lunedì 12 novembre 2007

Presentazione

Questo Blog nasce dalla mia esperienza professionale, ed è diretto ai giuristi, siano essi avvocati, magistrati, docenti, o cultori del diritto in generale. Come direttore di riviste, e di corsi di formazione per magistrati e avvocati, mi sono reso conto che nel percorso del giurista non c’è mai spazio per parlare di determinati temi ovverosia: rapporti tra politica e banche, magistratura e politica, avvocatura e politica, mafia e massoneria e poteri occulti in generale, con il risultato che il magistrato e l’avvocato spesso sono preparatissimi sui molti modi di impugnare l’autovelox, ma se poi si trovano di fronte ad una causa che riguarda massoneria o mafia sono totalmente impreparati ad affrontarla, perché si tratta di argomenti che non tratta mai nessuno.
Il blog nasce dalla mia esperienza personale.
Nella mia esperienza personale, quando mi sono imbattuto in questioni riguardanti i poteri occulti, ho trovato davanti a me il vuoto. Venne nel mio studio a chiedere aiuto Solange Manfredi, una dottoressa ora mia collega di studio e collaboratrice di questo blog, figlia di un avvocato massone morto in circostanze poco chiare, che le aveva lasciato in eredità documenti e informazioni di varia natura. Nessun magistrato fu disposto ad aiutarci. Nessun avvocato (salvo l’avvocato Carlo Palermo). Nessun organo di polizia. Anzi, le persone in teoria deputate ad aiutarti, divengono le tue peggiori nemiche, perché ti accusano di inventarti le cose, di volerti fare pubblicità, o di essere paranoico. Ciò succede per molti motivi. Collusioni, connivenze, ma più spesso paura o disinformazione. Nella maggior parte dei casi, però è il disinteresse a farla da padrone.
I primi anni, quindi ce la siamo sbrigata da soli, tra minacce, pericoli, depistaggi, dubbi, cose ancora non chiarite. Ora abbiamo un fitto numero di persone - colleghi, giornalisti, politici, studiosi – con cui collaborare e scambiare informazioni, ma all’inizio avevamo davanti a noi solo il vuoto.
A poco a poco abbiamo delineato l’intreccio di rapporti in cui viveva l’avvocato Manfredi, i giochi in cui era inserito; il che ci è servito per capire meglio il sistema in cui viviamo.
Questo sito nasce per parlare di queste tematiche, ma anche per aiutare chi si trova in queste situazioni ed eventualmente avesse bisogno di aiuto, informazioni, o altro.
Nella speranza che quello che è capitato a Solange non capiti più a nessuno: trovarsi completamente da sola, circondata unicamente dagli esponenti di quei poteri occulti che poi tanto occulti non sono, perché operano più o meno apertamente consci di una giustizia forte con i deboli e debole con i forti, scientemente resa impotente dalla politica.

Se ci volete scrivere risponderemo a tutti, magari nell'arco di qualche giorno. Se non ricevete risposta è possibile che la mail sia andata persa. Scriveteci di nuovo.

Abbiamo indicato i nostri numeri di telefono per chi avesse bisogno di un contatto immediato e urgente. Nella nostra esperienza abbiano constatato infatti che chi ha un problema con i cosiddetti poteri occulti, non può attendersi nessuna risposta da istituzioni, magistrati, avvocati, giornalisti, accentuandosi così lo stato di solitudine in cui la persona si trova. Noi proviamo, nel nostro piccolo, ad invertire la tendenza.


PS
Per diverso tempo ho cercato di rispondere sempre, magari con ritardo, a tutti quelli che scrivevano. Purtroppo da qualche tempo, a causa delle innumerevoli mail che riceviamo, ma anche a causa degli impegni ordinari di lavoro, non è possibile rispondere a tutti. Quando poi, come accade in questo periodo, sono stato fuori casa per oltre venti giorni, si accumula una quantità di mail cui è impossibile rispondere.

Per quanto possibile cercheremo comunque di rispondere a tutti, ma in certi periodi in línea di massima risponderemo solo alle mail urgenti o più importanti. Se non ricevete risposta può darsi che la mail sia andata persa, oppure semplicemente che non sia in grado di rispondere. Molte mail infatti si limitano a chiedere pareri su questioni varie (anche, ad esempio, canzoni, film, libri, ecc.) cui non sempre siamo in grado di rispondere.
Per la mail che ritenete importanti o urgenti, talvolta potete provare a inviarle nuovamente se non ricevete la risposta entro una quindicina di giorni.
Le mail di Andretta invece verranno cestinate automaticamente da un programma appposito.

105 commenti:

Anonimo ha detto...

Un augurio ed un grosso bocca in lupo ad un amico, che è maestro di diritto, ma anche e soprattutto maestro di vita.

Grazie Paolo,
continua perchè sei una fonte di ispirazione per chi intraprende la perigliosa via degli studi giuridici

Massimo Marasca

Camellex ha detto...

Auguri di cuore per il nuovo blog: c'è sempre bisogno di voci e nuovi punti di vista.
Tornerò spesso a visitarti.
Buon lavoro

dmonax ha detto...

Lei è lo stesso Paolo Franceschetti che scrive su Altalex?

Allora ho letto un suo articolo riguardante Bankitalia... "La Banca D’Italia, ovvero, il secondo tragico Fantozzi e la corazzata Potemkin", in cui affermava (sue testuali parole) che "la composizione della Banca d’Italia è una “illegittimità costituzionale” pazzesca".

Volevo chiederle se era a conoscenza dell'orribile truffa del signoraggio bancario, e se poteva fornirmi la sua opinione a riguardo.

Grazie e buon lavoro.
Damiano

andrea ha detto...

Un fortissimo in bocca al lupo per questo blog, sperando che continui l'opera del grande collega, suo fondatore, Paolo Franceschetti, nel mettere in luce le vicende che rendono impossibile definire l'italia "un paese normale"
Andrea

Paolo Franceschetti ha detto...

Si sono lo stesso Paolo Franceschetti di Altalex. Il signoraggio penso sia una truffa colossale a danno dello stato. Non sono un economista o un tecnicoperò, e ti rimando, se l'argomento ti interessa, al seguente link: http://www.disinformazione.it/paginasignoraggio.htm

Oppure puoi andare su www.studimonetari.org

Ciao

Anonimo ha detto...

Leggo con grande ammirazione e stima la testimonianza di chi con grande coraggio ha deciso di raccontare cosa accade realmente nel nostro "bel paese". Un augurio di cuore da parte di un giovanissimo collega. Emanuele Sorcetti

Sandro Pascucci ha detto...

Ciao Paolo,
buon lavoro!

Giulia ha detto...

Ho trovato questo blog dopo aver letto la sua lettera aperta a Clementina Forleo. Credo che nel giro di un ora passero' il link a molte altre persone.

Io ho lasciato l'Italia, perche' stanca e amareggiata, due anni fa e vivo in Gran Bretagnia dove lavoro nel campo della valutazione ambientale. Leggo incessantemente tutto cio' che trovo sulla politica del mio paese ma non riesco a trovare la forza per tornare. Il paese dove vivo e' ben lontano dall'essere perfetto ma per una persona che lavora in un settore delicato come il mio e' assolutamente incredibile vedere come il sistema del bilanciamento dei poteri qui ESISTE e impedisce le brutture a cui noi italiani ci siamo abituati (o forse non abbiamo mai visto altro). Vorrei avere il suo coraggio ed essere rimasta. Vorrei poter sedere in un bar con lei e parlare di come si possano migliorare le cose credendoci davvero.

Le mando tutta la mia stima.

Giulia

Anonimo ha detto...

Sono arrivato a leggerVi tramite un commento al blog di Beppe Grillo. Nel 2007 e` incredibile sapere di non sapere.
Da oggi sarete sicuramente un altro appuntamento fisso per reperire informazioni che altrimenti resterebbero nascoste.
Grazie del lavoro svolto e...
a rileggerVi.

Paolo Franceschetti ha detto...

Un grazie a tutti per gli incoraggiamenti, a volte quasi commoventi...

In particolare, Giulia, quello che dici è un motivo per trovare un senso a quello che uno fa.
Ti confesso che spesso il mio lavoro di avvocato mi pare senza senso. E insegnare mi demotiva sempre più, quando vedo che non c'è nessuna corrispondenza tra ciò che uno insegna e la pratica dei tribunali, dove il 95 dei reati cade ormai in prescrizione, in diritto penale. Mentre il processo civile, con le sue lentezze, assicura solo la tutela ai più forti e a quelli che rubano di più, perlomeno nei grandi processi (davanti al GDP, per fortuna, è ancora possibile avere giustizia in termini ragionevoli).

Se verrai in Italia e passi da Roma potremo senz'altro andare a prendere un caffè e parlare di queste cose. I miei numeri, di casa e di studio, sono sull'elenco telefonico e mi puoi chiamare quando vuoi.
Un abbraccio.
Paolo

PS. Il mio non è coraggio di rimanere.
Credo sia destino. UN tempo sognavo di insegnare, scrivere libri giuridici come ho sempre ho fatto, e godermi la tranquillità della cittadina in cui vivo. Mai avrei immaginato di trovarmi in una situazione come questa.
Date le cose di cui mi occupo, penso che prima o poi sarò costretto ad abbandonare la professione, allora mi sono già organizzato per un mio... trasferimento improvviso. :-)
Ma non è coraggio. Lo chiamo destino. E mai avrei immaginato che arei arrivato a scrivere un messaggio come questo in un blog.
Mi pareva fantascienza.

Anonimo ha detto...

salve Dottor Paolo, ho letto oggi il suo articolo nel blog di Grillo e volevo esporimere tutta la mia più sincera solidarietà....
ho visitato adesso il Suo blog e sarò di sicuro un suo "cliente"...
abbiamo bisogno di gente come Lei...
coraggio e che Dio la benedica...

Passini Daniele ha detto...

E' stata una piacevole sorpresa scoprire il suo blog.
Ho letto con attenzione quello che lei ha scritto sui poteri occulti e le loggie massoniche e mi ha colpito il fatto che in questo paese un argomento di prima importanza come questo non sia trattato praticamente da nessuno.
Nel mio piccolo ho deciso di riportare il suo articolo sul mio blog sperando di dare un contributo al diffondersi della verità.
Spero lei visiti il mio blog, io visiterò spesso il suo, e spero soprattuto che non abbandoni la sua "battaglia".
Con molta ammirazione.
Passini Daniele
www.liberareilpensiero.blogspot.com

parvatim ha detto...

persone coraggiose come voi vanno sempre sostenute. un grande in bocca al lupo.

Anonimo ha detto...

Perché non c'é cosa nascosta che non sia destinata a venire alla luce...e cio' che oggi ripetete bisbigliando verra' un giorno gridato dai tetti ! Coraggio, possa per noi tutti quel giorno venire presto !
Mario Vallone - Palermo

fanfara59 ha detto...

Egregio Dr. Franceschetti,

scoprire il suo blog e quello che Lei scrive e pensa, rientra tra quelle (poche) piacevoli sorprese che la vita (ed in particolare quella in questo paese), riserva. L' educazione ricevuta in famiglia (che cerco di trasmettere anche ai miei 3 figli), nonchè una probabile "impostazione" genetica, mi hanno sempre fatto scegliere le strade dell' onesta' e del rispetto verso il prossimo, strade magari più dure, senz' altro meno frequentate ma indubbiamente con dei panorami stupendi, in grado di riempirti il cuore (ma non di certo le tasche). Mi son sempre fatto il c...., negli studi e nel lavoro, e senza mai chiedere alcun "favore", ho ottenuto anche qualche risultato decente. Poi, ad un certo punto della mia vita, ho iniziato a prendere fregature assortite, e, tutto quello che per eccesso di corsa, non avevo ben osservato e ben capito intorno a me, ha cominciato a prendere forma. L' enorme fregatura dagli amici più cari, l' ostilità di mio suovero (magistrato9 che andava ampiandosi, le inspiegabili sentenze di alcuni processi che mi riguardavano, l' esclusione da certi "giri", il mancato rilascio di concessioni pubbliche platealmente dovute, etc. etc., hanno iniziato a delineare la soluzione del "puzzle". La cui immagine si è ancora maggiormente schiarita con la ricerca effettuata nell' unico posto possibile, vale a dire su internet. Ecco che nella mia vita ho capito che ero stato troppo onesto, troppo "regolare" per entrare nel giro che "conta", nel giro massonico. Quando ho letto l' articolo della Harley Davidson, ho provato molte delle sensazioni che ho provato io negli ultimi anni, con particolare riguardo alla totale impotenza riscontrata nel cercare di capire meglio con chi avevo avuto ed avrò a che fare: quando ho cercato le liste degli iscritti in Prefettura e Questura, sono stato praticamente deriso. Credo che anche io il prossimo anno mi comprerò una moto, anche se voglio sperare ancora che, unendo le forze con persone come Lei, sia possibile cavarci qualche soddisfazione. Un cordiale saluto ed i migliori Auguri di un 2008 alla riscossa.

fulvio ha detto...

i migliori auguri perchè la partenza è fantastica...dalla sinistra giovanile di reggio emilia ti aspettiamo per eventuali iniziative al più presto, c'è bisogno di gente che parli di queste cose ma più di ogni altra cosa è importante parlarne, davvero grazie per quello che fai

Paolo Franceschetti ha detto...

Salve fanfara e salve Fulvio.
Allora.
Andiamo con ordine.

Fulvio. Sarò felice di essere invitato a Reggio emilia. I miei numeri sono sull'elenco telefonico.
Il cellulare è 3332888977.

Fanfara.
Capisco la sia situazione. Sai una cosa meravigliosa che abbiamo noi e che "loro" non avranno mai? La libertà.
Che muoia o no, io ho vissuto felice.
E se mi chiami un giorno, potremmo fare una gita in moto insieme.
Che moto hai?

Desassossego ha detto...

Ciao Paolo,
complimenti per il tuo blog e in bocca al lupo per questa avventura. Bello il modo in cui scrivi: semplice, lineare, chiaro, pulito, umile, coraggioso. Oggi pensavo a come fare (in generale) ad esprime un giudizio su una persona. Avevo pensato al carattere, agli amici, al lavoro, agli hobby, alla spiritualità, alla capacità di emozionarsi, alle azioni che compie, ai sogni che ha (...). Non avevo pensato al modo in cui scrive. Paolo, penso che manchi solo la tua foto in ciò che scrivi. Complimenti.
Ti volevo raccontare un'idea/sogno/... che si sta realizzando in questi giorni. Ha a che fare col "macchittelofaffarismo" di cui dicevi nel tuo articolo sulla Harley D. In breve, io penso che il terreno vada in qualche modo preparato. Che non tutti siano in grado di recepire certi messaggi perchè magari non hanno in quel momento orecchie adatte e che quindi è anche un po' (poca poca però!) colpa di chi invia il messaggio se il ricevente non intende. E' evidente che il Potere utilizzi principalmente la guerra al Libero Pensiero per mantenere appunto il potere. Sarà una banalità ma mi sembra criminale costringere milioni di persone ai caselli autostradali (oltre alle dosi quotidiane sul raccordo) o le domeniche al centro commerciale per non parlare di quel che ci propina normalmente la TV. Bando alle ciance. L'idea (non nuova) è questa. Con due amici abbiamo trovato un filosofo e un osteria. Il 19 gennaio facciamo una serata Caffè Filosofico (con cena)a Genzano di Roma. Il posto purtroppo è piccolo per cui ci tocca limitare gli inviti. Si ritrovano presso l'osteria delle persone; le persone trovano un argomento e lo affrontano in modo "filosofico". Il filosofo appunto sarà il facilitatore della discussione, cercando di stimolare il ragionamento e la disussione Civile (sic!). Le regole: 1)come si può Pensare qualsiasi cosa, si può (e si deve) poter parlare di qualunque cosa, 2) cortesia e buona educazione (no al Talk Show!), 3) non deve essere una conferenza, 4) no gara di citazioni.
Conclusione:
- vorremmo aprire un mini palestra per il pensiero,
- vorremmo creare un terreno fertile per contrastare il "macchittelofaffarismo"
- vorremmo iniziare una micro rivoluzione.
- vorremmo vedere tanti Caffe Flosofici non mondo e tante micro rivoluzioni!
Se non hai altri impegni mi farebbe davvero piacere che tu partecipassi a questa serata e/o a una di quelle che (spero) seguiranno. Un caro saluto
Gianni

Anonimo ha detto...

Parlare di Ustica, della Moby, di potere occulti è necessario.

Grazie per aver reso pubbliche le sue idee ed aver messo in discussione questo MARASMA ITALICO.

Ammettere che non sono la sola a pensarla in questo modo mi rende felice un lato:
NON SONO L'UNICA AD AVER CAPITO CHE C'E' QUALCOSA DI MARCIO,
CHE VOGLIA SAPERE DUE RIGHE DI VERITA';
dall'altro lato invece sono triste:
SE CHI DOVREBBE PARLARNE VIENE MESSO A TACERE, VUOL DIRE CHE QUESTI POTERI ESISTONO VERAMENTE.

MA CHI VUOL LOTTARE, PUO' SOLO ANDARE AVANTI CON GRINTA E SORRISO, PERCHE' CONSTATATO CHE "I POTERI" ESISTONO VERAMENTE CHE SENSO HA CEDERE PER DEBOLEZZA?

Ad un 2008 che porti un pò di giustizia anche a chi non vuole far parte degli "iniziati", a chi rinuncia al dio denaro e a tante altre cose: informazione, libertà, possibilità lavorative COMPRESE.

Anonimo ha detto...

GRAZIE SIGNOR FRANCESCHETTI :)

Paolo Franceschetti ha detto...

Per desassossego...
vada per il 19. Salvo imprevisti cerco di esserci. Ci sentiamo il giorno prima però. Come avrai capito la mia vita in queste ultime settimane (dall'articolo sul mostro di firenze, per la precisione) è "leggermente" (ma proprio leggermente) incasinata e soggetta ad imprevisti.

Per anonimo. Si. Questi poteri esistono. Finchè conduci la vita della maggioranza delle persone puoi non accorgertene.

Ma se un giorno te li trovi davanti.... si... decisamente esistono. E sono ben superiori a qualunque immaginazione.

Quello che ho scritto nel mio articolo sull'harley davidson è tutto vero.
E credimi, ti svegli ogni giorno e speri di aver avuto un incubo.
Talvolta discuti con perosne scettiche, che non vogliono vedere o capire. E mentre discuti ripeti a te stesso che vorresti che avessero ragione loro.

Anonimo ha detto...

paolo, sono una persona che la pensa come te, anche se per fortuna non così esposta (spero), mi chiamo Francesco, giusto perchè non voglio essere totalmente anonimo (è più veloce postare commenti in questo modo...)
Tutto quello che dici e che hai scoperto sò che è vero, io mi sono trovato a conoscere un figlio di un massone (straniero), il quale, quando ha scoperto la vera "vita" del padre ha cambiato sia il nome che il cognome nei propri documenti di identità.
Poi un giorno scoprii casualmente, parlando con persone che vivono a stretto contatto con ragionieri d'altissimo livello e banchieri d'alto rango, che mi dissero che il nostro debito pubblico è gestito dalla Deutsche Bank... e che per merito loro che siamo entrati nell'euro...
Potrai immaginare da solo (visto che sei già molto allenato) le conseguenze o la facilità che possono avere quelli della Deutsche Bank di "controllare" la politica del ns paese, visto che le scelte (dure) prese per mettere a posto i nostri conti sono sempre tutte sulle spalle dei cittadini "normali"...
La stessa Deutsche Bank è controllata da una setta teutonica (massonica) della quale ha fatto parte anche Hitler (avete presente il simbolo della croce nera? Quella del Barone Rosso...)
Quindi si potrebbe dedurre che i seguaci di Hitler o quelli della stessa massoneria avrebbero vinto la guerra... (in un modo molto più furbo e senza colpo ferire...)

Forse ti avrò detto cose che sai già, questo vorrebbe essere il mio piccolo contributo al tuo lavoro.
Anch'io da quando mi sono trovato di fronte a queste realtà soffro di "incomprensioni" da parte di chi mi sta proprio più vicino.

Forza Paolo che non sei solo (però mi raccomando sta in occhio), il tuo blog funziona
ed il signor Grillo (o il suo staff) non hanno mai risposto alle mie lettere... mai.

un saluto

Anonimo ha detto...

Mi permetto, da collega (avvocato anch'io), di darti del tu. Per congratularmi - con una sincerità che le parole esprimono solo in parte - per le emozionanti pagine del tuo blog, che ho già aggiunto ai miei "preferiti". L'incontro con persone coraggiose come te è uno straordinario sprone a non mollare. Un caro saluto ed i migliori auguri, non solo per il nuovo anno.

Desassossego ha detto...

Qualche considerazione su Grillo e sul chiamiamolo
"Popolo degli Indignati"
(anche Partito potrebbe andare...) di cui Grillo sembra essere Presidente.
Cosa produce?
Costernazione, Rabbia, Urla, V-Day, Acidità di stomaco, ... che altro?
Aldo Fabrizi lo avrebbe spiegato in modo più eloquente.
Indignarsi di fronte a una notizia di malasanità, malapolitica, malaqualcheccosa è come favorire in qualche modo un processo di metabolizzazione di questo mostro che ci circonda:
è come se mangiandone un pezzettino ciascuno, pian piano acquisissimo Immunità o meglio Insensibilità(*) e diventassimo parte di lui... Grillo mi fa paura certe volte! Non penso la sua sia la strada giusta. Mi piace di più la strada proposta da Paolo: spesa in prima persona, con determinazione e intelligenza ma sempre con eleganza.

Forse non è per tutti ma indignarsi e basta è troppo poco.
Raccontare in giro che esiste questo blog forse è un modo per "Contagiare" quante più persone possibile. E forse anche per proteggere in qualche modo Paolo e farlo sentire meno solo!

Buon Anno a tutti

(*)
The Child is gone
The Dream is gone
And I have become
Confortably Numb

Il Bambino è cresciuto
Il Sogno è finito
ed Io sono diventato
Piacevolmente Insensibile

Pink Floyd (The Wall)

Paolo Franceschetti ha detto...

Rispondo a tutti uno per volta.

Grazie Francesco.
No, l'informazione che hai dato non la sapevo. Quindi ti ringrazio.

Desassosego:
Quanto a Grillo... il fatto che non parli volutamente di certi argomenti, non significa che non dica cose giuste, in fondo, Condivido quasi tutto quello che dice, in realtà.
Il problema è quello che NON dice.

E ti ringrazio tanto di quello che dici. E hai ragione. Non solo parlare con voi mi fa sentire meno solo, e dà un senso a quello che faccio, ma sicuramente l'aver pubblicizzato molto certe informazioni e documenti che ho, mi ha senz'altro protetto.

Grazie

barz ha detto...

Carissimo Paolo,
dopo tanto peregrinare credo di aver trovato un ottimo lido nel tuo blog.
Se si può fare qualcosa per questo paese conta pure sulla mia disponibilità.
Sono di Roma e mi piacerebbe imparare qualcosa e mettermi a tua disposizione per scavare nel marcio. Non so come iniziare per questo accetterei l'invito del caffè anche se era rivolto ad un altro!
Mettiamoci in contatto in qualche modo.
Saluti
Marco

Anonimo ha detto...

Caro prof. Paolo,
complimenti per il suo coraggio ed ancora di più per la sua intelligenza critica che sta alla base di tutto ciò che scrive che con estremo diletto mi sono ritrovata a leggere. Nonostante i miei 27 anni mi sono già trovata faccia a faccia con quel marcio rappresentato dai legami tra finanza, politica, mafia e società segrete un pò per curiosità, un pò per lavoro (sono una giornalista) e quello che più mi fa ribrezzo è l'assoluta noncuranza di molti operatori dell'informazione rispetto a questi argomenti, trattati sempre e solo in superfice in nome di un "garantismo" che maschera nel nostro paese i più atroci atti criminali. Mi conforta leggere i commenti di quanti abbiano deciso di andare a fondo a determinate questioni...ciò vuol dire che non siamo soli.
Un forte in bocca a lupo
Mariangela

Anonimo ha detto...

Caro Paolo,
da una persona libera ed indipendente come lei, attendiamo fiduciosi un commento - e, magari, un link - sul progetto PROTOCOLLO C3, da noi ideato e descritto nel sito www.protc3.org.
A presto!
ASSOCIAZIONE PROTOCOLLO C3

Anonimo ha detto...

Avvocato, ho letto al volo, e dovrò rileggere con calma, il suo report sulla massoneria, credo di aver trovato finalmente quelle parole di verità che sostanzialmente conoscevo, m aver chiariementi è ottima cosa.
Le banche sono il cruccio, diciamo così mio e di mio marito, il coordinatore della delegazione lazio-Nord di Adusbef, impegnato nella veste di tecnico legale bancario in una estenuante lotta in difesa delle vittime di questi mostri, e come tale utente di Altalex con tutto il so staff

Sono contenta di aver trovato questo sito .
un cordiale saluto e auguri di buon lavoro
da

Marista Urru

Anonimo ha detto...

Abbiamo scoperto il tuo Blog, complimenti perchè è chiaro e tratta argomenti di cui ne sentivamo il bisogno.
L'esigenza di riappropriarci del fare politica cessando la delega ci ha spinto a dar vita ad una Associazione. Vorremmo ospitarti nella nostra Città (GROSSETO) per una iniziativa pubblica che tratti temi riguardanti la Massoneria o il Signoraggio. Come possiamo fare per contattarti, farci conoscere e concordare l'eventuale tua presenza?
Tania e Maurizio

Paolo Franceschetti ha detto...

Salve a tutti.

Devo rispondere a molte persone allora andiamo con ordine.

Associazione di grosseto:
Per contattarmi i miei numeri sono sull'elenco.
Poi c'è la mail "delfino-rosso@hotmail.it" e poi ci sono i cellulari. 3332888977. 3939520113
Se non rispondo al primo colpo non ve la prendete. Talvolta sono in moto, o sto ad una altro telefono, o dormo... :-)
Chiamate preferibilmente il pomeriggio dei giorni lavorativi.
A presto.

Per Barz. Mi fa molto piacere che ci sia qualcuno che vuole scavare nel marcio e fare qualcosa.
In futuro chissà che non si faccia qualcosa.
Il punto però è che io ho aperto questo blog un po' per caso. Vero è che da anni collaboro con Solange Manfredi, che ha qualche "problemino" con i poteri occulti, ma per ora il mio lavoro si limita a questo blog, e altro non faccio che questo, ovverosia informare. O meglio, condividere quello che so, perchè questi poteri occulti io li devo ancora capire a fondo.
Una cosa che puoi fare, senz'altro, è leggere e informarti. Quello è il primo presupposto per capire qualcosa.
Ci sentiamo via mail.

Quanto al protocollo C3. Lo potrò leggere con attenzione solo da mercoledì della prossima settimana. Da una prima occhiata mi sembra interessante.

Ciao a tutti.

paolo ha detto...

Grazie per il tuo impegno: e' per merito di gente come te che la conoscenza puo' raggiungere piu' vaste platee.

Non vedo tra i links che proponi quello di luogocomune.net; se non hai mai avuto occasione di visitarlo ti invito a farlo, ne vale la pena e gli argomenti trattati hanno diversi punti in comune coi tuoi.

In bocca al lupo per il blog e grazie ancora del tempo che vi dedichi.

Paolo Lembo

Anonimo ha detto...

Gentilissimo Avvocato

Paolo Franceschetti

Molto interessante il Suo Blog.

Le chiedo gentilmente di ospitare questo mio piccolo pensiero.

.....Vivo da sempre in una regione l' Emilia Romagna la quale (secondo il mio modesto parere) è lo specchio preciso di ciò che rappresentano i poteri, con la differenza che poi non sono tanto occulti...anzi visibilissimi, cosi visibili che nessuno li nota più.

Ora lo stesso schema è nazionale........dove sono le bandiere della pace?(ora i soldati di colpo hanno funzioni di pace),i Sindacati, le manifestazioni in piazza...le numerose comitive con le grancasse urlanti? Le trasmissioni con critiche accesissime su ciò che non funziona? tutto tace...tutto va bene...certo!...le pecore ora stanno nell'ovile ...ma poi ciclicamente il recinto tornerà ad aprirsi ed il pastore le guiderà sui grandi pascoli (piazze)...attendiamo solo che al pastore gli si tolga lo scettro ed allora eccole cosi numerose e impavide trottare e ritornare a belare, espandersi ai quattro venti e belare, belare (al lupo!).
Questa è la sintesi, questo è il motivo della grande forza di questi poteri...avere grandi armenti.

P.S. Pure io sono un motociclista, ma non rischio l'incidente (per ora).

Grazie

Mario Giovanetti

fanfara59 ha detto...

Bene, Paolo (se sei daccordo ci diamo del tu, in primis perchè son più vecchio e poi perchè mi chiamo Paolo anch' io), ho ritrovato il mio post e sono sereno.

Moto attualmente non ne ho, perchè è un lusso che con 3 figli in "carico" non posso permettermi (ma prima o poi mi voglio ricomprare una BMW!).

Ti sto per inviare una mail personale.

Un abbraccio.

Anonimo ha detto...

chiedo scusa ma vorrei sapere perchè occorre inserire i caratteri indicati sopra la casella verifica parola per lasciare un commento.
Grazie

Anonimo ha detto...

In bocca al lupo... anche se qui c'è poco da scherzare

fanfara59 ha detto...

Caro Paolo,

ho provato a mandarti un MP all' indirizzo che hai postato "delfino-rosso@hotmail.it" ma ho ricevuto risposta di errore per mail box non disponibile.

Attendo indicazioni. Grazie.

Paolo Franceschetti ha detto...

Il blogo chiedere di inserire le lettere probabilmente per evitare messaggi ad opera di macchine automatiche. Credo...

Per quanto riguarda il mio indirizzo, il punto è che il trattino deve essere basso e non medio. Cioè non è delfino-rosso ma delfino_rosso.

Attendo la mail allora

Lestaat ha detto...

Sono basito.
Non me ne voglia, ma un avvocato che fa il suo mestiere di questi tempi non può lasciarmi di stucco. Perchè in fondo di questo si tratta no?
Fare la propria parte per vivere bene e in pace con se stessi in questo mondo. Non voglio assolutamente sminuire nè il suo evidente coraggio, nè la qualità di ciò che fà ma penso che in fondo sia davvero soltanto un fare la propria parte, e dovrebbe essere la normalità trovare avvocati, giudici, medici o qualsiasi altra cosa, come lei.
Io sono un semplice programmatore, comunista a mio modo, anarchico nell'animo, egoista per piacere, e la mia parte la faccio con le sole forze della mia voce e del mio pensiero, mio malgrado, con chi mi circonda e rispettando quella giustizia profondamente radicata in me dai miei genitori.
Avrei voluto fare molto di più ma l'incoscienza dei vent'anni mi ha allontanato dall'università e non nascondo che spesso in passato sono stato sul punto di scappare da questo paese, me lo lasci dire, di merda. Ciò che mi ha frenato è stato l'avvento di internet, che con la sua unica e reale pluralità permette di comprendere meglio il quadro generale della nostra società, tutta la società occidentale. Il quadro è ben misero e triste purtroppo, e andarsene significa soltanto passare da un problema all'altro, ma, come dimostra anche questo blog, una porta è stata aperta, una falla nella diga, che man mano si allarga, almeno nelle mie speranze. Grazie Sig. Franceschetti, di far parte di quel mondo di persone "che pensano di poter essere vive e felici, solo se lo sono anche gli altri".
Se dovesse capitare a Perugia, le va una Guinness?

Lestaat

(ovviamente è uno pseudonimo, non per restare anonimo, ma è ormai il MIO pseudonimo internettiano da sempre)
PS
Federico Angeletti
uno qualunque.

Paolo Franceschetti ha detto...

Lestaat dice bene.
Lei scrive che quello che faccio "in fondo è davvero soltanto un fare la propria parte, e dovrebbe essere la normalità trovare avvocati, giudici, medici o qualsiasi altra cosa, come lei".

Ha centrato un punto importantissimo.

Quando in studio mi capitò il caso "Manfredi" lo accettai, intuendo ovviamente che sarei andato incontro a dei casini.
Poi, parlando con amici e colleghi, vennero fuori aspetti che non avrei previsto di questa faccenda:

1) molte persone, amiche e colleghi, dissero che Solange era matta e si inventava tutto. Ovviamente non consultavano i documenti che avevo, non sapevano neanche cosa fosse la massoneria, ma la matta era Solange. Qui viene fuori il primo paradosso dell'anti complottista: immaginare un complotto dei complottisti per inventarsi un complotto che non c'è. Immaginare cioè che una persona venga dal Nicaragua, falsificando migliaia di documenti, per ottenere una cosa incomprensibile, poi, visto che sono un normale avvocato di provincia con qualche pubblicazione all'attivo, e non un personaggio tale da giustificare una simile macchinazione ai miei danni.

2) Molti miei colleghi si sono disinteressati alla faccenda, o hanno detto "chi te lo fa fare".
a chi mi diceva chi me lo fa fare rispondevo "guarda che faccio l'avvocato, non il macellaio. Quindi me lo fa fare il mio lavoro".

In pratica, la maggioranza dei miei colleghi preferisce occuparsi di incidenti stradali e sfratti, ma non di queste cose.
Che è un po' come se a un meccanico di 500 gli proponessero di imparare a riparare una rolls royce e dicesse "no, mi interessano solo le 500" o a un medico che gli venisse proposto di curare un tumore dicesse "mi interessano solo i raffreddori; anzi, sai che ti dico? Secondo me il tumore neanche esiste, e se quello muore è morto di vecchiaia, o per i
troppi raffeddori".

Per non parlare dei poliziotti e delle autorità che si sono disinteressate al caso. Salvo alcune eccezioni, quasi tutte troppo occupate a dare multe per eccesso di velocità o a firmare verbali per furti di borsette, che scendere a fondo in una cosa simile.

Infatti io non sono tra quelli che dice che viviamo in una società di merda. Penso che viviamo in una società che è lo specchio di quello che siamo.

Ricordo che quando avevo ventincinque anni stavo con una ragazza che vinse con una raccomandazione un concorso. Lasciò il posto che aveva "vinto" per fare un concorso a Verona, in una città più pulita, dove vinse il concorso solo con le sue forze.

All'epoca non mi rendevo conto di quanto fosse importante il suo gesto. E di quanto fosse giusto.
Neanche mi rendevo conto della gravità delle affermazioni di tutti quelli attorno a lei, che le dicevano che sbagliava perchè lasciava un posto comodo per uno scomodo.
Sotto sotto la ammiravo, e la appoggiai. Ma non compresi fino in fondo la correttezza della sua scelta, che oggi, dopo diciassette anni, mi è ancora più chiara.

Quindi non faccio la predica a nessuno. Abbiamo la società a cui contribuiamo tutti noi, me compreso, che ho votato diverse volte Pannella per poi scoprire che aveva candidato nelle sue liste nientemeno che Gelli.

Lestaat ha detto...

Rinnovo la mia simpatia per lei e la ringrazio per la risposta assolutamente inaspettata.
In quanto ai complotti, beh...
Diciamo che al contrario di quanto lei dice:
"Infatti io non sono tra quelli che dice che viviamo in una società di merda. Penso che viviamo in una società che è lo specchio di quello che siamo."
io penso che viviamo in una società che è lo specchio di quello che ci hanno spinto ad essere.
Perchè con le false religioni prive del significato autentico e chiaro che per l'umanita hanno sempre avuto, con i mezzi di comunicazione di massa fino a ieri e per 100 e passa anni nelle mani di chi il potere lo ha ben saldo nelle proprie mani, con l'imposizione del denaro come unico metro di misure del "valore" delle cose, non credo che si sia lasciato davvero l'essere umano "crescere" secondo la propria natura.
Quando la verità la sanno in pochi, non esiste un opinione, un idea e un ideale di vita che sia degno di questo nome, esistono solo false aspettative di mediocrità indotta.
La speranza è la sola cosa che ci resta insieme a quell'amor proprio che fa di un consumatore, una persona.
Grazie ancora,
Lestaat

Anonimo ha detto...

http://www.lavocedellevoci.it/inchieste.php?id=117

marianna_meo ha detto...

sono una sua studentessa... forse solo ieri ho capito quanto preziosa sia la sua presenza nella nostra scuola... perchè in ognuna di queste ci dovrebbe essere un docente che non ci prenda in giro ma denunci il problema della disinformazioni e ci insegni qual'è davvero il problema della giustizia italiana... a noi che SOGNAMO farvi parte e che crediamo nella stessa!!!!!
Davvero.... GRAZIE!!!!!!!!!!!!!!!

Solange Manfredi ha detto...

Cara Marianna,
prima di manifestare tutto questo entusiasmo per il tuo Professore aspetta di vederlo arrivare in moto! :-)))))

P.s Scusa, hai ragione, ma mi diverto tanto a prenderlo in giro e...non ho saputo resistere.
Un saluto

Anonimo ha detto...

Ho scoperto da pochi minuti il suo blog, ritornerò e lo segnalerò. Sono ormai nella terza età, il mondo in cui credevo mi è crollato addosso dopo aver seguito una conferenza dell' avv. Della Luna sul signoraggio.
Sono stato parecchi mesi nel dubbio che fosse una panzana, ora mi sono ricreduto, continuo a cercare di capire come si potrà mai uscire da questa schiavitù. Abbiamo bisogno di gente che ci sappia guidare per cercare, almeno a piccoli passi, di cominciare a rispondere a chi vuole tenerci schiavi. La proprietà della Banca d'Italia è per esempio una delle cose da seguire, vedi Legge 28 dicembre 2005, n. 262.
Pino

Paolo Franceschetti ha detto...

Caro anonimo....

io non sono nella terza età ma ho 43 anni. E il mondo mi è caduto addosso diverse volte in questi ultimi 4 anni.
Tanto che oramai ci ho fatto quasi l'abitudine...

Guardi... mi domando anche io come si può uscire da queste situazione... E la risposta che mi do è, purtroppo, che non si può.

Per fare un parallelo... è come se nel medioevo qualcuno avesse parlato dell'illegittimità della monarchia e avesse detto che la teoria del diritto divino a regnare è un idiozia.
Probabilmente sarebbe stato preso per matto e le sue idee sarebbero state accolte da pochissime persone.

Ecco. Noi che ci occupiamo di signoraggio, potere della banche centrali, e massoneria (tre argomenti che non possono essere compresi appieno senza capire gli altri, perchè sono correlati tra loro in modo strettissimo) siamo come quei primi pionieri...
Tuttavia è importante anche il lavoro che facciamo noi.
Qualcuno deve pur cominciare...
Pascucci è stato uno dei primi a parlare di signoraggio in rete, se non erro. Ora sono seguiti a ruota altri.
Disinformazione tra i primi a parlare di nuovo ordine mondiale.
Pochi ancora sanno cosa è il nuovo ordine mondiale... quando la maggior parte della gente lo avrà capito saremo ad un buon passo avanti.
Quindi, rimbocchiamoci le mani e andiamo avanti.
E grazie a Dio che c'è gente che alla sua età ha ancora la forza di cambiare opinione e non rimane arroccato alle sue idee solo perchè oramai ci crede da decenni.

Solange Manfredi ha detto...

Caro Anonimo,
come dice Paolo, la cosa che possimo fare oggi è cercare di spiegare i meccanismi e cosa sta succedendo, al di là della voluta ed attenta disinformazione con cui veniamo bombardati tutti i giorni.
io e Paolo abbiamo scritto due articoli sul problema di Banca D'Italia (http://www.altalex.com/index.php?idnot=37819, http://www.altalex.com/index.php?idnot=37581 ). Nei prossimi articoli approfondiremo sul blog il problema bancario (non solo italiano), anche in questo caso cercando di metterne in evidenza i meccanismi.
Un saluto

Anonimo ha detto...

Egregio Professore
Ho letto gli articoli che Lei e la Sua collaboratrice e collega avete scritto su questo blog prima con curiosità e via via interesse non nascondendo che quanto da voi riportato mi abbia in parte turbato ed in parte sconcertato.

Io non conto nulla e quindi il mio intervento non aggiunge nulla alla discussione e forse è privo di ogni interesse perché non sono massone né appartengo a una qualsiasi categoria sociale o politica di qualche rilievo.
Riconosco pure di non essere particolarmente dotato e forse è per questo che non conto nulla ma abusando della Sua pazienza e gentilezza vorrei porLe una domanda.
Dopo aver letto praticamente tutto ciò che è stato scritto, commenti compresi, mi sembra di aver capito che a Lei prema inquadrare il problema dell’associazionismo segreto nell’ordinamento giuridico e mi domando perché?

Cerco di spiegarmi meglio: se l’associazionismo segreto è il padre fondatore dell’Italia unita e di molte altre nazioni moderne e di conseguenza l’autore delle relative costituzioni che importanza può avere inquadrarle dentro una costruzione che loro stessi hanno fatto?...
Sono loro i geometri del diritto che lo hanno costruito no?
La legge è fatta dagli uomini e non potrà mai cambiare ciò che è della natura dell’uomo.

La carboneria è stata fondata con uno scopo politico: l’unità d’Italia, mentre la società dei calderai è stata fondata per stroncare la carboneria (un po’ la stessa funzione che hanno i servizi segreti di stato di tutte le nazioni).
Entrambe erano società segrete: una ambiva alla libertà dalla tirannia straniera l’altra al mantenere lo stato delle cose e soprattutto le proprie posizioni di potere.
Il problema non era la società segreta in se ma l’obiettivo che si erano poste.
Vede, scusi se mi permetto di precisare qualcosa che certamente già conosce, una delle tesi della pansofia, tanto cara ai rosacruciani, è quella delle “grandi corrispondenze”. Teoria che oggi è il futuro prossimo della Fisica già indicato da Einstein, ossia scoprire l’equazione che lega tutti i campi della fisica e quindi il sistema che regola l’universo.
Ebbene secondo le grandi corrispondenze il macrocosmo (il mondo) corrisponde al microcosmo (l’uomo) e quindi per capire il sistema dei poteri forti che regolano il mondo basta capire le spinte che animano l’uomo.
Perdonate il mio modo di esprimermi al quanto limitato e semplicistico per i motivi già spiegati in premessa ma credo che nessun sistema di potere potrà mai varare una legge che possa minacciarlo abbassandone la risposta immunitaria.
Se poi a costruire l’ordinamento sono stati questi abili muratori è impensabile che ne minino la stabilità perché possa crollare su di loro.
Il sistema (l’elite che comanda) tutela se stesso così come ogni organismo vivente reagisce ad una minaccia perché l’imprinting della vita è l’autoconservazione.
Quindi alla fine le richiedo vuole veramente imbrigliare nel loro ordinamento giuridico i poteri forti?... Io credo che il loro ordinamento giuridico non sia migliore dei poteri che lei vorrebbe fossero regolati. La legge dell’uomo non è migliore dell’uomo perché è una sua costruzione che le “corrisponde”.
A mio modesto parere il loro ordinamento al massimo può prendere atto dei poteri forti e legittimarli… che di fatto non cambierà proprio nulla.

Ed ora vado oltre ogni intollerabile impudenza ma prego di scusarmi perché proprio io non ci arrivo alle cose e prima dei poteri forti a me già ha fatto torto la natura dandomi questa testa, ma lei stesso a quanto leggo appartiene ad una elite no?... Professore universitario, Ordine degli Avvocati non è già questo appartenere a centri di potere autoreferenziati?...
I concorsi e gli esami per l’accesso a queste carriere sono fatti dalle elite stesse, quindi, sembrano più cooptazioni che concorsi no?

E infine un’osservazione circa la Sua fiducia nella rete.
Internet è sempre una loro costruzione, non la controllano ma la possiedono. I poteri forti grazie solo a questo blog sono in grado di entrare nella sfera privata di ognuno di noi… dentro i nostri computer e non solo purtroppo.
Anzi forse Le sarà capitato di aver la sensazione alle volte che qualcuno abbia usato il suo pc?... Non Le è mai sembrato alle volte che il suo pc rispondesse ad altri oltre che a Lei?...
Quando spedisce o riceve una mail si è mai chiesto a quale altro indirizzo è giunta copia del contenuto?

Giocano con le debolezze umane sanno come corromperci come manipolarci e prima fra tutte le debolezze è la vanità.

Massoneria è la soddisfazione di aver superato un esame, l’orgoglio di aver avuto una promozione, di avere molti amici, la considerazione della gente, la stima dei colleghi, la serenità economica, la convinzione di aver ottenuto tutto questo per i nostri meriti… ma sarà proprio così?
Non saranno tutti livelli o gradi posti da loro per una lunga iniziazione che gli aiuti a scremare i migliori?... I più affidabili?...

Forse sono paranoico ma la massoneria non è anche paranoia?...

Un cercatore ancora lontano dalla Verità.

Paolo Franceschetti ha detto...

Caro cercatore lontano dalla verità... lei è un massone, o ragiona come un massone. :-)
Il che non è un insulto ma un complimento perchè le migliori menti della storia sono massone, e sono loro che governano il mondo.

Vado a risponderle...

Io non combatto la massoneria. In un mio scritto che pubblico su questo blog fra pochi minuti, ho ben evidenziato che tutto ciò che siamo, nel bene e nel male, lo dobbiamo alla massoneria. Sono loro che hanno fato la storia di questi ultimi secoli, e se non era per loro ancora eravamo al tempo delle monarchie.

Quello che combatto, casomai, è il segreto con cui operano. In una società veramente democratica le organizzazioni segrete NON devono esistere.
Anche perchè il primo presupposto perchè il popolo possa governare è che sia informato di ciò che succede ai massimi vertici.
Il che oggi non avviene.

Il paradosso della massoneria è che per combatterla basterebbe semplicemente applicare alla lettera quelle costituzioni che loro stessi hanno scritto (costituzione americana e italiana in primis).

Poi lei scrive: "lei stesso a quanto leggo appartiene ad una elite no?... Professore universitario, Ordine degli Avvocati non è già questo appartenere a centri di potere autoreferenziati?...
I concorsi e gli esami per l’accesso a queste carriere sono fatti dalle elite stesse, quindi, sembrano più cooptazioni che concorsi no?"

In parte ha ragione. Faccio parte del sistema, come tutti.
Ritengo che dall'impiegato, al presidente Prodi, dai miei colleghi, al giudice che mi inviò la lettera di condanna a morte, si faccia tutti parte del sistema.

Infatti da un po' di tempo faccio l'avvocato con meno convinzione. Mentre faccio con più convinzione questo lavoro di informazione...
Che proprio per essere al di fuori del sistema non è nè retribuito nè mi da onori o altro. Casomai un bel po' di guai, a parte una harley davidson nuova, come ho scritto in un articolo.

Quanto al fatto che il mio Pc sia controllato non ho ho dubbi su questo.
Sono controllato anche nelle telefonate e in tutto il resto.
Ma il segreto per non temere i controlli è non aver nulla da temere.
Le dirò che sono entrati in casa mia anche diverse volte. E una volta (perlomeno) sono entrati nel mio studio legale perchè abbiamo trovato la porta sfondata.
Cosa sono entrati a fare non si sa.
E non mi interessa.
Chiunque può sentire e vedere tutto ciò che faccio. I miei amici, la mia ex fidanzata, i miei familiari, non hanno alcun problema ad essere controllati.

E il problema è risolto. :-)

maria.v ha detto...

Salve, sono una studentessa di Roma molto interessata a questi temi. Non mi permetto di partecipare attivamente alla conversazione, ma il fatto che la mia formazione sia all'inizio non mi impedisce di apprezzare il vostro lavoro.
Grazie

Anonimo ha detto...

Paolo, sei un grande. Continua così, ti seguo con molta stima e con grande affetto.
Marco

Paolo Franceschetti ha detto...

Ciao Maria.
Benvenuta nel Blog.
E ciao Marco.
Scommetto che sei Marco di Teramo.
Ciao

Giacomo ha detto...

Ciao Paolo,
ammiro il tuo coraggio e spero che la fortuna non ti abbandoni mai.
Dai tuoi articoli letti su Disinformazione.it concordo sul fatto che la massoneria sia stata l'artefice dei cambiamenti epocali degli ultimi 3 secoli, anche se però bisogna dire che sulla scienza rimane un po' riluttante all'idea di donare al popolo il vero fuoco di Prometeo, ovvero di Nikola Tesla. Ti suggerisco infatti di approfondire la tematica degli intrighi internazionali volti a nascondere la scienza dell'etere e dell'elettropropulsione di Tesla, la quale potrebbe nel men che non si dica risolvere i problemi energetici dell'umanità per sempre. I libri di riferimento a livello planetario sono: Pentagon Aliens; Occult Ether Physics; Occult Ether Dictatorship. Autore: William Lyne.
Se al tuo background sulla massoneria manca qualcosa Lyne è l'unico che possa dirti qualcosa di più su ciò che è stato negato all'umanità intera riguardo alle grandi scoperte scientifiche di Nikola Tesla

Paolo Franceschetti ha detto...

Grazie Giacomo

terrò conto di ciò che dici.
Al mio background manca molto più di qualche cosa. Mancano una marea di informazioni e mi posso considerare un neofita.
Ti ringrazio.

Anonimo ha detto...

Ciao Paolo, sono Marco (non sono di Teramo, però, bensì di Milano) e ti ringrazio per avermi accolto nel blog. Ora mi sono letto quasi tutti gli articoli e tutti i post e vorrei fare alcune personali considerazioni. All'inizio la mia stima era basata più che altro sul tuo coraggio e sulla tua lucida visione che traspaiono evidenti tra le righe un po' ovunque, ora invece si basa anche sulla profonda convinzione che tu stia svelando una realtà a molti ancora ignota. Per questo ti ringrazio e anche per aver aperto il blog, che mi permette di entrare in contatto con molte persone che si sono finalmente svegliate, come me, e per il tuo esempio che dimostra la possibilità di vivere in maniera pulita, onesta e trasparente. Hai fatto bene ad aprire il blog e condividere con molti quello che sai anche perché così ti tuteli sempre di più. Di questo mi rallegro perché le persone come te vanno salvaguardate: la vostra opera è uno dei beni più preziosi per l'umanità. L'evoluzione dell'umanità potrà aver luogo solo se e quando non ci saranno più società segrete e poteri occulti, ma vera libertà, onestà e assoluta trasparenza in ciascun uomo. Concordo pienamente con te sul fatto che la massoneria ha svolto un ruolo importante nella storia, ma ora è giunto il momento di far cadere tutte le maschere, le coperture e i segreti. Che tutti sappiano, il più possibile. Sono fiducioso che ci riusciremo, non so bene come ma finché al mondo esisterà anche solo una persona come te e come molti frequentatori di questo blog, la verità non potrà essere cancellata. Certo è una strada lunga, faticosa e piena di pericoli, tu stesso ricevi minacce di morte, molti altri di noi vengono però "uccisi" quotidianamente in varie maniere, meno cruente ma non meno potenti, chi col mobbing, chi con l'isolamento, chi con la derisione e lo scetticismo, chi con il menefreghismo... io stesso da una cara amica sono stato apostrofato di "donchisciottismo" non appena mi sono avventurato a parlarle di massoneria. Non mi scoraggio per questo, conduco le mie battaglie silenziose, ben conscio che forse gli altri che si sono adeguati al sistema meglio di me vivranno molto più a lungo, ma non voglio barattare con niente al mondo la mia libertà di pensiero e la mia coscienza di uomo libero. E ora che schedino anche me, mi controllino pure ufficio, posta e computer, se hanno del tempo da perdere. Non ho niente da nascondere neppure io.
Un caro saluto a te, Paolo, e anche agli eventuali controllori occulti.
Marco 66

P.S. Per Giacomo. Sono un ingegnere, mi interessa molto questa storia di Nikola Tesla, anche perché non è che al Politecnico di lui ci abbiano parlato molto. Hai qualche sito da segnalarmi per approfondire la questione, oltre ai libri che hai citato (e che per ora non so dove procurarmi)? Grazie in anticipo.

Giacomo ha detto...

Ciao Marco,

Piacere di fare la tua conoscenza.
Capirai presto perchè sia così importante la figura di Tesla nel nostro presente, che aimè, dovrebbe già essere il nostro futuro, se le idee malsane della scienza Illuminata non avessero contaminato l'intero scenario accademico, occultando per più di 100 anni la vera scienza, la Scienza dell'Etere, quella scienza da tutti sbeffeggiata, ma in cui lo stesso Relativista Einstein credeva, ma che abbandonò per suggerimento dei suoi padroni Illuminati.
Vai sul sito www.scribd.com digita LYNE sulla barra di ricerca e troverai i libri che ho elencato nel precedente post. Ovviamnete sono in inglese, ma penso che con un po' di sforzo riuscirai a leggerli. Ti consiglio però di cominciare da "Occult Ether Physics", "l'occulta fissica dell'etere". Perchè Occulta? Lo capirai a breve e ti indignerai della scienza attuale quanto e forse di più che dei politici e dei banchieri. In fondo è tutto lo stesso papocchio.
Ti consiglio anche questo link http://peswiki.com/index.php/PowerPedia:Tesla's_Dynamic_Theory_of_Gravity
nel qual caso volessi introdurti alla teoria del tutto secondo Tesla e dunque alle basi di tutto quel filone scientifico che studia la "Free Energy", ovvero la possibilità di poter estrarre dall'etere (come daltronde Tesla dimostrò più volte) tutta l'energia di cui abbisognamo e per sempre.
Esistono anche due grupi di discussione su Tesla, che nel qual caso ti iscrivessi potresti ricevere tutte le discussioni recenti in cui interviene anche l'autore dei libri suddetti e che ti stupirà per il grande bagaglio scientifico, tecnico, storico e culturale in suo possesso.

Ciao e presto

Anonimo ha detto...

Ciao Giacomo, grazie per le utili informazioni, che credo possano tornare utili anche a Paolo, sul cui blog siamo gentilmente ospitati, e a tutti gli altri.
Darò un'occhiata al link citato, mi pare interessante. Con l'inglese me la cavo bene, purtroppo però il mio pc dell'ufficio (ho solo quello, non l'ho a casa) non mi scarica il testo "Occult ether physics" che mi interessa molto.
Non è che tu ce l'hai in pdf e me lo manderesti a ugo.pre@libero.it?
Grazie mille in ogni caso per le informazioni.
Comincio pian piano a rendermi conto che non solo la politica e l'economia, ma anche la scienza, la medicina e forse anche altri importanti campi della nostra vita sono attualmente manipolati da fonti occulte. Compito degli spiriti liberi è accertarsene, per quanto nelle loro facoltà, e svelare, smascherare emettere finalmente a nudo questo sistema infame che ha ascosta gran parte della realtà a gran parte dell'umanità. E' giunto il tempo che tutto quanto sia reso pubblico e manifesto.
Un caro saluto a tutti.
Marco 66

Paolo Franceschetti ha detto...

Grazie a Giacomo per le notizie su Tesla. Mi informerò meglio perchè sembra veramente interessante.

Giacomo. Sottoscrivo ciò che dici:
"L'evoluzione dell'umanità potrà aver luogo solo se e quando non ci saranno più società segrete e poteri occulti, ma vera libertà, onestà e assoluta trasparenza in ciascun uomo".

E sottoscrivo anche l'altra cosa che dici: "la scienza, la medicina e forse anche altri importanti campi della nostra vita sono attualmente manipolati da fonti occulte".

Con la precisazione che queste "fonti" tanto occulte non sono.
Nella medicina, ad esempio, le fonti di disinformazione non sono occulte. Sono le stesse case farmaceutiche che ostinatamente e platealmente disinformano.
Per rendersene conto, basta spesso semplicemente fare la prova, per vedere se funziona meglio il rimedio di una casa farmaceutica o alcuni rimedi alternativi, per rendersi conto che talvolta i cosiddetti "rimedi alternativi" sono semplicemente più efficaci e meno dannosi.
E allora li l'opera di disinformazione viene svelata senza neanche troppo impegno.

Anonimo ha detto...

Ciao Paolo, sono decisamente senza parole! E'stato il mio ragazzo a farmi conoscere, alcuni giorni fa, il tuo blog e da allora non vedo l'ora di ritagliarmi un paio d'ore al giorno per leggere i tuoi post. Beh, taglio corto ed approfitto per farti una domanda. Ultimamente trovo sempre più insostenibile la "pseudo-informazione" che forniscono i quotidiani e soprattutto i telegiornali, pieni zeppi di notizie prive di contenuti reali. Per non parlare del dibattito politico, usato forse per tenere le menti "comuni" occupate -direi meglio "imbambolate in un torpore catatonico"!- Insomma, non è cambiato nulla dai tempi del Macchiavelli in cui il Principe regnava sul POPOLINO BUE? E' possibile riscattare quel POPOLINO BUE di cui tutti NOI facciamo parte? O è, e sarà per sempre, un lottare contro i mulini a vento? Ciao e buon lavoro, Elipeli

Solange Manfredi ha detto...

Caro Anonimo,
oggi, come ho scritto in un articolo, la disinformazione è tutto. Ma sarebbe un errore cercare la causa di tutto ciò sempre negli altri. Noi abbiamo diritti e doveri. Ci ricordiamo sempre dei nostri diritti ma, decisamente con meno frequenza, dei nostri doveri. E' questo il problema. Il popolo tende ad allinearsi, spesso per convenienza, e a prestare il proprio consenso (tacito o meno) alla situazione. Abbiamo perso la capacità di pensare e di giudicare ciò che è giusto è ciò che è sbagliato. Alcuni mesi fa ho sentito un direttore di giornale rispondere che la legge di finanziamento hai giornali non era, forse giusta, ma visto che c'era lui ne approfittava. Stessa cosa hanno risposto molti politici sulle loro baby pensioni, ecc.. l'elenco potrebbe continuare. Visto che spesso la pericolosità del micro si rende palese esaminando il macro permettimi questo forte paragone. Stessa identica risposta venne data da molti sterminatori nazisti: "non è giusto, ma io obbedisco alla legge, se non o avessi fatto io lo avrebbe fatto un altro". Ma senza arrivare agli sterminatori c'è da esaminare cosa fece tutta (o quasi) una popolazione negli anni in cui vennero emanate le leggi razziali. La maggioranza fu incapace di contrapporre un prorio giudizio e si allineò al male assoluto. Ma ci furono anche cittadini (pochi) che si ribellarono alla situazione. perchè loro non aveano perso la loro capacità di giudizio e si sentivano responsabili delle loro azioni. Tutte le forme di governo si basano sul consenso, ma se i cittadini hanno perso responsabilità e giudizio la situazione non può che degenerare.
Ciò a cui può portare la perdita di responsabilità e giudizio è spiegato in modo straordinario da Hannah Arendt nei suo libri. Sono tutti belli, tra questi segnalo: "la menzogna in politica"; Responsabilità e giudizio; la banalità del male.
Un saluto

Paolo Franceschetti ha detto...

Cara Elipeli...
domandi se non è cambiato nulla rispetto ai tempi del Macchiavelli, e cosa si può fare per contrastare questa situazione.

Ci penso anche io, tutti i giorni, da anni oramai, da quando cioè mi si è svelata una realtà tutta diversa da quella che avevo sempre visto.
Io penso che nei secoli molto sia cambiato, e in meglio.
E penso che la lotta contro questa situazione non sia una lotta contro i mulini a vento, ma possa dare qualche frutto.
Mi spiego.

Anzitutto - dissentendo in questo da Solange - non ritengo che oggi abbiamo una situazione disastrosa.
Un tempo le persone si ghigliottinavano in piazza e la gente andava a vedere lo spettacolo contenta.
E le guerra si scatenavano senza pretesti; semplicemente, bastava che uno stato fosse più forte che riteneva di avere il diritto di inglobare l'altro e sterminarne la popolazione.

Oggi qualcosa è cambiato. Perlomeno a livello teorico, di PRINCIPI, certi spettacoli sono considerati illegali. E per scatenare una guerra ci vuole perlomeno un pretesto, perchè è oramai un PRINCIPIO acquisito(anche se solo teorico) che non puoi scatenare una guerra per futili motivi.

Nella pratica poi tutto è come un tempo: la gente continua a godere di vedere film in cui qualcuno muore veramente (si chiamano snuff movie, ma perlomeno sono illegali e devono essere veicolati col mercato clandestino) . E le guerre continuano ad essere scatenate per soli motivi economici.
Perlomeno però molte persone cominciano a rendersene conto.

Quanto alla disinformazione che c'è oggi... bè non credo sia peggiore oggi rispetto a cinquanta anni fa.
Oggi puoi trovare su Internet, o con l'editoria minore, libri che informano veramente su cosa succede nel mondo.
Trenta anni fa non era possibile, e la gente comune non aveva neanche la minima possibilità di rendersi conto dell'esistenza di questa piovra chiamata massoneria.
Oggi, se uno si informa, può sapere cosa è la massoneria anche se è un operaio, un impiegato o uno studente.
E puoi curarti con le cosiddette medicine alternative più adatte al tuo caso, anche se la medicina ufficiale ti continua a dire che non servono a nulla.

Fra decenni, forse tre secoli, le cose cambieranno, lentamente e in meglio.

In questo dissento fermamente da Solange e da tutti quelli che dicono che "oggi la situazione è disastrosa"; "oggi abbiamo perso la capacità di pensare e di giudicare ciò che è giusto e ciò che è sbagliato".

Oggi la situazione è meglio di un tempo.
E oggi abbiamo sempre più gente che pensa e comincia a rendersi conto della situazione reale.
Siamo in pochi, si. Ma siamo sempre più che nel medioevo.

Tieni presente che il concetto di Nuovo ordine mondiale - fondamentale per capire il sistema massonico nel suo complesso - ha iniziato a circolare con l'era di Internet.
Era un concetto bene espresso nel dollaro americano, con la scritta Novus ordis seclorum che campeggiava lì, in bell vista, sulla moneta da un dollaro.
Ma fino a pochi decenni fa nessuno sapeva neanche cosa fosse.
Oggi molte persone lo sanno.

Spero di non sbagliarmi in questa analisi, perchè la mia è una visione di speranza.
E' la visione a cui mi piace credere, perchè altrimenti tutto ciò che faccio sarebbe senza senso. E non mi resterebbe che chiudermi in un convento... tentazione che francamente ho spesso... :-)

Anonimo ha detto...

Si prega di leggere al link
http://federicoaldrovandi.blog.kataweb.it/
Grazie

giovanni ha detto...

Caro Paolo,
Ho visto con grande piacere il gran numero di accessi al tuo blog, io ahimè ho veramente poco tempo da dedicare a ciò che tu e Sol sostenete. Un micro-contributo però posso dartelo anch’io. Ho provato a smontare il mio scooter e ad arrivare al piantone sterzo: si può fare rapidamente ed in silenzio basta che non se ne accorgano i cani. Quanto alla tecnica di segare lo stelo o di trovare il modo di renderlo instabile, ci vuole uno un po’ più professionista di me. Sono scettico per mentalità e forse per natura, per cui prima cerco di eliminare ciò che apparentemente sembra non avere logica, salvo poi verificarlo, come ho fatto in questo caso.

Poi voglio dirti che appartengo alla categoria dei “tengo famiglia” e che ho paura che qualcosa accada loro. Spero che mia figlia possa presto andare a studiare all’estero ed avere un lavoro che tenga conto delle sue abilità e capacità.

Con tutto ciò ti stimo e ti ammiro e ti porto un grande affetto che spero di rinnovare in una prossima visita.

Un grande abbraccio.

GS

Anonimo ha detto...

salve paolo,

oggi per vari motivi mi sento senza parole
sono giorni di cambiamenti, di decisioni

sono giorni di fuga

da un po' volevo scriverti, chissa' forse ringraziarti..

non ci conosciamo

mi spiace

Anonimo ha detto...

salve paolo
sono di nuovo l'anonimo
ancora in fuga

fuga lenta, troppo

ho voglia di girare alcuni corto/medio metraggi

ma non sullo stile documentaristico tipo blu notte, che adoro cmq,
pensavo puttosto a giocare a posizionare la camera dove il ns reale immediato punto di vista, unico possibile ai piu'
si fissa.

sul punto dove la manifestazione del "potere"(?) fa leva
su tutto quanto dimentichiamo nello scorrere delle ore dei giorni

sulla spietatezza della nostra mancanza di spietatezza

cito carmelo bene (credo):
'che ne sarebbe di noi se non fossimo mancanti, che ne sarebbe di dio se esistesse..

nel caso mi facessi prendere dalla voglia di procedere,
mi piacerebbe,
parlarne.

Paolo Franceschetti ha detto...

Caro anonimo...
se vuoi ne parliamo.

Non so quanto ti potrò essere utile per un progetto come il tuo, ma parlare non costa nulla.

La mia mail è qui sul sito e i miei numeri sono sull'elenco.

Alla segretaria del mio studio di pure che sei l'anonimo un po' depresso... :-)

Se non altro ci conosceremo a voce poi un giorno magari anche di persona.
Ciao

Anonimo ha detto...

Carissimo sig. Paolo, vede quante persone si complimentano con lei? Vuol dire che quel che fa è apprezzato da moltissime persone, peccato però che tutti questi signori tra qualche settimana come dei caproni andranno nuovamente a votare.
Pazienza!!! Mi sa che è proprio vero, meglio avere un nemico intelligente che tanti amici stupidi.

Anna Fubini ha detto...

"Oggi la situazione è meglio di un tempo.
E oggi abbiamo sempre più gente che pensa e comincia a rendersi conto della situazione reale.
Siamo in pochi, si. Ma siamo sempre più che nel medioevo. Spero di non sbagliarmi in questa analisi, perchè la mia è una visione di speranza.
E' la visione a cui mi piace credere, perchè altrimenti tutto ciò che faccio sarebbe senza senso. ...
26 gennaio 2008 13.55"

Non "medioevo" ma anche solo dieci anni fa: sono perfettamente d'accordo che molto va e/o può andare molto meglio di prima se non altro come consapevolezza CONDIVISIBILE e quindi possibilità CONDIVISE quanto meno di protezione mentre il pericolo - specie se conosciuto e non taciuto ma esplicitato - non è poi così grave almeno dalle parti dell'Occidente. (Altri pericoli incombono soprattutto se potenti strumenti sono in mano ad apprendisti stregoni e se si prendono in considerazione soltanto uno per uno su di uno scenario unilaterale.)
Ma ripeto il mio essere d'accordo.

Anna Fubini per l'Associazione Italiana, scientifica e giuridica, contro gli Abusi mentali, fisici e tecnologici.

Paolo Franceschetti ha detto...

Caro anonimo lo so che questi signori andranno di nuovo a votare.
Ma non posso biasimarli.

Perchè io e la mia collega Solange (che per essere implicata in un processo contro esponenti BR, nel rogo di Primavalle, ha avuto minacce e incidenti vari) abbiamo votato a sinistra alle ultime elezioni; poi ci siamo ritrovati D'Elia (che ha assassinato un poiliziotto) eletto nella Rosa nel Pugno.

In passato avevo votato Bionino e Pannella. E poi ho scoperto che quella Rosa nel pugno non è casuale.
Che tra P2 e Rosa Rossa c'è contiguità perfetta se non addirittura sovrapposizione.
Ho capito la probabile appartenenza di Pannella alla P2.

Ora, anche grazie ad una mia amica giornalista che me l'ha spiegato, ho capito cosa significa Rosa Bianca... Fanno riferimento alla guerra delle due rose, nel 1400, che finì con la riunificazione a sebuito di un matrimonio tra le due casate.
Una presa per il culo sotto gli occhi di tutti e senza precedenti.

Ma io l'ho capito solo da qualche mese.
Quindi non posso biasimare nessuno.

Non posso biasimare nemmeno me stesso, perchè io ero uno che leggeva e si informava, ma nessuno mia veva indicato le piste giuste per informarmi. Leggevo solo Travaglio o poco più.
Se non me lo spiegavano degli esperti, ero ancora qui a pensare che Bertinotti e Veltroni forse sono più puliti di Berlusconi, solo perchè non hanno processi per mafia a carico.

Anche se oggi qualche sospetto, vedendo i comportamenti di veltroni, mi sarebbero venuti.

Anonimo ha detto...

ciao paolo sono l'anonimo um po' "depresso"

senti scusami ma ti devo chiedere un parere
oggi ho letto un articolo su donchisciotte
su michele fabiani
sono senza parole

per favore dimmi qualcosa in proposito almeno quello che ne pensi...

grazie cmq
di tutto non vedo l'ora di leggere il tuo ultimo post su moro

appresto

Paolo Franceschetti ha detto...

:-) Cosa penso?

Penso che purtroppo deve essere tutto tragicamente vero.

La giustizia penale è al collasso. In prigione ci vanno solo alcuni extracomuntiari e basta. Non ci va più neanche chi uccide delle persone, o chi ha truffato centinaia di persone rubando centinaia di miliardi, come wanna marchi e la figlia, come molti politici.
La giustizia serve oramai nella maggior parte dei casi per screditare qualcuno, per dargli fastidio, per bruciare altri, ma mai per il fine per il quale dovrebbe servire effettivamente

Di casi come Fabiani ce ne sono a migliaia.
Due giorni parlavo con il presidente di un'associazione che si batte contro gli abusi di questo tipo.
Sai come l'hanno incastrato?
Un quotidiano ha pubblicato un intervista falsa a suo nome, con cui diffamava alcune persone. Lui non conosceva nè il giornalista nè mai aveva rilasciato interviste.
Ma è stato querelato per diffamazione e costretto a difendersi da un accusa inesistente.

Oppure guarda le vicende di Pietro Palau Giovannetti, presidente del movimento per la giustizia. Ti lascio il link.
www.avvocatisenzafrontiere.it/Lombardia6.html+pietro+palau+giovannetti&hl=it&ct=clnk&cd=1&gl=it

Finora a noi c'è capitato ancora poco perchè siamo uno studio di avvocati, e quindi è più difficile colpirci.
Ma vedrai che prima o poi ci arriverò una bella accusa di pedofilia, traffico di droga, o nel migliore dei casi per reati minori come diffamazione o truffa.

Nel frattempo Solange si è vista arrivare una richiesta di risarcimento per due milioni di euro, che per fortuna è stata respinta. Per ora.
Ma è agli inizi un procedimento penale contro di lei per cui è stata già convocata in questura.
E siamo solo agli inizi.

Si caro anonimo. Questo è i funzionamento della giustizia italiana.
Miliardi di euro l'anno spesi per mantenere una macchina giudiziaria che oramai è completamente incapace di colpire i delinquenti, ma che serve solo ai politici per continuare il loro teatrino di fronte alla maggioranza dei cittadini, ignari di come vanno realmente le cose.

Guarda l'assurdità. Cuffaro è stato condannato a cinque anni di carcere per favoreggiamento alla mafia, ma festeggia, perchè non gli hanno riconosciuto il favoreggiamento aggravato.
Ma in carcere non ci andrà mai, che gli anni siano 5 o venti, perchè fino alla sentenza di Cassazione una persona è "innocente". E da qui alla Cassazione troppa acqua passerà sotto i ponti.

La giustizia penale, così come è ridotta, è oramai solo una macchina inutile che serve per dare lavoro a giudici, e avvocati, i quali oramai passano il più delle volte il loro tempo a imbrattare una marea di carte, senza che la realtà cambi di una virgola.

Anonimo ha detto...

Carissimo Franceschetti,
pensi come sarebbe bello un mondo senza massoni, in fondo abbiamo già i servizi segreti, la polizia, i carabinieri, i magistrati, i vigili urbani, i militari, la polizia provinciale, la forestale, la polizia locale, la guardia nazionale, la protezione civile, le usl, l'ispels, i servizi sociali, mi scuso se ho dimenticato qualcuno, E VA TUTTO BENE FRANCESCHETTI, VA TUTTO BENE.
A parte gli scherzi, volevo solo farLa ridere un po', comunque ci rifletta vedrà che molte risposte Le verranno da sole, visto che tutti quegli apparati non saranno certo tutti massoni, o no ?!

Paolo Franceschetti ha detto...

Se non ci fosse la massoneria e uccidessimo tutti i massoni, prontamente alcuni non massoni si riunirebbero in altra associazione chiamata elefantino rosa e viola. E si accorderebbero per fregare gli altri.
Prova è che le società segrete esistono ovunque. In giappone in cina. Pure nelle comunità pellerossa esistonevano società segrete...

giovanni ha detto...

Finchè avremo una società basata sul verticismo e la gerarchia avremo la costituzione di piccoli gruppi di potere che cercano di prevalicare sulla maggioranza.
Complimenti per l'articolo sugli omicidi della massoneria, è importante imparare a riconoscere i simboli e intorno ce ne sono tanti.
Come si intreccia la vicenda Pantani con la massoneria? E un risvolto che mi ha colpito.

Anonimo ha detto...

ci vuole coraggio a fare un blog che faccia luce sulla massoneria...

Il Carpentiere

Paolo Franceschetti ha detto...

Sulla vicenda Pantani abbiamo scritto, nei post relativi all'micidio massonico.

Quanto a te, carpentiere, con quel nick la tua frase non si sa bene se sia una minaccia, o una constatazione... :-)

Anonimo ha detto...

Leonardo Messina dopo le uccisioni di Falcone e Borsellino parlava della massoneria e della mafia altamente intrecciate in Sicilia e della volontà di creare un partito autonomista.
Sappiamo che in quegli anni Lombardo e Andò formavano un comitato d'affari
(l'ho letto su wikipedia e da altre fonti), mi sono venuti dubbi che questi due personaggi siano dei massoni, anche dopo il fatto che ad Andò è stato chiesto di scrivere il programma per la Finocchiaro.
Sbaglio?
Qualcuno può aggiungere qualche tassello?

Luigi

Anonimo ha detto...

bu

Anonimo ha detto...

Ciao Paolo
forse sono una stupida, ma mi sono commossa leggendo la tua presentazione..e nel leggere la lettera di denis robert di abbandono della "lotta".
Mi piacerebbe poter dare il mio contributo ma non saprei come.
L unico modo che ho individuato è quello di fare domande a tutte le persone che conosco(mi riferisco alle banche ed annessi) e mi sconvolgono le reazioni che hanno...fanno spalluccia e ti rispondo "tira a campa'"!!
Ma possibile? Che ci hanno fatto?
Sembrano tutti anestetizzati si puzzano di fame..nn hanno futuro e stanno li in panciolle ad aspettare inermi nn ho capito che.
Lo so che quello di cui si parla nn è alla portata di noi misere pedine...pero' che cavolo se ognuno di noi vivesse con un po di curiosita'..e con il motto SAPERE è POTERE..forse prendere incartarci tante cavolate, un giorni GLI rimarra' un pochino piu difficile.
Leggero quotidianamente il tuo blog e lo passero' a piu persone che conosco.
Grazie!!!!!!!
manuela

Anonimo ha detto...

c'è ancora delle persone oneste in giro...

cristina ha detto...

Paolo lei è un pazzo. Non perchè pensa quello che dice...ma perchè dice quello che pensa. Rischiando davvero grosso. E non me ne voglia se questo post potrà sembrarle una minaccia...è assolutamente lungi da me questo! Ha tutta la mia più profonda stima.

Anonimo ha detto...

Bhè...intanto anche io parto col congratularmi...(e saluto fulvio...anche se lo vedo poi in vecchia =)
in realtà le mie più che congratulazioni(che già a fiumi sn giustamente arrivate) sarebbero domande...magari le domande che una qualsiasi persona appena entrata nella logica di questi giochi di potere,di queste trame sotterranee,di questi culti esoterici,è facile che si ponga...andiamo per punti:
1)se ciò che lei comunica sul suo blog è tutto vero e dimostrabile...come mai lei e tutti i suoi collaboratori non siete già stati eliminati?
non penso che far sparire una persona sia un problema per le organizzazioni che lei descrive...
2)dopo un certo periodo passato a leggere, affascinato, materiale riguardante massonerie varie e molto altro che abbia a che fare con la controinformazione in modo generico mi sono posto il dubbio che questo fitto sistema online di saperi "alternativi"(il suo sito compreso)potrebbe fungere da specchio per le allodole intelligentemente organizzato per farci chiudere gli occhi su problematiche che sono si,più visibili, ma non per questo meno gravi e determinanti...per fare un esempio comprensibile un pò come il "prima di andare a dormire assicuratevi che la spia del televisore sia spenta" di Grillo in un discorso ambientalista senza andare poi a vedere come migliaia e migliaia di industrie sputano tonnellate di materiali tossici ogni giorno nei nostri mari e nei nostri cieli...

volevo inizialmente porre questi 2 quesiti scusandomi se per lei sono percaso domande stupide e scontate ma per me sono dubbi che adesso come adesso non mi permettono di calarmi con decisione in tematiche di questo tipo...spero inoltre che non se ne abbia a male e voglio che sappia che non sto cercando di mettere in dubbio la validità del suo operato...
grazie.

Baro.

Paolo Franceschetti ha detto...

benvenuti agli ulitmi due arrivati, Cristina e baro.

Cristina... sul concetto di pazzo occorre intendersi. Per me sono gli altri a non essere sani. :-)

Baro. Sul perchè non ci hanno ancora uccisi è una domanda che ci fanno un giorno si e uno no. Rispondo quindi brevemente. Ci hanno provato tre volte, ma ci è andata bene. Aspetteremo la quarta.

L'altra domanda... la tua ipotesi è plausibile. Spetta a te capirlo, perchè a noi lettori spetta il compito quotidiano di districarci tra una marea di informazioni diverse.
UN saluto
Paolo

Anonimo ha detto...

Ok...diciamo che in linea di massima erano le risposte che mi aspettavo...ora invece vorrei porle una domanda che è più di carattere pratico...e che so essere abbastanza banale magari...il mio quesito è: "dal momento che si prende per vero la realtà che lei descrive, su cui fa ricerche, che in fine pubblica in modo da renderle patrimonio comune e accessibile a tutti, vorrei chiederle secondo il suo parere quale potrebbe essere un modo per combattere questo sistema sotterraneo che sostanzialmente ingloba l'intero pianeta? (al di la della semplice informazione che non svaluto e che anzi ritengo di primaria importanza ma di per se non sufficente a cambiare le cose.)
Sono ben consapevole che le pongo una domanda molto pretenziosa e probabilmente da molti punti di vista senza risposta...però ci tengo a sapere cosa ne pensa...la ringrazio per il tempo che spende a informare le persone e a rispondere a chiunque.

Baro

Paolo Franceschetti ha detto...

Baro...
non credo che si possa fare nulla. Per fare un parallelo... se nel 1200 avessero chiesto a qualcuno cosa si può fare per combattere la monarchia, quale era la risposta? Che col tempo, con la consapevolezza maturata nei popoli, dopo secoli la monarchia sarebbe finita, come tutti i fenomeni umani. Fra qualche decennio questo sistema cambierà naturalmente, da sè. Per ora le premesse non ci sono, ma in futuro è destinato a cadere da solo.

Anonimo ha detto...

Ciao Paolo,

ti scrivo per porti un quesito riguardo due persone morte in circostanze non molto chiare e di cui si è parlato tanto in televisione (il secondo in termini temporali). Queste persone sono: Giorgio Panto (morto il 26/11/2006) e Gabriele Sandri (morto il 11/11/2007). Io in entrambi i casi ci vedo la mano di un "vivaista" appassionato di rose, nel primo caso ci troviamo di fronte ad un imprenditore divenuto spina nel fianco per la politica italiana, in quanto affermava con forza la necessità dell'autonomia politica del veneto, unico vero motore della economia italiana, nonchè come egli affermava: "vacca da mungere". Panto muore in un incidente aereo alla guida del suo elicottero mentre ritornava da un pranzo nella suo isola di Crevan nella laguna di Venezia fra Treporti e Burano e sotto gli occhi di familiari e amici, tra i quali il figlio Tomas e l'attuale ministro legista Zaia. Casualmente, e ciò mi ricorda un po' la fine di Haider, l'elicottero compie una virata molto stretta e si inabissa. Zaia e il figlio si gettano in acqua e riescono a recuperare Giorgio e il passeggiero, Pietro Fabrini di anni 65, suo grande amico. Entrambi erano ancora vivi, ma solo il secondo si salverà.
Nel secondo caso non so il perchè dello sparo "accidentale" del poliziotto, che penso peraltro non fosse solo in macchina, se di volante si trattasse, quindi un importante testimone (il compagno di volante), sempre che ci fosse, non è mai saltato fuori. Chissà perchè? Di sicuro subito dopol'annuncio della morte di sandri scoppiarono rivolte più che organizzate di ultras in giro per la capitale, secondo me con uno schema già concordato in anticipo, in stile Gladio.
Le due date di morte seondo me dicono molto, ma non si sa mai, a volte il caso fa "miracoli".

Anonimo ha detto...

Ciao paolo...ormai ti rompo spesso lo so ma la mia mente razionale sta cercando di proteggermi nel delirio in cui mi sto cacciando in questi giorni a informarmi su queste cose...un ultima domanda...ma secondo te perchè il tuo sito e gli altri siti riguardanti la massoneria...così come anche i vari libri che riportano informazioni vere in mezzo a un mare di notizie false..non vengono censurati?...non penso che sia difficile per la massoneria far chiudere un blog o impedire la stampa di qualche libro...
scusami ancora per le tante domande che ti pongo...
Baro

Paolo Franceschetti ha detto...

Anonimo...
non so molto di Sandri e Panto. Anche io quando ho sentito le notizie ho pensato a qualcosa di organizzato... dalla data, dai nomi delle persone coinvolte, e da molti altri particolari... ma non ho mai approfondito.

Baro...
E' una domanda che mi faccio anche io.
Mi sono dato due spiegazioni.
La prima è che questi poteri agiscono in modo occulto. Per definizione non esistono. Se, appena apre un sito, questo venisse chiuso sarebbe la prova migliore che queste notizie non devono essere date.
Tuute le cose che ci sono state fatte, le minacce, i tentativi di ucciderci, i tentativi di discredito, seguono tutte la logica del "non esiste".
I tentativi di farci secchi erano incidenti. Le minacce sono sempre velate e per ogni minaccia quasi sempre c'è il dubbio che non sia veramente una minaccia. O c'è il dubbio che provenga da altre parti, rispetto a ciò che pensiamo...
Quindi non fanno mai nulla di visibile.
Se il nostro sito domani chiudesse, o noi morissimo, tutti direbbero "hai visto, allora era tutto vero...".
Poi noi ne apriremmo un altro, metteremmo gli stessi contenuti, e ricominceremmo, dicendo "il precedente sito era stato chiuso"...
Peraltro i nostri articoli sono finiti su disinformazione, don chisciotte, ecc, quindi chiudere il sito non avrebbe senso.
Così, se ora uno di noi morisse, gli altri direbbero "è morto Paolo, ucciso in questo modo..." il che significherebbe avvalorare ciò che diciamo.


In secondo luogo potrebbe esserci un'altra possibilità.
Le informazioni che si dà viene spesso utilizzata da altri poteri occulti. Alcune informazioni sono utilizzate dalla mafia, ad esempio, o da massonerie diverse, o dalla mafia estera.
Quindi per qualcuno che ti vuole morto c'è qualcuno (non necessariamente buono) che ti protegge.

Francamente... non ho capito bene neanche io.
Io so solo che dopo il primo articolo sulla rosa rossa, verso fine dicembre del 2007, pochi giorni dopo (il 2 gennaio) cercarono di farmi fuori e l'ho scampata per un pelo.
E che la stessa cosa è capitata a Giuseppe Cosco, che aveva parlato della RR ed è morto.
Ma vedi... lui è morto di un malore, anche se io so per certo che è stato ucciso dalla RR.
Ufficialmente loro non esistono. Quindi non prendono nessuna iniziativa "visibile".

Anonimo ha detto...

Ciao Paolo,sono Gennaro,innanzitutto un grazie di cuore per il vostro lavoro.Volevo chiederti il link per approfondire la morte di Rino Gaetano.Dopo aver letto l'articolo sui rosacroce sto facendo una ricerca sulla vita e le opere di chi è stato fatto fuori da loro.Penso sia giusto "riportare in vita" chi la vita l'ha persa per non essersi piegato al "sistema".In particolare Rino Gaetano,che praticamente non conoscevo prima,ora mi accompagna giornalmente nel mio mp3 player.Sarebbe bello che un numero sempre crescente di giovani lo scoprisse e ascoltasse!!PS:hai notato quanti simboli massonici nel video "basta poco" di Vasco Rossi?Un abbraccio sincero,GENNARO

Paolo Franceschetti ha detto...

Ciao Gennaro.
Non abbiamo ancora scritto un vero post su Rino gaetano.

La tua idea però di scrivere un pezzo per ogni persona uccisa è bella. Molto bella anche se ci vorrà una vita, perchè si tratta di una vera e propria strage, da Luigi Tenco e Rino Gaetano, a persona meno conosciute come i due fidanzati di Policoro, A Simona Acciai e mario Manucci, ecc...

Però bella iniziativa la tua.
Ti segnalo due articoli in cui abbiamo accennato a rino gaetano.

http://paolofranceschetti.blogspot.com/search/label/Rino%20Gaetano

Ciao

Anonimo ha detto...

mi sono affacciato a questo blog leggendo l'articolo sul grande rino gaetano e sono totalmente d'accordo con te, di cose strane ce ne sono sulla sua morte; son sicuro anch'io che rino andava troppo a turbare i sogni di certa gente.In generale conta di avere un nuovo sostenitore nella tua lotta al potere. Ammiro un sacco te, beppe e tutti quelli che non accettano di stare fermi a subire.

Massimo ha detto...

Salve! seguo anch' io il suo blog con molto interesse...,anche se appartengo ad un mondo molto distante dal Suo..,pero'la curiosta'di capire e conoscere realta' diverse da quelle che ci propinano gli organi di inforamazione tradizionali.
Grazie !

Anonimo ha detto...

Scrivo a proposito dell'articolo sulle scie chimiche.
Molte idee mi sono fatto a proposito di tale "fenomeno" che osservo con attenzione da due anni, raccogliendo e consultando documentazione da vari siti e blog italiani ma soprattutto statunitensi, ove quest'ultimi risultano i più affidabili per certi versi e argomenti. Ovviamente le informazioni vanno sempre vagliate con spirito critico e, trattandosi di argomenti scientifici è d'uopo possedere un minimo bagaglio scientifico.

Ovviamente tutti noi profani della vertità ultima dell'uso di tali aerosol, più noti come scie chimiche, siamo in ultima analisi forniti di soli mezzi sensoriali per comprenderne il vero scopo, quindi tenderei ad evitare le conclusioni più gettonate quali avvelenamento di massa ad opera di virus, batteri e nanobots (follia!!!), ma tenderei a soffermarmi sull'aspetto più probabile, ossia capire se ci sono correlazioni temporali, climatiche e atmosferiche che possano condurci ad una valutazione critica sulle "motivazioni" scientifiche che possano "giustificare" tali pratiche d'irrorazione.

Traendo spunto dal sito www.carnicom.com e da mie verifiche "occhiometriche" ho capito che l'uso delle scie chimiche ha come scopo PRINCIPALE (unico in effetti valutabile) un qualche controllo climatico, tendente a ridurre l'effetto delle pecipitazioni, fatto molto più evidente nel periodo estivo, in quanto caratterizzato da piovaschi intermittenti ove, tra gli spazi formatisi fra un cumulo e l'altro di nubi, frotte frettolose di aerei irrorano le loro scie non a caso ma in perfetto allineamento con le correnti di quota e l'andamento delle perturbazioni, ergo: sottrazione di acqua dalle nubi con conseguente riduzione dei fenomeni precipitativi.

Come ho detto sopra questo è lo scopo principale, poi potranno anche irrorarci per ammalarci, riducendo al popolazione mondiale per meglio controllarla, ma perchè fare ciò alla luce del giorno, in bella vista e evidenziandone bene la traccia, quando si potrebbe fare tutto con calma e di notte?
La verità è che queste scie sono sì chimiche, ma non perchè, come del resto tutto, hanno un contenuto chimico, ma bensì perchè ciò che le genera (e qui sono il "primo" a dirlo) è una reazione chimica, che come tutte le reazioni chimica ha una sua cinetica e termodinamica a cui attenersi. Secondo il mio parere di laureato in chimica, ciò che viene utilizzato per produrre le scie chimiche sono alcossilati, carbossilati e acetilacetonati metallici, ovvero sostanze liquide, altamente sensibili all'umidità, utilizzate nei laboratori chimici in presenza di silossani vari nelle preparative sol-gel, che servono per produrre nanocompositi, ovvero deposizioni di sostanze inorganiche vetrose per via chimica.

Si capirebbe dunque il perchè dei bellissimi particolari di queste foto di circa due anni fa scattate a Santa Fe, NM ( http://www.carnicom.com/corepulse.htm ), da cui si evince che le scie non sono semplici spargimenti di polvere ma vere e proprie soluzioni ingegneristiche, che permetterebbero alla scia di evolvere secondo una precisa direzione per potersi il più possibile espandersi secondo un piano orizzontale, piuttosto che disperdersi, come farebbero delle mere polveri (teoria dell'avvelenamento), perchè l'obiettivo è in effetti il controllo climatico, via riduzione delle precipitazioni.

Una cosa di cui sono sicuro e per cui sarei disposto a tagliarmi una mano è che di certo, con tutte queste precipitazioni che caratterizzano il clima italiano degli ultimi due mesi, ben pochi aerei addetti ad operazioni di aerosol si siano impegnati sopra i nostri cieli, primo perchè i fenomeni erano troppo intensi e duraturi da poter essere intaccati; secondo, perchè anche le scie come tutte le operazioni di intelligence, hanno un costo e siccome chi le paga non butta via i "soldi" per nulla, ance queste operazioni vanno pianificate con diligenza.

Sul sito www.thetruthseeker.co.uk che comunque ti consiglio per qualsiasi approfondimento nel campo dell'info alternativa, in quanto il migliore e più noto al mondo, trovai un articolo, che spero a breve di recuperare, in cui si parlava della testimonianza di un addetto aeroportuale americano alle riparazioni di aeromobili il quale, da anonimo, riportava di strane anomalie costruttive a carico di un aereo che si era trovato a manutentare. In esso infatti si riscontravano delle alterazioni al sistema di convogliamento dei liquami provenienti dai WC, che invece di terminare in un tank di accumulo, finiva verso l'esterno della carlinga dell'aereo a mo di ugelli. Una volta segnalata l'anomalia in vece di un grazie si è visto recapitare una sorta di intimazione al silenzio da degli uomini non meglio identificati ed anche una minaccia di sospensione da parte del suo superiore.

Che fossero gli ugelli utilizzati per aspargere i composti atti a produrre le scie artificiali?

Che siano di essi dotati solo aerei militari o fors'anche e più probabilmente aerei civili?

Che siano coinvolti nel progetto anche molti piloti civili, visto che non si capisce come l'esercito o NTO che sia, possano disporre di così tanti piloti?

In attesa di qualche risposta, spero che il mio commento possa essere di qualche interesse alla causa della giustizia e della verità.

Con grande affetto
Giacomo

Anonimo ha detto...

il messaggio di un certo Massimo Marasca del 13 novembre 2007 dice di Franceschetti: "un augurio ed un grosso bocca in lupo (? non so se abbia sbagliato volutamente o un caso, ma per quello che so si dice in bocca al lupo...) ad un amico che è maestro di diritto, ma anche e sopratutto maestro di vita".
Caro Paolo...trovo molto coraggiosi e importanti i tuoi interventi nella rete, indagini su massoneria ecc. Ma non so se hai visto il famoso serial "La piovra" (uno dei pochi istruttivi e importantissimi film che parla dei poteri occulti, il marcio che arriva fino alla testa dei vertici politici, economici, colgo l'occasione per fare i miei più ammirati complimenti a tutto lo staff del film per quell'opera bellissima) dove commissario Cattani dopo l'ennesima delusione nelle persone a cui aveva dato fiducia va in confusione e dice: "a chi posso credere ormai? di chi posso fidarmi? come faccio sapere se davanti me trovo un nemico o un amico quando me stesso ormai faccio doppi giochi sporchi, fingo per sopravvivere, per vendicarmi. Non so più chi sono nemmeno io e non so nemmeno se posso fidarmi di me stesso".
ecco il dunque era questa ombra di dubbio che mi scatta in testa quando vedo certi messaggi misteriosi che sembrano codificati. Sai meglio di chiunque che i massoni parlano con dei codici tra le righe...quindi il messaggio di tale Marasca suona un pò come benedizione di un "fratello" all'apertura del nuovo blog dove lui ti chiama ben 2 volte "maestro" - un grado importante in massoneria. Poi quell' "errore" bizzarro "bocca in lupo"...mah...non lo so...appunto ho deciso di scriverti per togliermi ogni dubbio, perchè per evitare la confusione spesso è meglio essere diretti nel chiedere. Chi lo sa, magari è solo un messaggio banale, oppure un messaggio per mettere l 'ombra di dubbio sulla tua personalità, per far credere che tu stesso sei un massone e fai tutto quello che fai per una fine ben precisa prestabilita, in fondo i "fratelli" lavorano ogni uno nella sua posizione per l'unico scopo finale...forse è solo un tentativo di mettere in confusione i poveri cristi come me che ormai non sappiamo più dove sta la verità...
ti ringrazio per la risposta in anticipo.
ti ringrazio anche per le orrende verità che riporti alla gente,molti storciano la faccia e si chiudono il naso dalla puzza di marcio che esce dall'attività di certi poteri occulti. La gente ha le orecchie, ma non vuole sentire, ha gli occhi, ma li chiude, non vuole vedere...siamo in un periodo cosi...apocalittico...
continua finchè puoi...dire la verità assoluta, solo la verità.
grazie ancora...
P.S. la cosa che mi fa venire da piangere - sono bambini, innocenti, piccoli, indifesi bambini...

claudio ha detto...

Dott. Franceschetti,
non ho molto da dirle salvo che la ammiro tantissimo per quello che è, quello che fa e ciò che condivide con noi. Mi sto interessando dell'ordine massonico nella Storia solo da poco tempo, riuscendo finalmente grazie questa ricerca a trovare la chiave di lettura che mi mancava per comprendere la dissonanza di fondo della nostra società...è merito anche suo e della sua penna intrisa di coraggio se oggi, rispetto a qualche mese fa, posso dire di essermi avvicinato almeno un passo alla Verità. O forse no, ma la sensazione che provo è simile al sollievo che irradia lo sterno del prigioniero quando sente per l'ultima volta il rumore del chiavistello che si chiude alle sue spalle.
La libertà mentale è un fardello pesante, ma non c'è niente che ti renda così leggero...grazie professore!
cla.

Anonimo ha detto...

Buon dì!
Volevo congratularmi per l'ottima iniziativa di questa domenica a roma...istruttiva, non difficile da seguire e nemmeno pesante...complimentoni...poi vedere dei debunker in azione dal vivo è sempre parecchio divertente...si capisce perchè mandino la gente in esasperazione...-.-
In ogni caso oltre ai complimenti volevo anche chiedergli se potesse in qualche modo(articolo sul blog, link a un qualche sito o link a n video integrale della conferenza) comunicartmi l'argomento dell'ultimo pezzo della conferenza(che aveva per argomento la democrazia diretta) visto che sono dovuto andarmene via prima che cominciasse e ne sono molto interessato...la ringrazio in anticipo per il tempo che spende a diffondere cultura...Buon lavoro e continui così...

Baro

Anonimo ha detto...

volevo dire milano...sob...la stanchezza fa brutti scherzi-.-

Baro.

il blebo ha detto...

complimenti per il coraggio e la tenacia. le notizie sul vostro blog sono illuminanti. temo che internet sia l'unico mezzo che resta al popolo per leggere e comunicare liberamente. spero che venga usato sempre di più e i blog come il vostro acquisiscano sempre maggiore importanza.
grazie
giulia

mikele ha detto...

prof sono michele ho da poco scoperto il suo blog!è stupendo sapere che ci sono persone di alto calibro come Lei che combattono nelle università argomenti scomodi come la massoneria!

seguendo il sito disinformazione.it ho potuto leggere un suo articolo che fa "CHIAREZZA SULLA MASSONERIA" nonchè l'articolo dell'avv.Manfredi "IL GRANDE INGANNO: DA MAASTRICHT A LISBONA" !
del vostro encomiabile lavoro vi ringrazio con tutto il cuore!siete i miei idoli Voi e tutti i professionisti come Lei prof!vi auguro buon lavoro e grazie di tutto!GRAZIE!le segnalo il piccolo sito di contro-informazione che gestisco per ampliare le vedute dei miei concittadini!
http://lavoriamoperlitalia.blogitaliano.com/

mi sono anche permesso di linkare un suo articolo!(chiarezza sulla massoneria) GRAZIE GRAZIE GRAZIE !
ps: seguirò con attenzione il suo blog!con immensa stima e gratitudine michele,un giuristudente salernitano! :)

Massimiliano ha detto...

Caro dott. Paolo Franceschetti, mi sono unito pure io al gruppo di persone che seguono il suo blog. L'ho conosciuta leggendo due dei suoi articoli pubblicati sul sito Disinformazione: http://www.disinformazione.it/omicidio_massonico.htm
http://www.disinformazione.it/omicidio_massonico2.htm
Finalmente, ho trovato il tempo a disposizione per seguire il suo blog anche su Blogger. Lei per me è davvero una persona unica nel suo genere come la sua collega Solange. Io ero stanco e sono tuttora stanco delle solite mezze verità... e ho trovato Lei. Sì, sono proprio davvero stufo del chiacchericcio mediatico messo in atto dai soliti manipolatori. Lei e tutti quelli che collaborano con Lei sono quello che ci vuole. La saluto e le auguro tutto il bene di questo mondo e, forse, di quello che verrà per chi se lo meriterà.
Massimiliano Massarenti.

marina ha detto...

Ciao Paolo,
da un anno seguo il tuo blog e mi si è aperto un mondo che prima riuscivo solo ad intravvedere ed immaginare. Sono sempre stata convinta che quello che ci vogliono raccontare con i mezzi di informazione di massa sono delle grandi bufale, ma non avrei mai immaginato che le bufale fossero così grosse...
Ormai non riesco a fidarmi più di nessuna informazione, nemmeno di quelle che girano in internet e si propongono come informazioni alternative a quelle ufficiali. Alla fine ritorno sempre al tuo blog per vedere come la pensi tu su un determinato argomento... Sbaglierò? Lo scopriremo solo vivendo, o forse non lo scopriremo mai.

Anonimo ha detto...

Ciao Paolo.
Voglio ringraziarti infinitamente per tutto ciò che hai fatto e che fai: un lavoro di immensa utilità, per l'acquisizione una reale conoscenza di questo mondo in cui siamo nati...
Grazie, grazie ed ancora grazie con tutto il cuore !!!
Davide da Cuneo

Marika Scarlett O'Hara ha detto...

Complimenti Avv. Franceschetti per il suo coraggio e dedizione.
Leggo avidamente quello che scrive senza però sapere cosa fare.
Sono ancora nella fase "doccia fredda" e non passa giorno dove non mi chieda quale sia la cosa migliore.
Ho abitato tanti anni all'Estero e mi chiedo se fuori dai nostri confini le cose non siano diverse: io me le ricordo più lineari...ma forse era un'altra beffa
Grazie di cuore

Marika Scarlett O'Hara

Anonimo ha detto...

Ciao Paolo, forse sono OT in questa sezione ma non sapevo dove postare (nel coso chiedo scusa).
Le mie letture giornaliere rimbalzano tra i vari siti cosiddetti di "controinformazione", primo fra tutti il tuo di seguito viene comedonchisciotte, ho notato proprio oggi che da questo è stato rimosso il collegamento al tuo sito... se posso vorrei chiederti le motivazioni. Sono anni che lo consulto giornalmente, ma ultimamente sono rimasto deluso da troppi articoli degni della prima pagina del TG di Fido, (sempre rimanendo a mio avviso uno dei migliori siti di informazione).
Ti ringrazio se vorrai darmi eventuali spunti di riflessione che possono essermi sconosciuti, il tuo pensiero è per me un ottimo punto di partenza.
SANKARA

Paolo Franceschetti ha detto...

Ciao sankara.
Non so perchè abbiano rimosso il collegamento.
Devo dire che non mi sorpende.