazzecola il 300% della quota di partecipazione che lei ha indicato.

Federico ha detto...

@ Serpent

guarda che tutti qui siamo dotati di libero arbitrio. Quindi perchè non riconosci anche al popolo bue il diritto di fregarsene?
Se è una cosa sbagliata se ne assumeranno le responsabilità e pagheranno le conseguenze, ma tu chi sei per decidere quale atteggiamento devono avere gli altri? Ricorda che prima di essere quello che sei oggi, forse sei stato anche tu come loro in molte vite passate. Poi hai imparato e adesso hai aperto gli occhi. Perchè vorresti negare questo percorso agli altri?
Tutti hanno il diritto di essere ciechi e sordi per tutto il tempo che lo desiderano.
Altrimenti sei anche tu come quelli che dici di combattere. Quelli che pensano di dover guidare gli altri perchè loro hanno visto la luce.

Anonimo ha detto...

Ciao a tutti,
volevo segnalarvi o meglio girarvi
il link di questo video che mi ha suggerito l'amico Barzo, che era sul forum di Paolo, che vale la pena guardare... ovviamente guardate anche la parte 2 e 3!!!
E poi approfondite le ricerche!

http://it.youtube.com/watch?v=DcUJQDKQA-w&annotation_id=annotation_850116&feature=iv

NN

Barzo ha detto...

a proposito di porgere l'altra guancia: è l'interpretazione fornitaci ad essere errata:

“Quando Cristo dice: ‘Se qualcuno ti colpisce sulla guancia destra, porgigli anche l’altra’ non propone affatto - come spesso si e' ritenuto impropriamente - una reazione arrendevole di fronte alla violenza. Per schiaffeggiare, generalmente, si usa la mano destra. Ma, un colpo dato cosi', arriva sulla guancia sinistra, e Gesu' invece specifica ‘sulla guancia destra’. Non si puo' peraltro pensare che si riferisse ad un colpo dato con la mano sinistra, poiché all’epoca questa mano era usata solo per le mansioni impure ed avrebbe portato vergogna a chi l’avesse usata per schiaffeggiare.
Gesu' quindi parla di un colpo dato sulla guancia destra con il dorso della mano destra. Questo non e' un colpo dato per fare male. e' simbolico. Con esso si intendeva umiliare, porre in una posizione di inferiorita' l’altro. Era usato da un padrone nei confronti del suo schiavo, da un marito nei confronti della moglie, da un genitore verso un figlio, o da un Romano verso un Giudeo. Il messaggio del potente verso il suo subordinato era chiaro: tu non sei nessuno, ritorna in basso a cio' cui appartieni.
e' a questo costume che Gesu' si riferisce quando dice ‘Se qualcuno ti colpisce’. Porgendo l’altra guancia, la persona colpita mette l’aggressore in una situazione insostenibile. Egli non puo' piu' ripetere il manrovescio perché ora il naso dell’altro lo ostacola. La guancia sinistra diventa un buon bersaglio, ma solo le persone di uguale rango colpiscono con le mani, e l’ultima cosa che il padrone vuole e' che il suo schiavo possa asserire la sua eguaglianza. Questa non e', naturalmente, una maniera per evitare la sofferenza; il padrone puo' fustigare lo schiavo quando vuole. Ma una conquista e' fatta: il sottomesso dice, in certi termini, ‘Io non voglio piu' subire questo trattamento. Io sono tuo eguale, io sono figlio di Dio’.
Porgendo l’altra guancia, l’oppresso esprime il rifiuto di un’ulteriore umiliazione. Questa non e' sottomissione, come la Chiesa ha insistito nel suggerire. e' una sfida. Potrebbe suonare un po’ idealistico, ma tutti i popoli del mondo in questa maniera potrebbero prendere nelle loro mani il coraggio per resistere, in modo nonviolento, a chi li umilia”.

Barzo ha detto...

vedi federico, quanto dici può essre giusto. Ma se per colpa del popolo bue ce la prendiamo in culo in più di due (tanto per fa' rima), allora svegliamolo!

Paoloblogger ha detto...

Arthur ti ho fatto quell'esempio delle srl per dirti che il capitale sociale non c'entra proprio nulla col volume di affari, non solo, per una banca è un vanto avere tanti debiti. Se guardassi qualche bilancio bancario lo capiresti. Solo questo ho voluto sottolineare niente di più. (difatti era una precisazione)
Per quanto riguarda i tassi teoricamente è solo per l'inflazione, ma i fatti hanno dimostrato che non serve ad un ciufolo nemmeno per contenere l'inflazione. Ti faccio un esempio, in questo contesto economico-finanziario se aumentano i tassi non solo il debito pubblico sale coi rispettivi interessi, ma anche le aziende sono costrette a emettere titoli con più alto rendimento, tagliando la produzione e quindi i posti di lavoro, quindi meno spesa per consumi. Ovviamente diminuendo i tassi non è detto che avvenga il contrario. Per l'inflazione si è dimostrato che era una cazzata, difatti coi tassi alle stelle c'era una stagflazione da paura nell'eurozona. E adesso che sono diminuiti, i prezzi restano stabili. Quindi una politica continuativa e logorante può portare piano piano a distruzioni di intere economie.
Capisci perchè ho voluto specificare?
Ciao

Ermanno ha detto...

Cara Solange, per l'esercizio della sovranità "popolare", sarebbe veramente rilevante la proprietà pubblica dell'istituto centrale di emissione monetaria ?
La "Banque de France" e la "Bundes Bank", per fare degli esempi, non sono di proprietà statale ? Eppure i relativi paesi sono gravati da un fraudolento "debito pubblico" pari all'ammontare della valuta circolante, il quale è gravato da interessi ... non vedo differenza nei risultati pratici.
Non è che per liberarci da questa trappola che il popolo "sovrano" neanche capisce, bisognerebbe "rendere a Cesare ciò che è di Cesare" ?

Arthur ha detto...

Barzo
sei fantastico, Gesù che vuole umiliare non la avevo ancora sentita

Arthur ha detto...

Paoloblogger

veramente non proprio, ma posso capire cosa intendi.
Per quanto riguarda il controllo dell'inflazione, so che in realtà Bernanke ci studi parecchio sopra non è che faccia solo finta, ha scritto anche libri.
La verità delle cose per me è più triste.
Non è facile permettere alla moneta di avere potere di acquisto ed all'economia di funzionare bene se umanamente miri all'uguaglianza sociale.
Ad esempio per principio puramente economico chi non pagava i mutui avrebbe dovuto vendere i propri organi per mantenere una buona economia piuttosto che non pagare. Ma questo è il problema dal fatto che se l'economia mira al profitto e non all'uomo, nel lungo termine arriva per distruggerlo o per creare una rivoluzione.
Ciao

Federico ha detto...

@ Barzo

il problema è che non è possibile.
Nessuno può percorrere il cammino spirituale (perchè di questo si tratta) di un altro. Non puoi neanche obbligarlo. Ognuno ha i suoi tempi e tu non puoi farci proprio niente. Avrai notato che tentare di convincere un altro di cose per cui non è pronto è impossibile. Ti manderà affanculo piuttosto o comunque se ne fregherà completamente.
Ed è giusto che sia così.
Tu puoi giusto buttare i semi (vedi apposita parabola) e sperare che qualcuno cada su terreno fertile.
E stai sicuro che se c'è del terreno fertile, in un modo o nell'altro, il seme arriverà.

Poi c'è anche da considerare una cosa: siamo proprio sicuri che svegliare la gente sia la cosa giusta da fare? Vedi, io penso che per rispondere a questa domanda bisogna prima stabilire chi siamo e che cosa stiamo facendo su questa terra. Nessuno lo sa con certezza (fa parte del gioco, anzi è una delle regole basi) e quindi, se non sai qual'è lo scopo, come fai a stabilire cosa sia giusto o meno fare?

Barzo ha detto...

@Arthur: naturalmente non è una mia interpretazione.

@Federico: hai ragione, ma io penso che bisogna inizare a passare ad un certo attivismo. Se becchi qualcuno che guarda i tronisti con fare compiaciuto, bruciagli il cavo dell'antenna! Si tratta di liberare le persone dal maligno!! :)

Altrimenti stiamo qua tutti seduti davanti al pc a svegliarci..mentre in realtà dormiamo e facciamo la fine dei tizi nello scorso episodio di Fringe.

Arthur ha detto...

chiedo venia Barzo

Ekg ha detto...

Per fortuna c'è la Bibbia in 17 volumi di Famiglia Cristiana...

Anonimo ha detto...

@Barzo
Uno che è mancino in quale guancia colpisce? :-)

Barzo ha detto...

chiedi al diavolo, che è mancino.
ah pure io..

Kat ha detto...

Pienamente d'accordo con SoF e Barzo (la spiegazione del porgi l'altra guancia è sorprendente :))) ).

Il punto è : ok, prendiamo coscienza di come vann
o le cose e ne siamo consapevoli. E poi?
Io ho segnalato questo sito ed altri, ho segnalato filmati vari da guardare, rompo anche periodicamente le scatole chiedendo ai miei conoscenti (la maggior parte di quelli che conosco è meglio lasciarla dov'è : ho il forte sospetto che con loro sia tempo sprecato) se hanno dato un occhio ai siti ed ai filmati che segnalo loro e - quando succede - di solito mi danno ragione, si incuriosiscono e... Finisce qua.

Una persona - che stimo sul serio - mi ha detto che è tutto vero, che ho ragione a insistere e che nonostante questo la realtà non cambia e non cambierà per il semplice fatto che la maggior parte delle persone mira alla pancia piena e comunque hanno quasi tutti qualcosa da nascondere - uno scheletro nell'armadio - e un interesse, per quanto infimo, affinchè tutto cambi perchè le cose rimangano come sono e questa "maggioranza silenziosa" possa continuare a fare i cavolacci suoi.

Insomma, ci sarebbe un interesse miope e diffuso a dormire beatamente beandosi della propria schiavitù (ma finchè c'è la partita alla tv, ciò la birra, il cellulare nuovo, di tanto in tanto trombo e "non beccano me" chissenefrega, io mi faccio i cazzi miei e va bene così).
Dopodichè, la medesima persona onesta, sveglia, intelligente e consapevole mi ha detto : "ma io devo anche vivere,ho una famiglia a cui pensare, non posso passare il tempo ad occuparmi di queste cose".

Subentra quindi un certo senso di impotenza.

Ok, le cose stanno così e allora?
Che si fa?
Stiamo a guardare infelicemente consapevoli mentre preparano il barbecue sul quale arrostirci?

la domanda è sempre la stessa: che si fa?

inquietologo ha detto...

Ottima sintesi di fatti che già conoscevo, del resto.
Una cosa mi sconvolge e mi ha sempre sconvolto, in particolare: non so quanti di voi si rendano conto di quale assurdo abominevole sia il "segreto di stato" e quanti siano pienamente consapevoli di come un concetto simile, spacciato ovviamente per "negli interessi del cittadino" significhi sempre e solo DITTATURA, di per sé, senza bisogno di citare tutti gli altri temi ai quali l'articolo faccia riferimento.
Come si fa ad accettare, passati i 6 anni di età, che in un sistema "fondato sul diritto" ove "la sovranità è del popolo", coloro i quali siano da esso delegati ad amministrare la cosa pubblica, come dei meri impiegati(ahah), decretino ed applichino a loro piacimento, legalmente, il SEGRETO DI STATO???
Ci si rende conto che è come se la nostra domestica, da noi assunta per fare le pulizie, facesse sparire oggetti della nostra casa rifiutandosi di rivelarci dove siano e noi lo accettassimo??
Voglio dire, io già da tempo non mi scandalizzo più del cosidetto "abuso di potere", giacché ho capito che ogni potere è già un abuso - e difatti mi dichiaro anarchico - ma voi, voi in larga parte "democratici", immagino, come fate, singoli fatti a parte, a non trovarlo un tremendo insulto all'intelligenza?

Barzo ha detto...

se almeno 5-6 ragazze intervenissero in questo blog e si attivassero anche nel mondo, vedi come 50 di noi andrebbero subito dietro..
ma le ragazze non fanno più grandi sogni..

Parola da digitare: BIONTE AHAHHAHAHAHAHAHA
il barzo preferisce le bionte

Anonimo ha detto...

Grazie Arthur per il sostegno. Anche se non volevo accusare Solange di "disonestà intellettuale". C'è solo in materia molta disinformazione.
Alle volte vado sui siti che sproloquiano di signoraggio e tento di spiegare l'errore di fondo della tesi. Non c'è nulla da fare.

Comunque sia sui fantomatici introiti stellari dei partecipanti alla Banca di Italia si può compiere una operazione semplicissima. Si scarica dal sito il bilancio dell'I.N.P.S. e si legge a quanto corrisponde l'utile relativo alla quota del 5% (in titolarità dell'Istituto previdenziale). Come si vede si tratta di cifre marginali (soprattutto se raffrontate ai miliardi di cui cianciano i sostenitori del signoraggio).

inquietologo ha detto...

"(soprattutto se raffrontate ai miliardi di cui cianciano i sostenitori del signoraggio)."

Ah, meno male, mi mancavano le accuse di complottismo anche qui, nel sito "complottista" per eccellenza.
Ed io che mi ero convinto che i banchieri ci truffassero e che i soldi fossero carta straccia non corrispondente che a numeri scritti su un monitor e che il debito pubblico fosse inestinguibile propro perché consistente in denaro inesistente da restituire alle banche centrali; mi ero pure immaginato che ci fosse una sentenza del tribunale di Lecce a testimoniare l'esistenza del Signoraggio(http://www.disinformazione.it/sentenzalecce.htm, perdonate il sito complottista ma è il primo che ho trovato), così come pure il programma stesso di alcuni partiti marginali italiani ne facesse chiara menzione...fortuna che sei arrivato tu, anonimo, a svegliarmi da questo incantesimo sciocco ed a spiegarmi che in realtà si tratta solo di onesti operai che traggono dall'emissione della moneta il minimo indispensabile per sopravvivere, onestamente, e che ci tolgono da un impiccio non da poco (è molto peggio che asfaltare le strade o spicconare miniere!)...ero arrivato a delirare tanto da credere che essi mirassero al potere assoluto ed alla ricchezza illimitata, al controllo globale, sciocco credulone: il potere vuole il nostro bene, figuriamoci quello economico, poi.
Qui c'è persino un prete che si adopera nel denunciare il signoraggio http://it.youtube.com/watch?v=tYXp415677Y, curioso: la stessa bufala sostenuta contemporaneamente da fascisti, anarchici, atei, cattolici...una vera psicosi collettiva.

Leukonòe ha detto...

Ho molte idee in testa e spero di esprimerle tutte con la dovuta chiarezza.
Dalle ultime evoluzioni dei commenti sul blog sono usciti fuori due nodi fondamentali:

1) Come comportarsi con la gente più interessata a sopravvivere che a vivere

2) Cosa deve fare chi “ha capito il gioco”

Per quanto riguarda il primo punto come ho già scritto prima sono in forte disaccordo con Serpent of Fire . Non ritengo che chi non sappia una cosa sia colpevole della propria ignoranza, vi ripropongo il famoso detto “nessuno nasce imparato”. Inoltre, aggiungerei che ciascuno di tutti noi è uscito da uno stato di ignoranza riguardo alle più svariate tematiche e questo di per sé presuppone una precedente ignoranza di qualcosa.
Dato che fino a limite contrario siamo dotati tutti di un barlume di intelligenza, penso che sia possibile (e auspicabile) che la gente un po’ più sveglia inizi a parlare con le persone tontolone per cercare di renderle un po’ meno sonnecchianti… si tratta di “gettare dei semi” come diceva Federico, quindi si tratta di una scommessa. ma vuoi vedere che una volta tanto una botta di culo capita anche a noi tutti? e divulgando , divulgando il dubbio si insinui nelle coscienze altrui?
Come credete che si siano diffuse le idee della parità dei sessi, del diritto all’autodeterminazione dei popoli, dell’educazione egualitaria e progressista?
La circolazione delle idee è la base indispensabile.
Però è anche vero che a supporto della “teoria” ci vuole anche la “pratica”.
Si impone dunque la seconda domanda di cui parlavo all’inizio del post: CHE FARE?
A mio avviso, l’unica via di salvezza è trovare un’alternativa alla nostra attuale società. Un’alternativa sociale in cui nessuno abbia più il potere di fare del male ad un altro perché nessuno ha più potere di quanto non gliene basti per salvaguardare la propria persona. Una società in cui non esistono ragionieri, ingegneri, medici, avvocati o meccanici ma solo UOMINI. Una società in cui tutti abbiano solo quello che gli basta a sfamarsi di cibo e tutta una vita per sfamarsi d’amore e di sogni.
E in questo sogno ad occhi aperti mi richiamo a una frase di mia nonna “siamo come vermi nella terra, oggi ci siamo domani no, perché farci del male e odiarci? Proprio perché siamo così fragili dovremmo essere tutti uniti”
Chiudo qui lo sproloquio e vi chiedo: COME fare?

Barzo ha detto...

Leukon... buttiamo i vestiti dal sagrato e iniziamo a girare l'italia scalzi :) ma senza troppe regole da santificare!

la mia mail la trovate, chi mi ama mi segua :p

Anonimo ha detto...

Leukon, non fare niente. Aspetta un po' e ci penserà la crisi (quella vera che deve ancora arrivare) a far crollare questo sistema criminale.

Poi vedremo.

:)

Anonimo ha detto...

Ciao Inquietologo.
Non volevo accusarti di "complottismo". Scusami se ti ho offeso. Non ne avevo intenzione.

Il signoraggio, che imperversa sulla rete, è frutto che riposa nella possibilità di ritenere che la moneta possa valere in virtù di una comune accettazione di un suo intrinseco valore.

Sarebbe come dire che potremmo tutti accordarci che i sacchetti della spazzatura di napoli assumano un certo valore convenzionale nei nostri scambi. E vivere felici (quantomeno avremmo liberato le strade...).

Purtroppo la moneta non ha valore per la comune accettazione. Ma per quanto essa rappresenta: è solo un titolo di credito.
Quale è il credito rappresentato? Era l'oro nel gold standard. Adesso è il debito pubblico.

E' una cosa raccapricciante anche per me, caro Inquietologo. Il gold standard era certo. Adesso, invece, la mia moneta rappresenta il mio lavoro futuro... (quando l'argentina ha dichiarato default sul debito il pesos ha perso in un giorno il 400%. Secondo te cosa rappresentava il pesos? La comune accettazione?).

Raccapricciante ed ingiusto (e, soprattutto, pericoloso...).
Ma tutto questo non c'entra con gli sproloqui signoraggisti. Non ci sono "colossali espropriazioni" per il semplice fatto che siamo di fronte ad una PARTITA DI GIRO. La Banca "vende" la moneta ai governi applicando un cospicuo tasso di signoraggio. Questo signoraggio è "pagato" con l'emissione di titoli di stato. Ma, e qui casca l'asino, la Banca restituisce il provento alla RGS, che in precedenza aveva emanato il debito.

La moneta è acquistata dal governo a x (signoraggio) dalla Emittente che però rigira l'importo di x alla Ragioneria Generale dello Stato.

X-x = 0. Questa è una partita di giro...

T.

Gennaro ha detto...

@ Serpent (bentornato on line)

http://poteriocculti.mastertopforum.net/viewtopic.php?t=129

Qualche idea per difendere Paolo?
-----------------------------------------
http://www.arcticbeacon.com/greg/?p=34

sei d'accordo con l'articolo?
E' più "in cima" il vaticano o l'elite di israele?
---------------------------------------
@ NN:
Pazzeschi i 3 video di beppe e i 5 ragazzi....sono stato male per 2 giorni

Anonimo ha detto...

Volevo segnalare il mio blog:
DIARIO ONIRICO
http://delphikos.blogspot.com/

Serpent of Fire ha detto...

@Gennaro ha detto...

Qualche idea per difendere Paolo?

Si tratta di alchimia e non di una minaccia di morte.

sei d'accordo con l'articolo?

Conosco personalmente Zagami ed è rimasto in contatto con me sino a questa estate quando ha deciso di emigrare in USA per guidare uno suqadrone di neo-nazi che lui chiama patrioti e per fare pace con la loggia Montecarlo e il resto del rito scozzese. Zagami è un ex-dj e conosce benissimo la PNL nonchè l'esoterismo, avendo frequentato per molto tempo OTO. Come dice un suo ex-amico, Zagami ha fatto il suo show sulla rete. Ha portato a galla molti 'risvegliati' ed ha portato avanti il suo programma di affiliazione alla massoneria 'buona', come dice lui. LOL

E' più "in cima" il vaticano o l'elite di israele?

Vaticano, Ebraismo e Massoneria sono la medesima espressione del potere teocratico a cui fanno capo le entità disincarnate che vengono chiamate comunemente ARIANI (silfidi). Non è un caso che per avere contatto con esse Mosè sia asceso sul monte Sinai. La stessa cosa faceva Evola durante le sue scalate, i nazisti durante la famosa scalata del monte Elbrus nel 1942 e più recentemente i pellegrinaggi al monte Shasta, con David Icke ed il suo seguito incluso.

Ricordo nuovamente che YHVH non è altro che un egregora composta da 72 spiriti proprio della sfera dell'aria. Chi va dietro all'ebraismo va verso gli inferi inevitabilmente.

Anonimo ha detto...

"Il signoraggio, che imperversa sulla rete, è frutto che riposa nella possibilità di ritenere che la moneta possa valere in virtù di una comune accettazione di un suo intrinseco valore."

Se avesse un "intrinseco valore" non ci sarebbe necessità di "comune accettazione".

Gennaro ha detto...

@ Serpent:(e scusate x l'O.T)

Ok,grazie x le risposte(anche se purtroppo le minacce parrebbero esserci eccome).Potresti però iscriverti al forum.C'è la sezione esoterica quasi ancora "vergine"........ ;-)

Paolo Franceschetti ha detto...

Gennaro grazie del pensiero.

La decriptazione di quel messaggio sul blog ha avuto circa 7 o 8 risultati diversi.
1) ti caveremo gli occhi e ti affogheremo (significato letterale)

2) morirai nel mese di marzo facendo un salto nel vuoto (significato nascosto), ma se ti occupi del delitto di Viterbo muori pure prima

3) Morirai per mano della magia (il serpente di fuoco ti avvolge e tu illumina)

4) morirai in una Chiesa (perchè alcune chiese toscane pare che abbiano una pianta ad 8; sarebbe il significato della "bilancia che vede il suo volto nell'ottavo numero).

E altro, compresa l'utilissima decriptazione di Serpent che mi ha aperto un nuovo mondo con la sua approfondita analisi :-)

Il punto è che se devono ammazzarti non te lo scrivono su un blog. Non abbiamo a che fare con gente oziosa che perde tempo. Quindi il loro scopo - quale che sia il messaggio - è qualcos altro.
Ma è difficile capire quale.

Per aiutarci l'unica cosa che potete fare è quella che già fate. informarvi, e far si che le notizie che diamo non vadano disperse.
Non ci sono altre armi.

Quando si vuole far fuori qualcuno non lo si avverte. L'ho scritto anche nell'articolo sulle minacce, ricordi?

Grazie però.
Un abbraccio

Arthur ha detto...

PER ANONIMO 15:38

"Grazie Arthur per il sostegno..."

La tua tesi fa acqua e ti pare che l'INPS se ci frega i soldi e li fa girare per un paradiso fiscale poi lo mette nel bilancio?

Comunque la sintesi l'abbiamo capita:

Un progetto di mondialismo che vede l'economia al centro di tutto ha privato gli stati del loro potere.
Gli stati non hanno più senso.

Gennaro ha detto...

@ Paolo:
Cmq se tu decidessi di mollare tutto e andare a fare una gitarella in Tibet per i prossimi 30 o 40 anni (o anche +) io ti capirei eccome!Hai già fatto tanto per noi e probabilmente sei ancora in tempo per "cambiare idea".Tanto chi doveva capire ha capito e chi NON vuole capire non capirà mai...Hai mai pensato che se anche solo un decimo di italiani leggesse e CAPISSE gli articoli che avete fin qui pubblicato,dal giorno dopo ci sarebbe una rivoluzione vera?
Ripeto:se dovessi decidere di mollare tutto vai tranquillo!(almeno da parte mia)però magari avvisami che ci facciamo un'ultima birra prima del Tibet ;-)

Anonimo ha detto...

Vorrei tanto sapere perche' tra i post ci sono dierse persone che difendono la BCE, la Banca d'Italia e le Istituzioni Europee a spada tratta, quasi come se si trattasse di un fatto personale...
Guido

inquietologo ha detto...

"Questo signoraggio è "pagato" con l'emissione di titoli di stato. Ma, e qui casca l'asino, la Banca restituisce il provento alla RGS, che in precedenza aveva emanato il debito.
La moneta è acquistata dal governo a x (signoraggio) dalla Emittente che però rigira l'importo di x alla Ragioneria Generale dello Stato.
X-x = 0. Questa è una partita di giro..."

No, anonimo, aspetta:
tu mi stai dicendo che, pur esistendo il problema del signoraggio, pur non costituendo le banconote che carta straccia (debito), e pur rappresentando tutto ciò una mostruosità, alla fine le banche non ci guadagano nulla, poiché i soldi che esse richiedono allo stato per il prestito del denaro e per i relativi interessi, alla fine ritornano nelle casse dello stato (cioè NOSTRE, non di privati) giusto? ma questo non ha alcun senso e rappresenta pure una contraddizione, pertanto, dovresti spiegarmi :

1 - Perché servirsi di esterni allo stato per la produzione di banconote quando lo stato potrebbe benissimo risparmiarsi il passaggio ed emetterle da sé(sovranità monetaria)?
2 - Perché la banca centrale perde tempo a rendere un "servizio" che non le porta alcun guadagno?
3 - In cosa consiste il debito pubblico e verso chi lo hanno tutti gli stati se le banche centrali restituiscono i proventi del signoraggio nelle casse degli stati stessi?
4 - Come mai il debito pubblico aumenta sempre e nessuno s'è mai preso la briga di spiegare al popolo di cosa si tratti?
5 - Perché il signoraggio sulle monete metalliche ( quello più esiguo) va allo stato e quella delle banconote ( spaventosamente più consistente) va alle banche? non potrebbe emettere tutto lo stato direttamente?
6 - Perché, se le banche non lucrano nulla, nela sentenza del tribunale di Lecce, si legge che " la sottrazione del reddito da signoraggio in danno alla collettività è di 87 euro per singolo cittadino residente alla data del 31 dicembre 2003, per un controvalore di 5.023.632.491 euro che deve essere restituito." e che "il presidente dell'associazione "dalla parte giusta per la tutela del cittadino" Settimio Ferranti, con un apposito modulo, darà la possibilità a tutti i cittadini di chiedere alla Banca d'Italia S.p.A. la corresponsione della somma di 87 euro - oltre agli interessi legali - a titolo di risarcimento del danno, derivante dalla sottrazione del "reddito di signoraggio" illegittimamente percepito e distribuito a privati."??
7 - i proventi degli interessi relativi alla "riserva frazionaria" attuata dalle singole banche a chi vanno in tasca?
8 - Come mai L'ex questore di Genova, Arrigo Molinari dopo aver citato in giudizio Bankitalia per la truffa del Signoraggio, prima dell'udienza del 5 ottobre 2005, venne ucciso a coltellate il 27 settembre?
9 - Perché Maurice Allais, nobel per l'economia, ha detto che "L'attuale creazione di denaro dal nulla operata dal sistema bancario è identica alla creazione di moneta da parte di falsari. La sola differenza è che sono diversi coloro che ne traggono profitto"?

...No, dico, vogliamo prenderci per il culo? mi sa che, se stiamo qui a leggere e commentare Franceschetti, tanto cretini non siamo.

Anonimo ha detto...

@ serpent
serpent volevo chiederti ma a parte le idee di Icke, questi rettiliani vengono citati da altre tradizioni esoteriche? voglio dire è possibile che esistano o secondo te sn solo una burla per mettere in crisi le teorie complottiste rivestendole di fantasie??


12 19

Anonimo ha detto...

@Gennaro
ma se l'ho postato ieri il link come hai fatto a stare 2 giorni male? :))

NN

Gennaro ha detto...

@ NN:
l'avevano già postato un tot di giorni fa nel forum

http://poteriocculti.mastertopforum.net/viewtopic.php?t=93

secondo commento (quello di duffy)

eddai!Perchè non ti iscrivi???

^^^MAESTRO DI DIETROLOGIA^^^ ha detto...

LA PRESUNTA MINACCIA A PAOLO E' UNA BURLA E NON SI TRATTA DI ALCHIMIA COME DICE SERPENT.
L' ALCHIMIA E' COSA SERIA NON DICIAMO ERESIE,SONO FRASI IMPROVVISATE E FARSESCHE DEGNE DI UN SATIRO.

A MARK...
NON PENSO CHE TI FACCIA UNA DEDICA ONOMANTICA SUL TUO COMPLEANNO E POI
TI CHIAMI ROSI DI COGNOME POTRESTI ESSERE UN AFFILIATO...

CON STUPORE E RASSEGNAZIONE VI SALUTO...

Barzo ha detto...

http://www.repubblica.it/2009/01/sezioni/politica/pazienza-gelli/pazienza-gelli/pazienza-gelli.html

Serpent of Fire ha detto...

serpent volevo chiederti ma a parte le idee di Icke, questi rettiliani vengono citati da altre tradizioni esoteriche? voglio dire è possibile che esistano o secondo te sn solo una burla per mettere in crisi le teorie complottiste rivestendole di fantasie??

Se non avessi giornalmente esperienza con entità disincarnate direi anche io che si tratta di fantascienza o malattia mentale.

Adesso Malanga li chiama ALIENI, una volta la chiesa li chiamava DIAVOLI.

Sono sempre stai qua, tra di noi, talvolta incarnati in qualche umano consensiente, ma ci osservano sin dall'inizio dei tempi manipolando la nostra evoluzione.

Anonimo ha detto...

@Gennaro:
"l'avevano già postato..."
si lo sapevo era solo una battuta. :)

"eddai!Perchè non ti iscrivi???"

ci sto pensando... vedremo...

Saluti!

NN

novus ha detto...

Complimenti per il documentato articolo di Solange.
E' interessante per come riporta gli eventi storici, ma già negli anni '90 alcuni importanti politologi com Toni Negri (leggasi il suo "potere costituente"), Giorgio Agamben ed Etienne Balibar hanno dimostrato con la scienza con il potere costituente è un attributo del potere costituito. Cioè è una chiavica già in partenza, nonostante ci abbiano sempre detto che la Costituzione è a difesa dei cittadini.

PS
Serpent of Fire è veramente esilarante.
Da una parte tuona contro il "gregge di pecore microchippate" e dall'altra contribuisce ad aumentarne la confusione. Peccato, perché comunque offre spunti interessanti.

L'errore che compie è molto basilare.
Non si può unire in uno stesso ambito le parole "Vaticano" ed "Ebraismo". Sembra una differenza da poco, ma, per chi tenta di comprendere le cose senza conoscere bene la materia, è un cortocircuito che non produce niente di buono.
O si parla di Vaticano ed Israele oppure si parla di cristianesimo ed ebraismo: se si intrecciano gli ambiti non si arriva da nessuna parte.

leam ha detto...

saluti ,

i rettiliani o chi per essi vengono trattati in libri come il Necronomicon , libro associato alla magia rossa crowleyana , vedi Ripel o pure Gardner .
ma questo è pure menzionato nei testi di Kremmerz .
li ritroviamo anche nei testi qumramici , vedi i libri di Wise e Eisenman .
esistono poi testi più semplici e divulgativi come Collins in GLI ULTIMI DEI .
ma pure grandi maestri come Gurdjeff , accennano a questo avvenimento , vedi i racconti di Belzebù al suo piccolo nipote .
esistono anche altre fonti , che non menziono , che avvallano questa teoria , la Terra fu visitata e colonizzata un tempo remoto .
come dice Icke , l'uomo fu il frutto di una mutazione genetica , e questo si collega ai testi sumeri studiati da Zitchin , anche se lui tace .
siamo nati come schiavi , e la nostra umanità non doveva esserci , e siamo ancora schiavi .

Anonimo ha detto...

Novus, quando dici

"Non si può unire in uno stesso ambito le parole "Vaticano" ed "Ebraismo". Sembra una differenza da poco, ma, per chi tenta di comprendere le cose senza conoscere bene la materia, è un cortocircuito che non produce niente di buono.
O si parla di Vaticano ed Israele oppure si parla di cristianesimo ed ebraismo: se si intrecciano gli ambiti non si arriva da nessuna parte"
...intendi dire che è un paragone improprio. Sbaglio?
Sono d'accordo, ma nelle analisi che da nulla possono prescindere tieni conto che non si può sempre ritenere che le religioni siano meglio del clero che le "rappresenta". Mi spiego.
Il clero tradisce quasi sempre la dottrina che egli stesso predica ma è proprio quella dottrina, praticata dai fedeli, che genera errori ed orrori, anche quando pensiamo che sia la cosa migliore, o forse proprio perchè ci spinge ad essere "migliori" come la realtà storica ci ha tristemente insegnato.
Ciononostante credo che ancor oggi di SoF disposti a far carte false, (confondendo per esempio regime israeliano con popolo ebreo) pur di bruciare vivi gli ebrei ce ne siano
tantissimi, troppi. Credo sopratutto che duemila anni di presenza del cristianesimo OVUNQUE E COMUNQUE siano purtroppo la causa di questo ignobile pregiudizio.

Segretius

Serpent of Fire ha detto...

Ciononostante credo che ancor oggi di SoF disposti a far carte false, (confondendo per esempio regime israeliano con popolo ebreo) pur di bruciare vivi gli ebrei ce ne siano
tantissimi, troppi.


Credo che frase più ignobile non sia stata scritta sino ad ora su questo blog. Penso comunque che ci siano più 'difensori' del presunto popolo eletto rispetto a quelli che gli vorrebbero dare fuoco, anche perchè non vedo gente con pire e torce in giro.

Comuqnue c'è anche chi mesta nel torbido agitando lo spettro dell'antisemitismo anche quando si critica la politica di genocidio di Israele, quando si metteno in luce le contraddizioni dell'ebraismo, quando si denunciano i crimini del sionismo.

Rimando i lettori al seguente articolo:

Il succulento affare dell’antisemitismo

di cui riporto uno stralcio:

Semiti in senso proprio sono i palestinesi ed antisemiti sono gli israeliani che li stanno sterminando. Agli israeliani si devono poi aggiungere i loro complici mediatici.
[..]
Chiaramente l’uso corrente del termine “antisemita” ha una valenza politica escogitata per reprimere ogni forma di dissenso. Il fascismo, il nazismo, il bolscevismo non avrebbero saputo essere così raffinati ed efficaci.

Serpent of Fire ha detto...

Sempre in tema segnalo questo articolo:

Il vescovo e il rabbino

di cui riporto uno stralcio:

Ve lo riporto per agio: «Tutti i civili che vivono a Gaza sono collettivamente colpevoli degli attacchi Qassam contro Sderot, ha scritto in una lettera l’ex rabbino-capo sefardita Mordechai Eliyahu al primo ministro Ehud Olmert. Eliyahu ha stabilito che non c’è assolutamente nessuna proibizione morale contro l’uccisione indiscriminata di civili in un’eventuale offensiva militare massiccia su Gaza, volta a fermare il lancio dei razzi. La lettera, pubblicata su Olam Katam (Mondo Piccolo), un settimanale che verrà distribuito nelle sinagoghe di tutto il Paese questo venerdì, ha citato la storia biblica del massacro di Shechem (Genesi, 34), e i commenti di Maimonide (Leggi dei Re 9, 14) alla storia in questione, come testi di riferimento per la propria decisione giuridica. Secondo l’etica ebraica della guerra, ha scritto Eliyahu, è tutta la città che detiene la responsabilità collettiva del comportamento immorale dei suoi individui. A Gaza, tutta la popolazione è responsabile perché non fa niente per fermare il lancio dei razzi Qassam. L’ex rabbino-capo ha detto anche che è proibito rischiare la vita degli ebrei a Sderot, o la vita dei soldati dell’esercito israeliano, per paura di ferire o di uccidere i palestinesi non combattenti che vivono a Gaza. Non è stato possibile intervistare Eliyahu. Ma suo figlio, Shmuel Eliyahu, che è rabbino-capo di Safed, ha detto che suo padre si è opposto a un’incursione di terra delle truppe a Gaza, perché metterebbe in pericolo i soldati. Egli propugna invece il bombardamento a tappeto di tutta l’area da cui vengono lanciati i razzi Qassam, senza badare al prezzo delle vite palestinesi. ‘Se non si fermano dopo che ne abbiamo uccisi 100, allora dobbiamo ucciderne 1.000’, ha detto Shmuel Eliyahu. ‘E se non si fermano dopo 1.000, allora dobbiamo ucciderne 10.000. Se ancora non si fermano dobbiamo ucciderne 100.000, anche un milione. Qualunque cosa ci voglia per fermarli’. Nella lettera, Eliyahu cita i Salmi. ‘Perseguiterò i miei nemici e li catturerò e non mi fermerò fino a quando non li avrò annientati’. Eliyahu ha scritto che ‘Questo è un messaggio a tutti i leader del popolo ebreo a non essere compassionevoli con quelli che sparano [razzi] ai civili nelle loro case». (Fonte > Jerusalem Post)

Come si dice: delicatezze giudaiche.


Vi lascio con questa domanda. Chi sono gli antisemiti allora?

Anonimo ha detto...

Sof...

Sono perfettamente d'accordo che sia Israele a praticare un genocidio..

Sono perfettamente d'accordo che si giudichi per cio' che le persone fanno e non per quello che sono, come vorrebbe dire, forse, la frase "Semiti in senso proprio sono i palestinesi ed antisemiti sono gli israeliani che li stanno sterminando".... ma non si usi l'appartenenza religiosa (ebrei, giudei) per esprimere condanne e tu lo fai spesso.
E allora il tuo impatto "mediatico" su tanti fascisti razzisti e antisemiti sara', anche se non è tua intenzione, di piena condivisione. E' questo, ti chiedo, che vuoi?

Segretius

novus ha detto...

@ Segretius
"Il clero tradisce quasi sempre la dottrina che egli stesso predica ma è proprio quella dottrina, praticata dai fedeli, che genera errori ed orrori, anche quando pensiamo che sia la cosa migliore, o forse proprio perchè ci spinge ad essere "migliori" come la realtà storica ci ha tristemente insegnato."

Sì sono d'accordo, anche se non mi riferisco alla natura dei cleri.
Mi riferisco al fatto che all'interno del cristianesimo ci sono migliaia di punti di vista diversi dal Vaticano, così come nell'ebraismo c'è un'infinità di opinioni contrastanti con Israele.
Ad esempio nel cristianesimo esiste il clero dei Catari, la cui struttura (sacerdoti + fedeli) può sembrare tutto tranne che quella di un clero come noi lo conosciamo. Infatti il mio non è un discorso specifico sulla natura del clero, ma sui punti di vista più generali.

Visto che SoF fa un discorso sulla pratica del controllo è bene che circoscriva la visione religiosa corrispondente, perché un sistema religioso è in grado di comprendere qualunque elemento culturale. Favorevole o meno al controllo, a prescindere dalla struttura che lo sostiene.

Ovvio che se SoF preferisce, può tranquillamente continuare a sparare cazzate in libertà :)

@ Serpent of Fire
"Penso comunque che ci siano più 'difensori' del presunto popolo eletto rispetto a quelli che gli vorrebbero dare fuoco, anche perchè non vedo gente con pire e torce in giro."

Mai sentito parlare di nazisti?
Mai sentito parlare di assalti alle sinagoghe e pestaggi? Nelle ultime settimane ce ne sono stati parecchi in tutta Europa, anche in Italia.

Anonimo ha detto...

@novus

"Visto che SoF fa un discorso sulla pratica del controllo è bene che circoscriva la visione religiosa corrispondente, perché un sistema religioso è in grado di comprendere qualunque elemento culturale. Favorevole o meno al controllo, a prescindere dalla struttura che lo sostiene".

Scusa ma non ho capito..puoi spiegarti?

Comunque non esisterebbe controllo senza "autocontrollo" dei controllati, sarebbe proprio numericamente impossibile....inculca ergo vivi di rendita, per millenni!
Segretius

Serpent of Fire ha detto...

@NOVUS

Mai sentito parlare di nazisti?

Si, parli di quelli che hanno preso corpo grazie ai soldi sionisti della Union Bank (del nonno di W. Bush, Prescott), che avevano a capo un figlio illegittimo dei Rothshild che portava un cognome di origine Ahskenazista. Sono sempre gli stessi che aderivano alla filosofia dell'ebraissimo Rosemberg e che incorporavano ben 150.000 giudei nelle loro file (SS comprese). Io mi concentrei sulla etimologia della parola nazismo che io ritengo discendere da Ashkenazismo e non dalla contrazione di Nazional Socialismo.

Mai sentito parlare di assalti alle sinagoghe e pestaggi? Nelle ultime settimane ce ne sono stati parecchi in tutta Europa, anche in Italia.

Se qualcuno lo fà, avrà le sue buone ragioni, che vanno ricercate nell'odio malcelato che il sionismo riserva ai gentili: in primis verso gli arabi e in maniera più subdola verso i cristiani. Nel secondo caso ci sono molte persone che non sopportano più l'intromissione sionista negli affari politici e religiosi del proprio paese, soprattutto per non fare la stessa fine degli USA. Ritengo che la stessa cosa potrebba avvenire se gli arabi tentassero di imporre ai cristiani la loro teocrazia. Non è un problema di antisemetismo, perchè per esistere un anti-semita è necessario che esista un semita: ti invito a dimostrare (senza arrampicarti sugli specchi) la discendeza semita degli Ashkenazim, cosa che è invece dimostrabile per i sefarditi e soprattutto per i palestinesi.

Visto che SoF fa un discorso sulla pratica del controllo è bene che circoscriva la visione religiosa corrispondente, perché un sistema religioso è in grado di comprendere qualunque elemento culturale. Favorevole o meno al controllo, a prescindere dalla struttura che lo sostiene. Ovvio che se SoF preferisce, può tranquillamente continuare a sparare cazzate in libertà :)

Ritengo che Israele, Sionismo ed ebraismo siano difficilmente separabili, perchè uno implica gli altri. Israele non esisterebbe senza il Sionismo che l'ha artificialmente creata e che ha constretto milioni di individui a lasciare le loro case in Europa per andare a dissodare il deserto palestinese. Il sionismo dal canto suo non esisterebbe senza la dottrina talmudica che afferma la superiorità di razza dei giudei e che considera tutti gli altri popoli bestie da cortile su cui compiere genocidi a piacere, come bene evidenziato da diversi passi della Torah.

Comunque io dirò pure cazzate, ma tu fai solo propaganda sionista.

novus ha detto...

@ Segretius

Acc.. effettivamente non è molto chiaro quello che ho scritto. :)

Volevo dire che secondo me non è questione di clero, anche perché nell'ebraismo non è semplice individuare la classe clericale e nel cristianesimo ce n'è veramente troppe.

Il punto è circoscrivere quegli elementi che, all'interno dei sistemi religiosi, si occupano di creare una rete di controllo con cui soggiogare le masse (NWO). Non è solo il "clero" che si occupa di ciò.
Per questo ritengo non sia giusto parlare di ebraismo in senso lato quando c'è da analizzare gli aspetti proposti da SoF.

Cmq si tratta di una precisazione a quello che dicevi tu, perché la sostanza è la stessa.

novus ha detto...

@ Serpent
Ma chi se ne frega della discendenza degli ashkenazi?!? E' da 2000 anni che si aggirano per l'Europa: un sangue più meticcio del loro non esiste!

Puoi far risalire l'origine del nazismo a chi vuoi, ma le persone che compiono i massacri non sono certo degli ebrei mascherati da non-ebrei che vanno in giro a pestare i loro parenti.
Prova a vedere le cose con un occhio sociologico, una volta tanto...

D'altra parte, che i sionisti sfruttino le loro immense risorse finanziarie è palese: è storicamente provato che Hamas è nata grazie al volere dei sionisti.

Serpent of Fire ha detto...

Ma chi se ne frega della discendenza degli ashkenazi?!? E' da 2000 anni che si aggirano per l'Europa: un sangue più meticcio del loro non esiste!

A me interessa dato che gli Ashkenazim sono quelli che hanno colonizzato germania, polonia, romania e francia. Tale etnia esisteva già nel medio evo come evidenziato da Ariel Toaff in Pasque di Sangue. Si dice inoltre che la scozia abbia raccolto tale eredità, da cui si comprende perchè la massoneria sia molto legata al Rito Scozzese, per l'appunto.

Puoi far risalire l'origine del nazismo a chi vuoi, ma le persone che compiono i massacri non sono certo degli ebrei mascherati da non-ebrei che vanno in giro a pestare i loro parenti.

Non vedo che ci sia di così scandaloso ad effermare questo: mi risulta che ci siano cristiani che ammazzano altri cristiani e mussulmani che massacrano altri mussulmani (Sciiti contro Sunniti). Ritengo che un elite di ebrei abbia voluto compiere i seguenti passi:

1) riunire gli ebrei nella terra promessa, rubandola agli arabi.

2) selezionare gli ebrei da inviare alla terra promessa attraverso una barriera darwiniana rappresentata dalla Shoah (eugenetica). Ritengo che i 'meticci' e i sefarditi siano stati l'obiettivo primario dell'elite. E' comunque tutto da dimostrare la favola della camere a gas e dei 6.000.000 di morti.

3) destabilizzare il mondo arabo attraverso la presenza innaturale dello stato di Israele, come previsto da Albert Pike.

4) destabilizzare il mondo cristiano attraverso il senso di colpa della Shoah, per portare dei sionisti a capo della chiesa di Roma, come del resto è avvenuto con gli ultimi due papi.

Prova a vedere le cose con un occhio sociologico, una volta tanto...

Non sono un sociologo e quindi me ne frego.

D'altra parte, che i sionisti sfruttino le loro immense risorse finanziarie è palese: è storicamente provato che Hamas è nata grazie al volere dei sionisti.

Hamas è figlia del sionismo, ma la cosa più sconcertate è il legame tra l'OLP di Arafat e le SS Naziste come evidenziato in:

Il Nazionalsocialismo Esoterico di Marco Dolcetta

Hamas comunque è la bestia ammaestrata che serve a Zion come pretesto per qualche massivo rito di sangue ebraico sui veri semiti, leggittimato dal presunto stato di guerra che oggi chiamano terrorismo islamico. L'egregora demoniaca YHVH necessita di essere vivificata di tanto in tanto.

Anonimo ha detto...

Mai sentito parlare di assalti alle sinagoghe e pestaggi? Nelle ultime settimane ce ne sono stati parecchi in tutta Europa, anche in Italia.

"Se qualcuno lo fà, avrà le sue buone ragioni, che vanno ricercate nell'odio malcelato che il sionismo riserva ai gentili: in primis verso gli arabi e in maniera più subdola verso i cristiani".

Serpent, ancora non riesco a credere che tu parli seriamente.

Gli Ebrei hanno tutte le ragioni di credere che Cristo non sia mai arrivato, e ciò non li autorizza a commettere l'eventuale genocidio dei Cristiani.

Ma mi sembra nettamente che nella storia siano stati loro a doversi nascondere, perseguitati per non avere aderito alla VERITA' MENO DIMOSTRATA DELLA STORIA!

Altrochè "i sei milioni di ebrei sterminati sono tutti da dimostrare". Vergognati!

E siccome di sociologia non ti frega niente, e sembra anche di "logia" in generale, ti prospetto il seguente teorema:

Cristo in croce sta ai "cristiani" come l'undici Settembre sta ai "portatori di democrazia statunitensi"

Con affetto....

Segretius

Serpent of Fire ha detto...

Gli Ebrei hanno tutte le ragioni di credere che Cristo non sia mai arrivato, e ciò non li autorizza a commettere l'eventuale genocidio dei Cristiani.

Infatti non si sono fatti scappare l'occasione di far fuori subito il primo cristiano. Del resto il cristianesimo sta all'ebraismo come il sionismo alla democrazia.

Ma mi sembra nettamente che nella storia siano stati loro a doversi nascondere, perseguitati per non avere aderito alla VERITA' MENO DIMOSTRATA DELLA STORIA!

Se per questo anche l'ebraismo è una fonte assoluta di menzogne. La torah è il risultato del copia, incolla e riadatta di mitologie di altre civiltà, come quella sumera-babilonese, ellenica ed egizia. Non è un caso che Hiltler volle riformare la religione in assoluto sostiuendola con un puro paganesimo. Come dagli torto: se dobbiamo imparare cazzate dai cosiddetti 'testi sacri' è meglio che a questo punto ce li scriviamo da soli. Ritengo che il pantheon ellenico o romano sia molto più divertente di quello ebraico e soprattutto è assente il senso di colpa.

Altrochè "i sei milioni di ebrei sterminati sono tutti da dimostrare". Vergognati!

Prima di dire 'vergognati' a me, vergognati di te stesso che non ti sei preso la briga di informarti e di aver preso per oro colato quanto ti è stato inculcato in un cinquantennio di propaganda giudaico-massonica.

Cristo in croce sta ai "cristiani" come l'undici Settembre sta ai "portatori di democrazia statunitensi"

2000 anni fà non c'ero e quindi non posso affermare senza ombra di dubbio se Jeshua sia storicamente esistito e se abbia subito il martirio della croce. Magari si sono sovrapposti le vicende del nazareno con quello di Mitra in Decapolis, che la figura di Maria sia stata fatta coincidere con quella di Iside e così via. Del resto è abbastanza evidente che i Vangeli più che narrazioni storiche siano essenzialmente testi psicoligici ed alchemici, purtroppo parzialmente epurati nei secoli da chi ha voluto nascondere la sapienza iniziatica al volgo. Quello che so di certo, per esperienza diretta, è l'esistenza di un essenza cristica, che si manifesta attraverso alcuni iniziati, come successo di recente con Padre Pio. Di santi ebrei invece ne conosco pochini: sarà un caso?

Anonimo ha detto...

Serpent hai detto:

"vergognati di te stesso che non ti sei preso la briga di informarti e di aver preso per oro colato quanto ti è stato inculcato in un cinquantennio di propaganda giudaico-massonica".

DEVO ANCHE VERGOGNARMI DI AVERE AVUTO MIO PADRE A DACHAU IN QUEGLI ANNI CHE HA AVUTO LA GRAZIA DI POTER TESTIMONIARE A ME DIRETTAMENTE, TESTA DI CAZZO?

Segretius

Serpent of Fire ha detto...

DEVO ANCHE VERGOGNARMI DI AVERE AVUTO MIO PADRE A DACHAU IN QUEGLI ANNI CHE HA AVUTO LA GRAZIA DI POTER TESTIMONIARE A ME DIRETTAMENTE

Quindi tua padre è in grado di testimoniare in prima persona la presenza delle camere a gas, oppure ne ha sentito solo parlare?

Ti faccio questa domanda perchè non ho sensi di colpa (non sono responsabile di nessun genocidio) e sopratutto non ho interessi economici con certe banche da difendere, situazione nella quale si è invece cacciato attualmente il Vaticano.

Sono curioso di vedere quanto dettaglierain la tua risposta, così da portela far vagliare a chi ha più competenza di me su questa infame vicenda. Di propaganda televisiva e di debunker sionisti sui blog ne abbiamo abbastanza. Vediamo se c'è qualcuno che ha il coraggio di mettere a confronto le tesi e i fatti di sionisti e negazionisti.

Non sono più disposto ad accettare per vero tutto quello che viene propagandato da coloro che hanno vinto la seconda guerra mondiale e riscritto la storia a proprio uso e consumo.

Anonimo ha detto...

Era in un campo di lavoro attiguo, semplicemente per aver mandato a fare in culo un ufficiale nazista in Italia, (a sedici anni non si è molto prudenti). Ci stette un anno e mezzo e lui, sui dati storici, milione più milione meno, non ha mai avuto dubbi. Come non ne hanno avuti miliardi di persone per cinquant'anni.
Ricordo che in casa mia girava un tomo con un titolo che faceva circa "Notte sull'Europa" pieno di fotografie che in quegli anni ancora non si vedevano da nessuna parte ma a futura memoria non fu mai tolto e circolava liberamente.
Propaganda giudaico massonica dei miei nei confronti di noi figli?

Io non sono ebreo, e neanche i miei lo erano, ma penso che quella storia, che non è necessariamente la storia di oggi, vada rispettata.

Segretius

Serpent of Fire ha detto...

Era in un campo di lavoro attiguo, semplicemente per aver mandato a fare in culo un ufficiale nazista in Italia, (a sedici anni non si è molto prudenti). Ci stette un anno e mezzo e lui, sui dati storici, milione più milione meno, non ha mai avuto dubbi.

Scusa, non voglio infangare le memorie di tuo padre, ma mi sembra da quello che racconti che lui di persona quelle camere a gas non le abbia mai viste e soprattutto essendo stato un ragazzo non ha compreso la situazione imprudente in cui si era andato a cacciare, figuriamoci di comprendere se in quel campo si stava consumando un genocidio silente. Ho capito male? Il fatto che sia stato prigioniero in un campo di concentramento è in linea con lo stato di guerra in cui si trovava l'europa. Del resto nessuno in USA si è troppo stracciato le vesti dei campi di prigionia FEMA a Guatanamo dove venivano utilizzati strumenti di tortura per estorcere improbabili confessioni ai presunti terroristi islamici.

Come non ne hanno avuti miliardi di persone per cinquant'anni.

Questo è il problema, è che la gente non voleva più sentire parlare di guerra ed ha assunto qualsiasi verità che il nuovo potere gli ha propagandato. Del resto questo è avvenuto anche per il capitalismo made in USA ed il comunismo dell'URSS. Tutti erano intrisi di idealismi da non consentire di vedere l'evidente: tutti gli -ismi servono solo per distogliere l'uomo dal loro percorso spirituale ed imprigianare le menti dentro schemi mentali preconfezionati.

Ricordo che in casa mia girava un tomo con un titolo che faceva circa "Notte sull'Europa" pieno di fotografie che in quegli anni ancora non si vedevano da nessuna parte ma a futura memoria non fu mai tolto e circolava liberamente.

Ho visto in giro documenti che indicano che molte presunte prove siano state costruite ad arte, come del resto hanno fatto con il presunto sbarco sulla luna ed il presunto attentato islamico alle torri gemelle: i sionisti sono abilissimi nell'arte del false flag. So che i filmati girati nei presunti campi di sterminio sono stati girati secondo un preciso copione funzionale alla propaganda di allora. Dei centinaia di morti fotografati non è decifrabile chi fosse ebreo e chi no: del resto la morte è l'unica cosa democratica che abbiamo nel nostro mondo.

Ti consiglio vivamente di approfondire la tematica iniziando da questo sito:
Camere a gas Verità o Menzogna ?

Propaganda giudaico massonica dei miei nei confronti di noi figli?

Tuo padre, come del resto il mio, sono stati vittime entrambi di quello che il potere voleva far loro sapere.

Io non sono ebreo, e neanche i miei lo erano, ma penso che quella storia, che non è necessariamente la storia di oggi, vada rispettata.

Ritengo che la storia non sia da rispettare ma da esplorare in tutte le direzioni e le sue sfaccettature. Quella che va rispettata è la verità assoluta, non la verità del despota di turno.

Ti rimando a questo articolo:


Le trappole della mente


da cui cito:

...Se tutti noi, ogni volta che partiamo da un “siccome”, ci accertassimo che quella premessa sia davvero fuori discussione (poichè andrà ad imporci conclusioni altrettanto obbligatorie), a litigare al mondo rimarrebbero soltanto i cani, e forse un paio di debunkers incalliti...

leam ha detto...

saluti .

si continua a parlare di Ebrei , secondo il punto di vista massonico , per evidenti motivi oscurato , non so quanti massoni conoscano oggi l'origine di questo nome .
il nome EBREO ha origine nel concetto di DIVISIONE , loro sono i separati , i FARISEI .
ma questo non è un concetto raziale bensì sociale .
la classe dei sacerdoti ( COHEN ) è la classe divisa e costoro sono i LEVITI ( serpenti o leoni ) .
questi antichi Ebrei erano bianchi indoeuropei che provenivano , guardacaso dall'Europa centrale , e giunsero in Egitto e medio oriente nell'età del bronzo .
potremo chiamarli Ittiti o Assiri il cui vero nome era NESILI o leoni .
Ashkenazi è un nome tardo post babilonese quindi ripreso per i kazari in epoche più tarde .
ma questo nome è pure il nome ebraico per Germania , fatalità .
un mio conoscente vicino ad ambienti massonici , mi ha sempre parlato dell'OLOCAUSTO ( sacrificio ) come appunto un sacrificio rituale di massa .
è sintomatico il fatto che non si parli più di OLOCAUSTO , ma di SHOA', un altro depistaggio ..

Anonimo ha detto...

Ci mancava che mi facessi andare sul sito di thule toscana....!!!

Sono pervaso da un senso di nausea insopportabile...
In quel sito si dice, tra l'altro, che i cumuli di corpi erano dovuti al tifo e che i gas, visto l'ambiente infetto, erano utili per risanare gli ambienti.
E poi l'aver portato lì centinaia di migliaia di persone, dopo averle decimate in viaggio, non ha alcuna importanza.....

Serpent ti prego, basta, sto vomitando.

Segretius

Serpent of Fire ha detto...

Dato che sei refrattario a THULE TOSCANA vediamo se questo video riesci a vederlo fino in fondo:

Video about NY Times 1933 Headlines "Judea Declares War on Germany"

Potrei incominciare a pensare che in verità NON VUOI INFORMARTI e che è più comodo assumere una verità preconfezionata.

novus ha detto...

Segretius, mi dispiace che ti sia imbattuto su SoF riguardo questa storia. Sai com'è... deve ancora crescere, per ora si limita a giocare coi soldatini e non capisce bene quello che fa.

Anche il mio prozio è stato internato a Dachau. Era stato catturato in Jugoslavia con altri militari italiani, dopo l'8 settembre.

SULL'OLOCAUSTO
E' interessante leggere "l'industria dell'Olocausto" del professore americano Norman G. Finkelstein. Cito da una sua recensione:
Gli israeliani, nella loro avidità senza fondo, avrebbero gonfiato le cifre dei sopravvissuti per ottenere più denaro. Così facendo sarebbe proporzionalmente diminuito il numero delle vittime. Una simile operazione avrebbe aperto le porte ai negazionisti e alla loro propaganda favorendola enormemente.

Recensione:
http://www.olokaustos.org/saggi/interviste/finkel-it1.htm

Il libro in pdf:
http://www.vho.org/aaargh/fran/livres3/NFOlocausto.pdf

Il libro in html:
http://www.vho.org/aaargh/ital/fink/holind/olind1.html

Serpent of Fire ha detto...

Mentre vi fate la punta alla testa per capire come vi hanno fottuto 50 anni fà guardate un pò come i fatti inevitabilmente si ripetono:

Gli snipers, i cecchini, i franchi tiratori israeliani, appostati sulle torrette e nei palazzi alti di frontiera, muniti di carabine di grosso calibro, bullets da 243 o 380, dotate quindi di canocchiale di precisione, hanno preso di mira obiettivi che vedevano molto bene e, senza possibilità d'errore nel distinguere le donne e gli infermieri, hanno sparato per uccidere. E per uccidere civili inermi che stavano frugando tra le macerie delle proprie case, cercando di recuperare qualche effetto personale, qualche ricordo della propria famiglia, della passata vita stravolta da un esercito vile e dotato di un'etica religiosa criminale.

I CECCHINI ISRAELIANI ASSASSINANO DEI BAMBINI

Bruno Guigue è stato destituito dal suo posto di viceprefetto per aver scritto che i cecchini israeliani abbattono dei bambini.

Dire cose del genere sarebbe essere "anti-israeliani". Si tratta della verità, come mostra il seguente articolo del Guardian, scritto nel 2005.

[The Guardian - UK - Chris McGreal chris.mcgreal@guardian.co.uk - 29/06/2005 - Trad. ISM]

Anonimo ha detto...

Seguo il blog con interesse, ma se vi abbassate al livello delle "scie chimiche" applicando anche la censura ai commenti (perchè?) sinceramente mi cadon le braccia.

Serpent of Fire ha detto...

Come volevasi dimostrare gli ashke-nazisti israeliani si stanno dimostrando all'altezza dei loro antenati germanici:

"Soldati dell'IDF lasciano graffiti razzisti nelle case di Gaza" (Ynet)

Alcune settimane fa l'obiettivo del fotografo Shabtai Gold ha catturato la frase " arabi nei crematori" accanto a una stella di David su un muro della enclave [di coloni sionisti a Hebron n.d.t.]. Da allora qualcuno ha mascherato la scioccante iscrizione. Non lontano da essa, su un altro muro, qualcuno ha scritto "arabi-subumani".

Un tale genere di graffiti appare spesso nelle strade di Gerusalemme. Attivisti di sinistra hanno scoperto che tali improperi rimangono a lungo sui muri, perciò, per accelerare l'azione della città contro di essi, hanno trovato un agghiacciante ma efficace modo per farli rimuovere: dipingere una svastica accanto ad essi.

Anonimo ha detto...

Novus...

devo ammettere di essere stato un po' birichino..ma non pensavo che si allargasse così tanto nella sua follia..? Secondo me comunque lui, o chi per lui, sa quel che fa, eccome.

Segretius

leam ha detto...

saluti ,

cosa significa in fondo l'idioma ebraico ASKEHNAZ ?
Partiamo dall'ebraico il nome
'aSHeKHeNaZ
letteralmente sta per
IL FUOCO CHE SI IRRADIA DAL CENTRO
'SH è l'immagine della potenza del cerchio di fuoco , o del cerchio della conoscenza .
KHN è l'immagine del dominare , del possedere , del porsi al centro di qualcosa .
NZ è l'immagine di ciò che si riverbera all'esterno , dell'influsso che si diffonde .

sembrerà strano ma è possibile ritrovare questi concetti nelle lingue antiche europee .

ACHSE in tedesco sta per asse ma nell'antico greco ham-aks-a valeva per carro , asse era pure giro , il cerchio .

KENAZ era una runa , la numero 6 , fra le valenze vi era quella di fonte di luce , calore quindi energia creatrice , dunque runa che simboleggia espansione e contrazione .

i teosofi fan derivare la parola
'aSH da una contrazione del lemma Na'HaSh , e lo fanno collegare con l'Orso della costellazione dell'Orsa maggiore .
ma Na'HaSh in ebraico è il serpente , difatti i crowleyani ci dicono che l'Orsa maggiore era la rappresentazione di SET o SHaitan la cui stella era Sothis o Sirio .
'aSh non è altro dunque che il cerchio di fuoco o serpente .

ASHKENAZ con la cabala ci porta a due nomi inglesi
SKIN pelle , il serp. muta tutta la sua pelle ,
e SNAKE serpente appunto .

NAZI quindi è l'espansione della forza , dell'energia , d'altra parte la svastica non è che una rondella di energie che roteando si espandono .

Riccardo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
novus ha detto...

Eccome no! Solo gli stupidi pensano che il nazismo non provenga dai torbidi pensieri degli ebrei.

Io so che proprio gli ebrei erano i responsabili dell'attivazione delle camere a gas: per l'accensione individuavano ogni volta il più veloce corridore tra i membri del campo di concentramento, in modo che, subito dopo aver attivato il dispositivo che sprigionava il gas, anche questo valoroso volontario potesse correre velocemente dentro la camera per farsi gassare pure lui.

Questi ebrei (cioè i nazisti) erano talmente cattivi ed egoisti che pensavano solo al proprio auto-sterminio!

:(

Serpent of Fire ha detto...

Ma voi debunker sionisti (mi riferisco a novus e segretium, che tra l'altro potrebbero essere dei fake dello stesso schiavo ebraicizzato) non vi ponete mai la domanda se le fandonie che vi raccontano i vostri leader hanno un qualche fondamento nella realtà? O siete così infarciti di menzogne, grazie al talmud ed alla torah, che oramai non riuscite più a riconoscere la verità ed anzi la menzogna vi risulta più vera della verità stessa?

Ma non vi rendete conto che gli Ashkenazisti di Israele si stanno comportando in Medio Oriente esattamente come gli Ashkenazisti della Germania Nazista in Europa?

Leggetevi questo articolo:

Israel hopes to colonize parts of Iraq as “Greater Israel”

Israeli expansionists, their intentions to take full control of the West Bank and the Gaza Strip and permanently keep the Golan Heights of Syria and expand into southern Lebanon already well known, also have their eyes on parts of Iraq considered part of a biblical “Greater Israel”. Israel reportedly has plans to relocate thousands of Kurdish Jews from Israel, including expatriates from Kurdish Iran, to the Iraqi cities of Mosul and Nineveh under the guise of religious pilgrimages to ancient Jewish religious shrines. According to Kurdish sources, the Israelis are secretly working with the Kurdistan Regional Government (KRG) to carry out the integration of Kurdish and other Jews into areas of Iraq under control of the KRG. Kurdish, Iraqi Sunni Muslims, and Turkmen have noted that Kurdish Israelis began to buy land in Iraqi Kurdistan, after the U.S. invasion in 2003, that is considered historical Jewish “property”...

Anonimo ha detto...

"Ma non vi rendete conto che gli Ashkenazisti di Israele si stanno comportando in Medio Oriente esattamente come gli Ashkenazisti della Germania Nazista in Europa"?

..e cioè? come quelli che non gasavano nessuno? Ma che cazzo stai dicendo Serpent, ti stai decomponendo cerebralmente?

Segretius

Serpent of Fire ha detto...

..e cioè? come quelli che non gasavano nessuno? Ma che cazzo stai dicendo Serpent, ti stai decomponendo cerebralmente?

L'unica cosa che si decompone è la vostra credibilità a livello mondiale: presto sarà a tutti chiara l'equazione sionismo=nazismo.

Comunque ti invito nuovamente ad informati sulla comprovata presenza di 150.000 ebrei tra le file naziste, comprese le SS. Informati sulle origini di Hitler e di chi lo ha aiutato ad arrivare al potere, come Rosemberg. Informati su Marx e Tronsky e sulla lobby ebraico-massonica che ha contribuito allo sterminio di 100.000.000 di cristiani ortodossi, altro che Shoah del cavolo.

Io voglio la giornata della memoria per le vittime del comunismo, per quelle del sionismo e per quelle del liberismo. Le 1.500.000 vittime tra Iraq e Afganistan gridano vendetta.

Anonimo ha detto...

...quindi l'unica "ideologia" che salvi è il fascismo?
Solo per capirti..

Segretius

Serpent of Fire ha detto...

Mi dispiace deluderti, non tifo per nessun -ismo come del resto per nessuna religione. Ideologie e religioni servono solo a relegare il pensiero degli individui, a far loro indossare delle lenti che distorcono la realtà secondo una tesi preconfezionata.

Per caricatà, buttate via quelle lenti, bruciate ideologie e religioni (specialmente i libri 'sacri'), rincominciate a pensare con la vostra testa a costo di ripartire da capo: so che è difficile perchè avere dei punti di riferimento è rassicurante. Ma non ci sono alternative. L'evoluzione della società passa per un puro nichilismo e la riscoperta dell'uomo come dio, fautore finalmente del proprio futuro, senza despoti incarnati o disincarnati.

Leukonòe ha detto...

@ Serpent Of Fire
Non vorrei fare polemica (anche perchè in parte condivido quello che dici sul comportamento razzista degli ebrei di oggi)però tu hai un atteggiamento durissimo verso le convinzioni "cieche" degli altri (se non sono quelle che condividi anche tu)e non ti rendi conto che tu stesso sei il primo ad essere animato da convinzioni incrollabili. Non mi pare un comportamento di una persona che ha molto senso critico...

N.B.
Un tempo il più saggio tra gli uomini era colui il quale "sapeva di non sapere"

Leukonòe

Serpent of Fire ha detto...

Mia nonna diceva pure: in un mondo di ciechi chi è orbo solo da un occhio è re.

Io credo essenzialmente in me stesso, nella capacità della coscienza di piegare la realtà determinandone le cause e non subendole.

Io credo nel mio intuito che mi fa conoscere in un attimo cose che altri necessitano anni per comprenderle ed interiorizzarle.

Io credo nella possibilità di mettere in comunione le anime della terra come se fossero una persona sola.

Io credo che l'uomo può essere figlio di Dio se riconosce la sua divinità e diventa Dio.

IO CREDO. Questa è la differenza.

Leukonòe ha detto...

Non stavo criticando il fatto che tu credi in qualcosa, anzi credere in qualcosa di grande è molto bello! Io critico il fatto che non metti mai in discussione le tue convinzioni...
Pur avendo tutte le conoscenze che hai non puoi credere di avere il sapere assoluto nè di essere superiore a chiunque altro (a livello intellettuale) in questo blog.
Il sapere è una costruzione in continuo divenire, quando uno crede di averlo ottenuto mostra di non sapere e di essere poco saggio ("io so di non sapere" Socrate).

con amicizia
Leukonòe

novus ha detto...

Serpent, ma di quali intuizioni parli?
La storia è fatta di deduzioni, non di intuizioni. Cioè: studia, studia e studia.

Il problema, infine, è che le tue affascinanti e seducenti parole sull'esoterismo fanno in modo che molti utenti di questo blog provino una sorta di ammirazione nei tuoi confronti. Tralasciando il piccolo particolare che ogni tua convinzione è basata sulle prime boiate che ti passano per la mente...

Mannaggia a 'sta moda dell'esoterismo, che butta le persone in bocca agli squali!!

Anonimo ha detto...

@ chi mi vuole rispondere

Questione israelo-palestinese...

Conferenza di Berlino 1884/1885

Terrae Nullius (ovvero.. terre di nessuno)

Anche la Palestina fu inserita in questo elenco di cosiddette "terre di nessuno" abitate da "poco più che barbari"...

Perchè Theodor Herzl la considerava una terra senza popolo ??? (ed il popolo c'era eccome)

E perchè proprio essa doveva essere destinata ad "un popolo senza terra" come gli ebrei ???

Non vi sembra che, se si parte da questo presupposto, la questione israelo-palestinese possa essere raccontata in maniera diversa ???

Chi sono le "vittime" ??? E chi i carnefici ????

Chi scrive non ha interesse negli -ismi... Ha solo interesse a stabilire perchè succede quello che sta succedendo in Palestina...

Mia personale opinione (e vi prego di non scannarmi): quello che sta accadendo adesso in Palestina è niente di più e niente di meno che un genocidio...

grazie a chi vorrà rispondere..

Frank

leam ha detto...

blecuna lettera pubblicata nel 1948 da intellettuali ebrei , fra cui albert einstein e hanna arendt , in occasione della visita di menachin begin negli USA ,
new york times , 4 dicembre 1948

" fra i fenomeni più preoccupanti dei nostri tempi emerge quello relativo alla fondazione , nel nuovo stato di Israele , del Partito della Libertà ( TNUAT HAHERUT ) , un partito politico che nell'organizzazione , nei metodi , nella filosofia politica e nell'azione sociale appare strettamente affine ai partiti Nazista e Fascista .
è stato fondato fuori dall'assemblea e come evoluzione del precedente IRGUN ZVAI LEUMI , un'organizzazione terroristica , sciovinista di destra .
l'odierna visita di Menachen Begin , capo del partito , negli USA è stata fatta con il calcolo di dare l'impressione che l'America sostenga il partito nelle prossime elezioni israeliane ....

la morale di fondo è che lo Stato Ebraico , per inciso il Sionismo , strumentalizza l'antisemitismo per creare uno stato di tensione impregnato di razzismo .
lo stesso fondatore , ateo del Sionismo , Theodor Herzl , dice ..
in Diario , parte I , P. 16
Guardian , volume 2 , issue 7

" è fondamentale che le sofferenze degli ebrei diventino peggiori perchè questo favorirà la realizzazione dei nostri piani .
io ho una idea eccellente , indurrò gli antisemiti a liquidare le ricchezze degli ebrei .
gli antisemiti inoltre ci assisteranno quando rafforzeranno la persecuzione e l'opressione degli ebrei .
gli antisemiti saranno i nostri migliori amici . "