Psyops, 70 anni di guerra psicologica in Italia

Psyops, 70 anni di guerra psicologica in Italia
Dalla prima guerra mondiale al trattato di Lisbona

venerdì 19 dicembre 2008

Rino Gaetano e i messaggi in bottiglia




Qualche appunto a margine del vergognoso film della RAI su Rino Gaetano.

Paolo Franceschetti e Stefania Nicoletti

Come abbiamo descritto molte volte nel nostro blog, il nostro è un sistema che uccide e strangola tutti coloro che ne sono al di fuori e non vogliono essere coinvolti nei giochi illeciti del potere massonico.
Il sistema, però, non penalizza solo chi ne è fuori, ma anche chi ne è dentro e ne riceve i vantaggi. Perché il problema è che una volta entrati nel sistema, tutto ciò che ti viene dato ti viene chiesto in restituzione sotto altre forme. Se fai carriera grazie al sistema, ad un certo punto arriverà qualcuno che ti chiederà il conto; ti chiederanno di fare uno sgarbo ad un vecchio amico che vogliono rovinare; ti chiederanno di falsificare un documento o farlo sparire, ti chiederanno di accollarti una responsabilità penale per salvare altri, di essere condannato ad un anno con la condizionale e di spendere la tua faccia su tutti i giornali per fare da capro espiatorio.



Ribellarsi al sistema è quasi impossibile per la perfezione che esso ha. Tanti, troppi, sono caduti nella trappola. Le promesse che ti fanno sono allettanti: potere, denaro, conoscenza dei meccanismi reali del potere. Ma il conto è salato, perché non si è più liberi di fare ciò che si vuole, e si è in costante stato di ricatto. Ritengo, ad esempio, che molti esponenti della sinistra attuale, a suo tempo, abbiano fatto il cosiddetto “patto col diavolo”, pensando semplicemente di accettare un compromesso in più per fare carriera; e si sono poi trovati invischiati in un gioco di potere più grande di loro, perdendo ogni capacità decisionale reale; ed ecco il motivo per cui la sinistra di questi ultimi anni ha fatto delle cose senza alcuna logica, come se volesse realmente perdere le elezioni e consegnare – come hanno fatto di recente – il paese definitivamente alla destra.

In realtà alcuni provano a ribellarsi. Ribellarsi in modo esplicito, in un attacco frontale, non è possibile altrimenti si muore (la lista dei morti è lunghissima; Falcone e Borsellino, Occorsio, Pecorelli, Tobagi, Mauro De Mauro, Cosco, Pasolini, Cecilia Gatto Trocchi, Ilaria Alapi, Graziella De Palo, e tutti coloro che hanno provato a testimoniare coraggiosamente in processi importanti, morti suicidi o in incidenti stradali). Molti però provano a ribellarsi non apertamente, lanciando una serie di messaggi in bottiglia. Come delle tracce, per chi le vorrà cogliere un giorno.
Ricordo un'archiviazione vergognosa che aveva a che fare con un soggetto che si era suicidato con "una coltellata sulla schiena". Il magistrato archiviò dicendo delle cose che li per li mi parvero incomprensibili; mischiava citazioni di Dante a frasi demenziali del tipo "la prova che si sia trattato di un suicidio è nel fatto che sul coltello piantato nella schiena furono trovate le impronte digitali della vittima". Dopo anni di rabbia in cui non capivo l'assurdità di quel provvedimento, ho capito che la citazione di Dante era un chiaro riferimento alla legge del contrappasso, utilizzata dalla Rosa Rossa per i suoi omicidi. Mentre con la frase in cui parlava delle impronte digitali voleva dire esattamente il contrario.... Tra l'altro fu uno dei provvedimenti il cui studio e la cui lettura approfondita mi hanno permesso di arrivare alla regola del contrappasso da noi descritta negli articoli sull'omicidio massonico.
A mio parere si trovano molti messaggi in bottiglia anche in molti libri, articoli di giornale, e opere attuali, ma evitiamo di indicarli per non mettere in pericolo le persone coinvolte.

Rino Gaetano era una di queste persone che si erano ribellate al sistema in modo vistoso. Non poteva denunciare il sistema direttamente, perchè non gli avrebbe dato voce nessuno, allora lasciò una serie di tracce nelle sue canzoni, che sarebbero state raccolte dalle generazioni successive. Rino Gaetano ci parla della Rosa Rossa, dei crimini commessi dai potenti, dei meccanismi segreti di questa associazione e dei loro metodi. Vediamone qualcuna.

Le canzoni.
C’è un album di Rino, in particolare, che pare dedicato proprio alla Rosa Rossa. Nello stesso album, infatti troviamo ben tre canzoni: Rosita, Cogli la mia Rosa d’amore, e Al compleanno della zia Rosina. Una trilogia a nostro parere non casuale.

In Rosita ci dice che la Rosa Rossa, quanto te la presentano, sembra bellissima... onori, gloria, soldi, potere... poi però un giorno scopri la verità. E allora la tua vita cambia completamente perchè sei in trappola.
Ieri ho incontrato Rosita, perciò questa vita valore non ha,
Come era bella rosita di bianco vestita più bella che mai.


Nella canzone “Al compleanno della zia Rosina” ci spiega che nel linguaggio criptato della Rosa Rossa, Santa Rita è in realtà la Rosa Rossa; e ci spiega che un giorno capiranno che sta svelando questi messaggi, e quindi lo uccideranno.

La vita la vita, e Rita s'è sposata, al compleanno della zia Rosina.
Vedo già la mia salma portata a spalle da gente che bestemmia e che ce l'ha con me.

Questa frase apparentemente incomprensibile vuole dire probabilmente che gli appartenenti alla massoneria rosacrociana della Rosa Rossa al suo funerale porteranno a spalla la sua bara (ai funerali delle vittime i mandanti sono sempre presenti tra i partecipanti); ma bestemmieranno, perchè in realtà una caratteristica della massoneria della Rosa Rossa è di stravolgere i simboli e i riti Cristiani per interpretarli al contrario.
Infine, in “Cogli la mia rosa d’amore” lancia un messaggio molto chiaro:

cogli la mia rosa d’amore,

regala il suo profumo alla gente;

cogli la mia rosa di niente.

Non credo sia un caso anche il titolo del disco: "mio fratello è figlio unico", perché sapeva che questo scherzetto gli sarebbe costato la vita.

Nella canzone “Nun Te Reggae più” parla della spiaggia di Capocotta. E, ad un concerto, disse:

"C'è qualcuno che vuole mettermi il bavaglio. Io non li temo. Non ci riusciranno. Sento che in futuro le mie canzoni saranno cantate dalle prossime generazioni. E che grazie alla comunicazione di massa, capiranno cosa voglio dire questa sera! Apriranno gli occhi e si chiederanno cosa succedeva sulla spiaggia di Capocotta".

Vediamo cosa succedeva nella spiaggia di Capocotta, prendendo le notizie da Wikipedia.

La spiaggia di Capocotta.
OMICIDIO DI WILMA MONTESI (1953, vigilia di Pasqua). La vicenda coinvolse il musicista Piero Piccioni, figlio del vicepresidente del consiglio della DC, e altri noti esponenti della nobiltà, politici e personaggi famosi... Inizialmente fu presa in considerazione l'ipotesi di un banale incidente, ipotesi che fu considerata attendibile dalla polizia, e il caso venne chiuso. I giornali, L'Espresso su tutti, invece si mostravano scettici.
Il Roma, quotidiano monarchico napoletano, il 4 maggio cominciò ad avanzare l'ipotesi di un complotto per coprire i veri assassini, che sarebbero stati alcuni potenti personaggi della politica; l'ipotesi presentata nell'articolo Perché la polizia tace sulla morte di Wilma Montesi? a firma Riccardo Giannini ebbe largo seguito.
A capo di questa campagna stampa, vi erano prestigiose testate nazionali, quali Corriere della Sera e Paese Sera, e piccole testate scandalistiche, quali Attualità, ma la notizia si diffuse su quasi tutte le testate locali e nazionali.
Il 24 maggio del 1953 un articolo di Marco Cesarini Sforza pubblicato sul giornale comunista Vie Nuove creò molto scalpore: uno dei personaggi apparsi nelle indagini e presumibilmente legati alla politica, sinora definito "il biondino", venne identificato con Piero Piccioni.
Piccioni era un noto musicista jazz (col nome d'arte Piero Morgan), fidanzato di Alida Valli e figlio di Attilio Piccioni, il Vicepresidente del Consiglio, Ministro degli Esteri e massimo esponente della Democrazia Cristiana.
Il nome di "biondino" era stato attribuito al giovane da Paese Sera, in un articolo del 5 maggio, in cui si raccontava di come il giovane avesse portato in questura gli indumenti mancanti alla ragazza assassinata. L'identificazione con Piero Piccioni era un fatto noto a tutti i giornalisti, ma nessuno ne aveva mai svelata l'identità al grande pubblico. Su Il merlo giallo, testata neofascista, era addirittura apparsa già ai primi di maggio una vignetta satirica in cui un reggicalze veniva portato in questura da un piccione, un chiaro riferimento al politico e al delitto.
La notizia suscitò clamore perché venne pubblicata poco prima delle elezioni politiche del 1953.
Piero Piccioni querelò per diffamazione il giornalista e il direttore del giornale, Fidia Gambetti. Cesarini Sforza venne sottoposto ad un duro interrogatorio. Lo stesso PCI, movimento di riferimento del giornale e unico beneficiario dello scandalo, disconobbe il giornalista, che venne accusato di "sensazionalismo" e minacciato di licenziamento. (QUINDI ANCHE LO STESSO PCI SEMBRA VOLER COPRIRE E INSABBIARE TUTTO... CHISSA' COME MAI?)
Nemmeno sotto interrogatorio Cesarini Sforza citò mai direttamente il nome della fonte da cui ufficialmente veniva la notizia, limitandosi ad affermare che provenisse da "ambienti dei fedeli di De Gasperi".
Anche il padre del giornalista, un influente docente di filosofia all'Università degli Studi di Roma "La Sapienza", suggerì al figlio di ritrattare, consiglio vivamente sostenuto anche dal celeberrimo "principe del foro" Francesco Carnelutti che aveva preso le parti dell'accusa per conto di Piccioni.
L'avvocato di Sforza, Giuseppe Sotgiu (già presidente dell'Amministrazione provinciale di Roma ed esponente del PCI) si accordò col collega e il 31 maggio, Cesarini Sforza fu costretto a ritrattare le sue affermazioni. Come ammenda, versò 50 mila lire in beneficenza alla Casa di amicizia fraterna per i liberati dal carcere, ed in cambio Piccioni fece cadere l'accusa.
Il 6 ottobre 1953, sul periodico scandalistico Attualità, il giornalista e direttore della testata Silvano Muto pubblicò un articolo, La verità sul caso Montesi. Muto aveva condotto un'indagine giornalistica nel "bel mondo" romano, basandosi sul racconto di una attricetta ventitreenne che sbarcava il lunario facendo la dattilografa, tal Adriana Concetta Bisaccia. La ragazza aveva raccontato al giornalista di aver partecipato con Wilma ad un'orgia, che si sarebbe tenuta a Capocotta, presso Castelporziano e non distante dal luogo del ritrovamento. In quell'occasione avevano avuto modo di incontrare alcuni personaggi famosi, principalmente nomi noti della nobiltà della capitale e figli di politici della giovane Repubblica Italiana.
Continuano ad essere ritrovati corpi di donne su quella spiaggia.
Forse è questo che voleva dire Rino. Non si riferiva solo al caso Montesi, ma a decine di altri casi che evidentemente continuano a verificarsi a Capocotta... O forse voleva dire che è una situazione "emblematica" di tutto quello che succede in Italia. Ma sono solo nostre deduzioni.

Potremmo continuare perchè ci sono altre canzoni molto più significative e piene di messaggi, come Gianna. Ma terminiamo qui perchè per capire queste canzoni occorre avere una conoscenza specifica di determinati fatti e situazioni.

Forse però non molti sanno che la canzone Nuntereggaepiù, che nomina molti personaggi della politica, dello spettacolo, dello sport, della televisione... è stata censurata. Inizialmente infatti l'elenco conteneva, tra gli altri, i nomi del finanziere Nino Rovelli, del banchiere Ferdinando Ventriglia, di Camillo Crociani (scandalo Lockheed e loggia P2), di Amintore Fanfani, di Guido Carli... e persino di Aldo Moro e Michele Sindona. Questi nomi vennero cancellati dal testo della canzone. Evidentemente perché ancora più scomodi di quelli che furono lasciati.

Un personaggio come Rino non poteva vivere a lungo, e perse infatti la vita il 2 giugno del 1981 in un incidente d'auto. Poco tempo prima, come abbiamo già raccontato altrove, aveva avuto un incidente analogo, ma si era salvato. Aveva ricomprato un’ auto identica ed ebbe un incidente dello stesso tipo; morì non tanto per l'incidente in sè, quanto per il ritardo con cui fu curato perchè negli ospedali della zona nessuno volle accoglierlo. Ben 5 ospedali si rifiutarono di curarlo, così come lui aveva scritto in una sua canzone, La ballata di Renzo. Cioè, è stata applicata ,nel suo caso la regola del contrappasso di cui ci siamo occupati in altri articoli.

La ballata di Renzo è un brano inedito, di cui peraltro si scoprì l'esistenza solo qualche anno fa. Dunque, all'epoca, solo gli "addetti ai lavori" (i produttori e le persone che lavoravano insieme al cantante) erano a conoscenza di quel brano. E solo chi conosceva la canzone poteva fare in modo che si realizzasse nella pratica, e in modo così dettagliato.

Quando qualche anno fa uscì la notizia della scoperta del brano inedito, i media si affrettarono subito a definirla una "profezia". I giornali scrissero che ne La ballata di Renzo "Rino aveva previsto e messo in musica, dieci anni prima, la propria morte". Ma sarebbe invece più oppurtuno affermare il contrario: la morte del cantautore è avvenuta esattamente come nella sua canzone non perché quel brano fosse una profezia, ma perché qualcuno l'ha usata per applicare la regola del contrappasso.


Il film
Di recente la RAI ha prodotto un film su Rino Gaetano.
Vediamo cosa dice la presentazione ufficiale del film sul sito Rai.

"Ci sono film su personaggi della musica che riescono a descrivere compiutamente lo spirito di un'epoca. È questo l'obiettivo della fiction Rino Gaetano. Ma il cielo è sempre più blu, una produzione Rai Fiction realizzata da Claudia Mori per la Ciao Ragazzi.
L'interesse per Rino Gaetano e per la sua musica si è riacceso negli ultimi anni, soprattutto tra i giovani, al punto di farne una figura di culto oltre la sua epoca. La fiction, che racconta in due puntate la sua biografia e la genesi delle canzoni più popolari, è uno spaccato della sua generazione, e trasmette un messaggio che può valicare i confini nazionali italiani, perché ancora oggi modernissimo".

In realtà guardando il film si capisce che è stato scritto al solo scopo di infangare l’immagine del cantautore. La sorella di Rino e la ex fidanzata, intervistate, diranno che il film racconta qualcun altro rispetto al protagonista. Quello non era Rino, non era la storia d'amore tra lui e la fidanzata.
Vediamo perchè.

Anzitutto il film si apre con la scena di lui che sviene per aver bevuto troppo. E si chiude con le immagini di lui, ubriaco, che vaga senza meta alla ricerca di amici che oramai lo hanno abbandonato. Il messaggio è chiaro. Era un ubriacone.

Altre scene salienti del film sono queste:
1) Dopo aver chiesto alla fidanzata di accompagnarlo a Stromboli per scrivere una canzone, dopo alcuni giorni in cui non combinava nulla tranne trattare male gli amici musicisti, e ubriacarsi continuamente, inveisce contro la fidanzata e la tratta male dicendo che non si sente capito

2) Geniale poi come presentano il suo rapporto con le donne. Si fidanza. Mette le corna alla ragazza (Irene) con un altra ragazza, stupenda e che lo adora, di nome Chiara. Irene li scopre a letto e lui che fa? Esce dalla stanza, parla con Irene e le dice “non preoccuparti, era solo una scopata”. Poi abbandona Chiara senza dirle una parola nè salutarla, dopo giorni di idillio romantico. Dopo qualche anno incontra nuovamente Chiara. Mette nuovamente le corna alla fidanzata e abbandona nuovamente Chiara, ancora una volta senza una spiegazione e senza una parola. Verso la fine del film, abbrutito dall’alcol e senza una meta, tenta di recuperare il rapporto con Chiara e con Irene (tutte e due in contemporanea), ma entrambe lo abbandonano. Per giunta tenta di baciare Chiara proprio un giorno che lei lo trova ubriaco già al mattino presto. Chiaro è il messaggio: Gaetano era un superficiale.

3) Altrettanto geniale poi come viene delineato il suo rapporto col padre. In una delle scene clou del film lui, all’apice del successo, mostra una casa al padre, ma il padre la rifiuta, perché non vuole la sua elemosina. E lui risponde arrabbiato “ma come, finalmente ora possiamo permetterci una casa come la gente normale e non uno schifoso sottoscala”. Il messaggio qui è molto sottile ed è duplice: la gente che vive in un sottoscala non è normale. Un sottoscala fa schifo. Ma dietro a questo messaggio ce n’è un altro, molto più sottile: Gaetano, come tutti, una volta che ha avuto un po’ di soldi e si è arricchito, non ha più rispetto per le condizioni della gente più povera che infatti viene definita “non normale”. E infatti rinfaccia al padre di essere un poveraccio: "io non volevo diventare come te e ci sono riuscito... non vi voglio più vedere in quel sottoscala schifoso.. e aggiunge: "sei orgoglioso come tutti gli ignoranti". Dopodichè al padre prende anche un infarto. Quando il padre uscirà dall'ospedale Rino ancora una volta lo tratterà malissimo e gli causerà un altro malore. In altre parole, lo descrivono come un pessimo personaggio, indelicato e ignorante che arriva a far ammalare il povero padre.

Altro aspetto curioso del film è che Rino ha una sorella, che nel film però non compare mai. Non compare mai neanche quando, nella parte finale del film, bussa alla porta di tutti gli amici, ubriaco e disperato, lasciato solo da tutti. Strano che Rino quel giorno non abbia pensato di telefonare anche alla sorella no?

Come è strana un'altra circostanza. Rino morì pochi giorni prima del suo matrimonio. Doveva sposarsi. In questo indegno e vergognoso film, invece, l'ultima scena del film mostra lui disperato e abbandonato da tutti.

Nessun cenno alla figura della sorella. Nessun cenno al matrimonio, ma anzi, viene presentata una fattispecie completamente opposta.

Insomma, per essere un film che voleva valorizzare la figura del cantautore, la trama presenta tali e tanti inesattezze, buchi ed omissioni, che rimane una sola certezza: che il film è stato fatto unicamente per oscurare le ragioni della sua morte e il valore delle sue canzoni. Per infangarne la memoria quindi. Chi ha prodotto il film, inoltre, ha appositamente evitato di inserire la figura della sorella, forse perchè è l'unica della famiglia rimasta ancora viva, e che avrebbe potuto creare guai giudiziari agli autori del film se la sua immagine fosse apparsa troppo deformata dalla fiction.

In conclusione, cosa rimane dopo la visione del film? L’idea che fosse un ubriacone, anche egoista, non troppo intelligente, che ha scritto canzoni superficiali e senza senso.
Così non ci si stupisce se muore in un incidente. E se un giorno qualcuno dirà che è stato ucciso, la gente dirà: "ucciso? ma come? Era stato un incidente perchè beveva ed era ubriaco". Come succede per Pantani: "era un drogato, si è suicidato". Che poi le perizie abbiano dimostrato che il suo cuore era intatto non conta, per questo mondo dei mass media asservito ad una criminalità senza scrupoli. E che la sorella e la fidanzata di Rino dicano che quello non era Rino, che conta? L'obiettivo è riuscito. Milioni di italiani lo considerano un ubriacone che scriveva canzoni senza senso.

Il film è stato confezionato ad arte probabilmente per screditare la figura di un artista, proprio in un periodo particolare, ovverosia gli anni in cui, a seguito dei delitti del mostro di Firenze, si comincia a parlare della Rosa Rossa e dei suoi delitti.

D'altronde, una bella coincidenza che il film sia prodotto dalla Ciao Ragazzi, società che porta, guarda caso, l'acronimo dei RosaCroce e di Cristian Rosenkreutz (CR).

Di recente poi è uscito un dvd "Figlio unico", uscito insieme alla raccolta il 02.11.2007. Giorno dei morti e data a somma 13. Un altro bello scherzetto combinato ai danni di Rino. Tanto per mettere di nuovo una firma, se ce ne fosse bisogno. Il dvd contiene molti filmati, tra cui questo con Morandi: http://it.youtube.com/watch?v=F3CnwSnhW3E

Rino a un certo punto dice: "Io conosco anche il profumo dei ministri". Una frase senza senso per i più. Un non sense, appunto, di quelli tipici di Rino. E invece no. Infatti Morandi si guarda intorno impaurito e cambia subito discorso, spostandosi di nuovo sull'ironia. "Qui non possiamo parlare di ministri, parliamo solo di canzoni. No, ma parliamo della tua ironia".

Ma noi che conosciamo il sistema, riteniamo che il film sia l’ulteriore vittoria di Rino Gaetano. Rino era così grande e così bello, che hanno cercato di distruggerlo anche da morto. Perché indubbiamente le sue canzoni, come del resto aveva predetto anche lui, fanno più paura ora che quando era vivo. Ora infatti le possiamo capire.
E a Venditti che, in questi ultimi tempi, ha affermato che la causa della morte di Rino è stata la cocaina (se ne è ricordato dopo quasi trenta anni) possiamo rispondere una cosa. Strano, Antonello, che ti ricordi dopo tanti anni della cocaina. In realtà la sai bene quale è la verità: lui ha avuto quel coraggio che pochi hanno, di andare contro il sistema fino a farsi uccidere per non rinnegare i suoi ideali. Quel coraggio che molti di quelli che oggi hanno successo certamente non hanno avuto.


La ballata di Renzo

Quel giorno Renzo uscì,

andò lungo quella strada

quando un’auto veloce lo investì

quell'uomo lo aiutò

e Renzo allora partì

verso un ospedale che lo curasse per guarìr.

Quando Renzo morì io ero al bar

La strada era buia

si andò al San Camillo

e lì non l'accettarono

forse per l'orario

si pregò tutti i Santi

ma s'andò al San Giovanni

e lì non lo vollero per lo sciopero

Quando Renzo morì

io ero al bar era ormai l'alba andarono al policlinico

ma lo si mandò via perchè mancava il vicecapo

c'era in alto il sole

si disse che Renzo era morto

ma neanche al Verano c'era posto

Quando Renzo morì

io ero al bar,

al bar con gli amici bevevo un caffè.

336 commenti:

1 – 200 di 336   Nuovi›   Più recenti»
Paolo Franceschetti ha detto...

A proposito. Un grazie a Barzo, per alcune idee che mi ha dato sulla figura di Rino. A me il compleanno della Zia rosina mi era proprio sfuggito. Ed è grazie a te che c'ho fatto caso.

R ha detto...

Ciao a tutti! E' da un po di mesi che seguo qst blog ed è diventato per me fondamentale. Grazie a Paolo, Solange e Stefania per il loro lavoro e tutti i blogger che lo arricchiscono.

Credo che ci sia solo un piccolo errorino in questo articolo (che aspettavo da tempo):
"Insomma, per essere un film che voleva valorizzare la figura del cantautore romano"

Ma Rino Gaetano nn era calabro?

Paolo Franceschetti ha detto...

Eh va bè... romano, calabro... sempre italiano è!!! Non badiamo al capello, noi....
Comunque grazie... vado e correggo

Stefania Nicoletti ha detto...

Era nato in Calabria, ma a 10 anni si trasferì a Roma con la famiglia.
Perciò, pur conservando l'attaccamento alla sua terra del sud (che si vede in alcune canzoni), crebbe, anche musicalmente parlando, a Roma. ;-)

Anonimo ha detto...

E' sconvolgente..ora mi rendo conto di molte cose..grazie a Paolo , Stefania e Solange ..
Grazie di cuore.

Stefania Nicoletti ha detto...

Oltre a Barzo ringrazio anche Michele R, che ci fece notare alcune cose su Rino e che riportò la frase pronunciata da Rino al concerto del 1979.

Anonimo ha detto...

ragazzi miei sono arrivato alla frase "mio fratello è figlio unico" (ancora non ho finito di leggere il post)

bhè che dirvi è, questa frase è la dichiarazione che quantomeno fosse in contatto con la massoneria...ipotesi :immaginiamo di farne parte, tutto assume un senso, ovvero ho un "fratello" massone che realmente nella vita è un figlio unico.

Vi giuro, ve lo giuro questa è una delle mie canzoni preferite,come altre di gaetano, ma su 'sto titolo mi sono scorticato il cervello con analisi sociologiche...era palese davanti a me. Tutte ma dico tutte le canzoni di gaetano che so a memoria mi si stanno sbrogliando in testa man mano che le penso, tutto ora scorre andando al proprio posto.

comunque al non-sense non avevo mai creduto anche prima, come avevo gia detto in messaggi precedenti...e ragazzi rivediamo anche le stesse cose per tenco, l'ho già scritto qui...il suo messaggio trovato nella stanza è :'Faccio questo non perché sono stanco della vita (tutt'altro) ma come atto di protesta contro un pubblico che manda "Io tu e le rose" in finale e a una commissione che seleziona "La rivoluzione". Spero che serva a chiarire le idee a qualcuno. Ciao. Luigi.'

AL

Anonimo ha detto...

guardate qua:

http://www.youtube.com/watch?v=nIgb75Kx3YI&eurl=http://www.paolofranceschetti.blogspot.com/

l'atteggiamento di costanzo durante tutto il video, gli sguardi e le cose che dice quando lo presenta, decisamente lo rimprovera.

ed infine ascoltate cosa gli dice, con falsa ironia, alla fine sul pesce rosso:"ha tentato il suicidio...ma dev'essere un fatto tra pesci,voglio dire"...da brivido.

A proposito del "patto col diavolo" di molti della sinistra attuale, di cui parlate all'inizio del pezzo...bhè la Gatto Trocchi in un video spiegò bene, e sicuramente per la prima volta detto in tv da qualcuno,come lo sbandamento di alcuni politici e pensatori della sinistra (magari in buona fede intortati dal comunismo) li abbia portati a virare verso la massoneria e l'esoterismo. Se ricordo bene doveva essere presente anche blondet (che credo qui sia abbastanza noto).

Provo a cercarlo sul tubo.

Eccolo...è stato visto da molti ho notato, quindi penso qui quasi tutti lo abbiano visto...in ogni caso lo metto visto che è interessantissimo.

http://www.youtube.com/watch?v=Qm3Re08xJTA

PS: ho netta l'impressione che i video sulla prof.ssa gatto trocchi dal tubo siano sempre meno.

Sulla censura sul tubo: in passato notai come togliessero sistematicamente il video del rientro in tv di Santoro alla trasmissione di Celentano in cui disse la frase di saluto massonico...dicendo fratellanza anzicchè fraternità.

Sempre sulla gatto trocchi c'era un video di lei a porta a porta con indosso dei guanti neri di quelli corti (che partono dal polso,direi quasi simili a quelli dei massoni, solo che invece di essere bianchi erano neri)...ho sempre pensato fosse una cosa alquanto strana ed eccentrica.
Chissà qualcuno potrebbe fare delle ipotesi per spiegarmi la cosa...se ha un qualche senso.

Fabio Piselli ha detto...

Cari Paolo e Solange,

con mio cugino Massimo abbiamo ascoltato Rino geatano sin da ragazzini, e probabilmente Massimo ora che è morto seguirà qualche suo concerto nell'aldilà, insieme al fratello Fabio, morto anche lui...

ti consiglio anche il grande Ivan Graziani, non capisoc molto di codici e messagi criptati, ma adoro le loro canzoni che consiglio a tutti per scoprire certamente dei messaggi chiari, poi eventualmente quelli più subliminali...

F

Roberto ha detto...

i messaggi della gatto trocchi è vero sembrano sparire come le notizie su giuseppe cosco , ogni volta che faccio una ricerca ne trovo di meno

mat86 ha detto...

Grazie Paolo e Stefania!l'articolo mi ha commosso.
Non conosco le sue canzoni ma cercherò sicuramente di ascoltarle il prima possibile.
Volevo chiedervi se sapete qualcosa riguardo il gruppo rock italiano Litfiba, un mio amico poco tempo fà mi ha consigliato di ascoltarmi "terremoto", i testi son molto interessanti, ad esempio Maudit

http://it.youtube.com/watch?v=Hx3c9u6NP4E

"...di notte voglio ballare, nella televisione, truccarmi da pallone e poi raccontarvi tutto, tutto tutto sulla mafia, tutto tutto sulla P2..."

e leggo su (scusate la fonte ;) ) wikipedia che han fatto un live:"12-05-87 Aprite i Vostri Occhi" e "la band dà vita al terzo LP della Tetralogia degli elementi: come El Diablo celebrava il fuoco e Terremoto la terra, Spirito tratta dell'aria."

stranezze e null'altro?

ubuz ha detto...

...da notare la produzione Claudia Mori, le figlie di Celentano si chiamano Rosita e Rosalinda...

..cosa mi sapete dire di Margherita di Cocciante (con Rino in tournée)??

tenti saluti e..Grazie per il vostro lavoro.. vi ammiro.

mat86 ha detto...

bello il video rino gaetano vs costanzo 3a0, non pensavo fosse così coraggioso!!!

Stefania Nicoletti ha detto...

Sul video di Acquario: da notare come Costanzo per tutto il video non fa altro che sminuire le canzoni di Rino, secondo il diffusissimo cliché "Rino Gaetano fa non sense". Altro che non sense...

All'inizio Costanzo dice: "E' un cantautore che fa canzoncine ironiche, scherzose, scanzonate". Si commenta da solo.

Altro che mettere in musica le pagine gialle... Ha messo in musica la Rosa Rossa.

Stefania Nicoletti ha detto...

A proposito... Quel video è contenuto nel dvd "Figlio unico", uscito insieme alla raccolta il 02.11.2007. Giorno dei morti e data a somma 13. Un bello scherzetto gli hanno fatto. Tanto per mettere di nuovo una firma, se ce ne fosse bisogno.

Il dvd contiene molti filmati, tra cui questo con Morandi:

http://it.youtube.com/watch?v=F3CnwSnhW3E

Rino a un certo punto dice: "Io conosco anche il profumo dei ministri". Una frase senza senso per i più. Un non sense, appunto, di quelli tipici di Rino. E invece no. Infatti Morandi si guarda intorno impaurito e cambia subito discorso, spostandosi di nuovo sull'ironia. "Qui non possiamo parlare di ministri, parliamo solo di canzoni. No, ma parliamo della tua ironia".

Però volevo farvi notare una cosa, sempre in quel video. Una cosa che secondo me è la miglior risposta a quel film vergognoso.
Nel film Rino viene dipinto come una persona oltre che aggressiva e impulsiva, anche cupa, triste. Fa quasi credere che abbia voluto morire quella notte, che sia andato incontro alla sua morte. Che si sia suicidato perché era triste, depresso. Rino non era affatto così. Rino era simpatico, ironico, divertente. E amava la vita.
Si divertiva e divertiva la gente. Nel video dice: "Mi madre quando mi vede, subito, la mattina, si mette a ridere".

marco P ha detto...

In quel video con Costanzo Rino subito dopo che è entrato fa gesto, mette il braccio dietro la schiena,

volutamente.

Lo stesso gesto che ha fatto Tremonti tempo fa presentando nonricordocosa in parlamento.

Duffy ha detto...

bellissimo articolo

grazie a tutti

Duffy ha detto...

offtopic

magari qualcuno lo aveva già segnalato

consiglio a tutti questo documentario "secret space"

http://it.youtube.com/watch?v=u-FH1yzXT04&feature=channel_page

veramente molti spunti interessanti nelle ultime 2 parti dove si parla di massoneria, rituali esoterici e quant'altro

novus ha detto...

Grandiosa pagina scritta in memoria della tradizione dei vinti. Grazie a tutt*!

Anch'io sono appassionato di Rino fin dai tempi in cui lo scoprii, a 18 anni. Era 10 anni fa e vivevo a Bologna per l'università: ogni anno (di sicuro almeno fino pochi anni fa, oggi sinceramente non saprei..) gli universitari di Bologna fanno una grande festa in occasione del suo anniversario di morte, per ricordarlo e vivere una notte in suo onore. E' una festa autorganizzata ed ogni volta gli organizzatori ed il posto in cui avviene la festa cambiano, rimanendo in qualche modo fedeli allo spirito libero ed incontrollabile di Rino.

Segnalo altre due canzoni che potrebbero contenere dei messaggi:

- "Aida" sulla storia d'Italia
- "Capofortuna" parla di un importante politico che "se punta sul rosso sa che vincerà"

Nel video con Costanzo, questo getta la maschera: dopo che Rino ha cantato Nuntereggaepiù direttamente in faccia a Susanna Agnelli, il presentatore dice: "un pesce [riferendosi ai pesci dell'aquario davanti a lui] ha tentato il suicidio, ma dev'essere una cosa tra pesci"... intendendo che anche Rino è un pesce piccolo che ha appena compiuto il proprio suicidio.
E in tutto ciò, il pesce è un simbolo fondamentale per la storia degli ultimi 2000 anni.

...SE MAI QUALCUNO CAPIRA', SARA' SENZ'ALTRO UN ALTRO COME ME!...

raddolciamo ha detto...

Sotto il profilo storico-contemporaneo, il BLOG è molto nutriente dal punto di vista conoscitivo.
Mi permetto e, prego tutti Voi, ancje la massima divulgazione di notizie UTILI
alla nostra VITA quotidiana.
Ne avrei una:
Nel bergamasco, zona lontana dal sottoscritto, c'è una faccenda che merita attenzione:
http://www.stefanosalvi.it/?p=403#1

Anonimo ha detto...

GRANDISSIMO PAOLO!!!sono Gennaro e proprio qualche giorno fa ti avevo scritto riguardo a Rino e tu mi avevi detto che ti pareva buona l'idea di "mantenere in vita" gli EROI fatti fuori (da "chi sappiamo noi") tramite degli approfondimenti sul blog!Come ti dicevo ho scoperto Rino Gaetano soprattutto da quando ho letto il tuo articolo sulla rr.Da allora E' SEMPRE PRESENTE SUL MIO MP3 PLAYER!!
VOTO 10+
Posso "fare pubblicità" al tuo blog tramite il mio canale su you tube o preferisci di no?
CON MOLTO AFFETTO,GENNARO.
Ps:leggetevi i commenti al video:Rino Gaetano vs Costanzo 3-0 (da morir dal ridere!!!)

raddolciamo ha detto...

E non me lo aspettavo....
quanche articoletto carino gira anche tra le pecorelle che guardano pacchi e ruote dal tubo (ora LCD) serale.

http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2008/04/05/massoni-divisi-tra-walter-silvio-ma-per.html

Anonimo ha detto...

X chi chiedeva immagini della Prof. Gatto Trocchi con i guanti neri

http://xoomer.alice.it/uubellu/cecilia%20gatto%20trocchi.jpg

non credo ci sia qualcosa di strano. La sua vicenda è sicuramente emblematica di come vadano le cose, ma i guanti addirittura adesso!

nickname ha detto...

Berlusconi santo subito!

sR ha detto...

esci di qua essere ignobile!

nickname ha detto...

Ma lol... sR, se tutta la gente usa il cervello come lo usi tu, ho capito perchè l'Italia va a baldracche...

seriamente, riguardo a Berlusca, devo dargli atto che la battuta iniziale sui giornalisti che a volte fanno i birichini l'ho trovata tristemente spassosa, soprattutto vista l'occasione.

Anonimo ha detto...

#AL
"mio fratello è figlio unico"

in effetti è una frase che fa pensare...mah!

In ogni caso è un morto ammazzato da qualcuno, dunque merita rispetto.

e poi troppe rose in queste canzoni...

Pillolorosso

Anonimo ha detto...

Secondovoi cosa (o chi) rappresesenta "lo sciocco in blu" della canzone intelligente di Cochi e Renato?

gianne ha detto...

è incredibile come basta allargare il campo e molti dettagli oscuri diventano chiarissimi. "Al compleanno della zia Rosina" è, nella sua totalità, un continuo riferimento alla sua prossima morte, almeno per come la interpreto io (che poi non c'è neanche una maniera univoca!). "il treno passa qualcuno ha perso un amico"... il treno rappresenta le condanne a morte. "ed io ho già bevuto, ma proprio adesso è finito l'ultimo bicchiere, l'ultimo rito", si autodenuncia dentro al sistema e ne indica la sua fuoriuscita con la pubblicazione dell'album. E continua dicendo "mica l'ho capito che devo ancora bere"... come a dire che dal sistema non si esce per tua volontà. "Il treno non passa ancora eppure io l'aspetto"= ancora non mi hanno ucciso ma so che lo faranno. "il mare è calmo ma il mio naso non sente, assapora la mia bocca l'avventura, l'arsura la paura. non ci sarà avventura, questo già mi calma, vedo già la mia salma portata in spalla da gente che bestemmia e che ce l'ha con me"... frasi già chiare in se stesse. "è passato il treno, mi ha guardato il treno, si è scordato il treno, ma io ho già bevuto"=hanno già ucciso, mi hanno avvertito, mi hanno lasciato stare per ora, ma io ho già bevuto e so che sono comunque condannato. vien da pensare che aveva due palle quanto una casa... berrò una bottiglia alla tua memoria stasera.
a Paolo e tutti gli addetti ai lavori: fate al più presto quel "manuale" di interpretazione dei segni massonici nella stampa e negli eventi televisivi, ce n'è un gran bisogno. buon lavoro

goober ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
goober ha detto...

Avrei una domanda:
nel film "Il Divo" di Sorrentino Totò riina dice :
"Potrei avere cortesemente un bicchiere d'acqua con le bollicine?" E' solo una trovata comica del regista, un nonsense o qualcosa di più?
Grazie per il post.

Anonimo ha detto...

@ SoF
non riesco a trovare piu' il post dove consiglia i libri per "l'iniziazione magica" potresti per favore ripeterli, ne sarei molto grato

grazie!

cl.

Paolo Franceschetti ha detto...

Gennaro certo che puoi fare pubblicità al Blog. Ci mancherebbe.

Raddolciamo.
Non possiamo occuparci di troppe cose perchè siamo solo in tre purtroppo. E il tempo è quello che è. E' tutto lì il problema. Fosse per me, mi occuperei di molte più cose. Lo stesso articolo su Rino Gaetano, l'ho scritto velocemente e senza approfondire tante cose, proprio per mancanza di tempo. Anche se, devo dire, ci pensano molti lettori ad approfondire alcuni spunti.
Ad esempio non mi sono letto le biografie del cantautore uscite di recente.
Addirittura alcune frasi le ho cambiate qualche ora dopo la pubblicazione e alcuni pezzi dell'articolo sono stati modificati.

Gianne...
Non posso fare un manuale sui segni di riconoscimento perchè ancora non ci capisco quasi nulla. Riesco solo ad intuire alcune cose.
Il codice vero e proprio ce l'ha la Carlizzi, e per capirlo da soli ci vorrebbero mesi o anni di studio dei giornali.

UN saluto a tutti.

corrado ha detto...

Domandina: Rino Gaetano era quindi un ex affiliato alla massoneria che ha voluto rinnegare i suoi legami? o apparteneva ad una famiglia affiliata alla massoneria?

Paolo Franceschetti ha detto...

Corrado, non si può dire se Rino si fosse o no affiliato. Forse, come succede a tutti quelli che arrivano a certi livelli di notorietà, aveva deciso di avvicinarsi a quel mondo e ne era rimasto affascinato. E poi, come succede a molti, una volta dentro aveva capito come stavano el cose davvero. Ma la nostra è solo un'ipotesi, peraltro basata sul NULLA. Quindi va presa come tale.

corrado ha detto...

Non si può fare ameno di formulare ipotesi se si vuole sperare di progredire nella conoscenza.

Anche l'interpretazione "ortodossa" della meccanica quantistica (la cosiddetta interpretazione di copenhagen) in realtà è un'ipotesi fra tante altre equivalenti; eppure per la maggior parte dei fisici corisponde alla realtà.

L'importante è essere consapevole che si tratta di ipotesi e non di certezze. Il mondo che ci gira intorno fa esattamente il contrario. E quasi tutto ciò che viene insegnato è basato su ipotesi mai verificate.

Barzo ha detto...

un grazie a voi che avete contribuito a interessarmi a questo autore, tirandomi fuori dai pregiudizi cui mi aveano portato tutti quelli che lo idolatravano considerandolo un'icona della Calabria.

Finchè vivremo nel provinciale campanilismo la vedo dura a concepire la musica come arte o protesta. Ma d'altronde il sistema si è fregato anche il piacere della musica popolare, e non si può cantare Bella Ciao sennò sei comunista..

scusate lo sfogo.

Anonimo ha detto...

Ciao Paolo,
seguo il tuo interessantissimo blog. Approfitto per farti gli auguri di buone feste. Continua (te) così.
Alberto Migliorelli

Alphai ha detto...

Articolo molto interessante. E' probabile che Rino avesse subito tale fascino e poi abbia voluto tirarsene fuori, denunciando, con messaggi in codice, una realtà 'particolare' come quella della massoneria.

Tre giorni fa, spero qualcuno lo abbia visto, "Striscia la notizia" è iniziato con Iachetti che regalava una rosa rossa a Greggio. "Oggi volglio farti un regalo..."

Alla fine della puntata il loro saluto è stato "Ciao mamma!".

A proposito di cantanti legati alla massoneria segnalo, per quanto non sia italiano, Serj Tankian e relativo gruppo (System of a Down). In molti video e del gruppo e del frontman citato si vedono molto bene dei segni inconfondibili. Non è un caso infatti che per quanto siano interessati alla lotta contro le ingiustizie che ci affliggono non si dirigano mai verso "certi fronti". Personaggi, insomma, molto simili, nell'operato, a Grillo e Travaglio.

Complimenti al blog, all'impegno di Paolo, Stefania e Solange.

Alphai

Anonimo ha detto...

grazie agli autori di questo ottimo blog, e grande articolo su Rino, ma oltre alla Rosa Rossa esiste anche la Rosa nera guardate questo video: canzonissima 1968http://www.youtube.com/watch?v=aKGhoYS8NM0

Anonimo ha detto...

striscia la notizia???

ne parlai gia in un altro commento...ascoltate la sigla finale.
L'elogio al gran maestro che ci guiderà. Avevo già postato il testo ma ora ho visto che sul tubo c'è anche il video (leggete a dx il testo x capire meglio le parole)

http://www.youtube.com/watch?v=FJRqrK2T0Uo&feature=related

tra l'altro ho notato che dopo aver parlato un pò qui i giudizi sulla seconda chiave di lettura, tra i commenti al video, si sprecano...Paolo inizi ad essere seguito.

Anonimo ha detto...

Complimenti, davvero, per l'articolo.

Restando in campo musicale, qualcuno dei bloggers ha già notato i legami tra Coldplay e la Rosa Rossa?

I primi tredici (!) secondi del video di Viva la Vida (http://it.youtube.com/watch?v=dvgZkm1xWPE) sono l'immagine di una rosa ... rossa e gli ultimi tredici (!) secondi sono l'immagine dei 4 componenti della band che si dissolvono in ... petali di rosa!

E avete mai letto il testo di Viva la Vida (http://www.lyricsmode.com/lyrics/c/coldplay/viva_la_vida.html)?

Definirlo esoterico è quasi riduttivo ....

E potremmo lanciare un concorso per individuare quanti simboli massonici ci sono in questa foto della band: http://buzzworthy.mtv.com/wp-content/uploads/2008/05/coldplay.jpg ;)

Cazziatemi, pure, se pensate che le mie siano solo seghe mentali: non porto rancore!:)

ke

Anonimo ha detto...

@ ke
non hai tutti i torti...ma ormai mi sembra di capire che si faccia prima ad elencare chi(tra gli "artisti" di fama mondiale) NON sia "sponsorizzato" dai fioristi vari...
sbaglio?
G.

Anonimo ha detto...

Impressionante. E tutto torna.

Michele R. ha detto...

Caro Paolo e cara Stefania:
innanzitutto vi devo dire che la mia ammirazione nei vostri confronti per aver scritto questo articolo è immensa. Siete i primi che portano onore ad un personaggio geniale come Rino Gaetano, e che gli rendono finalmente giustizia. E questo accade a ben 27 anni dalla sua morte.

Rino fa davvero più paura oggi che ieri, anche perchè oggi la situazione dell'Italia è ancora quella denunciata da lui, se non peggiore.

Concludo dicendo che Rino è vivo grazie a chi come voi ha afferato il suo messaggio, e a chi porta avanti quel discorso, interrotto 27 anni fa, sui palchi e nelle piazze suonando la sua musica. Rino cantava in una canzone del suo ultimo disco: "...ma io con la mia guerra voglio andare ancora avanti, e costi quel che costi la vincerò non ci son santi..."
La sua guerra l'ha vinta proprio perchè ne stiamo parlando dopo quasi 30 anni.

Sono onorato ad aver contribuito al vostro articolo con la citazione del '79 e con quella dello scandalo di Capocotta. D'altronde è grazie a Paolo e ad un suo articolo che ho conosciuto Rino.

"e quando la tua mente prende il volo

ti accorgi che sei rimasto solo

a te che ascolti il mio disco forse sorridendo

giuro che la stessa rabbia sto vivendo

siamo sulla stessa barca io e te"

Stefania Nicoletti ha detto...

Io scriverò
se vuoi perché cerco un mondo diverso
con stelle al neon e un poco d'universo
e mi sento un eroe a tempo perso

Io scriverò
se vuoi perché non ho incontrato mai
veri mattatori e veri ombrellai
ma gente capace di chiederti solo come stai

Io scriverò
se vuoi perché ho amato tutti i sessi
ma posso garantirvi che io
non ho mai dato troppo peso al sesso mio

Ma con chiunque sappia divertirsi
mi salverò
che viva la vita senza troppo arrichirsi
mi salverò
che sappia amare e che conosca Dio come le sue tasche

Io scriverò
perché ho vissuto anche di espedienti
perché a volte ho mostrato anche i denti
perché non potevo vivere altrimenti

Io scriverò sul mondo e sulle sue brutture
sulla mia immagine pubblica e sulle camere oscure
sul mio passato e sulle mie paure



...ma è da ascoltare. Perché cantata da lui è tutta un'altra cosa e fa venire i brividi.

E' sempre stata una delle mie preferite (d'altronde non ce n'è una che non mi piaccia).
Ma solo ora capisco DAVVERO cosa voleva dire. E la amo ancora di più.

Michele R. ha detto...

Standard 1977 (blues):

Juan Lyon's
July Andreotten
Halde Moore
Emyle Coulombe
Maryanne Roumorh
Donaccatten
Fanfonfanfan
Papammontin
Standard
"L'ultima alienazione di una storia vissuta"
Standard
"Può offrire interessanti prospettive e
portare ed equilibrate e non traumatiche
decisioni"
Standard
"Nondimeno fece l'antico porporato in groppa
alla giraffa volante in un amore perduto
durante uno Changé les dames"

Basta sostituire i nomi, ironicamente modellati (uno c'è ancora) con quelli di oggi. STANDARD.

Anonimo ha detto...

se fossi al posto tuo scriverei il piu possibile e direi a qualche tuo parente di rendere pubbliche le informazioni che certamente accumulerai nel tempo,in caso ti succedesse qualcosa. poi affiderei a qualcuno il compito di proseguire con il blog sempre nell' ipotesi nefasta. perdendo te perderemmo un' infinità di conoscenze oltre a perdere un eroe. tu stai dando le basi dopo aver preso insegnamento dai sacrifi di falcone borsellino pasolini gaetano ecc... tu hai uno strumento come internet che loro non possedevano. poi qualcuno continuerà la tua battaglia. immagino già che tu e le tue colleghe non viaggiate mai insieme in macchina... tu stai rischiando tanto ed una priorità importante per te deve essere quella di continuare a informare e quindi a vivere.
grazie di tutto.

Anonimo ha detto...

@ paolo e co.

il commento delle 23.37 non mi e' piaciuto per niente.
Mi ha fatto venire i brividi..

secondo voi sto male?

cl

waLrus ha detto...

Amici,
vi scrivo dall'olanda e l'altro giorno sono andato allo splendido Rijksmuseum di Amsterdam.

Tra gli innumerevoli capolavori, devo ammettere di essere sobbalzato alla vista di questo mobile:

http://www.rijksmuseum.nl/images/aria/bk/z/bk-1975-81.z

Oltre alle decorazioni floreali vi suggerisco di guardare nel centro le due "figure". Fatemi sapere che ne pensate.

la RR già esisteva nel 1640?

PS: grande articolo, cmq. Rino Gaetano a da tempo nel mio cuore.

Anonimo ha detto...

Quel mobile lo vedrei bene in casa Addams,lo trovo particolarmente "sinistro".....

Paolo Franceschetti ha detto...

Cl...

non so se se il messaggio di quell'anonimo delle 23.37 sia o meno una minaccia. Io non l'ho percepita come tale perchè dice delle cose che ritengo giuste.
Ho dato la passworde del mio blog a diverse persone affinchè se ci capita qualcosa si scriva la verità. Gli articoli che pubblichiamo li hanno ripresi molte riviste on line, e quindi i loro contenuti non andranno persi.
Molti documenti che abbiamo, li abbiamo distribuiti e divulgati affinchè chi voglia possa continuare nello stesso lavoro nostro.
L'anonimo ha detto il vero, anche se certamente non era un messaggio allegro. Ma d'altronde tutti i contenuti di questo blog non sono molto allegri, a parte le ricette di Barzo...

Paolo Franceschetti ha detto...

Aggiungo anche che l'anonimo delle 23.37 secondo me ha detto una cosa assolutamente giusta. Cioè che oggi noi abbiamo uno strumento che un tempo non esisteva, e che è Internet. E' la grossa differenza tra la realtà di oggi e quella fino a venti anni fa.
Fino a poco tempo fa chi aveva certe informazioni in mano moriva. L'unica possibilità che aveva chi voleva informare la gente era avere un giornale proprio, come Pecorelli, essere un intellettuale in vista, come Pasolini, oppure mettere messaggi in bottiglia come Gaetano.
Ma prima o poi era inevitabile fare una brutta fine.
Oggi invece Internet permette una rapidità di circolazione delle informazioni impensabili.
Non solo. Ma, a differenza dei giornali e della carta stampata, internet ha un vantaggio in più, e cioè che una informazione, una volta che è condivisa da più utenti, rimane permanentemente in rete e sui motori di ricerca.
A mio parere, alla lunga, sarà questo il punto debole del sistema attuale.
Non per niente stanno studiando come mettere il bavaglio a Internet.

sR ha detto...

condivido in pieno ciò che dice il Dott. Franceschetti.
Però, se mi permette, le dico che potranno imbavagliarlo come vogliono, ma ci sarà sempre un modo di bucare le difese che creeranno.
Internet non si può fermare.
Noi continueremo ad usarlo.
Grazie per la vostra condivisione di conoscenze! io ancora ci capisco molto molto poco :)

Pinco Ramone ha detto...

..la Coca Cola non si smentisce mai. Guardate questo spot 'natalizio' dando un "OCCHIO" al secondo 13, sulla (ovviamente) 'sinistra'.

www.youtube.com/watch?v=cxNLa-YCGWQ

Pinco Ramone ha detto...

..a tal proposito mi torna in mente uno spot 'natalizio' usato dalla luciferiana MTV l'anno scorso... qui lo trovate egregiamente commentato in chiave 'cosc-hiana':
www.youtube.com/watch?v=8TttcHi_YPc

Torna preciso preciso a commentario del precedente "confessioni di un ex massone"...

goober ha detto...

@pinco :
mi pare che il messaggio dello spot di mtv sia talmente esplicito da risultare ingenuo, non ci trovo niente di subliminale o di subdolo è tutto palesato davanti agli occhi dello spettatore.
Ti do ragione invece su quello della cocacola.

Pinco Ramone ha detto...

..ho deciso di 'portare pazienza'...

Anonimo ha detto...

http://www.blogfree.net/

Anonimo ha detto...

Ahah! E guardate sopra all'occhio cosa c'è...

Michele R. ha detto...

Ai secondi 27 della pubblicità coca ci sono delle luci sullo sfondo. Sfocate l'immagine e concentratevi su quelle luci...cosa sembra?
Pazzesco.

Anonimo ha detto...

In quelle luci si può vedere di tutto, come nei film di Walt Disney. Spiegati meglio.

Invece nello spot di MTV mi ha colpito, tra le altre cose, il fatto che la palla abbatta una candela, che poi appicca il fuoco all'albero. Il demonio odia le candele.

Anonimo ha detto...

Perchè, la "stanza dei bottoni" con le luci di natale non è inquietante?

Anonimo ha detto...

@ PAOLO (e tutti gli interessati)

Ho trovato(e testato) un software gratuito e semplice per fare una COPIA COMPLETA di qualunque sito o BLOG.Tutto in AUTOMATICO.Si potrà quindi consultare il blog copiato anche OFF LINE.In questo modo oltre a fare un COMODO BACK-UP del blog (o sito),si potrà far avere il file a tutti gli amici che NON hanno (ANCORA) INTERNET.In più,in caso di SABOTAGGIO da parte di PIRATI,NULLA andrà PERSO per SEMPRE.........
eccovi il LINK :
http://www.httrack.com/page/2/en/index.html
GENNARO

Michele R. ha detto...

Anonimo del 22 dicembre 2008 14.32
Al secondo 27 (è un fotogramma, lo si vede mettendo in pausa) le luci che sembrano delle fiamme sulla sfondo compongono un immagine che può somigliare ad un volto non proprio angelico.
Questa è una mia interpretazione.

@ Gennaro: confido nell' elettronica, tuttavia sicuro può essere solo una copia cartacea del blog da parte di terzi, secondo me.

Anonimo ha detto...

@ Michele r
Perchè una copia cartacea?
Quando tu hai fatto una copia del blog e la ARCHIVI in un cd-rom o HD o chiavetta usb mi sembra che si possa star TRANQUILLI....
é pur vero che si potrebbe smagnetizzare l'HD o graffiare il cd-rom...ma potrebbero PRENDER FUOCO le copie cartacee o ESSER MANGIATE dalle TARME...
Secondo me quel software è una FIGATA soprattutto per chi NON ha una connessione FLAT e che quindi PAGA ogni minuto di connessione in più...
GENNARO

mat86 ha detto...

..e al secondo 8, come mai "LUCI DI" è staccato da "NATALE"? mi sembra un pò strano

Anonimo ha detto...

LUCI DI non so cosa significhi, io vedo solo un tizio che accende le luci del mondo dalla stanza dei bottoni. Sarà LUCI.... come giustamente ora vedo anche io in mezzo a quelle fiamme subliminali.

Michele ha detto...

E ancora, al primo secondo, nella panoramica di questo inquietante castello, in basso al centro si vede chiaramente la piramide sormontata dall'astro nascente.

Barzo ha detto...

Ivan Graziani
un grande, morto per cause naturali.
Cantautore e chitarrista, poeta, non direi che nei suoi testi ci siano messaggi particolari. Certo la sua fine poco gloriosa nel dimenticatoio è un segnale di quanto fosse ribelle e soprattutto autenticamente rustico e abruzzese da non farsi piegare nel sistema.

Litfiba
pure loro vabè pezzi di rock ammuffito. Fecero una tetralogia sugli elementi (poi diventata penta con lo schifosissimo ultimo album) ma im sembra più un vezzo da artisti che un tentativo alchemico.

Anonimo ha detto...

a 0:09 sec ci sono 2 obelischi
a 0:10 ci son 13 stelle e subito dopo 17
topo con martello su pavimento a scacchiera
a 0:20 pacco regalo con croce bianca su sfondo rosso
ecc....ecc....
meglio di "aguzza la vista" de la settimana enigmistica!!
G.

Anonimo ha detto...

La mia personale RISPOSTA alla "simpaticissima" coca-cola
occhio a questo spot...anzi ORECCHIO
http://www.youtube.com/watch?v=TbpJYFRMPWM&feature=related
G.

Pinco Ramone ha detto...

...qualcuno è così attento a cercare messaggi 'subliminali' che non si accorge più che la strategia è cambiata.
Non c'è più bisogno di celare nulla, il 'katecòn' è stato 'tolto di mezzo' (Paolo 2 Ts 2,7)!
Vi ricordo il testo di Zolla "Verità Segrete Esposte In Evidenza".
Oggi infatti tutto è in EVIDENZA!!! Guardate il finale della trasmissione di Crozza (si, si Crozza, su brano di Rino Gaetano!!), guardate le interviste di quel mistero che è 'Bertolino' (cercate nella scenografia la O di g-l-o-b e ditemi cos'è: www.youtube.com/watch?v=_hFtdvxq62A al sec 0:08), un dettaglio dello scenario della Cortellesi, il film 'per bambini' Una serie di sfortunati eventi (www.mymovies.it/filmclub/2005/03/005/locandina.jpg), vero 'viaggio iniziatico'...

altro che 'sub limen'...

Pinco Ramone ha detto...

p.s. nel video indicato 'Bertolino' e con 'Travaglio' .....

Barzo ha detto...

Caro Paolo, rispondo ai tuoi tentativi di calunnia nei confronti dei miei interventi culinari con i fatti.
http://www.ecodiroma.org/alemanno-riabilitiamo-la-pajata.htm

come vedete dal contenuto di questo articolo, la capitale è in fermento per quello che è lo scontro fra due lobby. Speriamo che il sindaco ci venga incontro, altro che tevere in piena e strade demolite, il nostro problema è l'interiora!

Tornando a noi ecco dalle ricette di nonna massona
Rigatoni alla pajata

http://www.romamor.net/ricette/primi/rigatoni1.html

notare che la 13 parola della 13 riga è il verbo MANTECARE, così spesso utilizzato a sproposito, poichè è un termine particolarmente caro agli illuminati, e simbolicamente pregno.

Anonimo ha detto...

giovedì o venerdì verso le 24.00/1.00 su radio rai1 era ospite nicola piovani (quello dell'oscar per la colonna sonora di La vita è bella di benigni) per presentare il suo spettacolo "Epta": una specie di viaggio di musica e parole nel mondo dei numeri, il testo viene letto da vari personaggi,tra gli altri ricordo odifreddi. Ricordo anche che ha fatto un pistolotto di molti minuti sull'importanza dei numeri (molto ha parlato del numero7)...alla fine di ogni intervento ripeteva che ci teneva a dire che capisce quasi nulla di numerologia e potere dei numeri o cabala...sarà. Scusate ricordo poco perchè spesso uso la radio per addormentarmi. Forse qualcuno becca la cosa con il podcast, vi assicuro era molto interessante purtroppo morivo dalla stanchezza.

Serpent of Fire ha detto...

Cari tutti,
un anno è passato con tutte le sue gioie e dolori, con le sue sfide e le sue sconfitte. Siamo di 12 mesi più consapevoli di prima, forse. C'è chi ha usato bene il tempo arricchendosi di conoscenza e coscienza e chi lo ha dilapidato inseguendo false chimere.

Ripensando ad un anno fa, mi rivedo in una corsia di ospedale con la spalla rotta ma con tanta voglia in più di comprendere ed agire. Quell'evento disastroso per il mio sistema articolare divenne ben presto l'accelleratore che mi ha consentito di arrivare alla fine di questo anno 2008 con un bagaglio di tutto rispetto sul mondo della magia e dell'esoterismo.

Tante persone sono transitate virtualmente di fronte a me attraverso strumenti inusuali come Skype, Paltalk o Second Life. Ho conosciuto persone impareggiabili che nel bene o nel male mi hanno fornito spunti importanti per incominciare il mio lavoro di ri-scoperta alchemica.

Dopo 12 mesi di letture sono riuscito a ricostruire almeno parzialmente il puzzle che ci separa dalla conoscenza della verità. Chi siamo, dove dobbiamo andare, quale è il nostro scopo di esistenza? Adesso è tutto molto più chiaro, ma sento che altri pezzi del puzzle mancano e che la mia ricerca dovrà essere approfondita là dove molti non hanno avuto l'ardire di ri-cercare.

Siamo di fronte a una svolta epocale e globale: le alternative sono annichilire sotto l'impero del Nuovo Ordine Mondiale oppure liberare noi stessi e le persone che amiamo dal giogo della materialità ed evolvere in una nuova forma di umanità. Tutte le religioni e le ideologie hanno fallito. Rimane solo l'uomo di fronte a se stesso, conoscenza e coscienza che si osservano riflesse nello specchio della sua animalità. La strada è sopra di noi, far evolvere la consapevolezza animale in consapevolezza superiore.

Nel periodo terribile che ci aspetta il mio è un messaggio di speranza per l'umanità: la soluzione finale passa per l'amore che regola l'assoluto che include tutti i piani eterici che convergono nella sostanza misteriosa di cui è composto l'uomo. Dio e Io due facce della stessa medaglia, esistenza e non esistenza, irradiazione e coagulazione del miracolo che noi chiamiamo vita.

Il mio dono è il libro che ho chiamato Guida pratica alla Scienza dei Magi gratutito e scaricabile da questo link:

http://files.meetup.com/294043/Guida%20pratica%20alla%20Scienza%20dei%20Magi.pdf

Non è un punto di arrivo ma soltanto un transito, un blocchetto di appunti dove ho voluto concentrare i pensieri che mi hanno mosso in questo periodo che è stato di morte e rinascita a nuova vita.

Il mio augurio è che ognuno di voi ne possa trarre gli spunti per avviare o approfondire la sua personale ricerca della verità per gli argomenti che più lo appassionano.

Buon Natale e Felice Anno Nuovo a tutti gli utenti del blog nonchè un saluto affettuoso ai suoi autori.

SoF

Pinco Ramone ha detto...

Continuando così: la nuova serie in onda su Italia 1, (target giovane/giovanissimo) "Merlino"; summa: il potere temporale non può durare senza il potere sacerdotale (magico/occultistico)-la religione cattolica ha nascosto i poteri della stregoneria-lo spirito ispiratore del giovane Merlino è un Drago (Drakul, Draghi, rettiliani ..Serpi...)sprofondato nel fondo della terra....serve altro??

Si, una frase del 'Drago' a Merlino che risuona con un commento del nostro compagno rettile (S.O.F.): "Non esiste ciò che è bene e ciò che è male, ma ciù che è vero e ciò che non lo è".

Anonimo ha detto...

Anonimo delle 23,37
Strano modo di solidarietà per chi rischia la vita.Questo è cinismo.
Se vogliamo veramente dare una mano ai titolari del blog a salvare loro la vita,dovremmo tutti noi uscire dall'anonimato chr ci protegge e contribuire con articoli al blog,indicando nostro nome, cognome e indirizzo.Altrimenti restiamo solo degli ipocriti vigliacchi,che viviamo alle spalle di chi rischia la propria vita.
Un augurio di Buon Natale a tutti e che il vostro cuore sia aperto ad accogliere Gesù, il Salvatore dell'umanità.

Anonimo ha detto...

@ Pinco:
Il logo stesso di glob,lungi dall'essere il mondo con meridiani e paralleli è il mondo INGABBIATO da sbarre (più o meno) mentali.
PS:tu per quando prevedi il "patatràc" di S.Giovanni?Sarei curioso di vedere il mondo finalmente rinascere...
G.

Pinco Ramone ha detto...

Cristo ci ha insegnato a non chiedere 'quando' ma a essere sempre vigili..
"Beati i servi che il padrone al suo ritorno troverà svegli..tenetevi pronti, perché il Figlio dell’uomo verrà nell’ora che non pensate" (Lc 12, 35-40)

comunque, se devo dire la mia...non molto.

Serpent of Fire ha detto...

Il drago, ispiratore di Merlino e di tutti i Figli di Dio, vi raccomanda per Natale questa canzone di Jovanotti ispirata alla sostanza che compone tutto il creato, il mediatore plastico, l'acqua cosmica, la quitaessenza che il cristianesimo ha rappresentato con la purezza della Myriam e che Dante ha cantato come amore casto per Beatrice:


A te che sei l’unica al mondo
L’unica ragione per arrivare fino in fondo
Ad ogni mio respiro
Quando ti guardo
Dopo un giorno pieno di parole
Senza che tu mi dica niente
Tutto si fa chiaro
A te che mi hai trovato
All’ angolo coi pugni chiusi
Con le mie spalle contro il muro
Pronto a difendermi
Con gli occhi bassi
Stavo in fila
Con i disillusi
Tu mi hai raccolto come un gatto
E mi hai portato con te
A te io canto una canzone
Perché non ho altro
Niente di meglio da offrirti
Di tutto quello che ho
Prendi il mio tempo
E la magia
Che con un solo salto
Ci fa volare dentro all’aria
Come bollicine
A te che sei
Semplicemente sei

Sostanza dei giorni miei
Sostanza dei giorni miei
A te che sei il mio grande amore
Ed il mio amore grande
A te che hai preso la mia vita
E ne hai fatto molto di più
A te che hai dato senso al tempo
Senza misurarlo
A te che sei il mio amore grande
Ed il mio grande amore
A te che io
Ti ho visto piangere nella mia mano
Fragile che potevo ucciderti
Stringendoti un po’
E poi ti ho visto
Con la forza di un aeroplano
Prendere in mano la tua vita
E trascinarla in salvo
A te che mi hai insegnato i sogni
E l’arte dell’avventura
A te che credi nel coraggio
E anche nella paura
A te che sei la miglior cosa
Che mi sia successa
A te che cambi tutti i giorni
E resti sempre la stessa
A te che sei
Semplicemente sei
Sostanza dei giorni miei
Sostanza dei sogni miei
A te che sei
Essenzialmente sei
Sostanza dei sogni miei
Sostanza dei giorni miei
A te che non ti piaci mai
E sei una meraviglia
Le forze della natura si concentrano in te
Che sei una roccia sei una pianta
sei un uragano
Sei l’orizzonte che mi accoglie quando mi allontano
A te che sei l’unica amica
Che io posso avere
L’unico amore che vorrei
Se io non ti avessi con me
a te che hai reso la mia vita bella da morire, che riesci a render la fatica un immenso piacere,
a te che sei il mio grande amore ed il mio amore grande,
a te che hai preso la mia vita e ne hai fatto molto di più,
a te che hai dato senso al tempo senza misurarlo,
a te che sei il mio amore grande ed il mio grande amore,
a te che sei, semplicemente sei, sostanza dei giorni miei, sostanza dei sogni miei...
e a te che sei, semplicemente sei, compagna dei giorni miei...sostanza dei sogni...

Anonimo ha detto...

GRANDISSIMO SERPENT!!!
Pensa che volevo proprio chiederti,qualche giorno fa,un "punto di partenza" sotto forma di libro per aumentare la consapevolezza.Il mio approccio alla Verità è forse più basato sul "dialogo interiore"(coscienza\Gesù) rispetto alla magia\alchimia...ma molti punti si toccano e penso che il tuo volumetto sarà un'ottima esperienza di viaggio.Quindi grazie di cuore e buone feste a te e a tutti gli amici del blog che CAMBIA LA VITA!!
OVVIAMENTE un ringraziamento SPECIALE va a PAOLO,SOLANGE e STEFANIA per il loro CORAGGIO e LAVORO!Inseriti a pieno titolo tra i "preferiti" nelle mie preghiere!
;-)

GENNARO

Michele R. ha detto...

Rilancio il tema dell'articolo

Rare tracce - 1977

Questo è un testo dove Rino denuncia alla grande società, politici, mafia, massoneria. In ogni verso c'è un'allusione, un riferimento a qualcosa di preciso:

Rare tracce di signori
benpensanti e non creduti
traffichini grossi e astuti
ricchi forti e incensurati

Rare tracce di vita su Marte
Venere e Plutone

rare tracce di un cannone
che ha sparato ha ucciso
ha fornicato

Rare tracce di peccato
di sevizie di ricchezza

SEVIZIE...VEDI CAPOCOTTA & CO.

rare tracce di tenerezza
in un mondo che si nasconde
nella propria incolumità

DENUNCIA SOCIALE? (già vista in 'mio fratello è figlio unico')

Rare tracce di un passato
che è passato e che ritorna
lascia un segno e poi sparisce
dove andrà?

RIFERIMENTO MASSONICO? Depistazioni ecc..

Rare tracce di un treno
che parte veloce e spedito

E' IL TRENO de 'al compleanno della zia Rosina?'

rare tracce di un perito
di finanza e di evasori

rare tracce di buoni gestori
nella nostra società.

Ma io conosco le mie virtù
i miei difetti la mia volontà
ed io riconosco che ci sei tu
e faccio tutto, penso scrivo rubo mangio per conoscerti di più

RICONOSCE CHI/COSA?
CERCA DI CONOSCERE CHI/COSA?

Rare tracce di gente
che lavora che produce
quando chiede nulla scuce
a un sistema che non va

DENUNCIA POLITICA?

Rare tracce di fortune
che si perdono alla sera
da teppaglia ammanicata
capace solo di
opinare ponderare deliberare prevedere
escogitare ideare meditare concepire
elucubrare congetturare arbitrare giudicare
disserrare spalancare strombazzare armeggiare
appagare

DENUNCIA POLITICA?

tracce rare
di chi è capace di operare
agire realizzare effettuare avverare
concretare esercitare lavorare addestrare
assuefare applicare elaborare manipolare
arrischiare rinunciare smanovrare ammansare
smandrappare detestare adorare esecrare

DENUNCIA MASSONICA?

@Gennaro: ora ho capito. Viene fatta una copia su HD, non avevo fatto attenzione.

Anonimo ha detto...

@ Pinco
Parli di S.o.F come "rettiliano" per "scherzo"?
G.

Anonimo ha detto...

cito dal libro di serpent

"Questo è lo scopo finale dell'alchimia, rendere l'uomo figlio di Dio un DIO
anch'esso."


non vi sembra leggermente massonico??

Anonimo ha detto...

Giusto Barzo, "mantecare", che poi significa "care mante", infatti guarda un po' che forma ha la manta: http://it.wikipedia.org/wiki/Manta_birostris

vuoi che non sia un simbolo massonico? (^_^)

Q.

Barzo ha detto...

d'altronde, caro Q, la manta non è altro che una Razza superiore.

giovanni ha detto...

Inizia a esporsi anche Vasco o è fuoco di paglia? Avete notato il simbolo massonico nel suo ultimo singolo?
http://it.youtube.com/watch?v=SdVhLWhT_bM

Barzo ha detto...

Vasco=Radicali= continua tu

Anonimo ha detto...

La canzone utilizzata per sponsorizzare la Fiat Punto nuova utilizza la canzone di Rino......ricordate la canzone di Rino che ironizzava su Agnelli?

Coincidenza o vendetta?

http://spotanatomy.libero.it/index.php/2008/fiat-punto-omaggio-o-beffa-per-rino-gaet


Serpico

anomimo 17.34 ha detto...

Anonimo delle 16,26 che contesta l'anonimo delle 23,37 dicendo che non si dovrebbero lasciare messaggi anonimi. Ma non ti pare che criticare uno che lascia messaggi anonimi, e non firmarsi, lasciando quindi anonimo il messaggio, sia una leggera contraddizione? Mi ricordi quel film di banfi in cui lui va da uno e gli fa "ah stronzo... ma che cazzo dici le parolacce? Frocio! Odio lavolgarità! E vaffanculo a te e tutti quelli che dicono le parolacce!"

Michele R. ha detto...

@Serpico:

tutti i diritti di Rino Gaetano li detiene la sorella Anna.

Anonimo ha detto...

Qualcuno conosce il significato profondo dell'Araba fenice per la religione ebraica,cristiana e satanismo e derivati oltre al significato di resurrezione dalle ceneri e vita eterna? Da dove provviene ? Perchè se ne parla poco ? Si associa a Cristo o si oppone?
Da quando Loredana Bertè ha perso la sorella, ora non so bene come, le sue canzoni sono molto intense http://www.youtube.com/watch?v=SmejfulyI0M
Non capisco cosa mancasse al pezzo per essere proposto in mondovisione a Sanremo.
P.G.

Pinco Ramone ha detto...

"Parli di S.o.F come rettiliano per scherzo?"

Non voglio far ripartire la polemica uggiosa, ma reputo le professioni della serpe perfettamente in linea con ciò che può essere mal definito in due righe, ma che potete individuare nella catena satana/serpe/draghi/cervello rettile/kundalini/ rettiliani/ etcetcetc

Anonimo ha detto...

@ Pinco (ma non solo):

Può essere che la conoscenza(esoterica\alchemica) sia una sorta di "frutto proibito" che ci allontana de Gesù?Oppure è utile averne le basi per DIFENDERSI dal male?
Sinceramente(ma posso anche sbagliarmi)l'approccio che hanno (certi) cattolici del tipo:"non preoccuparti di nulla e prega che tanto fa tutto Dio",non mi convince molto....sbaglio?
In più il concetto di DOGMA non mi sta molto simpatico.Molte cose dette dalla Chiesa ho scoperto essere VERE (con lo STUDIO) ma all'epoca,i vari preti mi avevano detto:è così e BASTA,PUNTO.OVVIAMENTE mi veniva di fare l'ESATTO CONTRARIO.Se mi avessero spiegato senza IMPORMI il DOGMA,probabilmente certi errori non li avrei commessi....
Comunque,pur non sapendo "di che pasta è fatto" Serpent,noto che mette a disposizione di tutti le sue conoscenze.Allo stesso tempo però il suo libro potrebbe essere un CAVALLO DI TROIA in quanto si dice(giustamente) che una MEZZA verità può essere una bugia COMPLETA.
G.

Pinco Ramone ha detto...

...molti preti (troppi) hanno perso la strada, ma tu la hai impressa nella tua Coscienza, non ricoprirla di fango.

S ha detto...

GUARDATE QUA!
http://www.chiesaviva.com/Tempio%20Satanico%20a%20Padre%20Pio.pdf

la "nuova chiesa" di San Padre Pio di Renzo Piano altro non sarebbe che un mastodontico tempio massonico!

Michele ha detto...

S, complimenti per la scoperta :-)

S ha detto...

perchè già si sapeva?
scusate la lentezza...
:D

Anonimo ha detto...

Salve è un favore che chiedo a chi abbia conoscienza approfondita della materia. Cerco materiale sull'architettura magica (iniziatica, esoterica vedete voi), anche siti, se ben fatti. Considerate che sono neofita. Chiedo perchè non vorrei prendere troppe strade forvianti (rischiando di buttare tempo e soldi).

Il massino sarrebe questo percorso: basi teoriche dei concetti che poi gli architetti/ingegneri hanno cercato di raggiungere. Come lo hanno fatto. Nel passato e come lo fanno oggi.

Grazie. Mi sareste davvero di aiuto, vorrei iniziare questo viaggio. Soprattutto però non mandatemi per lucciole.

PP

Stefania Nicoletti ha detto...

Michele R.
"Rare tracce" credo sia una delle sue canzoni più significative. Naturalmente significative dal punto di vista dei messaggi in bottiglia. Perché per me sono tutte significative. :-)

Serpico,
è proprio da quando vidi la pubblicità della Fiat Punto con "Berta filava", a giugno, che cominciai a pensare ai messaggi che possono essere contenuti nelle sue canzoni.
Quando vidi (e sentii) la pubblicità, mi si gelò il sangue. Voi capite... Io amo Rino, e vedere una sua canzone utilizzata per uno spot, soprattutto per quello spot, per quella azienda, per quella famiglia...
Pensai subito che doveva esserci qualcosa dietro. Non credo proprio che la Fiat abbia scelto Rino a caso.
Oltretutto, come massimo gesto gesto di sfregio, lo spot uscì proprio nei giorni dell'anniversario della sua morte. Anzi, del suo OMICIDIO.

Inoltre Pinco prima ricordava la sigla del programma di Crozza.
"Ma il cielo è sempre più blu" venne utilizzata anche da Prodi per la sua campagna elettorale del 2006.

Su Vasco ha detto bene Barzo. Vasco ---> Radicali. E abbiamo detto tutto.
Poi è sufficiente aggiungere che Rino è morto e Vasco è vivo. Non che gli auguri la morte eh. :-)
Ma era solo per dire che chi non si piega muore, mentre chi scende a compromessi fa una carriera brillante.

Anonimo ha detto...

S ma mi hai letto nel pensiero?

Stefania Nicoletti ha detto...

Ho visto il video di vasco. A parte i biscotti con i teschi... Compaiono molte volte la squadra e il compasso. A volte in primo piano e con l'occhio dentro.

S ha detto...

e no...
non so leggere!

Stefania Nicoletti ha detto...

P.G.
In effetti Mia Martini, sorella della Berte', morì in circostanze mai realmente chiarite. Ufficialmente arresto cardiaco per overdose di farmaci e droga.

Barzo ha detto...

aggiungo che il cielo è sempre più blu è stato utilizzato anche durante la manifestazione studentesca, poco prima degli scontri a piazza navona.

poi sarà un caso che ultimamente le manifestazioni si svolgano quasi sempre in questa piazza dedicata ai 4 fiumi - navona : grillo, travaglio, dipietro... il cielo è sempre pi,ù blu come l'acqua
the age of aquarius :)

Michele R. ha detto...

Ma se c'è dio - 1979

'Brutta pasta è il problema mio fatta apposta è la via

ma con gli anni gli inganni sai superarli potrò

spesso il gioco è più basso che non immagini io

sempre il gioco è la vita mia che poi finirà

ma se c'è Dio ci sono anch'io buon Dio lo sai
e c'è Dio di notte ti sento ci sei

di che pasta sei fatta amore che animale sei

su che tasto suoniamo noi per creare il poi

ma se il gioco è più basso no no no non è più il mio

tuttavia il coraggio che ho te lo verserò

ma se c'è Dio ci sono anch'io buon Dio lo sai
e c'è Dio di notte ti sento ci sei
ma se c'è Dio ci sono anch'io buon Dio lo sai
e c'è Dio di notte ti sento ti voglio ci sei'



Non aggiungo commenti, penso che il testo sia chiaro già da solo.
Anche qui c'è una sorta di testamento "sempre il gioco è la vita mia che poi finirà" dice Rino. Il tema è sempre quello della sua ribellione ad un sistema che non lo vuole libero, ma schiavo dello stesso.

Anonimo ha detto...

scandalosa la storia del tempio massone

mat86 ha detto...

Cè un lunghissimo articolo su effedieffe che descrive minuziosamente il "tempio" dedicato a Padre Pio, andate a vedervi l'arazzo con in primo piano un grande drago.
Finalmente ho capito come mai Padre Pio aveva espresso il desiderio di esser seppellito nella nuda terra!

Anonimo ha detto...

@ gennaro

"Il mio approccio alla Verità è forse più basato sul "dialogo interiore"(coscienza\Gesù) rispetto alla magia\alchimia...ma molti punti si toccano"

no, guarda che non si tocca un bel niente. non lasciarti ingannare dalla parola "amore"

T.

Anonimo ha detto...

Scusate, mi sono perso sono confuso
Facciamo il punto?

Allora, c'è una organizzazione massonica segreta che si chiama Rosa Rossa, della quale fanno parte almeno il 60% dei politici, magistrati, militari, vip in genere, imprenditori e persone con incarichi che aspirino al "successo" (almeno ad alti livelli).
Lo scopo dell'organizzazione, oltre che favorire l'avanzata dei suoi membri e prendere il controllo effettivo degli stati (che comunque hanno già e non devono prendere visto che dagli articoli del blog sono la maggioranza almeno di quelli contano) è quello di praticare riti sacrificali e sanguinari a beneficio della salute e della forza dei loro membri, anche prendendo il controllo mentale di altre ignare persone attraverso riti esoterici e che poi compiono i crimini per loro conto.
Le stragi e l'80% dei crimini e omicidi dell'ultimo secolo sono da ricondurre ai disegni di questa organizzazione (praticamente ignota prima di questo blog), che opera le malefatte lasciando tracce esoteriche con rose, colore rosso, numeri magici estrapolabili da date, etc. in modo che tutti i fratelli le identifichino.

Giusto?

A Beatiful Mind, Visitors e Man in Black messi insieme vi fanno una pippa.
Vi serve uno bravo, ma bravo forte.

Anonimo ha detto...

Pongo alcune domande sperando di aver per ognuna una risposta:
- Cosa avviene nella psiche umana alla vista di un messaggio/immagine subliminale o alla stessa visione di spot dichiaratamente di carattere satanico? Come influenza l'uomo questo tipo di "sistema velato"?

- Qualcuno sa, anche superficialmente, come avvengono i riti massonici in grado di evocare demoni dell'altra dimensione? I demoni sarebbero dunque quelle creature chiamate alieni, extraterestri?

- Perchè spesso, alla comparsa di creature orribili, coincide prima e dopo una puzza intensa di zolfo?

- Quale sarebbe il fine ultimo dei massoni? E' possibile che tutte le organizzazioni abbiano lo stesso scopo seppur gli strumenti per raggiungerlo siano differenti? Non vi può essere uno scontro tra diverse massonerie?

Anonimo ha detto...

Anonimo delle 20:55 con quel'atteggiamento non arrivi da nessuna parte. Sei libero di non leggere questo blog.

Stefania Nicoletti ha detto...

Grazie, anonimo delle 20:55.
Ce ne consigli tu uno bravo? Oppure vuoi accollarti l'onere tu personalmente?

Specifico solo che la Rosa Rossa non era "praticamente ignota prima di questo blog". Non siamo stati i primi a parlarne. La prima è stata Gabriella Carlizzi. E ne parla da anni.

Aggiungo: siamo noi che abbiamo bisogno di uno bravo o ne ha bisogno chi continua a leggere il blog pur non condividendo quello che diciamo?

Anonimo ha detto...

Ok.. scusatemi per la vena polemica.

Faccio ammenda. L'organizzazione non era sconosciuta prima di questo blog, ma "ne parlava Gabriella Carlizzi da anni".

Ok. Su questa precisazione rilancio Matrix + Ipotesi di complotto e confermo che il mio analista è decisamente insufficiente :-)

Per quanto riguarda il leggere cosa si pubblica sulla rete, è curioso che un blog che ha la pretesa di "far aprire gli occhi" non accetti le critiche di inverosimilità del lettore "pellegrino" che si trovi con occhio "vergine" a leggere questo grande fratello sanguinario che domina il mondo.

Il complotto è mio e guai chi me lo tocca?

Comunque auguri, non vi disturberò più.

Anonimo ha detto...

@ T.

Ok,prendo atto della tua affermazione e ci rifletterò su di sicuro.Quindi pensi che "quel tipo" di conoscenza\studio sia da evitare perchè intrinsecamente negativo?
Grazie

Gennaro

@ Anonimo delle 21.07 consiglio:

leggiti pazientemente i post nuovi e vecchi(e relativi COMMENTI) su questo blog e troverai praticamente tutte le risposte alle tue domande

Anonimo ha detto...

@ anonimo delle 21:07

sul simbolismo ti consiglio gli 11 video di Micheal Tsarion che puoi trovare su youtube
http://it.youtube.com/user/blackmud23
Gennaro

Stefania Nicoletti ha detto...

Guarda, caro anonimo, che noi accettiamo le critiche. Semplicemente a volte non capiamo se siamo più pazzi noi o chi continua a leggere cose che considera i delirii di un pazzo, prendendosi pure la briga di postare commenti. Va bene leggerci una volta, due, tre... Ma quando capisci di cosa stiamo parlando e decidi che non lo condividi, perché continuare a leggerci? Se stiamo dicendo solo folli assurdità, non ci leggere più. Non la trovi una perdita di tempo e uno spreco di energie?

Stefania Nicoletti ha detto...

E aggiungo che le critiche, per essere veramente tali, dovrebbero essere costruttive. E' troppo facile dire "siete dei pazzi, state delirando". E quindi?
Quale critica costruttiva hai portato? Hai confutato o tentato di confutare le nostre tesi? No. Hai semplicemente detto: vi serve uno bravo. Non mi pare un grosso passo avanti.
Inoltre, chi si avvicina con occhio davvero vergine ed è sinceramente interessato a capire, dovrebbero farlo senza pregiudizi e con un minimo di onestà intellettuale.
Chi invece parte prevenuto vuole solo bollare tutto questo come delirante, e non apportare un proprio contributo.

Anonimo ha detto...

Cara Stefania,
che ci vuoi fare... io l'analista ce l'ho. Ti offro una pizza per farmi perdonare

http://www.youtube.com/watch?v=elrIBgTjYyI

(notare l'indirizzo... merito una citazione per il prossimo articolo)

Stefania Nicoletti ha detto...

Via dei Georgofili...

Ottimo. Quando vado a Roma ci andrò sicuramente.

Per ricambiare, volevo dedicarti un inno rosacrociano, ma purtroppo su YouTube non è più disponibile. Peccato.

Anonimo ha detto...

Nonostante leggo il blog da un pò di tempo quando lessi la prima volta la traduzione di "viva la vida" dei coldplay pensai "ma questa canzone non significa niente!". Ora che l'ho riletta pensando al disegno massonico mi sono resa conto che ho ancora le fette di prosciutto davanti agli occhi perchè in modo più diretto di come hanno fatto non la potevano scrivere.

Anonimo ha detto...

Però è strano quel video di Vasco... sembrerebbe porsi in una posizione di denuncia nei confronti dell'ambiente massonico, rappresentandone alcuni aspetti negativi.

mat86 ha detto...

mi sembra che la canzone dei coldplay parla dei suoni della cavalleria romana?o del calvario?ho trovato differenti traduzioni su internet
probabilmente è un testo esoterico

Anonimo ha detto...

se Vasco fosse CONTRO la massoneria:

A) Suonerebbe davanti a 50-60 persone
B) Gli porteremmo i fiori al cimitero
Rino Gaetano DOCET
G.

Serpent of Fire ha detto...

- Cosa avviene nella psiche umana alla vista di un messaggio/immagine subliminale o alla stessa visione di spot dichiaratamente di carattere satanico? Come influenza l'uomo questo tipo di "sistema velato"?

I messaggi subliminali sono costruiti per influenzare attraverso immagini la parte non dominante della mente, detta incoscio. La visione è un processo prettamente inconscio poichè la parte cosciente non sarebbe in grado di reagire tempestivamente agli stimoli esterni veloci. La televisione proietta i stimoli visivi con fotogrammi che si susseguono ad alta velocità, come durante la pubblicità, mentre la parte dominante o conscia della mente viene distratta dal messaggio verbale, generalmente suadente e rassicurante. I stimoli visivi sono progettati per richiamare degli archetipi già presenti nella mente e di metterli in relazione tra di loro attraverso delle associazioni che danno luogo ad un nuovo archetipo. Gli archetipi sono insiemi di ricordi visivi, uditivi, cenestetici, olfattivi o gustativi che possono essere richiamati singolarmente o collettivamente. Uno stimolo che comprende più sensi contemporaneamente ha più speranza di rimanere memorizzato perchè meno soggetto ad essere rimpiazzato da susseguenti stimoli che potrebbero influenzare i medesimi sensi singolarmente.

- Qualcuno sa, anche superficialmente, come avvengono i riti massonici in grado di evocare demoni dell'altra dimensione? I demoni sarebbero dunque quelle creature chiamate alieni, extraterestri?

Gli alieni sarebbero la versione moderna degli antichi elementari o diavoli. I riti di evocazione sono quelli conosciuti del pentagramma o dell'esagramma attraverso tutti gli strumenti della magia cerimoniale. In particolare viene utilizzata l'arte goezia per commissionare sortilegi ed omicidi.

- Perchè spesso, alla comparsa di creature orribili, coincide prima e dopo una puzza intensa di zolfo?

L'odore di zolfo o quella di fiori morti oppure di incenso sono sintomi di chiaroveggenza che si esprime attraverso il senso dell'odorato, uno dei più antichi del sistema nervoso umano. Lo zolfo o l'odore di porco o di bruciato è sintomo di un elementare della sfera del fuoco (drago o salamandra). Probabilmente per questo motivo i mussulmani si rifiutano di mangiare il maiale. E francamente anche a me è passata la voglia.

- Quale sarebbe il fine ultimo dei massoni? E' possibile che tutte le organizzazioni abbiano lo stesso scopo seppur gli strumenti per raggiungerlo siano differenti? Non vi può essere uno scontro tra diverse massonerie?

Ritengo che ci siano scontri tra massonerie analogamente a quanto rappresentato nei manga giapponesi come YugiHo oppure Naruto. Ogni loggia, per quanto ne so, si costruisce la sua egregora con l'energia collettiva di una catena magica per protezione o attacco. I strumenti per attivare queste entità sono generalmente conosciuti solo dal mago che li ha generati: possono essere sigilli, parole di potenza, cristalli o lastre d'oro opportunamente incise. Chi non è in grado di crearsi un elementare comunque ne può richiamare uno già esistente attraverso le evocazioni previste da un qualche antico libro di magia.

Pare una roba tipo Henry Potter, ma mi è stato sufficiente casualmente leggere mentalmente un nome di potenza di uno di questi elementari per evocarlo istantaneamente nella mia stanza.

Un avvertimento per tutti: NON GIOCATE CON QUESTE COSE. CI SI PUO' FARE MOLTO MALE soprattutto se non si è in grado di dominarle e se non si è puri abbastanza: ogni qualsiasi debolezza verrà usata sistematicamente contro di voi per schiavizzarvi.

Anonimo ha detto...

X Serpent

puoi indicarmi qualcosa?

(sò che non c'è nulla di più odioso in un forum che ripostare un messaggio...quindi vi chiedo scusa, ma è importante, per me)

"Salve è un favore che chiedo a chi abbia conoscienza approfondita della materia. Cerco materiale sull'architettura magica (iniziatica, esoterica vedete voi), anche siti, se ben fatti. Considerate che sono neofita. Chiedo perchè non vorrei prendere troppe strade forvianti (rischiando di buttare tempo e soldi).

Il massino sarrebe questo percorso: basi teoriche dei concetti che poi gli architetti/ingegneri hanno cercato di raggiungere. Come lo hanno fatto. Nel passato e come lo fanno oggi.

Grazie. Mi sareste davvero di aiuto, vorrei iniziare questo viaggio. Soprattutto però non mandatemi per lucciole."

scusate ancora. grazie

PP

Anonimo ha detto...

x Serpent

Si richiede la fonte su ciò che direbbe Amorth nel pdf da te allegato in merito a Medjugorie.
La cosa è pesantuccia.

Serpent of Fire ha detto...

Si richiede la fonte su ciò che direbbe Amorth nel pdf da te allegato in merito a Medjugorie.

Immagino che ti riferisca a questo passaggio:

Padre
Ammorth valida un silfide come ispiratrice di Mejugorie, proprio lui che fa
l'esorcista del Vaticano.


Padre Ammorth crede veramente che chi ispiri i medium di Mejugorie sia la Madonna e che essa venga avvistata e fotografata dei fedeli. Quello che ho voluto dire è che ciò che ispira i medium sia in realtà una silfide che utilizza l'energia mistica dei fedeli per canalizzarla ed utilizzarla ad uso e consumo loro. Che cosa distingue i medium di Mejugorie e le persone che pregano un entità perchè essa si mostri loro da una catena magica ed un atto teurgico? NIENTE, essi compiono esattamente quello sforzo immaginativo che viene richiesto durante un qualsiasi rito magico. Di conseguenza i 'miracoli' che si manifestano sono generati dalla stessa umanità inconsapevole. Un R+C mi ha detto che qualcuno si diverte pure a creare queste entità proprio per dimostrare la dabbenaggine del popolino.

Prendiamo ad esempio la madonnina che piangeva sangue a Civitavecchia. Il trucchetto delle statue che piangono o che si muovono è vecchio quanto la storia greco-romana. Gli antichi erano pieni di 'teste' o 'maschere' utilizzate per la divinazione.


@PP

Se guardi qualche post piò sopra notereai che ho messo a disposizione di tutti un libro scritto dal sottoscritto come guida pratica alla comprensione dell'arte alchemica. Ma quello è solo un bignami, una guida di orientamento, poi devi approfondire seriamente.

Ti consiglio di iniziare da:

Julius Evola - La tradizione ermetica
Julius Evola - Lo yoga della potenza
Gruppo di UR - Introduzione alla Magia
Giuliano Kremmerz - La Scienza dei Magi

Serpent of Fire ha detto...

@PP

Dopo che hai compreso l'alchima puoi passare all'architettura con

Fulcanelli - Il mistero delle cattedrali

Poi tutto il resto è metafora, le forme diventano espressione del macrocosmo e del microcosmo. Le rappresentazioni geometriche o le allegorie del mondo animale o della vita dei santi divengono spunto per celare il messaggio da inviare all'umanità inconsapevole.

La maggior parte si fermerà ad ammirare le forme, vinto dalla sua materialità. Alcuni invece vedranno la stessa opera avvertendo internamente una sensazione 'strana', di incompletezza, una vocina che dice che esiste qualche cosa di più del marmo o del cemento. Quel messaggio è diretto proprio a loro, quelli che penetrano la metafora ed astraggono il principio celato nell'opera materiale.

S ha detto...

CapaRezza - Non mettere le mani in tasca 2008
un bel rebus...

TESTO:
Fratello sai cos'è una tasca? E' una vasca in cui si annaspa, in cui ogni peccato è programmato più del Pascal.
Io te la perquisisco a mo' di casbah, ci trovo vizi e basta, sei nell'angolo più di Dizzee Rascal. Non è Letizia la tua tizia, non è Casta, lo deduco dall'Hatù nella tua sacca. Hai l'alito di grappa ma datti alla pappa come Gianburrasca.
Brucerai all'inferno come d'inverno una frasca. In tasca metti la mano per etti d'afgano. Ma cosa sei, sei metallaro? Ma sentiti Al Bano! Mostri le zanne, ma mio caro, hai denti da Hamtaro. Con tutti i mezzi ti si fa a pezzi più del meccano.
Sei portatore insano di tasche, ti conviene confessare che con le mani in tasca vuoi protestare. Un anno nella cella il posto dove stare, perchè adesso noi comandiamo dall'est all'ovest, amen.

RIT: Fratello tu non mettere le mani in tasca. Lo so che fai tu con le mani in tasca.

Era è uno stato regresso tentato dal sesso bendato, bombardato dal degrado più di Belgrado dalla NATO. Uno stato in crisi invaso da invasati invisi al Vaticano. Coppie di fatto che stroncavano i patti fatti al Laterano Mentecatti blateravano contro noi in ogni forum. C'era una sola soluzione come per il Gollum e bang bang bang bang! 4 colpi al quorum. Riposi in pace il referendum in saecula saeculorum. Scomunicammo in nome di Dio un libro di Dan Brown sul priorato di Sion dando l'avvio ad un'era di messa a morte da Crozza ad Andrea Rivera passando per Harry Potter e fu un brusìo di volantini sovversivi.
Fummo costretti ad adottare metodi repressivi quindi fiato sul collo! C'è la galera per chi porta le tasche perchè nelle tasche non c'è controllo! RIT.
Da quel momento chi porta una tasca o è un artista oppure un tossico o entrambi come Basquiat. Gente a cui basta fare il contrario come bastian per darsi più arie di quante ne abbia composte Bach Sebastian. Per questo sei stato arrestato, tu credi nella favola della libera tasca nel libero strato, Camillo Benso si è sbagliat, l'unica Libertas è quella che sta sullo scudo crociato. Ripetiamo: In nomine Libertatis vincula edificamus In nomine veritatis mendacia efferimus. RIT.

Anonimo ha detto...

la spiegazione del video di vasco rossi: basta poco (guardate tutte e 6 le parti)

http://it.youtube.com/watch?v=tAN9H4Q2TPk

Anonimo ha detto...

@ gennaro

"Quindi pensi che "quel tipo" di conoscenza\studio sia da evitare perchè intrinsecamente negativo?"

nessuno studio è intrinsecamente negativo. uno studio del genere costituisce però una "tentazione"; e chi lo affronta è bene che ci arrivi adeguatamente armato contro le tentazioni (e cioè con purezza di cuore e forte senso critico). i monaci del medioevo studiavano sì la demonologia, ma passavano il resto del tempo in preghiera. Nella società d'oggi vengono diffuse una miriade di conoscenze certamente interessanti, ma per le quali manca al singolo ogni preparazione (intellettuale e soprattutto morale). Un insegnamento solo libresco, come oggi, porta solo a fuorviamenti ed errori. In tutte le società antiche l'insegnamento era da maestro a discepolo; senza il maestro ogni libro è morto. Ma come ben sai, proprio i maestri oggi mancano.

in conclusione, fai dieci anni di penitenza e preghiera, e solo allora, se ancora ne avrai voglia, studia l'esoterismo per divertimento. O in alternativa cerca qualche santo uomo (semmai ne trovi uno) che possa guidarti

T.

Anonimo ha detto...

per Gennaro 22 dicembre 2008 21.39

Non esistono video di Michael Tsarion (o di altri simili) in lingua italiana ?

Pinco Ramone ha detto...

T, il tuo consiglio è perfetto!!

PP, Fulcanelli - Il mistero delle cattedrali è il testo fondamentale, ma decisamente ostico. Mentre ti sconsiglio Evola, Gruppo di UR e Kremmerz, che inducono a pericolose e incontrollabile 'deviazioni', indirizzandoti piuttosto a Guenòn, "Simboli Della Scienza Sacra" e "Forme Tradizionali e Cicli Cosmici".

mat86 ha detto..."nel "tempio" dedicato a Padre Pio, c'è un arazzo con in primo piano un drago"
...e che v'ho detto io? Guardate a quanti 'draghi' ci sono nei film 'fantasy' per ragazzi, e chiedetevi qual'è il loro scopo.


Sull'azione dei messaggi 'subliminali' srpnt ha detto il vero.

L'odore di zolfo,di fiori morti, l'odore di porco o di carne bruciata, rivela la vera essenza di tali entità, residui psichici decomposti, di grado infimo, disgustosi come chi li evoca.

"Quale sarebbe il fine ultimo dei massoni?....Non vi può essere uno scontro tra diverse massonerie?"

E c'è!
Facciamo un esempio semplice, anche nella Mafia c'è (o c'era...) una guerra fra clan, ciò non impedisce di vedere uno specifico che le unisce, un fine ultimo che, a prescindere dalle persone che lo mettono in atto, è unico e ben definibile. Così con quelle che (per comodità e brevità) chiamiamo 'Massonerie'. Anche lì, il disegno unico è ben identificabile, ed è quello del "Misterium Iniquitatis" in opera nella Storia.


"L'inno rosacrociano, non è più disponibile su YouTube"
Occhio, stanno facendo piazza pulita di molta roba 'scomoda'.

Anonimo ha detto...

non mettere le mani in tasca di caparezza è inquietante.
cosa vuole dire?

Anonimo ha detto...

Sono lieto di non essere stato l'unico a notare i collegamenti tra i Coldplay (specie in "Viva la Vida"), la massoneria e la Rosa Rossa.

@ G.

sai chi, tra gli artisti mondiali, non riesco proprio a mettere tra i "fioristi vari"?
Gli U2.

Anzi, ritengo che, nel mondo della comunicazione da showbusiness, gli U2 possano tranquillamente essere inseriti all'interno dell'"ala cattolica".

Da qui, forse, l'intenzione dell'"ala massonica" - indubbiamente presente nelle multinazionali della comunicazione - di far nascere - con sorprendente velocità, se ci pensate - un'altra rock band mondiale - i Coldplay - che, come notato da decine di critici musicali, per avere successo usa un sound alla U2, ma, come abbiamo già notato, con testi di contenuto anche esoterico (come Viva la Vida), che, sinceramente, Bono e compagni non scriverebbero mai.

Su tutto, non va dimenticato che impera Brian Eno, artefice da circa 25 anni del sound U2, ma produttore, guarda caso, anche del sound U2/COLDPLAY dell'ultimo disco della band londinese.

Che dire?

Chiamate la neuro per le queste mie nuove seghe mentali?

Forse me la meriterei, ma, prima di chiamarla, riflettete un attimo sul fatto che la massoneria, come obbedienza, ricalca la stessa obbedienza tipica della Chiesa cattolica e sul fatto che non vi sono ragioni per non applicare questo ricalco da parte della Massoneria anche al mondo della comunicazione da showbusiness.

ke

Anonimo ha detto...

in nomine veritatis vincula aedificamus...

sentite la melodi della canzone!
uhm...

Stefania Nicoletti ha detto...

Il video del canto sacro dei RosaCroce era questo:
http://it.youtube.com/watch?v=MavWoKD8LH8

Ma ora è stato rimosso e compare la scritta:
Questo video non è più disponibile a causa di un reclamo di violazione del copyright da parte di DIFFUSION ROSICRUCIENNE

C'era solo l'audio, con l'immagine della croce della Golden Dawn.

Il canto faceva:

Ad Rosam per Crucem
Ad Crucem per Rosam
In eaeis gemmatus, resurgam
Non nobis, non nobis, Domine
Sed nominis tui gloriae solae

Anonimo ha detto...

Qui sommes nous ?
Diffusion Rosicrucienne a pour objet de faire connaître, à travers les
ouvrages qu'elle édite, les philosophies Rosicrucienne et Martiniste.

Respectueuse de toutes les Traditions authentiques, elle sélectionne aussi
des ouvrages de qualité susceptibles de révéler leurs richesses.

Elle propose également de nombreux articles (musiques, encens, huiles
essentielles, Fleurs du Dr Bach, etc.) qui contribuent au bien-être tant
physique que spirituel.

Les articles présentés sur ce site, et bien d'autres encore, peuvent être
achetés :

- en ligne sur ce site

- par correspondance à :

Diffusion Rosicrucienne
Château d'Omonville
27110 Le Tremblay
France
Tél. : 33 (0) 2 32 35 39 78
Fax : 33 (0) 2 32 35 66 20

- dans la librairie Diffusion Rosicrucienne :

PARIS (75003)
199 bis rue Saint-Martin
France
Tél. : 33 (0) 1 44 54 38 50
Métro : Etienne Marcel - Rambuteau
Horaires d'ouverture :
Lundi : 12h - 19h30
Mardi au samedi : 11h - 19h30
Dimanche : 12h - 18h


Nos coordonnées
Diffusion Rosicrucienne


Château d'Omonville
27110 Le Tremblay
France

Tél : +33 (0)2 32 35 39 78
Fax : +33 (0)2 32 35 66 20

Mail : info@drc.fr
Web : www.drc.fr

Tous droits réservés Diffusion Rosicrucienne
et marques citées, 2002-2003

Anonimo ha detto...

Gli U2, chiedo venia se mi sbaglio, non sono amichetti di Tony Blair & Co.?

Ma come, mi sembra di aver letto, non ricordo chi lo ha scritto, che (nel caso di Vasco Rossi) il successo e gli stadi pieni sono un buon indice per capire chi non è contro la massoneria (a me questo discorso pare capzioso).

Ad ogni modo, gli U2 erano quelli dell'azzeramento del debito per i paesi del terzo mondo, giusto?

Nulla contro gli U2, anzifanno tante belle canzoni, ma non mi sembrano dei paladini antimassonici, poi tutto può essere, ma si vedono spesso in TV a braccetto di qualche potente.

Q.

S ha detto...

nessuno risponde su caparezza!

Barzo ha detto...

Caparezza nel suo ultimo concept-album parla proprio del potere e del sistema che si appropriano degli ideali del 68 (raffigurati dal personaggio ilaria condizionata) addomesticandoli. Ne esce vincitore il potere massonico della Grande Opera (citata proprio in una canzone) ma qualcosa possono ancora i piccoli eroi come luigi delle bicocche.

sembrerebbe un artista CONTRO, ma non ho mai compreso gli artisti che denunciano denunciano ma solo a canzoni o al primo maggio.

U2 sono irlandesi, potrebbe esser giusta l'ipotesi di ala cattolica. ma valli a capire sti impicci

Anonimo ha detto...

Trovo molto interessante il legame tra cantanti e musicisti e queste determinate realtà. Sarebbe bello poter approfondire la questione anche con la spiegazione di qualche testo.

Roby

S ha detto...

però fare un album come quello è un bel passo!grazie mi hai dato degli spunti

Anonimo ha detto...

@ Q.

Scusa, ma non mi sembri un grande esperto di U2 :)

Loro riempiono gli stadi da anni e negli stadi, oltre che nei dischi, COMUNICANO con il pubblico.

Quel che conta è il messaggio che viene comunicato.

Se, ipotizziamo, il messaggio comunicato dagli U2 viene qualificato come cattolico, perché non immaginare la fazione massonica interessata a creare una band con successo e sound simili a quelli degli U2, per comunicare, negli stessi stadi pieni dello STESSO pubblico, messaggi esoterico - massonici?

ke

Anonimo ha detto...

Dal mio punto di vista Capa è un antimassone: vedi anche la canzone auditels family, e poi le sue canzoni parlano di incidenti sul lavoro ed altro ancora.
Imho anche la famiglia guzzanti è antimassonica: come noi ne sappiamo di massoneria, lo possono anzi lo sanno, dato che a certi livelli queste cose le conosci anche se non ne fai parte.

Anonimo ha detto...

barzo anche gaetano denunciava con le canzoni che noi ancora oggi ascoltiamo

Pinco Ramone ha detto...

gli U2 nell'"ala cattolica"?

Direi piuttosto nell'ala malthusiano/Al Goriana, associabile al colore 'verde'.

Si parla di lui, per altro, come appartenente al Bohemian Group.

P.S. quella fogna di wikipedia ci dà delle informazioni interessanti, da piccolola famiglia gli affibiò il soprannome de "l'Anticristo".

studiò alla Mount "Temple" School.
Il soprannome Bono Vox gli fu attribuito da un amico che militava nella band "dark/esoterica" Virgin Prunes, vicina al satanismo crowleiano (vedi i temi trattati dai Virgin Prunes su wikipedia, pedofilia, omicidi rituali...). Nella stessa band militava è il fratello di The Edge.

Bono "il suo nome è stato incluso nella lista dei "100 Grandi Britannici" promossa dalla BBC e votata dal pubblico, vicino ad altri grandi del presente e del passato come Sir Winston Churchill, la Principessa Diana di Galles, la Regina Elisabetta II d'Inghilterra, il musicista Sir Bob Geldof, il calciatore David Beckham, Aleister Crowley e il leader punk Johnny Rotten dei Sex Pistols."

Anonimo ha detto...

@Pinco Ramone

Mi trovi un testo esoterico / massonico degli U2?

Restiamo sulla sostanza, please!;)

ke

Duffy ha detto...

Michael Tsarion - Simbolismo dei media

sottotitoli in italiano

http://it.youtube.com/watch?v=MPwrP1HhAD8&feature=channel_page

Anonimo ha detto...

@ tutti

chi vuol capire tutto l'ESSENZIALE di quel che sta accadendo oggi, senza perdersi tra sette, logge, messaggi subliminali e così via, è sufficiente che legga il romanzo "I demoni" di dostoevskij. Lì c'è veramente tutto.

T.

Pinco Ramone ha detto...

"Mi trovi un testo esoterico / massonico degli U2?"

si, "ONE".

Ma non ho intenzione di fare polemica con 'fan' o con chi confonde il 'buonismo' hollywoodiano col cattolicesimo.

Pinco Ramone ha detto...

"Tu dici l'amore é un tempio, l'amore é una legge superiore
mi chiedi di entrare, e poi mi fai strisciare
e io non ce la faccio a rimanere aggrappato a ciò che hai
quando tutto ciò che hai é dolore

Un solo amore, un solo sangue
una sola vita, devi fare ciò che devi
una sola vita, l'uno con l'altro
sorelle, fratelli"

Anonimo ha detto...

@ke

"Scusa, ma non mi sembri un grande esperto di U2 :)"

Touché, infatti non lo sono.

"Loro riempiono gli stadi da anni e negli stadi, oltre che nei dischi, COMUNICANO con il pubblico."

Il che, mi pare, vien fatto da molti altri gruppi, e pure Vasco Rossi mi pare lo faccia.

A me gli U2, e confermo di non essere un conoscitore profondo della loro storia, non sembrano questi grandi baluardi dell'antimassoneria, nemmeno massonici sia chiaro, mi sembrano 4 uomini che suonano bene, fanno un mucchio di soldi con la musica, hanno tanto seguito, fanno canzoni orecchiabili (almeno quelle poche e famose che conosco io), nulla di più e nulla di meno, per quel che so.

Q.

Anonimo ha detto...

Una domanda SERPENT,
ringraziando per il dono natalizio che qua e là leggerò incuriosito seppur estremamente critico rispetto a ciò che prese eccessive distinzioni e divisioni:
"a furia di parlare e personificare il male (a seconda del pensiero di ognuno in Bahomet, Magia, massoneria etc etc...) non ne stai alimentando, nutrendo e rafforzando l'idea o egregora ?
Hai mai letto le opere di Socrate?
Sull'Araba Fenice deduco che nessuno sappia nulla a parte quello che si legge su wiki deduco, semplicemente non capivo come si collochi rispetto a tutto..
P.G.

Alessia ha detto...

Mi piace molto ascoltare musica perchè mi aiuta un pò ad evadere dalla relatà ma dopo aver letto quest post mi sento come se tutto sia contaminato, anche i sogni. Mi è poi sorta una domanda. Le donne non possono far parte della massoneria tanto è che il capo della massoneria ora in Inghilterra è il Duca di Kent perchè c'è una regina. Allora le donne famose sono le uniche che possono riuscire senza entrarne a fare parte? Estremizzo: ce le vedete la Carrà o la Cuccarini a partecipare a riti satanici?? (Mi sono riferita a donne di spettacolo perchè in questi post di questo stiamo parlando ma mi piacerebbe avere una risposta anche un pò più generale). Più che conscia della mia ignoranza in materia, vi ringrazio per qualsiasi risposta.

Anonimo ha detto...

@PG
"Hai mai letto le opere di Socrate?"

Sarà dura leggere delle opere di uno che non ha lasciato nulla di scritto. Il più è opera di Platone, qualcosa di Senofonte e gli altri suoi "discepoli".

q.

Anonimo ha detto...

sembra davvero che si dia per scontato l'esistenza del male satanico e del bene cattolico; in più anche le teorie alchemiche... è davvero così importante sapere queste cose? la mia unica preoccupazione è la costrizione della libertà, cercare un modo per evitare che ciò accada. sarà che sono ateo, ma l'occultismo alchemico mi sembra solo una tematica che devia dai reali problemi.
rino gaetano, per stare in tema, è stato ucciso dagli uomini, non dai demoni.

miw

nickname ha detto...

@P.G.: "Hai mai letto le opere di Socrate?"

Mi par difficile che qualcuno abbia letto le opere di Socrate, visto che non ha lasciato niente di scritto... al più potrà leggere Platone che scrive di Socrate

Anonimo ha detto...

@miw

Finora, per quel che è sembrato a me, che il bene sia cattolico lo dicono i cattolici, del resto, come ebbe a dire Senofane: "se buoi, cavalli e leoni avessero le mani e sapessero disegnare, certamente si fingerebbero le immagini e le figure degli dei a guisa del proprio aspetto, come cavalli i cavalli e come buoi i buoi."

Q.

Stefania Nicoletti ha detto...

Ciao Alessia,
è vero che ufficialmente le donne non possono entrare in massoneria (a parte gli ordini femminili, tipo l'Ordine della Stella d'Oriente... a proposito, vi consiglio di dare un'occhiata al loro sito: http://www.ordinestelladoriente.it/ guardate in alto a sinistra).
Ma questo è vero nel campo della massoneria ufficiale, di quella "visibile", come l'esempio che hai fatto tu della massoneria inglese.
In realtà, nelle sette più segrete e ai gradi più alti, le donne ci sono eccome. Il vertice della Rosa Rossa è una donna. A capo dell'organizzazione c'è una gran sacerdotessa.

nickname ha detto...

Ups aveva già risposto Q

Michele R. ha detto...

@ Paolo e Stefania

Sarebbe interessante sapere in che data avvenne il primo incidente di Rino Gaetano. Io sospetto che sia avvenuto nei giorni tra il 22 maggio e il 2 giugno, magari proprio uno di questi: 23-27-28-29. Questo non solo per una questione numerica, quanto per un avvenimento che successe proprio in quel periodo e che mi lascia dubbioso.

Anonimo ha detto...

No te preocupe, nickname, repetita iuvant!

Q.

Stefania Nicoletti ha detto...

Michele R.
Anche a me piacerebbe sapere la data del primo incidente. Ho cercato molto su internet, ma non l'ho trovata. Dicono solo che è avvenuto qualche giorno prima.
C'è da dire che in quel periodo ne successero di fatti... la "scoperta" della P2, l'attentato al Papa...
A quali avvenimento ti riferisci?

Barzo ha detto...

potresti avere ragione pinco, ala verde come l'irlanda.

certo da qui a dire che One possa essere testo esoterico..boh a sto punto pure la società dei magnaccioni se la leggi cogli occhiali di prodi può istigare alla fratellanza.

Barzo ha detto...

L'omaggio di Travaglio a Prodi in platea: ho nostalgia di lei

Il giornalista dal palco del suo show ringrazia l'ex premier seduto in dodicesima fila. E la sala applaude

hanno dovuto rimarcare nell'articolo che prodi era in 12 fila

http://oknotizie.alice.it/go.php?us=114052e047931308

Anonimo ha detto...

approposito di messaggi nella bottiglia: guardate la prima parte di "la rabbia" di pasolini del 63: si parla di papa, religione, della bionda mozziafiato america, delle guerre...

Duffy ha detto...

@ serpent

sto leggendo il tuo scritto

molto interessante, grazie

Arthur ha detto...

Non so se Rino facesse parte di chissà cosa. Magari suo babbo lo faceva, conoscete di più del padre?
Comunque io questa cosa della Rosa Rossa la prendo con un certo spirito critico, poichè effettivamente rimane un illazione. La canzone di Jovanotti citata da Serpent ad esempio mi pare un altro azzardo, va a finire poi che poi si da credito alle persone come allo psicologo che ha criticato il Prof. Franceschetti, nella lettera che compare su luogocomune.net, devo dire che in tal caso anche io che ho studiato psicologia ma ne ho capito i palesi limiti, non mi trovo d'accordo con quanto rinfacciatole, è vero che un affermazione deve essere falsificabile per poter essere considerata vera o falsa, ma la maggior parte degli psicologi si trovi in difficoltà parlando di materie che fanno davvero riflettere quali la filosofia, giustificandole come comportamenti che partono da un ragionamento di tipo paranoico.

Detto questo e tornando a Rino, credo che per molti versi avesse capito come girava il mondo, e soprattutto si intendesse di economia oltre che avere qualche consapevolezza sui livelli che era riuscita a raggiungere la scienza.
In una canzone che mi pare si chiami A.D. 4000 D.C. c'è una frase davvero significativa :
"Un quadro di Guttuso messo all'asta nel mercato
fa il piano quinquiennale del peccato"
Al di là di sette segrete, questa è davvero una frase da capire:

Guttuso pittore "sociale" colui che ha disegnato il simbolo del partito comunista, di fama nota, diverrà ancora più famoso nel futuro.
Un suo quadro, messo all'asta nel mercato, fa il piano quinquiennale del peccato è un ragionamento molto molto fine.
Se ci fate caso negli ultimi anni l'importanza di oggetti d'arte quali i quadri, magari anche di arte moderna, ha raggiunto un livello assoluto: le fondazioni delle banche si impegnano sempre in tale direzione, questo per valorizzare l'operato dell'uomo.
Nel contempo si da tanta importanza e valore a patacche quali i quadri di Fontana. Si batte all'asta quadri per cifre astronomiche, anche più alte dell'attuale ingaggio dei calciatori, il quadro più costoso del mondo è un Pollock venduto per 140 milioni di Dollari, dateci un occhiata per rendervi conto di cosa è.
Il piano quinquiennale del mercato è riferito all'operato del governo che sottostà a questa economia.

Anonimo ha detto...

Fatece largo che passamo noi,
li giovanotti de sta Roma bella,
(ovvio riferimento a Roma e al suo impero, e all epersecuzioni dei cristiani)

semo ragazzi fatti cor pennello,
(il pennello è un simbolo massonico, rappresenta l'Imbianchino dell'Universo, muratori e imbianchini pari sono)

e le ragazze famo innamorà.
e le ragazze famo innamorà.
(nel senso che con la magia fanno innamorare le donne)

Ma che ce frega, ma che ce importa,
(il nichilismo massonico)

se l'oste ar vino c’ha messo l'acqua,
(l'acqua, elemento delle ondine)

e noi je dimo, e noi je famo,
c’hai messo l'acqua, e nun te pagamo, ma però,
noi semo quelli, che jarisponnemo n’coro,
è mejo er vino de li Castelli
che de sta zozza società.
(i Castelli, ovvero il corrispettivo del Tempio massonico)

Ce piacciono li polli, l'abbacchi e le galline,
perchè so senza spine,
nun so come er baccalà.
(rifiuto del simbolo ittico, il baccalà)

La società de li magnaccioni,
la società de la gioventù,
a noi ce piace de magna' e beve,
e nun ce piace de lavora'.
(ancora il nichilismo massonico)

Osteee!! (oste, cioé il Gran Maestro)

Portace n'artro litro,
che noi se lo bevemo,
e poi ja risponnemo
embe', embe', che c'è?
(embembecheccé... che in antica lingua sassarafraga significa "non nobis domine")

E quando er vino, embe',
ciariva ar gozzo, embe',
ar gargarozzo, embe',
ce fa n’ficozzo, embe'.
(descrizione del percorso alternativo di kundalini: il gozzo, il gargarozzo)

Pe falla corta, per falla breve,
mio caro oste portace da beve,
da beve, da beve, zan zan.
(e giù a bere, invito a perdere se stessi, tipico massonico)

Q.

Cinzia ha detto...

Grazie infinite per questo bellissimo articolo, mi ha fatto riflettere molto su alcuni risvolti sinora incomprensibili, almeno per me, dei testi di Rino. Ho visto anch'io il film e confesso con un po' d'imbarazzo che ingenuamente pensavo la sua storia fosse stata raccontata con la verità storica dei fatti e invece scopro essere solo una montatura di discredito. Quello che non capisco però è perché sua sorella non ha querelato o comunque citato per danni i produttori e la stessa rai, visto che avrebbe potuto farlo solo lei come unica erede rimasta.
Farsi un idea sbagliata è certo il male il male minore se poi si può recuperare e far affiorare la verità, ma in questo modo molti (e sono tanti) rimarranno dell'idea che Rino sia stato solo un triste pierrot, mentre invece era un fiero guerriero!!!

Anonimo ha detto...

@ T.
OK,consiglio recepito(anche perchè stanotte,prima di addormentarmi,ho avuto "conferma" delle tue parole)

@ ke
Con Bono degli U2 sento "puzza" di bilderberg...ma NON ho la certezza(sai com'è... io non c'ero!!)

@ Alessia
Anche io da un pò "sento" questo senso di contaminazione globale...
NON farti prendere dallo sconforto ma anzi,CERCA DI REAGIRE.Non tutto il MALE viene per nuocere,te lo posso grantire!!
Gennaro

Michele R. ha detto...

@ Stefania

Mi ha colpito il fatto che il 22 maggio 1981 scattò l'ordine di cattura di Licio Gelli per lo scandalo P2. Aver tentato l'omicidio di Rino poteva essere un avvertimento per gli altri, per chi avesse aperto la bocca sulla P2. Rino nel '78 con "Nuntereggae più" aveva fatto i nomi di alcuni Pduisti.

Chiedere la data del primo incidente ai familiari sarebbe irrispettoso, però conoscere il giorno esatto sarebbe davvero molto interessante. Farà parte delle documentazioni sparite.

@ Arthur

Complimenti, interessantissima interpretazione. Se puoi analizza anche altri testi.

Serpent of Fire ha detto...

a furia di parlare e personificare il male (a seconda del pensiero di ognuno in Bahomet, Magia, massoneria etc etc...) non ne stai alimentando, nutrendo e rafforzando l'idea o egregora ?

L'immaginazione può tutto. Se il tuo io profondo è marcio quello che ne verrà generato sarà contorto. Questo è il motivo per il quale, prima di accedere ad una via iniziatica, si deve assolutamente cercare di bloccare i pensieri indesiderati, fare il vuoto là dove c'è lussuria e cupidigia, dove c'è odio ed ingordigia. Una volta messe a tacere le voci interne, si può continuare, altrimenti di diventa ancora più schiavi dei propri vizi fino all'annichilimento della depressione seguito qualche volta da un inevitabile suicidio.

Per evitare questa involuzione occorre «Conoscere se stesso» ed azzittire il Daimon ovvero porre sotto il calcagno l'antico drago.

Hai mai letto le opere di Socrate?

No. Uno che di fatto volle suicidarsi, se no ricordo male.

Pinco Ramone ha detto...

"Se il tuo io profondo è marcio quello che ne verrà generato sarà contorto"

..la cosa curiosa di questo 'sistema' è che l'unico 'giudice' resta sempre lo stesso soggetto. come riconoscere dunque il 'marcio'?

Paolo Franceschetti ha detto...

Rispondo io a riguardo alla sorella di Rino.
Prima di scrivere l'articolo ho contattato la sorella, pensando di farle piacere. Anzi. pensando di farle un gran regalo, regalandole una immagine del fratello che lei non conosceva, e di cui andare fieri.
Mi sono comportato come avrei voluto che qualcuno si comportasse con me.
Ma non l'ha presa bene.
Il che mi ha fatto capire che andare da un parente di una vittima a dirle la verità non sempre è una cosa bella.
Ed è l'ultima volta che faccio una cosa del genere.

Peraltro, nella nostra conversazione, la sorella mi dette molte informazioni imporanti. Ma ho fatto finta di non averla mai conosciuta e ho scritto nell'articolo esattamente le stesse cose che avrei scritto se non avessi mai parlato con lei.

La gente, in linea di massima, non vuole sapere. E neanche le persone interessate.

Anonimo ha detto...

tenderei ad escludere il fatto che la sorella non voglia sapere

credo sia più plausibile il fatto che sappia quanto basta per non voler sapere altro

come molti altri parenti di vittime "sacrificate"

da Azouz Marzouk al padre di Meredith

SH.

Michele R. ha detto...

Paolo

Ho immaginato che fosse così. Si sarebbe già saputo.
L'importante (che è quello che stai facendo tu) è capire come funziona il sistema, fino dove può arrivare.

Personalmente mi dispiace che sia andata così con la sorella perchè a me come a tutti i fan farebbe piacere sapere più cose su Rino. Purtroppo è così: si preferisce lasciar perdere che non approfondire, o forse si vuole appositamente non voler capire qualcosa di così spiacevole.

Serpent of Fire ha detto...

come riconoscere dunque il 'marcio'?

Semplice, dai frutti che produce. Sono i fatti quelli che contano non le chiacchere dei parolai sui blog.

Pinco Ramone ha detto...

...i "frutti"...
lasciamo che sia il Tempo a giudicarli....

Barzo ha detto...

L'estate che veniva con le nuvole rigonfie di speranza
nuovi amori da piazzare sotto il sole
il sole che bruciava lunghe spiagge di silicio
e tu crescevi, crescevi sempre più bella
fiorivi sfiorivano le viole
e il sole batteva su di me
e tu prendevi la mia mano
mentre io aspettavo

Sulla spiaggia di capocotta, nella cui villa si celebrano strani riti, Cresce la rosa, il pensiero (viola) sfiorisce.

i passi delle onde che danzavano sul mare a piedi nudi
come un sogno di follie venduto all'asta
la notte quella notte cominciava un po' perversa (orge e bagordi)
e mi offriva tre occasioni per amarti e tu
(3 volte si bussa x entrare nella massoneria)
fiorivi sfiorivano le viole

seguono eventi storici clamorosamente Illuminati

si lavora e si produce si amministra lo stato
il comune si promette e si mantiene a volte
mentre io oh ye aspettavo te
il marchese La Fayette ritorna dall'America
importando la rivoluzione e un cappello nuovo
mentre io oh ye aspettavo te
ancora penso alle mie donne quelle passate
e le presenti le ricordo appena
mentre io oh ye aspettavo te
Otto von Bismarck-Shonhausen per l'unità germanica
si annette mezza Europa
mentre io aspettavo te
Michele Novaro incontra Mameli e insieme scrivono un pezzo
tuttora in voga mentre io oh ye aspettavo

Paoloblogger ha detto...

Ciao Paolo, volevo dirti che ti ho mandato una mail sulla drag-star..., poi fammi sapere che ci mettiamo d'accordo, e se per te va bene.
Ciao

Serpent of Fire ha detto...

Uhmm...il tempo...alias Kronos...alias Licifer

Grazie, me li giudico da soli allora.

Pinco Ramone ha detto...

il Tempo...alias Kronos...alias Licifer..il Tempo giudica infatti ciò che resta nelle sue 'spire'. Ciò che resta esce dal Ciclo.

Anonimo ha detto...

OT

c'è stato un terremoto avvertito pure qui a Milano... pare con epicentro nei pressi di Reggio Emilia...

magnitudo 5.3 (richter)... secondo la questura 1.2, secondo i sindacati 8.9

Q.

Anonimo ha detto...

barzo quella canzone di cui tu parli e il video sono stati girati a crotone quello che vedete e'il mare della sua citta'natale non riuscivo a capire che collegamento aveva questa canzone mi puoi spiegare meglio che affinita'puo'esserci con la massoneria grazie f

Michele R. ha detto...

Barzo

-Caspita, non ho mai osservato "sfiorivano le viole" da quel punto di vista. Devo dire che se in questa canzone celava quel tipo di messaggio è stato davvero fine nel farlo.

-La canzone "La zappa..." finisce con ripetuti ritornelli che cantano "com'era bella rosita di bianco vestita più bella che mai" ed è la canzone che chiude il disco.

-Glu Glu, canzone dello stesso disco:

'Glu glu l'esquimese nell'igloo
da suicida va su e giù e affogando fa glu glu
Glu glu l'esquimese nell'igloo
da suicida va su e giù e affogando fa glu glu
Glu glu l'esquimese nell'igloo
da suicida va su e giù e affogando fa glu glu
Glu glu l'esquimese nell'igloo
da suicida va su e giù e affogando fa glu glu
C'è un attimo però l'aereo per Francoforte
non ho più preso il treno da quattro anni almeno
Un marinaio del Pireo sulla faccia aveva un neo
la moglie inglese Mary gli schiacciava i punti neri.
C'è da una settimana una sonda amer(r)icana...'

anche in questa canzone c'è qualcosa tra le righe, ma non sono ancora riuscito a capirla tutta.

L'album "mio fratello è figlio unico" 1976, ha in tutte le sue 8 canzoni Rino un messaggio "particolare".

Barzo ha detto...

beh, già il fatto che sono 8 le canzoni :)

comunque è una mia stupida interpretazione: come dice Proust
"Ogni lettore quando legge legge se stesso.(...)"

Michele R. ha detto...

http://v.i.v.free.fr/msd/hubbardocculto.html

Nel disco "mio fratello è figlio unico" ci sono troppi riferimenti interessanti:

-"il marchese la fayette ritorna dall'america importando la rivoluzione e un cappello nuovo"
potrebbe anche trattarsi di Lafayette Ronald Hubbard, scrittore statunitense e fondatore del movimento Scientology e di Dianetics.

-Ron Hubbard è il "marinaio del Pireo sulla faccia aveva un neo" citato nella canzone "glu glu", come "la moglie inglese Mary gli schiacciava i punti neri" è effettivamente stata sua moglie.

-"Otto von Bismarck-Shonhausen per l'unità germanica
si annette mezza Europa"

Shonhausen, dal quale gli scientologi prendono spunto...

Adesso cercherò di capire bene la vicenda per riassumervela.
C'è molto molto molto di più nelle canzoni di Rino Gaetano.
Sono sconvolto da quanti messaggi ci ha lasciato e da quanto sapeva.

Michele R. ha detto...

Barzo

Le canzoni sono 8 anche negli ultimi due dischi. Infatti negli ultimi due dischi sono presenti molti cenni alla sua probabile futura morte.

Tuttavia la tua interpretazione non è cosa da poco. Io riesco a malapena a fare qualche collegamento.

Anonimo ha detto...

Dichiaro la mia ignoranza in fatto di Scientology, so cos'è a grandi (grandissime) linee, ma se qualcuno volesse fare la cortesia di spiegarlo, anche in soldoni... grazie.

Q.

Barzo ha detto...

Fra gli occultisti moderni, è largamente accettato che Hubbard derivò una larga parte di Dianetics dalle idee della Golden Dawn come ad esempio l'Holy Guardian Angel. La chiesa di Scientology insiste che Hubbard agiva su indicazione dei servizi segreti della Marina degli Stati Uniti (Office of Naval Intelligence - ONI), in missione per porre fine alle attività "magiche" di Parsons e per "salvare" una ragazza che lo stesso manipolava.
Molti critici di Scientology considerano questa spiegazione un aggiustamento dei fatti a posteriori, e non risulta che siano mai emerse prove a sostegno della tesi avanzata dalla chiesa. Malgrado Hubbard avesse definito Crowley un suo "buon amico", l'occultista registrò nelle sue note che considerava Hubbard uno "zoticone" che utilizzava i soldi e sfruttava le ragazze di Parsons per i "propri scopi". Non è chiaro se i due si siano mai incontrati personalmente.

Da qui a Tom Cruise e Bekham il passo è breve

Anonimo ha detto...

Per non parlare di John Travolta e della Sharon Stone e chissà quanti altri. E di Nicole Kidman (ex moglie di Tom Cruise) che in alcune interviste ha lasciato intendere una "certa" insofferenza (lei è Cattolica) per la setta quale una delle motivazioni per la fine della sua unione con Tom.

Cordiali saluti

FBM

Stefania Nicoletti ha detto...

...e per non parlare di Tom Cruise che ha chiamato la figlia Suri, che in persiano significa indovinate un po'? Eh sì. Proprio quello. Rosa rossa.

Michele R. ha detto...

Ora anche 'Glu Glu' è abbastanza chiara:

"C'è un attimo però l'aereo per Francoforte
non ho più preso il treno da quattro anni almeno
Un marinaio del Pireo sulla faccia aveva un neo
la moglie inglese Mary gli schiacciava i punti neri.
C'è da una settimana una sonda amer(r)icana..."

Resta vile maschio, dove vai?
1979 (dall'omonimo album di 8 canzoni)

"Ci sarebbe un treno alle tre
tre e cinque tre e dieci o giù di lì
molla tutto e parti con me
non pensarci rispondi di si
cara nessuna follia andiamo via
via da quell'odioso garage
e da quel panzone
tu non venderai mai più "arpege"
fatti dare però la liquidazione
basta col passato è bruciato

------
scusa scusa se ho portato anche lei
ah ah ma mi si è attaccata al braccio cosa vuoi
-------


non temere non da fastidio
quando piange poi c'è il rimedio
giuro niente sesso solo un pò


-------
parte il treno e parte con noi
d'improvviso io scenderei...
resta vile maschio dove vai?
-------


non ha senso in tre non si può
parla almeno tu di dì no
resta vile maschio dove vai?
facciamo la conta e una di voi
oppure scendo io caso mai
resta vile maschio dove vai?"

Ho evidenziato le parti più importanti del testo. Resta vile maschio chi lo dice a chi? Che treno è partito?
Perchè Rino vuol scendere? Perchè sta "cosa" gli si è attaccata?
Il testo è di Mogol, il quale anche per Battisti ha scritto alcuni testi ambigui.

Anonimo ha detto...

che ne dite di un commento lasciato su mymovies sul film pinocchio di benigni?

"...è stato girato molto bene come film e vedendo nel dvd "Pinocchio, un film patallelo" mi son piaciute troppo le riprese fatte negli studi di Papigno!! Benigni: 6 un genio del cinema italiano e tu Nicoletta 6 come una rosa rossa!!! Un film molto bello da rivedere!!!"

ehehe

ZX

Anonimo ha detto...

altro commento su un film di benigni: la tigre e la neve.

questo è su "ciao"
"
Ma anche in questo modo riesce a rendere partecipi del dramma, anzi, ritengo che la gente che guarda il film sia maggiormente portata a riflettere perché dal contrasto tra commedia e tragedia nasce sempre qualcosa di toccante. Così come è facile individuare una rosa rossa in un mazzo di rose bianche, allo stesso modo è molto facile percepire la differenza tra il lato ironico delle cose….e la cruda realtà."

ma cos'è li lasciano apposta sti messaggi usando benigni come chiave?

ZX

«Meno recenti ‹Vecchi   1 – 200 di 336   Nuovi› Più recenti»